HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti)"

Transcript

1 Whitepaper tecnico HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti) Sommario Sintesi... 3 Introduzione... 4 Perché utilizzare l'hardware HP per Lync Server 2013?... 4 Server HP ProLiant... 4 HP Networking... 5 Panoramica della soluzione... 9 Capacità e dimensionamento HP Sizer for Microsoft Lync Server Microsoft Lync Server 2013 Capacity Calculator Microsoft Lync Server 2013, Strumento di pianificazione Componenti della soluzione Schema sintetico della configurazione Configurazione del software Configurazione sito Configurazione di rete Configurazioni del server Configurazione dello storage Configurazione di Lync Stress and Performance Tool Test e risultati Descrizione del carico di lavoro Risultati Osservazioni Conclusione Appendice 1 Distinta base Appendice 2 - Contatori delle prestazioni Appendice 3 - Configurazioni del carico di lavoro Per ulteriori informazioni Risorse per il dimensionamento... 41

2

3 Sintesi Via via che le esigenze tecnologiche aziendali si evolvono a un ritmo sempre più incalzante, è difficile implementare rapidamente soluzioni complesse. HP e Microsoft sono nella posizione ottimale per aiutarvi a distribuire un'infrastruttura stabile e flessibile per Microsoft Lync Server 2013, grazie ai loro prodotti di ultima generazione che fungono da base per le vostre applicazioni. HP e Microsoft hanno lanciato sul mercato nuovi prodotti basati sulle loro solide conoscenze e su un'esperienza approfondita. Alcuni dei nuovi prodotti lanciati sul mercato da HP comprendono: i server ProLiant DL360p e DL380p Generation 8, che offrono maggiori funzionalità ai server installati in rack i dispositivi di HP Networking per soddisfare le esigenze inerenti Ethernet del data center e delle filiali Alcuni dei nuovi prodotti lanciati sul mercato da Microsoft comprendono: Lync Server 2013 Windows Server 2012 con Hyper-V Questi prodotti rivestono un ruolo fondamentale per l'evoluzione della vostra strategia di comunicazioni Lync. Le nuove funzionalità, se utilizzate in modo efficace, consentono di sviluppare, implementare, monitorare e gestire tutte le applicazioni e i componenti hardware in un'unica soluzione. Quando sono disponibili nuovi componenti o quando servono ulteriori funzionalità, è possibile integrarli nell'infrastruttura esistente senza soluzione di continuità. La soluzione HP Converged Systems RA per Microsoft Lync 2013 Mid Market (2500 utenti) si basa su un'architettura collaudata, convalidata e virtualizzata in grado di supportare 2500 utenti per Microsoft Lync Server 2013 Standard Edition Front End (con Mediation Server e Monitoring Server collocati), Edge, Office Web Apps Server e SQL Server 2012 per i requisiti del database di monitoraggio. Ciascuna delle macchine virtuali preposte al ruolo di server di Lync Server 2013 è installata su un host Hyper-V. Per la convalida dei carichi di lavoro del client Lync è stato usato Microsoft Stress and Performance Test Tool per Lync Server 2013, con test variabili da 1,5 a 12 ore. L'architettura di riferimento (RA) si basa sui server HP ProLiant DL380p Gen8 con drive cage interne per i requisiti di storage e su dispositivi HP Networking, ad esempio lo switch HP G-PoE+-4SFP+, lo switch HP 8206 zl con il software Premium per le funzionalità di base dello switch, il router HP 6602 e il router HP MSR30-40, un router multi-servizio con porte T1 FXS e FXO. I risultati dei test effettuati dimostrano che i server e i dispositivi di rete scelti per l'architettura di riferimento supportano un carico di lavoro di Microsoft Lync Server 2013 per 2500 utenti in normali condizioni di utilizzo. Questo whitepaper illustra dettagliatamente la scelta e la configurazione degli host fisici Hyper-V, delle macchine virtuali e dei dispositivi HP Networking che soddisfano i requisiti della soluzione. Le macchine virtuali (VM) dell'infrastruttura Lync Server 2013 si basano sul server ProLiant DL380p Gen8. Per maggiori informazioni, visitare il sito: hp.com/go/uc. Nota Per maggiori informazioni sui modelli utente di Lync Server 2013, visitare la pagina: Pubblico target: questo whitepaper è destinato ad aiutare i responsabili delle decisioni IT, gli architetti Lync e gli ingegneri di Windows che partecipano alla pianificazione, alla distribuzione e alla gestione di un'infrastruttura Lync Server 2013 usando la virtualizzazione Hyper-V e i server HP ProLiant Gen8 con i componenti HP Networking. Il presente whitepaper descrive i test effettuati nell'agosto del 2013.

