PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI DISTRIBUTORE AUTORIZZATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI DISTRIBUTORE AUTORIZZATO"

Transcript

1 PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI DISTRIBUTORE AUTORIZZATO

2 2 indice INTRODUZIONE PARAPETTI NORMATIVE DI RIFERIMENTO PARAPETTO P - STOP ORIZZONTALE configurazioni PARAPETTO P- STOP VERTICALE configurazioni PARAPETTO P- STOP AUTOPORTANTE configurazioni ACCESSORI E COMPONENTI SChEMA DI INSTALLAZIONE TIPO CONDIZIONI DI GARANZIA E MANUTENZIONE

3 3 introduzione ParaPetti PARAPETTO P-Stop La gamma di parapetti modulari P-STOP di REGO è studiata per adattarsi ad ogni tipo di area o spazio in quota da mettere in sicurezza contro la caduta dall alto. Il parapetto P-STOP è composto da montanti in acciaio con multiforatura ai quali è possibile vincolare i correnti ed i componenti accessori nella posizione voluta. Una serie intercambiabile di piastre consente il posizionamento del parapetto in diverse configurazioni: Fissaggio su supporto verticale; Fissaggio su supporto orizzontale; Autoportante. Una serie di giunzioni e snodi consente la deviazione orizzontale e verticale dei correnti e consente di poter adattare il sistema a qualsiasi configurazione geometrica dei bordi. I montanti possono essere installati, dove necessario, con interasse variabile da pochi centimetri a 1.50 m consentendo un installazione flessibile e semplice. Tutti i componenti sono in acciaio strutturale con protezione mediante zincatura a caldo pertanto il sistema presenta elevata resistenza ed ottima protezione agli agenti atmosferici. Gli snodi a rotazione libera sono realizzati in alluminio. La multiforatura e la presenza di molti accessori consente il montaggio del parapetto verticale o inclinato ed il posizionamento dei correnti ad altezze diverse o rientrato. Gli accessori consentono la creazione di punti di accesso mediante cancelletti, installazione di fasce fermapiede, attacchi a parete, etc. Tutto il sistema viene assemblato utilizzando esclusivamente bulloni e rivetti strutturali all interno del modulo e l ausilio di utensili ordinari. Il sistema autoportante non prevede alcuna foratura della copertura. I parapetti o sistemi di protezione dei bordi rappresentano sistemi di protezione collettiva contro la caduta dall alto. Tali sistemi sono da ritenersi preferibili per la messa in sicurezza del bordo delle coperture in tutte quelle situazioni in cui risultano architettonicamente inseribili ed installabili. Tali sistemi di protezione risultano particolarmente adatti per proteggere i bordi di coperture piane o terrazze tecniche, in particolare in tutte quelle situazioni in cui tali spazi ospitano impianti ed attrezzature che richiedono frequenti interventi di manutenzione o controllo. La protezione dei bordi di coperture piane consente l accesso ed il transito in copertura a personale non dotato DPI anticaduta e non formato per l uso di tali sistemi. normative di riferimento I sistemi di protezione dei bordi sono suddivisi in due categorie in funzione del tipo di installazione: permanente, provvisoria. Le normative di riferimento per tali sistemi dettano prescrizioni geometriche e requisiti prestazionali diversi per ciascuna categoria. La normativa italiana sui luoghi di lavoro, D.Lgs. 81/2001, indica che qualsiasi spazio al quale accedono operatori per interventi di costruzione, pulizia e manutenzione è classificabile come luogo di lavoro; come tale tutti coloro che vi accedono devono operare in condizioni di sicurezza. La stessa normativa indica la predisposizione dei sistemi di protezione collettiva quale metodologia più idonea per la protezione contro le cadute dall alto laddove esista rischio di caduta da una altezza superiore a 2.00 m. Le principali normative e linee guida di riferimento sono: 1. Decreto Legislativo n.81 Attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (G.U. n. 101 del 30 aprile 2008) e s.m.i. 2. Norma UNI EN del novembre 2004 Sistemi temporanei di protezione dei bordi. 3. Norma UNI EN ISO Mezzi di accesso permanenti al macchinario. Parte 3: scale, scale a castello, parapetti. 4. DECRETO Ministero Infrastrutture del Nuove norme tecniche per le costruzioni e relativa Circolare applicativa n.617 del Ambienti ed edifici di categoria senza presenza di pubblico. 5. ISPESL Linea guida per la scelta, l uso e la manutenzione dei sistemi collettivi di protezione dei bordi. Novembre Norma UNI 8088 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati criteri per la sicurezza

4 4 introduzione ParaPetti PrEScrizioni geometriche Ogni normativa di riferimento indica o prescrive dei requisiti geometrici da rispettare. I principali risultano: D.Lgs. 81/2008 Parapetto normale D.Lgs. 81/2008 Parapetto normale con arresto al piede Altezza minima Numero minimo correnti Distanza massima tra i correnti Presenza/Altezza fascia fermapiede Distanza tra i montanti (passo) 1.00 m 2 50 cm NO non indicato 1.00 m 2 50 cm 15 cm non indicato UNI EN ISO m 2 50 cm (vuoto) UNI EN Classe A Altezza della protezione dal piano di camminamento; Vuoto tra i correnti orizzontali; Passo dei montanti verticali. Nella tabella si riportano sinteticamente tali requisiti. Il sistema P-STOP consente il rispetto di tutti i requisiti normativi di tipo geometrico indicati nelle diverse norme di riferimento. Il sistema può essere assemblato con qualsiasi geometria nel rispetto di una o più delle normative di riferimento, rispettando l altezza massima e l interasse massimo dei montanti indicati dal produttore. * Misurato perpendicolarmente al piano di camminamento 1.00 m* 2 47 cm (vuoto) 10 cm 1.50 m (consigliata) 15 cm (massimo scostamento da terra 20mm) non indicato MoDificHE geometriche DEL SiSTEMa VUOTO L utilizzo del sistema P-STOP come sistema di protezione dei bordi UNI EN classe B o classe C deve essere valutato ed autorizzato da REGO. Per geometrie particolari, difficoltà di fissaggio o interasse dei montanti superiore a 1.50 m è necessario contattare l ufficio tecnico REGO. VUOTO ALTEZZA MI NI MA PrEScrizioni Di resistenza Le norme generali e specifiche, forniscono indicazioni e prescrizioni per la resistenza ed i limiti deformativi del sistema. D.Lgs. 81/2008 Parapetto normale D.Lgs. 81/2008 Parapetto normale con arresto al piede UNI EN ISO UNI EN Classe A NTC 2008 D.M Forza orizzontale sul montante F1 Forza orizzontale sul corrente F2 Carico parallelo sul corrente F3 Carico verticale sul corrente F4 Forza orizzontale sul fermapiede F5 Sia costruituito con materiali rigido e resistente. Possa resistere al massimo sforzo cui può essere assoggettato tenuto conto delle condizioni ambientali e della specifica funzione Sia costruituito con materiali rigido e resistente. Possa resistere al massimo sforzo cui può essere assoggettato tenuto conto delle condizioni ambientali e della specifica funzione 300 N/m x P montanti (f < 30mm) 0,3 KN resistenza e (f < 55 mm) 300 N/m x P montanti nei punti più sfavorevoli del corrimano (f < 30mm) 0,3 KN resistenza e (f < 55mm) Carichi esercizio specifici Verifica specifica per valori superiori a quelli di tabella Carico distribuito sul corrimano q1 0,2 KN (resistenza) 1,25 KN (resistenza) 0,2 KN (f < 55 mm resistenza) 100 dan/m (categ. H1)

5 5 introduzione ParaPetti I parapetti P-STOP possono essere montati in molteplici configurazioni affinchè il cliente possa porre in opera un sistema di protezione che rispetti le normative di riferimento generali specifiche dal punto di vista geometrico. REGO garantisce il rispetto delle normative in termini di resistenza e deformabilità. E compito del cliente e del proprio consulente tecnico dimensionare e verificare il sistema di fissaggio al supporto e la pendenza del piano di lavoro. REGO è disponibile a valutazioni e consigli per tutte le installazioni. Il sistema risulta verificato e dichiarato conforme alle normative da REGO così come previsto nelle configurazioni proposte. L aggiunta di correnti, la riduzione della distanza tra i montanti ed ogni altra modifica volta a conseguire una maggiore resistenza e stabilità sono possibili ed autorizzate dal produttore, sempre che non vengano alterati i componenti forniti. inclinazione Tutti i parapetti P-STOP sono installati con i montanti in posizione verticale o inclinati verso l interno. Tale configurazione aumenta il livello di sicurezza per la maggiore distanza dal bordo della copertura ma può richiedere il diverso posizionamento dei correnti e/o del corrimano per il pieno rispetto dei limiti geometrici normativi. L installazione come sistema di protezione per aree soggette ad affollamento deve essere attentamente valutato. andamento PLaniMETrico L andamento planimetrico del parapetto P-STOP può essere per tratti rettilinei successivi ed indipendenti. In tal caso verificare in modo puntuale la posizione di montanti e correnti tra i vari tratti per garantire il rispetto delle normative. REGO fornisce i componenti di giunzione angolare e rettilinei garantendo una protezione continua e senza interruzioni. F4 F1 F2 q1 F3 F5 CONTATTACI T F

6 6 ParaPetto P-stoP orizzontale P-STOP ORIZZONTALE ParaPETTo P-SToP La gamma di parapetti modulari P-STOP di REGO è studiata per adattarsi ad ogni tipo di area o spazio in quota da mettere in sicurezza contro la caduta dall alto. Grazie alle sue 27 configurazioni riesce ad adattarsi ed a risolvere tutti i casi di protezione dei bordi degli spazi in quota. La facilità e la rapidità di montaggio completano un prodotto semplice, flessibile ed esteticamente apprezzabile. Il sistema è dichiarato conforme e certificato ai sensi del D.Lgs. 81/2008 1, della Norma UNI EN ISO Il sistema, fissato su supporti orizzontali o verticali rispetta anche il D.M. Infrastrutture e Circolare applicativa n. 617/ Il sistema autoportante, se usato quale sistema temporaneo, rispetta la Norma UNI EN come sistema di protezione dei bordi di classe A. 1 vedi specifiche normative in introduzione

7 7 ParaPetto P-stoP orizzontale easy assembly ParaPETTo P-SToP orizzontale Il parapetto P-STOP orizzontale è progettato per essere fissato su superfici orizzontali o con inclinazione massima di 10. Rispetta pienamente le normative richiamate nell introduzione è può assumere molteplici configurazioni grazie ai 9 diversi moduli base ed alla possibilità di installazione degli accessori. Il sistema deve essere fissato alla struttura della copertura anche grazie ai numerosi accessori in dotazione. Il fissaggio al tetto è a cura del committente. E possibile acquistare i parapetti nella versione modulo base, in assenza di fascia fermapiede, se la stessa funzione viene svolta da altra struttura presente sulla copertura: muro o veletta con altezza minima di mm 150. caratteristiche TEcnicHE: Altezza parapetto 1100 mm Montanti con passo (interasse) 1500 mm Correnti modulo base n.2 Correnti integrativi possibili n.3 Inclinazione montanti 0-15 Piastre preforate per il fissaggio su piano orizzontale Protezione alla corrosione con zincatura a caldo Viteria, bulloneria completa per il montaggio Tappo di chiusura montante

8 8 configurazioni P-SToP corrente frontale Configurazione con corrente frontale Adatto a strutture piane o con inclinazione massima di 10 Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Possibilità di installare fascia fermapiede Composizione Montanti Correnti Piastre di base Tappi montanti Manicotti lineari Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Orizzontale corrente frontale modulo 1,5 ml 1,5 ml 11 kg P-Stop Orizzontale corrente frontale modulo 3,0 ml 3,0 ml 22 kg P-Stop Orizzontale corrente frontale modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 44 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine P-SToP corrente inclinato Configurazione con corrente inclinato Adatto a strutture piane o con inclinazione massima di 10 Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntive Possibilità di installare fascia fermapiede Maggiore distanza dell utente dal bordo esterno Composizione Montanti Correnti Piastre di base Tappi montanti Manicotti lineari Piastra inclinata per corrente Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Orizzontale corrente inclinato modulo 1,5 ml 1,5 ml 14 kg P-Stop Orizzontale corrente inclinato modulo 3,0 ml 3,0 ml 28 kg P-Stop Orizzontale corrente inclinato modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 56 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine

9 9 configurazioni P-SToP corrente SuPEriorE Configurazione con corrente superiore Adatto a strutture piane o con inclinazione massima di 10 Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntive Possibilità di installare fascia fermapiede Maggiore altezza di protezione Composizione Montanti Correnti Piastre di base Manicotti lineari Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Orizzontale corrente superiore modulo 1,5 ml 1,5 ml 11 kg P-Stop Orizzontale corrente superiore modulo 3,0 ml 3,0 ml 22 kg P-Stop Orizzontale corrente superiore modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 44 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine accessori MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo orizzontale corrente frontale Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio orizzontale, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria. CODICE Denominazione Montante di chiusura/aggiuntivo Orizzontale corrente frontale MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo orizzontale corrente inclinato Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio orizzontale, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Orizzontale corrente inclinato MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo orizzontale corrente SuPEriorE Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio orizzontale, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Orizzontale corrente superiore LaMiEra fermapiede Fascia fermapiede in lamiera di acciaio preformata. Per ogni fascia in dotazione piastra di continuità per collegamento fasce in serie e fermalamiere per montante. * P-Stop accessori e componenti continuano da pag Lamiera fermapiede

10 10 ParaPetto P-stoP verticale P-STOP VERTICALE ParaPETTo P-SToP La gamma di parapetti modulari P-STOP di REGO è studiata per adattarsi ad ogni tipo di area o spazio in quota da mettere in sicurezza contro la caduta dall alto. Grazie alle sue 27 configurazioni riesce ad adattarsi ed a risolvere tutti i casi di protezione dei bordi degli spazi in quota. La facilità e la rapidità di montaggio completano un prodotto semplice, flessibile ed esteticamente apprezzabile. Il sistema è dichiarato conforme e certificato ai sensi del D.Lgs. 81/2008 1, della Norma UNI EN ISO Il sistema, fissato su supporti orizzontali o verticali rispetta anche il D.M. Infrastrutture e Circolare applicativa n. 617/ Il sistema autoportante, se usato quale sistema temporaneo, rispetta la Norma UNI EN come sistema di protezione dei bordi di classe A. 1 vedi specifiche normative in introduzione

11 11 ParaPetto P-stoP verticale easy assembly ParaPETTo P-SToP VErTicaLE Il parapetto P-STOP verticale è progettato per essere fissato su superfici verticali poste sul perimetro dello spazio in quota. Rispetta pienamente le normative richiamate nell introduzione è può assumere molteplici configurazioni grazie ai 9 diversi moduli base ed alla possibilità di installazione degli accessori. Il sistema deve essere fissato alla struttura verticale sul perimetro anche grazie ai numerosi accessori in dotazione; il fissaggio è a cura del committente. caratteristiche TEcnicHE: Altezza parapetto 1100 mm Montanti con passo (interasse) 1500 mm Correnti modulo base n.2 Correnti integrativi possibili n.3 Inclinazione montanti 0-15 Piastre preforate per il fissaggio su piano verticale Protezione alla corrosione con zincatura a caldo Viteria, bulloneria completa per il montaggio Tappo di chiusura montante

12 12 configurazioni P-SToP VErTicaLE corrente frontale Configurazione con corrente Frontale Adatto a strutture con veletta Installazione anche su filo esterno Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Composizione Montanti Correnti Piastra di base Tappi montanti Manicotti lineari Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Verticale corrente frontale modulo 1,5 ml 1,5 ml 11 kg P-Stop Verticale corrente frontale modulo 3,0 ml 3,0 ml 22 kg P-Stop Verticale corrente frontale modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 44 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine P-SToP VErTicaLE corrente inclinato Configurazione con corrente Inclianto Adatto a strutture con veletta Installazione anche su filo esterno Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Maggiore distanza dell utente dal bordo esterno Composizione Montanti Correnti Piastra di base Tappi montanti Manicotti lineari Piastra inclinata per corrente Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Verticale corrente inclinato modulo 1,5 ml 1,5 ml 14 kg P-Stop Verticale corrente inclinato modulo 3,0 ml 3,0 ml 28 kg P-Stop Verticale corrente inclinato modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 56 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine

13 13 configurazioni P-SToP VErTicaLE corrente SuPEriorE Configurazione con corrente Superiore Adatto a strutture con veletta Installazione anche su filo esterno Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Maggiore altezza di protezione Composizione Montanti Correnti Piastra di base Manicotti lineari Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Verticale corrente superiore modulo 1,5 ml 1,5 ml 11 kg P-Stop Verticale corrente superiore modulo 3,0 ml 3,0 ml 22 kg P-Stop Verticale corrente superiore modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 44 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine accessori MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo VErTicaLE corrente frontale Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio verticale, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Verticale corrente frontale MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo VErTicaLE corrente inclinato Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio verticale, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Verticale corrente inclinato MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo VErTicaLE corrente SuPEriorE Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio verticale, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria. LaMiEra fermapiede Montante di chiusura/aggiuntivo Verticale corrente superiore Fascia fermapiede in lamiera di acciaio preformata. Per ogni fascia in dotazione piastra di continuità per collegamento fasce in serie e fermalamiere per montante. * P-Stop accessori e componenti continuano da pag Lamiera fermapiede

14 14 ParaPetto P-stoP autoportante P-STOP AUTOPORTANTE ParaPETTo P-SToP La gamma di parapetti modulari P-STOP di REGO è studiata per adattarsi ad ogni tipo di area o spazio in quota da mettere in sicurezza contro la caduta dall alto. Grazie alle sue 27 configurazioni riesce ad adattarsi ed a risolvere tutti i casi di protezione dei bordi degli spazi in quota. La facilità e la rapidità di montaggio completano un prodotto semplice, flessibile ed esteticamente apprezzabile. Il sistema è dichiarato conforme e certificato ai sensi del D.Lgs. 81/2008 1, della Norma UNI EN ISO Il sistema, fissato su supporti orizzontali o verticali rispetta anche il D.M. Infrastrutture e Circolare applicativa n. 617/ Il sistema autoportante, se usato quale sistema temporaneo, rispetta la Norma UNI EN come sistema di protezione dei bordi di classe A. 1 vedi specifiche normative in introduzione

15 15 ParaPetto P-stoP autoportante easy assembly ParaPETTo P-SToP autoportante Il parapetto P-STOP autoportante è progettato per essere installato su superfici orizzontali senza la necessità di realizzare forature della struttura. La tipologia autoportante risulta particolarmente adatta per coperture piane con guaine e laddove non è possibile o non si intenda effettuare forature. Rispetta le normative richiamate nell introduzione con limitazioni per le NTC Può assumere molteplici configurazioni grazie ai 9 diversi moduli base ed alla possibilità di installazione degli accessori. Il sistema risulta appoggiato sulla superficie di copertura e mantenuto in posizione con zavorre in cls. In dotazione vengono forniti idonei tappetini di appoggio delle zavorre per maggiore salvaguardia della guaina. caratteristiche TEcnicHE: Altezza parapetto 1100 mm Montanti con passo (interasse) 1500 mm Correnti modulo base n.2 Correnti integrativi possibili n.3 Inclinazione montanti 0-15 Piastre preforate per l aggancio del traverso orizzontale Protezione alla corrosione con zincatura a caldo Zavorra in cls Tappetino di appoggio per zavorra in cls Viteria, bulloneria completa per il montaggio Tappo di chiusura montante

16 16 configurazioni P-SToP autoportante corrente frontale * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine Configurazione con corrente Frontale Adatto a coperture piane Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Possibilità di installare fascia fermapiede Composizione Montanti Correnti Traverso Piastra di base Zavorra Tappetino Tappi montante Manicotti lineari Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Autoportante corrente frontale modulo 1,5 ml 1,5 ml 45 kg P-Stop Autoportante corrente frontale modulo 3,0 ml 3,0 ml 90 kg P-Stop Autoportante corrente frontale modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 180 kg P-SToP autoportante corrente inclinato Configurazione con corrente Inclinato Adatto a coperture piane Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Maggiore distanza dell utente dal bordo esterno Possibilità di installare fascia fermapiede Composizione Montanti Correnti Traverso Piastra di base Zavorra Tappetino Tappi montante Manicotti lineari Piastra inclinata per corrente Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Autoportante corrente inclinato modulo 1,5 ml 1,5 ml 48 kg P-Stop Autoportante corrente inclinato modulo 3,0 ml 3,0 ml 96 kg P-Stop Autoportante corrente inclinato modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 192 kg * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine

17 17 configurazioni P-SToP autoportante corrente SuPEriorE * Solo su richiesta disponibilità 25 gg lavorativi data ordine Configurazione con corrente Superiore Adatto a coperture piane Possibilità di inclinazione di 15 verso l interno Possibilità di montare correnti aggiuntivi Maggiore altezza di protezione Possibilità di installare fascia fermapiede Composizione Montanti Correnti Traverso Piastra di base Zavorra Tappetino Manicotti lineari Viteria e bulloneria (completa per il montaggio) (Su richiesta possibilità di fornitura di montanti a misura) ML modulo Peso P-Stop Autoportante corrente superiore modulo 1,5 ml 1,5 ml 45 kg P-Stop Autoportante corrente superiore modulo 3,0 ml 3,0 ml 90 kg P-Stop Autoportante corrente superiore modulo 6,0 ml* 6,0 ml* 180 kg accessori MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo autoportante corrente frontale Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio autoportante, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Autoportante corrente frontale MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo autoportante corrente inclinato Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio autoportante, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Autoportante corrente inclinato MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo autoportante corrente SuPEriorE Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio autoportante, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria. LaMiEra fermapiede Montante di chiusura/aggiuntivo Autoportante corrente superiore Fascia fermapiede in lamiera di acciaio preformata. Per ogni fascia in dotazione piastra di continuità per collegamento fasce in serie e fermalamiere per montante. * P-Stop accessori e componenti continuano da pag Lamiera fermapiede

18 18 accessori 50 ManicoTTo ParETE ManicoTTo angolo retto Manicotto di collegamento angolare dei correnti ad angolo retto. idoneo per tutte le versioni. In acciaio, preforato e protetto con zincatura a caldo. 80 Manicotto di partenza/arrivo per fissaggio dei correnti su superfici verticali (pareti, strutture). MATERIALE: alluminio Manicotto di collegamento correnti parete ManicoTTo angolare 191 Manicotto doppio snodabile per collegamento angolare dei correnti. Angolo 0 /90 per deviazioni orizzontali o verticali MATERIALE: alluminio Manicotto di collegamento correnti angolare Manicotto di collegamento angolo retto chiusura correnti 430 Chiusura di estremità per correnti adatta per il completamento di parapetti con estremità libere. Idoneo in tutte le versioni con corrente frontale. Kit completo di due angolari rigidi, tubolare e viteria necessaria al fissaggio. Tutti i componenti sono in acciaio con protezione mediante zincatura a caldo Terminale di chiusura correnti cancello Di accesso Cancello di accesso per aree protette ma con accesso esterno. Idoneo in tutte le versioni con corrente frontale. Kit completo di cancello premontato, quattro angolari rigidi e due tubolari, viteria necessaria al fissaggio. I due correnti risultano dotati degli accessori necessari alla rotazione ed al bloccaggio in posizione di chiusura. Tutti i componenti sono in acciaio con protezione mediante zincatura a caldo. CODICE Denominazione Cancello di accesso

19 19 accessori MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo P-SToP autoportante corrente frontale Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Orizzontale corrente frontale Montante di chiusura/aggiuntivo Verticale corrente frontale Montante di chiusura/aggiuntivo Autoportante corrente frontale MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo P-SToP autoportante corrente inclinato Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Orizzontale corrente inclinato Montante di chiusura/aggiuntivo Verticale corrente inclinato Montante di chiusura/aggiuntivo Autoportante corrente inclinato MonTanTE Di chiusura/aggiuntivo P-SToP autoportante corrente SuPEriorE Montante in scatolare di Acciaio strutturale tagliato con laser, preforato per fissaggio. Protezione mediante zincatura a caldo. Completo di piastra di fissaggio, supporti per correnti e passamano, tappi, rivetti e bulloneria Montante di chiusura/aggiuntivo Orizzontale corrente superiore Montante di chiusura/aggiuntivo Verticale corrente superiore Montante di chiusura/aggiuntivo Autoportante corrente superiore componenti MonTanTE Montante generico in scatolare di acciaio strutturale idoneo per tutte le configurazioni previste. Tagliato con laser, preforato per fissaggio alla piastra di base, l aggancio dei correnti e di tutti gli accessori, protezione mediante zincatura a caldo Montante TaPPo MonTanTE/corrEnTE/ TraVErSo Linea di tappi in materiale plastico idoneo per ambiente esterno disponibili per tutti gli elementi scatolari del sistema. Idonei per tutte le configurazioni. Inserimento a pressione, tenuta garantita dalle alettature di bloccaggio a deformazione. Colore nero Tappo montante Tappo corrente Tappo traverso zavorra

20 20 componenti PiaSTra fissaggio orizzontale 146 Piastra per fissaggio del montante in caso di superficie orizzontale, idonea per fissaggio diretto e per sistema autoportante. Monoblocco in lamiera di acciaio pressopiegata. Massima resistenza e durata grazie all assenza di saldature ed alla protezione mediante zincatura a caldo, predisposto per fascia fermapiede Piastra fissaggio orizzontale PiaSTra fissaggio VErTicaLE 150 Piastra per fissaggio del montante in caso di superficie verticale. Componente monoblocco in lamiera di acciaio pressopiegata. Massima resistenza e durata grazie all assenza di saldature ed alla protezione mediante zincatura a caldo Piastra fissaggio verticale ManicoTTo LinEarE Manicotto di collegamento lineare per ottenere continuità longitudinale dei correnti. Idoneo per tutte le configurazioni. In alluminio, dotato di scanalatura per perfetto inserimento nei correnti e fascia centrale di battuta e rifinitura Manicotto di collegamento correnti lineare corrente Corrente generico in acciaio zincato a caldo idoneo per tutte le configurazioni, tre diverse lunghezze disponibili. Preforato per il fissaggio di continuità in opera Corrente 1,5 mt Corrente 3 mt Corrente 6 mt /3000/6000 STaffa corrente SuPEriorE Staffa di fissaggio per installazione corrente principale nelle configurazioni a corrente superiore. In acciaio, protetta con zincatura a caldo, pressopiegata e preforata per il fissaggio al montante Staffa fissaggio corrente superiore 57 STaffa corrente inclinata Staffa di fissaggio per installazione corrente principale nelle configurazioni a corrente inclinato. In acciaio, protetta con zincatura a caldo, pressopiegata e preforata per il fissaggio al montante Staffa fissaggio corrente inclinata

21 21 componenti STaffa corrente frontale Staffa di fissaggio per installazione corrente principale nelle configurazioni a corrente frontale e dei correnti intermedi. In acciaio, protetta con zincatura a caldo, pressopiegata e preforata per il fissaggio al montante Staffa fissaggio corrente frontale LaMiEra fermapiede 12 Fascia fermapiede in lamiera di acciaio preformata. Per ogni fascia in dotazione piastra di continuità per collegamento fasce in serie e fermalamiere per montante Lamiera fermapiede STaffa ferma PiEDE Staffa di bloccaggio della fascia fermapiede al montante, idonea per tutte le configurazioni orizzontali ed autoportanti. In acciaio, protetta con zincatura a caldo, pressopiegata e preforata per il fissaggio al montante Staffa bloccaggio ferma piede Staffa bloccaggio ferma piede inclinata PiaSTra ferma PiEDE Piastra di collegamento lineare per ottenere continuità longitudinale delle fasce fermapiede. Idonea per tutte le configurazioni. In acciaio, protetta con zincatura a caldo, pressopiegata e preforata per il fissaggio alle lamiere fermapiede Piastra collegamento ferma piede TraVErSo zavorra Traverso di collegamento generico per il bloccaggio alla zavorra in scatolare di acciaio strutturale, idoneo per tutte le configurazioni autoportanti. Preforato per fissaggio alla piastra di base ed idoneo al bloccaggio della zavorra, con protezione mediante zincatura a caldo Traverso di collegamento zavorra zavorra Zavorra in calcestruzzo vibrato realizzata in stabilimento con stampo. Dotato di scanalatura inferiore per alloggio traverso e foratura per inserimento viti di bloccaggio. Peso 30 dan circa Zavorra

22 22 schema di installazione tipo distanze consigliate a max 500 mm B max 300 mm c max 1300 mm D max 600 mm f max 300 mm E max 300 mm TEcnica E flessibilita Grazie ai numerosi accessori il parapetto P-STOP, in tutte le sue configurazioni, consente di adattarsi a tutte le geometrie riscontrabili ed a molteplici supporti. Gli agganci dei correnti a parete, la possibilità di realizzare deviazioni orizzontali con angoli di ogni ampiezza, la possibilità di realizzare snodi per superamento di dislivelli, consentono il mantenimento della tecnica di montaggio garantendo la massima flessibilità del sistema. Le tecniche di montaggio, la sequenza, il dettaglio dei componenti vengono illustrati nel manuale tecnico di montaggio. Non sono richiesti utensili specifici ma semplici attrezzi manuali di comune utilizzo. Bulloneria e viteria fornite in dotazione con i componenti. Il sistema non necessita di manutenzione o ispezioni obbligatorie.

23 23 ParaPetto P-stoP Progetto e schema di installazione Grazie allo staff di tecnici altamente specializzati, REGO è in grado di sviluppare progetti personalizzati e schemi di installazione. garanzia Sui componenti costituenti il prodotto viene applicata una garanzia di 10 anni. La garanzia sarà accordata solamente se: il materiale è stato posato e utilizzato in modo corretto e conforme alle normali pratiche costruttive e di montaggio; il pagamento del materiale fornito viene interamente saldato. La garanzia non sarà accordata nel caso in cui vengano associati ai prodotti da noi forniti componenti o accessori di altre ditte. La garanzia è esclusa quando il vizio risulta causato: da un cambiamento effettuato all impianto originale senza autorizzazione scritta del produttore; da un utilizzazione non corretta e non conforme; da un installazione difettosa non conforme alle regole dell arte; da una scarsa o ridotta resistenza del supporto; dall assemblaggio con componenti non forniti dal produttore. verifica e manutenzione Se possibile, prima di ogni impiego, effettuare un sopralluogo per visionare i componenti dell impianto. In caso di dubbio, fare effettuare un controllo dalla società installatrice, da un ente di controllo o da operatore addetto alla manutenzione, abilitato dal produttore o con comprovata esperienza. fissaggio I montanti ed i tipi di piastre di fissaggio devono essere scelti dal cliente in funzione del tipo di supporto ed alle possibilità di fissaggio che questo consente. La scelta del sistema di fissaggio, il dimensionamento e la verifica, deve essere effettuata a cura del cliente o dai propri consulenti tecnici nel rispetto della normativa da applicare nella specifica applicazione.

24 DISTRIBUTORE AUTORIZZATO REGO S.r.l. Via Impruneta, Montelupo Fiorentino (FI) T F

PARAPETTI ALLUMINIO SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI

PARAPETTI ALLUMINIO SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI PARAPETTI ALLUMINIO SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI 2 3 NORMATIVE DI RIFERIMENTO PARAPETTO P - STOP ALU ORIZZONTALE PARAPETTO P- STOP ALU VERTICALE PARAPETTO P- STOP ALU

Dettagli

LAVORI SPECIALI. (Articolo 148 D.Lgs 81/08)

LAVORI SPECIALI. (Articolo 148 D.Lgs 81/08) 146 LAVORI SPECIALI (Articolo 148 D.Lgs 81/08) Prima di procedere alla esecuzione di lavori su lucernari, tetti, coperture e simili, fermo restando l obbligo di predisporre misure di protezione collettiva,

Dettagli

PROGRAMMA LINEE VITA

PROGRAMMA LINEE VITA PROGRAMMA LINEE VITA Cosa sono le linee vita Pighi I DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO CHE SALVANO LA VITA Cosa sono i dispositivi di sicurezza Un dispositivo di ancoraggio permette a qualunque operatore di operare

Dettagli

PARAPETTI. SISTEMI ANTICADUTA DISPOSiTIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI

PARAPETTI. SISTEMI ANTICADUTA DISPOSiTIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSiTIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI 2 3 indice introduzione Parapetti INTRODUZIONE parapetti NORMATIVE DI RIFERIMENTO parapetto P - STOP orizzontale parapetto p-

Dettagli

Normative La Normativa e conformità dei prodotti SVELT

Normative La Normativa e conformità dei prodotti SVELT Normative La Normativa e conformità dei prodotti SVELT Le scale di dicurezza con gabbia SVELT sono costruite e progettate secondo le disposizioni della NORMA ITALIANA: Decreto Legislativo n.81 del 9/4/2008

Dettagli

Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi

Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi Martedì 22 luglio2014, dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso la sede CPT, Viale Milano 56/60 Lodi Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi ing. Massimiliano Colletta I LAVORI

Dettagli

PREVENIRE LE CADUTE DALL ALTO

PREVENIRE LE CADUTE DALL ALTO PREVENIRE LE CADUTE DALL ALTO Gemona del Friuli, 23 maggio 2012 Dott.ssa Francesca Piva Tecnico della Prevenzione A.S.S. n. 3 Alto Friuli CLASSIFICAZIONE COPERTURE CLASSIFICAZIONE COPERTURE TIPOLOGIA Fortemente

Dettagli

ALLUKEMI SKY. Somain Italia Spa, Via Donizetti 109/111-24030 Brembate di Sopra (BG) - tel. 035 620380 - info@somainitalia.it

ALLUKEMI SKY. Somain Italia Spa, Via Donizetti 109/111-24030 Brembate di Sopra (BG) - tel. 035 620380 - info@somainitalia.it ALLUKEMI SKY 1. Descrizione prodotto ALLUKEMI SKY è un parapetto di protezione collettiva conforme alla norma EN ISO 141223 (la versione fi ssata rispetta anche le Norme Tecniche sulle Costruzioni NTC

Dettagli

Parapetti fissi e recrinabili con contrappeso

Parapetti fissi e recrinabili con contrappeso Le norme vigenti in materia di sicurezza, come ad esempio il D.Lgs.81/2008, invitano gli addetti ai lavori a preferire, dove possibile, le misure di protezione collettiva rispetto a quelle di protezione

Dettagli

Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051

Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051 Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051 2 EDIZIONE GIUGNO 2012 Indice SOMMARIO ELEMENTO DI ANCORAGGIO STRUTTURALE Descrizione del prodotto Modalità d uso e limite

Dettagli

TETTO SICURO. Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti. Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture

TETTO SICURO. Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti. Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture TETTO SICURO Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture Rivenditore autorizzato RICHIEDERE PREVENTIVO Un gradino alla volta ma...

Dettagli

SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO PER LE COPERTURE

SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO PER LE COPERTURE SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO PER LE COPERTURE I DISPOSITIVI ANTICADUTA DALLE COPERTURE SONO SOTTOPOSTI ALLA NORMA UNI EN 795:2002 La norma UNI EN 795:2002

Dettagli

NORMATIVE D.L. 81 ISO 14122 PASSERELLE DI SICUREZZA

NORMATIVE D.L. 81 ISO 14122 PASSERELLE DI SICUREZZA SICUREZZA GARANZIA 10 anni Una soluzione totale per la messa in conformità dei camminamenti e dei cambiamenti di livello nelle aree di lavoro o di passaggio! Un sistema strutturale combinato di robuste

Dettagli

UNI EN 795: Protezione contro le cadute dall alto. Requisiti e prove dei dispositivi di ancoraggio

UNI EN 795: Protezione contro le cadute dall alto. Requisiti e prove dei dispositivi di ancoraggio UNI EN 795: Protezione contro le cadute dall alto. Requisiti e prove dei dispositivi di ancoraggio Ing. Salvatore LEANZA 22 Giugno 2012 - Fondazione Ordine degli Ingegneri - Catania UNI EN 795:2002 TITOLO

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA -

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA - ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA - Identificazione dell edificio e dei soggetti coinvolti nella realizzazione dell opera: Edificio sito in: Via O. Bravin 151/B 30023 Comune

Dettagli

Accessori funzionali Linea VITA

Accessori funzionali Linea VITA Accessori funzionali Linea VITA La linea vita o linee vita (secondo la norma UNI EN 795) è un insieme di ancoraggi posti in quota sulle coperture alla quale si deve agganciare chiunque acceda alla copertura.

Dettagli

COMPOSITE SOLUTION PARAPETTI IN PRFV PARAPETTI IN PRFV. M.M. S.r.l.

COMPOSITE SOLUTION PARAPETTI IN PRFV PARAPETTI IN PRFV. M.M. S.r.l. COMPOSITE SOLUTION Pagina 1 SOMMARIO 1. APPLICAZIONI E CARATTERISTICHE 3 2. SETTORI DI IMPIEGO 4 3. MATERIALI 5 3.1 PROFILI 5 3.2 ACCESSORI PER FISSAGGIO E COLLEGAMENTO 5 4. TIPOLOGIE 6 5. ISTRUZIONI PER

Dettagli

SICUREZZA CANTIERE ED. 2013. MATERIALI: acciaio FE430/S275 zincato UNI ISO 2081. NORME DI RIFERIMENTO: D.Lgs 81/08 art. 13; UNI EN 13374 Classe A

SICUREZZA CANTIERE ED. 2013. MATERIALI: acciaio FE430/S275 zincato UNI ISO 2081. NORME DI RIFERIMENTO: D.Lgs 81/08 art. 13; UNI EN 13374 Classe A ATLAS CATALOGO ILLUSTRATIVO PRODOTTI SICUREZZA CANTIERE ED. 2013 GC/02EN MONTANTE PER GUARDACORPO DA SOLETTA su tre mensole per ogni montante SUPPORTO E APPLICAZIONI: solai o solette in c.a. piani o con

Dettagli

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA LINE 795 ROUST SISTEMI DI PROTEZIONE NTICDUT CONTROPISTRE ccessori per prodotti della linea 795 Robust 1 2 4 3 in acciaio inox 2 (ISI 304) per il fi ssaggio di punti di ancoraggio tramite sistema ad incravattatura

Dettagli

SCS Eurotetti. Di Sara Lanzoni. Azienda specializzata nei sistemi anticaduta

SCS Eurotetti. Di Sara Lanzoni. Azienda specializzata nei sistemi anticaduta SCS Eurotetti Di Sara Lanzoni Azienda specializzata nei sistemi anticaduta Linee vita, parapetti, binari, passerelle, scale di sicurezza e dispositivi di protezione individuale Per una completa sicurezza.

Dettagli

LAVORO SULLE COPERTURE

LAVORO SULLE COPERTURE 1 LAVORO SULLE COPERTURE UNI EN 8088 2 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati (definizioni) [UNI 8088] Tipi di coperture [UNI 8088] MANTO DI COPERTURA Per manto di copertura si intende l insieme degli

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Prevenzione e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro La progettazione degli edifici e della sicurezza integrazione del regolamento locale di igiene OBIETTIVO: introdurre

Dettagli

SCHEDA TECNICA TRABATTELLO MILLENIUM E MILLENIUM S

SCHEDA TECNICA TRABATTELLO MILLENIUM E MILLENIUM S TRABATTELLI E SCALE DI QUALITA' BAGNATICA (BG) - via delle Groane, 13 - tel. 035/681104 - fax 035/681034 SCHEDA TECNICA TRABATTELLO MILLENIUM E MILLENIUM S Trabattello professionale MILLENIUM è costituito

Dettagli

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA LINE 795 ROUST SISTEMI DI PROTEZIONE NTICDUT PUNTO DI NCORGGIO WDIR Componente di classe 1 secondo norma UNI EN 795:2002 Certificati: Certificazione secondo UNI EN 795:2002 Numero operatori: descrizione

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Legge Regionale 3 gennaio 2005, n. 1 - articolo 82, comma 16 Decreto del Presidente della Giunta Regionale 18 dicembre 2013, n. 75/R Regolamento di attuazione dell articolo

Dettagli

SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA

SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA Sistemi di protezione collettivi ed individuali con riferimento alle normative europee UNI EN 13374 e UNI EN 795. I lavori in quota possono esporre

Dettagli

BRIO Ponteggio Multidirezionale

BRIO Ponteggio Multidirezionale BRIO Ponteggio Multidirezionale // Versatile e multifunzionale // Indice Caratteristiche Vantaggi Soluzioni Componenti base 2 4 6 13 // Caratteristiche Il Ponteggio Multidirezionale BRIO copre diverse

Dettagli

SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO

SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO SICUREZZA per la Sanità SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO L azienda Lavorare in team Il progetto Somain Italia parte nel 2001, quando vengono installati i primi impianti pilota grazie ai quali

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO PER COPERTURE E LINEE VITA G.F. Sicurezza Via A. Grandi, 57-41011 Campogalliano (MO) Web: www.gfsicurezza.com mail: info@gfsicurezza.com G.F. Sicurezza

Dettagli

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA LINE 795 ROUST SISTEMI DI PROTEZIONE NTICDUT PUNTO DI NCORGGIO WCGRE Componente di classe C secondo norma UNI EN 795:2002 Certificati: Certificazione secondo UNI EN 795:2002 Numero operatori: Modello di

Dettagli

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione. Foto di Charles Ebbets

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione. Foto di Charles Ebbets IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione Foto di Charles Ebbets Tutte le attività svolte su coperture in funzione dell altezza, della tipologia

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione TETTI VENTILATI

Manuale d uso e manutenzione TETTI VENTILATI Manuale d uso e manutenzione TETTI VENTILATI TETTI VENTILATI Indice 1. Linea flessibile orizzontale Dispositivi di ancoraggio in classe C pag. 4 2. Punti di ancoraggio per superfici verticali, orizzontali,

Dettagli

SCALA A GABBIA D.lgs 81/2008 NOTIZIE TECNICHE

SCALA A GABBIA D.lgs 81/2008 NOTIZIE TECNICHE SCALA A GABBIA D.lgs 81/2008 NOTIZIE TECNICHE SCALA A GABBIA D.lgs 81/2008 NOTIZIE TECNICHE Il manuale di istruzioni e d uso descrive l installazione, l uso, la manutenzione e l ispezione del sistema di

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione. Cotto San Michele: più che una copertura, una copertura completa.

Manuale d uso e manutenzione. Cotto San Michele: più che una copertura, una copertura completa. Manuale d uso e manutenzione. Cotto San Michele: più che una copertura, una copertura completa. Indice 1. Linea flessibile orizzontale Dispositivi di ancoraggio in classe C pag. 4 2. Punti di ancoraggio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 novembre 2005, n. 62/R -Art. 5 comma 4" lett. b COMMITTENTE: Comune di Signa con sede in via Piazza Repubblica n 1 Comune

Dettagli

Università degli studi di Parma. Lavori in copertura su edifici campus Universitario (accessi parapetti percorsi protetti lucernari) Relazione Tecnica

Università degli studi di Parma. Lavori in copertura su edifici campus Universitario (accessi parapetti percorsi protetti lucernari) Relazione Tecnica Università degli studi di Parma Lavori in copertura su edifici campus Universitario (accessi parapetti percorsi protetti lucernari) Relazione Tecnica 0. NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.Lgs 81/2008 Testo Unico

Dettagli

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 CLASSE A O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 5 Il punto di ancoraggio cod 03000 può essere utilizzato come ancoraggio strutturale per linee di ancoraggio temporanee. R=30 kn nella direzione sotto riportata.

Dettagli

manuale di utilizzo e manutenzione

manuale di utilizzo e manutenzione Dispositivo classe A2 su tetti inclinati manuale di utilizzo e manutenzione CONFORME ALLA NORMA UNI EN 795-2005 CLASSE A2 Dispositivo classe A2 su tetti inclinati Indice 1. NOTE GENERALI DI SICUREZZA pag.

Dettagli

S.P.6 "di Comeno", S.P. 7 "di Gabrovizza" MESSA A NORMA DELLE BARRIERE DI SICUREZZA IN CORRISPONDENZA DELL'INCROCIO TRA LE DUE STRADE PROVINCIALI

S.P.6 di Comeno, S.P. 7 di Gabrovizza MESSA A NORMA DELLE BARRIERE DI SICUREZZA IN CORRISPONDENZA DELL'INCROCIO TRA LE DUE STRADE PROVINCIALI V.A. 1 DECESPUGLIAMENTO E ABBATTIMENTO ALBERATURE Esecuzione di decespugliamento di rovi, arbusti, cespugli in macchie e abbattimento di alberature comprese nell'area di cantiere. Intervento comprensivo

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 febbraio 2008, n. 7-114/Leg

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 febbraio 2008, n. 7-114/Leg DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 febbraio 2008, n. 7-114/Leg Regolamento tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall'alto nei lavori di manutenzione ordinaria

Dettagli

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI DISPOSITIVI TEMPORANEI PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI NORMA DI RIFERIMENTO UNI EN 795:2012 DEFINIZIONE TIPO B Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità

Dettagli

La norma UNI EN 795 e le linee vita come sistema di protezione.

La norma UNI EN 795 e le linee vita come sistema di protezione. Convegno Nazionale Professione Geometra: esperto in sicurezza 9 novembre 2012 La norma UNI EN 795 e le linee vita come sistema di protezione. Dott. Michele MONTRANO LAVORI IN QUOTA Lavoro in quota: attività

Dettagli

(DGRV 2774/09 così come modificato dalla DGRV 97/2012)

(DGRV 2774/09 così come modificato dalla DGRV 97/2012) ISTRUZIONI TECNICHE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE PER L ACCESSO, IL TRANSITO E L ESECUZIONE DEI LAVORI DI MANUTENZIONE IN QUOTA IN CONDIZIONI DI SICUREZZA (DGRV 2774/09 così

Dettagli

Parapetti provvisori. Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili

Parapetti provvisori. Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili Parapetti provvisori Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili Edizione 2014 Pubblicazione realizzata da INAIL Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti

Dettagli

Il punto di riferimento per la sicurezza in quota

Il punto di riferimento per la sicurezza in quota Il punto di riferimento per la sicurezza in quota Servizi e sistemi certificati anticaduta per ogni tetto d Italia Linea Vita strutturale Soluzioni personalizzate ad alta prestazione Le linee vita HBSecurity

Dettagli

Via Emilia Ovest, 21/A 42048 Rubiera (R.E.) Tel. 0522/629909; fax. 626229 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 01207970359 C.F.

Via Emilia Ovest, 21/A 42048 Rubiera (R.E.) Tel. 0522/629909; fax. 626229 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 01207970359 C.F. Via Emilia Ovest, 1/A 4048 Rubiera (R.E.) Tel. 05/69909; fax. 669 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 0107970359 C.F. FLLPLA48L06I496U MONTANTE PER ANCORAGGIO DISPOSITIVI INDIVIDUALI CONTRO LA CADUTA DAI TETTI,

Dettagli

SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI.

SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI. SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI. 1. RETE ANTICADUTA CERTIFICATA EN 1263-1, PER APPLICAZIONI

Dettagli

Soluzioni per la messa in sicurezza delle coperture

Soluzioni per la messa in sicurezza delle coperture Convegno Busto Arsizio LAVORI IN QUOTA E RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO Relatore: Soluzioni per la messa in sicurezza delle coperture ing. Alberto Pincigher A norma di legge il presente elaborato non può

Dettagli

PUNTI D ANCORAGGIO Classe A e Classe E

PUNTI D ANCORAGGIO Classe A e Classe E PUNTI D ANCORAGGIO Cla se A e Cla se E classe A e classe E punti d ancoraggio Duomo di MIlano Punti d ancoraggio in classe A ed E per la messa in sicurezza di coperture e pareti classe A e classe E punti

Dettagli

Kit Linea Vita. Scheda progettisti. Kit Linea Vita. Verifica del fissaggio Disegno piastre base Calcolo dell altezza minima d installazione

Kit Linea Vita. Scheda progettisti. Kit Linea Vita. Verifica del fissaggio Disegno piastre base Calcolo dell altezza minima d installazione Scheda progettisti Kit Linea Vita Verifica del fissaggio Disegno piastre base Calcolo dell altezza minima d installazione 0505 Manutenzione 4 1/anno C certificato UNI EN 795:2002 Distanza max tra i pali

Dettagli

Metal Roof. sicurezza anticaduta. garanzia UNI EN-795. 10 anni. Certificato

Metal Roof. sicurezza anticaduta. garanzia UNI EN-795. 10 anni. Certificato sicurezza anticaduta Metal Roof garanzia 0 anni UNI EN-795 Certificato delle prestazioni Il mercato dei prodotti per coperture di tipo metallico risulta articolato e variegato nella produzione, con numerosi

Dettagli

TSafe D A T I G E N E R A L I : Linea vita SCHEDA TECNICA. Certificazione UNI EN 795:2012 tipo C e UNI CEN/TS 16415:2013 Marcatura CE

TSafe D A T I G E N E R A L I : Linea vita SCHEDA TECNICA. Certificazione UNI EN 795:2012 tipo C e UNI CEN/TS 16415:2013 Marcatura CE D A T I G E N E R A L I : Certificazione UNI EN 795:2012 tipo C e UNI CEN/TS 16415:2013 Marcatura CE Garanzia prodotto Numero massimo utilizzatori Materiale Dispositivo Lunghezza linea Cavo Assorbitore

Dettagli

INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE DI PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI

INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE DI PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI 5 INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE DI PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI PREMESSA Il presente paragrafo è stato elaborato a partire dalle situazioni di pericolo individuate dall

Dettagli

LAVORO IN QUOTA: DEFINZIONE

LAVORO IN QUOTA: DEFINZIONE LAVORI IN ALTEZZA - NORME DI RIFERIMENTO D.Lgs 81/2008 e s.m.i. In particolare Titolo IV Cantieri temporanei o mobili Capo II Norme per la prevenzione sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota

Dettagli

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 Le fotografie pubblicate si riferiscono a immagini istantanee di situazioni reali in cantiere che non sono da considerare come esempi di impiego. I

Dettagli

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112 UNI EN 795:2012 Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità di un ancoraggio strutturale o elemento di fissaggio per essere solidale alla struttura

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 2774 del 22/09/09 pag. 1/10

ALLEGATO A Dgr n. 2774 del 22/09/09 pag. 1/10 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 2774 del 22/09/09 pag. 1/10 ISTRUZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA PREDISPORRE NEGLI EDIFICI PER L ACCESSO, IL TRANSITO E

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA PARAPETTO PERMANENTE MH CERTIFICATO Modello ELITE Parapetto modulare permanente per la messa in sicurezza di macchinari in quota contro la caduta dall alto secondo la normativa EN 14122-3 MANUALE D USO

Dettagli

SICUREZZA. solare SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO

SICUREZZA. solare SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO SICUREZZA solare SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO L azienda Lavorare in team Il progetto Somain Italia parte nel 2001, quando vengono installati i primi impianti pilota grazie ai quali il nuovo

Dettagli

RISCHIO CADUTA DALL ALTO. Ing. Caterina Lapietra

RISCHIO CADUTA DALL ALTO. Ing. Caterina Lapietra RISCHIO CADUTA DALL ALTO Ing. Caterina Lapietra il rischio insito nel ponteggio, la sua percezione e gli accessori che producono sicurezza passiva La percezione del rischio è un fattore soggettivo, legato

Dettagli

Indice. 2 L Azienda. 3 Profili in alluminio. 6 Profili in acciaio zincato a fuoco. 9 Staffe per tetti a falda

Indice. 2 L Azienda. 3 Profili in alluminio. 6 Profili in acciaio zincato a fuoco. 9 Staffe per tetti a falda Indice 2 Azienda 3 Profili in alluminio 6 Profili in acciaio zincato a 9 Staffe per tetti a falda Staffe per fissaggio moduli su profili 3 Cavallette e zavorre per tetti piani 5 Staffe per coperture grecate

Dettagli

EU EN 1004. Altezza max mt. 11,84. Altezza max mt. 7,91. D.lgs 81/2008

EU EN 1004. Altezza max mt. 11,84. Altezza max mt. 7,91. D.lgs 81/2008 Certif. n. 00/670 TÜVRheinland Certif. n. R 6003033 CLASSE 3 Portata 400 kg. carico ripartito su un solo piano (00kg/m : EN 004) Dimensione alla base:.0 x.80 mm. UNI EN 004 ROPEAN NORM TRABATTELLO PROFESSIONALE

Dettagli

AT-100 DISPOSITIVO DI ANCORAGGIO A NORMA UNI EN 795 A2

AT-100 DISPOSITIVO DI ANCORAGGIO A NORMA UNI EN 795 A2 A NORMA UNI EN 795 A2 Uso e manutenzione Dichiarazione di conformità Relazione di calcolo degli elementi di fissaggio Istruzioni di montaggio Anticaduta Mistral Srl Corso Marconi 25-10125 TORINO tel: 011.6509102

Dettagli

15% sul prezzo finale! Acquista la scala con gabbia smontata e risparmierai fino al. Scale fisse con gabbia di sicurezza

15% sul prezzo finale! Acquista la scala con gabbia smontata e risparmierai fino al. Scale fisse con gabbia di sicurezza L'unica scala con gabbia di sicurezza completamente smontabile e adattabile in opera! Le scale con gabbia di sicurezza Frigerio, offrono combinazioni versatili adatte a molteplici impieghi e costituiscono

Dettagli

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009 safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 La scala Safeladder è un sistema di protezione contro le cadute che integra ai montanti verticali della scala un binario e garantisce

Dettagli

ALLEGATO II Dispositivi di attacco

ALLEGATO II Dispositivi di attacco ALLEGATO II Dispositivi di attacco. : il testo compreso fra i precedenti simboli si riferisce all aggiornamento di Maggio 2011 Nel presente allegato sono riportate le possibili conformazioni dei dispositivi

Dettagli

FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio

FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio LA SOCIETA Negli ultimi anni, vista la forte incidenza di infortuni per le cadute in quota, è stato introdotto l obbligo di installare sulle coperture adeguati

Dettagli

Metodologia per una corretta progettazione Dott. Alfredo Terreni

Metodologia per una corretta progettazione Dott. Alfredo Terreni Metodologia per una corretta progettazione Dott. Alfredo Terreni 1/35 Criteri di Progettazione Il corretto approccio alla progettazione di una copertura sicura èfinalizzato all eliminazione e/o riduzione

Dettagli

SAIE 2011 Quartiere fieristico Bologna 07 OTTOBRE 2011

SAIE 2011 Quartiere fieristico Bologna 07 OTTOBRE 2011 SAIE 2011 Quartiere fieristico Bologna 07 OTTOBRE 2011 Dipartimento Tecnologie di Sicurezza ex ISPESL Dispositivi di ancoraggio e punti di ancoraggio Arch. Davide Geoffrey Svampa Ing. Francesca Maria Fabiani

Dettagli

I FONDAMENTALI DI UN CORRETTO IMPIANTO DI ANCORAGGIO

I FONDAMENTALI DI UN CORRETTO IMPIANTO DI ANCORAGGIO Federico Genovesi Pierfrancesco Miniati I FONDAMENTALI DI UN CORRETTO IMPIANTO DI ANCORAGGIO I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale,

Dettagli

CHE COSA E UNA CADUTA? UN SALTO UNA CADUTA. Anche da una piccola altezza una caduta può avere conseguenze drammatiche!! È volontario.

CHE COSA E UNA CADUTA? UN SALTO UNA CADUTA. Anche da una piccola altezza una caduta può avere conseguenze drammatiche!! È volontario. Sistemi anticaduta CHE COSA E UNA CADUTA? UN SALTO È volontario UNA CADUTA È involontaria E quindi è ammortizzato E quindi non è ammortizzata Buon assorbimento d energia IMPATTO DEBOLE Minimo assorbimento

Dettagli

built build to ponteggi ALLUMINIO PLA

built build to ponteggi ALLUMINIO PLA uilt build to ponteggi ponteggi ALLUMINIO PLA Ponteggio di facciata in alluminio P.L.A. 186 Azienda Progetti Prodotti PONTEGGIO PER MANUTENZIONE E RESTAURO Il ponteggio prefabbricato di facciata P.L.A.

Dettagli

SOMMARIO DELLA PRESENTAZIONE

SOMMARIO DELLA PRESENTAZIONE LINEE VITA: LA PROGETTAZIONE E L INSTALLAZIONE ing. Massimiliano Granata Coordinatore tecnico area edilizia Romeo Safety Italia srl 1 SOMMARIO DELLA PRESENTAZIONE A. LA NORMATIVA B. LA PROGETTAZIONE C.

Dettagli

ATTREZZATURE DI SICUREZZA E PRODUZIONE PER L EDILIZIA

ATTREZZATURE DI SICUREZZA E PRODUZIONE PER L EDILIZIA ATTREZZATURE DI SICUREZZA E PRODUZIONE PER L EDILIZIA tel +33 (0)4 77 500 614 fax +33 (0)4 77 500 615 mail info@alsolu.com sito web www.alsolu.it CATALOGO 2012 2 LA NOSTRA ATTIVITÀ ALSOLU, ufficio di studi,

Dettagli

Proget tagliafuoco. l eccellenza tagliafuoco, flessibilità su misura. www.ninz.it

Proget tagliafuoco. l eccellenza tagliafuoco, flessibilità su misura. www.ninz.it Proget l eccellenza, flessibilità su misura www.ninz.it Caratteristiche Qualità fuori ogni discussione Porta particolarmente robusta per una sicura funzionalità nel tempo Ideale per applicazioni su pareti

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA RECINZIONE FISSA MODELLO AUTOPORTANTE Recinzione modulare permanente per la messa in sicurezza di macchinari in quota contro la caduta dall alto secondo la normativa EN 14122-3 MANUALE D USO E MANUTENZIONE

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO

MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO REV 01-05/2014 INDICE 1 Premessa 1.1 Avvertenze 1.2 Norme tecniche di riferimento 1.3 Caratteristiche dei materiali 1.4 Caratteristiche tecniche dei profili maggiormente

Dettagli

Doortech Controtelai per porte scorrevoli

Doortech Controtelai per porte scorrevoli Doortech Controtelai per porte scorrevoli CATAOGO Anta ngola con porta vetro Acqua 3 4 Anta ngola Anta Doppia 5 CARATTERISTICE TECNICE CONTROTEAIO INTONACO I 10 anni di garanzia sono riferiti al solo

Dettagli

Le scelte progettuaii, i documenti necessari e gli apprestamenti di difesa.

Le scelte progettuaii, i documenti necessari e gli apprestamenti di difesa. Firenze, 26 giugno 2006 CONVEGNO Sicurezza nei cantieri mobili e temporanei: i lavori in altezza Le scelte progettuaii, i documenti necessari e gli apprestamenti di difesa. Regolamento di attuazione dell

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato

Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato Catalogo 2007 Vi diamo alcune informazioni importanti sugli unici riferimenti di legge attualmente in vigore e sulle loro principali differenze, al fine

Dettagli

ANTICADUTA GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE ATEX GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE SISTEMI RIGIDI E SU FUNE CERTIFICATI PER SPAZI INCLINATI

ANTICADUTA GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE ATEX GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE SISTEMI RIGIDI E SU FUNE CERTIFICATI PER SPAZI INCLINATI ANTICADUTA SCALA ANTICADUTA SKYTAC Utilizzo: accesso in quota o in profondità. Con pioli o senza per scala esistente, installabile su qualsiasi tipo di struttura (torri, tralicci, edifici, pali). Caratteristiche:

Dettagli

La progettazione dell opera orientata alla sicurezza nei lavori in quota

La progettazione dell opera orientata alla sicurezza nei lavori in quota Seminario: Lavori su coperture: problematiche, approfondimenti, soluzioni ed indirizzi La progettazione dell opera orientata alla sicurezza nei lavori in quota A cura di: ing. Giuseppe SEMERARO OBIETTIVI

Dettagli

Nieuw! Nuovo! Neu! Söll. Studiato per adattarsi alla maggior parte dei tetti di edifici industriali e commerciali.

Nieuw! Nuovo! Neu! Söll. Studiato per adattarsi alla maggior parte dei tetti di edifici industriali e commerciali. DISTRIBUTORE AUTORIZZATO Nieuw! Nuovo! Neu! Neu! Söll Sistema anticaduta linea vita orizzontale Studiato per adattarsi alla maggior parte dei tetti di edifici industriali e commerciali. Söll Sistema anticaduta

Dettagli

LA SICUREZZA in COPERTURA

LA SICUREZZA in COPERTURA INCONTRI TECNICI Progettazione, tecniche e materiali 08 giugno 2011 LA SICUREZZA in COPERTURA INQUADRAMENTO NORMATIVO Relatori: Ing. Cosimo Chines Ing. Stefano Camoni In collaborazione con Studio Tecnico

Dettagli

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BORDO PONTE CON CORRIMANO IN ACCIAIO MODELLO ABESCA NJBPH4 OMOLOGATA IN CLASSE DI CONTENIMENTO H4b Pagina

Dettagli

Pensilina Parcheggio Fotovoltaica

Pensilina Parcheggio Fotovoltaica Pensilina Parcheggio Fotovoltaica STRUTTURE PER IL FOTOVOLTAICO PREMESSA Alcoa, multinazionale Svedese con 3 siti produttivi in Italia, è particolarmente sensibile al tema delle energie rinnovabili: fotovoltaico,

Dettagli

ManSafe : sistema anticaduta per tetti metallici

ManSafe : sistema anticaduta per tetti metallici ManSafe ManSafe : sistema anticaduta per tetti metallici Protezione anticaduta orizzontale permanente Latchways con ancoraggio Constant Force Targhetta impianto leggere attentamente Posizionare ben visibile

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 97 del 31 gennaio 2012

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 97 del 31 gennaio 2012 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 97 del 31 gennaio 2012 COMMITTENTE: UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Viale della Costituzione, 3 35010 Cadoneghe (PD) tipologia intervento Per i lavori di:

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP02 Rev: 22/10/2009 17.58.00 Pagina 1/1 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A CAPANNA A FALDE SOVRAPPOSTE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Il fabbricato

Dettagli

Sistemi di arresto caduta, UNI EN 517 E UNI EN 795

Sistemi di arresto caduta, UNI EN 517 E UNI EN 795 Sistemi di arresto caduta, UNI EN 517 E UNI EN 795 363 Sistemi di arresto caduta (2002) 517 Ganci di sicurezza da tetto (1998) 795 Dispositivi di ancoraggio (2002) Sistema di arresto caduta UNI EN 363

Dettagli

Linee Vita. Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010. M.EN.S. Engineering. Dott. Ing. Corrado Giromini

Linee Vita. Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010. M.EN.S. Engineering. Dott. Ing. Corrado Giromini M.EN.S. Engineering Dott. Ing. Corrado Giromini Sistemi Anticaduta dall Alto Linee Vita Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010 M.EN.S. Engineering Sommario Normativa D.Lgs.81/08

Dettagli

Balconi - Théatron. Applicazioni

Balconi - Théatron. Applicazioni Balconi Théatron Balconi - Théatron Essenzialità, durata e sicurezza. Il sitema ringhiere Théatron è stato creato per completare la gamma dei serramenti METRA. Théatron prevede un ampia scelta di modelli

Dettagli

VOCI DI CAPITOLATO DISPOSITIVI ANTICADUTA HBSecurity

VOCI DI CAPITOLATO DISPOSITIVI ANTICADUTA HBSecurity VOCI DI CAPITOLATO DISPOSITIVI ANTICADUTA HBSecurity INDICE LINEA VITA HBSecurity 2 LINEA VITA HBCap 3 LINEA VITA A BINARIO HBSecurity 4 PALO GIREVOLE HBSecurity 5 HBFlex HBSecurity 6 PUNTO GOLFARE HBSecurity

Dettagli

Tomasino Metalzinco s.r.l.

Tomasino Metalzinco s.r.l. Tomasino Metalzinco s.r.l. C.da Passo Barbiere z.i. 92022 Cammarata (AG) Italy Tel 0039 0922 900153 Fax 0039 0922 902597 e-mail : ufficiotecnico@metalzinco.it Web site: http://www.metalzinco.it Descrizione

Dettagli

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano N. 2/2015 LINEE VITA: MODULISTICA E NORMATIVA Disposizione tecnico organizzativa (DTO 2/2015) 1 (ai sensi dell articolo 7/III

Dettagli

SCALE. SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08)

SCALE. SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08) SCALE SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08) E riconosciuta la conformità delle scale portatili, alle seguenti condizioni: a) le scale portatili siano costruite conformemente alla norma tecnica UNI EN 131

Dettagli

Parapetti. come protezione di accessi fissi ad impianti e macchinari

Parapetti. come protezione di accessi fissi ad impianti e macchinari Parapetti come protezione di accessi fissi ad impianti e macchinari Questo opuscolo descrive le regole tecniche da osservare nella costruzione di parapetti posti a protezione di macchinari e impianti.

Dettagli

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello) PERCORSI VERTICALI Scheda: P005 Rev: 06/06/2009 10.48.00 Pagina 1/5 PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

Dettagli