PROGETTO G.I.A. (Giovani Impresa Alpignano)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO G.I.A. (Giovani Impresa Alpignano)"

Transcript

1 PROGETTO G.I.A. (Giovani Impresa Alpignano) Premessa: Il presente progetto è un'opportunità di sostegno all'imprenditorialità giovanile, rivolta a tutti coloro che hanno tra i 18 e i 30. L'iniziativa è finalizzata a sostenere la realizzazione di nuove idee imprenditoriali sul territorio, attraverso una funzione di animazione territoriale volta a verificare le intenzioni imprenditoriali o di sviluppo di impresa che emergono dal territorio. I progetti ritenuti più idonei, potranno successivamente rivolgersi ai servizi istituzionali già esistenti di sostegno all'impresa. La Città offre formazione, orientamento e accompagnamento ai soggetti candidati ed un contributo economico fino a 4000,00 euro alle idee valutate maggiormente valide. Art. 1 Finalità. 1. Offrire formazione e accompagnamento ai giovani portatori di idee potenzialmente valide ma prive di una guida per avviarle; 2. Valorizzare le competenze giovanili, far emergere talenti e passioni per fare impresa; 3. Fornire ai giovani un'opportunità in più di inserirsi nel mondo del lavoro; 4. Premiare l'inventiva, la capacità di organizzarsi e di investire. Il contributo economico erogato alle idee ritenute valide costituisce un incentivo concreto all'avvio della realizzazione di una propria idea, ancorché ancora poco definita; Art. 2 Requisiti per la partecipazione

2 Al concorso possono partecipare giovani singolarmente oppure in gruppo. Tutti i giovani partecipanti dovranno possedere i seguenti requisiti: avere un età compresa tra i 18 anni e i 30 anni; per i gruppi, è necessario che almeno il 60% del gruppo soddisfi i criteri di età previsti dal presente bando; non essere già imprenditori (a qualsiasi titolo, partita Iva, libero professionista, ditta individuale, socio di società o cooperativa, ecc); non ricoprire alcuna carica di responsabilità o far parte del direttivo di alcuna associazione; Essere residenti in uno dei comuni del Patto Territoriale Zona Ovest. Nel caso di gruppi, almeno il 60% dei componenti deve essere in possesso di tale requisito ed il referente del progetto deve essere residente in uno dei comuni sopraelencati; Ciascun partecipante potrà presentare una sola domanda di candidatura. Art. 3.1 Fasi del progetto 1. entro il 20 marzo 2015: raccolta candidature. 2. entro il 17 aprile 2015: presentazione dei progetti definitivi. 3. entro il 30 aprile 2015: valutazione delle idee più valide ed erogazione del contributo economico. I soggetti interessati alla presentazione di una proposta progettuale potranno richiedere, prima della scadenza del presente bando, un supporto alla predisposizione e stesura del progetto, rivolgendosi all'ufficio Giovani del Comune di Alpignano, tel Art. 3.2 Cosa offre il progetto. FORMAZIONE Il progetto offre possibilità di usufruire di un laboratorio di formazione e accompagnamento della durata totale di 12 ore, finalizzato a verificare la fattibilità dell'idea e a supportarne la realizzazione. Tale percorso sarà organizzato come segue:

3 1 incontro di gruppo: 30 marzo 2015, dalle ore 9,30 alle ore 13,30, presso i locali dell'ufficio Giovani di Alpignano, via Boneschi, Alpignano. 2 Incontri individuali: da concordare. La partecipazione alla formazione è un requisito indispensabile per la candidatura di un progetto; solo i partecipanti a tale laboratorio potranno proseguire nelle fasi successive. CONTRIBUTO ECONOMICO: I 3 progetti selezionati, sulla base di una graduatoria redatta su criteri di valutazione presentati successivamente (art. 4. Criteri di valutazione), potranno usufruire di un premio del valore massimo di 4000,00 euro (quattromila/00), utile all'avvio dell'idea progettuale. Art.4 Criteri di valutazione Ogni progetto I progetti verranno valutati da una Commissione tecnica, composta da un referente del M.I.P. (Servizio Mettersi in Proprio) un referente del Patto Territoriale Zona Ovest, un esperto di progettazione dell'istituto agrario Dalmasso di Pianezza, un referente dell'amministrazione comunale di Alpignano. sulla base dei seguenti criteri: Fattibilità : punteggio massimo 30 punti. Originalità ed innovatività dell idea: punteggio massimo 35 punti. Qualità del progetto (efficacia, impatto): punteggio massimo 30 punti. Caratteristiche, esperienza e competenze dei soggetti partecipanti in relazione alla proposta progettuale: punteggio massimo 20 punti. Prospettive e sostenibilità futura del progetto: massimo 30 punti. Idea collegata alle tematiche: ambiente, sviluppo agroalimentare, sviluppo sostenibile, cultura e tempo libero, nuove tecnologie, servizi alla persona, artigianato: 15 punti. La graduatoria finale sarà costituita dalla somma dei punteggi assegnati rispetto ai suddetti criteri. I progetti devono raggiungere un punteggio minimo di 100 punti per essere ammissibili, con non

4 meno di 20 punti nel criterio di Fattibilità. Il giudizio della Commissione di valutazione è insindacabile. Non verranno valutati: i progetti privi di sottoscrizione; i progetti presentati da soggetti che non possiedono i requisiti previsti; i progetti non presentati sull apposita modulistica predisposta; i progetti non correlati della documentazione richiesta; i progetti presentati oltre la scadenza. I progetti di soggetti che non abbiamo preso parte al percorso formativo progetti che hanno una sede operativa diversa da quella del comune di Alpignano; progetti le cui azioni ricadano esclusivamente su un territorio diverso da quello del comune di Alpignano; Art. 5 Presentazione delle domande La documentazione necessaria per la partecipazione al bando è la seguente: 1. la domanda di partecipazione, redatta sull apposita modulistica; 2. fotocopia del documento di identità (fronte e retro) e del codice fiscale (di tutti i partecipanti nel caso di gruppo informale); 3. curriculum vitae, possibilmente in formato Europass (di tutti i partecipanti nel caso di gruppo informale). La documentazione dovrà essere trasmessa esclusivamente a mano, in busta chiusa entro il termine perentorio delle ore 12,00 del 20 marzo 2015 presso l'ufficio Protocollo del Comune di Alpignano, viale Vittoria, Alpignano (TO), nei seguenti giorni e orari: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,45; martedì e giovedì anche dalle 14,30 alle 17,00. Tutta la documentazione ed in particolare i moduli per la partecipazione, potranno essere scaricati dal sito oppure ritirati presso: Comune di Alpignano Ufficio Giovani Informagiovani, via Boneschi, Alpignano (TO). Orario: lunedì, mercoledì, venerdì 8, ; martedì e giovedì 14,30

5 17.00; Gli elaborati dovranno essere presentati in forma dattiloscritta con eventualmente allegate fotografie, disegni o elaborati grafici/tecnici che rendano più chiaro ciò che si vuole esprimere. Art. 6.1 Spese ammissibili sono ammesse le seguenti tipologie di spese: Consulenze di figure professionali esterne al gruppo proponente il progetto; Servizi necessari alla realizzazione del progetto; Acquisto di beni e attrezzature per un valore unitario inferiore a 1000,00 Art. 6.2 Modalità di erogazione dei contributi. Il premio assegnato al progetto selezionato potrà essere utilizzato per coprire tutte o parte delle spese ammissibili elencate nel progetto e verrà liquidato nella seguente modalità: 70% all atto del provvedimento di concessione del contributo, a seguito della valutazione della Commissione. Saldo a seguito della presentazione e avvenuta approvazione della rendicontazione delle spese redatta su apposita modulistica predisposta dall'ufficio Politiche giovanili del Comune di Alpignano, corredata della documentazione (fatture/ricevute/scontrini/ecc.), nonché della relazione di valutazione del progetto. La rendicontazione finale dovrà pervenire all'ufficio Politiche giovanili del Comune di Alpignano entro 30 giorni dalla liquidazione del saldo. Qualora l ammontare della spesa complessiva effettivamente sostenuta per la realizzazione del progetto risultasse inferiore all entità del contributo assegnato, si procederà al re introito delle somme già erogate in eccedenza o alla ridefinizione del saldo. In caso di non conclusione del progetto, l'individuo/gruppo è tenuto a restituire la quota di contributo concesso sottratte le spese già effettuate e rendicontate. Non sono previste estensioni del contributo da parte del Comune di Alpignano, qualora l'ammontare della spesa superi il contributo di 4000,00.

6 Art. 7 Informazioni Per informazioni è possibile rivolgersi all Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Alpignano, via Boneschi, ,Alpignano (TO). tel Orario: lunedì, mercoledì, venerdì 8, ; martedì e giovedì 14, E' possibile consultare il sito: Alpignano, Il Funzionario del Settore L Assessore alle Politiche Giovanili

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

E un impresa essere giovani

E un impresa essere giovani SERVIZIO SCUOLA DI MUSICA, GIOVANI E POLITICHE INTERSETTORIALI Orario al pubblico: Lunedì e Giovedì 9.00-13.00 / 15.00-17.00 Martedì e Venerdì 9.00-13.00 Mercoledì chiuso Via Migliorati 1-59100 Prato Tel.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI IDEE DI AUTO IMPRENDITORIALITA' E PROGETTI DI VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI

BANDO DI CONCORSO DI IDEE DI AUTO IMPRENDITORIALITA' E PROGETTI DI VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI IL BANDO È PROMOSSO DAI DISTRETTI DI VARESE, LUINO E SARONNO D.d.u.o n. 1258 del 19.02.2015. Determinazione in ordine della DGR n. X/2679 del 21.11.2014: approvazione dell'avviso per la presentazione di

Dettagli

1) SOGGETTI AMMISSIBILI

1) SOGGETTI AMMISSIBILI BANDO PER L EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN EVENTO DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O GRUPPI INFORMALI GIOVANILI. Ciessevi, Centro

Dettagli

viva donna AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

viva donna AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Il Comune di Napoli nell ambito degli interventi finalizzati allo sviluppo ed alla coesione ha approvato il Programma Donne per lo sviluppo urbano (con risorse

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Comune di Portici GiovInArt - Un percorso giovanile attraverso l arte, l innovazione e l artigianato AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Il

Dettagli

SOMMARIO. Bando per il sostegno della progettazione e dell adozione di politiche in materia di energia. Anno 2004. pag. 1

SOMMARIO. Bando per il sostegno della progettazione e dell adozione di politiche in materia di energia. Anno 2004. pag. 1 SOSTEGNO ALLA PROGETTAZIONE E ALL ADOZIONE DI POLITICHE SUL RISPARMIO ENERGETICO E LE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA PER GLI ENTI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DI TORINO SOMMARIO ART. 1 - FINALITÀ... 2 ART. 2

Dettagli

Regione Puglia. Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Settore Politiche Giovanili e Sport. Bando di concorso

Regione Puglia. Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Settore Politiche Giovanili e Sport. Bando di concorso Regione Puglia Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva Settore Politiche Giovanili e Sport PRINCIPI ATTIVI Giovani idee per una Puglia migliore Bando di concorso Art. 1 - Descrizione dell iniziativa

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE PREMESSA Il Centro di Servizio VOL.TO, nel perseguire l obiettivo di sostenere e qualificare l attività di

Dettagli

SCADENZA 7 DICEMBRE 2015. Art. 1 Finalità

SCADENZA 7 DICEMBRE 2015. Art. 1 Finalità AVVISO DI SELEZIONE PER INDIVIDUARE N. 20 ASPIRANTI IMPRENDITORI DA AMMETTERE AL PERCORSO GRATUITO DI ACCOMPAGNAMENTO ALL IMPRENDITORIALITA TALENT DRESSAGE SCADENZA 7 DICEMBRE 2015 Art. 1 Finalità La Camera

Dettagli

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI CITTÀ DI RAGUSA CENTRO RISORSE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE INCUBATORE D IMPRESA 2011 AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI RIVOLTO AD ASPIRANTI IMPRENDITORI/IMPRENDITRICI PER ESSERE AMMESSI

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

FARE IMPRESA CREATIVA

FARE IMPRESA CREATIVA FARE IMPRESA CREATIVA FINALITA DEL BANDO Lo scopo dell iniziativa è valorizzare lo sviluppo creativo di giovani professioniste/professionisti nelle professioni dello spettacolo dal vivo, del multimediale

Dettagli

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa 1. DESCRIZIONE E OBIETTIVO Coopstartup Puglia è un progetto di Legacoop Puglia per la nascita di nuove idee di impresa improntate

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Art. 1 FINALITÀ E OGGETTO La Provincia di Milano intende

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani BANDO DI CONCORSO CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani INDICE: Art. 1 Finalità Art. 2 Indirizzi di programma ed obiettivi Art. 3 Procedure e termini di presentazione delle domande Art. 4 Requisiti

Dettagli

Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE

Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE 1. PREMESSA Manital, con la collaborazione della Compagnia di San Paolo ha istituito il Fondo Risorsa Canavese, con

Dettagli

FONDARE IMPRESA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER N. 10 PROGETTI DI IMPRESA

FONDARE IMPRESA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER N. 10 PROGETTI DI IMPRESA FONDARE IMPRESA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER N. 10 PROGETTI DI IMPRESA A. Obiettivo La Fondazione Cassa di Risparmio di Fano individua come obiettivo specifico per l anno 2012 la partecipazione

Dettagli

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale 1^ EDIZIONE Premessa La BCC dell Alta Brianza - Alzate Brianza Via IV Novembre 549 istituisce il primo concorso per la migliore

Dettagli

Bando per la concessione di contributi

Bando per la concessione di contributi Allegato A 2015 Bando per la concessione di contributi L Assessorato alle Politiche scolastiche e giovani intende promuovere la realizzazione di iniziative a favore del protagonismo giovanile attraverso

Dettagli

BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE

BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE Approvato con Determinazione Dirigenziale n 757 del 24/06/2015 BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SERVIZI ISTITUZIONALI E ALLE IMPRESE Premesso che : al fine

Dettagli

Coopstartup FarmAbility

Coopstartup FarmAbility Coopstartup FarmAbility Bando per la selezione di idee di impresa cooperativa innovativa nell agroalimentare Art. 1 Contesto e obiettivi Coopstartup FarmAbility è un progetto sperimentale per favorire

Dettagli

BANDO PER PARTECIPARE AL SERVIZIO CIVILE LOCALE 2013 rivolto a giovani tra i 18 e i 25 anni

BANDO PER PARTECIPARE AL SERVIZIO CIVILE LOCALE 2013 rivolto a giovani tra i 18 e i 25 anni BANDO PER PARTECIPARE AL SERVIZIO CIVILE LOCALE 2013 rivolto a giovani tra i 18 e i 25 anni Premessa L Amministrazione Comunale di Collegno indice per l anno 2013 il presente bando per partecipare al Servizio

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente

PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente BANDO PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE 1. Oggetto e finalità L Assessorato all Ambiente

Dettagli

POLIS. Laboratori di Innovazione. Avviso riguardante progetti di innovazione sociale proposti e realizzati da giovani con apposito finanziamento

POLIS. Laboratori di Innovazione. Avviso riguardante progetti di innovazione sociale proposti e realizzati da giovani con apposito finanziamento POLIS Piattaforma Operativa Laboratori di Innovazione Sociale Avviso riguardante progetti di innovazione sociale proposti e realizzati da giovani con apposito finanziamento Sommario: 1. Premessa 2. Obiettivi

Dettagli

IL CONCORSO DELLE IDEE

IL CONCORSO DELLE IDEE Progetto Punto e Linea una rete di community hub nella periferia sud ovest di Milano In collaborazione con IL CONCORSO DELLE IDEE Il Consorzio SiR nell ambito del progetto propone: un concorso a sostegno

Dettagli

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto

COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DESTINATI ALLE NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI E ALLE IMPRESE APPROVATO con deliberazione del C.C. n 69 del 30.11.2011

Dettagli

ALLEGATO A Atto di indirizzo

ALLEGATO A Atto di indirizzo ALLEGATO A Atto di indirizzo Programma di finanziamento degli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo degli immobili destinati ad asilo nido e/o micro-nido comunali

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI BRESCIA

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI BRESCIA COMUNE DI BRESCIA SETTORE SICUREZZA URBANA E PROTEZIONE CIVILE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI BRESCIA TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

Dettagli

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero Bando Start Intep PER LA SELEZIONE DI IDEE IMPRENDITORIALI PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA FINALIZZATI ALLA COSTITUZIONE DI IMPRESE START UP Premessa La presente procedura viene bandita

Dettagli

1. DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA

1. DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA IL COMUNE DI CREMONA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI PROMUOVE IL BANDO THINKTOWN per l assegnazione di contributi a gruppi ed associazioni giovanili per la realizzazione di progetti innovativi 1. DESCRIZIONE

Dettagli

I candidati ammessi al progetto saranno coinvolti nelle seguenti attività informative e orientative:

I candidati ammessi al progetto saranno coinvolti nelle seguenti attività informative e orientative: Città di Carmagnola AVVISO PUBBLICO PER IL PROGETTO MESTIERI LAVORO Accompagnamento al lavoro e inserimento in tirocinio PROGETTO RIVOLTO A 35 GIOVANI TRA I 18 E I 23 ANNI AI SENSI DELLA DELIBERAZIONE

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

FARE IMPRESA CREATIVA

FARE IMPRESA CREATIVA FARE IMPRESA CREATIVA FINALITA DEL BANDO Lo scopo dell iniziativa è valorizzare lo sviluppo creativo di giovani professioniste/professionisti nelle professioni dello spettacolo dal vivo, del multimediale

Dettagli

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO BANDO SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO ANNO 2009 42 1. I progetti 1. L idea nasce dalla consapevolezza che il Servizio Civile Nazionale rappresenta per molti giovani una significativa opportunità di crescita

Dettagli

Art. 2 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DOMANDA E REQUISITI DI AMMISSIBILITA

Art. 2 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DOMANDA E REQUISITI DI AMMISSIBILITA pro Bando per il sostegno di progetti a favore dei Centri Sociali per anziani della provincia di Milano (D.G.P. atti n. 283290 13.3\2008\405 /2008 del /12/2008) ART. 1. - OGGETTO La Provincia di Milano

Dettagli

1. DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA

1. DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA IL COMUNE DI CREMONA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI PROMUOVE IL BANDO THINK TOWN seconda edizione per l assegnazione di contributi a gruppi ed associazioni giovanili per la realizzazione di progetti innovativi

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 2 Ricerca applicata in campo medico 2015/2016 Istruzione Universitaria e Ricerca 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1

Dettagli

Bando di Concorso Edizione 2015

Bando di Concorso Edizione 2015 Bando di Concorso Edizione 2015 Save Town - Factory è l avviso pubblico promosso dall Associazione Warrols, in partnership con il Gruppo Mangini, destinato ad under45 che intendono sviluppare nuove idee

Dettagli

AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso.

AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso. AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso. ASSUMI UNO BRAVO COME TE. Invitalia offre tre differenti opportunità di autoimpiego a chi non ha un lavoro e vuole avviare un attività in proprio: il lavoro

Dettagli

BANDO I GO! Impresa, Giovani, Innovazione

BANDO I GO! Impresa, Giovani, Innovazione BANDO I GO! Impresa, Giovani, Innovazione 1. Descrizione e obiettivi del Bando Upi Toscana, nell ambito del progetto I GO! Impresa Giovani, Occupazione, finanziato da UPI Nazionale su bando Azione Province

Dettagli

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI Prot. n. Budrio, BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, A FRONTE DI SPESE SOSTENUTE, AD IMPRESE ARTIGIANE CON SEDE LEGALE E/O OPERATIVA IN BUDRIO E COMUNQUE OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE- ANNO 2010.

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

Bando di idee per la creazione d Impresa

Bando di idee per la creazione d Impresa Bando di idee per la creazione d Impresa VISTA la delibera di Giunta Provinciale n. 575 del 04/01/2010 prot. 162 che ha approvato il progetto Faimpresa. PREMESSO che -il progetto Faimpresa è un'occasione

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa.

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Art. 1 Obiettivi del Bando Promuovere l avvio di progetti imprenditoriali

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

IMPRONTE SOCIALI Concorso di idee LA MIGLIORE IDEA IMPRENDITORIALE

IMPRONTE SOCIALI Concorso di idee LA MIGLIORE IDEA IMPRENDITORIALE IMPRONTE SOCIALI Concorso di idee LA MIGLIORE IDEA IMPRENDITORIALE ART. 1 PREMESSA La Cooperativa Sociale Studio e Progetto 2 ONLUS, con il contributo di UniCredit Foundation, nell ambito del Progetto

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI

BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI REALIZZATO NELL'AMBITO DEL PIANO LOCALE DELL IMMIGRAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI RIVOLTI AI SETTORI SOCIO-OCCUPAZIONALE, INFORMATIVO E INTERCULTURALE

Dettagli

Start Cup Bologna-Progettando 2008

Start Cup Bologna-Progettando 2008 Start Cup Bologna-Progettando 2008 dedicato ad aspiranti imprenditori della Provincia di Bologna per l assegnazione di 5.000,00 sottoforma di contributo a fondo perduto Bando 9 1. DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA

Dettagli

Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO

Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO Titolo: DALL IDEA ALL IMPRESA Iniziativa per il sostegno alla nascita e alla crescita di nuove realtà imprenditoriali REGOLAMENTO ART. 1 OGGETTO E FINALITA Il Gruppo Giovani

Dettagli

ASP POVERI VERGOGNOSI

ASP POVERI VERGOGNOSI ASP POVERI VERGOGNOSI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI CONSULENZA SPECIALISTICA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE ASSICURAZIONI E DIRITTO AMMINISTRATIVO ai sensi del Regolamento dei lavori,

Dettagli

Programma di integrazione sociale e scolastica degli immigrati non comunitari terza annualità 2009 (anno scol. 2010-2011) Avviso

Programma di integrazione sociale e scolastica degli immigrati non comunitari terza annualità 2009 (anno scol. 2010-2011) Avviso Programma di integrazione sociale e scolastica degli immigrati non comunitari terza annualità 2009 (anno scol. 2010-2011) Avviso 1 1. PREMESSA Con deliberazione n.57 del 12 Luglio 2007 il Consiglio Regionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

PROPOSTE DI IDEE E PROGETTI INNOVATIVI

PROPOSTE DI IDEE E PROGETTI INNOVATIVI ALTO TAVOLIERE INSIEME Laboratori Urbani di Apricena, Lesina, San Paolo di Civitate Serracapriola e Poggio Imperiale REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE PER L EMIGRAZIONE 2015 Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE PER L EMIGRAZIONE 2015 Esercizio Finanziario 2015 Allegato alla Delib.G.R. n. 23/4 del 12.5.2015 PROGRAMMA ANNUALE PER L EMIGRAZIONE 2015 Esercizio Finanziario 2015 Disponibilità finanziaria Per il sostegno alle spese di funzionamento e allo svolgimento

Dettagli

PROGRAMMA CREA-ATTIVA-MENTE Progetto PugliApedali

PROGRAMMA CREA-ATTIVA-MENTE Progetto PugliApedali ALLEGATO 1 REGIONE PUGLIA Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e Mobilità Area Politiche per la Mobilità e Qualità Urbana SERVIZIO RETI E INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITÀ UFFICIO RETI DELLA MOBILITÀ

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO

COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE FINALIZZATO

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PER IL SERVIZIO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI MARRADI. VISTE le seguenti

Dettagli

IL RESPONABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONABILE DEL SERVIZIO AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI PROMOZIONE, TURISTICA, CULTURALE, SPORTIVA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DA PARTE DEL COMUNE DI LERICI ANNO 2016 IL RESPONABILE DEL SERVIZIO - Ritenuto

Dettagli

CARTA GIOVANI PROGETTO BANDO ALLE CIANCE

CARTA GIOVANI PROGETTO BANDO ALLE CIANCE CARTA GIOVANI Su iniziativa dei comuni di Sommacampagna (capofila), Pescantina, Bussolengo, Sona, Pastrengo, Villafranca, Povegliano, Peschiera, Castelnuovo, Lazise, Bardolino ALLEGATO A) PROGETTO BANDO

Dettagli

Al Sindaco del Comune di:

Al Sindaco del Comune di: Prot. n.1225 del 16/01/13 Al Sindaco del Comune di: 1. Caivano (NA) 2. Cesa (CE) 3. Ottaviano (NA) 4. Calvizzano (NA) Oggetto: LETTERA DI INVITO PER EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AI COMUNI CONSORZIATIPER

Dettagli

SETTORE POLITICHE SOCIALI

SETTORE POLITICHE SOCIALI SETTORE POLITICHE SOCIALI BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACCESSO A CORSI DI FORMAZIONE RIVOLTO A RAGAZZI/E APPARTENENTI A NUCLEI MONOGENITORIALI. Con testamento olografo datato

Dettagli

BANDO DIAMO CREDITO AI GIOVANI IMPRENDITORI

BANDO DIAMO CREDITO AI GIOVANI IMPRENDITORI Settore Comunicazione, Turismo, Spettacolo che Giovanili e pari opportunità BANDO DIAMO CREDITO AI GIOVANI IMPRENDITORI Scadenza 1^ fase: 30 agosto 2012 2^ fase: 30 dicembre 2012 1. Finalità e obiettivi

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU Assessorato Politiche del Lavoro SETTORE LAVORO

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU Assessorato Politiche del Lavoro SETTORE LAVORO PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU Assessorato Politiche del Lavoro SETTORE LAVORO BANDO PUBBLICO PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO AI SENSI DELLA LEGGE 68/99 DESTINATI

Dettagli

COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco

COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRI VANTAGGI ECONOMICI A FAVORE DI GRUPPI E ASSOCIAZIONI GIOVANILI, NONCHE DI ASSOCIAZIONI

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

A U T O I M P I E G O. Diventa imprenditore di te stesso

A U T O I M P I E G O. Diventa imprenditore di te stesso A U T O I M P I E G O. Diventa imprenditore di te stesso Di cosa si tratta. La legge che agevola l Autoimpiego (D. Lgs. 185/00, Titolo II) costituisce il principale strumento di sostegno alla realizzazione

Dettagli

Comune di Sinnai Provincia di Cagliari

Comune di Sinnai Provincia di Cagliari Comune di Sinnai Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DI NUOVA FORMAZIONE L.R. 24 dicembre 1998, n. 37, Art. 19 1 Art. 1 Oggetto del Regolamento Principi 1) Il

Dettagli

BANDO SENIOR CAPITAL

BANDO SENIOR CAPITAL BANDO SENIOR CAPITAL BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE, INTERESSATE A PRESENTARE PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI UNO SPORTELLO DELLE COMPETENZE

Dettagli

CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE

CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE che Giovanili e pari opportunità CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE Scadenza bando: 1 fase 30.06.2012 2 fase 30.10.2012 3 fase 28.02.2013

Dettagli

BANDO PER CONCORSO DI IDEE SUL TEMA DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA E DELLA CULTURA DEL VOLONTARIATO

BANDO PER CONCORSO DI IDEE SUL TEMA DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA E DELLA CULTURA DEL VOLONTARIATO BANDO PER CONCORSO DI IDEE SUL TEMA DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA E DELLA CULTURA DEL VOLONTARIATO 1. OGGETTO Il Settore Politiche Sociali ed Istruzione del Comune di Mendicino, intende promuovere un iniziativa

Dettagli

CONCORSO D IDEE VERSO EXPO START UP

CONCORSO D IDEE VERSO EXPO START UP YEP CONCORSO D IDEE VERSO EXPO START UP TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA: il giorno 30 maggio alle ore 12.00 vedi art. 8 MODALITA PARTECIPAZIONE: - invio tramite pec - consegna a mano - consegna attraverso

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

Bando di Finanziamento in servizi per concorsi di idee e di progettazione BANDO BANDO

Bando di Finanziamento in servizi per concorsi di idee e di progettazione BANDO BANDO BANDO BANDO edizione 2015 Indice Articolo 1 - Premessa... 2 Articolo 2 - Finalità e obiettivi del bando... 2 Articolo 3 - Ente banditore ed erogatore del sostegno... 3 Articolo 4 - Il sostegno messo a

Dettagli

BANDO PUBBLICO. Articolo 1- DESCRIZIONE DEL PROGETTO E DELLE ATTIVITA

BANDO PUBBLICO. Articolo 1- DESCRIZIONE DEL PROGETTO E DELLE ATTIVITA ISTRUZIONE E POLITICHE GIOVANILI PROVINCIA DI FROSINONE POLITICHE GIOVANILI COMUNE di PALIANO Provincia di Frosinone BANDO PUBBLICO per l individuazione di 20 giovani da inserire in qualità di beneficiari

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Incubatore di impresa giovanile concessione temporanea di spazio pubblico Centro di Incontro Centroanchio

BANDO DI CONCORSO. Incubatore di impresa giovanile concessione temporanea di spazio pubblico Centro di Incontro Centroanchio Allegato B) alla determina dirigenziale n.... del... BANDO DI CONCORSO Incubatore di impresa giovanile concessione temporanea di spazio pubblico Centro di Incontro Centroanchio ART. 1: FINALITA Il concorso

Dettagli

Determ. n. - N. P.G.

Determ. n. - N. P.G. COMUNE DI BRESCIA Determinazione dirigenziale Determ. n. - N. P.G. OGGETTO: Settore Giovani, Sport e Innovazione. Iniziativa GIOVANI STRATEGIE PER LO SVILUPPO DEL PROTAGONI- SMO E DELL AUTONOMIA DEGLI

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA Art. 1 - Premesse Il Comune di Amaroni promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio denominato Maestra Gina, grazie a Venanzio

Dettagli

BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate

BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate Il contesto L emarginazione sociale è un fenomeno che affligge

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative.

Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative. Allegato A Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative. 1. Soggetti beneficiari Sono beneficiarie di contributi di

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA BANDO PER IL SOSTEGNO ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA FINALITA E RISORSE La Provincia di Milano intende rafforzare in modo particolare la competitività di alcuni settori

Dettagli

Invito a presentare proposte per l animazione degli eventi Settimana DESS 2014 Per una buona Educ-Azione in Genova 24-27 novembre.

Invito a presentare proposte per l animazione degli eventi Settimana DESS 2014 Per una buona Educ-Azione in Genova 24-27 novembre. Invito a presentare proposte per l animazione degli eventi Settimana DESS 2014 Per una buona Educ-Azione in Genova 24-27 novembre. Premessa Regione Liguria, consapevole della necessità di continue e incisive

Dettagli

Art 1 Finalità del Bando. Art 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Beneficiari. Art. 4 Interventi finanziabili

Art 1 Finalità del Bando. Art 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Beneficiari. Art. 4 Interventi finanziabili Bando per il finanziamento di interventi edilizi da realizzare su strutture a sostegno dei centri di aggregazione giovanile. Art. 24 della legge regionale 22 marzo 2012 n. 5 (Legge per l autonomia dei

Dettagli

deve pervenire in originale, consegnata a mano, entro il termine di 30 giorni

deve pervenire in originale, consegnata a mano, entro il termine di 30 giorni Bando per il finanziamento di interventi edilizi da realizzare su strutture a sostegno dei centri di aggregazione giovanile. Art. 24 della legge regionale 22 marzo 2012 n. 5 (Legge per l autonomia dei

Dettagli

PRINCIPI ATTIVI 2012

PRINCIPI ATTIVI 2012 REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale PRINCIPI ATTIVI 2012 Giovani idee per una Puglia migliore Bando di concorso

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

GiovanImpresA2 Tirocini formativi all estero Programa LLP Leonardo da Vinci Misura PLM

GiovanImpresA2 Tirocini formativi all estero Programa LLP Leonardo da Vinci Misura PLM AVVISO DI SELEZIONE La Società Cooperativa Sociale Vedogiovane, in qualità di ente promotore-organismo di coordinamento, in partenariato con Provincia di Vercelli, Camera di Commercio di Vercelli, Consulta

Dettagli

PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA TRANI

PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA TRANI PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA TRANI BANDO PROGETTO CREATTIVITA Premessa Il presente bando si colloca nell'ambito del progetto CreAttività, presentato per il cofinanziamento dalla Provincia di Barletta Andria

Dettagli

BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2015

BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2015 Comune di Civezzano Comune di Baselga di Pinè Comune di Bedollo Comune di Fornace BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2015 Raccolta proposte di progetto 1. OGGETTO DEL BANDO Il Piano Giovani di Zona dei Comuni

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE Termine ultimo di presentazione della domanda: 17 novembre 2014 1. Oggetto Obiettivo del bando è assicurare adeguato sostegno alle famiglie potenziando i servizi per l infanzia

Dettagli

PREMIO IMPRESA ENERGIA, TURISMO E AMBIENTE

PREMIO IMPRESA ENERGIA, TURISMO E AMBIENTE PREMIO IMPRESA ENERGIA, TURISMO E AMBIENTE 2ª edizione - Bando di concorso 2011 SOMMARIO Art. 1: Finalità, soggetti promotori e obiettivi...3 Art. 2: Destinatari dell iniziativa...3 Art. 3: Sezioni del

Dettagli