Italiano. Gruppo PPE Servizio Stampa e Comunicazione. Carta grafica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Italiano. Gruppo PPE Servizio Stampa e Comunicazione. Carta grafica"

Transcript

1 Italiano Gruppo PPE Servizio Stampa e Comunicazione Carta grafica Versione: 01/10/2012

2

3 Perché una guida grafica? Nel maggio 2011 il Gruppo PPE ha deciso di riunire la produzione di tutte le sue pubblicazioni nell Unità Pubblicazioni, che e parte del Servizio Stampa e Comunicazione. Compito di tale unità è assicurare che tutte le pubblicazioni siano di supporto ai messaggi e alle attività del Gruppo PPE e che sia preservata una coerenza grafica in tutte le pubblicazioni realizzate all interno del Gruppo. Per raggiungere quest ultimo obiettivo, si è deciso di realizzare una guida contenente tutte le regole grafiche di base che costituiscono l identità grafica del Gruppo PPE. La guida grafica definisce: il logo: colori, posizionamento, proporzioni, versioni linguistiche, variazioni su sfondo bianco e colorato, utilizzo in combinazione con altri loghi, ecc.; I caratteri utilizzati; le tavolozze dei colori declinabili per diversi tipi di materiale informativo; i principi che determinano la scelta di immagini e illustrazioni. La presente guida mira ad essere quanto più esaustiva possibile e comprende la più vasta gamma di contesti in cui si devono applicare le regole relative all uso della grafica, lasciando allo stesso tempo un margine sufficiente di libertà per consentire un evoluzione nel corso del tempo e che comprenda l ampia varietà di pubblicazioni realizzate dal Gruppo PPE. La guida rappresenta un opera di riferimento per i grafici e i tipografi che collaborano con il Gruppo PPE. Essa funge inoltre da base per i template (modelli) che sono redatti per le varie pubblicazioni informative pubblicate all interno del Gruppo PPE. Carta grafica del Gruppo PPE - 3

4 Il logo del Gruppo PPE Esistono due versioni del logo del Gruppo PPE: cuore e nome del Gruppo PPE (fig. 1) cuore, nome del Gruppo PPE e linea di base (fig. 2) (fig. 1) Il cuore da solo non può essere considerato come logo del Gruppo PPE (cfr. pag. 7) Il logo del Gruppo PPE si declina inoltre in diversi colori, sia in versione negativa sia in versione positiva. Per versione negativa si intende un logo chiaro su sfondo scuro, mentre per versione positiva un logo scuro su sfondo chiaro. (fig. 2) Esistono sei varianti cromatiche del logo: Versione negativa logo interamente bianco (fig. 3) logo interamente bianco su sfondo blu (fig. 4) logo bianco e stelle gialle (fig. 5) logo bianco e stelle gialle su sfondo blu (fig. 6) Versione positiva logo interamente blu su sfondo bianco (fig. 7) logo blu e stelle gialle su sfondo bianco (fig. 8) NB: se il colore dello sfondo non è indicato, lo si considera trasparente. Poiché alcune pubblicazioni sono soltanto in bianco e nero, sono possibili altre due versioni del logo: Logo nero (fig. 9); Logo bianco su sfondo nero (fig. 10). 4 - Carta grafica del Gruppo PPE

5 (fig. 3) (fig. 7) (fig. 4) (fig. 8) (fig. 5) (fig. 6) (fig. 9) (fig. 10) Carta grafica del Gruppo PPE - 5

6 Cuore, nome del Gruppo PPE e linea di base Si sarà osservato che la dimensione del nome del Gruppo PPE e quella del cuore non hanno le stesse proporzioni nelle versioni del logo mostrate in precedenza (fig. 1 e 2). Non si tratta né di un errore né di un illusione ottica. (fig. 11) Il fatto che, rispetto al cuore, il testo del logo nella fig. 2 sia di dimensione inferiore che nella fig. 1 è dovuto alla presenza della linea di base (le parole al Parlamento europeo ). Si immagini il testo di queste due versioni racchiuse in un rettangolo, avente la stessa altezza dei due loghi (fig. 11). Non esiste alcuna versione in cui il testo abbia la stessa grandezza del cuore (fig. 12), sia centrato sotto il cuore (fig. 13) oppure sia racchiuso nella cavità del cuore (fig.14). (fig. 12) Se il nome del Gruppo PPE appare accanto al cuore, deve essere sempre raffigurato come nelle fig. 1 e 2, senza eccezioni. (fig. 13) (fig. 14) Si osservi inoltre che il nome inglese del Gruppo PPE è EPP Group e che il cuore con la sigla EPP (fig. 15), in sostituzione del nome del Gruppo, è errato. (fig. 15) 6 - Carta grafica del Gruppo PPE

7 Il cuore da solo Come si è visto nella pagina precedente (fig. 1 e 2), il logo del Gruppo PPE è composto dal nome del Gruppo e dal cuore con le stelle. Il cuore da solo non può essere utilizzato come logo. Pertanto non è consentito l utilizzo del cuore da solo in sostituzione del logo. Tuttavia, il cuore può essere utilizzato da solo nei seguenti casi: sul materiale promozionale; come elemento illustrativo; come elemento di sfondo (cfr. la sezione relativa); come icona in Internet. Si osservi che, fatta eccezione per l icona, il nome del Gruppo PPE e/o il logo completo devono sempre essere presenti. Le proporzioni del logo Per consentire un rapido riconoscimento, è importante assicurarsi che il logo mantenga sempre le proporzioni corrette in tutti i documenti nei quali è inserito. Pertanto non deve essere né allungato né schiacciato. Nel caso in cui sia necessario ridimensionarlo, occorre sempre rispettare il rapporto delle sue proporzioni originali. Carta grafica del Gruppo PPE - 7

8 I colori del logo Oltre al bianco che figura al suo interno, nel logo sono presenti anche il colore blu e una sfumatura gialla. Occorre sempre prestare attenzione affinché siano utilizzati i colori indicati di seguito. Se visualizzati sullo schermo o stampati, questi colori non sono indicati dagli stessi valori. Devono quindi essere definiti due diversi codici colore, uno destinato al web e l altro alla stampa. Stampa La prima versione cromatica del logo è destinata alla tipografia (riviste, depliant, stampa su tessuto e altro genere di materiale, quali gadget, adesivi, ecc.) ed è indicata nel formato CMYK. Pantone Reflex Blue C CMYK RGB Pantone Reflex Blue C CMYK RGB Pantone Coated 137C CMYK RGB Il colore blu nel logo del Gruppo PPE è Pantone Reflex Blue C, mentre Pantone Coated 137C viene usato per il giallo. Web : La seconda versione cromatica è definita nel formato RGB e in codice esadecimale ed è destinata alla distribuzione su Internet. Codice esadecimale per il blu: # Codice esadecimale per il giallo: #FF9F Carta grafica del Gruppo PPE

9 I colori del logo (fig. 16) (fig. 17) (fig. 18) Sarà necessario assicurarsi, naturalmente, che il logo non subisca alcuna variazione, utilizzando sfumature di blu o di giallo diverse rispetto a quelle indicate in precedenza. Fatta eccezione per l utilizzo come sfondo (su schermo o su pagina), occorre assicurarsi inoltre che l opacità del logo resti al 100% al fine di evitare la comparsa di sfumature che non corrispondono a quelle sopra indicate (fig. 16). La mappatura dei colori è la seguente: se il logo non è monocromo blu o bianco, le stelle saranno gialle e le linee che formano il cuore saranno blu o bianche. In nessun caso è consentito invertire i colori (fig. 17). Gli esempi indicati accanto (fig ) sono quindi errati. (fig. 19) Carta grafica del Gruppo PPE - 9

10 La risoluzione Il logo è disponibile in diversi formati di immagine e in diverse dimensioni. Se inserito in un documento destinato alla stampa, occorrerà assicurarsi che la risoluzione del logo sia sufficientemente elevata al fine di evitare l effetto alias o l effetto pixel. Nei documenti stampati dovrà essere usato un logo con una risoluzione di 300 dpi. Se il logo deve essere usato su schermo, si sceglierà una versione 72 dpi. Se il logo deve essere ridimensionato, sarà necessario scegliere un logo sufficientemente grande, che possa essere ridimensionato, e mai il contrario. Se si ingrandisce un logo di piccole dimensioni, la qualità dell immagine può risultare deteriorata e la visualizzazione non sarà più ottimale. Quale logo per quale utilizzo? Il logo è disponibile nei seguenti formati: EPS Print JPG 72dpi Powerpoint, Web JPG 300dpi Powerpoint, Word PNG Web, Powerpoint Trattandosi di un formato vettoriale, il formato EPS può essere usato nella maggior parte delle applicazioni e ridimensionato, senza alcuna perdita di qualità. Il logo a 300 dpi ridotto in Word offre una migliore qualità di stampa rispetto al logo a 72 dpi nella sua dimensione originale. Il formato PNG (e alcune versioni del logo in EPS) ha il vantaggio di possedere uno sfondo trasparente. Questa caratteristica può rivelarsi utile per gli utilizzi web e nel caso di inserimento in diapositive PowerPoint Carta grafica del Gruppo PPE

11 Il posizionamento (fig. 20) (fig. 21) Se il logo è inserito in un documento, occorre sempre rispettare la zona di esclusione: si tratta dello spazio intorno al logo nel quale non si può inserire alcun elemento e che non può essere ridotto posizionando il logo in un punto troppo vicino al bordo della pagina. Tale zona di esclusione può essere visibile (nel caso di un logo collocato su sfondo blu) oppure invisibile (sfondo trasparente). Nelle tre versioni del logo presentate accanto, il punto di riferimento per l individuazione della zona di esclusione è la prima curva della parte superiore del cuore: e (fig. 22) Bordo pagina Nella versione del logo contenente la linea di base, la zona di esclusione inizia sotto la linea di base del testo al Parlamento europeo (fig. 20). Nella versione del logo contenente il nome del Gruppo PPE, la zona di esclusione inizia sotto la linea di base del nome (fig. 21). Si osservi inoltre che sarà necessario rispettare la zona di esclusione quando il cuore è utilizzato per la realizzazione di gadget (fig. 22). LOREM IPSUM A sinistra sono raffigurate due illustrazioni in cui la zona di esclusione del logo non è stata rispettata. Da evitare! Carta grafica del Gruppo PPE - 11

12 La combinazione di loghi Allineamento verticale Come indicato nella sezione precedente, occorre rispettare la zona di esclusione attorno al logo. Si tratta di una regola importante per quanto concerne il suo posizionamento. Occorre tenere a mente alcune regole quando il logo del Gruppo PPE è posizionato accanto ad altri loghi (partiti, gruppi politici, altre organizzazioni, ecc.). Pertanto, nelle pubblicazioni, poster, volantini, ecc.: si posizionerà il logo del Gruppo PPE al primo posto (poiché il senso della lettura procede da sinistra a destra, il più a sinistra sul piano orizzontale oppure il più in alto nell allineamento verticale); sebbene esistano tre versioni del logo e le loro dimensioni varino proporzionalmente a seconda della lingua (cfr. la sezione sulle versioni linguistiche), il logo non può mai avere dimensioni inferiori rispetto agli altri loghi che lo circondano. Si userà generalmente un logo positivo (colorato su sfondo bianco/trasparente) se il logo è collocato su uno sfondo bianco. Si userà generalmente un logo negativo (bianco e giallo su sfondo blu) nel caso di uno sfondo colorato o di una fotografia. In alcuni casi può essere necessario scegliere un logo negativo con sfondo blu per posizionare il logo su uno sfondo bianco. Non esiste uno spazio minimo obbligatorio tra i loghi, che varierà evidentemente in base al caso specifico di ciascuna pubblicazione. Occorre soltanto assicurarsi che sia rispettato l equilibrio tra il layout e la zona di esclusione del logo Carta grafica del Gruppo PPE

13 Allineamento orizzontale Carta grafica del Gruppo PPE - 13

14 Versioni linguistiche Il logo del Gruppo PPE è attualmente disponibile in 23 lingue: Bulgaro (BG) Ceco (CZ) Tedesco (DE) Danese (DA) Greco (EL) Inglese (EN) Spagnolo (ES) Estone (ET) Finlandese (FI) Francese (FR) Croato (HR) Ungherese (HU) Italiano (IT) Lituano (LT) Lettone (LV) Maltese (MT) Olandese (NL) Polacco (PL) Portoghese (PT) Rumeno (RO) Slovacco (SK) Sloveno (SL) Svedese (SV) Il nome del Gruppo PPE non ha la stessa lunghezza in tutte le lingue sopra indicate e quindi non occuperà lo stesso spazio. Si tratta di un elemento da tenere sempre a mente Carta grafica del Gruppo PPE

15 Evitare l utilizzo di effetti Photoshop (fig. 23) (fig. 24 (fig. 25) Grazie a Photoshop, tutti possono aggiungere facilmente effetti grafici (ombre (fig. 23 e 24), gradienti (fig. 25 e 26), bordi (fig. 27 e 28) o volumi (fig. 29 e 30) alle immagini). Sia che si utilizzino i livelli, sia che si utilizzino i filtri, tali effetti non sono consentiti. Per aggiungere un ombra al logo (per esempio per metterlo in rilievo), si raccomanda di consultare le istruzioni relative alle ombre indicate a fondo pagina. Gli effetti di volume e gradiente applicabili ai livelli in Photoshop non conferiscono alcun valore aggiunto al logo e possono peggiorarne la qualità, in termini di leggibilità e di riconoscimento. (fig. 26) (fig. 27) (fig. 28) Tuttavia può succedere che, in alcuni casi, il logo del Gruppo PPE debba essere usato nella sua versione negativa (bianco, bianco e giallo) su uno sfondo dai colori tenui o su una fotografia. In tal caso sarà necessario applicare una lieve ombra, al fine di conferire un maggiore risalto al logo. Si raccomanda di utilizzare i seguenti valori per le ombre: (fig. 29) (fig. 30) In Adobe Photoshop: Colore: # (di default) Opacità: 75% Metodo di fusione: Moltiplica Distanza: 3 Spread: 0 Dimensioni: 5 In Adobe Illustrator o InDesign: Opacità: 75% Metodo di fusione: Moltiplica X Offset: 0,47 mm Y Offset: 0,47 mm Sfocatura: 0,47 mm Angolo: 135 Colore: #231F20 (di default) Carta grafica del Gruppo PPE - 15

16 Titoli e copertine Myriad Pro Titoli e copertine Si utilizzano i caratteri della famiglia Myriad Pro (fig. 31) per: i titoli e i sottotitoli delle pubblicazioni; il testo in copertina delle pubblicazioni; i titoli e i sottotitoli nelle pubblicazioni; il testo sul retro della copertina (cfr. la sezione relativa). Vista la grandezza variabile di tali titoli e sottotitoli e la quantità altrettanto variabile di informazioni che, per esempio, sono aggiunte in copertina, la presente guida non fornisce indicazioni circa le dimensioni del carattere. Se al titolo segue un sottotitolo, quest ultimo deve essere separato da una spaziatura equivalente alla sua grandezza. Myriad Pro Light Myriad Pro Light Italic Myriad Pro Regular Myriad Pro Italic Myriad Pro Semibold Myriad Pro Semibold Italic Myriad Pro Bold Myriad Pro Bold Italic Myriad Pro Black Myriad Pro Black Italic (fig. 31) Contenuto Per assicurare una maggiore leggibilità, è necessario utilizzare un carattere della famiglia serif per il contenuto. Per i titoli non utilizzare mai un carattere della famiglia serif indicato di seguito (fig. 32). Per la dimensione del carattere e l interlinea minima utilizzare i seguenti valori: Garamond dimensione: 12pt interlinea: 14pt Georgia dimensione: 11pt interlinea: 21pt Times dimensione: 12pt interlinea: 14pt Times New Roman dimensione: 12pt interlinea: 14pt 16 - Carta grafica del Gruppo PPE

17 Caratteri della famiglia serif Esempi Garamond Garamond italic Garamond bold Georgia Georgia italic Georgia bold Georgia bold italic Title Subtitle Issue Times Times italic Times bold Times bold italic Times New Roman Times New Roman italic Times New Roman bold Times New Roman bold italic (fig. 32) Aenean commodo ligula Loremp ipsum Nulla suscipit libero scelerisque risus viverra eget tempus odio blandit. Quisque nec magna et libero consequat pellentesque imperdiet vel dui. Nullam ante nulla, vehicula sed sagittis in, hendrerit ac nulla. Etiam pellentesque porta metus, quis tincidunt sapien pellentesque ac. Vivamus sed urna id est luctus pellentesque vitae nec velit. Nam sem purus, congue id tincidunt phaelus at, hendrerit id mauris. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Mauris adipiscing commodo lorem quis consequat. Morbi venenatis eros eget nulla suscipit quis elementum enim aliquet. Sed sollicitudin sodales consectetur. Carta grafica del Gruppo PPE - 17

18 Tavolozze dei colori Opacità 100% Sulla base del colore Pantone Reflex Blue, presente nel logo, è stata definita una tavolozza dei colori, composta da altri 10 colori che si aggiungono al blu. I colori presenti in tale tavolozza devono essere usati nelle pubblicazioni del Gruppo PPE. Risulta utile avere una serie di colori di base differenti, per esempio per: distinguere diverse categorie o capitoli all interno di una pubblicazione; individuare in maniera rapida la copertina di una pubblicazione all interno di una serie. La presenza di un elenco di colori autorizzati consente di evitare l utilizzo di colori non permessi nelle pubblicazioni del Gruppo PPE. Riducendo l opacità del 20% è possibile ottenere sfumature dei colori della tavolozza originale. Tali sfumature possono essere utilizzate come colori di sfondo nelle pubblicazioni. Applicando tale opacità, il testo in primo piano è perfettamente leggibile e il colore identificabile. CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB Riducendo ulteriormente l opacità, il colore diventerà così tenue da non poter più essere distinto; mentre aumentandola, diminuirà la leggibilità del testo. CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB CMYK RGB Carta grafica del Gruppo PPE

19 Opacità 20% Opacità 100% - Testo consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. consectetur adipiscing elit. Carta grafica del Gruppo PPE - 19

20 L utilizzo dei colori Come si può osservare nella figura accanto (fig. 33), i diversi colori si combinano bene con il Reflex Blue presente nel logo, il quale funge sempre da punto di riferimento e da base principale. Talvolta, si potrebbe rendere necessario aggiungere un bordo bianco o un ombra per dare maggiore risalto ai colori. Per quanto concerne l utilizzo dei colori per lo sfondo della pagina, sono possibili due opzioni: un colore uniforme (con opacità del 20% per la tavolozza colori, come sopra indicato) oppure un colore sfumato (fig. 34). Se i testi o gli elementi colorati devono essere giustapposti ad altri oppure devono essere posizionati su uno sfondo colorato, occorre assicurarsi che sia preservata una certa armonia, evitando effetti eccessivamente estrosi che non corrispondono all identità visiva del Gruppo PPE (fig ). (fig. 33) 20 - Carta grafica del Gruppo PPE

21 Le immagini di sfondo, consectetur adipiscing elit. Ut sed mauris ac est pellentesque tempor. Donec imperdiet sollicitudin sodales. Nunc cursus, odio tempor accumsan volutpat, orci orci egestas justo, eu aliquet mauris magna sed sapien. Integer sit amet est sed eros egestas interdum eu non justo. (fig. 34), consectetur adipiscing elit. Ut sed mauris ac est pellentesque tempor. Donec imperdiet sollicitudin sodales. Nunc cursus, odio tempor accumsan volutpat, orci orci egestas justo, eu aliquet mauris magna sed sapien. Integer sit amet est sed eros egestas interdum eu non justo. Sempre in merito all utilizzo di sfondi colorati, è necessario considerare un terzo tipo di sfondo: lo sfondo formato da un immagine. L utilizzo di un immagine di sfondo sulle pagine di una pubblicazione consente di mettere in risalto l argomento trattato e conferisce corpo/spessore alle pagine vuote. Per una questione di chiarezza e di omogeneità, non è sufficiente che un immagine sia semplicemente posizionata sullo sfondo (fig. 34), anche se la sua opacità è ridotta (fig. 35). L immagine offrirà un risultato migliore se la si utilizza in versione monocroma, in una delle sfumature indicate nella tavolozza di colori del Gruppo PPE (fig. 36). Come nel caso degli sfondi colorati, l immagine deve avere un opacità del 20%. (fig. 35), consectetur adipiscing elit. Ut sed mauris ac est pellentesque tempor. Donec imperdiet sollicitudin sodales. Nunc cursus, odio tempor accumsan volutpat, orci orci egestas justo, eu aliquet mauris magna sed sapien. Integer sit amet est sed eros egestas interdum eu non justo. (fig. 36) Carta grafica del Gruppo PPE - 21

22 Il cuore sullo sfondo Se si utilizza il cuore del logo del Gruppo PPE come sfondo della pagina, o nel caso si utilizzi una parte delle sue linee curve (il logo, in quanto elemento grafico, può essere scomposto), occorre assicurarsi che queste restino riconoscibili e non siano deformate. Occorre evitare la prospettiva e la rimozione di elementi che concorrono al riconoscimento del logo del Gruppo PPE Carta grafica del Gruppo PPE

23 Di seguito, un esempio del bordo di una pubblicazione: Il cuore del logo quale elemento grafico LOREM LOREM Mentre per il logo è necessario rispettare la zona di esclusione (cfr. pag. 11), il logo in quanto elemento grafico è soggetto ad una sola regola: non è consentita alcuna deformazione (fig. 38) del logo (allungamento, sovrascrittura, prospettiva) né rotazione (fig. 37), per garantire che sia sempre riconoscibile. (fig. 37) Di seguito, un esempio di un elemento in un LOREM LOREM (fig. 38) Carta grafica del Gruppo PPE - 23

24 Le griglie per le pubblicazioni Per le pubblicazioni è necessario utilizzare le griglie indicate nelle pagine seguenti. Copertine Le copertine delle pubblicazioni con formato di carta standard (DIN A), sia nell orientamento ritratto (fig. 39) sia nell orientamento paesaggio (fig. 40), si basano su una divisione verticale della pagina in tre parti e su una divisione orizzontale in due parti. Tali zone consentono di disporre fotografie e informazioni sulla copertina in modo da consentire un rapido riconoscimento delle pubblicazioni del Gruppo PPE. Esistono numerose combinazioni, ma solo quelle indicate di seguito possono essere utilizzate per le pubblicazioni del Gruppo PPE. (fig. 39) La zona non occupata dall immagine deve essere sempre uniformemente riempita con il colore blu del Gruppo PPE. Non sono consentiti gradienti né immagini di sfondo. Il logo del Gruppo PPE e i titoli devono essere sempre collocati all interno di tali zone colorate in modo uniforme. (fig. 40) Il retro della copertina non deve mai contenere immagini, deve presentare soltanto una zona blu uniforme e riportare le informazioni concernenti la pubblicazione e i collaboratori Carta grafica del Gruppo PPE

25 Lorem ipsum dolor si amet consectetur adipiscing Lorem ipsum dolor si amet consectetur adipiscing (fig. 41) (fig. 43) (fig. 42) (fig. 44) Carta grafica del Gruppo PPE - 25

26 Il posizionamento degli elementi sulla copertina Posizionamento e dimensione del logo 75 mm Il posizionamento e la dimensione del logo sono costanti. Per il formato A4, il logo deve avere una larghezza di 75 mm (l altezza varia in base alla versione linguistica) e deve essere posizionato a 17 mm dal bordo della zona avente colore uniforme (tale distanza va applicata sia a sinistra sia nella parte superiore e inferiore). Per il formato A5, il margine resta invariato e la larghezza del logo è pari a 55 mm. Il logo sarà sempre posizionato in basso a sinistra nella zona avente colore uniforme (cfr. esempio nella pagina precedente). Posizionamento e dimensione dei titoli Poiché la lunghezza di titoli e sottotitoli è variabile, come già detto in precedenza, la dimensione del testo non viene specificata. Per quanto concerne il posizionamento, i titoli devono sempre iniziare a partire dalla linea verticale della griglia di copertina (fig. 30 e 40). In tal modo, osservando gli esempi riportati alla pagina precedente, si può notare che il testo comincia in corrispondenza del limite sinistro/destro della pagina (fig. 41). Il margine tra il testo e il bordo della zona avente colore uniforme deve essere di 17 mm, in modo da consentire, nelle copertine in formato paesaggio, l allineamento dal basso del testo e dei loghi. Fatta eccezione unicamente per la copertina in formato paesaggio in cui l immagine occupa solo il terzo inferiore (fig. 44), il testo inizia sempre 17 mm al di sotto dell immagine. Solo in questo caso, si applica l allineamento dal basso. Il testo dei titoli deve essere sempre allineato a sinistra e occorre sempre assicurarsi di mantenere uno spazio di almeno 17 mm rispetto al bordo destro della pagina Carta grafica del Gruppo PPE

27 (fig. 45) (fig. 47) (fig. 46) (fig. 48) Carta grafica del Gruppo PPE - 27

28 Ulteriori informazioni sui titoli Occorre prestare attenzione affinché sia mantenuto un rapporto simile a quello indicato negli esempi alla pagina 25 (fig. 41 e 44). Per i diversi elementi del testo si utilizzeranno i caratteri indicati nella figura accanto, in funzione del grado di importanza del testo. Le dimensioni possono variare in base alla lunghezza di tali testi. Il testo deve essere sempre: in bianco; senza effetti (per esempio senza aggiunta di ombre); allineato a sinistra; in minuscolo (mai tutte maiuscole). Dove appropriato, il nome del servizio sarà indicato in Myriad Pro Light Titolo in Myriad Pro Bold Sottotitolo in Myriad Pro Semibold Myriad Pro Italic 28 - Carta grafica del Gruppo PPE

29 Il retro della copertina Al di sotto del logo presente su quest ultima pagina, devono apparire anche i seguenti elementi, nell ordine così indicato: Pubblicato da: Team Pubblicazioni del Gruppo PPE al Parlamento europeo Editore: Capo del Servizio Stampa e Comunicazione Responsabile: Capo del Servizio del Coordinatore responsabile Internet: Copyright: Gruppo PPE al Parlamento europeo Publié par : Editeur : Chef de service : Coordinateur : Artwork : Internet : Copyright : Groupe PPE au Parlement européen service responsable Jeff de Service John Smith Print service Groupe PPE au Parlement européen L allineamento dovrebbe sempre essere fatto a partire dal bordo inferiore sinistro della copertina: deve essere rispettato il margine di 17 mm al di sotto e a sinistra di tale blocco. Il logo è posizionato a 17 mm dal bordo sinistro e ha le stesse dimensioni del logo in copertina. I margini di larghezza saranno di 10 mm per una pubblicazione A5. Il blocco del testo è allineato con il bordo inferiore della copertina. Il testo - in bianco - è composto da: Myriad Pro Semibold (11pt) per la titolazione; una tabulazione (o due, a seconda della versione linguistica); Myriad Pro Regular (11pt) per i campi. Il codice QR del sito internet del Gruppo PPE (fig. 49) deve essere aggiunto nell angolo superiore a sinistra di ciascuna delle pubblicazioni. (fig. 49) Deve misurare 15 mm sul lato e deve mantenere gli stessi margini come sotto, Vedere il modello alla pagina seguente (fig. 50). Carta grafica del Gruppo PPE - 29

30 Pubblicato da: Editore: Coordinatori: Internet: Copyright: Gruppo PPE al Parlamento europeo Cellula Pubblicazioni Capo del Servizio Stampa e Comunicazione Capo Servizio o Coordinatore responsabile Gruppo PPE al Parlamento europeo (fig. 50) 30 - Carta grafica del Gruppo PPE

31

32 Pubblicato da: Responsabile del servizio: Coordinatore: Internet: Copyright: Gruppo PPE al Parlamento europeo Unità pubblicazioni Pedro LÓPEZ DE PABLO Greet Gysen Gruppo PPE al Parlamento europeo

Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP

Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP Elisabetta Mughini: Responsabile Ufficio Comunicazione Agenzia Scuola Lorenzo Guasti:

Dettagli

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value dsdas Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value 1 Realizzazione Altravia

Dettagli

INFORMATICA settembre Docente Salvatore Mosaico 2ASA corso HTML(parte 2)

INFORMATICA settembre Docente Salvatore Mosaico 2ASA corso HTML(parte 2) Vediamo oggi 3 comandi Comando Cosa fa Scrive una intestazione: devo specificare il testo Va a capo Genera un link: cosa vedere dove andare nuova pagina help in linea (toltip) a.htm

Dettagli

50ESIMO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA

50ESIMO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA 50ESIMO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA MANUALE GRAFICO Logo Il logo Dimensioni del logo Zona di rispetto Varianti cromatiche Versioni linguistiche Da non fare Tipografia Colori Novembre November 2006

Dettagli

Brand Identity / Web Design / Prodotti editoriali / Sistemi informativi / Stampa /

Brand Identity / Web Design / Prodotti editoriali / Sistemi informativi / Stampa / Brand Identity / Web Design / Prodotti editoriali / Sistemi informativi / Stampa / Brand Identity Naming, logo, logotipo, immagine coordinata salt4skin DB DB DB cosmetics SpaWear beauty via Cavour, 8 (vicino

Dettagli

INDICE. INTRODUZIONE Comunicazione e identità cittadina L immagine Comunale. L IDENTITA VISIVA Il manuale di identità visiva

INDICE. INTRODUZIONE Comunicazione e identità cittadina L immagine Comunale. L IDENTITA VISIVA Il manuale di identità visiva INDICE INTRODUZIONE Comunicazione e identità cittadina L immagine Comunale L IDENTITA VISIVA Il manuale di identità visiva LOGO Gli elementi dell identità visiva Dallo Stemma al Logo Lo stemma Il logotipo

Dettagli

Guida redazionale del logo 2015

Guida redazionale del logo 2015 Guida redazionale del logo 2015 IT Foto: David Lliff Gruppo del PPE al Parlamento europeo Rue Wiertz 60 1047 Bruxelles Belgio Editor Indice Introduzione...2 Coerenza grafica...2 Un identità unica...3 Un

Dettagli

Fac Simile di contributo per Colloqui.AT.e 2015

Fac Simile di contributo per Colloqui.AT.e 2015 Fac Simile di contributo per Colloqui.AT.e 2015 Mario Rossi a, Guido Bianchi a, Alberto Neri b * a DA - Dipartimento di Architettura, Università di Bologna, viale Risorgimento 2, Bologna, 40100, Italia

Dettagli

Università degli studi di Napoli DiARC Dipartimento di Architettura Corso di laurea in Scienze dell Architettura Disciplinare tesi di laurea triennale

Università degli studi di Napoli DiARC Dipartimento di Architettura Corso di laurea in Scienze dell Architettura Disciplinare tesi di laurea triennale Università degli studi di Napoli DiARC Dipartimento di Architettura Corso di laurea in Scienze dell Architettura Disciplinare tesi di laurea triennale Area disciplinare M: 100 / Y: 100 C: 75 / Y: 100 C:

Dettagli

Apparato Mara Progettazione artistica per l impresa II - Web e comunicazione Accademia Belle Arti SantaGiulia

Apparato Mara Progettazione artistica per l impresa II - Web e comunicazione Accademia Belle Arti SantaGiulia Apparato Mara Progettazione artistica per l impresa II - Web e comunicazione Accademia Belle Arti SantaGiulia Contenuto 01 Introduzione 02 Proposte di logo 03 Significato logo 04 Riduzione/ Ingrandimento

Dettagli

Manuale logo Polo Irene

Manuale logo Polo Irene Manuale logo Polo Irene 11 / 2014 - vers. 3.0 1 1 Questo è il Manuale d uso del marchio del Polo Irene e rappresenta il Polo dell economia Civile fatto di persone, aziende, valori e tradizioni. Il Marchio

Dettagli

strategie Blog Slideshow Post May 23rd, 2013 no avanti un progetto comune sfruttando le loro complementarità, senza rinunciare alla

strategie Blog Slideshow Post May 23rd, 2013 no avanti un progetto comune sfruttando le loro complementarità, senza rinunciare alla home company strategie servizi partners case study DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO. Hai un idea? Hai un idea? stabile di collaborazione per cui diverse imprese portano avanti

Dettagli

PSR 2007-2013. Brand Manual

PSR 2007-2013. Brand Manual Indice 2 Note 3 Logo - Slogan 6 Logo - Slogan compatto 7 Logo + Sito web 8 Font 9 Codici cromatici 10 Utilizzi non consentiti 11 Applicazioni su tinte piatte 12 Applicazioni su fondi non uniformi 13 Applicazioni

Dettagli

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ASL REGIONE LOMBARDIA

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ASL REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ASL REGIONE LOMBARDIA Il nuovo marchio ASL di Regione Lombardia nasce per offrire al pubblico un immagine coordinata unitaria e immediatamente riconducibile all ente istituzionale.

Dettagli

Principali tipi di detersivi presenti sul mercato al momento:

Principali tipi di detersivi presenti sul mercato al momento: I detersivi sono stati introdotti in commercio in Germania, nel 1917. II sapone è una sostanza pulente inefficace, se c o n f r o n t a t a a i c o m p o s t i c h i m i c i e s i n t e t i c i c o n o

Dettagli

Progettare pagine html. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre

Progettare pagine html. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre Progettare pagine html Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre Quanto deve essere grande la nostra pagina? http://www.newfangled.com/optimal_site_width DIMENSIONE PAGINA Secondo le statistiche

Dettagli

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ENTI EROGATORI PUBBLICI E PRIVATI SISTEMA SANITARIO REGIONE LOMBARDIA

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ENTI EROGATORI PUBBLICI E PRIVATI SISTEMA SANITARIO REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ENTI EROGATORI PUBBLICI E PRIVATI SISTEMA SANITARIO REGIONE LOMBARDIA Nella comunicazione al cittadino, Regione Lombardia sottolinea l unitarietà del lombardo affiancando

Dettagli

Gorizia/ Nova Gorica/ Miren/ Trieste/ 3-7 giugno 2015 IN\VISIBLE CITIES / URBAN MULTIMEDIA FESTIVAL OPEN CALL / VIDEO-MAPPING.

Gorizia/ Nova Gorica/ Miren/ Trieste/ 3-7 giugno 2015 IN\VISIBLE CITIES / URBAN MULTIMEDIA FESTIVAL OPEN CALL / VIDEO-MAPPING. IN\VISIBLE CITIES / URBAN MULTIMEDIA FESTIVAL OPEN CALL / VIDEO-MAPPING Il seguente bando è rivolto a singoli artisti, gruppi, collettivi, studi di produzione intendono realizzare uno spettacolo di video-mapping

Dettagli

BANNER TOP. Dimensione 140x60 BANNER

BANNER TOP. Dimensione 140x60 BANNER BANNER BANNER TOP Il banner è situato in alto, al di sotto dell'header. La categoria TOP prevede 6 posizioni allineate orizzontalmente per l'intera larghezza della pagina. Offre un'immediata visualizzazione

Dettagli

10 OTTIMI MOTIVI PER VISITARE IL LAGO D INVERNO (E DORMI A PARTIRE DA 14 EURO A PERSONA AL GIORNO)

10 OTTIMI MOTIVI PER VISITARE IL LAGO D INVERNO (E DORMI A PARTIRE DA 14 EURO A PERSONA AL GIORNO) 10 OTTIMI MOTIVI PER VISITARE IL LAGO D INVERNO (E DORMI A PARTIRE DA 14 EURO A PERSONA AL GIORNO) dal 19 dicembre al 6 gennaio riapre il MEET Meet Gardalake Hostel - Via Benaco 14, Peschiera del Garda

Dettagli

Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO

Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO 1 Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO Marchio e Logo prodotti FMMF il Legno Quando si parla di immagine coordinata si fa riferimento alla comunicazione visiva. L immagine coordinata ha come oggetto

Dettagli

MANUALE. pubblicazione qualità italia

MANUALE. pubblicazione qualità italia MANUALE pubblicazione qualità italia FORMATO L 170 mm GABBIA H 220 mm FORMATO H 240 mm GABBIA L 150 mm COLONNA L 72,5 mm L 45 mm RIGA TRATTO 0,3 pt logo regione logo comune ELEMENTO GRAFICO CERCHIO DIAMETRO

Dettagli

MANUALE DI GUIDELINES REGIONE LOMBARDIA

MANUALE DI GUIDELINES REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDELINES REGIONE LOMBARDIA - REALIZZAZIONE NUOVO MARCHIO TRIDIMENSIONALE - APPLICAZIONE E COSTRUZIONE DEL NUOVO FORMAT - immagine coordinata 2 INDICE IL NUOVO MARCHIO pg. 3 ELEMENTI DI BASE

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio INDICE introduzione il brand costruzione proporzioni colori versioni dimensioni typeface immagine coordinata applicazioni pubblicità posizionamento richiesta d uso contatto 3

Dettagli

BRAND GUIDELINES. PC Academy. Un progetto di Luca Porracchia

BRAND GUIDELINES. PC Academy. Un progetto di Luca Porracchia BRAND GUIDELINES PC Academy Un progetto di Luca Porracchia 1 /INDICE Concept Logo Stationary e Gadget Applicativi digitali pag 3 pag 4 pag 13 pag 22 2 /CONCEPT PC Academy è una realtà che ha come principale

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Premessa Negli ultimi anni - soprattutto sul web- si è assistito a una proliferazione di svariate versioni del sigillo dell Università degli Studi di Catania,

Dettagli

Progetto autoscuole a marchio ACI. Manuale di coordinamento dell immagine

Progetto autoscuole a marchio ACI. Manuale di coordinamento dell immagine Progetto autoscuole a marchio ACI Manuale di coordinamento dell immagine Index. 1 1.1 1.2 1.3 2 2.1 2.2 2.3 2.4 2.5 2.6 elementi base dell identità aziendale marchio e logotipo caratteri tipografici marchio

Dettagli

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA GUIDELINES Regole principali Colori Pantone 1797 C Pantone 7741 C Pantone Black 3 C C 15 - M 100 - Y 90 - K 10 C 75 - M 25 - Y 100 - K 0 C 11 - M 0 - Y 15 - K 82 R 162

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

indice a cosa serve il brand book MARCHIO

indice a cosa serve il brand book MARCHIO 2 Il Brand Book ha il fine ultimo di essere un valido strumento per tutti coloro che sono chiamati, a vario titolo, ad operare con l immagine dell azienda, dando indicazioni e soluzioni sulle principali

Dettagli

Manuale d identità visiva

Manuale d identità visiva Manuale d identità visiva Elementi Base 14 ottobre 2010 Versione 1.0 01 Marchio/Logo. Versione A 02 Marchio/Logo. Versione B 03 Marchio/Logo. Versione C orizzontale 04 Marchio/Logo. Versione C verticale

Dettagli

PAR FAS. Format per la cartellonistica di cantiere TIPOLOGIA ORIZZONTALE. Ti diamo una mano a realizzare i tuoi progetti

PAR FAS. Format per la cartellonistica di cantiere TIPOLOGIA ORIZZONTALE. Ti diamo una mano a realizzare i tuoi progetti TIPOLOGIA ORIZZONTALE del COMUNE Formato dell esempio illustrato: 300x200 cm (base x h) Formato minimo (a norma di legge): h 200 cm Format per la cartellonistica di cantiere TIPOLOGIA VERTICALE del COMUNE

Dettagli

Manuale di identità visiva

Manuale di identità visiva Manuale di identità visiva Indice Premessa dalla natura del servizio all identità del brand Il marchio ricerca di un identità visiva studio concettuale claim area di rispetto riduzioni in stampa versioni

Dettagli

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio UTILITÀ Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio Il marchio di Utilità è rappresentato da un elemento grafico che richiama all appartenenza al mondo Compagnia delle Opere

Dettagli

SIAMO ABITUATI A LAVORARE DURO. COME L ACCIAIO.

SIAMO ABITUATI A LAVORARE DURO. COME L ACCIAIO. SIAMO ABITUATI A LAVORARE DURO. COME L ACCIAIO. l Novacciai s.p.a. è un specializzata nella trasformazione a freddo di barre in acciaio inossidabile, per utensili, da costruzione e legati al carbonio.

Dettagli

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Modulistica Giugno 2007 Modulistica. Stampati per corrispondenza. Linea operativa Carta intestata Formato: 210x297 mm. Marchio/Logo: PMS 202 EC. Carta: Fedrigoni Splendorgel Extrawhite 100/115 gr/m 2 o

Dettagli

Corporate Design Manual Hotel Granbaita. www.hotelgranbaita.com/corporate versione agosto 2012. Gardena.Net

Corporate Design Manual Hotel Granbaita. www.hotelgranbaita.com/corporate versione agosto 2012. Gardena.Net Corporate Design Manual Hotel Granbaita www.hotelgranbaita.com/corporate versione agosto 2012 Gardena.Net Introduzione Il Corporate Design è la guida che descrive e caratterizza lo stile di un attività

Dettagli

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Sommario INTRODUZIONE 5 Composizione del marchio 7 Colori istituzionali 8 Versione monocromatica positiva e negativa 9 Utilizzo del marchio, uso

Dettagli

Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso

Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso Le istruzioni per l uso del logo dei gruppi del cuore contengono informazioni e spiegazioni per utilizzarlo in pratica. Definiscono le proporzioni tra immagine

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva Copyright 2013 COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA DELL UNIONE NAZIONALE DELLE PRO LOCO D ITALIA Villa Manin di Passariano

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

Wór k. Meeting Room Light

Wór k. Meeting Room Light Meeting Room Light Meeting Room Light Meeting Room Light è la soluzione ideale per gestire e preparare al meglio lo svolgimento delle riunioni aziendali Meeting Room Light Grazie alla facile interfaccia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO TITOLO DELLA TESI (QUESTA PAGINA SERVE SOLTANTO PER LE TESI MAGISTRALI, NON PER I TRIENNALISTI)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO TITOLO DELLA TESI (QUESTA PAGINA SERVE SOLTANTO PER LE TESI MAGISTRALI, NON PER I TRIENNALISTI) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento di Scienze umane e sociali Corso di Laurea Magistrale in Scienze pedagogiche Classe n. LM-85 Scienze pedagogiche TITOLO DELLA TESI (QUESTA PAGINA SERVE SOLTANTO

Dettagli

Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB. Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS

Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB. Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS giugno 2014 Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS Nell aprile di quest anno, a Roma, il

Dettagli

FORMATI GRAFICI PER EVENTI

FORMATI GRAFICI PER EVENTI MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE 1,8 cm 12 cm 3,2 cm 12 cm 3,7 cm Carattere REGULAR 7 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN BOLD 15 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN REGULAR 10 pt.

Dettagli

C O M E S C R I V E R E ( C O R R E T TA M E N T E ) U N A T E S I N A P E R L E S A M E D I S TAT O S O T T O I L P R O F I L O T I P O G R A F I C O

C O M E S C R I V E R E ( C O R R E T TA M E N T E ) U N A T E S I N A P E R L E S A M E D I S TAT O S O T T O I L P R O F I L O T I P O G R A F I C O C O M E S C R I V E R E ( C O R R E T TA M E N T E ) U N A T E S I N A P E R L E S A M E D I S TAT O S O T T O I L P R O F I L O T I P O G R A F I C O mauro sacchetto 1 premessa In via preliminare, sottolineiamo

Dettagli

Uno stimolo creativo, un cumulo di idee, progetti nati dalla fantasia unita alla passione per il disegno. Luca Salmaso graphics.

Uno stimolo creativo, un cumulo di idee, progetti nati dalla fantasia unita alla passione per il disegno. Luca Salmaso graphics. LUCA SALMASO GRAPHICS. PORTFOLIO 2015 Uno stimolo creativo, un cumulo di idee, progetti nati dalla fantasia unita alla passione per il disegno. Luca Salmaso graphics. pizzico di creatività Comune di Carmignano

Dettagli

PROGETTOOSTELLIZEROWASTE. per:

PROGETTOOSTELLIZEROWASTE. per: PROGETTOOSTELLIZEROWASTE L i n e e G u i d a t e c n i c o - c o m u n i c a t i v e per: PROGETTOOSTELLIZEROWASTE AZIONI PER OSTELLO ZERO WASTE In queste Linee Guida troverete un elenco di 20 azioni di

Dettagli

Oggetto dell'attestato. Servizi energetici presenti Climatizzazione invernale Ventilazione meccanica Illuminazione

Oggetto dell'attestato. Servizi energetici presenti Climatizzazione invernale Ventilazione meccanica Illuminazione DATI GENERALI Destinazione d'uso Residenziale Non residenziale Classificazione D.P.R. 412/93: E.1(1) esclusi collegi, case di pena, conventi e caserme Dati identificativi Oggetto dell'attestato Intero

Dettagli

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Manuale di identità visiva Questo documento contiene tutte le caratteristiche

Dettagli

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Credo sia utile impostare fin da subito le unità di misura. InDesign > Unità e incrementi Iniziamo poi creando un nuovo documento. File

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

B. Stampati per corrispondenza

B. Stampati per corrispondenza B. Stampati per corrispondenza Indice Premessa Linea operativa 01 Carta intestata Camere di Commercio 02 Carta intestata con specifica 03 Carta intestata Unioni Regionali 04 Carta intestata Aziende Speciali

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

MOVIMENTO DEI FOCOLARI MANUALE DI CORPORATE DESIGN

MOVIMENTO DEI FOCOLARI MANUALE DI CORPORATE DESIGN MOVIMENTO DEI FOCOLARI MANUALE DI CORPORATE DESIGN SIGNIFICATO Significato del Logo del Movimento dei Focolari Il logo è basato su una idea data da Chiara Lubich nel 2000 quando diceva che ha capito, che

Dettagli

Modello di Tesi di Laurea in L A TEX

Modello di Tesi di Laurea in L A TEX Politecnico di Milano SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Tesi di Laurea Magistrale Modello di Tesi di Laurea in L A TEX Relatore Prof.

Dettagli

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Linee guida per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Introduzione Il presente documento costituisce la sintesi di un lungo e complesso lavoro di ideazione della nuova grafica coordinata

Dettagli

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso.

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Introduzione Il presente documento si propone di disciplinare l'utilizzo del marchio FIAF attraverso l'identificazione degli elementi base dell'immagine

Dettagli

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Elementi base Giugno 2007 Elementi Base. Marchio L emblema della Sapienza è costituito da un ovale, di colore porpora, nel quale sono inscritti un cherubino, sovrastato da una fiammella, e la dicitura

Dettagli

lorenzo pantieri 18 novembre 2010 In questo articolo vengono presentati alcuni strumenti messi a disposizione da LATEX per scrivere una lettera.

lorenzo pantieri 18 novembre 2010 In questo articolo vengono presentati alcuni strumenti messi a disposizione da LATEX per scrivere una lettera. L A R T E D I S C R I V E R E L E T T E R E C O N L A TEX lorenzo pantieri 18 novembre 2010 indice 1 La classe letter 1 2 La classe letteracdp 3 Riferimenti bibliografici 6 In questo articolo vengono presentati

Dettagli

ti di base Elemen IPRASE Trentino

ti di base Elemen IPRASE Trentino 1. Il logotipo è la scritta che rappresenta il nome nella sua forma estesa o abbreviata (detta acronimo) e che viene proposta in una determinata forma. Il marchio è un segno distintivo che, in associazione

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Elementi di base del Marchio-Logo istituzionale dell ARPACAL (Agenzia Regionale

Dettagli

Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio

Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio Versione 2.0 04/2012 - Ufficio del marchio Segnaletica Indice Segnaletica Introduzione 3 Corporate Design Elementi compositivi 5 Sintesi delle

Dettagli

Manuale di Identità Visiva. Elementi Base

Manuale di Identità Visiva. Elementi Base Manuale di Identità Visiva Indice 01 Versione colore CMYK pag. 4 02 Versione colore tinte piatte pag. 5 03 Versione colore monocromatica pag. 5 04 Versione colore RGB pag. 6 05 Versione su fondo colorato

Dettagli

@FlashSIPS 2011/12. Rapporto finale. Indagine previsionale sugli aumenti retributivi nelle aziende italiane. Flash Salary Increases Pool Survey

@FlashSIPS 2011/12. Rapporto finale. Indagine previsionale sugli aumenti retributivi nelle aziende italiane. Flash Salary Increases Pool Survey @FlashSIPS 2011/12 Flash Salary Increases Pool Survey Indagine previsionale sugli aumenti retributivi nelle aziende italiane Rapporto finale Settembre 2011 BBF&Partners Servizi per la Gestione delle Risorse

Dettagli

arti sceniche documento di sintesi a uso degli enti identità visiva Arti Sceniche 2013 quattrolinee

arti sceniche documento di sintesi a uso degli enti identità visiva Arti Sceniche 2013 quattrolinee arti sceniche documento di sintesi a uso degli enti identità visiva Arti Sceniche 2013 quattrolinee indice 1.0 2.0 il nuovo logo Arti Sceniche la comunicazione Arti Sceniche 2.1 2.2 2.3 2.4 2.5 2.6 2.7

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione UNIONE EUROPEA linee guida per le azioni di informazione e comunicazione contenuti il marchio ELEMENTI DI BASE I COLORI LA SCALA DI GRIGIO IL BIANCO E NERO IL LETTERING L AREA DI RISPETTO LEGGIBILITÀ E

Dettagli

teresa piccinin- vi-tae

teresa piccinin- vi-tae teresa piccinin- lumvi- taeport- folio nocurricu- datipersonali esperienzeecollaborazioni competenzeprofessionali // teresa piccininno nata a grumo appula *ba* il 16/11/1977 residenza vico II maria montessori,

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA GUIDA ALL UTILIZZO DELLA visual identity INTRODUZIONE Questo opuscolo è una guida alla visual identity per l utilizzo del logo all inteno del progetto WELCOM & CO., per garantire all Azienda un immagine

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata Città di Minerbio perché un immagine coordinata La volontà di ricorrere alla stesura di un manuale di immagine coordinata nasce dall esigenza di rinnovare e razionalizzare

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA LOGO Il logo rappresenta il primo e più importante veicolo della nuova immagine della Fondazione. Il nuovo logo è costituito da una parte grafica (simbolo bordeaux) e da una

Dettagli

LINEE GUIDA. per l uso dell identità visiva e del logo APIL

LINEE GUIDA. per l uso dell identità visiva e del logo APIL LINEE GUIDA per l uso dell identità visiva e del logo APIL APIL è l Associazione Professionisti dell'illuminazione. Fondata nel 1998 per iniziativa di un gruppo di professionisti attivi su tutto il territorio

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

Istruzioni per l impaginazione grafica dei manifesti per i corsi di formazione 2012-13. Indice dei contenuti: I - Introduzione II - Materiale

Istruzioni per l impaginazione grafica dei manifesti per i corsi di formazione 2012-13. Indice dei contenuti: I - Introduzione II - Materiale Istruzioni per l impaginazione grafica dei manifesti per i corsi di formazione 2012-13 Indice dei contenuti: I - Introduzione II - Materiale 1 - Sfondo 2 - Posizione loghi e marchi 3 - Titolo del corso

Dettagli

COLLANA EDITORIALE FORMATI GRAFICI PER EVENTI. Sezione V IV.72 V.1. Testo in carattere GARAMOND ITALIC 91 pt. Testo alternato in carattere

COLLANA EDITORIALE FORMATI GRAFICI PER EVENTI. Sezione V IV.72 V.1. Testo in carattere GARAMOND ITALIC 91 pt. Testo alternato in carattere FORMATI GRAFICI PER EVENTI 4,5 cm 5 cm 7,8 cm Testo in carattere GARAMOND ITALIC 91 pt. 4 Testo alternato in carattere AVENIR ROMAN E AVENIR BLACK 53 pt, maiuscolo. Sezione V COLLANA EDITORIALE 4 cm 29,7

Dettagli

MANUALE PER LA PRODUZIONE DI TESTI PER IL WEB

MANUALE PER LA PRODUZIONE DI TESTI PER IL WEB MANUALE PER LA PRODUZIONE DI TESTI PER IL WEB Questo manuale fornisce una guida tecnica per scrivere testi da copiare all interno di siti web minimizzando il lavoro necessario per adattare tali testi affinché

Dettagli

CONVENZIONE NETWORK. Manuale d uso del marchio CASACLIMA-NETWORK. Allegato F

CONVENZIONE NETWORK. Manuale d uso del marchio CASACLIMA-NETWORK. Allegato F CONVENZIONE NETWORK Manuale d uso del marchio CASACLIMA-NETWORK Allegato F Bolzano Bozen, Giugno, 2012 Indice 1 Il Marchio... 3 2 Le proporzioni... 3 3 I colori del logo... 4 4 Modalità di utilizzo del

Dettagli

L area allestimenti si sviluppa in quattro macro settori: ALLESTIMENTI GRANDI EVENTI ALLESTIMENTI FIERISTICI

L area allestimenti si sviluppa in quattro macro settori: ALLESTIMENTI GRANDI EVENTI ALLESTIMENTI FIERISTICI ALLESTIMENTI Nel campo degli allestimenti, Sinergie Group è garanzia di design esclusivo ed innovazione per clienti che desiderano soluzioni non convenzionali e dalla forte personalità. Dotati di uno staff

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

Sopra la Media PROGRAMMA DI ORIENTAMENTO IN ENTRATA. 2015/16 LICEO SCIENTIFICO LINGUISTICO G.C. VANINI di CASARANO

Sopra la Media PROGRAMMA DI ORIENTAMENTO IN ENTRATA. 2015/16 LICEO SCIENTIFICO LINGUISTICO G.C. VANINI di CASARANO Sopra la Media PROGRAMMA DI ORIENTAMENTO IN ENTRATA 2015/16 LICEO SCIENTIFICO LINGUISTICO G.C. VANINI di CASARANO Alla vigilia di quella che si configura essere una scelta importante per i giovani che

Dettagli

File di stampa. abc PRINTING FILE. PDF versione PDF/X-3:2002 Standard versione 1.3

File di stampa. abc PRINTING FILE. PDF versione PDF/X-3:2002 Standard versione 1.3 File di stampa FILE PDF versione PDF/X-3:2002 Standard versione 1.3 NECESSARIO - file PDF con pagine in ordine cronologico, iniziando dalla pagina 1/titolo e successive (Es.: 1,2,3,4,5...) - le pagine

Dettagli

CREARE MAPPE CONCETTUALI CON POWER POINT PowerPoint della versione 2003 di Office

CREARE MAPPE CONCETTUALI CON POWER POINT PowerPoint della versione 2003 di Office CREARE MAPPE CONCETTUALI CON POWER POINT PowerPoint della versione 2003 di Office INTRODUZIONE Le mappe concettuali sono strumenti utili per lo studio e la comunicazione. Sono disponibili vari software

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione Basilicata Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura

Dettagli

TAVOLA 1 ORGANIZZAZIONE DELLO SPAZIO. Esercizio di divisione dello spazio, costruzioni grafiche elementari, scritturazioni e uso del colore.

TAVOLA 1 ORGANIZZAZIONE DELLO SPAZIO. Esercizio di divisione dello spazio, costruzioni grafiche elementari, scritturazioni e uso del colore. TAVOLA 1 ORGANIZZAZIONE DELLO SPAZIO Esercizio di divisione dello spazio, costruzioni grafiche elementari, scritturazioni e uso del colore. IL E I SUOI FORMATI Formati e disposizioni degli elementi grafici

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

IMPOSTAZIONE DELLE TAVOLE GRAFICHE

IMPOSTAZIONE DELLE TAVOLE GRAFICHE IMPOSTAZIONE DELLE TAVOLE GRAFICHE Esercizio di divisione dello spazio, costruzioni grafiche elementari, scritturazioni e uso del colore. IL E I SUOI FORMATI Formati e disposizioni degli elementi grafici

Dettagli

Versione 2.1. Manuale d uso per il marchio e identità visiva Cagliari - Sardegna Capitale Europea della Cultura Città Candidata 2019

Versione 2.1. Manuale d uso per il marchio e identità visiva Cagliari - Sardegna Capitale Europea della Cultura Città Candidata 2019 Versione 2.1 Manuale d uso per il marchio e identità visiva Cagliari - Sardegna Capitale Europea della Cultura Città Candidata 2019 Manuale d uso per il marchio e identità visiva Cagliari - Sardegna Capitale

Dettagli

Da ora le copie come le originali

Da ora le copie come le originali 2011 LISTINO CHIAVI AUTO TRANSPONDER 2011 CENTRO DISTRIBUZIONE CHIAVI Da ora le copie come le originali NON PIU LA CLASSICA COPIA.. DA OGGI L ORIGINALE!! Il miglioramento continuo è uno dei principali

Dettagli

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI MARCHIO E SUE VARIANTI SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI PAG. 2 MARCHIO ORIZZONTALE COMPLETO Il marchio ufficiale

Dettagli

Copia. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Copia. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Copia In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Copia di base" a pagina 3-2 "Regolazione delle opzioni di copia" a pagina 3-4 "Impostazioni di base" a pagina 3-5 "Regolazioni delle immagini"

Dettagli

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Introduzione Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata su tutti i materiali prodotti

Dettagli

I file creati con un programma di elaborazione immagini, come Photoshop, possono essere forniti solo nei formati TIF o JPG. Tali file inoltre:

I file creati con un programma di elaborazione immagini, come Photoshop, possono essere forniti solo nei formati TIF o JPG. Tali file inoltre: Come creare i file di stampa Importante per un ottimo risultato di stampa Gentile Cliente, nel creare i file di stampa si prega gentilmente di attenersi ai parametri di seguito indicati. Il mancato rispetto

Dettagli

Manuale di utilizzo del logotipo

Manuale di utilizzo del logotipo Manuale di utilizzo del logotipo INDICE 3 Premessa 4 Logotipo 5 Area di rispetto 6 Colore 7 Versione in positivo bianco/nero 8 Versione in negativo bianco/nero 9 Utilizzo su fondi colore 10 Utilizzo su

Dettagli

Manuale d uso. allegato b.9

Manuale d uso. allegato b.9 allegato b.9 Manuale d uso. 1. Sintesi elementi base. 1.1 marchio. 1.2 logotipo. 1.3 marchio + logotipo. 1.4 Sintesi elementi base: marchio + logotipo, valorizzazione 3D a colori e in scala di grigi. 2.

Dettagli

MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015

MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015 MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015 2 Basiselemente Basic elements 2.1 Die Marken Junkers und Bosch 2.1 The brands Junkers

Dettagli

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni.

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni. Maschere di Livello Maschere di livello Le maschere di livello sono utili per nascondere porzioni del livello a cui vengono applicate e rivelare i livelli sottostanti. Sono uno strumento di composizione

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli