N. 8 OTTOBRE 2015 IN QUESTO NUMERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N. 8 OTTOBRE 2015 IN QUESTO NUMERO"

Transcript

1 N. 8 OTTOBRE 2015 NEWS 1. La nuova deducibilità delle spese di rappresentanza dal Il conservatore non va comunicato all Agenzia delle Entrate IN EVIDENZA 3. ALYANTE DMS per la gestione documentale: molti benefici in un sistema unico SCADENZARIO Scadenze dall 1 al 31 ottobre 2015 IN QUESTO NUMERO LA NUOVA DEDUCIBILITÀ DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA DAL 2016 L articolo 9 D.Lgs. n.147/15 (c.d. decreto internazionalizzazione), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.220/15, modifica la deducibilità dal reddito d impresa delle spese di rappresentanza, mantenendo però invariati i principi e i concetti di fondo. La novità si sostanziano in un aumento dei limiti di deducibilità stabiliti direttamente nel dettato normativo di riferimento, ancora commisurati all ammontare dei ricavi d esercizio e nella previsione di un passaggio che introduce la possibilità a regime di modificare i predetti limiti, mediante un decreto del Ministro dell economia e delle finanze. È noto che la disposizione che regola la deduzione delle spese di rappresentanza è contenuta nel co.2, art.108 Tuir, in vigore oramai dal 1 gennaio 2008, secondo cui Le spese di rappresentanza sono deducibili nel periodo d imposta di sostenimento se rispondenti ai requisiti di inerenza e congruità stabiliti con decreto del Ministro dell economia e delle finanze, anche in funzione della natura e della destinazione delle stesse, del volume dei ricavi dell attività caratteristica dell impresa e dell attività internazionale dell impresa.

2 La fonte normativa che dà attuazione alla norma primaria è il D.M. 19 novembre 2008, pubblicato in G.U. il 15 gennaio 2009, il quale contiene i parametri per l individuazione delle spese di rappresentanza, i criteri che ne fissano l inerenza e il relativo range di congruità che è proporzionato ai ricavi dell impresa. Infatti, con riguardo a tale ultimo aspetto, il Legislatore ha regolato il calcolo dell ammontare deducibile delle spese di rappresentanza in funzione del volume di ricavi della gestione caratteristica dell impresa, mediante tre diverse percentuali - legate ad altrettanti scaglioni - che variano in misura inversamente proporzionale rispetto all importo dei proventi. L articolo 9 del decreto internazionalizzazione incrementa tali percentuali a beneficio dei contribuenti e, soprattutto, con riguardo alle imprese con ricavi superiori a 50 milioni di euro. Tuttavia, la modifica ha effetto a decorrere dal periodo d imposta successivo a quello in corso al 7 ottobre 2015 (data in cui entrerà in vigore il decreto), ovverosia, per le imprese con periodo d imposta coincidente con l anno solare, dal Qui di seguito si riportano due tabelle che mettono in evidenza come variano le percentuali di deducibilità. Limiti di deducibilità applicabili fino al 2015 Scagioni dei ricavi e proventi della gestione caratteristica Importo % sui ricavi Fino a 10 milioni di euro 1,3% Oltre i 10 milioni e fino a 50 milioni di euro 0,5% Oltre 50 milioni di euro 0,1% Limiti di deducibilità applicabili dal 2016 Importo dei ricavi e proventi della gestione caratteristica Importo % sui ricavi Fino a 10 milioni di euro 1,5% Oltre i 10 milioni e Fino a 50 milioni di euro 0,6%% Oltre 50 milioni di euro 0,4%% Applicando la percentuale al relativo scaglione di ricavi e sommando i tre valori risultanti, si calcola il plafond annuale di deducibilità delle spese di rappresentanza. La quota di plafond non utilizzata in un periodo di imposta non può essere riportata ad incremento di quella degli anni successivi. Si veda il seguente esempio nel quale vengono utilizzate le nuove percentuali. Ricavi della gestione caratteristica Spese di rappresentanza sostenute Plafond di deducibilità Spese effettivamente deducibili x 1,5% = x 0,6% = x 0,4% = Tot Plafond non riportabile Infine, si ricorda che i ricavi e proventi della gestione caratteristica considerati dalla norma sono quelli rilevanti fiscalmente, così come indicati nella dichiarazione dei redditi (in tal senso la Circolare n.34/e/09). Secondo la Risoluzione n.143/e/08, nell ipotesi in cui si tratti di una holding finanziaria, devono essere considerate anche le componenti finanziarie di cui alle voci C15 e C16 del conto economico, rispettivamente dividendi e interessi attivi. 2

3 IL CONSERVATORE NON VA COMUNICATO ALL AGENZIA DELLE ENTRATE L Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n.81/e/15 ha chiarito che qualora il conservatore dei documenti informatici rilevanti ai fini tributari sia un soggetto diverso dal contribuente e dal depositario delle scritture contabili ex art.52, co.10 d.p.r. n.633/72, non vi è obbligo di comunicarne direttamente gli estremi identificativi all Amministrazione finanziaria attraverso il modello AA9/11. Il caso oggetto della risoluzione è quello di una ditta che fornisce beni e servizi ad Aziende sanitarie locali. Dal 2015, per la fatturazione delle varie operazioni - da svolgersi in forma necessariamente elettronica -, essa si avvale di un soggetto terzo, che ne cura i diversi passaggi, dall emissione sino alla conservazione. Considerato che tale soggetto non è il depositario delle scritture contabili, ma il solo conservatore delle fatture elettroniche, la contribuente chiede se debba essere comunicato all Agenzia delle Entrate il luogo di conservazione utilizzando il relativo modello, ovverosia l AA9/11 per le imprese individuali e i lavoratori autonomi (per i soggetti diversi dalle persone fisiche il modello di riferimento è invece l AA7/10), oppure se sia sufficiente la compilazione del rigo RS140, codice 1, del modello Unico 2016 in riferimento ai redditi Sul punto le istruzioni ai modelli AA7/10 e AA9/11 (da quest anno AA9/12), rispettivamente quadri E e F, chiariscono che la Sezione 1, relativa a soggetti depositari e luoghi di conservazione delle scritture contabili, va compilata quando i depositari stessi sono diversi dal soggetto indicato nel quadro C (titolare), tanto nel caso in cui debba essere comunicata la sostituzione di un depositario, quanto nel caso in cui debba essere comunicata esclusivamente la variazione di uno o più luoghi di conservazione delle scritture contabili già comunicati, dando poi eventuale e separata indicazione nella Sezione 2 dei luoghi di conservazione delle fatture all estero. Ciò posto, secondo l Ufficio la figura del conservatore va distinta da quella del depositario. Il conservatore è il soggetto, definito dal CAD e riportato nel manuale di conservazione, il quale opera solo il processo di conservazione elettronica dei documenti fiscali. Il depositario è invece il soggetto presso cui sono appunto - depositate le scritture contabili. Il conservatore può, peraltro, coincidere con il contribuente, oppure può assumere la veste del depositario (ossia di colui che gestisce la contabilità e che, ai fini fiscali, assume specifiche responsabilità), o può essere un soggetto terzo. Pertanto, a parere dell Agenzia, quando il conservatore ( elettronico ) non è il depositario delle scritture, il contribuente non è tenuto a farne comunicazione mediante il modello AA9/11 (essendo, in ogni caso, gli estremi identificativi del conservatore riportati obbligatoriamente nel manuale della conservazione), nel presupposto che, in caso di accesso, i verificatori siano messi in condizione di visionare e acquisire direttamente, presso la sede del contribuente ovvero del depositario delle scritture contabili, la documentazione fiscale, compresa quella che garantisce l autenticità ed integrità delle fatture, al fine di verificarne la corretta conservazione. La mancata esibizione dei documenti sopra richiamati comporta gli effetti previsti dagli art.39 d.p.r. n.600/73 e 52 d.p.r. n.633/72, quali, ad esempio, l impossibilità di prendere in considerazione le scritture contabili a favore del contribuente ai fini dell accertamento in sede amministrativa o contenziosa, ovvero il disconoscimento della contabilità e, in conseguenza, la ricostruzione induttiva del reddito d impresa. 3

4 IN EVIDENZA ALYANTE DMS PER LA GESTIONE DOCU- MENTALE: MOLTI BENEFICI IN UN SI- STEMA UNICO I Document Management System (DMS) sono soluzioni informatiche che aiutano le organizzazioni a gestire in modo più efficace e veloce le attività legate alla documentazione prodotta/inviata o ricevuta. L adozione di un sistema DMS in azienda permette di ottenere molti tipi di vantaggi. Raccolta e archiviazione di tutto il patrimonio informativo aziendale: le informazioni su prodotti, progetti, clienti, fornitori etc. sono il bene aziendale più prezioso, più diffuso e spesso anche il più disorganizzato. Archiviare i dati in sicurezza per poi gestirli al meglio è di fondamentale importanza. Dematerializzazione e workflow: trasformare i documenti in formato digitale aiuta a conservarli meglio nel tempo ma anche a trasmetterli più agevolmente, tracciando e indicizzando ogni attività. Spesso l introduzione di un DMS è il modo per conseguire in azienda un cambiamento organizzativo, che passa anche per la ridefinizione di alcuni processi/workflow. L impatto può essere graduale, partendo da alcune tipologie di documenti e uffici, per poi estendersi ad altre aree. Efficienza e riduzione di costi: carta, tempo e spazio recuperato sono risparmi tangibili che la gestione informatizzata dei documenti consente di ottenere. Il personale impiegato in attività a basso valore aggiunto, come gestire carta e faldoni, può essere dedicato ad attività più remunerative. Inoltre, se fino a poco tempo fa la gestione documentale e la relativa conservazione non erano regolamentati, con l avvento dell Amministrazione Digitale il valore fiscale e giuridico di certi documenti è tale solo se prodotti, trasmessi e conservati in formato elettronico, come nel caso delle fatture verso la Pubblica Amministrazione. Un trattamento a norma che è solo all inizio ma che si estenderà presumibilmente ad altri tipi di documenti e rapporti (B2B), garantendo però all azienda incentivi e agevolazioni nei rapporti con le istituzioni. ALYANTE DMS di TeamSystem è una soluzione completa e tecnologicamente all avanguardia per la gestione di qualsiasi tipo di documento nonché per la conservazione sostitutiva a norma di legge. Le funzionalità di gestione documentale si integrano perfettamente con la suite ALYANTE. Questo permette di sfruttare appieno la sinergia con il gestionale e di organizzare i dati e le informazioni in un unico archivio centralizzato, evitando inutili duplicazioni. Le ricerche dei documenti risultano più semplici grazie alla possibilità di effettuarle da un unica interfaccia, quella di ALYANTE appunto, senza dover cambiare finestra. L archiviazione delle informazioni è resa omogenea tra i diversi reparti aziendali riducendo in questo modo anche i tempi operativi. ALYANTE DMS classifica e cataloga qualsiasi tipo di documento, sia che provenga da procedure gestionali sia che si tratti di immagini, testi, disegni, file, fax, suoni, video, messaggi, etc.. Il sistema scansiona e trasforma in pdf qualunque file ricevuto, mentre, per quanto riguarda il 4

5 IN EVIDENZA cartaceo, correda ogni documento di apposita etichetta barcode per un miglior riconoscimento e catalogazione. Razionalizza le operazioni di ricerca, visualizzazione, stampa e spedizione: i documenti vengono ordinati per competenza in fascicoli virtuali e indicizzati per mezzo di parole chiave. Oggetto, data, ambito applicativo sono alcuni degli attributi che possono essere associati per facilitare il reperimento: è previsto il collegamento con siti o link di provenienza di alcuni documenti e il riferimento ad altra documentazione interna, come, ad esempio, circolari operative. È possibile creare e rappresentare anche in forma grafica workflow specifici per la gestione di ogni tipo di pubblicazione o documento; assegnare diversi stati ai documenti - in redazione, in attesa di approvazione, etc. - e associare ad ogni azione un periodo di scadenza, di tolleranza e di esecuzione automatica. Al tempo stesso si ha: assegnazione dei permessi di accesso e configurazione delle notifiche ai vari utenti coinvolti; invio automatico di messaggi al responsabile del flusso in caso di ritardi su una qualche azione; controllo dello stato di avanzamento del flusso con segnalazione della data di esecuzione e dell utente associato; restrizione della visibilità del settore documentale in funzione del profilo associato all utente; adattamento dello strumento alle policy dell azienda. Per ulteriori approfondimenti: - numero verde:

6 ALYANTE DMS PER LA GESTIONE DOCUMENTALE: MOLTI BENEFICI IN UN SISTEMA UNICO I Document Management System (DMS) sono soluzioni informatiche che aiutano le organizzazioni a gestire in modo più efficace e veloce le attività legate alla documentazione prodotta/ inviata o ricevuta. ALYANTE DMS di TeamSystem è una soluzione completa e tecnologicamente all avanguardia per la gestione di qualsiasi tipo di documento nonché per la conservazione sostitutiva a norma di legge. L adozione di un sistema dms in azienda permette di ottenere molti tipi di vantaggi: Raccolta e Archiviazione Dematerializzazione e Workflow Efficienza e Risparmio Per saperne di piu ww.teamsystem.com

7 SCADENZARIO Giovedì 15 Ottobre 2015 Registrazioni contabili Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute e per l annotazione del documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore ad 300,00. Fatturazione differita Scade oggi il termine per l emissione e l annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche Scade oggi il termine per le associazioni sportive dilettantistiche per annotare i corrispettivi ed i proventi conseguiti nell esercizio di attività commerciali nel mese precedente. Le medesime disposizioni si applicano alle associazioni senza scopo di lucro. Venerdì 16 Ottobre 2015 Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di settembre (codice tributo 6009). I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (art.1, co.3, d.p.r. n.100/98) versano oggi l Iva dovuta per il secondo mese precedente. Persone fisiche titolari di partita Iva senza maggiorazione (I rata al 16/6 o 6/7) Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la quinta rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto. Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d acconto. Persone fisiche titolari di partita Iva per i quali non trovano applicazione gli studi di settore con pagamento con maggiorazione (I rata al 16/7) Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della quarta rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto. 7

8 Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d acconto. Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione (I rata 20/8) Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8, versano entro oggi la terza rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto. Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d acconto. Società semplici, società di persone e soggetti equiparati senza maggiorazione (I rata 16/6 o 6/7) Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la quinta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali non trovino applicazione gli studi di settore con pagamento maggiorato (I rata al 16/7) Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della quarta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali trovino applicazione gli studi di settore pagamento maggiorato (I rata al 20/8) Entro oggi le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8 versano oggi la terza rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell esercizio con pagamento non maggiorato (I rata 16/6 o 6/7) Entro oggi i soggetti Ires con periodo d imposta coincidente con l anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 gironi dalla chiusura dell esercizio, devono effettuare il versamento della quinta rata dell Ires e dell Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il Soggetti Ires per i quali non trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell esercizio pagamento maggiorato (I rata 16/7) Entro oggi i soggetti Ires con periodo d imposta coincidente con l anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 gironi dalla chiusura dell esercizio, devono effettuare il versamento della quarta 8

9 rata dell Ires e dell Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15. Soggetti Ires per i quali trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell esercizio pagamento maggiorato (I rata 20/8) Entro oggi i soggetti Ires con periodo d imposta coincidente con l anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 gironi dalla chiusura dell esercizio, devono effettuare il versamento della terza rata dell Ires e dell Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15. Versamento dell Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione annuale Entro oggi i contribuenti che hanno un debito d imposta relativo all anno 2014, risultante dalla dichiarazione annuale, che abbiano optato per il versamento rateale, devono versare la ottava rata dell imposta, maggiorata degli interessi, utilizzando il codice tributo n Versamento dei contributi Inps Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di settembre, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione. Versamento delle ritenute alla fonte Entro oggi i sostituti d imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto. Versamento ritenute da parte condomini Scade oggi il versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente riferiti a prestazioni di servizi effettuate nell esercizio di imprese per contratti di appalto, opere e servizi. ACCISE - Versamento imposta Scade il termine per il pagamento dell accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente. 9

10 Presentazione dichiarazione periodica Conai Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di settembre, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile. Ravvedimento versamenti entro 30 giorni Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di imposte e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 16 settembre. Lunedì 26 Ottobre 2015 Presentazione elenchi Intrastat mensili Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare in via telematica l elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate rispettivamente nel mese precedente. Venerdì 30 Ottobre 2015 Beni ai soci Per i soggetti che esercitano attività di impresa, sia in forma individuale che collettiva, scade oggi il termine per la comunicazione dei dati relativi ai beni dell impresa concessi in godimento a soci o familiari nell anno L obbligo di comunicazione può essere assolto, in via alternativa, dall impresa concedente, dal socio o dal familiare dell imprenditore. Finanziamenti all impresa Per i soggetti che esercitano attività di impresa, sia in forma individuale che collettiva, scade oggi il termine per la comunicazione all anagrafe tributaria dei dati delle persone fisiche soci o familiari dell imprenditore che hanno concesso all impresa, nell anno 2014 finanziamenti o capitalizzazioni per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a tremilaseicento euro. EDITORE E PROPRIETARIO Gruppo Euroconference Spa VIa E. Fermi, Verona REGISTRAZIONE Autorizzazione del tribunale di Verona n.482 del 27 gennaio 2015 DIRETTORE RESPONSABILE Sergio Pellegrino PERIODICITÀ E DISTRIBUZIONE Mensile 10

11 LA NUOVA RIVISTA EUROCONFERENCE IVA IN PRATICA Rivista a invio mensile Direzione scientifica: Marco Peirolo Iva in pratica una rivista studiata per supportare in maniera adeguata il professionista nel contesto di una delle imposte più complesse: l Iva. La rivista si compone di 11 numeri monotematici, articolati in 4 interventi dei maggiori esperti del settore. Per venire incontro alle esigenze dei professionisti è, inoltre, previsto, in ogni numero, un caso pratico risolto. Completa l offerta un osservatorio della principale giurisprudenza, sia della Corte di Giustizia Ue sia di quella di legittimità. Viene inviata via mail in formato pdf. SCOPRI DI PIÙ

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE 2015

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE 2015 Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 settembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2015

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2015 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 novembre 2015, con il commento dei

Dettagli

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI Circolare n. 23 del 11 Novembre 2015 PRINCIPALI SCADENZE DAL NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 dicembre

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 ottobre 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 ottobre 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si

Dettagli

SCADENZARIO PER LE ASD APRILE

SCADENZARIO PER LE ASD APRILE SCADENZARIO PER LE ASD Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall art.7

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015 Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 luglio 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell'iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006).

Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell'iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006). PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 agosto 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala che

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014

SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Modena, 08 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 ottobre 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Settembre 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con il tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011 DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI DOTT. COMM. FRANCESCO SALVETTA DOTT. COMM. MARA DAVI COLLABORATORI DOTT. COMM. EMANUELE FRANZOIA DOTT. LUCA VALLE RAG. ERICA CALIARI OP. GEST. BARBARA RAFFONE

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Modena, 12 2014 SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Si segnala ai Signori clienti che tutti gli adempimenti sono stati inseriti, prudenzialmente, con le loro scadenze naturali, nonostante

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Marzo 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con i tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

Studio Aldrovandi. Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2013 AL 15 MARZO 2013

Studio Aldrovandi. Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2013 AL 15 MARZO 2013 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2013 AL 15 MARZO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 marzo 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 APRILE 2014 AL 15 MAGGIO 2014

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 APRILE 2014 AL 15 MAGGIO 2014 CIRCOLARE Aprile 2014 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 APRILE 2014 AL 15 MAGGIO 2014 Gentili clienti! Con la presente circolare vorremmo portarla a conoscenza delle ultime novità. Si segnala ai Signori

Dettagli

Rag. VITO MAURIZIO CULICCHIA - Commercialista - Revisore dei Conti

Rag. VITO MAURIZIO CULICCHIA - Commercialista - Revisore dei Conti Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2014 AL 15 MARZO 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2014 al 15 2014, con il commento

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o La remissione in bonis Scadenzario Le news del mese Detrazione 50% - Obbligo di richiesta del codice fiscale del condominio

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Aprile 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con il tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2014

Scadenzario Fiscale 2014 Scadenzario Fiscale 2014 Novembre 2014 2014 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con i tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

Torino, 10/09/2015 SCADENZARIO TRIBUTARIO: SETTEMBRE 2015. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di settembre 2015.

Torino, 10/09/2015 SCADENZARIO TRIBUTARIO: SETTEMBRE 2015. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di settembre 2015. Torino, 10/09/2015 SCADENZARIO TRIBUTARIO: SETTEMBRE 2015 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di settembre 2015. 15 Martedì IVA Fatturazione differita: scade il termine per l emissione

Dettagli

Vigevano, 15 giugno 2014 INDICE. Proroga dei termini di versamento - differimento delle scadenze di agosto 2014

Vigevano, 15 giugno 2014 INDICE. Proroga dei termini di versamento - differimento delle scadenze di agosto 2014 Vigevano, 15 giugno 2014 Proroga dei termini di versamento - differimento delle scadenze di agosto 2014 INDICE 1 Premessa... 2 2 Proroga dei versamenti collegati alle dichiarazioni... 2 2.1 Contribuenti

Dettagli

CNA SERVIZI INFORMA MAGGIO 2010

CNA SERVIZI INFORMA MAGGIO 2010 CNA SERVIZI INFORMA 2010 ELENCO ARGOMENTI TRATTATI Detassazione degli investimenti per ricerca e sviluppo per la realizzazione dei campionari1 Presentazione modello unico dichiarazione ambientale (MUD)

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI NOVEMBRE

CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI NOVEMBRE Bologna, 16 Novembre 2015 A TUTTI I CLIENTI LORO INDIRIZZI Circolare n 11/2015 CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI NOVEMBRE NOTIZIARIO MENSILE... 2 1. In arrivo PEC che allertano su violazioni legate alla

Dettagli

ELENCO ARGOMENTI TRATTATI

ELENCO ARGOMENTI TRATTATI ELENCO ARGOMENTI TRATTATI SISTRI DOPPIA PROROGA PER NUOVO SISTEMA DI TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI... 1 DETASSAZIONE STRAORDINARIO E COMPENSI PER INCREMENTI PRODUTTIVITÀ... 1 ISTAT, COMUNICATO L INDICE DEI

Dettagli

Circolare n. 11/2014: Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Circolare n. 11/2014: Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 PERNI & DORENTI PARTNERS AVV. OLIVIERO PERNI DOTT. LUCA DORENTI OF COUNSEL AVV. ROBERTO GRUTTADAURIA DOTT. MARCO GASPARI DOTT.SSA BARBARA BONSIGNORI AVV. VALERIA PAGANI DOTT. PIETRO COLUZZI DOTT. LUCA

Dettagli

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 STUDIO INTERPROFESSIONALE 20121 Milano, Via Pozzone 1 21047 Saronno (VA), Vicolo del Caldo 30 * 6902 Lugano Paradiso - CH, V. San Salvatore 10 P.O. Box 461 Tel. 02.967.043.82 - Fax 02.967.026.50 www.interprofessionale.net

Dettagli

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di agosto 2010. Cordialmente. Lo Studio

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di agosto 2010. Cordialmente. Lo Studio www..com posta@.com Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di agosto 2010. Cordialmente. Lo Studio associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 ADEMPIMENTI Mercoledì 1 Ottobre CONTRATTI DI LOCAZIONE Registrazione e versamento Venerdì 10 Ottobre NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE - Invio telematico

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

Scadenziario Febbraio 2015

Scadenziario Febbraio 2015 Studio Creanza & Partners Creanza rag. Flavio D Onofrio rag. Loredana Stramazzo dott.ssa Caterina Scadenziario Febbraio 2015 1 Domenica Soggetti con partita Termine iniziale per la presentazione telematica

Dettagli

Le principali scadenze fiscali di Aprile 2013

Le principali scadenze fiscali di Aprile 2013 Periodico informativo n. 37/2013 Le principali scadenze fiscali di Aprile 2013 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, sulle principali scadenze Fiscali

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 04/200 gennaio 200 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 5 GENNAIO AL 5 FEBBRAIO 200 SCADENZE PARTICOLARI 4 5 Riduzione della misura dell interesse legale Aggiornato al ribasso con un decreto

Dettagli

ADEMPIMENTI. Mercoledì 16

ADEMPIMENTI. Mercoledì 16 ADEMPIMENTI Giovedì 3 RAVVEDIMENTO Ravvedimento sprint imposte di Unico Martedì 15 IVA FATTURAZIONE DIFFERITA Emissione e registrazione della fattura IVA Operazioni per le quali sono state rilasciate le

Dettagli

Circolare 15. del 12 giugno 2015. Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE

Circolare 15. del 12 giugno 2015. Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE Circolare 15 del 12 giugno 2015 Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE 1 Premessa... 3 2 Proroga dei versamenti collegati alle dichiarazioni... 3 2.1 Contribuenti interessati...

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 Martedì 15 ottobre Fatture e autofatture di importo inferiore a euro 300,00 Annotazione dell'eventuale documento cumulativo delle fatture

Dettagli

SCADENZARIO DEL MESE DI GIUGNO 2010

SCADENZARIO DEL MESE DI GIUGNO 2010 Sabrina Causio Vincenzo Consiglio Antonello Fagotti Giuseppe Fornari Annalisa Monelletta Sandro Paiano Filippo Maria Pantini Flavia Ricci Massimiliano Tessenda Luca Vannucci * Francesca Ferroni Consuelo

Dettagli

Avv. Rag. Eugenio Testoni Avv. Stefano Legnani D.ssa Milena Selli D.ssa Monica Tonetto D.ssa Mikaela Leombruni Rag. Gioia Miconi Dott.

Avv. Rag. Eugenio Testoni Avv. Stefano Legnani D.ssa Milena Selli D.ssa Monica Tonetto D.ssa Mikaela Leombruni Rag. Gioia Miconi Dott. 8.2016 Giugno PROROGHE VERSAMENTI per i contribuenti con Studi di settore Sommario 1. PREMESSA... 2 2. SOGGETTI INTERESSATI DALLA PROROGA DEI VERSAMENTI... 2 2.1 Soci di società e associazioni trasparenti...

Dettagli

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2012 dell Ufficio

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO

CIRCOLARE DELLO STUDIO Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO LEGALE TRIBUTARIO PERNI & DORENTI

STUDIO ASSOCIATO LEGALE TRIBUTARIO PERNI & DORENTI PERNI & DORENTI PARTNERS AVV. OLIVIERO PERNI DOTT. LUCA DORENTI OF COUNSEL DOTT. MARCO GASPARI DOTT.SSA BARBARA BONSIGNORI Milano, 11 Giugno 2015 A tutti i Clienti, Loro sedi Circolare n. 17/2015: Proroghe

Dettagli

137/2015 Ottobre/13/2015 (*) Napoli 22 Ottobre 2015

137/2015 Ottobre/13/2015 (*) Napoli 22 Ottobre 2015 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 137/2015 Ottobre/13/2015 (*) Napoli 22 Ottobre 2015 Con la risoluzione 81/E del 25 settembre 2015, l Amministrazione Finanziaria ha fornito

Dettagli

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2013 dell Ufficio

Dettagli

Scadenziario Fiscale Settembre 2014

Scadenziario Fiscale Settembre 2014 Scadenziario Fiscale Settembre 2014 DATA 1 Settembre 15 Settembre ADEMPIMENTI CONTRATTI DI LOCAZIONE Registrazione e versamento IVA Comunicazione dati Black list IVA Comunicazione dati acquisti San Marino

Dettagli

RISOLUZIONE N. 81/E. Direzione Centrale Normativa Roma, 25 settembre 2015

RISOLUZIONE N. 81/E. Direzione Centrale Normativa Roma, 25 settembre 2015 RISOLUZIONE N. 81/E Direzione Centrale Normativa Roma, 25 settembre 2015 OGGETTO: Interpello - ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 Comunicazione del luogo di conservazione in modalità elettronica dei

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ Scadenzario fiscale FEBBRAIO 2009 Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ 6 VENERDÌ IMPOSTE DIRETTE E Soggetti con partita e cessioni intra-ue relative all anno precedente > 40.000,00

Dettagli

SCADENZE DEL MESE DI GIUGNO 2014 DATORI DI LAVORO/COMMITTENTI. Entro martedì 3 giugno (il 31 maggio cade di sabato ed il 2 giugno è festivo)

SCADENZE DEL MESE DI GIUGNO 2014 DATORI DI LAVORO/COMMITTENTI. Entro martedì 3 giugno (il 31 maggio cade di sabato ed il 2 giugno è festivo) SCADENZE DEL MESE DI GIUGNO 2014 Entro martedì 3 (il 31 maggio cade di sabato ed il 2 è festivo) DATORI DI LAVORO/COMMITTENTI. 1. Invio Modello EMens all INPS. Entro oggi gli enti associativi che abbiano

Dettagli

imposte sui redditi e irap

imposte sui redditi e irap Imposte sui redditi e Irap ACCONTI d IMPOSTA di NOVEMBRE DOVUTI per l ANNO 2012 di Mario Jannaccone QUADRO NORMATIVO L art. 1, L. 23.3.1977, n. 97 [CFF ➋ 7316], ha introdotto nel nostro sistema tributario

Dettagli

PATENT BOX. Definizione dell'agevolazione

PATENT BOX. Definizione dell'agevolazione STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali A TUTTI I CLIENTI - LORO SEDI - Circolare n. 11/15 Legnago, 27.11.2015 VERSAMENTO SECONDO ACCONTO IRES IRPEF IRAP CONTRIBUTI

Dettagli

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2015.

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2015. INFORMAT N. 190 30 GIUGNO 2015 Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2015. LUGLIO Le scadenze dei versamenti derivanti dal mod. UNICO 2015 sono riportate alla luce della proroga

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014 Informativa per la clientela di studio N. 002 del 26.10.2014 OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014 Gentile Cliente, Ai gentili Clienti Loro sedi è nostra cura metterla al corrente, con

Dettagli

Per Unico 2011, modello 730 e versamenti e adempimenti di agosto è proroga

Per Unico 2011, modello 730 e versamenti e adempimenti di agosto è proroga Fabio Mora Dottore Commercialista Revisore Contabile partita iva 01520610443 Cod. Fisc. MROFBA66B10G920A A mezzo fax / e.mail Circolare n. 9/2011 A tutti i signori clienti loro sedi Porto San Giorgio,

Dettagli

SCELTA DEL REGIME FISCALE

SCELTA DEL REGIME FISCALE SCELTA DEL REGIME FISCALE a cura di Tommaso Valleri Disclaimer La presente guida ha un valore puramente indicativo. Non sostituisce in alcun modo la consulenza di un commercialista o di analogo professionista.

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 SETTEMBRE 2013 AL 30 SETTEMBRE 2013

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 SETTEMBRE 2013 AL 30 SETTEMBRE 2013 PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 SETTEMBRE 2013 AL 30 SETTEMBRE 2013 I versamenti di ritenute, imposte, contributi, ecc., contemplati dall art. 17, D.Lgs. 241/1997 e gli adempimenti fiscali che cadono

Dettagli

SCADENZARIO LUGIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2015 LUGLIO

SCADENZARIO LUGIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2015 LUGLIO INFORMAT N. 190 30 GIUGNO 2015 INFORMAT N. 005 07 GENNAIO 2013 SCADENZARIO LUGIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2015 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2013. Si riportano di seguito

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Luglio

SCADENZE FISCALI di Luglio SCADENZE FISCALI di Lunedì 6 UNICO 2009 Chi applica gli studi di settore (per esempio, professionisti, imprese, ecc.), entro oggi può pagare le imposte di Unico 2009 (saldi 2008 e acconti per il 2009)

Dettagli

SCADENZE DEL MESE DI DICEMBRE 2014

SCADENZE DEL MESE DI DICEMBRE 2014 SCADENZE DEL MESE DI DICEMBRE 2014 Entro lunedì 1 dicembre (il 30 novembre è festivo) LAVORO/COMMITTENTI. DICHIARAZIONI E 1. Invio Modello EMens all INPS. Entro oggi gli enti associativi che abbiano instaurato

Dettagli

ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012

ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012 10 ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012 10 MERCOLEDI Inps Lavoratori domestici - Ultimo giorno per il versamento dei contributi previdenziali/assistenziali a cadenza trimestrale relativi ai lavoratori domestici.

Dettagli

MERCOLEDI 14 DICEMBRE 2011

MERCOLEDI 14 DICEMBRE 2011 MERCOLEDI 14 DICEMBRE 2011 UNICO PF E SP RAVVEDIMENTO SECONDO ACCONTO regolarizzare, mediante il ravvedimento, il versamento del 2 acconto di IRPEF e IRAP dovuto in base alla dichiarazione Unico Persone

Dettagli

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Gennaio 2011. Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Gennaio 2011. Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI Gennaio 2011 Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef Sab. 15 (termine prorogato a lunedì 17) Fattura differita Scade oggi il termine per l emissione

Dettagli

Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, sulle principali scadenze Fiscali di Settembre 2014.

Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, sulle principali scadenze Fiscali di Settembre 2014. Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, sulle principali scadenze Fiscali di Settembre 2014. ADEMPIMENTI 1 Settembre CONTRATTI DI LOCAZIONE Registrazione

Dettagli

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Giugno 2008. Approfondimento su: Interessi passivi su mutui relativi all acquisto dell abitazione principale.

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Giugno 2008. Approfondimento su: Interessi passivi su mutui relativi all acquisto dell abitazione principale. SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI Giugno 2008 Approfondimento su: Interessi passivi su mutui relativi all acquisto dell abitazione principale. Dom. 15 (termine prorogato a lun.16) Fattura differita Scade

Dettagli

MESE DI AGOSTO 2010: principali scadenze dal 1 al 31 LUNEDI 2 AGOSTO

MESE DI AGOSTO 2010: principali scadenze dal 1 al 31 LUNEDI 2 AGOSTO AZIENDA CON SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ CERTIFICATO DA DNV = UNI EN ISO 9001:2008 = = UNI 10948:2001 = GE.S.IM. srl Gestione Servizi Imprese Via Josemaria Escrivà - Pal. Le.La. 81100 Caserta Tel.

Dettagli

SCADENZE NOVEMBRE 2014

SCADENZE NOVEMBRE 2014 SCADENZE NOVEMBRE 2014 LUNEDì 17 NOVEMBRE RAVVEDIMENTO OPEROSO BREVE Scade il termine per regolarizzare gli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati

Dettagli

SCADENZIARIO TRIBUTARIO Memorandum Gennaio 2012

SCADENZIARIO TRIBUTARIO Memorandum Gennaio 2012 SCADENZIARIO TRIBUTARIO Memorandum Gennaio 2012 2 Lunedì CALAMITÀ ED EVENTI ECCEZIONALI - Imposte e tasse - Termini di adempimento Sintesi delle disposizioni relative alla sospensione dei termini a favore

Dettagli

NOTIZIARIO TRIBUTARIO GENNAIO 2013

NOTIZIARIO TRIBUTARIO GENNAIO 2013 ASSOCIAZIONE NAZIONALE RIVENDITORI SPECIALISTI DI PNEUMATICI NATIONAL ASSOCIATION OF TYRE SPECIALISTS Alle Spettabili Aziende Associate Loro sedi NOTIZIARIO TRIBUTARIO GENNAIO 2013 Precisazione in tema

Dettagli

SOMMARIO OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2003!

SOMMARIO OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2003! Circolare n 6/2003 SOMMARIO A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Milano, 3 Aprile 2003 OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2003!... 2 VERSAMENTI IVA... 2 VERSAMENTO DELLE RITENUTE E DEI CONTRIBUTI INPS... 2

Dettagli

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 01.04.15 SETTORI: TESSILE, ABBIGLIAMENTO, MODA, CALZATURE, PELLI E CUOIO (PICCOLA INDUSTRIA) AUMENTO MINIMI CONTRATTUALI: seguiranno apposite circolari con nuovi

Dettagli

chiarimento e cogliamo l occasione per porgere distinti saluti.

chiarimento e cogliamo l occasione per porgere distinti saluti. Alle ditte Clienti Loro sedi Collecchio, 06/07/2015 Oggetto: Adempimenti e scadenze del mese di luglio 2015. La presente per informarvi in merito a: Adempimenti e scadenze. Certi di garantire un sempre

Dettagli

SCADENZARIO MESE DI AGOSTO 2012

SCADENZARIO MESE DI AGOSTO 2012 SCADENZARIO MESE DI AGOSTO 2012 01/08/2012 Contenzioso Dal 1 agosto 2012 (e fino al 15 settembre 2012) inizia il periodo di sospensione feriale dei termini processuali per le giurisdizioni ordinarie, amministrative

Dettagli

SCADENZARIO Le principali scadenze del mese di dicembre 2014

SCADENZARIO Le principali scadenze del mese di dicembre 2014 SCADENZARIO Le principali scadenze del mese di dicembre 2014 AGENDA FISCALE DICEMBRE 2014 Le scadenze di lunedì 01 dicembre 14 ASD, Pro-loco e altre associazioni: adempimenti contabili Adempimenti Contabili

Dettagli

Scadenzario fiscale. Luglio 2015. In evidenza questo mese. Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni

Scadenzario fiscale. Luglio 2015. In evidenza questo mese. Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenzario fiscale Luglio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli elenchi

Dettagli

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro.

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro. Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di marzo 2012. Cordialmente. Lo Studio ADEMPIMENTI MESE DI MARZO 2012 Giovedì 1 marzo DOCUMENTI FISCALI Archiviazione informatica - Termine di

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali e Previdenziali di Febbraio 2015

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali e Previdenziali di Febbraio 2015 Scadenziario Fiscale e Previdenziale - Febbraio 2015 - N. 08 21 gennaio 15 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali e Previdenziali di Febbraio 2015 Gentile Cliente, è nostra

Dettagli

OTTOBRE INFORMATIVA N. 243 30 SETTEMBRE 2014 IVA CORRISPETTIVI GRANDE DISTRIBUZIONE

OTTOBRE INFORMATIVA N. 243 30 SETTEMBRE 2014 IVA CORRISPETTIVI GRANDE DISTRIBUZIONE INFORMAT N. 243 30 SETTEMBRE 2014 Si riportano di seguito le principali scadenze del QUARTO TRIMESTRE 2014. Si rammenta che a decorrere dell 1.10.2014 è operativo l obbligo di utilizzo dei servizi telematici

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

Sostituti di imposta che prestano assistenza fiscale diretta, CAF e intermediari abilitati

Sostituti di imposta che prestano assistenza fiscale diretta, CAF e intermediari abilitati Scadenza Tributo/Contribu to Soggetti Descrizione 10 GIOVEDI IRPEF Sostituti di imposta Termine per la trasmissione in via telematica all Amministrazione Finanziaria tramite intermediario abilitato della

Dettagli

OGGETTO: Proroga dei termini di versamento collegati alle dichiarazioni dei redditi 2011 Differimento delle scadenze di agosto 2011

OGGETTO: Proroga dei termini di versamento collegati alle dichiarazioni dei redditi 2011 Differimento delle scadenze di agosto 2011 Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 23 maggio 2011 Circolare n. 12/2011 OGGETTO: Proroga dei termini di versamento collegati alle dichiarazioni

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N.45 del 25 Marzo 20 Lo scadenziario di Aprile 20 Ai gentili clienti Loro sedi Gentile cliente, con la presente desideriamo fornirle uno scadenziario dei principali adempimenti

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 L Agenzia delle entrate, con provvedimento del 15 gennaio 2016, ha reso disponibile la versione definitiva della Certificazione Unica 2016, meglio nota come CU, da utilizzare

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Incentivi acquisto eco-veicoli Dati forniti dal contribuente indagato per evasione Decreto Ministero Sviluppo Economico 11.1.2013 È stato pubblicato sulla G.U.

Dettagli

2. COME È COMPOSTO E COME SI UTILIZZA IL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE 1

2. COME È COMPOSTO E COME SI UTILIZZA IL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE 1 2. COME È COMPOSTO E COME SI UTILIZZA IL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE 1 Il Modello UNICO Persone Fisiche 2016 comprende la dichiarazione dei redditi e la dichiarazione annuale IVA. Il Modello Unico per

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI Pag. 1 di 7 SPAZIO AZIENDE luglio 2015 DURC on-line Decreto Ministero del Lavoro e Politiche sociali 30.1.2015 Rimborso prioritario Decreto MEF 27.4.2015 Rateizzazione plusvalenze / sopravvenienze e comunicazione

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

COMMENTI L OBBLIGO DELLA PEC PER LE IMPRESE INDIVIDUALI

COMMENTI L OBBLIGO DELLA PEC PER LE IMPRESE INDIVIDUALI MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa valdagno (vi) via l. festari,15 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 dueville (vi) - via g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali.

Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali. INFORMAT N. 063 BIS 07 MARZO 2013 Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali. Spazio aziende è destinato

Dettagli

1 - ULTIME NOVITÀ FISCALI

1 - ULTIME NOVITÀ FISCALI 3 C:\Users\Administrator\Desk... CIRCOLARE n. 11/2010 Spett.li Clienti Loro SEDI Pesaro, 07 settembre 2010 1. Ultime novità fiscali; 2. Ripristinato il limite di Euro 5.000 per i trasferimenti in contante

Dettagli

Più tempo per i versamenti di UNICO 2012: ufficializzata la proroga

Più tempo per i versamenti di UNICO 2012: ufficializzata la proroga Più tempo per i versamenti di UNICO 2012: ufficializzata la proroga Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che è stato firmato il Decreto che prevede lo spostamento dei termini, dal 18

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Ricarico irragionevole Sentenza CTR Marche 27.9.2012, n. 121/1/12 L accertamento induttivo dei ricavi è legittimo qualora il ricarico praticato è eccessivo rispetto

Dettagli

IVA Operazioni per le quali sono rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi

IVA Operazioni per le quali sono rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi IVA Fatturazione differita Emissione della fattura SOGGETTI OBBLIGATI: SOGGETTI CON PARTITA IVA Scade il termine per l emissione delle fatture relative alle cessioni di beni, comprovate da documenti di

Dettagli

SCADENZARIO OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 OTTOBRE

SCADENZARIO OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 OTTOBRE INFORMAT N. 271 01 OTTOBRE 2015 INFORMAT N. 005 07 GENNAIO 2013 SCADENZARIO OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2013. Si riportano di seguito

Dettagli

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2010. Cordialmente. Lo Studio

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2010. Cordialmente. Lo Studio www..com posta@.com Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2010. Cordialmente. Lo Studio associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori

Dettagli

n 5 maggio 2014 Regime Enti non commerciali

n 5 maggio 2014 Regime Enti non commerciali 1. Agevolazioni per l imposta sul reddito: IMPOSTE DIRETTE 2. Agevolazioni per l imposta sul reddito: IRAP 3. Detrazione IRPEF per la pratica sportiva dilettantistica 4. Cinque per Mille 5. Adempimenti

Dettagli

CIRCOLARE N. 15 / 2015.

CIRCOLARE N. 15 / 2015. Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 4 dicembre 2015. CIRCOLARE N. 15 / 2015. L ACCONTO IVA 2015 Come noto, nel mese di dicembre scade il versamento dell acconto IVA, relativamente: al mese di dicembre,

Dettagli

Risoluzione del 25/09/2015 n. 81 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 25/09/2015 n. 81 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 25/09/2015 n. 81 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Interpello - ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Comunicazione del luogo di conservazione in modalità elettronica

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. N. 7786/2016 Approvazione della Certificazione Unica CU 2016, relativa all anno 2015, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli