COMUNE di ASSEMINI. Provincia di Cagliari UFFICIO DATORE DI LAVORO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE di ASSEMINI. Provincia di Cagliari UFFICIO DATORE DI LAVORO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO"

Transcript

1 COMUNE di ASSEMINI Provincia di Cagliari UFFICIO DATORE DI LAVORO Via Marconi n ASSEMINI tel fax 070/ Prot. n. Prot. Utc /Amb CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO INCARICO PER ANNI TRE DEL SERVIZIO DI RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) E DEL SERVIZIO MEDICO COMPETENTE - PRESTAZIONI PROFESSIONALI - D. LGS. 09/04/2008 n 81 CIG (Codice identificativo gara attribuito dall autorità per la vigilanza sui Contratti di Lavori, Servizi e Forniture) ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE L oggetto del presente capitolato è l affidamento dei servizi di: A) - Responsabile servizio prevenzione e protezione di cui all art. 31, e succ. del D.Lgs 81/2008. B) - Medico competente e prestazioni professionali di cui all art 25 e succ. del D.Lgs 81/2008. Ed in particolare: A) RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) - all'individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all'individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità' degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell'organizzazione aziendale; - ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all'articolo 28, comma 2 del Decreto succitato, e i sistemi di controllo di tali misure; - ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività' aziendali; - a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori; - a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonchè' alla riunione periodica di cui all'articolo 35 D.Lgs n. 81/ a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all'articolo 36 del D.lgs. n. 81/ ad assumere l'incarico di Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione ai sensi dell art. 33 D.Lgs n. 81/2008 riferito a tutte le attività esercitate dall'ente. B) MEDICO COMPETENTE E PRESTAZIONI PROFESSIONALI Le prestazioni richieste sono quelle di cui all art. 25 del D.Lgs. n. 81/2008 e in particolare: - collabora con il datore di lavoro e con il servizio di prevenzione e protezione alla valutazione dei rischi, anche ai fini della programmazione, ove necessario, della sorveglianza sanitaria, alla predisposizione della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori, all'attività di formazione e informazione nei confronti dei lavoratori, per la parte di competenza, e alla organizzazione del servizio di primo soccorso considerando i particolari tipi di lavorazione ed esposizione e le peculiari modalità 1

2 organizzative del lavoro. Collabora inoltre alla attuazione e valorizzazione di programmi volontari di «promozione della salute», secondo i principi della responsabilità sociale; - programma ed effettua la sorveglianza sanitaria di cui all'articolo 41 attraverso protocolli sanitari definiti in funzione dei rischi specifici e tenendo in considerazione gli indirizzi scientifici più avanzati; - istituisce, anche tramite l'accesso alle cartelle sanitarie e di rischio, di cui alla lettera f), aggiorna e custodisce, sotto la propria responsabilità, una cartella sanitaria e di rischio per ogni lavoratore sottoposto a sorveglianza sanitaria. Nelle aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori il medico competente concorda con il datore di lavoro il luogo di custodia; - consegna al datore di lavoro, alla cessazione dell'incarico, la documentazione sanitaria in suo possesso, nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196, e con salvaguardia del segreto professionale; - consegna al lavoratore, alla cessazione del rapporto di lavoro, la documentazione sanitaria in suo possesso e gli fornisce le informazioni riguardo la necessità di conservazione; - invia all'ispesl, esclusivamente per via telematica, le cartelle sanitarie e di rischio nei casi previsti dal presente decreto legislativo, alla cessazione del rapporto di lavoro, nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n Il lavoratore interessato può chiedere copia delle predette cartelle all'ispesl anche attraverso il proprio medico di medicina generale; - fornisce informazioni ai lavoratori sul significato della sorveglianza sanitaria cui sono sottoposti e, nel caso di esposizione ad agenti con effetti a lungo termine, sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione della attività che comporta l'esposizione a tali agenti. Fornisce altresì, a richiesta, informazioni analoghe ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza; - informa ogni lavoratore interessato dei risultati della sorveglianza sanitaria di cui all'articolo 41 e, a richiesta dello stesso, gli rilascia copia della documentazione sanitaria; - comunica per iscritto, in occasione delle riunioni di cui all'articolo 35, al datore di lavoro, al responsabile del servizio di prevenzione protezione dai rischi, ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, i risultati anonimi collettivi della sorveglianza sanitaria effettuata e fornisce indicazioni sul significato di detti risultati ai fini della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori; - visita gli ambienti di lavoro almeno una volta all'anno o a cadenza diversa che stabilisce in base alla valutazione dei rischi; la indicazione di una periodicità diversa dall'annuale deve essere comunicata al datore di lavoro ai fini della sua annotazione nel documento di valutazione dei rischi; - partecipa alla programmazione del controllo dell'esposizione dei lavoratori i cui risultati gli sono forniti con tempestività ai fini della valutazione del rischio e della sorveglianza sanitaria; - comunica, mediante autocertificazione, il possesso dei titoli e requisiti di cui all'articolo 38 al Ministero della salute entro il termine di sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto. ART. 2 DURATA DELL APPALTO La durata dell appalto è prevista per anni TRE con decorrenza dalla data del Verbale di consegna che potrà essere redatto sotto riserva di legge, in caso di urgenza, nelle more della stipula del contratto relativo; L amministrazione Comunale a suo insindacabile giudizio si riserva la facoltà di prorogare l appalto per un anno entro tre mesi dalla scadenza del contratto, per un periodo pari al tempo necessario al perfezionamento o conclusione delle procedure di gara, alle condizioni del contratto in atto. ART. 3 PROCEDURA DI GARA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE. L appalto del servizio in oggetto sarà affidato con il sistema della procedura aperta ai sensi dell art 17 comma 4 della L.R. n. 5 del 7 Agosto 2007 e con il criterio del prezzo più basso ai sensi dell art. 18 c. 1 lett. b) della L.R. n. 5 del 7 Agosto In sede di partecipazione alla gara, oltre al prezzo offerto, la Ditta dovrà dichiarare: 2

3 - IN MERITO ALL INCARICO DI RSPPE: - Di accettare incondizionatamente l'espletamento di tutto ciò che è previsto nel presente capitolato e che il prezzo offerto è da ritenersi onnicomprensivo con la sola esclusione dell'iva. Sono esclusi maggiori oneri sia per rimborso spese, sopralluoghi, missioni, consulenze, spese varie generali, uso di attrezzature specifiche per il rilevamento di fattori inquinanti di varia natura, di parametri ambientali, strumentazioni, ecc.; - La costituzione della Società, indicandone i soggetti di cui è composta, la loro professionalità (titolo di studio e quanto altro ritenuto opportuno), le precedenti esperienze maturate nel settore della sicurezza, prevenzione e protezione, con particolare riferimento all'ultimo triennio e le eventuali referenze; - Il nominativo del soggetto individuato come "Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione" allegando apposita dichiarazione di accettazione, controfirmata dallo stesso, per l'espletamento delle mansioni di tale incarico. Di tale soggetto dovrà essere specificato il titolo di studio e dovrà essere fornito il proprio curriculum vitae; Alla domanda dovranno inoltre essere allegate: - relazione tecnica descrittiva dalla quale si evincano le modalità tramite le quali la ditta intende organizzare il programma di formazione ed informazione del personale tutto e dei rappresentanti dei lavoratori, con l indicazione della documentazione di supporto quali manuali, supporti informatici o altro; - relazione nella quale siano elencate le attrezzature e gli strumenti in dotazione alla Società ed eventuali collaborazioni con laboratori specialistici; - relazione descrittiva del sistema di raccolta dati ed elaborazione degli stessi, finalizzati a fotografare la situazione reale garantendo che gli stessi possano essere facilmente aggiornati. - IN MERITO ALL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE e prestazioni professionali: - dovrà produrre una relazione dettagliata inerente il programma e l effettuazione della sorveglianza di cui all art. 41 del d.lgs 81/2008, attraverso protocolli sanitari definiti in funzione dei rischi specifici e tenendo in considerazione gli indirizzi scientifici più avanzati. Le informazioni di cui sopra dovranno essere messe a disposizione dell'amministrazione Comunale sotto forma cartacea, e anche su supporto magnetico ivi incluso il relativo software di gestione per tutte le unità produttive. ART. 4 MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE PRESTAZIONI A) - Responsabile servizio prevenzione e protezione di cui all art. 31, e succ. del D.Lgs 81/2008. Il Responsabile del servizio prevenzione e protezione deve svolgere tutte le attività di cui all art. 31 e succ. del D.lgs 81/2008. Inoltre L incarico dovrà essere svolto sotto la supervisione ed il coordinamento del Datore di Lavoro, che potrà impartire prescrizioni e direttive ed in collaborazione con il medico competente. - Entro SEI mesi dall affidamento, il RSPP dovrà provvedere all aggiornamento del documento sulla sicurezza di cui al Dlgs 81/ Entro SEI mesi dall affidamento, il RSPP dovrà provvedere all aggiornamento del Piano di Emergenza, all organizzazione delle squadre degli addetti all emergenza, al pronto soccorso ed alla lotta antincendio, alla redazione della lista delle priorità di intervento sugli immobili. - Entro SEI mesi dall affidamento, il RSPP dovrà provvedere alla redazione e consegna dell aggiornamento del Piano di evacuazione degli immobili. - Entro SEI mesi dall affidamento, il RSPP dovrà provvedere all organizzazione della formazione ed informazione del personale tutto e dei rappresentanti dei lavoratori, ivi inclusa la documentazione di supporto quali manuali, supporti informatici o altro. B) - Medico competente e prestazioni professionali di cui all art 25 e succ. del D.Lgs 81/

4 Il Medico competente e prestazioni professionali deve svolgere tutte le attività di cui all art 25 e succ. del D.Lgs 81/2008. Inoltre il Medico competente svolgerà la propria attività libero professionale nei giorni, negli orari e nei luoghi che saranno concordati con l Ente, fermo restando il rispetto della periodicità programmata per gli accertamenti sanitari e l osservanza del D. Lgs. N. 81/2008 e della normativa vigente per quanto attiene le funzioni di competenza. Il luogo delle visite ambulatoriali non potrà distare più di km. 30 (trenta) nel percorso più breve dalla sede del Comune di Assemini. In ogni caso l aggiudicatario, munito dell idonea strumentazione occorrente, potrà effettuare gli accertamenti sanitari presso la sede municipale. Ai sensi dell art. 39, comma 5, del D.Lgs. 81/2008, eventuali visite specialistiche richieste eccezionalmente e per motivate ragioni, nonché gli eventuali accertamenti strumentali e di laboratorio non previsti dal presente disciplinare e ritenuti necessari dal medico competente ai fini della formulazione del giudizio di idoneità alla specifica mansione, saranno demandati a specialisti e Centri scelti dall Ente che ne sopporterà gli oneri. Gli accertamenti di sorveglianza sanitaria saranno effettuati secondo un calendario predisposto dal medico competente, e approvato dal Datore di Lavoro. La consegna e/o l invio dei giudizi di idoneità dovrà avvenire entro TRENTA giorni lavorativi dalla conclusione degli accertamenti sanitari. Il personale medico sarà disponibile, senza che ciò modifichi il prezzo pattuito, per l effettuazione di riunioni, sopralluoghi, verifica di programmi, problematiche e proposte legate all attività almeno un giorno al mese (diverso da quelli indicati sopra) e per l eventuale effettuazione di analisi, studi, statistiche richiesti dall Amministrazione in riferimento all attività oggetto del presente capitolato. Le attività di sorveglianza sanitaria dovranno essere compiute nell ambito del territorio comunale di Assemini o nei comuni limitrofi, purché in sedi facilmente accessibili con mezzi pubblici e privati. Le visite ai dipendenti devono essere effettuate in giorni feriali e in orario di servizio. Le prestazioni di cui al presente capitolato speciale d appalto non escludono eventuali ulteriori incombenze che le fonti normative dovessero disporre in materia per l intera durata del contratto. ART. 5 ATTIVITA DI SEGRETERIA L aggiudicatario provvederà direttamente alla calendarizzazione delle visite, alla convocazione dei dipendenti (mediante comunicazioni ai relativi responsabili di area) e alla notifica dei referti sanitari. Le convocazioni avverranno per iscritto tenendo conto degli impegni di lavoro segnalati dal dipendente o dal responsabile del Servizio, nonché delle assenze dal servizio già programmate (per esempio per congedo ordinario o straordinario oppure per partecipare a corsi formativi ecc.). Il Comune fornirà al professionista tutti i dati necessari per l espletamento del servizio e, in particolare, l elenco dei dipendenti suddivisi per mansioni e assegnazioni ai Servizi. Art. 6 DESCRIZIONE DELL'APPALTO La forma dell appalto è quella della procedura aperta, ai sensi dell art 17 comma 4 della L.R. n. 5/2007 e con il criterio del prezzo più basso, ai sensi dell art. 18 c.1 lett. b) della L.R. n. 5/07. Le ditte che intendono partecipare alla gara sono invitate a prendere visione delle strutture di cui all allegato 1 del presente Capitolato, al fine di avere conoscenza delle unità produttive, dei locali di lavoro e delle attrezzature. L'importo complessivo posto a base di gara ammonta a complessivi ,00 compresi di iva specifica, distinto per il Servizio di RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE di cui all art. 31 e segg. Del D.Lgs. n. 81/2008, e per il Servizio DI MEDICO COMPETENTE - di cui all art. 25 del D. Lgs. n 81/2008 (iva esente ex art. 10 n. 18 D.P.R. 633/1972, art. 6 c. 10 L. 133/99 e circolare 4/E Agenzia Entrate del ). La Ditta aggiudicataria dovrà inoltre espletare tutto quanto previsto dagli artt. 17, 18, 19, del D.Lgs 81/08 adempimenti che essendo non delegabili dovranno essere fatti propri e quindi accettati e controfirmati da parte del Datore di lavoro. 4

5 Eventuali integrazioni, modifiche, sostituzioni ecc. che si rendessero necessarie apportare agli elaborati di cui sopra, opportunamente giustificati dall'ente appaltante, restano a carico dell'aggiudicatario, senza che ciò comporti ulteriori oneri aggiuntivi per la stazione appaltante. Art. 7 - DOCUMENTAZIONE FORNITA DALLA STAZIONE APPALTANTE Al fine di una corretta ed equa valutazione dell'offerta che la Ditta andrà a fare, si ritiene doveroso elencare, anche se in maniera sintetica, le unità produttive interessate così come risultanti dall allegato 1 e 2. Allegato n. 1 - Unità produttive interessate Allegato n. 2 - numero complessivo dei dipendenti suddiviso per categorie di lavoro Si precisa inoltre che dovranno essere sottoposti a controllo anche le attrezzature e i mezzi d'opera in dotazione al personale operativo dell Ente. Art. 8 PAGAMENTI I pagamenti verranno effettuati con rate semestrali posticipate su presentazione di fatture vistate per regolarità dal Responsabile del servizio competente e liquidate, entro 30 (trenta) giorni dalla presentazione delle stesse. Con tale corrispettivo la ditta s intende compensata di qualsiasi suo avere o pretendere dal Comune per i servizi di che trattasi, senza alcun diritto a nuovi e maggiori compensi, in tutto soddisfatta con il pagamento del predetto corrispettivo. Art. 9 GARANZIE - La cauzione provvisoria non è dovuta per l'affidamento di appalti di forniture e servizi di importo inferiore a euro , ai sensi dell art. 54 c L aggiudicatario è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria di importo pari al 5% dell importo di aggiudicazione, che è svincolata per il 95% dell importo garantito all approvazione della regolare esecuzione e per il residuo 5% allo scadere del periodo di garanzia, quando prevista; la garanzia copre gli oneri per il mancato o inesatto adempimento. Tutti gli eventuali oneri di qualsiasi natura inerenti la stipula e relativa esecuzione del contratto sono a carico dell affidatario, che assumerà altresì tutti i rischi derivanti da infortuni o da responsabilità verso terzi. Art PENALI Verrà applicata una penale pecuniaria di 150 (eurocentocinquanta/00) per ogni giorno di ritardo, nel caso in cui non vengano rispettati i termini prefissati per l'espletamento degli adempimenti richiesti dal presente capitolato ed in particolare per gli adempimenti connessi allo svolgimento del servizio RSSP previsti dalla legge. In caso di inadempienze rispetto agli obblighi assunti, l affidatario sarà passibile di penalità che in rapporto alla gravità delle stesse potranno giungere fine al 20 % del prezzo offerto. Art. 11 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO La risoluzione del contratto, oltre che nei casi previsti dalla legge, può essere richiesta dall amministrazione anche nell eventualità di gravi o reiterate inottemperanze a quanto previsto dal presente capitolato e dalla vigente normativa in materia. E facoltà dell amministrazione comunale in caso di gravi e ripetute inadempienze, regolarmente contestate per iscritto, procedere alla risoluzione del contratto. Art. 12 SUBAPPALTO E CESSIONE DEL CONTRATTO E' fatto divieto di subappaltare, in tutto o in parte, le prestazioni oggetto del presente contratto. E' vietata la cessione del contratto. Art. 13 SPESE CONTRATTUALI Qualsiasi spesa inerente la stipula del contratto o a questa conseguente, nessuna eccettuata o esclusa, sarà a carico della ditta. Di dette spese la Ditta non potrà esercitare diritto di rivalsa. 5

6 Art. 14 OBBLIGHI DI LEGGE Nell'esecuzione del servizio la Ditta si obbliga ad osservare le norme e le prescrizioni dei contratti collettivi, delle Leggi e dei regolamenti sulla tutela, sicurezza, salute, assicurazione e assistenza dei lavoratori. Art. 15 CONTROVERSIE Organismo responsabile delle procedure di ricorso: T.A.R. Sardegna Via Sassari, Cagliari. Ricorso giurisdizionale: entro 60 giorni dalla conoscenza dell atto (L. 1034/71), Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza dell atto (D.P.R. 1199/71). ART. 16 INFORMAZIONE - D.Lgs 196/03 La Stazione Appaltante, ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs n 196/03 e successive modificazioni, tratterà i dati contenuti nel contratto, esclusivamente per lo svolgimento delle attività e per l'assolvimento degli obblighi previsti dalle leggi. AVVERTENZE: Il presente documento forma parte integrante e sostanziale del bando di gara a cui è allegato. Si ricorda che, nel caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, verranno applicate, ai sensi dell articolo 76 del D.P.R. 445/2000, e successive modificazioni ed integrazioni, le sanzioni previste dal Codice penale e dalle leggi speciali in materia, oltre alle conseguenze amministrative previste per le procedure relative agli appalti di servizi. Allegato n. 1 - Unità produttive interessate. Allegato n. 2 - Dotazione organica (riepilogo per categoria e profilo professionale). Assemini IL DATORE DI LAVORO Ing. Mauro F.A. Moledda 6

C O M U N E D I B O R U T T A PROVINCIA DI SASSARI

C O M U N E D I B O R U T T A PROVINCIA DI SASSARI C O M U N E D I B O R U T T A PROVINCIA DI SASSARI SERVIZIO TECNICO - MANUTENTIVO DETERMINAZIONE N. 123 DEL 14/07/2011 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO DI MEDICO COMPETENTE, AI SENSI DEL D.LGS. N. 81/2008.

Dettagli

I Soggetti della prevenzione in azienda: compiti, obblighi, responsabilità

I Soggetti della prevenzione in azienda: compiti, obblighi, responsabilità I Soggetti della prevenzione in azienda: compiti, obblighi, responsabilità Perché e come implementare un SGSL nei luoghi di lavoro Seminario del 10 marzo 2010 1 COMPITI DEL D.d.L. E DEL DIRIGENTE (art.18,

Dettagli

LE NUOVE SANZIONI. D. Lgs. 81/08 coordinato con il D. Lgs. 106/09

LE NUOVE SANZIONI. D. Lgs. 81/08 coordinato con il D. Lgs. 106/09 LE NUOVE SANZIONI D. Lgs. 81/08 coordinato con il D. Lgs. 106/09 Obblighi e sanzioni per i Datori di Lavoro Art. 17 Obblighi del Datore di Lavoro non delegabili Datore di Lavoro a) la valutazione di tutti

Dettagli

Verbale 1: Incarico del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Verbale 1: Incarico del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione 8Verbali per la gestione della sicurezza nelle aziende agricole V1. Verbale di nomina Rspp V2. Verbale di nomina del Medico Competente V3. Verbale di elezione RlS V4. Verbale di nomina addetto gestione

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti BAGNONE (MS)

Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti BAGNONE (MS) Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti BAGNONE (MS) Prot. n. 5964/A13 Bagnone, 16 dicembre 2015 Oggetto: BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE C.I.G.: ZE217A6A5C IL

Dettagli

Avviso Pubblico selezione Medico competente [Digitare qui]

Avviso Pubblico selezione Medico competente [Digitare qui] Allegato n. 1 alla determina n. 283 del 13.04.2014 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE TRIENNALE PER LO SVOLGIMENTO DELLA FUNZIONE DI MEDICO COMPETENTE DELLA CAMERA

Dettagli

RSPP - CARATTERISTICHE

RSPP - CARATTERISTICHE RSPP - CARATTERISTICHE Figura obbligatoria Consulente del Datore di Lavoro La designazione deve essere scritta ed accettata Deve aver frequentato corsi di formazione professionale specifici per il macro-settore

Dettagli

Prot. n. dd. - P/152 -------------------------------------------------------------------------------------------- CONVENZIONE

Prot. n. dd. - P/152 -------------------------------------------------------------------------------------------- CONVENZIONE COMUNE DI RIVA DEL GARDA PROVINCIA DI TRENTO Prot. n. dd. - P/152 -------------------------------------------------------------------------------------------- CONVENZIONE contenente le norme e le condizioni

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento dell incarico esterno di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) anni 2015 2016 ai sensi dell art. 81 del D.Lgs. 81/2008. CIG ZDC1420648 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art.

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 8 Cagliari CONVENZIONE

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 8 Cagliari CONVENZIONE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 8 Cagliari CONVENZIONE Convenzione tra l Azienda Sanitaria Locale n. 8 di Cagliari e il Comune di Monastir per la sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro D. Lgs. n. 81/08.

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 117 DEL 11.09.2015

DETERMINAZIONE N. 117 DEL 11.09.2015 DETERMINAZIONE N. 117 DEL 11.09.2015 OGGETTO: Nomina Medico Competente e designazione RSPP IL DIRETTORE CECCHINI ELISABETTA PREMESSO CHE: - ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i, al datore di lavoro spetta,

Dettagli

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE PISTOIA

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE PISTOIA Comune di PISTOIA SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE U.O. ORGANIZZAZIONE, RAPPORTO DI LAVORO E RELAZIONI SINDACALI Piazza del Duomo 1 51100 Pistoia (PT) Tel 0573.371220-231-233 Fax 0573.371359

Dettagli

Azione Pegaso 2015. del D.Lgs. 81/08. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Azione Pegaso 2015. del D.Lgs. 81/08. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Applicazione del D.Lgs. 81/08 nella scuola Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Cosa deve fare il Dirigente Scolastico (misure generali di tutela, art 15) Individuare

Dettagli

Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta

Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta A cura dello Studio Commercialista Di Michele di Roma e Milano Quale documentazione occorre per essere in regola con il D.lgs. 81/08? Occorre l organigramma della

Dettagli

COMUNE DI CASSINELLE PROVINCIA DI ALESSANDRIA

COMUNE DI CASSINELLE PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI CASSINELLE PROVINCIA DI ALESSANDRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 del 11/05/2015 OGGETTO: Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro anno 2015 - incarico

Dettagli

COMUNE DI CONFLENTI Prov. di Catanzaro Ufficio Tecnico

COMUNE DI CONFLENTI Prov. di Catanzaro Ufficio Tecnico COMUNE DI CONFLENTI Prov. di Catanzaro Ufficio Tecnico CAPITOLATO D ONERI Per Affidamento del servizio di Adempimenti della Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro del comune di Conflenti Art. 1 Contratto

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE PER IL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA A.S 2014-2015

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE PER IL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA A.S 2014-2015 1 CIRCOLO DIDATTICO STATALE GIUSEPPE SETTANNI Prot. N.7153 /B15 Rutigliano, 17/12/2014 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE PER IL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA A.S 2014-2015

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Affidamento incarico Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) CIG ZAC14E789D

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Affidamento incarico Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) CIG ZAC14E789D SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Servizio Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento incarico Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) CIG ZAC14E789D ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 100 DEL 19.12.2007

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 100 DEL 19.12.2007 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 100 DEL 19.12.2007 OGGETTO: CONVENZIONE TRA LA COMUNITÀ MONTANA ED I COMUNI ADERENTI ED ALTRI ENTI PER LA GESTIONE UNIFICATA DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA

Dettagli

Articolo. 1 Oggetto del servizio... 2. Articolo. 2 Requisiti... 3. Articolo. 3 Videoterminali 3. Articolo. 4 Esami clinici e biologici...

Articolo. 1 Oggetto del servizio... 2. Articolo. 2 Requisiti... 3. Articolo. 3 Videoterminali 3. Articolo. 4 Esami clinici e biologici... Articolo. 1 Oggetto del servizio... 2 Articolo. 2 Requisiti.... 3 Articolo. 3 Videoterminali 3 Articolo. 4 Esami clinici e biologici... 3 Articolo. 5 Rapporto con i lavoratori.... 3 Articolo. 6 Cause di

Dettagli

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008 Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro DATORE DI LAVORO Soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore, responsabile della organizzazione o dell unità produttiva in

Dettagli

ALLEGATO 1) Elenco delle sedi di lavoro dei dipendenti comunali. ALLEGATO 2) Elenco personale dipendente soggetto ad accertamenti sanitari

ALLEGATO 1) Elenco delle sedi di lavoro dei dipendenti comunali. ALLEGATO 2) Elenco personale dipendente soggetto ad accertamenti sanitari DISCIPLINARE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA COMPRESIVO DELLA DESIGNAZIONE DEL MEDICO COMPETENTE AI SENSI D.LGS N.81/2008 E S.M.I. PERIODO TRIENNIO 2015-2017. INDICE Art. 1 Oggetto

Dettagli

PREVENZIONE E SOGGETTI COINVOLTI: LA SORVEGLIANZA SANITARIA. Assistente Sanitaria dr.ssa R. Coden

PREVENZIONE E SOGGETTI COINVOLTI: LA SORVEGLIANZA SANITARIA. Assistente Sanitaria dr.ssa R. Coden PREVENZIONE E SOGGETTI COINVOLTI: LA SORVEGLIANZA SANITARIA Assistente Sanitaria dr.ssa R. Coden SOGGETTI COINVOLTI DATORE DI LAVORO DIRIGENTI PREPOSTI R.S.P.P. Medico Competente LAVORATORI R.L.S. Obblighi

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE p.zza Falcone e Borsellino, 5-41049 Sassuolo (MO) Tel: 0536 884115 - fax: 0536 883810 C.F.

Dettagli

Prot. n 6586/A35 Augusta lì, 27/08/2013 BANDO RECLUTAMENTO DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. n 6586/A35 Augusta lì, 27/08/2013 BANDO RECLUTAMENTO DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) IL DIRIGENTE SCOLASTICO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia 3 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "SALVATORE TODARO" 96011 AUGUSTA (SR) - Via Gramsci - 0931/993733-0931/511970

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Al Sito Web della scuola All Albo dell Istituto A tutti gli interessati Pubblicato sul sito il 04/11/2015 OGGETTO: Avviso pubblico per il reclutamento del Medico

Dettagli

GRUPPO ACAM - LA SPEZIA SORVEGLIANZA SANITARIA 41 D. LGS.

GRUPPO ACAM - LA SPEZIA SORVEGLIANZA SANITARIA 41 D. LGS. GRUPPO ACAM - LA SPEZIA SORVEGLIANZA SANITARIA (art. 41 D. LGS. 81/08 s.m.i.) AFFIDAMENTO ATTIVITA SORVEGLIANZA SANITARIA A MEDICO COMPETENTE INCARICO BIENNALE (2016 2017) CAPITOLATO TECNICO ACAM S.p.A.

Dettagli

LA SORVEGLIANZA SANITARIA. Dott.ssa Enrica Crespi

LA SORVEGLIANZA SANITARIA. Dott.ssa Enrica Crespi Corso di aggiornamento RSPP/ASPP VALUTAZIONE DEI RISCHI E REDAZIONE DEL DOCUMENTO: METODO - CONTENUTI - FOCALITA SU ALCUNI RISCHI SPECIFICI LA SORVEGLIANZA SANITARIA REGGIO EMILIA NOVEMBRE-DICEMBRE 2012

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità

Istituto Superiore di Sanità Istituto Superiore di Sanità Disposizione Operativa Generale N 1 SORVEGLIANZA SANITARIA VERSIONE DATA DI PREPARATA DA APPROVATA DA EMISSIONE 00 3 MARZO 2009 SPP DG INDICE 1. Scopo 2. Applicabilità 3. Riferimenti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO D) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ESTERNO DI SUPPORTO AL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE E PROTEZIONE NEL LUOGO DI LAVORO PER IL TRIENNIO 2011/2013. ART. 1 OGGETTO

Dettagli

Unità di Prevenzione e Diagnosi - Medicina del lavoro

Unità di Prevenzione e Diagnosi - Medicina del lavoro CONTRATTO DI AFFIDAMENTO CONSULENZA Tra La UPD Unità di Prevenzione e Diagnosi Società Semplice Professionale fra i Medici Bertazzoni Tazio, Grazioli Pietro, Passarino Stefano, Rovesti Dino P.I. 01959780204,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CIACERI

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CIACERI REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO E. CIACERI C.so Umberto I, 454-97015 MODICA - Tel.0932941078 Fax 0932753808 E-mail rgic817002@istruzione.it PROT. N. 2975/A8 MODICA,28/09/2013

Dettagli

MEDICO COMPETENTE Art.2 comma 2 lettera h del D.lgs. 81/08

MEDICO COMPETENTE Art.2 comma 2 lettera h del D.lgs. 81/08 MEDICO COMPETENTE Art.2 comma 2 lettera h del D.lgs. 81/08 in possesso di uno dei titoli e dei requisiti formativi e professionali (art.38) collabora con il datore di lavoro ai fini della valutazione dei

Dettagli

L applicazione del D.lgs. 81/08 e s. m. i. nella scuola SGSSL

L applicazione del D.lgs. 81/08 e s. m. i. nella scuola SGSSL L applicazione del D.lgs. 81/08 e s. m. i. nella scuola SGSSL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI APPROFONDIMENTO IL 1 Servizio di Prevenzione e Protezione (art. 31) Che cos

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO OGGETTO: INCARICO PROFESSIONALE PER LA REALIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI PER LA SORVEGLIANZA SANITARIA DEI LAVORATORI DIPENDENTI (D.Lgs n.81/2008 così come modificato dal D.Lgs. 03.08.2009 n. 106). CAPITOLATO

Dettagli

Cod. 30_10 AVVISO DI PROCEDURA DI SELEZIONE COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI MEDICO COMPETENTE DI CUI AL D.LGS 81/08

Cod. 30_10 AVVISO DI PROCEDURA DI SELEZIONE COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI MEDICO COMPETENTE DI CUI AL D.LGS 81/08 Cod. 30_10 AVVISO DI PROCEDURA DI SELEZIONE COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI MEDICO COMPETENTE DI CUI AL D.LGS 81/08 Si rende noto che è indetta una procedura comparativa per il conferimento

Dettagli

Prot. 3287 / 7B Susa, 22 settembre 2015 All ALBO Ai Medici del Lavoro

Prot. 3287 / 7B Susa, 22 settembre 2015 All ALBO Ai Medici del Lavoro Istituto Tecnico - Liceo scientifico Istituto Professionale Corso Couvert, 21 10059 SUSA (To) Telef. 0122.622.381 - Fax 0122.622.984 C.F. 96006300014 e-mail tois017001@istruzione.it - pec: tois017001@pec.istruzione.it

Dettagli

N. 18/14 del 30 giugno 2014

N. 18/14 del 30 giugno 2014 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 18/14 del 30 giugno 2014 OGGETTO: INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE R S P

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL D. LGS.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL D. LGS. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL D. LGS. 81/2008 ART. 1. OGGETTO DEL SERVIZIO L incarico comporta lo svolgimento di

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

Bando Pubblico per la selezione DEL MEDICO COMPETENTE PREVISTO DAL D.Lgs. 81/2008

Bando Pubblico per la selezione DEL MEDICO COMPETENTE PREVISTO DAL D.Lgs. 81/2008 ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI ALIPERTI DISTRETTO SCOLASTICO N 31 Cod. Mecc. NAIC8DT00V VIA SUOR FELICE MAUTONE tel. 081/8411319 081/8411105 fax 081/8411319 081/5191604 80034 MARIGLIANO (NA) Prot.n. Marigliano,

Dettagli

La tutela della salute negli ambienti di lavoro. La Sorveglianza Sanitaria ai sensi del D.Lgs. 81/2008

La tutela della salute negli ambienti di lavoro. La Sorveglianza Sanitaria ai sensi del D.Lgs. 81/2008 La tutela della salute negli ambienti di lavoro La Sorveglianza Sanitaria ai sensi del D.Lgs. 81/2008 D.Lgs. 81/2008 Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Art. 18. Obblighi del datore di lavoro

Dettagli

Specialista in Medicina del Lavoro

Specialista in Medicina del Lavoro LA SORVEGLIANZA SANITARIA ALLA LUCE DEL D.LGS.81/08 TESTO UNICO IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Prof. Vincenzo Terracino consulente Specialista in Medicina del

Dettagli

Parco Fluviale del Po e dell Orba

Parco Fluviale del Po e dell Orba REGIONE PIEMONTE Parco Fluviale del Po e dell Orba PROT. N. 30 Valenza, 9 gennaio 2008 DETERMINAZIONE N. 30 di impegno di spesa senza impegno di spesa Oggetto Affidamento dell incarico per l'espletamento

Dettagli

Tra le parti come sopra costituite si conviene e si stipula quanto segue

Tra le parti come sopra costituite si conviene e si stipula quanto segue Prot. n. 4640/C14 Ancona, 01/09/2014 Reg. Contratti n. 11 Contratto di Prestazione Professionale CONTRATTO RELATIVO AD INCARICO DI MEDICO COMPETENTE, AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE DEL D. LGS. 81/2008

Dettagli

Consorzio di Ricerca Applicata All Agricoltura - Via G. Porzio 80143 - -Centro Direzionale Isola A/6- NAPOLI.

Consorzio di Ricerca Applicata All Agricoltura - Via G. Porzio 80143 - -Centro Direzionale Isola A/6- NAPOLI. Consorzio di Ricerca Applicata All Agricoltura - Via G. Porzio 80143 - -Centro Direzionale Isola A/6- NAPOLI. BANDO DI GARA È indetta una procedura di gara informale per l affidamento dell attività di

Dettagli

SCHEDA n. 5. Le figure costitutive della sicurezza. 1. Le figure costitutive del D. Lgs. 626/ 94. Contenuti e finalità del D. Lgs. 19-9-94, n.

SCHEDA n. 5. Le figure costitutive della sicurezza. 1. Le figure costitutive del D. Lgs. 626/ 94. Contenuti e finalità del D. Lgs. 19-9-94, n. SCHEDA n. 5 Le figure costitutive della sicurezza 1. Le figure costitutive del D. Lgs. 626/ 94 Contenuti e finalità del D. Lgs. 19-9-94, n. 626/94 Il D. Lgs. del 19-9-94 n. 626 recepisce direttive comunitarie

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041. Area Segreteria Generale AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041. Area Segreteria Generale AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA SELETTIVA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D. LGS. 09/04/2008, N. 81. ART. 1 - OGGETTO DELL INCARICO - Quest Amministrazione comunale, in esecuzione

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso inoltre che con deliberazione n. 254 del 18 novembre 2008 tali incarichi furono prorogati sino al 31 dicembre 2010;

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso inoltre che con deliberazione n. 254 del 18 novembre 2008 tali incarichi furono prorogati sino al 31 dicembre 2010; LA GIUNTA COMUNALE Premesso che con deliberazione n. 38 del 24 febbraio 2004 questo Collegio nominò il Dott. Gian Antonio Magioncalda Medico competente di questo Comune, affidandogli la sorveglianza sanitaria

Dettagli

Bando di gara per l individuazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione CIG ZBA0EB0793

Bando di gara per l individuazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione CIG ZBA0EB0793 Bando di gara per l individuazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione CIG ZBA0EB0793 In esecuzione del Decreto Prot N 1074 del 7 aprile 2014 del Dirigente Scolastico e indetto il

Dettagli

Spett.le FEDERAZIONE ITALIANA JUDO, LOTTA, KARATE, ARTI MARZIALI Comitato Lombardo via Piranesi, 44/B 20137 Milano. Alla C.A. Sig.

Spett.le FEDERAZIONE ITALIANA JUDO, LOTTA, KARATE, ARTI MARZIALI Comitato Lombardo via Piranesi, 44/B 20137 Milano. Alla C.A. Sig. Spett.le FEDERAZIONE ITALIANA JUDO, LOTTA, KARATE, ARTI MARZIALI Comitato Lombardo via Piranesi, 44/B 20137 Milano Alla C.A. Sig. Santo Pesenti OGGETTO: OFFERTA PER L ASSUNZIONE DI INCARICO DI RSPP CON

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

TEATRO LIRICO DI CAGLIARI

TEATRO LIRICO DI CAGLIARI TEATRO LIRICO DI CAGLIARI F O N D A Z I O N E Allegato B CAPITOLATO SPECIALE ALLEGATO ALL'INVITO A PRESENTARE OFFERTA PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ESECUZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE, ESAMI STRUMENTALI E

Dettagli

Comune di Montopoli in Val d'arno

Comune di Montopoli in Val d'arno Comune di Montopoli in Val d'arno (Provincia di Pisa) Conferimento incarico relativo la figura di responsabile del servizio di prevenzione e protezione ai sensi e per gli effetti di cui al D. Lgs. 81/2008,

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

Il dlgs 81/08 affida al medico competente una duplice funzione: 1 preventiva e collaborativa, da svolgere insieme al dl, il servizio di prevenzione

Il dlgs 81/08 affida al medico competente una duplice funzione: 1 preventiva e collaborativa, da svolgere insieme al dl, il servizio di prevenzione 1 2 Il dlgs 81/08 affida al medico competente una duplice funzione: 1 preventiva e collaborativa, da svolgere insieme al dl, il servizio di prevenzione protezione,rls e lavoratori, consistente nello svolgimento

Dettagli

Documento Nota informativa / Riferimento Legislativo Datore di Lavoro / Quando. Conservazione

Documento Nota informativa / Riferimento Legislativo Datore di Lavoro / Quando. Conservazione Il decreto 81/08 si applica a tutti i lavoratori e lavoratrici, subordinati e autonomi, nonché ai soggetti ad essi equiparati. Per esempio sono equiparati ai dipendenti gli stagisti, i lavoratori a progetto,

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA GENERALE

FUNZIONIGRAMMA GENERALE DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO San Giuseppe SASSARI FUNZIONIGRAMMA GENERALE 2015-2016 Lo scopo del presente funzionigramma aziendale è quello di delineare gli ambiti di competenza di ciascuna responsabilità

Dettagli

COMUNE DI VOGHIERA (PROVINCIA DI FERRARA) L'anno duemiladodici, addì ( ) del mese di, presso la

COMUNE DI VOGHIERA (PROVINCIA DI FERRARA) L'anno duemiladodici, addì ( ) del mese di, presso la COMUNE DI VOGHIERA (PROVINCIA DI FERRARA) SVOLGIMENTO DEI COMPITI E FUNZIONI DI RESPONSABILE ESTERNO DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) PER L ANNO 2012 Rep. N. /2012 L'anno duemiladodici,

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per l affidamento del servizio di:

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per l affidamento del servizio di: Settore Bilancio-Tributi-Patrimonio-Economato-Risorse Umane Servizio Patrimonio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per l affidamento del servizio di: Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) finalizzato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INCARICO DI ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI OBBLIGATORI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL PERSONALE E DEI COLLABORATORI PER IL PERIODO 1/1/2012-31/12/2013 CIG Z990278489 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 -

Dettagli

COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo

COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo Avviso pubblico di selezione per l'affidamento dell incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) ai sensi del D.Lgs 81/2008. TRIENNIO 2015/2016/2017.

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714. Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714. Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714 Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente dell Area Servizi Tecnici n. 5 del 14.01.2008 e n. 18

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE. n. 50 del 26 gennaio 2012

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE. n. 50 del 26 gennaio 2012 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE n. 50 del 26 gennaio 2012 OGGETTO: INCARICO PROFESSIONALE DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO PER PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI DI REALIZZAZIONE IMPIANTI

Dettagli

Istituto Autonomo Case Popolari TRAPANI

Istituto Autonomo Case Popolari TRAPANI Istituto Autonomo Case Popolari TRAPANI OGGETTO: Avviso pubblico per manifestazione di interesse per il conferimento di un incarico professionale per lo svolgimento delle mansioni di Medico Competente

Dettagli

Bando di gara per l affidamento dell incarico di medico competente per il servizio di sorveglianza sanitaria - triennio 2014/2017 CIG n.

Bando di gara per l affidamento dell incarico di medico competente per il servizio di sorveglianza sanitaria - triennio 2014/2017 CIG n. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Zandonai C.F. 85017750150 via Risorgimento, 174-20092 Cinisello Balsamo Tel: 0266010409 Fax 0266048278 email:miic8as00r@istruzione.it

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI ELENCO MODULISTICA

INFORMAZIONI GENERALI ELENCO MODULISTICA INFORMAZIONI GENERALI ELENCO MODULISTICA 1) Comunicazione da apporre in bacheca aziendale per informare i lavoratori della possibile figura di RLS 2) Verbale di elezione del RLS 3) Anagrafica RLS 4) Lettera

Dettagli

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili COMITATO PARITETICO TERRITORIALE DI TORINO E PROVINCIA la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili MODELLI PER LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI, PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA E

Dettagli

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Approvazione avviso con procedura di valutazione comparativa ex art. 7 comma 6 del D.Lgs. 165/2001 per il conferimento di n.1 incarico

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA I.C. VIA DEI GAROFANI Via dei Garofani snc - 20089 ROZZANO (MI) Tel. 02/8250036 Fax 02/89201598

Dettagli

COMUNE DI FUCECCHIO FIRENZE. Determinazione nr. 852 Del 27-12-2012

COMUNE DI FUCECCHIO FIRENZE. Determinazione nr. 852 Del 27-12-2012 COMUNE DI FUCECCHIO FIRENZE Proposta nr. 874 Del 27-12-2012 Determinazione nr. 852 Del 27-12-2012 OGGETTO: CIG n. Z17082AAAF8 - D.Lgs 81/2008 e ss.mm.ii. in materia di tutela della salute e della sicurezza

Dettagli

Comune di Mori Provincia di Trento

Comune di Mori Provincia di Trento FORMAZIONE OBBLIGATORIA SICUREZZA D. LGS. 81/08 CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI MORI

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

Consorzio Universitario della Provincia di Palermo

Consorzio Universitario della Provincia di Palermo Consorzio Universitario della Provincia di Palermo SCHEMA DI DISCIPLINARE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (RSPP), AI SENSI DEL D.L.vo

Dettagli

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 1363 del 28/01/2010

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 1363 del 28/01/2010 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale Per La Lombardia DIREZIONE GENERALE Via Ripamonti, 85 20141 MILANO Tel. 02/574627.1 Fax 02/56814272 direzione-lombardia@istruzione.it

Dettagli

Prot. 3 6 4 1 / A 6 Lecco, 24 luglio 2015. All Albo dell Istituto. Sede. A tutti gli interessati. Al Sito web dell Istituto AVVISO PUBBLICO

Prot. 3 6 4 1 / A 6 Lecco, 24 luglio 2015. All Albo dell Istituto. Sede. A tutti gli interessati. Al Sito web dell Istituto AVVISO PUBBLICO MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Istituto Superiore Lorenzo Rota di Calolziocorte Liceo Scientifico Liceo Scientifico delle Scienze Applicate Liceo delle Scienze Umane Amministrazione,

Dettagli

Prot. n. 5059 San Marzano di San Giuseppe, 01/12/2012.

Prot. n. 5059 San Marzano di San Giuseppe, 01/12/2012. Istituto Comprensivo Statale A.Casalini Via Lazio 3 74020 S.Marzano di S.G. (TA) TEL. 099/9574163 FAX:099/9571309 C.F.: 90121500731 Email:taic822009@istruzione.it Cod. mecc. TAIC822009 Sito internet: www.scuolacasalini.it

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE P. HENSEMBERGER

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE P. HENSEMBERGER Prot. N. 5338/C14 GARA AD INVITO SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (ex art.17, comma 1, lettera b, D. Lgs. 9.4.2008, n 81 e smi) NONCHÉ ESPLETAMENTO

Dettagli

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili)

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili) SiRVeSS LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA a cura del gruppo di lavoro Gestione della sicurezza del SiRVeSS (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) Il Dirigente

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa)

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole RETE DI SCUOLE E AGENZIE PER LA SICUREZZA della Provincia di Firenze LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA

Dettagli

COMUNE DI LANUSEI BANDO DI GARA

COMUNE DI LANUSEI BANDO DI GARA COMUNE DI LANUSEI Provincia dell Ogliastra AREA DEI SERVIZI TECNICI Ufficio Lavori pubblici Prot. N. 6138 Lanusei, 31/05/2011 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL CIMITERO COMUNALE CUP I29E11000630004

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

TERRA DELLE SIRENE S.p.A.

TERRA DELLE SIRENE S.p.A. Massa Lubrense, lì 13 gennaio 2015 Prot. 022/2015/lq/ra AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS. N. 81 DEL 09/04/2008 Questa Amministrazione,

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO: DETERMINAZIONE C O P I A N. 556 01 luglio 2014 OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di BROKERAGGIO ASSICURATIVO" -

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA I DIPARTIMENTO AFFARI GENERALI 1 SERVIZIO AFFARI GENERALI RISORSE UMANE

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA I DIPARTIMENTO AFFARI GENERALI 1 SERVIZIO AFFARI GENERALI RISORSE UMANE PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA I DIPARTIMENTO AFFARI GENERALI 1 SERVIZIO AFFARI GENERALI RISORSE UMANE CAPITOLATO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO PROFESSIONALE DI MEDICO COMPETENTE DELLA PROVINCIA

Dettagli

Formazione Generale Lavoratori Accordo Stato Regioni 21/12/11

Formazione Generale Lavoratori Accordo Stato Regioni 21/12/11 Formazione Generale Lavoratori Accordo Stato Regioni 21/12/11 Programma del corso: Modulo 2: Trattazione di: 1. Organizzazione della prevenzione aziendale 2. Diritti, doveri e per i vari soggetti aziendali

Dettagli

SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA

SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA L ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE AZIENDALE DIRITTI, DOVERI E SANZIONI PER I VARI SOGGETTI AZIENDALI protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL

Dettagli

Istituto Tecnico Settore Tecnologico Marie Curie Meccanica, meccatronica ed energia Biotecnologie Ambientali

Istituto Tecnico Settore Tecnologico Marie Curie Meccanica, meccatronica ed energia Biotecnologie Ambientali Napoli, li 23 settembre 2015 Prot. n 5386 Tit. A/11 All Albo scolastico dell Istituto Tecnico Settore Tecnologico Url: http://www.itimariecurie.gov.it/ Avviso pubblico di selezione per conferimento incarico

Dettagli