ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO"

Transcript

1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale - Servizi Media Audiovisivi (SMA) lineari e non lineari su reti trasmissive tradizionali (inclusa IPTV): fornitori di servizi di media / fornitori di servizi interattivi associati o di servizi di accesso condizionato / soggetti esercenti l attività di radiodiffusione La differenziazione tra impresa televisiva a carattere nazionale e locale è da intendersi secondo quanto indicato all art. 2, comma 1, lettere u) e z), del Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi e Radiofonici (TUSMAR), in dettaglio: - lett. u) ambito nazionale l'esercizio dell'attività di radiodiffusione televisiva non limitata all'ambito locale; - lett. z) ambito locale televisivo l'esercizio dell'attività di radiodiffusione televisiva in uno o più bacini, comunque non superiori a dieci, anche non limitrofi, purché con copertura inferiore al 50 per cento della popolazione nazionale; l'ambito è denominato regionale o provinciale quando il bacino di esercizio dell'attività di radiodiffusione televisiva è unico e ricade nel territorio di una sola regione o di una sola provincia, e l'esercente la radiodiffusione, anche analogica, non trasmette in altri bacini; l'espressione ambito locale televisivo riportata senza specificazioni si intende riferita anche alle trasmissioni in ambito regionale o provinciale. Voce 1 1A 2 Ricavi totali Istruzioni Somma automatica degli importi delle voci 1A+1B Televisione nazionale gratuita Ricavi televisione gratuita (SMA lineari e non lineari) in ambito nazionale Somma automatica degli importi delle voci Canone di abbonamento per la fruizione del servizio televisivo pubblico Ricavi di competenza dell'esercizio derivanti da canone per la concessionaria pubblica al netto dei diritti dell'erario e imputati al servizio pubblico televisivo. La ripartizione di tali ricavi tra servizio televisivo e radiofonico sarà basata su stime dell'impresa, riportando in nota i criteri adottati. 1

2 Ricavi da pubblicità (incluse promozioni, televendite, sponsorizzazioni e product placement, al netto di commissioni e sconti di agenzia) Somma automatica 3A-3B 1 Ricavi complessivamente percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.) incluse le telepromozioni, le televendite, le sponsorizzazioni e il product placement. 3 Ricavi da telepromozioni: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni forma di pubblicità consistente nell esibizione di prodotti, presentazione verbale e visiva di beni o servizi di un produttore di beni o di un fornitore di servizi, fatta dall esercente la radiodiffusione televisiva o radiofonica, sia analogica che digitale, nell ambito di un programma al fine di promuovere la fornitura, dietro compenso, dei beni o dei servizi presentati o esibiti. Ricavi da televendite: ricavi di competenza dell esercizio derivanti dalle offerte dirette trasmesse al pubblico allo scopo di fornire, dietro pagamento, beni o servizi, compresi i beni immobili, i diritti e le obbligazioni. Ricavi da sponsorizzazioni: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni contributo di un impresa pubblica o privata o di una persona fisica, non impegnata nella fornitura di servizi di media audiovisivi o nella produzione di opere audiovisive, al finanziamento di servizi o programmi di media audiovisivi, al fine di promuovere il proprio nome, il proprio marchio, la propria immagine, le proprie attività o i propri prodotti. Product placement: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni forma di comunicazione commerciale audiovisiva che consiste nell inserire o nel fare riferimento ad un prodotto, ad un servizio o ad un marchio così che appaia all interno di un programma dietro pagamento o altro compenso. - di cui tramite concessionaria 3A 3B 10 Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento - attraverso concessionaria/e - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. - di cui in forma diretta Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento - attraverso la vendita diretta di spazi a terzi da parte dell esercente la radiodiffusione - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Ricavi da vendita di contenuti televisivi ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di contenuti televisivi ad altri operatori su tutte le piattaforme trasmissive. 1 I ricavi derivanti dalla vendita di spazi (per pubblicità, televendite, sponsorizzazioni) su canali trasmessi in simulcast (diffusione simultanea dello stesso programma su diverse piattaforme) devono essere attribuiti, laddove non separabili puntualmente per singole piattaforme, ad un solo mezzo trasmissivo (quello prevalente). 2

3 B 23 Ricavi da vendita di servizi di operatore di rete ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di operatore di rete ad altri operatori su tutte le Ricavi da vendita di servizi interattivi associati / di accesso condizionato ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita di servizi di accesso condizionato ad altri operatori su tutte le Ricavi da provvidenze pubbliche Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività televisiva e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa. Ricavi da convenzioni con soggetti pubblici Ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi televisivi. Altri ricavi da attività televisiva gratuita Altri ricavi da attività televisiva nazionale gratuita non considerati nelle voci precedenti. Ricavi televisione a pagamento (SMA lineari e non lineari a pagamento) in ambito nazionale Somma automatica degli importi delle voci Ricavi da abbonamento (pay tv) Ricavi da abbonamento (pay tv), derivanti dalla vendita al consumatore finale di uno o più canali, oppure di uno o più pacchetti di canali, dietro il pagamento di un canone periodico (usualmente mensile) di abbonamento, trasmessi sulle piattaforme DTT, rete satellitare, IPTV, DVB-H. Ricavi da altre offerte a pagamento (pay per view/vod/nvod) A 35B Ricavi da servizi pay per view e video on demand (VOD) e near video on demand (NVoD) derivanti dalla vendita di uno o più programmi (eventi) trasmessi sulle piattaforme DTT, rete satellitare, IPTV, DVB-H. Ricavi da pubblicità (incluse telepromozioni, televendite, sponsorizzazioni e product placement, al netto di sconti e commissioni di agenzia) Somma automatica delle voci 35A-35B - di cui tramite concessionaria Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento - attraverso concessionaria/e - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. - di cui in forma diretta Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento - attraverso la vendita diretta di spazi a terzi da parte della esercente la radiodiffusione - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). 3

4 Ricavi da vendita di contenuti televisivi ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di contenuti televisivi ad altri operatori su tutte le piattaforme trasmissive. Ricavi da vendita di servizi di operatore di rete ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di operatore di rete ad altri operatori su tutte le Ricavi da vendita di servizi interattivi associati / di accesso condizionato ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di accesso condizionato ad altri operatori su tutte le Ricavi da provvidenze pubbliche Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività televisiva e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa. Ricavi da convenzioni con soggetti pubblici Ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi televisivi. Altri ricavi da attività televisiva a pagamento Altri ricavi da attività televisiva nazionale a pagamento non considerati nelle voci precedenti. Costi totali da attività televisiva gratuita e a pagamento in ambito nazionale Costi della produzione nella attività televisiva in ambito nazionale. - di cui da acquisto di diritti televisivi Oneri, nell ambito dei costi totali da attività televisiva (voce 44), derivanti dall acquisto di diritti di trasmissione di programmi televisivi. - di cui da acquisto di diritti di trasmissione di eventi sportivi Oneri, nell ambito dei costi da acquisto di diritti televisivi (voce 45), derivanti dall acquisto di diritti di trasmissione di programmi ed eventi sportivi. - di cui da acquisto di diritti di trasmissione di campionati di calcio di serie A e B Oneri, nell ambito dei costi da acquisto di diritti di utilizzazione di programmi ed eventi sportivi (voce 46), derivanti dall acquisto di diritti di trasmissione del campionato di calcio di serie A e B. Denominazione della/e concessionaria/e Indicare la denominazione ed il codice fiscale della/e concessionaria/e che realizza(no) la raccolta pubblicitaria. Informazione sui canali o programmi Indicare la denominazione, la tipologia (gratuita o a pagamento), nonché le reti trasmissive con cui è veicolato al pubblico ciascun canale o programma che concorre al conseguimento dei ricavi. 4

5 Televisione locale (servizi di media audiovisivi (SMA) lineari e non lineari su reti trasmissive tradizionali (inclusa IPTV): fornitori di servizi di media / fornitori di servizi interattivi associati o di servizi di accesso condizionato / soggetti esercenti l attività di radiodiffusione. La differenziazione tra impresa televisiva a carattere nazionale e locale è da intendersi secondo quanto indicato all art. 2, comma 1, lettere u) e z), del Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi e Radiofonici (TUSMAR), in dettaglio: - lett. u) ambito nazionale l'esercizio dell'attività di radiodiffusione televisiva non limitata all'ambito locale; - lett. z) ambito locale televisivo l'esercizio dell'attività di radiodiffusione televisiva in uno o più bacini, comunque non superiori a dieci, anche non limitrofi, purché con copertura inferiore al 50 per cento della popolazione nazionale; l'ambito è denominato regionale o provinciale quando il bacino di esercizio dell'attività di radiodiffusione televisiva è unico e ricade nel territorio di una sola regione o di una sola provincia, e l'esercente la radiodiffusione, anche analogica, non trasmette in altri bacini; l'espressione ambito locale televisivo riportata senza specificazioni si intende riferita anche alle trasmissioni in ambito regionale o provinciale. Voce 48 48A 49 Istruzioni Indicare TUTTE le piattaforme trasmissive utilizzate Ricavi totali Somma automatica degli importi delle voci 48A-48B Ricavi televisione gratuita (SMA lineari e non lineari gratuiti) in ambito locale Somma automatica degli importi delle voci Ricavi da pubblicità (incluse promozioni, televendite, sponsorizzazioni e product placement, al netto di commissioni e sconti di agenzia) Somma automatica 49A-49B 2 Ricavi complessivamente percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.) incluse le telepromozioni, le televendite, le sponsorizzazioni e il product placement. 2 I ricavi derivanti dalla vendita di spazi (per pubblicità, televendite, sponsorizzazioni) su canali trasmessi in simulcast (diffusione simultanea dello stesso programma su diverse piattaforme) devono essere attribuiti, laddove non separabili puntualmente per singole piattaforme, ad un solo mezzo trasmissivo (quello prevalente). 5

6 Ricavi da telepromozioni: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni forma di pubblicità consistente nell esibizione di prodotti, presentazione verbale e visiva di beni o servizi di un produttore di beni o di un fornitore di servizi, fatta dall esercente la radiodiffusione televisiva o radiofonica, sia analogica che digitale, nell ambito di un programma al fine di promuovere la fornitura, dietro compenso, dei beni o dei servizi presentati o esibiti. Ricavi da televendite: ricavi di competenza dell esercizio derivanti dalle offerte dirette trasmesse al pubblico allo scopo di fornire, dietro pagamento, beni o servizi, compresi i beni immobili, i diritti e le obbligazioni. Ricavi da sponsorizzazioni: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni contributo di un impresa pubblica o privata o di una persona fisica, non impegnata nella fornitura di servizi di media audiovisivi o nella produzione di opere audiovisive, al finanziamento di servizi o programmi di media audiovisivi, al fine di promuovere il proprio nome, il proprio marchio, la propria immagine, le proprie attività o i propri prodotti. Product placement: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni forma di comunicazione commerciale audiovisiva che consiste nell inserire o nel fare riferimento a un prodotto, a un servizio o a un marchio così che venga visualizzato all interno di un programma dietro pagamento o altro compenso. - di cui tramite concessionaria 49A Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione locale trasmesso a pagamento - attraverso concessionaria/e - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. - di cui in forma diretta 49B Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione locale trasmesso a pagamento - attraverso la vendita diretta di spazi a terzi da parte della esercente la radiodiffusione - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Ricavi da vendita di contenuti televisivi ad altri operatori Ricavi dalla vendita (wholesale) di contenuti televisivi ad altri operatori su tutte le piattaforme trasmissive. Ricavi da vendita di servizi di operatore di rete ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di operatore di rete ad altri operatori su tutte le Ricavi da vendita di servizi interattivi associati / di accesso condizionato ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di accesso condizionato ad altri operatori su tutte le Ricavi da provvidenze pubbliche Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività televisiva e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa. Ricavi da convenzioni con soggetti pubblici Ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi televisivi. 6

7 68 48B A Altri ricavi da attività televisiva gratuita Altri ricavi da attività televisiva locale gratuita non considerati nelle voci precedenti. Televisione locale a pagamento Ricavi televisione a pagamento (SMA lineari e non lineari a pagamento) in ambito locale Somma automatica delle voci Ricavi da abbonamento (pay tv) Ricavi derivanti dalla vendita al consumatore finale di uno o più canali, oppure di uno o più pacchetti di canali, dietro il pagamento di un canone periodico (usualmente mensile) di abbonamento trasmessi sulle piattaforme DTT, rete satellitare, IPTV, DVB-H. Ricavi da altre offerte a pagamento (pay per view/vod/nvod) Ricavi da servizi pay per view e video on demand (VOD) e near video on demand (NVoD): i ricavi derivanti dalla vendita di uno o più programmi (eventi) attraverso l'abilitazione temporanea del consumatore finale alla ricezione del segnale video, dove il pagamento è effettuato in un'unica soluzione su tutte le piattaforme (DTT, rete satellitare, IPTV, DVB-H). Ricavi da pubblicità (incluse telepromozioni, televendite, sponsorizzazioni e product placement, al netto di sconti e commissioni di agenzia) Somma automatica delle voci 81A-81B Ricavi complessivamente percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione nazionale trasmesso a pagamento indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.) incluse le telepromozioni, le televendite, le sponsorizzazioni e il product placement. Ricavi da telepromozioni: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni forma di pubblicità consistente nell esibizione di prodotti, presentazione verbale e visiva di beni o servizi di un produttore di beni o di un fornitore di servizi, fatta dall esercente la radiodiffusione televisiva o radiofonica, sia analogica che digitale, nell ambito di un programma al fine di promuovere la fornitura, dietro compenso, dei beni o dei servizi presentati o esibiti. Ricavi da televendite: ricavi di competenza dell esercizio derivanti dalle offerte dirette trasmesse al pubblico allo scopo di fornire, dietro pagamento, beni o servizi, compresi i beni immobili, i diritti e le obbligazioni. Ricavi da sponsorizzazioni: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni contributo di un impresa pubblica o privata o di una persona fisica, non impegnata nella fornitura di servizi di media audiovisivi o nella produzione di opere audiovisive, al finanziamento di servizi o programmi di media audiovisivi, al fine di promuovere il proprio nome, il proprio marchio, la propria immagine, le proprie attività o i propri prodotti. Product placement: ricavi di competenza dell esercizio derivanti da ogni forma di comunicazione commerciale audiovisiva che consiste nell inserire o nel fare riferimento a un prodotto, a un servizio o a un marchio così che appaia all interno di un programma dietro pagamento o altro compenso. - di cui tramite concessionaria Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione locale trasmesso a pagamento - attraverso concessionaria/e - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Gli importi sono da intendersi al 7

8 netto di sconti e commissioni di agenzia. - di cui in forma diretta 81B Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione locale trasmesso a pagamento - attraverso la vendita diretta di spazi a terzi da parte della esercente la radiodiffusione - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, telepromozioni, minispot, ecc.). Ricavi da vendita di contenuti televisivi ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di contenuti televisivi ad altri operatori su tutte le piattaforme trasmissive. Ricavi da vendita di servizi di operatore di rete ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di operatore di rete ad altri operatori su tutte le Ricavi da vendita di servizi interattivi associati / di accesso condizionato ad altri operatori Ricavi derivanti dalla vendita (wholesale) di servizi di accesso condizionato ad altri operatori su tutte le Ricavi da provvidenze pubbliche Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività televisiva e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa. Ricavi da convenzioni con soggetti pubblici Ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi televisivi. Altri ricavi da attività televisiva a pagamento Altri ricavi da attività televisiva locale a pagamento non considerati nelle voci precedenti. Costi da attività televisiva in ambito locale (gratuita e a pagamento) Costi totali da attività televisiva gratuita e a pagamento in ambito locale Costi della produzione nella attività televisiva in ambito locale. - di cui da acquisto di diritti televisivi Oneri, nell ambito dei costi totali da attività televisiva (voce 90), derivanti dall acquisto di diritti di utilizzazione di programmi televisivi. - di cui da acquisto di diritti di trasmissione di eventi sportivi Oneri, nell ambito dei costi da acquisto di diritti televisivi (voce 91), derivanti dall acquisto di diritti di utilizzazione di programmi ed eventi sportivi. - di cui da acquisto di diritti di trasmissione dei campionati di calcio di serie A e B Oneri, nell ambito dei costi dei diritti di utilizzazione di programmi (voce 92), derivanti dall acquisto di diritti di trasmissione del campionato di calcio di serie A e B. Denominazione della/e concessionaria/e Indicare la denominazione ed il codice fiscale della/e concessionaria/e che realizza(no) la raccolta pubblicitaria. 8

9 Informazione sui canali o programmi Indicare la denominazione, la tipologia (gratuita o a pagamento), nonché le reti trasmissive con cui è veicolato al pubblico ciascun canale o programma che concorre al conseguimento dei ricavi. 9

10 Radio nazionale (inclusi gli operatori di rete) La differenziazione tra impresa radiofonica a carattere nazionale e locale è da intendersi secondo quanto indicato all art. 2, comma 1, lettere u) e v), del Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi e Radiofonici (TUSMAR), in dettaglio sono da intendersi: - lett. u) ambito nazionale l'esercizio dell'attività di radiodiffusione sonora non limitata all'ambito locale; - lett. v) ambito locale radiofonico l'esercizio dell'attività di radiodiffusione sonora, con irradiazione del segnale fino a una copertura massima di quindici milioni di abitanti. Voce 94 Ricavi totali Istruzioni Somma automatica degli importi delle voci Canone di abbonamento per la fruizione del servizio radiofonico pubblico A 96B 99 Ricavi di competenza dell'esercizio derivanti da canone per la concessionaria pubblica al netto dei diritti dell'erario e imputati al servizio pubblico radiofonico. La ripartizione di tali ricavi tra servizio radiofonico e televisivo sarà basata su stime dell'impresa, riportando in nota i criteri adottati. Ricavi da pubblicità (incluse radiovendite e sponsorizzazioni, al netto di sconti e commissioni di agenzia) Somma automatica degli importi delle voci 96A - 96B 3 Ricavi complessivamente percepiti per ogni forma di messaggio radiofonico trasmesso a pagamento sulla/e propria/e esercente la radiodiffusione/i indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, radiopromozioni, minispot, ecc.), incluse le radiovendite e le sponsorizzazioni. Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. Alle radiovendite e alle sponsorizzazioni svolte a mezzo della diffusione radiofonica si applicano, per analogia, le definizioni di cui alla voce 3. - di cui tramite concessionaria Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio radiofonico a diffusione nazionale trasmesso a pagamento - attraverso concessionaria/e - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, radiopromozioni, minispot, ecc.). Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. - di cui in forma diretta Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio radiofonico a diffusione nazionale trasmesso a pagamento - attraverso la vendita diretta di spazi a terzi da parte della esercente la radiodiffusione - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, radiopromozioni, minispot, ecc.). Ricavi da provvidenze pubbliche Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività radiofonica e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa. 3 I ricavi derivanti dalla vendita di spazi (per pubblicità, televendite, sponsorizzazioni) su canali trasmessi in simulcast (diffusione simultanea dello stesso programma su diverse piattaforme) devono essere attribuiti, laddove non separabili puntualmente per singole piattaforme, ad un solo mezzo trasmissivo (quello prevalente). 10

11 Ricavi da convenzioni con soggetti pubblici Ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi radiofonici. Altri ricavi da attività radiofonica nazionale Ricavi derivanti da altre attività di vendita di beni o prestazioni di servizi nel settore radiofonico non considerati nelle voci precedenti. Costi totali da attività radiofonica nazionale Costi della produzione nel settore della radio nazionale. Denominazione della/e concessionaria/e Indicare la denominazione ed il codice fiscale della/e concessionaria/e che realizza(no) la raccolta pubblicitaria. Informazione sui canali o programmi Indicare la denominazione, nonché le reti trasmissive con cui è veicolato al pubblico ciascun canale o programma che concorre al conseguimento dei ricavi. Radio locale (inclusi gli operatori di rete) La differenziazione tra impresa radiofonica a carattere nazionale e locale è da intendersi secondo quanto indicato all art. 2, comma 1, lettere u) e v), del Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi e Radiofonici (TUSMAR), in dettaglio sono da intendersi: - lett. u) ambito nazionale l'esercizio dell'attività di radiodiffusione sonora non limitata all'ambito locale; - lett. v) ambito locale radiofonico l'esercizio dell'attività di radiodiffusione sonora, con irradiazione del segnale fino a una copertura massima di quindici milioni di abitanti. Voce Ricavi totali Istruzioni Somma automatica degli importi delle voci Ricavi da pubblicità (incluse radiovendite e sponsorizzazioni, al netto di sconti e commissioni di agenzia) Somma automatica degli importi delle voci 103A-103B 4 Ricavi complessivamente percepiti per ogni forma di messaggio radiofonico trasmesso a pagamento sulla/e propria/e esercente la radiodiffusione/i indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, radiopromozioni, minispot, ecc.), incluse le radiovendite e le sponsorizzazioni. Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. Alle radiovendite e alle sponsorizzazioni svolte a mezzo della radiodiffusione sonora si applicano, per analogia, le definizioni di cui alla voce 3. 4 I ricavi derivanti dalla vendita di spazi (per pubblicità, radiovendite, sponsorizzazioni) su canali trasmessi in simulcast (diffusione simultanea dello stesso programma su diverse piattaforme) devono essere attribuiti, laddove non separabili puntualmente per singole piattaforme, ad un solo mezzo trasmissivo (quello prevalente). 11

12 - di cui tramite concessionaria 103A Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione locale trasmesso a pagamento - attraverso concessionaria/e - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, radiopromozioni, minispot, ecc.). Gli importi sono da intendersi al netto di sconti e commissioni di agenzia. - di cui in forma diretta 103B Ricavi percepiti per ogni forma di messaggio televisivo a diffusione locale trasmesso a pagamento - attraverso la vendita diretta di spazi a terzi da parte della esercente la radiodiffusione - sui propri canali/programmi indipendentemente dal tipo e dalla durata del messaggio pubblicitario (spot, radiopromozioni, minispot, ecc.). Ricavi da provvidenze pubbliche Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività radiofonica e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa. Ricavi da convenzioni con soggetti pubblici Ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi radiofonici. Altri ricavi da attività radiofonica Ricavi derivanti da altre attività di vendita di beni o prestazioni di servizi nel settore radiofonico locale non considerati nelle voci precedenti. Costi totali da attività radiofonica locale Costi della produzione nel settore della radio locale. Denominazione della/e concessionaria/e Indicare la denominazione ed il codice fiscale della/e concessionaria/e che realizza(no) la raccolta pubblicitaria. Informazione sui canali o programmi Indicare la denominazione, nonché le reti trasmissive con cui è veicolato al pubblico ciascun canale o programma che concorre al conseguimento dei ricavi. Internet Servizi media audiovisivi (SMA) lineari e non lineari e servizi radiofonici Servizi media Audiovisivi (SMA) lineari e non lineari e servizi radiofonici su internet Ricavi totali Somma automatica degli importi delle voci Ricavi da offerte a pagamento per servizi media audiovisivi lineari e non lineari su internet (abbonamenti, VoD, NVoD, PPV, etc.) Ricavi da abbonamento per la fruizione di servizi di media audiovisivi diffusi mediante internet, nonchè da vendita, sempre su web, di prodotti e servizi in modalità pay per view, video on demand (VOD) e near video on demand (NVoD). 12

13 A 111B Ricavi da pubblicità su servizi media audiovisivi lineari e a richiesta su internet fruibili a pagamento Somma automatica degli importi delle voci valore pari alla somma degli importi delle voci 111A-111B - di cui audio/video Ricavi derivanti dalla vendita (diretta e tramite concessionaria) di spazi pubblicitari a contenuto audiovisivo diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo a pagamento su internet. - di cui display Ricavi derivanti dalla vendita (diretta e tramite concessionaria) di spazi pubblicitari di tipo display (ad esempio, banners, pop-up, pushbar, spot cover, ) diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo a pagamento su internet. - - di cui altro (incluso affiliate e progetti/iniziative speciali) Ricavi derivanti dalla vendita (diretta e tramite concessionaria) di spazi pubblicitari diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo a pagamento su internet non inclusi nelle voci precedenti. Ricavi derivanti da pubblicità tramite concessionaria Ricavi derivanti dalla vendita - tramite concessionaria - di spazi pubblicitari diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo a pagamento su internet. Ricavi derivanti da pubblicità in forma diretta Ricavi derivanti dalla vendita diretta di spazi pubblicitari diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo a pagamento su internet. Ricavi da pubblicità su servizi media audiovisivi lineari e a richiesta su internet fruibili gratuitamente Somma automatica degli importi delle voci valore pari alla somma degli importi delle voci 117A-117B - di cui audio/video Ricavi derivanti dalla vendita (diretta e tramite concessionaria) di spazi pubblicitari a contenuto audiovisivo diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo in chiaro su internet. - di cui display Ricavi derivanti dalla vendita (diretta e tramite concessionaria) di spazi pubblicitari di tipo display (ad esempio, banners, pop-up, pushbar, spot cover, ) diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo in chiaro su internet. - di cui altro (incluso affiliate e progetti/iniziative speciali) Ricavi derivanti dalla vendita (diretta e tramite concessionaria) di spazi pubblicitari diffusi 13

14 contestualmente al servizio di media audiovisivo in chiaro su internet non inclusi nelle voci precedenti. Ricavi derivanti da pubblicità tramite concessionaria 117A 117B Ricavi derivanti dalla vendita - tramite concessionaria - di spazi pubblicitari diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo in chiaro su internet. Ricavi derivanti da pubblicità in forma diretta Ricavi derivanti dalla vendita diretta di spazi pubblicitari diffusi contestualmente al servizio di media audiovisivo in chiaro su internet. Ricavi derivanti da provvidenze pubbliche / convenzioni con soggetti pubblici Somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici per l esercizio dell attività di servizi media audiovisivi su internet e contabilizzate all interno dei ricavi relativi all attività stessa/ricavi derivanti da accordi o contratti stipulati con soggetti pubblici per la fornitura di prodotti e/o servizi di servizi media audiovisivi su internet. Ricavi da attività radiofonica su internet Ricavi derivanti da vendita di prodotti e servizi di radiofonici su internet e da pubblicità diffusa contestualmente a tali prodotti e servizi. Altri ricavi da attività di servizi media audiovisivi e radiofonici Ricavi derivanti da altre attività di vendita di beni o servizi nel settore dei servizi di media audiovisivi e radiofonici non considerati nelle voci precedenti. Altri ricavi da attività su internet (NON da editoria elettronica, SMA e servizi radiofonici) Ricavi derivanti da altre attività di vendita di beni e/o prestazioni di servizi su internet (non da editoria elettronica, SMA o servizi radiofonici) non considerati nelle voci precedenti. Costi totali da SMA e attività radiofonica su internet Costi della produzione nel settore dei servizi di media audiovisivi e radiofonici su internet. 14

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Soggetto Denominazione DATI ANAGRAFICI GENERALI Natura giuridica Anno di costituzione società Codice Fiscale Partita IVA (Solo per i soggetti esteri) Codice Fiscale Estero N Dipendenti N Giornalisti Sede

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ Voce Istruzioni Ricavi lordi derivanti dalla raccolta pubblicitaria Ricavi lordi derivanti da raccolta pubblicitaria nel settore:

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO SERIE BASE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale (servizi di media audiovisivi/operatori di rete in ambito nazionale) La differenziazione tra impresa

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale e locale (in qualsiasi forma e con qualsiasi tecnologia, inclusi i Servizi Media Audiovisivi) [AT] Sono tenute

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale e locale (in qualsiasi forma e con qualsiasi tecnologia, inclusi i Servizi Media Audiovisivi) [AT] Sono tenute

Dettagli

Le radio e le tv sul web: F.A.Q.

Le radio e le tv sul web: F.A.Q. Le radio e le tv sul web: FAQ L Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, sulla base delle competenze ad essa assegnate dal decreto legislativo n. 44 del 2010 (cosiddetto decreto Romani, di seguito

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE INTERNET

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE INTERNET ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE INTERNET Internet Pubblicità online (inclusa editoria elettronica) [IT] Con riferimento all attività di raccolta pubblicitaria online, si specifica

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE EDITORIALE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE EDITORIALE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE EDITORIALE Editoria quotidiana cartacea (inclusa free press) - diffusione nazionale e locale [QE] Voce Istruzioni 1 2 3 4 5 Ricavi totali Somma automatica

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE INTERNET

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE INTERNET ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE INTERNET Internet Pubblicità on line (inclusa editoria elettronica) [IT] Tutti i ricavi da pubblicità on line sono da inserire nel quadro Internet.

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE MODELLO IES RELATIVO ALL ANNO 2011 La presente guida si propone di fornire le istruzioni per la compilazione del modello dell Informativa Economica di Sistema (IES) previsto dalla

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE EDITORIALE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE EDITORIALE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE EDITORIALE Editoria quotidiana (inclusa free press e copie digitali) - diffusione nazionale e locale [QE] Voce 1 Istruzioni Ricavi totali (Valori coerenti

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO DEL SETTORE INTERNET. Internet Testate online e Pubblicità online (inclusa editoria elettronica) [IT]

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO DEL SETTORE INTERNET. Internet Testate online e Pubblicità online (inclusa editoria elettronica) [IT] ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO DEL SETTORE INTERNET Internet Testate online e Pubblicità online (inclusa editoria elettronica) [IT] Con riferimento all attività di raccolta pubblicitaria online,

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014 Allegato A alla delibera n. 658/15/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

(delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 recante Regolamento per l organizzazione e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione )

(delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 recante Regolamento per l organizzazione e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione ) Allegato B (delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 recante Regolamento per l organizzazione e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione ) DICHIARAZIONI OBBLIGATORIE AI FINI DELL ISCRIZIONE

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE 2015

GUIDA ALLA COMPILAZIONE 2015 GUIDA ALLA COMPILAZIONE 2015 MODELLO IES RELATIVO ALL ANNO 2014 La presente guida si propone di fornire le istruzioni per la compilazione del modello dell Informativa Economica di Sistema (IES) previsto

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. 398/13/CONS REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA TENUTA DEL REGISTRO DEGLI OPERATORI DI COMUNICAZIONE: MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA N. 666/08/CONS L AUTORITA NELLA sua riunione

Dettagli

ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE PROGRAMMI TELEVISIVI

ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE PROGRAMMI TELEVISIVI STUDIO DI SETTORE VG94U ATTIVITÀ 59.11.00 ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ 59.12.00 ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI

Dettagli

DELIBERA N. 538/01/CSP. Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite L AUTORITA

DELIBERA N. 538/01/CSP. Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite L AUTORITA DELIBERA N. 538/01/CSP Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite L AUTORITA NELLA riunione della Commissione per i servizi e i prodotti del 25 luglio 2001 e in particolare nella

Dettagli

Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico

Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico Decreto Ministro Poste e Telecomunicazioni 9 dicembre 1993, n. 581 Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico (G.U. n.8 del 12.1.1994) IL MINISTRO DELLE

Dettagli

DELIBERA N. 397/13/CONS INFORMATIVA ECONOMICA DI SISTEMA L AUTORITÀ

DELIBERA N. 397/13/CONS INFORMATIVA ECONOMICA DI SISTEMA L AUTORITÀ DELIBERA N. 397/13/CONS INFORMATIVA ECONOMICA DI SISTEMA L AUTORITÀ NELLA sua riunione di Consiglio del 25 giugno 2013; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante Istituzione dell Autorità per le garanzie

Dettagli

SEZIONE I Disposizioni generali. Articolo 1 Definizioni. 1. Ai fini del presente regolamento si intende:

SEZIONE I Disposizioni generali. Articolo 1 Definizioni. 1. Ai fini del presente regolamento si intende: Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite, di cui alla delibera n. 538/01/CSP del 26 luglio 2001 integrato dalle modifiche apportate dalle delibere nn. 250/04/CSP, 34/05/CSP, 105/05/CSP,

Dettagli

ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE

ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE STUDIO DI SETTORE UG94U ATTIVITÀ 59.11.00 ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ 59.12.00 ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2009

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2009 Allegato A alla Delibera n. 126/11/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2009 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

Oggetto, ambito di applicazione e finalità

Oggetto, ambito di applicazione e finalità Art. 1 Oggetto, ambito di applicazione e finalità Il tariffario dei servizi offerti da Tivù S.r.l. (di seguito Tariffario ), contiene la descrizione ed il rispettivo costo dei diversi pacchetti (di seguito

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1931

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1931 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1931 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori VITA, DI GIOVAN PAOLO, VIMERCATI e ZANDA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14 DICEMBRE 2009 Misure per favorire la

Dettagli

La programmazione televisiva disposizioni normative e regolamentari

La programmazione televisiva disposizioni normative e regolamentari La programmazione televisiva disposizioni normative e regolamentari Avv. Mauro Maiolini Roma, lì 22 maggio 2012 1 PREMESSA Obiettivo del presente seminario è quello di offrire all operatore televisivo

Dettagli

I SOGGETTI OBBLIGATI. 1. I soggetti obbligati alla presentazione del modello Contributo SCM anno 2015

I SOGGETTI OBBLIGATI. 1. I soggetti obbligati alla presentazione del modello Contributo SCM anno 2015 Allegato B alla delibera n. 87/15/CONS ISTRUZIONI PER IL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO DOVUTO ALL AUTORITÀ PER L ANNO 2015 DAI SOGGETTI CHE OPERANO NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE E DEI SERVIZI

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Dichiarazioni obbligatorie ai fini dell iscrizione nel Registro degli operatori di comunicazione Allegato a: Delibera n. 666/08/CONS ALLEGATO B (alla delibera

Dettagli

#$!!%%&'(%')* + ++00),)$!!%%&'(!&&12,,-(!3" #).$! 3'(!&&')* )./',)++00),)&- 3'( 412,,- (!3 '))--0)).!3 -+! '(')*+. &5635

#$!!%%&'(%')* + ++00),)$!!%%&'(!&&12,,-(!3 #).$! 3'(!&&')* )./',)++00),)&- 3'( 412,,- (!3 '))--0)).!3 -+! '(')*+. &5635 ! ""##$%&'(!" #$!!%%&'(%')* +,+)-)+- -)-)+../',) ++00),)$!!%%&'(!&&12,,-(!3" #).$! 3'(!&&')* )./',)++00),)&- 3'( 412,,- (!3 '))--0)).!3 -+! '(')*+. &5635.)--,+.' ---.2--)) )+.../',)++ 00),)%-+! '(&$" )7).+-..

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2011

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2011 Allegato A alla Delibera n. 220/13/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2011 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO RELATIVO ALLA RADIODIFFUSIONE TELEVISIVA TERRESTRE IN TECNICA DIGITALE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 (Definizioni)

NUOVO REGOLAMENTO RELATIVO ALLA RADIODIFFUSIONE TELEVISIVA TERRESTRE IN TECNICA DIGITALE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 (Definizioni) Allegato A alla delibera n. 353 /11/CONS del 23 giugno 2011 NUOVO REGOLAMENTO RELATIVO ALLA RADIODIFFUSIONE TELEVISIVA TERRESTRE IN TECNICA DIGITALE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Definizioni)

Dettagli

IL TESTO UNICO DELLA RADIOTELEVISIONE

IL TESTO UNICO DELLA RADIOTELEVISIONE ACCADEMIA DI BELLE ARTI Triennio I Livello Arti Tecnologiche Dispensa di Diritto dell informazione e della comunicazione digitale Docente: prof. dr. Antonio M. Ligresti IL TESTO UNICO DELLA RADIOTELEVISIONE

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/2015 Milano, 1 ottobre 2015

CIRCOLARE N. 15/2015 Milano, 1 ottobre 2015 CIRCOLARE N. 15/2015 Milano, 1 ottobre 2015 ACCESSO AL SEGNALE AUDIOVISIVO DEGLI EVENTI RISERVATO AI LICENZIATARI DI DIRITTI AUDIOVISIVI PER LE STAGIONI 2015-2016, 2016-2017 E 2017-2018 La Lega Nazionale

Dettagli

ALLEGATO B. (alla delibera 666/08/CONS del 26 novembre 2008)

ALLEGATO B. (alla delibera 666/08/CONS del 26 novembre 2008) ALLEGATO B (alla delibera 666/08/CONS del 26 novembre 2008) DICHIARAZIONI OBBLIGATORIE AI FINI DELL ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEGLI OPERATORI DI COMUNICAZIONE. Testo coordinato con le modifiche apportate

Dettagli

DELIBERA N. 722/13/CONS

DELIBERA N. 722/13/CONS DELIBERA N. PROVVEDIMENTO DI ACCOGLIMENTO DELLA RICHIESTA DI DEROGA AGLI OBBLIGHI DI INVESTIMENTO IN OPERE CINEMATOGRAFICHE DI ESPRESSIONE ORIGINALE ITALIANA E DI TRASMISSIONE DI OPERE EUROPEE SPECIFICAMENTE

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA 2 PUBBLICITA DEGLI ENTI PUBBLICI COMUNICAZIONI AL GARANTE PER LA RADIODIFFUSIONE E L EDITORIA

NOTA ESPLICATIVA 2 PUBBLICITA DEGLI ENTI PUBBLICI COMUNICAZIONI AL GARANTE PER LA RADIODIFFUSIONE E L EDITORIA NOTA ESPLICATIVA 2 PUBBLICITA DEGLI ENTI PUBBLICI COMUNICAZIONI AL GARANTE PER LA RADIODIFFUSIONE E L EDITORIA 1. Premessa Il Garante per la radiodiffusione e l editoria determina con propri provvedimenti

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ Voce Istruzioni Ricavi lordi derivanti dalla raccolta pubblicitaria Ricavi lordi derivanti da raccolta pubblicitaria nel settore:

Dettagli

Decreto legislativo 31 luglio 2005, n.177 - Testo unico della radiotelevisione

Decreto legislativo 31 luglio 2005, n.177 - Testo unico della radiotelevisione Pagina 1 di 44 Decreto legislativo 31 luglio 2005, n.177 Testo unico della radiotelevisione Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 208 del 7 settembre 2005 - Supplemento Ordinario n.150 TITOLO

Dettagli

DELIBERA N. 492/15/CONS

DELIBERA N. 492/15/CONS DELIBERA N. 492/15/CONS AUTORIZZAZIONE AL TRASFERIMENTO DI PROPRIETÀ DELLA NUOVA SOCIETÀ TELEVISIVA ITALIANA S.R.L. (GIÀ MTV ITALIA S.R.L.) DALLA SOCIETÀ VIACOM INTERNATIONAL MEDIA NETWORKS ITALIA S.R.L.

Dettagli

Allegato C alla Delibera n. 711/11/CONS

Allegato C alla Delibera n. 711/11/CONS Allegato C alla Delibera n. 711/11/CONS Documento per la consultazione pubblica in materia di Nuove disposizioni in materia di carte dei servizi e qualità dei servizi di televisione a pagamento ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532"

REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532 REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532" IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ).

Dettagli

Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato.

Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato. Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato. Decreto legislativo 15 novembre 2000, n. 373 OBIETTIVO Armonizzazione delle

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CONCESSIONARIE DI PUBBLICITÀ Voce Istruzioni Ricavi lordi derivanti dalla raccolta pubblicitaria 100 Ricavi lordi derivanti da raccolta pubblicitaria nel settore:

Dettagli

Atti Parlamentari XVI LEGISTRATURA Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE

Atti Parlamentari XVI LEGISTRATURA Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Questo è una trascrizione non ufficiale, della versione pubblicata dalla Camera dei Deputati Prima di utilizzarla in tutto o in parte, Atti Parlamentari XVI LEGISTRATURA Camera dei Deputati CAMERA DEI

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky"

REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky" IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ). TERRITORIO

Dettagli

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. di concerto con IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. di concerto con IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO INTERMINISTERIALE 14 marzo 2003 per i contributi di cui all'art. 89 legge finanziaria 2003 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 83 del 09.04.2003) IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI di concerto

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/2015 Milano, 30 settembre 2015

CIRCOLARE N. 19/2015 Milano, 30 settembre 2015 CIRCOLARE N. 19/2015 Milano, 30 settembre 2015 ACCESSO AL SEGNALE AUDIOVISIVO DEGLI EVENTI RISERVATO AI LICENZIATARI DI DIRITTI AUDIOVISIVI PER LE STAGIONI 2015-2016, 2016-2017 E 2017-2018 La Lega Nazionale

Dettagli

REGOLAMENTO DI SERVIZIO SKY PASS

REGOLAMENTO DI SERVIZIO SKY PASS REGOLAMENTO DI SERVIZIO SKY PASS 1. Premessa Il presente regolamento di servizio disciplina l utilizzo della carta prepagata ricaricabile denominata SKY PASS, in abbinamento alle condizioni generali di

Dettagli

n 5 maggio 2014 Regime Enti non commerciali

n 5 maggio 2014 Regime Enti non commerciali 1. Agevolazioni per l imposta sul reddito: IMPOSTE DIRETTE 2. Agevolazioni per l imposta sul reddito: IRAP 3. Detrazione IRPEF per la pratica sportiva dilettantistica 4. Cinque per Mille 5. Adempimenti

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA TRIBUNALE CIVILE DI ROMA SEZIONE PER LA STAMPA E L INFORMAZIONE MODALITA PER L ISCRIZIONE DI GIORNALI E PERIODICI NEL REGISTRO DELLA STAMPA (Art. 5 della Legge 8 febbraio 1948, n. 47) Per ottenere l iscrizione

Dettagli

ALLEGATO B alla delibera n. 600/13/CONS del 28 ottobre 2013

ALLEGATO B alla delibera n. 600/13/CONS del 28 ottobre 2013 ALLEGATO B alla delibera n. del 28 ottobre 2013 TESTO DEL REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CRONACA RADIOFONICA ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 406/09/CONS COORDINATO CON LE MODIFICHE APPORTATE DALLE

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.11.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.12.0 DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.20.0 ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE Giugno 2007 PREMESSA

Dettagli

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMI "Sky e Gazzetta per te

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMI Sky e Gazzetta per te REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMI "Sky e Gazzetta per te IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ) in associazione con RCS

Dettagli

ACCORDO PRELIMINARE DI ADESIONE AL GRUPPO D ACQUISTO. Tra

ACCORDO PRELIMINARE DI ADESIONE AL GRUPPO D ACQUISTO. Tra ACCORDO PRELIMINARE DI ADESIONE AL GRUPPO D ACQUISTO Associazione TVpopolare, con sede legale in Milano, Via Paleocapa n. 6 (Mi), CF e P. IVA n. 97575300153, in persona del legale rappresentante Maurizio

Dettagli

Decreto Legislativo 31 luglio 2005, n. 177

Decreto Legislativo 31 luglio 2005, n. 177 Decreto Legislativo 31 luglio 2005, n. 177 "Testo unico della radiotelevisione" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 208 del 7 settembre 2005 - Supplemento Ordinario n. 150 Visti gli articoli 76 e 87

Dettagli

(delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 recante Regolamento per l organizzazione e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione )

(delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 recante Regolamento per l organizzazione e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione ) Allegato A (delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 recante Regolamento per l organizzazione e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione ) Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

COMUNE DI NOVATE MILANESE - PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI NOVATE MILANESE - PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI NOVATE MILANESE - PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 5 del 12

Dettagli

ALLEGATO 3 TARIFFARIO

ALLEGATO 3 TARIFFARIO ALLEGATO 3 TARIFFARIO A) COSTI DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA DEGLI EVENTI Evento prodotto in Standard A 52.100 Evento prodotto in Standard B 45.800 Evento prodotto in Standard C 33.000 Evento prodotto in Standard

Dettagli

AUDIZIONE INFORMALE DI AERANTI-CORALLO NELL AMBITO DELL ESAME DELLE PROPOSTE DI LEGGE RECANTI ISTITUZIONE DEL FONDO PER IL PLURALISMO E L INNOVAZIONE

AUDIZIONE INFORMALE DI AERANTI-CORALLO NELL AMBITO DELL ESAME DELLE PROPOSTE DI LEGGE RECANTI ISTITUZIONE DEL FONDO PER IL PLURALISMO E L INNOVAZIONE AUDIZIONE INFORMALE DI AERANTI-CORALLO NELL AMBITO DELL ESAME DELLE PROPOSTE DI LEGGE RECANTI ISTITUZIONE DEL FONDO PER IL PLURALISMO E L INNOVAZIONE DELL INFORMAZIONE E DELEGHE AL GOVERNO PER LA RIDEFINIZIONE

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Individuazione dei costi ai fini del calcolo dei contributi per la pubblicazione delle testate in formato digitale ai sensi dell articolo 3, comma 5 del

Dettagli

Allegato A alla Delibera n. 212/11/CONS del 13 aprile 2011 MODALITÀ DI CONSULTAZIONE

Allegato A alla Delibera n. 212/11/CONS del 13 aprile 2011 MODALITÀ DI CONSULTAZIONE Allegato A alla Delibera n. 212/11/CONS del 13 aprile 2011 MODALITÀ DI CONSULTAZIONE L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ai sensi della propria delibera n. 278/99 recante Procedura per lo svolgimento

Dettagli

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro Relazione annuale 2011 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Indice 1. L ecosistema digitale 1.1. Introduzione...................................15 1.2. La catena del valore..............................18

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 CONVERGENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI: UN PRIMO BILANCIO Vincenzo Franceschelli pag.

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 CONVERGENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI: UN PRIMO BILANCIO Vincenzo Franceschelli pag. Capitolo 1 CONVERGENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI: UN PRIMO BILANCIO Vincenzo Franceschelli pag. LE FONTI... 1 Capitolo 2 LA TUTELA DELLA CONCORRENZA NELL AUDIOVISIVO Andrea Camanzi e Alex Maglione LE FONTI...

Dettagli

Programmazione radiofonica, pubblicità radiofonica, contributi statali per il settore radiofonico

Programmazione radiofonica, pubblicità radiofonica, contributi statali per il settore radiofonico Programmazione radiofonica, pubblicità radiofonica, contributi statali per il settore radiofonico Avv. Silvia Cardilli Roma, lì 23 maggio 2012 1 Definizioni di emittente radiofonica (Decreto legislativo

Dettagli

LUNCH UPA Milano, marzo 2012 Stefania Ercolani SIAE Direttore Ufficio Multimedialità

LUNCH UPA Milano, marzo 2012 Stefania Ercolani SIAE Direttore Ufficio Multimedialità LUNCH UPA Milano, marzo 2012 Stefania Ercolani SIAE Direttore Ufficio Multimedialità I titolari dei diritti d autore possono scegliere di amministrare in forma individuale e diretta dei propri diritti

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG82U ATTIVITÀ 70.21.00 PUBBLICHE RELAZIONI E COMUNICAZIONE ATTIVITÀ 73.11.01 IDEAZIONE DI CAMPAGNE PUBBLICITARIE

STUDIO DI SETTORE UG82U ATTIVITÀ 70.21.00 PUBBLICHE RELAZIONI E COMUNICAZIONE ATTIVITÀ 73.11.01 IDEAZIONE DI CAMPAGNE PUBBLICITARIE STUDIO DI SETTORE UG82U ATTIVITÀ 70.21.00 PUBBLICHE RELAZIONI E COMUNICAZIONE ATTIVITÀ 73.11.01 IDEAZIONE DI CAMPAGNE PUBBLICITARIE Aprile 2009 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore TG82U Studi

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro 15 luglio 2014 1 INDICE Il settore delle comunicazioni in Italia I servizi tlc I servizi

Dettagli

Sky per gli hotel BBBBBBBBBBBBBBBBBBBB

Sky per gli hotel BBBBBBBBBBBBBBBBBBBB 0 Sky per gli hotel Sorrento, 21 marzo 2015 L intrattenimento in hotel Ricerca su hotel 3, 4 e 5 stelle Voto medio per tipo di contenuto (da 1 a 10) Numero di canali richiesto per l intrattenimento in

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI COMUNE DI ZERO BRANCO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI Approvato con deliberazione consiliare

Dettagli

Osservazioni della Concessionaria del Servizio Pubblico Radiotelevisivo italiano Rai-Radiotelevisione italiana Spa

Osservazioni della Concessionaria del Servizio Pubblico Radiotelevisivo italiano Rai-Radiotelevisione italiana Spa Proposta di revisione della Comunicazione della Commissione Europea del 2001 relativa all applicazione delle norme sugli aiuti di Stato al servizio pubblico di radiodiffusione 4 novembre 2008 Osservazioni

Dettagli

ART. 2 Ambito di applicazione 1. Dopo l'articolo 1 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, è inserito il seguente articolo 1-bis:

ART. 2 Ambito di applicazione 1. Dopo l'articolo 1 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, è inserito il seguente articolo 1-bis: SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO "Attuazione della Direttiva 2007/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 dicembre 2007, che modifica la direttiva 89/552/CEE del Consiglio relativa al coordinamento

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG82U ATTIVITÀ 74.40.1 - STUDI DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA ATTIVITÀ 74.14.5 - PUBBLICHE RELAZIONI

STUDIO DI SETTORE SG82U ATTIVITÀ 74.40.1 - STUDI DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA ATTIVITÀ 74.14.5 - PUBBLICHE RELAZIONI STUDIO DI SETTORE SG82U ATTIVITÀ 74.40.1 - STUDI DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA ATTIVITÀ 74.14.5 - PUBBLICHE RELAZIONI Aprile 2002 1 STUDIO DI SETTORE SG82U Numero % sugli invii Invii 8.416 Ritorni 4.988

Dettagli

LA TUTELA DELLE TELECOMUNICAZIONI, AUDIOVISIVO, EDITORIA E SERVIZI POSTALI. Annalisa D Orazio Milano, 21 ottobre 2014

LA TUTELA DELLE TELECOMUNICAZIONI, AUDIOVISIVO, EDITORIA E SERVIZI POSTALI. Annalisa D Orazio Milano, 21 ottobre 2014 LA TUTELA DELLE TELECOMUNICAZIONI, AUDIOVISIVO, EDITORIA E SERVIZI POSTALI Annalisa D Orazio Milano, 21 ottobre 2014 Sommario 1. Chi siamo Istituzione e obiettivi Quadro comunitario (focus DDA) 2. Come

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 31 luglio 2005, n.177 Testo unico della radiotelevisione.

DECRETO LEGISLATIVO 31 luglio 2005, n.177 Testo unico della radiotelevisione. DECRETO LEGISLATIVO 31 luglio 2005, n.177 Testo unico della radiotelevisione. Titolo I PRINCIPI Capo I Principi generali IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; Vista

Dettagli

III Edizione. Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO

III Edizione. Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO III Edizione Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche la Tv Analogica DIGITALE CHIARO L Adiconsum spiega come prepararsi alla transizione verso la tv digitale 2011: LIGURIA, TOSCANA, UMBRIA e MARCHE

Dettagli

DALLA TELEVISIONE SENZA FRONTIERE AI CONTENUTI SENZA FRONTIERE

DALLA TELEVISIONE SENZA FRONTIERE AI CONTENUTI SENZA FRONTIERE 1 NOTA SULLA DIRETTIVA SERVIZI DI MEDIA AUDIOVISIVI DALLA TELEVISIONE SENZA FRONTIERE AI CONTENUTI SENZA FRONTIERE DIRETTIVA 2007/65/CE SOSTITUISCE LA 89/522/CEE FINALITA Al fine di promuovere la crescita

Dettagli

IPTV. Video Services. Fondazione Ugo Bordoni 2007 Tutti i diritti riservati http:// www.fub.it email: redazioneweb@fub.it

IPTV. Video Services. Fondazione Ugo Bordoni 2007 Tutti i diritti riservati http:// www.fub.it email: redazioneweb@fub.it IPTV IPTV, o Internet Protocol Television è il generico acronimo per una serie di sistemi con i quali i segnali televisivi, o genericamente i contenuti video, sono distribuiti agli utenti utilizzando tecnologie

Dettagli

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012 Monitor semestrale Internet in Italia I semestre 2012 Luglio 2012 Indice Premessa Pag. 2 Sintesi Pag. 3 Le dimensioni complessive del mercato Pag. 6 L offerta e l audience di Rai Pag. 11 Rai nel contesto

Dettagli

Quanto. ti piacerebbe. crescere?

Quanto. ti piacerebbe. crescere? Quanto ti piacerebbe crescere? Premessa La tecnologia digitale sta rapidamente abbattendo le tradizionali barriere di accesso alla produzione e distribuzione di programmi televisivi. Si crea una grande

Dettagli

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I modelli di business nel sistema televisivo vengono definiti in base ai soggetti che finanziano le azioni di produzione e ed erogazione del servizio offerto.

Dettagli

La transizione al digitale terrestre

La transizione al digitale terrestre La transizione al digitale terrestre Quadro normativo di riferimento Le attività dell Autorità Vincenzo Lobianco http://www.agcom.it/ AGCOM: competenze istituzionali Secondo quanto previsto dalla sua legge

Dettagli

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI DELIBERAZIONE 4 settembre 2012 Modifiche alla deliberazione n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008 per l'avvio del nuovo sistema informativo automatizzato del

Dettagli

Avv. Silvia Cardilli. Roma, 27 maggio 2014

Avv. Silvia Cardilli. Roma, 27 maggio 2014 I crediti delle imprese radiotelevisive per provvidenze editoria: rimborsi dei residui dei costi delle agenzie di informazione per gli anni 2006, 2007 e 2008, e rimborsi dei costi relativi all energia

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE PER L ANNO 2006

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE PER L ANNO 2006 ALLEGATO A alla Delibera N. 81/08/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE PER L ANNO 2006 Premessa Di seguito, vengono esposti i principali risultati relativi

Dettagli

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati La relazione trimestrale è redatta su base consolidata in quanto la

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO IPTV DI TELECOM ITALIA

CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO IPTV DI TELECOM ITALIA CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO IPTV DI TELECOM ITALIA 1 - Introduzione La presente Carta dei Servizi è rivolta alla clientela che fruisce del servizio di comunicazione elettronica

Dettagli

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE LE AGEVOLAZIONI FISCALI A FAVORE DELL ATTIVITA SPORTIVA DILETTANTISTICA (II PARTE) Nel mondo dell associazionismo sportivo tutti i dirigenti sportivi affrontano con abnegazione e spirito di sacrificio

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Capitolo VII PUBBLICITA

Capitolo VII PUBBLICITA Capitolo VII PUBBLICITA 1086. Nozione e ambito di applicazione. Per pubblicità si intende qualsiasi forma di comunicazione che sia diffusa nell esercizio di un attività commerciale, industriale, artigianale

Dettagli

IpTv, WebTV, Broadcast, P2P Tv, DVB, Satellite

IpTv, WebTV, Broadcast, P2P Tv, DVB, Satellite IpTv, WebTV, Broadcast, P2P Tv, DVB, Satellite Autore: Federico Picardi Fonte: Licenza : utilizzabile e ridistribuibile gratuitamente indicando l autore e la fonte 2 grandi famiglie: 1 - Broadcast Broadcast

Dettagli

Legge 7 giugno 2000, n. 150. "Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni" Capo I.

Legge 7 giugno 2000, n. 150. Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni Capo I. PARLAMENTO ITALIANO Legge 7 giugno 2000, n. 150 "Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 136 del 13 giugno 2000

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

Indennità per la diffusione di opere e prestazioni protette in reti-cavo

Indennità per la diffusione di opere e prestazioni protette in reti-cavo ProLitteris Società svizzera per i diritti degli autori d arte letteraria e visuale, cooperativa SSA Società svizzera degli autori SUISA Cooperativa degli autori ed editori di musica SUISSIMAGE Cooperativa

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa extra di Sky

Termini e condizioni dell iniziativa extra di Sky Termini e condizioni dell iniziativa extra di Sky 1. L iniziativa extra di Sky L iniziativa extra di Sky è riservata ai clienti Sky, titolari di un abbonamento residenziale satellitare o residenziale IPTV,

Dettagli

www.expobit.it expobit.3cube.it

www.expobit.it expobit.3cube.it www.expobit.it expobit.3cube.it Presentazione Expobit 2007 si svolgerà dal 22 al 25 novembre al Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania. Sarà strutturata in tre dimensioni: :: Business :: Consumer ::

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi SKY TI ASSICURA VERSIONE MODIFICATA PER PROROGA

REGOLAMENTO dell operazione a premi SKY TI ASSICURA VERSIONE MODIFICATA PER PROROGA REGOLAMENTO dell operazione a premi SKY TI ASSICURA VERSIONE MODIFICATA PER PROROGA IMPRESA PROMOTRICE SKY ITALIA S.r.l. - Sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 - C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito

Dettagli

Articolo 1. (Definizioni) 1. Ai fini del presente provvedimento si intende per:

Articolo 1. (Definizioni) 1. Ai fini del presente provvedimento si intende per: ALLEGATO A alla delibera 514/07/CONS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONDIZIONI ECONOMICHE AGEVOLATE, RISERVATE A PARTICOLARI CATEGORIE DI CLIENTELA, PER I SERVIZI TELEFONICI ACCESSIBILI AL PUBBLICO Articolo

Dettagli

La regolamentazione del diritto d autore : IL RUOLO DELLA S.I.A.E.

La regolamentazione del diritto d autore : IL RUOLO DELLA S.I.A.E. La regolamentazione del diritto d autore : IL RUOLO DELLA S.I.A.E. Società Italiana degli Autori ed Editori - Sede di Bologna Angelo Pediconi Gianni Cavarocchi LA SIAE : LA STRUTTURA La SIAE è un ente

Dettagli