Università degli Studi di Bari Dipartimento di Studi classici e cristiani. I tre monti consacrati a san Michele storia e iconografia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università degli Studi di Bari Dipartimento di Studi classici e cristiani. I tre monti consacrati a san Michele storia e iconografia"

Transcript

1 Regione Puglia Università degli Studi di Bari Dipartimento di Studi classici e cristiani Unione Europea I tre monti consacrati a san Michele storia e iconografia Les trois monts dédiés à Saint Michel. Histoire et iconographie Mostra fotografica a cura di Giorgio Otranto e Angela Laghezza progetto CUSTOS

2 Regione Puglia Università degli Studi di Bari Dipartimento di Studi classici e cristiani Unione Europea I tre monti consacrati a san Michele storia e iconografia Les trois monts dédiés à Saint Michel. Histoire et iconographie progetto CUSTOS Mostra fotografica a cura di Giorgio Otranto e Angela Laghezza Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia misura 6.2 azione C Progetti pilota a sostegno dell innovazione delle imprese e dello sviluppo sostenibile GELSOROSSO

3 progetto CUSTOS Diretto da Giorgio Otranto Questo catalogo riproduce la Mostra fotografica realizzata nell ambito del progetto Custos. Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia misura 6.2 azione C. Progetti pilota a sostegno dell innovazione delle imprese e dello sviluppo sostenibile. Partner Università degli Studi di Bari Dipartimento di Studi classici e cristiani Politecnico di Bari Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica Ente Parco Nazionale del Gargano Digivox srl BPM Software Design srl Teseo.it srl Passaturi d Acquasala Adesioni e collaborazioni Università di Caen Basse-Normandie Università di Torino Università Paris X-Nanterre Rai - Sede regionale della Puglia Basilica Santuario San Michele Arcangelo Comune di Monte Sant Angelo Comunità Montana del Gargano Provincia di Foggia Comune di Olevano sul Tusciano Sacra di San Michele Centre des Monuments Nationaux Abbaye du Mont Saint-Michel Ass. Les Chemins du Mont-Saint-Michel Copyright per i testi gli autori Copyright 2008, GELSOROSSO srl, viale Caduti di Nassiriya, Bari Impaginazione grafica e copertina: Quorum Italia - Bari Selezione immagini e prestampa: Fotolito 38 - Bari Stampa: Ragusa Grafica Moderna - Bari ISBN Printed in Italy Ai sensi della Legge sui diritti d Autore e del Codice Civile è vietata la riproduzione di questo libro o di parte di esso con qualsiasi mezzo, elettronico, meccanico, per mezzo di fotocopie, microfilm, registrazioni o altro, senza il consenso dell Autore o dell Editore. Comitato di indirizzo e di coordinamento tecnico Giorgio Otranto - coordinatore Immacolata Aulisa, Luca Avellis, Gioia Bertelli, Ada Campione (Dipartimento di Studi classici e cristiani - Università degli Studi di Bari) Cataldo Guaragnella (Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica - Politecnico di Bari) Franca Pinto Minerva (Ente Parco Nazionale del Gargano) Giovanni Boccuzzi (Digivox) Nicola Del Fante (BPM) Vito Micunco (Software Design) Giampaolo Chiarella (Teseo.it) Alessandra Moro (Passaturi d Acquasala) Comitato scientifico Giorgio Otranto - coordinatore Immacolata Aulisa, Gioia Bertelli, Ada Campione, Laura Carnevale, Stefania Santelia (Dipartimento di Studi classici e cristiani - Università degli Studi di Bari) Comitato di coordinamento amministrativo Michele Laricchia - coordinatore Ottavio Ardillo, Diana Cazzolle (Dipartimento di Studi classici e cristiani - Università degli Studi di Bari) Tony Martino (Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica - Politecnico di Bari) Ciro Magno (Ente Parco Nazionale del Gargano) Franco Mele (Digivox) Pietro Marzulli (BPM) Vito Micunco (Software Design) Antonella Lattanzi (Teseo.it) Nuela Camposeo (Passaturi d Acquasala) Assistenza alle produzioni Ilenia Bellini, Diana Cazzolle, Angela Laghezza

4 I tre monti consacrati a san Michele storia e iconografia Il titolo del progetto CUSTOS (Cultura Università Storia Tecnologie Organizzazione Spettacolarizzazione) richiama la funzione di CUSTODE con cui San Michele, in quanto Angelo, è presente nella tradizione biblico-patristica e nell immaginario collettivo. CUSTODE è anche il titolo che il Santo rivendica per sé in riferimento al santuario di Monte Sant Angelo sul Gargano, a quello di Mont Saint- Michel in Normandia e a tanti altri luoghi di culto a lui consacrati. Il progetto, promosso dal Dipartimento di Studi classici e cristiani dell Università di Bari e diretto da Giorgio Otranto, è stato incentrato su storia, arte, natura, folklore e turismo, e ha attivato processi di interazione tra istituzioni pubbliche e private, al fine di costruire una filiera digitale orientata alla valorizzazione dei Beni culturali. Gli obiettivi del progetto, che ha visto il coinvolgimento di molti giovani, sono stati perseguiti attraverso la realizzazione dei seguenti prodotti: un film di animazione digitale che illustra il pellegrinaggio micaelico con particolare riferimento a luoghi e figure di donne e di uomini che l hanno caratterizzato; un portale tematico, in collaborazione con il Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica del Politecnico di Bari, per la diffusione di informazioni e indicazioni utili tanto all approfondimento culturale quanto alla fruizione turistica; due documentari scientifici realizzati dalla Rai Sede regionale della Puglia, destinati ad enti e istituzioni specializzate nel campo della ricerca storica, cristianistica e folklorica. Oltre a questi prodotti previsti dal progetto, ne sono stati realizzati altri due: un volume-dossier che ripropone parzialmente i contenuti del portale e descrive l itinerario del progetto realizzato tra il 1 maggio 2007 e il 15 settembre 2008 e una Mostra fotografica itinerante su I tre monti consacrati a San Michele. Storia e iconografia, che illustra, da vari punti di vista, la storia del santuario pugliese (monte Gargano), di quello normanno (monte Tumba) e della Sacra di San Michele nella Valle di Susa (monte Pirchiriano). Essa presenta riproduzioni fotografiche di reperti vari, oggetti d arte colta e popolare, statue, sculture, ex voto, calici liturgici, impronte di mani e piedi di pellegrini, affreschi, miniature, dipinti medievali e moderni, scorci di paesaggio. Alla Mostra hanno collaborato Pierre Bouet (Università di Caen Basse-Normandie), Vincent Juhel (Association Les Chemins du Mont-Saint-Michel ), Giuseppe Sergi (Università di Torino), André Vauchez (Institut de France). Essa sarà inaugurata a Bari il 12 settembre in occasione della presentazione ufficiale del progetto e a Mont Saint- Michel il 29 settembre in apertura del Congresso internazionale su Représentations du Mont et de l archange Saint Michel dans la littérature et les arts. Successivamente la Mostra sarà allestita a Monte Sant Angelo, alla Sacra di San Michele e a Torino. LES TROIS MONTS DéDIéS à SAINT MICHEL HISTOIRE et ICONOGRAPHIE Le nom du projet CUSTOS (Culture Université Technologies Organisation Spectacle) rappelle la fonction de gardien de Saint Michel, comme pour tout ange, présente dans les traditions biblique et patristique et dans l imaginaire collectif. Gardien est aussi le titre que le saint revendique pour lui-même par rapport au sanctuaire de Monte Sant Angelo sur le Gargan, au Mont-Saint-Michel en Normandie et aux autres lieux de culte qui lui sont consacrés. Le projet, promu par le Dipartimento di Studi classici e cristiani de l Université de Bari, et dirigé par Giorgio Otranto, a été centré sur l histoire, l art, la nature, le folklore et le tourisme, et a créé une synergie entre les institutions publiques et privées, afin de mettre en place une filière numérique destinée à la valorisation des Biens culturels. Les objectifs du projet, qui a vu l implication de nombreux jeunes, ont été atteints par les réalisations suivantes: film d animation numérique illustrant le pèlerinage michaélique avec un renvoi particulier aux lieux et aux figures tant féminines que masculines qui l ont caractérisé; portail internet, en collaboration avec le Dipartimento di Elettrotoecnica e Elettronica du Politecnico de Bari, pour la diffusion des informations et renseignements utiles tant à l approfondissement culturel qu à la valorisation touristique; deux documentaires scientifiques réalisés par la RAI Sede regionale della Puglia, destinés au grand public et aux chercheurs des domaines historique, chrétien et folklorique. Outre ces réalisations prévues dans le projet initial, deux autres ont vu le jour: un volume reprenant partiellement le contenu du portail internet et retraçant le suivi du projet entre le 1 er mars 2007 et le 15 septembre 2008, et une exposition photographique itinérante sur «Les trois monts consacrés à Saint Michel. Histoire et iconographie», illustrant sous divers aspects l histoire du sanctuaire des Pouilles (mont Gargan), du sanctuaire normand (mont Tombe) et de la Sacra di San Michele, en Val de Suse (mont Pirchiriano). Cette exposition présente des reproductions photographiques de nature diverse, d oeuvres d art, qu il soit savant ou populaire: statues, sculptures, ex voto, calices, empreintes de mains et de pieds de pèlerins, peintures murales, enluminures, tableaux médiévaux et modernes, paysages. Ont collaboré à l exposition: Pierre Bouet (Université de Caen Basse-Normandie), Vincent Juhel (association «Les Chemins du Mont-Saint-Michel»), Giuseppe Sergi (Université de Turin), André Vauchez (Institut de France). Elle sera inaugurée à Bari le 12 septembre, à l occasion de la présentation officielle du projet, et au Mont-Saint-Michel le 29 septembre à l ouverture du Congrès international sur les «Représentations du Mont et de l archange Saint Michel dans la littérature et dans les arts». L exposition sera successivement présentée à Monte Sant Angelo, à la Sacra di San Michele et à Turin.

5 San Michele del Gargano Nel V secolo il culto micaelico si insediò in una grotta del Monte Gargano dove, secondo la tradizione, l Angelo apparve tre volte al vescovo sipontino Lorenzo. La grotta divenne in seguito meta di pellegrini provenienti da diverse regioni italiche ed europee (Longobardi, Franchi, Inglesi, Sassoni, Ispanici): un fenomeno che si è perpetuato fino ai giorni nostri. Nel VII secolo la grotta-santuario attirò l attenzione dei Longobardi di Benevento, i quali conquistarono la regione garganica, posero la diocesi sipontina sotto la propria giurisdizione e fecero di Michele e del santuario garganico rispettivamente il proprio santo e il proprio santuario nazionale. All interno della grotta la dinastia longobarda fece eseguire opere di ristrutturazione, come testimoniano alcune delle circa duecento iscrizioni (secoli VII-IX) incise o graffite nella parte più antica del santuario: tra queste epigrafi, quattro sono in caratteri runici. Durante il Medioevo la grotta garganica costituì un vero e proprio modello di santuario in Italia e in Europa. Alla vita del santuario si interessarono i Bizantini, i Normanni e soprattutto gli Angioini che nel XIII secolo, con una serie di modifiche strutturali, diedero al santuario una nuova configurazione, che sostanzialmente conserva ancora oggi. Centro di culto e di alta spiritualità, il santuario è attualmente affidato alle cure dei Padri Micheliti. Recentemente i Comuni di Monte Sant Angelo, Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio, Spoleto, Campello e Benevento, altri enti e istituzioni culturali hanno chiesto l inserimento dell area italica longobarda nella lista dei siti patrimonio mondiale dell UNESCO. Au Ve siècle, le culte de Saint Michel s implanta dans une grotte du Mont Gargan où, selon la tradition, il apparut trois fois à Laurent, l évêque de Siponte. La grotte devint le but de pèlerins provenant de diverses régions italiennes et européennes (Lombards, Francs, Anglais, Saxons et Espagnols), phénomène qui se perpétue jusqu à nos jours. Au VII e siècle, la grotte-sanctuaire attira l attention des Lombards de Bénévent qui se rendirent maîtres du Gargan, plaçant le diocèse sipontin sous leur propre juridiction, faisant de Michel et du sanctuaire garganique leur saint national. A l intérieur, la dynastie lombarde entreprit une restructuration du site comme en témoignent environ deux cents inscriptions des VII e -IX e siècles, gravées ou écrites sur les parties les plus anciennes de l ensemble monumental; parmi celles-ci, on en compte au moins quatre en caractères runiques. Au Moyen Âge, la grotte du Gargan représenta un véritable modèle de sanctuaire en Italie et en Europe. Les Byzantins, les Normands et surtout les Angevins s intéressèrent à la vie du sanctuaire; au XIII e siècle, ces derniers, donnèrent au sanctuaire une nouvelle configuration en grande partie conservée aujourd hui. Lieu de culte et centre de profonde spiritualité, le sanctuaire est aujourd hui confié aux soins des Pères de la Congrégation de Saint Michel. Dernièrement, les Communes de Monte Sant Angelo, Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio, Spoleto, Campello, Benevento, autres organismes et institutions culturels ont demandé l inscription de l aire lombarde italique sur la liste du patrimoine mondial de l UNESCO. Giorgio Otranto

6 Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele Ingresso superiore Entrée supérieure Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele La grotta La grotte

7 Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele Iscrizioni longobarde (VII-IX secolo) Inscriptions lombardes (VII e -IX e siècles) Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele Ingresso della galleria longobarda e iscrizioni runiche di pellegrini anglosassoni (VIII secolo) Entrée de la galerie lombarde et inscriptions runiques de pèlerins anglo-saxons (VIII e siècle)

8 L itinerario del monaco Bernardo (IX secolo) L itinéraire du moine Bernard (IX e siècle) Olevano sul Tusciano, Grotta di San Michele San Michele, Bernardo e i suoi compagni pellegrini, Affresco (XII-XIII secolo) Saint Michel, Bernard et ses compagnons pèlerins, Fresque (XII e -XIII e siècles) Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele Custos ecclesiae, Affresco (XI secolo) Custos ecclesiae, Fresque (XI e siècle)

9 Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele San Michele, Icona in rame dorato (XI secolo) Saint Michel, Image en cuivre doré (XI e siècle) Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele La porta di bronzo (Costantinopoli 1076) La porte de bronze (Constantinople 1076)

10 Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele Trono vescovile (XI-XII secolo) Trône épiscopal (XI e -XII e siècles) Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele, Cappella delle Reliquie La cosiddetta croce di Federico II (XIII secolo) La croix dite de Fréderic II (XIII e siècle) Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele, Museo devozionale Calice, Domenico Capozzi (XIX secolo) Calice, Domenico Capozzi (XIX e siècle)

11 Scene micaeliche sul Monte Gargano e a Mont Saint-Michel Messale di Carlo VI ( ), Yale, Beinecke Library, ms 425 Scènes michaéliques sur le Mont Gargan et au Mont-Saint-Michel Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele San Michele sconfigge il diavolo, Statua, Scultore napoletano (XVI secolo) Saint Michel terrasse le demon, Statue, Sculpteur napolitain (XVI e siècle)

12 Monte Sant Angelo, Santuario di San Michele Scudi, stemmi araldici, figure umane, impronte di mani e piedi di pellegrini Boucliers, armoiries, figures humaines, empreintes de mains et de pieds de pélerins Monte Sant Angelo Santuario di San Michele, Museo devozionale Ex voto

13 Dal Gargano all Europa Du Gargan à l Europe Planimetria del santuario di Monte Sant Angelo Vue planimétrique du sanctuaire de Monte Sant Angelo Andie

14 Le Mont-Saint-Michel L sur un rocher dominant l océan, abbaye bénédictine et forteresse du Mont-Saint-Michel, campée a toujours fasciné les hommes. La Revelatio rapporte comment Aubert, évêque d Avranches, fonda une église au sommet du Mont-Tombe. Consacrée le 16 octobre 708, elle a été érigée en abbaye en 966 et a connu une grande célébrité au Moyen Âge. Après Rome, Jérusalem et avec Saint-Jacques de Compostelle, ce fut l un des plus grands centres de pèlerinage d Occident. Le premier pèlerin connu par les textes est un moine franc nommé Bernard qui, au retour d un voyage au Mont Gargan, à Rome et Jérusalem, y vint en pèlerinage en Avec l installation des moines bénédictins au X e siècle et la diffusion des récits de miracles, les pèlerins se firent plus nombreux et c est à cette époque qu apparut la première mention des chemins montais (1025). Avec les ducs de Normandie, les rois de France ont été nombreux à venir vénérer l Archange, protecteur traditionnel du royaume. Les textes signalent aussi la venue des «pastoureaux», ces bandes d enfants venues de France, des Flandres et d Allemagne. Assiégé en vain par les Anglais pendant plus de trente ans, le Mont-Saint-Michel fut durant la Guerre de Cent ans considéré comme le symbole de l héroïque résistance nationale. Mais à partir du milieu du XVI e siècle, le Mont perdit de son intérêt militaire et religieux. En 1790, la Révolution chassa les derniers moines et en fit une prison jusqu en Le retour des religieux permit alors la relance du pèlerinage. L ensemble, avec la baie, est aujourd hui classé au patrimoine mondial de l UNESCO. fortezza di Mont Saint- Michel, collocata su una roccia L abbazia che domina l oceano, ha sempre affascinato gli uomini. La Revelatio racconta come Oberto, vescovo di Avranches, fondò una chiesa sulla sommità del Monte Tumba. Consacrata il 16 ottobre 708 e divenuta abbazia nel 966, essa ha conosciuto una fase di grande splendore nel Medioevo. Dopo Roma, Gerusalemme e San Giacomo di Compostela fu uno dei più grandi centri di pellegrinaggio in Occidente. Il primo pellegrino attestato nelle fonti è un monaco franco di nome Bernardo il quale, al ritorno da un viaggio sul Monte Gargano, a Roma e a Gerusalemme, vi si recò in pellegrinaggio nell Con l insediamento di una comunità benedettina nel X secolo e la diffusione dei racconti dei miracoli, i pellegrini diventarono più numerosi ed è proprio in quest epoca che per la prima volta si ha testimonianza dei cammini montani (1025). Come i duchi di Normandia, anche i re di Francia si sono recati numerosi al Monte per venerare l Arcangelo, tradizionale protettore del Regno. I testi segnalano anche i pellegrinaggi di «pastorelli», bande di ragazzi venuti dalla Francia, dalle Fiandre e dalla Germania. Assediato invano dagli Inglesi per più di trent anni, Mont Saint-Michel, durante la Guerra dei Cent anni, fu considerato simbolo dell eroica resistenza nazionale, ma, dalla metà del XVI secolo, perse il suo interesse militare e religioso. Nel 1790, la Rivoluzione cacciò gli ultimi monaci e ne fece una prigione fino al Il ritorno dei religiosi permise allora il rilancio del pellegrinaggio. Il complesso abbaziale, con la baia, è oggi considerato patrimonio mondiale dall UNESCO. Vincent Juhel

15 Le Mont-Saint-Michel. Saint Michel terrasse le dragon Livre d heures du duc de Berry (XV e siècle), Chantilly, Musée Condé, ms 65, f. 195 Mont Saint-Michel. San Michele sconfigge il drago Apparition de Saint Michel à l évêque d Avranches Aubert Cartulaire du Mont Saint-Michel (XII e siècle), Avranches, Bibliothèque municipale, ms 210, f. 4v Apparizione di San Michele al vescovo d Avranches Oberto

16 Voyage des clercs d Aubert au Mont Gargan Bréviaire de Salisbury (XV e siècle), Paris, BnF, ms lat Viaggio dei chierici di Oberto al Monte Gargano Bayeux, Musée Guillaume le Conquérant La traversée de la baie du Mont-Saint-Michel, Tapisserie ( ) La traversata della baia di Mont Saint-Michel, Ricamo ( )

17 Paris, Musée des Arts décoratifs Saint Michel pèse les âmes. Autres scènes michaéliques, Peinture sur bois (XIII e -XIV e siècles) San Michele pesa le anime. Altre scene micaeliche, Pittura su legno (XIII-XIV secolo) Saint Michel terrasse le dragon. Les pèlerins arrivent au Mont Livre d heures du duc Pierre II de Bretagne ( ), Paris, BnF, ms lat. 1159, f. 160v San Michele sconfigge il drago. I pellegrini arrivano al Monte

18 Confrérie des pèlerins du Mont en l Ile de la Cité à Paris Image de 1662 regravée en 1706, Paris, BnF, Re 13, p. 179 Confraternita di pellegrini di Mont Saint-Michel fondata nell Ile de la Cité a Parigi Camembert, Église paroissiale Procession des pèlerins de Camembert au Mont-Saint-Michel, Peinture sur bois (1772) Processione di pellegrini di Camembert a Mont Saint-Michel, Pittura su legno (1772)

19 Rouen, Cathédrale, Portail de la Calende Saint Michel pèse les âmes (XIV e siècle) San Michele pesa le anime (XIV secolo) Coutances, Cathédrale Saint Michel, Statue, Alexandre Chertier (1872) San Michele, Statua, Alexandre Chertier (1872) Aiguilhe, Chapelle Saint-Michel Saint Michel terrassant le dragon, Peinture murale (XII e siècle) San Michele sconfigge il drago, Pittura murale (XII secolo)

20 Avignon, Musée du Petit-Palais Saint Michel, Panneau peint, Josse Lieferinxe (XVI e siècle) San Michele, Pannello dipinto, Josse Lieferinxe (XVI secolo) Collier de l Ordre de Saint Michel Jean Mellerio ( ) Collana dell Ordine di San Michele

21 Saint-Germain-en-Laye, Bibliothèque municipale Statuts de l Ordre de Saint Michel, exemplaire du cardinal Charles de Lorraine Frontispice (XVI e siècle) Statuto dell Ordine di San Michele, copia del cardinale Carlo di Lorena Frontespizio (XVI secolo) Le Mont-Saint-Michel

22 La Sacra di San Michele di San Michele della Chiusa fu fondata fra 983 L abbazia e 987 in Valle di Susa da un aristocratico dell Alvernia, Ugo di Montboissier, sul Monte Pirchiriano (m. 962), incombente sulla via Francigena presso le antiche Clusae Langobardorum. Forse lì già esisteva una chiesetta edificata da san Giovanni Confessore, eremita prima stanziato sull antistante Monte Caprasio. Il primo abate, Atverto, era stato abate a Lézat e in rapporto con Cluny. I monaci benedettini furono per molto tempo reclutati in Francia. I monaci-cronisti dell abbazia, a partire dal secolo XI, rivendicavano l immunità sia dai marchesi sia dai vescovi di Torino. L abate Benedetto II ( ) fu uno dei maggiori esponenti della riforma romana in Piemonte. Pasquale II, nel 1114, esentò l abbazia dal governo vescovile. Nel secolo XII, oltre a una societas religiosa con Cluny, Mont Saint-Michel e Vézelay, l abbazia sacrense consolidò un enorme patrimonio di terre, chiese e decime in varie regioni europee. Gli abati di San Michele fra i secoli XII e XIII controllarono altri monasteri, divennero notabili della corte dei prìncipi di Savoia, ampliarono e abbellirono gli edifici con i maggiori architetti, scultori (Nicolao) e pittori (Defendente Ferrari). Fra i secoli XIII e XIV l abbazia divenne meno internazionale e più interna al principato sabaudo. I suoi monaci indisciplinati accumularono debiti: nel 1375 l abate Pietro di Fongeret e i monaci furono scomunicati da Gregorio IX. Dal 1381 la sua commenda fu affidata al Savoia Amedeo VI. Attualmente, con il nome di «Sacra», è abitata da una comunità di Rosminiani. Giuseppe Sergi Saint-Michel de La Cluse fut fondée entre 983 et 987 dans L abbaye le Val de Suse par un noble auvergnat, Hugues de Montboissier, sur le Mont Pirchiriano (962 m) dominant la via Francigena près des anciennes Clusae Langobardorum. Peut-être existait-il déjà une petite église construite par saint Jean confesseur, ermite installé auparavant sur le Mont Caprasio situé en face. Le premier abbé, Atvertus, était déjà supérieur de l abbaye de Lézat (Ariège) et avait des liens avec Cluny. Les moines bénédictins furent longtemps recrutés en France. Les moines chroniqueurs de l abbaye revendiquèrent à partir du XI e siècle l immunité tant des marquis que des évêques de Turin. L abbé Benoît II ( ) fut un des meilleurs représentants de la réforme grégorienne en Piémont. Pascal II, en 1114, exempta l abbaye du pouvoir épiscopal. Le XII e siècle vit, outre une societas avec Cluny, le Mont-Saint-Michel et Vézelay, la constitution d un très important temporel formé de terres, d églises et de dîmes réparties dans diverses provinces européennes. Du XII e au XIII e siècle, les abbés de Saint- Michel contrôlèrent d autres monastères; ils devinrent des notables de la cour des princes de Savoie, agrandirent et embellirent les bâtiments avec les meilleurs architectes, sculpteurs (Nicolao) et peintres (Defendente Ferrari). Au XIII e et au XIV e siècle, l abbaye rayonne moins au niveau international et elle est plus proche de la principauté savoyarde. Les moines indisciplinés accumulèrent les dettes, en 1375, l abbé Pierre de Fongeret et ses moines furent excommuniés par le pape Grégoire IX. En 1381, le régime de la commende fut institué au profit d Amédée IV de Savoie. Aujourd hui, l abbaye, sous le nom de «Sacra», est habitée par une communauté de Pères rosminiens.

23 Foto Paolo Bellosio Foto Paolo Bellosio La Sacra di San Michele Sacra di San Michele Torre della Bell Alda Tour de la Bell Alda

24 Foto Paolo Bellosio Foto Paolo Bellosio Sacra di San Michele Facciata Façade Sacra di San Michele Ultima rampa Dernière volée d escaliers Sacra di San Michele Rovine monumentali Ruines monumentales

25 Sacra di San Michele Scalone dei morti Escalier des morts Sacra di San Michele Portale dei monaci Portail des moines

26 Sacra di San Michele Interno della chiesa Intérieur de l église Sacra di San Michele Abside destra della chiesa Abside droite de l église

27 Foto Paolo Bellosio Foto Paolo Bellosio Sacra di San Michele San Cristoforo, Affresco, Secondo Del Bosco (XVI secolo) Saint Christophe, Fresque, Secondo Del Bosco (XVI e siècle) Sacra di San Michele Trittico, Defendente Ferrari (XVI secolo) Triptyque, Defendente Ferrari (XVI e siècle)

28 Foto Paolo Bellosio Foto Paolo Bellosio Sacra di San Michele San Michele Arcangelo, Antonio Maria Viani (XVI-XVII secolo) Saint Michel Archange, Antonio Maria Viani (XVI e -XVII e siècles) Sacra di San Michele Archi rampanti Arcs-boutants

29 Il Dipartimento di Studi classici e cristiani dell Università degli Studi di Bari RINGRAZIA Association «Les Chemins du Mont-Saint-Michel» Université de Caen Basse-Normandie (OUEN) Centre des Monuments Nationaux Abbaye du Mont Saint-Michel Sacra di San Michele, Valle di Susa Basilica Santuario di San Michele, Monte Sant Angelo Claudio Grenzi Editore, Foggia Paolo Bellosio - Archivio Sacra di San Michele - Padri Rosminiani Bibliothèque Nationale de France Comune di Monte Sant Angelo Comune di Olevano sul Tusciano Commune d Aiguilhe Commune de Camembert INRAP Institut de France Musée des arts décoratifs, Paris Musée du Petit-Palais, Avignon Ville d Avranches Ville de Bayeux Ville du Puy-en-Velay Ville de Saint-Germain-en-Laye

30 Finito di stampare nel mese di settembre 2008 presso Ragusa Grafica Moderna - Bari

31

LA GROTTA DI SAN MICHELE DI MINERVINO MURGE: VALORIZZAZIONE DI UN SITO NATURALE, RELIGIOSO E ARCHEOLOGICO

LA GROTTA DI SAN MICHELE DI MINERVINO MURGE: VALORIZZAZIONE DI UN SITO NATURALE, RELIGIOSO E ARCHEOLOGICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE CORSO DI LAUREA in LINGUE E CULTURE PER IL TURISMO TESI DI LAUREA IN LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE LA GROTTA DI SAN MICHELE

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

cd centro documentazione

cd centro documentazione cd centro documentazione Turismo scolastico di puccy paleari / elena pollastri Basilica S. Pietro al Monte Oratorio S. Benedetto sopra Civate ieri nello spazio Viabilità Dov è oggi nel tempo fuori Basilica

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Tesori Sacri 2005. Esito del bando

Tesori Sacri 2005. Esito del bando Tesori Sacri 2005 Esito del bando Al bando Tesori Sacri 2005 hanno aderito 127 progetti, di cui 105 dal Piemonte e 22 dalla Liguria. A conclusione delle procedure di valutazione effettuate dagli Uffici,

Dettagli

C. R. Pastè, I due Boniforti Oldoni. Una nota dell Aprati spesso dimenticata, p. 38.

C. R. Pastè, I due Boniforti Oldoni. Una nota dell Aprati spesso dimenticata, p. 38. Archivio della Società Vercellese di Storia e d Arte. Spoglio degli articoli sul medioevo (a cura dell Associazione Piemonte Medievale. Paesaggi Arte Storia ) Anno 1 (1909), 1 C. R. Pastè, Rito eusebiano,

Dettagli

Animatore degli itinerari culturali europei

Animatore degli itinerari culturali europei Animatore degli itinerari culturali europei Gli Itinerari Culturali Europei Gli Itinerari Culturali Europei sono percorsi riconosciuti dal Consiglio d'europa come veicolo di comunicazione, di scambio culturale

Dettagli

2I DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. Mauro A. Di Salvo ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO STORIA DELL'ARTE

2I DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. Mauro A. Di Salvo ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO STORIA DELL'ARTE 2I DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. Mauro A. Di Salvo ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO Libro di testo in adozione: S.Sammarone, Disegno- con CD ROM, Zanichelli PROIEZIONI ORTOGONALI DI

Dettagli

Ripasso per immagini. Il basso medioevo. (Istituto Lussu - A.S. 2010/11)

Ripasso per immagini. Il basso medioevo. (Istituto Lussu - A.S. 2010/11) Ripasso per immagini Il basso medioevo (Istituto Lussu - A.S. 2010/11) Le cattedrali gotiche Abbazia di Saint-Denis, Parigi (XII-XIII sec.) Le cattedrali gotiche Abbazia di Saint-Denis, Parigi (XII-XIII

Dettagli

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura San Pietro di Feletto e i suoi dintorni Arte e Cultura Millenaria Pieve di San Pietro La Pieve di San Pietro, eretta intorno all anno Mille, è uno scrigno d arte e di storia. L ampio porticato ed il campanile

Dettagli

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale Inserire ritratto fotografico e/o foto di un opera (facoltativo, ma suggerito) Prof. Carlo Falciani Materia di insegnamento: Elementi di Iconografia e iconologia Ricevimento: primo semestre lunedì, martedì,

Dettagli

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 FEBBRAIO Sabato 15, ore 16 - Ponte coperto (lato città) MARZO Sabato 8, ore 16 - piazza S. Michele (basilica) PAVIA, CAPITALE DI REGNO

Dettagli

Programma: Giovedì 2 Ottobre: Arrivo dei partecipanti; 20.30: Cocktail e buffet di benvenuto.

Programma: Giovedì 2 Ottobre: Arrivo dei partecipanti; 20.30: Cocktail e buffet di benvenuto. I BALLO INTERNAZIONALE DELL I.P.A. MONTECARLO Dal 02 al 05 Ottobre 2008 La Sezione I.P.A. di Monaco organizza il 4 Ottobre 2008 il grande Ballo Internazionale, che avrà luogo a Monte Carlo, nel cuore del

Dettagli

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo la Famiglia ATO Puglia approda a Cercemaggiore (CB) alla ricerca di spiritualità e felicità interiore ma sopratutto a scoperto una bellissima storia che ha confortati i cuori dei partecipanti. Si ringrazia

Dettagli

PROGETTO STRANIERI STORIA

PROGETTO STRANIERI STORIA Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 9 1600-1700 A cura di Maurizio Cesca PROGETTO STRANIERI SMS Maffucci-Pavoni Milano pag. 1 L Europa dal

Dettagli

ATTIVITà DIDATTICHE 2015/2016

ATTIVITà DIDATTICHE 2015/2016 TTIVITà DIDTTICHE 2015/2016 Per le strade e i musei di Torino, dall NTICO EGITTO alla MGI del CINEM, dalle TMOSFERE BROCCHE ai PROTGONISTI del RISORGIMENTO: attività ludico-culturali per bambini e ragazzi

Dettagli

Museo dei Papi. Padova. www.museodeipapi.it

Museo dei Papi. Padova. www.museodeipapi.it Museo dei Papi Padova www.museodeipapi.it Il Progetto Il progetto del Museo dei Papi nasce dal giovane Ivan Marsura impegnato già da anni nella ricerca di materiale originale appartenuto ai Pontefici della

Dettagli

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO 1 1. I tre mondi dell alto medioevo I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO INTRODUZIONE. MEDIOEVO SIGNIFICA ETÀ DI MEZZO, CIOÈ IN MEZZO TRA L ETÀ ANTICA E L ETÀ MODERNA ( MEDIO = MEZZO; EVO = ETÀ). IL MEDIOEVO

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

GUIDE TURISTICHE G.I.A. ASCOM

GUIDE TURISTICHE G.I.A. ASCOM Con il sostegno di ==============================comunicato stampa Torino, 14 febbraio 2013 GUIDE TURISTICHE G.I.A. ASCOM DOMENICA 17 FEBBRAIO TOUR GUIDATI E GRATUITI CON LE GUIDE TURISTICHE DELL ASCOM

Dettagli

La Cella di Talamello

La Cella di Talamello La Cella di Talamello Posta a metà strada fra la residenza vescovile di campagna e quella entro le mura, la Cella venne eretta e decorata per volontà del vescovo di Montefeltro mons. Giovanni Seclani frate

Dettagli

ESITO DEL BANDO. Compagnia di San Paolo

ESITO DEL BANDO. Compagnia di San Paolo ESITO DEL BANDO Nella seduta del 14 marzo il Comitato di Gestione della Compagnia ha deliberato il sostegno a 50 iniziative tra quelle pervenute alla Compagnia nell ambito del bando Tesori Sacri 2010.

Dettagli

La memoria delle terre alte. a colloquio con. Aldo Audisio. http://www.museomontagna.org/it/home/index.php

La memoria delle terre alte. a colloquio con. Aldo Audisio. http://www.museomontagna.org/it/home/index.php FOCUS ORIZZONTI La memoria delle terre alte Museo della montagna Duca degli Abruzzi Torino: il più importante del mondo a colloquio con Aldo Audisio http://www.museomontagna.org/it/home/index.php Il Museo

Dettagli

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza A nord di Pallanza, in posizione comoda da raggiungere anche dalle località di Suna e Intra, ai piedi del Monte Rosso, sorge la celebre e bella struttura

Dettagli

FEDE E ISTITUZIONI: I luoghi del sacro a Imola nello spazio e nel tempo 17 febbraio 2013

FEDE E ISTITUZIONI: I luoghi del sacro a Imola nello spazio e nel tempo 17 febbraio 2013 FEDE E ISTITUZIONI: I luoghi del sacro a Imola nello spazio e nel tempo 17 febbraio 2013 1797-1810: l assetto delle istituzioni religiose imolesi viene radicalmente modificato durante la dominazione francese

Dettagli

CORSO DI LAUREA FORMAZIONE OPERATORI TURISTICI STORIA DELL ARTE MEDIEVALE 6 CFU. Dott.ssa Paola Vitolo

CORSO DI LAUREA FORMAZIONE OPERATORI TURISTICI STORIA DELL ARTE MEDIEVALE 6 CFU. Dott.ssa Paola Vitolo CORSO DI LAUREA FORMAZIONE OPERATORI TURISTICI STORIA DELL ARTE MEDIEVALE 6 CFU Dott.ssa Paola Vitolo La Dott.ssa Paola Vitolo considera ancora validi per gli studenti fuori corso i programmi dei corsi

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

Santi e fede delle Alpi

Santi e fede delle Alpi Santi e fede delle Alpi Tra Francia, Italia e Svizzera un grande evento unisce sei esposizioni dedicate all arte sacra medievale. Lo spunto per un percorso culturale-naturalistico sulle tracce della fede

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

Analisi dei siti Web. Programma

Analisi dei siti Web. Programma Analisi dei siti Web Comparazione fra siti del settore pubblico italiano e altri settori e del settore pubblico italiano e di altri paesi Pasquale Russo mc2848@mclink.it Giovanna Sissa giosissa@tin.it

Dettagli

Calendario attività diocesane

Calendario attività diocesane Diocesi di Aversa Calendario attività diocesane APRILE - GIUGNO 2015 Aprile 2015 Gio 2 Giovedì Santo S. Messa Crismale ore 10.00 Sa 11 Cresime in Cattedrale ore 10.00 CDV: TERZO MEETING DEI CRESIMANDI

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

Nome ROCCASALVA FIRENZE MIRELLA Indirizzo Via Asbesta, 4 96100 Siracusa Telefono 0931.746672 3384071370 Fax 0931.24466 E-mail mroccasalva@libero.

Nome ROCCASALVA FIRENZE MIRELLA Indirizzo Via Asbesta, 4 96100 Siracusa Telefono 0931.746672 3384071370 Fax 0931.24466 E-mail mroccasalva@libero. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ROCCASALVA FIRENZE MIRELLA Indirizzo Via Asbesta, 4 96100 Siracusa Telefono 0931.746672 3384071370 Fax 0931.24466

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale «L. Vanvitelli» Corso di Caratteri costruttivi dell edilizia storica A.A. 2012/2013 Prof. arch. Francesco Miraglia

Dettagli

Biblioteca Teresiana: Alla scoperta della Biblioteca Teresiana

Biblioteca Teresiana: Alla scoperta della Biblioteca Teresiana Linee di indirizzo progettuali Percorsi didattici Biblioteca Teresiana - Biblioteca G. Baratta - a.s. 2015/2016 Biblioteca Teresiana: Alla scoperta della Biblioteca Teresiana Dal libro di carta al libro

Dettagli

Indice MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI. Premessa... 3

Indice MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI. Premessa... 3 MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI Indice Premessa... 3 SECOLI X XI XII L egida edificatrice dei conti di Ventimiglia... 11 Villa Giunco... 14 Podium Rainaldi... 18 La decadenza dei Conti... 20 SECOLO

Dettagli

Salerno. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. Salerno: i Luoghi del Risorgimento

Salerno. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. Salerno: i Luoghi del Risorgimento Salerno: i Luoghi del Risorgimento Partendo dai Portici di Palazzo di città si sale per Via dei Canali fiancheggiando famosi monumenti legati agli avvenimenti insurrezionali ed all Unità d Italia. Si percorre

Dettagli

PROLUSIONE GIORGIO OTRANTO

PROLUSIONE GIORGIO OTRANTO Convegno Nazionale di Studi Erat hoc sane mirabile in regno Langobardorum. Insediamenti montani e rurali nell Italia longobarda, alla luce degli ultimi studi giovedì 9 - venerdì 10 - sabato 11 domenica

Dettagli

Settembre Dom 6 XXIII T.O. Dom 13 XXIV T.O. Dom 20 XXV T.O. Dom 27 XXVI T.O.

Settembre Dom 6 XXIII T.O. Dom 13 XXIV T.O. Dom 20 XXV T.O. Dom 27 XXVI T.O. 2015/2016 Settembre 2015 Mar 1 10ª Giornata per la custodia del creato (sola sensibilizzazione) Incontro di preghiera a Porto Cesareo Mer 2 Gio 3 Ven 4 Pellegrinaggio diocesano al Santuario Madonna de

Dettagli

L ex chiesa di San Pietro da cappella gentilizia a Museo civico di arte sacra

L ex chiesa di San Pietro da cappella gentilizia a Museo civico di arte sacra 123-124 Basilicata Regione Notizie L ex chiesa di San Pietro da cappella gentilizia a Museo civico di arte sacra Edificata a Moliterno per volere di Giovanni Parisi nel 1576 ristrutturando un antica cappella

Dettagli

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE CHIOGGIA (VE) DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: FRANCESCA FUIANO CLASSE: II D Scienze Applicate PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI STORIA Introduzione:

Dettagli

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni territoriali che fossero sfuggiti al censimento. Cripta dello Spirito Santo

Dettagli

TAVOLE MIRACOLOSE LE ICONE MEDIOEVALI DI ROMA E DEL LAZIO DEL FONDO EDIFICI DI CULTO (Roma, Palazzo di Venezia, 13 novembre 15 dicembre)

TAVOLE MIRACOLOSE LE ICONE MEDIOEVALI DI ROMA E DEL LAZIO DEL FONDO EDIFICI DI CULTO (Roma, Palazzo di Venezia, 13 novembre 15 dicembre) TAVOLE MIRACOLOSE LE ICONE MEDIOEVALI DI ROMA E DEL LAZIO DEL FONDO EDIFICI DI CULTO (Roma, Palazzo di Venezia, 13 novembre 15 dicembre) 1. Madonna col Bambino Roma, Chiesa di Santa Maria Nova (sec. VI,

Dettagli

IL TEATRO DEL SOLE Sezione visite guidate IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma.

IL TEATRO DEL SOLE Sezione visite guidate IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma. IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma. ROMA IMPERIALE Incontro dei partecipanti con le guide davanti all ingresso principale del Colosseo -13.00

Dettagli

Architettura plateresca

Architettura plateresca SALAMANCA Geografia e storia Geografia 800 m s.l.m. 190.000 abitanti ca. Regione della Castilla y Leon Sulle rive del fiume Tormes È stata colonia romana (rimane il ponte) 712 invasa dagli Arabi e riconquistata

Dettagli

Monselice. La magia dei luoghi santi

Monselice. La magia dei luoghi santi LA MAGIA DEI LUOGHI SANTI ANDRZEJ TOMASZEWSKI * Monselice. La magia dei luoghi santi Il pellegrinaggio è una pratica magica. La magia secondo la definizione corrente è la capacità primordiale di ottenere

Dettagli

Soggetti promotori: Comune di Teramo. Regione Abruzzo. Arcus s.p.a.

Soggetti promotori: Comune di Teramo. Regione Abruzzo. Arcus s.p.a. Soggetti promotori: Comune di Teramo Regione Abruzzo Arcus s.p.a. Partners scientifici: Virtual Heritage Lab, Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali School of Social Sciences, Humanities

Dettagli

Storia di Alessandria

Storia di Alessandria Storia di Alessandria Alessandria è nata con la lega lombarda nel 1168, nel periodo storico che va sotto il nome di Medioevo. Da tanto tempo, attorno al borgo di Rovereto, ed alla sua chiesa di Santa Maria

Dettagli

L arte paleocristiana

L arte paleocristiana Storia dell Arte docente : Prof.ssa Addolorata RICCO L arte paleocristiana Il nuovo nella continuità della civiltà romana Panorama cronologico dei primi 6 secoli di cristianesimo Date importanti per il

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA LA SINDONE A PALAZZO REALE TESORI PREZIOSI E LUOGHI SACRI AL TEMPO DI GUARINI, JUVARRA E ALFIERI

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA LA SINDONE A PALAZZO REALE TESORI PREZIOSI E LUOGHI SACRI AL TEMPO DI GUARINI, JUVARRA E ALFIERI CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA LA SINDONE A PALAZZO REALE TESORI PREZIOSI E LUOGHI SACRI AL TEMPO DI GUARINI, JUVARRA E ALFIERI Polo Reale di Torino Galleria della Sindone di Palazzo Reale

Dettagli

IL BILANCIO INTEGRATO ENTI

IL BILANCIO INTEGRATO ENTI IL BILANCIO INTEGRATO ENTI Santa Sede Carità Santa Sede Curia Santa Sede Pastorale Stato Città Vaticano Governatorato SCV Direzioni Uffici Direzione della Ragioneria dello Stato Direzione dei Servizi generali

Dettagli

C IT T À di T U R S I. Provincia di Matera AVVISO PUBBLICO

C IT T À di T U R S I. Provincia di Matera AVVISO PUBBLICO C IT T À di T U R S I Provincia di Matera Tursi, 07 Settembre 2015 AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE PER LA SELEZIONE DI OPERE D ARTE FINALIZZATE ALLA DIVULGAZIONE DEL PATRIMONIO

Dettagli

BANDO VINCI 2011 QUESTA E UNA VISUALIZZAZIONE STATICA DELLE VOCI CHE COMPONGONO IL MODELLO

BANDO VINCI 2011 QUESTA E UNA VISUALIZZAZIONE STATICA DELLE VOCI CHE COMPONGONO IL MODELLO BANDO VINCI 2011 QUESTA E UNA VISUALIZZAZIONE STATICA DELLE VOCI CHE COMPONGONO IL MODELLO DA COMPILARE ON LINE http://www.universita-italo-francese.org/formconnexion.php?lang=it; E A CURA DELL ATENEO

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

IL CAMMINO DI SANTIAGO

IL CAMMINO DI SANTIAGO Toccane Giorgia, Sarli Carola, Miraglia Sara Scuola don Carlo Baj Arosio Como Italia IL CAMMINO DI SANTIAGO Classe II F Ci sono molte vie che portano i pellegrini a Santiago de Compostela, uno solo di

Dettagli

Master: Gestione e recupero delle risorse ambientali. Traffico urbano: i sistemi di pedaggio sono una soluzione?

Master: Gestione e recupero delle risorse ambientali. Traffico urbano: i sistemi di pedaggio sono una soluzione? Master: Gestione e recupero delle risorse ambientali Traffico urbano: i sistemi di pedaggio sono una soluzione? Francesco Ramella, Istituto Bruno Leoni Università degli studi Milano Bicocca Dipartimento

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014 CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia SUDDIVISIONE DEI MODULI SETTIMANALI: nr. 2 moduli di storia nr. 2 moduli di geografia

Dettagli

San Benedetto Belbo. altitudine m. 637 Superficie: km² 4,97 Abitanti: 215 (nel 1961 abitanti 282) Municipio: v. Fratelli Cora, 1 - tel. 0173/79.61.

San Benedetto Belbo. altitudine m. 637 Superficie: km² 4,97 Abitanti: 215 (nel 1961 abitanti 282) Municipio: v. Fratelli Cora, 1 - tel. 0173/79.61. PIERO FRIGGERI - Comunità Montana di Bossolasco - Etnografia e Storia San Benedetto Belbo altitudine m. 637 Superficie: km² 4,97 Abitanti: 215 (nel 1961 abitanti 282) Municipio: v. Fratelli Cora, 1 - tel.

Dettagli

La villa Arca del Santo di Anguillara

La villa Arca del Santo di Anguillara La villa Arca del Santo di Anguillara Veneta è stata per oltre tre secoli la sede locale della Ven. Arca del Santo di Padova, l Istituzione padovana creata per gestire il patrimonio della Basilica di S.

Dettagli

NOBILTÀ INDICE GENERALE ANNO 2006. Ricordando il mio Maestro: S.E. Don Vicente de Cadenas y Vicent (1915-2005). 7

NOBILTÀ INDICE GENERALE ANNO 2006. Ricordando il mio Maestro: S.E. Don Vicente de Cadenas y Vicent (1915-2005). 7 NOBILTÀ INDICE GENERALE ANNO 2006 LETTERE AL DIRETTORE E COMUNICAZIONI DELLA DIREZIONE. 2, 130, 258, 386, 514 ASSOCIAZIONI. 131, 259, 390, 514 CONVEGNI, CONGRESSI E INCONTRI. 395, 516 CRONACA. 4, 132,

Dettagli

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia Partendo dalla Chiesa di S. Maria delle Fortezze scendiamo verso Via Garibaldi e Via dei Mille, per proseguire per via della Verità, alla scoperta

Dettagli

..PALERMO.. Associazione Uniamoci Onlus Via E.Giafar n.36-36a 90124,Palermo. Codice fiscale 97225920822. www.uniamocionlus.it info@uniamocionlus.

..PALERMO.. Associazione Uniamoci Onlus Via E.Giafar n.36-36a 90124,Palermo. Codice fiscale 97225920822. www.uniamocionlus.it info@uniamocionlus. Associazione Uniamoci Onlus Via E.Giafar n.36-36a 90124, Palermo. Codice fiscale 97225920822. Tel./fax 091.9765893 Cell. 3881294191 www.uniamocionlus.it info@uniamocionlus.it..palermo.. Palermo fu fondata

Dettagli

L incanto italiano: Puglia e Basilicata

L incanto italiano: Puglia e Basilicata L incanto italiano: Puglia e Basilicata Località: Puglia, Salento, Valle d'itria, Basilicata, Terra di Bari Città: Castel del Monte, Trani, Alberobello, Ostuni, Castellana Grotte, Matera, Lecce, Otranto,

Dettagli

Tour 4 GIORNO. Arrivo in aeroporto di Bari Palese, transfer, cena e sistemazione in hotel 4 stelle a Giovinazzo, alle porte di Bari

Tour 4 GIORNO. Arrivo in aeroporto di Bari Palese, transfer, cena e sistemazione in hotel 4 stelle a Giovinazzo, alle porte di Bari PERLE DEL SUD ITALIA Tour 1 GIORNO Arrivo in aeroporto di Bari Palese, transfer, cena e sistemazione in hotel 4 stelle a Giovinazzo, alle porte di Bari 2 GIORNO Mattina: visita al santuario sito UNESCO

Dettagli

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Attività didattica per l anno scolastico 2010 2011 Il museo, nato nel dicembre 2008 nei suggestivi

Dettagli

Durata 5 ore circa (pausa pranzo al sacco al Parco Mirabello esclusa) - GIORNATA INTERA Costo guida euro 120 cad. (min 1 guida ogni 30 ragazzi)

Durata 5 ore circa (pausa pranzo al sacco al Parco Mirabello esclusa) - GIORNATA INTERA Costo guida euro 120 cad. (min 1 guida ogni 30 ragazzi) PROPOSTE SCUOLE MEDIE INFERIORI E SUPERIORI PROPOSTA N. 1 VARESE, CITTA -GIARDINO Un intera giornata all insegna della scoperta delle aree verdi della Città- Giardino. Da Villa Recalcati ai Giardini Estensi

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero Leggo il testo e faccio gli esercizi. Non importa se non capisco tutto subito, posso ritornare tante volte sul testo. unità Carlo Magno e il Sacro Romano Impero 5.1 II popolo dei Franchi crea uri grande

Dettagli

L Alto e il Basso Medioevo

L Alto e il Basso Medioevo L Alto e il Basso Medioevo Panoramica L abbazia di St. Maurice, Cantone del Vallese, fondata nel VI secolo in una posizione strategica, all altezza di un restringimento della valle. Marc-André Miserez/swissinfo

Dettagli

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame 2.5 Pontestura PATRIMONI INDIVIDUATI 1: PALAZZO MUNICIPALE, ARCHIVIO STORICO E DEPOSITO MUSEALE ENRICO COLOMBOTTO ROSSO Il Palazzo, edificato a fine 800, è stato donato al Comune dopo la metà degli anni

Dettagli

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA Vol I, pp. 176-217 ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA II sec. 476 d.c. Decadenza dell impero romano Dal II sec. al 476 è il periodo della decadenza dell impero romano L esercito era incapace di

Dettagli

MEDICI MECENATI. da banchieri a signori

MEDICI MECENATI. da banchieri a signori MEDICI MECENATI da banchieri a signori iovanni di Bicci 1360-1429 1429! Agli inizi del 400 inaugura il successo politico ed economico della famiglia! Il figlio Cosimo detto il Vecchio inizia il ramo principale!

Dettagli

Gli eventi. La Settimana Santa

Gli eventi. La Settimana Santa Gli eventi La Settimana Santa I suggestivi riti spagnoli della Settimana Santa di Iglesias risalgono al seicento e sono curati da secoli dall Arciconfraternita della Vergine della Pietà del Sacro Monte.

Dettagli

Insediamento della Conferenza Permanente del Sito UNESCO Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. Relatore: Ing. Salvatore De Giorgio

Insediamento della Conferenza Permanente del Sito UNESCO Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. Relatore: Ing. Salvatore De Giorgio Insediamento della Conferenza Permanente del Sito UNESCO Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. Relatore: Ing. Salvatore De Giorgio SEGRETERIA PERMANENTE SITO UNESCO CENTRO DOCUMENTAZIONE Centro di

Dettagli

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero PARTE V L impero greco-romano Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato 1. Il primo triumvirato 4 La disfatta dimenticata: Carre 6 2. La seconda guerra civile e la dittatura di Cesare 7 3. La

Dettagli

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1 di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) San Paolo Albanese Le sue origini sono antiche. Dominio dello stato di Noia (l odierna Noepoli) per molto tempo, tra il 1526 e il 1534 fu popolato dai

Dettagli

Roma: Anno Giubilare Itinerario della Misericordia

Roma: Anno Giubilare Itinerario della Misericordia Roma: Anno Giubilare Itinerario della Misericordia Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. È fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza. Misericordia:

Dettagli

PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870

PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870 PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870 A DESTRA, PALAZZO VENEZIA; IN FONDO, PALAZZETTO VENEZIA CHE SARA INTERAMENTE SMONTATO E RIMONTATO ALCUNE DECINE DI METRI PIU INDIETRO PER DARE SPAZIO

Dettagli

Pubblicità sanitaria al pubblico

Pubblicità sanitaria al pubblico Pubblicità sanitaria al pubblico Come evolve la disciplina alla luce dei nuovi strumenti di comunicazione digitale Alessandra Canali Tavolo Interassociativo Dispositivi Medici 27 settembre 2012 In questo

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

Grassi Katia FORMAZIONE. 2001 Qualifica: Collaboratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche

Grassi Katia FORMAZIONE. 2001 Qualifica: Collaboratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche Grassi Katia FORMAZIONE 2010 Diploma Liceo Artistico Giacomo e Pio Manzu 2001 Qualifica: Collaboratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche 1997 Corso di specializzazione

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana Pittura del 1200 e del 1300 Prof.ssa Ida La Rana Per molti secoli in Italia latradizione della pittura bizantina mantiene una profonda influenza sulla figurazione. Dalla metà del XIII secolo iniziano però

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

7 giorni in Piemonte dedicati ai buongustai

7 giorni in Piemonte dedicati ai buongustai 7 giorni in Piemonte dedicati ai buongustai Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

REGIONE PIEMONTE. Assessorato al Turismo, Sport, Impianti di Risalita, Pari Opportunita

REGIONE PIEMONTE. Assessorato al Turismo, Sport, Impianti di Risalita, Pari Opportunita REGIONE PIEMONTE Assessorato al Turismo, Sport, Impianti di Risalita, Pari Opportunita DIREZIONE CULTURA TURISMO E SPORT Settore Promozione Turistica - Analisi della Domanda e del Mercato Turistico Legge

Dettagli

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE COSA LA PITTURA 7 IL RINASCIMENTO DOVE A MILANO, ROMA E VENEZIA QUANDO DAL 1495 AL 1540 CIRCA PERCHÉ PER CAPIRE LA GRANDE PITTURA DEL RINASCIMENTO AGLI INIZI

Dettagli

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Ingresso: 2,00, 1,50 per gruppi 1,00 scuole Partendo da Piazza Baldini, già, è possibile visitare il Museo della Cattedrale, inaugurato nel 1984,

Dettagli

La santa casta della Chiesa (fonte: LA SANTA CASTA DELLA CHIESA di Claudio Rendina)

La santa casta della Chiesa (fonte: LA SANTA CASTA DELLA CHIESA di Claudio Rendina) La santa casta della Chiesa (fonte: LA SANTA CASTA DELLA CHIESA di Claudio Rendina) I dati riportati nel libro si riferiscono alla data del 31 dicembre 2008 Quadro di sintesi della struttura organizzativa:

Dettagli

Arte a Figline Da Paolo Uccello a Vasari

Arte a Figline Da Paolo Uccello a Vasari Arte a Figline Da Paolo Uccello a Vasari Figline Valdarno Palazzo Pretorio 19 ottobre 2013 19 gennaio 2014 la città degli uffizi Città di Figline Valdarno Assessorato alla Cultura Provincia di Firenze

Dettagli

Il Santo ritrovato: pellegrini, reliquie, monaci nella Lunigiana medioevale. e di una ritrovata identità culturale

Il Santo ritrovato: pellegrini, reliquie, monaci nella Lunigiana medioevale. e di una ritrovata identità culturale Riccardo Boggi 81 Il Santo ritrovato: pellegrini, reliquie, monaci nella Lunigiana medioevale piccola cronaca di una straordinaria scoperta archeologica e di una ritrovata identità culturale In un pomeriggio

Dettagli

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche.

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. Elaborazione su immagine tratta dal sito www.padovanavigazione.it

Dettagli

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010:

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: Cercando i riusi 01 Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: 2010: Nicoletta Balistreri SAN SALVATORE A SIRMIONE (BS) UN CIPPO REIMPIEGATO COME BLOCCO NELLA FONDAZIONE

Dettagli

SIS Piemonte. La realizzazione di una tâche in una scuola secondaria di 1 grado

SIS Piemonte. La realizzazione di una tâche in una scuola secondaria di 1 grado PROGETTO DI LAVORO SIS Piemonte La realizzazione di una tâche in una scuola secondaria di 1 grado Specializzato: Giorgia Canalis Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2007-2008 2 Contesto e pubblico

Dettagli

Vicenza Palladio architettura di Palladio TEATRO OLIMPICO

Vicenza Palladio architettura di Palladio TEATRO OLIMPICO Il momento tanto atteso finalmente è arrivato. Venerdì 6 Marzo le classi 3D e 3E della Scuola Media "P. Caliari " hanno realizzato la tanto attesa e desiderata gita di fine anno. La meta prescelta è stata

Dettagli