progettazione di edifici con strutture portanti in legno 21 ottobre 2011 durabilità 1 arch. m.sc. andrea zanchetta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "progettazione di edifici con strutture portanti in legno 21 ottobre 2011 durabilità 1 arch. m.sc. andrea zanchetta"

Transcript

1 durabilità 1

2 Il legno è un materiale durabile? Sala del maggior consiglio, Palazzo Ducale Venezia XVI secolo principi generali

3 Il legno è un materiale durabile? Analisi capriate di copertura Palazzo Ducale Venezia XVI secolo principi generali

4 Il legno è un materiale durabile? palazzo vecchio, Firenze XIII secolo principi generali

5 progettazione di edifici con strutture portanti in legno Il legno è un materiale durabile? Stavkirke di Borgund Norvegia, 1180 principi generali

6 Il legno è un materiale durabile? Kapellbrücke (Ponte della cappella) Lucerna XIV secolo principi generali

7 Il legno è un materiale durabile? "Ponte nuovo", Berna principi generali

8 Durabilità del materiale legno Materiale degradabile Durabilità della costruzione meccanismi di degrado - quali sono e come agiscono - in che condizioni si innescano Impedire il degrado - impedirne l'innesco - ridurne gli effetti Protezione attiva del legno regole costruttive e di progetto classificazione degrado

9 Durabilità del materiale legno protezione attiva aumento della resistenza del materiale - scelta e uso di specie legnose più resistenti - trattamenti "chimici" del legno regole costruttive e di progetto riduzione delle azioni - impedire le condizioni sfavorevoli - misure di protezione costruttiva classificazione degrado

10 il degrado nel legno classificazione in funzione della causa degrado abiotico degrado biotico classificazione in funzione del tipo di degrado degrado fisico degrado chimico classificazione degrado

11 degrado abiotico del legno degrado dovuto agli agenti atmosferici degrado fisico e chimico del legno quando è esposto ad agenti naturali quali radiazioni, vento alternanze climatiche, (variazioni di umidità, temperatura) il fenomeno interessa solo la parte superficiale del legno degrado strutturale degrado dovuto ad urti e manomissioni degli elementi strutturali degrado abiotico

12 fattori che determinano l invecchiamento del legno radiazione solare UV nm (5%) visibile nm (45%) IR nm (50%) acqua pioggia, rugiada, vapore acqueo calore influenza la velocità di reazione inquinamento SO 2, (NO) X, CO organismi batteri funghi ed insetti abiotico / fisico abiotico / fisico e chimico abiotico abiotico / chimico biotico / fisico e chimico fattori del degrado

13 effetti degli agenti atmosferici cambi di colore rugosità della superficie cretti spaccature longitudinali formazione di radicali liberi disgregazione della lignina fisico e chimico fisico fisico fisico chimico chimico effetti del degrado

14 effetti delle radiazioni la degradazione fotochimica del legno avviene rapidamente sulle superficie e determina cambiamenti di colore fino all ingrigimento questi cambiamenti sono dovuti a decomposizione della Iignina il fenomeno avviene ad una profondità di mm effetti del degrado

15 cambiamento di colore edificio per uffici bancari e abitazioni Wolfurt, Austria Si osserva per i legni chiari prima un ingiallimento, poi imbrunimento; per i legni ricchi di estrattivi uno scolorimento. Successivamente si passa ad un grigio uniforme effetti del degrado

16 rugosità della superficie in legni esposti alle intemperie si osserva una sporgenza delle zone tardive rispetto a quelle primaticcie che vengono rimosse più facilmente. effetti del degrado

17 umidità Esposizione della superficie del legno a rapidi cambi del contenuto di umidità. lo stress che il legno subisce è proporzionale al gradiente di umidità e generalmente è maggiore vicino alla superficie. Si possono avere deformazioni, imbarcamento e cretti. effetti del degrado

18 cretti e cipollature effetto naturale della perdita d umidità nel segno, ma possono essere causati ed indotti da una non corretta essicazione effetti del degrado

19 cretti e cipollature effetto naturale della perdita d umidità nel segno, ma possono essere causati ed indotti da una non corretta essicazione effetti del degrado

20 abrasioni Le abrasioni superficiali del legno possono essere dovute a azione del vento insieme a sabbia o particolato. effetti del degrado

21 trattamenti contro l invecchiamento del legno prodotti filmanti (vernici o pitture) vernici: prodotti che formano un film continuo o discontinuo trasparente o leggermente opaco. pitture: prodotti che formano un film opaco. prodotti non filmanti impregnanti Non producono un film continuo e permettono un continuo scambio di umidità con I ambiente. Può essere presente una finitura oppure possono essere utilizzati a più mani. finiture per esterni nella formulazione vi può essere la presenza di pigmenti inorganici (TiO 2, Fe 2 O 3 ) e filtri UV, captatori di radicali liberi. trattamenti

22 degrado biotico del legno insetti funghi e muffe degrado biotico

23 organismi che causano degrado al legno Organismo Danno meccanico Danno estetico insetti coleotteri si si insetti isotteri termiti si si funghi basidiomiceti si si funghi cromogeni no si (non rimovibile) funghi della carie soffice molto superficiale si organismi marini si si muffe no si (rimovibile) degrado biotico

24 insetti umidità del legno 7-15% (strutture interne) umidità del legno >15% (tronchi e segati) attaccano I alburno oppure il durame indifferenziato (ad es. abete, pioppo, faggio) o quelle che ne ha già subito un attacco di funghi L attacco è normalmente esteso a tutte le lunghezze dell elemento strutturale Diminuzione dl resistenza proporzionale alla diminuzione di sezione degrado biotico

25 funghi funghi cromogeni muffe superficiali funghi della carie del legno funghi della carie soffice N.B.: funghi e muffe si generano quando l umidità del legno supera il 22% degrado biotico

26 funghi Esempi di Umidità del legno Legno allo stato fresco U > 30% Stato fresco, commercialmente U > 20-22% Legno a umidità commerciale U ~ 15% Legno a umidità normale U = 12% Legno anidro U = 0% degrado biotico

27 funghi Esempi di Umidità del legno sicuro da attacchi di funghi U < 20% segati per l edilizia 12 18% serramenti per esterni 12 15% serramenti per interni 8 10% parquet 6 8% % degrado biotico

28 funghi Esempi di Umidità del legno Applicazione Umidità di equilibrio [%] Edifici chiusi su tutti i lati (riscaldati) 9% ± 3% Edifici chiusi su tutti i lati (non riscaldati) 12% ± 3% Edifici coperti, ma aperti 15% ± 3% Elementi esposti alle intemperie su tutti i lati 18% ± 6% degrado biotico

29 funghi cromogeni I funghi cromogeni necessitano per il loro sviluppo di elevata umidità del legno (> 30%) e quindi si sviluppano preferenzialmente su legno appena abbattuto o su segati non stagionati. Si possono trovare anche su legno in opera sottoposto a frequenti umidificazioni. Si nutrono di sostanze facilmente assimilabili (zuccheri semplici, amido) presenti nell alburno e non degradano i costituenti della parete cellulare. II danno arrecato al legno è solo di tipo estetico in quanto impartiscono al legno una colorazione blu-nerastra e di conseguenza annullano il sue valore commerciale. degrado biotico

30 funghi dell azzurramento degrado biotico

31 muffe superficiali Le muffe superficiali sono funghi imperfetti che possono causare sul legno appena abbattuto o non stagionato colorazioni dovute al propagarsi delle loro spore sulla sua superficie. Non influenzano le proprietà meccaniche del legno e spesso possono essere rimosse per semplice pulitura. degrado biotico

32 funghi della carie Umidità del legno > 20% (strutture esterne e zone umide). Si fermano essiccando. Questi funghi si nutrono dei componenti delle parete cellulare del legno e determinano une variazione delle proprietà fisiche, meccaniche, chimiche e del colore del legno. Attaccano sia l alburno che il durame. L attacco è normalmente localizzato ad una zona "umida" dell elemento ligneo Diminuzione di resistenza totale, ma solo nella zona attaccata degrado biotico

33 carie bruna conferisce al legno: Colorazione bruna Fessurazioni longitudinali e trasversali da conferire al legno un aspetto a cubetti (carie cubica) Anche un attacco iniziale, con minima modificazione di colore e di massa comporta una riduzione del 70% nella resistenza a flessione (carie bruna). Degrada principalmente la cellulosa Attaccano principalmente legno di conifera degrado biotico

34 carie bianca conferisce al legno: Colorazioni chiare ed aspetto fibroso Degrada sia la cellulosa che la lignina sono meno presenti nelle strutture. degrado biotico

35 carie soffice conferisce al legno colore scuro ed un aspetto soffice finché é bagnato, poi una volta asciugatosi indurisce e si cretta in senso longitudinale e trasversale. Si riscontrano nel legno semisommerso in acqua o nel terreno. degrado biotico

36 testata di trave fortemente attaccata degrado biotico

37 presenza di micelio fungino su soffitto ligneo degrado biotico

38 organismi marini Gli organismi marini degradano il legno immerso in mare come le palificazioni di pontili, le imbarcazioni non protette da verniciatura etc. Si distinguono in molluschi o crostacei. I danni più ingenti sono dovuti a Torodini o Limnoria a causa delle estese gallerie scavate nel legno attaccato. degrado biotico

39 organismi marini degrado biotico

Degradamento del legno. Sabrina Palanti CNR IVALSA

Degradamento del legno. Sabrina Palanti CNR IVALSA Degradamento del legno Sabrina Palanti CNR IVALSA Definizione di durabilità naturale del legno La durabilità naturale di una specie legnosa è definita come la sua resistenza intrinseca agli attacchi da

Dettagli

LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE

LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE Il brico dalle mille idee... LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE Il legno all esterno e l impregnazione in autoclave 2 Il deterioramento del legno all esterno I manufatti in legno esposti all'esterno sono sottoposti

Dettagli

Protezione del legno. Protezione del legno. Durabilità delle costruzioni di legno. Constatazione. Durabilità delle costruzioni di legno.

Protezione del legno. Protezione del legno. Durabilità delle costruzioni di legno. Constatazione. Durabilità delle costruzioni di legno. Durabilità delle costruzioni di legno Constatazione Wangen a. Aar, CH - 1549-1559 I ponti stradali... - molto esposti - molto sensibili al degrado - durabilità discutibile Alcuni ponti stradali di legno

Dettagli

Conoscere il legno. Essenze e cause di degrado.

Conoscere il legno. Essenze e cause di degrado. Dicembre 2007 EDILIZIA PROFESSIONALE Conoscere il legno. Essenze e cause di degrado. SigmaKalon Univer S.p.a. Via Monte Rosa, 7 28010 Cavallirio (NO) Tel. (0163) 806 611 Fax (0163) 806 696 info@sigmakalon.it

Dettagli

TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI

TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI 1 Il brico dalle mille idee... TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI Il legno all esterno impregnanti e vernici 2 I manufatti in legno esposti all'esterno sono sottoposti a molteplici fattori di degrado: Agenti

Dettagli

BONDEX I DANNI PER IL LEGNO Nemici del legno Raggi - UV il legno diventa grigio. Usura, Inquinamento e temperature Umidità il carico dell umidità provoca lo scaturire e dimiminuire del legno e porta alla

Dettagli

Un mondo di soluzioni...

Un mondo di soluzioni... Un mondo di soluzioni... LIGNUM HYDROMIL! test d invecchiamento accelerato! test di resistenza ai funghi A cura del laboratorio di ricerca e sviluppo di HDG - Edizione Maggio 2007 RESISTENZA ALL'INVECCHIAMENTO

Dettagli

LEGNO: caratteristiche fisiche e meccaniche

LEGNO: caratteristiche fisiche e meccaniche LEGNO: caratteristiche fisiche e meccaniche Alessandra Marini Università di Bergamo alessandra.marini@unibg.it LEGNO Le prestazioni meccaniche del legno sono intimamente connesse all origine naturale del

Dettagli

Progettare la durabilità del legno

Progettare la durabilità del legno Progettare la durabilità del legno Quanto può durare una struttura costruita con materiali lignei? A testimoniarne la longevità sono le millenarie chiese norvegesi o le colonne portanti delle palafitte,

Dettagli

Francesco Sarti 734814

Francesco Sarti 734814 FMEA serramento con telaio in alluminio, finiture interne in legno e vetrocamera Francesco Sarti 734814 1 SCOMPOSIZIONE DEL SISTEMA Il sistema può essere scomposto in elementi semplici come segue: Falso

Dettagli

Cicli di finitura per interno con principi attivi resistenti alla crescita di. SOLUZIONI CERTIFICATE SECONDO LE NORME EUROPEE EN 15457 e 15458

Cicli di finitura per interno con principi attivi resistenti alla crescita di. SOLUZIONI CERTIFICATE SECONDO LE NORME EUROPEE EN 15457 e 15458 Cicli di finitura per interno con principi attivi resistenti alla crescita di SOLUZIONI CERTIFICATE SECONDO LE NORME EUROPEE EN 15457 e 15458 UMIDITà = MUFFA Nell aria e sulle pareti interne delle abitazioni

Dettagli

Consulenze sul legno e prodotti derivati PROGETTI E INNOVAZIONI

Consulenze sul legno e prodotti derivati PROGETTI E INNOVAZIONI Consulenze sul legno e prodotti derivati PROGETTI E INNOVAZIONI - Progetto LegnoC - di Gabriele Bonamini e Mariangela Noferi Studio Legno Wood Consulting Obiettivo: ottenere una superficie auto passivata,

Dettagli

Proteggere e decorare il legno. Prodotti e sistemi Sigma. EDILIZIA PROFESSIONALE

Proteggere e decorare il legno. Prodotti e sistemi Sigma. EDILIZIA PROFESSIONALE Proteggere e decorare il legno. Prodotti e sistemi Sigma. EDILIZIA PROFESSIONALE Proteggere e decorare il legno Prodotti e sistemi Sigma Sigmalife, la bellezza nasce dalla protezione. Il legno è un supporto

Dettagli

Funghi lignicoli e carie del legno

Funghi lignicoli e carie del legno Funghi lignicoli e carie del legno Grottammare 2013 Valentin Lobis 39012 Merano (BZ) www.studiolobis.it La dinamica del marciume Tracheomicosi Marciume nella corteccia e nell alburno Marciume nel durame

Dettagli

Conservare, proteggere, restaurare

Conservare, proteggere, restaurare Conservare, proteggere, restaurare Conservare le strutture edili esistenti, proteggere quelle nuove per il futuro Questo fu nel 1949 il principio guida che portò Berhard Remmers a dare vita nel nord della

Dettagli

PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE

PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE Vernici all acqua per esterno PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE Rev.30/04/2015 pag. 1/8 Introduzione La durata nel tempo e la funzionalità di manufatti in legno esposti all'esterno

Dettagli

CHIUSURE VER VER ICALI

CHIUSURE VER VER ICALI CHIUSURE VERTICALI In generale si definisce CHIUSURA l insieme delle unità tecnologiche e degli elementi del sistema edilizio aventi funzione di separare e di conformare gli spazi interni del sistema edilizio

Dettagli

Istruzioni Operative Manuale per l uso, la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti esterni in legno. Stesura. Acronimo Funzione Firma Data

Istruzioni Operative Manuale per l uso, la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti esterni in legno. Stesura. Acronimo Funzione Firma Data Stesura Acronimo Funzione Firma Data DIR Ufficio Tecnico 01/09/08 Classe di accesso þ A B C Verifica ed approvazione Acronim o Funzione Firma Data þ DIR Direzione 01/09/08 Rev. Data Descrizione e Riferimenti

Dettagli

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO Come ormai risaputo, l amianto che si disperde nell aria costituisce un reale pericolo cancerogeno per coloro che si trovano a inalarne le

Dettagli

5 ALTERAZIONI DEL LEGNO

5 ALTERAZIONI DEL LEGNO 5 ALTERAZIONI DEL LEGNO La degradazione del legno consiste nella modificazione del legno per Apparenza; Struttura; composizione chimica: ad opera di fattori: abiotici climatici meccanici chimici termici

Dettagli

C A P I T O L A T I SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO

C A P I T O L A T I SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO C A P I T O L A T I SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO CON PANNELLI IN POLISTIRENE ESPANSO (EPS) CAPITOLATO GENERALE SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO CON PANNELLI IN

Dettagli

linea legno all acqua

linea legno all acqua linea legno all acqua La linea legno all acqua Boero offre soluzioni protettive e decorative per tutti i manufatti in legno con prodotti dalle prestazioni professionali, facili da usare e nel rispetto

Dettagli

I PONTI TERMICI. Le chiusure hanno il compito di: o Proteggere l interno dal clima esterno. o Implementare le prestazioni dell edificio

I PONTI TERMICI. Le chiusure hanno il compito di: o Proteggere l interno dal clima esterno. o Implementare le prestazioni dell edificio ATOMO 1 I PONTI TERMICI Le chiusure hanno il compito di: o Proteggere l interno dal clima esterno o Implementare le prestazioni dell edificio elementi opachi elementi vetrati PONTI TERMICI I ponti termici

Dettagli

KEIM Lignosil. La pietra miliare delle superfici in legno

KEIM Lignosil. La pietra miliare delle superfici in legno KEIM Lignosil La pietra miliare delle superfici in legno Legno Un materiale con un anima e un carattere Nessun altro materiale, per costruzioni o lavorazioni, è così legato alla storia dell uomo come il

Dettagli

condizioni per la posa su massetto riscaldante

condizioni per la posa su massetto riscaldante condizioni per la posa su massetto riscaldante Parchettificio Toscano s.r.l. - 56024 Corazzano - S. Miniato (PI) Italia - Tel. (0039) 0571 46.29.26 Fax (0039) 0571 46.29.39 info@parchettificiotoscano.it

Dettagli

FASCICOLO TECNICO TRATTAMENTI ANTITARLO SINOTAR. Presidio Medico Chirurgico Registrazione N. 18765. Prodotti per la conservazione e il restauro

FASCICOLO TECNICO TRATTAMENTI ANTITARLO SINOTAR. Presidio Medico Chirurgico Registrazione N. 18765. Prodotti per la conservazione e il restauro FASCICOLO TECNICO TRATTAMENTI ANTITARLO SINOTAR Presidio Medico Chirurgico Registrazione N. 18765 Prodotti per la conservazione e il restauro SINOTAR ANTITARLO PER LEGNO CARATTERISTICHE CHIMICO-FISICHE

Dettagli

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature Ruredil Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature murature Ripristino Consolidamento DISSESTO Le strutture in muratura sono organismi complessi, i cui diversi componenti devono essere presi

Dettagli

LINEA LEGNO. qualità delle finiture

LINEA LEGNO. qualità delle finiture LINEA LEGNO qualità delle finiture Per esterni ed interni Protezione e decorazione a poro aperto Adatto per perlinature, infissi, balaustre, poggioli, cancellate, mobili e oggetti d arredo vari Impregnante

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

PAvIMENTAzIONI LEGNO. pavimentazione con profili in ipè - terrazza Formentera. 76 m ting

PAvIMENTAzIONI LEGNO. pavimentazione con profili in ipè - terrazza Formentera. 76 m ting PAvIMENTAzIONI LEGNO pavimentazione con profili in ipè - terrazza Formentera. 76 m ting UNA pavimentazione IN LEGNO, OLtrE Ad ABBELLIrE NOtEvOLmENtE IL CONtEStO CON IL SUO CALOrE, GLI CONfErISCE SICUrO

Dettagli

MANUTENZIONE E CURA DEI SERRAMENTI: Consigli per il trattamento conservativo delle finestre Albertini

MANUTENZIONE E CURA DEI SERRAMENTI: Consigli per il trattamento conservativo delle finestre Albertini MANUTENZIONE E CURA DEI SERRAMENTI: Consigli per il trattamento conservativo delle finestre Albertini Le vostre finestre e portefinestre in legno Albertini sono state verniciate con: Una mano di impregnante

Dettagli

LE LIMITAZIONI SULLA DURATA DELLA GARANZIA REMMERS SENZA ALCUNA MANUTENZIONE

LE LIMITAZIONI SULLA DURATA DELLA GARANZIA REMMERS SENZA ALCUNA MANUTENZIONE LE LIMITAZIONI SULLA DURATA DELLA GARANZIA REMMERS SENZA ALCUNA MANUTENZIONE LE LIMITAZIONI SULLA DURATA DELLA GARANZIA SENZA ALCUNA MANUTENZIONE La garanzia rilasciata da Pavanello Serramenti sulla durata

Dettagli

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R Giusto CEM II/B-LL 32,5 R CEMENTO PER APPLICAZIONI STRUTTURALI Come si utilizza Giusto è un prodotto che si consiglia per la confezione di calcestruzzi con resistenza caratteristica inferiore a 30 C25/30

Dettagli

Scheda tecnica delle istruzioni StoColor Dryonic G

Scheda tecnica delle istruzioni StoColor Dryonic G Pittura per facciate con Tecnologia Dryonic, principio della bionica per facciate asciutte, con additivazione della pellicola di protezione Caratteristica Applicazione Proprietà esterni per supporti minerali

Dettagli

31Sistemi a secco per esterni

31Sistemi a secco per esterni Sistemi a secco per esterni Costruire in modo semplice e naturale l involucro dell edificio SECUROCK è una lastra innovativa ad elevata resistenza all umidità e all acqua, creata e progettata da USG appositamente

Dettagli

COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE

COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE COLORDOC Rev.01 del 21-04-13 COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE FINITURA AGGREGANTE MONOCOMPONENTE IN EMULSIONE ACQUOSA ANTIGRAFFIO, ANTIMACCHIA, BATTERIOSTATICO, IDRO-OLEOREPELLENTE- DOCCHEM S.r.l. Strada Della

Dettagli

specie legnose e colori

specie legnose e colori 1 PINO (Pinus sylvestris) È un legno che garantisce un ottimo rapporto qualità/prezzo. Lavoranti in Legno si approvvigiona direttamente dal nord Europa e più precisamente dalla Scandinavia, dove si trovano

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

Vernici decorative per l interno

Vernici decorative per l interno Vernici decorative per l interno 1 TREPPEN- & PARKETTLACK Vernice trasparente a base acqua per la protezione di scale e pavimenti all interno 6 TREPPEN- & PARKETTPFLEGE Prodotto a base d acqua per la

Dettagli

La verifica termoigrometrica. Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia

La verifica termoigrometrica. Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia La verifica termoigrometrica Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia 1 - Igrometria: l aria umida - Temperatura di rugiada, umidità specifica e umidità relativa - Il controllo dell umidità: requisiti

Dettagli

Una linea per proteggere, decorare e restaurare il. Holz Lack Linea Legno Baldini offre soluzioni ideali per curare e proteggere.

Una linea per proteggere, decorare e restaurare il. Holz Lack Linea Legno Baldini offre soluzioni ideali per curare e proteggere. INFORMAZIONE COMMERCIALE Una linea per proteggere, decorare e restaurare il legno Il legno, versatile, facilmente lavorabile, resistente ed esteticamente gradevole, è da sempre uno dei materiali più utilizzati

Dettagli

Garbelotto 7 giugno 2013

Garbelotto 7 giugno 2013 IL PARQUET PER ESTERNO Garbelotto 7 giugno 2013 PERCHE IL LEGNO ALL ESTERNO? E il materiale di cui si ha più esperienza. E la materia prima più scambiata al mondo. E il più leggero, isolante, economico,

Dettagli

Vernici mordenzate per legno all esterno

Vernici mordenzate per legno all esterno Vernici mordenzate per legno all esterno SW-900 IT Impregnante all acqua di massima protezione per legno all esterno ANTI-INSEKT PLUS Impregnante al solvente di massima protezione per legno all esterno

Dettagli

Rivestimenti colorati per cappotto che riflettono il calore

Rivestimenti colorati per cappotto che riflettono il calore Waler è socio fondatore Rivestimenti colorati per cappotto Rivestimenti Silossanici IR riflettenti specifici per sistemi d isolamento a cappotto che minimizzano il surriscaldamento delle superfici murarie

Dettagli

ESPERIENZA E QUALITÀ NON TEMONO PROVE

ESPERIENZA E QUALITÀ NON TEMONO PROVE ESPERIENZA E QUALITÀ NON TEMONO PROVE ICA da oltre due decenni sviluppa prodotti all acqua per esterni ed ha quindi una lunga esperienza sul campo che le permette di selezionare con sapienza le materie

Dettagli

Classificazione. Sono diversi i criteri di classificazione del legno, in base alla durezza si distinguono in:

Classificazione. Sono diversi i criteri di classificazione del legno, in base alla durezza si distinguono in: Classificazione Sono diversi i criteri di classificazione del legno, in base alla durezza si distinguono in: Legni dolci: - Conifere leggere, legni a scarso contenuto resinoso, si degradano facilmente

Dettagli

Muffe e Muschi. Pulizia e protezione delle superfici

Muffe e Muschi. Pulizia e protezione delle superfici Muffe e Muschi Pulizia e protezione delle superfici SANICLEAN - il mangiamuffa Detergente liquido per la pulizia rapida delle muffe su superfici murali SANIPROTECT - il bloccamuffa Sanificante ed igienizzante

Dettagli

Auto Care Protezione & Personalizzazione INVISIBILE

Auto Care Protezione & Personalizzazione INVISIBILE Auto Care Protezione & Personalizzazione INVISIBILE Tel: 081/479411 Fax: 081/481809 siti web: www.solar2000.it, www.carwrapppingcampania.it e-mail: solar2000@solar2000.it Pellicola Car Protection Film

Dettagli

FINITURA IMPREGNANTE A CERA ALL ACQUA PER LEGNO

FINITURA IMPREGNANTE A CERA ALL ACQUA PER LEGNO FINITURA IMPREGNANTE A CERA ALL ACQUA PER LEGNO INFORMAZIONI SUL PRODOTTO Natura del prodotto Destinazione d uso Confezioni Xyladecor Finitura Impregnante a cera all acqua per legno è particolarmente indicato

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado G.F. da Tolmezzo. CORSO DI TECNOLOGIA Studio dei materiali IL LEGNO

Scuola Secondaria di Primo Grado G.F. da Tolmezzo. CORSO DI TECNOLOGIA Studio dei materiali IL LEGNO Scuola Secondaria di Primo Grado G.F. da Tolmezzo CORSO DI TECNOLOGIA Studio dei materiali IL LEGNO IL LEGNO E uno dei materiali più antichi ed ha rappresentato per l uomo il modo di risolvere, per molti

Dettagli

AF estratto dal catalogo generale

AF estratto dal catalogo generale AF Secco Sistemi è un marchio italiano leader nella produzione di sistemi per serramenti e facciate in acciaio zincato, acciaio inox, acciaio corten e ottone. Ogni anno, 2 milioni di metri lineari di barre

Dettagli

ISOLAMENTO TERMICO DELLE PARETI

ISOLAMENTO TERMICO DELLE PARETI ISOLAMENTO TERMICO DELLE PARETI 5 6 L isolamento termico delle pareti perimetrali degli edifici, rappresenta uno degli interventi più importanti da prevedere in sede di progettazione, allo scopo di: ridurre

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche:

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche: IL LEGNO 1 Perché è importante il legno? E stato il primo combustibile usato dall uomo per scaldarsi, per cuocere i cibi e fondere i metalli. E stato il primo materiale utilizzato per costruire case, recinti,

Dettagli

EDILIZIA PROFESSIONALE. Selezione colori. Tonalità essenze legno e tinte arredo legno.

EDILIZIA PROFESSIONALE. Selezione colori. Tonalità essenze legno e tinte arredo legno. EDILIZIA PROFESSIONALE Selezione colori Tonalità essenze legno e tinte arredo legno. LA PIÙ AMPIA E COMPLETA GAMMA DI PRODOTTI SPECIFICI PER IL LEGNO. Dalla ricerca Sigma Coatings, nasce oggi il programma

Dettagli

CORSO Dl FORMAZIONE EDILIZIA SOSTENIBILE - BIOEDILIZIA (120 ore)

CORSO Dl FORMAZIONE EDILIZIA SOSTENIBILE - BIOEDILIZIA (120 ore) CORSO Dl FORMAZIONE EDILIZIA SOSTENIBILE - BIOEDILIZIA (120 ore) PROGETTO FORMATIVO MODULO 1 EDILIZIA SOSTENIBILE E BIOEDILIZIA Definizione e generalità dell edilizia sostenibile e bioedilizìa Storia della

Dettagli

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma 1 Contenuti Metodologia di progettazione Valutazione della resistenza attuale (Capacità)

Dettagli

GUIDA ALLE PAVIMENTAZIONI PER ESTERNI IN LEGNO

GUIDA ALLE PAVIMENTAZIONI PER ESTERNI IN LEGNO GUIDA ALLE PAVIMENTAZIONI PER ESTERNI IN LEGNO Le pavimentazioni per esterni in legno conferiscono all'ambiente eleganza e calore. Diverse le essenze tra cui scegliere, dai classici Pino di Svezia e Larice,

Dettagli

IMPIANTI di RISCALDAMENTO

IMPIANTI di RISCALDAMENTO ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI Di Vittorio Docente: GILBERTO GENOVESE IMPIANTI di RISCALDAMENTO Carico termico invernale Anno Scolastico 2008-2009 CORSO: Impianti CONTENUTI: Sistema clima impianto - edificio

Dettagli

TRATTAMENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI COIBENTAZIONE DI PARETI CON SISTEMA A CAPPOTTO INTERNO

TRATTAMENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI COIBENTAZIONE DI PARETI CON SISTEMA A CAPPOTTO INTERNO TRATTAMENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI COIBENTAZIONE DI PARETI CON SISTEMA A CAPPOTTO INTERNO Voci di capitolato delle lavorazioni 1 - PACCHETTO CON IPERISOLANTE TERMORIFLETTENTE

Dettagli

Valueconsult. Technical Advisory. Dalla gestione del rischio alla creazione di valore. Analysis and Structural investigations

Valueconsult. Technical Advisory. Dalla gestione del rischio alla creazione di valore. Analysis and Structural investigations Technical Advisory Analysis and Structural investigations Dalla gestione del rischio alla creazione di valore Analysis and Structural investigations Testing, Diagnosi, Analisi Valueconsult svolge un servizio

Dettagli

VMC GROUP S.r.l. Cod. Fisc. e P. IVA 07847650962 Via I Maggio 25-23883 Calco (Lc) Tel. 039 513836 Fax. 039 9908154 info@vmcgroup.it www.vmcgroup.

VMC GROUP S.r.l. Cod. Fisc. e P. IVA 07847650962 Via I Maggio 25-23883 Calco (Lc) Tel. 039 513836 Fax. 039 9908154 info@vmcgroup.it www.vmcgroup. MUFFA E CONDENSA: LA SOLUZIONE VMC VMC GROUP S.r.l. Cod. Fisc. e P. IVA 07847650962 Via I Maggio 25-23883 Calco (Lc) Tel. 039 513836 Fax. 039 9908154 info@vmcgroup.it www.vmcgroup.it IL PROBLEMA DELLA

Dettagli

di Valentina Muzii DOCUMENTAZIONE di RESTAURO Committenza : Pinacoteca Civica Teramo Direttrice Dott.ssa Paola Di Felice

di Valentina Muzii DOCUMENTAZIONE di RESTAURO Committenza : Pinacoteca Civica Teramo Direttrice Dott.ssa Paola Di Felice Studio di Restauro di Valentina Muzii Dipinti su tela e tavola, pitture murali, cornici, dorature, ceramica, materiale cartaceo, opere in metallo, oggetti lapidei e lignei policromi. Via Cona, 94-64100

Dettagli

IL RISANAMENTO DELLA MURATURA UMIDA

IL RISANAMENTO DELLA MURATURA UMIDA www.colorificiopaulin.com info@colorificiopaulin.com LE PRINCIPALI CAUSE DI DEGRADO DEI MATERIALI DI COSTRUZIONE La penetrazione dell acqua all interno delle opere murarie rappresenta per l edilizia una

Dettagli

Portate il colore nella vostra vita.

Portate il colore nella vostra vita. Bosch reinventa il modo di verniciare. Portate il colore nella vostra vita. Le pareti sono grigie e tristi oppure il rivestimento in legno è scolorito? Con i suoi sistemi di verniciatura, semplici da usare

Dettagli

MASSIMIZZARE L ACQUISTO come ottenere il meglio dai nuovi infissi

MASSIMIZZARE L ACQUISTO come ottenere il meglio dai nuovi infissi MASSIMIZZARE L ACQUISTO come ottenere il meglio dai nuovi infissi IL CONFORT Il confort all interno degli edifici è dato dalla somma di diversi fattori: l isolamento termo-acustico, la luminosità, la temperatura

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS

CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS Il pannello di vetro cellulare POLYDROS si ottiene partendo dalla polvere di vetro, la quale, mediante un processo termico-chimico, si trasforma in

Dettagli

CICLO INCAPSULANTE A

CICLO INCAPSULANTE A CICLO INCAPSULANTE A Per l incapsulamento di lastre a vista all esterno, e l intradosso di lastre il cui estradosso è direttamente a contatto con l ambiente. NORMATIVA CICLO SCHEDE TECNICHE CERTIFICAZIONE

Dettagli

MATERIALI NATURALI PER GLI ISOLAMENTI TERMO - ACUSTICI

MATERIALI NATURALI PER GLI ISOLAMENTI TERMO - ACUSTICI MATERIALI NATURALI PER GLI ISOLAMENTI TERMO - ACUSTICI Geom. Olver Zaccanti Esperto in Architettura Bioecologica Direttivo Nazionale A.N.A.B. - modena@anab.it officinadelbuoncostruire@yahoo.it A. N. A.

Dettagli

VIII-TRATTAMENTI SUPERFICIALI

VIII-TRATTAMENTI SUPERFICIALI VIII-TRATTAMENTI SUPERFICIALI 1-Trattamenti di preparazione e protezione superficiale: I trattamenti superficiali dei metalli sono una serie di operazioni volte a mantenere nel tempo le caratteristiche

Dettagli

A base d acqua. 1.4 Caratteristiche: Efficace contro gli insetti dei legni infestati (capricorni, lictidi, tarli) nonché contro le termiti e funghi.

A base d acqua. 1.4 Caratteristiche: Efficace contro gli insetti dei legni infestati (capricorni, lictidi, tarli) nonché contro le termiti e funghi. 1 / 6 pagine Codice prodotto: 450120 Nome prodotto: Consigliato per: Confezioni disponibili: BONDEX PRESERVE Tutte le superfici e tipo di legno per esterni ed interni 0.75 L - 5.00 L Protegge dai funghi

Dettagli

IL LEGNO: REAZIONE AL FUOCO

IL LEGNO: REAZIONE AL FUOCO PREMESSA Il legno è un materiale che, impiegato nelle costruzioni con diverse finalità (ad es. strutturali, decorativi o di arredamento ecc.), ha sempre posto il problema della sua combustibilità, intesa

Dettagli

APPLICAZIONE DELLE BUONE PRASSI: PROGETTI DI FATTIBILITÀ

APPLICAZIONE DELLE BUONE PRASSI: PROGETTI DI FATTIBILITÀ APPLICAZIONE DELLE BUONE PRASSI: PROGETTI DI FATTIBILITÀ Il caso di Cogul...189 Step 1: rilievo critico...190 a - identificazione e collocazione con gli estratti cartografici...190 b - rilievo fotografico...190

Dettagli

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA Via Rosaspina, 21 - Tel. 0541-704897 fax 704932 - C.F. / P. IVA.

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA Via Rosaspina, 21 - Tel. 0541-704897 fax 704932 - C.F. / P. IVA. COMUNE DI RIMINI DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA Via Rosaspina, 21 - Tel. 0541-704897 fax 704932 - C.F. / P. IVA. 00304260409 PROGETTO ESECUTIVO Relativo a: Intervento finalizzato al Miglioramento

Dettagli

Capriate in legno I edizione aprile 2011. Indice Introduzione

Capriate in legno I edizione aprile 2011. Indice Introduzione Capriate in legno I edizione aprile 2011 Indice Introduzione 1. Il legno e sue applicazioni 1.1. Il legno come materiale da costruzione 1.2. diffusione del legno 1.3. Standardizzazione della produzione

Dettagli

AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1

AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1 Controllo del comportamento termoigrometrico nelle chiusure verticali opache AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1 Approfondimenti tecnici prestazione termoigrometrica spunti progettuali analisi ed esempi applicativi

Dettagli

ELIMINAZIONE PONTI TERMICI E RISCHIO MUFFA

ELIMINAZIONE PONTI TERMICI E RISCHIO MUFFA ISOLAMENTO A CAPPOTTO Scheda: L&C-TS 02 Lime&Cork TECHNIC SCHOOL è un iniziativa aziendale di informazione tecnica rivolta alla diffusione di una cultura dell edilizia di qualità. L isolamento a cappotto

Dettagli

Il sistema della facciata ventilata è un rivestimento che nasce per rispondere alle esigenze estetiche e funzionali delle parete murarie; è un antico

Il sistema della facciata ventilata è un rivestimento che nasce per rispondere alle esigenze estetiche e funzionali delle parete murarie; è un antico La parete ventilata La Parete Ventilata METHODO Il sistema della facciata ventilata è un rivestimento che nasce per rispondere alle esigenze estetiche e funzionali delle parete murarie; è un antico sistema

Dettagli

STRUTTURE IN LEGNO: - Caratteristiche del legno strutturale - Unioni chiodate e bullonate - Verifica e consolidamento dei solai - Verifica e

STRUTTURE IN LEGNO: - Caratteristiche del legno strutturale - Unioni chiodate e bullonate - Verifica e consolidamento dei solai - Verifica e STRUTTURE IN LEGNO: - Caratteristiche del legno strutturale - Unioni chiodate e bullonate - Verifica e consolidamento dei solai - Verifica e consolidamento delle strutture di copertura - Strutture in legno

Dettagli

MARCOTHERM LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA SISTEMA DI ISOLAMENTO TERMICO ESTERNO A CAPPOTTO

MARCOTHERM LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA SISTEMA DI ISOLAMENTO TERMICO ESTERNO A CAPPOTTO MARCOTHERM LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA SISTEMA DI ISOLAMENTO TERMICO ESTERNO A CAPPOTTO NORME DI RIFERIMENTO SULL EFFICIENZA ENERGETICA A livello comunitario, le normative di riferimento in materia di

Dettagli

Industria resine e vernici per il legno IDROCOLOR

Industria resine e vernici per il legno IDROCOLOR Industria resine e vernici per il legno IDROCOLOR Industria resine e vernici per il legno La durata nel tempo è l aspetto principale da considerare quando si intende verniciare un manufatto in legno utilizzato

Dettagli

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis Corso di studi in Produzione e Protezione delle Piante e dei Sistemi del Verde BIOLOGIA del SUOLO Reazioni nel suolo Riguardano: Chimiche, poche Biologiche, la maggior parte

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione ROMANE 28-02-2007 16:20 Pagina VII Prefazione Presentazione XIII XVIII Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni 1.1 Introduzione 1 1.2 Leganti aerei e idraulici 2 1.3 Il gesso

Dettagli

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L edificio energeticamente efficiente, deve nascere già dal progetto architettonico orientamento dimensionamento delle superfici trasparenti

Dettagli

Introduzione 7. 1. Nozioni di base 9. 1.2 Attenuazione dei ponti termici 23. 2. Conseguenze dei ponti termici 31. 2.5 Formazione di muffa 40

Introduzione 7. 1. Nozioni di base 9. 1.2 Attenuazione dei ponti termici 23. 2. Conseguenze dei ponti termici 31. 2.5 Formazione di muffa 40 INDICE indice Introduzione 7 1. Nozioni di base 9 1.1 Fisica del ponte termico 14 1.2 Attenuazione dei ponti termici 23 2. Conseguenze dei ponti termici 31 2.1 Inefficienza energetica 31 2.2 Effetti igienico-sanitari

Dettagli

www.stones-baustoffe.de

www.stones-baustoffe.de Materiale per giunti naturalmente stabilizzato Posa in opera facile I Stabile e flessibile I A prova di erbacce Autoriparante I Ecologica I Priva di velature Grigio Basalto Beige STONES ECO FUGENSAND www.stones-baustoffe.de

Dettagli

Il ruolo della normativa tecnica nella progettazione e costruzione delle facciate

Il ruolo della normativa tecnica nella progettazione e costruzione delle facciate Workshop Questioni di facciata Facciate complesse per edifici @ Klimainfisso Bolzano, 7 marzo 2013 CATTEDRA UNCSAAL E POLITECNICO DI MILANO Progettazione dell involucro edilizio Il ruolo della normativa

Dettagli

LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO UNI UNI EN EN 1264/1-2-3-4 Presentazione a cura di: RDZ S.p.A. Configurazione della norma Configurazione della norma UNI UNI EN

Dettagli

Manuale per la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti

Manuale per la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti www.verniciaturacortevesio.com Manuale per la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti Cortevesio Piero & C. s.n.c. Strada Porini, 13 - Frazione Vaccheria - 12050 - Guarene (CN) Tel/Fax: +39 0173 211475

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni 1 Azioni sulle costruzioni Classificazione Un modello completo di una azione descrive diverse proprietà di una azione: intensità posizione direzione durata interazione

Dettagli

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono LA MATERIA 1 MATERIA PROPRIETÀ (caratteristiche) COMPOSIZIONE (struttura) FENOMENI (trasformazioni) Stati di aggregazione Solido Liquido Aeriforme Atomi che la compongono CHIMICI Dopo la trasformazione

Dettagli

Riduzione Odori e Grassi UV SMELL RK

Riduzione Odori e Grassi UV SMELL RK UV SMELL RK UV SMELL RK Apparecchio a Raggi UV-C + Ozono + TiOX per l abbattimento dei cattivi odori e dei grassi nelle cappe e soffitti aspiranti di grandi cucine. UV-SMELL-RK è un modulo emettitore UV-

Dettagli

ESTERNO ANTISCIVOLO. I listoni vanno immagazzinati al coperto ed in un luogo ben ventilato, evitando l esposizione diretta al sole

ESTERNO ANTISCIVOLO. I listoni vanno immagazzinati al coperto ed in un luogo ben ventilato, evitando l esposizione diretta al sole REGOLE PER LO STOCCAGGIO E LA POSA IN OPERA DEI PAVIMENTI PER ESTERNO ANTISCIVOLO COLLOCAMENTO DEI LISTONI STOCCAGGIO I listoni vanno immagazzinati al coperto ed in un luogo ben ventilato, evitando l esposizione

Dettagli

NASTRI SPECIALI NASTRI SPECIALI MAC AUTOADESIVI

NASTRI SPECIALI NASTRI SPECIALI MAC AUTOADESIVI NASTRI SPECIALI Studiati per soddisfare ogni esigenza nel mondo del fai da te e nelle piccole riparazioni domestiche. Sono tutti concepiti attraverso mirate politiche di ricerca e sviluppo per ottenere

Dettagli

STRUTTURE PER IL TEMPO LIBERO Verniciatura e manutenzione

STRUTTURE PER IL TEMPO LIBERO Verniciatura e manutenzione IMPREGNANTI ALL ACQUA RM 1010 TRASPARENTE RM 1210 CASTAGNO/NOCE CHIARO RM 1310 NOCE RM 1510 NOCE BRUNO STRUTTURE PER IL TEMPO LIBERO Verniciatura e manutenzione RM 1610 PINO / LARICE RM 1810 MOGANO RM

Dettagli

LEZIONE 7. PROGETTO DI STRUTTURE IN LEGNO Parte I. Modelli e criteri. Corso di TECNICA DELLE COSTRUZIONI Chiara CALDERINI A.A.

LEZIONE 7. PROGETTO DI STRUTTURE IN LEGNO Parte I. Modelli e criteri. Corso di TECNICA DELLE COSTRUZIONI Chiara CALDERINI A.A. Corso di TECNICA DELLE COSTRUZIONI Chiara CALDERINI A.A. 2007-2008 Facoltà di Architettura Università degli Studi di Genova LEZIONE 7 PROGETTO DI STRUTTURE IN LEGNO Parte I. Modelli e criteri IL MATERIALE

Dettagli

Termofisica dell involucro edilizio

Termofisica dell involucro edilizio Scuola Estiva di Fisica Tecnica 2008 Benevento, 7-11 luglio 2008 Termofisica dell involucro edilizio Problematiche termoigrometriche dell elemento di involucro edilizio opaco prof. ing. Anna Magrini, Università

Dettagli

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua tutta la linea SottoSopra Colore per Interni Pareti e Mobili TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua Libretto di istruzioni

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO POLITECNICO DI MILANO FACOLTÀ DI INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Corso di Ingegneria dei Sistemi Edilizi Corso di Patologia Edilizia e Diagnostica HW04: Perizia su un Serramento in Legno-Alluminio Docente:

Dettagli

LINEA UNIDRY. Stop alla muffa. UNISTARA DÀ NUOVO RESPIRO ALLA CASA

LINEA UNIDRY. Stop alla muffa. UNISTARA DÀ NUOVO RESPIRO ALLA CASA LINEA UNIDRY Stop alla muffa. UNISTARA DÀ NUOVO RESPIRO ALLA CASA UNIDRY Un ambiente sano e una bolletta leggera. La muffa che compare sui muri umidi (Stachybotrys) è un problema molto diffuso nelle case,

Dettagli