ìfc FIAT 126 esposta presso l'autosalone Fioretti Paolo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ìfc FIAT 126 esposta presso l'autosalone Fioretti Paolo"

Transcript

1 Un abbraccio di pace di D. VIRGINIO MANZI S. Luca dice che Gesù, dopo la Resurrezione, comandò agli Apostoli di andare in tutto il mondo, per invitare alla «conversione per il perdono dei peccati». Più chiaramente, S. Giovanni parla della grande preoccupazione di Gesù: a chi perdonerete i peccati, saranno perdonati. Vinto il peccato con la sua Morte e Resurrezione, Gesù vuole toglierlo dal cuore dell'uomo definitivamente, col Sacramento del perdono. Sembra dire ai primi sacerdoti: andate a confessare. L'uomo, rinato nel Battesimo come figlio di Dio, non dovrebbe più cadere nel peccato, che gli fa perdere tutto, gli merita l'inferno, ed uccide Gesù in croce. Ma se, per debolezza o malizia, pecca ancora? Dio è un padre pieno di misericordia, è sempre disposto al perdono. Il sacramento del perdono lo chiamiamo Riconciliazione, Penitenza, Confessione. CONFESSIONE, significa la manifestazione dei peccati, riconoscendo le nostre miserie. PENITENZA, esprime il desiderio di riparare i peccati, con qualche sacrificio che prima non abbiamo saputo accettare per vivere dignitosamente. RICONCILIAZIONE - Ricordi l'esempio meraviglioso raccontato da Gesù? Un figlio scioperato amareggia la vita di un padre buono, lo lascia, spreca tutti i suoi beni in vizi e dissolutezze, vive poi come un animale «litigando con i porci». Disperato, ridotto senza uno straccio indosso a pelle e ossa, decide di ritornare dal padre. Non trova un a- guzzino che gli dà una buona lezione. Ma un padre con un cuore grosso così, che gli corre incentro, lo solleva da terra, lo copre dì baci e lo stringe al petto, organizzando una grande festa, perché era morto ed ora risuscita, si era perduto ma l'amore del padre lo ha ritrovato. Rileggi nel capitolo 15 di Luca le parole di Gesù: rivedrai tutta la tremenda realtà del peccato, che ci riduce come animali scontenti. Ma, se ci accorgiamo della nostra situazione, e volessimo ritornare, troveremo un Padre che ci stringe al suo cuore, ci copre di baci, fa festa, perché «si fa più festa in Cielo per un peccatore che si converte, che per 99 giusti». Leggi anche, nel capitolo 7 di Luca, cosa accadde alla Maddalena. Una donna di strada, giovane, bella, ricca, ma amareggiata. Con gran coraggio, chiede perdono davanti a tutti. Piange disperatamente sui piedi di Gesù, gli profuma testa e piedi, bacia lungamente quei piedi che ha lavato con le sue lacrime. Gesù lascia che si sfoghi, poi la loda davanti a tutti; non per i suoi numerosi peccati, ma perché ora «lo ama molto». Le dice u- na sola parola, dolce, che scende in quel cuore devastato come una carezza soave: VA' IN PA- CE. Se ne andò in pace, non peccò più: ora è Santa Maria Maddalena. CONTROCRONACA DIGNITÀ' ANIMALE il presidente della Lega nazionale antivivisezicnista ha presentato un esposto contro alcune pubblicazioni che utilizzano animali per fotografie a sfondo erotico. L'esposto, depositato presso la cancelleria della procura della Repubblica del tribunale di Firenze, rileva che nelle pubblicazioni sono raffigurati «anche rapporti contro natura fra animali ed esseri umani». Questa Lega antivivisezionista non ha vita facile, giacché da molte parti la si accusa di voler fermare il progresso ostacolando la ricerca in medicina. Ma francamente questa volta rischia di diventarci simpatica. Ognuno ha il proprio mestiere e la Lega fa il suo cercando di difendere gli animali contro certi abusi. Lo strano è che non si levi qualcuno a difendere il diritto degli animali a Va' in pace! Non ti piacerebbe ascoltare quella parola piena di speranza? Hai la pace? La puoi ottenere facilmente. Basta che nel tuo cuore rifiorisca un amore sincero per Chi ti amò fino all'ultima stilla del suo Sangue. Basta che ti decida a cambiar vita, e ritornare per sempre al Padre. Questa è la confessione. Una conversione sincera; un abbraccio pieno di vendere il proprio corpo, magari organizzando un corteo di cani, cavalli, muli e vacche, con cartelli tipo: «Il corpo è mio e me lo gestisco io». lo non me la prenderei con la Lega che si preoccupa più degli animali che degli uomini. In fondo la lezione è chiara. Mentre prima si parlava di «comportamenti animaleschi» per indicare certi abusi, ora la Lega sembra dare voce agli animali che dicono: «Adesso basta con questi comportamenti umani; non degradiamoci al livello degli uomini. Salviamo la nostra dignità di animali». Sembra una favola di fedro. E magari ce la spiegherà la pornodiva di turno alla prossima intervista televisiva sui pensieri della buonanotte. Claudio Sorge (da «Avvenire») GRANDE LOTTERIA organizzata per il 15 AGOSTO dal Comitato Festeggiamenti S. P R E M I ìfc FIAT 126 esposta presso l'autosalone Fioretti Paolo TV colori Margherita MOTOCICLO GARELLI nuovo VIP 3V, acquistato da lacoponi Antelio SK- FUCILE DA CACCIA automatico Beretta, acquistato dall'armeria Scarponi. $ BENZINA 100 litri. NON vuoi FARCI rx PENSIERINO:?: IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIMIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIMIIIIIM speranza con un Padre che da sempre ti aspetta, e che vuol far festa con te; un incontro con lo sguardo sereno e forte del Salvatore, che ti ripete «va' in pace». Troppi disprezzano la confessione. Tu, non la disprezzare. Avvicinati ad un confessionale senza paura, con sincerità. Medita prima sui tuoi peccati, che hanno crocifisso Gesù. E decidi di cambiar vita. Più ti confesserai spesso e bene, più pace avrai.

2 2 Voce dei lettori r w Hr? ilo» Perché la Giunta non provvede con decreto a far ripulire le facciate delle case situate lungo il Corso? Perché le Guardie debbono esternare il poco senso civico che hanno dicendo qualche brutta parola o bestemmia? Percché la Giunta Comunale non pensa a far sistemare il muro di via S. Flaviano lato Prato Giardino eliminando l'attuale con altro in muratura? P.G. - La linguaggia Passiamo la risposta ai vari "Perché?" alla Giunta Comunale e alle Guardie municipali, con la speranza che esse giungano. Anagrafe Cittadina NATI Massimo Tiburli Marini di Gianfranco e Maurizi Silvana Sarah Minicocci di Bruno e Ceccarelli Paola Marina Costantini di Vincenzo e Maria Teresa Francesco Cuccari di Giampaolo e Costantini Marina Ilaria Pecoroni di Enzo e Giraldo Marcella Adriano Porroni di Mauro e Iacoponi Elena Fabio Trapè di Angelo e Brigliazzi Fidalma Michela Costantini di Carlo e Spinelli Norma DALL'AMERICA, UNA BELLA PROPOSTA! Gent.mo Direttore, Grazie infinite per l'invio de «La Voce» o- gm mese. Spero che questa mia trovi lei e tutti i suoi collaboratori in perfetta salute. Io sono molto felice del giornale che lo trovo sempre più bello e mi porta vicino al mio paese. Mi scuso se mando la mia offerta con ritardo ma la ragione di salute non mi ha permesso più di scrivere. Vorrei dirle che a volte ci sono delle ragazze e ragazzi al paese che si devono trasferire qui in America per ragioni di studio e forse per i familiari la spesa è un po' troppo forte. Se lei crede che ci sia veramente qualcuno bisognoso, io ho la casa grande e sarò ben felice di poterlo ospitare gratis per tutto il tempo degli studi. Il paese dove abito è più piccolo di Montefiascone, calmo ed ha buone scuole. Mi scusi se le dico questo, qui ci vengono da tutte le parti del mondo, ma io sono disposta ad accettare solo gente del mio paese. Inviando saluti e ringraziamenti di nuovo. MARIA SANTUCCI GAMBERI Pubblico la sua, ringraziandola della disponibilità ad accettare una studente o uno studente di Montefiascone. Chissà che non si presenti qualcuno? 0UANT1 PERCHE'! Gentilissima «Voce» Perché???... La Giunta Comunale ha permesso l'affissione sui muro di Palazzo Doria di una lapide? Non che io abbia qualche cosa da ridire sugli Eroi caduti per la Patria, verso i quali mi inchino riverente ma quel scritto a caratteri cubitali proprio non mi va giù, c'entra come i cavoli a merenda. Perché?... Perché la Giunta Comunale non fa pressione presso le Reverende e buone Maestre Pie affinchè la loro bella scuola sia messa in condizione di funzionare a prò di tanta gioventù della Città e dei paesi vicini? Quanto se ne avvantaggerebbe il centro storico! Perché la giunta Comunale non fa estirpare dai muri l'erba parietaria che invade e inghirlanda tanti muri della nostra città? (Presso il muraglione della Piazza dell'erba fa bella mostra di sé anche una pianta di fico). Perché le guardie non provvedono a multare tanti baldi giovani che scorrazzano con le moto a tutto gas disturbando chi viene al paese per avere un po' di pace? AUJOSALONE FIORETTI + AUTOVETTURE E AUTOCARRI + NUOVI ED OCCASIONI + TUTTE LE MARCHE ITALIANE ED ESTERE + OTTIMO TRATTAMENTO + Via Cassia Vecchia 4-10 Montefiascone (VT) - tel. 0761/ NO COMMENT! Gent.mo Direttore da molti anni vengo a Montefiascone per trascorrervi l'estate e non posso che apprezzare tutti gli aspetti positivi che questa bella cittadina offre. C'è una cosa, però, che non riesco ad... ingoiare. Quando entro in un forno per comperare il pane, mi sento un fremito di rabbia (e di schifo) nel vedere che le stesse mani della stessa pct s ona prendono i soldi, palpeggiano bene il pane, riprendono i soldi, toccano ancora il pane. A casa quel pane non viene né lavato, né cotto e i soldi sono la cosa più sporca che e- sista! Dato che dentro un negozio non c'è mai una sola persona a servire i clienti, potrebbero dividersi i compiti: pane e cassa. Penso che le norme dell'igiene debbano essere rispettate... Distinti saluti G. M. Le prime norme da rispettare dovrebbero estere proprio quelle dell'igiene. LA BANDA CITTADINA IN DIVISA In occasione dei festeggiamenti in onore di S. Margherita, la banda musicale cittadina «G. B. Casti», diretta dall'esimio maestro Elio Tarantelle, ha indossato la nuova elegante divisa estiva, composta di pantaloni color nocciola e camicia azzurra con taschino, spalline e relativa cinghia di cuoio bianco. E' veramente molto bella ed ottimamente confezionata. Tra stoffa, confezione e complementi è stato speso oltre UN MILIONE! Si sono avuti dei contributi, ma non sufficienti a coprire le spese sostenute. Se tra i nostri cari concittadini, amici e simpatizzanti delia musica e della nostra banda, vorrà contribuire per far estinguere il debito contratto, sarà molto apprezzato e segnalato; nel prossimo articolo che verrà pubblicato su questo nostro sempre caro mensile riguardante l'attività svolta durante il 1978 ed i preparativi per la prossima festa di S. Cecilia. Le offerte possono essere versate al Presidente degli amici della musica Sig. Giuseppe Ferlizzi. A. GADDI NFO-GEOMETRA I! giovane Giancarlo Mariani, noto stopper della Soc. S. C. Montefiascone, ha conseguito il diploma di geometra. Auguri per l'avvenire. NEO-DOTTORE Il 29 Luglio ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l'università degli Studi di Roma il giovane Giuseppe Bartoleschi con il massimo della votazione 110 e lode. La tesi, discussa con il chiar.mo prof. Tommaso Marnilo, è- «La chemioterapia nei tumori della testa e del collo in stadio avanzato» Al neo dottore, che ha intenzione di prendere sui serio la propria professione, auguriamo di cuore di progredire nel mondo della medicina. MORTI Femminella Domenico (1910); Rumori Raffaele (1901); Morelli Angelo (1899); Menghini Settimia (1909); Benedetti Antonio (1909); Bruni Gino (1894); Nicolai Desolino (1891); Caciola Dorinda (1529); Clementi Emma; Clementini Attilio (1902) Pepponi Costantino (1901). MATRIMONI Ceccarelli Giuseppe - Teodori Giuseppina Di Vico Lorenzo - Di Vito Fernanda Ingrosso Massimo - Ceccarelli Paola Pigliavento Bruno - Quintarelli Lucia Fraccaro Claudio - Sguazzino Simonetta LA VOCE E' GRATA ai suoi SOSTENITORI: Sciuga Filippo, Cesarmi Domenico, Vergari Francesco, Roncella Mario, Maria Gamberi Santucci, Manca Piergiorgio, Manzi Ricci Anna, Scoppola Maria Vittoria, Mari Marino, D. Domenico A. Natali, Max Leo Mattei, Bernini Mario, Basili Luciano Enzo, Bracoloni Felice, Danti Bellatreccia Filomena, Savignoni Venceslao. BENEMERITI: Angeloni Vittorio, Luzzi Maria, Stefanoni A. Rita, Bertuccini Orlando, FemminellaRosa, Menghini Luisa, Leonetti Vincenza, Manzi Latino, Parri Maria, D. Andrea Castellucci, De Svaldi Giovanni, Farina Leo, Fioretti Paolo, Cevolo Antonio, Basili Ida, Carioti Pasquale, Solazzi Francesco, Ferri Gino, Ciucci Carelli Assunta, Famiglia Mariani, Nardini Domenico, Mocini Corrado, Bartoleschi Quinto, Bronzetti Vincenzo, Pezzato Angelo, Lozzi Mauro. AMICI: De Bernardi Francesco, Castellani Felicita, Basili Giuseppe, Faggianelli Giuseppe, Bartoli David, Nunziati Francesca, Ferri Fidendio, Catasca Irene. SIMPATIZZANTI: Zerbini Aldo, Cordovani Francesco, Ugolini Pietro. AMICI DELLA CATTEDRALE Sono entrati a far parte degli «Amici della Cattedrale»: Comitato Madonna dell'arco (50 mila), M.I..., Ficari Antelio, sposi Mocini Aldo e Trapè Lorenza, Costantini Federica. LA VOCE Mensile di Montefiascona Direttore AGOSTINO BALLAROTTO Responsabile ANGELO GARGIULI Direzione, Redazione, Amministrazione: Montefiascone, Via Trento 4 Telef c.c.p intestato a: Parrocchia di S. Margherita Montefiascone - Viterbo Suppl. a S. Maria Nuova, Reg. Trib. VT n. 153 del TIPOGRAFIA ARCHIMEDE OUATRINI Viale Trieste Viterbo - Tel

3 Il Consiglio Scolastico Distrettuale è finalmente al gran completo Dopo sei mesi dalla data delle votazioni (11 dicembre 1977) il Consiglio Scolastico Distrettuale ha raggiunto finalmente il suo plenum con la nomina degli 11 rappresentanti delle Amministrazioni Comunali dei centri esistenti nell'ambito del Distretto di Montefiascone (n. 4 - VT/1). Essi sono: 1) Allegrini Alvise - Farnese 2) Bellapadrona Arturo Lubriano 3) Contadini Angelo - Grotte di Castro A) Cordovani Lidio - Montefiascone 5) Ferlizzi Giuseppe - Montefiascone e) Minciotti Maurizio - Montefiascone 1) Monachetti M. José - Castiglione in Teverina 8) Palla Ida - Acquapendente 9) Ranucci Salvatore - Montefiascone 10) Russo Massimo - Montefiascone 11) Vespa Franco - Gradoli Il Presidente sig. Girella ha provveduto a nominare Segretario del Consiglio Distrettuale la signora Maria Pia Onofri in Pezzato. La Giunta Esecutiva è costituita dai sigg. Firmani Umberto, Minciotti Maurizio, Salotti Leandro, Valentini Enrico, Zucchetti Igino e Balicchi Alessandro. I membri delle sei Commissioni di studio sono i seguenti: l a Commissione: Ribeca Giovanni, Melaragni Rosa, Vincinguerra Vittorio, Cevolo Stefano, Bellapadrona Arturo. 2 a Commissione: Araceli Orlando, Ferranti Elio, Valentini Mario, Contadini Angelo, Pietrella Mario. 3 a Commissione: Tricoli Corrado, Palla Ida, Gentili Giuseppe, Trapè Patrizia, Onofri M. Pia. 4 a Commissione: Paganucci Mario, Ferlizzi Giuseppe, Gentili Filippo, Morincasa Emilio, Vespa Franco. 5 a Commissione Ranucci Salvatore, Minciotti Ida, Volpini Pietro, Cartoni Paola, Bucaccio Nazzareno. 6 a Commissione: Russo Massimo, Allegrini Alvise, Monachetti M. José, Bedini Aldo, Catone Mario. E' sorta l'associazione Genitori " A. tre. E' sorta in Montefiascone l«a.ge. (Associazione Italiana Genitori) - con sede in via S. Lucia Filippini. L'Associazione che non ha scopi politici né sindacali intende: Individuare quanto concerne il bene e l'interesse dei figli sotto il profilo fisio-psicologico, sociale, educativo, culturale, etico; Contribuire al migliore compimento della opera educativa dei genitori, in particolare in ordine al rapporto con l'istituzione scolastica, favorendo e promuovendo a tal fine corsi, incontri, conferenze, dibattiti ed ogni altra iniziativa atta allo scopo; Richiamare alla responsabilità dei genitori tutti i problemi proposti dall'ambiente sociale, nel quale vivono i loro figli, per individuare i settori di intervento e le modalità di presenza; Stimolare la costituzione di tutti quegli organismi attraverso i quali può realizzarsi la partecipazione della famiglia alla vita dell'istituto scolastico e della comunità sociale; Intervenire presso le autorità competenti per proporre le soluzioni più idonee dei problemi che rientrano nella sua sfera di azione; Fornire aiuto e consulenza ai genitori per il migliore sviluppo della loro personalità e di quelle dei figli. LA PRESIDENTE Maria Pia Onofri Pezzato (N.d.R.) Il Consiglio Direttivo, oltre la presidente signora Maria Pia Onofri Pezzato, comprende i sigg.: Antonio lovenitti, vicepresidente, Tarcisio Roscani, segretario; Marisa Benedetta Volpini, tesoriera. In festa Montefiascone per la soa Patrona: Santa Margherita 20 Luglio. Molto concorso di popolo ha distinto le Celebrazioni annuali. In evidenza: La Sacra Predicazione del P. Tarcisio Toncini, Dehoniano, sul tema: «La Fede, la Speranza e la Carità, oggi»; poi la Santa Messa notturna in piazza, a chiusura del Triduo, con il forte discorso «Vivere e morire come Margherita». Qui ed al solenne Pontificale, il Coro misto giovanile ha eseguito i canti liturgici con impegno e vivacità graditissimi dai fedeli e lodati dal Vescovo. Altra sorpresa di quest'anno, l'uscita del libro con la vita drammatizzata della Santa; l'annunzio è stato dato dallo stesso Vescovo, all'inizio dell'omelia, con queste parole: «Non vi ripeterò oggi, la vita, le virtù ed il martirio della nostra Patrona, perché, molto meglio delle mie parole, lo ha ultimamente fatto per tutti il nostro Predicatore e scrittore, P. Tarcisio Toncini, col suo elegante volumetto: «Il Messaggio di Margherita». E' scritto in un italiano molto bello e con uno stile fervido e drammatico, ci presenta della Santa una immagine forte e pura, quale oggi è necessario riscoprire. Acquistatelo tutti e leggetelo nelle vostre case. ai vostri figli e figlie, perché imparino a custodire la virtù e a combattere il male con una fede certa e sicura». Ultima novità: a sera, nella grande Basilica trasformata in Auditorio, un compatto Gruppo attistico giovanile ha dato vita ad una Sacra Rappresentazione, su Santa Margherita; con vari quadri scenicamente ben riusciti, sugli episodi più significativi della vita della vergine e martire di Antiochia. 3 AVETE PROBLEMI DI TRASPORTI E SCAVI? NEL VOSTRO PAESE C'È' UNA ORGANIZZAZIONE CHE PUÒ' ESSERVI UTILE Soc. Coop. Consorzio Trasportatori Montefiasconesi " C. T. M. a r. I. Via 0. Borghesi, n Tel. (0761) L'ATTUALE PARCO MACCHINE-OPERATRICI CI CONSENTE DI SODDISFARE OGNI E QUALSIASI VOSTRA ESIGENZA & ìfc ^ vfc- Trasporti edili - Trasporti stagionali Trasporto merci nell'ambito nazionale Ritorni dall'italia Centro-Settentrionale Traslochi da e per tutte le località Trasporri per Roma Movimento terra Disponibilità di macchine escavatrici Partecipazioni a gare di appalto indette da Enti Pubblici o privati Imprenditori. Prezzi di sicura G.T.M. convenienza EFFICIENZA SICUREZZA GARANZIA r. -j Nel vostro interesse interpellateci PER TELEFONARE FUORI ORARIO DI UFFICIO ABBIAMO A DISPOSIZIONE LA SEGRETERIA TELEFONICA

4 4 Rischiano di scomparire i pioppi del lago carta Sembra proprio che i secolari pioppi che svettano sul litorale del lago di Bolsena, nel tatto di spiaggia che ricade sotto la competenza del Comune di Montefiascone, siano destinati a scomparire. Le cause di questo che, senza esagerazione, si può ben definire «un piccolo disastro ecologico», sono dovute per la maggior parte alla continua erosione della terra dove poggiano le radici dei pioppi, da parte delle acque del lago che, negli ultimi anni hanno continuato ad «ingrossare» e a demolire inesorabilmente la già esigua porzione di spiaggia dove i pioppi furono, un tempo, piantati e dove sono cresciuti rigogliosi e imponenti. Queste piante maestose, fanno ormai parte del nostro patrimonio naturale e rendono il lago vulsinio, ancora più accogliente e... rinfrescante, m i esse cadono, ad una ad una, ormai da qualche anno, senza che nessuno muova un dito per rinforzare le loro radici, con opere di salvaguardia del terreno, nei confronti dell'opera deleteria e demolitrice, delle acque. L'ultimo pioppo abbattutosi per queste cause, in ordine di tempo, è uno di quelli posti nei pressi del guardiano di barche «Peppe» e solo per un miracolo non ha causato almeno una vittima certa. Infatti, sotto le sue ombre fresche e accoglienti, poco prima del suo fragoroso crollo, si era disteso un ignaro amante del lago, il popolare commerciante falisco, Luciano Danti: pochi attimi dopo che l'uomo era partito, il pioppo si è abbattuto al suolo a causa, appunto delle sue radici messe ormai a nudo dalla erosione delle acque lacustri. Un vero grido di allarme è venuto comunque dai naturalisti quando si è vociferato che il Comune, anziché provvedere al consolidamento delle radici degli altri pioppi (e sono centinaia), con spallette di cemento sul lago e riporto di terra, intenderebe abbattere quelli più pericolanti. Contro questa assurda eventualità si è subito scagliato il dott. Goffredo Balestra, noto ecologo del luogo e vero amante del lago e delle sue bellezze naturali, che si è detto addirittura consterna to di questa malaugurata ipotesi di «salvataggio» del patrimonio arboreo del nostro lago. Certo, se questa ipotesi prendesse piede, mai come in questa occasione la cura si rivelerebbe peggiore del male, poiché quasi tutti i pioppi dovrebbero essere abbattuti con le conseguenze di una disastrosa spoliazione di quella che è una vera corona naturale di alberi che costeggia tutmalapenna ta la spiaggia, dalla Gabelletta fino ai confini con il territorio di Marta. Ma chi vorrà assumersi questa grave responsabilità? I pioppi del lago appartengono a tutti noi, come l'intero patrimonio naturale che ci circonda, dunque crediamo nessuno, nemmeno le autorità locali o centrali, potranno mai alzare l'ascia su queste piante. Ad ogni buon conto a Montefiascone c'è chi è pronto a ricorrere alla Magistratura per salvaguardare l'incolumità dei pioppi del lago... ci auguriamo che le carte bollate per «atti giudiziari» che noi abbiamo già visto, non debbano mai essere inviate al Pretore. MALAPENNA A Montefiascone i Consiglieri D. C. disertano in massa il Consiglio Comunale Chiamarlo «colpo di scena» non ci sembra proprio il caso, perché era stato tutto ben preparato e anche pubblicizzato, ma «sensazionale» si, perché non capita troppo spesso che tutti i consiglieri di maggioranza, disertino in massa un Consiglio comunale regolarmente convocato e con un ordine del giorno non proprio disprezzabile. E' accaduto a Montefiascone, dove in risposta ad una convocazione dei Consiglio comunale da parte delle sinistre, assessori e consiglieri DC in blocco non si sono presentati, facendo mancare il numero legale (dato che sono in maggioranza assoluta) e costringendo il sindaco a dichiarare la seduta conclusa ancor prima di cominciarla. All'ordine del giorno di questo Consiglio «fantasma» figuravano, oltre a numerose interpellanze e mozioni dell'opposizione, anche la discussione e la presa d'atto delle ormai stantìe, dimissioni dell'assessore Mario Savelli e del consigliere socialista Corrado Pigliavento e della loro conseguente sostituzione che si rende ormai indifferibile per il normale funzionamento dell'amministrazione. C'era anche da rinnovare la Commissione edilizia ed esaminare il bilancio dell'ospedale. La diserzione dei consiglieri democristiani è stata una mossa di carattere squisitamente politico e come ci ha confermato uno di loro anche di «ritorsione» nei confronti dei colleghi delle sinistre, ai quali rimproverano il vezzo di chiedere la convocazione del Consiglio comunale. ogni qualvolta fa loro comodo. Naturalmente comunisti e socialisti ed anche l'unico consigliere della Lista Civica, aspettavano la Giunta al varco per rinfacciarle una serie di promesse mancate in ordine al Consultorio familiare e al Piano Regolatore, oltreché alla richiesta di chiarimenti sulla situazione «zoppa» della Giunta e dello stesso Consiglio; ma la politica è fatta anche di queste «meline» e di questi appuntamenti mancati: tutti lo sanno bene, di qualunque colore essi siano, ed ora non sarà il caso, per nessuno di loro, di gridare allo scandalo. Se c'è qualcuno che resta sconcertato da questo modo di fare, questi non è il politico, ma l'uomo della strada, il cittadino più o meno fiducioso nei confronti dei propri rappresentanti che vede disattese troppe delle sue aspettativeinsomma gli si toglie anche il gusto, all'ultimo momento, non senza un certo sadismo, di partecipare, ancorché da muto spettatore, al solito Finalmente anche Montefiascone ha la sua emittente radiofonica che trasmette in stereofonia sulla lunghezza d'onda di MHz della Modulazione di Frequenza. La posizione geografica della nostra città si presta adeguatamente una volta installata l'antenna sul tetto dell'antica Rocca dei Papi, in maniera da non alterare minimamente l'estetica dell'insigne Monumento per la maggiore diffusione delle trasmissioni sull'intero territorio dell'alto Lazio. Ci sembra superfluo sottolineare l'importanza dell'iniziativa intrapresa con coraggio e professionalità dal giovane concittadino Franco Pagliaccia, coadiuvato da altri giovani volenterosi, il quale ha fra l'altro alle spalle una lunga e- sperienza in qualità di direttore artistico di una altra radio libera. Gli studi di «R.M. 104» sono ubicati in via Cesare Battisti n. 10, da dove gli «speakers» diffonderanno attraverso le apparecchiature più moderne e sofisticate, per 12 ore al giorno, dalle 8 alle 20, musiche, canzoni, rubriche di interesse vario, dei notiziari locali redatti da una apposita redazione coordinata da un giornalista, regolarmente iscritto all'ordine con funzioni di direttore responsabile. Uno degli scopi principali della radio è quello Ccnsiglio comunale, come sempre ben pubblicizzato dai manifesti del sindaco, anche se si sapeva bene che era tutto un «bluff». Sembra che la «scusa» ufficiale data per coprire questa massiccia diserzione sia stata quella di «sono tutti al mare», e per mare si intende naturalmente, in questa occasione, l'ampio piazzale della Porta di Borgo, dove abbiamo notato quasi tutti i consiglieri democristiani, mentre i loro colleghi dell'opposizione crani intenti a sfogare la loro «stizza» fra di loro, all'interno della semivuota aula consiliare. ANCHE MONTEFIASCONE HA LA SUA RÀDIO LIBERÀ UMBERTO G. RICCI " Radio Monte fifisco vie S t e r e o M di promuovere il turismo e la conoscenza della nostra terra con tutte le implicazioni relative: dalla diffusione dei prodotti locali, alla valorizzazione dell'ambiente, dei monumenti e dell'ineguagliabile patrimonio naturale costituito dalla Rocca, dal lago e dal fascino che ne deriva. Tutte le iniziative locali di carattere culturale e turistico si potranno avvalere dell'insostituibile apporto della nostra emittente; va sottolineato a tale proposito il largo raggio di ricezione che va dall'armata al mare (Toscana), dai Cimini all'umbria. «Radio Montefiascone 104 Stereo» ha, negli apporti pubblicitari, l'unica fonte di sostentamento, tutto ciò va detto per ribadire l'assoluta indipendenza e autonomia della radio che si prefigge di restare veramente libera. Da ultimo ci sembra doveroso fare un accenno ai collaboratori della radio, nella totalità di Montefiascone con l'apporto di esperti viterbesi; fra i primi citiamo: Pierluigi Pezzotta, Emilio Pezzato, Nicola Tangari, Renzo Vincenzoni e molti altri e: Rosalba Boccolini, Stefano Falcioni, Donatella Gionti, Rosella Capobianchi, Maurizio Sacchi. Umberto G. Ricci Direttore responsabile di R.M. 104

5 5 II rinnovato Programma fiera del vino 1078 palazzo comunale SABAJO 29 LUGLIO Ore 19 INAUGURAZIONE DELLA FIERA con <a partecipazione delle Autorità Governative, Regionali, Provinciali e Comunali e Banda Musicale «G. B. Casti» diretta dal Maestro Elio Tarantello. Ore 20 Al Bar Italia: presentazione del libro: «Baloccate tra 'I lume e 'I brusco» di Giorgio Zerbini. DOMENICA 30 LUGLIO Ore 10 IV MARCIALONGA Lago-Montefiascone, organizzata con la collaborazione dell'enal di Viterbo. Gre 21,30 Piazzale Roma: l'organizzazione Spettacoli Musicali Rino Fiumara presenta JULI & JULIE ed il loro complesso. MERCOLEDÌ' 2 AGOSTO Gre 21,30 Piazzale Roma: Concerto della Banda Musicale Cittadina diretta da! Maestro Elio Tarantello. GIOVEDÌ' 3 AGOSTO Ore 21 Piazzale Roma: GIMKANA MOTOCICLISTICA in notturna a carattere interregionale organizzata dal Club ENAL A. Massantini di Viterbo. SABATO 5 AGOSJO Ore 22 Piazzale Roma: ARRIVO DEL SERVO MARTINO e del suo seguito con fiaccolata per le vie del centro storico. DOMENICA 6 AGOSTO Ore 11,30 Alla Basilica di S. Flaviano: S. Messa per i partecipanti al Corteo. Ore 16,30 Arrivo dei Gruppi Folcloristici delle città di: Arezzo (reduce dalle esibizioni ai Campionati Mondiali di Calcio in Argentina), Minturno, Vignanello. Ore 17,45 Al Campo Sportivo Comunale: ARRIVO DI TUTTO IL CORTEO ed esibizione dei vari Gruppi Folcloristici in onore di DEFUK. Ore 20,30 Piazzale Roma: MORTE ALLEGORICA DI DEFUK e successivo trasporto in S. Flaviano. MARTEDÌ' 8 AGOSTO Ore 21,30 Piazzale Roma: Concerto della Banda Musicale «G. B. Casti» diretta dal Maestro Elio Tarantello. MERCOLEDÌ' 9 AGOSTO Ore 21,30 Piazzale Roma: Esibizione del Complesso Falisco «Le Voci Notturne». GIOVEDÌ' 10 AGOSTO Ore 21 Piazzale Roma: Gara Interregionale di PATTINAGGIO A ROTELLE. SABATO 12 AGOSTO Ore 21 P.le Roma: Grandioso Spettacolo Musicale LITTLE TONY SHOW. LUNEDI' 14 AGOSJO Ore 21,30 Piazzale Roma: «VOCI DI MAGGIO» Spettacolo degli alunni della Scuola Elementare Corpus Domini della Frazione Coste, diretto da Giorgio Zerbini. MARTEDÌ' 15 AGOSTO Ore 15 Partenza della CORSA CICLISTICA PER DILETTANTI di 1" categoria Gran Premio Fiera del Vino valevole per il IV. Trofeo «Duilio Lombardi» - Montefiascone. Ore 20 GRANDE LOTTERIA - Primo premioiflat 126 personal. Gre 21,30 Piazzale Roma: Spettacolo Musicale con il complesso FERMATA A RICHIESTA ed il Quartetto Terranova. Ore 24 Chiusura della Fiera. Tutte le manifestazioni della domenica 6 agosto saranno riprese dalla TV. All'interno del Parco Fiera funzionerà un servizio continuo di Pizzeria e Rosticceria. Occorre Non piace fare a noi, redattori de «La Voce», osservazioni a cose delle quali si potrebbe fare a meno; ma quando certe manchevolezze danno a tutti nell'occhio o meglio infastidiscono, è nostro dovere sollecitarne i rimedi. La vista panoramica dal piazzale di Porta Borgheriglia è impedita dalle piante che generosamente hanno sopravanzato di molto la ringhiera. Hanno bisogno di un taglio a foggia. Parimenti la vista del lago dal Parco della Rocca è impedita da piante che si elevano troppo dalla proprietà Rossi Romea, come anche a nord-est i pini sotto il recinto impediscono la vista della sottostante caratteristica parte centrale della citta. Attesa poi la prossima, definitiva approvazione dei piani particolareggiati ed il conseguente inserimento nel loro sviluppo organico della creazione di spazi di verde pubblico e di alberature sui nuovi viali, è opportuno considerare fin da ora che nell'organico del personale comunale venga compreso un vivaista ed intagliare sieme giardiniere qualificato, al quale poter affidare tutti i servizi di giardinaggio di Prato Giardino, della Rocca e dei nuovi impianti. Il terreno adatto al vivaio il Comune lo possiede, t' una questione di economia e di prestigio turistico. VINCENZO CARELLI AUTOTRASPORTI e CORRIERE bisettimanale per Roma nei giorni di Martedì e Venerdì Via Cassia, 87 - tel L'antica sede municipale è stata restituita alla sua funzione di rappresentanza civica dopo i rilevanti restauri che hanno messo in evidenza alcune antiche strutture e data nuova forma alle parti meno antiche del Palazzo Doria. A- veva subito nel tempo dei rimaneggiamenti essendo il tutto rimasto mal ridotto e non più funzionale oltre che indecoroso. Spetta al Gr. Uff. Vincenzo Bologna e alla Amministrazione attuale di aver concretizzato il suo restauro quando alcune correnti propendenvano per la costruzione di una nuova sede in area fuori del centro storico col pericolo di provocare con lo spostamento, l'abbandono della parte eletta, storica, caratteristica e suggestiva di Montefiasco- I lavori progettati dall'ingegner Fulvio Pataxa diretti dall'architetto Luigi Manni e affidati all'esecuzione della nota ditta Papali Giorgio, discendente di Maestri d'arte da generazioni, hanno permesso di ottenere una sede comunale veramente di tutto rispetto. Ce chi pensa che i più numerosi locali ottenuti con la nuova disposizione, non saranno sufficienti alla funzionalità di tutti gli uffici amministrativi, c'è chi dice che lo saranno, ma, comunque sia, deve tenersi conto di un decentramento per nuove attribuzioni ai Comuni ed anche del progressivo aumento della popolazione. Si deve ritenere che nulla avrebbe ostato acché si fosse estesa la costruzione della facciata posteriore su Piazza A. Frigo, che peraltro sarebbe riuscita più completa, acquistando e ristrutturando, sugli stessi piani, la modesta casetta a fi&nco del Palazzo comunale con ingresso su via S. Maria attualmente inutilizzata dal suo proprietario sig. Antonio Sciuga. Come pure non si comprende come non sia stata compresa nell'opera, l'unità strutturale del vano facente parte del corpo originario del Palazzo con ingresso su via Casti e confinante col più grande vono a pianterreno già concesso dal comune all'opera Combattenti da adibirsi ad ufficio anagrafe sul quale si apre sul muro divisorio del locale in questione, una porta murata, attualment sede della Società di mutuo soccorso, vano che presenta pregio architettonico uniforme all'assieme dell'edificio. C'è da osservare che la iscrizione commemorativa ai caduti dell'ultima guerra, appare nei caratteri metallici un po' stonata con l'età della facciata e più coerenza vi sarebbe stata se promossa dalla Sezione Combattenti o dall'amministrazione Civica stessa. Da ultimo, l'intonaco della porzione di muro che sta tra l'arco e l'iscrizione che ricorda i fatti garibaldini, se fosse rimosso lascerebbe in vista l'antico muro che apparirebbe in armonia con l'altro già scoperto che lo attornia. L'ingresso rinnovato appare monumentale con varie iscrizioni storiche che ne ricordano anche l'origine romana e una antichissima scultura e- questre del Patrono S. Flaviano che ha però bisogno di essere restaurata. Da questo si accede a sinistra agli uffici disposti in due pjani attraverso una severa scalata e a destra alla grande sala Consigliare che rimessa a nuovo nella luce di una riesumata magnificenza e sontuosità architettonica. NAPOLI già Fratelli Scarponi VINCENZO CARELLI EUGENIO MONTEFIASCONE Licenza n. 14-b77 Questura e PP.TT. n Recapito ROMA - Via di Pietralata, tel. (06)

6 6 REDATTORI DE LA VOCE ALLA RIBALTA E' da acquistare e da donare Vincenzo Carelli GIORGIO (idisegno di Zelindo Gianlorenzo) Non è privilegio di tutti nascere in una casa a livello della Rocca e aprire per la prima volta gli occhi sull'immenso panorama che si apre intorno a Montefiascone. Vincenzo Carelli è nato lassù e, insieme al latte materno, ha bevuto le meraviglie della nostra città dalle finestre di casa. Ecco il grande amore per Montefiascone. Ha sempre messo a disposizione il fornitissimo magazzino delle sue idee a chi purtroppo non ha mai avuto buone mani per afferrarle. Idee geniali e concrete perché in Carelli è molto sviluppato il senso pratico che potrebbero portare in breve la nostra città a livelli di grande interesse turistico: la filovia Borgheriglia - lago, il Villaggio dei Pescatori, la costruzione di un teatro, opere da lui proposte e mai realizzate. Peccato! Fu assessore al Turismo dal '56 al '61, periodo nel quale Montefiascone turisticamente rifiorì. Promosse nel '57 la trasmisione televisiva Campanile - Sera, condotta da Mike Bongiorno, e in quell'occasione emise un francobollo per la vittoria di Montefiascone su Saronno. Fu la prima volta che appariva sui teleschermi di tutta Italia l'immagine della Cupola, della Rocca, del Lago. Ha scritto e tuttora scrive interessanti articoli di carattere turistico su importanti quotidiani e riviste di tiratura nazionale sempre esaltando le bellezze di Montefiascone, del Lago, la bontà del nostro vino. li Sor Cencio è uno dei fondatori de LA VOCE e i suoi scritti piacciono perchè ricordano epoche passate macchiette e figure del nostro paese del tempo che fu. Impiegato di concetto per oltre trent'anni presso il locale Ufficio Tecnico Erariale è da alcuni anni a riposo per raggiunti limiti di età. Impiega gran parte del tempo nei viaggi turistici, in treno o in aereo. Ha attraversato, a più riprese, in largo e in lungo, tutta l'europa in compagnia della Signora Nerina, sempre in cerca di cose belle da ammirare e di buoni bocconi da masticare. E' un uomo all'antica ma sa bene inserirsi nel mondo moderno. All'antica soprattutto per la parola data. E' inoltre rispettoso delle altrui idee ed è un risparmiatore. Certo col Sor Cencio il consumismo ha fatto sempre affari magri. Intendiamoci non che sia un avaro, ma sicuramente non uno sprecone: fin che può utilizza tutto fino in fondo mandando a quel paese gli slcgans pubblicitari che invitano allo spreco. E' uno di quelli che dicono che è da imbecilli uccidere una mosca con una cannonata quando è appena sufficiente un «pitòlo»! Vincenzo Carelli è padre di quattro valentissimi figli, due medici, un odontotecnico e un avvocato. Il Dr. Mario e l'avv. Carlo vivono e lavorano a Roma, il Dr. Falisco e Alberto risiedono a Montefiascone dove hanno uno studio dentistico in Corso Cavour, uno dei più moderni ed attrezzati dell'alto Lazio, che richiama molti pazienti anche dai paesi circonvicini. La nuora, moglie del Dr. Falisco, signora Anna, è Preside della Scuola Media Cardinal Salotti, una delle poche scuole a tempo pieno in Italia, della quale è anche la fondatrice. Le abitudini del Sor Cencio, quando non viaggia, sono piuttosto casalinghe. Ma se esce di casa non esce per scherzo. Infila i viottoli di campagna e si allontana per chilometri in mezzo a campi e boschi pedinando veloce come un fagiano braccato dai cani, con una frasca in mano per allontanare i tafani, e la testa leggermente inclinata a destra come un torcicollo. Porta a passeggio le sue idee, racchiuse in un fisico non più giovane ma giovanile, dove abita un carattere di ferro che però, all'occorrenza, sa diventare dolce e romantico. GIORGIO ZERBINI Buon Ferragosto con... Montefiascone nei suoi Monumenti l'unica GUIDA storico-turistica della nostra città. Essa vi fa conoscere Montefiascone nelle sue bellezze artistiche, che nessun montefiasconese deve ignorare. Regalate o regalatevi «MONTEFIASCONE NEI SUOI MONUMENTI» di P. Volpini e A. Ballarotto Potrete trovarlo presso: Parrocchia di S. Margherita Parrocchia di S. Flaviano Edicola di Piazza Edicola di Porta del Borgo Pro Loco Cartolibreria Marenghi Cartolibreria Trapè Cartolibreria Lorena Supermercato Manzi CAPRIO MOTOSEGHE DOLMAR M Agostino Ricambi assistenza ZERBINI BALOCCATE TRA I LUME E 1 BRUSCO jjirf,)' >t E' uscito in questi giorni l'annunciato libro di Giorgio Zerbini contenente 20 dialoghi e 10 poesie nel dialetto del contado di Montefiascone. Circa metà degli scritti sono già apparsi nelle pagine della Voce, gli altri, del tutto inediti, son;- quanto di più interessante abbia scritto in dialetto fino ad oggi il collaboratore del nostro giornale. La copertina a colori è opera del pittore Germano Bartolozzi Casti mentre il ritratto dell'autore che appare nelle pagine interne è stato eseguito da uno spontaneo pittore delle Coste, Arduino Porroni. La prefazione è curata da Don Mario Lozzi, il nostro «Lumacone». Il volume consta di 288 pagine e viene messo fri vendita al prezzo di L per poter recuperare. anche se in parte, le forti spese di stampa sostenute totalmente dall'autore. I residenti a Montefiascone possono acquistare il volume presso vari negozi della città; chi desiderasse invece riceverlo fuori può ordinarlo richiedendolo alla Tipografia Vittorio Graffietti via delle Cannelle, Montefiascone, inviando vaglia postale. ERRATA CORRIGE Non sono stati pochi gli errori tipografici apparsi nel numero de «LA VOCE» dello scorso luglio. Scusandoci con i nostri lettori, provvediamo a correggere quelli più notevoli: 1) Nell'articolo «I risultati dei referendum popolari» invece di «gli elettori della 6 a sezione (quelli del NO) abitano nella frazione Poggio della Frusta...» si deve leggere: «gli elettori della 15 a sezione (quelli del SI) abitano nella frazione Poggio della Frusta...»; 2) Nell'ottava n. 9 de «Lo sciopero dell'inferno» del poeta Magone al secondo verso si deve leggere «Sterope» e non Starotte; 3) Nell'ultima riga del Decalogo per l'assessorato al Turismo» (pag. 6) si deve leggere «denti» e non «debiti». 4) Nella risposta alla lettera «I preti e l'ingordigia del danaro» al 5 paragrafo leggere: mi guadagno il pane con un lavoro che mi permette di compiere il mio dovere di prete. 5) Nell'articolo «Orazio Manente» al 2 paragrafo, invece di... «il Cristo dei redattori» si deve leggere: «il Creso dei redattori». 6) Nella risposta (Voce Giovani) alla lettera «I giovani abbandonano la Chiesa? perché?» invece di «cristianesimo culturale» bisogna leggere «cristianesimo cultuale» 7) In ultima pagina invece di «Orazio Manete» leggere «Orazio Manente». 8) A pag. 13 nel titolo di presentazione del volume di Giorgio Zerbini leggere «il volume conterrà 21 dialoghi e 10 poesie» e non «poasie».

7 7 MONTE Montefiascone nella leggenda e nella favola Non è difficile osservare come ancora oggi, Montefiascone presenti nei suoi elementi strutturali e fisici qualcosa di favolistico, di leggendario. L'esame e l'analisi non investe tanto i cittadini che come sempre accade non si curano di ben conoscere quel che li circonda, quanto colpisce i turisti che fanno cultura e i forestieri accorti ricercatori di storia e di leggende. Difetti leggendaria è la sua origine, popolo falisco, si dice, ma da quale fatto storico trae il suo essere, da quale provenienza? II nome, già questo un enigma. Alcuni ritrovamenti fecero luce su vita vissuta in epoche etnische e romane, ma furono scoperti sul suo territorio anche vari oggetti dell'età neolitica. Lo stemma civico più antico che si rivela sul portale della chiesa della Madonna delle Grazie in cui trionfa sopra tre monti sovrapposti un bariletto di vino, non rappresenta il carattere allegorico e favolistico del paese? Leggendaria l'origine della Chiesa di San Flaviano (già dedicata alla Vergine Maria fin dai primi secoli cristiani per la conoscenza di una bolla di San Leone dell'anno 853) il cui corpo appartenente all'illustre casato dei Prefetti romani, fu qui trasportato pare da Centocelle ove era morto in esilio dopo averne subito il martirio, tra il 361 e 362, come riportato dagli atti del martirologio. Si ha conoscenza della chiesa in gran parte ricostruita dalle fondamenta nel 1032, il cui autore certo Architetto Intende; un vero Maestro d'arte «Vir Magistralis» ne disegnò le nuove strutture con un ardito nuovo stile lombardo che tutt'ora desta interesse e meraviglia nei suoi sviluppi di fusione romanico-gotica. Già dedicata a Deità pagane, quale la sua origine? E non mancò lo scherzo in cui l'autore si sbizzarrì a scolpire una figura umana a motteggiare in un capitello con la dicitura: Osservando la chiesa guardate la mia barba, sono il custode della chiesa scolpito per ingannare gli stolti. Nessuno saprà mai quale favola volesse recitare ai posteri. Ivi ebbe battesimo nel la storia-leggenda di Giovanni Defuk che non si sa se fosse un nobile, un alto prelato o quale altro notevole personaggio dell'epoca, che la tomba afferma chiaramente il motivo della sua morte dolce, ma la sua figura lascia il dubbio sulla sua identità. Pertanto il vino locale Est! Est! Est!!!, quello degli antichi vigneti, è di origine favolistica e leggendaria. E chi ideò il Castello della Rocca? Antonio da Sangallo si sa che partecipò al suo sviluppo o ampliamento come pure non mancò una partecipazione di Michelangelo Buonarroti. Ma prima? Anche la Patrona S. Margherita non è avvolta nella leggenda e nella favola col suo astuto e malizioso demone camuffatosi sotto l'aspetto di orribile Drago? Della Cattedrale attuale ricostruita nel 1483 sulla vecchia chiesa di cui si sono perdute le tracce e dove dovevano esservi i corpi della Patrona (la Testa è racchiusa nel busto-reliquia) e della Compatrona S. Felicita, si conosce che un «Magister Antiquus» costruì la cripta di cui s ; ha traccia nel disegno di sviluppo del Bramante. Ma prima? Le ancor prima origini, in ombra. Ancora nella favola, Montefiascone è stato fatti apparire dal librettista Iacopo Ferretti sicuramente in armonia collaborativa al pensiero u- moristico musicale del grande Rossini che volle inserire nel suo famoso melodramma favolistico che ha fatto e sta facendo il giro dei grandi teatri d'opera del mondo, la «Cenerentola» ambientato in un ipotetico Castèllo di Montefiascone la cui Signoria appartiene al genitore della protagonista, Barone Don Magnifico. Favoloso è ancora il suo vento di tramontana che talvolta d'inverno dispettosamente ti spinge in avanti o indietro portandoti via il cappello nei famosi sbocchi di S. Margherita, di Porta di Borgo o della gola dinanzi il Civico Ospedale. Infine favolosa è la sua naturale, libera, aerea e luminosa posizione con visioni di fantasia, di sogno, talvolta emergente in fra le nubi, talvolta al disopra di un mare di nebbia o tra i veli che salgono tremuli dalle entusiasmanti perfette forme della sua valle e dell'ancora leggendario lago di Cristina e di Amalasunta. VINCENZO CARELLI Hai fcieeititio di C/iecco Preseiutltfii Il paesaggio falisco appare arioso e abbondantemente modulato, e viti, i campi di grano, i prati, i boschi delineano squisiti disegni. La campagna si allarga giù nella valle e nella piana di Viterbo, mentre altrove si distende ampiamente in ondulazioni con rilievi molto o appena avvertiti. Piacevoli e amabili sono le colline a vigna e ulivo. Rustiche, ma sereno, sono le case dei contadini, ora in gruppi ora sparse per i declivi verdeggianti, come tanti dolci presepi. Da uno dei punti più belli del paese godevo del panorama serale in quel silenzio purissimo che contribuisce a rendere la vista ancora più incantevole, in quel luogo solitario che in modo maggiore avvicina alla natura, permettendo di coglierne le sembianze più belle. Lontano, avvolto da un impercettibile vapore, il monte Cimino limitava l'orizzonte di un paesaggio che mi sembrava inventato, oppure creato dalla natura in un istante di portentosa prodigalità. Ed ogni catena di colline appariva con una leggera sfumatura, la stessa lieve differenza che si raffronta sulla terra con le sue colture e nella gente con i suoi costumi. Voglio dire dell'aria saluberrima, balsamica e tonificante che fa di Montefiascone una gemma preziosa. La vegetazione rigogliosa, che la chiude in un cerchio di verde, la fa apparire come un'oasi di pace. Quale posto più adatto per una distensione completa che rinfranca lo sp'rito e ritempra le energie? A Montefiascone l'unica cura da fare e questa, estremamente semvi'.ca ed economica e pur tuttavia efficace: due grosse fette ai pone casareccio, quello cotto al forno a legna (insisto sull'aggettivo casareccio, perchè il pane bianco che oggi ordinariamente si mangia è confezionato con farina mancante di potere energetico e vitaminico), fette con in mezzo prosciutto falisco, il tutto innaffiato da un paio di bicchieri di vino di quello proprio Est... Tutto qui. Una doppia fila di seminaristi, sotto i larghi cappelli a ruota, rasentando i muri, passava sul selciato sconnesso. Tra le vecchie case in ombra, sotto gli archi di pietra, ingentiliti da vellutello e da ciuffi d'erba, scivolavano via lasciando dietro il fruscio delle sottane, un brusio di voci sommesse. Davanti a una chiesa il gruppo si fermava silenziosamente e le testoline, a due a due, si toglievano il cappello e si dileguavano, ingoiate dall'ombra d'una stradetta. ISTORANTE d» «Cesare alla Caralla» ora gestito dal Sig. FELICE PORRONl con il suo panorama di cielo, terra e lago la sua cucina, i suoi ampi saloni attrezzatissimi per banchetti, matrimoni, cerimonie, ecc. MONTEFIASCONE Telefono 86068

8 8 I t o v n e o J F a r o c t Il 16 settembre p.v. è il primo anniversario della morte di Romeo. La sua breve esistenza, proiettata verso ideali sublimi e stroncata da un male tremendo e incurabile, lascia in chi lo ha conosciuto un'impronta indelebile. Di tali i- deali e altezze sono capaci i giovani. In attesa di poter ricevere e pubblicare alcune pagine del Diario di Romeo, desideriamo portare alla conoscenza di tutti un breve pensiero scritto da Romeo a Montefiascone a soli 12 anni. Chi é per me Cristo? E' una domanda che forse, prima d'ora, non mi sono mai posto profondamente. Da alcuni giorni vi rifletto: in casa, quando sono solo, quando sono per la strada o a scuola, fra i miei compagni. Ecco la prima risposta, data a me stesso: Cristo lo vedo nostro Salvatore, il Redentore, così come l'ho conosciuto attraverso il catechismo della Prima Comunione. Oggi, però, questo aspetto di Cristo non mi basta, non mi soddisfa: preferirei vedere in Cristo un amico, qualcuno che mi può sempre capire, che ho sempre vicino, qualcuno al quale posso dire tutto, anche ciò che, forse, farebbe sorridere gli amici, i miei genitori stessi. Qualcuno che sia pronto ad aiutarmi e a confortarmi, col quale possa avere anche un dialogo. Ecco, così vorrei fosse Cristo per me. Cristo potrebbe essere il mio prossimo, i miei genitori, i miei amici, tutti coloro che mi stanno vicino, tutti quelli che incontro. Ma, forse, questo è difficile da realizzare; infatti, se rifletto, vedo che Cristo nel mio prossimo, ho saputo scorgerlo solo nel mendicante che stende la mano, nelle persone povere e sofferenti. Eriegio Direttore, I giovani e la Chiesa gli interrogativi posti da un yen;torà circa l'assenza dei giovani in Parroccnia sono davvero tanti e, come Lei ha risposto, ci vorrebbe ancora molto tempo e spazio da dedicare ad essi. Da parte mia, per diretta esperienza, potrei così individuare le cause (almeno alcune) dello allontanamento dei giovani, non direi soltanto dalla Parrocchia, ma dalla Chiesa stessa: 1) - L'imposizione di frequentare il catechismo settimanale per la durata del quinquennio elementare per poter accedere ai Sacramenti. E' giusto preparare i giovanissimi ad avvenimenti così importanti, ma è giusto anche controllare se gli assistenti (o catechisti) hanno i requisiti necessari. Il bambino «sente» se l'assistente è «vero», lo osserva, lo valuta e trae inconsciamente le sue conclusioni con l'interesse per la religione, oppure annoiandosi o rifiutandola. Sinceramente, io apprezzo di più aiutare i giovani a riscoprire il Vangelo rapportandolo al giorno d'oggi, facendone una cosa viva, più concretezza che teoria. Di quest'ultima in seguito rimarrà ben poco, dell'esperienza con la comunità, con i diseredati, con i poveri, con chi soffre, con i fratelli insomma, rimarrà nel cuore il marchio di Cristo. 2) - E' necessario catechizzare anche i futuri sposi, magari facendo esperienze di gruppo, cercando, anche nel nostro stesso ambiente, dì trovare nel laicato un aiuto valido. Nello stesso tempo non bisogna dimenticare la formazione alla vita spirituale di coppie già sposate per affrontare alle radici il problema della fede. La famiglia è, infatti, il luogo dove il ragazzo ha dei modelli sempre presenti. Se in famiglia i giovani avranno imparato a non «vergognarsi» di essere Cristiani, ritorneranno, anche dopo un naturale sbandamento, a cercare Cristo. 3) - Finché ci saranno laici (e preti) pronti a sacrificare qualcosa (o molto) di personale per portare la parola di Cristo tra i giovani, ci sarà la speranza di migliorare questo mondo materialista e violento. Non si attirano certo i giovani con giochi e manifestazioni esteriori. Tutto ciò non li matura e non lascia segno e possono trovarlo al difuori delle Parrocchie. I giovani sono pieni di entusiasmo di fronte ad un ideale giusto e se si dà loro fiducia. 4) - La scuola: non forma spiritualmente i giovani, anzi, spesso li deforma. L'ora di religione a volte diventa un'ora di svago e passatempo in cui ognuno fa ciò che vuole. In parte è leggerezza da parte degli studenti, in parte c'è sotto lo sbaglio di chi insegna in questo delicatissimo ed importante campo. Molti rifiutano di farsi chiamare «cristiani» perché essere tali è scomodo, impegna troppo. In un mondo come il nostro il vero impegno, la vera «moda» è seguire una corrente politica (soprattutto marxista) sapere tutto in proposito, parlare di giustizia, di democrazia, di difesa di diritti (guarda caso: non si parla di doveri, poiché per gl'impegnati, i doveri... impegnano!) specie se ci sono mamma e papà che mantengono bene! 5) - La società: ha un sacco di grattacapi. P.38, molotov, azzoppamenti, sequestri, droga, violenza in genere, scandali, scioperi, mafia ecc. Non si stupisce più di niente salvo quando qualche giovane soprattutto, dice di essere Cristiano praticante. Allora inorridisce e gli dà del fesso Un giovane perciò, anche se vuole frequentare i Sacramenti e la Chiesa, teme il rispetto umano e si vergogna come un ladro. 6) - La Chiesa: la responsabilità della fuga dei giovani dalla religione è anche in parte dei suoi ministri. Non tutti infatti sono portati a vivere fra i giovani, ad aiutarli nell'età più difficile, nella presa di coscienza del loro ruolo nella società, nei loro primi problemi. Alcuni preti drammatizzano fatti, situazioni, stati d'animo, altri non li considerano. Alcuni avrebbero tanta buona volontà di fare ma a volte non possono perché «non si può invadere il campo altrui» o vengono segnati come «non preti» perché stanno tra ragazzi e ragazze. Abbiamo superato tanti pregiudizi (quelli che ci fanno comodo) e non ci accorgiamo di essere ancora tanto gretti d'animo. Non prendiamocela quindi soltanto con i giovani! Diamo loro tanto amore ed accettiamo il loro nuovo ruolo di Cristiani inseriti positivamente nell'attuale momento di vita socio-politica. Il Cristiano vero non è mai un rinunciatario come tanti vogliono far credere soprattutto ai giovani. I! Cristiano è colui che rinuncia a qualcosa di suo per il bene altrui, che rispetta se stesso e gli altri. E dove lo trovi uno più coraggioso di un Cristiano capace di sacrificarsi per la più bella ideologia di questo mondo: l'amore? Lettera firmata CICLOMOTORI GARELLI I CAPOSTIPITI Dal 1913 NEL MONDO DELLE 2 RUOTE 230 Records Mondiali dal 1960 CONCESSIONARIO Via O. Borghesi - Tel Antelio JACOPONI MOTO Sfc CICLI RICAMBI ACCESSORI LA DITTA DI FIDUCIA MONTEFIASCONE OFFICINA ASSISTENZA CENTRO RICAMBI ORIGINALI GARELLI GARELLI NOVITÀ' Serie VIP - Nuovo Gross-RGS50 - VIP 3 Oro GARELLI: QUALITA' * ELEGANZA * PREZZO

9 9 MUSE VIVA L'ITALIA In tutte le notizie che te' danno co' la TV, la radio, e cor giornale te' dicheno n'un modo origgianale de' tutte le 'mbrosate che te fanno tra sequestri rapine e austerità te leveno er piacere de' campà. Dice er Ministro, tutto compassato: «Da l'antro ieri c'è aumentato er greggio perciò italiani adesso viene er peggio» e er giorno dopo come programmato t'aumenteno le spese co' le tasse, e tocca a dì (bisogna accontentasse). Poi la svalutazzione della lira lui dice «Qui ce vole 'n compromesso» e co' sta frase aggià t'ha fatto fesso perché riaumenta tutto, è 'n tira tira tutt'à danno d'un popolo paziente che paga sempre e nun gne frega gnente. Però la storia è 'n po' come la moda: l'abbituccio da corto arivà lungo r.er tempo che ce mette a nasce 'n fungo; chissà se semo 'n testa o semo 'n coda pe' 'ncomincià a caccialla 'sta gentaglia e ritornà a strilla VIVA L'ITALIA. GIUSEPPE BRECCOLA Lavaggio a secco Completa automazione di: & LAVAGGIO ASCIUGAMENTO * E DEODORAZIONE Pulitura RENNE PELLI - TENDAGGI Massima accuratezza rapida consegna ZEPPONAMI SONETTI Al fin di maggio, semibuio il cielo gelido vento da borea le messe tremolante, aggrovigliate e resse coperto il sol da nebuloso velo. Gemon le foglie; impaurite e desse insecura è la sorte, i suoi germogli uscir dal publo, e par che dalle soglie sembra di venir fuor, non l'interesse. Siamo in estate ormai, la primavera è già trascorsa; mal sicuro pare l'agricoltor che della terra spera. E l'orizonte torbido compare da dense nubi: furibondo il vento sconvolge tutto, un terremoto pare. Chi disbrigar potrà questa matassa agrovigliata, da man insicure prova e riprova, ma queste misure sono inadatte a risanar la cassa Il tumore è maligno, nò la scure è adatta, all'intervento pe' 'sto male. Le parole so tante, è naturale che si debba provare col bisture. E non è cosa, la ragion del male che si debba curar, col sedativo che da un po' d'anni moderato sole. Altro ci vuole; ma chi è restivo tale rimane: dei profitti ingordo e del potere non è remissivo. STEFANONI TARQUINIO (80 anni) MADRE GRANNE Te volevo dedicà 'na poesia come li poeti der passato volevo cantà pe' te, o Roma mia, quanto sei granne, quanto ciài amato. Ma tu me fai capì che 'n' 'r momento che ciài er core oppresso,tormentato che pure er Tevere sembra fa' 'n lamento e er «venticello» s'è arroventato. Nun riconosci più 'sti fij e sai che pure tu je hai fatto da maestra culla de civirtà» così imparai SAI SOCIETÀ' ASSICURATRICE INDUSTRIALE + POLIZZE PER OGNI ESIGENZA Arco di Piazza, 14 MONTEFIASCONE - Tel STUDIO TERMOTECNICO P. I. FRANCESCO VITA Ufficio: Via del Lago, 5 Tel (Ditta Bartoli A.) Abitaz.: Via Verentana, 71 - Tel MONTEFIASCONE DENUNCE A.N.C.C. CALCOLI IMPIANTI LEGGE 373/1976 PREVENTIVI SPESE CONSULENZE TECNICHE così te chiamò er monno, Roma nostra! Mò nun senti più le serenate ne strimpellà chitare quanno è sera la musica è cambiata «Enun sparate!» sembri supplicà pe' chi dispera. Ma nessun ascorta 'sta preghiera; 'na sirena urla e 'n'ambulanza te dice che 'na vita ormai «era» e er core s'è richiuso a' la speranza. Triste, impietrita dar dolore, guardi 'sta veste tua macchiata; er fiume sempre pigro sembra core pe' nun vedè 'sta madre disperata. Eppure te fai forza, Roma mia, soridi e er celo se rischiara quanno la voce de l'ave Maria dorce e soave se spanne ne' la sera. Ma quanno tutto tace, tutto se spegne, a me me pare de sentitte piagne. LAURA BENEDETTI ESPOSITO r Premio e Medaglia d'oro per la poesia romanesca «Roma '78». Quadri della Società Sportiva Montefiascone STAGIONE 1978/79 S. S. MONTEFIASCONE Colori sociali: bianco-azzurro Stadio comunale: metri 166x68 QUADRI DIRIGENZIALI Presidente: Morleschi Francesco Vice Presidenti: Rosatini Arnaldo - Mocini Ubaldo - Governatori Franco Segretario: Scorzino Roberto Cassiere: Rosetto Duilio Medico Sociale: Dr. Cricco Luigi Allenatore in 1": Murgia Gianfranco Allenatore in 2": Tassoni Massimo Preparatore: Fumagalli Fernando Magazziniere: Ciucci Vittorio Consiglieri: Valdannini Alberto - Nicolai Rinaldo - Penna Rodolfo - Fumoso Guglielmo - Tabarrini Bruno - Cocciola Everardo - Mezzetti Giuseppe - Marconi Carlo - Bellacanzone Angelo - Ciutti Erasmo - Ceccarelli Amerigo - Foschi Enrico - Fanali Franco - Menchinelli E- milio - Manzi Raffaele - Morincasa Aldo - Morleschi Giovanni - Porroni Antonio - Quami Lodino - Scoponi Massimo - Saraca Domenico - Carletti Franco - Scoponi Giorgio - Perandria Romeo - Bellacanzone Amanzio - Ciripicchio Domenico - Chicchirichì Giorgio - Bonucci Augusto - Aristei Nello - Mari Luigino - Costantini Vincenzo. PROGRAMMA STAGIONE 1978/1979: Campionato di 1 a Categoria; Campionato Regionale Giovanissimi; Campionato Esordienti; Corso NAGC. Sono aperte le iscrizioni al Corso N.A.G.C. per i ragazzi nati negli anni 1963-'64-'65-'66-'67 '63-'69-'70. Inizio del Corso N.A.G.C. 2 Ottobre '78, per l'iscrizione occorrono 3 fotografie e certificato medico. I. M. A. infissi Metallici Alluminio di VERZELLI ALBANO Via Cannelle X Montefiascone COSTRUZIONI DI VERANDE PER BALCONI - RAMPE PER SCALE - CANCELLI PER CIMITERO - VETRINE - PORTONI - TRAMEZZATURE INTERNE

10 10 Là QUESTA PAGINA VIENE PREPARATA DALL'«ETRUSCA BASEBALL» A PROPRIE SPESE DIFFUSA TRAMITE «LA VOCE» ALLO SCOPO DI DIFFONDERE LA CONOSCENZA DI QUESTO GIOCO. Tiriamo le somme Campionati di attesa i nostri di quest'anno. Ma di cosa? Forse dovevano servire di esperienza per i molti giovani subentrati ai vari Panichi, Donnino, Di Francesco; ebbene, questo è stato fatto. Ma non era questa l'attesa della nostra società. Abbiamo potuto iniziare l'attività agonistica solamente perché il Sindaco, con un'azione di forza, ci ha permesso l'ingresso a! compo da baseball «e sottolineiamo al campo, non agli spogliatoi, dove quest'anno non siamo stati mai ammessi; pare che bisogna essere raccomandati per entrare pure lì). Ebbene, dopo la buona volontà finalmente dimostrata per risolvere l'annoso e spinoso problema e dichiarata anche nel Consiglio Comunale. ci aspettavamo entro breve tempo una regolarizzazione della situazione ed infine, senza toni di rivincita, il riconoscimento dei nostri diritti per cui sono anni che ci battiamo. PO- VERI ILLUSI! I cari amministratori (opposizione compresa) hanno troppi problemi da risolvere, troppe situazioni difficili da sbrogliare ed evidentemente, non avendo la capacità di trovarne le soluzioni e la personalità per attuarle, preferiscono attuare ripicche e polemiche sterili (naturalmente senza rischiare niente) sperando in questo modo di acquistare prestigio: certo che bisogna essere stupidi per dare credito a chi è capace solamente di criticare ed alzare la voce. Cosicché siamo ancora qui ad aspettare, aspettare che succeda qualcosa, qualunque cosa, ma che sia chi di dovere a prendere finalmente una posizione chiara che non lasci spazio a chi per dirla con il Machiavelli, «pesca nel torbido». Per il resto, serie C al 4 posto, dopo A.S. Roma ed Acilia, nettamente più forti, ed Ostia, più debole ma incontrata purtroppo in due giornate disgraziate. Abbiamo avuto delle conferme dai giovani e guardiamo con incuriosito ottimismo al prossimo anno. Allievi e ragazzi, pur finendo in calando, si sono classificati secondi nei loro gironi, togliendosi entrambi la soddisfazione di battere in casa la A.S. Roma, mattatrice anche del settore giovanile. Anche per loro guardiamo incuriositi al futuro, alimentando quella sensazione di attesa che serpeggia nella nostra società. Che succederà? catore esperto (dei 5); il ricevitore DEVE essere un giocatore esperto (dei 5). E' obbligo delle squadre controllare il punteggio e l'ordine di battuta proprio e degli avversari, scrivendoli su un foglio di carta. Risultati e classifiche saranno affissi nelle bacheche. Ogni plateale contestazione delle decisioni arbitrali, esulando dallo spirito del Torneo, causerà la derisione di tutti i presenti con relativo coro di «scemoo, scemoo...». Ogni problema non previsto sarà risolto dagli arbitri cche potranno richiedere la collaborazione del commissario di campo. BUON DIVERTIMENTO! - Iscrizioni presso Carletti Mauro. Termine 12 Agosto. Quota L E' necessario indicare l'elenco dei giocatori ed il capo della divisa che darà il nome alla squadra. Tennis Vogliamo divertirci insieme? Sappiamo come farlo in un modo sano ed allegro; lo sport ci aiuta. Forse il baseball non è abbastanza facile per tutti? Noi lo semplifichiamo, lo chiamiamo softball, ingrossiamo la palla, lo facciamo diventare giocabile da chiunque a qualsiasi età e poi ci aggiungiamo un pizzico di buonumore che non guasta mai. Con questi ingredienti prepariamo un piatto che potrebbe anche essere buono; è il torneo misto di softball a carattere ricreativo che stiamo organizzando. Vuoi assaggiarlo? Puoi formare una squadra oppure chiedere di partecipare; ti daremo noi dei compagni simpatici. Per entrambe le cose puoi rivolgerti da Carletti Mauro, P.zza Vittorio Emanuele 1. Questo è il regolamento del torneo. La SS. ETRUSCA baseball organizza un torneo misto di softball a carattere ricreativo dal 15 e' 25 Agosto prevalentemente di sabato e domenica. Il carattere ricreativo è determinato da: ij distribuzione premi, più di spirito che di valore, indipendentemente dalla classifica. 2) Partecipazione di squadre miste con ragazzi e ragazze anche senza esperienza agonistica 3) Facilità del softball (con la palla grossa e lanciata al battitore molto lentamente. Scopo del torneo è: 1) dare la possibilità a chi non lo ha mai fatto di prendere un guantone in mano e provare a giocare; 2) permettere a chi vuole passare piacevolmente qualche pomeriggio di farlo in un modo diverso. La E- TRUSCA baseball garantirà attrezzatura e campo di gioco per le partite e, nei limiti del possibile, per gli eventuali allenamenti. L'invito è esteso a tutti I cittadini di ogni età, con particolare riguardo ai ragazzi di tutte le componenti sportive (atletica, calcio, pallavolo, ecc.). Le squadre garantiranno un capo della divisa identico nella forma e nel colore. Tale capo sarà segnalata al momento dell'iscrizione e determinerà il nome della squadra (calze verdi, maglie bianche, giarrettiere rosa, ecc. sono escluse le scarpe). Le squadre garantiranno la disponibilità di 2 persone in grado di arbitrare a cui sarà offerto da bere durante le partite arbitrate. Le squadre saranno composte da 12 elementi. E' prevista la possibilità di sostituire successivamente, se necessario, un massimo di 4 persone. Ogni squadra non potrà avere più di: 3 giocatori ed ex-giocatori seniores, 2 ex-giocatrici di softball esperte, 3 giocatori tesserati nelle categorie giovanili. Sono considerati classificati ne' tre gruppi precedenti gli atleti compresi negli stessi. E' richiesto un minimo di 4 ragazze per squadra. Sono ammesse deroghe in considerazione di situazioni particolari; tali deroghe saranno richieste al comitato organizzatore ed eventualmente concesse con criteri che esuleranno da considerazioni di carattere tecnico. REGOLE PARTICOLARI DI GIOCO Fra le 9 persone che scenderanno in campo vi dovranno essere almeno 3 ragazze e non più di 5 giocatori esperti fra seniores e giovanili. Durante la partita i cambi sono illimitati; un giocatore sostituito può rientrare, sempre osservando la regola di cui sopra. Durata della partita: 7 innings od un'ora e mezza; 3 balls danno diritto alla prima base, 2 strikes causano la eliminazione, anche se il ricevitore non trattiene la palla; il lancio deve essere lento ed a parabola il lanciatore non può essere un gio- Domenica 23 luglio si è concluso il Torneo di Tennis organizzato dal «Ristorante Corrado...». La manifestazione, durata una settimana, è stata seguita con molto interesse ed ha richiamato sui campi in riva al lago, sportivi montefiasconesi e villeggianti. Fin dalle prime battute ha suscitato stupore ed ammirazione un giovane di 17 anni, Mauro lacoponi, che dopo aver eliminato gente molto più quotata sulla carta, quale è Dainelli e Ferri, ha letteralmente strapazzato in finale Pietro Egidi che, dopo aver dominato nei precedenti tornei locali, ha dovuto cedere la palma del migliore al più giovane e preparato collega. SINGOLO: 1. Mauro lacoponi (Trofeo «Rist. Corrado») 2. Pietro Egidi (Coppa offerta parrucchieria «Lina e Lena») 3. G. Carlo Ferri (Coppa offerta «Maglieria Etrusca») 4. Giuseppe Panichi (Coppa offerta «Ristorante Corrado») DOPPIO: 1. Marziantonio - Ferri (Coppa offerta da «Oreficeria Pallini» e «Ristorante Morano») 2. Bartolozzi - Ugolini (Coppa offerta dall'«hotel Vittoria»). MAURO TRAPE'

11 11 PÀOLO VI E LE VACANZE Un po' di tempo per meditare Le vacanze dovrebbero servire, olire che al riposo fisico ad un lavoro spirituale - La fortuna della fede Osservatorio Religioso RILASSAMENTO «In questa breve conversazione che caratterizza la nostra Udienza, noi pensiamo al duplice stato d'animo che invade la coscienza dello uomo in vacanza; uno stato d'animo di rilassamento generale, risultante spontaneamente dal disimpegno dei doveri consueti, sia scolastici che professionali; e ciò sembra conforme alla natura stessa delle vacanze, e al recupero, sia pure passeggero, d'una propria libertà: le vacanze non sono appunto un periodo di godimento del proprio tempo e lo scioglimento dei vincoli, che normalmente costringono la nostra a- zione? Non sono le vacanze un periodo di vita spontanea guidata dal piacere di vivere e di riposare? PROFITTARE DEL PERIODO DELLE VACANZE E per altri invece, e spesso negli stessi individui che si propongono di concedere alle proprie vacanze uno stile di vita spontaneo, ispirato dai propri gusti e dai propri capricci, un a"itro stato d'animo occupa la coscienza interiore; ed è quello di profittare del periodo delle vacanze per dare alla propria libertà un impiego utile, talvolta più intenso dell'attitudine che lega al lavoro ordinario, quasi una fretta di profittare della relativa libertà concessa, per fare qualche cosa di proprio genio, anche se molto impegnativo, come una lettura, una cura, un viaggio, una riflessione. Ebbene, noi augureremo a tutti che le vacanze, per il riposo, per lo svago, per una ripresa di forze e di serenità. Ma noi prenderemo cura del secondo stato d'animo, quello ansioso di profittare della relativa libertà, che il tempo disimpegnato dai consueti doveri concede, per una presa di coscienza, circhi la propria vita e per un eventuale riordinamento dei propri pensieri, dei propri doveri. Questo secondo stato d'animo interessa ora questa nostra breve riflessione, per ricordarci come poco noi siamo padroni di noi stessi, e che quanto più siamo affaccendati dalle nostre occupazioni ordinarie, tanto più siamo costretti a vivere fuori di noi stessi, dominati dalla pressione di doveri che noi abbiamo introdotti nel nostro interno, e che costringono a vivere in una forma non personale, non cosciente, non libera e talvolta non buona. LAVORO SPIRITUALE Le vacanze dovrebbero servire, oltre che al riposo fisico, anche ad un lavoro spirituale; e quanto più esse ci portano a concedere a noi stessi uno svago, un'assenza, una fuga da noi stessi, tanto più esse dovrebbero avere momenti di interiorità, di riflessione personale, di coscienza operante, di voce del silenzio, in ascolto di tutto lo svolgimento della nostra vita. Noi pensiamo di non andare contro corrente della psicologia delle persone intelligenti, le quali si pongono, sì, specialmente se giovani, il problema della auto-direzione del proprio modo di vivere. Noi anzi li invitiamo a concedersi qualche giorno, qualche ora almeno di meditazione, qualche momento di revisione e di programmazione della propria esistenza. Spesso questo bisogno di concentrazione si sveglia proprio nei momenti migliori del contatto dell'animo con la rivelazione che il quadro della natura fa di se stesso, obbligando lo spettatore ad accogliere l'impulso a superare la visione del quadro stesso, e a risalire le vie del pensiero, diventato contemplativo e quasi estatico, all'avvertenza del ministero riflesso nelle cose e che sembra ivi palpitare. (Ricordiamo la visione di S. Agostino, la quale, in certa misura è concessa ad ogni spirito capace di contemplare). Questo atto di concentrazione, per chi ha la fortuna della fede, porta facilmente alla preghiera interiore, porta ad ascoltare una voce, non del tutto ignota e ciascuno di noi cristiani, ma quasi sempre repressa e offuscata: non una voce imperante, ma una voce chiamante: «Vieni e seguimi». Cioè il pronunciarsi d'una esigenza, che può avere differenti gradazioni e ancor più differenti modi d'essere seguita, ma in ogni modo una voce che sembra tracciare nel tempo della vita nostra una via diretta e coraggiosa, quella di un'autentica vita cristiana. Così sia. Con la nostra benedizione apostolica.» Aborto: legge frettolosa Riprendiamo da «Il Tempo» del una lettera del prof. Riccardo Savignoni, primario della Divisione Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale «S. Sebastiano» di Frascati. Figlio dell'illustre ostetrico, prof. Ferinando Savignoni, nostro concittadino, scomparso alcuni anni fa, il prof. Riccardo, di cui è fuori discussione la competenza nel campo ginecologico, dà un giù dizio negativo della legge sull'aborto, da lui paragonata ad una «licenza di uccidere». «E' sufficiente confrontare alcuni articoli per osservare quanto poco è considerata dal legislatore «la vita umana» anche se in fase embiionale o fetale, rispetto a «la vita di un topo», cavia o coniglio (iniziativa per la legge antivivisezione). L'art. 3 della Costituzione esige la ragionevolezza nell'esercizio della funzione legislativa, specie quando la legge importa limitazioni di diritti preesistenti (diritto alla vita, salvaguardia della maternità). Per chi è stato educato al culto della vita fin dai primi momenti, Tappprovazione della legge sull'aborto è stato un colpo mortale ma che non può cancellare gli ideali di vita, che la religione, la morale e la famiglia, ed in modo particolare mio padre Ferdinando, mi ha insegnato fin dalla nascita. Il Parlamento ed il Senato hanno varato una legge, frettolosamente per l'incalzare del referendum, lavandosene le mani in quanto l'applicazione delle norme sarà compito degli operatori sanitari che, come per la riforma sanitaria, non vengono mai interpellati. Il 15 novembre 1956 quando mi sono laureaato, ho giurato di fronte alla commissione presieduta dal prof. G. Perez di rispettare il «Giuramento di Ippocrate»... Giammai mosso dalle premurose insistenza di alcuno propinerò medicamenti letali né commetterò mai cose di questo genere, e per lo stesso motivo non mai ad alcuna donna suggerirò prescrizioni che possono farla abortire, ma serberò casta e pura da ogni delitto sia la vita sia la mia arte... che la legge 22 maggio 1978, n. 194 non può abrogare. In questi giorni tutti hanno messo in evidenza l'aborto e nessuno ha speso una parola sul controllo delle nascite mediante contraccezione o tramite la sterilizzazione. L'articolo 22 della legge 22 maggio 1978 n. 194 ha abrogato il titolo X del libro II del codice penale e pertanto anche l'articolo 552 «Procurata impotenza alla procreazione», è abrogato. La sterilizzazione può essere praticata durante un intervento di taglio cesareo ripetuto o mediante una celioscopia o laparoscopia con un piccolo strumento endoscopico simile al cistoscopio. Da rilevare ancora, egregio Direttore, la superficialità nella stesura della legge, che nel medesimo articolo ha abrogato le circostanze aggravanti dei delitti contro la vita e l'incolumità individuale della donna incinta. Forse sarebbe stato meglio depenalizzare l'aborto, piuttosto che dare una licenza di uccidere a degli operatori sanitari che hanno scelto una professione il cui compito è quello di curare per prolungare la vita e salvaguardare il nascituro che lo Stato non tutela più dal concepimento. Stiano attenti gli anziani, uno Stato che non tutela il nascituro potrebbe non tutelare le persone che non sono più valide nel produrre un reddito; la legalizzazione dell'eutanasia, in un prossimo non remoto, potrebbe essere la realtà. prof. Riccardo Savignoni primario divisione ostetricia e ginecologia Osp. «S. Sebastiano» Frascati. Orario festivo estivo Sante Messe Ore 7 S. Maria delle Grazie - S. Maria del Giglio - Chiesa Divino Amore. Ore 7,30 Cattedrale S. Margherita - S. Giuseppe - Corpus Domini. Ore 8 Chiesa S. Pietro (Benedettine) - Convento Padri Cappuccini Ore 9 Cattedrale S. Margherita Ore 9,15 S. Maria del Giglio Ore 9,30 S. Flaviano - Corpus Domini Ore 10 Cattedrale S. Margherita - S. Giuseppe. Ore 10,30 Convento Padri Cappuccini Ore 11 Cattedrale S. Margherita. Ore 11,30 S. Flaviano - S. Maria del Giglio - Corpus Domini - S. Giuseppe. Ore 12 Cattedrale S. Margherita Ore 19 S. Flaviano Ore 20 S. Andrea. MESSA VESPERTINA DEL SABATO, valevole per il precetto festivo: Ore 19: Cattedrale S. Margherita.

12 12 Pellegrinaggio Diocesano in Terra Santa Nei periodo natalizio il più opportuno, per la disponibilità delle ferie; il più suggestivo per la visita a Betlehem avrà luogo il Pellegrinaggio in Terra Santa. Lo presiederà il Vescovo. Lo dirigerà Mons. Osvaldo Belardi, coadiuvato da D. Biagio Governatori. Si svolgerà dal 30 DICEMBRE 1978 al 6 GENNAIO I ISCRIZIONI: rivolgersi a Mons. Osvaldo Belardi Montefiascone (tel ); oppure a Don Biagio Governatori - Montefiascone (tel ). POSTI DISPONIBILI: n. 44. Le iscrizioni si accettano con l'ordine di arrivo, fino all'esaurimento della disponibilità dei posti. Gita alla Madonna di Montenero Livorno - Pisa DOMENICA 13 AGOSTO Suggestivo il Santuario, stupenda e miracolosa l'immagine della Madonna, sul colle Montenero, dal quale si domina tutta la città di Livorno. Le emozioni della torre di Pisa concluderanno una bella giornata. Per iscrizioni rivolgersi al Parroco di S. Margherita - tel Gita a Pompei - Ercofano Il Gruppo Archeologico «Fanum Voltumnae» di Montefiascone ha organizzato per domenica 27 agosto una gita a carattere prevalentemente archeologico a Pompei ed Ercolano. Coloro che sono interessati alla gita, di un giorno, possono presentarsi presso la sede del Gruppo, monastero dei Cappuccini, oppure telefonare al seguente numero UNA SOLLECITA PROMOZIONE Apprendiamo con piacere che il giovane e brillante Ufficiale del Corpo delle Guardie di P.S. SIG. FELICE FERLIZZI, con provvedimento in corso di registrazione, è stato promosso al grado di CAPITANO. Al caro Felice i più vivi rallegramenti per la meritata promozione e sempre AD MAIORA. UN UTILE INDIRIZZO I Montefiasconesi che si recheranno a Roma di passaggio, o per altri motivi, e si troveranno nei paraggi della Stazione Termini e di S. Maria Maggiore, se desiderano fare uno spuntino posscno andare in via Daniele Manin, 57 all'ho- STARIA gestita dal simpatico e laborioso concittadino Sig. Latino Manzi sicuri di ricevere festosa accoglienza e di gustare cibi sani ed a prezzi modici. PRATO GIARDINO E' SPORCO Diversi villeggianti si sono lamentati dei rumori provocati dai motorini, alla Porta di Borgo, dove scorrazzano in tutte le ore del giorno e della notte. Critiche negative sono venute anche per la sporcizia che regna ormai sovrana al Prato Giardino, invaso dalle cartacce, dai rifiuti e dalla polvere. Certo è da rimpiangere la pulizia e la cura del giardiniere Elio Donati ormai in pensione. II Comune deve essere più rigido, anzi più giusto, nei confronti del giardiniere attuale e di eh: sporca il parco pubblico. COMPROMESSO IL VILLAGGIO ARTIGIANO? Recenti notizie di stampa ed insistenti voci, danno per compromessa la realizzazione del Villaggio Artigiano a causa di un errore commesso dal Comune nel formulare la delibera di autorizzazione. Ci auguriamo che, quando queste note vedranno la luce, tutto si sia risolto per il meglio, poiché sarebbe una tremenda beffa, per i molti artigiani che hanno aderito all'iniziativa del Consorzio Insediamenti Artigiani per l'insediamento produttivo in località «Le Guardie», vedere sfumare all'ultimo momento le loro aspettative. E se l'errore esiste non possiamo non sottolineare una certa leggerezza con cui il Comune affronta questi importanti problemi. CAMPEGGI ESTIVI PER BAMBINI Il Comune ha organizzato dei campeggi estivi a! Convento dei Cappuccini che dureranno, in turni di quindici giorni, per tutto il mese di a- gosto. L'iniziativa si inquadra nell'attuazione della legge sul lavoro giovanile, infatti le animatric' e assistenti dei campeggi, sono state scelte nella famosa lista speciale voluta dalla legge Anselmi. Le famiglie possono affidare a questi campeggi i loro figli in età scolare (6-11 anni) pagando una modesta quota di L I bambini sono assistiti per tutta la giornata. Utilizzando io scuolabus si organizzano anche gite ed e- scursioni nei dintorni. CONFUSIONE IN GIUNTA E IN CONSIGLIO Dal mese di aprile un assessore è dimissionario così come pure un consigliere, ma non si è provveduto ancora a sostituirli; un atto che richiede cinque minuti di tempo... ma in Consiglio comunale. Si tratta dell'assessore Mario Savelli e del cons. Corrado Pigliavento che da alcuni mesi hanno presentato, per vari motivi, le rispettive dimissioni, ma, dopo che un Consiglio non se ne è occupato ed un altro è andato in «bianco» tutto è restato sospeso nel «limbo» dell'incertezza. E si va così in ferie per tutta l'estate con Giunta e Consiglio «zoppi». Se ne riparlerà, se tutto va bene, ad ottobre. UNA PROMOZIONE MERITATA Il Dott. Francesco Tangari è stato nominato Segretario Generale di il classe e destinato ;i'a sede comunale di Montefiascone, presso la quale lavora con stima da parte di tutti già da molti anni. La sede era rimasta vacante da quando il Dott. Oliviero Ballarotto si è trasferito quale Segretario Generale del Comune di Pavia. Ci rallegriamo con ambedue: con il segretario Ballarotto per aver raggiunto il massimo della sua carriera, con il Dott. Tangari per la meritata nomina. Auguri. (P -Li CD P ài (P ài NEO-PSICOLOGA Con ottima votagione s'è laureata in Psicologia presso la Facoltà di Magistero la sig.na Trapè Maddalena. La tesi discussa con il prof. Giorgio Sabbadini è: «Percezione visiva e movimento: aspetti neuro psicofisiologici e comportamentali nell'adulto normale e nel neonato». NOZZE D'ORO Il 6 agosto ricorre il 50 di matrimonio degli sposi Vincenzo Trapè e Cesarina Silenzi. I festeggiati intendono ricordare ai piedi dell'altare rinnovandosi ancora amore questa loro fausta ricorrenza il giorno 13 agosto, circondati dai loro 4 figli e 4 nipoti e molti parenti. Partecipando alla loro gioia formuliamo auguri d'una ancora lunga vita a due. SPECIALIZZAZIONE Il simpatico e noto Dott. Diego Finauro ha conseguito la specializzazione in Oncologia (tumori) presso l'università degli Studi di Roma. Congratulandoci con lui, gli auguriamo di poter mettere a frutto le sue capacità professionali a beneficio dei nostri poveri corpi. CONSULTORIO FAMILIARE Dopo polemiche a non finire, è stato finalmente aperto il Consultorio familiare nella nostra città con sede in via Butinale. Ritorneremo senz'altro sull'argomento per notizie più dettagliate. UNA RICORRENZA DA RICORDARE il 17 agosto ricorre il 1 anniversario della morte del Comm. Giulio Perugini. Una Messa di suffragio sarà celebrata in Cattedrale alle ore 9. CHI HA TROVATO? Si tratta di un orologio che una bambina ha perduto tra la farmacia Volpini (corso Cavour) e la via Lago. Lauta mancia per chi l'avesse trovato; nel caso rivolgersi alfa Singer di Montefiascone o alla redazione de «La Voce». IN PACE Il 27 luglio ha cessato di vivere alla bella età di 87 anni la signora Ricca Geltrude. Nota a tutti per la sua bontà d'animo, generosità e a- micizia, lascia un vuoto nella comunità falisca, che non la dimenticherà facilmente. Mentre partecipiamo cristianamente al dolore dei figli e parenti, annunciamo che una S. Messa in suo suffragio sarà celebrata sabato 26 agosto alle ore 18 in cattedrale.

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Esortazione Apostolica di Papa Francesco sull Amore nella Famiglia. - Festeggiamento sobrio e semplice - L amore al di sopra di tutto

Esortazione Apostolica di Papa Francesco sull Amore nella Famiglia. - Festeggiamento sobrio e semplice - L amore al di sopra di tutto Esortazione Apostolica di Papa Francesco sull Amore nella Famiglia 1. Come preparare il matrimonio? (n 212) - Festeggiamento sobrio e semplice - L amore al di sopra di tutto 2. I primi passi (nn 217 e

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

...SULLA BUONA STRADA...

...SULLA BUONA STRADA... SCUOLA DELL INFANZIA SANT' EFISIO Via Vittorio Veneto, 28 Oristano PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA EDUCATIVO-DIDATTICHE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA BAMBINI - 3-4-5 ANNI Numero sezioni:

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

Parrocchia S. Maria Nuova

Parrocchia S. Maria Nuova Parrocchia S. Maria Nuova Piazza Santa Maria Nuova, 4 01100 Viterbo Tel/Fax 0761.340700 - c/c postale n. 79886701 www.santamarianuova-viterbo.it - info@santamarianuova-viterbo.it Recapiti telefonici dei

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12. E pace in terra raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.2007 INTRODUZIONE Il lavoro è stato svolto all interno di tre classi

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Tre minuti per Dio SHALOM

Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Editrice Shalom - 22.05.2005 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile concessione Fondazione di Religione Santi

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008

Essere con - Essere per Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Bellissima la coincidenza odierna, qui al Suffragio, che celebra insieme la festa

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una seria educazione cristiana ai figli. Agostino fu educato

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 1 1 Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 2 Pag 3 La nonna: è il capostipite della famiglia Cantona, insieme al cognato Nicola ha aperto il pastificio di famiglia e lo ha gestito con

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

Concorso per i migliori elaborati sulla disabilità

Concorso per i migliori elaborati sulla disabilità INSTABILITÀ Un elemento stabile comunemente fermo come la sedia compie l'azione di salire le scale. La sedia in primo piano quasi osserva tristemente la scena contemplando la sua diversità. Istituto Statale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli