STRUTTURA COMPLESSA PROVVEDITORATO COLLEGNO (tel. 011/ fax 011/ )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STRUTTURA COMPLESSA PROVVEDITORATO COLLEGNO (tel. 011/4017.583-245 fax 011/4017.241 e-mail provveditorato@asl5.piemonte.it )"

Transcript

1 STRUTTURA COMPLESSA PROVVEDITORATO COLLEGNO (tel. 011/ fax 011/ ) Gara per l affidamento del servizio di gestione delle camere mortuarie A.S.L. TO1 di TORINO (P.O. Martini) A.S.L. TO3 di COLLEGNO e PINEROLO (PP. OO di Pinerolo, Rivoli e Venaria Reale) AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano GARA ASL TO 3 N 27/2014 EX FS 3 N. 16/2013 n. gara SIMOG (CIG) A CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PARTE I DISCIPLINARE DI GARA Durata: mesi 36 + eventuale riaffidamento per ulteriori 36 mesi NORMATIVA COMUNITARIA Procedura di individuazione del contraente: PROCEDURA APERTA Criterio di aggiudicazione: OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA STRUTTURA RESPONSABILE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO RESPONSABILE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO SUPPORTO AMMINISTRATIVO AL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO INFORMAZIONI DI NATURA TECNICA E SOPRALLUOGHI P.O. Rivoli ASL TO3 P.O. Venaria ASL TO3 P.O. Pinerolo ASL TO3 AOU San Luigi Gonzaga P.O. Martini ASL TO 1 S.C. PROVVEDITORATO ASL TO3 Sito internet: DIRIGENTE RESPONSABILE : dott. Vittorio ANSINELLI dott. Vittorio ANSINELLI dott. ssa Giuliana CHIAMBERLANDO S.C. PROVVEDITORATO ASL TO3 (tel.: fax 011/ ) Dr.ssa Luisa Veronica DEVALLE Dottor Paolo LAURENTI Sig.a Alberta FRATERNALI Dott.ssa Nadia ROCCA Tel 011/ Tel 0121/ Tel 011/ Tel 011/ Appalto in cui sono presenti rischi da interferenza ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Deliberazione di indizione del Direttore Generale ASL TO3 n del 7 agosto Data di spedizione bando alla GUCE : 25 settembre 2014 Data di pubblicazione sul sito Internet 30 settembre 2014 Termine di ricezione della richiesta di chiarimenti ore del 3 novembre 2014 Termine di ricezione delle offerte ore del 10 novembre seduta pubblica di gara : ore 9.30 del 12 novembre Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax

2

3 INDICE PREMESSA... 1 PARTE I - DEFINIZIONI GENERALI ED OGGETTO DELL APPALTO CAPO I - DEFINIZIONI GENERALI... 1 Art. 1. (Definizioni generali)... 1 Art. 2. (Normativa di riferimento)...1 Art. 3. (Termini ed il loro computo)... 2 Art. 4. (Comunicazioni)... 2 Art. 5. (Responsabile delle procedure di affidamento e di esecuzione del contratto)... 3 CAPO II - OGGETTO DELL APPALTO Art. 6. (Oggetto dell appalto)... 3 Art. 7. (Lotto unico e importo a base d asta)... 3 Art. 8. (Durata dell appalto)... 4 Art. 9. (Sicurezza sul lavoro- Documento Unico Valutazione Rischi Interferenti)... 4 PARTE II PROCEDURA DI GARA CAPO I - MODALITÀ DI SCELTA DEL CONTRAENTE... 5 Art. 10. (Procedura e criterio di aggiudicazione)... 5 Art. 11. (Criteri di valutazione dell offerta)... 5 Art. 12. (Metodologia di attribuzione dei punteggi relativi ai criteri qualità e prezzo) CAPO II - REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ ALLA GARA... 9 Art. 13. (Requisiti richiesti)... 9 Art. 14. (Requisiti di ordine generale)... 9 Art. 15. (Requisiti di idoneità professionale)... 9 Art. 16. (Capacità finanziaria, economica, tecnica e professionale) CAPO III DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Art. 17. (Tipologia della documentazione) Art. 18. (Documentazione Amministrativa) Art. 19. (Sopralluogo) Art. 20. (Documentazione tecnica) Art. 21. (Falsità delle dichiarazioni o della documentazione) Art. 22. (Avvalimento) Art. 23. (Subappalto) Art. 24. (Richiesta di chiarimenti in corso di gara) CAPO IV - MODALITÀ DI COMPILAZIONE DELL OFFERTA E COMPOSIZIONE DEL PLICO Art. 25. (Compilazione dell offerta economica) Art. 26. (Soggetto competente alla redazione dell offerta economica - Procura) Art. 27. (Validità dell offerta) Art. 28. (Cause espresse di esclusione) Art. 29. (Composizione e modalità di trasmissione del plico) CAPO V - MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA Art. 30. (Fasi della procedura di affidamento e organi competenti) Art. 31. (Modalità di attribuzione dei punteggi) Art. 32. (Composizione seggio di gara) Art. 33. (Seggio di gara: prima seduta pubblica) Art. 34. (Controlli sul possesso dei requisiti: sorteggio) Art. 35. (Commissione giudicatrice: nomina e composizione) Art. 36. (Commissione giudicatrice: lavori) Art. 37. (Seggio di gara: seconda seduta pubblica) Art. 38. (Pari offerte; offerta contrastante) Art. 39. (Offerte anormalmente basse) Art. 40. (Seggio di gara: terza seduta pubblica - eventuale) Art. 41. (Presenza dei soggetti candidati) Art. 42. (Documenti e informazioni complementari) Art. 43. (Impegno alla riservatezza) Pagina 1

4 Art. 44. (Aggiudicazione provvisoria e definitiva) Art. 45. (Informazioni circa i mancati inviti, le esclusioni e le aggiudicazioni) Art. 46. (Verbali di gara) PARTE III SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE E CONSORZI Art. 47. Soggetti ammessi alla gara Art. 48. Raggruppamenti temporanei di imprese e consorzi ordinari di concorrenti Art. 49. (Contenuti dell atto di costituzione) Art. 50. (Concorrenza sleale) Art. 51. (Fatturazione e liquidazione a favore di raggruppamenti temporanei d impresa) PARTE IV CAUZIONI E GARANZIE FIDEJUSSORIE CAPO I - GARANZIE A CORREDO DELL OFFERTA Art. 52. (Cauzione provvisoria) Art. 53. (Importo e periodo di validità) Art. 54. (Modalità di costituzione) Art. 55. (Clausola espressa) Art. 56. (Svincolo della garanzia prestata) CAPO II - GARANZIE DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ( CAUZIONE DEFINITIVA ) Art. 57. (Garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto) Art. 58. (Periodo di validità della cauzione definitiva) Art. 59. (Mancata costituzione della garanzia) PARTE V AGGIUDICAZIONE Art. 60. (Documentazione) Art. 61. (Stipulazione del contratto) Art. 62. (Riepilogo fasi della procedura di affidamento) PARTE VI TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E DIRITTO D ACCESSO Art. 63. (Riconoscimento del diritto di accesso) Art. 64. (Forma e modalità per l esercizio del diritto di accesso) Art. 65. (Termini per l esercizio dell accesso in materia di appalti) Art. 66. (Trattamento dei dati personali) Art. 67. (Sito internet) Art. 68. (Foro competente) ALLEGATO A... 1 ALLEGATO B... 1 ALLEGATO B ALLEGATO B ALLEGATO C... 1 ALLEGATO D ACCESSO... 1 ALLEGATO D1 - RTI BUSTA N ALLEGATO E SOPPALLUOGO... 1 ALLEGATO E SOPPALLUOGO... 2 ALLEGATO E SOPPALLUOGO... 3 ALLEGATO F1 - AVVALIMENTO BUSTA N ALLEGATO F2 - AVVALIMENTO BUSTA N Pagina 2

5 PREMESSA Con legge regionale n. 20 del 13/11/2013 la Regione Piemonte ha approvato lo scioglimento delle Federazioni sanitarie sovrazonali, già istituite con legge regionale n. 3 del 28 marzo 2012, con decorrenza 1 gennaio 2014; La Giunta Regionale con Deliberazione del 9 dicembre 2013, n ha individuato le nuove cinque aree interaziendali di coordinamento cui dovranno afferire le aziende sanitarie per i servizi amministrativi, tecnici, logistici e di supporto, in particolare l ASL TO 3 è stata inserita nell Area di Coordinamento Interaziendale n. 1 cui afferiscono le Aziende: A.S.L. TO1, A.S.L. TO3, A.S.L. TO5, A.O. Ordine Mauriziano e A.O.U. S.Luigi di Orbassano, aggiungendo all ambito territoriale della disciolta FS 3 tutta l ASL TO 1 (prima solo per le circoscrizioni 1, 2 e 3) e l ASL TO 5 ; La Giunta Regionale, in attesa di individuare all interno di ciascuna area interaziendale, l'azienda sanitaria o le aziende sanitarie cui affidare la gestione delle funzioni amministrative, tecniche, logistiche, informative, tecnologiche e di supporto ai sensi dell art. 1 comma 2 della sopraccitata legge n. 20/2013, con Deliberazione del 23 dicembre 2013 n , ha fornito alle Aziende Sanitarie Regionali le disposizioni transitorie per garantire la continuità della funzione acquisti, per il periodo intercorrente dallo scioglimento delle Federazioni sovrazonali fino all effettivo funzionamento delle aree interaziendali e comunque non oltre il 30 giugno 2014; a tal fine che la sopraccitata DGR n , al fine di non vanificare le attività già espletate a livello centralizzato dalle Federazioni sovrazonali ed assicurare omogeneità nella funzione acquisti in tutte le ASR, favorendo, altresì, l allineamento delle procedure di gara e le conseguenti opportunità di aggregazione ha disposto, tra l altro quanto segue: - le gare già bandite e/o programmate entro il , per le quali si sia già provveduto all individuazione del responsabile unico del procedimento(rup), in qualunque fase della procedura si trovino, sono attribuite all ASR di appartenenza del RUP, senza necessità di delega da parte delle altre ASR dell area interaziendale; Con deliberazioni del Direttore Generale dell ASL TO 3: - n. 194 del l ASL TO 3 è subentrata, in ottemperanza alle disposizioni di cui alla DGR n sopraccitata, in tutte le procedure per le quali era stato individuato quale RUP il dott Michele GOLZIO, Dirigente della S.C. Provveditorato dell ASL TO 3, compresa tra le altre anche la procedura in oggetto. - n del , a seguito di trasferimento ad altra funzione del dottor Michele Golzio, è stato attribuito al dottor Vittorio Ansinelli, la Responsabilità della S.C. Provveditorato. L ASL TO 3 opera pertanto come Azienda Capofila per la procedura in oggetto, mentre resta di esclusiva competenza delle Aziende Sanitarie facenti parte della Area Interaziendale destinatarie del servizio, la stipulazione del contratto, la gestione del rapporto contrattuale, la direzione dell esecuzione del contratto ai sensi dell art. 300 del D.P.R. 207/2010 e s.m.i. ed in particolare, la gestione degli ordini e dei controlli di conformità, il ricevimento delle fatture ed i relativi pagamenti, la gestione dell'eventuale contenzioso, successivo all'aggiudicazione, con particolare ma non esaustivo riferimento all'applicazione di penali. Il presente disciplinare ha per oggetto l affidamento del servizio di gestione delle camere mortuarie presso l A.S.L. TO1 di TORINO (P.O. Martini), l A.S.L. TO3 di COLLEGNO e PINEROLO (PP. OO di Pinerolo, Rivoli e Venaria Reale) e presso l AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano. Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 1

6 Nell esecuzione del contratto inerente il servizio in oggetto, dovranno essere rispettate le disposizioni contenute nei seguenti documenti di gara e relativi allegati, costituenti parte integrante e sostanziale degli stessi. 1. DISCIPLINARE DI GARA e seguenti allegati: ALLEGATO A: ALLEGATO B, B1, B2: ALLEGATO C: ALLEGATO D: ALLEGATO D1: ALLEGATO E: ALLEGATO F: ALLEGATO F1: ALLEGATO F2: offerta economica (word + excel); modelli di dichiarazione sostitutiva cumulativa in ordine al possesso dei requisiti di ordine generale di partecipazione alla gara (word); modello per le dichiarazioni rilasciate dai soggetti candidati in ordine al possesso dei requisiti di capacità finanziaria, economica e tecnica dichiarazione subappalto (word); dichiarazione in ordine alla presenza o meno di segreti tecnici/commerciali contenuti nella documentazione tecnica prodotta (word); dichiarazione di impegno a costituire raggruppamento temporaneo di imprese(word); dichiarazione di avvenuto sopralluogo(word); pre-duvri(pdf); dichiarazione di avvilimento del concorrente (word); dichiarazione di avvilimento del soggetto ausiliario (word); 2. DISCIPLINARE TECNICO e seguenti allegati: ALLEGATO 1: PLANIMETRIE DEI LOCALI (P.O. Martini, P.O. Pinerolo, P.O. Rivoli,P.O. Venaria, A.O.U. San Luigi) 3. SCHEMA DI CONTRATTO. Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 2

7 PARTE I - DEFINIZIONI GENERALI ED OGGETTO DELL APPALTO - CAPO I - Definizioni generali Art. 1. (Definizioni generali) Nel testo del presente capitolato valgono le seguenti definizioni ai sensi del Codice dei Contratti Pubblici: a) Stazione Appaltante. Per stazione appaltante si intende la ASL TO3 di Collegno e Pinerolo, amministrazione aggiudicatrice; b) Azienda Sanitaria. Per Aziende Sanitarie si intendono le Aziende Sanitarie destinatarie del servizio, e precisamente la AA.SS.LL. TO1, l ASL TO3 di Collegno e Pinerolo e l AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano, di seguito per brevità indicate AS; c) Operatore economico. Per operatore economico si intende l'imprenditore, il fornitore e il prestatore di servizi o un raggruppamento o consorzio di essi; d) Soggetto candidato/offerente. Per soggetto offerente si intende l'operatore economico che ha presentato un'offerta relativa all affidamento del presente appalto; e) Soggetto aggiudicatario. Per soggetto aggiudicatario si intende quel soggetto offerente risultato aggiudicatario secondo le modalità di cui al presente capitolato e ai sensi del Codice dei Contratti pubblici e del relativo Regolamento di attuazione; f) Legale rappresentante. Si definisce legale rappresentante del soggetto offerente qualsiasi persona che ha il potere di rappresentanza del soggetto medesimo; g) Raggruppamento di imprese designa un insieme di imprenditori, o fornitori, o prestatori di servizi, costituito, anche mediante scrittura privata, allo scopo di partecipare alla procedura di affidamento di uno specifico contratto pubblico, mediante presentazione di un unica offerta. h) Legale rappresentante del raggruppamento di imprese è il legale rappresentante dell impresa mandataria quale risulta dall atto di costituzione del raggruppamento medesimo; i) Rete di impresa. Designa le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete ai sensi dell art. 3, comma 4 - ter del D.L. n. 5 del 10/2/2009, convertito con modificazioni, dalla L. n. 33 del 9/4/2009. Si applicano le disposizioni previste dall art. 37 del Codice degli Appalti. j) Legale rappresentante della rete di impresa. E il presidente dell organo comune, quale risulta dal contratto di rete. k) Consorzio. Il termine consorzio si riferisce ai consorzi previsti dall ordinamento, con o senza personalità giuridica. Art. 2. (Normativa di riferimento) Il presente appalto è regolato, oltre che dal bando di gara, dal presente disciplinare di gara e relativi allegati: a) dalla Direttiva 2004/18/CE del 31 marzo 2004 e s.m.i.; b) dal Decreto Legislativo n. 163 del 12 aprile 2006 (Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture), e s.m.i. di seguito Codice ; c) dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 207 del 5 ottobre 2010 (Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n.163- Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture), di seguito Regolamento attuativo ; Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 1

8 d) dai RR.DD. n del 18 novembre 1923 e n. 827 del 23 maggio 1924, per quanto non modificati o abrogati dal Codice dei contratti; e) dal Codice Civile; f) dal D. Lgs. N. 81 del ( T.U sulla sicurezza); e, per la parte tecnica Parte Tecnica: g) dal D.P.R. n 285 del 10/9/1990 APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA e ss.mm.ii. h) dalla L.R. Piemonte n. 15 del (Disciplina delle attività e dei servizi necroscopici, funebri e cimiteriali); i) dal Decreto del Presidente della Giunta regionale 8 agosto 2012, n. 7/R.Regolamento in materia di attività funebre e di servizi necroscopici e cimiteriali, in attuazione dell articolo 15 della legge regionale 3 agosto 2011, n. 15 Art. 3. (Termini ed il loro computo) I termini indicati nei contratti, sia per la Stazione Appaltante che per il soggetto aggiudicatario, decorrono dal giorno successivo a quello in cui si sono verificati gli avvenimenti o prodotte le operazioni da cui debbono avere inizio i termini stessi. I termini scadono con lo spirare dell ultimo istante del giorno finale. Se il termine scade in un giorno festivo, o comunque non lavorativo, è prorogato di diritto al giorno seguente non festivo, o comunque lavorativo. Ove i termini siano indicati in giorni, questi si intendono giorni di calendario, e cioè naturali e consecutivi. Ove i termini siano indicati in mesi, questi si intendono computati dalla data di decorrenza del mese iniziale sino alla corrispondente data del mese finale. Se nel mese di scadenza manca tale giorno, il termine si compie con l ultimo giorno dello stesso mese. Art. 4. (Comunicazioni) Le comunicazioni della Stazione appaltante indirizzate ai soggetti candidati o al soggetto aggiudicatario, a cui l amministrazione intenda dare data certa e da cui decorrano termini per adempimenti contrattuali, sono effettuate a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento o mediante notificazione o mediante posta elettronica certificata (PEC) ovvero mediante fax, se l utilizzo di quest ultimo è espressamente autorizzato dal concorrente, al domicilio eletto o all indirizzo di posta elettronica o al numero di fax indicato dal destinatario in sede di candidatura o di offerta. Tali comunicazioni possono essere effettuate anche in modo diretto per consegna al legale rappresentante dei soggetti candidati, offerenti, aggiudicatari od ad altro suo incaricato che deve rilasciare regolare ricevuta, debitamente firmata e datata. Il soggetto candidato è tenuto a consultare il sito internet sezione servizi on line, forniture gare e appalti provveditorato, per prendere visione delle comunicazioni e/o chiarimenti pubblicati entro le date di scadenza previste dal bando di gara. Sarà cura della Stazione appaltante pubblicare nello stesso sito tutte e le modifiche intervenute in ordine alla prosecuzione dell iter procedurale. Anche le comunicazioni alla Stazione Appaltante alle quali il soggetto candidato/offerente o il soggetto aggiudicatario, intendano dare data certa sono effettuate a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento o mediante posta elettronica certificata ovvero mediante fax. Le comunicazioni riferite alla gara possono essere rimesse direttamente alla Stazione Appaltante contro il rilascio di regolare ricevuta, debitamente firmata e datata. La ricevuta di ritorno e la ricevuta rilasciata nelle comunicazioni effettuate in forma diretta fanno fede, ad ogni effetto, dell avvenuta comunicazione. Per la decorrenza dei termini di cui al precedente articolo 3 si fa riferimento, rispettivamente, alla data di ricevimento della lettera raccomandata o della notifica o della PEC o del fax o a quella apposta sulla ricevuta nelle comunicazioni in forma diretta. Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 2

9 Art. 5. (Responsabile delle procedure di affidamento e di esecuzione del contratto) In merito agli artt. 10 e 119 del D.Lgs. n. 163 del 12/04/2006 si precisa che: la SC Provveditorato dell ASL TO 3 è responsabile dell istruttoria e di tutti gli atti endoprocedimentali relativi all affidamento del presente appalto (non specificatamente attribuiti ad altri organi) comprese la predisposizione del provvedimento di aggiudicazione definitiva e del contratto; ciascuna Azienda contraente provvederà, prima dell avvio del servizio, alla nomina del Direttore dell esecuzione del contratto (DEC), ai sensi dell art. 300 del D.P.R. 207/2010 (Regolamento di attuazione del Codice dei Contratti Pubblici). Al direttore dell esecuzione del contratto sono attribuiti i compiti di cui agli artt. 297 e seguenti del D.P.R. 207/2010, di seguito riassunti: a) provvedere al coordinamento, alla direzione e al controllo tecnico contabile dell esecuzione del contratto; b) assicurare la regolare esecuzione del contratto da parte del soggetto aggiudicatario, sovrintendendo al controllo delle prestazioni e verificando il corretto espletamento delle attività sulla base delle disposizioni contrattuali; c) verificare l effettivo svolgimento dell appalto, nonché quant altro previsto dalla normativa vigente. CAPO II - Oggetto dell appalto. Art. 6. (Oggetto dell appalto) Il servizio mortuario si occupa della gestione della salma dal momento della presa in carico, dopo segnalazione da parte del personale sanitario e nel più breve tempo possibile, fino all ora di partenza del feretro per l espletamento delle esequie funebri. Il servizio comprende inoltre, come di seguito meglio specificato, il trasporto in camera mortuaria delle parti anatomiche riconoscibili e, nei PP.OO.MARTINI, PINEROLO E RIVOLI. anche dei feti e dei prodotti di concepimento fra la 20 e 28 settimana per i quali i genitori hanno espresso la volontà di inumazione/cremazione, (indicativamente 4-5 interventi/anno per presidio), Art. 7. (Lotto unico e importo a base d asta) L appalto è a lotto unico con relativo importo a base d asta non superabile (iva esclusa) come sotto riportato. L importo complessivo per l intero periodo contrattuale relativo all affidamento della presente fornitura è pari a ,00 (iva esclusa) per un periodo di 72 mesi (ovvero 36 mesi + eventuale riaffidamento per ulteriori 36 mesi), così ripartito tra le Aziende Sanitarie contraenti: Azienda Sanitaria Importo annuale (iva esclusa) Importo triennale (iva esclusa) Importo di sei anni (nel caso di rinnovo per ulteriori 36 mesi) ASL TO , , ,00 ASL TO , , ,00 AOU San Luigi Gonzaga , , ,00 TOTALE , , ,00 Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 3

