INTRODUZIONE. Le fotografie possono raggiungere l eternità attraverso il momento. Henry Cartier-Bresson

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE. Le fotografie possono raggiungere l eternità attraverso il momento. Henry Cartier-Bresson"

Transcript

1 INTRODUZIONE Le fotografie possono raggiungere l eternità attraverso il momento. Henry Cartier-Bresson La fotografia ha assunto fin dalle sue origini degli aspetti contrastanti, e dato vita ad aspri dibattiti. L immagine fotografica può essere identificata come pura rappresentazione della realtà? La fotografia può essere considerata arte? Queste sono solo alcune delle domande che critici e gente comune si sono posti nel corso dei secoli e che trovano oggi una risposta relativamente certa. Ci è sembrato doveroso quindi, interpellare, tramite interviste, personalità operanti nel campo delle arti visive, in modo tale da avere opinioni reali e aggiornate sulla condizione odierna del prodotto fotografico. Moltissime sono le sfumature e i generi fotografici esistenti, ma solo uno di questi si caratterizza per forza, vigore espressivo, incisività ed evocazione di sentimenti: la fotografia di reportage. Con particolare attenzione per questo genere di immagini, si è voluto tracciare un vasto percorso storico approfondendo l operato di coloro che ebbero il merito di dare vita al fotoreportage, calandosi negli scenari bellici a fianco dei soldati e offrendo il loro corpo alla morte solo per documentare la guerra. Dal 1845 (anno del conflitto americano contro il Messico) ad oggi, ogni guerra è stata seguita, ritratta con l occhio testimone di fotografi impavidi, desiderosi di mostrare gli orrori ed il dolore offerto dai conflitti. Uomini come l inglese Robert Fenton, l ungherese Robert Capa, l americano James Nachtwey e moltissimi altri, ci hanno regalato dei documenti dal valore inestimabile; testimonianze intrise non solo di informazioni ma di sentimenti e spunti di riflessione. 3

2 Le fotografie in generale possono essere viste come delle prove del mondo, quelle dei reportage di guerra sono molto di più. Sono atti che oltre a documentare la realtà, protestano aspramente contro quest ultima e nel farlo intendono scuotere gli animi di coloro che osservano. Le immagini dei grandi reporter non lasciano scampo all indifferenza, pongono al lettore un imperativo: autoanalisi. La fotografia - come afferma Giorgio Bocca in un intervista - supera qualsiasi mediazione concettuale, finendo per stimolare direttamente anche l'emotività e l'empatia personale del "lettore". La sua capacità "sintetica" in quanto traduzione iconica di una complessa serie di informazioni direttamente 'leggibili' senza alcuna mediazione linguistica, la pone in grado di trovare immediata rispondenza presso l'umanità di ogni uomo. Si può credere che il fotografo sia affetto da cinismo, ma non è così. La professionalità è l arma vincente che li spinge a non fermarsi davanti alle piaghe sociali. Documentare oggi per migliorare il domani è il motto della maggior parte di loro. Per meglio rispondere alle esigenze dettate dall argomento, il presente lavoro è stato suddiviso in tre capitoli. Innanzitutto ci siamo avventurati nel lungo e intricato percorso del mezzo fotografico, che ha visto alle origini prove fallimentari, o poco utili alla sua evoluzione. Lo studio è proseguito con l analisi semiologica della fotografia, affrontando inoltre l ineliminabile impasse fra aspetto oggettivo e soggettivo dell immagine. Sono state poi esaminate minuziosamente, alcune fra le più interessanti riflessioni dello studioso Roland Barthes, e passati in rassegna tutti i generi associabili alla fotografia. Facendo un netto riferimento al mondo letterario si è voluta sottolineare la stretta relazione fra testo e immagine. Nel secondo capitolo viene esaminato il percorso del reportage di guerra, enfatizzando l aspetto della documentazione di quest ultima da parte dei fotografi e di come questi, assieme ai soldati, si siano immersi nella scena 4

3 rischiando a loro volta la vita. Viene quindi riportato un quadro generale dei maggiori conflitti mondiali dal 1855 fino ad oggi. Oggetto fondamentale dell indagine è stata la figura di Robert Capa, fotografo ungherese che proprio grazie alla sua tenacia è diventato un mito. Grande enfasi verrà data anche alla prestigiosa agenzia Magnum Photos, per anni, ricettacolo dei più importanti fotografi del mondo. Il lavoro si conclude con un capitolo dedicato alla figura di uno dei maggiori fotoreporter viventi, James Nachtwey, testimone di tutti (o quasi) i conflitti degli ultimi trent anni. Di Nachtwey verrà presa in esame la battaglia portata avanti con l Agenzia VII e di come quest ultima abbia tentato di dare una svolta al mercato dell immagine. Si procederà tra l altro all analisi di alcune fotografie appartenenti al genere del reportage di guerra, provando ad allargare gli orizzonti dell occhio umano che è spesso vincolato alla denotazione di ciò che effettivamente vede, senza riuscire ad andare oltre. L ultima parte del lavoro punta alle considerazioni finali sulla materia trattata, riassumendo quali aspetti del problema affrontato nel lavoro di tesi possono oggettivamente dirsi chiusi in maniera soddisfacente, e quali aspetti sono migliorabili con un approccio diverso da quello seguito. 5

4 Capitolo 1 LE ORIGINI DEL PANORAMA FOTOGRAFICO Non colui che ignora l'alfabeto, bensì colui che ignora la fotografia sarà l'analfabeta del futuro. Walter Benjamin In questo primo capitolo si intende tracciare le nozioni base per comprendere la nascita e l evoluzione della fotografia. Sarà definita la paternità dei vari rudimentali mezzi fotografici che si sono susseguiti nel corso degli anni, con particolare attenzione verso il dibattito che ne scaturì in merito. Quindi si cercherà di rendere chiaro il percorso dell immagine fotografica; percorso che fu più volte, vanamente, ostacolato dalla società del tempo Il mezzo fotografico fra nascita e sviluppo La nascita, e soprattutto lo sviluppo della fotografia è stato frutto dell industrializzazione e del mondo borghese. Infatti dal punto di vista tecnico, avrebbe potuto trovare vita molto tempo prima, ma, non sentendone particolarmente bisogno, la società non fece nulla per velocizzarne l invenzione. Basta pensare al principio della camera oscura, già noto dall antichità per bocca di Aristotele e secoli dopo ampiamente descritto da Leonardo da Vinci. I veri padri fondatori della fotografia sono ritenuti Joseph-Nicèphore Niepce e Louis Jacques Mandè Daguerre. Entrambi sono artisti e non scienziati: Niepce è un grande bricoleur mentre Daguerre è un talentuoso pittore. 6

5 Niepce inizia le ricerche nel lontano 1814 e due anni più tardi, in una lettera al fratello, scrive: Ho messo l apparecchio nella stanza in cui lavoro, di fronte alla voliera e alla finestra aperta. Ho fatto l esperimento secondo il procedimento che tu sai, carissimo, e ho visto sulla carta bianca tutta quella parte della voliera che si può vedere dalla finestra E soltanto un tentativo assai imperfetto Il fondo del quadro è nero, e gli altri oggetti sono bianchi, vale a dire più chiari del fondo 1. La vera svolta nei suoi studi avviene quando scopre che il bitume di Giudea, un tipo di asfalto, è sensibile alla luce. Niepce lo utilizza ricoprendo una lastra di rame argentato, esponendola alla luce della camera oscura e infine immergendola in un miscuglio di lavanda e petrolio bianco. Tale procedura necessita un esposizione prolungata di dieci ore ed è da considerarsi il primo tentativo riuscito di fissare un immagine (anche se immobile) del mondo. Daguerre dopo qualche tempo viene a conoscenza del lavoro sperimentale di Niepce. A seguito di alcune iniziali incertezze i due uomini decidono di proseguire le ricerche in comune, firmando un contratto di associazione nel La più grande fortuna del pittore francese è quella della morte di Niepce circa quattro anni dopo. Infatti, Daguerre prosegue da solo negli esperimenti e giunge a degli ottimi risultati, al punto da ottenere, nel 1833, un nuovo metodo, più celere e facile nel fissaggio, che prende il nome (al quanto discutibile) di dagherrotipo. Fig. 1 L. Daguerre, Natura morta, V. Fouque, La Vérité sur l invention de la photographie: Nicéphore Niepce, sa vie, ses essais, ses travaux. 1867, pp

6 Circa sei anni più tardi, dopo la presentazione ufficiale, il metodo diviene di pubblico dominio. Nonostante questo primo importante riconoscimento, tuttavia, le ricerche non hanno fine. Il dagherrotipo, infatti, presenta ancora grossi limiti, richiede manovre di riproduzione lunghe e articolate e soprattutto può fornire immagini uniche e non duplicabili. A questo punto, s inserisce nella storia della fotografia il nome del filologo e matematico inglese William Henry Fox Talbot, che, assieme a Niepce e Daguerre, si unisce all evoluzione del sistema fotografico. Talbot opera negli stessi anni, ma porta avanti le sue ricerche in maniera assolutamente isolata e giunge a delle importanti conclusioni che sotto molti aspetti possono essere identificate come precorritrici della pratica fotografica odierna. Infatti nel 1841 diffonde il proprio sistema: il calotipo. Il suo metodo si scompone in due serie distinte di operazioni. In un primo tempo, Talbot espone al fuoco della camera oscura un foglio di carta traslucida ricoperta di uno strato di ioduro d argento sensibile alla luce, la cui azione non produce direttamente un immagine visibile, ma solo un immagine latente. E solo dopo il trattamento in laboratorio che ottiene, su questa carta traslucida, un immagine negativa calotipo- in cui le parti chiare del soggetto sono rappresentate dai neri e le ombre dai bianchi 2. Figura 2 - William Henry Fox Talbot. Calotipo, A. De Paz, Fotografia e società, Liguori, Napoli 2001, p

7 Come detto in precedenza, uno dei problemi fondamentali della fotografia delle origini è da considerarsi il tempo prolungato delle esposizioni: nel 1939, infatti, Daguerre tenta di ritrarre uno dei boulevard di Parigi, ma non riesce pienamente nell intento. Nell immagine finale infatti, manca il traffico caotico a causa del movimento frenetico di macchine e persone durante l esposizione della lastra, ma rimane impressa comunque la prima immagine di un essere umano. All invenzione di Talbot con il passare degli anni vengono apportate alcune migliorie di carattere tecnico. Il più importante perfezionamento (made in France) serve a diminuire il tempo dell esposizione e a rendere possibile la produzione in serie di positivi destinati a essere pubblicati in libri. Da qui in poi le invenzioni e i progressi si fanno costanti e ognuno di questi è più o meno utile all evoluzione del mezzo fotografico. La vera e propria svolta si ha nel 1878 quando, grazie agli studi di Eadweard Muybridge, nasce l istantanea, intesa come la possibilità di congelare sulla lastra o sulla pellicola un azione rapida. Al contempo questo grande traguardo, non da modo alla fotografia di esprimersi al meglio; infatti, in quegli anni, nascono degli utilizzi della fotografia che necessitano (per esempio nel reportage di guerra) l uso di apparecchiature di ridotte dimensioni. La risoluzione al problema nasce nel 1925, a seguito della diffusione delle macchine fotografiche con pellicola 35 mm, di cui il prototipo è la famosa Leica (usata dal grande Robert Capa). Questa invenzione segna la definitiva affermazione della nuova modalità di ripresa e con essa anche una nuova ottica del fotografo rispetto al mondo circostante. Fig. 3 - Modello Leica del

Prima della fotografia

Prima della fotografia LA FOTOGRAFIA Prima della fotografia Gli esperimenti sul rapporto fra luce e immagine cominciano nell'antica Grecia e attraversano tutta la storia della società occidentale. Antenati della foto e del cinema

Dettagli

L alba della fotografia

L alba della fotografia i pionieri L alba della fotografia La fotografia è una forma di rappresentazione per immagini del reale applicando principi ottici, meccanici, chimici. Le immagini artificiali così generate sono tecnicamente

Dettagli

Copertina rivista Camera Work ( ), diretta di Alfred Stieglitz

Copertina rivista Camera Work ( ), diretta di Alfred Stieglitz Pittorialismo Copertina rivista Camera Work (1903-1917), diretta di Alfred Stieglitz Edward Steichen, Pastorale alla luna, primi 900 Claude Monet, Quattro alberi, Il ponte, fine anni Settanta Edward Steichen,

Dettagli

La Fotografia: Espressione di un pensiero estetico. Mimmo Jodice la contaminazione in bianco e nero. WOLF Anno XII n Valentina Troiano

La Fotografia: Espressione di un pensiero estetico. Mimmo Jodice la contaminazione in bianco e nero. WOLF Anno XII n Valentina Troiano La Fotografia: Espressione di un pensiero estetico. Mimmo Jodice WOLF Anno XII n. 12-13 Valentina Troiano Teatro, Fotografia, Arti visive sono dei fenomeni comunicativi La fotografia, scrittura della luce,

Dettagli

Dalla Camera obscura(oscura) alla Reflex

Dalla Camera obscura(oscura) alla Reflex Dalla Camera obscura(oscura) alla Reflex Introduzione La camera oscura o camera Obscura La prima foto Le sostanze fotosensibili e i processi Le compatte analogico / digitale Le Bridge Le Mirrorless Le

Dettagli

TRE PUNTI DI PARTENZA

TRE PUNTI DI PARTENZA PERCHE FOTOGRAFO? TRE PUNTI DI PARTENZA Tutti sono attratti dalla fotografia Tutti (o quasi) possiedono una macchina fotografica Tutti quelli che possiedono una macchina fotografica hanno un archivio di

Dettagli

CORSO IN OTTICA E OPTOMETRIA PSICOLOGIA DELLA VISIONE PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO DI TESTO BRAIN AND THE GAZE

CORSO IN OTTICA E OPTOMETRIA PSICOLOGIA DELLA VISIONE PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO DI TESTO BRAIN AND THE GAZE CORSO IN OTTICA E OPTOMETRIA PSICOLOGIA DELLA VISIONE PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO DI TESTO BRAIN AND THE GAZE A cura di Marco Greco, Christian Fanciullo e Umberto Perlangeli Keats ci dà un valido spunto

Dettagli

Rappresentazioni grafiche con Excel

Rappresentazioni grafiche con Excel Laboratorio 2013 Scuola Duemila 1 Esercitazione svolta di laboratorio n. 2 Rappresentazioni grafiche con Excel Roberto Bandinelli Riccardo Mazzoni Situazione operativa Milena Taddei è la responsabile Marketing

Dettagli

Fiora Pirri. Lezione. Lunedi giovedi venerdi Fiora Pirri. Corso Visione e Percezione. Visione e Percezione 1

Fiora Pirri. Lezione. Lunedi giovedi venerdi Fiora Pirri. Corso Visione e Percezione. Visione e Percezione 1 Corso Introduzione, acquisizione e modello della camera Lezioni Lunedi giovedi venerdi 12.00-13.30 15.45-19.00 A3 A3 Lezione Lezione+ Lab 1 Sito, Orari, Ricevimento Il sito del corso è http://www.dis.uniroma1.it/~visiope

Dettagli

Henry Fox Talbot, La matita della natura, 1844:

Henry Fox Talbot, La matita della natura, 1844: Henry Fox Talbot, La matita della natura, 1844: le tavole di questo lavoro sono state impresse grazie all azione della Luce stessa, senza alcun aiuto da parte di alcun artista. Sono immagini prodotte dal

Dettagli

Lezione. Sito, Orari, Ricevimento

Lezione. Sito, Orari, Ricevimento Lezioni giovedi venerdi Corso Introduzione 15.45-19.00 12:00-13:30 A3 A3 Lezione+ Lab Lezione Sito, Orari, Ricevimento Esami Il sito del corso è http://www.dis.uniroma1.it/~visiope Ricevimento: lunedì

Dettagli

I PRIMI TENTATIVI. La camera oscura o camera ottica

I PRIMI TENTATIVI. La camera oscura o camera ottica La camera oscura o camera ottica Dispositivo ottico composto da una scatola oscurata con un foro stenopeico sul fronte e un piano di proiezione dell'immagine sul retro.la camera oscura è alla base della

Dettagli

CORSO di FOTOGRAFIA. Modica Alta FEB. creare un racconto per immagini. circolo Di Vittorio ORE

CORSO di FOTOGRAFIA. Modica Alta FEB. creare un racconto per immagini. circolo Di Vittorio ORE 24 OGNI VENERDì FEB ORE 18.00 CORSO di FOTOGRAFIA creare un racconto per immagini Per provare a restituire all'immagine la sua forza comunicativa, il suo potenziale espressivo e narrativo, non solo raffigurativo.

Dettagli

mestieri ) sostenuto dall artista William Morris.

mestieri ) sostenuto dall artista William Morris. ROMANTICISMO Il periodo della rivoluzione industriale è caratterizzato da numerose invenzioni quali ad esempio la macchina fotografica che riesce in un attimo a documentare la realtà meglio del pittore;

Dettagli

ProMEMOria Brandizzo: immagini e storie di un luogo

ProMEMOria Brandizzo: immagini e storie di un luogo ProMEMOria Brandizzo: immagini e storie di un luogo per creare un archivio fotografico a disposizione della cittadinanza. Il luogo ha tre caratteristiche: è identitario e cioè tale da contrassegnare l

Dettagli

L enciclopedia delle scienze filosofiche V LSPP Marconi

L enciclopedia delle scienze filosofiche V LSPP Marconi Filosofia U. D. IV L enciclopedia delle scienze filosofiche V LSPP Marconi Nell Enciclopedia (1817) è descritto il sistema filosofico di Hegel in possesso del sapere assoluto ovvero di essere già consapevole

Dettagli

Caratteristiche delle fotografie da apporre sulla patente di guida.

Caratteristiche delle fotografie da apporre sulla patente di guida. Caratteristiche delle fotografie da apporre sulla patente di guida. Come noto, ai sensi dell art. 35 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, la patente di guida è un documento

Dettagli

Édouard Baldus Arc de Triomphe du Carrousel, Paris, post 1851

Édouard Baldus Arc de Triomphe du Carrousel, Paris, post 1851 La Missione eliografica è un progetto elaborato a partire dal 1851 in Francia per iniziativa della Commissione per i Monumenti Storici (un istituzione creata nel 1837 e all epoca guidata da Prosper Mérimée):

Dettagli

CONOSCENZA ED ESPERIENZA

CONOSCENZA ED ESPERIENZA CONOSCENZA ED ESPERIENZA È il FONDAMENTO della conoscenza le idee nascono dall esperienza È il MECCANISMO DI CONTROLLO della conoscenza è il criterio di verità: un idea è vera se corrisponde all esperienza

Dettagli

32 EYESOPEN! TEMPO 33. fotografie di Ljubodrag Andric - testi di Barbara Silbe e Ljubodrag Andric. sospensione. la del. tempo

32 EYESOPEN! TEMPO 33. fotografie di Ljubodrag Andric - testi di Barbara Silbe e Ljubodrag Andric. sospensione. la del. tempo 32 EYESOPEN! TEMPO 33 fotografie di Ljubodrag Andric - testi di Barbara Silbe e Ljubodrag Andric sospensione la del tempo 34 EYESOPEN! TEMPO 35 China 09 China 10 China 03 Nato a Belgrado nel 1965 e figlio

Dettagli

CONSIDERAZIONI FINALI

CONSIDERAZIONI FINALI Conclusioni CONSIDERAZIONI FINALI Si conclude il presente elaborato con alcune considerazioni che sono il frutto delle osservazioni maturate durante la fase di stesura di questa tesi. L impressione di

Dettagli

Legge sui disabili. Spiegata in linguaggio semplice

Legge sui disabili. Spiegata in linguaggio semplice Legge sui disabili Spiegata in linguaggio semplice Importante Le leggi non possono essere scritte in linguaggio semplice. Le leggi hanno regole proprie. Si dice anche requisiti giuridici. Per questo motivo

Dettagli

Da sempre coltivo l idea che se qualcosa è capace. Capitolo 4 Riflessioni

Da sempre coltivo l idea che se qualcosa è capace. Capitolo 4 Riflessioni Capitolo 4 Riflessioni Da sempre coltivo l idea che se qualcosa è capace di peggiorare, ha in sé anche le potenzialità per poter migliorare. Il sistema visivo degli esseri viventi non può rappresentare

Dettagli

Cosʼè la fotografia?" Breve storia di un mezzo che ha cambiato il nostro modo di vedere"

Cosʼè la fotografia? Breve storia di un mezzo che ha cambiato il nostro modo di vedere Cosʼè la fotografia?" Breve storia di un mezzo che ha cambiato il nostro modo di vedere" Foto grafia letteralmente significa scrittura di luce. È la luce stessa che traccia unʼimmagine del mondo, non più

Dettagli

Valore d esposizione The Opening, P420, Bologna

Valore d esposizione The Opening, P420, Bologna Valore d esposizione The Opening, P420, Bologna Valore d esposizione The Opening, P420, Bologna 28 FEBBRAIO 2015 Pagina 1 di 6 FRANCO VACCARI, ESPOSIZIONE IN TEMPO REALE NUM.6, IL CIECO ELETTRONICO, 1973

Dettagli

Le Derivate. Appunti delle lezioni di matematica di A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri

Le Derivate. Appunti delle lezioni di matematica di A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri Le Derivate Appunti delle lezioni di matematica di A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato durante

Dettagli

Il paesaggio della Gioconda? "La campagna piacentina" Scritto da Repubblica Mercoledì 09 Settembre :00 -

Il paesaggio della Gioconda? La campagna piacentina Scritto da Repubblica Mercoledì 09 Settembre :00 - "Oggi ho attraversato la valle più bella del mondo". Così scriveva, pare, Ernest Hemingway a proposito della Val Trebbia. Se lo scrittore americano vi sia realmente passato è un piccolo giallo. E non è

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE LICEO STATALE SANDRO PERTINI Liceo Linguistico - Liceo delle Scienze Umane (con Opzione Economico- Sociale) Liceo Musicale e Coreutico Sez. Musicale Via C. Battisti, 5-16145 Genova - Corso Magenta, 2 A

Dettagli

Duccio Bigazzi Immagini di fabbrica. Tra storia e fotografia

Duccio Bigazzi Immagini di fabbrica. Tra storia e fotografia Duccio Bigazzi Immagini di fabbrica. Tra storia e fotografia Duccio Bigazzi Immagini di fabbrica. Tra storia e fotografia Duccio Bigazzi Immagini di fabbrica. Tra storia e fotografia Fondazione Dalmine

Dettagli

Verifica di italiano

Verifica di italiano Verifica di italiano Cognome Nome Classe Data Rispondere alle seguenti domande scegliendo una sola risposta: 1. L età del Romanticismo è: tra la fine del secolo X e la metà del secolo XIX tra la fine del

Dettagli

PAESAGGI COMPOSITI GRAZIE ALL UTILIZZAZIONE COMBINATA DI PIU NEGATIVI : L ERU- ZIONE DEL VESUVIO DEL 26 APRILE 1872 : SOMMER, RIVE, AMODIO

PAESAGGI COMPOSITI GRAZIE ALL UTILIZZAZIONE COMBINATA DI PIU NEGATIVI : L ERU- ZIONE DEL VESUVIO DEL 26 APRILE 1872 : SOMMER, RIVE, AMODIO PAESAGGI COMPOSITI GRAZIE ALL UTILIZZAZIONE COMBINATA DI PIU NEGATIVI : L ERU- ZIONE DEL VESUVIO DEL 26 APRILE 1872 : SOMMER, RIVE, AMODIO Giovanni Fanelli Più si approfondisce la conoscenza e lo studio

Dettagli

Introduzione alla storia lezione n. 2. Prof. Marco Bartoli

Introduzione alla storia lezione n. 2. Prof. Marco Bartoli Introduzione alla storia lezione n. 2 Prof. Marco Bartoli una domanda che il passato pone al presente L incomprensione del presente nasce inevitabilmente dall ignoranza del passato. Ma non è forse meno

Dettagli

LA LINGUA DEL TEATRO CIVILE ANALISI DEI TESTI DI MARCO PAOLINI

LA LINGUA DEL TEATRO CIVILE ANALISI DEI TESTI DI MARCO PAOLINI UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE UMANISTICHE PER LA COMUNICAZIONE LA LINGUA DEL TEATRO CIVILE ANALISI DEI TESTI DI MARCO PAOLINI RELATORE Prof.

Dettagli

Esame scritto dell Opzione specifica. Filosofia + Pedagogia/Psicologia

Esame scritto dell Opzione specifica. Filosofia + Pedagogia/Psicologia Nome e Cognome:. Gruppo:..Numero:.. Esame scritto dell Opzione specifica Filosofia + Pedagogia/Psicologia Parte interdisciplinare (Tempo a disposizione: 1 ora) Legga attentamente il seguente brano di Immanuel

Dettagli

Casa editrice Principato

Casa editrice Principato P. Negrini M. Ragagni mast in progress Per il recupero, il ripasso e in preparazione alle future prove dell esame di matematica Volume 1 disequazioni e funzioni Direzione editoriale: Chiara Villa Impaginazione:

Dettagli

Lezioni XII-XIII. Il passaggio potenza-atto e la nozione di movimento in Aristotele

Lezioni XII-XIII. Il passaggio potenza-atto e la nozione di movimento in Aristotele Lezioni XII-XIII Il passaggio potenza-atto e la nozione di movimento in Aristotele (Metaph. IX 1; 5-6; 8) (Phys. III 1-2) In Metafisica IX Aristotele approfondisce le nozioni di potenza e atto, che rimandano

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LA FOTOGRAFIA Lo sviluppo tecnologico che ha caratterizzato la nascita e il diffondersi della rivoluzione industriale penetra anche nel mondo dell arte, attraverso l invenzione della macchina fotografica,

Dettagli

Francesco Pascotto 27 settembre /2017

Francesco Pascotto 27 settembre /2017 Francesco Pascotto 27 settembre 2017 1787/2017 Carissimi fratelli di duepizzi, vi presento una nuova iniziativa per i 230 anni della nostra Scuola. Lo scorso anno, per i 229 anni, furono realizzati 229

Dettagli

Cercaci e consulta le attivita su FaceBook oppure visita il Sito: Mail:

Cercaci e consulta le attivita su FaceBook oppure visita il Sito:  Mail: L'Associazione Culturale Officina Fotografica nasce nel 2010 con l'obbiettivo di condividere e diffondere la cultura fotografica sperimentandola prima di tutto praticamente. Ci incontriamo alle ore 21.00

Dettagli

La struttura-tipo di una tesi:

La struttura-tipo di una tesi: La struttura-tipo di una tesi: Frontespizio (Dedica/ringraziamenti) Indice, o Sommario Introduzione Corpo del testo diviso in capitoli e paragrafi Conclusioni Bibliografia Eventuali appendici 1 Frontespizio:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN CONSULENZA E MANAGEMENT AZIENDALE DIRITTO DEL LAVORO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN CONSULENZA E MANAGEMENT AZIENDALE DIRITTO DEL LAVORO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN CONSULENZA E MANAGEMENT AZIENDALE Tesi di laurea in DIRITTO DEL LAVORO Efficacia soggettiva del contratto collettivo:

Dettagli

Leggere le Immagini Alla Ricerca del Significato. Serata a cura di: Alessandro Scatolini, Docente FIAF

Leggere le Immagini Alla Ricerca del Significato. Serata a cura di: Alessandro Scatolini, Docente FIAF Leggere le Immagini Alla Ricerca del Significato Serata a cura di: Alessandro Scatolini, Docente FIAF Leggere le Immagini Alla Ricerca del Significato Se è possibile leggere una Fotografia, allora prima

Dettagli

EDUCAZIONE ALL IMMAGINE: LUCE E COLORE Laboratorio Extramedia per la scuola dell infanzia di Pennabilli

EDUCAZIONE ALL IMMAGINE: LUCE E COLORE Laboratorio Extramedia per la scuola dell infanzia di Pennabilli EDUCAZIONE ALL IMMAGINE: LUCE E COLORE Laboratorio Extramedia per la scuola dell infanzia di Pennabilli PRIMA FASE Cosa vediamo nel mondo? Ogni bambino ha raccontato brevemente il mondo che incontra ogni

Dettagli

InfoSec: la comunicazione attraverso Onde ed &nigmi

InfoSec: la comunicazione attraverso Onde ed &nigmi Percorso Multimediale dell alunno Maglieri Roberto Classe 5 A scientifico IISS L. da Vinci Fasano (BR) InfoSec: la comunicazione attraverso Onde ed &nigmi STORIA: Il Codice Enigma FISICA: La trasmissione

Dettagli

DOSSIER DELL APPRENDISTA

DOSSIER DELL APPRENDISTA DOSSIER DELL APPRENDISTA di Salve, e ben arrivato/a in questa aula di formazione. Come apertura di questa esperienza ti invitiamo a compilare questa scheda che abbiamo chiamato, forse in modo un poco pomposo,

Dettagli

stico. Viene trattata l evoluzione del marketing mix attraverso le quattro tradizionali fasi, il marketing passivo, il marketing operativo, il

stico. Viene trattata l evoluzione del marketing mix attraverso le quattro tradizionali fasi, il marketing passivo, il marketing operativo, il Introduzione L oggetto di analisi di questa tesi è il marketing mix e le sue leve. In particolare, interesse di tale studio sta nella possibilità di individuare e analizzare i fattori del marketing mix,

Dettagli

Linguaggi visivi della comunicazione Lumsa a.a. 2011/2012 Piero Polidoro. 8 novembre 2011 lezione 4 il movimento nelle immagini

Linguaggi visivi della comunicazione Lumsa a.a. 2011/2012 Piero Polidoro. 8 novembre 2011 lezione 4 il movimento nelle immagini Linguaggi visivi della comunicazione Lumsa a.a. 2011/2012 Piero Polidoro 8 novembre 2011 lezione 4 il movimento nelle immagini Sommario 1. Segni convenzionali 2. La rappresentazione di una singola azione

Dettagli

ACUITÀ VISIVA, DIOTTRIE E LENTI CORRETTIVE: TUTTO CIÒ CHE NON SERVE SAPERE PER GUARIRE LA VISTA

ACUITÀ VISIVA, DIOTTRIE E LENTI CORRETTIVE: TUTTO CIÒ CHE NON SERVE SAPERE PER GUARIRE LA VISTA ACUITÀ VISIVA, DIOTTRIE E LENTI CORRETTIVE: TUTTO CIÒ CHE NON SERVE SAPERE PER GUARIRE LA VISTA Ci proponiamo in questo articolo di gettare luce su tre argomenti sempre molto confusi e malcompresi: l acuità

Dettagli

Principio della camera oscura

Principio della camera oscura Fotografia Scrittura con la luce. È un mezzo per fissare l immagine della camera oscura grazie all azione della luce su sostanze fotosensibili agendo su un supporto adeguato. Principio della camera oscura

Dettagli

Quanto Miike Takashi ha avuto rispetto del suo manga originale? Per me è stato perfetto.

Quanto Miike Takashi ha avuto rispetto del suo manga originale? Per me è stato perfetto. Takahashi Noboru è l autore del manga Mogura no Uta, da cui il regista Miike Takashi ha tratto il film The Mole Song: Undercover Agent Reiji. Abbiamo incontrato il mangaka al Festival Internazionale del

Dettagli

Il Supporto tra pari negli operatori del Soccorso. Relazione di aiuto tra colleghi

Il Supporto tra pari negli operatori del Soccorso. Relazione di aiuto tra colleghi Il Supporto tra pari negli operatori del Soccorso Relazione di aiuto tra colleghi Le esperienze formano la nostra sensibilità? (Credo proprio di si e non solo le esperienze) Il mio vissuto. Le mie esigenze.

Dettagli

Vademecum 9 IUSEPPINA MARZARI GUIDO TURCHETTI LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE ED IL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE NELLA CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

Vademecum 9 IUSEPPINA MARZARI GUIDO TURCHETTI LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE ED IL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE NELLA CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Vademecum 9 IUSEPPINA MARZARI GUIDO TURCHETTI LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE ED IL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE NELLA CONSULENZA TECNICA D UFFICIO FIGURE, PROCEDIMENTO, PROCEDURA, APPROCCIO PER IL RAGGIUNGIMENTO

Dettagli

Quel che finisce bene

Quel che finisce bene Roberto Piumini Quel che finisce bene Storie di bambini intorno al mondo Illustrazioni di Giovanni Da Re prefazione di samantha cristoforetti Dallo spazio lo sguardo si estende libero oltre ogni confine,

Dettagli

Autoritratto con cappello

Autoritratto con cappello Autoritratto con cappello Arturo Checchi Leonardo Liguori Anno scolastico 2010/2011 Classe 5 D Indice 1. Schedatura opera principale= A.C., Autoritratto con cappello 2. Confronto con un opera dello stesso

Dettagli

parte I teoria generale lezione 1 introduzione alla semiotica

parte I teoria generale lezione 1 introduzione alla semiotica Corso di Semiotica per la comunicazione Università di Teramo a.a. 2007/2008 prof. Piero Polidoro parte I teoria generale lezione 1 introduzione alla semiotica Sommario Quadro storico 3. 4. 5. Quadro storico

Dettagli

Manet/Magritte il momento decisivo impressionistico

Manet/Magritte il momento decisivo impressionistico Manet/Magritte il momento decisivo impressionistico Manet/Magritte il momento decisivo impressionisticodi Giuseppe Baiocchi del 04/06/2016 Mi è impossibile parlare di questo quadro, senza riferirmi al

Dettagli

Lezione 1 L impianto del Corso di preparazione alla prova scritta. Le Indicazioni Nazionali per il Curricolo

Lezione 1 L impianto del Corso di preparazione alla prova scritta. Le Indicazioni Nazionali per il Curricolo SCUOLA PRIMARIA SCUOLA DEELL INFANZIA a cura di GIUSEPPE DUMINUCO Lezione 1 L impianto del Corso di preparazione alla prova scritta. Le Indicazioni Nazionali per il Curricolo Questo Corso di preparazione

Dettagli

Helmut Herzfeld - John Heartfield ( )

Helmut Herzfeld - John Heartfield ( ) Helmut Herzfeld - John Heartfield (1891-1968) Il fotomontaggio creativo come mezzo espressivo e arma di propaganda Tra fotografia, disegno e politica nella Germania di Weimar Negli anni della prima guerra

Dettagli

TSRM Da Arte Ausiliaria a Professione Sanitaria

TSRM Da Arte Ausiliaria a Professione Sanitaria FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea Tecniche di Radiologia Medica Immagini e Radioterapia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA TSRM Da Arte Ausiliaria a Professione Sanitaria un

Dettagli

(LE HUMANAE LITTERAE)

(LE HUMANAE LITTERAE) UMANESIMO L Umanesimo è una cultura che si basa: Sulla valorizzazione dell uomo (ANTROPOCENTRISMO) Sull interesse per gli autori greci e latini (LE HUMANAE LITTERAE) ANTROPOCENTRISMO Antropocentrismo significa

Dettagli

COS E LA SCIENZA? SCIENZA VUOL DIRE CONOSCENZA, PERCIO ESSA STUDIA TUTTO CIO CHE E INTORNO A NOI: OSSERVA LA MAPPA E IMPARA

COS E LA SCIENZA? SCIENZA VUOL DIRE CONOSCENZA, PERCIO ESSA STUDIA TUTTO CIO CHE E INTORNO A NOI: OSSERVA LA MAPPA E IMPARA COS E LA SCIENZA? SCIENZA VUOL DIRE CONOSCENZA, PERCIO ESSA STUDIA TUTTO CIO CHE E INTORNO A NOI: OSSERVA LA MAPPA E IMPARA CI SONO MOLTI TIPI DI SCIENZIATI E OGNUNO STUDIA DELLE COSE DIVERSE: OSSERVA

Dettagli

PREPARAZIONE ALLA PROSSIMA LEZIONE

PREPARAZIONE ALLA PROSSIMA LEZIONE PREPARAZIONE ALLA PROSSIMA LEZIONE Fai molta attenzione alle pagine di seguito illustrate perché in classe dovrai fare degli approfondimenti partendo da questo materiale. Cerca da ora qualche immagine

Dettagli

!L'UOMO È ANDATO VERAMENTE SULLA LUNA?

!L'UOMO È ANDATO VERAMENTE SULLA LUNA? !L'UOMO È ANDATO VERAMENTE SULLA LUNA? Apollo 11 è la missione della N.A.S.A. con la quale definiamo il lancio e lo sbarco riuscito sulla luna, nel 1969 dagli Americani Neil Amstrong e Buzz Aldrin e Michael

Dettagli

RIASSUNTO e RILANCIO Prof. Monti a.s

RIASSUNTO e RILANCIO Prof. Monti a.s RIASSUNTO e RILANCIO Abbiamo notato che la ricerca dell arché, cioè di qualcosa che possa fornire una spiegazione razionale del mondo e delle cose che lo compongono, procede lungo un percorso che conduce

Dettagli

#logosedizioni. Logos FOTOGRAFIA IN BIANCO E NERO

#logosedizioni. Logos FOTOGRAFIA IN BIANCO E NERO #logosedizioni Logos FOTOGRAFIA IN BIANCO E NERO Brossura con ali 2017 cm 25,5 x 23,5 mm, 192 pp. italiano 9788857609300 20,00 Disponibilità Immediata 9788857609300 9 788857 609300 > Il nuovo bianco e

Dettagli

L esperimento di Joseph Priestley

L esperimento di Joseph Priestley Esperimenti sulla crescita delle piante unità didattica 3 L esperimento di Joseph Priestley Durata 60 minuti Materiali - 2 grandi contenitori di vetro con tappo (vasi) - 2 modellini di topolini - 1 piccola

Dettagli

GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale)

GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale) Ente Attività Sedi delle visite Descrizione della visita GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale) Il GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale) è nato nell ottobre del 2002: una trentina di giornalisti

Dettagli

Mostra Sapore di tè, profumo di Oppio fino all 8 marzo a Trento

Mostra Sapore di tè, profumo di Oppio fino all 8 marzo a Trento Mostra Sapore di tè, profumo di Oppio fino all 8 marzo a Trento Archiviato in: eventi Scritto da Gianmaria Obrietan il 18/02/2014 Se passate per quel di Trento, non potete perdervi la mostra Sapore di

Dettagli

Documentazione su Rappresentazione cartografica

Documentazione su Rappresentazione cartografica Documentazione su Rappresentazione cartografica Ordine di scuola Scuola Primaria Monte Tabor di Jesi: classe IV B Insegnante Daniela Casagrande Tempi A discrezione del docente e in relazione al grado si

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN MATEMATICA TRA PRIMARIA E SECONDARIA: AMBITO NUMERI

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN MATEMATICA TRA PRIMARIA E SECONDARIA: AMBITO NUMERI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN MATEMATICA TRA PRIMARIA E SECONDARIA: AMBITO NUMERI Staff di ForMATH Giorgio Bolondi, Laura Branchetti, Elena Franchini, Alice Lemmo 1 PRIMA PARTE Commentiamo alcuni quesiti

Dettagli

Nel viaggio dei ricordi

Nel viaggio dei ricordi Nel viaggio dei ricordi FRANCESCO IACCARINO NEL VIAGGIO DEI RICORDI poesie Il presente come punto di raccordo, tra passato e futuro. In ognuno di noi, albergano tanti ricordi, come luminose stelle che

Dettagli

Introduzione. Cosa contiene Nel quaderno vengono descritte due esperienze formative integrate con gli spunti di riflessione da esse provocati.

Introduzione. Cosa contiene Nel quaderno vengono descritte due esperienze formative integrate con gli spunti di riflessione da esse provocati. Premessa Il Centro di Servizio per il Volontariato di Modena è soddisfatto di proporre questo Quaderno sulla Ricerca e accoglienza dei volontari nelle associazioni della provincia. Si avvia una esperienza

Dettagli

Equazioni Polinomiali II Parabola

Equazioni Polinomiali II Parabola Equazioni Polinomiali II Parabola - 0 Equazioni Polinomiali del secondo grado (Polinomi II) Forma Canonica e considerazioni La forma canonica dell equazione polinomiale di grado secondo è la seguente:

Dettagli

GIANNI BERENGO GARDIN. STORIE DI UN FOTOGRAFO Torna la Grande Fotografia a Palazzo Reale con Gianni Berengo Gardin

GIANNI BERENGO GARDIN. STORIE DI UN FOTOGRAFO Torna la Grande Fotografia a Palazzo Reale con Gianni Berengo Gardin GIANNI BERENGO GARDIN. STORIE DI UN FOTOGRAFO Torna la Grande Fotografia a Palazzo Reale con Dal 14 giugno Palazzo Reale presenta la mostra GIANNI BERENGO GARDIN. Storie di un fotografo, che dopo il grande

Dettagli

Calendario perpetuo tascabile

Calendario perpetuo tascabile di (nicola.camon@email.it) Abstract Presentazione del metodo di calcolo del giorno della settimana di una data (giorno, mese, anno). Il calcolo è eseguito tramite una tabella semplice e ripiegabile in

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: FRANCESE CLASSE SECONDA

SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: FRANCESE CLASSE SECONDA Fonti di legittimazione : Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 - Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: FRANCESE CLASSE SECONDA

Dettagli

DISEGNO PROSPETTICO CAPITOLO 1 METODI DI RAPPRESENTAZIONE PER IL DISEGNO TECNICO: QUADRO GENERALE PROIEZIONI ORTOGRAFICHE PROIEZIONI ASSONOMETRICHE

DISEGNO PROSPETTICO CAPITOLO 1 METODI DI RAPPRESENTAZIONE PER IL DISEGNO TECNICO: QUADRO GENERALE PROIEZIONI ORTOGRAFICHE PROIEZIONI ASSONOMETRICHE CAPITOLO DISEGNO PROSPETTICO METODI DI RAPPRESENTAZIONE PER IL DISEGNO TECNICO: QUADRO GENERALE La norma UNI EN ISO 0209-2 raccoglie i principali metodi di rappresentazione raccomandati per il disegno

Dettagli

NADAR, RITRATTO DI MICHAIL BAKUNIN

NADAR, RITRATTO DI MICHAIL BAKUNIN NADAR, RITRATTO DI MICHAIL BAKUNIN L articolo in cui si condannava quell «arte diabolica di origine francese» che era la fotografia, riportato dal filosofo Walter Benjamin nella sua piccola storia della

Dettagli

Funzioni definite per casi in matematica. Daniela Valenti, Treccani Scuola 1

Funzioni definite per casi in matematica. Daniela Valenti, Treccani Scuola 1 Funzioni definite per casi in matematica 1 Un video per richiamare una funzione definita per casi che avete già incontrato in matematica. Video Absolute value 2 Modulo (o valore assoluto) La nozione geometrica

Dettagli

CLAUDIA SPAZIANI INFRARED FALSECOLOR PHOTOGRAPHY

CLAUDIA SPAZIANI INFRARED FALSECOLOR PHOTOGRAPHY CLAUDIA SPAZIANI INFRARED FALSECOLOR PHOTOGRAPHY www.claudiaspaziani.com claudia@claudiaspaziani.com CLAUDIA SPAZIANI Mi chiamo Claudia Spaziani sono cresciuta in Umbria e vivo in provincia di Bologna.

Dettagli

Riflessioni sulla prova di Matematica Maggio 2016

Riflessioni sulla prova di Matematica Maggio 2016 Riflessioni sulla prova di Matematica Maggio 2016 Nell ambito della rete Dai tre anni all Università il gruppo di matematica del progetto Curriculum Verticale nel suo primo anno di lavoro ha concentrato

Dettagli

FILOSOFIA cos è? perché studiarla? di cosa si occupa il filosofo? prof. Elisabetta Sangalli

FILOSOFIA cos è? perché studiarla? di cosa si occupa il filosofo? prof. Elisabetta Sangalli FILOSOFIA cos è? perché studiarla? di cosa si occupa il filosofo? prof. Elisabetta Sangalli Quali sono natura ruolo e scopo della filosofia? cerchiamo una risposta a questi interrogativi nelle parole degli

Dettagli

Equazioni lineari con due o più incognite

Equazioni lineari con due o più incognite Equazioni lineari con due o più incognite Siano date le uguaglianze: k 0; x + y = 6; 3a + b c = 8. La prima ha un termine incognito rappresentato dal simbolo letterale k; la seconda ha due termini incogniti

Dettagli

Stile personale di apprendimento

Stile personale di apprendimento Stile personale di apprendimento Come scoprire il proprio stile di apprendimento attraverso l analisi dei diversi tipi di intelligenza A cura della Dott.ssa Eleonora Crestani Come scoprire il proprio stile

Dettagli

Mostra sul Complesso Museale I Mercati di Traiano Roma

Mostra sul Complesso Museale I Mercati di Traiano Roma Ministero degli Affari Esteri Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale Mostra sul Complesso Museale I Mercati di Traiano Roma La mostra sui Mercati di Traiano, straordinario monumento

Dettagli

Creare e Gestire una ASD vincente

Creare e Gestire una ASD vincente CONI Point Latina Corso per Dirigenti e Operatori Sportivi delle ASD Creare e Gestire una ASD vincente L Organizzazione del Settore Tecnico - Comunicare con Successo - Strategie di Marketing SABAUDIA,

Dettagli

Filologia e recupero del colore nel restauro dell opera cinematografica. Il film muto

Filologia e recupero del colore nel restauro dell opera cinematografica. Il film muto Università degli Studi Roma Tre Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea Dams (percorso formativo: mediatecario cinema e teatro) Tesi in cinema, fotografia e televisione (L-ART/06) Filologia e recupero

Dettagli

Galileo Galilei. Pisa, 15 febbraio 1564 Arcetri, 8 gennaio 1642

Galileo Galilei. Pisa, 15 febbraio 1564 Arcetri, 8 gennaio 1642 Galileo Galilei Pisa, 15 febbraio 1564 Arcetri, 8 gennaio 1642 Galileo intende sgomberare la via della scienza dagli ostacoli della tradizione Contro il Mondo di carta di Aristotele Contro l autorità ecclesiastica

Dettagli

Capire i media. QUARTA lezione. prof. Peppino Ortoleva.

Capire i media. QUARTA lezione. prof. Peppino Ortoleva. QUARTA lezione prof. Peppino Ortoleva peppino.ortoleva@gmail.com Dopo esserci fatta un idea di che cosa intendiamo per mezzi di comunicazione, o media. Nella lezione di oggi tracciamo un programma del

Dettagli

TEOREMA DEL RESTO E REGOLA DI RUFFINI

TEOREMA DEL RESTO E REGOLA DI RUFFINI TEOREMA DEL RESTO E REGOLA DI RUFFINI ALCUNI TEOREMI IMPORTANTI Prendiamo una divisione intera tra numeri: 6 : 3 = 2. Il resto di questa divisione è 0, e questo significa che moltiplicando il quoziente

Dettagli

Il fotometro di Bunsen

Il fotometro di Bunsen Il fotometro di Bunsen Si chiama fotometro uno strumento che ci permette di misurare quanto è intensa la luce in un certo luogo confrontandola con un valore standard o con la luce proveniente da un altra

Dettagli

OGGETTO LIBRO BOOK OBJECT

OGGETTO LIBRO BOOK OBJECT OGGETTO LIBRO BOOK OBJECT OGGETTO LIBRO BOOK OBJECT 1 / 7 ottobre 2016 via della Moscova 28 Milano PROMOTORI Aiap, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, favorisce e valorizza lo sviluppo

Dettagli

C C B B. Fig. C4.1 Isometria.

C C B B. Fig. C4.1 Isometria. 4. Isometrie 4.1 Definizione di isometria Date due figure congruenti è possibile passare da una all altra con una trasformazione. Una trasformazione geometrica in un piano è una funzione biunivoca che

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO LO STUDIO DI CASO Una prospettiva didattica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO ORIGINE SCIENTIFICA DELLA METODOLOGIA Studio di caso -

Dettagli

Il Diorama di Daguerre

Il Diorama di Daguerre Il Diorama di Daguerre Prima di dedicarsi alla fotografia Louis Jacques-Mandé-Daguerre è decoratore, artigiano, pittore e imprenditore dello spettacolo. La sua invenzione (insieme a Charles-Marie Bouton,

Dettagli

S.S.I.S. a.a RELAZIONE di Laboratorio di Didattica della Fisica. Paolo D Aquino. Classi 59. Docenti: Pilo M. e Tuccio M.T.

S.S.I.S. a.a RELAZIONE di Laboratorio di Didattica della Fisica. Paolo D Aquino. Classi 59. Docenti: Pilo M. e Tuccio M.T. S.S.I.S. a.a. 2006-2007 RELAZIONE di Laboratorio di Didattica della Fisica Paolo D Aquino Classi 59 Docenti: Pilo M. e Tuccio M.T. Il laboratorio di fisica che prevedo di effettuare in classe, si ispira

Dettagli

Probabilità nelle prove d esame. Daniela Valenti, Treccani Scuola 1

Probabilità nelle prove d esame. Daniela Valenti, Treccani Scuola 1 Probabilità nelle prove d esame Daniela Valenti, Treccani Scuola 1 Presenza della probabilità Nelle passate seconde prove dei licei scientifici, rinnovate nel 2001, si trova ogni anno la probabilità in

Dettagli

gomma bicromatata Workshop di stampa alla gomma bicromatata una giornata h 10,00-18,00 partecipanti 5 Conservatorio della Fotografia

gomma bicromatata Workshop di stampa alla gomma bicromatata una giornata h 10,00-18,00 partecipanti 5 Conservatorio della Fotografia Ph Claudio Santambrogio (particolare) per-corsi gomma bicromatata in camera oscura Claudio Santambrogio 25 aprile 2015 Olgiate Molgora (LC) via Buttero, 12 Workshop di stampa alla gomma bicromatata una

Dettagli

La storia della Fantascienza

La storia della Fantascienza La Fantascienza I racconti di fantascienza prendono spunto da dati scientifici per narrare eventi fantastici al limite dell incredibile ma non necessariamente impossibili La storia della Fantascienza La

Dettagli