Funghi lignicoli e carie del legno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Funghi lignicoli e carie del legno"

Transcript

1 Funghi lignicoli e carie del legno Grottammare 2013 Valentin Lobis Merano (BZ)

2 La dinamica del marciume Tracheomicosi Marciume nella corteccia e nell alburno Marciume nel durame

3 Tracheomicosi Funghi vascolari: il loro micelio si sviluppa prevalentemente all interno dei vasi conduttori delle piante, determinandone un occlusione parziale o totale, con conseguente interruzione del flusso linfatico. Il loro insediamento avviene p.es.: - attraverso ferite fresche sul fusto e sui rami; -mediante infezioni dirette nei fasci vascolari dei capillari radicali da parte di patogeni presenti nel terreno. Tra i principali agenti sono: Ophiostoma ulmi, O. novo-ulmi (Grafiosi dell'olmo) Ceratocystis fimbriata (Cancro colorato del Platano) Fusarium sp. Verticillium sp.

4 Marciume nell alburno Questi funghi entrano nel legno generalmente attraverso ferite nella corteccia. La carie si sviluppa tra corteccia, tessuto cambiale e alburno. Solo pochi funghi hanno la capacità di degradare questo legno: contenuto idrico altissimo e cellule parenchimatiche molto attive. Esempi: Inonotus hispidus Phellinus sp. Fomipotsis pinicola (Picea) Armillaria sp. Stereum sp.

5 Marciume nel durame Questi funghi entrano nel legno mediante tagli di potatura, moncherini o ferite alle radici. La carie si sviluppa dal centro verso l esterno del cilindro legnoso. Tessuti più vecchi, cellule lignificate e morte, sostanze estrattive conservanti come tannini, resine, terpeni, fenoli, luogo inospitale per microorganismi, Resistenza alta al bio-degradamento mediante organismi xilofagi. Esempi: Laetiporus sulphureus Kretzschmaria deusta Polyporus squamosus Fomipotsis pinicola (Pinus)..

6 Sintomi di riconoscimento Fessure nella corteccia Carie e Cavità Deficit di crescita Depressioni nel fusto

7 Diverse reazioni dell albero alle cavità di carie Con crescita adattata: - La sezione trasversale è indebolita all interno da una cavità. La formazione di incrementi diametrali riduce il rischio di cedimento.

8 Diverse reazioni dell albero alle cavità di carie Senza crescita adattata: - L albero non si rinforza più con la formazione di fibre legnose e perciò potrebbe essere instabile.

9 Carie, vitalità e danni alla chioma In alberi con carie estesa la vitalità e le condizioni della chioma sono alterate solo se il cambio ed i tessuti che conducono acqua sono danneggiati. Anche nel caso di carie estese, i sintomi all interno della chioma non sono visibili se il cambio o lo xilema rimangono intatti..o il danno è compensato dallo sviluppo di radici avventizie.

10 DODIT Schwarze, F. et. al.: Holzzersetzende Pilze an Bäumen Progressione del processo di degrado dall interno verso l esterno: A) Senza ferita esterna, manca la barriera 4 B) Con ferita esterna, la barriera 4 protegge i nuovi tessuti

11 Marciume soffice Ospite Decadimento esteso nell albero vivo: Latifoglie e conifere Funghi Deuteromiceti, Ascomiceti, Basidiomiceti Degradazione Cellulosa ed emicellulosa in misura crescente lignina Consistenza Cellulosa ed emicellulosa, in misura crescente lignina Resistenza Tra marciume bruno e marciume bianco: elevata rigidità, rottura fragile

12 Carie bianca Ospite Funghi Degrado Marciume simultaneo Delignificazione selettiva Latifoglie, raramente conifere Latifoglie e conifere Basidiomiceti, Ascomiceti lignina, emicellulosa e cellulosa prima lignina, emicellulosa, più tardi anche cellulosa Consistenza fragile fibrosa Resistenza riduzione della resistenza alla flessione inizialmente leggero aumento della resistenza alla flessione

13 Carie bruna Ospite Conifere, alcune latifoglie Funghi Basidiomiceti (spesso Polyporacae) Degradazione Cellulosa ed emicellulosa Consistenza friabile, struttura cubica Resistenza Riduzione della resistenza alla flessione

Un mondo di soluzioni...

Un mondo di soluzioni... Un mondo di soluzioni... LIGNUM HYDROMIL! test d invecchiamento accelerato! test di resistenza ai funghi A cura del laboratorio di ricerca e sviluppo di HDG - Edizione Maggio 2007 RESISTENZA ALL'INVECCHIAMENTO

Dettagli

Estratto dell intervento in Commissione Ecologia del giorno 23.06.08 Il verde pubblico di Mariano Comense: censimento, monitoraggio, manutenzione

Estratto dell intervento in Commissione Ecologia del giorno 23.06.08 Il verde pubblico di Mariano Comense: censimento, monitoraggio, manutenzione Valutazione delle condizioni vegetative, fitosanitarie e strutturali dell esemplare di Faggio, Fagus sylvatica, radicato all interno di Parco Porta Spinola, nel Comune di Mariano Comense (CO) Estratto

Dettagli

The definitive version is available at: La versione definitiva è disponibile alla URL: [inserire URL sito editoriale]

The definitive version is available at: La versione definitiva è disponibile alla URL: [inserire URL sito editoriale] This is an author version of the contribution published on: Questa è la versione dell autore dell opera: [Gonthier P., Il Castagno, Edagricole, 2014, pagg. 163-167] The definitive version is available

Dettagli

progettazione di edifici con strutture portanti in legno 21 ottobre 2011 durabilità 1 arch. m.sc. andrea zanchetta

progettazione di edifici con strutture portanti in legno 21 ottobre 2011 durabilità 1 arch. m.sc. andrea zanchetta durabilità 1 Il legno è un materiale durabile? Sala del maggior consiglio, Palazzo Ducale Venezia XVI secolo principi generali Il legno è un materiale durabile? Analisi capriate di copertura Palazzo Ducale

Dettagli

PATOLOGIA FORESTALE. CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO BAUSINVE 2010 Biotici: Principali categorie di fattori avversi: Patologia vegetale

PATOLOGIA FORESTALE. CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO BAUSINVE 2010 Biotici: Principali categorie di fattori avversi: Patologia vegetale Principali categorie di fattori avversi: CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO BAUSINVE 2010 Biotici: Patologia vegetale Abiotici: funghi stress termici batteri stress idrici fitoplasmi carenza/eccesso di

Dettagli

-Briofite. - Piante vascolari

-Briofite. - Piante vascolari Domini Regni PROCARIOTI ARCHAEA BATTERI FUNGHI PROTISTI ALGHE EUCARIOTI PIANTE (ANIMALI) -Briofite - Piante vascolari Prive di semi Con semi Gimnosperme Angiosperme FUNGHI eucarioti-eterotrofi Funghi filamentosi

Dettagli

Progetto 1334.11 dagu - Comune Della Spezia

Progetto 1334.11 dagu - Comune Della Spezia Progetto 133.11 dagu - Comune Della Spezia Spett.le COMUNE DELLA SPEZIA Dipartimento II Servizi Tecnici e Opere Pubbliche Progettazione e Manutenzione Aree Verdi Alla cortese attenzione di: Agr. Andrea

Dettagli

Degradamento del legno. Sabrina Palanti CNR IVALSA

Degradamento del legno. Sabrina Palanti CNR IVALSA Degradamento del legno Sabrina Palanti CNR IVALSA Definizione di durabilità naturale del legno La durabilità naturale di una specie legnosa è definita come la sua resistenza intrinseca agli attacchi da

Dettagli

Foglio1 TOPONIMO COD SITO NOME AREA CPC SPECIE DIAMETRO STRADA DESCRIZIONE SINTETICA E PRESCRIZIONI DI INTERVENTO. Pagina 1

Foglio1 TOPONIMO COD SITO NOME AREA CPC SPECIE DIAMETRO STRADA DESCRIZIONE SINTETICA E PRESCRIZIONI DI INTERVENTO. Pagina 1 TOPONIMO COD SITO NOME AREA CPC SPECIE DIAMETRO STRADA Cupressus 13485 Via Vittorio Emanuele D 47,75 sempervirens DESCRIZIONE SINTETICA E PRESCRIZIONI DI INTERVENTO Pianta filata ad inclinazione elevata

Dettagli

Il Divulgatore N.3/ 2003 La qualità del verde Alberi nel paesaggio rurale e urbano"

Il Divulgatore N.3/ 2003 La qualità del verde Alberi nel paesaggio rurale e urbano Il Divulgatore N.3/ 2003 La qualità del verde Alberi nel paesaggio rurale e urbano" Giganti feriti Il rischio di schianto o di rottura è un problema da considerare attentamente negli alberi monumentali,

Dettagli

Il taglio nella potatura dell olivo

Il taglio nella potatura dell olivo Il taglio nella potatura dell olivo 27 10 2014 Slupatura è l intervento di cura sul tronco, contro la malattia chiamata CARIE o LUPA provocata da diversi tipi di funghi tra cui il FOMES FULVUS, il FOMES

Dettagli

Conoscere il legno. Essenze e cause di degrado.

Conoscere il legno. Essenze e cause di degrado. Dicembre 2007 EDILIZIA PROFESSIONALE Conoscere il legno. Essenze e cause di degrado. SigmaKalon Univer S.p.a. Via Monte Rosa, 7 28010 Cavallirio (NO) Tel. (0163) 806 611 Fax (0163) 806 696 info@sigmakalon.it

Dettagli

CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI. Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario

CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI. Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario Di cosa parleremo Perché il Servizio Fitosanitario? Alberi monumentali: i fondamentali Conservazione: cosa

Dettagli

Marinella Bosetto Irene Lozzi. Chimica del legno ARACNE

Marinella Bosetto Irene Lozzi. Chimica del legno ARACNE Marinella Bosetto Irene Lozzi Chimica del legno ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B 00173 Roma (06) 93781065 ISBN

Dettagli

LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE

LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE Il brico dalle mille idee... LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE Il legno all esterno e l impregnazione in autoclave 2 Il deterioramento del legno all esterno I manufatti in legno esposti all'esterno sono sottoposti

Dettagli

LA CAPITOZZATURA: COME ROVINARE UN ALBERO

LA CAPITOZZATURA: COME ROVINARE UN ALBERO LA CAPITOZZATURA: COME ROVINARE UN ALBERO LA CAPITOZZATURA Per capitozzatura si intende il taglio della parte apicale del fusto e di grossi rami la capitozzatura NON E UNA TECNICA DI POTATURA ma UN DANNEGGIAMENTO

Dettagli

Pisa, 10 giugno 2013. Alla c.a. Arch. Cinzia Forsi. Servizio Tecnico Comune di Calcinaia Sede

Pisa, 10 giugno 2013. Alla c.a. Arch. Cinzia Forsi. Servizio Tecnico Comune di Calcinaia Sede DESTEC UNIVERSITÀ DI PISA Prof. Agr. Fabrizio Cinelli Docente di Strutture Verdi e Paesaggio Dipartimento di Ingegneria dell Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni Civili Largo L. Lazzarino

Dettagli

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche:

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche: IL LEGNO 1 Perché è importante il legno? E stato il primo combustibile usato dall uomo per scaldarsi, per cuocere i cibi e fondere i metalli. E stato il primo materiale utilizzato per costruire case, recinti,

Dettagli

Valutazione della stabilità degli alberi ornamentali nella città di Torino

Valutazione della stabilità degli alberi ornamentali nella città di Torino Laurea specialistica in Gestione e tutela dell ambiente agro-forestale Valutazione della stabilità degli alberi ornamentali nella città di Torino Relatore Candidata Chiar.mo prof. Giacomo Lorenzini Annalisa

Dettagli

La prima cosa che dovremmo ricordarci pensando ad un

La prima cosa che dovremmo ricordarci pensando ad un COME FUNZIONA UN ALBERO di Mario Carminati e Massimo Ranghetti La prima cosa che dovremmo ricordarci pensando ad un albero è che si tratta di un essere vivente, proprio come noi. È un fatto scontato, certo,

Dettagli

Analisi di stabilità alberi con metodo V.T.A.

Analisi di stabilità alberi con metodo V.T.A. Cenni teorici VTA Le indagini sono state effettuate mediante utilizzo della tecnica V.T.A. (Visual Tree Assessment). Fine ultimo dell indagine è stabilire il grado di pericolosità degli alberi presi in

Dettagli

Xylella fastidiosa (Wells et al.)

Xylella fastidiosa (Wells et al.) SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE SISTEMATICA E DIFFUSIONE Xylella fastidiosa (Wells et al.) Xylella fastidiosa (XF) Welles et al. (1987) è un batterio gram-negativo non sporigeno appartenente alla famiglia

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO SCOPO DEGLI INCONTRI Fornire informazioni sulle modalità operative per la realizzazione del compostaggio domestico Fornire indicazioni sulle

Dettagli

Fin dall'antichità più preistorica il legno, è stato utilizzato dall'uomo non solo per riscaldarsi, ma anche per la costruzione di palafitte,

Fin dall'antichità più preistorica il legno, è stato utilizzato dall'uomo non solo per riscaldarsi, ma anche per la costruzione di palafitte, Fin dall'antichità più preistorica il legno, è stato utilizzato dall'uomo non solo per riscaldarsi, ma anche per la costruzione di palafitte, capanne, utensili. Erano di legno i pali per costruire le capanne.

Dettagli

FASCICOLO TECNICO TRATTAMENTI ANTITARLO SINOTAR. Presidio Medico Chirurgico Registrazione N. 18765. Prodotti per la conservazione e il restauro

FASCICOLO TECNICO TRATTAMENTI ANTITARLO SINOTAR. Presidio Medico Chirurgico Registrazione N. 18765. Prodotti per la conservazione e il restauro FASCICOLO TECNICO TRATTAMENTI ANTITARLO SINOTAR Presidio Medico Chirurgico Registrazione N. 18765 Prodotti per la conservazione e il restauro SINOTAR ANTITARLO PER LEGNO CARATTERISTICHE CHIMICO-FISICHE

Dettagli

Modalità di potatura del pioppeto per l ottimizzazione della qualità del legno. Gianni Facciotto

Modalità di potatura del pioppeto per l ottimizzazione della qualità del legno. Gianni Facciotto CRA-PLF FUORI FORESTA Incontro tecnico sulla pioppicoltura Modalità di potatura del pioppeto per l ottimizzazione della qualità del legno Gianni Facciotto Martedì 13 dicembre 201 Cremona Sommario La ramificazione

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

Ψ ATMOSFERA < Ψ SUOLO

Ψ ATMOSFERA < Ψ SUOLO Ψ ATMOSFERA < Ψ SUOLO 3 Questa differenza è la forza trainante dell H 2 0 da Suolo alla pianta all atmosfera 2 3 TAPPE principali nella traslocazione dell H 2 0 1 1. Trasporto centripeto, a breve distanza:

Dettagli

5 ALTERAZIONI DEL LEGNO

5 ALTERAZIONI DEL LEGNO 5 ALTERAZIONI DEL LEGNO La degradazione del legno consiste nella modificazione del legno per Apparenza; Struttura; composizione chimica: ad opera di fattori: abiotici climatici meccanici chimici termici

Dettagli

Aggiornamenti sulla carie dell actinidia. Di Marco S., Osti F. & Neri L.

Aggiornamenti sulla carie dell actinidia. Di Marco S., Osti F. & Neri L. Aggiornamenti sulla carie dell actinidia Di Marco S., Osti F. & Neri L. CNR IBIMET - Via Gobetti 101, Bologna Segnalazioni della malattia Prima segnalazione: anni 90 in impianti della Romagna ITALIA GRECIA

Dettagli

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns ORTICOLE IN SERRA Preparazione del terreno Trapianto Post-Trapianto Inizio accrescimento vegetativo Accrescimento vegetativo Fioritura Allegagione Ingrossamento bacche frutti Invaiatura Maturazione Obiettivo/Problema

Dettagli

UNITA di MISURA di VOLUME dei COMBUSTIBILI LEGNOSI. Numeri e nozioni di Xiloenergetica. www.agriforenergy.com QUADRO DI RIFERIMENTO

UNITA di MISURA di VOLUME dei COMBUSTIBILI LEGNOSI. Numeri e nozioni di Xiloenergetica. www.agriforenergy.com QUADRO DI RIFERIMENTO Numeri e nozioni di Xiloenergetica Per richiedere il volume rivolgersi a: Settore Politiche Forestali della Regione Piemonte Corso Stati Uniti, 21-10128 TORINO E_mail: tosettore.foreste14-@regione.piemonte.it

Dettagli

Periodo di potature? Fate attenzione...

Periodo di potature? Fate attenzione... Periodo di potature? Fate attenzione... Gli alberi non sono tutti uguali e non si potano tutti allo stesso modo o con la stessa frequenza. La potatura delle specie arboree viene, infatti, effettuata per

Dettagli

LEGNO: caratteristiche fisiche e meccaniche

LEGNO: caratteristiche fisiche e meccaniche LEGNO: caratteristiche fisiche e meccaniche Alessandra Marini Università di Bergamo alessandra.marini@unibg.it LEGNO Le prestazioni meccaniche del legno sono intimamente connesse all origine naturale del

Dettagli

BONDEX I DANNI PER IL LEGNO Nemici del legno Raggi - UV il legno diventa grigio. Usura, Inquinamento e temperature Umidità il carico dell umidità provoca lo scaturire e dimiminuire del legno e porta alla

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica IL LEGNO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica IL LEGNO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Corso di Tecnologia di chimica applicata Tesina IL LEGNO Docente: Prof. G. Siracusa Allievi: Giuseppe Aloini

Dettagli

Settore Parco e Villa Reale Ufficio Manutenzione Verde

Settore Parco e Villa Reale Ufficio Manutenzione Verde A partire dal giorno 08 aprile, prenderanno avvio i lavori di abbattimento di n 2 alberi monumentali di Sophora japonica radicati nel pratone retrostante la Villa Reale, i quali manifestano gravi problematiche

Dettagli

Lo Monaco Angela 2, Moretti Nicola 3, Picchio Rodolfo 1, Quartulli Stefano 2 Todaro Luigi 2

Lo Monaco Angela 2, Moretti Nicola 3, Picchio Rodolfo 1, Quartulli Stefano 2 Todaro Luigi 2 Caratteristiche tecnologiche del legno proveniente da una fustaia di pino e da un ceduo di roverella percorsi da incendio rispettivamente in località Calambrone (PI) e Umbertide (PG). 1 Lo Monaco Angela

Dettagli

Olivo: longevità e resistenza

Olivo: longevità e resistenza Olivo: longevità e resistenza Olivo: longevità e resistenza Olivo: longevitàe resistenza Fra le piante arboree l olivo si distingue per la sua longevità e robustezza: esistono esemplari millenari. Resiste

Dettagli

Matteo Bracalini, Perla Terreni, Riziero Tiberi, Tiziana Panzavolta, Francesco Croci

Matteo Bracalini, Perla Terreni, Riziero Tiberi, Tiziana Panzavolta, Francesco Croci Matteo Bracalini, Perla Terreni, Riziero Tiberi, Tiziana Panzavolta, Francesco Croci DIBA, Università degli Studi di Firenze e-mail: rtiberi@unifi.it Insetti fitofagi di Pinus pinea Leptoglossus occidentalis

Dettagli

PRODUZIONE DEI TRONCHI

PRODUZIONE DEI TRONCHI MATERIALI: LEGNO IERI E OGGI Cent anni fa: il banco era di legno massello Oggi: il banco è di ferro e truciolare laminato QUANDO IL LEGNO ENTRAVA OVUNQUE 1) Macchinari 2) Strutture per le case 3) Mezzi

Dettagli

CHOLLEY PHYTOCELL BOOSTER

CHOLLEY PHYTOCELL BOOSTER CHOLLEY PHYTOCELL BOOSTER CHOLLEY PHYTOCELL BOOSTER: prodigioso prodotto cosmetico caratterizzato da un effetto lifting e da un intensa azione anti-rughe. Sfrutta le ultimissime innovazioni della bioingegneria

Dettagli

RELAZIONE FITOSTATICA

RELAZIONE FITOSTATICA COMUNE DI ALFEDENA INDAGINE FITOSTATICA SU UN ESEMPLARE ARBOREO MONUMENTALE FEBBRAIO 2013 RELAZIONE FITOSTATICA Dott. For. Dora CIMINI Dott. For. Roberto MARTINIS (Studio Planta) Dott. For. Andrea RETTORI

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno-

CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno- CORSO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DEGLI EDIFICI A.A. 2010-2011 CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno- CONSOLIDAMENTO DEL LEGNO BIODEGRADATO Prima che il legno affetto da degrado

Dettagli

LE MATERIE PRIME LE MATERIE PRIME PER PRODURRE CARTA. La carta è un prodotto costituito sostanze di carica minerali

LE MATERIE PRIME LE MATERIE PRIME PER PRODURRE CARTA. La carta è un prodotto costituito sostanze di carica minerali LE MATERIE PRIME PER PRODURRE CARTA La carta è un prodotto costituito fibre vegetali sostanze di carica minerali fibre lunghe, provenienti in massima parte da legni di resinoso (pino, abete, larice); fibre

Dettagli

Giornate tecniche 2011

Giornate tecniche 2011 Giornate tecniche 2011 Seminario: Aspetti applicativi della potatura delle piante ornamentali Relatore: dott. agr. Antonio Sagaria Data: 13 febbraio 2011 DICHIO vivai garden DICHIO vivai garden Un albero

Dettagli

10 comandamenti per il lavoro con mordenti

10 comandamenti per il lavoro con mordenti Come tanti altri lavori nel settore del trattamento delle superfici del legno, anche la preparazione del lavoro con mordenti inizia già nella scelta accurata del legno e impiallacciatura. Una grande differenza

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado G.F. da Tolmezzo. CORSO DI TECNOLOGIA Studio dei materiali IL LEGNO

Scuola Secondaria di Primo Grado G.F. da Tolmezzo. CORSO DI TECNOLOGIA Studio dei materiali IL LEGNO Scuola Secondaria di Primo Grado G.F. da Tolmezzo CORSO DI TECNOLOGIA Studio dei materiali IL LEGNO IL LEGNO E uno dei materiali più antichi ed ha rappresentato per l uomo il modo di risolvere, per molti

Dettagli

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature Ruredil Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature murature Ripristino Consolidamento DISSESTO Le strutture in muratura sono organismi complessi, i cui diversi componenti devono essere presi

Dettagli

Le malattie del legno

Le malattie del legno Le malattie del legno della vite di origine fungina A cura di: Salvatorica Serra Dipartimento di Protezione delle Piante - Università di Sassari Renzo Peretto Dipartimento Produzioni Vegetali - Agenzia

Dettagli

La rimozione delle garze tradizionali causa dolore, trauma e danneggia il tessuto di granulazione

La rimozione delle garze tradizionali causa dolore, trauma e danneggia il tessuto di granulazione Medicazioni avanzate Clinica Dermatologica Università di Pisa Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia Direttore : Prof. G.Cervadoro Medicazioni avanzate: definizione Materiale di copertura

Dettagli

Chiave di campo per il riconoscimento delle specie più comuni di funghi agenti di carie su piante in piedi

Chiave di campo per il riconoscimento delle specie più comuni di funghi agenti di carie su piante in piedi Chiave di campo per il riconoscimento delle specie più comuni di funghi agenti di carie su piante in piedi Paolo GONTHIER e Giovanni NICOLOTTI Università di Torino, Dipartimento di Valorizzazione e Protezione

Dettagli

Il Divulgatore n 1/2009 ACTINIDIA Le avversità da controllare in campo

Il Divulgatore n 1/2009 ACTINIDIA Le avversità da controllare in campo Il Divulgatore n 1/2009 ACTINIDIA Le avversità da controllare in campo Fra le coltura frutticole l actinidia è una delle meno suscettibili agli attacchi di fitofagi e patogeni. Alcune malattie, però, come

Dettagli

ABC. L per la potatura e la cura degli alberi ornamentali e da frutta

ABC. L per la potatura e la cura degli alberi ornamentali e da frutta ABC L per la potatura e la cura degli alberi ornamentali e da frutta Consigli per la cura degli alberi Non è necessario essere professionisti per curare e potare alberi da frutto ed ornamentali. Di seguito

Dettagli

Team dedicati e impegnati. Goëmar E-training : formazione individuale e on-line

Team dedicati e impegnati. Goëmar E-training : formazione individuale e on-line Team dedicati e impegnati GOËMAR per soddisfare al meglio le esigenze dei coltivatori è presente con i suoi partner in tutti i continenti. La società implementa le proprie competenze attraverso rigorosi

Dettagli

POTATURA DEL PLATANO A SENIGALLIA

POTATURA DEL PLATANO A SENIGALLIA POTATURA DEL PLATANO A SENIGALLIA Gruppo di lavoro Davide Neri (prof. Arboricoltura Università Politecnica delle Marche) Alberto Minelli (prof. Parchi e giardini Università di Bologna) Stefano Api (geometra

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

LEZIONE 7. PROGETTO DI STRUTTURE IN LEGNO Parte I. Modelli e criteri. Corso di TECNICA DELLE COSTRUZIONI Chiara CALDERINI A.A.

LEZIONE 7. PROGETTO DI STRUTTURE IN LEGNO Parte I. Modelli e criteri. Corso di TECNICA DELLE COSTRUZIONI Chiara CALDERINI A.A. Corso di TECNICA DELLE COSTRUZIONI Chiara CALDERINI A.A. 2007-2008 Facoltà di Architettura Università degli Studi di Genova LEZIONE 7 PROGETTO DI STRUTTURE IN LEGNO Parte I. Modelli e criteri IL MATERIALE

Dettagli

Il patrimonio arboreo è una risorsa importante del nostro

Il patrimonio arboreo è una risorsa importante del nostro BUONE PRATICHE PER LA CURA DEGLI ALBERI di Mario Carminati e Massimo Ranghetti Come far crescere bene un albero Il patrimonio arboreo è una risorsa importante del nostro territorio. Ecco alcune indicazioni

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

Comune di CARMIANO. Provincia di LECCE PIANO DI MANUTENZIONE

Comune di CARMIANO. Provincia di LECCE PIANO DI MANUTENZIONE Comune di CARMIANO Provincia di LECCE PIANO DI MANUTENZIONE Struttura portante l ascensore della Scuola Primaria "Archimede Lecciso" via Stazione - Carmiano Sommario Il piano di manutenzione è il documento

Dettagli

Settore Infrastrutture, Interventi Strategici e Mobilità

Settore Infrastrutture, Interventi Strategici e Mobilità ALLEGATO 3 Settore Infrastrutture, Interventi Strategici e Mobilità Oggetto Lavori di manutenzione ordinaria del verde, per la rete stradale della Provincia di Monza e Brianza (anno 2012 2013) CUP B86G12000110003

Dettagli

RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio

RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio Via Volpare 104/B - 37069 Villafranca di Verona (VR) IT tel. / fax (+39) 045 6300192 - cell. (+39) 348 0069434 website: www.riccadona.it e-mail: info@riccadona.it

Dettagli

Book TRATTAMENTO DEL LEGNO

Book TRATTAMENTO DEL LEGNO TRATTAMENTO DEL LEGNO CAP Arreghini. Cultura della qualità. Un costante processo di evoluzione e di innovazione abbraccia da sempre tutte le attività di CAP Arreghini. L azienda gode infatti della Certificazione

Dettagli

LESIONI SCHELETRICHE

LESIONI SCHELETRICHE LESIONI SCHELETRICHE LESIONI MUSCOLO - SCHELETRICHE Anatomia dell APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano è costituito da 208 ossa di diversi tipi: OSSA BREVI (es.vertebre) OSSA PIATTE (es. SCAPOLA, BACINO)

Dettagli

IL POTERE CALORIFICO DEL LEGNO di Bernardo Hellrigl

IL POTERE CALORIFICO DEL LEGNO di Bernardo Hellrigl Torna all indice Foto: A. Raise IL POTERE CALORIFICO DEL LEGNO di Bernardo Hellrigl Relatore Stefano Grigolato Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali Università degli Studi di Padova Progetto

Dettagli

Vivaio aperto - Perugia

Vivaio aperto - Perugia Vivaio aperto - Perugia Corso di potatura dei frutti INTRODUZIONE ALLA POTATURA 13 e 20 Febbraio 2010 - Bricocenter Perugia Estratto lezione dott. Agronomo Luca Crotti Questo documento è un estratto del

Dettagli

SOMMARIO. Pag. 1 a 17

SOMMARIO. Pag. 1 a 17 SOMMARIO MANUALE D'USO... 2 Strutture in fondazione... 2 Cordoli barriere antirumore... 2 Plinto torre faro... 2 Strutture di elevazione... 2 Profilati HEA 160 ed elementi di collegamento in acciaio per

Dettagli

SCOPRI IL POTERE DELL ALOE

SCOPRI IL POTERE DELL ALOE SCOPRI IL POTERE DELL ALOE Che cos è la collezione Aloe Vera? La Collezione Aloe Vera consiste in cosmetici di alta qualità, caratterizzati da formule delicate e realizzati a base di aloe vera certificata,

Dettagli

2) Il potere calorifico della biomassa ligno-cellulosica varia secondo. Fonte: catalogo Unical. % di umidità. Potere calorifico Kcal / Kg

2) Il potere calorifico della biomassa ligno-cellulosica varia secondo. Fonte: catalogo Unical. % di umidità. Potere calorifico Kcal / Kg Capitolo IV IL LEGNO Il legno è prodotto da alberi ed arbusti appartenenti alle più svariate specie botaniche presenti nel nostro pianeta. Le principali sostanze che lo compongono sono: cellulosa (40-50

Dettagli

Altri materiali biodegradabili: segatura, trucioli di legno non trattato, tovagliolini di carta bianchi

Altri materiali biodegradabili: segatura, trucioli di legno non trattato, tovagliolini di carta bianchi 1. Cos è Il compostaggio è il risultato di un nuovo modo di trattare i rifiuti organici e vegetali. È semplice: noi tutti produciamo una certa quantità di rifiuti ogni giorno. Parte dei rifiuti prodotti

Dettagli

POTATURE? Limitate ed equilibrate

POTATURE? Limitate ed equilibrate POTATURE? Limitate ed equilibrate Gli interventi cesori, circoscritti il più possibile alla fase di allevamento, vanno programmati sulla base di obiettivi chiari e nel rispetto di un corretto rapporto

Dettagli

LA POTATURA DEGLI ALBERI ORNAMENTALI

LA POTATURA DEGLI ALBERI ORNAMENTALI LA POTATURA DEGLI ALBERI ORNAMENTALI di Marcello Parisini e Eraldo Antonini, foto di Eraldo Antonini, immagini a computer di Marcello Parisini, disegni di Lucia Mezzetti e Giovanni Munari (Giardini, febbraio

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE STABILITA ALBERATURE

SCHEDA DI VALUTAZIONE STABILITA ALBERATURE SHE I VLUTZIONE STILIT LERTURE ata: aprile 2010 odice: 201 Specie: Platanus hybrida Età anni: 25-30 Ø cm: 25 irc. cm: 80 ltezza m: 10 RII OLLETTO FUSTO HIOM SITO non visibili regolare regolare regolare

Dettagli

Principali tipologie di terreno

Principali tipologie di terreno Principali tipologie di terreno Terreni derivati da rocce sedimentarie (NON COESIVI): Sabbie Ghiaie Terreni derivati da rocce scistose (COESIVI): Argille Limi Terreni di derivazione organica: Torbe Terreno

Dettagli

Intervento comprensivo di ogni onere, macchina operatrice, attrezzatura, terreno vegetale o : esemplari di altezza da 6 m a 12 m 154,562 20,09 134,47

Intervento comprensivo di ogni onere, macchina operatrice, attrezzatura, terreno vegetale o : esemplari di altezza da 6 m a 12 m 154,562 20,09 134,47 descrizione ribasso % costo unitario n. Abbattimento di alberi adulti a chioma espansa in parchi e giardini. Intervento comprensivo di ogni onere, macchina operatrice, attrezzatura, raccolta e conferimento

Dettagli

STIMULSKIN PLUS CRÈME LIFTING DIVINE

STIMULSKIN PLUS CRÈME LIFTING DIVINE Novità in Farmacia da gennaio 2009 STIMULSKIN PLUS CRÈME LIFTING DIVINE 50 ml - 180,00* Il passare del tempo lascia inconfondibili segni sulla pelle: linee sottili, rughe, macchie scure, segni di disidratazione,

Dettagli

MATERIALI CELLULOSICI

MATERIALI CELLULOSICI MATERIALI CELLULOSICI I materiali cellulosici nei beni culturali sono il legno, la carta e i tessuti. I loro costituenti principali sono la lignina, le emicellulose e la cellulosa, che rappresentano. Il

Dettagli

Nuove biotecnologie: insetti e biocarburanti

Nuove biotecnologie: insetti e biocarburanti Xxxx Xxx Gli insetti xilofagi come fonte di enzimi per ottenere bioetanolo da biomasse lignocellulosiche Nuove biotecnologie: insetti e biocarburanti di Gabriella Butera Australia centrale. A sinistra

Dettagli

Trattamento endoterapico Nuovo Metodo Corradi

Trattamento endoterapico Nuovo Metodo Corradi Trattamento endoterapico Nuovo Metodo Corradi Cristiano Scapini, Marco Bassani GESTIONE ENDOTERAPIA ARBOREA In collaborazione con Gea snc Via Betlemme 39, Lugagnano di Sona (Vr) Italia Tel : (+39) 045

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA (Provincia di Roma)

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA (Provincia di Roma) COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA (Provincia di Roma) SETTORE VI UFFICIO AMBIENTE Servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti urbani, servizi di igiene urbana e servizi accessori CAPITOLATO DI

Dettagli

Il futuro ha radici antiche

Il futuro ha radici antiche Il futuro ha radici antiche La bellezza dei Monumenti della Natura SALVA LARTE Sicilia Regione Siciliana Assessorato dei Beni Culturali e dell Identità siciliana Regione Siciliana Assessorato al Turismo

Dettagli

Relatore: Dott. Giovanni Alberton Collaboratori: Agrotecnico Andrea Capuzzo Agrotecnico Laura Schiavon

Relatore: Dott. Giovanni Alberton Collaboratori: Agrotecnico Andrea Capuzzo Agrotecnico Laura Schiavon IL PICCOLO MANUALE DE LA POTATURA DELLE PIANTE DA FRUTTO Relatore: Dott. Giovanni Alberton Collaboratori: Agrotecnico Andrea Capuzzo Agrotecnico Laura Schiavon La potatura consiste in una gamma di interventi

Dettagli

Esercitazione Funghi e Vegetali simbionti (Licheni)

Esercitazione Funghi e Vegetali simbionti (Licheni) Esercitazione Funghi e Vegetali simbionti (Licheni) Lab. Botanica Sistematica applicata 2010/2011 - Dott.ssa V. Savo I funghi sono organismi: eterotrofi: sono privi di cloroplasti, non possono compiere

Dettagli

Studio generale della condizione degli alberi Raccomandazioni per la loro salvaguardia e gestione

Studio generale della condizione degli alberi Raccomandazioni per la loro salvaguardia e gestione Associazione Amici di Villa Borghese - Roma Isola di Antichi platani orientali di Villa Borghese Studio generale della condizione degli alberi Raccomandazioni per la loro salvaguardia e gestione Pascal

Dettagli

Classificazione. Sono diversi i criteri di classificazione del legno, in base alla durezza si distinguono in:

Classificazione. Sono diversi i criteri di classificazione del legno, in base alla durezza si distinguono in: Classificazione Sono diversi i criteri di classificazione del legno, in base alla durezza si distinguono in: Legni dolci: - Conifere leggere, legni a scarso contenuto resinoso, si degradano facilmente

Dettagli

AMIANTO. L'amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa della classe dei silicati

AMIANTO. L'amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa della classe dei silicati AMIANTO L'amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa della classe dei silicati L'amianto resiste al fuoco e al calore, all'azione di agenti biologici, agenti chimici, all abrasione e usura fonoassorbente

Dettagli

ELENCO PREZZI MANUTENZIONE AREE A VERDE IMPIANTI

ELENCO PREZZI MANUTENZIONE AREE A VERDE IMPIANTI ELENCO PREZZI MANUTENZIONE AREE A VERDE IMPIANTI 1) Operaio Specializzato Prezzo a ora 22,54 2) Operaio Qualificato Prezzo a ora 20,43 3) Autocarro con gru ruotante con braccio articolato MTT 26000 kg

Dettagli

LEGNA CIPPATO E PELLET Produzione, requisiti qualitativi, compravendita, mercato e prezzi

LEGNA CIPPATO E PELLET Produzione, requisiti qualitativi, compravendita, mercato e prezzi www.biomasstradecentres.eu LEGNA CIPPATO E PELLET Produzione, requisiti qualitativi, compravendita, mercato e prezzi Valter Francescato AIEL www.aiel.cia.it Potere calorifico Se riferito all unità di

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Caduta dei capelli? Il comeback per i vostri capelli.

Caduta dei capelli? Il comeback per i vostri capelli. Caduta dei capelli? Il comeback per i vostri capelli. I capelli sani danno risalto alla bellezza A prima vista i capelli non sembrerebbero avere effettivamente alcuna rilevanza sostanziale sotto il profilo

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

Capriate in legno I edizione aprile 2011. Indice Introduzione

Capriate in legno I edizione aprile 2011. Indice Introduzione Capriate in legno I edizione aprile 2011 Indice Introduzione 1. Il legno e sue applicazioni 1.1. Il legno come materiale da costruzione 1.2. diffusione del legno 1.3. Standardizzazione della produzione

Dettagli

www.stihl.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.stihl.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.stihl.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

30 Anni DI TRADIZIONE

30 Anni DI TRADIZIONE T R AT TA M E N T I D I L U S S O P E R I T U O I C A P E L L I Paul Mitchell all Awapuhi Farm, 1983 30 Anni DI TRADIZIONE Per secoli i nativi Hawaiani hanno usato il succo fragrante del fiore di Awapuhi

Dettagli

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO Operazioni PREPARAZIONE DEL TERRENO Il terreno ideale da giardino è quello con tessitura argillosa-sabbiosa, friabile. Se il terreno dovesse essere pesante e compatto bisognerà correggerlo incorporando

Dettagli

PRINCIPALI PROBLEMATICHE FITOSANITARIE DEL VERDE ORNAMENTALE E FORESTALE IN PROVINCIA DI PARMA

PRINCIPALI PROBLEMATICHE FITOSANITARIE DEL VERDE ORNAMENTALE E FORESTALE IN PROVINCIA DI PARMA PRINCIPALI PROBLEMATICHE FITOSANITARIE DEL VERDE ORNAMENTALE E FORESTALE IN PROVINCIA DI PARMA Edizione 2013 In collaborazione con a cura di DELVAGO CHIARA Tecnico agronomo / Ispettore fitosanitario CONSORZIO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 425/2013 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 425/2013 DELLA COMMISSIONE L 127/12 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 9.5.2013 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 425/2013 DELLA COMMISSIONE del 7 maggio 2013 recante approvazione di una modifica minore del disciplinare di una

Dettagli

Tagliati per la potatura GARDENA Attrezzi da taglio

Tagliati per la potatura GARDENA Attrezzi da taglio Tagliati per la potatura GARDENA Attrezzi da taglio...e il verde vive Qualità e comfort per un taglio migliore La potatura rende bello il giardino! Non è un segreto; solo se potate con regolarità e in

Dettagli

1) non deve portare a rottura il terreno sottostante. 2) non deve indurre nel terreno cedimenti eccessivi

1) non deve portare a rottura il terreno sottostante. 2) non deve indurre nel terreno cedimenti eccessivi SICUREZZA e FUNZIONALITÀ delle strutture in elevazione (edificio in c.a., rilevato, etc.) sono garantite anche da alcuni requisiti che il SISTEMA FONDALE deve rispettare. In particolare il carico trasmesso

Dettagli