10 Non sono ammesse offerte superiori agli importi massimi stabiliti a base d asta a pena di esclusione. La base d asta è stata determinata in applicazione delle contingenti disposizioni in materia di revisione e contenimento della spesa (D.L. 95/2012 spending review convertito in Legge n. 135 del 7/8/2012 e Legge 24/12/2012 n.228 c.d. Legge Stabilità 2013). La base d asta è comprensiva : 1. dei costi relativi alla sicurezza per l eliminazione dei rischi interferenti individuati nel documento preliminare PRE-DUVRI predisposto con riferimento allo specifico appalto in oggetto da parte della competente STRUTTURA PREVENZIONE PROTEZIONE E SICUREZZA della disciolta FS3 allegato al presente disciplinare di gara alla voce Allegato F. Ai sensi dell art. 26 del D. Lgs. 81/2008, tali costi, esplicitati nella tabella sopra riportata non possono essere soggetti a ribasso. 2. dal costo del personale che l impresa aggiudicataria utilizzerà per prestare il servizio, così come previsto dall art. 82, comma 3 bis, del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. come introdotto dal D.L. 69/2013 convertito in Legge 98/ dei costi della sicurezza specifici afferenti all esercizio dell attività svolta dalla propria impresa, sulla scorta delle norme artt. 86 e 87 co. 4 del Codice dei contratti e dell'art. 26 co. 6 del d.lgs. 81/2008, in quanto si riconosce ai costi per la sicurezza da rischio specifico la valenza di elemento essenziale dell'offerta a norma dell'art. 46 co. 1 bis del Codice dei contratti, la cui mancanza rende la stessa incompleta e come tale, suscettibile di esclusione dalla gara. I costi di cui ai punti 2 e 3 devono essere evidenziati nell Allegato A1 excel, compilato a cura della ditta in sede di presentazione di offerta: Non sono ammesse offerte superiori agli importi massimi stabiliti a base d asta a pena di esclusione. La stazione appaltante valuterà, anche nel caso in cui non si proceda alla verifica delle offerte anomale, la congruità dei costi indicati ai punti 2 e 3 rispetto all entità e alle caratteristiche del servizio. Art. 8. (Durata dell appalto) Il servizio in oggetto avrà la durata di mesi 36 (3 anni) con decorrenza dal giorno di effettivo avvio del servizio che dovrà comunque avvenire entro il termine massimo di 60 giorni consecutivi dalla stipula del contratto, fatta salva, in ragione dell urgenza, la possibilità di garantire l esecuzione anticipata del contratto, ai sensi dell art.11, comma 12 del D.Lgs. 163/2006. E escluso ogni tacito rinnovo del contratto. La stazione appaltante si riserva la facoltà di riaffidare il servizio alla ditta contraente per eventuali ulteriori 36 mesi mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara ai sensi dell art.57 comma 5, lettera b) del D.Lgs.163/2006. In tale occasione potranno eventualmente essere rinegoziate, a favore della stazione appaltante, le condizioni contrattuali. Art. 9. (Sicurezza sul lavoro- Documento Unico Valutazione Rischi Interferenti) In riferimento a quanto previsto dall art.26, comma 3-ter, del D.Lgs.81/08, la struttura Prevenzione e Protezione della ex FS3 ha predisposto un documento (D.U.V.R.I. preliminare) che contiene le informazioni preliminari sulla valutazione ricognitiva dei rischi standard relativi alla prestazione oggetto del contratto presso le Aziende contraenti già appartenenti alla disciolta Federazione FS3, che potenzialmente potrebbero derivare dall esecuzione dell appalto. Tale documento è allegato al presente disciplinare di gara sotto la voce F. La valutazione dei rischi interferenti potrà essere aggiornata dalla stazione appaltante in caso se ne ravvisasse la necessità. Sarà cura di ciascuna Azienda Sanitaria adottare il DUVRI in relazione alle proprie esigenze particolari, in fase di stipulazione del contratto con il soggetto affidatario. Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 4

11 PARTE II PROCEDURA DI GARA - CAPO I - Modalità di scelta del contraente Art. 10. (Procedura e criterio di aggiudicazione) La procedura di scelta del contraente è la procedura aperta di cui all art. 55 del D.Lgs. 163/2006. Per procedura aperta si intende la procedura in cui ogni operatore economico interessato ed in possesso dei prescritti requisiti può presentare un'offerta. Il criterio di aggiudicazione, è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa di cui all art. 83, del D.Lgs. 163/2006. L aggiudicazione avverrà a lotto unico. Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta purché valida e ritenuta economicamente congrua ai sensi del presente disciplinare di gara. In ogni caso la stazione appaltante ai sensi dell'art. 55 comma 4 e dell art. 81 comma 3 del D.Lgs. 163/2006, può decidere di non procedere all aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all oggetto del contratto. Art. 11. (Criteri di valutazione dell offerta) L aggiudicazione sarà effettuata a favore del soggetto candidato che avrà presentato l offerta risultata economicamente più vantaggiosa, valutata sulla scorta dei criteri qualità e prezzo, con l attribuzione di punteggio espresso in numeri con un massimo di n 2 cifre decimali, per totali 100 punti massimi, così suddivisi: qualità del servizio 30/100 prezzo 70/100. A) CRITERIO QUALITA : fino ad un massimo di 30 punti da attribuire secondo i seguenti criteri: Modalità organizzative ed espletamento del servizio:punti 15 così suddivisi: Numero e qualifica degli addetti adibiti al servizio con articolazione delle presenze del personale nelle fasce orarie di attivazione del servizio; Predisposizione turnistica mensile che contenga le presenze giornaliere previste e la pronta disponibilità ove prevista; Organizzazione dei compiti del personale sulla base delle attività esplicitate in capitolato con particolare riferimento alle attività giornaliere, settimanali e/o a cadenza superiore; Gestione delle sostituzioni del personale; modalità operative accuratamente dettagliate, incluse le modalità di comunicazione di eventuali sostituzioni per malattia/assenze impreviste di un operatore in turno; Documentazione che indichi come avviene la formazione e l addestramento del personale, Descrizione delle competenze di controllo, la disponibilità per affrontare e gestire le emergenze e gli interventi non programmati del Responsabile d appalto; Punteggio massimo attribuibile 5 punti 7 punti 3 punti Punteggio minimo da raggiungere 9 punti Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 5

12 modalità organizzative ed espletamento del servizio di pulizia e sanificazione dei locali, compresa la raccolta rifiuti punti 5 così suddivisi: Procedura per l organizzazione del personale presente in turno con particolare attenzione alle attività di pulizia ambientale e raccolta rifiuti, suddivise per prestazioni giornaliere, quindicinali, mensili, bimensili, quadrimestrali, ecc. suddivisi per ogni ambiente;procedura per l organizzazione del personale presente in turno per le attività di pulizia del piazzale esterno deputato a posteggio auto/carri funebri e zone perimetrali esterne; Disponibilità di apposite squadre dedicate alle operazioni di pulizie periodiche, specifiche per ogni tipologia di area; Calendario annuale delle operazioni periodiche con frequenza superiore alla settimana, divise per area con data di effettuazione; Prodotti chimici impiegati: Per tutti i prodotti che vengono utilizzati è necessario fornire elenco, schede di sicurezza e documentazione tecnica.; Metodologie di intervento e materiale impiegato: per ogni area operativa di intervento previsto in capitolato specificare tipo, numero e qualità delle attrezzature di proprietà che il soggetto candidato intende utilizzare per l espletamento del servizio, i prodotti chimici ed il materiale di consumo impiegati Punteggio massimo attribuibile 2 punti 1 punto 2 punti Punteggio minimo da raggiungere 3 punti attrezzature e materiale per lo svolgimento del servizio punti 10 così suddivisi Tipologia di automezzo e idonea barella recupero salme e relativa documentazione tecnica, con eventuali immagini fotografiche sulle tipologie(compresi i porta feretri) per l espletamento del servizio per l AOU San Luigi con relative schede tecniche; per le altre Aziende sanitarie: tipologia di idonea barella e porta feretri; Qualità dei braccialetti identificativi da apporre alle salme nei reparti; tipologia e qualità dei contenitori per il trasporto delle parti anatomiche riconoscibili e dei prodotti del concepimento fra la 20 e la 28 settimana; Punteggio massimo attribuibile 6 punti 4 punti Punteggio minimo da raggiungere 6 punti I soggetti candidati che non abbiano riportato, anche in uno solo dei gruppi di parametri di valutazione sotto indicati i punteggi minimi previsti saranno esclusi: modalità organizzative ed espletamento del servizio punti 9 modalità organizzative ed espletamento del servizio di pulizia e sanificazione dei locali, compreso la raccolta rifiuti punti 3 attrezzature e materiale per lo svolgimento del servizio punti 6 La clausola di sbarramento è prevista ai sensi dell art. 83, comma 2, del Codice dei contratti e secondo le linee guida di cui alle determinazioni dell AVCP n.7 del 24/11/2011 e n.4 ( bando tipo ) del 10/10/2012 al fine di perseguire l interesse pubblico all erogazione di un servizio di elevata qualità; come dopo specificato non verranno quindi ammesse alla Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 6

13 successiva fase di gara le ditte concorrenti che, a giudizio insindacabile della Commissione, avranno ottenuto una valutazione inferiore a 18/30 del punteggio qualità B) CRITERIO PREZZO: fino ad un massimo di 70 punti da assegnarsi con le modalità di cui al successivo articolo 12 Art. 12. (Metodologia di attribuzione dei punteggi relativi ai criteri qualità e prezzo) Le modalità di attribuzione dei punteggi sono le seguenti: A) QUALITA: I componenti della Commissione Giudicatrice procederanno all attribuzione del punteggio secondo il metodo di cui all Allegato P, lettera a) n.4 del D.P.R. 207/2010 (Regolamento di esecuzione del Codice contratti), ovvero: ogni singolo commissario attribuirà per ognuno dei succitati sottocriteri un coefficiente variabile da 0,00 a 1,00 sulla base della seguente scala di valutazione: SCALA DI VALUTAZIONE COEFFICIENTE Assente 0,00 Totalmente insufficiente 0,20 Gravemente Insufficiente 0,40 Non del tutto sufficiente 0,50 Sufficiente 0,60 Discreto 0,70 Buono 0,80 Distinto 0,90 Ottimo 1,00 nel caso in cui le valutazioni non siano espresse all unanimità, si calcola la media aritmetica dei coefficienti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari e la si moltiplica per il punteggio massimo a disposizione per ciascun sottocriterio si sommano quindi i punteggi attribuiti ai diversi sottocriteri e si ottiene la valutazione complessiva della singola ditta prima della riparametrazione per ognuno dei tre criteri: 1. (Modalità organizzative ed espletamento del servizio); 2. (Modalità organizzative ed espletamento del servizio di pulizia e sanificazione dei locali, compresa la raccolta rifiuti); 3. (Attrezzature e materiale per lo svolgimento del servizio). si procede quindi alla riparametrazione di ciascuno di essi, assegnando il massimo del punteggio previsto dal singolo criterio per la migliore offerta riferita allo specifico criterio e riparametrando proporzionalmente i punteggi delle altre offerte con la seguente formula: X = (punteggio massimo) x punteggio considerato / punteggio migliore offerta GRUPPO DI CRITERI (Modalità organizzative ed espletamento del servizio) (Modalità organizzative ed espletamento del servizio di pulizia e sanificazione dei locali, compresa la raccolta rifiuti) (Attrezzature e materiale per lo svolgimento del servizio) Punteggio massimo attribuibile Punteggio minimo da raggiungere Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 7

14 si escludono dalla gara le ditte che, sulla base delle specifiche motivazioni espresse dalla Commissione Giudicatrice, non hanno raggiunto dopo la riparametrazione il punteggio di SUFFICIENZA anche in uno solo dei sopraccitati gruppi di criteri di valutazione tecnico/qualitativa indicati nella tabella sopra indicata. qualora nessun concorrente, a seguito della prima riparametrazione, abbia conseguito il punteggio massimo previsto per il giudizio tecnico (30 punti), il punteggio complessivo ottenuto dall offerta tecnica di ciascun partecipante sarà riparametrato con la seguente formula: X = 30,00 (punteggio massimo) x punteggio considerato / punteggio migliore offerta di tutte le operazioni svolte dalla Commissione Giudicatrice sarà redatto apposito verbale, contenente le motivazioni dei punteggi assegnati ai concorrenti e delle eventuali inidoneità comportanti esclusione delle offerte dalla gara. Si evidenzia che: le offerte non rispondenti alle specifiche del disciplinare tecnico saranno considerate non idonee e pertanto escluse dalla graduatoria; sia nella definizione della media dei coefficienti, sia nella trasformazione di detta media in coefficienti definitivi, sarà tenuto valido il risultato di dette operazioni arrotondato alla seconda cifra decimale dopo la virgola. A) Prezzo. I 70 punti relativi al "prezzo" saranno attribuiti dal Seggio di gara nella seduta pubblica prevista all art. 37 del presente disciplinare, alla ditta che avrà offerto l importo presunto annuo di affidamento, IVA esclusa, più basso. Alle restanti ditte sarà assegnato un punteggio inversamente proporzionale secondo la seguente formula (proporzionalità inversa di tipo iperbolico): y = p m x 70/P dove: y = punteggio da attribuire all offerta che si sta valutando; p m = prezzo minore offerto; 70 = punteggio massimo; P = prezzo offerto dal soggetto candidato oggetto di valutazione Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 8

15 - CAPO II - Requisiti di ammissibilità alla gara Art. 13. (Requisiti richiesti) Per la partecipazione alla presente gara il soggetto concorrente deve possedere: a) requisiti di ordine generale (art. 38 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.); b) requisiti di idoneità professionale (art. 39 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.); c) adeguata capacità economica e finanziaria (art. 41 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.); d) adeguata capacità tecnica e professionale (art. 42 D.Lgs 163/2006 e s.m.i.). Art. 14. (Requisiti di ordine generale) Il soggetto offerente, a pena di esclusione dalla gara, deve essere in possesso dei requisiti di ordine generale previsti dall art. 38, comma 1, del D.Lgs.163/2006, a cui si rinvia. Sono inoltre esclusi dalla partecipazione alla gara i soggetti: che non risultano in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla L.68/1999 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili); che si trovano nello stato di sospensione previsto dall art.14, comma 1 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 Attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n.123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ; che si trovano nelle cause di esclusione di cui all art.9, comma 2, lettera c) del D.lgs.231/2001 e s.m.i. (Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell articolo 11 della legge 29/09/2000, n.300); che si trovano nelle cause di esclusione di cui all art.1 bis, comma 14 della Legge 383/2001 e s.m.i. (piani individuali di emersione); che partecipano alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario ovvero anche in forma individuale qualora si partecipi alla gara in raggruppamento o consorzio; che si trovano in qualunque altra situazione che determini per espressa previsione normativa l esclusione dalla gara e/o l incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione. L offerente attesta il possesso dei suddetti requisiti mediante dichiarazione sostitutiva in conformità alle previsioni del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, redatta sulla base dei modelli Allegati B, ed eventualmente B1 e B2. Art. 15. (Requisiti di idoneità professionale) Il soggetto candidato dovrà, a pena di esclusione dalla procedura di gara, essere in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale, previsti dall art.39 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.: 1. iscrizione alla C.C.I.A.A. territorialmente competente o, nel caso di organismo non tenuto all obbligo d iscrizione alla C.C.I.A.A., dichiarazione di persona abilitata ad impegnare l azienda resa in forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 con la quale si attesta l insussistenza del suddetto obbligo e copia dell atto costitutivo e dello Statuto. Per le imprese non residenti in Italia, la predetta iscrizione dovrà risultare da apposita dichiarazione giurata, corredata da traduzione in lingua italiana (ex art. 39 D.Lgs. 163/06). Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 9

