vacanze in bianco e nero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "vacanze in bianco e nero"

Transcript

1 Estate tarantina Il poker del MarTa Versi immortali che rivivono attraverso la voce italiana di Al Pacino e Jack Nicholson, fra gli ori e i marmi della città classica. Giancarlo Giannini ha fatto da guida nell antro di Polifemo e sulla spiaggia di Nausicaa nel penultimo appuntamento che ha unito poesia e archeologia Settimanale di attualità, politica, cultura ed eventi ANNO IX - N agosto ,50 Bagni Nettuno di Taranto Foto di Nicola Giudetti Amarcord vacanze in bianco e nero Solleone e piogge torrenziali: ecco com è il nostro ferragosto. E quello di mezzo secolo fa? Abbiamo chiesto al nostro consulente storico Antonio Fornaro come i tarantini facessero fronte al caldo torrido

2 E tra QUARANT ANNI E NON SENTIRLI ci racconta di un perfido scherzo ideato da Filippo Brunelleschi, quello della Cupola del Duomo di Firenze, ai danni di un suo amico, il legnaiolo Manetto detto il Grasso. Con la complicità di un incredibile numero di cittadini fiorentini, Il Brunelleschi finisce pe far credere a Manetto di non essere il legnaiolo ma il fannullone Mannini. In profonda crisi d identità il Grasso, non potendo fuggire da se stesso, decide di fuggire dalla città rifugiando addirittura in Ungheria.Circa tre secoli dopo una simile burla viene architettata dal Marchese del Grillo, anch egli immortalato da Monicelli e da un irresistibile Alberto Sordi, ai danni del povero carbonaio Gasperino al quale, complice una straordinaria somiglianza, fa credere di essere il vero Marchese Onofrio del Grillo. Sicché le zingarate di Amici miei sono ispirate a fatti realmente accaduti e noti in tutta Firenze. Gli stessi personaggi sono la trasposizione filmica di personaggi realmente esistiti nella Toscana degli anni Trenta.Se gli Amici miei sono ancora tra noi, e dentro ognuno di noi, è perché rimane un retaggio prezioso, quasi un carattere genetico, che abbiamo acquisito in quella strepitosa stagione della cultura prima Umanistica e poi Rinascimentale che ha generato il medi Vito Pietro Corrente controcorrente Editoriale 3 Era esattamente il 15 agosto del 1975 quando il Perozzi, il Sassaroli, il Necchi, il Melandri e l impareggiabile Conte Mascetti entrarono fragorosamente nella vita e nel costume degli italiani di quella generazione, e di tutte le successive, per non uscirne mai più. Mario Monicelli, portando a compimento un progetto incompiuto di Pietro Germi, non so quanto consapevolmente e con la magistrale interpretazione di Philippe Noiret, Adolfo Celi, Duilio Del Prete, Gastone Moschin e Ugo Tognazzi, ha realizzato con Amici miei un affresco dotato di vita propria che rappresenta lo spirito di sei secoli di noi italiani e della nostra italianità.la supercazzolaprematurata non nasce con il Conte Macetti e non finisce con lui, e riprende lo spirito burlesco che ha attraversato tipicamente la letteratura italiana a partire dal Decameron del Boccaccio per giungere ai nostri giorni. Non opere di pura fantasia ma che affondano le loro radici nella quotidianità dell Italia del quattrocento ed in quella esperienza unica ed irripetibile che è stata la civiltà dei Comuni. Ne è buona testimonianza una novella di Antonio Manetti, poeta, scrittore, biografo ed architetto del 400, nella quale Fulmini e saette Per chi sperava di godersi le vacanze c è un cambio di programma: il maltempo in Puglia si fa sentire - e vedere - su entrambi i versanti. Violente grandinate, trombe d aria, strade invase dall acqua. La furia degli elementi non ha risparmiato nemmeno le colture. glio della cultura italiana ed europea dei secoli a venire.realtà e finzione si nutrono della burla, dello scherzo, della zingarata che si generano in quell autentico brodo di coltura rappresentato dal borgo, dal comune, da quel crogiolo di uomini e di identità che si uniscono e si combattono all ombra del campanile. Questo spirito appare oggi notevolmente affievolito, ma sono convinto che alberga ancora in noi anche se dormiente.potrebbe essere piacevole trascorrere ancora una serata con gli Amici, alcuni dei quali purtroppo non sono più tra noi, e provare a risvegliare il bell addormentato. Buon Ferragosto.

3 E 2 tra

4 E 4 tra

5 E tra 5 hanno Sapete cos è il sexting? Hanno dai 12 ai 19 anni. Il loro obiettivo è omologarsi al gruppo, in fatto di sesso. Abbiamo ascoltato la testimonianza di una insegnante di educazione fisica: «Attenzione adulti, non imbarazzatevi davanti a certi argomenti con i vostri ragazzi, parlatene o la loro formazione sessuale sarà completamente delegata al web» di Fabiana Spada Una o due generazioni fa, e non mi sento una cariatide in merito, a anni c era ancora chi giocava a Barbie con le sorelle minori, il sesso si cominciava a conoscerlo 3-4 anni dopo, parlandone a scuola con le compagne, tanto per incominciare. Ora? Ora è completamente diverso, a 12 anni vogliono già liberarsi della verginità, mettendola nella lista delle cose da fare. La formazione è oramai delegata al web, per cui tutto più veloce, anticipato, smisurato, passioni usa e getta, linguaggio crudo, foto hard, pasticche da sballo, sexting spinto, le relazioni degli adolescenti sono sempre più spregiudicate. A volte leggere la chat di alcuni 12enni lascia alquanto scioccati; parole come la vagi e il pisi, si scopa e si tromba, sono all ordine del giorno. Il sexting ovvero mandare ad amici e non, immagini e video provocanti, è diffusissimo. Una ricerca di Save The Children su un campione di 100 ragazzi dai 12 ai 19 anni, rivela che 22 di loro considera il sexting Facciamolo subito molto comune. La Psicologa Stefania Andreoli, Presidente dell Associazione Alice onlus che lavora nelle scuole con progetti sull educazione all affettività, ha dichiarato che sui social si possono vedere foto di adolescenti post coitum, comunicando così agli amici che cosa Spesso bevono, fanno uso di droghe e finiscono a letto con il primo venuto. Non si tratta di una perdita di valori, loro sanno che non è giusto ciò che fanno, ma lo richiede il gruppo, lo fanno per non sentirsi sfigate. fatto, per essere fighi come loro, per dimostrare di non essere indietro dal punto di vista sessuale, di non essere sfigati quindi. Per non parlare del fast sex, alle feste, in spiaggia, nei bagni delle scuole; solo incontri casuali e disimpegnati. Dietro al fast sex molto spesso si nasconde una depressione, accompagnata solitamente da alcol e droghe. Molti incontri avvengono con sconosciuti, ma la maggioranza sceglie amici o persone con cui esiste un minimo di relazione. Secondo la dott.ssa Andreoli oramai non si fa più confusione sui comportamenti ma molto di più sui sentimenti; sarebbe utile che gli adulti senza imbarazzo, guidassero i teenagers senza giudicarli e abbattendo il muro della non-comunicazione, evitando così che l educazione sessuale sia affidata a internet. Noi di Extra Magazine abbiamo raccolto una testimonianza di un insegnante di un Istituto Professionale di Taranto, una donna che oltre a insegnare educazione fisica, parla da sempre con i propri studenti di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, della masturbazione e dell importanza dell uso del preservativo. «Rimango sbalordita quando sento raccontare da ragazzine di primo (14 anni) le loro esperienze nei locali, alle feste e naturalmente sessuali; ne parlano con una facilità aberrante. Spesso bevono, fanno uso di droghe e finiscono a letto con il primo venuto. Non si tratta di una perdita di valori, loro sanno che non è pudico, eticamente giusto ciò che fanno, ma lo richiede il gruppo, lo fanno per non sentirsi sfigate, più ragazzi hai e più figa sei. Ciò che mi ha lasciata esterrefatta è stato qualche tempo, mentre parlavo di masturbazione in una classe di terzo, riferendomi ai maschietti e specificando che è una pratica che va fatta per sfogare gli ormoni in subbuglio alla loro età, uno di loro mi disse apertamente che non c è più bisogno, che oramai ci sono le trombamiche pronte all uso. Io parlo molto con le mie ragazze del valore della verginità, del rispetto del proprio corpo e della propria dignità. La colpa è delle famiglie fino a un certo punto, molto più responsabile è la tv spazzatura che trasmette immagini di ragazze alquanto espansive, oltre che all uso smodato di internet».

6 E 6 tra Estate tarantina Il poker del MarTa Versi immortali che rivivono attraverso la voce italiana di Al Pacino e Jack Nicholson, fra gli ori e i marmi della città classica. Giancarlo Giannini ha fatto da guida nell antro di Polifemo e sulla spiaggia di Nausicaa nel penultimo appuntamento che ha unito poesia e archeologia di Titty Battista - Foto di Marco Stefano Vitiello Anche il terzo appuntamento dell incontro fra archeologia e spettacolo dal vivo, svoltosi sabato 8 agosto al MarTa, ha centrato il suo obiettivo e, così, ancora una volta, dopo i due appuntamenti precedenti, con Isabella Ferrari e Michele Placido, anche il terzo ha portato all attenzione degli oltre 200 spettatori presenti, i miti attraverso la lettura di significativi e scelti brani tratti dall Odissea di Omero. Anche sabato scorso ha fatto da grande richiamo per il pubblico - oltre all Ulisse di Omero - anche il suo eccellente interprete, Giancarlo Giannini, affiancato per la parte musicale dai professori di arpa celtica Roberta Procaccini e di violoncello, Gianni Cuciniello. Una delle voci più belle del panorama internazionale (sue le voci di Al Pacino, Jack Nicholson, Michael Douglas, Gerard Depardieu, Dustin Hoffman e tanti altri) ha scaldato da subito il clima, già di per sé molto caldo a dire il vero, del chiostro degli Alcantarini. Il resto lo ha fatto il pubblico molto attento e interessato e, a corredo della serata, la sempre entusiasmante visita guidata all interno del Museo Nazionale Archeologico tarantino. Vero è che nel primo pomeriggio si era temuto che l appuntamento potesse saltare, date le preoccupanti condizioni atmosferiche che hanno lasciato il loro segno devastante in quel di Campomarino. Scampato il pericolo il programma è stato regolarmente condotto in porto in una atmosfera degna dei contenuti che venivano declamati da un affascinante e carismatico maestro del teatro

7 E tra 7 italiano, Giancarlo Giannini. Il pubblico ha seguito con attenzione sottolineando con opportuni applausi l alta qualità del prodotto realizzato all interno dell ex convento degli Alcantarini. Il resto lo ha fatto la magna opera di Omero, quell Ulisse che è diventato nel corso dei secoli il simbolo dell aspirazione umana al sapere, della forza di volontà, del coraggio, dell attaccamento alla propria terra e alla propria famiglia. Non a caso Dante Alighieri nel XXVI canto dell Inferno riserva un ruolo importante ad Ulisse, tanto importante da fargli dire le celebri parole: Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtude e conoscenza, espressioni che sabato sera hanno avuto una indiretta eco perché inserite nel quadro celebrativo dei 750 anni dalla nascita del poeta fiorentino. Lo spettacolo di sabato sera ha avuto anche altre valenze come, per esempio, quella che veniva proposto nel capoluogo ionico che dette i natali a Livio Andronico che ai suoi tempi fu chiamato a tradurre in lingua latina l Odissea per far conoscere ai romani l epica greca. I brani scelti tra il poema epico più grande di tutti i tempi hanno avuto un filo logico fra di loro perché hanno proposto temi di grande attualità anche oggi, infatti i versi omerici parlavano del tema del ritorno, della Patria, della nostalgia. Il ritorno è uno dei problemi di ieri ma anche di oggi se lo si interpreta come bisogno di rifugiarsi nelle proprie radici e di esprimersi nella terra delle proprie origini. In questo l Odissea è lo slancio di un giovane popolo verso mari sconosciuti in cerca di nuove terre. E, a questo punto, il riferimento al problema dell ondata di grandi immigrazioni che invadono il nostro Paese mi sembra anche superfluo. Non meno importante il problema della Patria inteso come segno di appartenenza per chi ha nella stessa la democrazia a fondamento della propria vita, ma Patria intesa anche come traditrice per quei popoli africani che fuggono da essa per evitare la morte. Ed ecco che nell estremo viaggio della speranza si fa strada anche il tema della nostalgia, una nostalgia che per questi sfortunati fratelli diventa canaglia e crudele. Il Valgimigli parlando di Ulisse così scrive: Ulisse è la figura umana più ricca di umanità che la poesia greca abbia creato nella sua ricchezza, singolare figura di prudenza e di calcolata freddezza, di lucidità e di cautela, di prontezza sicura e di ostinazione, di fiducia e di dubbio e di caldissima e nobilissima astuzia. Elogio più grande non poteva esser fatto del nostro Ulisse. Intanto, dopo la doverosa pausa ferragostana il MarTa si appresta a chiudere il ciclo programmatico con l esibizione di Ambra Angiolini che si cimenterà nella non facile interpretazione della Medea di Euripide che è una tragedia di protagonista, laddove la protagonista è forse la natura più complessa del teatro euripideo. Questa eroina dell odio giunge a sacrificare il suo sentimento materno pur di colpire nel vivo il perfido amante. Crudeltà di una barbara e delittuosa potenza, di un amore che ha toccato il parossismo. Ma ciascuno darà poi la sua interpretazione. Il pregio più significativo di questa tragedia sta in questa alternanza di stati d animo contrastanti che è quasi di tutti i personaggi. In questo clima così entusiasmante per il MarTà non possiamo non sottolineare il fatto che dal 21 al 27 agosto nel padiglione Italia di Expo 2015 gli Ori del MarTa avranno la loro ribalta per veicolare nel mondo il volto bello e non inquinante e portatore di morte di Taranto. Resteranno in esposizione quattro gioielli e una coppia di orecchini a protome leonina, cioè decorati nella chiusura del bracciale e della collana da due teste di leoni, marchio di fabbrica degli orefici della città. La scelta non è stata casuale come ha spiegato la direttrice del Museo, Antonietta dell Aglio, che ha voluto sottolineare che i monili che saranno esposti all Espo provengono da un area cittadina di scavo; infatti la corona aurea a foglie di quercia è stata trovata in contrada Santa Lucia nel 1885 e il corredo funebre è stato rinvenuto nell estate del 1812 nella zona dell Arsenale. Lo slogan che accompagnerà la mostra così recita: Puglia: tutta la luce del mondo negli Ori di Taranto. E i nostri Ori ci faranno fare ancora una volta bella figura come accadde 30 anni fa quando gli Ori di Taranto furono inviati sempre a Milano seguiti da pochissimi consensi e da moltissime critiche. Ma non finisce qui perché altri reperti custoditi dal Museo Nazionale Archeologico tarantino resteranno in mostra fino alla fine di gennaio nel Palazzo Reale di Milano. Insomma Taranto parlerà il linguaggio della bellezza e dell arte orafa di fattura magno-greca e lascerà il suo nome nella storia dell Expo 2015, così come già accadde per gli stessi Ori nell Expo 2010 di Shanghai. Un museo vivo quello tarantino che parla alle nostre genti, che incanta e che lancia messaggi. Davanti a codesti Ori ogni tarantino dovrebbe andare, fieramente, orgoglioso.

8 E 8 tra Metti una sera al cinema di Raffaello Castellano Domenico Palattella Fino ad ora la vocazione cinematografica massafrese era stata soprattutto di tipo visuale : mancava una base critica. A riempire questo vuoto ci ha pensato un ragazzo di 27 anni, che rappresenta un vero e proprio geek della settima arte Continua la vocazione cinematografica della Tebaide d Italia. Massafra si attesta sempre più fra le città che possono vantare non solo una forte vocazione al mondo del cinema e dell audiovisivo, ma pure delle professionalità ed una tradizione ormai consolidate. In primis è stata l Associazione Culturale Il Serraglio, che da quasi un decennio propone ogni estate il suo famoso festival Vicoli Corti ; poi è arriva-t o il Max Fest dell Associazione MaxCavallo e le numerose incursioni nel cinema d autore, nel documentario, nel cinema sperimentale e nella videoinstallazione di Massimo Indellicati e dell Associazione Ambiente H. Ma fino ad ora la vocazione cinematografica massafrese era stata soprattutto di tipo visuale, mancava, per così dire, una base concettuale, riflessiva, critica. A riempire questo vuoto ci ha pensato un ragazzo di 27 anni, Domenico Palattella, laureando in giurisprudenza a Bari, che rappresenta un vero e proprio geek della settima arte, versato e competente soprattutto della cinematografia italiana, dagli albori ad oggi. Domenico Palattella (classe 1988), organizza, in collaborazione con l associazione Il Corifeo, dal 2012 al 2014 una serie di conferenze dedicate al grande cinema italiano: Vittorio De Sica, Renato Rascel, il Neorealismo ed il tema Il cinema degli anni 60, lo specchio perfetto della società italiana dell epoca. È in queste conferenze che matura l idea di scrivere un libro dedicato ad una figura immensa, ma presto dimenticata, del cinema italiano quale è stato Renato Rascel. Il progetto prende corpo in una biografia sul grande attore, Arrivederci Rascel, vita e miracoli di un vero artista (Photocity Edition, 2014), che ad oggi rappresenta il primo lavoro organico e di sistemazione cronologica dei tantissimi film e spettacoli che hanno visto protagonista questo mostro sacro del cinema italiano. Nel 2012 fonda l Associazione Culturale Cineteatrale La Dolce Vita, con la quale organizza l annuale rassegna Il Grande Cinema Italiano nel Centro Storico, giunto alla terza edizione, che si svolge fra i mesi di luglio e settembre, nella suggestiva cornice della Piazzetta di Vico Fumarola IV a Massafra. Per il terzo anno consecutivo, quindi, in totale autonomia creativa e finanziaria (il Patrocinio del Comune di Massafra è solo morale e l impegno si è limitato alla fornitura delle sedie per il pubblico), Domenico Palattella, tra le mille difficoltà che solo chi organizza iniziative culturali conosce, è riuscito a mettere insieme 11 film della tradizione italiana che, dal 20 luglio 2015 e fino al 9 settembre 2015, stanno allietando e facendo sorridere, piangere e riflettere tutti quei cittadini che, appassionati o meno, per cause di forza maggiore, per la crisi o per altri motivi sono rimasti in città. Questa antologia cinematografica, con inizio proiezioni alle ore 21:00, è divisa in 4 mini-rassegne, che sono: I Film ad Episodi, con I Mostri (1963 di Dino Risi) il 20 luglio, I Complessi (1965 di AA.VV) il 22 luglio e Vedo Nudo (1969 di Dino Risi) il 3 agosto; La Comicità all Italiana, con Totò Diabolicus (1962 di Steno) il 6 agosto, E Papà diventa Mamma (1952 di e con Aldo Fabrizi) l 11 agosto e Continuarono a chiamarlo Trinità (1971 di Enzo Barboni) il 12 agosto; Ricorrenze e Film d Autore, con La Grande Guerra (1959 di Mario Monicelli) il 17 agosto ed Il Postino (1994 di Michael Radford) il 19 agosto; Le Estati della Dolce Vita, con Vacanze ad Ischia (1957 di Mario Camerini) il 24 agosto e Promesse di Marinaio (1958 di Turi Vasile), lo storico film girato a Taranto nell estate del 1958, il 3 settembre. Infine, mercoledì 9 settembre, avrà luogo la proiezione di un film a sorpresa, che chiuderà la rassegna. Quindi, come si può vedere dalle date e dai titoli, si tratta di un gran bel cartellone di film, totalmente gratuiti per gli spettatori, ma meno per gli organizzatori, che, oltre alle spese di organizzazione, si sono dovuti sobbarcare le spese della SIAE, della stampa del materiale promozionale e addirittura delle spese di affissione. Come spesso succede, le iniziative più belle e di successo partono dal basso, in regimi di autofinanziamento, senza alcuna copertura mass-mediale, senza santi in paradiso e, quasi sempre, con le istituzioni assenti o quantomeno distratte ; basta vedere la rassegna organizzata dall associazione La Dolce Vita: da tre anni consente ai cittadini rimasti in città, quindi per lo più anziani o famiglie in disagio economico, di usufruire, prima ancora che di un momento di cultura e di arte, di un vero e proprio servizio sociale, proprio lì dove la presenza delle istituzioni langue o è del tutto assente. Proprio li, un manipolo di cittadini si organizza e si inventa una rassegna di cinema, totalmente gratuita, che raccoglie una sessantina di spettatori a proiezione, attenti, curiosi ed appassionati di quella splendida forma d arte che è il Cinema. Persone, anzi cittadini, che altrimenti starebbero al chiuso in casa in un paese che, giustamente o meno, vista l estate, si svuota sia di presenze, sia di iniziative e purtroppo anche di senso. Si sente spesso parlare di marketing del territorio, marketing dell arte e della cultura, di politiche di inclusione sociale, di cartelloni estivi che interessino sia le marine che le cittadine stesse, insomma si sente spesso e volentieri, soprattutto in un paese come l Italia, dove si vota una volta all anno, parlare di cultura, quella con la C maiuscola, ma quelle che rimangono parole al vento o, nel migliore dei casi, dichiarazioni d intenti, in bocca ai nostri amministratori, diventano fatti nelle mani di tutti quegli operatori culturali come Domenico Palattella, che alle parole vuote preferiscono un immagine piena, una visione pura, una sequenza d autore. Buona visione (ed attente riflessioni) a tutti voi.

9 E tra 9 A spasso nel tempo Il Castello di Carlo V come non l hai mai visto Improvvisart, ovvero quando una cooperativa salentina formata da attori guida i turisti e non solo alla riscoperta della storia cittadina di Francesca Garrisi è la stagione delle feste in spiaggia, dei concerti e dj set ma non L estate solo. Può rivelarsi il momento ideale per (ri) scoprire il rapporto con il passato e le proprie radici. A Lecce, ogni venerdì sera ci pensa un gruppo di attori ad accompagnare turisti (e non solo) in una full immersion nella storia del Castello di Carlo V e quindi, nei momenti più importanti della città. Il viaggio nel tempo nasce dalla collaborazione tra la cooperativa Improvvisart e Theutra, che offrono così a chiunque voglia saperne di più un evento innovativo, interattivo e affascinante. A guidare la visita un attore coadiuvato da tre colleghi che, lungo il percorso del Castello, si alternano in abiti d epoca ripercorrendo, attraverso aneddoti e racconti, le vicende più salienti di cui esso è stato teatro nel corso dei secoli. Il tour si snoda attraverso sale e torri medievali, per poi culminare nei sotterranei, recentemente riaperti al pubblico. Insomma, si tratta di un esperienza arricchita da vere e proprie incursioni teatrali, che, a sorpresa, coinvolgono anche i partecipanti. Questi si ritrovano quindi a interagire con gli attori, il che rappresenta un valore aggiunto oltre quello più squisitamente educativo. Tale ricetta si può riassumere con la formula edutainment, che unisce didattica e divertimento, arte e teatro. La chiave del suo successo è costituita dallo storytelling, che dipana come una matassa la storia di un luogo utilizzando come fili le vicende di singoli personaggi che lo hanno attraversato. Improvvisart è una cooperativa leccese nata nel 2008, a seguito del lancio del bando Principi Attivi, che collabora stabilmente con il circuito nazionale Improteatro. Questa associazione culturale promuove l arte dell improvvisazione teatrale attraverso apposite scuole, settore in cui Improvvisart costituisce una punta d eccellenza, in quanto lo ha introdotto in Puglia.

10 E 10 tra 1 2 VENTO D ESTATE Potere sciusciante E proprio vero che le tendenze moda parte dal basso! O meglio al di fuori delle passerelle, tra le i contesti urbani e insospettabili luoghi. Andiamo per logica, con questo caldo, per essere comunque stylose e combattere le temperature torride, quale secondo voi quale poteva essere l accessorio per eccellenza per la primavera - estate 2015? 4 5 di Serena Mellone Il ventaglio: bello, economico, rinfrescante. Comparso con gli antichi Egizi, con un potere sciusciante e decorativo che ha sempre attratto uomini e donne, che hanno dato il via alla produzione di varie forme e colori, stampati, ricamati, di carta, ognuno con la propria storia e tradizione. Ad esempio mia nonna ne aveva due, tutti e due rigorosamente neri uno come souvenir di Lourdes (ottimo per la messa) ed uno un po più prezioso per le cerimonie. Sicuramente il modello in nero, nelle linee e nel design, o della più profonda Sicilia rimane un classico con cui non si può sbagliare, da copiare quello della bruttissima ma talentuosa Rossy De Palma (1), attrice e modella spagnola, che sul red carpet di Cannes ha sfoggiato un total look al sapor di nacchere. A lanciarlo in tv in tempi non sospetti, Giovanni Ciacci, lo stylist del programma Detto Fatto, in un modello basic monocolore in rosso! (2). In rosso anche Kate Perry che sfoggia decisamente un modello più pop con stampa rinfrescante (3). Patchwork e legno quello della Marcuzzi che dal suo blog propone un modello amish (4). D ispirazione parigina e bon ton, quelli adatti alle cerimonie, dai toni delicati e manici preziosi, da tenere sotto controllo lo stile Maria Antonietta (5). Se siete in vacanza, invece della solita calamita da frigo, acquistate un super ventaglio con stampa cartolina o paesaggio, utile fin da subito per il vostro viaggio (6.7), di livello superiore quelli dipinti a mano dagli artigiani locali a Valencia in Spagna ne fanno di bellissimi e gustosi (Paula Alonso. 8). Nella mia città invece, con una matrimonio imminente e l esigenza di affrontare il caldo, ho trovato tanta scelta in un negozio del centro Lemaseni, che pare sia il punto di riferimento dei tarantini per l acquisto del ventaglio diventato accessorio modaiolo delle spiagge più gettonate della costa tarantina ( ). Io ho scelto un monocolore con manico in plastica e tessuto svolazzante, azzurro come il cielo e il mare

11 E tra 11 3 di Marta Coccoluto Di amore, scarpe e altre (dis)avventure 6 Sano e indecente shopping Scheda Linguaggio del ventaglio (fonte ventagli.org- wikipedia) Qui alcuni esempi: PORTATO NELLA MANO DESTRA Voi desiderate troppo PORTATO NELLA MANO SINISTRA, APERTO Avvicinatevi e parlate con me PORTATO NELLA MANO DESTRA, DI FRONTE AL VOLTO Seguitemi PORTATO NELLA MANO SINISTRA, DI FRONTE AL VOLTO Desiderosa di conoscervi INTRECCIANDO LE MANI SOTTO AL VENTAGLIO APERTO Dimenticatemi,Vi prego COPRIRE L ORECCHIO SINISTRO CON IL VENTAGLIO APERTO Non tradite il nostro segreto TRACCIARE LINEE SULLA MANO Vi odio PASSARLO SULLA GUANCIA Vi amo PASSARLO DAVANTI AGLI OCCHI Scusatemi PASSARLO DAVANTI ALLA FRONTE Siete cambiato LASCIAR CADERE IL VENTAGLIO Saremo amici SVENTOLARSI LENTAMENTE Sono sposata SVENTOLARSI VELOCEMENTE Sono fidanzata GUARDARE FISSO IL VENTAGLIO CHIUSO IN MODO PENSOSO Perché non mi capite? APPOGGIATO SULLA GUANCIA DESTRA Sì APPOGGIATO SULLA GUANCIA SINISTRA No APPOGGIATO DIETRO ALLA TESTA Non mi dimenticate CON IL MIGNOLO STESO Arrivederci APRENDOLO E CHIUDENDOLO Siete crudele APRENDOLO ALLA MASSIMA ESTENSIONE Aspettatemi APPOGGIATO ALL ORECCHIO SINISTRO Desidero liberarmi di Voi PRESENTATO CHIUSO Mi amate? PRESENTANDO SOLO UN CERTO NUMERO DI STECCHE APERTE A che ora? CHIUDERE MOLTO LENTAMENTE IL VENTAGLIO DA COMPLETAMENTE APERTO Prometto di sposarvi VENTAGLIO CHIUSO APPOGGIATO SUL CUORE Avete conquistato il mio amore VENTAGLIO CHIUSO CHE INDUGIA SULL OCCHIO DESTRO Quando mi permetterete di vedervi? TOCCARE IL VENTAGLIO SPIEGATO NELL ATTO DI SVENTOLARSI Vi sarò vicina per sempre TOCCARNE LA PUNTA CON IL DITO Desidero parlarvi FARLO ROTEARE NELLA MANO SINISTRA Amo un altro CON IL MANICO APPOGGIATO ALLE LABBRA Baciatemi Sì, è davvero arduo trovare un solo lato positivo in questa estate torrida specie per chi non farà, ha già fatto o aspetta settembre per le meritate vacanze ma il mondo sappia che noi modaiole, per imperituri entusiasmo e lungimiranza (secondo noi), o per radicata tendenza a essere vittime di circonvenzione, d incapace s intende (secondo altre/i), sappiamo volgere a nostro favore anche i 40 all ombra. Eh sì, perché c è un dato ufficiale: il caldo africano ha scoraggiato i saldi. Ovvero, i negozi sono ancora pieni di cose interessanti da comprare a prezzi scontati. Quindi questa settimana ho deciso di dare prova di tutta la mia vacuità intellettuale stilandovi la lista di quello che potete o dovete, scegliete voi acquistare adesso per volare leggere e alla moda verso l autunno e il primo inverno. Perché il caldo ha sì scoraggiato i saldi, ma non l uscita delle nuove lanose, calde e pesanti collezioni e dunque l avvistamento delle prossime tendenze, che sono già legge. 1. Frange: scovate e acquistate almeno un pezzo che abbia delle frange, magari lunghe, meglio in suède (scamosciato, ndr), ma non troppo chiaro, mi raccomando! L acquisto migliore è una gonna, se a tubo poi è la sublimazione di una delle tendenze forti della prossima stagione. Per le meno audaci, va bene anche su una borsa, meglio se stile folk (vedere oltre). Pezzo strategico e intramontabile il gilet lungo, stupendo per i beach party ma portabile solo fino a settembre. 2. Occhiali rotondi: questo è l investimento vero. Ormai comparsi un anno fa, non ce ne liberiamo per almeno un altro anno, due. Sono piuttosto classici, in acetato, colorati (ma non eccederei troppo) e anche in tartarugato (superclassici, magari nel 2021 torneranno), non specchiati che a ottobre sta male, ma volendo anche un po allungati sui lati alti, tipo da gatta, ma con moderazione. Se poi volete esagerare, io punterei sui Miu Miu, piuù o meno due fanali molto glamour, per le meno audaci, RayBan o Persol, nel solco della tradizione. 3. Gonna lunga plissettata: anche qui si va sul sicuro per i prossimi mesi. Naturalmente se volete portarla oltre il 10 settembre, evitate i colori troppo estivi, tipo il giallo limone, i fluo e le righe. Io l ho scelta dorata, una cosetta sobria insomma, ma non vi chiedo di arrivare a tanto, nera, rosa cipria, blu, va benissimo. Mi raccomando che sia lunga. 4. Borsa a mano: amiche, la borsa della prossima stagione è a mano. E sulle passerelle si sono visti modelli rigidi, a manico unico o doppio, di dimensioni piccole e medie. Fatevi un giro e compratene una se poi avete intenzione di acquistarla per l inverno. Ok anche il nero e il marrone (non troppo scuro), meglio se inframezzate da una nota di colore, anche acceso. Se credete ok anche il rosso e il celeste ceruleo. Praticamente scomparse le tracolle: perfino la borsa a secchiello ha ridotto la propria e va portata sull avanbraccio o a mano. Non vi sto a precisare che per la borsa, se la comprate e volete resti con voi un bel po, tocca spendere. 5. Il tribal-folk: se durante l estate vi hanno chiesto quale poltrona o divano fossero stati sacrificati per confezionare la vostra mìse e voi avete accolto la battuta con cristiana rassegnazione, del resto nemo propheta in patria, sappiate che la Resurrezione è prossima. Che sia un bijoux, una borsa, un abito corto o lungo, un foulard un gilet o quel che più vi ispira, non importa. L importante è che sia: osate (anche e soprattutto in questo ultimo scorcio di estate). Detto ciò, augurandovi tanto buono, sano e indecente shopping, mi congedo per la pausa estiva del giornale: ci riscriviamo a settembre!

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli