Prontuario infrazioni del nuovo CODICE DELLA STRADA. D.L.vo 285/1992 e successive modificazioni. a cura di PALUMBO SALVATORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prontuario infrazioni del nuovo CODICE DELLA STRADA. D.L.vo 285/1992 e successive modificazioni. a cura di PALUMBO SALVATORE"

Transcript

1 Prontuario infrazioni del nuovo CODICE DELLA STRADA D.L.vo 285/1992 e successive modificazioni a cura di PALUMBO SALVATORE Consulta il sito: XIII Edizione Legge 15 luglio 2009, n. 94 Disposizioni in materia di sicurezza pubblica. (G.U. n. 170 del 24 luglio 2009) Decreto Interministeriale 17 dicembre 2008 contenente l'aggiornamento degli importi e delle sanzioni amministrative conseguenti a violazioni al Codice della Strada. (G.U. n. 303 del 30 dicembre 2008)

2 2

3 A mia figlia Aurora Si ringrazia fin d ora tutti coloro che provvederanno a segnalare eventuali manchevolezze riscontrate all interno del presente prontuario al seguente indirizzo di posta elettronica: 3

4 4

5 NOTE OPERATIVE CHE CONTRADDISTINGUONO LA PRESENTE EDIZIONE Il nuovo articolo 219-bis disciplina il ritiro, la sospensione e la revoca del certificato di idoneità alla guida (CIG) di ciclomotori in modo analogo a quanto già avviene per la patente di guida. Con la nuova disposizione, sono applicate anche al CIG, secondo le medesime procedure, le sanzioni amministrative accessorie del ritiro, della sospensione o della revoca, per le stesse violazioni del Codice della strada che ne prevedono l applicazione alla patente di guida. La sanzione della sospensione può ritenersi estesa anche al CIG nelle ipotesi seguenti dell accertamento dei reati previsti agli articoli: 9-bis partecipare a competizioni sportive di velocità con veicoli a motore non autorizzate 9-ter gareggiare in velocità con veicoli a motore guidare in stato di ebbrezza (per qualunque valore) rifiutarsi di sottoporsi agli accertamenti per lo stato di ebbrezza guidare in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti rifiutarsi di sottoporsi agli accertamenti per l uso di stupefacenti non ottemperare all obbligo di fermarsi in caso di incidente con feriti non ottemperare all obbligo di assistenza ai feriti all accertamento delle violazioni amministrative (non sono qui menzionate le ipotesi di sospensione nei casi di reiterazione) previste agli articoli superare i limiti di velocità di oltre 40 km/h bis superare i limiti di velocità di oltre 60 km/h circolare contromano in corrispondenza di curve, dossi o in caso di limitata visibilità ovvero in carreggiata contromano su strada a carreggiate separate non osservare i divieti di sorpasso non ottemperare all obbligo di fermarsi in caso di incidente senza feriti con danno da revisione ai veicoli coinvolti. Analogamente a quanto già avviene per la patente, il ritiro immediato del CIG dovrà essere menzionato nel verbale di contestazione e al conducente dovrà essere rilasciato permesso provvisorio di guida limitatamente al periodo di tempo necessario a condurre il veicolo nel luogo di custodia, usando la via più breve, con relativa annotazione sul vdc. In caso di circolazione durante il periodo di applicazione delle sanzioni accessorie al CIG sono previste le medesime sanzioni già previste per le corrispondenti violazioni applicate alla patente di guida. Una novità rilevante è costituita dalla disposizione del comma 2 dell articolo 219-bis, il quale prevede che il conducente munito di patente che si trovi alla guida un veicolo per il quale tale documento non è richiesto (tipicamente i ciclomotori, ma a rigore anche i velocipedi), e commetta una delle violazioni sopra indicate, è comunque soggetto all applicazione delle sanzioni accessorie sulla patente eventualmente posseduta, come se si trovasse alla guida di un veicolo per il quale essa è richiesta. Per le stesse violazioni e solo per esse si prevede inoltre l ulteriore conseguenza della decurtazione dei punti corrispondenti alla violazione commessa alla patente posseduta ai sensi dell articolo 126-bis. Va anche segnalato che le nuove disposizioni non sono, almeno formalmente, in contrasto con la previsione di cui all articolo 116, comma 1-ter, che consente a coloro che, titolari di patente, hanno avuto la patente sospesa per l infrazione di cui all articolo 142, comma 9, di conservare la possibilità di condurre ciclomotori. Da ultimo, si segnala che all interno dell articolo sono state anche inserite due disposizioni che prevedono, rispettivamente, la possibilità di decurtazione dei punti sul CIG ai sensi dell articolo 126-bis (comma 1, ultimo periodo), e la creazione di una nuova ipotesi di violazione a carico di conducenti minorenni (comma 3). Per una possibile interpretazione di queste disposizioni, di dubbia applicabilità a legislazione vigente, si dovranno attendere gli eventuali chiarimenti ministeriali. 5

6 NOTE Per ogni infrazione, ove previsto, sono stati inseriti i punti da decurtare come da tabella di cui alla Legge 1 agosto 2003, n All uopo si rammenta che: Per i titolari di patente rilasciata da uno Stato estero nel quale non vige il sistema della patente a punti, che commettono sul territorio italiano violazioni di norme del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, é istituita presso il Centro elaborazione dati (CED) del Dipartimento per i trasporti terrestri del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti una banca dati che é progressivamente alimentata con i dati anagrafici dei conducenti che hanno commesso le infrazioni, associando a ciascuno di essi i punti di penalizzazione secondo le modalità previste dal medesimo decreto legislativo n. 285 del Le infrazioni sono comunicate allo stesso CED dagli organi di polizia di cui all'articolo 12 del citato decreto legislativo n. 285 del Ai soggetti di cui al comma 1 che hanno commesso nell'arco di un anno violazioni per un totale di almeno venti punti é inibita la guida di veicoli a motore sul territorio italiano per un periodo di due anni. Ove il totale di almeno venti punti sia raggiunto nell'arco di due anni, l'inibizione alla guida é limitata ad un anno. Ove il totale di almeno venti punti sia raggiunto in un periodo di tempo compreso tra i due e i tre anni, l'inibizione alla guida é limitata a sei mesi. Presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti é istituito il registro degli abilitati alla guida di nazionalità straniera, al fine di rendere omogenea l'applicazione delle norme e delle sanzioni previste dal presente decreto. 6

7 Art. 6 - Regolamentazione della circolazione fuori dei centri abitati (Vedi allegato 3 nella Sezione Allegati) 6 12 Circolava col veicolo adibito al trasporto di cose durante il periodo di sospensione della circolazione fuori dai centri abitati. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da 1 a 4 mesi, nonché della sospensione della carta di circolazione del veicolo per lo stesso periodo, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio finché non spiri il termine del divieto di circolazione; egli deve, quando la sosta nel luogo in cui è stata accertata la violazione costituisce intralcio alla circolazione, provvedere a che il veicolo sia condotto in un luogo vicino in cui effettuare la sosta. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Durante la sosta la responsabilità del veicolo e del relativo carico rimane al conducente. PMR : 389,00 6 Circolava nonostante il provvedimento di sospensione della circolazione fuori dai centri abitati. PMR : 155,00 12 Obbligo di non proseguire la marcia Transito di armenti e greggi al di fuori dei centri abitati senza osservare le prescrizioni. PMR : 23, Effettuava il sorpasso di un autoveicolo benché fosse vietato dalla segnaletica posta in luogo. 6 Circolava inosservando la direzione consentita Fermava il veicolo in località vietata, come da segnaletica posta in luogo Non concedeva la precedenza nei sensi unici alternati Circolava nella suddetta località benché agli accessi fosse esposta segnaletica indicante il divieto di transito. 6 Non osservava la segnaletica di divieto di accesso. 14 7

8 6 Sosta in località vietata. 14 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta in località vietata permanentemente. 14 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta in una strada ove costituisce grave intralcio, come da segnaletica ivi posta. 14 Si procede alla rimozione forzata del veicolo. 6 Sosta in zona disco protratta per oltre 30 minuti. 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta protratta oltre il tempo indicato dal dispositivo di controllo. 14 Indicare l ora segnata dal dispositivo di controllo. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta in zona disco protratta per oltre 60 minuti. 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta in zona disco con erronea esposizione del disco orario. 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta in zona disco con manomissione del disco orario e conseguente protrazione. 14 8

9 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta in zona disco con orario indicato posticipato rispetto all ora di arrivo. 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 6 Sosta nello spazio riservato ad altri veicoli. 14 Indicare la categoria dei veicoli al quale lo spazio è riservato Circolava col veicolo adibito al trasporto di cose nonostante l intimazione a non proseguire il viaggio durante il periodo di sospensione della circolazione. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da 2 a 6 mesi, nonché della sospensione della carta di circolazione del veicolo da 1 a 4 mesi. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio finché non spiri il termine del divieto di circolazione; egli deve, quando la sosta nel luogo in cui è stata accertata la violazione costituisce intralcio alla circolazione, provvedere a che il veicolo sia condotto in un luogo vicino in cui effettuare la sosta. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Durante la sosta la responsabilità del veicolo e del relativo carico rimane al conducente. PMR : 389,00 Art. 7 - Regolamentazione della circolazione nei centri abitati (Vedi allegato 3 nella Sezione Allegati) 7 Non esponeva nella parte anteriore del veicolo il permesso per la sosta. 7 Non osservava i provvedimenti di sospensione o il divieto di circolazione Non osservava i provvedimenti di divieto di circolazione (targhe alterne) Circolava col veicolo non sottoposto al controllo dei gas di scarico Circolava col veicolo sottoposto al controllo dei gas di scarico con esiti negativi. 9

10 Non osservava il divieto di circolazione imposto con Ordinanza Sindacale in caso di acuto episodio di inquinamento atmosferico. Indicare gli estremi dell Ordinanza Sindacale Effettuava attività di carico e scarico di merci in orario vietato come imposto da Ordinanza Sindacale. Indicare gli estremi dell Ordinanza Sindacale Circolava nella suddetta località benché agli accessi fosse esposta segnaletica indicante il divieto di transito Circolava nella suddetta località benché agli accessi fosse esposta segnaletica indicante l inizio di area pedonale. PMR : 74, Circolava nella zona a traffico limitato benché agli accessi fosse esposta prescritta segnaletica. PMR : 74, Effettuava il sorpasso di altro veicolo nonostante fosse vietato da prescritta segnaletica. 7 Fermava il veicolo in località vietata, come da segnaletica posta in luogo Percorreva la corsia riservata ai mezzi pubblici di trasporto. PMR : 74, Non ottemperava al passaggio obbligatorio a destra/sinistra dell ostacolo come prescritto da segnaletica posta in luogo. 7 Non ottemperava alla segnaletica posta in luogo di svoltare a destra/sinistra Non ottemperava alla segnaletica posta in luogo di proseguire diritto

11 Indicare la manovra effettuata (svolta a destra/sinistra) Non ottemperava alla segnaletica posta in luogo di proseguire diritto o svoltare a sinistra Non ottemperava alla segnaletica posta in luogo di proseguire diritto o svoltare a destra. 7 Non ottemperava alla segnaletica posta in luogo di svoltare a destra. 14 Indicare la manovra effettuata. 7 Non ottemperava alla segnaletica posta in luogo di svoltare a destra. 14 Indicare la manovra effettuata. 7 Non osservava la segnaletica di divieto di accesso Circolava nella suddetta località benché agli accessi fosse esposta segnaletica indicante il divieto di transito. 7 Sosta in località vietata (generico). 14 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in località vietata permanentemente. 14 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in una strada ove costituisce grave intralcio, come da segnaletica ivi posta. Si procede alla rimozione forzata del veicolo. 14 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta protratta oltre il tempo indicato dal dispositivo di controllo. PMR : 23,00 11

12 14 Indicare l ora segnata dal dispositivo di controllo. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in zona disco protratta per oltre 60 minuti. PMR : 23,00 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in zona disco protratta per oltre 90 minuti. PMR : 23,00 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in zona disco con erronea esposizione del disco orario. PMR : 23,00 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in zona disco con manomissione del disco orario e conseguente protrazione. PMR : 23,00 14 Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta in zona disco con orario indicato posticipato rispetto all ora di arrivo. PMR : 23,00 14 Indicare l ora di inizio segnata dal disco orario. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione Sosta in località vietata per la pulizia della strada, senza che fosse eseguita la rimozione del veicolo. Indicare la fascia oraria in cui vige il divieto. 7 Sosta in località vietata per la pulizia della strada, con la rimozione del veicolo. 14 Si procede alla rimozione forzata del veicolo. Indicare la fascia oraria in cui vige il divieto. Aggiungere l importo dovuto per la rimozione. 12

13 7 Sosta nello spazio riservato ad altri veicoli. 14 Indicare la categoria dei veicoli al quale lo spazio è riservato. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione. 7 Sosta nelle ore in cui vige il divieto. 14 Indicare la fascia oraria in cui vige il divieto. Qualora la violazione si prolunghi oltre le ventiquattro ore, la sanzione amministrativa pecuniaria è applicata per ogni periodo di ventiquattro ore per il quale si protrae la violazione Sosta nella suddetta località benché agli accessi fosse esposta segnaletica indicante il divieto di transito. 7 Sosta in località vietata per sgombero neve e/o ghiaccio. 14 Indicare la fascia oraria in cui vige il divieto. 7 Esercizio abusivo di parcheggiatore o guardiamacchine. PMR : 709,00 15bis Si applica, in ogni caso, la sanzione accessoria della confisca delle somme percepite, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. 7 Esercizio abusivo di parcheggiatore o guardiamacchine con l impiego di minori. PMR : 1.418,00 15bis Si applica, in ogni caso, la sanzione accessoria della confisca delle somme percepite, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. Art. 8 - Circolazione nelle piccole isole 8 Viola obblighi, divieti e limitazioni nelle piccole isole. PMR : 389,00 2 Indicare gli obblighi, divieti e limitazioni imposti. Art. 9 - Competizioni sportive su strada 9 8 Organizzazione su strada di competizione sportiva con veicoli a motore senza autorizzazione. L'autorità amministrativa dispone l'immediato divieto di effettuare la competizione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 779,00 13

14 9 Organizzazione su strada di competizione sportiva senza autorizzazione. PMR : 155,00 8 L'autorità amministrativa dispone l'immediato divieto di effettuare la competizione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. 9 Inottemperanza agli obblighi, divieti o limitazioni di una competizione sportiva risultanti dalla relativa autorizzazione. 9 Indicare gli obblighi, divieti e limitazioni violati. 9 Inottemperanza agli obblighi, divieti o limitazioni di una competizione sportiva con veicoli a motore risultanti dalla relativa autorizzazione. PMR : 155,00 9 Indicare gli obblighi, divieti e limitazioni violati. Art. 9-bis - Organizzazione di competizioni non autorizzate in velocità con veicoli a motore e partecipazione alle gare 9 bis 1 Per aver organizzato, promosso, diretto o agevolato una competizione sportiva in velocità con veicoli a motore senza essere autorizzato ai sensi dell articolo 9. Reato. Nei confronti di coloro che hanno preso parte alla competizione, all accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (o del CIG) da uno a tre anni ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. La patente (o del CIG) è sempre revocata se dallo svolgimento della competizione sono derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. Con la sentenza di condanna è sempre disposto il sequestro del veicolo finalizzato alla confisca dei veicoli dei partecipanti ai sensi dell art. 213 del presente codice, salvo che appartengano a persona estranea al reato, e che questa non li abbia affidati a questo scopo. In ogni caso l autorità amministrativa dispone l immediato divieto di effettuare la competizione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. Le pene indicate ai commi 1 e 2 sono aumentate fino ad un anno se le manifestazioni sono organizzate a fine di lucro o al fine di esercitare o di consentire scommesse clandestine, ovvero se alla competizione partecipano minori di anni diciotto. PMR : 0,00 Per aver organizzato, promosso, diretto o agevolato una competizione sportiva in 9 bis velocità con veicoli a motore senza essere autorizzato ai sensi dell articolo 9 da cui sia derivata la morte di una o più persone. Reato. Nei confronti di coloro che hanno preso parte alla competizione, all accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (o del CIG) da uno a tre anni ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. La patente (o del CIG) è sempre revocata se dallo svolgimento della competizione sono 2 derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. Con la sentenza di condanna è sempre disposto il sequestro del veicolo finalizzato alla confisca dei veicoli dei partecipanti ai sensi dell art. 213 del presente codice, salvo che appartengano a persona estranea al reato, e che questa non li abbia affidati a questo scopo. In ogni caso l autorità amministrativa dispone l immediato divieto di effettuare la competizione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 0,00 14

15 Le pene indicate ai commi 1 e 2 sono aumentate fino ad un anno se le manifestazioni sono organizzate a fine di lucro o al fine di esercitare o di consentire scommesse clandestine, ovvero se alla competizione partecipano minori di anni diciotto. 9 bis 2 Per aver organizzato, promosso, diretto o agevolato una competizione sportiva in velocità con veicoli a motore senza essere autorizzato ai sensi dell articolo 9 da cui siano derivate lesioni personali. Reato. Nei confronti di coloro che hanno preso parte alla competizione, all accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (o del CIG) da uno a tre anni ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. La patente è sempre revocata se dallo svolgimento della competizione sono derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. Con la sentenza di condanna è sempre disposto il sequestro del veicolo finalizzato alla confisca dei veicoli dei partecipanti ai sensi dell art. 213 del presente codice, salvo che appartengano a persona estranea al reato, e che questa non li abbia affidati a questo scopo. In ogni caso l autorità amministrativa dispone l immediato divieto di effettuare la competizione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 0,00 Le pene indicate ai commi 1 e 2 sono aumentate fino ad un anno se le manifestazioni sono organizzate a fine di lucro o al fine di esercitare o di consentire scommesse clandestine, ovvero se alla competizione partecipano minori di anni diciotto. 9 bis Effettuava scommesse sulle gare di cui al comma 1. PMR : 0,00 4 Reato. Art. 9-ter - Divieto di gareggiare in velocità con veicoli a motore 9 ter 1 Gareggiava in velocità con veicoli a motore al di fuori dei casi previsti dall articolo 9 bis. Reato. All accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (o del CIG) da uno a tre anni ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. Il veicolo è sottoposto a sequestro finalizzato alla confisca dei veicoli dei partecipanti ai sensi dell art. 213 del presente codice. PMR : 0,00 9 ter Gareggiava in velocità con veicoli a motore in una competizione sportiva dalla quale ne è derivata la morte di una o più persone. PMR : 0,00 2 Reato. All accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (o del CIG) da uno a tre anni ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. La patente (o del CIG) è sempre revocata se dallo svolgimento della competizione sono derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. Il veicolo è sottoposto a sequestro finalizzato alla confisca dei veicoli dei partecipanti ai sensi dell art. 213 del presente codice. 15

16 9 ter 2 Gareggiava in velocità con veicoli a motore in una competizione sportiva dalla quale ne è derivata una lesione personale. Reato. All accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (o del CIG) da uno a tre anni ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. La patente (o del CIG) è sempre revocata se dallo svolgimento della competizione sono derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. Il veicolo è sottoposto a sequestro finalizzato alla confisca dei veicoli dei partecipanti ai sensi dell art. 213 del presente codice. PMR : 0,00 Art Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità Conducente che effettua trasporto eccezionale che eccede i limiti dimensionali senza essere provvisto di autorizzazione. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni, nonché la sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 715,00 10 In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto eccezionale che eccede i limiti dimensionali senza essere provvisto di autorizzazione. PMR : 715,00 18 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. 10 Conducente che effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione col carico che sporge posteriormente di oltre i 3/10 della lunghezza del veicolo. PMR : 715,00 16

17 18 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni, nonché la sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione col carico che sporge posteriormente di oltre i 3/10 della lunghezza del veicolo. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 715, Conducente che effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione col carico che sporge posteriormente per meno dei 3/10 della lunghezza del veicolo, ma comunque superiore alla sagoma limite. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni, nonché la sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 715, In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione col carico che sporge posteriormente per meno dei 3/10 della lunghezza del veicolo, ma comunque superiore alla sagoma limite. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 715,00 17

18 10 18 Conducente che effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione col carico che sporge anteriormente. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni, nonché la sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. PMR : 715,00 Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione col carico che sporge anteriormente. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 715, Conducente che effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione relativo a blocchi di pietra o manufatti. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni, nonché la sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. PMR : 715,00 Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. 10 In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto eccezionale senza autorizzazione relativo a blocchi di pietra o manufatti. PMR : 715,00 18

19 18 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali Conducente che effettua trasporto eccezionale senza osservare le prescrizioni indicate nell autorizzazione. Il veicolo non può proseguire il viaggio se il conducente non abbia provveduto a sistemare il carico o il veicolo ovvero non abbia adempiuto alle prescrizioni omesse. L'agente accertatore procede al ritiro immediato della carta di circolazione, provvedendo con tutte le cautele che il veicolo sia condotto in luogo idoneo per la sistemazione del carico; del ritiro è fatta menzione nel verbale di contestazione della violazione. Durante la sosta la responsabilità del veicolo e del relativo carico rimane del conducente. I documenti sono restituiti all'avente diritto, allorché il carico o il veicolo siano stati sistemati, ovvero quando sia stata adempiuta la prescrizione omessa. Indicare le prescrizioni inosservate. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 144, In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto eccezionale senza osservare le prescrizioni indicate nell autorizzazione. Indicare le prescrizioni inosservate. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 144, Conducente di veicolo eccezionale che non osserva le prescrizioni indicate nell autorizzazione. Il veicolo non può proseguire il viaggio se il conducente non abbia provveduto a sistemare il carico o il veicolo ovvero non abbia adempiuto alle prescrizioni omesse. L'agente accertatore procede al ritiro immediato della carta di circolazione, provvedendo con tutte le cautele che il veicolo sia condotto in luogo idoneo per la sistemazione del carico; del ritiro è fatta menzione nel verbale di contestazione della violazione. Durante la sosta la responsabilità del veicolo e del relativo carico rimane del conducente. I documenti sono restituiti all'avente diritto, allorché il carico o il veicolo siano stati sistemati, ovvero quando sia stata adempiuta la prescrizione omessa. Indicare le prescrizioni inosservate. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 144, In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, effettua trasporto con veicolo eccezionale senza osservare le prescrizioni indicate nell autorizzazione. Indicare le prescrizioni inosservate. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 144,00 10 Pur avendola ottenuta, circola senza avere con se l autorizzazione. 19

20 20 Il viaggio potrà proseguire solo dopo l'esibizione dell'autorizzazione. L esibizione dell autorizzazione non sana l'obbligo di corrispondere la somma dovuta. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali Conducente che adibisce mezzi d opera al trasporto di cose diverse da quelle previste. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione da uno a sei mesi. La carta di circolazione è ritirata immediatamente da chi accerta la violazione e trasmessa, senza ritardo, all'ufficio provinciale della Dipartimento per i trasporti terrestri che adotterà il provvedimento di sospensione. Alla terza violazione, accertata in un periodo di cinque anni, è disposta la revoca, sulla carta di circolazione, della qualifica di mezzo d'opera. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. PMR : 389, In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, adibisce mezzi d opera al trasporto di cose diverse da quelle previste. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione da uno a sei mesi. La carta di circolazione è ritirata immediatamente da chi accerta la violazione e trasmessa, senza ritardo, all'ufficio provinciale della Dipartimento per i trasporti terrestri che adotterà il provvedimento di sospensione. Alla terza violazione, accertata in un periodo di cinque anni, è disposta la revoca, sulla carta di circolazione, della qualifica di mezzo d'opera. PMR : 389,00 Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. 10 Conducente che transita con un mezzo d'opera in eccedenza ai limiti di massa sulle strade e sulle autostrade non percorribili. PMR : 389,00 20

21 22 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida del conducente per un periodo da quindici a trenta giorni, nonché la sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. L'agente accertatore intima al conducente di non proseguire il viaggio, fino a che non si sia munito dell'autorizzazione, ovvero non abbia ottemperato alle norme ed alle cautele stabilite nell'autorizzazione. Il veicolo deve essere condotto in un luogo indicato dal proprietario dello stesso, al fine di ottemperare al fermo amministrativo; durante la sosta la responsabilità del veicolo e il relativo trasporto rimangono a carico del proprietario. Di quanto sopra è fatta menzione nel verbale di contestazione. Se le disposizioni come sopra impartite non sono osservate, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. 10 In qualità di proprietario e/o committente esclusivo, transita con un mezzo d'opera in eccedenza ai limiti di massa sulle strade e sulle autostrade non percorribili. PMR : 389,00 22 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione del veicolo da uno a due mesi, secondo le norme di cui al Capo I, sezione II, del Titolo VI. Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali ter Personale abilitato che nel corso di una scorta tecnica non rispetta le prescrizioni o le modalità previste dal regolamento. Ove in un periodo di due anni il medesimo soggetto sia incorso per almeno due volte in una delle violazioni di cui al presente comma, all'ultima violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione dell'abilitazione da uno a tre mesi, ai sensi della sezione II del capo I del titolo VI. PMR : 307,00 Le disposizioni del presente articolo non si applicano alle macchine agricole eccezionali e alle macchine operatrici eccezionali. Art Atti vietati 15 2 Per aver danneggiato in qualsiasi modo le opere, le piantagioni e gli impianti che ad esse appartengono, alterarne la forma ed invadere od occupare la piattaforma e le pertinenze o creare comunque stati di pericolo per la circolazione. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI Per aver danneggiato, spostato, rimosso o imbrattato la segnaletica stradale ed ogni altro manufatto ad essa attinente. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. 21

22 15 2 Per aver apportato o sparso fango o detriti anche a mezzo delle ruote dei veicoli provenienti da accessi e diramazioni. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI Per aver impedito il libero deflusso delle acque nei fossi laterali e nelle relative opere di raccolta e di scarico. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 23, Per aver impedito il libero deflusso delle acque che si scaricano sui terreni sottostanti. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 23,00 15 Per aver fatto circolare bestiame. PMR : 23,00 3 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. Detta norma non si applica per la circolazione locale, sempre che siano osservate le norme previste sulla conduzione degli animali. 15 Per aver gettato o depositato rifiuti o materie di qualsiasi specie, insudiciato ed imbrattato comunque la strada e le sue pertinenze. PMR : 23,00 3 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI Per aver scaricato, senza regolare concessione, nei fossi e nelle cunette materiali o cose di qualsiasi genere, o incanalato in essi acque di qualsiasi natura. Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 23,00 15 Per aver gettato dai veicoli in movimento qualsiasi cosa. PMR : 23,00 3 Ne consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. 22

23 Art Fasce di rispetto in rettilineo ed aree di visibilità nelle intersezioni fuori dei centri abitati 16 4 Per aver aperto canali, fossi ed eseguito qualunque escavazione nei terreni laterali alle strade. La violazione della suddette disposizione importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. La sanzione si applica ai proprietari o aventi diritto dei fondi confinanti con le proprietà stradali fuori dai centri abitati. Il regolamento determina le distanze dal confine stradale entro le quali vigono i divieti di cui sopra. Restano comunque ferme le disposizioni di cui agli articoli 892 e 893 del codice civile. PMR : 155,00 16 Per aver costruito, ricostruito o ampliato, lateralmente alle strade, edificazioni di qualsiasi tipo e materiale. La violazione della suddette disposizione importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 155,00 4 La sanzione si applica ai proprietari o aventi diritto dei fondi confinanti con le proprietà stradali fuori dai centri abitati. Il regolamento determina le distanze dal confine stradale entro le quali vigono i divieti di cui sopra. Restano comunque ferme le disposizioni di cui agli articoli 892 e 893 del codice civile Per aver impiantato alberi lateralmente alle strade, siepi vive o piantagioni ovvero recinzioni. La violazione della suddette disposizione importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. La sanzione si applica ai proprietari o aventi diritto dei fondi confinanti con le proprietà stradali fuori dai centri abitati. Il regolamento determina le distanze dal confine stradale entro le quali vigono i divieti di cui sopra. Restano comunque ferme le disposizioni di cui agli articoli 892 e 893 del codice civile. PMR : 155, Per aver effettuato opere senza osservare le fasce di rispetto in corrispondenza di intersezioni stradali a raso, in corrispondenza ed all interno degli svincoli ed in corrispondenza delle rampe esterne. La violazione della suddette disposizione importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. La sanzione si applica ai proprietari o aventi diritto dei fondi confinanti con le proprietà stradali fuori dai centri abitati. PMR : 155,00 23

24 Art Fasce di rispetto nelle curve fuori dei centri abitati 17 3 Per aver effettuato, fuori dai centri abitati all interno delle curve, opere senza osservare la prescritta fascia di rispetto. La violazione delle suddette disposizioni importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. Al di fuori della proprietà stradale, ci si deve assicurare che all interno della fascia di rispetto non sia presente alcun tipo di costruzione, recinzione, piantagione e deposito. PMR : 389, Per aver effettuato, fuori dai centri abitati all esterno delle curve, opere senza osservare la prescritta fascia di rispetto. La violazione delle suddette disposizioni importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. Al di fuori della proprietà stradale, ci si deve assicurare che all interno della fascia di rispetto non sia presente alcun tipo di costruzione, recinzione, piantagione e deposito. All'esterno delle curve si osservano le fasce di rispetto stabilite per le strade in rettilineo. PMR : 389,00 Art Fasce di rispetto ed aree di visibilità nei centri abitati 18 5 Per aver effettuato, nel centro abitato, opere quali nuove costruzioni, ricostruzioni ed ampliamenti senza osservarne la fascia di rispetto a tutela delle strade. La violazione delle suddette disposizioni importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. Le fasce di rispetto, nella fattispecie, non possono avere dimensioni inferiori a quelle indicate nel regolamento in relazione alla tipologia delle strade. PMR : 155, Per aver costruito, nel centro abitato ed in corrispondenza di intersezione stradale a raso, manufatto di qualsiasi genere che non rispetta la fascia di rispetto o l area di visibilità. La violazione delle suddette disposizioni importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. L'area di visibilità è, in questo caso, determinata dal triangolo avente due lati sugli allineamenti delimitanti le fasce di rispetto, la cui lunghezza misurata a partire dal punto di intersezione degli allineamenti stessi sia pari al doppio delle distanze stabilite nel regolamento a seconda del tipo di strada, e il terzo lato costituito dal segmento congiungente i punti estremi. PMR : 155,00 Per aver costruito, in corrispondenza di intersezione stradale a livelli sfalsati, 18 manufatto in elevazione di qualsiasi genere che pregiudica la funzionalità dell intersezione stessa. La violazione delle suddette disposizioni importa la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo per l'autore 5 della violazione stessa del ripristino dei luoghi a proprie spese, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. PMR : 155,00 24

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle... INDICE SOMMARIO Presentazione...................... pag. 7 Avvertenza........................» 8 Premessa alla quinta edizione..........» 9 Abbreviazioni......................» 13 Enti e sigle........................»

Dettagli

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per La patente a punti Come funziona la patente a punti? All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per chi aveva la patente il punteggio è stato attribuito

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI F12 CODICE STRADA AGG OTT 2014.qxp_Layout 1 06/10/14 11:43 Pagina 5 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI.......................................... p. 15 Art. 1 Principi generali......................................................»

Dettagli

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo CdS art./comma argomento reato sanzione accessoria 6, commi 1,12 e 15 9-bis, comma 1 9-ter, comma 1 10, commi 1 e 18 10, commi 2, lett. a) e 18 10, commi 2, lett. b) e 18 10, commi, lett. a) e 18 10, commi,

Dettagli

CODICE ART. comma DESCRIZIONE INFRAZIONE PMR 2009

CODICE ART. comma DESCRIZIONE INFRAZIONE PMR 2009 01003 6 12 CIRCOLAVA CON VEICOLO ADIBITO A TRASPORTO DI COSE DURANTE IL PERIODO DI SOSPENSIONE DELLA CIRCOLAZIONE FUORI DAI CENTRI ABITATI 389,00 01006 6 12 CIRCOLAVA NONOSTANTE IL PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE

Dettagli

LA RIFORMA DEL CODICE DELLA STRADA

LA RIFORMA DEL CODICE DELLA STRADA LA RIFORMA DEL CODICE DELLA STRADA Tabella comparativa delle modifiche del codice della strada previste dalla legge n. 120 del 29.07.2010 di riforma del codice della strada: - nella colonna a sinistra

Dettagli

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA Testo vigente dell art. 202, D.Lgs. 4 luglio 2006, n. 223 (Codice della Strada) (a seguito delle modifiche apportate dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito

Dettagli

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti Come è ormai noto, alcune e ben precise violazioni del Codice della Strada danno luogo alla sanzione amministrativa ed alla decurtazione dei punti della patente in misura variabile e legata alla gravità

Dettagli

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO COMUNE DI CARDANO AL CAMPO Provincia di Varese COMANDO POLIZIA LOCALE Telefono: 0331-266244 / 348-2665961 - Fax: 0331-266252 e - mail: poliziam@comune.cardanoalcampo.va.it ARTICOLO INFRAZIONE PUNTI IMPORTO/SANZIONE

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 121 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Riforma C.d.S. Legge 15 luglio 2009, n. 94

Dettagli

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1)

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) 1. È eccezionale il veicolo che nella propria configurazione

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero.

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. SERVIZI ASSICURATIVI in collaborazione con Unipol Assicurazioni Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. Il meccanismo della patente a punti viene definito dall articolo 126

Dettagli

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale REGIONE PIEMONTE SEGRETERIA PROVINCIALE ALESSANDRIA e_mail: alessandria@sulpm.net SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia

Dettagli

LEGGE N 94/2009 (PACCHETTO SICUREZZA) Disposizioni operative in materia di C.d.S.

LEGGE N 94/2009 (PACCHETTO SICUREZZA) Disposizioni operative in materia di C.d.S. LEGGE N 94/2009 (PACCHETTO SICUREZZA) Disposizioni operative in materia di C.d.S. A. Pizzocaro www.poliziamunicipale.it - riproduzione riservata Il pacchetto sicurezza 2009 ha introdotto alcune modifiche

Dettagli

Limiti di dimensione e di massa nel trasporto cose Limiti di dimensione Sagoma limite. Le dimensioni massime che un veicolo può raggiungere compreso il suo carico. Sagoma del veicolo Le dimensioni di ogni

Dettagli

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale CHN001 È consentito parcheggiare sul lato sinistro A sulle strade a due corsie F B sulle strade a senso unico

Dettagli

INDICE-SOMMARIO Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti la disciplina della circolazione stradale

INDICE-SOMMARIO Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti la disciplina della circolazione stradale Introduzione........................................... Avvertenze............................................ V VII Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti

Dettagli

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi*

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Soffermiamoci prima di tutto sulle parole circolazione, veicoli a motore e rimorchi. Circolazione: tenuto conto

Dettagli

SICUREZZA STRADALE 001 Da chi viene rilasciato il certificato di abilitazione professionale di tipo C?

SICUREZZA STRADALE 001 Da chi viene rilasciato il certificato di abilitazione professionale di tipo C? SICUREZZA STRADALE 001 Da chi viene rilasciato il certificato di abilitazione professionale di tipo C? A Dall'Albo degli Autotrasportatori F B Dalla Camera di Commercio F C Dalla Motorizzazione Civile

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 56 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

CODICE DELLA STRADA. R.32 Testo aggiornato con il decreto legislativo 1.9.2011, n.150 (GU n.220 del 21-9-2011)

CODICE DELLA STRADA. R.32 Testo aggiornato con il decreto legislativo 1.9.2011, n.150 (GU n.220 del 21-9-2011) CODICE DELLA STRADA Decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (in Suppl. ordinario alla Gazz. Uff., 18 maggio 1992, n. 114) - Nuovo codice della strada. R.32 Testo aggiornato con il decreto legislativo

Dettagli

PRONTUARIO PER MINI CORSO

PRONTUARIO PER MINI CORSO PRONTUARIO PER MINI CORSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO CON ALLEGATA RELATIVA TABELLA SIA PER TEMPI CHE PER INFRAZIONI Art. 174 del Codice della Strada modificato dalla Legge 120 del 29/07/2010 in vigore

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476 DISCIPLINA PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI URBANE PERMANENTI e RILASCIO CONTRASSEGNI (approvato con D.G. nr.95 del 19/06/2012) ART. 1 OGGETTO

Dettagli

IL CODICE DELLA STRADA

IL CODICE DELLA STRADA IL CODICE DELLA STRADA aggiornato al 01.01.2013 con l entrata in vigore dei seguenti provvedimenti: - legge di stabilità n. 228 del 24.12.2012, che ha abrogato l art. 6, comma 4, lett. f-bis); - decreto

Dettagli

Ecco le principali novità al Codice della Strada con le modifiche introdotte dalla Legge 120/2010, in vigore dal 30 luglio 2010

Ecco le principali novità al Codice della Strada con le modifiche introdotte dalla Legge 120/2010, in vigore dal 30 luglio 2010 COMUNE DI SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA La Legge 9 luglio 0 n. 10 ha apportato diverse modifiche al Codice della Strada: alcune sono entrate in vigore il 30 luglio, altre il 13 agosto 0. Di seguito riportiamo