4 Introduzione La soluzione HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti) costituisce una soluzione collaudata per Lync Server 2013 progettata per supportare 2500 utenti aziendali. Lync Server 2013 fa parte della piattaforma Unified Communications (UC) di Microsoft, che comprende anche Microsoft Exchange Server 2013 e SharePoint La piattaforma Microsoft UC costituisce un set integrato di tecnologie che consente agli utenti aziendali di comunicare in modo efficace tra loro e con esterni. Con la piattaforma Microsoft UC, le versioni 2013 di Lync, Exchange e SharePoint sono strettamente interconnesse e consentono agli utenti che dispongono di prodotti Microsoft Office di utilizzare risorse come la posta elettronica, le informazioni sulle presenze e la gestione e l'archiviazione dei documenti in modo integrato. Lync Server 2013 comprende nuove funzionalità e caratteristiche che richiedono la ridefinizione del dimensionamento e l'aggiunta di nuovi ruoli server. La progettazione e il dimensionamento dell'architettura di riferimento sono stati testati nell'ambito del progetto, per verificare la capacità di supportare 2500 utenti con le caratteristiche Lync desiderate. Per la maggior parte dei clienti che desidera distribuire Lync Server 2013, la progettazione e il dimensionamento sono attività complesse che riguardano server, storage e connettività. Questo progetto offre un'implementazione di base di Lync Server 2013; il cliente può utilizzare gli strumenti descritti per personalizzare l'implementazione in base alle proprie esigenze. Questo progetto costituisce un punto di partenza per coloro che desiderano distribuire Lync Server 2013 e specifica il risultato dei test funzionali e delle prestazioni. Il test funzionale serve a verificare che i componenti possano funzionare insieme come previsto, mentre il test delle prestazioni serve a verificare che la soluzione sia in grado di supportare 2500 utenti con le caratteristiche desiderate. Utilizzando quest'architettura di riferimento come guida, il cliente può accelerare la progettazione e l'implementazione di Lync Server 2013 nell'ambito della strategia Microsoft UC. Perché utilizzare l'hardware HP per Lync Server 2013? La scelta dei dispositivi per l'architettura di riferimento da 2500 utenti comprende i server HP ProLiant DL380p Gen8 e gli switch HP serie 3800, lo switch centrale HP 8206 zl, il router HP 6602 e i router multi-servizio HP MSR Di seguito sono riportate descrizioni generiche di ciascuno dei prodotti HP utilizzati nell'architettura di riferimento per 2500 utenti. Nota I dispositivi descritti di seguito devono essere considerati a fini puramente indicativi; la scelta non è in alcun modo limitata a questi modelli. Ad esempio, il server DL380p Gen8 offre prestazioni equivalenti al server DL360p Gen8, ma è stato scelto per la sua flessibilità data dai sei slot di espansione PCI. Server HP ProLiant ProLiant DL380p Gen8 Il server HP ProLiant DL380p Gen8 è un investimento eccezionale, in grado di soddisfare i rigidi requisiti attuali di elaborazione e al tempo stesso di adattarsi alla crescita futura. Con il modello DL380p Gen8, HP detta gli standard di settore in materia di server in rack 2U a 2 socket di ultima generazione. La semplicità di manutenzione del server DL380p Gen8, abbinata alle funzionalità più innovative nel compatto formato 2U, è il frutto di un lungo lavoro. Nel complesso, il modello DL380p Gen8 rappresenta la soluzione ideale per le aziende in crescita e per i data center complessi, in virtù della sua straordinaria flessibilità di configurazione, delle prestazioni eccezionali e del design a risparmio energetico. Figura 1. HP ProLiant DL380p Gen8

5 ProLiant DL360p Gen8 Il server HP ProLiant DL360p Gen8 ha una potenza di elaborazione equivalente al modello DL380p Gen8 in un server in rack 1U a 2 socket. Il server DL360p Gen8 si contraddistingue per la semplicità di manutenzione e per la presenza delle funzionalità più innovative nel compatto formato 1U. Il server DL360p Gen8 ha meno slot PCI e meno dischi rigidi rispetto al server DL380p Gen8. Figura 2. HP ProLiant DL360p Gen8 HP Networking Offerta di router HP serie MSR I router HP serie MSR provvedono alla funzionalità di instradamento sulla WAN (Wide Area Network) in una soluzione per filiali HP FlexBranch che supporta numerose interfacce WAN, tra cui ad esempio seriale/t1/t3/e1/e3/atm/xdsl/pos/cpos/3g e protocolli come RIP/OSPF/IS-IS/BGP/MPLS/HSPA/WCDMA/IPv4/IPv6. I router HP serie MSR sono disponibili in vari modelli con diverse combinazioni di prezzo/prestazioni/capacità e supportano tanto le piccole filiali a cui occorre soltanto la connettività Ethernet quanto le filiali più grandi che richiedono prestazioni elevate, modularità, larghezza di banda WAN fino a OC-3/T3/E3, sicurezza, flessibilità e scalabilità. I router HP serie MSR possono essere impiegati come gateway multimediali SIP nell'ambiente Microsoft Lync Server, offrendo: Gateway multimediale SIP analogico e digitale Diversi tipi di interfacce per la connessione a PSTN Configurazioni modulari e fisse Stack SIP integrato Vantaggi dei router HP serie MSR Convergenza di router, switch, protezione e voce Architettura modulare multi-bus che offre prestazioni ed affidabilità elevate Una linea completa di router modulari per le aziende, dalle piccole imprese ai data center di medie e grandi dimensioni Crittografia, qualità del servizio, firewall e funzioni di sicurezza incorporate Alimentatore ridondante e funzionalità hot-swap disponibili su alcuni modelli Piattaforma di gestione unificata Moduli comuni tra molte piattaforme Architettura aperta dell'applicazione Nessun costo di licenza aggiuntivo per le funzionalità All'interno dell'architettura HP FlexNetwork, i router HP serie MSR costituiscono un componente importante dell'architettura di riferimento di HP FlexBranch ed offrono: Un sistema "all-in-one" integrato con router, switch, LAN wireless, 3G/4G, voce e sicurezza Basato su standard aperti (ad esempio SIP) con opzioni di interfaccia modulari (WAN/LAN/voce) Un'ampia gamma di interfacce d'accesso WAN con velocità dati fino a OC-3 Sistema operativo unificato (Comware) di tutti i router HP Gestione da un unico pannello grazie ad HP Intelligent Management Center (IMC) Connettività UC basata su SIP multi-vendor di altissimo livello Vantaggi dei router HP serie MSR U con 4 slot MIM e 4 SIC 2 porte WAN GE (combo) 5

6 Chassis opzionale Power over Ethernet con un massimo di 24 porte PoE Chassis di alimentazione cc opzionale Alimentatore opzionale esterno ridondante Prestazioni, flessibilità e funzionalità equivalenti al router HP MSR30-60 in formato medio Moduli opzionali SBC Lync per implementazioni nelle filiali Figura 3. Router HP serie MSR30-40 Switch HP serie 8200 zl Gli switch HP serie 8200 zl sono stati usati per lo switching modulare centrale per verificare il design a 2 livelli di HP Networking scelto per l'architettura di riferimento per 2500 utenti. Si tratta di switch modulari che supportano i moduli di virtualizzazione, lo switching di base 10G, PoE+, il routing di livello 3 e le funzionalità a disponibilità elevata. La serie di switch HP 8200 zl è consigliata per progetti destinati a un massimo di 2500 utenti. Se il numero di utenti è superiore a 2500, si consiglia di utilizzare uno switch HP serie per lo switching modulare di base. La serie di switch HP 8200 zl offre prestazioni elevate, scalabilità ed un'ampia serie di funzionalità in una piattaforma ad elevata disponibilità che riduce considerevolmente la complessità e il TCO. Nell'ambito di una soluzione di infrastruttura di rete unificata wireless e via cavo, la serie 8200 zl offre la tecnologia della piattaforma, il software di sistema, la gestione del sistema, integrazione delle applicazioni, integrazione di reti via cavo e wireless, sicurezza della rete e supporto comune agli switch modulari HP con un numero fisso di porte. L'insieme di questi prodotti costituisce una soluzione di rete agile, economica e a disponibilità elevata. Oltre a fornire funzionalità che garantiscono longevità alla soluzione, gli switch della serie 8200 zl sono stati concepiti per proteggere l'investimento a lungo termine evitando di aggiungere complessità al core di rete, all'aggregazione e agli apparati di accesso ad alta disponibilità. Grazie a tali funzionalità, al mercato viene offerto il primo switch ad elevata disponibilità del settore con garanzia a vita. Figura 4. Switch modulare HP 8200 zl HP 8200 zl (J9639A) HP 8200 zl (J9638A) 6

7 Vantaggi degli switch serie 8200 zl Livello di accesso core, distribuzione, mission-critical Modulo ad alta affidabilità AllianceONE integrato Layer da 2 a 4 e serie di funzionalità edge intelligenti Prestazioni e sicurezza di classe enterprise Connettività 10/100/1000 e 10 GbE scalabile Switch modulari HP serie 3800 Gli switch HP serie 3800 sono stati usati per lo switching di accesso per verificare il design a 2 livelli di HP Networking scelto per l'architettura di riferimento per 2500 utenti. La serie di switch HP 3800 è consigliata per progetti destinati a un massimo di 2500 utenti. Se il numero di utenti è superiore a 2500, si consiglia di utilizzare uno switch HP serie 5500 EI o serie 5500 HI per lo switching di accesso. Gli switch HP serie 3800 sono una famiglia di nove switch Ethernet Gigabit completamente gestiti disponibili in modelli da 24 e 48 porte, con o senza POE+ e con SFP+ o 10GBASE-T uplink. Gli switch HP serie 3800 utilizzano la tecnologia HP ProVision ASIC più recente e combinano le novità più avanzate di ingegneria hardware per fornire uno degli switch più solidi ed efficienti del settore dal punto di vista energetico. La tecnologia stacking è implementata negli switch HP serie 3800 per offrire flessibilità pari allo chassis in un fattore di forma impilabile flessibile. Figura 5. Switch modulare HP 3800 Vantaggi degli switch HP serie 3800 Serie di switch impilabili Layer 3 completamente gestiti Architettura estremamente flessibile a bassa latenza SFP+, 10GBASE-T, PoE+, stacking modulare Tecnologia di stacking altamente flessibile Garanzia a vita leader del settore Router HP serie HSR6600 I router HP serie 6600/HSR6600 sono router multi-core progettati per offrire prestazioni superiori, servizi flessibili, maggiore capacità di accesso e affidabilità altissima. Come primi router per la convergenza dei servizi basati su processore multi-core, i router HP serie 6600/HSR6600 migliorano sensibilmente la capacità di elaborazione dei servizi con opzioni dell'architettura di elaborazione sia distribuite che centralizzate, routing isolato, motori di servizio e pannelli di controllo e di assistenza isolati che offrono maggiore affidabilità, continuità dei servizi e flessibilità. Il processore multi-core HP 6600/HSR6600 è in grado di gestire servizi diversi, come NAT (Network Address Translation), QoS (Quality of service), IPSec e NetStream, senza moduli di servizio dedicati. I router HP serie 6600/HSR6600 presentano una struttura modulare, crittografia hardware incorporata e configurazioni flessibili di distribuzione e comprendono i moduli HIM (-Speed Interface Module) e MIM (Multi-Function Interface Module) che offrono opzioni per la personalizzazione della rete e protezione dell'investimento. Questi router offrono un'affidabilità di classe portante a livello di rete, dispositivo, collegamento e layer di servizio. 7

8 Figura 6. Router HP 6600/HSR6600 Vantaggi dei router serie 6600/HSR6600 Un'architettura di servizio avanzata multi-core a prestazioni elevate che utilizza motori distinti per il routing e i processi di servizio. Ogni modulo di servizio elabora in modo indipendente i servizi distribuiti come NAT, IPSec e NetStream, migliorando le funzionalità di servizio integrate del sistema ed eliminando i costi elevati associati ai tradizionali router avanzati Affidabilità di classe carrier con piani separati per controllo e dati onde evitare interferenze tra le applicazioni dei servizi e quelle di controllo quando il sistema funziona ad alta velocità I router HP 6604/6608/6616/HSR6600 applicano la ridondanza per i componenti essenziali, come RPU, PSU e bus di gestione, per implementare i cambiamenti in base allo stato I router HP serie 6600/HSR6600 supportano MPLS TE Fast Reroute (FRR), IP FRR, Non Stop Routing (NSR), e BFD per implementare il cambio rapido di percorso in caso di collegamento difettoso Grande capacità di routing: supporto dei protocolli di routing dinamico e statico IPv4/IPv6, compresi i protocolli RIP/RIPng, OSPF/OSPFv3, IS-IS/IS-ISv6, BGP/BGP4+, il routing diversificato in base ai criteri e i criteri di routing, MPLS, inclusi i servizi L2 VPN e L3 VPN e MPLS TE Funzionalità di accesso e convergenza a banda ridotta ad alta densità: interfacce POS canalizzate ad alta densità Crittografia straordinaria: la crittografia dell'hardware consente la crittografia IPSec a prestazioni elevate, per la crittografia efficace dei dati senza investimenti aggiuntivi, garantendo la sicurezza dei dati nelle reti WAN e Intranet Funzioni complete di sicurezza/firewall: filtri pacchetto e firewall con stato, filtri dei pacchetti d'attacco e generazione di file di registro dei filtri, tecnologie per la protezione degli attacchi ARP, protezione dagli attacchi a pacchetto singolo, protezione dagli attacchi di scansione, protezione dagli attacchi flood, funzione Blacklist, funzione inerente le statistiche del traffico, filtro URL, monitoraggio comportamento utenti DVPN (dynamic virtual private network): raccoglie, gestisce e distribuisce indirizzi pubblici dinamici attraverso il protocollo di gestione indirizzi VPN (VAM), rendendo disponibile la connessione VPN tra rami aziendali che utilizzano indirizzi dinamici per accedere alla rete pubblica QoS/CAR gerarchica: gestione uniforme del traffico e pianificazione gerarchica del traffico in base all'utente, al servizio di rete e all'applicazione. Fornisce un controllo del traffico e servizi di garanzia di qualità più accurati rispetto a QoS tradizionali 8

9 Panoramica della soluzione La soluzione HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti) integra le funzionalità Lync a cui l'utente aziendale tipico accede quotidianamente. L'architettura di riferimento è stata progettata per offrire queste funzionalità pur rimanendo conveniente. La semplicità è stato un elemento chiave nella progettazione della soluzione. Tabella 1. Panoramica della soluzione Descrizione Valore Client Lync 2500 Utenti attivi al 100% Siti Messaggistica istantanea e presenza Conferenza telefonica audio, video, con accesso esterno e Web Conferencing Condivisione applicazioni e Collaborazione dati Chat persistente e Conformità Proxy inverso Office Web App Monitoraggio Archiviazione Gateway PSTN Uno Sì Sì Sì Sì Non verificato Sì Sì Sì Sì Utenti abilitati per il VoIP aziendale 60% Chiamate PSTN l'ora / tipo di trunk 4 / T1 Telefonate con bypass multimediale 65% Connettività utente remota / utenti esterni Sì / 30% Infrastruttura virtualizzata Lync Server versione 2013 Alta disponibilità Sì Standard No Massimo di utenti attivi per server 2500 Storage Interno nel server 9

10 Capacità e dimensionamento Esistono diversi strumenti di sostegno per la progettazione e il dimensionamento dell'implementazione di Lync Server Tali strumenti comprendono HP Sizer for Microsoft Lync Server 2013, che genera una distinta base dei componenti di server e di storage di HP. Microsoft Lync Server 2013 Capacity Calculator offre una serie di dati per i vari componenti del carico di lavoro e calcola la quantità di server necessari per ciascun ruolo server. Microsoft fornisce inoltre Microsoft Lync Server 2013, Strumento di pianificazione per semplificare la definizione della topologia del sito, dei ruoli server e dell'hardware necessario per ogni sito. HP Sizer for Microsoft Lync Server 2013 HP Sizer for Microsoft Lync Server 2013 analizza il server HP e l'hardware di storage necessario per implementare le funzionalità selezionate nel programma. Vengono immessi il nome del sito e il numero di utenti domiciliati nel sito. Le funzionalità di Lync vengono selezionate tramite le caselle di controllo. Questo programma consente di configurare la funzionalità VoIP aziendale e di condividere la configurazione dei ruoli. Al termine dell'operazione, viene generata una distinta base che può essere consegnata al rivenditore HP per richiedere un preventivo per i componenti del server e di storage. HP Sizer for Microsoft Lync Server 2013 è disponibile sul sito Web di HP ActiveAnswers: hp.com/solutions/activeanswers/sizers Figura 7. HP Sizer for Microsoft Lync Server

11 Microsoft Lync Server 2013 Capacity Calculator Microsoft Lync Server 2013 Capacity Calculator è un foglio di calcolo Excel che consente di immettere il numero di utenti ed è preconfigurato con diversi carichi di lavoro di Lync Server I carichi di lavoro vengono specificati in base alla percentuale di utenti totali che utilizzano una specifica funzionalità di Lync. I dati predefiniti del programma possono essere usati come base di partenza, oppure è possibile immettere dei valori personalizzati nelle cellule arancioni se sono disponibili dati più precisi sull'ambiente. Il sistema genera un consiglio in merito al numero di server per ogni ruolo server. Microsoft Lync Server 2013 Capacity Calculator può essere scaricato dal sito Web di Microsoft: microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=36828 Figura 8. Microsoft Lync Server 2013 Capacity Calculator 11

12 Microsoft Lync Server 2013, Strumento di pianificazione Microsoft Lync Server 2013, Strumento di pianificazione permette di descrivere la configurazione del sito Lync e presenta una selezione specifica per i requisiti aziendali, abbinata al numero di server e di componenti di rete necessari per l'implementazione della topologia generale. La progettazione inizia con un'intervista per valutare le funzionalità di Lync e le opzioni ad alta disponibilità, per poi procedere alla descrizione del sito comprensiva della sede centrale e delle filiali e delle funzionalità attivate per ogni sito. Vengono poi richieste informazioni relative alle funzionalità di Web Conferencing, Voce, Messaggistica unificata di Exchange e altre funzionalità di Lync, per garantire un'implementazione precisa. Microsoft Lync Server 2013, Strumento di pianificazione può essere scaricato dal sito Web di Microsoft: microsoft.com/en-eg/download/details.aspx?id=36823 Figura 9. Microsoft Lync Server 2013, Strumento di pianificazione Vengono eseguiti tutti gli strumenti e i risultati vengono confrontati tra loro per verificare che il dimensionamento sia preciso. Lo strumento di HP fornisce i risultati relativi al server e allo storage in base alle specifiche funzionalità fornite dai server ProLiant. Gli strumenti per il dimensionamento di Microsoft offrono una stima del dimensionamento in base a una piattaforma server generica, che deve essere personalizzata in base all'hardware specifico da usare per ottenere un dimensionamento corretto. Componenti della soluzione Schema sintetico della configurazione Il seguente schema mostra una panoramica della configurazione logica della soluzione HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti). La configurazione è suddivisa nei tre ambienti di rete: Internet, rete Edge (DMZ) e rete LabNet. I server raffigurati nello schema sono necessari per il supporto delle funzionalità di Lync Server 2013 distribuite per la configurazione e vengono distribuiti come server virtuali. 12

13 Figura 10. Schema di configurazione I firewall e il server preposti al ruolo di proxy inverso Lync sono necessari per l'implementazione in ambiente di produzione, ma non sono stati distribuiti ai fini di verifica in questa configurazione sperimentale. Leggere il paragrafo Configurazioni del server per maggiori informazioni sui ruoli server e sulla loro rilevanza per l'azienda. La configurazione utilizzata a supporto dell'architettura di riferimento si articola in numerosi componenti hardware e software. Di seguito vengono indicati dettagliatamente i componenti e i relativi ruoli. Configurazione del software Il fulcro del progetto è la convalida dei ruoli di Lync Server basati sulle macchine virtuali Hyper-V con Windows Server 2012 che funge da sistema operativo host sui server host HP ProLiant DL380p Gen8. Software sistema operativo Microsoft Windows Server 2012 (compresa la virtualizzazione Hyper-V) Software applicativo Microsoft Lync Server 2013 HP Intelligent Management Center (IMC) Configurazione sito La configurazione del sito relativa a Lync Server si articola in numerosi componenti: sito fisico, sito di Active Directory e sito di Lync. La configurazione di test riguarda un solo sito fisico, un solo sito Active Directory e un sito centrale Lync. I siti Lync sono separati dai siti fisici e di Active Directory e sono definiti nella topologia di Lync. Il sito centrale di Lync contiene un server virtualizzato Lync Server 2013 Standard Edition. I siti delle filiali non sono stati configurati né utilizzati ai fini di questo test, ma un cliente ha implementato le filiali nel progetto tramite Survivable Branch Appliance (SBA) o Survivable Branch Server (SBS). Configurazione di rete La configurazione di rete si articola in una combinazione di server e dispositivi HP Networking su cui si basano le funzionalità dell'infrastruttura Lync ed è distribuita in tre segmenti di rete e un segmento di telefonia: LabNet: la rete sperimentale che simula le connessioni alla rete del client o del data center. Rete Edge: una rete periferica (o DMZ) configurata tra LabNet e Internet. La rete Edge è delimitata da due firewall. Internet: una rete pubblica a cui ci si collega tramite connessione WAN (Wide Area Network) per permettere agli utenti esterni all'azienda di collegarsi alla rete Edge e di accedere ai servizi aziendali. 13

14 PSTN (Public Switched Telephone Network): un segmento telefonico che si collega mediante il router multiservizi (MSR) HP e può contenere una centralina PBX (Private Branch exchange). Il segmento telefonico si collega a provider di telefonia esterni per consentire di telefonare a utenti esterni di servizi telefonici. Lo switch centrale HP 8206 zl è il backbone dell'infrastruttura di rete e consente di collegare i server fisici e virtuali, i router e i client. Ai fini di questo test, i firewall e il server proxy inverso Lync Server 2013 non sono stati inclusi nella configurazione, ma sono necessari per le implementazioni di Lync Server in ambiente produttivo. Switch di rete HP La rete sperimentale interna contiene uno switch centrale HP 8206 zl con due moduli Gig-T PoE+ a 20 porte e SFP v2 zl a 4 porte come backbone della rete. Offre 40 porte 1GbE per la connessione a due switch HP 3800 all'host Hyper-V e ai server degli strumenti su cui si basano Lync Stress and Performance Tool e HP Intelligent Management Center. Server, rete, connettività Per i server ProLiant è disponibile un'ampia varietà di schede di rete da 1 e 10 GbE con varie funzionalità, con possibilità di sostituire la scheda quando cambiano i requisiti. Le schede FlexibleLOM (Flexible LAN on Motherboard) illustrate sotto permettono di cambiare la personalità delle porte di rete incorporate nel server. Le schede FlexibleLOM illustrate nella figura 11 possono essere sostituite senza strumenti. Figura 11. Schede FlexibleLOM per i server HP ProLiant DL Scheda Ethernet HP 1Gb 331FLR FIO a 4 porte Adattatore FlexFabric 10Gb 554FLR-SFP+ FIO a 2 porte Le schede Ethernet HP 1GbE 4P 331FLR e HP Ethernet 1Gb 331T a 4 porte scelte per questa configurazione vengono impiegate sui server DL380p e DL360p per fornire diverse porte 1 GbE per ciascun server fisico. Connettività di rete Hyper-V La configurazione di rete disponibile in Windows Server 2012 Hyper-V si articola in 3 tipi di reti: 1) esterna, 2) interna e 3) privata. Per maggiori informazioni su ciascuna di queste reti, visitare la pagina: Nel nostro ambiente, i server host Hyper-V contengono schede di rete fisiche (schede FlexibleLOM 331FLR e 331T) che permettono di accedere alle reti interne ed esterne. Gli switch virtuali Hyper-V sono stati creati in Hyper-V Manager e si collegano a reti esterni. Le schede di rete virtuali delle macchine virtuali si collegano a uno switch virtuale che permette di accedere alla rete appropriata, come illustrato sotto. 14

15 Figura 12. Indirizzamento della rete server Configurazioni del server I server ProLiant Generation 8 installati in rack sono stati scelti per conseguire gli obiettivi di semplicità e convenienza del progetto, fornendo comunque il massimo in termini di potenza e funzionalità. I server ProLiant DL380p Gen8 vengono utilizzati per i server host Hyper-V per fornire ulteriori slot PCI e un numero superiore di dischi rigidi interni rispetto ai server DL360p Gen8. Server host fisici Hyper-V I server host Hyper-V offrono l'infrastruttura per la configurazione di prova, comprensiva di: Lync Server 2013 Standard Edition, SQL Server, Office Web Apps Server, server Edge, Active Directory Domain Controller e HP Network Intelligent Management Center. I server host Hyper-V utilizzano Windows Server 2012 Standard Edition, che comprende molte funzionalità ottimizzate per la virtualizzazione. I server host Hyper-V utilizzano processori Intel Xeon a 8 core con Hyper-Threading abilitato, così in Hyper-V sono disponibili 16 core logici da assegnare (per ogni socket del processore ci sono solo 8 core effettivi). I core vcpu trattati di seguito sono i core logici Hyper-Threaded. 15

16 Tabella 2. Configurazione del server host Hyper-V Modello server Sistema operativo Processore/Core Memoria Archiviazione locale Controller di rete Controller di storage Hyper-Threading (HT) Ruolo server DL380p Gen8 Windows Server 2012 Standard a 64 bit Due processori - Intel Xeon E (2,90 GHz) a 8 core Hyper-Threading attivati sul server host 192 GB (12 x 16GB) 8 x 146 GB SAS 15,000 RPM Scheda Ethernet HP 1GbE 4P 331FLR FIO e scheda Ethernet HP 1Gb 331T a 4 porte Smart Array P420i con 1GB FBWC Abilitata Server host Hyper-V Server Active Directory virtuale Il server Active Directory offre servizi di infrastruttura, tra cui: DC (Domain Controller), GC (Global Catalog), DNS (Domain Name Service) e DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol). I servizi di Active Directory e del nome sono essenziali per la distribuzione e il funzionamento di Lync. Tabella 3. Configurazione del server Active Directory Modello server Sistema operativo Virtual Machine (Macchina virtuale) Windows Server 2012 Standard a 64 bit Core virtuali 4 vcpu Rapporto di oversubscription di 1:2 Memoria Storage Rete Ruoli server 8 GB di RAM fissa OS VHDx: 60 GB con espansione dinamica Interna: 1 GbE Domain Controller, Global Catalog, DNS (Domain Name Service) e DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) Server virtuale Lync Server 2013 Standard Edition Il server Lync Server 2013 Standard Edition fornisce i servizi Lync necessari per le piccole imprese e viene distribuito per includere il database utilizzato da Lync per lo storage dei dati. Il server Lync Server Standard Edition fornisce informazioni sulle presenze, messaggistica istantanea, servizi di conferenza e VoIP aziendale su un unico server. Per questa distribuzione semplificata, i ruoli di mediazione e monitoraggio Lync sono stati collocati sul server Standard Edition. I database del server di monitoraggio risiedono invece su un server SQL separato. Tabella 4. Configurazione del server Lync Server 2013 Standard Edition Modello server Sistema operativo Virtual Machine (Macchina virtuale) Windows Server 2012 Standard a 64 bit Core virtuali 6 vcpu Rapporto di oversubscription di 1:2 Memoria Storage Rete Ruoli server 32 GB fissa OS VHDx: 146 GB con espansione dinamica Interna: 1 GbE Lync Front-End Server (Standard Edition con Mediation e Monitoring collocati) 16

17 Server virtuale Lync Server 2013 Edge Il server Lync Server 2013 Edge supporta gli utenti esterni per la connessione alle conferenze Lync. Gli utenti esterni sono utenti aziendali che si collegano da Internet, utenti di altre aziende e utenti con client portatili che si collegano al server Edge. Il server Edge consente inoltre all'organizzazione Lync di connettersi ai servizi di messaggistica istantanea. Tabella 5. Configurazione del server Lync Server 2013 Edge Modello server Sistema operativo Virtual Machine (Macchina virtuale) Windows Server 2012 Standard a 64 bit Core virtuali 6 vcpu Rapporto di oversubscription di 1:2 Memoria Storage Rete Ruoli server 16GB fissa OS VHDx: 146 GB con espansione dinamica Esterna/DMZ: 4 x 1GbE Lync Edge Server SQL Server virtuale Il server di database SQL contiene i database dei ruoli di monitoraggio di Lync. La distribuzione di un server SQL separato per il ruolo di monitoraggio di Lync è una procedura ottimale Microsoft. Tabella 6. Configurazione del server SQL Modello server Sistema operativo Virtual Machine (Macchina virtuale) Windows Server 2012 Standard a 64 bit Core virtuali 6 vcpu Rapporto di oversubscription di 1:2 Memoria Storage Rete 32 GB fissa OS VHDx: 146 GB con espansione dinamica Interna: 1 GbE Ruoli server SQL Server 2012 Office Web Apps Server virtuale Office Web Apps Server consente di accedere ai file Microsoft PowerPoint durante una conferenza Web Lync. Office Web Apps Server è un nuovo ruolo server introdotto con i prodotti Office 2013 e viene utilizzato in tutta l'organizzazione per l'accesso a ulteriori tipi di file Microsoft Office. Tabella 7. Configurazione di Office Web Apps Server Modello server Sistema operativo Virtual Machine (Macchina virtuale) Windows Server 2012 Standard a 64 bit Core virtuali 4 vcpu Rapporto di oversubscription di 1:2 Memoria Storage Rete Ruoli server 8GB fissa OS VHDx: 72 GB con espansione dinamica Interna: 1 GbE Office Web Apps Server 17

18 Server virtuale Intelligent Management Center Il server HP Intelligent Management Center (IMC) consente la gestione e il monitoraggio della rete per i dispositivi di rete installati nella configurazione. IMC fornisce viste grafiche dei dispositivi di rete, consente di gestire configurazioni comprensive di backup e di ripristinare le configurazioni e i lavori tra fornitori diversi di dispositivi di rete. Tabella 8. Configurazione del server Intelligent Management Center Modello server Sistema operativo Virtual Machine (Macchina virtuale) Windows Server 2012 Standard a 64 bit Core virtuali 4 vcpu Rapporto di oversubscription di 1:2 Memoria Storage Rete Ruolo server 16GB fissa OS VHDx: 60 GB con espansione dinamica Interna: 1 GbE Server IMC Server fisico di Lync Stress and Performance Tool Il server di Lync Stress and Performance Tool che genera il traffico del client per l'infrastruttura è composto da un server fisico con le seguenti caratteristiche: Tabella 9. Configurazione del server di Lync Stress and Performance Tool Modello server Sistema operativo Processore/Core Memoria Archiviazione locale Controller di rete Rete Controller di storage Hyper-Threading (HT) DL360p Gen8 Windows Server 2012 Standard a 64 bit Due processori - 4 Core Intel Xeon E (3.30 GHz) Hyper-Threading attivati 64 GB (8 x 8GB) 4 x 146 GB SAS 15,000 RPM Scheda Ethernet HP 1GbE 4P 331FLR FIO e scheda Ethernet HP 1Gb 331T a 4 porte Interna Smart Array P420i con 1GB FBWC Abilitato 18

19 Server gateway fisico Il server gateway simula la connessione a un telefono PBX (Private Branch Exchange) tradizionale ed è composto da un server fisico con le seguenti caratteristiche: Tabella 10. Configurazione del server gateway Modello server Sistema operativo Processore/Core Memoria Archiviazione locale Controller di rete Rete Controller di storage Hyper-Threading (HT) DL360p Gen8 Windows Server 2012 Standard a 64 bit Due processori - 4 Core Intel Xeon E (3.30 GHz) Hyper-Threading attivati 64 GB (8 x 8GB) 4 x 146 GB SAS 15,000 RPM Scheda Ethernet HP 1GbE 4P 331FLR FIO e scheda Ethernet HP 1Gb 331T a 4 porte Interna Smart Array P420i con 1GB FBWC Abilitato Configurazione dello storage La configurazione di storage dell'ambiente virtualizzato Lync Server 2013 utilizza i dischi rigidi interni dei server ProLiant. I dischi rigidi interni servono a conseguire l'obiettivo di semplicità e convenienza del progetto. La configurazione delle unità varia tra i server ProLiant DL380p Gen8 (host Hyper-V) e i server ProLiant DL360p Gen8 (Tool). ProLiant DL380p Gen8 Per l'archiviazione, ogni server ProLiant DL380p Gen8 utilizza otto dischi rigidi con due array configurati nel modo seguente: Tabella 11. Disposizione fisica dell'archiviazione di DL380p Array N. dischi - Dimensioni Capacità utile (dischi da 15K RPM) Tipo RAID Array SAS A GB 146 GB RAID 1 Array SAS B con spare GB + Spare 584 GB RAID 5 L'array SAS A contiene i file del sistema operativo per il server host Hyper-V ed è presentato all'host Hyper-V come unità C. L'array SAS B contiene i file VHDx (Virtual Hard Disk) per le macchine virtuali Hyper-V ed è presentato all'host Hyper-V come unità H:, come raffigurato di seguito. Tabella 12. Disposizione logica del volume DL380p Unità Scopo Capacità utile Tipo RAID C: Sistema operativo 146 GB RAID 1 H: Volume dati 584 GB RAID 5 19

20 Ogni macchina virtuale è collocata su un file VHDx distinto situato sul volume dati (H:) come illustrato di seguito: Figura 13. Configurazione dell'host DL380p Gen8 Hyper-V: storage logico Edge Office SQL Lync-SE Host01 IMC AD-DC Host02 H:\ Data Volume Virtual Hard Disks H:\ Data Volume Virtual Hard Disks VHDx LyncSE VHDx AD-DC VHDx SQL VHDx IMC VHDx OWA VHDx Edge 20

21 I file VMDx contenenti i file del SO di ogni macchina virtuale sono presentati in Hyper-V Manager a IDE Controller 0 come illustrato nelle figure seguenti. Figura 14. Configurazione della macchina virtuale: file VHDx per il sistema operativo per il server front-end 21

22 Figura 15. Configurazione della macchina virtuale: file VHDx per il sistema operativo per il server Edge 22

23 Figura 16. Configurazione della macchina virtuale: file VHDx per il sistema operativo per il server SQL 23

24 Figura 17. Configurazione della macchina virtuale: file VHDx per il sistema operativo per il server WEBAPP ProLiant DL360p Gen8 Per l'archiviazione, ogni server ProLiant DL360p Gen8 utilizza quattro dischi rigidi con un array configurato nel modo seguente: Tabella 13. Disposizione fisica dell'archiviazione di DL360p Array N. dischi - Dimensioni Capacità utile (dischi da 15K RPM) Tipo RAID Array SAS A GB 292 GB RAID 10 L'array SAS A contiene i file del sistema operativo del server degli strumenti. Sull'array SAS A è stato creato un volume logico delle dimensioni di 136 GB ed è stato configurato come unità C nel seguente modo: Tabella 14. Disposizione logica del volume DL360p Unità Scopo Capacità utile Tipo RAID C: Sistema operativo 136 GB RAID 10 Configurazione di Lync Stress and Performance Tool I test delle prestazioni eseguite con Microsoft Lync Stress and Performance Tool offrono una rappresentazione del traffico generato dal punto di vista del client. I test simulano le interazioni dei client Lync con i server Lync Server Il traffico del client Lync viene generato mediante il server di Lync Stress and Performance Tool che simula 2500 utenti. 24

25 Questi test simulano il traffico presente nell'ambiente di produzione del cliente. Il carico di lavoro generato durante ogni test serve a stabilire se la soluzione è in grado di supportare 2500 utenti in tutti i componenti del sistema. Ogni ciclo di test dura dodici ore. Nota Gli strumenti per determinare le dimensioni utilizzati per Lync specificano il numero totale di utenti e la percentuale del numero totale di utenti abilitati per ogni carico di lavoro. Lync Stress and Performance Tool funziona invece in modo diverso. Il carico di lavoro Lync viene assegnato a un determinato numero di utenti. Di conseguenza, il numero totale di utenti di Lync Stress and Performance Tool può risultare maggiore del numero totale di utenti indicati per il dimensionamento della capacità. Il numero di utenti configurati per ciascun carico di lavoro viene definito nelle tabelle nell'appendice 3. Le righe di questa tabella corrispondenti alla funzionalità corrispondono a un carico di lavoro Lync, ad esempio AV. Il numero di utenti configurato per il carico di lavoro può essere calcolato sottraendo il numero LowIndex dal numero Index. Test e risultati La soluzione HP Converged Systems RA per Microsoft Lync Server 2013 Mid Market (2500 utenti) è stata concepita per supportare una serie di utenti con un'infrastruttura debitamente dimensionata e collaudata. Descrizione del carico di lavoro Il carico di lavoro dell'architettura per 2500 utenti è suddiviso a grandi linee in 4 piani di test in totale. Di seguito sono indicati i dettagli dei piani di test: utenti, con il 30% degli utenti abilitato per la funzionalità VoIP aziendale (valore predefinito) utenti, con il 30% degli utenti abilitato per la funzionalità VoIP aziendale (valore predefinito) e 82 Chiamate simultanee utenti, con il 60% degli utenti abilitato per la funzionalità VoIP aziendale (valore predefinito) utenti, con il 60% degli utenti abilitato per la funzionalità VoIP aziendale e 82 Chiamate simultanee Tabella 15. Ulteriori informazioni sui carichi di lavoro Piani di test Numero di utenti Conversazioni l'ora (PSTN) Utenti abilitati per IM Utenti abilitati per UC-UC Utenti abilitati per UC-PSTN 1, , , , Nota Per maggiori informazioni sui modelli utente di Lync Server 2013, visitare la pagina: 25

26 Risultati Tabella 16. Test Case 1.1 Risultati del test Contatori (Front End Server Standard Edition) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (Monitoring Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (WEBAPP Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (EDGE Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V _2 - interfaccia Access Edge Scheda di rete Microsoft Hyper-V _5 - interfaccia Edge Internal Scheda di rete Microsoft Hyper-V _6 - interfaccia Web Conf Scheda di rete Microsoft Hyper-V _7 - interfaccia AV Edge Nota Tutti i valori relativi alle schede di rete Microsoft Hyper-V sono espressi in byte al secondo. 26

27 Figura 18. Test Case Risultati del test - Rete Tabella 17. Test Case 1.2 Risultati del test Contatori (Front End Server Standard Edition) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (Monitoring Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (WEBAPP Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V

28 Contatori (EDGE Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V _2 - interfaccia Access Edge Scheda di rete Microsoft Hyper-V _5 - interfaccia Edge Internal Scheda di rete Microsoft Hyper-V _6 - interfaccia Web Conf Scheda di rete Microsoft Hyper-V _7 - interfaccia AV Edge Nota Tutti i valori relativi alle schede di rete Microsoft Hyper-V sono espressi in byte al secondo. Figura 19. Test Case Risultati del test - Rete Tabella 18. Test Case 2.1 Risultati del test Contatori (Front End Server Standard Edition) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (Monitoring Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili

29 Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (WEBAPP Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (EDGE Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V _2 - interfaccia Access Edge Scheda di rete Microsoft Hyper-V _5 - interfaccia Edge Internal Scheda di rete Microsoft Hyper-V _6 - interfaccia Web Conf Scheda di rete Microsoft Hyper-V _7 - interfaccia AV Edge Nota Tutti i valori relativi alle schede di rete Microsoft Hyper-V sono espressi in byte al secondo. Figura 20. Test Case Risultati del test - Rete

30 Tabella 19. Test Case 2.2 Risultati del test Contatori (Front End Server Standard Edition) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (Monitoring Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (WEBAPP Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V Contatori (EDGE Server) Min Med Max Processore(*)\% tempo processore Memoria\MB disponibili Memoria\Pagine/sec Scheda di rete Microsoft Hyper-V _2 - interfaccia Access Edge Scheda di rete Microsoft Hyper-V _5 - interfaccia Edge Internal Scheda di rete Microsoft Hyper-V _6 - interfaccia Web Conf Scheda di rete Microsoft Hyper-V _7 - interfaccia AV Edge Nota Tutti i valori relativi alle schede di rete Microsoft Hyper-V sono espressi in byte al secondo. 30

31 Figura 21. Test Case Risultati del test - Rete Osservazioni La tabella riepilogativa dei risultati indica il comportamento previsto dei server soluzioni quando il carico di lavoro cambia nelle 4 iterazioni del test. Aumentando la percentuale di attività VoIP aziendale è aumentato l'utilizzo di CPU e il traffico di rete sulla macchina virtuale del server front-end. Tabella 20. Riepilogo del consumo medio di risorse delle macchine virtuali dei ruoli server Lync Server 2013 Front End SQL (DB di monitoraggio) OWA EDGE Prova CPU medie Mem. disp. media Media Mbps rete int. CPU medie Mem. disp. media Media Mbps rete int. CPU medie Mem. disp. media Media Mbps rete int. CPU medie Mem. disp. media Media Mbps rete Access Media Mbps rete int. Media Mbps rete WebConf Media Mbps rete AV 1, , , , ,001 0,068 0,001 0,004 1, , , , ,001 12,060 0,001 9,856 2, , , , ,001 0,081 0,001 0,004 2, , , , ,001 6,510 0,001 4,496 Osservazioni principali Abbiamo eseguito quattro diverse configurazioni di prova per comprendere l'effetto della modifica dei vari componenti del carico di lavoro sul processore, sulla memoria e sulla rete. Il dato che è emerso complessivamente è che questa configurazione dei server e dei dispositivi di rete è in grado di supportare 2500 utenti con il carico di lavoro più pesante testato. Il carico di lavoro più pesante che abbiamo testato ha causato un utilizzo massimo dell'80% circa delle CPU nel server front-end, come raffigurato sotto. Tutti gli altri componenti della soluzione, come memoria e rete, non sono stati utilizzati quanto le CPU, quindi non erano risorse limitative. La macchina virtuale del server front-end ha affrontato il carico più elevato tra tutti i server della soluzione, quindi è stata la risorsa di delimitazione. 31

32 Figura 22. Utilizzo delle CPU del carico di lavoro 2.2 (il carico di lavoro più pesante) dalla macchina virtuale del server front-end Conclusione La distribuzione di una soluzione aziendale Lync Server 2013 può essere un processo lungo e impegnativo. L'obiettivo di questo whitepaper è semplificare e accelerare la distribuzione delle soluzioni Microsoft Lync Server Questo whitepaper definisce l'hardware necessario per il supporto di un'infrastruttura virtualizzata Lync per supportare 2500 utenti Lync con diversi carichi di lavoro Lync simili a quelli utilizzati in una distribuzione aziendale tipica di Lync. I server HP ProLiant DL380p Gen8 con storage interno in formato piccolo e i controller Smart Array P420i sono stati usati come server host Hyper-V per l'esecuzione delle macchine virtuali su cui si basano i ruoli di Lync Server Questo whitepaper contiene i dettagli della configurazione relativi al sistema operativo host e guest, alle configurazioni del sottosistema di rete e dello storage e ai ruoli di Lync Server 2013 distribuiti per soddisfare i requisiti della soluzione. I risultati delle prestazioni di entrambe le prove con Microsoft Stress Test Tool hanno dimostrato che questa soluzione soddisfa i requisiti di processore, memoria, storage e connettività. I dati del test presentati in quest'architettura di riferimento sono stati usati da HP per verificare la precisione dei risultati di HP Planning Tool for Microsoft Lync Server Appendice 1 Distinta base Le distinte base illustrate sotto indicano i principali componenti hardware di storage e del server necessari per la configurazione consigliata; questo tuttavia non è da intendersi come un elenco completo di tutti i componenti necessari per realizzare l'intera soluzione. Per conoscere tutti i dettagli della configurazione, contattare il proprio rivenditore o responsabile vendite HP. Nota I codici prodotto sono validi al momento della pubblicazione e sono suscettibili di modifica. La distinta base non comprende tutte le opzioni di supporto né gli altri requisiti del rack e di alimentazione. In caso di domande sull'ordine, rivolgersi al proprio rivenditore o responsabile vendite HP per maggiori dettagli. hp.com/large/contact/enterprise/index.html 32

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10 PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 10 INDICE: DESCRIZIONE NR. PAGINA 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELL APPALTO 3 3.

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Per risparmiare tempo, finanze e risorse digitalizzando i documenti cartacei. Presentazione della soluzione

Per risparmiare tempo, finanze e risorse digitalizzando i documenti cartacei. Presentazione della soluzione Scheda Software HP Digital Sending (DSS) 5.0 Per risparmiare tempo, finanze e risorse digitalizzando i documenti cartacei Presentazione della soluzione Rendendo più fluida la gestione di documenti e dati,

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

La soluzione di Comunicazione Unificata. Documento tecnico

La soluzione di Comunicazione Unificata. Documento tecnico La soluzione di Comunicazione Unificata Documento tecnico indice Introduzione... 3 1. Descrizione della tecnologia VOIspeed e relativi vantaggi... 4 2. Servizi a valore aggiunto, risparmio indiretto, risparmio

Dettagli

Cisco SPA 122 ATA con router

Cisco SPA 122 ATA con router Data Sheet Cisco SPA 122 ATA con router Servizio VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio VoIP (Voice

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli