DECRETO n. 303 del 23/05/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DECRETO n. 303 del 23/05/2014"

Transcript

1 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, Brescia Tel Fax Posta certificata: Codice Fiscale e Partita IVA: DECRETO n. 303 del 23/05/2014 Cl.: OGGETTO: Acquisto di strumenti ad alta tecnologia per disabili ai sensi della Legge Regionale n. 23/99, art. 4 commi 4 e 5. Approvazione Piano di utilizzo dei finanziamenti regionali (Decreto Regionale n del ). Anno Il DIRETTORE GENERALE - Dr. Carmelo Scarcella nominato con D.G.R. IX/ del Acquisito il parere di competenza del DIRETTORE SOCIALE Acquisito il parere di legittimità del DIRETTORE AMMINISTRATIVO Dott.ssa Anna Calvi Dott. Pier Mario Azzoni

2 IL DIRETTORE GENERALE Visto il Decreto Regionale n del , avente per oggetto: Modalità di erogazione dei contributi alle famiglie di persone con disabilità o al singolo soggetto disabile per l acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati ex L.R. 23/99. Assegnazione ed erogazione alle ASL delle relative risorse regionali per l anno 2013 ; Preso atto che con il sopraccitato Decreto la Regione Lombardia ha assegnato a questa A.S.L., per i progetti anno 2013, l importo di ,00, introitato nel Bilancio Area Socio Assistenziale al conto Altri contributi regionali socio assistenziali codice ; Preso atto che con Decreto Regionale n del erano stati assegnati ,93 da non utilizzarsi fino a specifiche indicazioni regionali; Considerato inoltre che dalle liquidazioni effettuate, per le rinunce presentate ed i ricalcoli delle fatture, dei progetti finanziati con il Piano di riparto 2012, si è determinato un residuo di complessivi ,73; Considerato che con il sopraccitato Decreto n /2013 è stato disposto di finalizzare prioritariamente le risorse assegnate con lo stesso atto e con il Decreto Regionale n /2012 per il finanziamento delle domande ammesse e non finanziate attraverso il bando collegato all'assegnazione disposta con Decreto n /2012 del ; Visto il Decreto D.G. n. 96 del avente per oggetto: Acquisto di strumenti ad alta tecnologia per disabili ai sensi della Legge Regionale n. 23/99, art. 4 commi 4 e 5: liquidazione domande piano di riparto anno precedente, bando per progetti finanziamenti anno 2013 e nomina nucleo di valutazione (Decreto Regionale n del ), con il quale si è disposta la liquidazione delle domande in priorità per complessivi ,31; Precisato che a seguito di rinunce e ricalcoli si è liquidata la somma di ,03; Ritenuto pertanto di utilizzare, per le liquidazioni da effettuare con il presente provvedimento, il finanziamento complessivo, disponibile alla data attuale, per l anno 2013, di ,63 di cui ,63 quale residuo fondi anno 2012 ed ,00 quale finanziamento anno 2013; Ritenuto di costituire un accantonamento pari al 40% delle risorse disponibili per finanziare le richieste di strumenti rientranti tra i dispositivi/sistemi Domotici, come disposto dal sopraccitato Decreto n del ; Preso atto che, così come definito dalla Regione Lombardia con il sopraccitato Decreto n /2013, il Nucleo di Valutazione, istituito con il Decreto D.G. n. 96 del sopraccitato, ha provveduto alla definizione della graduatoria delle domande pervenute al : Preso atto altresì che alla data di scadenza della presentazione delle domande, sono pervenute a questa A.S.L. n. 130 domande di contributo e che conseguentemente è stato redatto il seguente Piano di Riparto: - Allegato A, (composto da n. 5 pagine), recante la Relazione indicante i criteri adottati per la redazione del piano delle assegnazioni in argomento; - Allegato B, recante la graduatoria progetti Domotica ; - Allegato C, (composto da n. 6 pagine) recante la graduatoria dei progetti altri ausili finanziati; - Allegato D, recante l elenco dei progetti altri ausili non ammessi; - Allegato E, recante il riepilogo economico del presente provvedimento; Considerato che nelle indicazioni fornite dal Decreto Regionale n del in riferimento alle scadenze e al debito informativo, si specifica che le

3 ASL dovranno trasmettere alla Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato il decreto di approvazione del piano delle assegnazioni sia con riferimento alle domande ammesse e non finanziate collegate al bando emanato ai sensi del Decreto 18 dicembre 2012, n , che a quelle finanziate con il nuovo bando, comprensiva dei criteri adottati nonché dei modelli di rendicontazione debitamente compilati, che costituiscono debito informativo nei confronti della Regione, e breve relazione di sintesi; Ritenuto pertanto, di dichiarare, l allegato F (composto da n. 12 pagine) recante il debito informativo nei confronti della Regione, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; Preso atto che gli oneri previsti, conseguenti all adozione del presente provvedimento, ammontano a complessivi ,30 quale contributo da erogare alle domande pervenute nell anno 2014; Vista la proposta del Direttore del Dipartimento A.S.S.I., Dott.ssa Fausta Podavitte che attesta altresì la conformità del presente provvedimento al disposto dell art. 13, comma 17 della L.R , n. 33 Dato atto che la Responsabile dell U.O. Disabilità e Protezione Giuridica, Dott.ssa Mariarosaria Venturini, attesta, in qualità di Responsabile del procedimento, la regolarità tecnica del presente provvedimento; Acquisito il parere di competenza del Direttore Sociale, Dott.ssa Anna Calvi; Acquisito il parere di legittimità del Direttore Amministrativo, Dott. Pier Mario Azzoni; D E C R E T A a) di prendere atto che il finanziamento complessivo disponibile a disposizione per l anno 2013 risulta pari ad ,63, di cui ,63 quale residuo fondi anno 2012 ed ,00 quale finanziamento anno 2013; b) di prendere atto che il Nucleo di Valutazione, istituito con Decreto D.G. n. 96 del , ha provveduto alla definizione della graduatoria delle domande pervenute al ; c) di dare atto che il contributo da riconoscere ai disabili aventi titolo ai sensi della Legge Regionale n. 23/99, art. 4, commi 4 e 5, per l acquisto di strumenti ad alta tecnologia per l anno 2013 ammonta a complessivi ,30; d) di dare atto che il costo derivante dal presente provvedimento, pari a ,30 trova riferimento nella Contabilità Aziendale anno Bilancio Servizi Socio Assistenziali, al conto Trasferimento Contributi Regionali Socio Assistenziali codice gestito con il codice progetto PROG/P 58; e) di confermare che la copertura dei costi di cui al punto precedente pari a ,30 è interamente assicurata dall assegnazione disposta con i Decreti Regionali n del e n del che trovano registrazione al conto Utilizzo fondo quote esercizi precedenti Sog. Pubblici extra F. Vo codice anno 2013; f) di dare mandato al Servizio Risorse Economico Finanziarie di questa A.S.L di procedere al pagamento di ,30 tramite le procedure Adiuvat avviate nei distretti, previa nota di avallo che l U.O. Disabilità e Protezione Giuridica invierà agli stessi, dopo aver acquisito la documentazione contabile necessaria; g) di dare atto che per effetto del presente provvedimento, a fronte dei contributi complessivamente disponibili e tenuto conto dei contributi regionali ripartiti, risulta un residuo di ,33 che viene accantonato per la successiva concessione dei contributi per l acquisto di strumenti ad alta tecnologia per

4 disabili ai sensi della Legge n. 23/99, art. 4 commi 4 e 5; h) di dichiarare quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento i seguenti Allegati: - Allegato A, (composto da n. 5 pagine), recante la Relazione indicante i criteri adottati per la redazione del piano delle assegnazioni in argomento; - Allegato B, recante la graduatoria progetti Domotica ; - Allegato C, (composto da n. 6 pagine) recante la graduatoria dei progetti altri ausili finanziati; - Allegato D, recante l elenco dei progetti altri ausili non ammessi; - Allegato E, recante il riepilogo economico del presente provvedimento; - Allegato F (composto da n. 12 pagine) recante il debito informativo nei confronti della Regione Lombardia; i) di trasmettere, a cura dell U.O. Disabilità e Protezione Giuridica, copia del presente provvedimento alla Regione Lombardia, Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato, Unità Organizzativa Servizi e Interventi Sociali e Sociosanitari tramite la casella di posta elettronica certificata: j) di attestare che contestualmente alla data di adozione del presente atto si provveda alla pubblicazione, a cura della U.O. Affari Generali, di cui agli articoli 26 e 27 del decreto legislativo n. 33/2013 nella Sezione Amministrazione Trasparente ; k) di dare atto che il presente provvedimento è sottoposto al controllo del Collegio Sindacale in conformità ai contenuti dell art. 3-ter del D.Lgs. n. 502/1992 e s.m.i. e dell art. 12, comma 12, della L.R. n. 33/2009; l) di disporre, a cura della U.O. Affari Generali, la pubblicazione all Albo on-line sezione Pubblicità legale - ai sensi dell art. 18 della L.R. n. 33/2009 e dell art. 32 della L. n. 69/2009. Firmato digitalmente dal Direttore Generale Dr. Carmelo Scarcella

5 IMPEGNATO LIQUIDATO RESIDUO (rinunce e ricalcolo) DOMANDE AMMESSE E NON FINANZIATE attraverso il bando collegato al finanziamento disposto con D.D.G. n /2013 (Decreto ASL n. 96/2014) , , ,28 1

6 2

7

8 4

9

10 ALLEGATO "B" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA DOMOTICA POSIZIONE IN GRADUATORIA ID. PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% CONCESSO IN EURO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE 1/Domotica 85/13 RUAN 1984 DESENZANO 11 GARDA SISTEMA DOMOTICO 479,44 479,44 335,61 335,61 16/12/2013 SENSORIALE AUTONOMIA 2/Domotica 88/13 ARAL 1968 BRESCIA 1 BRESCIA IMPIANTO DOMOTICO , , , ,00 23/12/2013 FISICA AUTONOMIA 3/Domotica 128/13 PICC 1966 BRESCIA 1 BRESCIA IMPIANTO DOMOTICO 950,00 950,00 665,00 665,00 X PLURIMA AUTONOMIA 4/Domotica 112/13 GAGI 1961 CONCESIO IMPIANTO DOMOTICO 7.300, , , ,56 X FISICA AUTONOMIA TOTALE DOMOTICA ,17

11 ALLEGATO "C" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA ALTRI AUSILI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% MOD. 03 MASSIMO EROGABILE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE 1 117/13 PEAN 1998 SAREZZO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,15 05/02/2014 PLURIMA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 2 21/13 CHFE 1997 CASTEGNATO 2 GUSSAGO ALLESTIMENTO AUTO 7.750, , , ,00 31/12/2013 PLURIMA QUALITA' VITA 3 67/13 FASI 1997 URAGO D'OGLIO 7 CHIARI ALLESTIMENTO AUTO , , , ,24 X PLURIMA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 4 14/13 GECH 1994 TORBOLE CASAGLIA 2 GUSSAGO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,24 14/02/2014 PLURIMA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 5 42/13 DZDE 1990 PALAZZOLO 6 PALAZZOLO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,81 X PLURIMA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 6 118/13 RADA 1989 COLLIO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,56 X FISICA QUALITA' VITA 7 04/13 PAMA 1988 CAPRIANO DEL COLLE 3 REZZATO ALLESTIMENTO AUTO 3.484, , , ,80 14/02/2014 PLURIMA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 8 65/13 BEMA 1982 COMEZZANO 7 CHIARI ALLESTIMENTO AUTO 7.000, , , ,00 X PLURIMA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 9 51/13 GIPA 1977 ORZINUOVI 8 ORZINUOVI ALLESTIMENTO AUTO 8.000, , , ,00 07/06/2013 PLURIMA QUALITA' VITA 10 87/13 VISI 1977 BRESCIA 1 BRESCIA ALLESTIMENTO AUTO 7.750, , , ,00 X FISICA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 11 03/13 ZEGI 1973 CHIARI 7 CHIARI ALLESTIMENTO AUTO , , , ,04 X PLURIMA QUALITA' VITA 12 20/13 GOAM 1971 MILZANO 9 LENO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,24 08/07/2013 PLURIMA QUALITA' VITA 13 89/13 BACR 1969 BRESCIA 1 BRESCIA ALLESTIMENTO AUTO , , , ,00 09/07/2013 FISICA QUALITA' VITA 14 90/13 DACA 1961 BRESCIA 1 BRESCIA ALLESTIMENTO AUTO , , , ,04 24/09/2013 FISICA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 15 23/13 OLDO 1955 TRAVAGLIATO 2 GUSSAGO ALLESTIMENTO AUTO 1.593, , , ,10 04/02/2014 FISICA QUALITA' VITA 16 28/13 MOCA 1953 MONTICHIARI 10 MONTICHIARI ALLESTIMENTO AUTO , , , ,00 09/10/2013 FISICA QUALITA' VITA APPLICATA IVA DI LEGGE 17 84/13 PAMI 1950 ODOLO SABBIA ALLESTIMENTO AUTO , , , ,10 24/10/2013 FISICA QUALITA' VITA 18 01/13 ONGI 1949 BAGNOLO MELLA 9 LENO ALLESTIMENTO AUTO 9.880, , , ,00 24/10/2013 FISICA QUALITA' VITA /13 PIAL 1948 BRESCIA 1 BRESCIA ALLESTIMENTO AUTO , , , ,24 X FISICA QUALITA' VITA 20 95/13 MUEL 1948 BRESCIA 1 BRESCIA ALLESTIMENTO AUTO , , , ,00 29/07/2013 FISICA QUALITA' VITA COSTO MASSIMO AMMISSIBILE 21 02/13 TASA 1935 MAZZANO 3 REZZATO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,10 15/10/2013 FISICA QUALITA' VITA Pagina 1

12 ALLEGATO "C" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA ALTRI AUSILI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% MOD. 03 MASSIMO EROGABILE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE /13 FAAN 1924 CAINO ALLESTIMENTO AUTO , , , ,00 23/01/2014 PLURIMA QUALITA' VITA 23 76/13 FAEL 2005 AGNOSINE SABBIA FASCIATOIO VARIO 3.993, , , ,59 X PLURIMA QUALITA' VITA /13 BOIL 2004 LUMEZZANE LETTO ELETTRONICO 1.695, , , ,64 X PLURIMA QUALITA' VITA 25 32/13 PEGI 1999 CASTEGNATO 2 GUSSAGO SEDIA DOCCIA 2.857, , , ,54 29/10/2013 FISICA QUALITA' VITA 26 16/13 BEMI 1990 TRAVAGLIATO 2 GUSSAGO PROTESI ACUSTICHE 7.716, , , , , ,00 29/10/2013 PLURIMA QUALITA' VITA 27 22/13 FUCI 1982 NUVOLERA 3 REZZATO SOLLEVATORE A BINARIO 6.916, , , ,20 X PLURIMA QUALITA' VITA 28 18/13 FACH 1981 GUSSAGO 2 GUSSAGO CICLOERGONOMETRO 5.845, , , ,50 X PLURIMA QUALITA' VITA /13 ZAAL 1981 CHIARI 7 CHIARI BARELLA DOCCIA 6.673, , , ,10 X PLURIMA QUALITA' VITA 30 62/13 QUDA 1977 BORGOSATOLLO 3 REZZATO PROTESI ACUSTICHE 4.955, , , , , ,00 19/09/2013 SENSORIALE QUALITA' VITA AUSILIO PER LA 31 80/13 CODA 1976 GAVARDO STIMOLAZIONE 2.806, , , ,20 PLURIMA QUALITA' VITA X SABBIA FUNZIONALE /13 PEPA 1974 BRESCIA 1 BRESCIA PROTESI ACUSTICHE 2.457, , ,94 744,06 975,88 31/12/2013 SENSORIALE QUALITA' VITA 33 11/13 SCDA 1972 CASTENEDOLO 3 REZZATO CARROZZINA VERTICALIZZANTE 7.835, , , ,54 X FISICA QUALITA' VITA 34 64/13 BARO 1967 CHIARI 7 CHIARI POLTRONA ELETTRICA 595,87 595,87 417,11 417,11 18/12/2013 PSICHICA INTELLETTIVA QUALITA' VITA 35 39/13 ZACH 1965 LONATO 11 GARDA PROTESI ACUSTICHE 2.888, , , ,11 533,57 X SENSORIALE QUALITA' VITA 36 61/13 BAVI 1965 LENO 9 LENO POLTRONA ELETTRICA 4.000, , , ,00 X FISICA QUALITA' VITA 37 99/13 GOEN 1959 CHIARI 7 CHIARI DISPOSITIVO SPINTA 4.406, , , ,86 20/02/2014 X FISICA QUALITA' VITA 38 83/13 REFE 1957 IDRO SABBIA SISTEMA DINAMICO DI VERTICALIZZAZIONE 6.765, , , ,64 X FISICA QUALITA' VITA /13 BOSA 1952 BRESCIA 1 BRESCIA SISTEMA DI LETTURA 2.890, , , ,00 X SENSORIALE QUALITA' VITA 40 25/13 PIMF 1936 TRAVAGLIATO 2 GUSSAGO MONTASCALE 8.700, , , ,00 31/12/ /11/2013 FISICA QUALITA' VITA 41 19/13 MALO 2002 COLOGNE 6 PALAZZOLO CICLO TANDEM 750,08 750,08 525,06 525,06 13/06/2013 PSICHICA INTELLETTIVA TEMPO LIBERO /13 CAMA 1990 BRESCIA 1 BRESCIA CAROZZINA DA BASKET 4.082, , , ,40 X FISICA TEMPO LIBERO Pagina 2

13 ALLEGATO "C" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA ALTRI AUSILI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% MOD. 03 MASSIMO EROGABILE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE 43 60/13 SLEA 1983 TRAVAGLIATO 2 GUSSAGO CARROZZINA VERTICALIZZANTE , , , ,85 X FISICA TEMPO LIBERO 44 66/13 CAMI 1982 COCCAGLIO 7 CHIARI BICICLETTA ELETTRICA 1.313, ,00 919,10 919,10 X PLURIMA TEMPO LIBERO /13 BEEM 1979 BRESCIA 1 BRESCIA TANDEM 5.197, , , ,54 X SENSORIALE TEMPO LIBERO /13 TOSA 1972 CASTREZZATO 7 CHIARI SCOOTER ELETTRICO 8.500, , , ,00 30/08/2013 FISICA TEMPO LIBERO 47 35/13 MEGI 1964 DESENZANO 11 GARDA HANDIBIKE , , , ,15 X FISICA TEMPO LIBERO 48 75/13 MOFR 1943 BASSANO BRESCIANO 9 LENO SCOOTER ELETTRICO 1.600, , , ,00 22/02/2014 FISICA TEMPO LIBERO 49 82/13 ROMA 2005 TOSCOLANO MADERNO 11 GARDA PC 1.099, ,00 769,30 500,00 500,00 X DSA PC 50 44/13 MAMA 2005 ISORELLA 9 LENO PC CON 813,00 813,00 569,10 569,10 X DSA NON AMMESSO REGISTRATORE 51 52/13 PIFA 2005 SAN PAOLO 8 ORZINUOVI PC CON 604,78 604,78 423,35 423,35 18/11/2014 X DSA 52 43/13 CALA 2005 VEROLANUOVA 9 LENO PC CON 1.564, , ,80 500,00 639,30 X DSA PC 53 15/13 MAEL 2005 TRAVAGLIATO 2 GUSSAGO PC 299,00 299,00 209,30 209,30 16/12/2013 DSA /13 LADI 2005 ROVATO 7 CHIARI PC CON 926,75 926,75 648,73 500,00 638,43 X DSA PC 55 45/13 PRMA 2004 ALFIANELLO 9 LENO PC CON 761,78 761,78 533,25 533,25 X DSA 56 53/13 TOEL 2004 CARPENEDOLO 10 PC CON MONTICHIARI 681,78 681,78 477,25 477,25 X DSA /13 CARA 2004 COLLIO PC 418,98 418,98 293,29 293,29 X DSA 58 46/13 TAST 2004 BAGNOLO MELLA 9 LENO PC CON 715,15 715,15 500,61 500,61 X DSA 59 77/13 FUAN 2003 AGNOSINE PC 819,00 819,00 573,30 500,00 500,00 X DSA SABBIA /13 VEAN 2003 BRESCIA 1 BRESCIA PC 777,14 777,14 544,00 500,00 500,00 12/11/2013 DSA 61 71/13 LOAL 2003 URAGO D'OGLIO 7 CHIARI PC 999,00 999,00 699,30 500,00 500,00 12/03/2014 DSA PC PC PC 62 86/13 STIR 2003 TOSCOLANO MADERNO 11 GARDA PC 699,00 699,00 489,30 489,30 X DSA 63 33/13 GIAL 2003 PONCARALE 3 REZZATO PC 299,00 299,00 209,30 209,30 12/10/2013 DSA Pagina 3

14 ALLEGATO "C" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA ALTRI AUSILI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% MOD. 03 MASSIMO EROGABILE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE 64 47/13 VINI 2003 BAGNOLO MELLA 9 LENO PC CON 540,65 540,65 378,46 378,46 11/12/2013 X DSA NON AMMESSI REGISTRATORE E CALCOLATRICE /13 LALU 2003 NAVE PC CON 1.039, ,38 727,57 727,57 X DSA 66 98/13 FRLE 2003 ROVATO 7 CHIARI PC CON 677,00 677,00 473,90 473,90 X DSA 67 29/13 BEEL 2003 CARPENEDOLO 10 PC CON MONTICHIARI 712,48 712,48 498,74 498,74 19/12/ /12/2013 DSA /13 DOER 2003 BRESCIA 1 BRESCIA PC 500,00 500,00 350,00 350,00 25/03/2014 DSA 69 38/13 COSI 2002 PREVALLE SABBIA PC 499,00 499,00 349,30 349,30 X DSA 70 50/13 FILU 2002 BRANDICO 8 ORZINUOVI PC 758,00 758,00 530,60 500,00 500,00 31/07/2013 DSA 71 31/13 HOAD 2002 GUSSAGO 2 GUSSAGO PC 650,00 650,00 455,00 455,00 X DSA PC 72 09/13 ORAN 2002 CALVAGESE 11 GARDA PC 399,00 399,00 279,30 279,30 02/08/2013 DSA APPLICATA IVA DI 73 24/13 BOTE 2002 GUSSAGO 2 GUSSAGO PC CON 724,68 724,68 507,28 500,00 500,00 X DSA LEGGE E PC 74 08/13 MAEM 2002 S. FELICE 11 GARDA PC E 302,00 302,00 211,40 211,40 03/12/ /11/2013 DSA 75 69/13 GAEL 2002 ROVATO 7 CHIARI PC 381,25 381,25 266,88 266,88 X DSA 76 37/13 ZALU 2002 TOSCOLANO MADERNO 11 GARDA PC DA TAVOLO CON 741,25 741,25 518,88 300,00 463,33 X DSA PC 77 57/13 CAFR 2002 CASTELMELLA 2 GUSSAGO PC 420,00 420,00 294,00 294,00 19/06/2013 DSA 78 54/13 MOKA 2002 CARPENEDOLO 10 PC TAVOLO CON MONTICHIARI 2.215, , ,50 300,00 450,50 X DSA PC 79 27/13 BOVA 2002 CARPENEDOLO 10 PC CON MONTICHIARI 588,08 588,08 411,66 411,66 12/9/ /9/2013 DSA 80 97/13 FONI 2002 CACCAGLIO 7 CHIARI PC 599,99 599,99 419,99 419,99 X DSA 81 12/13 LAGI 2002 RONCADELLE 2 GUSSAGO PC 699,00 699,00 489,30 489,30 X DSA 82 70/13 KEIM 2001 COCCAGLIO 7 CHIARI PC TAVOLO CON 766,16 766,16 536,31 300,00 367,47 X DSA PC 83 06/13 PASA 2001 TOSCOLANO MADERNO 11 GARDA PC E 773,76 773,76 541,63 541,63 X DSA Pagina 4

15 ALLEGATO "C" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA ALTRI AUSILI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% MOD. 03 MASSIMO EROGABILE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE /13 CAST 2001 VILLACARCINA PC 568,98 568,98 398,29 398,29 X DSA 85 13/13 FRMA 2001 CELLATICA 2 GUSSAGO PC CON 1.200, ,00 840,00 500,00 572,07 X DSA PC /13 MAAS 2001 CAINO PC 599,00 599,00 419,30 419,30 X DSA 87 17/13 BOLU 2001 REZZATO 3 REZZATO PC TAVOLO 1.200, ,25 840,18 300,00 300,00 X DSA PC /13 RMJR 2001 VILLA CARCINA PC 499,00 499,00 349,30 349,30 12/01/2014 DSA 89 74/13 VEFE 2001 CHIARI 7 CHIARI PC CON 1.639, , ,94 500,00 849,97 X DSA PC 90 55/13 MOAL 2000 MONTICHIARI 10 PC CON MONTICHIARI 798,00 798,00 558,60 558,60 X DSA /13 BOMA 2000 BRESCIA 1 BRESCIA PC 599,99 599,99 419,99 419,99 X DSA 92 72/13 MAJA 2000 RUDIANO 7 CHIARI PC 329,00 329,00 230,30 230,30 X DSA 93 56/13 CHAL 2000 MONTICHIARI 10 PC CON MONTICHIARI 1.083, ,78 758,65 500,00 712,65 X DSA PC /13 CAMA 2000 NAVE PC 389,00 389,00 272,30 272,30 08/10/2013 DSA 95 34/13 MAAN 2000 PREVALLE SABBIA PC 479,00 479,00 335,30 335,30 X DSA /13 DMFR 2000 BRESCIA 1 BRESCIA PC 348,90 348,90 244,23 244,23 22/08/2013 DSA 97 26/13 BAPA 1999 MONTICHIARI 10 PC PORTATELE CON MONTICHIARI 1.009, ,31 706,52 706,52 X DSA 98 07/13 COAL 1999 PREVALLE PC 1.464, , ,80 500,00 500,00 X DSA SABBIA 99 49/13 FIMA 1999 BRANDICO 8 ORZINUOVI PC 745,00 745,00 521,50 500,00 500,00 31/07/2013 DSA /13 CALA 1999 GARGNANO 11 GARDA PC 699,00 699,00 489,30 489,30 DSA X PC PC /13 GEMA 1999 DESENZANO 11 GARDA PC 500,00 500,00 350,00 350,00 X DSA /13 FECR 1999 COCCAGLIO 7 CHIARI PC CON 1.303, ,87 912,71 500,00 740,72 X DSA PC /13 COSE 1999 ANFO SABBIA PC 409,02 409,02 286,31 286,31 X DSA /13 DEKE 1998 BRESCIA 1 BRESCIA PC 962,43 962,43 673,70 500,00 500,00 11/02/2014 DSA PC Pagina 5

16 ALLEGATO "C" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA ALTRI AUSILI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% MOD. 03 MASSIMO EROGABILE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' AREA NOTE /13 TRVA 1998 PREVALLE SABBIA PC 723,04 723,04 506,04 500,00 500,00 30/04/2013 DSA PC /13 NIGI 1998 SALO' 11 GARDA PC 649,04 649,04 454,33 454,33 X DSA /13 MAMA 1998 OSPITALETTO 2 GUSSAGO PC 599,99 599,99 419,99 419,99 X DSA /13 CAAN 1997 CASTEL MELLA 2 GUSSAGO PC 304,96 304,96 213,47 213,47 24/12/2013 DSA /13 PEFR 1997 COLLEBEATO 1 BRESCIA PC 549,00 549,00 384,30 384,30 X DSA /13 VEEM 1997 PALAZZOLO S/O 6 PALAZZOLO PC 599,00 599,00 419,30 419,30 X DSA /13 SCSA 1996 COLLEBEATO 1 BRESCIA PC 659,07 659,07 461,35 461,35 07/02/2014 DSA /13 BUGI 1995 VILLA CARCINA PC 683,20 683,20 478,20 478,20 X DSA TOTALE ALTRI AUSILI ,13 Pagina 6

17 ALLEGATO "D" LEGGE REGIONALE N. 23/99 - FINANZIAMENTO ANNO 2013 GRADUATORIA NON AMMESSI POSIZIONE IN GRADUATORIA ID PROG. NOME CRIPTATO ANNO DI NASCITA COMUNE DI RESIDENZA DISTRETTO RICHIESTO COSTO DELLO CON IVA SPESA AMMISSIBILE AL 70% EVENTUALMENTE CONCESSO FATTURE PREVENTIVO TIPOLOGIA DISABILITA' NOTE /13 ADMA 2006 CAPRIANO DEL COLLE 3 REZZATO PC 620,00 620,00 434,00 434,00 X DSA ASSENZA DIAGNOSI DSA /13 BORE 2004 PREVALLE SABBIA PC 449,00 449,00 314,30 314,30 X DSA ASSENZA DIAGNOSI DSA /13 PIJE 2004 MUSCOLINE SABBIA PC 577,95 577,95 404,57 404,57 06/12/2013 DSA ASSENZA DIAGNOSI DSA PSICHICA /13 BODI 1992 ORZINUOVI 8 ORZINUOVI PC 284,26 284,26 198,98 198,98 X INTELLETTIVA PC /13 IALO 2006 PASSIRANO 5 ISEO CON 853,34 887,47 621,23 621,23 X PLURIMA ASSENZA DI REQUISITI RELATIVI ALLA PATOLOGIA ASSENZA DI REQUISITI RELATIVI ALLA PATOLOGIA FATTURA ANTECEDENTE /13 ROJA 2012 CHIARI 7 CHIARI PROTESI ACUSTICHE 1.400, ,00 980,00 980,00 01/03/2013 SENSORIALE I 12 MESI DALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA /13 BIGI 1963 TOSCOLANO MADERNO 11 GARDA SCOOTER ELETTRICO 4.799, , , ,72 26/04/2013 FISICA ASSENZA CERTIFICATO SPECIALISTA /13 BEOG 1963 NUVOLERA 3 REZZATO PC 499,00 499,00 349,30 349,30 X DSA ASSENZA PROGETTO /13 COFE 2005 CASTEL MELLA 2 GUSSAGO PC 506,99 506,99 354,89 354,89 13/12/2013 DSA ASSENZA PROGETTO /13 PAAN 1937 GUSSAGO 2 GUSSAGO SERVOSCALE 9.200, , , ,60 X FISICA ASSENZA PROGETTO /13 CAMO 1994 LUMEZZANE PC 337,99 337,99 236,59 236,59 X PSICHICA INTELLETTIVA ASSENZA DI REQUISITI RELATIVI ALLA PATOLOGIA /13 ENMA 1990 LUMEZZANE PC 337,99 337,99 236,59 236,59 X PSICHICA INTELLETTIVA ASSENZA DI REQUISITI RELATIVI ALLA PATOLOGIA /13 MUMA 2011 LUMEZZANE PC 817,51 817,51 572,26 572,26 X PSICHICA INTELLETTIVA ASSENZA DI REQUISITI RELATIVI ALLA PATOLOGIA ASSENZA DICHIARAZIONE DITTA /13 ONGI 2001 SAREZZO PC 599,00 599,00 419,30 419,30 13/01/2014 DSA DI PC IRREPARABILE AUTOCERTIFICAZIONE NON AMMISSIBILE TOTALE CONTRIBUTI NON AMMESSI ,33

18 ALLEGATO "E" LEGGE N. 23/99 PIANO DI RIPARTO FINANZIAMENTO ANNO 2013 CONTRIBUTI A DISPOSIZIONE RESIDUO FINANZIAMENTO 2012 D.D.G. n del FINANZIAMENTO ANNO 2012 ASSEGNATO CON D.D.G. N DEL 19/12/2012 FINANZIAMENTO ANNO 2013 ASSEGNATO CON D.D.G. N DEL 30/12/2013 FINANZIAMENTO COMPLESSIVO A DISPOSIZIONE LIQUIDATO PER DOMANDE IN PRIORITA' (AMMESSE E NON FINANZIATE ANNO 2012 PER MANCANZA DI FONDI) FINANZIAMENTO COMPLESSIVO A DISPOSIZIONE ANNO , , , , , ,63 DA LIQUIDARE CON IL PRESENTE PROVVEDIMENTO DOMANDE PRESENTATE NEL 2014 AMMESSE (DOMOTICA) DA LIQUIDARE (alla presentazione di valida documentazione fiscale e di indicazioni sulle modalità di pagamento) ,17 ALLEGATO B - PAG. 1 DOMANDE PRESENTATE NEL 2014 AMMESSE (ALTRI AUSILI) DA LIQUIDARE (alla presentazione di valida documentazione fiscale e di indicazioni sulle modalità di pagamento) ,13 ALLEGATO C - DA PAG. 1 A PAG. 2 TOTALE ,30 RESIDUO per successiva concessione dei contributi in argomento ,33 Responsabile del Procedimento: Responsabile dell'u.o. Disabilità e Protezione Giuridica: Dott.ssa Mariarosaria Venturini

19 Allegato "F" ASL DI BRESCIA L.R. 23/99 STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI ELENCO SCHEDE DEBITO INFORMATIVO ANNO ) riepilogo liquidazione contributi anno precedente 2) piano di ripartizione dei contributi anno di rendicontazione 3) scheda dispositivi/sistemi domotici 4) schede analitiche relative a: - strumenti per agevolare movimento/tempo libero - adeguamento auto - ausili riconducibili al nomenclatore tariffario - pc e applicativi per compensazione disabilità 5) riepilogo numero domande e contributi assegnabili ed assegnati anno in corso 6) Tabelle utilità Nominativo Tel.: pec Nominativo Tel.: Responsabile Mariarosaria Venturini 030/ Referente Sandra Cozzaglio 030/ N.B.: Immettere la denominazione dell'asl e dell'anno in corso nei rispettivi campi; conseguentemente ritroverete riportati tali dati in tutte le schede successive compilare i campi relativi al Responsabile ed al Referente Pagina 1 di 12

20 L.R. 23/99 STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI RIEPILOGO AGGIORNATO LIQUIDAZIONI CONTRIBUTI ASL DI BRESCIA ANNO 2012 N. Totale N. Importo Importo domande contributi domande ancora da liquidato finanziate ripartiti liquidate liquidare Residuo Dispositivi / sistemi domotici , ,98 0, ,95 Strumenti mov/temp o libero , ,65 0, ,23 Modifiche auto , ,20 0, ,54 Ausili riconducib , ,00 0, ,38 ili Articolo 4 l. r. 2 febbraio , ,54 0, , , nr. 4 Totale , ,37 0, ,00 Nelle colonne B e C vanno riportati i dati così come presenti nella rendicontazione dell'anno precedente; nelle colonne D ed E va riportato lo stato effettivo del numero di domande e la relativa liquidazione alla data di compilazione. Nella colonna F va indicato la somma impegnata ancora da liquidare. Nella colonna G in automatico verrà rilevato l'importo a residuo da utilizzarsi nell'anno in corso, riportato anche nella scheda 2 Piano assegnazione.

21 Allegato "F" ASL DI BRESCIA L.R. 23/99 STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI ANNO RENDICONTATO ASSEGNAZIONE 2013 PIANO DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI RIPARTIZIONE RESIDUI ANNO 2012 ASSEGNAZIONE TOTALE A ANNO IN CORSO DISPOSIZIONE DISPOSITIVI/SI STEMI DOMOTICI (MINIMO 40%) % SISTEMI DOMOTICI ALTRI STRUMENTI % ALTRI STRUMENTI RESIDUO A DISPOSIZIONE PER ANNO SUCCESSIVO TOTALE RIPARTIZIONE ,63 * , , ,17 3,86% ,13 76,23% , ,63 * Somma tra: ,00 ( residuo da liquidazioni e piano di riparto FIN composto da: ,73 residuo da liquidazioni e piano di riparto FIN ,28 residuo da liquidazione domande Fin ripescate perché non liquidate per mancanza di Fondi) ,62 (residuo finanziamento Decreto del 19/12/2012 per liquidazioni domande Fin escluse per mancanza di Fondi ) Pagina 3 di 12

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ORGANICO RELIGIONE CATTOLICA INFANZIA E PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ORGANICO RELIGIONE CATTOLICA INFANZIA E PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ORGANICO RELIGIONE CATTOLICA INFANZIA E PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Comuni Istituzioni scolastiche Docenti a ruolo Abbinamenti formazione cattedra Docenti a incarico Completamento catterda BRESCIA

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO di concerto con il Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI VISTO il decreto

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

BANDO EDUCARE ALLE DIFFERENZE

BANDO EDUCARE ALLE DIFFERENZE Servizio Politiche Giovanili Sociali e Sportive. Politiche di Genere Approvato con Delibera di G.P: n 39/2015 del 19/03/2015 BANDO EDUCARE ALLE DIFFERENZE Allegato A) Il progetto Educare alle differenze-

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale OGGETTO: Borsa di studio per laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Approvazione della graduatoria ed assegnazione della borsa di studio.

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014.

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014. ROMA CAPITALE Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Giovani e Pari Opportunità Direzione de i Se rvizi Educativi e Sco lastici U.O. Serv,zi d, Supporto al sist ema educativo e scolastico RO M A

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Approvato con atto deliberativo n. 105 del 29.3.2011 REGOLAMENTO AZIENDALE per la DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE per il Personale Dipendente dell Area del COMPARTO FINALITA : Il presente

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa -

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa - BANDO PER LA SELEZIONE DI 2.005 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA EUROPEO GARANZIA GIOVANI NELLA REGIONE CAMPANIA Art. 1 Progetti e sedi di

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PART TIME PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE QUESITO (posto in data 23 marzo 2014) Sono una dipendente a tempo indeterminato dal 2010, trasferita in mobilità nel luglio 2011 presso un Azienda Sanitaria

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs.

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 05 02 2015 4275 Di notificare il presente provvedimento: Sindaco del Comune di Mola di Bari (BA); Al Sindaco del Comune di Rutigliano (BA); Al Sindaco

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

COMUNE DI SARDARA SETTORE SERVIZI SOCIALI E PUBBLICA ISTRUZIONE Elenco atti da allegare all istanza

COMUNE DI SARDARA SETTORE SERVIZI SOCIALI E PUBBLICA ISTRUZIONE Elenco atti da allegare all istanza Prociment o/breve descrizione Legge 62/2000 spese scolastiche Legge 448/98 art27 spese acquisto libri (scuola secondaria I e 2 grado) Dlgs 297/94 Fornitura gratita libri di testo scuola elementare Borse

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli