P.T.A. Prontuario Terapeutico Aziendale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.T.A. Prontuario Terapeutico Aziendale"

Transcript

1 P.T.A. Prontuario Terapeutico Aziendale Elaborazione da P.T.O.T.R. Testo Unico dicembre 2010 Decreto U0026 del

2 Sommario Introduzione al Prontuario Terapeutico Aziendale pag 3 Commissione Prontuario Terapeutico Aziendale pag 4 Abbriazioni utilizzate nel Prontuario pag 5 Classificazione Anatomica Terapeutica pag 6 Prontuario Terapeutico Aziendale pag 7 Antisettici Disinfettanti Disinfestanti ADD pag 47 Elenco dei Farmaci Orfani- Aggiornamento n.14 di Ottobre 2010 pag 50 Indice analitico dei farmaci e degli antisettici-disinfettanti-disinfestanti (ADD) pag 52 Richiesta d'introduzione di farmaci nel PTA pag 65 2

3 Introduzione al Prontuario Terapeutico Aziendale A.U.S.L. Viterbo La necessità di razionalizzare la spesa farmaceutica nella regione Lazio impone di eseguire scelte ragionate basate sulle idenze scientifiche e su valutazioni economiche necessarie a controllare la spesa. Molto si dibatte in questi anni sul ruolo dei Prontuari Terapeutici: certamente i prontuari non psono essere predispti esclusivamente per gestire la spesa farmaceutica, ma psono essere strumenti mirati ad un attenta politica di approvvigionamento per produrre dei riflessi pitivi sul territorio. Il Prontuario Terapeutico Aziendale (PTA) rappresenta in questo senso una guida strategica, il cui fine è quello di mettere a dispizione degli operatori sanitari uno strumento gestibile e dinamico per il governo clinico del farmaco. La Commissione per il Prontuario Terapeutico Aziendale ( CPTA), rappresenta un gruppo tecnico e strategico incaricato di individuare l elenco dei farmaci da impiegare negli pedali della Azienda USL di Viterbo e nelle altre forme di assistenza erogate a livello aziendale per assicurare la continuità pedale-territorio. Con la presente stesura la CPTA, declinando il testo del Prontuario Terapeutico pedaliero e Territoriale della Regione Lazio, ha aggiornato e risionato il Prontuario Terapeutico Aziendale in uso nei Presidi pedalieri della ntra Azienda. Mi auguro che per gli operatori sanitari questo strumento di lavoro psa ctituire anche un momento di riflessione e verifica delle proprie concenze farmacologiche e terapeutiche, un punto di riferimento culturale per gli specialisti che operano nelle strutture aziendali e psa divenire sempre più oggetto di immediata consultazione e di pratico utilizzo, grazie anche alla sua pubblicazione in versione elettronica nell Intranet Aziendale. Ringrazio, infine, tutti coloro che, medici, farmacisti, componenti della CPTA e specialisti, sono stati consultati ed hanno contribuito a delineare con chiarezza e disponibilità la stesura di questo Prontuario Terapeutico dell Azienda U.S.L.di Viterbo. Il Direttore Sanitario Aziendale Dott.ssa Patrizia Chierchini 3

4 Commissione Prontuario Terapeutico Aziendale A.S.L. Viterbo Patrizia Chierchini Direttore Sanitario Aziendale Presidente Orlando Armignacco Malattie Infettive Componente Fabio Campanile Chirurgia Componente Bruno Mongiardo Medicina Componente Enzo Maria Ruggeri Oncologia Componente Paolo Spadaccia Cardiologia Componente Maria Letizia Tini Farmacia Aziendale Componenete Stefania Ginnasi Farmacia Aziendale Segreteria Tecnico Scientifica 4

5 Abbriazioni utilizzate nel PTOTR Vie/modalità di somministrazione aer. clis. endotrac. endov. epid. fleb. gel.intest. im. inal. inf. infil. iniet. intrad. intrart. intravsc. iniet.intraoc.. nas. rett. sol.press. Sottoc. Spin. subl tts. Top. Aereol Clisma Endotracheale Endovescicale Epidurale Fleboclisi Gel intestinale Intramuscolare Inalatoria Infusione Infiltrazioni topiche Iniettabile Intradermica Intrarticolare Intravescicale Iniettabile intraoculare Endovena Nasale Orale (tutte le forme farmaceutiche somministrabili per tale via, se non espressamente escluse) Rettale Soluzione pressurizzata Sottocutanea Spinale Sublinguale Trans-dermica Topica (tutte le forme farmaceutiche con indicazione di uso locale) Altre abbriazioni e glsario ATC Note Classificazione Anatomica Terapeutica Chimica Note indicate dalla Commissione PTOTR Note AIFA Note dell Agenzia Italiana del Farmaco 5

6 ATC Classificazione Anatomica Terapeutica Chimica ATC A Apparato gastro-intestinale e metabolismo ATC B Sangue ed organi emopoietici ATC C Sistema cardiovascolare ATC D Dermatologici ATC G Sistema genito urinario ed ormoni sessuali ATC H Preparati ormonali sistemici, esclusi gli ormoni sessuali ATC J Antimicrobici generali per uso sistemico ATC L Farmaci antineoplastici ed immunomodulatori ATC M Sistema muscolo scheletrico ATC N Sistema nervo ATC P Farmaci antiparassitari, insetticidi e repellenti ATC R Sistema respiratorio ATC S Organi di senso ATC V Vari 6

7 A ATC A APPARATO GASTROINTESTINALE E METABOLISMO ATC Descrizione categoria/principio attivo Vie/modalità di somministrazione A01 A01A A01AD Apparato gastrointestinale e metabolismo Stomatologici Stomatologici Altre stanze per il trattamento orale locale Note note AIFA nimesulide in deroga al PTOTR A02 A02A A02AD A02B A02BA A02BB A02BC A02BX A03 A03A A03AA A03AB flurbiprofene Farmaci per i disturbi correlati alla secrezione acida Antiacidi Associazioni e complessi fra compti di alluminio, calcio e magnesio magnesio idrsido+algeldrato Farmaci per il trattamentodell'ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo (GORD) Antagonisti dei recettori H2 ranitidina - A1 48 Belladonna e derivati, non associati misoprtolo 1 Inibitori della pompa acida omeprazolo - A2* 1 e 48 pantoprazolo - A2* 1 e 48 Altri farmaciper il trattamento dell'ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo (GORD) sucralfato Farmaci per i disturbi funzionali gastrointestinali Farmaci per i disturbi funzionali gastrointestinali Anticolinergici sintetici, esteri con gruppi aminici terziari trimebutina A 3 Anticolinergici sintetici, compti ammonici quaternari A03AX prifinio bromuro Altri farmaci per i disturbi funzionali intestinali -im- A03B A03BA A03BB A03F A03FA A04 A04A A04AA dimeticone A 3 Floroglucinolo iniett Belladonna e derivati, non associati Alcaloidi della belladonna, amine terziarie atropina solfato im--sottoc. Alcaloidi della belladonna semisintetici, compti ammonici quaternari scopolamina butilbromuro in deroga PTOR x -im-iv Procinetici Procinetici alizapride im- domperidone Metoclopramide in deroga PTOR x -im Antiemetici ed antinausea Antiemetici ed antinausea Antagonisti della serotonina (5HT3) ondansetrone -im- A 4 Palonetron* iv A 4* A04AD Altri antiemetici aprepitant A 5

8 A06AG A06AX A07 sodio cloruro + potassio cloruro Clismi docusato sodico+sorbitolo clismi A 7 Altri lassativi glicerolo rett. Antidiarroici, antinfiammatori ed antinfettivi intestinali A07A A07AA A07B A07BA A07D A07DA A07E A07EA Antimicrobici intestinali Antibiotici nistatina paromomicina rifaximina Adsorbenti intestinali Preparati a base di carbone carbone attivo Antipropulsivi Antipropulsivi loperamide Antinfiammatori intestinali Corticteroidi per uso topico A07EC A07FA A10 A10A A10AB A10AC A10AD Acido aminalicilico ed analoghi mesalazina -rett. Microorganismi antidiarroici Saccharomyces boulardi in deroga PTOTR Farmaci usati nel diabete Insuline ed analoghi Insuline ed analoghi, ad azione rapida insulina aspart Iniett. insulina lispro Iniett.. insulina umana Iniett.. insulina glulisina Insuline ed analoghi, ad azione intermedia Iniett. insulina umana isofano Iniett. insulina-zinco umana hm spensione compta Iniett. In de Insuline ed analoghi, ad azione intermedia ead azione rapida in associazione A10AE A10B Insulina aspart+insulina aspart protamina Insulina umana + insulina umana isofano Insuline ed analoghi, ad azione lenta insulina-zinco umana hm spensione cristallina insulina glargine Iinsulina detemir Ipoglicemizzanti orali Iniett. Iniett. sottoc. Iniett. In de A10BA Biguanidi metformina A 9 8

9 A11CA Vitamina A, non associata A11CC Vitamina D ed analoghi A11CC04 calcitriolo -iniett. A 13 calcifediolo ( in deroga al PTOR) diidrotachisterolo ( in deroga al PTOR) A11CC07 paracalcitolo iniett. A11D Vitamina B1, sola o in associazione con vitamine B6 e vitamina B12 A11DA A11E A11EA A11G A11GA A11H A11HA A12 A12A A12AA A12B Tiamina ( vitamina B1 ), non associata tiamina Iiniett A 13 Complesso vitaminico B, comprese le associazioni Complesso vitaminico B, non associato Acido ascorbico ( vit. C ), comprese le associazioni Acido ascorbico ( vit. C ), non associato sodio ascorbato iniett. A 13 Altri preparati di vitamine, non associate Altri preparati di vitamine, non associate nicotinamide iniett. A 13 piridsina iniett. tocoferolo acetato alfa Integratori minerali Calcio Calcio calcio gluconato iniett. calcio carbonato in deroga al PTOR per le necessità dell'u.o. Dialisi Potassio A12BA Potassio potassio cloruro A12C altri integratori minerali A12CC Magnesio pidolato in deroga PTOR A 13 Tonici A13A tonici A13A arginina cloridrato A16 Altri farmaci dell'apparato gastrointestinale e del metabolismo A16AA Aminoacidi e derivati Betaina anidra A16AB Enzimi A16AB02 Imiglucerasi inett 9

10 A3 Medicinale da utilizzarsi solo in ambito pediatrico A4* Le CTA scelgano una formulazione orale ed una iniettabile del gruppo A04AA, in quanto considerati delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DDD e PDD:la C mantenere anche palonetron per le terapie altamente emetogene, da richiedere alla Farmacia con richiesta pe A5 Il farmaco è da utilizzarsi esclusivamente nella prenzione dell emesi tardiva a seguito di terapie altam di platino. E' esteso l'utilizzo del farmaco alla chemioterapia contenente ciclofasfamide, epirubicina o adriamicina A6 A7 A8 A9 Limitatamente alla preparazione preoperatoria; indagini diagntiche. Da usarsi solo come supplemento nelle procedure radiologiche addominali. Ad uso esclusivo pediatrico. Rischio di acidi lattica. A10 Da usare con cautela in caso di concomitante terapia con beta-bloccanti e da non usare in caso di i prolungamento non accertabile dell'azione farmacologica. A11 Da usare con cautela nei soggetti diabeici coronaropatici. A12 Da utilizzare esclusivamente per la nutrizione parenterale totale. A13 Le vitamine sono da utilizzarsi limitatamente ai casi di carenza specifica o in quelli di insufficinza alimen A14 Le C.T.A. scelgano un principio attivo del gruppo atc A10BH, in quanto considerati equivalenti, sulla registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DDD e PDD. 10

11 B01AB acenocumarolo warfarin Eparinici: antitrombina enoxaparina sodica sottoc. B 1 eparina calcica im--sottoc. eparina sodica nadroparina calcica sottoc. B 1 parnaparina sodica(in deroga alla nota B1: max 2 sottoc. B 1 molecole) B01AC Antiaggreganti piastrinici, esclusa l eparina: acido acetilsalicilico 100 mg clopidogrel dipiridamolo eptifibatide iloprt -aereol ticlopidina tirofiban cloridrato monoidrato B01AD Enzimi: alteplasi drotrecogin alfa proteina C del plasma umana tenecteplase urochinasi B01AE Inibitori diretti della trombina B01AE07 Dabigatran lepirudina in deroga al PTOR B01AF01 Rivaroxaban B01AX B02 B02A B02AA B02AB B02B Altri antitrombotici fondaparinux sodico Antiemorragici. Antifibrinolitici. Aminoacidi: acido tranexamico Inibitori delle proteasi: gabexato mesilato Vitamina K ed altri emtatici. sottoc. - B02BA Vitamina K: fitomenadione B02BC Emtatici locali colla di fibrina B02BD Fattori della coagulazione del sangue: B02BD03 complesso protrombinico umano attivato B02BD01 complesso protrombinico umano B02BD08 eptacog alfa attivato B02BD02 fattore VIII di coagulazione del sangue umano B02BD02 moroctocog 11 im-iv Adesivo tissut

12 B03X Altri preparati antianemici B03XA B05 Altri preparati antianemici: epoetina alfa epoetina beta metsipeg epoetina beta darbepoetina alfa Succedanei del sangue e soluzioni perfusionali iniett. B3 B05A Sangue e prodotti correlati B05AA Succedanei del sangue e frazioni proteiche plasmatiche: B05AA01 albumina umana soluzione 15 B05AA05 destrano B05AA frazioni proteiche plasmatich in deroga al PTOR nota R.L. n 3998/3783 del 7/8/01 B05AA06 poligelina B05AA07 poli(o-idrsietil) amido B05B Soluzioni endovena B05BA Soluzioni nutrizionali parenterali: B05BA03 glucio B05BA02 olio di soia per uso parenterale + lecitina d uovo B05BA01 soluzioni aminoacidi trigliceridi + olio di soia + lecitina + glicerolo flebo Non sono in PTOR aminoacidi con glutamina e tirina B05BB Soluzioni che influenzano l equilibrio elettrolitico: B05BB01 ringer lattato B05BB01 sodio acetato B05BB01 sodio bicarbonato 1,4% B05BB01 sodio bicarbonato B05BC Soluzioni che favoriscono la diuresi motica: B05X B05XA glicerolo 10%+sodio cloruro 0,9% mannitolo Soluzioni endovena additive Soluzioni elettrolitiche B05XA07 calcio cloruro B05XA11 magnesio cloruro B05XA05 magnesio solfato B05XA01 potassio cloruro B05XA06 potassio ffato B05XA15 potassio lattato B05XA03 sodio cloruro -intravesc. B05XA49 sodio lattato B05XA30 soluzioni di oligoelementi multipli B05XB Aminoacidi 12

13 B2 Limitatamente agli interventi di chirurgia epatica e ortopedica. B3 Sono ricompresi nel gruppo atc B03XA anche le Epoetine bio-similari, in coerenza con le indicazioni dell'aifa 13

14 C01B C01BA C01BB digsina metildigsina Antiaritmici, classe I e III Antiaritmici, classe I A diidrochinidina Antiaritmici, classe I B - - C01BC C01BD C01C C01CA C01CE C01CX C01D C01DA C01E Antiaritmici, classe I C flecainide - C 1 propafenone - C 1 Antiaritmici, classe III amiodarone - C 1 Stimolanti cardiaci, esclusi i glicidi cardiaci Adrenergici e dopaminergici adrenalina im-sottoc. dobutamina dopamina isoprenalina cloridrato im- Inibitori della ffodiesterasi enoximone C 2 altri stimolanti cardiaci limendan C3 Vasodilatatori usati nelle malattie cardiache Nitrati organici isorbide dinitrato --subl. isorbide mononitrato nitroglicerina -subl.-tts Altri preparati cardiaci C01EA C01EB Prtaglandine alprtadil (alfa-ciclodestrina) Altri preparati cardiaci adenina C 3 ibuprofene C01EB18 ranolazina trimetazidina dicloridrato C02 Antipertensivi C02A Stanze antiadrenergiche ad azione centrale di tetricia, nelle c ipertensive in gravid C02AB Metildopa in deroga al PTOR per le necessità dell con richiesta personalizzata C02AC Agonisti dei recettori dell imidazolina clonidina -im-td C02C Stanze antiadrenergiche ad azione periferica C02CA Bloccanti dei recettori alfa-adrenergici 14

15 C03BA C03C C03CA C03CC C03D C03DA C03E Sulfonamidi, non associate clortalidone Diuretici ad azione diuretica maggiore Sulfonamidi, non associate furemide Derivati dell acido arilsacetico acido etacrinico Farmaci risparmiatori di potassio Antagonisti dell aldterone potassio canreonato spironolattone Diretici e farmaci risparmiatori di potassio in associazione -im- -( ) - C03EA Diuretici ad azione diuretica minore e farmaci risparmiatori di potassio C05 C05B C05BB C07 C07A idroclorotiazide+amiloride Vasoprotettori Terapia antivarica Stanze scleranti per iniezioni locali polidocanolo Betabloccanti Betabloccanti, non associati - C07AA C07AB C07AG C08 C08C C08CA C08D Betabloccanti, non selettivi, non associati propranololo - sotalolo -() Betabloccanti, selettivi, non associati atenololo - bisoprololo fumarato esmololo cloridrato nebivololo cloridrato Betabloccanti dei recettori alfa- e beta- adrenergici carvedilolo labetalolo - Calcioantagonisti Calcioantagonisti selettivi con pralente effetto vascolare Derivati diidropiridinici amlodipina C 5 lercanidipina C 5 nifedipina C 5 nimodipina ()- Calcioantagonisti selettivi con effetto cardiaco diretto C08DA Derivati fenilalchilaminici verapamil - 15

16 C10 C10A C10AA C10AB C10B C10BA valsartan in deroga al PTOR per n max di molecole C 7 Stanze modificatrici dei lipidi Stanze modificatrici dei lipidi, non associate Inibitori della HMG CoA reduttasi atorvastatina in deroga al PTOR per n max molecole: nell' C 8 insufficienza renale 13 ruvastatina C 8 13 simvastatina C 8 13 Fibrati bezafibrato C 9 13 stanze modificatrici dei lipidi associazioni inibitori delle HMG CoA reduttasi in associazione con altre stanze modificatrici dei lipidi ezetimide+simvastatina C 10 NOTE ATC C C1 C2 C3 C4 C5 C6 C7 C8 C9 C10 Limitatamente all uso in unità operative che dispongono di strutture di monitoraggio cardiaco per la forma per, in acuto ad alto carico, e per la forma. Da usarsi esclusivamente in unita coronarica o in rianimazione. Prescrizione e utilizzo autorizzato solo per le Rianimazioni, le Terapia Intensive Mediche e pt- Chirurgiche e le UTIC Farmaco soggetto alla prescrizione e distribuzione dei centri di riferimento per i pazienti affetti da ipertensione arteria polmonare. Le formulazioni orali sono considerate equivalenti come antiipertensivi; le singole C.T.A. scelgano non più di due preparati ad azione lenta (amlodipina, felodipina, lacidipina, lercanidipina, manidipina, nicardipina R e nifedipina R) ed uno ad azione rapida. Oltre al captopril le singole C.T.A. scelgano tra gli Ace inibitori, in quanto considerati equivalenti, non più di due preparati sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e d cto per DDD e PDD. Considerato che le formulazioni sono stanzialmente equivalenti per il trattamento dell'ipertensione arteria, le C.T.A scelgano fino ad un massimo di due principi attivi del gruppo atc C09CA, in quanto considerati equivalenti, sulla base delle indicazioni Attenersi alla nota AIFA n. 13 e alle Linee di indirizzo relative all uso degli inibitori della HMG CoA reduttasi (statine) per la prenzione secondaria e primaria delle malattie cardiovascolari nella Regione Lazio Attenersi alla nota AIFA n.13. Le C.T.A. scelgano un principio attivo del gruppo atc C10AB, in quanto considerati equivalenti, sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DDD e PDD. L'uso della combinazione ezetimibe + simvastatina in prenzione primaria e secondaria de essere limitato ai casi in cui sia clinicamente indicato raggiungere livelli target di colesterolo LDL non raggiunti con le singole statine, anche a daggi elati 16

17 17

18 D01AC Derivati imidazolici e triazolici econazolo nitrato D 1 D01AE Altri antimicotici per uso topico D03 D03A Preparati per il trattamento di ferite ed ulcerazioni Cicatrizzanti D03AX Altri cicatrizzanti acido ialuronico (sale sodico,fraz. hyalastine) sulfadiazinargentica topica+ acido jaluronico Crema e garze D03B Enzimi D03BA Enzimi proteolitici collagenasi D04 D04A Antiprurigini, inclusi antistaminici, anestetici, ecc. Antiprurigini, inclusi antistaminici, anestetici, ecc. DO4AA antistaminici per uso topico prometazina in deroga al PTOR top D04AB Anestetici per uso topico lidocaina D05 Antipsoriasici D05A Antipsoriasici per uso topico D05AX Altri antipsoriasici per uso topico calcipotriolo+betametasone in deroga PTOR solo per detenuti top D05B tacalcitolo Antipsoriasici per uso sistemico top D05BB Retinoidi per il trattamento della psoriasi D06 D06A Antibiotici e chemioterapici per uso dermatologico Antibiotici per uso topico D06AX Altri antibiotici per uso topico acido fusidico gentamicina D06B Chemioterapici per uso topico D06BA Sulfonamidi sulfadiazina argentica D06BB Antivirali aciclovir D07 Corticteroidi, preparati dermatologici top D07A Corticteroidi, non associati D07AA Corticteroidi, deboli (gruppo I ) 18

19 D08AL Compti dell'argento argento colloidale+benzoile persido idrato D11 D11A Altri preparati dermatologici Altri preparati dermatologici D11AX Altri preparati dermatologici Alitretionina in deroga PTOR top NOTE ATC D D1 Le C.T.A. scelgano fino a un massimo di un principio attivo del gruppo atc DA01AC, in quanto cons equivalenti, sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del per DDD e PDD D2 Le C.T.A. scelgano fino a un massimo di un principio attivo del gruppo atc DA07AC, in quanto consid equivalenti, sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del c DDD e PDD D3 D4 Le C.T.A. scelgano fino a un massimo di un principio attivo del gruppo atc DA07AD, in quanto cons equivalenti, sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del per DDD e PDD Terapia di seconda linea per pazienti intolleranti o non responders alle terapie convenzionali; prescrizi esclusiva da parte di specialisti per le patologie oggetto delle indicazioni d uso autorizzate, con partico attenzione ai pazienti in età olutiva. Da non utilizzare nei pazienti al di sotto di 2 anni. La distribuzione medicinale potrà avvenire anche attraverso i servizi farmaceutici territoriali, a fronte del piano terapeuti redatto dai centri pubblici 19

20 G01 Antimicrobici ed antisettici ginecologici G01A Antimicrobici ed antisettici, escluse le associazioni con corticteroidi G01AA Antibiotici meclociclina G01AF Derivati imidazolici azanidazolo * clotrimazolo * econazolo (nitrato) * isoconazolo * miconazolo (nitrato) * miconazolo * G01AX Altri antimicrobici ed antisettici - G02 G02A Altri ginecologici Oxitocici G02AB Alcaloidi della segale cornuta metilergometrina G02AD Prtaglandine dinoprtone gemeprt sulprtone G02C Altri preparati ginecologici G02CA Simpaticomimetici, tocolitici isoxsuprina ritodrina G02CB Inibitori della prolattina cabergolina G02CC Preparati antinfiammatori per somministrazione vaginale -im- - im- -im- - G02CX Altri ginecologici G03 Atiban G 1 Ormoni sessuali e modulatori del sistema genitale G03A Contraccettivi ormonali sistemici G03AC Progestinici G03C Estrogeni G03CA Estrogeni naturali e semisintetici, non associati estradiolo valerato -im G03D Progestinici 20

21 G04B Altri urologici, inclusi gli antispastici G04BD Antispastici urinari flavoxato G04BE Farmaci utilizzati nelle disfunzioni dell'erezione alprtadil iniet. G 5 75 G04BX Alri urologici lidocaina G04C Farmaci usati nell'ipertrofia prtatica benigna G04CA Antagonisti dei recettori alf-adrenergici terazina cloridrato in deroga al PTOR G04CB inibitori del testterone 5-alfa reduttasi per le necessità dell'u.o. Urologia Finasteride in deroga PTOR solo per detenuti NOTE ATC G G1 G2 Da utilizzare, a giudizio del medico, solo in presenza di patologie cardiovascolari. utilizzarsi solo nelle menometrorragie idiopatiche e nella prenzione della iperplasia endometriale. G3 Da utilizzare solo dagli specialisti endocrinologi. G4 Da usare solo nei centri specializzati di andrologia e fisiopatologia della riproduzione umana in caso G5 Da utilizzare solo nei centri specializzati con richiesta personalizzata per uso diagntico o test clinic 21

22 H H01 H01A H01AA H01AC H01B Preparati ormonali sistemici, esclusi gli ormoni sessuali Ormoni ipofisiari, ipotalamici ed analoghi Ormoni del lobo anteriore dell ipofisi ed analoghi ACTH tetracactide (esacetato) im- Somatropina ed agonisti della somatropina somatropina im 39 Ormoni del lobo pteriore dell ipofisi H01BA Vasopressina ed analoghi desmopressina (acetato triidrato) im--nas. H01BB Oxitocina e analoghi demoxitocina oxitocina im- H01BC terlipressina (diacetato pentaidrato) H01C H01CA H01CB H02 H02A H02AA Ormoni ipotalamici Ormoni liberatori delle gonadotropine Ormone anticrescita Lanreotide Im-sol.iniett. 40 octreotide 40 somattatina Corticteroidi sistemici Corticteroidi sistemici, non associati Mineralcorticoidi H02AB H03 H03A H03AA H03B Glicocorticoidi betametasone (ffato disodico) deflazacort desametasone (21-ffato disodico) idrocortisone (emisuccinato sodico) metilprednisolone prednisone Prednisolone emisuccinato siodico triamcinolone Terapia tiroidea Preparati tiroidei Ormoni tiroidei lotiroxina sodica Preparati antitiroidei -im- im- im- im- im-iv-intratec-intrart ()-im 22

23 H1 H2 H3 Per la terapia di mantenimento in pazienti resistenti al trattamento in atto. Da prescriversi e somministrarsi da parte di medici esperti nella diagni e nella gestione di pazienti crescita. Da utilizzare, come da nota AIFA n.79, per non più di 18 mesi ed in soggetti che hanno già avuto fr terapia della teopori pt-menopausa grave, refrattaria ai farmaci attualmente utilizzati ed in particol paratormone 23

24 J01B doxiciclina tigeciclina Ev J1 Amfenicoli J01BA J01C Amfenicoli Cloramfenicolo sodio succinato Antibatterici beta lattamici, penicilline im J01CA Penicilline ad ampio spettro amoxicillina Amoxicillina (sale sodico) im- ampicillina (sale sodico) im- mezlocillina im- J2 55 piperacillina Im- J2 55 J01CE J01CF Penicilline sensibili alle beta-lattamasi benzilpenicillina benzatinica benzilpenicillina potassica benzilpenicillina sodica Penicilline resistenti alle beta-lattamasi Im im- im- J01CR J01D J01D13 J01DC J01DD J01DE J01DF J01DH J01E Associazioni di penicilline, incluse gli inibitori delle betalattamasi amoxicillina+acido clavulanico - J3 ampicillina+sulbactam im- J3 55 piperacillina+tazobactam Ev 55 Altri antibatterici beta-lattamici Cefalporine di prima generazione Cefazolina Im- Cefalporine di seconda generazione cefacloro Cefalporine di terza generazione ceftixima 0s J5 cefotaxima Im- J6 Ceftazidima Im- J4 55 ceftizoxima Im. J6 ceftriaxone Im- J6 Cefalporine di quarta generazione cefepime Im- J4 55 cefodizima im- cefotetan n.b. errore PTOTR: II generazione im- In derog cefuroxima im- Monobattami Carbapenemi imipenem+cilastatina im- J 8 ertapenem Ev J16 meropenem im- J 8 Sulfonamidi e trimetoprim J01EE Associazioni di sulfonamidi con treimetoprim, inclusi i derivati sulfametsazolo e trimetoprim 24 -

25 J01M gentamicina im- J netilmicina im- J tobramicina im- J Antibatterici chinolonici J01MA J01MB J01X Fluorochinoloni ciprofloxacina (cloridrato) ciprofloxacina (lattato) lofloxacina norfloxacina pefloxacina Altri chinolonici acido pipemidico Altri antibatterici Ev -iniett - J01XA J01XD J01XX J02 J02A J02AA J02AB J02AC J02AX J04 J04A J04AB Antibatterici glicopeptidici teicoplanina im- vancomicina - Derivati imidazolici metronidazolo - Altri antibatterici daptomicina Sol.infus. J 14 linezolid - Antimicotici per uso sistemico Antimicotici per uso sistemico Antibiotici amfotericina B Ev amfotericina B complesso lipidico Ev J 11 amfotericina B lipomiale Ev J 11 Derivati imidazolici ketoconazolo Derivati triazolici fluconazolo itraconazolo paconazolo -iv -iniett voriconazolo -iv Altri antimicotici per uso sistemico anidulafungina J 15 flucitina (:errore J 12 PTOR)-iv micafungina caspofungin Antimicobatterici Farmaci per il trattamento della tubercoli Antibiotici Rifabutina 56 rifampicina - Iv Iv 25

26 J05AD J05AE J05AF J05AG J05AR J05AX valaciclovir 84 valganciclovir Derivati dell acido ffonico fcarnet sodico Ev Inibitori delle proteasi atanazavir Boceprir in deroga PTOTR Circ RL 5975/2013 darunavir indinavir famprenavir nelfinavir ritonavir ritonavir+lopinavir saquinavir Telaprir in deroga PTOTR Circ RL 5975/2013 tiprinavir Nucleidi della transcrittasi inversa abacavir abacavir + lamivudina emtricitabina emtricitabina+tenofovir entecavir lamivudina lamivudina+zidovudina stavudina telbivudina tenofovir zalcitabina zidovudina - Non-nucleidi inibitori della transcrittasi inversa efavirenz etravirina nirapina Rilpivirina in deroga PTOR antivirali per il trattamento HIV, associazioni efanvirenz+emtricitabina+tenofovir disoproxil Rilpivirina+emtricitabina+tenofovir in deroga PTOR vari J06 J06A Maraviroc Raltegravir Sieri immuni ed immunoglobuline Sieri immuni J06B Immunoglobuline 26

27 J07 J07A J07AE J07AF J07AG J07AH J07AJ J07AL J07AM Vaccini Vaccini batterici Vaccini colerici vaccino colerico Vaccini difterici Vaccini dell Hemophillus influenzae tipo B vaccino haemophilus influenzae b coniugato al tsoide tetanico vaccino haemophilus influenzae b coniugato alla proteina difterica Vaccini meningococcici vaccino meningococcico c polisaccaridico purificato coniugato (solo C) vaccino meningococcico polisaccaridico Vaccini pertsici Vaccino difterico, tetanico, pertsico acellulare Vaccini peneumococcici vaccino pneumococcico saccaridico vaccino pneumococcico polisaccaridico Vaccini tetanici vaccino difterico e tetanico adsorbito vaccino tetanico adsorbito im im im im sottoc. im im sottoc.-im im im J07AP Vaccini tifoidei vaccino tifoideo vivo per uso orale J07B Vaccini virali J07BB Vaccini influenzali J07BB02 Antigene influenzle purificato im-sottoc. J07BC Vaccini epatitici vaccino epatico B im-sottoc. J07BD Vaccini morbilli J07BD52 J07BE Vaccino morbillo, parotitico ed antirolia, vivo Attenuato sottoc J07BF J07BG J07BJ Vaccini poliomelitici vaccino poliomielitico, trivalente, inattivato, a virus Intero Vaccini rabici vaccino rabico inattivato, a virus intero Vaccini antirolia Im-sottoc sottoc. 27

28 NOTE ATC J J1 J2 J3 J4 esclusivamente nelle infezioni da gram pitivi e negativi con documentata rombocitopenia, accer antibiogramma, agli altri antibiotici (come pristo dalla scheda tecnica del farmaco). Le C.T.A. scelgano un principio attivo tra la mezlocillina e piperacillina del gruppo J01CA, in quanro considerati equivalenti, sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibi cto per DDD e PDD Le C.T.A. scelgano un principio attivo per la via di somministrazione iniettabile tra quelli indicati con J3, in quanto rombocitop equivalenti, sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scie disponibile e del cto per Le C.T.A. scelgano un principio attivo, in quanto considerati equivalenti, tra ceftazidima e cefepima in con la nota J4 sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DDD e J5 Per esclusivo uso pediatrico. J6 Le C.T.A. scelgano un principio attivo tra quelli indicati con la nota J6, in quanto considerati equivale sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DD PDD. J7 Da dispensare esclusivamente su antibiogramma o nei casi di allergie alle cefalporine. J8 Le C.T.A. scelgano un principio attivo tra quelli indicati con la nota J8, in quanto considerati equivale sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DD PDD. J9 J10 Le C.T.A. scelgano un principio attivo tra quelli indicati con la nota J9, in quanto considerati equivale sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DD PDD. Le C.T.A. scelgano un principio attivo tra quelli indicati con la nota J10, in quanto considerati equival sulla base delle indicazioni registrate, della documentazione scientifica disponibile e del cto per DD PDD. J 11 Da utilizzare esclusivamente, su prescrizione personalizzata, in pazienti che hanno sviluppato nefrot alla amfotericina B in soluzione acqua oppure in pazienti con controindicazioni renali. J 12 Da associare con altri antimicotici. J 13 Nella reinfezione dei pazienti con fegato trapiantato. 28

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII MULTINATIONAL ASSOCIATION OF SUPPORTIVE CARE IN CANCER CONSENSUS CONFERENCE SULLA TERAPIA ANTIEMETICA PERUGIA, 29-31 marzo, 2004 Ultimo aggiornamento: 1 settembre

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Il dosaggio dei farmaci nell insufficienza renale

Il dosaggio dei farmaci nell insufficienza renale Aggiornamenti in Medicina Generale Modena, 20 02 2010 Il dosaggio dei farmaci nell insufficienza renale Dott. Giulio Malmusi - Nefrologo www.malmusi.it Parliamo di: Come la funzione dei reni influenza

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga Le basi anatomiche del sistema nervoso autonomo Reazioni connesse alla digestione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2

ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2 Le Infezioni nosocomiali nella realtà degli Ospedali liguri: un up to date con il contributo di casistiche personali ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2 Dott.. G. CALCAGNO Responsabile S.S. Prevenzione rischio

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

CAS Nome Prodotto Tipologia Regolatorio Produttore Status* CEP, EDMF, 34381-68-5 Acebutololo HCl API

CAS Nome Prodotto Tipologia Regolatorio Produttore Status* CEP, EDMF, 34381-68-5 Acebutololo HCl API 34381-68-5 Acebutololo HCl API Additivo Reologico - Alluminio/Magnesio Idrossido Stearato - Gilugel CAO Cosmetic Ingredient BK Giulini P Additivo Reologico - Alluminio/Magnesio Idrossido Stearato - Gilugel

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che può essere usato per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL Kosten Th., O'Connor P.: Management of drug and alcohol with drawal, The New England Journal of Medicine, 348: 1786-95, 2003 Tenendo conto della prevalenza dei

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili.

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili. VLT VLT (leggi Volt) è un gel energizzante il cui effetto si fonda sulla combinazione e sinergia d azione propria dei componenti in esso contenuti. In VLT si ritrovano, difatti, molteplici principi attivi

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

-uno o più IONI INORGANICI

-uno o più IONI INORGANICI Coenzimi e vitamine Alcuni enzimi, per svolgere la loro funzione, hanno bisogno di componenti chimici addizionali, i COFATTORI APOENZIMA + COFATTORE = OLOENZIMA = enzima cataliticamente attivo Il cofattore

Dettagli

Farmaci psicoattivi. Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche

Farmaci psicoattivi. Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche Farmaci psicoattivi Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche Farmaci psicoattivi eurolettici (antipsicotici) Trovano impiego nel trattamento delle psicosi Rappresentativi della classe

Dettagli

NUTRACEUTICA Corpo come Arte

NUTRACEUTICA Corpo come Arte NUTRACEUTICA Corpo come Arte efficacia sinergia RESVERA-VITIS 60 cps Antiossidante Riossigenante Tessutale Integratore a base di Resveratrolo e OPC ad alto dosaggio (in 1 cps 585 mg di Vitis Vinifera 17.000

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Definizione di Dispositivo Medico

Definizione di Dispositivo Medico Definizione di Dispositivo Medico Vs Cosmetico Vs prodotto farmaceutico Vs Biocida Vs DPI Definizione di dispositivo medico Qualsiasi strumento,apparecchio, impianto, sostanza od altro prodotto, utilizzato

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia Camminiamo insieme Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia 1 A cura di: Prof. Valerio De Stefano Professore Ordinario Istituto di Ematologia Università Cattolica di Roma - Policlinico Agostino Gemelli

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica ANESTETICI GENERALI ENDOVENOSI Proprietà: -Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica -Risveglio rapido :questo è possibile quando

Dettagli

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo.

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Ospedale Oncologico Armando Businco Cagliari. Le informazioni

Dettagli

IL DOLORE NELL ANZIANO

IL DOLORE NELL ANZIANO IL DOLORE NELL ANZIANO Caratteristiche, diagnosi e trattamento Manuel Ventura SC di Geriatria SS di Lungodegenza PRESUPPOSTI Stephen W. Arkins FISIOPATOLOGIA DEL DOLORE La modulazione del dolore è a doppio

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D IL CALCIO La definizione classica per questo elemento e quella di essere un Metallo Alcalino Terroso. Non si trova libero in Natura,

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta Anno Accademico 10/ 11 MEDICINA GENERALE, BIOLOGIA, SANITA 1. La salute delle ossa: come mantenerla, come recuperarla 2. Esami (quasi) normali ma mi dicono che son malato:

Dettagli

Mario Sarti. Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena

Mario Sarti. Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena Mario Sarti Microbiologia Clinica Provinciale Azienda USL di Modena 9 STRATEGIE DI REFERTAZIONE PER FAVORIRE L USO APPROPRIATO

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

nell anziano in politerapia

nell anziano in politerapia Interazione tra farmaci nell anziano in politerapia beneficio rischio La realtà clinica di tutti i giorni comporta curare pazienti anziani, i affetti da pluripatologie spesso croniche che necessitano della

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Come affrontare il tumore. insieme. contro il cancro

Come affrontare il tumore. insieme. contro il cancro Come affrontare il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il tumore del pancreas colpisce ogni anno in Italia circa 12.200 persone. Purtroppo si tratta di una malattia complessa, aggressiva, diagnosticata

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Farmacovigilanza: i corticosteroidi

Farmacovigilanza: i corticosteroidi Farmacovigilanza: i corticosteroidi Che cosa sono i corticosteroidi?...2 Quale è il meccanismo d azione dei farmaci corticosteroidi?...4 Come si somministrano i corticosteroidi?...6 Quali sono gli effetti

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 4 TORINO. Gli ANTIDOTI

AZIENDA SANITARIA LOCALE 4 TORINO. Gli ANTIDOTI AZIENDA SANITARIA LOCALE 4 TORINO Gli ANTIDOTI 0 PRESENTAZIONE Negli ultimi anni si è osservato un progressivo aumento del numero di intossicazioni dovute ai numerosi prodotti potenzialmente tossici che

Dettagli

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione E.O Ospedali Galliera Genova DIREZIONE SANITARIA Direttore Sanitario: Dott. Roberto Tramalloni S.S.D. CURE DOMICILIARI Dirigente Medico Responsabile Dott. Alberto Cella PICC e MIDLINE Indicazioni per una

Dettagli

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia ANESTESIA Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa fa l Anestesista Pag. 2 Visita Anestesiologica Pag. 2 Che cosa significa Consenso Informato Pag. 3 Esami preoperatori Pag. 4 Prescrizioni

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 Cisteina di 3 gruppo (176) Unità ripetute ricche di leucina Cisteine di 2 gruppo

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

La Terapia con Bifosfonati

La Terapia con Bifosfonati Capire La Terapia con Bifosfonati International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (United States and Canada) 818-487-7455 FAX: 818-487-7454

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta - WELKOME FITNESS 2013 Evoluzione e ricerca nel mondo degli integratori Vitamina D3: aggiornamenti e nuove applicazioni Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione

Dettagli

ovvero: Guida per un uso corretto e consapevole dei farmaci

ovvero: Guida per un uso corretto e consapevole dei farmaci ovvero: Guida per un uso corretto e consapevole dei farmaci Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive Indice degli argomenti PRESENTAZIONE pag.3 DEFINIZIONE DI FARMACO pag.4 IMPARIAMO

Dettagli

effetti collaterali Come evitare e gestire gli OTTOBRE 2003

effetti collaterali Come evitare e gestire gli OTTOBRE 2003 Come evitare e gestire gli effetti collaterali Quando, cosa, e perché Cambio di terapia Terapie convenzionali e alternative Tu ed il tuo medico Riferimenti internet Sommario Sezione 1: Informazioni generali

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali:

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali: Gli enzimi Nel metabolismo energetico le cellule producono notevoli quantità di CO 2 che deve essere eliminata con l apparato respiratorio. Il trasferimento della CO 2 dalle cellule al sangue e da esso

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli