Scheduling di processi HRT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheduling di processi HRT"

Transcript

1 Scheduling di processi HRT Primo modello per la schedulazione di processi periodici N processi P1, P2,, PN indipendenti senza vincoli di precedenza, senza risorse condivise; ogni processo Pj (j = 1, 2,,N) è: periodico, con periodo Tj prefissato, caratterizzato da un tempo massimo di esecuzione Cj prefissato, con Cj < Tj, caratterizzato da una deadline Dj = Tj; l esecuzione dei processi è affidata ad un sistema di elaborazione monoprocessore; il tempo impiegato dal processore per operare una commutazione di contesto tra processi è trascurabile. Teorema sulla schedulabilità Condizione necessaria (ma in generale non sufficiente) affinché un insieme di N processi periodici sia schedulabile è che il risultante fattore di utilizzazione del processore sia non superiore a 1: Il j-esimo termine della sommatoria rappresenta la frazione dell iperperiodo H = mcm (T1, T2,, TN) richiesta per l esecuzione di Pj. 1. Schedulazione Clock-Driven Schedulazione di tipo: off-line: pianificata a priori; guaranteed: rispetta i vincoli temporali di tutti i processi; non-preemptive: l'esecuzione di un processo non può essere sospesa; I parametri temporali non subiscono variazioni a run-time; Tutti i vincoli temporali vengono soddisfatti a priori; Lo schedule viene costruito con riferimento al generico iperperiodo; Lo schedule risultante è di norma esplicitato in termini di una tabella; Lo scheduler, a run-time e avvalendosi di un timer hardware che genera interrupt negli istanti decisionali, ciclicamente interpreta il contenuto della tabella, riprogrammando il timer se necessario, selezionando il processo/i da schedulare e ponendosi in attesa del successivo interrupt. Abbiamo il Timer-Driven Scheduler (istanti decisionali non equidistanti) e il Cyclic Executive (istanti decisionali equidistanti). 1.2 Approccio Cyclic Executive Scenario più elementare: costruzione di un feasible schedule per un insieme di N 1

2 processi semplicemente periodici (ovvero con periodi in relazione armonica, cioè multipli del più piccolo di essi). 1.3 Dimensionamento del ciclo maggiore (o iperperiodo) (1) M = iperperiodo = mcm(t 1,, T N ) 1.4 Dimensionamento del ciclo minore ( o frame) (2) M mod m = 0 garantisce che un ciclo maggiore consista di un numero finito di cicli minori: n cm = M/m ; (3) m C i, i garantisce che ogni job sia eseguito all'interno di un ciclo minore ( no job preemption ); (4) m T i, i garantisce l'esecuzione in ogni ciclo maggiore del numero di job associati a ciascun processo: n Ji = M/T i, i ; (5) 2m mcd (m, T i ) \ T i, i garantisce la condizione di no job overrun ; 1.5 Pianificazione L esecuzione del k-esimo (k=1,,n Ji ) job J ik del processo P i (i=1,,n) può essere pianificata nel j-esimo (j=1,,n cm ) ciclo minore c j se e soltanto se: (k-1) T i (j-1)m jm k T i C i m- s C s, s P s S j, dove Sj denota l'insieme dei processi la cui esecuzione è già stata pianifica in cj. Criteri di associazione job ciclo minore : 1. precedenza ai job di processi con frequenza di esecuzione più elevata; 2. precedenza ai job con tempo di esecuzione più elevato; 3. precedenza ai cicli minori con minor tempo residuo libero. 1.6 Costruzione di un feasible schedule 2

3 1.6 Partizionamento dei processi Non sempre esiste un feasible schedule; in tali casi occorre partizionare il processo (o i processi) con maggiore tempo di esecuzione in sottoprocessi ( job slicing ), rilassando così il vincolo (3): P i (C i,t i ) P i (C i ',T i '), P i (C i,t i ), con C i ' + C i +... = C i ed i vincoli P i > P i 2. Schedulazione Priority-Driven Ad ogni processo è staticamente o dinamicamente associata una priorità in dipendenza dei corrispondenti requisiti temporali. Ad ogni processo è dinamicamente associata una informazione che ne identifica lo stato ai fini della esecuzione: processo IDLE; processo READY; processo RUNNING; L esecuzione di un processo è sospesa se un altro processo di priorità superiore è pronto per l esecuzione (PREEMPTION). 2.1 Algoritmo Rate Monotonic Priority Ordering Ad ogni processo è staticamente associata una priorità direttamente proporzionale alla corrispondente frequenza di esecuzione: 2.2 Analisi di schedulabilità p(p j ) = p j 1 / T j = 1 / D j (j = 1, 2,,N) Costruzione di diagrammi temporali che evidenziano l'evoluzione dei processi dal punto di vista dell'esecuzione esito sempre conclusivo; Applicazione di criteri basati sul fattore di utilizzazione del processore da 3

4 parte dei (singoli) processi esito non sempre conclusivo; Calcolo dei tempi di risposta dei singoli processi esito sempre conclusivo; 2.3 Condizione necessaria e sufficiente Una condizione necessaria e sufficiente di una proposizione è quell'evento che è vero se e solo se la proposizione è vera. La condizione necessaria è quella che deve essere soddisfatta affinché la proposizione sia vera. La condizione sufficiente è quella che, se soddisfatta, garantisce la verità della proposizione. Un algoritmo o test per la verifica della schedulabilità pone una condizione che se: sufficiente ma non necessaria: da risposta definitiva se verificata ma non definitiva se non verificata; necessaria e sufficiente: da risposta definitiva se verificata o non; necessaria ma non sufficiente: da risposta definitiva se non verificata ma non definitiva in caso contrario. 2.4 Analisi di schedulabilità attraverso diagrammi temporali U 1 è condizione sufficiente per la schedulabilità di un insieme di processi semplicemente periodici ; in caso contrario la schedulabilità è garantita se per ogni processo è rispettata la prima deadline a partire dalla condizione più sfavorevole di contemporanea attivazione del processo stesso e di tutti i processi di priorità superiore (istante critico). 2.5 Test di schedulabilità basato sul fattore di utilizzazione del processore ( Liu-Layland) Condizione sufficiente (ma non necessaria) affinché un insieme di N processi sia schedulabile con l algoritmo RMPO è che: U U RMPO (N) = N(2 1/N 1) L'applicazione di un algoritmo di scheduling determina il partizionamento dello spazio dei processi in tre sottospazi disgiunti: quello dei processi non schedulabili, quello dei processi difficilmente schedulabili e quello dei processi schedulabili. L'insieme di processi che costituiscono il limite superiore minimo del fattore di utilizzazione viene detto least upper bound. Corollario del teorema di Liu-Layland: U RMPO (U 1,U 2,...,U N ) = Π j=1..n (1+U j ) Altri test di schedulabilità dipendenti dai parametri dei processi 1. Test di Kuo-Mok: condizione sufficiente ma non necessaria; 2. Test di Burchard:? 3. Test di Han: condizione sufficiente ma non necessaria; 4

5 2.7 Analisi della schedulabilità basata sul calcolo dei tempi di risposta 1. Audsley: risposta sempre conclusiva; 3. Estensione del modello per la schedulazione di processi periodici ed aperiodici I processi sporadici impongono vincoli più stringenti per quanto concerne il tempo di completamento della loro esecuzione (processi urgenti): j Dj < Tj. Allora ogni processo Pj deve essere caratterizzato esplicitamente da tre parametri: Tj (MIT nel caso di processi sporadici, periodo nel caso di processi periodici), Dj Tj ( < minore nel caso di processi sporadici, = nel caso di processi periodici) e Cj < Dj. 3.1 Algoritmo Deadine Monotonic Priority Ordering Ad ogni processo è staticamente associata una priorità inversamente proporzionale alla corrispondente deadline relativa: p j 1 / D j 3.2 Analisi di schedulabilità attraverso diagrammi temporali Per poter schedulare applicazioni con un elevato fattore di utilizzazione del processore, occorre utilizzare un algoritmo che attribuisca le priorità ai processi non staticamente, bensì dinamicamente risposta sempre conclusiva. 3.3 Analisi della schedulabilità basata sul calcolo dei tempi di risposta Algoritmo di Audsley: risposta sempre conclusiva; 3.4 Test di schedulabilità 1. Primo test: condizione sufficiente ma non necessaria; 2. Test basato sulla densità di utilizzazione : condizione sufficiente ma non necessaria; 3. Test di Lehoczky: condizione sufficiente ma non necessaria; 4. Test basato sul fattore di utilizzazione efficace dei processi: condizione sufficiente ma non necessaria; 4. Schedulabilità in presenza di Interrupt Service Routines E sufficiente procedere al calcolo del fattore di utilizzazione efficace di ogni ISR e di ogni processo, tenendo conto che le ISR vengono eseguite ad una priorità in generale più elevata di quella che loro deriverebbe dalla corrispondente frequenza di esecuzione. 4.1 Algoritmo Earliest Deadline First Ad ogni processo è dinamicamente associata una priorità tanto maggiore quanto più imminente è la corrispondente deadline assoluta. 5

6 Condizione necessaria e sufficiente affinchè un insieme di N processi sia schedulabile con EDF è che: U = i=1..n C i /T i U EDF = 1 Condizione sufficiente (ma non necessaria) affinché un insieme di N processi periodici e sporadici sia schedulabile con l algoritmo EDF è che: = i=1..n C i /D i Approccio processor Demand Condizione sufficiente. 6

Riassunto di Sistemi in Tempo Reale LS

Riassunto di Sistemi in Tempo Reale LS Riassunto di Sistemi in Tempo Reale LS Silvia Cereda July 10, 2007 1 Schedulazione di processi periodici Condizione necessaria (ma non sufficiente) affinché un insieme di N processi sia schedulabile è

Dettagli

Algoritmi di scheduling - Parte 2

Algoritmi di scheduling - Parte 2 Algoritmi di scheduling - Parte 2 Automazione I 12/11/2013 Vincenzo Suraci STRUTTURA DEL NUCLEO TEMATICO ALGORITMO DEADLINE MONOTONIC PRIORITY ORDERING (DMPO) ALGORITMO TIMELINE SCHEDULING (TS) SCHEDULING

Dettagli

Scheduling di processi hard real-time

Scheduling di processi hard real-time Scheduling di processi hard real-time Eugenio Faldella Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica Facoltà di Ingegneria, Università di Bologna eugenio.faldella@unibo.it http://www.ing.unibo.it

Dettagli

Sistemi Real-Time Ing. Rigutini Leonardo

Sistemi Real-Time Ing. Rigutini Leonardo Sistemi Real-Time Ing. Rigutini Leonardo Dipartimento di Ingegneria dell informazione Università di Siena Sistema Real-Time Sistema in cui la correttezza non dipende solamente dai valori di output ma anche

Dettagli

Principi di Schedulazione in tempo reale

Principi di Schedulazione in tempo reale Principi di Schedulazione in tempo reale 1 Task in tempo reale Un task t i è una sequenza di processi in tempo reale τ ik ciascuno caratterizzato da q un tempo d arrivo r ik (r=release time, oppure a=arrival

Dettagli

SCHEDULING SCHEDULING

SCHEDULING SCHEDULING Corso di Laurea Triennale in INGEGNERIA GESTIONALE Anno Accademico 2012/13 Prof. Davide GIGLIO 1 INDICE Esempio Introduttivo Generalità sui problemi di scheduling SINGLE MACHINE SPT (shortest processing

Dettagli

Sistemi Operativi: Sistemi realtime

Sistemi Operativi: Sistemi realtime 1 Sistemi Operativi: Sistemi realtime Amos Brocco, Ricercatore, DTI / ISIN 30 luglio 2012 Basato su: [STA09] Operating Systems: Internals and Design Principles, 6/E, William Stallings, Prentice Hall, 2009

Dettagli

SISTEMI IN TEMPO REALE

SISTEMI IN TEMPO REALE SISTEMI IN TEMPO REALE Definizione [Stankovic 88] I sistemi real-time (RT) sono quei sistemi di calcolo in cui la correttezza di funzionamento non dipende soltanto dalla validità dei risultati ottenuti

Dettagli

Scheduling. Scheduling 14/12/2003 1/7

Scheduling. Scheduling 14/12/2003 1/7 Scheduling In un computer multiprogrammato più processi competono per l'uso della CPU. La parte di sistema operativo che decide quale processo mandare in esecuzione è lo scheduler. Batch OS: scheduling

Dettagli

Schedulazione in RTAI

Schedulazione in RTAI Schedulazione in RTAI RTAI: modulo kernel rt_hello_km.c #include #include Thread real-time... Ciclo infinito RT_TASK task; Periodico... void task_routine() { while(1) { /* Codice

Dettagli

Lo scheduling. Tipici schedulatori

Lo scheduling. Tipici schedulatori Lo scheduling Un processo durante la sua evoluzione è o running o in attesa di un evento. Nel secondo caso trattasi della disponibilità di una risorsa (CPU, I/O, struttura dati, ecc.) di cui il processo

Dettagli

RTAI e scheduling. Andrea Sambi

RTAI e scheduling. Andrea Sambi RTAI e scheduling Andrea Sambi Scheduling Linux Due politiche di scheduling priority-driven possibili. FIFO priorità uguali Processo 1 iniziato Processo 1: iterazione 1 Processo 1: iterazione 2 Processo

Dettagli

Algoritmi di scheduling

Algoritmi di scheduling Capitolo 2 Algoritmi di scheduling 2.1 Sistemi Real Time In un sistema in tempo reale (real time) il tempo gioca un ruolo essenziale. Le applicazioni di tali sistemi sono molteplici e di larga diffusione.

Dettagli

Tesina per l esame di Sistemi Operativi a cura di Giuseppe Montano. Prof. Aldo Franco Dragoni

Tesina per l esame di Sistemi Operativi a cura di Giuseppe Montano. Prof. Aldo Franco Dragoni Sistemi operativi real time basati su Linux: gestione delle risorse e dei processi. Tesina per l esame di Sistemi Operativi a cura di. Prof. Aldo Franco Dragoni Corso di laurea in Ingegneria Informatica

Dettagli

Schedulazione non omogenea

Schedulazione non omogenea SERVER APERIODICI Mario Collotta Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania mcollotta@diit.unict.it Schedulazione non omogenea Task periodici hard RT con RM

Dettagli

Scheduling della CPU

Scheduling della CPU Scheduling della CPU Sistemi multiprocessori e real time Metodi di valutazione Esempi: Solaris 2 Windows 2000 Linux 6.1 Sistemi multiprocessori simmetrici Fin qui si sono trattati i problemi di scheduling

Dettagli

Scheduling. Livelli Algoritmi

Scheduling. Livelli Algoritmi Scheduling Livelli Algoritmi Introduzione Lo scheduling Ha lo scopo di decidere quale processo eseguire in un dato istante Si realizza mediante un componente specifico del sistema operativo Lo scheduler

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica

Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica Real-time EDF scheduling per il kernel FreeBSD: analisi, implementazione

Dettagli

Scheduling. Lo scheduler è la parte del SO che si occupa di

Scheduling. Lo scheduler è la parte del SO che si occupa di Scheduling Lo scheduler è la parte del SO che si occupa di decidere quale fra i processi pronti può essere mandato in esecuzione L algoritmo di scheduling (la politica utilizzata dallo scheduler) ha impatto

Dettagli

Definizione di processo. Un processo è un programma (o una parte di una programma) in corso di esecuzione

Definizione di processo. Un processo è un programma (o una parte di una programma) in corso di esecuzione SISTEMI OPERATIVI (parte prima - gestione dei processi) Tra i compiti di un sistema operativo sicuramente troviamo i seguenti: Gestione dei processi Gestione della memoria Gestione del file-system Ci occuperemo

Dettagli

Lez. 4 Lo scheduling dei processi. Corso: Sistemi Operativi Danilo Bruschi

Lez. 4 Lo scheduling dei processi. Corso: Sistemi Operativi Danilo Bruschi Sistemi Operativi Lez. 4 Lo scheduling dei processi 1 Cicli d'elaborazione In ogni processo i burst di CPU si alternano con i tempi di I/O 2 Uso tipico di un calcolatore 3 CPU-bound e I/O-bound Processi

Dettagli

Sistemi Operativi. Scheduling dei processi

Sistemi Operativi. Scheduling dei processi Sistemi Operativi Scheduling dei processi Scheduling dei processi Se più processi sono eseguibili in un certo istante il sistema deve decidere quale eseguire per primo La parte del sistema operativo che

Dettagli

Scheduling della CPU. Concetti base. Criteri di Scheduling. Algoritmi di Scheduling

Scheduling della CPU. Concetti base. Criteri di Scheduling. Algoritmi di Scheduling Scheduling della CPU Concetti base Criteri di Scheduling Algoritmi di Scheduling 1 Scheduling di processi Obbiettivo della multiprogrammazione: esecuzione contemporanea di alcuni processi in modo da massimizzare

Dettagli

Capitolo 6: CPU scheduling

Capitolo 6: CPU scheduling Capitolo 6: CPU scheduling Concetti di base. Criteri di schedulazione. Gli algoritmi di schedulazione. Schedulazione per sistemi multiprocessore. Schedulazione per sistemi in tempo reale. Schedulazione

Dettagli

Scheduling della CPU. Concetti fondamentali. Concetti fondamentali. Concetti fondamentali. Dispatcher. Scheduler della CPU

Scheduling della CPU. Concetti fondamentali. Concetti fondamentali. Concetti fondamentali. Dispatcher. Scheduler della CPU Scheduling della CPU Concetti fondamentali Criteri di scheduling Algoritmi di scheduling Concetti fondamentali L obiettivo della multiprogrammazione è di avere processi sempre in esecuzione al fine di

Dettagli

Lezione R14. Sistemi embedded e real-time

Lezione R14. Sistemi embedded e real-time Lezione R14 Sistemi embedded e 22 gennaio 2013 Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica Università degli Studi di Roma Tor Vergata SERT 13 R14.1 Di cosa parliamo in questa lezione? In

Dettagli

Sistemi di Controllo Real Time

Sistemi di Controllo Real Time Sistemi di Controllo Real Time Automazione 13/10/2015 Vincenzo Suraci STRUTTURA DEL NUCLEO TEMATICO SISTEMI REAL TIME CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI REAL TIME PARALLELISMO E PROGRAMMAZIONE CONCORRENTE SISTEMI

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Gestione dei processi. Domande di verifica. Luca Orrù Centro Multimediale Montiferru 13/05/2007

SISTEMI OPERATIVI. Gestione dei processi. Domande di verifica. Luca Orrù Centro Multimediale Montiferru 13/05/2007 2007 SISTEMI OPERATIVI Gestione dei processi Domande di verifica Luca Orrù Centro Multimediale Montiferru 13/05/2007 Gestione dei processi 1. Qual è la differenza tra un programma e un processo? Un programma

Dettagli

6 CPU Scheduling. 6.1 Concetti Fondamentali dello Scheduling della CPU. 6.1 Concetti Fondamentali

6 CPU Scheduling. 6.1 Concetti Fondamentali dello Scheduling della CPU. 6.1 Concetti Fondamentali 1 6 CPU Scheduling La gestione della CPU (soltanto) può rendere la multi-programmazione più efficiente della mono-programmazione Infatti, la multiprogrammazione permette di ottenere l utilizzazione massima

Dettagli

Schedulazione di attività in presenza di attività interrompibili

Schedulazione di attività in presenza di attività interrompibili Schedulazione di attività in presenza di attività interrompibili Maria Silvia Pini Resp. accademico: Prof.ssa Francesca Rossi Università di Padova Attività FSE DGR 1102/2010 La gestione dell informazione

Dettagli

Lezione 6. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 6. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Lezione 6 Sistemi operativi 31 marzo 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 6.1 Di cosa parliamo in questa lezione? La schedulazione 1 e caratteristiche

Dettagli

1 Concetti Introduttivi

1 Concetti Introduttivi 1 Concetti Introduttivi 1.1 Real time Esistono vari livelli di real time: Hard si garantisce che ogni job venga eseguito rigorosamente entro un certo lasso di tempo (esempio: comandi per il movimento di

Dettagli

scheduling Riedizione modifi cata delle slide della Prof. DI Stefano

scheduling Riedizione modifi cata delle slide della Prof. DI Stefano scheduling Riedizione modifi cata delle slide della Prof. DI Stefano 1 Scheduling Alternanza di CPU burst e periodi di I/O wait a) processo CPU-bound b) processo I/O bound 2 CPU Scheduler Seleziona uno

Dettagli

Scheduling della CPU:

Scheduling della CPU: Coda dei processi pronti (ready( queue): Scheduling della CPU primo ultimo PCB i PCB j PCB k contiene i descrittori ( process control block, PCB) dei processi pronti. la strategia di gestione della ready

Dettagli

RETI DI TELECOMUNICAZIONE

RETI DI TELECOMUNICAZIONE RETI DI TELECOMUNICAZIONE SISTEMI M/G/1 e M/D/1 Sistemi M/G/1 Nei sistemi M/G/1: i clienti arrivano secondo un processo di Poisson con parametro λ i tempi di servizio hanno una distribuzione generale della

Dettagli

Low Power Scheduling per Sistemi Real Time

Low Power Scheduling per Sistemi Real Time Low Power Scheduling per Sistemi Real Time Corso di Sistemi Real Time A.A. 2007-08 Ing. Giordano Kaczynski Sistemi Real Time 1 Introduzione Il consumo di energia nei sistemi portatili negli ultimi anni

Dettagli

Sistemi Operativi SCHEDULING DELLA CPU

Sistemi Operativi SCHEDULING DELLA CPU Sistemi Operativi SCHEDULING DELLA CPU Scheduling della CPU Concetti di Base Criteri di Scheduling Algoritmi di Scheduling FCFS, SJF, Round-Robin, A code multiple Scheduling in Multi-Processori Scheduling

Dettagli

Scheduling Introduzione Tipi di scheduler Scheduler di lungo termine (SLT) Scheduler di medio termine (SMT) Scheduler di breve termine (SBT)

Scheduling Introduzione Tipi di scheduler Scheduler di lungo termine (SLT) Scheduler di medio termine (SMT) Scheduler di breve termine (SBT) Scheduling Introduzione Con scheduling si intende un insieme di tecniche e di meccanismi interni del sistema operativo che amministrano l ordine in cui il lavoro viene svolto. Lo Scheduler è il modulo

Dettagli

Sistemi Operativi. Scheduling della CPU SCHEDULING DELLA CPU. Concetti di Base Criteri di Scheduling Algoritmi di Scheduling

Sistemi Operativi. Scheduling della CPU SCHEDULING DELLA CPU. Concetti di Base Criteri di Scheduling Algoritmi di Scheduling SCHEDULING DELLA CPU 5.1 Scheduling della CPU Concetti di Base Criteri di Scheduling Algoritmi di Scheduling FCFS, SJF, Round-Robin, A code multiple Scheduling in Multi-Processori Scheduling Real-Time

Dettagli

Sistemi Operativi SCHEDULING DELLA CPU. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 5.1

Sistemi Operativi SCHEDULING DELLA CPU. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 5.1 SCHEDULING DELLA CPU 5.1 Scheduling della CPU Concetti di Base Criteri di Scheduling Algoritmi di Scheduling FCFS, SJF, Round-Robin, A code multiple Scheduling in Multi-Processori Scheduling Real-Time

Dettagli

Esercizi di Gestione della Produzione Industriale. Tabella 1: tempi di lavorazione di un set di job.

Esercizi di Gestione della Produzione Industriale. Tabella 1: tempi di lavorazione di un set di job. Esercizio 1: schedulazione con il modello di Johnson...2 Soluzione dell esercizio 1 (schedulazione con il modello di Johnson)...2 Esercizio 2: schedulazione con il modello di Hodgson...3 Soluzione dell

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Lezione 3 Martedì 15-10-2013 1 Struttura ed organizzazione software dei sistemi

Dettagli

Processo - generalità

Processo - generalità I processi Processo - generalità Astrazione di un attività; Entità attiva che ha un suo percorso evolutivo; Attività = azione dedicata al raggiungimento di uno scopo Il processo esegue istruzioni per svolgere

Dettagli

Un sistema operativo è un insieme di programmi che consentono ad un utente di

Un sistema operativo è un insieme di programmi che consentono ad un utente di INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI 1 Alcune definizioni 1 Sistema dedicato: 1 Sistema batch o a lotti: 2 Sistemi time sharing: 2 Sistema multiprogrammato: 3 Processo e programma 3 Risorse: 3 Spazio degli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica ANALISI E VALUTAZIONE DI ALGORITMI DI SCHEDULING IN TEMPO REALE CON CARATTERISTICHE DI ADATTAMENTO Relatore:

Dettagli

1. Considerazioni generali

1. Considerazioni generali 1. Considerazioni generali Modelli di shop scheduling In molti ambienti produttivi l esecuzione di un job richiede l esecuzione non simultanea di un certo numero di operazioni su macchine dedicate. Ogni

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Multiprocessing e Multithreading, Real-Time

SISTEMI OPERATIVI. Multiprocessing e Multithreading, Real-Time SISTEMI OPERATIVI 12.a Multiprocessing e Multithreading, Real-Time Real-Time Real-time computing RTOS, real-time scheduling Priority inversion Real-time nei SO di uso generale Tipi di RTOS sul mercato

Dettagli

Scheduling della CPU Simulazione in linguaggio Java

Scheduling della CPU Simulazione in linguaggio Java Scheduling della CPU Simulazione in linguaggio Java Realizzato da: Amelio Francesco 556/001699 Di Matteo Antonio 556/000067 Viola Antonio 556/000387 Progetto di Sistemi Operativi Docente Giancarlo Nota

Dettagli

Lezione 10. Scheduling nei sistemi multiprocessori. Esempio: P=2 processori. Scheduling dei processi

Lezione 10. Scheduling nei sistemi multiprocessori. Esempio: P=2 processori. Scheduling dei processi Lezione 10 Cenni ai sistemi operativi distribuiti 2. Gestione della CPU e della memoria nei multiprocessori Gestione dei processi Scheduling Bilanciamento del carico Migrazione dei processi Gestione della

Dettagli

APPLICAZIONI DELLA RICERCA OPERATIVA

APPLICAZIONI DELLA RICERCA OPERATIVA Università degli Studi della Calabria Laurea in Informatica A.A. 2004/2005 Appunti di supporto didattico al corso di APPLICAZIONI DELLA RICERCA OPERATIVA Indice 1 Introduzione alla teoria dello Scheduling

Dettagli

Parte 3: Gestione dei progetti, Shop scheduling

Parte 3: Gestione dei progetti, Shop scheduling Parte : Gestione dei progetti, Shop scheduling Rappresentazione reticolare di un progetto Insieme di attività {,...,n} p i durata (nota e deterministica dell attività i) relazione di precedenza fra attività:

Dettagli

Introduzione alla teoria dello scheduling

Introduzione alla teoria dello scheduling 1. Generalità I problemi di scheduling riguardano l allocazione di risorse limitate ad attività nel tempo. In generale il processo di decisione associato richiede la determinazione dell ordine in cui l

Dettagli

Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili. Sistemi Operativi Real Time. Introduzione. Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28

Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili. Sistemi Operativi Real Time. Introduzione. Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28 Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili Sistemi Operativi Real Time Introduzione Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28 Sommario Definizioni livelli di astrazione processi di tipo batch e processi interattivi

Dettagli

Sistemi Operativi a.a. 2004-2005. Esercizi - 2

Sistemi Operativi a.a. 2004-2005. Esercizi - 2 Sistemi Operativi a.a. 004-005 Esercizi - Renzo Davoli Alberto Montresor. I diritti di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento parziale o totale (compresi microfilm e copie fotostatiche)

Dettagli

SCHEDULATORI DI PROCESSO

SCHEDULATORI DI PROCESSO Indice 5 SCHEDULATORI DI PROCESSO...1 5.1 Schedulatore Round Robin...1 5.2 Schedulatore a priorità...2 5.2.1 Schedulatore a code multiple...3 5.3 Schedulatore Shortest Job First...3 i 5 SCHEDULATORI DI

Dettagli

Sistemi Operativi. Schedulazione della CPU

Sistemi Operativi. Schedulazione della CPU Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Schedulazione della CPU Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario Concetti di base Come si realizza il multi-tasking Come si

Dettagli

Analisi del Sistema Operativo RTEMS per lo sviluppo di applicazioni Real Time

Analisi del Sistema Operativo RTEMS per lo sviluppo di applicazioni Real Time Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Sistemi Real Time Analisi del Sistema Operativo RTEMS per lo sviluppo di applicazioni Real Time

Dettagli

5. Scheduling della CPU. 5.1 Concetti Fondamentali. 5.1.2. Lo scheduler della CPU

5. Scheduling della CPU. 5.1 Concetti Fondamentali. 5.1.2. Lo scheduler della CPU 5. Scheduling della CPU 1 Il multitasking e il time sharing (quando è usato) cercano di massimizzare l utilizzo della CPU. Per questo, il progettista del SO deve stabilire delle regole per decidere, quando

Dettagli

5. Scheduling della CPU

5. Scheduling della CPU 1 5. Scheduling della CPU Il multitasking e il time sharing (quando è usato) cercano di massimizzare l utilizzo della CPU. Per questo, il progettista del SO deve stabilire delle regole per decidere, quando

Dettagli

Implementazione di sistemi real time

Implementazione di sistemi real time Implementazione di sistemi real time Automazione 28/10/2015 Vincenzo Suraci STRUTTURA DEL NUCLEO TEMATICO HARDWARE ABSTRACTION LAYER IMPLEMENTAZIONE EVENT-DRIVEN IMPLEMENTAZIONE TIME-DRIVEN SISTEMI DI

Dettagli

Scheduling della CPU (2) CPU bursts (2)

Scheduling della CPU (2) CPU bursts (2) Scheduling della CPU (1) - La gestione delle risorse impone al SO di prendere decisioni sulla loro assegnazione in base a criteri di efficienza e funzionalità. - Le risorse più importanti, a questo riguardo,

Dettagli

Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo CPU. Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi

Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo CPU. Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi Scheduling della CPU Scheduling della CPU Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo CPU Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi Scheduler della CPU (a

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Schedulazione della CPU. Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) (MODULO DI INFORMATICA II)

SISTEMI OPERATIVI. Schedulazione della CPU. Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) (MODULO DI INFORMATICA II) SISTEMI OPERATIVI (MODULO DI INFORMATICA II) Schedulazione della CPU Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) Università degli Studi di Bergamo a.a. 2012-13 Sommario Concetti base

Dettagli

Scheduling della CPU

Scheduling della CPU Scheduling della CPU Scheduling della CPU Concetti fondamentali Criteri di scheduling Algoritmi di scheduling Scheduling dei thread Scheduling multiprocessore Scheduling real time Scheduling in Linux Valutazione

Dettagli

Risparmio energetico nei Data Center

Risparmio energetico nei Data Center Risparmio energetico nei Data Center Danilo Ardagna, Mara Tanelli, Politecnico di Milano {ardagna,tanelli}@elet.polimi.it Politecnico di Milano, 22 Febbraio 2010 Consumi energetici dei Data Center: un

Dettagli

Real-time EDF scheduling per il kernel FreeBSD: analisi, implementazione e risultati sperimentali

Real-time EDF scheduling per il kernel FreeBSD: analisi, implementazione e risultati sperimentali Real-time EDF scheduling per il kernel FreeBSD: analisi, implementazione e risultati sperimentali Marco Trentini m.trentini@campus.unimib.it Relatore: Dott. Sergio Ruocco Correlatore: Prof. Francesco Tisato

Dettagli

1 Processo, risorsa, richiesta, assegnazione 2 Concorrenza 3 Grafo di Holt 4 Thread 5 Sincronizzazione tra processi

1 Processo, risorsa, richiesta, assegnazione 2 Concorrenza 3 Grafo di Holt 4 Thread 5 Sincronizzazione tra processi 1 Processo, risorsa, richiesta, assegnazione 2 Concorrenza 3 Grafo di Holt 4 Thread 5 Sincronizzazione tra processi Il processo E' un programma in esecuzione Tipi di processo Stati di un processo 1 indipendenti

Dettagli

La pianificazione della produzione

La pianificazione della produzione Manufacturing Planning and Control 1 La pianificazione della produzione La pianificazione della produzione è un processo complesso che coinvolge larga parte dell azienda (funzioni e risorse) e deve ragionare

Dettagli

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore.

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. I processi Cos è un processo? Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. Il programma è una entità statica che descrive la sequenza di istruzioni che devono

Dettagli

Architettura degli Elaboratori 2. tipi di scheduling. scheduling. scheduling della CPU (1) Esercitazione 1. politiche di ordinamento dei processi

Architettura degli Elaboratori 2. tipi di scheduling. scheduling. scheduling della CPU (1) Esercitazione 1. politiche di ordinamento dei processi Architettura degli Elaboratori 2 long term tipi di scheduling CREATED TERMINATED Esercitazione 1 politiche di ordinamento dei processi middle term short term READY SUSPENDED RUNNING A. Memo - 2005 by event

Dettagli

RTAI: un po di storia

RTAI: un po di storia RTAI Andrea Sambi RTAI: un po di storia Real-Time Application Interface Sviluppato presso il Politecnico di Milano Nato per rispondere alla richiesta di un sistema operativo a basso costo da utilizzarsi

Dettagli

Processi. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Processi. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Processi Laboratorio Software 2008-2009 Introduzione I calcolatori svolgono operazioni simultaneamente Esempio Compilazione di un programma Invio di un file ad una stampante Visualizzazione di una pagina

Dettagli

Processi e Thread. Scheduling (Schedulazione)

Processi e Thread. Scheduling (Schedulazione) Processi e Thread Scheduling (Schedulazione) 1 Scheduling Introduzione al problema dello Scheduling (1) Lo scheduler si occupa di decidere quale fra i processi pronti può essere mandato in esecuzione L

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. E il S.O. in funzione sul computer che consente all utente di poter avviare i programmi applicativi desiderati.

SISTEMI OPERATIVI. E il S.O. in funzione sul computer che consente all utente di poter avviare i programmi applicativi desiderati. SISTEMI OPERATIVI SOFTWARE DI BASE Il software di base comprende tutti quei programmi indispensabili ai fini del funzionamento dell elaboratore, per questo viene detto di base. I S.O. rientrano nella categoria

Dettagli

Estensioni Linux per il Real-Time

Estensioni Linux per il Real-Time Estensioni Linux per il Real-Time Il Sistema Operativo Linux Numerazione versioni di linux: a.b.c (es. 2.4.16) dove a no. versione, b kernel stabile (se pari), in sviluppo (se dispari) c no. di rilascio

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica

Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica Real-time EDF scheduling per il kernel FreeBSD: analisi, implementazione

Dettagli

Scheduling. Sistemi Operativi e Distribuiti A.A. 2004-2005 Bellettini - Maggiorini. Concetti di base

Scheduling. Sistemi Operativi e Distribuiti A.A. 2004-2005 Bellettini - Maggiorini. Concetti di base Scheduling Sistemi Operativi e Distribuiti A.A. 2-25 Bellettini - Maggiorini Concetti di base Il massimo utilizzo della CPU si ottiene mediante la multiprogrammazione Ogni processo si alterna su due fasi

Dettagli

Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica

Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica prof. Ing. Corrado Santoro A.A. 2010-11 Architettura di un sistema operativo Progr 1 Progr 2 Progr

Dettagli

Bibliografia. Gestione operativa della produzione. Terminologia. Schedulazione. Schedulazione operativa della produzione

Bibliografia. Gestione operativa della produzione. Terminologia. Schedulazione. Schedulazione operativa della produzione Bibliografia Gestione operativa della produzione Schedulazione operativa della produzione 14/12/2001 11.54 E.L. Lawler, J.K. Lenstra, A.G.H. Rinnoy Kan, D.B. Shmoys, Sequencing and Scheduling: Algorithms

Dettagli

Architettura degli Elaboratori 2

Architettura degli Elaboratori 2 Architettura degli Elaboratori 2 Esercitazioni 1 Scheduling della CPU A. Memo - 2004 tipi di scheduling long term CREATED TERMINATED middle term SUSPENDED short term READY RUNNING by event WAITING 1 scheduling

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

Algoritmi di scheduling

Algoritmi di scheduling Capitolo 3 Algoritmi di scheduling Come caso particolare di studio, di seguito è discussa in dettaglio la politica di scheduling del sistema operativo LINUX (kernel precedente alla versione 2.6). Sono

Dettagli

Pag. 1. Introduzione allo scheduling. Concetti fondamentali. Scheduling della CPU. Concetti fondamentali. Concetti fondamentali. Algoritmi.

Pag. 1. Introduzione allo scheduling. Concetti fondamentali. Scheduling della CPU. Concetti fondamentali. Concetti fondamentali. Algoritmi. Concetti fondamentali Scheduling della CU Introduzione allo scheduling Uno degli obbiettivi della multiprogrammazione è quello di massimizzare l utilizzo delle risorse e in particolare della CU er raggiungere

Dettagli

40. Le transizioni fra stati Lo schema di transizione fra stati può essere rappresentato graficamente nel modo seguente :

40. Le transizioni fra stati Lo schema di transizione fra stati può essere rappresentato graficamente nel modo seguente : 32. Il Sistema Operativo : definizione e struttura Il SO è un insieme di programmi le cui funzioni principali sono costituire un interfaccia tra la macchina e l utente e gestire in modo ottimale le risorse

Dettagli

1.5: Gestione dei Processi e della CPU

1.5: Gestione dei Processi e della CPU 1.5: Gestione dei Processi e della CPU Concetto di Processo Multitasking Operazioni sui processi Stati di un processo Eventi e risorse Context switch Scheduling dei processi A breve termine A medio/lungo

Dettagli

Soluzione degli esercizi del Capitolo 2

Soluzione degli esercizi del Capitolo 2 Sisemi di auomazione indusriale - C. Boniveno, L. Genili, A. Paoli 1 degli esercizi del Capiolo 2 dell Esercizio E2.1 Il faore di uilizzazione per i processi in esame è U = 8 16 + 12 48 + 6 24 = 1. L algorimo

Dettagli

Tecniche di schedulazione

Tecniche di schedulazione Tecniche di schedulazione Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ TECNICHE DI SCHEDULAZIONE - 1 Algoritmi di scheduling Scheduling: scegliere un pacchetto da trasmettere

Dettagli

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 5 LEZIONE SCHEDULING DELLA CPU CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 5 LEZIONE SCHEDULING DELLA CPU CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08 Sistemi Operativi Docente: Ugo Erra ugoerr+so@dia.unisa.it 5 LEZIONE SCHEDULING DELLA CPU CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Sommario della lezione Introduzione

Dettagli

Esempi di modelli di programmazione lineare (intera) 2014

Esempi di modelli di programmazione lineare (intera) 2014 Esempi di modelli di programmazione lineare (intera) 2014 1) Combinando risorse Una ditta produce due tipi di prodotto, A e B, combinando e lavorando opportunamente tre risorse, R, S e T. In dettaglio:

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T3 3-Schedulazione 1 Prerequisiti Concetto di media Concetto di varianza 2 1 Introduzione Come sappiamo, l assegnazione della CPU ai processi viene gestita dal nucleo, attraverso

Dettagli

GENERAZIONE PROCESSO FIGLIO (padre attende terminazione del figlio)

GENERAZIONE PROCESSO FIGLIO (padre attende terminazione del figlio) GENERAZIONE PROCESSO FIGLIO (padre attende terminazione del figlio) #include void main (int argc, char *argv[]) { pid = fork(); /* genera nuovo processo */ if (pid < 0) { /* errore */ fprintf(stderr,

Dettagli

Scheduling. Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy. Sommario

Scheduling. Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy. Sommario Scheduling Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy Sommario Concetto di scheduling Tipi di scheduling Lungo termine Breve termine (scheduling della CPU) Medio termine Scheduling della CPU

Dettagli

Reti combinatorie: Codificatori

Reti combinatorie: Codificatori Reti combinatorie: Codificatori P. Marincola (Rev..2) Come si ricorderà, i decodificatori hanno essenzialmente il compito di convertire un codice binario a n bit in un codice -su-m, dovem =2 n. In molte

Dettagli

SCHEMATIZZAZIONE DI UNO WINDOWS CE SCHEDULER STATICO PER APPLICAZIONI EMBEDDED REAL-TIME IN AMBIENTE UNIVERSITÀ DI PADOVA

SCHEMATIZZAZIONE DI UNO WINDOWS CE SCHEDULER STATICO PER APPLICAZIONI EMBEDDED REAL-TIME IN AMBIENTE UNIVERSITÀ DI PADOVA UNIVERSITÀ DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA TESI DI LAUREA TRIENNALE SCHEMATIZZAZIONE DI UNO SCHEDULER STATICO PER APPLICAZIONI EMBEDDED REAL-TIME IN AMBIENTE WINDOWS

Dettagli

Approcci esatti per il job shop

Approcci esatti per il job shop Approcci esatti per il job shop Riferimenti lezione: Carlier, J. (1982) The one-machine sequencing problem, European Journal of Operational Research, Vol. 11, No. 1, pp. 42-47 Carlier, J. & Pinson, E.

Dettagli

Il supporto al Sistema Operativo

Il supporto al Sistema Operativo Il supporto al Sistema Operativo Obiettivi e funzioni del S.O. Il Sistema Operativo è il software che controlla l esecuzione dei programmi e amministra le risorse del sistema. Ha due obiettivi principali:

Dettagli

Capitolo 3: Ottimizzazione Discreta. E. Amaldi DEIB, Politecnico di Milano

Capitolo 3: Ottimizzazione Discreta. E. Amaldi DEIB, Politecnico di Milano Capitolo 3: Ottimizzazione Discreta E. Amaldi DEIB, Politecnico di Milano 3.1 Modelli di PLI e PLMI Moltissimi problemi decisionali complessi possono essere formulati o approssimati come problemi di Programmazione

Dettagli

La Gestione delle risorse Renato Agati

La Gestione delle risorse Renato Agati Renato Agati delle risorse La Gestione Schedulazione dei processi Gestione delle periferiche File system Schedulazione dei processi Mono programmazione Multi programmazione Gestione delle periferiche File

Dettagli

Esercitazione E1 Scheduling, deadlock, monitor

Esercitazione E1 Scheduling, deadlock, monitor Esercitazione E1 Scheduling, deadlock, monitor Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 E1-1 Scheduling I cinque processi A,B,C,D,E richieste di CPU si presentano nell ordine. Le loro richieste

Dettagli

Memoria virtuale. Strutture hardware e di controllo

Memoria virtuale. Strutture hardware e di controllo Memoria virtuale Strutture hardware e di controllo Le caratteristiche chiave delle tecniche di segmentazione e paginazione sono: Tutti i riferimenti di memoria all'interno di un processo sono indirizzi

Dettagli