16 Il requisito d idoneità professionale sopra indicato dovrà essere posseduto da tutti i soggetti eventualmente raggruppati o consorziati ed è comprovato dalla compilazione dell Allegato B (punto 1) 2. Iscrizione all Albo regionale delle Cooperative Sociali o all Albo delle Società Cooperative presso il Ministero delle Attività Produttive, limitatamente a tale categoria di società. Tale requisito è comprovato dalla compilazione dell Allegato B Art. 16. (Capacità finanziaria, economica, tecnica e professionale) A. La capacità economica e finanziaria richiesta quale requisito di partecipazione è la seguente: 1. fatturato globale d'impresa (ovvero il valore indicato nel Conto Economico del bilancio approvato alla voce Ricavi delle vendite e delle prestazioni ) dichiarato nel triennio (Allegato C) almeno pari a ,00; 2. fatturato nel settore oggetto di gara (servizi di gestione delle camere mortuarie di strutture pubbliche e private), realizzato nel triennio (Allegato C) almeno pari a ,00; B. La capacità tecnica richiesta quale requisito di partecipazione è che la ditta offerente abbia prestato almeno un servizio nel settore oggetto di gara di importo pari a ,00; Tale requisito sarà provato con la produzione dell elenco dei principali servizi identici prestati negli ultimi tre anni con indicazione, del periodo di riferimento, degli importi e dei destinatari. Per servizi identici si intendono i servizi di gestione delle camere mortuarie di strutture pubbliche e private (Allegato C); Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 10

17 - CAPO III Documentazione da presentare Art. 17. (Tipologia della documentazione) La documentazione richiesta a corredo dell offerta, è la seguente: Art. 18. (Documentazione Amministrativa) Il soggetto candidato dovrà presentare la seguente documentazione amministrativa contenuta in un plico debitamente sigillato (Busta n 2 di cui al successivo articolo 29), recante all esterno la dicitura Documentazione Amministrativa : 1. dichiarazione sostitutiva cumulativa, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., oppure, per i concorrenti non residenti in Italia, dichiarazione idonea equivalente, secondo la legislazione dello stato di appartenenza, utilizzando i modelli Allegato B e Allegato B1 con la quale il legale rappresentante o titolare del concorrente, o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità dichiara di non trovarsi in nessuna delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare e di stipula dei relativi contratti previsti dall articolo 38, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), m-bis), m-ter) ed m-quater) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Si precisa che le dichiarazioni sostitutive di cui all art. 38, comma 1, lett. b), c) ed m-ter) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., se non rese dal sottoscrittore della dichiarazione di cui sopra, per quanto a sua conoscenza, assumendosene la responsabilità, dovranno essere rese separatamente utilizzando l Allegato B1, dai seguenti soggetti: o o o o o Per le ditte individuali: dal titolare, dai direttori tecnici; Per le società in nome collettivo: da tutti i soci, dai direttori tecnici Per le società in accomandita semplice: dai soci accomandatari, dai direttori tecnici Per gli altri tipi di società: da tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dai direttori tecnici e dal socio unico persona fisica ovvero dal socio di maggioranza persona fisica in caso di società con meno di quattro soci Dal procuratore speciale sottoscrittore della documentazione di gara. La firma in calce alla dichiarazione di cui sopra non necessita di autenticazione notarile o comunale; la dichiarazione dovrà però essere accompagnata, pena l esclusione, da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità. Per consentire in tempi brevi l acquisizione delle necessarie informazioni antimafia le ditte partecipanti alla gara devono inoltre fornire i dati di cui all allegato B2 Nel caso in cui l offerente intenda ricorrere all istituto dell AVVALIMENTO di cui all art. 49 del D.Lgs. 163/2006, i requisiti di ordine generale devono essere posseduti anche dall impresa ausiliaria e dichiarati compilando l Allegato B; in tal caso l offerente dovrà, pena l esclusione, allegare tutta la documentazione elencata all articolo 49 comma 2 del D.Lgs. 163/2006 ovvero: a) Dichiarazione verificabile ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i., attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell impresa ausiliaria; b) Dichiarazione circa il possesso da parte del candidato medesimo dei requisiti generali di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.; c) Dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria attestante il proprio possesso dei requisiti generali di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/06, nonché il possesso dei requisiti tecnici e delle risorse oggetto dell avvalimento; d) Dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria con cui la stessa si obbliga verso il candidato e verso la Stazione Appaltante a mettere a disposizione, per tutta la durata dell appalto, le risorse necessarie di cui è carente il candidato; Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 11

18 e) Dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria quest ultima attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.; f) Originale o copia autentica del contratto in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del soggetto candidato a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto, g) Nel caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui alla lettera f) il candidato può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi obblighi previsti dal comma 5 dell art. 49 del D.Lgs. 163/06 (normativa antimafia); L offerente per l istituto dell AVVALIMENTO di cui all art. 49 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., può utilizzare i Modelli Allegato F1 e Allegato F2 o modelli predisposti a propria cura riportante le medesime dichiarazioni. Documentazione da produrre in caso di offerta in R.T.I. o consorzio: In caso di R.T.I. costituite o costituende, dichiarazione resa dai legali rappresentanti (o persone dotate di poteri di firma) di ogni impresa (anche a firma congiunta) con la quale si individui l impresa mandataria e le mandanti contenente l indicazione delle parti della fornitura che saranno eseguite da ciascuno di esse; In caso di consorzio costituito o costituendo, dichiarazione resa dai legali rappresentanti (o persone dotate di poteri di firma) di ogni impresa (anche a firma congiunta) contenente l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina di cui all art. 37 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. contenente l indicazione delle parti della fornitura che saranno eseguite da ciascuno di essi. Tali dichiarazioni devono essere rese utilizzando il modello allegato D1(R.T.I.) atto costitutivo ed elenco dei consorziati per tutti i tipi di consorzio (consorzi ex art del c.c. già costituiti, consorzi stabili ex art ter del c.c., consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro ex L. 422/1909 e tra imprese artigiane ex L. 443/1985) (obbligatorio); nominativi dei consorziati per conto dei quali il consorzio (obbligatorio per i consorzi fra cooperative di produzione e lavoro ed imprese artigiane e per i consorzi stabili) partecipa alla gara (obbligatorio); 2. Dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta dal legale rappresentante della ditta, con allegata fotocopia del documento di identità del sottoscrittore, utilizzando l Allegato C, per dimostrare la capacità finanziaria, economica, tecnica e professionale, previste dall art. 42 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. Nel caso in cui il soggetto candidato non sia in grado, per giustificati motivi, di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria presentando le dichiarazioni di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del D.lgs. 385/93 Le dichiarazioni bancarie devono essere prodotte in originale oppure in copia conforme all originale ai sensi degli artt. 19, 38 e 47 del DPR 445/2000 (la copia conforme deve essere accompagnata da dichiarazione di conformità all originale resa e sottoscritta dall interessato unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.) La documentazione utile a dimostrare il possesso dei requisiti di ordine generale, di capacità economica e finanziaria (certificazioni bancarie) nonché di capacità tecnica e professionale di cui ai modelli amministrativi Allegato B ed Allegato C dovrà essere presentata da ciascun azienda facente parte del raggruppamento, consorzio etc. 3. PassOE e documentazione attestante l avvenuto pagamento del contributo di partecipazione alla gara (c.d. tassa sulle gare) secondo quanto previsto dalla Deliberazione dell Autorità per la vi gilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture del 5 marzo A tal fine si precisa che l importo da versare è di 140,00 Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 12

19 Sul sito dell Autorità per la Vigilanza sono disponibili le Istruzioni relative alle contribuzioni dovute, ai sensi dell'art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, dai soggetti pubblici e privati in vigore dal 1 maggio In conformità alle istruzioni fornite dall Autorità stessa, sono previste due modalità di pagamento della contribuzione: o on line (mediante carta di credito); o presso la rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini, con il modello rilasciato dal portale dell AVCP. Per essere ammessi a presentare l offerta il soggetto offerente dovrà allegare, alla documentazione di gara, copia della ricevuta di pagamento rilasciata dal nuovo servizio di Riscossione (scontrino Lottomatica o ricevuta di pagamento on line), quale dimostrazione dell avvenuto versamento del contributo all Autorità. Si precisa che il pagamento del contributo deve avvenire entro il termine di scadenza fissato nel bando di gara per la presentazione dell offerta. Nel caso in cui il soggetto offerente non abbia prodotto la necessaria documentazione che comprovi l avvenuto pagamento, la Stazione Appaltante provvederà a verificare l effettivo versamento dell importo dovuto all AVCP. Se a seguito della verifica summenzionata il soggetto offerente risulti non aver pagato la tassa, nei termini di scadenza previsti dal bando di gara, la Stazione Appaltante procederà all esclusione del medesimo dalla procedura di gara in oggetto. Tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono obbligatoriamente registrarsi al servizio realizzato dalla suddetta Autorità per la verifica del possesso dei requisiti da parte degli Operatori Economici, denominato AVCPASS, accedendo all apposito link sul Portale AVCP (Servizi ad accesso riservato AVCPASS) secondo le istruzioni ivi contenute e scaricare il relativo PASSOE (documento che attesta che l Operatore Economico può essere verificato tramite AVCPASS) da inserire nella busta contenente la documentazione amministrativa. Fermo restando l obbligo per l operatore economico di presentare le autocertificazioni richieste dalla normativa vigente in ordine al possesso dei requisiti per la partecipazione alla presente procedura, il PASSOE rappresenta lo strumento necessario per procedere alla verifica dei requisiti stessi da parte della stazione appaltante. 4. Documento comprovante la garanzia pari al due per cento dell importo a base d asta (al netto degli oneri fiscali) sopra indicato, costituita secondo quanto previsto dal presente Disciplinare e, se del caso, certificazione ISO ai fini della riduzione del 50% dell importo.(vedi articolo 23) Tale importo, riferito alla base d asta relativo al periodo contrattuale di mesi 72 comprensivo dell opzione di rinnovo è pari a ,00 e pari a ,00 nel caso di riduzione del 50% 5. dichiarazione di impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto, di cui all art. 113 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., qualora il soggetto candidato risultasse aggiudicatario;.(vedi articolo 57) 6. dichiarazione, ai sensi dell art. 13, comma 5 lett. a) del D. L vo 163/2006 in ordine alla presenza o meno di segreti tecnici/commerciali contenuti nella documentazione tecnica prodotta in sede di gara, redatta sulla base del modello Allegato D-ACCESSO. 7. attestazione di avvenuto sopraluogo redatto sulla base del modello Allegato E Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 13

20 8. eventuale procura del soggetto che sottoscrive l offerta economica, come previsto al successivo articolo 27 in caso di sussistenza di situazione di controllo di cui all'art. 38, comma 1 - lettera m-quater - del D. L.vo n. 163/06 e s.m.i., documentazione di cui all art. 38, comma 2 del Decreto, utile a dimostrare che la stessa non ha influito sulla formulazione dell'offerta, da inserirsi in busta separata, sulla cui parte esterna dovrà essere riportata la seguente dicitura: documentazione relativa alla sussistenza di situazioni di controllo ex art del c.c.. La mancata presentazione dei documenti di cui ai punti 1(B,B1), 2, 3, 4, 5, 7, e 8 comportano l esclusione dalla gara. Art. 19. (Sopralluogo) Affinché i soggetti candidati possano prendere piena conoscenza delle informazioni necessarie alla preparazione delle offerte, nonché prendere atto delle condizioni dei locali e di tutte le circostanze generali e particolari influenti sulle prestazioni oggetto dell appalto e sul costo delle stesse, sono stabilite visite presso le aree e gli edifici interessati alla prestazione del servizio oggetto dell affidamento. L effettuazione del sopralluogo è indispensabile per poter formulare l offerta e la mancata effettuazione dello stesso comporta l esclusione del soggetto candidato dalla procedura di gara, ai sensi dell art. 46, co. 1-bis, del D.Lgs. 163/2006, e s.m.i., in quanto determinante la mancanza di un elemento essenziale dell offerta stessa. Considerato che il sopralluogo è un elemento conoscitivo imprescindibile per la formulazione dell offerta, lo stesso dovrà svolgersi con congruo anticipo rispetto alla scadenza della presentazione delle offerte. I soggetti candidati interessati dovranno far pervenire, nel più breve tempo possibile a mezzo mail una specifica richiesta di partecipazione alle visite che saranno fissate dal Responsabile Unico del procedimento presso i diversi presidi ospedalieri. Il calendario delle visite sarà pubblicato, non appena disponibile, sul sito unitamente ai documenti di gara Successivamente, il RUP trasmetterà via mail, all indirizzo indicato dai soggetti candidati richiedenti, una comunicazione contenente il calendario delle visite, la relativa tempistica, le modalità ed i locali da visitare (esclusivamente quelli oggetto del servizio e compatibilmente con le esigenze di servizio delle strutture).. Durante i sopralluoghi dovranno essere rigorosamente osservate le seguenti prescrizioni: - rispetto dell orario stabilito con una tolleranza massima di 15 minuti, salvo comunicazione di giustificato impedimento; - non dovrà essere richiesta ai referenti della stazione appaltante alcuna documentazione relativa all appalto, ulteriore rispetto a quella già messa a disposizione con la pubblicazione degli atti di gara; - saranno consentiti rilievi fotografici ed eventuali misurazioni esclusivamente ai locali oggetto del servizio e nel rispetto della privacy di operatori ed utenti. Ai sopralluoghi potranno partecipare i soggetti candidati a mezzo dei rappresentanti indicati nella richiesta scritta, o dei loro sostituti, muniti di opportuna delega. Ciascun referente incaricato dalla stazione appaltante di accompagnare nelle visite i soggetti candidati rilascerà l attestazione di avvenuto sopralluogo Allegato E, solamente al termine delle visite stesse. Delle attestazioni di avvenuto sopralluogo Allegato E verranno redatte 2 copie: una consegnata alla ditta che ha effettuato il sopralluogo dovrà essere allegata alla Documentazione amministrativa di carattere generale (art. 18); l altra verrà conservata agli atti di gara a cura delle Aziende Sanitarie Contraenti. Azienda Sanitaria Locale ASL TO3 - S C Provveditorato Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono fax Pagina 14

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 - DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 - DISCIPLINARE DI GARA S.C. PROVVEDITORATO Settore: gare ex Federazione - tel. 011.4017009 / fax 011.4017241 e-mail: provveditorato@asl5.piemonte.it ---- sito web: www.aslto3.piemonte.it Gara per il servizio di Custodia ed archiviazione

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI 1) STAZIONE APPALTANTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE-PIAZZA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura ristretta per l affidamento in appalto del servizio sostitutivo della mensa per il personale dipendente del Comune di Selargius. Codice CIG: 6428742DB6.

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO:

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: INRIM BANDO DI GARA SERVIZIO DI ACQUISIZIONE E GESTIONE DI ABBONAMENTI ELETTRONICI E CARTACEI A PERIODICI ITALIANI ED ESTERI, PER IL TRIENNIO 2014-2016 PER CONTO DELL ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA 1. STAZIONE APPALTANTE: AMEA SpA che gestisce la Farmacia Comunale di Paliano. La Stazione

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata, previa gara informale, per l affidamento della FORNITURA DI CARBURANTE PER IL PARCO MEZZI DELLA SOCIETÀ

Dettagli

Città di La Maddalena

Città di La Maddalena Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Sport www.comune.lamaddalena.ot.it dirigente.malu@comunelamaddalena.it BANDO DI GARA PER LA GESTIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie. Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse

Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie. Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie - Servizio Centrale Acquisti P.O. Autoparco, Viale

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento del servizio di pulizia dei locali comunali. - Codice CIG: 60666749C0. Il Comune di Selargius deve procedere all affidamento

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER SERVIZI SANITARI DI AMBULANZA DI TRASPORTO PAZIENTI ED EMODIALIZZATI CON CONTRATTO QUINQUENNALE.

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER SERVIZI SANITARI DI AMBULANZA DI TRASPORTO PAZIENTI ED EMODIALIZZATI CON CONTRATTO QUINQUENNALE. DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER SERVIZI SANITARI DI AMBULANZA DI TRASPORTO PAZIENTI ED EMODIALIZZATI CON CONTRATTO QUINQUENNALE. PREMESSA Il servizio deve avvenire secondo le norme previste

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture

SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture Comune di Oristano SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture Prot. n del Cat. cl. fasc. Risposta a nota n del All Impresa APPALTO PUBBLICO DI LAVORI DI IMPORTO INFERIORE ALLA

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI VENEZIA E DEI COMUNI DELLA

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA n. DLE.MI.2011.005

BANDO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA n. DLE.MI.2011.005 Direzione Legale S.O. Legale Sede di BANDO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA n. DLE.MI.2011.005 ENTE AGGIUDICATORE RETE FERROVIARIA ITALIANA S.p.A. - Gruppo Ferrovie dello Stato Società con socio unico soggetta

Dettagli

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA BANDO DI GARA Procedura aperta ai sensi degli artt. 55 e 82 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione. Importo presunto, puramente indicativo, della fornitura

Dettagli

3. PROCEDURA DI GARA: Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario ex art. 125, ottavo comma e art. 204 quarto comma del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.

3. PROCEDURA DI GARA: Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario ex art. 125, ottavo comma e art. 204 quarto comma del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. ALLEGATO 1) LETTERA D INVITO Oggetto: PROCEDURA NEGOZIATA DA ESPLETARSI MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER ADEGUAMENTI NELLA SISTEMAZIONE SUPERFICIALE DEL SITO ATTI A MIGLIORARE LA FRUIBILITÀ PRESSO I GIARDINI

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Gara per l affidamento del servizio di trasporto di rifiuti urbani od assimilabili o rifiuti provenienti dal trattamento dei rifiuti urbani od

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO In esecuzione della determinazione n. 243 RG del 08.06.2016

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

L appalto avrà durata di 12 mesi, indicativamente dal 1 ottobre 2015 al 31 ottobre 2016.

L appalto avrà durata di 12 mesi, indicativamente dal 1 ottobre 2015 al 31 ottobre 2016. AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata, previa gara informale, per l affidamento del SERVIZIO DI GESTIONE DI APERTURA AL PUBBLICO, ACCOGLIENZA

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione aggiudicatrice

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli Via S. Di Giacomo, 5 80017 Melito di Napoli Settore Entrate Segreteria www.comune.melito.na.it e-mail entrate@comune.melito.na.it Tel. 081\2386226 Fax 081\7112748

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118)

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Società appaltante: TALETE S.p.A. Indirizzo

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

5. SOGGETTI AMMESSI E CRITERIO DI SCELTA DEL CONTRAENTE.

5. SOGGETTI AMMESSI E CRITERIO DI SCELTA DEL CONTRAENTE. AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA DEL CAPOLUOGO MEDIANTE CONVENZIONE CON COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B). PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. Codice CIG: 6358762865 Con determinazione

Dettagli

C I T T A D I A L T A M U R A

C I T T A D I A L T A M U R A C I T T A D I A L T A M U R A PROVINCIA DI BARI Piazza Municipio, n.2 Tel. 080/3107434 Fax 080/310/7204 BANDO DI GARA D APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA lì, 8 Agosto 2014 Il presente bando è stato redatto

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE Allegato A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 TORINO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39)

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39) SITRASB S.P.A. SOCIETÀ ITALIANA TRAFORO GRAN SAN BERNARDO 11010 SAINT-RHEMY-EN-BOSSES (AO) TELEFONO (+39) 0165363641 - TELEFAX (+39) 0165363628 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) DENOMINAZIONE - INDIRIZZO

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE SERVIZIO UFFICIO TRAMVIA BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE SERVIZIO UFFICIO TRAMVIA BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE SERVIZIO UFFICIO TRAMVIA BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze Direzione Nuove Infrastrutture Servizio Ufficio Tramvia Via

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente)

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente) MODELLO A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 Torino Istanza di ammissione per la partecipazione al cottimo fiduciario per la conclusione di un accordo quadro per la fornitura, la consegna

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

Casa di Riposo " Gottardo Delfinoni "

Casa di Riposo  Gottardo Delfinoni Prot. n. 318 Casorate Primo, 28 Settembre 2015 Spett.le... RACCOMANDATA A. R. ANTICIPATA A MEZZO E-MAIL Oggetto: Invito a partecipare alla procedura per l affidamento della gestione del servizio prestazioni

Dettagli

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12- ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI CATANIA 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-95131 Catania, tel. 095/316860-730611, fax 095/314497 2) Procedura di

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA CITTÀ DI REGGIO CALABRIA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA Servizio Appalti e Contratti BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO, IN FAVORE DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA,

Dettagli

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Ufficio Amministrativo

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Ufficio Amministrativo CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Ufficio Amministrativo BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI N.2 AUTOVEICOLI

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di:

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di: ALLEGATO 2 dichiarazione sostitutiva Al Comune di CORSICO Via Roma n. 18 20094 CORSICO (MI) OGGETTO: Avviso pubblico per l accreditamento della fornitura di prestazioni domiciliari assistenziali e socio-educative

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

Art. 2 PROCEDURA DI GARA Procedura negoziata condotta ai sensi dell art. 125, commi 9 e 11 del D.Lgs 163/2006 e s. m. e i.

Art. 2 PROCEDURA DI GARA Procedura negoziata condotta ai sensi dell art. 125, commi 9 e 11 del D.Lgs 163/2006 e s. m. e i. DISCIPLINARE DI GARA PER APPALTO DI FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI, MATERIALE DI CONSUMO E PRODOTTI DI PULIZIA PRESSO LE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA SITE IN MARGHERA E IN VENEZIA PREMESSA Il presente disciplinare,

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Via Roma 2 72023 - Mesagne (Br) tel/fax: 0831 732245 www.comune.mesagne.br.it pec: ambiente@pec.comune.mesagne.br.it SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura:

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA 1. stazione appaltante: Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Direzione regionale Lombardia - via M. Gonzaga 6, 20123 Milano; tel. 0288931, fax 028893200. 2.

Dettagli

CIG (SIMOG): 5826567B2F

CIG (SIMOG): 5826567B2F COMUNE DI TERRAVECCHIA Provincia di Cosenza Ufficio Tecnico Via Garibaldi, 18 87060 Terravecchia (Cs) Tel. 098397013 Fax 098397197 Email: ufftecterravecchia@tin.it www.comune.terravecchia.cs.it www.comunediterravecchia.info

Dettagli

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI I.1) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Spinea - Provincia di Venezia Piazza Municipio, 1 Spinea (Ve), Tel 041-5071111, Ufficio Servizi Sociali Tel

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

DOCUMENTO COMPLEMENTARE DISCIPLINARE DI GARA CIG: 355938623F.

DOCUMENTO COMPLEMENTARE DISCIPLINARE DI GARA CIG: 355938623F. DOCUMENTO COMPLEMENTARE DISCIPLINARE DI GARA CIG: 355938623F. Il presente disciplinare, allegato al bando di gara di cui costituisce parte integrante e sostanziale, fornisce ulteriori indicazioni al concorrente

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli