Bijlage 1: FI statuten (Italiaans) Statuto di FI (Inglese) FI by-laws (Italian) FI by-laws (English)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bijlage 1: FI statuten (Italiaans) Statuto di FI (Inglese) FI by-laws (Italian) FI by-laws (English)"

Transcript

1 Allegato 1: Statuto di FI (Italiano) Schedule 1: FI by-laws (Italian) Bijlage 1: FI statuten (Italiaans) Statuto di FI (Inglese) FI by-laws (English) FI statuten (Engels)

2 Statuto della Fiat Industrial S.p.A. Art. 1 Denominazione È costituita una società per azioni denominata Fiat Industrial S.p.A.. La denominazione può essere scritta in lettere maiuscole o minuscole, con o senza interpunzione. Art. 2 Sede La società ha sede in Torino. Art. 3 Oggetto La società ha per oggetto l esercizio, attraverso società od enti di partecipazione, o direttamente, di attività nel campo della motorizzazione civile e commerciale, dei trasporti, della meccanizzazione, dell equipaggiamento agricolo, dell energia e della propulsione, nonché di qualsiasi altra attività industriale, commerciale, finanziaria e terziaria in genere. Per il conseguimento e nell ambito di tali finalità la società potrà: operare, tra l altro, nei settori dell industria meccanica, elettrica, elettromeccanica, termomeccanica, elettronica, nucleare, chimica, mineraria, siderurgica, metallurgica; delle telecomunicazioni; dell ingegneria civile, industriale, agraria; dell editoria e dell informazione; del turismo e di altre industrie terziarie; assumere partecipazioni ed interessenze in società ed imprese di ogni tipo e forma; acquistare, vendere e collocare azioni, quote, obbligazioni; provvedere al finanziamento delle società ed enti di partecipazione ed al coordinamento tecnico, commerciale, finanziario ed amministrativo delle loro attività; acquisire, nell interesse proprio e delle società ed enti di partecipazione, titolarità ed uso di diritti su beni immateriali, disponendone l utilizzo nell ambito delle medesime società ed enti di partecipazione; promuovere ed assicurare lo svolgimento di attività di ricerca e sperimentazione e l utilizzo e lo sfruttamento dei risultati; compiere, nell interesse proprio e delle società ed enti di partecipazione, qualsiasi operazione mobiliare, immobiliare, finanziaria, commerciale, associativa, comprese l assunzione di mutui e finanziamenti e la prestazione, anche a favore di terzi, di avalli, fidejussioni e altre garanzie, reali comprese. Art. 4 Durata La durata della società è stabilita fino al 31 dicembre Art. 5 Capitale Sociale Il capitale sociale è di Euro ,74, suddiviso in numero azioni ordinarie da nominali Euro 1,57 cadauna. 1

3 Art. 6 Azioni Le azioni sono nominative ed emesse in regime di dematerializzazione. Ogni azione attribuisce il diritto ad una parte proporzionale degli utili di cui sia deliberata la distribuzione e del patrimonio netto risultante dalla liquidazione. Ogni azione attribuisce inoltre il diritto di voto senza limitazione alcuna. Il capitale sociale può essere aumentato anche con conferimenti in natura o di crediti. Art. 7 Assemblee degli azionisti L assemblea è convocata anche fuori dal comune della sede sociale, purché in Italia, mediante avviso pubblicato, nei termini di legge, sul sito internet della società, nonché con le altre modalità previste dalla normativa applicabile. Nell avviso può essere indicata un unica convocazione oppure possono essere previste la prima, la seconda e, limitatamente all assemblea straordinaria, la terza convocazione. L'assemblea ordinaria, essendo la società tenuta alla redazione del bilancio consolidato, deve essere convocata entro centottanta giorni dalla chiusura dell esercizio sociale. L assemblea è inoltre convocata ogni qualvolta il consiglio di amministrazione lo ritenga opportuno e nei casi previsti dalla legge. Art. 8 Intervento e rappresentanza in assemblea Possono intervenire all assemblea, o farsi rappresentare, nei modi di legge, i titolari di diritto di voto che abbiano ottenuto dall intermediario abilitato l attestazione della loro legittimazione, comunicata alla società in conformità alla normativa applicabile. La società può designare per ciascuna assemblea uno o più soggetti ai quali i titolari di diritto di voto possono conferire delega, con istruzioni di voto, per tutte o alcune delle proposte all ordine del giorno. I soggetti designati, le modalità e i termini per il conferimento delle deleghe sono riportati nell avviso di convocazione dell assemblea. L assemblea può essere tenuta con gli intervenuti dislocati in più luoghi, contigui o distanti, collegati con mezzi di telecomunicazione, nel rispetto del metodo collegiale e dei principi di buona fede e di parità di trattamento dei soci. In tale evenienza: sono indicati nell avviso di convocazione i luoghi audio/video collegati a cura della società, nei quali gli intervenuti possono affluire, e la riunione si considera tenuta nel luogo ove sono presenti il presidente e il soggetto verbalizzante; il presidente dell assemblea, anche a mezzo del proprio ufficio di presidenza o dei preposti presenti nei luoghi audio/video collegati, deve poter garantire la regolarità della costituzione, accertare l identità e la legittimazione degli intervenuti, regolare lo svolgimento dell adunanza e accertare i risultati della votazione; il soggetto verbalizzante deve poter percepire adeguatamente gli eventi assembleari oggetto di verbalizzazione; gli intervenuti devono poter partecipare alla discussione e alla votazione simultanea sugli argomenti all ordine del giorno. 2

4 Il consiglio di amministrazione può attivare modalità per consentire l espressione del voto in via elettronica. Le deleghe possono essere conferite in via elettronica in conformità alla normativa applicabile. La notifica elettronica della delega può essere effettuata, secondo le procedure indicate nell avviso di convocazione, mediante utilizzo di apposita sezione del sito internet della società ovvero mediante messaggio indirizzato alla casella di posta elettronica certificata riportata nell avviso stesso. Art. 9 Costituzione delle assemblee e validità delle deliberazioni Le deliberazioni dell assemblea, prese in conformità della legge e del presente statuto, vincolano tutti i soci, ancorché non intervenuti o dissenzienti. L assemblea ordinaria è regolarmente costituita: in prima convocazione, con la presenza di almeno la metà del capitale; nell unica o in seconda convocazione, qualunque sia la parte di capitale rappresentata. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta di voti, salvo che per le nomine degli amministratori e dei membri del collegio sindacale, per le quali si applica quanto previsto agli art. 11 e 17. L assemblea straordinaria è regolarmente costituita, in prima convocazione, con la partecipazione di almeno la metà del capitale, in seconda, con la partecipazione di oltre un terzo del capitale, mentre in terza o nell unica convocazione, con la partecipazione di almeno un quinto del capitale stesso. L assemblea straordinaria delibera con il voto favorevole di almeno due terzi del capitale rappresentato in assemblea. Sono fatte salve le particolari maggioranze previste dalla legge. Art. 10 Presidenza dell assemblea L assemblea è presieduta dal presidente del consiglio di amministrazione o, in sua assenza, dal vice presidente, se nominato; in mancanza, da persona designata dall assemblea stessa. Il segretario è nominato dall assemblea, su proposta del presidente. Nei casi di legge, o quando è ritenuto opportuno dal presidente dell assemblea, il verbale è redatto da un notaio scelto dallo stesso presidente, nel qual caso non è necessaria la nomina del segretario. Art. 11 Consiglio di amministrazione La società è amministrata da un consiglio di amministrazione formato da un numero di componenti variabile da nove a quindici, secondo la determinazione fatta dall assemblea. Non può essere nominato amministratore chi ha compiuto il settantacinquesimo anno di età. La nomina del consiglio di amministrazione avviene sulla base di liste di candidati depositate presso la sede della società almeno venticinque giorni prima della data dell assemblea. In presenza di più liste uno dei membri del consiglio di amministrazione è espresso dalla seconda lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti. Hanno diritto a presentare le liste soltanto gli azionisti che, da soli o insieme ad altri, siano complessivamente titolari di azioni con diritto di voto rappresentanti una percentuale non inferiore a quella prevista per la società dalla disciplina vigente. Tale quota di partecipazione deve risultare da apposite comunicazioni trasmesse dall intermediario alla società 3

5 almeno ventuno giorni prima della data dell assemblea. Di tutto ciò, nonché delle modalità e dei mezzi utilizzabili per la presentazione delle liste, è fatta menzione nell avviso di convocazione. Ogni azionista, nonché gli azionisti legati da rapporti di controllo o collegamento ai sensi del codice civile, non possono presentare o votare, neppure per interposta persona o società fiduciaria, più di una lista. Ogni candidato può presentarsi in una sola lista a pena di ineleggibilità. I candidati inseriti nelle liste devono essere elencati in numero progressivo e possedere i requisiti di onorabilità previsti dalla legge. Il candidato indicato al numero uno dell ordine progressivo deve essere in possesso anche dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge nonché di quelli previsti dal codice di comportamento in materia di governo societario al quale la società ha dichiarato di aderire. Le liste che presentano un numero di candidati pari o superiore a tre devono inoltre includere candidati di genere diverso tra loro in modo da consentire una composizione del consiglio di amministrazione conforme alla normativa vigente in materia di equilibrio tra i generi. Unitamente a ciascuna lista sono inoltre depositate una esauriente informativa sulle caratteristiche personali e professionali dei candidati nonché le dichiarazioni con le quali i singoli candidati accettano la candidatura e attestano, sotto la propria responsabilità, il possesso dei requisiti prescritti. I candidati per i quali non sono osservate le regole di cui sopra non sono eleggibili. Determinato da parte dell assemblea il numero degli amministratori da eleggere, si procede come segue: 1. dalla lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti sono eletti, in base all ordine progressivo con il quale i candidati sono elencati nella lista, tutti gli amministratori da eleggere tranne uno; 2. dalla seconda lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti è eletto, in conformità alle disposizioni di legge, un amministratore in base all ordine progressivo con il quale i candidati sono elencati nella lista. Non si tiene conto delle liste che abbiano conseguito in assemblea una percentuale di voti inferiore alla metà di quella richiesta al terzo comma del presente articolo. Qualora, a seguito di quanto precede, la composizione del consiglio di amministrazione non dovesse risultare conforme alla normativa vigente in materia di equilibrio tra i generi, gli ultimi eletti del genere più rappresentato della lista che ha ottenuto il maggior numero di voti, tenuto conto del loro numero progressivo, vengono, nel numero necessario ad assicurare il rispetto della predetta normativa, sostituiti dai primi candidati non eletti della medesima lista del genere meno rappresentato. In mancanza di candidati di genere diverso l assemblea assume le conseguenti necessarie deliberazioni. Le precedenti regole in materia di nomina del consiglio di amministrazione non si applicano qualora non siano presentate o votate almeno due liste né nelle assemblee che devono provvedere alla sostituzione di amministratori in corso di mandato. In tali casi l assemblea delibera a maggioranza relativa assicurando il rispetto dei requisiti di legge in materia di composizione del consiglio di amministrazione. Salvo quanto previsto dal presente articolo, nomina, revoca, cessazione, sostituzione e decadenza degli amministratori sono regolate dalla legge. Se nel corso dell'esercizio vengono a mancare uno o più amministratori, le sostituzioni sono effettuate nel rispetto della normativa vigente in materia di composizione del consiglio di amministrazione. Peraltro qualora, per dimissioni od altre cause, venga a cessare la maggioranza degli amministratori di nomina assembleare, l intero consiglio si 4

6 intenderà cessato e l assemblea per la nomina del nuovo consiglio dovrà essere convocata d urgenza dagli amministratori rimasti in carica. Art. 12 Cariche sociali, comitati e compensi agli amministratori Il consiglio di amministrazione nomina fra i suoi componenti il presidente, un vice presidente, se lo ritiene opportuno, e uno o più amministratori delegati. In caso di assenza o impedimento del presidente il vice presidente, se nominato, ne assume le funzioni. Il consiglio di amministrazione può istituire un comitato esecutivo e/o altri comitati con funzioni e compiti specifici, stabilendone composizione e modalità di funzionamento. In particolare il consiglio istituisce un comitato per vigilare sul sistema di controllo interno e comitati per le nomine ed i compensi degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche. Il consiglio di amministrazione, previo parere del collegio sindacale, nomina il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari attribuendo le relative funzioni anche a più soggetti purchè congiuntamente e con responsabilità solidale; può essere nominato chi abbia maturato una pluriennale esperienza in materia amministrativa e finanziaria in società di rilevanti dimensioni. Il consiglio di amministrazione può nominare anche uno o più direttori generali e può designare un segretario anche all infuori dei suoi componenti. I compensi spettanti al consiglio di amministrazione ed al comitato esecutivo sono determinati dall assemblea e restano validi fino a diversa deliberazione. La remunerazione degli amministratori investiti di particolari cariche è stabilita dal consiglio di amministrazione, sentito il parere del collegio sindacale. L assemblea può tuttavia determinare un importo complessivo per la remunerazione di tutti gli amministratori, inclusi quelli investiti di particolari cariche. Art. 13 Riunioni e compiti del consiglio di amministrazione Il consiglio di amministrazione si riunisce, su convocazione del presidente, di regola almeno trimestralmente e ogniqualvolta questi lo ritenga opportuno o quando ne facciano richiesta almeno tre amministratori o un amministratore cui siano stati delegati poteri. Il Consiglio di Amministrazione può inoltre essere convocato, previa comunicazione al Presidente, da almeno un sindaco. La convocazione avviene con comunicazione scritta corredata da tutti gli elementi utili per deliberare ed inviata almeno cinque giorni prima di quello fissato per la riunione, salvo i casi di urgenza. Le riunioni sono presiedute dal presidente e, in caso di sua assenza, dal vice presidente, se nominato; in mancanza la presidenza è assunta da altro amministratore designato dal consiglio di amministrazione. Nel corso delle riunioni, gli amministratori cui sono stati delegati poteri devono riferire con periodicità almeno trimestrale al consiglio di amministrazione ed al collegio sindacale sul generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile evoluzione nonché sulle operazioni di maggior rilievo, per le loro dimensioni o caratteristiche, effettuate dalla società o dalle società controllate e ciascun amministratore deve riferire ogni interesse che, per conto proprio o di terzi, abbia in una determinata operazione della società. Il consiglio di amministrazione valuta, sulla base delle informazioni ricevute, l adeguatezza dell assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società, esamina i piani strategici, industriali e finanziari e valuta, sulla base della relazione degli organi delegati, il generale andamento 5

7 della gestione. È ammessa la possibilità per gli amministratori ed i sindaci di partecipare alle riunioni mediante mezzi di telecomunicazione. In tale evenienza i partecipanti devono poter essere identificati e deve essere loro consentito di seguire la discussione, di intervenire in tempo reale alla trattazione degli argomenti affrontati e di ricevere, trasmettere o visionare documenti. Art. 14 Deliberazioni del consiglio di amministrazione Per la validità delle deliberazioni del consiglio di amministrazione è necessaria la presenza della maggioranza degli amministratori in carica. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei voti dei presenti; in caso di parità prevale il voto di chi presiede la riunione. Delle deliberazioni si fa constare con verbali firmati dal presidente della riunione e dal segretario. Art. 15 Poteri del consiglio di amministrazione Il consiglio di amministrazione è investito, senza alcuna limitazione, dei più ampi poteri per l amministrazione ordinaria e straordinaria della società, con facoltà di compiere tutti gli atti, anche di disposizione, ritenuti opportuni per il raggiungimento degli scopi sociali, nessuno escluso od eccettuato - ivi compresi quelli di consentire iscrizioni, surroghe, postergazioni e cancellazioni di ipoteche e privilegi sia totali che parziali, nonché fare e cancellare trascrizioni e annotamenti di qualsiasi specie, anche indipendentemente dal pagamento dei crediti cui le dette iscrizioni, trascrizioni e annotamenti si riferiscono - tranne quanto riservato per legge alla competenza dell assemblea. Il consiglio di amministrazione è inoltre competente, oltre che ad emettere obbligazioni non convertibili, ad assumere le deliberazioni concernenti: l incorporazione e la scissione di società, nei particolari casi previsti dalla legge, l istituzione o la soppressione di sedi secondarie, l indicazione di quali tra gli amministratori hanno la rappresentanza della società, la riduzione del capitale in caso di recesso del socio, gli adeguamenti dello statuto a disposizioni normative, il trasferimento della sede sociale nel territorio nazionale. Il consiglio di amministrazione, e i suoi eventuali organi delegati, hanno inoltre facoltà di compiere, senza necessità di autorizzazione dell assemblea, tutti gli atti e le operazioni che possono contrastare il conseguimento degli obiettivi di un offerta pubblica di acquisto o di scambio, dalla comunicazione con cui la decisione o il sorgere dell obbligo di promuovere l offerta sono stati resi pubblici sino alla chiusura o decadenza dell offerta stessa. Il consiglio di amministrazione, e i suoi eventuali organi delegati, hanno inoltre facoltà di attuare decisioni, non ancora attuate in tutto o in parte e che non rientrano nel corso normale delle attività della società, prese prima della comunicazione di cui sopra e la cui attuazione possa contrastare il conseguimento degli obiettivi dell offerta. Art. 16 Rappresentanza La rappresentanza della società spetta agli amministratori che rivestono la carica di presidente del consiglio di amministrazione, vice presidente e amministratore delegato, in via fra loro disgiunta, 6

8 per l esecuzione delle deliberazioni del consiglio di amministrazione ed in giudizio, nonché per l esercizio dei poteri loro conferiti dal consiglio stesso. Il consiglio di amministrazione può inoltre delegare ad altri amministratori proprie attribuzioni con la relativa rappresentanza della società di fronte ai terzi ed in giudizio, ivi incluso il potere di rendere l interrogatorio formale ai sensi di legge. Art. 17 Nomina e requisiti dei sindaci Il collegio sindacale è costituito da 3 sindaci effettivi e da 3 sindaci supplenti. Alla minoranza è riservata l elezione di un sindaco effettivo e di un supplente. Tutti i sindaci devono essere iscritti nel registro dei revisori legali ed aver esercitato l attività di revisione legale dei conti per un periodo non inferiore a tre anni. La nomina del collegio sindacale avviene sulla base di liste depositate presso la sede della società, almeno venticinque giorni prima della data dell assemblea, nelle quali i candidati, in numero non superiore ai sindaci da eleggere, sono elencati mediante un numero progressivo. La lista si compone di due sezioni: una per i candidati alla carica di sindaco effettivo, l altra per i candidati alla carica di sindaco supplente. Hanno diritto a presentare le liste soltanto gli azionisti che, da soli o insieme ad altri, siano complessivamente titolari di azioni con diritto di voto rappresentanti una percentuale non inferiore a quella prevista dalla disciplina vigente per la presentazione di liste di candidati per l elezione del consiglio di amministrazione della società. Tale quota di partecipazione deve risultare da apposite comunicazioni trasmesse dall intermediario alla società almeno ventuno giorni prima della data dell assemblea. Di tutto ciò, nonché delle modalità e dei mezzi utilizzabili per la presentazione delle liste, è fatta menzione nell avviso di convocazione. Ogni azionista, nonché gli azionisti appartenenti ad un medesimo gruppo o che aderiscano ad un patto parasociale avente ad oggetto azioni della società, non possono presentare o votare, neppure per interposta persona o società fiduciaria, più di una lista. Ogni candidato può presentarsi in una sola lista a pena di ineleggibilità. Possono essere inseriti nelle liste candidati per i quali siano rispettati i limiti degli incarichi fissati dalla normativa applicabile e che siano in possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità e indipendenza stabiliti dalla normativa stessa e dal presente articolo. I sindaci uscenti sono rieleggibili. Le liste che, considerando entrambe le sezioni, presentano un numero di candidati pari o superiore a tre devono includere, ai primi due posti della sezione relativa ai sindaci effettivi, candidati di genere diverso tra loro in modo da consentire una composizione del collegio sindacale, conforme alla normativa vigente in materia di equilibrio tra i generi; qualora la sezione relativa ai sindaci supplenti di dette liste indichi più candidati, quelli inseriti ai primi due posti devono, per lo stesso fine, essere di genere diverso tra loro. Le liste devono inoltre essere corredate: delle informazioni relative all identità dei soci che hanno presentato le liste, con l indicazione della percentuale di partecipazione complessivamente detenuta; di una dichiarazione dei soci diversi da quelli che detengono, anche congiuntamente, una partecipazione di controllo o di maggioranza relativa, attestante l assenza di rapporti di collega- 7

9 mento previsti con questi ultimi dalla disciplina vigente; di un esauriente informativa sulle caratteristiche personali e professionali dei candidati e delle dichiarazioni con le quali i singoli candidati accettano la candidatura e attestano, sotto la propria responsabilità, il possesso dei requisiti normativamente e statutariamente prescritti per le rispettive cariche; dell elenco degli incarichi di amministrazione e di controllo ricoperti dai candidati presso altre società con l impegno ad aggiornare tale elenco alla data dell assemblea. I candidati per i quali non sono osservate le regole di cui sopra non sono eleggibili. Nel caso in cui alla data di scadenza del termine di cui sopra sia stata depositata una sola lista, ovvero soltanto liste presentate da azionisti che, in base a quanto sopra stabilito, risultino collegati tra loro, ne viene data notizia ai sensi della disciplina vigente. In tal caso possono essere presentate liste sino al terzo giorno successivo a tale data e la quota di partecipazione predetta è ridotta alla metà. All elezione dei sindaci si procede come segue: 1. dalla lista che abbia ottenuto in assemblea il maggior numero di voti sono eletti, in base all ordine progressivo con il quale sono elencati nelle sezioni della lista, due sindaci effettivi e due sindaci supplenti; 2. dalla seconda lista che abbia ottenuto in assemblea il maggior numero di voti sono eletti, in conformità alle disposizioni normative vigenti, il restante sindaco effettivo e l altro sindaco supplente in base all ordine progressivo con il quale sono elencati nelle sezioni della lista. In caso di parità tra più liste, sono eletti i candidati della lista che sia stata presentata dai soci in possesso della maggiore partecipazione ovvero, in subordine, dal maggior numero di soci. La presidenza del collegio sindacale spetta al primo candidato della seconda lista come determinata ai sensi del precedente punto 2. Qualora non sia possibile procedere alle nomine con il sistema di cui sopra, l assemblea delibera a maggioranza relativa nel rispetto dei requisiti di legge e di statuto in materia di composizione del collegio sindacale. Nel caso vengano meno i requisiti normativamente e statutariamente richiesti, il sindaco decade dalla carica. In caso di sostituzione di un sindaco, subentra fino alla scadenza dei sindaci in carica il primo supplente appartenente alla lista di quello cessato che consenta il rispetto della normativa in materia di equilibrio fra i generi e che abbia confermato l esistenza dei requisiti prescritti per la carica. In caso di sostituzione del presidente tale carica è assunta dal sindaco che gli subentra. Se la sostituzione non consente il rispetto della normativa vigente in materia di equilibrio tra i generi, deve essere convocata al più presto l assemblea per l integrazione del collegio nel rispetto di tale normativa. Le precedenti regole in materia di elezione dei sindaci non si applicano nelle assemblee che devono provvedere alla nomina dei sindaci effettivi e/o supplenti necessari per l integrazione del collegio sindacale. In tali casi l assemblea delibera a maggioranza relativa, nel rispetto del principio di necessaria rappresentanza delle minoranze e dei requisiti di legge e di statuto in materia di composizione del collegio sindacale. È ammessa la possibilità che le adunanze del collegio sindacale si tengano con mezzi di telecomunicazione. In tale evenienza la riunione si considera tenuta nel luogo di convocazione ove deve 8

10 essere presente almeno un sindaco; inoltre i partecipanti devono poter essere identificati e deve essere loro consentito di seguire la discussione, di intervenire in tempo reale alla trattazione degli argomenti affrontati e di ricevere, trasmettere o visionare documenti. Art. 18 Revisione legale dei conti La revisione legale dei conti è esercitata da una società di revisione legale avente i requisiti di legge. Il conferimento e la revoca dell incarico di revisione legale dei conti e la determinazione del relativo corrispettivo sono di competenza dell assemblea su proposta motivata del collegio sindacale. La durata dell incarico, i diritti, i compiti e le prerogative della società di revisione legale sono regolati dalla legge. Art. 19 Esercizi sociali L esercizio chiude al 31 dicembre di ogni anno. Art. 20 Ripartizione degli utili e dividendi Gli utili netti risultanti dal bilancio annuale sono così destinati: alla riserva legale il 5% fino a che questa non abbia raggiunto il quinto del capitale sociale; ad ulteriore accantonamento a riserva legale, alla riserva straordinaria, ad utili portati a nuovo e/o ad altre destinazioni eventuali assegnazioni deliberate dall assemblea; alle azioni gli utili che residuano di cui l assemblea deliberi la distribuzione. Il consiglio di amministrazione, nel corso dell esercizio ed in quanto lo ritenga opportuno in relazione alle risultanze della gestione, verificate le condizioni di legge, può deliberare il pagamento di acconti sul dividendo per l esercizio stesso. I dividendi non riscossi entro il quinquennio dal giorno in cui sono divenuti esigibili si prescrivono a favore della società. Art. 21 Recesso degli azionisti Il diritto di recesso è disciplinato dalla legge, fermo restando che non hanno diritto di recedere gli azionisti che non hanno concorso all approvazione delle deliberazioni riguardanti la proroga del termine e l introduzione o la rimozione di vincoli alla circolazione delle azioni. I termini e le modalità dell esercizio del diritto di recesso, i criteri di determinazione del valore delle azioni ed il relativo procedimento di liquidazione sono regolati dalla legge. Art. 22 Domicilio e identificazione degli azionisti Il domicilio degli azionisti, relativamente a tutti i rapporti con la società, è quello risultante dal libro dei soci. La società può richiedere agli intermediari, tramite la società di gestione accentrata delle proprie azioni, i dati identificativi degli azionisti unitamente al numero di azioni registrate nei loro conti ad una determinata data. 9

11 Art. 23 Liquidazione La liquidazione della società ha luogo nei casi e secondo le norme di legge. L assemblea nomina uno o più liquidatori e ne determina i poteri. In caso di liquidazione il patrimonio sociale è ripartito tra le azioni in egual misura. Art. 24 Disposizioni transitorie Le disposizioni contenute negli articoli 11 e 17 finalizzate a garantire il rispetto della normativa vigente in materia di equilibrio tra i generi trovano applicazione a decorrere dal primo rinnovo del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale successivo al 12 agosto febbraio 2013 Per il Consiglio di Amministrazione /f/ Sergio Marchionne IL PRESIDENTE Sergio Marchionne 10

12 By-laws of Fiat Industrial S.p.A. Article 1 Name A Joint Stock Company is hereby incorporated under the name Fiat Industrial S.p.A.. The name may be written in either upper case or lower case letters, with or without punctuation marks. Article 2 Registered Office The Company has its registered office in Turin (Italy). Article 3 Objects The objects for which the Company is established are: to carry on, either directly or through wholly or partially-owned companies and entities, activities relating to passenger and commercial vehicles, transport, mechanical engineering, agricultural equipment, energy and propulsion, as well as any other manufacturing, commercial, financial or service activity. Within the scope and for the achievement of the above purposes, the Company may: operate in, among other areas, the mechanical, electrical, electromechanical, thermomechanical, electronic, nuclear, chemical, mining, steel and metallurgical industries, as well as in telecommunications, civil, industrial and agricultural engineering, publishing, information services, tourism and other service industries; acquire shareholdings and interests in companies and enterprises of any kind or form and purchase, sell or place shares and debentures; provide financing to companies and entities it wholly or partially owns and carry on the technical, commercial, financial and administrative coordination of their activities; purchase or otherwise acquire, on its own behalf or on behalf of companies and entities it wholly or partially owns, the ownership or right of use of intangible assets providing them for use by those companies and entities; promote and ensure the performance of research and development activities, as well as the use and exploitation of the results thereof; undertake, on its own behalf or on behalf of companies and entities it wholly or partially owns, any investment, real estate, financial, commercial, or partnership transaction whatsoever, including the assumption of loans and financing in general and the granting to third parties of endorsements, suretyships and other guarantees, including real security. Article 4 Duration 1

13 The Company is established for a period ending on 31 December Article 5 Share Capital The issued share capital of the Company is 1,919,433, divided into 1,222,568,882 ordinary shares, having a par value of 1.57 each. Article 6 Shares Shares are registered shares issued in dematerialized form. Each share confers the right to participate pro rata in any earnings allocated for distribution and any surplus assets remaining upon a winding-up. In addition, each share confers the right to vote with no restrictions whatsoever. The Company s share capital may also be increased through contributions in kind or receivables. Article 7 General Meetings General Meetings of Shareholders may be called where the Company has its registered office, or elsewhere in Italy, by means of a notice published, on or before the statutory deadline, on the Company s internet site, as well as in any other manner required by law. The notice may also provide for a single call only or a first, second and, for Extraordinary General Meetings only, a third call. As the Company is required to prepare consolidated financial statements, an Ordinary General Meeting of Shareholders must be convened within 180 days after the close of the Company s financial year A General Meeting may also be called whenever the Board of Directors deems it appropriate and must be convened when required by law. Article 8 Attendance and Representation at General Meetings Holders of voting rights who have obtained the appropriate documentary evidence from an authorized intermediary are entitled to attend a General Meeting or be represented by proxy. Communication thereof must be made to the Company in accordance with applicable law At each General Meeting, the Company may designate one or more representatives upon whom holders of voting rights may confer proxy, giving instructions to vote on one or more motions on the agenda. Details of the designated representative(s) and the procedure and deadline for conferment of the proxy are to be provided in the notice of the general meeting. A General Meeting may be held with attendees being in multiple adjacent or remote locations that are linked by a telecommunications system, provided that the correct procedures and the principles of good faith and equal treatment of all shareholders are observed. 2

14 In such cases: Notice of the General Meeting must state the audio/video link-up locations provided by the Company at which the Meeting may be attended and the Meeting will be deemed held at the location where the Chairman and the individual taking the Minutes of the Meeting are present; The Chairman of the Meeting must, in his office as Chairman and/or through his delegated representatives present at the various link-up locations, be able to ensure that the Meeting is regularly convened, ascertain the identity of the attendees and their right to attend the Meeting, direct the proceedings and verify the result of any votes; The individual taking the Minutes of the Meeting must be able to adequately follow any elements of the Meeting which are to be included in the Minutes; All attendees must be able to participate in any discussion and vote simultaneously on the items on the Agenda. The Board of Directors may institute a procedure for voting to be conducted electronically. Proxies may be conferred electronically in conformity with applicable law. Electronic notification of proxies may be given, in accordance with the procedures stated in the meeting notice, on the relevant section of the Company's internet site or by message sent to the certified electronic mail address provided in the meeting notice. Article 9 Calling of General Meetings and Validity of Resolutions Resolutions adopted in a General Meeting in accordance with the requirements of law and the Company By-laws are binding on all shareholders, including those who are absent or dissenting. An Ordinary General Meeting shall be considered regularly convened when: at first call, at least one-half of shares are represented; at a single or second call, any portion of shares are represented. Resolutions are adopted by an absolute majority of votes cast, except for the election of Directors and Statutory Auditors for which the provisions of Articles 11 and 17 shall apply. An Extraordinary Meeting of Shareholders shall be considered regularly convened when: at first call, at least one-half of shares are represented; at second call, more than one-third of shares are represented; or, at a single or third call, at least one-fifth of shares are represented. In an Extraordinary Meeting of Shareholders, resolutions are adopted with the favorable vote of at least two-thirds of shares represented at the Meeting. The foregoing shall be without prejudice to any special majorities required by law. Article 10 Chairmanship of General Meetings 3

15 General Meetings shall be chaired by the Chairman of the Board of Directors or, in his absence, by the Vice Chairman, if appointed. Where both are absent, the chair for the Meeting shall be selected by those shareholders present. The Secretary shall be appointed by the shareholders present, upon the proposal of the Chairman. Where the law so provides, or where deemed appropriate by the Chairman of the meeting, the minutes may be drawn up by a notary public appointed by the Chairman, in which case appointment of a Secretary shall not be required. Article 11 Board of Directors The Company is managed by a Board of Directors consisting of a number varying from nine to fifteen members, as determined by Shareholders in a General Meeting. No one aged 75 or over shall be appointed as a Director. The Board of Directors is appointed by using lists of candidates filed at the company s registered office at least 25 days prior to the date of the meeting. If several lists are submitted, one of the members of the Board of Directors shall be chosen from the list that obtained the second highest number of votes. Lists may be submitted only by those shareholders who, individually or together with others, own voting shares representing a percentage no lower than the percentage which is mandatory under applicable law. Certification of the percentage held is to be submitted to the Company by an authorized intermediary at least 21 days prior to the date of the General Meeting. Details of the above, in addition to the procedures required for presentation of a list, are to be provided in the notice calling the meeting. No single shareholder, nor shareholders that are controlled by or associated with the company pursuant to the Italian Civil Code, can present or vote, even by means of third parties or a trustee company, more than one list of candidates. Each candidate can be present in one list only, otherwise he will be considered ineligible. The candidates included on the lists must be indicated in numerical order and satisfy the requirements of integrity imposed by law. The candidate who is indicated at number one on the list must also satisfy the legal requirements of independence, in addition to the requirements of the corporate governance code adhered to by the Company. In order that the composition of the board of directors complies with laws relating to gender diversity, any list containing three or more candidates must include both men and women candidates. Together with each list, the following shall also be deposited: comprehensive information on the personal and professional characteristics of the candidates and declarations in which the single candidates accept the candidature and, on their own responsibility, state that they satisfy the envisaged requirements. The candidates who do not comply with these rules are ineligible. Once Shareholders have, in a General Meeting, determined the number of directors to be elected, the following procedure shall be applied: 4

16 1. all the directors except one shall be elected from the list that has obtained the highest number of votes, on the basis of the numerical order under which they appear on the list; 2. in accordance with the law, one director shall be elected from the list that has obtained the second highest number of votes, on the basis of the numerical order under which the candidates appear on the list. Lists that received a percentage of votes at the General Meeting that is less than half of the number required pursuant to the third paragraph of this article shall not be counted. If, following application of the above procedures, the composition of the board of directors does not conform to the statutory requirements relating to gender diversity, the candidates elected from the list receiving the highest number of votes who are last in terms of the sequential order they appear on the list and who represent the majority in terms of gender, shall be replaced by candidates of the opposite gender from the same list who were not elected, beginning with the first in terms of the sequential order they appear on that list, until the statutory requirement has been met. In the absence of candidates adequate in number to meet the requirement relating to gender diversity, Shareholders shall proceed with the resolutions necessary to ensure the requirement can be met. The foregoing rules for appointment of the Board of Directors do not apply if at least two lists are not submitted or voted on, or at General Meetings that must replace directors during their terms. In such cases, the Shareholder resolution shall be passed by a relative majority and must comply with the statutory requirements relating to the composition of the Board of Directors. Without prejudice to what is set forth in this article, the appointment, revocation, expiration of the term of office, replacement or lapsing of Directors is governed by the applicable laws. If, during the term of office, one or more Directors leaves the Board, replacement of those Directors must fully comply with statutory requirements relating to the composition of the Board of Directors. However, if as a result of resignations or other reasons the majority of the Directors elected by Shareholders is no longer in office, the term of office of the entire Board of Directors will be deemed to have expired, and a General Meeting of Shareholders will be convened on an urgent basis by the Directors still in office for the purpose of electing a new Board of Directors. Article 12 Corporate Offices, Committees and Directors Compensation The Board of Directors shall appoint, from among its members, a Chairman, a Vice Chairman, where deemed appropriate, and one or more chief executive officers. In the event of the absence or incapacity of the Chairman, the Vice Chairman, if appointed, shall assume his functions. The Board of Directors may establish an executive committee and/or other committees having specific functions and tasks, determining both the composition and procedures of such committees. More specifically, the Board of Directors shall establish a committee to supervise the Internal Control System and committees for the nomination and compensation of directors and senior executives with strategic responsibilities. After receiving the opinion of the Board of Statutory Auditors, the Board of Directors shall appoint the manager responsible for the preparation of the Company s financial reports. The Board of Directors may vest with the relevant functions more than one individual provided that these 5

17 individuals perform such functions together and have joint responsibility. Only a person who has acquired several years of experience in the accounting and financial affairs at large companies may be appointed. The Board of Directors may also appoint one or more Chief Operating Officers and may designate a Secretary, who need not be selected from among its members. Compensation payable to the Directors and members of the executive committee shall be determined by Shareholders in a General Meeting and shall remain valid until or unless superseded by a further resolution. Compensation for Directors vested with particular offices shall be determined by the Board of Directors, after having received the opinion of the Board of Statutory Auditors. Shareholders may, however, set an aggregate amount for compensation of all Directors, including those vested with specific responsibilities. Article 13 Meetings and Duties of the Board of Directors Meetings of the Board of Directors, called by the Chairman, are convened at least once each quarter and at any other time the Chairman deems appropriate or when requested by three or more Directors or a Director to whom powers have been delegated. A meeting of the Board of Directors can also be called, after first notifying the Chairman, by one or more of the Statutory Auditors. Meetings are called through written notice, accompanied by all materials pertinent to the discussion, to be sent at least five days prior to the date of the meeting, except in cases of urgency. Meetings are presided over by the Chairman or, in his absence, by the Vice Chairman, if appointed. In the absence of both, another Director designated by the Board shall assume the chair. Directors to whom powers have been delegated must report to the Board of Directors and the Board of Statutory Auditors at least once each quarter on general operating performance and expected future developments, as well as on transactions carried out by the Company or its subsidiaries that are particularly significant in terms of their size or other characteristics, and each Director is required to disclose any interest that they may have, either directly or on behalf of third parties, in any transaction to which the Company is a party. On the basis of the information received, the Board of Directors: evaluates the adequacy of the Company s organizational and administrative structure and accounting systems; reviews the Company s strategic, industrial and financial plans; and, based on reports from the bodies with delegated powers, assesses the Company s overall operating performance. Directors and Statutory Auditors may participate in meetings through the use of a telecommunications system. In such cases, it must be possible to identify the individual participants and they must be able to follow the proceedings, participate in real time in discussion of the items on the agenda and receive, send or view documents. 6

18 Article 14 Resolutions of the Board of Directors For any resolutions taken by the Board to be valid, the majority of serving Directors must be present. Resolutions are passed by an absolute majority of votes of the Directors present. In the event of a tie, the chairman of the meeting shall have the deciding vote. Resolutions are to be recorded in minutes signed by both the chair and secretary of the meeting. Article 15 Powers of the Board of Directors The Board is vested, without limitation, with the fullest powers for the ordinary and extraordinary management of the Company and has the authority to carry out any act, including acts of disposition, deemed appropriate to achievement of the Company s purposes including registration, subrogation, postponement or cancellation of mortgages, liens or priorities, in whole or in part, as well as effecting or cancelling registrations or notes of any kind, independently of the payment of debts to which such registrations or notes relate without exclusion or exception other than those acts where the approval of Shareholders is required by law. In addition to the power to issue non-convertible bonds, the Board of Directors is also authorized to adopt resolutions relating to: merger and demerger of companies, where specifically allowed by law; establishment or closure of branch offices; designation of Directors empowered to represent the Company; reduction of share capital in the event of shareholders exercising their right of withdrawal; amendment of the By-laws to reflect changes in the law; transfer of the Company s registered office to another location in Italy. The Board of Directors, and any individual or bodies it may delegate, shall also have the power to carry out, without the requirement for specific shareholder approval, all acts and transactions necessary to defend against a public tender or exchange offer, from the time of the public announcement of the decision or obligation to make the offer until expiry or withdrawal of the offer itself. The Board of Directors, and any bodies it may delegate, shall also have the power to implement those decisions, not yet fully implemented either in whole or in part and that do not constitute the normal activities of the company, taken prior to the communication referred to hereinabove, the implementation of which may counter the achievement of the objectives of the offer. Article 16 Representation The Chairman and Vice Chairman of the Board of Directors and the Chief Executive Officer, separately and individually, shall be the Company s legal representatives in relation to the 7

19 execution of resolutions adopted by the Board and in legal proceedings, as well as execution of other powers conferred on them by the Board. The Board of Directors may also confer on other Directors the power to represent the Company to third parties and in legal proceedings, including the power to give formal depositions as provided by law. Article 17 Election and Qualifications of the Statutory Auditors The Board of Statutory Auditors is composed of 3 regular members and 3 alternate members. The minority has the right to appoint one regular and one alternate auditor. All statutory auditors must be entered in the register of auditors and possess at least three years experience as a statutory account auditor. The Board of Statutory Auditors is appointed on the basis of lists, filed at the Company s registered office at least 25 days prior to the date of the meeting, in which candidates, whose number shall not exceed the number of statutory auditors to be appointed, are listed in numerical order. The list consists of two sections: one for candidates to the office of regular auditor, the other for candidates to the office of alternate auditor. Only those shareholders who, alone or with others, hold in total voting shares representing a percentage no lower than that required by applicable laws for the submission of lists of candidates for the appointment of the company s Board of Directors have the right to present lists of candidates. Certification of the percentage held is to be submitted to the Company by an authorized intermediary at least 21 days prior to the date of the General Meeting. Details of the above, in addition to the procedures required for presentation of a list, are to be provided in the notice calling the meeting. No single shareholder, nor shareholders belonging to the same group, nor shareholders who are parties of shareholders agreements whose object is the company s shares, can present or vote, even by means of third parties or a trustee company, more than one list. Each candidate can be present in one list only, otherwise he will be considered ineligible. Candidates who are within the legally applicable limit for the number of concurrent offices held and meet the requirements of integrity, professionalism and independence set forth in the law and this article may be included in lists of candidates. Statutory auditors whose term of office has expired may be re-elected. For lists containing three or more candidates in total, the first two candidates for regular auditor must be of different genders to ensure that the composition of the Board of Statutory Auditors meets the legal requirements for gender diversity. Similarly, if the list contains two or more candidates for alternate auditor, the first two candidates appearing in the relevant section of the list must be of different genders. The lists must also be accompanied by the following: 8

11 - Statuto della Fiat S.p.A. (In vigore dal 24 marzo 2014)

11 - Statuto della Fiat S.p.A. (In vigore dal 24 marzo 2014) 11 - Statuto della Fiat S.p.A. (In vigore dal 24 marzo 2014) Art. 1 - Denominazione È costituita una società per azioni denominata Fiat S.p.A.. La denominazione può essere scritta in lettere maiuscole

Dettagli

11 Statuto della Fiat S.p.A. (in vigore dal 1 SETTEMBRE 2011)

11 Statuto della Fiat S.p.A. (in vigore dal 1 SETTEMBRE 2011) 11 Statuto della (in vigore dal 1 SETTEMBRE 2011) Art. 1 - Denominazione È costituita una società per azioni denominata. La denominazione può essere scritta in lettere maiuscole o minuscole, con o senza

Dettagli

Assemblea Ordinaria e Assemblea Straordinaria degli Azionisti

Assemblea Ordinaria e Assemblea Straordinaria degli Azionisti Assemblea Ordinaria e Assemblea Straordinaria degli Azionisti Relazioni illustrative sulle proposte concernenti le materie all'ordine del giorno dell'assemblea Ordinaria e dell'assemblea Straordinaria

Dettagli

STATUTO. Equiter è una società del gruppo

STATUTO. Equiter è una società del gruppo STATUTO Equiter S.p.A. - Sede Sociale: Piazza San Carlo, 156-10121 Torino Tel. +39.011.555.1 - Fax +39.011.66.80.637 -Capitale Sociale 150.000.000 i.v. - Codice Fiscale, Partita IVA e Iscrizione Registro

Dettagli

STATUTO Art. 1 Art. 2 Art. 3

STATUTO Art. 1 Art. 2 Art. 3 STATUTO Art. 1 La società per azioni denominata Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. (in forma abbreviata BdM - MCC S.p.A. ) è regolata dal presente Statuto. La Società può utilizzare anche

Dettagli

"EXOR S.p.A." "EXOR Services società consortile per azioni"

EXOR S.p.A. EXOR Services società consortile per azioni "EXOR S.p.A." "EXOR Services società consortile per azioni" Progetto di fusione per incorporazione nella EXOR S.p.A. della EXOR Services società consortile per azioni. ***** Società incorporante: EXOR

Dettagli

CAPO I Denominazione Sede Durata - Oggetto

CAPO I Denominazione Sede Durata - Oggetto STATUTO APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL 8 NOVEMBRE 2011 VERBALE REDATTO PER ATTO PUBBLICO AL N. 5244/1379 A REPERTORIO NOTAIO DOTT.SSA CLAUDIA GANGITANO, NOTAIO IN MILANO CAPO

Dettagli

VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n.

VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n. VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10 Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n. 461019 Capitale Sociale di Euro 43.797.505 i.v. RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A.

CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A. CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A. www.capelive.it RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI

Dettagli

Relazioni all Assemblea del 30 aprile 2013. Nomina Collegio Sindacale

Relazioni all Assemblea del 30 aprile 2013. Nomina Collegio Sindacale Relazioni all Assemblea del 30 aprile 2013 Nomina Collegio Sindacale Collegio Sindacale nomina dei componenti effettivi e supplenti; nomina del Presidente; determinazione dei compensi dei componenti. Signori

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE ITALCEMENTI S.p.A.

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE ITALCEMENTI S.p.A. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE ITALCEMENTI S.p.A. Bergamo, 10 aprile 2013 Gli aventi diritto al voto nell Assemblea degli azionisti di risparmio di S.p.A. sono convocati in Assemblea, in Bergamo, via

Dettagli

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni: Codice di Autodisciplina/Amendemnts to the Instructions: Code

Dettagli

CALTAGIRONE S.p.A. Statuto approvato dall Assemblea Straordinaria. degli Azionisti in data 28 Settembre 2004

CALTAGIRONE S.p.A. Statuto approvato dall Assemblea Straordinaria. degli Azionisti in data 28 Settembre 2004 CALTAGIRONE S.p.A. Statuto approvato dall Assemblea Straordinaria degli Azionisti in data 28 Settembre 2004 1 S T A T U T O S O C I A L E TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ART. 1 DENOMINAZIONE E' costituita

Dettagli

Signori Azionisti, Articolo 2 SEDE La società ha la sede in Torino, corso Galileo Ferraris n. 32.

Signori Azionisti, Articolo 2 SEDE La società ha la sede in Torino, corso Galileo Ferraris n. 32. PROPOSTE DI MODIFICA DEGLI ARTICOLI DELLO STATUTO SOCIALE NUMERI 2, 5, 7, 8, 9, 10, 12, 13, 15, 17, 18 E INSERIMENTO DI UN NUOVO ARTICOLO CONCERNENTE IL CONTROLLO CONTABILE (ART. 24); DELIBERAZIONI INERENTI

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI ACQUISTO AZIONI PROPRIE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI ACQUISTO AZIONI PROPRIE PININFARINA S.P.A. Sede legale in Torino, via Bruno Buozzi n.6 Capitale sociale di Euro 9.317.000 i.v. Iscritta al Registro delle Imprese di Torino Numero di Codice Fiscale 00489110015 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA Milano, 31 dicembre 2004 Telecom Italia, Tim e Telecom Italia Media comunicano,

Dettagli

SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE. SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO

SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE. SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO (Testo approvato dall Assemblea Straordinaria degli Azionisti del 28 giugno 2004) STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA ITALCEMENTI S.p.A.

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA ITALCEMENTI S.p.A. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA ITALCEMENTI S.p.A. Bergamo, 7 marzo 2014 Gli aventi diritto al voto nell Assemblea degli azionisti ordinari di S.p.A. sono convocati in Assemblea straordinaria,

Dettagli

Ciò premesso, di seguito lo Statuto Sociale attualmente vigente della Società.

Ciò premesso, di seguito lo Statuto Sociale attualmente vigente della Società. L art. 5 dello Statuto Sociale è stato modificato a seguito dell ulteriore esecuzione parziale dell aumento di capitale sociale riservato in sottoscrizione esclusivamente agli istituti di credito titolari

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CEMENTIR - Cementerie del Tirreno S.p.A. Sede Sociale in Roma - Corso di Francia n. 200 Registro Imprese di Roma n. 2311/2313/51 Capitale Sociale di Euro 159.120.000 i.v. Relazione Illustrativa sull unico

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA Articolo 1 1.1 E costituita, con il vincolo della appartenenza della maggioranza del capitale ad enti pubblici una società consortile per azioni denominata: CONSORZIO

Dettagli

Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A.

Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Proposta di adozione di un nuovo testo di statuto sociale Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Via Filadeflia 220

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Convocazione di Assemblea Gli aventi diritto al voto nell Assemblea degli azionisti ordinari di Italmobiliare S.p.A. sono convocati in Assemblea ordinaria

Dettagli

GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1

GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1 GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1 1.1 E costituita la Società GNL Italia S.p.A.. La denominazione può essere scritta in qualsiasi

Dettagli

Comune di Livorno TITOLO I GENERALITA

Comune di Livorno TITOLO I GENERALITA Comune di Livorno ALLEGATO N.3 SOCIETÀ DI TRASFORMAZIONE URBANA PORTA A MARE S.P.A. SCHEMA DI STATUTO APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 127/17.07.2003. TITOLO I GENERALITA ARTICOLO

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ITALCEMENTI S.p.A.

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ITALCEMENTI S.p.A. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ITALCEMENTI S.p.A. Bergamo, 6 marzo 2015 Gli aventi diritto al voto nell Assemblea degli azionisti di Italcementi S.p.A. sono convocati in Assemblea, in Bergamo, via Madonna della

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE 24 Luglio 2015 1 ARTICOLO 1 PREMESSA 1.1. Conto tenuto delle raccomandazioni contenute nel Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A.,

Dettagli

MEDIOLANUM S.p.A. Legittimazione all intervento e al voto in assemblea:

MEDIOLANUM S.p.A. Legittimazione all intervento e al voto in assemblea: MEDIOLANUM S.p.A. Sede sociale: Basiglio Milano 3, Palazzo Meucci - Via F. Sforza Cap. soc.: Euro 73.441.716,90= i.v. C.F. - P. IVA - Registro Imprese di Milano: n. 11667420159 I legittimati all intervento

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA PER IL GAS PER AZIONI DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA DELLA SOCIETÁ CAPITALE OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI DI DEBITO

STATUTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA PER IL GAS PER AZIONI DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA DELLA SOCIETÁ CAPITALE OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI DI DEBITO STATUTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA PER IL GAS PER AZIONI DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA DELLA SOCIETÁ CAPITALE OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI DI DEBITO Articolo 1 La Società Italiana per il Gas per Azioni,

Dettagli

comitato Principi per la selezione dei candidati alle cariche sociali in società quotate Autoregolamentazione English version included

comitato Principi per la selezione dei candidati alle cariche sociali in società quotate Autoregolamentazione English version included comitato CORPORATE GOVERNANCE Principi per la selezione dei candidati alle cariche sociali in società quotate Autoregolamentazione English version included 1 - Requisiti di professionalità, onorabilità

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 030/11

INFORMATIVA EMITTENTI N. 030/11 INFORMATIVA EMITTENTI N. 030/11 Data: 08/04/2011 Ora: 08:20 Mittente: Unicredit S.p.A. Oggetto: Comunicato Stampa: Avviso di Convocazione / Press Release: Notice of Call Testo: da pagina seguente EuroTLX

Dettagli

VIANINI INDUSTRIA S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873920585, R.E.A. n.

VIANINI INDUSTRIA S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873920585, R.E.A. n. VIANINI INDUSTRIA S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10 Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873920585, R.E.A. n. 461017 Capitale Sociale di Euro 30.105.387 i.v. TITOLO I COSTITUZIONE

Dettagli

STATUTO. di "Poste Italiane - Società per Azioni" Titolo I. Costituzione, Denominazione, Sede, Durata, Oggetto della Società

STATUTO. di Poste Italiane - Società per Azioni Titolo I. Costituzione, Denominazione, Sede, Durata, Oggetto della Società STATUTO di "Poste Italiane - Società per Azioni" Titolo I Costituzione, Denominazione, Sede, Durata, Oggetto della Società Articolo 1 1. La società per azioni denominata "Poste Italiane - Società per Azioni"

Dettagli

ALLEGATO B AL NUMERO 2685 DI RACCOLTA STATUTO DELLA SOCIETA Tangenziale di Napoli S.p.A.

ALLEGATO B AL NUMERO 2685 DI RACCOLTA STATUTO DELLA SOCIETA Tangenziale di Napoli S.p.A. ALLEGATO B AL NUMERO 2685 DI RACCOLTA STATUTO DELLA SOCIETA Tangenziale di Napoli S.p.A. Articolo 1 La Società per azioni costituita con atto Notaio Enrico Castellini di Roma del 24 marzo 1966 rep. n.

Dettagli

TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE

TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E' costituita una Società per Azioni sotto la denominazione "Vianini Lavori S.p.A." che è retta dal presente Statuto. ARTICOLO 2 SEDE La sede

Dettagli

ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE

ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE STATUTO ANDISU ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE E costituita l Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario (A.N.DI.S.U.). Di essa possono far parte tutti gli organismi

Dettagli

Legittimazione all intervento in Assemblea e voto per delega

Legittimazione all intervento in Assemblea e voto per delega SCREEN SERVICE BROADCASTING TECHNOLOGIES S.P.A. IN LIQUIDAZIONE E IN CONCORDATO PREVENTIVO Sede legale in Brescia, via Gian Battista Cacciamali n. 71 Capitale sociale Euro 13.190.476,00 i.v. Codice Fiscale

Dettagli

Comunicazione ex artt. 23/24 del Provvedimento Banca d Italia/Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010

Comunicazione ex artt. 23/24 del Provvedimento Banca d Italia/Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010 Allegato B1 Comunicazione ex artt. 23/24 del Provvedimento Banca d Italia/Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010 1. Intermediario che effettua la comunicazione ABI 03239 CAB 1601 INTESA

Dettagli

Determinazione del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione.

Determinazione del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER IL GIORNO 29 APRILE 2015 RELATIVA AL QUARTO E QUINTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO 4. Nomina del Consiglio

Dettagli

(Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 10 marzo 2005 Rep. n. 109524/10972 Notaio Ciro De Vincenzo di Milano) NGP. Società per Azioni

(Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 10 marzo 2005 Rep. n. 109524/10972 Notaio Ciro De Vincenzo di Milano) NGP. Società per Azioni (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 10 marzo 2005 Rep. n. 109524/10972 Notaio Ciro De Vincenzo di Milano) NGP Società per Azioni S T A T U T O S O C I A L E S T A T U T O DENOMINAZIONE - OGGETTO

Dettagli

Object: Filing of the list of candidates as members of the Board of Statutory Auditors of TERNA S.p.A.

Object: Filing of the list of candidates as members of the Board of Statutory Auditors of TERNA S.p.A. This is a translation of the original Italian text of the Letter for the filing of the List, hereby attached. The text that prevails is always the Italian one. The following documentation attached is available

Dettagli

Saipem ORDINE DEL GIORNO

Saipem ORDINE DEL GIORNO Società per Azioni Sede Legale in San Donato Milanese Via Martiri di Cefalonia 67 Capitale Sociale Euro 441.177.500 i.v. Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale 00825790157 Partita IVA: 00825790157

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO PARTE ORDINARIA

ORDINE DEL GIORNO PARTE ORDINARIA Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti 17 aprile 2014 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sui punti all Ordine del Giorno ai sensi dell articolo 125-ter del D.Lgs. n. 58/98

Dettagli

TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE

TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E' costituita una Società per Azioni sotto la denominazione "Vianini Lavori S.p.A." che è retta dal presente Statuto. ARTICOLO 2 SEDE La sede

Dettagli

=============================================================================================

============================================================================================= STATUTO Acqua Campania S.p.A. 2014 registrato presso l AGENZIA DELLE ENTRATE ufficio napoli 1 in data 1/12/2014 al n. 20481/1t SOMMARIO =============================================================================================

Dettagli

STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) - E' costituita una società per azioni con la denominazione "LUXOTTICA GROUP S.P.A." Art.

STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) - E' costituita una società per azioni con la denominazione LUXOTTICA GROUP S.P.A. Art. STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) - E' costituita una società per azioni con la denominazione "LUXOTTICA GROUP S.P.A." Art. 2) - La Società ha la sua sede legale in Milano. Il

Dettagli

REPLY S.p.A. Sede legale in Torino, Corso Francia n. 110. Capitale Sociale versato di 4.863.485,64. Registro delle Imprese di Torino n.

REPLY S.p.A. Sede legale in Torino, Corso Francia n. 110. Capitale Sociale versato di 4.863.485,64. Registro delle Imprese di Torino n. REPLY S.p.A. Sede legale in Torino, Corso Francia n. 110 Capitale Sociale versato di 4.863.485,64 Registro delle Imprese di Torino n. 97579210010 Codice fiscale n. 97579210010 Partita IVA n. 08013390011

Dettagli

Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. STATUTO

Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. STATUTO Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. STATUTO Art. 1 La società per azioni denominata Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. (in forma abbreviata BdM - MCC S.p.A. ) è regolata

Dettagli

Allegato "A"/Rogito 21363. Equitalia Giustizia S.p.a. * * * * Statuto * * * * Titolo I. Denominazione Sede Durata Oggetto. Art.

Allegato A/Rogito 21363. Equitalia Giustizia S.p.a. * * * * Statuto * * * * Titolo I. Denominazione Sede Durata Oggetto. Art. Allegato "A"/Rogito 21363 Equitalia Giustizia S.p.a. * * * * Statuto * * * * Titolo I Denominazione Sede Durata Oggetto Art. 1 Denominazione 1.1 La Società per Azioni denominata Equitalia Giustizia S.p.a.

Dettagli

Assemblea Ordinaria 8 e 11 maggio 2015 (I e II conv.)

Assemblea Ordinaria 8 e 11 maggio 2015 (I e II conv.) FINMECCANICA - Società per azioni Sede in Roma, Piazza Monte Grappa n. 4 finmeccanica@pec.finmeccanica.com Capitale sociale euro 2.543.861.738,00 i.v. Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale n.

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE. all ordine del giorno

ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE. all ordine del giorno ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazioni degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale: Euro 3.968.400,00.= Sede Sociale

Dettagli

STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) - E' costituita una società per azioni con la denominazione "LUXOTTICA GROUP S.P.A." Art.

STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) - E' costituita una società per azioni con la denominazione LUXOTTICA GROUP S.P.A. Art. STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) - E' costituita una società per azioni con la denominazione "LUXOTTICA GROUP S.P.A." Art. 2) - La Società ha la sua sede legale in Milano. Il

Dettagli

Statuto. della. BANCA POPOLARE DI LODI S.p.A.

Statuto. della. BANCA POPOLARE DI LODI S.p.A. Statuto della BANCA POPOLARE DI LODI S.p.A. Statuto Banca Popolare di Lodi S.p.A. Articolo 1 È costituita una Società per azioni denominata Banca Popolare di Lodi S.p.A., brevemente chiamata anche Bipielle

Dettagli

STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA

STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA Art.1. Denominazione E costituita una Società a responsabilità limitata con la denominazione srl sportiva dilettantistica Detta società

Dettagli

STATUTO. della società per Azioni denominata BIESSE S.p.A.

STATUTO. della società per Azioni denominata BIESSE S.p.A. STATUTO della società per Azioni denominata BIESSE S.p.A. DENOMINAZIONE SCOPO CAPITALE SOCIALE DURATA AZIONI 1) È costituita una Società per Azioni con la denominazione BIESSE S.p.A. con sede in Pesaro.

Dettagli

PARTE ORDINARIA. Punto 3) all ordine del giorno Nomina del Collegio Sindacale, del suo Presidente e determinazione della relativa remunerazione.

PARTE ORDINARIA. Punto 3) all ordine del giorno Nomina del Collegio Sindacale, del suo Presidente e determinazione della relativa remunerazione. Relazione degli Amministratori redatta ai sensi dell articolo 125-ter, primo comma, del TUF, sui punti all ordine del giorno dell Assemblea ordinaria degli azionisti di SAES Getters S.p.A. convocata, presso

Dettagli

BENETTON GROUP SPA STATUTO

BENETTON GROUP SPA STATUTO BENETTON GROUP SPA STATUTO Articolo 1: DENOMINAZIONE DEFINIZIONI è costituita una società per azioni con la denominazione BENETTON GROUP S.p.A.. 1.2 Articolo 2: SEDE LEGALE La Società ha sede legale in

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA. TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA. TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART. STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.1 Ai sensi dell articolo 10 della legge 8 ottobre 1997, n. 352,

Dettagli

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI Regolamento Regolamento del Comitato Controllo e Rischi Data approvazione: 16/01/2007 Ultima modifica: 08/11/2012 Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

Dettagli

VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n.

VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n. VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10 Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n. 461019 Capitale Sociale di Euro 43.797.507 i.v. TITOLO I COSTITUZIONE

Dettagli

Statuto di EUROVITA ASSICURAZIONI S.p.A. TITOLO I - COSTITUZIONE DENOMINAZIONE SEDE SCOPO E DURATA DELLA SOCIETA

Statuto di EUROVITA ASSICURAZIONI S.p.A. TITOLO I - COSTITUZIONE DENOMINAZIONE SEDE SCOPO E DURATA DELLA SOCIETA Statuto di EUROVITA ASSICURAZIONI S.p.A. TITOLO I - COSTITUZIONE DENOMINAZIONE SEDE SCOPO E DURATA DELLA SOCIETA ART.1 COSTITUZIONE E costituita la Società per Azioni denominata "EUROVITA ASSICURAZIONI

Dettagli

(redatta ai sensi dell art. 72 del Regolamento Consob n. 11971/99 e successive modifiche ed integrazioni)

(redatta ai sensi dell art. 72 del Regolamento Consob n. 11971/99 e successive modifiche ed integrazioni) Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di modifica degli artt. 12, 18 e 28 dello statuto sociale e deliberazioni inerenti e conseguenti. (redatta ai sensi dell art. 72 del Regolamento

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE INTEGRALE ASSEMBLEA ENEL 26.05.2016

AVVISO DI CONVOCAZIONE INTEGRALE ASSEMBLEA ENEL 26.05.2016 AVVISO DI CONVOCAZIONE INTEGRALE ASSEMBLEA ENEL 26.05.2016 ENEL - S.p.A. Sede in Roma - Viale Regina Margherita, n. 137 Capitale sociale 10.166.679.946 (al 1 aprile 2016) interamente versato Codice Fiscale

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL QUINTO ARGOMENTO DI PARTE ORDINARIA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL QUINTO ARGOMENTO DI PARTE ORDINARIA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL QUINTO ARGOMENTO DI PARTE ORDINARIA Parte ordinaria: 5. Nomina dei componenti il Consiglio di Amministrazione. Gentili Signori, siete chiamati a procedere

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA ANSALDO STS S.P.A. SEDE LEGALE IN GENOVA, VIA PAOLO MANTOVANI 3 5 CAPITALE SOCIALE EURO 100.000.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI GENOVA E CF

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE predisposta ai sensi dell articolo 125-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 per l Assemblea degli Azionisti convocata per il giorno 26 aprile 2013,

Dettagli

* * * Signori Azionisti,

* * * Signori Azionisti, RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL PUNTO 3 ) ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DI RISANAMENTO S.P.A. DEL 29/30 APRILE 2015 3. Nomina del consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO

REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO Articolo 1 Premessa Il presente Regolamento disciplina la costituzione, il funzionamento ed i compiti del comitato per il Controllo Interno (il Comitato

Dettagli

STATUTO. Titolo I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO

STATUTO. Titolo I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO STATUTO Titolo I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO Art. 1 (Denominazione) E costituita una società per azioni denominata Veneto Sviluppo S.p.A.. Art. 2 (Sede) 1. La società ha sede legale in Venezia.

Dettagli

Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie

Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Altre deliberazioni Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Signori Azionisti, l Assemblea ordinaria del 28 aprile 2008 aveva rinnovato alla Società l autorizzazione all acquisto

Dettagli

IVA 40050-10.000.000 03829720378 03829720378-00666341201 AVVISO DI CONVOCAZIONE

IVA 40050-10.000.000 03829720378 03829720378-00666341201 AVVISO DI CONVOCAZIONE BEGHELLI S.p.A. Sede legale: 40050 Monteveglio (BO) - Via Mozzeghine n.13-15 Capitale Sociale Euro 10.000.000 interamente versato Iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna numero iscrizione 03829720378

Dettagli

STATUTO. Art. 1 - E costituita una Società per azioni, sotto la denominazione. L Assemblea dei soci potrà istituire nonché sopprimere ovunque sedi

STATUTO. Art. 1 - E costituita una Società per azioni, sotto la denominazione. L Assemblea dei soci potrà istituire nonché sopprimere ovunque sedi STATUTO Art. 1 - E costituita una Società per azioni, sotto la denominazione S.T.P.S. Società Trasporti Pubblici Sondrio S.P.A.. Art. 2 La Società ha sede in Sondrio. L Assemblea dei soci potrà istituire

Dettagli

"Poste Italiane - Società per Azioni" STATUTO. Titolo I. Costituzione, Denominazione, Sede, Durata, Oggetto della Società

Poste Italiane - Società per Azioni STATUTO. Titolo I. Costituzione, Denominazione, Sede, Durata, Oggetto della Società Allegato A /Rogito 18998 "Poste Italiane - Società per Azioni" STATUTO Titolo I Costituzione, Denominazione, Sede, Durata, Oggetto della Società Articolo 1 1. La società per azioni denominata "Poste Italiane

Dettagli

www.marcobava.it www.idee-economiche.it www.omicidioedoardoagnelli.it www.nuovomodellodisviluppo.it Procedura di sollecitazione

www.marcobava.it www.idee-economiche.it www.omicidioedoardoagnelli.it www.nuovomodellodisviluppo.it Procedura di sollecitazione Under Article 136 of the Issuer Regulation adopted by Consob Resolution 11971 of 14 May 1999 (as amended), any individual or entity intending to issue a proxy solicitation must submit a notice to the Company,

Dettagli

SOPRIP s.p.a. TESTO DEL NUOVO STATUTO SOCIALE

SOPRIP s.p.a. TESTO DEL NUOVO STATUTO SOCIALE SOPRIP s.p.a. TESTO DEL NUOVO STATUTO SOCIALE TITOLO I Costituzione Sede Durata Scopi Art. 1 E costituita una società per azioni denominata SOPRIP SPA. Art.2 La Società ha sede legale in Parma. Il Consiglio

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA I Soci della Banca Popolare di Milano Scrl sono convocati in Assemblea ordinaria e straordinaria in prima adunanza il giorno 11 aprile 2014,

Dettagli

STATUTO SASSARI, giugno 2012

STATUTO SASSARI, giugno 2012 STATUTO SASSARI, giugno 2012 INDICE TIT. I DENOMINAZIONE OGGETTO SOCIALE SEDE pag 5 TIT. II CAPITALE SOCIALE AZIONI 6 TIT. III ORGANI SOCIALI 7 Assemblea 7 Consiglio di Amministrazione 10 Comitato Esecutivo

Dettagli

Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione in ordine alle materie all Ordine del Giorno dell Assemblea degli azionisti

Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione in ordine alle materie all Ordine del Giorno dell Assemblea degli azionisti Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione in ordine alle materie all Ordine del Giorno dell Assemblea degli azionisti del 30 aprile 2013, ai sensi dell articolo 125-ter del

Dettagli

Allegato A al n. 53305/16622 di rep. not. STATUTO. della "POLIGRAFICI PRINTING S.p.A." Denominazione ART. 1. Sede Sociale e Domicilio dei Soci ART.

Allegato A al n. 53305/16622 di rep. not. STATUTO. della POLIGRAFICI PRINTING S.p.A. Denominazione ART. 1. Sede Sociale e Domicilio dei Soci ART. Allegato A al n. 53305/16622 di rep. not. STATUTO della "POLIGRAFICI PRINTING S.p.A." Denominazione ART. 1 E costituita una Società per Azioni denominata "POLIGRAFICI PRINTING S.p.A.". Sede Sociale e Domicilio

Dettagli

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011)

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011) Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO (Anno 2011) INDICE: Art. 1 Costituzione, natura e sede Art. 2 Competenze e funzioni Art. 3 Rapporti

Dettagli

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede E costituito un Consorzio di garanzia collettiva fra le imprese

Dettagli

società autostrada tirrenica p.a. STATUTO --------------------------------------02.09.2015------------------------------------

società autostrada tirrenica p.a. STATUTO --------------------------------------02.09.2015------------------------------------ società autostrada tirrenica p.a. STATUTO --------------------------------------02.09.2015------------------------------------ Denominazione Sede Durata Art. 1 E costituita una Società per Azioni sotto

Dettagli

SHAREHOLDERS MEETING OF SARAS S.P.A. CANDIDATE FOR THE APPOINTMENT OF A MEMBERS OF THE BOARD OF DIRECTORS OF SARAS S.P.A

SHAREHOLDERS MEETING OF SARAS S.P.A. CANDIDATE FOR THE APPOINTMENT OF A MEMBERS OF THE BOARD OF DIRECTORS OF SARAS S.P.A SHAREHOLDERS MEETING OF SARAS S.P.A. CANDIDATE FOR THE APPOINTMENT OF A MEMBERS OF THE BOARD OF DIRECTORS OF SARAS S.P.A The undersigned shareholder of SARAS S.p.A., holder of the ordinary shares representing

Dettagli

STATUTO CERVED INFORMATION SOLUTIONS S.p.A.

STATUTO CERVED INFORMATION SOLUTIONS S.p.A. STATUTO CERVED INFORMATION SOLUTIONS S.p.A. TITOLO I COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE - SEDE E DURATA DELLA SOCIETÀ Articolo 1 1.1 È costituita una società per azioni denominata Cerved Information Solutions

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul primo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul primo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul primo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Modifica degli articoli 7 (Capitale Sociale

Dettagli

Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA)

Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA) Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA) Riservato al Tribunale Procedura di amministrazione straordinaria Volare Group S.p.A.

Dettagli

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona.

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona. 1) Costituzione, denominazione, natura E costituita una fondazione, a norma degli artt. 14 e segg. del codice civile, denominata Fondazione Cattolica Assicurazioni. La Fondazione è persona giuridica di

Dettagli

Assemblea degli Azionisti del 23 aprile 2015 (I Convocazione) e del 24 aprile 2015 (II Convocazione)

Assemblea degli Azionisti del 23 aprile 2015 (I Convocazione) e del 24 aprile 2015 (II Convocazione) Assemblea degli Azionisti del 23 aprile 2015 (I Convocazione) e del 24 aprile 2015 (II Convocazione) Relazioni Illustrative degli Amministratori Assemblea degli Azionisti del 23 aprile 2015 (I Convocazione)

Dettagli

Unipol Gruppo Finanziario Relazioni degli Amministratori sulle proposte di deliberazione all Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 30 aprile 2013

Unipol Gruppo Finanziario Relazioni degli Amministratori sulle proposte di deliberazione all Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 30 aprile 2013 Unipol Gruppo Finanziario Relazioni degli Amministratori sulle proposte di deliberazione all Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 30 aprile 2013 Mezzo secolo di Unipol. Una storia scritta guardando

Dettagli

ITALIA INDEPENDENT GROUP S.p.A.

ITALIA INDEPENDENT GROUP S.p.A. ITALIA INDEPENDENT GROUP S.p.A. S T A T U T O Articolo 1 - Denominazione La Società è denominata "ITALIA INDEPENDENT GROUP S.p.A.", senza vincoli di rappresentazione grafica. Articolo 2 - Sede La Società

Dettagli

S T A T U T O. della società a responsabilità limitata TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE DURATA - OGGETTO. Articolo 1. Denominazione

S T A T U T O. della società a responsabilità limitata TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE DURATA - OGGETTO. Articolo 1. Denominazione S T A T U T O della società a responsabilità limitata TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE DURATA - OGGETTO Articolo 1 Denominazione E' costituita una società a responsabilità limitata denominata SIdEMS società

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO - SEDE - DURATA Articolo 1) E' costituita una Società per Azioni con la denominazione: "EXPO CTS - MANIFESTAZIONI

STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO - SEDE - DURATA Articolo 1) E' costituita una Società per Azioni con la denominazione: EXPO CTS - MANIFESTAZIONI STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO - SEDE - DURATA Articolo 1) E' costituita una Società per Azioni con la denominazione: "EXPO CTS - MANIFESTAZIONI COMMERCIO TURISMO SERVIZI S.P.A." La società potrà utilizzare

Dettagli

Statuto. La società a responsabilità limitata denominata "Livorno Sport S.r.l.", è retta da questo Statuto.

Statuto. La società a responsabilità limitata denominata Livorno Sport S.r.l., è retta da questo Statuto. Statuto Art.1 La società a responsabilità limitata denominata "Livorno Sport S.r.l.", è retta da questo Statuto. Art 2 La Società ha sede legale in Livorno, presso il complesso sportivo "La Bastia", in

Dettagli

Altre deliberazioni Assemblea. 16-19 aprile 2010

Altre deliberazioni Assemblea. 16-19 aprile 2010 Altre deliberazioni Assemblea 16-19 aprile 2010 Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie come già detto in altra parte della relazione, l Assemblea ordinaria del 17 aprile 2009

Dettagli

Assemblea Generale Straordinaria di Invesco Funds SICAV del 27 marzo 2015 Istruzioni procedura di voto per gli azionisti in Italia

Assemblea Generale Straordinaria di Invesco Funds SICAV del 27 marzo 2015 Istruzioni procedura di voto per gli azionisti in Italia Invesco Asset Management SA Piazza Duomo, 22 Galleria Pattari, 2 20122 Milano Telefono +39 02 88 074 1 Fax +39 02 88 074 391 www.invesco.it Assemblea Generale Straordinaria di Invesco Funds SICAV del 27

Dettagli

Statuto della CADIPROF Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori degli Studi Professionali

Statuto della CADIPROF Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori degli Studi Professionali Statuto della CADIPROF Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori degli Studi Professionali Art.1 Costituzione È costituita la CADIPROF, Cassa di assistenza sanitaria integrativa per i

Dettagli