VERBALE del 18/11/2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE del 18/11/2013"

Transcript

1

2 VERBALE del 18/11/2013 PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE E SUOI ALLEGATI DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA Il COLLEGIO DEI REVISORI Premesso che l organo di revisione ha esaminato la proposta di bilancio di previsione , unitamente agli allegati di legge, proposta approvata dalla Giunta Provinciale il 12/6/2013 e consegnata al collegio in data 14/11/2013 PG ; Rilevato che nel suo operato si è uniformato allo Statuto ed al Regolamento di Contabilità; Visto il Decreto Legislativo 18/8/2000, n. 267 Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ; Visto il D.Lgs. 118/2011 relativo all'armonizzazione contabile e il DPCM 28/12/2011, attuativo del citato decreto legislativo; Considerato che la Provincia di Bologna è stata individuata quale ente sperimentatore della nuova contabilità pubblica e che l'esercizio 2013 è il primo esercizio in cui gli schemi di bilancio allegati al DPCM 28/12/2011, come modificati dalla sperimentazione 1 Visti i postulati ai principi contabili degli enti locali ed il principio contabile n. 1 Programmazione nel sistema del bilancio ; Visto il dlgs 118/2011; Vista la legge di stabilità per l'anno 2013 e il disegno di legge di stabilità per l'anno 2014; Visto il dl 8 aprile 2013, nr. 35 Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali. Disposizioni per il rinnovo del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria, convertito in legge 6 giugno 2013, nr. 64 (pubblicato sulla GU del 7/6/2012 che definisce tra l'altro le riduzioni da operare per le Province; Visto il decreto legge 31 ottobre 2013, n. 126 Misure finanziarie urgenti in favore di regioni ed enti locali ed interventi localizzati nel territorio, che all'articolo 1 comma 20 prevede che: Limitatamente all'anno 2013, in caso di mancata deliberazione della conferenza Stato-città e autonomie entro il 5 novembre 2013, sono confermate le modalità di riparto del fondo sperimentale di riequilibrio delle province già adottate con decreto ministeriale del 4 maggio Le riduzioni previste dal comma 7 dell'articolo 16 del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, sono effettuate secondo gli importi indicati nell'allegato 1 al presente decreto. La tabella allegata al decreto prevede una riduzione per la provincia di Bologna di euro per il 2013, somma analoga è da intendersi applicata anche per il Cfr. testo aggiornato sul sito Arconet della RGS 2

3 Ad oggi non è intervenuto l'accordo previsto e pertanto la norma è interamente applicabile all'unanimità di voti DELIBERA - di approvare l'allegata relazione quale parere sulla proposta di bilancio di previsione per l'esercizio 2013 della Provincia di Bologna che forma parte integrante e sostanziale del presente verbale Bologna, li 18/11/2013 Il Collegio dei Revisori Dott. Antonio Gaiani Dott. Umberto Melecchi PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA PER L'ESERCIZIO E RELATIVI ALLEGATI IL COLLEGIO DEI REVISORI esaminato lo schema di bilancio di previsione per l'esercizio 2013, la relazione previsionale e programmatica, lo schema di bilancio pluriennale e relativi allegati, predisposti ed approvati dalla Giunta Provinciale di Bologna il 7 giugno 2013 con proprio atto nr ATTESTA CHE - il bilancio di previsione per l esercizio , è stato formato e presentato nell'osservanza delle norme e principi giuridici, nonché dello Statuto dell'ente e del Regolamento di contabilità, per le parti compatibili con il dlgs 118/2011 e il DPCM 28/12/2011 nel testo vigente; - il bilancio è stato redatto, per quanto di nostra conoscenza, nell'osservanza dei principi allegati al D.Lgs. 118/2011 come modificato durante la sperimentazione e verrà ulteriormente verificato secondo le indicazioni ricevute dal MEF in data 15 novembre 2013; - al bilancio sono allegati: - il documento unico di programmazione che sostituisce la relazione previsionale e programmatica; - il bilancio pluriennale ; - il rendiconto per l'esercizio 2012; - le risultanze dei rendiconti per l anno 2012 dell Istituzione G. Minguzzi e dell Istituzione Villa Smeraldi ; - il programma triennale delle opere pubbliche dei lavori pubblici di cui all art. 14 della legge 109/1994 e l elenco annuale dei lavori anno 2014; - la mappatura delle attività raccordate con le missioni e programmi del nuovo bilancio - il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari ; - prospetto del patto di stabilità; - prospetto dinamiche spese di personale; - prospetto dimostrativo del rispetto del limite massimo delle spese per incarichi; I documenti contabili sono conformi ai modelli di cui al citato DPCM 28/12/2011 nel testo vigente che sostituiscono i modelli allegati al DPC 31/1/1996, n Il documento unico di programmazione è stata redatto fornendo gli elementi di valutazione delle 3

4 scelte amministrative in coerenza con la nuova normativa contabile (principio contabile sulla programmazione di bilancio), con gli adattamenti dovuti alla particolare situazione istituzionale delle Province in generale e della Provincia di Bologna in particolare, quale sede di città metropolitana. TENUTO CONTO che il Direttore del Settore Bilancio Provveditorato e Patrimonio ha attestato in data 15/11/2013 P.G e con allegata nota informativa ai sensi dell art. 5 comma 4 del vigente Regolamento di Contabilità, la veridicità e l attendibilità delle previsioni contenute nello schema di Bilancio di Previsione e allegati; RILEVA CHE A) BILANCIO PREVENTIVO ANNUALE: nel bilancio preventivo per l esercizio 2014: a) il pareggio finanziario è così previsto: entrate Euro ,49 spese Euro ,49 La parte entrata presenta l'utilizzo del Fondo Pluriennale Vincolato (di seguito FPV): corrente ,03 euro conto capitale ,90 euro E' inoltre presente l'applicazione dell'avanzo di amministrazione: per la gestione corrente euro ,00 euro per la gestione in conto capitale euro ,00 La parte spesa presenta questi ulteriori dati: di cui già impegnato ,42 e di cui fondo pluriennale vincolato per ,77 euro. b) l'equilibrio economico-finanziario è così previsto: entrate titolo I, II, III Euro ,83 + spese correnti Euro ,99 - differenza Euro ,84 quota capitale di ammortamento mutui e debiti pl. Euro ,87 - quota capitale prestiti obbligazionari Euro ,00 - mutui Cassa DD.PP. per patto stabilità Euro 0,00 - differenza Euro ,03 che tale differenza trova copertura per 1) avanzo d'amministrazione presunto 2014 Euro applicato ,00 2) FPV Euro ,03 2) ulteriore differenza positiva per il finanziamento della parte investimenti Euro 0,00 c) l equilibrio delle entrate a destinazione specifica o vincolata per legge con le relative spese è cosi previsto: 4

5 N. Descrizione Entrate previste Spese previste 1 Fondi comunitari ed internazionali (tipologia 105 entrate correnti) , ,18 2 Altri trasferimenti in conto capitale da amministrazioni centrali (cod ) , ,00 3 Altri trasferimenti in conto capitale da famiglie (cod ) , ,47 2 per proventi di alienazioni di immobili (tipologia 400 entrate capitale) , ,00 3 Contributi agli investimenti da Amministrazioni centrali (cod ) , ,00 4 Contributi agli investimenti da amministrazioni locali (cod ) , ,26 5 Contributi agli investimenti da enti di previdenza (cod ) 0,00 0,00 6 mutui passivi 0,00 0,00 7 Alienazione partecipazioni (tipologia 100 titolo 5 entrata) , ,00 TOTALE , ,91 Controllo con dati bilancio Entrate vincolate totali (A) ,91 Entrate vincolate correnti (B) ,18 Entrate in conto capitale (C= ,73 A-B) Entrate riscossione crediti (D) ,00 Totale entrate tit 4, 5 e 6 (E= ,73 C+D) e che tali risorse sono destinate nella spesa a specifici interventi come disposto dalle relative disposizioni di legge. Per quanto riguarda i fondi delle funzioni delegate si rinvia all apposito allegato ufficiale del Bilancio di previsione. d) l equilibrio fra entrate e spese dei servizi per conto di terzi è così previsto: entrate titolo 9 Euro ,00 spese titolo 7 Euro ,00 e) che l equilibrio tra risorse e spese per investimenti è così previsto: 5

6 A) RISORSE 2014 % 2015 % 2016 % 1) mezzi propri: avanzo di amministrazione libero ,98 Avanzo vincolato per investimenti , ,54 0 avanzo vincolato per ammortamenti 0,00 0,00 0,00 avanzo del bilancio corrente Alienazione partecipazioni ,00 0,00 0,00 alienazione e concessione di beni , , ,00 totale 1) ,00 16% ,54 3% ,00 3% 2) credito oneroso: mutui e prestiti passivi a carico Provincia 0,00 0,00 0,00 totale 2) 0,00 0,00 0,00 3) mezzi di terzi: mutui e prestiti passivi a carico Stato 0,00 0,00 0,00 Contributo investimenti , , ,10 Trasferimenti conto capitale , , ,23 totale 3) ,73 31% ,72 37% ,33 42% 4) FPV ,90 53% ,83 60% ,13 55% Totale 1) + 2) + 3)+ 4) ,63 100, ,09 100, ,46 100,0 SPESE PER INVESTIMENTI E TRASFERIMENTI CAPITALE , , ,46 B) BILANCIO PLURIENNALE f) il bilancio pluriennale, i cui stanziamenti hanno carattere autorizzatorio, è stato redatto in conformità al nuovo ordinamento contabile per ciascuno degli anni 2014, 2015 e 2016; g) le previsioni di entrata e di spesa nel bilancio pluriennale sono formulate tenendo conto in particolare: - delle Linee di indirizzo relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del mandato approvati dal Consiglio Provinciale, ai sensi degli articoli 42, 3 comma e 46, 3 comma del T.U.; - delle previsioni contenute nel Programma triennale delle opere pubbliche; - degli impegni di spesa assunti a norma del 2, 6 e 7 comma dell art. 183 e del 1 comma, dell art. 200 del T. U.; - per gli anni 2015 e 2016 non si è tenuto conto del tasso di inflazione programmato, ma si è operata una riduzione sistematica della spesa per garantire la sostenibilità anche alla luce delle modifiche istituzionali in corso di definizione; - del rispetto del patto di stabilità interno di cui alla Legge di Stabilità per il 2013 le previsioni contenute nel bilancio pluriennale consentono il mantenimento degli equilibri finanziari. C) SVILUPPO DELLE ENTRATE E DELLE SPESE 6

7 nel bilancio preventivo : h) le spese correnti riepilogate per secondo i macroaggregati sono così previste ed hanno subito la seguente variazione: Macroaggregati Prev. Iniz Cons Prev 2013 Prev 2014 Prev 2015 Prev 2016 Redditi lav dipendente , , , , , ,87 Imposte e tasse , , , , , ,77 Acquisto di beni e serv , , , , , ,56 Trasferimenti correnti , , , , , ,56 Interessi passivi , , , , , ,81 Altre spese correnti , , , , , ,61 Fondo Riserva ,08 0, , , , ,15 Fondo sval crediti ,00 0, , , , ,83 Altri fondi ,00 0, , ,00 0,00 0, , , , , , ,16 i) l'entrata corrente distinta per fonte di provenienza presenta le seguenti variazioni: Entrate Cons Cons Prev 2013 Prev 2014 Prev 2015 Prev 2016 Tributi diretti , , ,37 0,00 0,00 0,00 Tributi indiretti , , , , , ,00 Entrate tributarie , , , , , ,00 Trasf. Correnti PA , , , , , ,82 Trasf. Correnti imprese , , , ,00 Trasf. Correnti Privati , , , , , ,00 Trasf. Correnti UE , , , , , ,45 Trasf. Correnti , , , , , ,27 Vendita e proventi , , , , , ,00 Proventi controllo , , , , , ,00 Interessi attivi 0,00 0, , , , ,00 Altri redditi capitale , , , ,50 0,00 0,00 Rimborsi e altre entrate , , , , , ,26 Entrate extra tributarie , , , , , ,26 Entrate correnti , , , , , ,53 Il Collegio da atto che le previsioni di entrate tributarie per l anno 2014 tengono conto della conferma dell aumento dell RCA auto effettuata nel 2012 ai sensi del D.Lgs. 68/2011 e dell aumento dell I.P.T. derivante dal D.L. 138/2011.Tengono altresì conto delle riduzioni operate 7

8 dalla legge di stabilità 2013 e del dl 126/2013, che verranno effettuate direttamente alla fonte per RC auto. l) gli importi degli oneri per interessi dei mutui passivi e Bop, iscritti nel bilancio annuale e nel bilancio pluriennale in Euro ,66 per l anno 2014, in Euro ,81per l anno 2015 ed in Euro ,81 per l anno 2016, rientrano nei limiti di indebitamento a lungo termine di cui all art. 204 Regole particolari per l assunzione di mutui del T.U. L importo comprende anche gli interessi passivi dovuti alla rateizzazione del residuo debito pluriennale ex art. 31 (art. 2 comma 231 L. 191/09) pari a: ,66 per l anno 2014; ,16 per l anno 2015; ,07 per l anno Il collegio richiamato l''art. 204 del TUEL 267/2000 che prevede la possibilità di assumere mutui se gli interessi non superano il 12% per l'anno 2011, l'8% per gli anni 2012 e 2013 e il 6% a decorrere dal Riferimenti Bilancio 2012: Titolo I Entrate tributarie Euro ,19 Titolo II Entrate da trasferimenti Euro ,96 Titolo III Entrate extratributarie Euro ,16 Totale consuntivo 2012 Euro ,31 * 0,06 = ,98 Il Collegio evidenzia che la quota degli interessi passivi 2014 risulta circa 1/4 del limite teorico previsto dalla normativa (gli interessi passivi ammontano a ,66 pari cioè a all'1,6%) m) non è stato iscritto alcun importo per anticipazione di tesoreria al titolo V dell'entrata ed al titolo III della spesa, poiché si ipotizza un andamento di cassa per l anno 2013 che non prevede il ricorso all anticipazione di tesoreria n) è stata prevista un'anticipazione temporanea per l'anno 2014 per le aziende partecipate.. D) DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE Il documento unico di programmazione predisposto dalla Giunta è redatta con riferimento alla normativa contabile per gli enti in sperimentazione. E) PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE ED ELENCO ANNUALE DEI LAVORI - il programma triennale delle opere pubbliche ed elenco annuale dei lavori di cui all art. 128 del Dlgs 163/2006, e successive modificazioni, è stato redatto conformemente alle indicazioni ed agli schemi di cui al decreto ministeriale 9 giugno 2005 n. 1021/IV; - lo schema di programma triennale delle opere pubbliche e lo schema di elenco annuale dei lavori 2014 è stato adottato con atto di Giunta n. Delibera di Giunta nr. 324 del 15/10/2013 e verrà pubblicato per 60 giorni consecutivi a decorrere dal 17/10/2013 al 15/12/ nello stesso sono indicate: - le priorità e le azioni da intraprendere come richiesto dal 3 comma dell art. 128 del Dlgs 163/2006 e successive modificazioni, e dall articolo 3 del decreto ministeriale del 09/06/2005, sopra richiamato; - gli accantonamenti per accordi bonari (art. 12, D.P.R. 207/2010 e successive modificazioni) per 8

9 gli interventi contenuti nell elenco annuale 2014; - gli importi inclusi nello schema trovano riferimento nel bilancio di previsione annuale e pluriennale; - il programma dopo la sua approvazione consiliare, dovrà essere trasmesso all Osservatorio dei lavori pubblici. F) PATTO DI STABILITA INTERNO In riferimento al Patto di Stabilità interno per l esercizio il Collegio prende atto che la Giunta Provinciale ha proposto uno schema di Bilancio che rispetta quanto previsto in materia di Patto di Stabilità interno dalla legge di stabilità in base alla normativa vigente, in corso di modifica da parte della legge di stabilità Entrate correnti 2014 FPV di parte corrente (entrata) ,03 Titolo I ,00 Titolo II ,87 Titolo III ,96 FPV di parte corrente (spesa) ,06 Entrate correnti = ,80 A detrarre Contrib. Diretti e - indiretti U.E. Totale entrate correnti Titolo I Spese correnti = ,37 A detrarre Contrib. Diretti e - indiretti U.E. Totale spese correnti Saldo corrente (1) E-S ,43 Titolo IV Entrate c/capitale ,00 Riscossioni crediti ,00 Riscossioni Calamità (OPCM) - A detrarre Contrib dir e indir. UE - Entrate c/ capitale = ,00 Titolo II Spese capit ,00 Concessioni crediti ,00 Pagamenti calamità (OPCM) - Contrib. dir. e indir. UE - Detrazione 0,75% d.l. 78/ Spesa c/capitale = ,00 Saldo c/ capitale (2) E-S ,00 Saldo finanziario totale (1)+(2) ,43 Obiettivo migliorato (*) ,00 Patto regionale - Patto nazionale Obiettivo finale ,00 19,80% (*) basato sulla media della spesa corrente desumibile dai certificati al rendiconto della gestione (prudenzialmente considerata la percentuale di ente non virtuoso): 9

10 G) PROCEDURA E PUBBLICITA - nella formazione del bilancio è stata osservata la procedura disposta nello Statuto e nei regolamenti dell ente; - il documento unico di programmazione, gli schemi di bilancio pluriennale ed annuale, predisposti dalla Giunta, saranno notificati ai Consiglieri entro i termini per l approvazione stabiliti dal Regolamento di Contabilità dell Ente; - è in corso di programmazione l incontro con i rappresentanti del Nuovo Circondario Imolese, ai sensi della Legge Regionale n. 6 del 24 marzo 2004; è in corso di programmazione l incontro con il Consiglio dei cittadini stranieri e apolidi della Provincia di Bologna. PRENDE ATTO che la manovra finanziaria che la Provincia ha attuato per conseguire l'equilibrio economicofinanziario della parte corrente del bilancio rispetta i principi contabili di cui al T.U. n. 267/2000, i principi del dlgs 118/2011, del DPCM 28/12/2011 e delle modifiche apportate durante la sperimentazione. ENTRATE ENTRATE CORRENTI Il Collegio prende atto delle motivazioni esposte nel Documento unico di programazione in ordine a: 1) Entrate Tributarie - imposta provinciale sulle trascrizioni al PRA per 25 milioni di euro; - imposta sui premi R.C. Auto 39 milioni, la previsione tiene conto della riduzione operata dal dl 35/2013 e dal dl 126/2013. SPESE SPESE CORRENTI a) spese per il personale dipendente: - la previsione di spesa per il personale, risulta di Euro ,27 e comprende i costi del personale di ruolo già in servizio o previsto nel piano occupazionale, i costi per i contratti decentrati ed incentivi progettazione e i costi per il personale a tempo determinato; Il numero complessivo dei dipendenti di ruolo al 31/12/2012 risulta pari a 934 unità, e tale numero è previsto in riduzione per l'anno 2013 e costante nel triennio (913 previsti al 31/12/13; 907 costanti nel triennio ). I summenzionati dati sono dettagliati nell apposito allegato. 10

11 d) spese per ammortamenti dell esercizio: non è stato previsto alcun accantonamento e) fondo svalutazione crediti: è stato valutato e determinato con le modalità previste dalla sperimentazione contabile f) fondo di riserva: è stato iscritto nell apposito intervento un fondo di Euro ,38 che, rappresentando lo 1,99 % delle spese correnti, è nei limiti di cui all art. 166 del T.U.E.L (min 0,30% max 2%); Il Collegio CONSIDERA che lo schema di bilancio ed i documenti ad esso allegati sono conformi alle norme ed ai principi giuridici, nonché alle norme statutarie e regolamentari, per quanto attiene alla forma e procedura; VALUTA A) a riguardo della previsione corrente annuale, congrue le previsioni di spesa ed attendibili le entrate previste sulla base: - delle risultanze del rendiconto 2012; - della ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri effettuata ai sensi dell'art. 193 del T.U.E.L.; - del bilancio delle istituzioni; - della valutazione del gettito effettivamente accertabile per i diversi cespiti di entrata; - degli effetti derivanti da spese disposte da leggi, contratti ed atti che obbligano giuridicamente l ente; - degli effetti derivanti dalla manovra finanziaria che l ente ha attuato sulle entrate e sulle spese; B) a riguardo della previsione corrente pluriennale, attendibili e congrue le previsioni contenute nel bilancio pluriennale in quanto rilevano: - i riflessi delle decisioni già prese e di quelle da adottare descritte nella relazione previsionale e programmatica; - gli oneri indotti delle spese in conto capitale; - gli oneri derivanti dalle assunzioni di prestiti; C) a riguardo della previsione per investimenti, - conforme la previsione dei mezzi di copertura finanziaria e delle spese per investimenti, all elenco annuale dei lavori ed al programma triennale delle opere pubbliche, allegati al bilancio e in precedenza approvati dalla Giunta Provinciale; - coerente la previsione di spesa per investimenti con il programma amministrativo e gli indirizzi dettati dal Consigli; RITIENE coerente con la legislazione vigente, il bilancio di previsione annuale e pluriennale con gli atti fondamentali della gestione (linee programmatiche di mandato, programma opere pubbliche, piani 11

12

PARERE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E SUOI ALLEGATI

PARERE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E SUOI ALLEGATI PARERE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E SUOI ALLEGATI 1 PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA PER L'ESERCIZIO 2013 E RELATIVI ALLEGATI IL COLLEGIO DEI

Dettagli

Agenzia Speciale APOF- IL

Agenzia Speciale APOF- IL Agenzia Speciale APOF- IL Provincia di Potenza Relazione dell organo di revisione sulle proposte di bilancio di previsione 2012 e di bilancio pluriennale 2012_2014 con i relativi documenti allegati L organo

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI _MOLINO DEI TORTI Provincia di _Alessandria PARERE DEL REVISORE DEI CONTI SULLA PROPOSTA DI: riapprovazione BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI Espresso il _07/07/2014 Richiesta

Dettagli

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI VERIFICA DEGLI EQUILIBRI A. BILANCIO DI PREVISIONE 2005 1.Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi Il bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2012

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNITA MONTANA ESINO-FRASASSI Provincia di Ancona PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2012 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Rag.Floriano Flori Parere dell

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2012

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI MESERO Provincia di Milano PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2012 E DOCUMENTI ALLEGATI Parere dell Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2012 del

Dettagli

C.O.VE.VA.R. PARERE DEL REVISORE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE. Dr. Tino Candeli

C.O.VE.VA.R. PARERE DEL REVISORE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE. Dr. Tino Candeli C.O.VE.VA.R. Consorzio Obbligatorio Comuni del Vercellese e della Valsesia per la gestione dei rifiuti urbani della Provincia di Vercelli PARERE DEL REVISORE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE CONTABILE DEL RESPONSABILE DI RAGIONERIA

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE CONTABILE DEL RESPONSABILE DI RAGIONERIA Allegato PR PROVINCIA DI SAVONA BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE CONTABILE DEL RESPONSABILE DI RAGIONERIA Dott.ssa Patrizia Gozzi A cura del Servizio Bilancio e Programmazione Finanziaria Il Dirigente

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO

C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO Albo Pretorio online n. Registro Pubblicazione pubblicato il C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE O G G E T T O ORIGINALE N. Approvazione

Dettagli

Parere dell organo di revisione BILANCIO DI PREVISIONE 2015

Parere dell organo di revisione BILANCIO DI PREVISIONE 2015 UNIONE DEI COMUNI DEL GOLFO PARADISO Provincia di GENOVA Parere dell organo di revisione sulla proposta di BILANCIO DI PREVISIONE 2015 e documenti allegati IL REVISORE UNICO Dott. Nicola Iorio VERIFICHE

Dettagli

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE ( 174 20/11/2012) Oggetto: VARIAZIONE AL BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 - ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO Premesso: IL - che con iberazione Consiglio Comunale n. 56 26/07/2012

Dettagli

Comune di CINISI Collegio dei Revisori

Comune di CINISI Collegio dei Revisori Comune di CINISI Collegio dei Revisori Verbale n 18 del 13122013 PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 Il Collegio dei Revisori Premesso che l'organo di revisione nelle riunioni in data 11-12-13 del mese

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2006

BILANCIO DI PREVISIONE 2006 COMUNE DI MONTE SANT ANGELO Provincia di Foggia PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2006 E DOCUMENTI ALLEGATI L organo di revisione Dott. Matteo Frattaruolo Dott. Rosario

Dettagli

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Bilancio di Previsione 2009 e Pluriennale Triennio 2009 2011 (B. U. Regione Basilicata N. 60 del 29 dicembre 2008) Articolo 1 Stato di Previsione dell Entrata 1.

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 UNIONE RENO GALLIERA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE 1 VERIFICHE PRELIMINARI Il giorno 09 del mese di dicembre

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI SURBO Provincia di Lecce PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Comune di Surbo Collegio dei Revisori Verbale

Dettagli

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI DELL AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI DELL AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA VERBALE N.6 COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI DELL AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA L anno 2015 il giorno 13 del mese di gennaio alle ore 09,00 nella sede della Autorità di Bacino della Basilicata, Corso

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga Parte I N. 4 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 31-1-2015 253 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Legge Regionale 27 gennaio 2015, n. 6 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2011

BILANCIO DI PREVISIONE 2011 COMUNE DI Lanciano Provincia di Chieti PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2011 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott.ssa Francesca AIMOLA Dott. Luigi Alfredo

Dettagli

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline il BILANCIO dell Ente Locale e i vincoli del PATTO di STABILITA interno In collaborazione con 26 luglio 2014 / MILANO MILANO, Palazzo delle Stelline www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo

Dettagli

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2011 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2011 2013. * * * * * * * * * *

Dettagli

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Parte I N. 14 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 30-4-2014 2399 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Legge Regionale 30 aprile 2014, n. 9 BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI SIENA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2011 E DOCUMENTI ALLEGATI L organo di revisione Prof.ssa Anna Paris Dott. Marco Fossi Dott.

Dettagli

* * * * * * * * * * * *

* * * * * * * * * * * * CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale: Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2009 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2009 2011. * * * * * * * * * * * * Articolo 1 Stato

Dettagli

Sezione Seconda Il nuovo ordinamento contabile

Sezione Seconda Il nuovo ordinamento contabile Capitolo 3: La programmazione 111 soggiace ai limiti degli stanziamenti indicati nell ultimo bilancio approvato, ove esistano. L ultimo comma dell art. 163 disciplina l ipotesi in cui la scadenza del termine

Dettagli

FORMAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018. a cura del Dipartimento Finanza Locale

FORMAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018. a cura del Dipartimento Finanza Locale FORMAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018 a cura del Dipartimento Finanza Locale Il disegno di legge di stabilità 2016 contiene le seguenti principali disposizioni concernenti gli enti locali: 1) Soppressione

Dettagli

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e Pluriennale 2015/2017 SOMMARIO

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e Pluriennale 2015/2017 SOMMARIO Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e Pluriennale 2015/2017 Preambolo SOMMARIO Art. 1 Art. 2 - Bilancio annuale - Bilancio pluriennale Art. 3 - Allegati ex art.

Dettagli

Il bilancio degli enti locali

Il bilancio degli enti locali Il bilancio degli enti locali - Introduzione - I principi - La struttura del bilancio - Armonizzazione dei bilanci degli enti locali attenzione :fase di traduzione nel bilancio delle scelte politiche Tipologie

Dettagli

Osservatorio Enti Locali Febbraio 2013

Osservatorio Enti Locali Febbraio 2013 CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Osservatorio Enti Locali Febbraio 2013 a cura DELL ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Stefano

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA DELLA GIUNTA

DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA DELLA GIUNTA REGIONE BASILICATA DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA DELLA GIUNTA Bilancio di Previsione pluriennale per il triennio 2015-2017. Potenza, Dicembre 2014 * * * * * * * * * * Articolo 1 Stato di Previsione dell

Dettagli

COMUNE DI MODOLO Provincia di Oristano

COMUNE DI MODOLO Provincia di Oristano COMUNE DI MODOLO Provincia di Oristano RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO Relazione Al Rendiconto Comune Di Modolo 1 Premessa La relazione al rendiconto della gestione costituisce il documento

Dettagli

87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche

87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche 87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche Sistema di bilancio delle Regioni Bilancio delle Regioni D.lgs. 28 marzo 2000, n.76: Stabilisce il concorso della finanza regionale al perseguimento

Dettagli

Sommario. Verifiche preliminari. Verifica degli equilibri - Gestione 2009 - A. Bilancio di previsione 2010 - B. Bilancio pluriennale

Sommario. Verifiche preliminari. Verifica degli equilibri - Gestione 2009 - A. Bilancio di previsione 2010 - B. Bilancio pluriennale Sommario Verifiche preliminari Verifica degli equilibri - Gestione 2009 - A. Bilancio di previsione 2010 - B. Bilancio pluriennale Verifica coerenza delle previsioni - Coerenza interna - Coerenza esterna

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2008

BILANCIO DI PREVISIONE 2008 PROVINCIA DI PESARO E URBINO PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2008 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Rag. Carla Cecchetelli Rag. Loretta Ferri Dott. Paolo

Dettagli

PREVISIONI DEFINITIVE DELL'ANNO PRECEDENTE QUELLO CUI SI RIFERISCE IL BILANCIO (3) previsione di competenza. previsione di competenza

PREVISIONI DEFINITIVE DELL'ANNO PRECEDENTE QUELLO CUI SI RIFERISCE IL BILANCIO (3) previsione di competenza. previsione di competenza DI PREVISIONE 2015 - ISTITUZIONE CENTRO OLIMPIA COMUNALE Allegato n.9 - Bilancio di previsione al D.Lgs 118/2011 DI PREVISIONE ENTRATE TITOLO TIPOLOGIA RESIDUI PRESUNTI AL TERMINE DELL'ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE ( 199 19/11/2013) OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA DI MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SPA E VARIAZIONE DI BILANCIO AI SENSI DELL ART. 175, COMMA 2 E 3 DEL D.LGS. 267/2000. PREMESSO che:

Dettagli

Art. 1 (Bilancio di competenza - Stato di previsione dell'entrata e della spesa)

Art. 1 (Bilancio di competenza - Stato di previsione dell'entrata e della spesa) Legge regionale 27 aprile 2015, n. 13 Bilancio di previsione della Regione Calabria per l anno finanziario 2015 e bilancio pluriennale 2015 2017. (BURC n. 27 del 27 aprile 2015) Art. 1 (Bilancio di competenza

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2013

BILANCIO DI PREVISIONE 2013 COMUNE DI ACQUALAGNA Provincia di PESARO-URBINO PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE RAG. GINETTA ALUIGI Parere dell

Dettagli

XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO

XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO ANNO 2014 RELAZIONE DELL ORGANO ESECUTIVO AL RENDICONTO DI GESTIONE 2014 Articolo 231

Dettagli

Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010

Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010 Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010 La Spezia 17 novembre 2010 Si è riunito in data odierna il Collegio dei Revisori del Comune della Spezia. Il Collegio è formato da:

Dettagli

UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI RELAZIONE DEL REVISORE UNICO SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012

UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI RELAZIONE DEL REVISORE UNICO SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI Verbale n. 04 Sig. Presidente, Sigg. Consiglieri, RELAZIONE DEL REVISORE UNICO SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 Il Revisore ha esaminato nel giorno 02 aprile 2013,

Dettagli

Estratto dalla Relazione al bilancio consuntivo per l esercizio finanziario 2012 (aggiunti alcuni schemi di sintesi).

Estratto dalla Relazione al bilancio consuntivo per l esercizio finanziario 2012 (aggiunti alcuni schemi di sintesi). Estratto dalla Relazione al bilancio consuntivo per l esercizio finanziario 2012 (aggiunti alcuni schemi di sintesi). 1 Il bilancio consuntivo per l esercizio 2012 è stato approvato con Delibera del Cda

Dettagli

Provincia di Vercelli PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI

Provincia di Vercelli PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI COMUNE di VILLATA Provincia di Vercelli PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Rag. Daniele Curri 1 Comune di VILLATA Verbale

Dettagli

COMUNE DI ZANICA PROT 7817 DEL 26/06/2015 COMUNE DI ZANICA Provincia di Bergamo PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 20152017 E DOCUMENTI ALLEGATI CNDCEC ANCREL 2015

Dettagli

Relazione allegata al Bilancio di previsione

Relazione allegata al Bilancio di previsione PATTO DI STABILITÀ 2015 Relazione allegata al Bilancio di previsione Aspetti introduttivi La legge di stabilità 2015 (L. n. 190/2014) torna a modificare le disposizioni riguardanti il patto di stabilità

Dettagli

PARERE DEL REVISORE UNICO DEI CONTI ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE

PARERE DEL REVISORE UNICO DEI CONTI ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza PARERE DEL REVISORE UNICO DEI CONTI ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 IL Revisore Unico dei Conti DOTT. MARIO FACCO 1 VERBALE DEL 09 MAGGIO 2014 PARERE

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018" IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018 IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga 770 N. 6 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 9-2-2016 Parte I Legge Regionale 9 febbraio 2016, n. 4 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018" IL CONSIGLIO REGIONALE ha

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI RIO SALICETO Provincia di Reggio Emilia PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE UNICO BONINI DR. DANIELE Parere dell Organo

Dettagli

Deliberazione legislativa n. 62/2013 2. Art. 1 Finalità

Deliberazione legislativa n. 62/2013 2. Art. 1 Finalità Deliberazione legislativa n. 62/2013 2 Art. 1 Finalità 1. Al fine di favorire l accelerazione dei pagamenti dei debiti degli enti del Servizio sanitario regionale e assicurare la liquidità necessaria per

Dettagli

Le condizioni per lindebitamento delle Regioni

Le condizioni per lindebitamento delle Regioni Le condizioni per lindebitamento delle Regioni A cura di Onelio Pignatti Firenze, 26 febbraio 2016 1 Lindebitamento nella Costituzione Art. 97 Costituzione Le pubbliche amministrazioni, in coerenza con

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNE DI CARBONERA Provincia di Treviso PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE MICHIELON dott. Guido Comune di Carbonera

Dettagli

Comune di Almenno San Salvatore

Comune di Almenno San Salvatore Comune di Almenno San Salvatore Provincia di Bergamo 035/6320211 - FAX 035/643041 Piazza San Salvatore, 11 C. F. 00533860169 PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 Provincia di FIRENZE PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott. Libero Mannucci Dott. Giovanni Farnocchia Dott. Massimiliano

Dettagli

IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI

IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI (P. Fiumara) 1 QUADRO DI RIFERIMENTO DEGLI EQUILIBRI FINANZIARI 1. Equilibrio

Dettagli

C O M U N E DI C A S T R O Provincia di Lecce

C O M U N E DI C A S T R O Provincia di Lecce C O M U N E DI C A S T R O Provincia di Lecce Ufficio: RAGIONERIA SETTORE PROPONENTE: PROPOSTA DI DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 11-11-2013 N.51 Oggetto: APPROVAZIONE DELLA RELAZIONE PREVISIONALE

Dettagli

Città di Albisola Superiore BILANCIO DI PREVISIONE 2015

Città di Albisola Superiore BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Città di Albisola Superiore BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Consiglio Comunale, 13 agosto 2015 VERSO UNO SCHEMA DI BILANCIO ARMONIZZATO.. L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI IL QUADRO NORMATIVO

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014/2016 EMENDATO

COMUNE DI BRESCIA BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014/2016 EMENDATO COMUNE DI BRESCIA BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE FINANZIARIO /2016 EMENDATO BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE INDICE Nota tecnica introduttiva pag. 3 Bilancio di Previsione Entrata pag. 5 Bilancio

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2008

BILANCIO DI PREVISIONE 2008 COMUNE DI RIMINI Provincia di Rimini PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2008 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Rimini Domus del Chirurgo - dettaglio mosaico

Dettagli

SOMMARIO. - Bilancio annuale. - Bilancio pluriennale. Art. 4 - Disavanzo dell esercizio 2007

SOMMARIO. - Bilancio annuale. - Bilancio pluriennale. Art. 4 - Disavanzo dell esercizio 2007 SOMMARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 - Bilancio annuale - Bilancio pluriennale - Allegati Art. 4 - Disavanzo dell esercizio 2007 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 - Intervento per il Programma pluriennale degli

Dettagli

Comune di BIBBONA (LI)

Comune di BIBBONA (LI) RELAZIONE AL BILANCIO SUL RISPETTO DEL PATTO DI STABILITA' 2013 1 IL QUADRO NORMATIVO VIGENTE 1.1 Aspetti introduttivi Le norme che disciplinano il patto di stabilità degli enti locali per l anno 2013

Dettagli

COMUNE DI FORMIGNANA. (Provincia di Ferrara)

COMUNE DI FORMIGNANA. (Provincia di Ferrara) COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) VERBALE N. 4 DEL 3 APRILE 2014 Il giorno tre del mese di aprile dell anno duemilaquattordici, alle ore 15,00 il Revisore dei Conti: Dott.ssa Angela Caselli,

Dettagli

CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO

CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO Atto n. 83 Del 05/04/2012 Oggetto: APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2012, BILANCIO PLURIENNALE E RELAZIONE

Dettagli

EVENTO CONCLUSIVO Palermo 14 ottobre 2015 - Catania 22 ottobre 2015

EVENTO CONCLUSIVO Palermo 14 ottobre 2015 - Catania 22 ottobre 2015 Convenzione tra Regione Siciliana e Formez PA del 23 marzo 2012 POR FSE 2007 2013 Regione Siciliana Asse VII Capacità Istituzionale Progetto AZIONI DI SISTEMA PER LA CAPACITÀ ISTITUZIONALE - LINEA COMUNI

Dettagli

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 DEL 29/05/2015

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 DEL 29/05/2015 COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 DEL 29/05/2015 Oggetto: PROPOSTA DI SCHEMA DI BILANCIO PER L'ANNO FINANZIARIO 2015

Dettagli

IL NUOVO REGOLAMENTO DI CONTABILITA

IL NUOVO REGOLAMENTO DI CONTABILITA IL NUOVO REGOLAMENTO DI CONTABILITA Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 41 del 15.05.2008 ed in vigore dal 03.06.2008 Il nuovo Regolamento di Contabilità del Comune di Montecatini Terme,

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2008

BILANCIO DI PREVISIONE 2008 COMUNE DI RAGUSA Provincia di Ragusa PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2008 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dr. Antonino Ilardo Dr. Roberto Linguanti Dr.

Dettagli

VERBALE DEL REVISORE DEI CONTI DELL UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DI LONATE POZZOLO E DI FERNO

VERBALE DEL REVISORE DEI CONTI DELL UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DI LONATE POZZOLO E DI FERNO Verbale n. 2/2014 VERBALE DEL REVISORE DEI CONTI DELL UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DI LONATE POZZOLO E DI FERNO Il giorno 18 del mese di aprile dell anno 2014 alle ore 10,15 il sottoscritto Dott. Damiano

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2011

BILANCIO DI PREVISIONE 2011 COMUNE DI CATANIA Provincia di Catania PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2011 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott. Natale Strano Dott. Calogero Cittadino

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNE DI MARSICOVETERE Provincia di Potenza PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE F.to DOTT. MARIO BRANCALE Comune di

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Proposta di Legge

REGIONE TOSCANA. Proposta di Legge REGIONE TOSCANA Proposta di Legge Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e pluriennale 2015 2017 e Bilancio di previsione conoscitivo 2015-2017 - Assestamento SOMMARIO Preambolo Capo I Assestamento

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Allegato alla delibera C.C. n. 21 del 07.08.2015 Il Segretario Comunale F.to Dr. Marcello Faiello Copia conforme all originale Il Funzionario incaricato F.to Angela Stroppa COMUNE DI SALVIROLA Provincia

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO PREVENTIVO 2015

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO PREVENTIVO 2015 RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO PREVENTIVO 2015 Signori Consiglieri, il presente bilancio preventivo 2015 è redatto ai sensi dell art. 16 del Decreto legislativo del 31 maggio 2011, n.

Dettagli

PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 2016

PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 2016 PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 2016 PROVINCIA DI CREMONA COLLEGIO DEI REVISORI PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2016 Premesso che l organo di revisione

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PROVINCIA DI COMO PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI ANCREL 2014 L ORGANO DI REVISIONE Dott.ssa Laura Edvige Bordoli Dott.ssa Simona Vittoriana

Dettagli

Legge regionale 4 dicembre 2015, n. 16. Quarta variazione al Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2015-2017 della Regione Campania.

Legge regionale 4 dicembre 2015, n. 16. Quarta variazione al Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2015-2017 della Regione Campania. Legge regionale 4 dicembre 2015, n. 16. Quarta variazione al Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2015-2017 della Regione Campania. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI CAMPI SALENTINA Provincia di Lecce PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott. Giovanni La Verde Comune di Campi

Dettagli

DLgs 118/ 2011 DLGS 126/ 2014

DLgs 118/ 2011 DLGS 126/ 2014 L AVVIO DELLA RIFORMA CONTABILE DLgs 118/ 2011 DLGS 126/ 2014 Fonti: www.rgs.mef.gov.it/versione-i/e-governme1/arconet/- IFEL - Fondazione Anci: L armonizzazione alla luce della proroga Civetta E. L armonizzazione

Dettagli

P R O V I N C I A D I C A G L I A R I

P R O V I N C I A D I C A G L I A R I Allegato alla deliberazione del C.P. n del P R O V I N C I A D I C A G L I A R I PROVINCIA DE CASTEDDU PROPOSTA DI DELIBERAZIONE (N.0091110130047) IL CONSIGLIO PROVINCIALE Proponente: ASSESSORATO FINANZE

Dettagli

Prot.29141 del 28/11/2013 COMUNE DI NOLA. Provincia di Napoli PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013

Prot.29141 del 28/11/2013 COMUNE DI NOLA. Provincia di Napoli PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 Prot.29141 del 28/11/2013 COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE DOTT. GRECO GIOVANNI

Dettagli

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Pluriennale 2013/2015 SOMMARIO

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Pluriennale 2013/2015 SOMMARIO Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Pluriennale 2013/2015 Preambolo SOMMARIO Art. 1 Art. 2 - Bilancio annuale - Bilancio pluriennale Art. 3 - Allegati ex art.

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2013

BILANCIO DI PREVISIONE 2013 COMUNE DI EMPOLI Provincia di Firenze PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E DOCUMENTI ALLEGATI Parere dell Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2013

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI -2017 1 PREMESSE Per gli enti che adottano la contabilità finanziaria potenziata, ai sensi del D. Lgs. n. 118/2011, la nota integrativa al bilancio di previsione costituisce

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI MARANO SUL PANARO Provincia di Modena PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE UNICO Nadia Monari Parere dell Organo di Revisione

Dettagli

COMUNE DI CARZANO. Provincia di Trento

COMUNE DI CARZANO. Provincia di Trento COMUNE DI CARZANO Provincia di Trento PARERE DEL REVISORE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016 IL REVISORE Rag. Roberto Tonezzer 2 Verifiche preliminari Il sottoscritto

Dettagli

ALLEGATI INDICATI DAL PUNTO 9.3 DEL PRINCIPIO CONTABILE CONCERNENTE LA PROGRAMMAZIONE DI BILANCIO

ALLEGATI INDICATI DAL PUNTO 9.3 DEL PRINCIPIO CONTABILE CONCERNENTE LA PROGRAMMAZIONE DI BILANCIO NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO ARMONIZZATO Il Comune di Sesto San Giovanni ha aderito, con deliberazione di Giunta n. 291 del 24 settembre 2013, ai sensi dell art.36 del D.Lgs.n.118/2011, come modificato

Dettagli

SPESA Fonte: Civetta Slides ( all. 4) IL FONDO PLURIENNALE VINCOLATO Il fondo pluriennale vincolato è un accantonamento di risorse già accertate destinate al finanziamento di obbligazioni passive

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2012

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI BICINICCO Provincia di Udine PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2012 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott. Mauro Vidrigh Parere dell Organo di

Dettagli

Il Bilancio 2013 in sintesi

Il Bilancio 2013 in sintesi Il Bilancio 2013 in sintesi Analisi dei principali aggregati di entrata e di spesa Giugno 2013 ENTRATE IL BILANCIO IN POCHI NUMERI Il bilancio dell anno 2013 della Provincia di Milano ammonta a 848,6 milioni

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018

BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA X LEGISLATURA DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 23 DICEMBRE, N. 15 BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 pdl 24

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2010 L ORGANO DI REVISIONE Pasquale rag. Pizzi L ORGANO DI REVISIONE nella Sede Comunale, nel giorno 09/03/2011 ESAMINATI

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2010

BILANCIO DI PREVISIONE 2010 COMUNE DI TAURISANO Provincia di LECCE PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2010 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Parere dell Organo di Revisione sul bilancio

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 646 23/11/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 18299 DEL 23/11/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: Area: BILANCIO PROGRAM. ECONOMICA, BILANCIO, DEMANIO E PATRIMONIO

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNE DI BASALUZZO Provincia di Alessandria PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Giuseppe Estienne COMMERCIALISTA REVISORE

Dettagli

4.1 La disciplina del patto di stabilità per il triennio 2009/2011

4.1 La disciplina del patto di stabilità per il triennio 2009/2011 4.1 La disciplina del patto di stabilità per il triennio 2009/2011 Il testo normativo vigente in materia di patto di stabilità discende dall art. 77 bis del D.L. 112/2008, convertito in L. 133/2008 e s.m.i.

Dettagli

Patto di stabilità interno degli enti locali

Patto di stabilità interno degli enti locali Patto di stabilità interno degli enti locali (da www.ilsole24ore.com) PER CAPIRE Il patto di stabilità si riferisce a province e comuni con più di 5mila abitanti ed è vincolato alla crescita del saldo

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO QUARTO PRINCIPI GENERALI SULL AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ 1. L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ In quanto ente pubblico istituzionale l INPS è regolato dai principi della L. 70/1975 che ha

Dettagli

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno PATTO DI STABILITA COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno SETTORE RISORSE UMANE ECONOMICHE E STRUMENTALI PATTO DI STABILITA INTERNO ENTI LOCALI Legge n 244 del 24/12/2007 Legge Finanziaria

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Bilancio pluriennale 2013 2015. Assestamento.

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Bilancio pluriennale 2013 2015. Assestamento. REGIONE TOSCANA Proposta di Legge Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Bilancio pluriennale 2013 2015 Assestamento SOMMARIO Preambolo Capo I Assestamento del bilancio Art. 1 - Variazioni

Dettagli

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (SECONDO L ATTUALE PRINCIPIO APPLICATO) E costituito dal fondo di cassa esistente al

Dettagli