- Rc auto: aumenti allarmanti - Farmaci generici: cosa sono?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "- Rc auto: aumenti allarmanti - Farmaci generici: cosa sono?"

Transcript

1 Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n aprile 2004 Stampato in proprio in aprile 2004 In questo numero: Rc auto: aumenti allarmanti Farmaci generici: cosa sono? Assicurazioni - Rc auto: aumenti allarmanti Salute - Farmaci generici: cosa sono? Sicurezza - Sistemi a gpl per autoveicoli: requisiti di installazione Europa - Insetticidi domestici: in commercio solo dietro autorizzazione - In Francia è in vigore il fondo di garanzia delle assicurazioni obbligatorie per danni Appuntamenti - RC Auto: dal miglioramento del servizio assicurativo, opportunità di risparmio per gli assicurati e per le imprese Registrazione Tribunale di Roma n. 350 del Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

2 ASSICURAZIONI Rc auto: aumenti allarmanti Scaduto l accordo, Adiconsum ha rilevato aumenti del 5-15% e decide di continuare il monitoraggio aumentando profili e compagnie. Tutti ci aspettavamo che dopo il 2003, anno in cui le tariffe del settore RC Auto hanno registrato una frenata passando dal 10-15% degli anni precedenti a un +3%, questa tendenza sarebbe continuata anche nel Dichiarazioni di alcune compagnie confermavano questa tesi, ma soprattutto il calo dei sinistri, conseguente alla patente a punti, faceva prevedere un 2004 con riduzioni tariffarie. L indagine condotta da Adiconsum ha evidenziato invece aumenti allarmanti nei primi quattro mesi del Se teniamo conto che questi aumenti coincidono con la scadenza dell accordo sottoscritto nel 2003 tra ANIA, alcune associazioni consumatori e Ministero, la conclusione è semplice: la concertazione ha reso possibile un contenimento degli aumenti delle tariffe, ma la sua scadenza li ha fatti ripartire. L indagine Adiconsum ha evidenziato anche comportamenti di trust tra le stesse compagnie che l associazione non mancherà di segnalare all Autorità. È evidente che queste scelte sono inaccettabili. Adiconsum sta proseguendo la sua indagine e non mancherà di segnalare al Parlamento e al Governo i risultati raggiunti per chiedere quali provvedimenti le istituzioni intendano adottare a fronte di un comportamento così contraddittorio. L indagine ha suscitato la protesta di alcune compagnie. In particolare per quanto riguarda i dati UNIPOL, chiariamo che le tariffe indicate sono quelle destinate a veicoli 15 CV fiscali con potenza superiore a 80 hp. Al di sotto di questa potenza le tariffe sono rimaste invariate rispetto a quelle monitorate, sempre da Adiconsum, lo scorso febbraio. Rispetto alla sorpresa con la quale Adiconsum stessa ha preso atto degli aumenti rilevati e dell importanza di questi rispetto ad alcune categorie di assicurati particolarmente deboli, annunciamo un ulteriore studio del fenomeno attraverso l aumento sia dei profili degli assicurati che dei territori e delle compagnie. L aver disatteso quanto poteva prevedersi dopo la fine dell accordo di Maggio 2003, è un vero e proprio tradimento nei confronti dell utenza, anche alla luce della diminuzione dei sinistri e dei saldi attivi registrati dalle imprese. Nessuna tregua quindi a chi aumenta. Al ministro Marzano chiediamo l urgente riapertura del tavolo di concertazione, vista l incapacità del mercato di autoregolarsi e l esigenza di avere un notaio che controlli gli impegni sottoscritti. I dati rilevati ed il relativo commento sono scaricabili dal sito internet Intanto il ministro Marzano lo scorso 22 aprile ha presentato il 1 Rapporto sulle tariffe Rc auto svolto da una Commissione tecnica alla quale non sono stati invitati a partecipare i consumatori. Il ministro ripercorrendo un po le tappe dei costi dell Rc auto in Italia ha ribadito la sua contrarietà e l inutilità dell adozione di metodi quali il blocco delle tariffe (che venne adottato dal precedente governo), valorizzando invece la riforma dell Rc auto avviata con il Test noi consumatori 2

3 Governo attuale e soprattutto il protocollo del 5 maggio, evidenziando come quest ultimo rappresenti la via da perseguire per raggiungere i risultati sperati, cioè la riduzione delle tariffe. Ha poi anche criticato i monitoraggi svolti dalle associazioni consumatori giudicandole non condotte secondo criteri scientifici, invitandole ad occuparsi della tutela dei consumatori e non fini elettoralistici. Ha dato poi appuntamento a queste ultime e alle imprese di assicurazione a luglio per verificare l effetto della diminuzione dei sinistri sui costi degli stessi, asserendo che in caso di diminuzione, il Governo chiederà alle compagnie di ridurre le tariffe. I risultati del Rapporto parlano di una sensibile diminuzione delle tariffe nel 2003 a partire dal secondo semestre per arrivare ad una loro marcata diminuzione rispetto all inflazione nel primo trimestre L indagine del Ministero condotta sul profilo di massimo bonus di un 40enne per Adiconsum non è rappresentativa. Pertanto l associazione conferma una riduzione degli aumenti nel 2003, ma non nel 2004, nonostante la riduzione dei sinistri. A ministro lancia un ipotesi di monitoraggio condivisa da governo-imprese e consumatori per porre fine al balletto delle cifre. Fabrizio Premuti e Valeria Lai SALUTE Farmaci generici: cosa sono? La necessità di una campagna di informazione per incrementare l uso dei farmaci generici è stata più volte evidenziata non solo perché sono sicuri ed efficaci come i farmaci di marca, ma anche perché permettono rispetto ad essi un risparmio del 20-30%. Cerchiamo allora di capire cosa sono i farmaci generici e perché sono più economici degli altri. Questo tipo di farmaci è comparso nelle farmacie a seguito della legge finanziaria del Le caratteristiche qualitative, quantitative, la forma di somministrazione e le indicazioni terapeutiche sono analoghe ai corrispondenti farmaci griffati, sono prodotti industrialmente e non hanno brevetto o protezione complementare. I farmaci generici si possono suddividere in due categorie: 1. generici branded: copie di specialità farmaceutiche con un proprio marchio distintivo; 2. generici unbranded: medicinali commercializzati sotto la sigla DCI (denominazione comune internazionale del principio attivo in essi contenuto), seguita dal nome del produttore. Entrambe le tipologie di medicinali, benché prive di brevetto, sono sottoposte ai medesimi controlli, procedure di vigilanza e registrazione che il Ministero della Salute riserva a tutte le specialità in commercio. Il risparmio sul prezzo è dovuto all assenza di brevetti. Effetto dell introduzione nel mercato di questo tipo di prodotti è stato il progressivo abbassamento del prezzo dei corrispondenti farmaci di marca, conseguente ad un allineamento al prezzo più basso. Nonostante i vantaggi su elencati, l uso dei farmaci generici, da molti considerati di serie B, stenta ancora a decollare in Italia. Di qui l esigenza di informare i medici per incentivarne la prescrizione ed i cittadini per favorirne l uso, superando tutti gli ostacoli causati da una conoscenza sull argomento troppo spesso superficiale od erronea. Per ulteriori approfondimenti consultare i siti: Luisa Fabiano Test noi consumatori 3

4 SICUREZZA Sistemi a gpl per autoveicoli: requisiti di installazione La norma UNI EN 12979, emanata dall UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione), stabilisce: i requisiti per l installazione di componenti GPL per tutti i tipi di autoveicoli, ciò che l installatore deve assicurare, i requisiti di installazione dei contenitori per lo stoccaggio del GPL, le indicazioni sui collegamenti al sistema a gas, l obbligo del fabbricante di realizzare il manuale d installazione, le caratteristiche di sicurezza dei gommoni. In particolare, l installatore è tenuto ad assicurare: di possedere l esperienza necessaria per la corretta installazione del sistema; che il sistema sia installato in modo tale da essere adeguatamente protetto contro eventuali danni da collisione, pietrisco, spostamento dei carichi, ecc.; che nessun componente del sistema possa sporgere dalla superficie esterna del veicolo; che nessun componente del sistema sia ubicato a meno di 10 cm dallo scarico o da altre fonti di calore; che tutte le parti del sistema siano saldamente fissate all autoveicolo. Il manuale d installazione deve contenere alcuni elementi essenziali come, per esempio, le istruzioni di installazione, le istruzioni del montaggio dei singoli componenti e quelle riguardanti una corretta regolazione del sistema, le indicazioni sulle azioni da eseguire in caso di malfunzionamento, ecc.. Le informazioni inerenti la marcatura sono riportate su un autoadesivo di identificazione, apposto in modo ben visibile sull autoveicolo, e riguardano: il tipo di autovettura, la dichiarazione che è alimentata dal sistema GPL ed un breve elenco dei componenti del sistema. Per ulteriori approfondimenti consultare il sito: Luisa Fabiano EUROPA Insetticidi domestici: in commercio solo dietro autorizzazione La Francia emana un decreto sui biocidi, atteso da 4 anni, che traspone la relativa direttiva europea: gli insetticidi domestici (antizanzare, antiacari, antiscarafaggi, ecc.) verranno messi in commercio solo previa autorizzazione e dopo attenta valutazione degli effetti e dei rischi del prodotto in oggetto. Appartenenti alla categoria sono tutti i prodotti che contengono una o più sostanze attive destinate a distruggere, respingere o rendere inoffensivi gli organismi nocivi, a prevenirne l azione o a combatterli in qualsiasi altro modo, tramite un azione chimica o biologica. Tale decreto stabilisce l obbligo di controllo anche sugli insetticidi domestici, fino ad oggi effettuato solo sui pesticidi agricoli. La Commissione Europea ha già proceduto a registrare tutte le sostanze biocide esistenti con l intento di farne pervenire un elenco a tutti gli Stati Membri per farne valutare effetti, rischi e proprietà. La Francia è pronta ora a passare all azione. L Agence française de sécurité sanitaire environnementale (Afsse) è incaricata di effettuare la valutazione tecnica di ogni sostanza, la quale sarà poi esaminata Test noi consumatori 4

5 dalla Commission des produits chimiques et biocides: i risultati saranno alla base del documento, da trasmettere a Bruxelles, in cui il ministro dell Ambiente definisce le sorti della sostanza in questione. Dal 1 settembre 2006 non sarà più consentito commercializzare un prodotto contenente una sostanza giudicata non idonea. Tiziana Camerani In Francia è in vigore il fondo di garanzia delle assicurazioni obbligatorie per danni Fino al 24 febbraio, giorno dell entrata in vigore dell FGAO, un privato non disponeva della stessa copertura di assicurazione di responsabilità civile di un professionista la cui compagnia di assicurazione si fosse dimostrata inadempiente, né di copertura assicurativa qualora avesse sottoscritto un assicurazione obbligatoria presso una compagnia insolvente. Il Fonds de garantie des assurances obligatoires de dommages consente di risarcire i danni nelle condizioni e i limiti previsti dal contratto di assicurazione sottoscritto, con un unica eccezione: se il beneficiario della garanzia e l assicurato sono la stessa persona, la quota di risarcimento effettuato è pari al 90% di quella dovuta dall assicuratore. Per quanto riguarda gli incidenti stradali, l FGAO si comporta come l FGA, il precedente fondo di garanzia per incidenti stradali e di caccia. La novità dell FGAO consiste nella garanzia di copertura assicurativa in caso di incidenti stradali provocati da animali selvatici. Se l animale viene identificato, il Fondo risarcisce i danni materiali e alla persona (con una determinata franchigia); in caso contrario, l indennizzo viene effettuato solo se la vittima ha subito danni gravi alla persona (ad es. ricovero in ospedale, invalidità, decesso). T.C. Test noi consumatori 5

6 APPUNTAMENTI RC Auto Dal miglioramento del servizio assicurativo, opportunità di risparmio per gli assicurati e per le imprese Giovedì 29 aprile 2004, ore 9.00 Cnel - Sala della Biblioteca Roma, Viale Lubin 2 CONVEGNO di Adiconsum e Fiba-Cisl Fino ad oggi il confronto sulla Rc auto ha riguardato in prevalenza il problema delle tariffe. È ora il momento di aprire un confronto costruttivo sulla qualità del servizio assicurativo reso dalle compagnie agli assicurati. Partendo dai dati elaborati negli ultimi tre anni dall Osservatorio reclami di Adiconsum e da quelli dell Isvap sulla presenza territoriale delle imprese, Adiconsum e Fiba-Cisl intendono aprire un dibattito sulla qualità del servizio assicurativo fornito dalle compagnie agli assicurati ritenendo che un suo miglioramento può riservare opportunità di risparmio sia per gli assicurati sia per le stesse imprese. ore 9.00 ore 9.30 Programma: Registrazione dei partecipanti Saluti di Giuseppe Gallo (segr. gen. Fiba-Cisl) Presentazione tecnica Guido Ferlenghi, segr. reg. Fiba-Cisl Lazio Fabrizio Premuti, resp. settore assicurativo Adiconsum Relazioni Giancarlo Pezzanera, segr. naz. Fiba-Cisl Paolo Landi, segr. gen. Adiconsum Ore Interventi programmati Mario Valducci, sottosegretario Ministero attività produttive Giampaolo Galli, direttore generale Ania Giancarlo Giannini, presidente Isvap Giorgio Benvenuto, VI Comm.ne Finanze Camera Claudio Cappon, Amm. Del. Consap S.p.A. Realino Chiriatti, resp. Rapporti istituzionali Fondazione Caesar Dibattito moderato da Maurizio Caprino, giornalista de Il Sole 24 Ore Ore Chiusura dei lavori Direttore: Paolo Landi Direttore responsabile: Francesco Casula Comitato di redazione: Angelo Motta, Fabio Picciolini Amministrazione: Adiconsum, via Lancisi 25, Roma Registrazione Tribunale di Roma n. 350 del Sped. in abb. post. comma 20/c art.2 L.662/96 Filiale di Roma ADESIONI E ABBONAMENTI Adesione individuale: 31,00 ( 15,00 per gli iscritti Cisl) Abbonamento al settimanale Adiconsum News + mensili Adifinanza, a cura del settore credito e risparmio, Consumi & diritti, a cura del Centro giuridico Adiconsum e Attorno al piatto, a cura del settore sicurezza degli alimenti e nutrizione: 25,00 ( 15,00 per gli iscritti Cisl) Abbonamento al bimestrale La guida del consumatore : 25,00 ( 12,00 per gli iscritti Cisl) Adesione + Abbonamento a La guida del consumatore : 43,00 ( 27,00 per gli iscritti Cisl) I versamenti possono essere effettuati su c.c.p intestato ad Adiconsum Test noi consumatori 6

Dal miglioramento del servizio assicurativo opportunità di risparmio per gli assicurati e per le imprese

Dal miglioramento del servizio assicurativo opportunità di risparmio per gli assicurati e per le imprese Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 32 7 maggio 2004 Stampato in proprio in maggio 2004 In questo numero: Speciale Convegno RCA Dal miglioramento del servizio assicurativo opportunità

Dettagli

Siglato il protocollo tra Consumatori e Ordine degli Psicologi La Carta dei diritti del consumatoreutente delle prestazioni psicologiche

Siglato il protocollo tra Consumatori e Ordine degli Psicologi La Carta dei diritti del consumatoreutente delle prestazioni psicologiche Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XIX - n. 20-6 aprile 2007 Stampato in proprio in aprile 2007 In questo numero: Siglato il protocollo tra Consumatori e Ordine degli Psicologi La Carta

Dettagli

Adiconsum coordina il CEC-Centro europeo consumatori. - Internet: basta a contratti vessatori per i. per i consumatori

Adiconsum coordina il CEC-Centro europeo consumatori. - Internet: basta a contratti vessatori per i. per i consumatori Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 16 24 marzo 2006 Stampato in proprio in marzo 2006 In questo numero: Adiconsum coordina il CEC-Centro europeo consumatori Internet: basta a contratti

Dettagli

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 29-30 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Speciale mutui: Rinegoziazione, pro e contro dell accordo Governo Abi Istruzioni

Dettagli

- Acqua: bollette pazze ai Castelli Romani. - Ddl risparmio: audizione in Senato per i consumatori

- Acqua: bollette pazze ai Castelli Romani. - Ddl risparmio: audizione in Senato per i consumatori Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 24 8 aprile 2005 Stampato in proprio in aprile 2005 In questo numero: Acqua: bollette pazze ai Castelli Romani Ddl risparmio: audizione in Senato

Dettagli

Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione Diminuzione del carico fiscale solo a parole

Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione Diminuzione del carico fiscale solo a parole Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 8 4 febbraio 2005 Stampato in proprio in febbraio 2005 In questo numero: Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione

Dettagli

Fermare la corsa agli aumenti Prezzi e tariffe

Fermare la corsa agli aumenti Prezzi e tariffe Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XV - n. 64 3 settembe 2003 Stampato in proprio in settembre 2003 In questo numero: Conferenza stampa Roma, 29 agosto 2003 Fermare la corsa agli aumenti

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 58 25 luglio 2005. Stampato in proprio in luglio 2005. In questo numero: Speciale Rcauto

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 58 25 luglio 2005. Stampato in proprio in luglio 2005. In questo numero: Speciale Rcauto Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 58 25 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Speciale Rcauto Assicurazioni - Indennizzo diretto e Codice delle assicurazioni:

Dettagli

- Sì al patentino, no ad altre spese per le famiglie. Elettricità: via alla tariffa bioraria, ma non per tutti

- Sì al patentino, no ad altre spese per le famiglie. Elettricità: via alla tariffa bioraria, ma non per tutti Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 54 2 luglio 2004 Stampato in proprio in luglio 2004 In questo numero: Sì al patentino, no ad altre spese per le famiglie Elettricità: via alla

Dettagli

- BPI: ancora una volta gravi omissioni di Bankitalia. Credito al consumo: risorsa o rischio?

- BPI: ancora una volta gravi omissioni di Bankitalia. Credito al consumo: risorsa o rischio? Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 93 16 dicembre 2005 Stampato in proprio in dicembre 2005 In questo numero: BPI: ancora una volta gravi omissioni di Bankitalia Credito al consumo:

Dettagli

- Telefonia: il SIM-LOCK va regolamentato. - Medicinali: il grande bluff del 20% di sconto

- Telefonia: il SIM-LOCK va regolamentato. - Medicinali: il grande bluff del 20% di sconto Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 65 9 settembre 2005 Stampato in proprio in settembre 2005 In questo numero: Telefonia: il SIM-LOCK va regolamentato Medicinali: il grande bluff

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 67 16 settembre 2005. Stampato in proprio in settembre 2005. In questo numero: Speciale

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 67 16 settembre 2005. Stampato in proprio in settembre 2005. In questo numero: Speciale Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 67 16 settembre 2005 Stampato in proprio in settembre 2005 In questo numero: Speciale Giornata di lotta 14 settembre 2005 Consumatori - Speciale

Dettagli

Telefonate da fisso a mobile: ridurre le tariffe per tutti i gestori. - Regione Lazio: mutui agevolati per la prima casa

Telefonate da fisso a mobile: ridurre le tariffe per tutti i gestori. - Regione Lazio: mutui agevolati per la prima casa Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 48 1 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Telefonate da fisso a mobile: ridurre le tariffe per tutti i gestori Regione

Dettagli

Assicurazioni-Indennizzo diretto. - Tariffe ordini professionali. Benzina e gasolio

Assicurazioni-Indennizzo diretto. - Tariffe ordini professionali. Benzina e gasolio Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 64 2 settembre 2005 Stampato in proprio in settembre 2005 In questo numero: Assicurazioni-Indennizzo diretto Tariffe ordini professionali Benzina

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 35-4 luglio 2008. Stampato in proprio in luglio 2008.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 35-4 luglio 2008. Stampato in proprio in luglio 2008. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 35-4 luglio 2008 Stampato in proprio in luglio 2008 In questo numero: Elettricità e gas: ennesimo aumento per le famiglie Mutui a tasso variabile:

Dettagli

Carburanti: prezzi alla pompa diversi da quelli rilevati dall Osservatorio MAP. - In vigore la nuova normativa europea sui cosmetici

Carburanti: prezzi alla pompa diversi da quelli rilevati dall Osservatorio MAP. - In vigore la nuova normativa europea sui cosmetici Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 16 11 marzo 2005 Stampato in proprio in marzo 2005 In questo numero: Carburanti: prezzi alla pompa diversi da quelli rilevati dall Osservatorio

Dettagli

Telefonia: Adiconsum e MDC abbandonano l audizione dell Autorità Auto: la Direttiva Monti diventa un opportunità reale

Telefonia: Adiconsum e MDC abbandonano l audizione dell Autorità Auto: la Direttiva Monti diventa un opportunità reale Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 50 8 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Telefonia: Adiconsum e MDC abbandonano l audizione dell Autorità Auto: la

Dettagli

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 OGGETTO: art. 123 del decreto legislativo n. 175 del 17 marzo 1995: obblighi di informativa nei contratti di assicurazione diretta diversa dalla assicurazione sulla vita.

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 53-31 ottobre 2008. Stampato in proprio in ottobre 2008.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 53-31 ottobre 2008. Stampato in proprio in ottobre 2008. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 53-31 ottobre 2008 Stampato in proprio in ottobre 2008 In questo numero: L Antitrust sanziona gli operatori telefonici per le suonerie gratis

Dettagli

Tariffe RCA e patentino ciclomotori: la protesta dell Adiconsum. - Al via il progetto PattiChiari di Abi e delle Associazioni

Tariffe RCA e patentino ciclomotori: la protesta dell Adiconsum. - Al via il progetto PattiChiari di Abi e delle Associazioni Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 51 25 giugno 2004 Stampato in proprio in giugno 2004 In questo numero: Tariffe RCA e patentino ciclomotori: la protesta dell Adiconsum Al via il

Dettagli

MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO.

MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO. ALLEGATO A MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO. il sistema organizzativo che governa le modalità di erogazione delle cure non è ancora rivolto al controllo in modo sistemico

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4791 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BARBATO, SOGLIA, STRIZZOLO, VESSA, GRANATA, TABACCI, OCCHIUTO, GIULIETTI, CATONE, VICO, PALAGIANO,

Dettagli

POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO

POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO Roma, 21 luglio 2014 POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO Tabella Premi Polizza RC Professionale Avvocato INTROITI 250.000,00 500.000,00 MASSIMALI 1.000.000,00 1.500.000,00 3.000.000,00 25.000,00 297,00 356,00

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 55-7 novembre 2008. Stampato in proprio in novembre 2008.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 55-7 novembre 2008. Stampato in proprio in novembre 2008. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 55-7 novembre 2008 Stampato in proprio in novembre 2008 In questo numero: Energia: firmata la conciliazione con Sorgenia Povertà: aumentano le

Dettagli

- Competitività=caro energia? - Lo smog non si combatte con le accise sui carburanti

- Competitività=caro energia? - Lo smog non si combatte con le accise sui carburanti Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 10 18 febbraio 2005 Stampato in proprio in febbraio 2005 In questo numero: Competitività=caro energia? Lo smog non si combatte con le accise sui

Dettagli

La libera circolazione dei prodotti e le problematiche della sicurezza Dal Nuovo Approccio al New Legal Framework (NFL)

La libera circolazione dei prodotti e le problematiche della sicurezza Dal Nuovo Approccio al New Legal Framework (NFL) La libera circolazione dei prodotti e le problematiche della sicurezza Dal Nuovo Approccio al New Legal Framework (NFL) 9 febbraio 2010 Ing. Fabio DATTILO Direttore Centrale della Direzione Centrale per

Dettagli

Per 4You e My way Adiconsum istituisce un Comitato Bruciati 16 miliardi di euro a 500.000 risparmiatori

Per 4You e My way Adiconsum istituisce un Comitato Bruciati 16 miliardi di euro a 500.000 risparmiatori Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XV - n. 23 28 marzo 2003 Stampato in proprio in aprile 2003 In questo numero: Per 4You e My way Adiconsum istituisce un Comitato Bruciati 16 miliardi di

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive Decreto ministeriale 2 luglio 2003 n.183 : Regolamento concernente modifiche al decreto Ministeriale 17 luglio 1998, N 256, recante l attuazione dell articolo 1, comma

Dettagli

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Periodico informativo n. 67/2012 R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il decreto liberalizzazione

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

- Ddl risparmio: una mancata riforma. XXIII rapporto sul risparmio: è ancora crisi

- Ddl risparmio: una mancata riforma. XXIII rapporto sul risparmio: è ancora crisi Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 95 23 dicembre 2005 Stampato in proprio in dicembre 2005 In questo numero: Ddl risparmio: una mancata riforma XXIII rapporto sul risparmio: è

Dettagli

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 23-2 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006 SEZIONE A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006. SEZIONE A (ex modello 7A)

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006. SEZIONE A (ex modello 7A) MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

REGOLAMENTO N. 23 DEL 9 MAGGIO 2008 L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 23 DEL 9 MAGGIO 2008 L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 23 DEL 9 MAGGIO 2008 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DEI PREMI E DELLE CONDIZIONI DI CONTRATTO NELL ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER I VEICOLI A MOTORE E NATANTI, DI

Dettagli

Codice delle assicurazioni

Codice delle assicurazioni Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 10 16 febbraio 2006 Stampato in proprio in febbraio 2006 In questo numero: Speciale Convegno Adiconsum Codice delle assicurazioni Roma, 16 febbraio

Dettagli

PROCEDURE DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA : DIRETTIVA DI BASSA TENSIONE

PROCEDURE DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA : DIRETTIVA DI BASSA TENSIONE PROCEDURE DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA : DIRETTIVA DI BASSA TENSIONE NOTA : presentazione realizzata a scopo didattico 1 LA PROCEDURA PREVEDE 3 ELEMENTI : -DOCUMENTAZIONE TECNICA -DICHIARAZIONE DI CONFORMITA

Dettagli

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293)

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Misure per favorire l iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza Capo III DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RC AUTO 1

Dettagli

Decreto-legge sulle liberalizzazioni: le novità in materia di circolazione e trasporti

Decreto-legge sulle liberalizzazioni: le novità in materia di circolazione e trasporti Decreto-legge sulle liberalizzazioni: le novità in materia di circolazione e trasporti Nei giorni scorsi il governo ha approvato in consiglio dei ministri il testo del decreto legge relativo alle liberalizzazioni

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico 1 VISTO il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare l articolo 132, recante Obbligo a contrarre;

Dettagli

Operazione verità sulle tariffe elettriche

Operazione verità sulle tariffe elettriche Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 52 15 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Speciale Operazione verità sulle tariffe elettriche Convegno - Roma, 13

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di: - installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO RECANTE MODIFICHE AL REGOLAMENTO ISVAP N. 24 DEL 19 MAGGIO 2008 CONCERNENTE LA PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DEI RECLAMI ALL ISVAP E LA GESTIONE DEI RECLAMI

Dettagli

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici Executive Summary Andamento degli indicatori tecnici Nella prima metà dell anno, la frequenza dei sinistri denunciati al settore assicurativo per il complesso dei veicoli analizzati (pari al 9,00%), risulta

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006 ALLEGATO 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del D.lgs. n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) Scheda n. 1 DENOMINAZIONE DEL TRATTAMENTO: TUTELA DAI

Dettagli

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI 1 QUADRO NORMATIVO PER LE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A. 1.1 INTRODUZIONE Nel presente capitolo verrà illustrato per grandi linee il quadro normativo Italiano che

Dettagli

XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. di iniziativa dei Deputati. LAVAGNO e PAGLIA

XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. di iniziativa dei Deputati. LAVAGNO e PAGLIA XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE di iniziativa dei Deputati LAVAGNO e PAGLIA Introduzione dell articolo135-bis del Codice delle assicurazioni private, recante istituzione della Banca

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

- Accordo Gdo-Ministero Attività Produttive: positivo, ma insufficiente. Costi bancari: ci vuole più concorrenza

- Accordo Gdo-Ministero Attività Produttive: positivo, ma insufficiente. Costi bancari: ci vuole più concorrenza Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 71 17 settembre 2004 Stampato in proprio in settembre 2004 In questo numero: Accordo Gdo-Ministero Attività Produttive: positivo, ma insufficiente

Dettagli

POLIZZE ASSICURATIVE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

POLIZZE ASSICURATIVE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 CIRCOLARE N. 3 Alle Società che hanno acquisito il titolo sportivo per la partecipazione al Campionato Serie B 2015/2016 Milano, 3 Luglio 2015 POLIZZE ASSICURATIVE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 Premessa

Dettagli

Oggetto: Indagine statistica riferita all assicurazione di responsabilità civile autoveicoli.

Oggetto: Indagine statistica riferita all assicurazione di responsabilità civile autoveicoli. SERVIZIO STUDI SEZIONE STUDI UFFICIO STATISTICA Roma 24 febbraio 2010 Prot. n. All.ti n. 36-10-000012 6 Alle Imprese di assicurazione che esercitano la r.c.auto con sede legale in Italia LORO SEDI Alle

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE. DE AGOSTINI SCUOLA S.p.A

PROTOCOLLO D'INTESA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE. DE AGOSTINI SCUOLA S.p.A PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE (di seguito denominato Ministero) E DE AGOSTINI SCUOLA S.p.A (di seguito denominata Casa Editrice) VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n.

Dettagli

Dati al 31 dicembre 2014

Dati al 31 dicembre 2014 Anno XI I n 25 - Maggio 2015 Executive Summary Con la presente rilevazione si forniscono i risultati dei principali indicatori tecnici del ramo R.C. Auto (e della relativa gestione della convenzione per

Dettagli

Nota illustrativa dell articolo

Nota illustrativa dell articolo Art.2 1. Con regolamento adottato dal Ministro della salute ai sensi dell articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400 sono stabilite, nel rispetto della normativa dell Unione europea, disposizioni

Dettagli

SCHEDA ADESIONE POLIZZE AMMANCHI DI CASSA RC PATRIMONIALE

SCHEDA ADESIONE POLIZZE AMMANCHI DI CASSA RC PATRIMONIALE POLIZZE AMMANCHI DI CASSA Pagina 1 CONVENZIONE BANCARI- SARDEGNA SCHEDA ADESIONE POLIZZE AMMANCHI DI CASSA RC PATRIMONIALE riservata agli iscritti FIRST CISL Subito il CERTIFICATO di POLIZZA se aderisci

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNCATO Energia: da ottobre nessun aumento per l elettricità, gas +5,5% Sui prezzi del gas hanno pesato le quotazioni del petrolio e l incremento dell va Milano,

Dettagli

INFORMATIVA PER L ESERCIZIO, LA CONDUZIONE, IL CONTROLLO, LA MANUTENZIONE ED ISPEZIONE, DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA ED INVERNALE

INFORMATIVA PER L ESERCIZIO, LA CONDUZIONE, IL CONTROLLO, LA MANUTENZIONE ED ISPEZIONE, DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA ED INVERNALE INFORMATIVA PER L ESERCIZIO, LA CONDUZIONE, IL CONTROLLO, LA MANUTENZIONE ED ISPEZIONE, DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA ED INVERNALE Stagione termica 2014-2015 Il D.P.R. n 74 del 2013 ha definito

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006 ALLEGATO 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del D.lgs. n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni

Dettagli

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione Assicurazione Auto Diritti del consumatore Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione GLOSSARIETTO ANIA: è l'associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia.

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA SULLA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE TRA. CONFINDUSTRIA - Confederazione Generale dell Industria Italiana

PROTOCOLLO D INTESA SULLA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE TRA. CONFINDUSTRIA - Confederazione Generale dell Industria Italiana PROTOCOLLO D INTESA SULLA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE TRA CONFINDUSTRIA - Confederazione Generale dell Industria Italiana E ANIA - Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici Confindustria,

Dettagli

Polizze RC Auto abbinate a scatole nere A che punto siamo?

Polizze RC Auto abbinate a scatole nere A che punto siamo? A che punto siamo? Flavio Fidani Consiglio Nazionale degli Attuari Roma, 7 giugno 2013 Agenda Definizione e Finalità Iter normativo Stato dell arte Prossimi passi Prodotti Black Box sul mercato italiano

Dettagli

Organismo di Mediazione ALL ORGANISMO DI MEDIAZIONE della CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO e AGRICOLTURA di E N N A

Organismo di Mediazione ALL ORGANISMO DI MEDIAZIONE della CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO e AGRICOLTURA di E N N A ALL ORGANISMO DI MEDIAZIONE della CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO e AGRICOLTURA di E N N A Parte istante DOMANDA Dl MEDIAZIONE In materia di Risarcimento del danno derivante dalla circolazione

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO

LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO NELLE AZIENDE SANITARIE Le presenti linee di indirizzo regionali per la gestione del rischio clinico nelle Aziende Ospedaliere e nelle Aziende Unità

Dettagli

CRITERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE TARIFFE D INGRESSO AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI C.DA FANELLO DEL COMUNE DI VITTORIA

CRITERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE TARIFFE D INGRESSO AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI C.DA FANELLO DEL COMUNE DI VITTORIA Allegato A CRITERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE TARIFFE D INGRESSO AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI C.DA FANELLO DEL COMUNE DI VITTORIA INDICE DEGLI ARTICOLI: Art. 1 Oggetto della convenzione

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

La responsabilitàcivile automobilistica Strategia, innovazione e normativa nei modelli di offerta

La responsabilitàcivile automobilistica Strategia, innovazione e normativa nei modelli di offerta La responsabilitàcivile automobilistica Strategia, innovazione e normativa nei modelli di offerta Consap e l R.C. Auto: il Risarcimento Diretto e la Stanza di compensazione Paolo Panarelli Direttore Generale

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

Liberalizzazione/privatizzazione: un bilancio secondo Adiconsum

Liberalizzazione/privatizzazione: un bilancio secondo Adiconsum Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 9 10 febbraio 2006 Stampato in proprio in febbraio 2006 In questo numero: Liberalizzazione/privatizzazione: un bilancio secondo Adiconsum Consumatori

Dettagli

QUALE ASSICURAZIONE PER IL MEDICO?

QUALE ASSICURAZIONE PER IL MEDICO? QUALE ASSICURAZIONE PER IL MEDICO? Varese, lì 16 novembre 2012 Aula Magna Università dell Insubria Avv. Cesare Q. Fiore Via Spartaco, 23 20135 Milano Diritti riservati DECRETO BALDUZZI -Il Decreto Legge

Dettagli

Dipartimento Scienze Giuridiche. Bando di ammissione al MASTER PROCEDIMENTO E PROCESSO AMMINISTRATIVO: TRADIZIONE E NOVITA A.A.

Dipartimento Scienze Giuridiche. Bando di ammissione al MASTER PROCEDIMENTO E PROCESSO AMMINISTRATIVO: TRADIZIONE E NOVITA A.A. Dipartimento Scienze Giuridiche Bando di ammissione al MASTER PROCEDIMENTO E PROCESSO AMMINISTRATIVO: TRADIZIONE E NOVITA A.A. 2011/2012 Art. 1 Corso e posti 1. La Scuola Superiore dell Economia e delle

Dettagli

D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE

D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INDICE Avvertenza... Elenco delle abbreviazioni.... V XVII D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE PARTE PRIMA ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DEI VEICOLI E DEI NATANTI OBBLIGO DI

Dettagli

GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2012

GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2012 GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2012 Pillole di Trasparenza Concorso Farmacie e Opendata Claudia Biffoli Direzione Generale del Sistema Informativo e Statistico Sanitario Ufficio IV ex DGSI Roma, 12 Dicembre

Dettagli

Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas e elettricità

Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas e elettricità Autorità per l energia elettrica e il gas Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi COMUNICATO STAMPA Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas

Dettagli

La partecipazione è riservata esclusivamente alle agenzie operanti nel campo della sicurezza.

La partecipazione è riservata esclusivamente alle agenzie operanti nel campo della sicurezza. PERCHE ESPORRE? SECURITY ROAD SHOW è un format espositivo e convegnistico dedicato alle agenzie che si occupano di sicurezza e che vogliono avere una vetrina preziosa ed esclusiva per presentare la loro

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

QUALITÀ LIBERTÀ SICUREZZA

QUALITÀ LIBERTÀ SICUREZZA QUALITÀ LIBERTÀ SICUREZZA Riparazioni senza compromessi a tutela della sicurezza e dei consumatori Davide Galli presidente Federcarrozzieri Il marchio di qualità In ambito internazionale, la strategia

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 FEBBRAIO 2014 40/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO Nella riunione

Dettagli

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3.

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3. anche nel rispetto delle disposizioni della Convenzione di Strasburgo, ratificata ai sensi della citata legge 29 novembre 1995, n. 522, e delle indicazioni del Comitato internazionale olimpico (CIO) e

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 750 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PANIZ Introduzione dell articolo 283-bis e modifica all articolo 286 del codice delle assicurazioni

Dettagli

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Disposizioni per l assicurazione dei clienti finali contro i rischi derivanti dall uso del gas distribuito

Dettagli

- Una Finanziaria con molti tagli alle famiglie! - Manutenzione caldaiette: nuove scadenze, più risparmi

- Una Finanziaria con molti tagli alle famiglie! - Manutenzione caldaiette: nuove scadenze, più risparmi Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 72 7 ottobre 2005 Stampato in proprio in ottobre 2005 In questo numero: Una Finanziaria con molti tagli alle famiglie! Manutenzione caldaiette:

Dettagli

CIG Comitato Italiano Gas

CIG Comitato Italiano Gas Contratta dallo Spett.le CIG Comitato Italiano Gas codice fiscale n. 80067510158 20122 MILANO Via Larga 2 decorrenza h 0:00 01/01/2014 scadenza h 24:00 31/12/2016 frazionamento annuale scadenza 1 rata

Dettagli

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI.

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. Gentile Cliente, il sistema certificativo aziendale si è notevolmente sviluppato

Dettagli

REGOLAMENTO MACCHINE I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE PER LE MACCHINE IN ACCORDO ALLA DIRETTIVA 2006/42/CE

REGOLAMENTO MACCHINE I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE PER LE MACCHINE IN ACCORDO ALLA DIRETTIVA 2006/42/CE REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE PER LE MACCHINE IN ACCORDO ALLA DIRETTIVA 2006/42/CE INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. RIFERIMENTI SPECIFICI... 2 3. ITER DI EMISSIONE ESAME CE DI TIPO...

Dettagli

Il risarcimento del danno alla persona. Considerazioni di un economista. Dario Focarelli Direttore Generale ANIA

Il risarcimento del danno alla persona. Considerazioni di un economista. Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Il risarcimento del danno alla persona. Considerazioni di un economista. Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Agenda Le previsioni del codice Cosa è stato fatto? Le conseguenze delle scelte L attuazione

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

- La guida per sapere come accendere un mutuo. Caldaiette: la manutenzione ai sensi del DL 192/05

- La guida per sapere come accendere un mutuo. Caldaiette: la manutenzione ai sensi del DL 192/05 Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 51 22 settembre 2006 Stampato in proprio in settembre 2006 In questo numero: Una guida per sapere come accendere un mutuo Caldaiette: la manutenzione

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE 3 5 4 6 1 2 7 8 9 10 11 Pag. 1 di 9 12 13 14 15 16 18 19 Pag. 2 di 9 20 Pag. 3 di 9 21 Pag. 4 di 9 22 Pag. 5 di 9 RIEPILOGO DATI FATTURA 1 INTESTATARIO DELLA FORNITURA: sono i dati che identificano il

Dettagli

LEADERSHIP DIRETTORI GENERALI DIRETTORI SPORTIVI RESPONSABILI SETTORE GIOVANILE RESPONSABILI SCUOLE CALCIO

LEADERSHIP DIRETTORI GENERALI DIRETTORI SPORTIVI RESPONSABILI SETTORE GIOVANILE RESPONSABILI SCUOLE CALCIO LEADERSHIP DIRETTORI GENERALI DIRETTORI SPORTIVI RESPONSABILI SETTORE GIOVANILE RESPONSABILI SCUOLE CALCIO Giovanni Di Rocca giovanni@dirocca.it definizioni 2 I leader sono posti nella condizione di decidere

Dettagli

La sicurezza del sistema informativo dello studio professionale e la normativa sulla privacy

La sicurezza del sistema informativo dello studio professionale e la normativa sulla privacy La sicurezza del sistema informativo dello studio professionale e la normativa sulla privacy A cura del Dott.: Giuseppe Mantese g.mantese@onlineconsulenza.com Quadro normativo Il 1 gennaio 2004 è entrato

Dettagli

Vista la legge 29 dicembre 2000, n. 422, legge comunitaria per l'anno 2000, ed in particolare l'articolo 3 e l'allegato C;

Vista la legge 29 dicembre 2000, n. 422, legge comunitaria per l'anno 2000, ed in particolare l'articolo 3 e l'allegato C; D.P.R. 17 febbraio 2003, n. 84 Regolamento di attuazione della direttiva 1999/94/CE concernente la disponibilità di informazioni sul risparmio di carburante e sulle emissioni di CO 2 da fornire ai consumatori

Dettagli

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore Roma, ottobre 2013 Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DEI DATI L AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani,

Dettagli

Bando. Premessa. Obiettivi e finalità

Bando. Premessa. Obiettivi e finalità Bando Premessa L ANIA ritiene fondamentale il rapporto di collaborazione con le Associazioni dei Consumatori e per mantenere un confronto stabile ed un dialogo costante ha creato il Forum Consumatori.

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004.

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004. RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004. Presentazione del Presidente dell Autorità. Roma, 6 luglio 2004. Orientamenti per l azione futura. Considerate la dinamica e la complessità

Dettagli

CINGHIALE ED AREE PROTETTE IN ITALIA - IL CASO DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

CINGHIALE ED AREE PROTETTE IN ITALIA - IL CASO DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali Dipartimento di Scienze Veterinarie TESI DI LAUREA IN AGR/19 ZOOTECNIA

Dettagli