Dettagli

ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA STRADALE DISPOSITIVI DI EQUIPAGGIAMENTO DEI VEICOLI A MOTORE E LORO RIMORCHI

ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA STRADALE DISPOSITIVI DI EQUIPAGGIAMENTO DEI VEICOLI A MOTORE E LORO RIMORCHI NUMERO SPECIALE - MODIFICHE CODICE DELLA STRADA SINTESI DI NORMATIVA E PRASSI SU CIRCOLAZIONE STRADALE, MOTORIZZAZIONE E TRASPORTI Notiziario settimanale via internet di informazione, tecnica e diritto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it 13 agosto 2010 Codice della strada: regole principali, documenti di guida, punti, conversione patente. Italian road rules, driving licence, points, documents, Codice della Strada:

Dettagli

5 80-318 (78 311) 10 159-639 (155 624) 6 500 2.000(*) 10 779 3.119(*) 4 154-613 (150 599) 10 302-1.207 (295-1.179) 4 39-159 (38 155)

5 80-318 (78 311) 10 159-639 (155 624) 6 500 2.000(*) 10 779 3.119(*) 4 154-613 (150 599) 10 302-1.207 (295-1.179) 4 39-159 (38 155) a cura di Rosa Maria Attanasio e Andrea Maria Candidi tra parentesi i valori precedenti Violazione Punti persi (*) Sanzioni (in euro) (*) VELOCITÀ 141, comma 8 Mancata regolazione della velocità nei tratti

Dettagli

RICCIONE ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% 20 SETTEMBRE 2013. Giuseppe Carmagnini

RICCIONE ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% 20 SETTEMBRE 2013. Giuseppe Carmagnini RICCIONE 20 SETTEMBRE 2013 ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% Giuseppe Carmagnini Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa

Dettagli

Riforma al Codice della Strada. L. 120 del 29 luglio 2010

Riforma al Codice della Strada. L. 120 del 29 luglio 2010 Riforma al Codice della Strada L. 120 del 29 luglio 2010 Automobile Club d Italia Il Club degli automobilisti che fin dai primi anni del 900 si occupa: - di problemi del traffico, delle persone e delle

Dettagli

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Premessa A far data dal 14 Luglio 2006 si concretizzano le nuove norme sulla circolazione dei ciclomotori, ed entrano in vigore le modifiche all'art.97 del Codice della Strada già previste da D. Lgs 15/1/2002

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it 19 agosto 2015 Codice della strada: regole principali, documenti di guida, punti, conversione patente. Italian road rules, driving licence, points, documents, Codice della Strada:

Dettagli

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori.

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. Procedura Accertamento della violazione da cui consegue decurtazione di punteggio (1)

Dettagli

LEGGE 29 luglio 2010, n. 120

LEGGE 29 luglio 2010, n. 120 LEGGE 29 luglio 2010, n. 120 Disposizioni in materia di sicurezza stradale. (10G0145) CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 La Camera dei deputati

Dettagli

dei cittadini di un paese terzo dipendenti di un impresa stabilità in uno Stato membro o impiegati presso la stessa.

dei cittadini di un paese terzo dipendenti di un impresa stabilità in uno Stato membro o impiegati presso la stessa. LA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE Campi di applicazione, esenzioni, obblighi, corsi di formazione, decorrenze e tutto quello che c è da sapere sulla CQC *Di Franco Medri Con la pubblicazione della

Dettagli

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone 7.1.2011 Divisione Patenti Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone Introduzione Questo opuscolo è stato predisposto per spiegarvi le regole principali del Codice della Strada giapponese. Tenete

Dettagli

Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Decreto Legge 03.08.2007 n. 117, G.U. 04.08.

Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Decreto Legge 03.08.2007 n. 117, G.U. 04.08. Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Decreto Legge 03.08.2007 n. 117, G.U. 04.08.2008 Il governo ha varato alcune misure, in vigore dal 4 agosto 2007,

Dettagli

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri*

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* Premessa: le parti evidenziate in rosso non sono ancora entrate in vigore se non dopo la pubblicazione

Dettagli

PRONTUARIO PER IL RILEVAMENTO DI INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI A COSE

PRONTUARIO PER IL RILEVAMENTO DI INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI A COSE (Timbro lineare dell ufficio) Prot. N. PRONTUARIO PER IL RILEVAMENTO DI INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI A COSE Operatori: (qualifica, cognome e nome) DATA: LOCALITÀ: ORARIO: incidente intervento OPERAZIONI

Dettagli

Sconto multe e cauzione dimezzata Le novità del Decreto del fare al C.d.S.

Sconto multe e cauzione dimezzata Le novità del Decreto del fare al C.d.S. Seminario Sconto multe e cauzione dimezzata Le novità del Decreto del fare al C.d.S. a cura del dott. Danilo Salmaso Roma, 21/09/2013 (c/o Anita Servizi Viale Gino Cervi, 14) INDICE CONTENUTI - Introduzione

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Dipartimento per i Trasporti Terrestri PATENTE A PUNTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Dipartimento per i Trasporti Terrestri PATENTE A PUNTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Dipartimento per i Trasporti Terrestri PATENTE A PUNTI Manuale pratico per i conducenti e gli operatori del settore aggiornato al 4 maggio 2004 PRESENTAZIONE

Dettagli

SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE MECCANICO E RIMOZIONE VEICOLI (Codice Attività 52.21.6)

SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE MECCANICO E RIMOZIONE VEICOLI (Codice Attività 52.21.6) SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE MECCANICO E RIMOZIONE VEICOLI (Codice Attività 52.21.6) Attività finalizzata alla assistenza degli automobilisti in difficoltà per avaria o per incidente. Recupero e trasporto

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 71 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

marca da bollo All'organizzatore della competizione... AI COMUNI del percorso di gara -...

marca da bollo All'organizzatore della competizione... AI COMUNI del percorso di gara -... All. 2 al Regolamento Provinciale sulle competizioni ciclistiche su strada FAC SIMILE DI AUTORIZZAZIONE Inviata tramite Telefax o e-mail Belluno, Prot. n marca da bollo All'organizzatore della competizione...

Dettagli

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA "Art. 202 Pagamento in misura ridotta 1. Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma

Dettagli

FAQ - Frequently Asked Questions "per saperne di più"

FAQ - Frequently Asked Questions per saperne di più Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova servizio per la comunicazione FAQ - Frequently Asked Questions

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 43 Informativa OGGETTO: Circolazione. Decreto Legge 24 gennaio 2012, n.

Dettagli

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA Cronologico atti da espletare 1. Fermare i veicoli da sottoporre a controllo nei modi previsti dalla Legge; 2. farsi consegnare i documenti di guida del

Dettagli

GUIDA SENZA PATENTE, REVOCATA O NON RINNOVATA Arresto fino a un anno, se recidivo nel biennio, oltre ad ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro.

GUIDA SENZA PATENTE, REVOCATA O NON RINNOVATA Arresto fino a un anno, se recidivo nel biennio, oltre ad ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro. DECRETO BIANCHI: NUOVE SANZIONI PER LIMITI DI VELOCITÀ, CELLULARI, ALCOOL E STUPEFACENTI Decreto Legge, testo coordinato 03.08.2007 n 117, G.U. 03.10.2008 Tra le numerose e rilevanti novità del Decreto

Dettagli

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA NORMATIVA E SANZIONI MAGGIO 2013 A cura dell Ufficio Relazioni Industriali Faccioli Chiara - Padovani Carlo 6 SOMMARIO 1. Ambito di applicazione 2. Il tempo di guida 3.

Dettagli

CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC) D.lgs. 286/2005 in recepimento della Direttiva Comunitaria 2003/59/CE

CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC) D.lgs. 286/2005 in recepimento della Direttiva Comunitaria 2003/59/CE POLIZIA LOCALE MILANO SERVIZIO RADIOMOBIE Commissario Agg. Massimo Cuzzoni FOXPOL LOMBARDIA Associazione di Polizia Locale CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC) D.lgs. 286/2005 in recepimento della

Dettagli

CAPITOLO 7 SICUREZZA

CAPITOLO 7 SICUREZZA CAPITOLO 7 SICUREZZA COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2007 Attività di prevenzione e controllo Gli agenti di Polizia Locale nel 2007 in servizio diurno sono dodici, cui se ne aggiungono tre

Dettagli

PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DI N. 15 OPERATORI DI ESERCIZIO, PARAMETRO 140 EX CCNL AUTOFERROTRANVIERI

PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DI N. 15 OPERATORI DI ESERCIZIO, PARAMETRO 140 EX CCNL AUTOFERROTRANVIERI I CONDUCENTI DI AUTOVEICOLI PRIMA DI IMMETTERSI IN UNA INTERSEZIONE, QUANDO SIA PRESENTE APPOSITO SEGNALE CON INDICAZIONE DI STOP (V) sono tenuti a fermarsi in corrispondenza della striscia di arresto.

Dettagli

Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE Iª COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE VICECOMANDANTE - COORDINAMENTO UFFICIO STUDI

Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE Iª COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE VICECOMANDANTE - COORDINAMENTO UFFICIO STUDI Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE Iª COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE VICECOMANDANTE - COORDINAMENTO UFFICIO STUDI Ferrara, 7 agosto 2015 Ai Sigg. Ispettori per l adeguata diffusione CIRCOLARE

Dettagli

FORMAZIONE DEL PERSONALE REGIONALE

FORMAZIONE DEL PERSONALE REGIONALE FORMAZIONE DEL PERSONALE REGIONALE CIRCOLAZIONE STRADALE E NORME DI COMPORTAMENTO. ANALISI DELLE NORME AMMINISTRATIVE E PENALI DI MAGGIOR INTERESSE PER I CONDUCENTI DEI VEICOLI IN USO ALL AMMINISTRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 AGGIORNAMENTO Delibera n.9 C.C. del 12 marzo 2012 RACCOLTA STATUTI E

Dettagli

- TRASPORTO MERCI CONTO TERZI - LA RESPONSABILITA CONCORSUALE INTRODOTTA DAL DECRETO LEGISLATIVO 21/11/2005 N.

- TRASPORTO MERCI CONTO TERZI - LA RESPONSABILITA CONCORSUALE INTRODOTTA DAL DECRETO LEGISLATIVO 21/11/2005 N. - TRASPORTO MERCI CONTO TERZI - LA RESPONSABILITA CONCORSUALE INTRODOTTA DAL DECRETO LEGISLATIVO 21/11/2005 N. 286 di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** Con l entrata in vigore del Decreto Legislativo

Dettagli

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2008 norma 7.3.3 Certificato CSQ N. 9159.CMPD del 27/05/2010 T P51 MD01 Rev. 3 www.comune.paderno-dugnano.mi.it Processo trasversale a tutti i settori Regolamento

Dettagli

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 7 DEL 27 FEBBRAIO 2007 1 INDICE CAPO I OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere:

1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere: Codice Art.61. Sagoma limite. 1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere: a) larghezza massima non eccedente

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

Composizione Corpo di Polizia Municipale di Andria

Composizione Corpo di Polizia Municipale di Andria Composizione Corpo di Polizia Municipale di Andria Comandante del Corpo Dirigente del Settore Vigilanza e Protezione Civile Nr.6 Ufficiali Nr.16 Sottufficiali Nr.23 Assistenti Nr. 35 Agenti Nr. 1 Istruttore

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI

REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI Settore Finanziario Dr.ssa Stefania Cufaro Approvato con D.C.C. n. 21 del 26/02/2009 Modificato con D.C.C. n.

Dettagli

Art. 1 Modifiche all'articolo 47 del Codice della strada, in materia di classificazione dei veicoli

Art. 1 Modifiche all'articolo 47 del Codice della strada, in materia di classificazione dei veicoli IL NUOVO CODICE DELLA STRADA Commento alle novità introdotte dal decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59 di attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE Nella Gazzetta ufficiale del 30 aprile

Dettagli

SCHEMI OPERATIVI COPIA AGGIORNATA AL

SCHEMI OPERATIVI COPIA AGGIORNATA AL SCHEMI OPERATIVI COPIA AGGIORNATA AL 24.11.2014 a seguito della Circolare Ministeriale del 1 Agosto 2014 e tenendo conto delle linee guida della Prefettura di Milano Redatti dal: V. Commissario della Polizia

Dettagli

CODICE PENALE LIBRO SECONDO DEI DELITTI IN PARTICOLARE. TITOLO IX-BIS Dei delitti contro il sentimento per gli animali

CODICE PENALE LIBRO SECONDO DEI DELITTI IN PARTICOLARE. TITOLO IX-BIS Dei delitti contro il sentimento per gli animali CODICE PENALE LIBRO SECONDO DEI DELITTI IN PARTICOLARE TITOLO IX-BIS Dei delitti contro il sentimento per gli animali Art. 544-bis Uccisione di animali Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A Via Sant Euplio, 168 95125 - Catania REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA 1.

Dettagli

Disposizioni in materia di sicurezza stradale

Disposizioni in materia di sicurezza stradale Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 175 del 29 luglio 2010 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. 2, comma 20/b Legge 23-12-1996, n. 662 - Filiale di Roma GAZZETTA UFFICIALE PARTE

Dettagli

a cura del dr Domenico CAROLA Docente di Diritto della Circolazione Direttore del sito mimmocarola.it e collaboratore di Turismo Itinerante

a cura del dr Domenico CAROLA Docente di Diritto della Circolazione Direttore del sito mimmocarola.it e collaboratore di Turismo Itinerante DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, n. 285 NUOVO CODICE DELLA STRADA a cura del dr Domenico CAROLA Docente di Diritto della Circolazione Direttore del sito mimmocarola.it e collaboratore di Turismo Itinerante

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 7

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 7 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 7 Articolo 1 Principi generali... 7 Articolo 2 Definizione e classificazione delle strade... 8 Articolo 3 Definizioni stradali e di traffico.... 10 Articolo 4 Delimitazione

Dettagli

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi I-XII Prime pag - IL CONTROLLO STR 23-04-2007 11:52 Pagina III Dr. Salvatore La Fata Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi Prefazione di Giorgio Squinzi Presidente di Federchimica

Dettagli

7 ACCESSI E DIRAMAZIONI

7 ACCESSI E DIRAMAZIONI 7 ACCESSI E DIRAMAZIONI 7.1 - ACCESSI E DIRAMAZIONI. DEFINIZIONI E TIPOLOGIA Tra i diversi fattori che possono influire sulle prestazioni, in termini di sicurezza e di funzionalità, di una strada, occupano

Dettagli

SINISTRI STRADALI ESAME DEI DOCUMENTI DI GUIDA E DI CIRCOLAZIONE

SINISTRI STRADALI ESAME DEI DOCUMENTI DI GUIDA E DI CIRCOLAZIONE CELLE LIGURE (SV) 2 OTTOBRE 2014 SINISTRI STRADALI ESAME DEI DOCUMENTI DI GUIDA E DI CIRCOLAZIONE dott. Marco Massavelli Vice Comandante P.M. Druento (TO) CONTROLLO DEI DOCUMENTI E INVITO A PRESENTARLI

Dettagli

CODICE DELLA STRADA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1. Principi generali

CODICE DELLA STRADA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1. Principi generali CODICE DELLA STRADA R.15. Testo aggiornato con importi 2007 ed in base alla Legge 286/2006 del 29.11.2006. Testo non ufficiale redatto a cura del CEPS Ufficio Organizzazione Legislativa Informatica, ad

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE Aggiornato con le disposizioni della legge 218/2003 disciplina dell attività di trasporto di viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO E SOSTA. I L RESPONSABILE

REGOLAMENTAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO E SOSTA. I L RESPONSABILE Ordinanza n.39 REGOLAMENTAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO E SOSTA. I L RESPONSABILE - Vista la Deliberazione di Consiglio comunale n.141 del 14\09\76

Dettagli

COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PASSI CARRABILI APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 27 DEL 27/09//2010 COMUNE DI

COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PASSI CARRABILI APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 27 DEL 27/09//2010 COMUNE DI COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO PROVINCIA DI FOGGIA ************************************ REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PASSI CARRABILI ************************************ Approvato con delibera del

Dettagli

Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante

Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante Chi ha compiuto 17 anni potrà esercitarsi alla guida con a fianco un istruttore. I paletti posti dal decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti Tra

Dettagli

1. LE NOVITÀ SALIENTI DELLA RIFORMA DELL AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO TERZI

1. LE NOVITÀ SALIENTI DELLA RIFORMA DELL AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO TERZI TRASPORTO MERCI Roma, 14 luglio 2006 Circ. del Ministero dell'interno N. 300/A/1/52609/108/13/7 Il Decreto Legislativo 21.11.05, n. 286, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 9.1.06 n. 6, dando attuazione

Dettagli

COMUNE DI BORETTO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO COMUNALE PER IL DECORO E VERDE URBANO

COMUNE DI BORETTO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO COMUNALE PER IL DECORO E VERDE URBANO COMUNE DI BORETTO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO COMUNALE PER IL DECORO E VERDE URBANO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 01/08/2007 con immediata esecutività PREMESSE

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE Approvato con delibera del C.C. n 30 del 05/05/2010 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2

Dettagli

ART. 186 C.D.S. SINTESI DELLE PROCEDURE OPERATIVE ALLA LUCE DELLA PIU RECENTE GIURISPRUDENZA. Maurizio Marchi

ART. 186 C.D.S. SINTESI DELLE PROCEDURE OPERATIVE ALLA LUCE DELLA PIU RECENTE GIURISPRUDENZA. Maurizio Marchi ART. 186 C.D.S. SINTESI DELLE PROCEDURE OPERATIVE ALLA LUCE DELLA PIU RECENTE GIURISPRUDENZA Maurizio Marchi Comandate Corpo P.M. Gambettola SESSIONE SPECIALE SULPM Mercoledì 17 Settembre, pomeriggio 1

Dettagli

C O M U N E D I A L A ----------------------- Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ALA

C O M U N E D I A L A ----------------------- Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ALA C O M U N E D I A L A ----------------------- Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ALA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 dd. 24.05.1996

Dettagli

SOMMARIO. di Giandomenico Protospataro* e Giuseppe Franco** * Vice questore aggiunto e ** sostituto commissario della Polizia di Stato

SOMMARIO. di Giandomenico Protospataro* e Giuseppe Franco** * Vice questore aggiunto e ** sostituto commissario della Polizia di Stato LE NOVITÀ PIÙ IMPORTANTI Alterazioni di ciclomotori e microcar: sanzioni più gravi Zero alcol per alcune categorie di neopatentati Guida assistita per i 17enni Esame per riacquistare i punti patente persi

Dettagli

Capo I Costruzione e tutela delle strade ed aree pubbliche

Capo I Costruzione e tutela delle strade ed aree pubbliche TITOLO I - Disposizioni generali Articolo 1... Principi generali Articolo 2... Definizione e classificazione delle strade Articolo 3... Definizioni stradali e di traffico Articolo 4... Delimitazione del

Dettagli

Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero

Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero A far data dal 14 Luglio 2006 si concretizzano le nuove norme sulla circolazione dei ciclomotori, ed entrano in vigore le modifiche

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 30 aprile 1992, n. 285 Nuovo codice della strada.

DECRETO LEGISLATIVO 30 aprile 1992, n. 285 Nuovo codice della strada. DECRETO LEGISLATIVO 30 aprile 1992, n. 285 Nuovo codice della strada. Testo aggiornato alle modifiche introdotte con La LEGGE 29 luglio 2015, n. 115 (in G.U. 03/08/2015, n.178) TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI OFFANENGO Provincia di Cremona

COMUNE DI OFFANENGO Provincia di Cremona COMUNE DI OFFANENGO Provincia di Cremona REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE Art. 5 Legge 15 gennaio 1992 n. 21 Approvazione deliberazione del Consiglio Comunale n. 10 del

Dettagli

INFO DI GUIDA FRANCIA

INFO DI GUIDA FRANCIA INFO DI GUIDA FRANCIA - Triangolo: obbligatorio, - Estintore: obbligatorio - Valigetta pronto soccorso: obbligatoria - Lampadine di ricambio: obbligatorie Cinture di sicurezza: è obbligatorio indossarle

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1/ 34 DECRETO LEGISLATIVO 18 aprile 2011, n. 59 Attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE concernenti la patente di guida. (11G0104) Vigente al: 23-12-2012 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti

Dettagli

DOMANDE SUL CODICE DELLA STRADA

DOMANDE SUL CODICE DELLA STRADA DOMANDE SUL CODICE DELLA STRADA 1. Il codice della strada prevede la possibilità che si svolgano gare con veicoli a motore sulle strade e aree pubbliche? A) Si, previa autorizzazione rilasciata dal Prefetto,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione)

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) Testo Approvato con Deliberazione C.C. n. 151 del 18/12/2004 Modificato

Dettagli

Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico 20121 Milano, C.so di Porta Nuova, 23 Tel. (+39) 02 6363.1 www.fbf.milano.it Fondato nel 1588

Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico 20121 Milano, C.so di Porta Nuova, 23 Tel. (+39) 02 6363.1 www.fbf.milano.it Fondato nel 1588 Azienda Ospedaliera Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico 20121 Milano, C.so di Porta Nuova, 23 Tel. (+39) 02 6363.1 www.fbf.milano.it Fondato nel 1588 REGOLAMENTO PER LʹINGRESSO, LʹUSCITA, LA CIRCOLAZIONE

Dettagli

CODICE DELLA STRADA 1) Il gareggiare in velocità con i veicoli a motore è sempre vietato?

CODICE DELLA STRADA 1) Il gareggiare in velocità con i veicoli a motore è sempre vietato? CODICE DELLA STRADA 1) Il gareggiare in velocità con i veicoli a motore è sempre vietato? a) No, è consentito solo in caso di gara organizzata con autorizzazione; b) Sì, è sempre vietato; c) Sì, ma solo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA DEI VEICOLI NEL PORTO DI NAPOLI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA DEI VEICOLI NEL PORTO DI NAPOLI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA DEI VEICOLI NEL PORTO DI NAPOLI NORME DI CARATTERE GENERALE Art. 1 - Accesso, circolazione e sosta in porto dei veicoli e dei

Dettagli

CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI

CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI 1. PREMESSA 2. VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI 3. I MEZZI D OPERA 4. L AUTORIZZAZIONE 5. ESCLUSIONI 6. MAGGIORE USURA DELLA STRADA 7. LA 7 bis LA PER LE

Dettagli