GRASS GIS. generalità ed approfondimento. Marco Ciolli - Paolo Zatelli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GRASS GIS. generalità ed approfondimento. Marco Ciolli - Paolo Zatelli"

Transcript

1 GRASS GIS generalità ed approfondimento Università degli Studi di Trento GRASS versione 6.4.3

2 I sistemi di trattamento delle informazioni territoriali FOSS Data viewer GIS Analysis Geo DataBase QGIS Thuban OpenEV vis5d+ P araview GRASS GRASS/R-stats JGRASS JUMP udig ILW IS gvs IG saga WebGIS Interoperability PostgreSQL/PostGIS UMN Mapserver GDAL/OGR MySQL GeoServer PROJ4 sqlite/spatialite Cartoweb

3 GRASS GRASS GIS (Geographic Resources Analysis Support System) è un Geographic Information System (GIS) o Sistema Informativo Territoriale (SIT) Ha funzionalità per la gestione di raster; vettori (con topologia); image processing; gestione di oggetti grafici. E' distribuito sotto GNU General Public License (GPL).

4 La storia di GRASS GRASS ha subito un continuo sviluppo dal 1982 (in realtà è stato distribuito al pubblico solo nel 1989 ma la vera grande diffusione l ha avuta con l avvento di Internet negli anni 90) ed ha coinvolto un gran numero di uffici federali degli USA, Università e Compagnie private: NASA, NOAA, USDA, the National Park Service, the U.S. Census Bureau, USGS. Lo sviluppo del progetto GRASS è stato portato avanti dallo U.S. Army Corps of Engineers e in particolar modo dal CERL (Construction Engineering Research Laboratory) Champaign, Illinois fino alla versione 4.1 nel 1992, alla quale aggiunse cinque aggiornamenti e varie patches fino al Dal 1997 il progetto è stato portato avanti dal GRASS Research Group della Baylor University, Waco (Texas), U.S.A. che ha rilasciato la versione la 4.2. Lo sviluppo è passato ad un gruppo di ricercatori dell Università di Hannover coordinato da Markus Neteler che ha curato lo sviluppo dalla versione 5 in poi. Attualmente lo sviluppo continua ad essere coordinato da Neteler, Fondazione Mach di Trento ed è uscita la versione 6.4 Il Development Team è diventato un team internazionale che conta sviluppatori in tutto il mondo.

5 Diffusione di GRASS GRASS si è diffuso negli ultimi venti anni soprattutto in ambito accademico, ma la potenza e flessibilità del sistema e nelle ultime versioni, la migliorata facilità di installazione e di d uso l hanno reso appetibile anche per professionisti e P.A. Agli inizi GRASS era disponibile solo in ambiente Unix o Unix like significativamente diffuso in ambito accademico ed era di indubbio interesse per la possibilità di intervenire direttamente sul codice sorgente. I primi utilizzatori professionali e delle P.A. non conoscevano Unix (a parte gli utenti ARC/INFO) e necessitavano invece di strumenti in grado di svolgere un numero limitato di operazioni in ambienti più conosciuti come Dos o Windows. La disponibilità del codice sorgente recava loro pochi vantaggi; la documentazione disponibile era in lingua inglese e non c erano tutorial; la limitata diffusione dei collegamenti internet spesso non consentiva di consultare la già allora nutrita mailing list degli utilizzatori di GRASS; la limitata velocità di collegamento rendeva impensabile scaricare i file di GRASS.

6 Diffusione di GRASS Attualmente la disponibilità gratuita e completa di codice e sorgente; la nutrita presenza di documentazione sia tecnica che didattica sulla rete anche in lingua locale italiana la diffusione capillare e il miglioramento delle prestazioni della rete; rendono più semplice l adozione di GRASS anche solo per la sperimentazione in parallelo ad altri sistemi. Il numero di utenti di GRASS e' stimato tra e (dati agosto 2004, vedi

7 Conferenze Principali o 1 (1985) Fort Hood, Texas o 2 (1986) Fort Lewis, Washington o 3 (1987) National Space Technology Lab, Stennis Space Center o 4 (1988) Champaign. USA CERL o 5 (1989) Alexandria, Va. Soil Conservation Service o 6 (1990) UC Berkeley o 7 (1992) Denver, National Park Service o 8 (1993) Reston, Va. USGS, SCS, FBI o (1994) Paris, France (5TH European GRASS Users Meeting) o (1994) 9th Annual GRASS GIS User's Conference and Exhibition (Sponsored by the Open GIS Foundation, Reston USA) o (2000) 1. Italian GRASS Meeting at Como, Italy o (2001) 2. Italian GRASS Meeting at University of Trento, Italy, February o (2001) 1. German GRASS Meeting at University of Mainz o (2002) 3. Italian GRASS Meeting at University of Trieste, Italy o (2002) Open Source Free Software GIS International GRASS users conference 2002, Trento, Italy, Sept o (2003) 4. Italian GRASS Meeting at University of Firenze, Italy, Feb 2003 o (2004) 5. Italian GRASS Meeting at University of Padova, Italy o (2004) FOSS4G: GIS-GRASS User Conference Sept 2004, Bangkok, Thailand o (2005) 6. Italian GRASS Meeting at University of Rome, Italy o (2006) 7. Italian GRASS Meeting at University of Genova, Italy o ( ) FOSS4G Open Source Geospatial Communities Joint Conference , Lausanne, Switzerland , Victoria, Canada , Capetown, South Africa , Sidney, Australia , Barcelona, Spain , Denver, USA 2013, Nottingham, UK o (2007) 8. Italian GRASS Meeting at Palermo, Italy o (2008) 9. Italian GRASS Meeting at Perugia, Italy o (2009) 10. Italian GRASS Meeting at Cagliari, Italy o (2010) 11. Italian GRASS Meeting at Lugano, Switzerland o (2011) 12. Italian GRASS Meeting at Trento, Italy o (2012) 13. Italian GRASS Meeting at Trieste, Italy o (2013) 14. Italian GRASS Meeting at Genoa, Italy o (2014) 13. Italian GRASS Meeting at Palermo, Italy

8 Useless, but interesting. Costo di GRASS GRASS 5.0.3: Total Physical Source Lines of Code (SLOC) = 772,827 Development Effort Estimate, Person-Years (Person-Months) = (2,586.41) Total Estimated Cost to Develop = $ 29,115,753 GRASS 5.3.0: Total Physical Source Lines of Code (SLOC) = 918,816 Development Effort Estimate, Person-Years (Person-Months) = (3,101.71) Total Estimated Cost to Develop = $ 34,916,572 GRASS 5.7.0/6.0: Total Physical Source Lines of Code (SLOC) = 333,939 Development Effort Estimate, Person-Years (Person-Months) = (1,071.67) Total Estimated Cost to Develop = $ 12,064,022 Linux Kernel : Total Physical Source Lines of Code (SLOC) = 3,511,066 Development Effort Estimate, Person-Years (Person-Months) = 1, (12,674.25) Total Estimated Cost to Develop = $ 142,676,539 Debian 2.2 (Potato) [some time in 2001]: Total Physical Source Lines of Code (SLOC) = 55,201,526 Development Effort Estimate, Person-Years (Person-Months) = 14, (168,069.41) Total Estimated Cost to Develop = $1.9 billion modificato da:

9 GRASS e sistemi operativi GRASS è sviluppato in ambiente UNIX (Linux) e portato su altri sistemi, tra cui: UNIX-like (Solaris, IRIX, Linux, BSD) con interfaccia grafica e terminale in X-Windows; MS-Windows (NT/2000/XP/Vista/Seven/8 con Cygwin e Nativo Windows con OSGeo4W Installer MacOS X; Java (JGRASS). Le differenze riguardano soprattutto l'efficienza e stabilità dei sistemi operativi a prescindere da GRASS.

10 Storia di GRASS e release 1989: Civil Internet 1994: WWW born GRASS U.S. Army ( ) GRASS GRASS 4.2 Ma nu 1997 al 1998 co de m 1999 an ag em en t 1997 University of Baylor GRASS 4.2.1/ Universität Hannover PD GRASS 5.0 GRASS Development Team (1997- oggi) Au to m GP L'e d 2001 at ed co de m 2001 ITC-irst GRASS 5.1/ an ag em en t( CV S) GRASS OSGEO GRASS GRASS GRASS

11 Stato attuale

12 Add-on

13 Quale versione di GRASS? La versione 6.4.x è la stable, la old è la 6.2.3: la 6.4.x è consigliata a tutti in quanto è quella stabile e aggiornata (il feedback sui problemi è molto apprezzato); la 6.5 è usata se servono le nuove funzionalità della 7; la 7 è usata da utenti avanzati e sviluppatori; le versioni e le 6.0 hanno un interfaccia meno evoluta e non vengono più sviluppate ed insieme con le precedenti 5.4, 4.2 ecc. sono ancora disponibili per chi usa ancora queste versioni ma non sono trattate in questo corso.

14 Binario o sorgente? GRASS è distribuito come binario linux (in vari formati: Debian-.deb, SuSE-.rpm),MacOSX, MS Windows/Cygwin oppure come sorgente. Binario Vantaggi Facilità e velocità di installazione Sorgente Possibilità di personalizzazione, uso della versione più aggiornata Svantaggi Usa parametri standard, è generato periodicamente Si deve configurare e disporre delle librerie development Per utenti non esperti è consigliabile il binario precompilato, per chi è in grado di configurare e personalizzare il codice può essere meglio utilizzare il sorgente.

15 Live CD/DVD Virtual Machines E' possibile sperimentare l'utilizzo di GRASS sul proprio computer senza installare nulla, utilizzando un live CD/DVD o una Virtual Machine da:

16 Vecchi live CD E' possibile sperimentare l'utilizzo di GRASS sul proprio computer senza installare nulla, utilizzando un live CD per: Linux The Italian GRASS DVD 4.2: Knoppix GISIX: Freeduc-cd: GEOLivre Linux: Geomorphix: ArcheOS: FOSS4G Osaka: Ominiverdi: Poseidon Linux: Windows XP 1. the XliveGRASS-CD: GRASS 6.0 (dati su HD o penna USB) https://www.geographie.uni-freiburg.de/~mlechner/xlivegrass/ 2. the CygwinGRASS-Install-CD: installa GRASS 6.0 da CD https://www.geographie.uni-freiburg.de/~mlechner/cygwingrass

17 Portable systems su chiave usb... E' possibile sperimentare l'utilizzo di GRASS sul proprio computer senza installare nulla, utilizzando una chiavetta USB per: Linux - slaxgis è una raccolta di software GIS da aggiungere alla distribuzione live USB slax 6 Dove scaricare slaxgis Dove trovare slax originale

18 Portable systems su Virtual Machine E' possibile sperimentare l'utilizzo di GRASS sul proprio computer senza installare nulla, utilizzando una Virtual Machine: Il materiale del corso è contenuto in una Virtual machine. Cos'è una Virtual machine? Una Virtual machine (VM) è una implementazione software di una macchina, (per esempio un computer) che esegue programmi come se fosse una macchina vera. In realtà la macchina virtuale è contenuta in un file. La potenza di calcolo dei PC odierni permette di utilizzare proficuamente anche questa modalità.

19 GRASS sotto Linux Interfaccia tcltk

20 GRASS sotto Windows/Cygnus

21 GRASS sotto Windows/Cygnus GRASS nativo

22 GRASS sotto Mac OS X

23 GRASS sotto Mac OS X

24 GRASS wxpython (6.4)

25 Requisiti di sistema Standard PC o workstation con sistema operativo UNIX-like con X-Windows (KDE, GNOME, fvwm2,...), es: Linux (Intel o PowerPC) ipaq/linux Solaris (SPARC o Intel) HP-UX (HP PA-RISC) FreeBSD (Intel, Alpha AXP) Mac OS X (PowerPC) o MS-Windows (NT/2000/XP/VISTA/Seven con Cygwin oppure anche nativo). Lo spazio disco richiesto è MB per i binari di GRASS, a seconda della piattaforma hardware; circa 50MB per i sorgenti di GRASS. Al momento della compilazione è necessario avere almeno 600MB circa liberi su disco; spazio per i dati.

26 Altri sistemi GRASS si interfaccia facilmente con altri sistemi Open Source per avere: supporto di un motore di database esterno; interfaccia verso internet; import/export di dati; stampa di mappe; elaborazioni 5D calcoli statistici (R).

27

28 Documentazione GRASS Documentation Project

29 Documentazione- wiki _Page

30 Documentazione - wiki ments

31 Documentazione general features Una parte della documentazione non è ancora stata trasferita su wiki General texts and Manual pages General/Features What's GRASS? Read on for an overview. GRASS FAQ and answers GRASS new FAQ and Answers You might want to know detailed features of GRASS GIS. Find a short feature description GRASS 6.2.x: New features are integrated such as DBMS support, 2D/3D vector geometry, PostGIS support, vector networking These are the simulation models already integrated in GRASS. GRASS and SQL-support GRASS and interfaces to geo/statistical software ResearchIndex: GRASS related articles in database Google Scholar: GRASS related articles in database Selected journal papers Man-Pages GRASS 6 manual pages HTML MANUAL pages search engine

32 Manuali on-line

33 Libri

34 Tutorial Altri tutorial disponibili nel Wiki

35 DBMS: GRASS 6: full DBMS integration Special Topics Erosion modeling: Modeling topographic potential for erosion and deposition using GIS (Postscript, 19 pages) Terrain analysis and erosion modeling (online) Interacting fields approach for evolving spatial phenomena: application to erosion simulation for optimized land use (Postscript, 15 pages). Online version with links. ANSWERS: Introduction from Purdue University (Postscript, 7 pages) Excerpt from ANSWERS user's manual (Postscript, 7 pages) The AGNPS-page AGNPS documentation collection Hydrologic Modeling: SWAT - GRASS - Interface (Soil and water assessment tool) (online) References for r.water.fea - Finite element simulation for surface runoff etc. (Postscript) Image processing: Image processing tutorial (Postscript, 47 pages) Landscape structure analysis: r.le GRASS 5 (2001): Quantitative analysis of landscape structures (PDF) r.le GRASS 4.x: Quantitative analysis of landscape structures (online and Postscript ) Raster analysis: Short command reference (Postscript, 4 pages) Performing Boolean Operations in GRASS 4.0: r.combine tutorial (Postscript, 15 pages) GRASS 4.0 Inference engine: r.infer (Postscript, 18 pages) r.mapcalc: An algebra for GIS and image processing (PDF, 22 pages) Performing map calculations on GRASS data: r.mapcalc program tutorial (PDF, 13 pages) r.le 2.2: Quantitative analysis of landscape structures (online and Postscript ) F-tools: Floodplane analysis (online) r.watershed Tutorial and r.watershed hints (Text) r.water.fea tutorials (PS)

36 Special Topics Sites analysis: s.sample tutorial Calculating autocorrelation with GRASS (Postscript, 7 pages) Terrain modeling/geomorphology/soil Science: Modeling topographic potential for erosion and deposition using GIS (Postscript, 19 pages) Topography, soil horizons, and erosion/deposition (online) Surface modeling (online) Terrain analysis and erosion modeling (online) nviz - tool for viewing data surfaces in three dimensions for GRASS on Silicon Graphics (online) Interpolation by regularized splines with tension - I. Theory (s.surf.tps) (Postscript, 24 pages) Interpolation by regularized splines with tension - II. Application to terrain modeling and surface geometry analysis (s.s urf.tps) (Postscript, 18 pages) Modeling topographic potential for erosion and deposition using GIS (Postscript, 19 pages) Toward a Fission Track Tectonic Image of Australia: Model based interpolation in the Snowy Mountains using a GIS (online) GRASS 4.0 Tutorial: DTED and DEM Elevation Data Extraction (Postscript, 13 pages)

37 Special Topics Vector management: Short command reference (Postscript, 2 pages) Short introduction from user's guide (Postscript, 7 pages) GRASS 4.0 map digitizing manual: v.digit (PDF, 53 pages) Deutsche Übersetzung des GRASS 4.0 map digitizing manual: v.digit (online) SDTS support and sample data GRASS Tutorial: DLG-3 data extraction (Postscript, 6 pages) Exporting DXF - Information from info.grass.user (Postscript, 2 pages) DXF and GRASS And one more: DXF and GRASS Calculating autocorrelation with GRASS (Postscript, 7 pages) SDTS user guide (Postscript) Visualization: GRASS 5: GRID3D: Multidimensional interpolation and visualization in GRASS GIS (online) Multidimensional interpolation and visualization in GRASS GIS (online) Interpolation and visualization from 3D scattered data using GRASS GIS (online) Multidimensional dynamic cartography (Postscript, 7 pages)

38 Documentazione in italiano Eventi in Italia e all'estero: Lista degli utenti italiani di GRASS Materiale didattico in italiano Articoli pubblicati dagli utenti italiani

39 Documentazione in italiano

40 Documentazione in italiano

41 Documentazione in italiano

42 Documentazione in italiano

43 Import dati Image formats: Binary files (ETOPO30, ETOPO-5,ETOPO-2,Globe DEM, BIL, AVHRR e GMT): r.in.bin DOQ (USGS): r.in.gdal DTED: r.in.gdal CEOS: r.in.gdal EFF (Eosat Fast Format) r.in.gdal TIFF/GeoTIFF: r.in.gdal (.tif/.tfw o GeoTiff) GIF: r.in.gdal (.gif) IMG (Erdas) r.in.gdal (.img) JPEG JFIF: r.in.gdal (.jpg) PPM/PNM: r.in.gdal (.ppm: r.in.gdal.pbm) PNG: r.in.gdal (.png) SAR/CEOS: r.in.gdal SDTS DEM: r.in.gdal Vector formats: ESRI E00 (vector): v.in.e00 (.e00) ESRI Shapefile (SHP) v.in.ogr UK.NTF: v.in.ogr SDTS: v.in.ogr TIGER: v.in.ogr S57: v.in.ogr MapInfo File: v.in.ogr DGN: v.in.ogr VRT: v.in.ogr AVCBin: v.in.ogr REC: v.in.ogr Memory: v.in.ogr CSV: v.in.ogr GML: v.in.ogr ODBC: v.in.ogr PostgreSQL: v.in.ogr Raster GIS formats: Arc/Info Binary Grid: r.in.gdal CEOS (Spot for instance): r.in.gdal First Generation USGS DOQ: r.in.gdal New Labelled USGS DOQ: r.in.gdal NIMA/Military Elevation Data (DTED): r.in.gdal Eosat Fast Format: r.in.gdal ESRI.hdr Labelled: r.in.gdal TIFF / GeoTIFF: r.in.gdal Erdas Imagine.hfa: r.in.gdal JPEG JFIF: r.in.gdal PCI.aux Labelled: r.in.gdal Portable Network Graphics (PNG): r.in.gdal USGS SDTS DEM: r.in.gdal SAR CEOS: r.in.gdal ARC/INFO Binary Grid coverages: r.in.gdal (.adf) ESRI/ARC-ASCII-GRID: r.in.arc (.asc), r.in.gdal ESRI/ARC-BINARY-GRID: r.in.gdal (.hfl) ASCII raster: r.in.ascii ETOPO-5: r.in.bin GLOBE DEM 30: r.in.gdal GTOPO30: r.in.bin GMT binary array: r.in.bin Matlab/Octave MAT: r.in.mat GRIDATB.FOR map file (TOPMODEL): r.in.gridatb SRTM90 HGT: r.in.srtm ASCII polygon/line: r.in.poly Altri formati sono supportati attraverso r.in.gdal

44 Export dati Image formats: Raster GIS/Image formats con Binary files: r.out.bin GeoTIFF: r.out.tiff (.tif/.tfw) MPEG: r.out.mpeg PNG: r.out.png POV: r.out.pov PPM: r.out.ppm TIFF: r.out.tiff GDAL: Vector formats: AAIGrid: Arc/Info ASCII Grid: r.out.gdal BMP: MS Windows Device Independent Bitmap: r.out.gdal BSB: Maptech BSB Nautical Charts: r.out.gdal DTED: DTED Elevation Raster: r.out.gdal ELAS: ELAS: r.out.gdal ENVI: ENVI.hdr Labelled: r.out.gdal FIT: FIT Image: r.out.gdal GIF: Graphics Interchange Format (.gif): r.out.gdal GTiff: GeoTIFF: r.out.gdal Raster GIS formats: HDF4Image: HDF4 Dataset: r.out.gdal HFA: Erdas Imagine Images (.img): r.out.gdal ASCII: r.out.ascii ESRI/ARC-ASCII-GRID: r.out.arc (.asc) JPEG2000: JPEG-2000 part 1 (ISO/IEC ): r.out.gdal JPEG: JPEG JFIF: r.out.gdal GeoTIFF: r.out.tiff (.tif/.tfw) MEM: In Memory Raster: r.out.gdal GRIDATB: r.out.gridatb MFF2: Atlantis MFF2 (HKV) Raster: r.out.gdal MFF: Atlantis MFF Raster: r.out.gdal NITF: National Imagery Transmission Format: r.out.gdal PAux: PCI.aux Labelled: r.out.gdal PCIDSK: PCIDSK Database File: r.out.gdal PNG: Portable Network Graphics: r.out.gdal PNM: Portable Pixmap Format (netpbm): r.out.gdal VRT: Virtual Raster: r.out.gdal XPM: X11 PixMap Format: r.out.gdal ASCII: v.out.ascii AUTOCAD/DXF: v.out.dxf (.dxf) POV (POV-Ray): v.out.pov ESRI Shapefile: v.out.gdal Mapinfo File: v.out.gdal TIGER: v.out.gdal GML: v.out.gdal

45 Funzioni Raster analysis Automatic rasterline and area to vector conversion Buffering of line structures Cell and profile dataquery Colortable modifications Conversion to vector and point data format Correlation / covariance analysis Expert system analysis Map algebra (map calculator) Vector analysis Interpolation for missing values Contour generation from raster surfaces (IDW, Spline algorithm) Neighbourhood matrix analysis Conversion to raster and point data format Raster overlay with or without weight Digitizing with board or on screenwith mouse Reclassification of cell labels Reclassification of vector labels Resampling (resolution) Superpositioning of vector layer Rescaling of cell values Network analisys Statistical cell analysis Surface generation from vector lines 3D-Raster (voxel) analysis 3D data import (intuitive ASCII: x y z Format) 3D masks 3D map algebra (r3.mapcalc) 3D interpolation (IDW, Regularised Splines with Tension) 3D Visualization (isosurfaces) Interface to Vis5D visualization tool

46 Funzioni Point data analysis Delaunay triangulation Surface interpolation from spot heights Thiessen polygons Topographic analysis (curvature, slope, aspect) Image processing Canonical component analysis (CCA) Color composite generation Edge detection Frequency filtering (Fourier, convolution matrices) Fourier and inverse fourier transformation Histogram stretching IHS transformation to RGB Image rectification (affine and polynomial transformations on raster and vector targets) Ortho photo rectification Principal component analysis (PCA) Radiometric corrections (Fourier) Resampling Resolution enhancement (with RGB/IHS) RGB to IHS transformation Texture oriented classification (sequential maximum a posteriori classification) Shape detection Supervised classification (training areas, maximum likelihood classification) Unsupervised classification (minimum distance clustering, maximum likelihood classification) DTM-Analysis Contour generation Cost / path analysis Slope / aspect analysis Surface generation from spot heigths or contours

47 Funzioni Visualization 3D surfaces with 3D query (NVIZ) Color assignments Histogram presentation Map overlay Point data maps Raster maps Vector maps Zoom / unzoom -function Map creation PPM-image maps Postscript maps HTML maps SQL-support Database interfaces (ODBC, PostgreSQL) Other modules Erosion modelling (AGNPS 5, ANSWERS, TOPMODEL) Landscape structure analysis Solution transport Watershed analysis Geostatistics Interface to "R" (GNU S-Plus)

48 Proiezioni ll -- Lat/Lon utm -- Universe Transverse Mercator stp -- State Plane aea -- Albers Equal Area lcc -- Lambert Conformal Conic merc -- Mercator tmerc -- Transverse Mercator leac -- Lambert Equal Area Conic laea -- Lambert Azimuthal Equal Area aeqd -- Azimuthal Equidistant airy -- Airy aitoff -- Aitoff alsk -- Mod. Stererographics of Alaska apian -- Apian Globular I august -- August Epicycloidal bacon -- Bacon Globular bipc -- Bipolar conic of western hemisphere boggs -- Boggs Eumorphic bonne -- Bonne (Werner lat_1=90) cass -- Cassini cc -- Central Cylindrical cea -- Equal Area Cylindrical chamb -- Chamberlin Trimetric collg -- Collignon crast -- Craster Parabolic (Putnins P4) denoy -- Denoyer Semi-Elliptical eck1 -- Eckert I eck2 -- Eckert II eck3 -- Eckert III eck4 -- Eckert IV eck5 -- Eckert V eck6 -- Eckert VI eqc -- Equidistant Cylindrical (Plate Caree) eqdc -- Equidistant Conic euler -- Euler fahey -- Fahey fouc -- Foucaut fouc_s -- Foucaut Sinusoidal gall -- Gall (Gall Stereographic) gins8 -- Ginsburg VIII (TsNIIGAiK) gn_sinu -- General Sinusoidal Series gnom -- Gnomonic goode -- Goode Homolosine gs48 -- Mod. Stererographics of 48 U.S. gs50 -- Mod. Stererographics of 50 U.S. hammer -- Hammer & Eckert-Greifendorff hatano -- Hatano Asymmetrical Equal Area imw_p -- International Map of the World Polyconic kav5 -- Kavraisky V kav7 -- Kavraisky VII krovak -- Krovak krovakgis -- Krovakgis (Krovak with -y,-x axes) labrd -- Laborde lagrng -- Lagrange larr -- Larrivee lask -- Laskowski lee_os -- Lee Oblated Stereographic loxim -- Loximuthal lsat -- Space oblique for LANDSAT mbt_s -- McBryde-Thomas Flat-Polar Sine (No. 1) mbt_fps -- McBryde-Thomas Flat-Pole Sine (No. 2) mbtfpp -- McBride-Thomas Flat-Polar Parabolic mbtfpq -- McBryde-Thomas Flat-Polar Quartic mbtfps -- McBryde-Thomas Flat-Polar Sinusoidal

49 Proiezioni mil_os -- Miller Oblated Stereographic mill -- Miller Cylindrical mpoly -- Modified Polyconic moll -- Mollweide murd1 -- Murdoch I murd2 -- Murdoch II murd3 -- Murdoch III nell -- Nell nell_h -- Nell-Hammer nicol -- Nicolosi Globular nsper -- Near-sided perspective nzmg -- New Zealand Map Grid ob_tran -- General Oblique Transformation ocea -- Oblique Cylindrical Equal Area oea -- Oblated Equal Area omerc -- Oblique Mercator ortel -- Ortelius Oval ortho -- Orthographic pconic -- Perspective Conic poly -- Polyconic (American) putp1 -- Putnins P1 putp2 -- Putnins P2 putp3 -- Putnins P3 putp3p -- Putnins P3' putp4p -- Putnins P4' putp5 -- Putnins P5 putp5p -- Putnins P5' putp6 -- Putnins P6 putp6p -- Putnins P6' qua_aut -- Quartic Authalic robin -- Robinson rpoly -- Rectangular Polyconic sinu -- Sinusoidal (Sanson-Flamsteed) somerc -- Swiss. Obl. Mercator stere -- Stereographic tcc -- Transverse Central Cylindrical tcea -- Transverse Cylindrical Equal Area tissot -- Tissot tpeqd -- Two Point Equidistant tpers -- Tilted perspective ups -- Universal Polar Stereographic urm5 -- Urmaev V urmfps -- Urmaev Flat-Polar Sinusoidal vandg -- van der Grinten (I) vandg2 -- van der Grinten II vandg3 -- van der Grinten III vandg4 -- van der Grinten IV vitk1 -- Vitkovsky I wag1 -- Wagner I (Kavraisky VI) wag2 -- Wagner II wag3 -- Wagner III wag4 -- Wagner IV wag5 -- Wagner V wag6 -- Wagner VI wag7 -- Wagner VII weren -- Werenskiold I wink1 -- Winkel I wink2 -- Winkel II wintri -- Winkel Tripel

50 Proj4 Cartographic Projection Library è una libreria per le proiezioni cartografiche su cui si appoggiano i principali GIS FOSS per la trasformazione di coordinate e proiezione rilasciata con licenza Open Source MIT

51 GDAL Geospatial Data Abstraction Library (GDAL) è una libreria di traduzione di formati raster geospaziali. Supporta moltissimi formati raster geospaziali ed è rilasciata sotto licenza Open Source X/MIT. OGR fa parte dello stesso source tree

52 OGR E una libreria di traduzione di svariati formati vector rilasciata sotto licenza Open Source X/MIT. La libreria collegata OGR (che è parte del GDAL source tree) fornisce funzioni simili per dati vettoriali.

53 R è un linguaggio ed un ambiente per calcolo statistico e grafico. E un progetto GNU simile ad S, sviluppato ai Bell Laboratories (ex AT&T, ora Lucent Technologies) da Chambers ed altri. Molto del codice è in comune con S. R consente un ampia varietà di analisi statistiche (modellazione lineare, non lineare, tests classici, analisi di serie temporali, classificazione, clustering...) e tecniche grafiche, ed è altamente espandibile. S è utilizzato nelle metodologie statistiche, ed R fornisce un analogo strumento Open Source. Una delle caratteristiche principali di R è di ottenere grafici anche estremamente complessi di ottimo disegno e leggibilità incluse formule e simboli matematici.

54 Vis5D e Vis5D è un sistema per la visualizzazione interattiva di grandi grid data sets 5-D come quelli prodotti dai modelli numerici atmosferici. Si possono gestire isosuperfici, contour line slices, colored slices, volume renderings, etc. di dati in una griglia 3-D, quindi ruotare ed animare immagini in tempo reale. Gestisce anche dati GRASS Licenza gpl Screen shots rappresentazione dati meteo con Vis5D dal sito ufficiale

55 Screen shot dati vento su pendio con Vis5D da Vitti A Screen shot dati vento con Vis5D dal sito ufficiale

56 Paraview ha preso il posto di Vis5D, che è ancora utilizzato ma non più sviluppato.

57 Paraview rappresentazioni di dati tratte dal sito, Autori vari

58 Quantum GIS (QGIS)

59 QGIS Utilizzo di QGIS per digitalizzare oggetti GRASS

60 PostgreSQL

61 PostGIS

62 PostGIS Estensione spaziale per PostgreSQL, immagazzina e manipola oggetti, segue le specifiche OGC per l SQL.

63 OGC

64 MapServer

65 GeoServer

66 GRASS - Mapserver E' obsoleto, ora si usa una WPS.

67 JUMP Jump è un progetto che contiene varie applicazioni tra cui degli strumenti di controllo della correttezza della topologia degli oggetti di altissimo livello ed estremamente versatili e semplici attenzione al sito

68 OpenJUMP OpenJump è un ramo di Jump sviluppato a parte, visto che Jump allo stato attuale viene sviluppato solo spodaricamente

69 GEOS Geos è il porting di Java Topology Suite, (API di Jump che definisce i modelli spaziali e le funzioni topologiche) verso C++.

70 ILWIS Integrated Land and Water Information System sviluppato presso ITC Enschede (International Institute for Geo-Information Science and Earth Observation) in Olanda come shareware Software GIS / Remote sensing Formati gestiti: immagini, vettoriali, raster Caratteristiche principali: digitalizzazione, editing, impaginazione mappe, idrologia, 3D... Licenza: GPL dal 1/7/2007 OS: Windows

71 OSSIM Open Source Software Image Map 1.4 strumento per la fotogrammetria e il trattamento delle immagini, telerilevamento Software: dedicato ai dati da telerilevamento Formati gestiti: raster Interfaccia OS per la fotogrammetria

72 OSSIM OS: Windows, MAC OS X, Linux (SuSe).

73 SAGA System for Automated Geoscientific Analyses- GIS ibrido con un linguaggio di programmazione per sviluppare applicazioni geoscientifiche Software: GIS / ambiente di programmazione Formati gestiti: raster 2D, vettoriali Caratteristiche principali: funzioni di analisi raster, vettoriali e programmazione Licenza: GPL OS: Linux, Windows

74 gvsig

75 Organizzazione file dati in GRASS GISDBASE è la directory principale (radice) sotto la quale risiedono tutti i file dati. le sottodirectory di GISDBASE sono chiamate LOCATION. I dati di una location hanno tutti lo stesso sistema di riferimento e la stessa proiezione. Non è possibile accedere simultaneamente a più locations! GISDBASE LOCATION.1 LOCATION.2 LOCATION.3 LOCATION.n N.B.: Per ogni sessione di GRASS si può scegliere un solo GISDBASE e lavorare su una sola LOCATION (si possono però aprire file da location differenti purché se ne abbiano le permission). Esempi: /Directory/GISDBASE/LOCATION/MAPSET /HOME/MARCO/TRENTINO/MAPPE/ /HOME/MARCO/TRENTINO/ORTOFOTO/ /HOME/MARCO/XY/FOTODARETTIFICARE/

76 Location e Mapset Ogni LOCATION contiene uno o più MAPSET, insiemi di mappe omogenee (proiezione, luogo, ecc.). Si può pensare la Location come una specie di scaffale che contiene tutte le informazioni per una certa zona di interesse In un MAPSET si possono organizzare le mappe tematicamente, geograficamente o per progetto o in qualsivoglia maniera; è un pò un modo per ordinare i libri nello scaffale. Ogni sessione viene avviata da un MAPSET e le modifiche avvengono nel Mapset corrente. Un MAPSET può essere delle stesse dimensioni oppure un subset geografico della LOCATION in cui si trova.

77 Mapset Tecnicamente è una sottodirectory di ogni Location. In un ambiente di rete con parecchi utenti che lavorano nella stessa Location, i Mapset assumono un ruolo speciale. Gli utenti possono selezionare (e quindi modificare) solo un Mapset di loro proprietà (per esempio uno creato da loro). Tuttavia, i dati in tutti i Mapset di una data Location possono essere letti da chiunque (a meno che non siano bloccati da file permission UNIX). IL Mapset PERMANENT poi, in genere, contiene le mappe in sola lettura (p.e. il modello digitale) mentre le altre Location sono leggibili e scrivibili dai loro proprietari. IL Mapset PERMANENT contiene anche alcune informazioni sulla Location stessa che non si trovano in altri Mapsets (projection info etc.) e deve sempre esistere in ogni Location. Nome completo della directory Unix corrispondente al Mapset corrente: LOCATION /GISDBASE/LOCATION/MAPSET MAPSET.1 MAPSET.2 MAPSET.3 MAPSET.n

78 Struttura di un MAPSET in GRASS Nel mapset si può continuare a lavorare con entrambe le versioni, i file raster vengono gestiti come nel 5.x, i vettoriali 5.x sono separati dai vector 6.0, per usare i vettoriali 5.x nella 6.x bisogna importarli elemento contenuto vector/ contiene la geometria dei vector dbf/ contiene gli attributi dei vector cell/ file raster cellhd/ headers dei file raster cats/ categorie dei file raster colr/ tabella dei colori per file raster cell_misc/ file di supporto statistiche dei raster fcell/ gestisce i file raster floating point hist/ informazioni su file raster e vettoriali 5.x dig/ file vettoriali binary 5.x dig_ascii/ file vettoriali ascii 5.x non viene più utilizzato, dig_att/ file attributi (categorie) 5.x conteneva gli shape file registrati con dig_cats/ file categorie (descrizione categorie) 5.x v.shape.register dig_plus/ file topologie 5.x icons/ icone usate da p.map 6.0 usava paint/ label usate da p.map v.external con cui gli site_lists/ file di site points 5.x shape arc/ file Arc/Info ungenerate rimangono in PERMANENT PATH MIOMAPSET WIND SHP CELL... una directory esterna o v.in.ogr

79 Struttura di un MAPSET in GRASS Un mapset nativo 6.4 si presenta attualmente come segue element vector/ dbf/ cell/ cellhd/ cats/ colr/ cell_misc/ fcell/ hist/ icons/ paint/ contenuto contiene la geometria dei vector contiene gli attributi dei vector file raster headers dei file raster categorie dei file raster tabella dei colori per file raster file di supporto statistiche dei raster gestisce i file raster floating point informazioni su file raster icone usate da p.map label usate da p.map g3dcell/ windows/ colr2/ dati raster 3D informazioni sullo zoom informazioni aggiuntive sulla tabella dei colori PERMANENT PATH MIOMAPSET WIND CELL...

80 File raster Un raster di nome soils ha associati i seguenti files: cell/soils raster binario cellhd/soils header cats/soils categorie colr/soils mappa colori cell_misc/soils/ directory che contiene informazioni accessorie Formato dei file RASTER Il valore di una cella occupa da 1 a 4 byte Tre formati: 1) non compresso 2) compresso run-lenght encoding 3) riclassificato (esiste solo logicamente, viene memorizzata la regola per ricrearlo).

81 File vettoriali Nella directory vector esiste una cartella con il nome di ogni file, essa contiene i file: cidx file di indicizzazione (binario); coor coordinate (binario); dbln database link (lista dei dbf associati, ASCII); head header (ASCII); hist informazioni sul file (ASCII); sidx file di indicizzazione (binario), può essere assente; topo topologia (binario). Nella directory dbf sono contenute le informazioni tabellari: dbf informazioni tabellari (non se si usa v.external o ci si usa un db esterno).

82 Accesso ai dati TRE regole per l'accesso ai filesdati: 1) l'utente può selezionare un MAPSET per lavorarci solo se è proprietario della directory MAPSET; 2) GRASS crea e modifica files solo nel MAPSET corrente (ma li legge anche da altri MAPSET); 3) i files in tutti i MAPSETS possono essere letti da tutti (salvo permission) Quando GRASS cerca un file scorre tutti i mapsets; se esistono più file con lo stesso nome seleziona il primo che trova nella ricerca. Per specificare un determinato file in un particolare mapset si usa la sintassi:

83 Sessione Si accede ad una sessione di GRASS digitando: grass oppure grass64 il programma si "ricorda" (nel file.grassrc6) l'ultima sessione e propone di aprire il MAPSET nella LOCATION nel GISDBASE corrispondente. Si può digitare il nome di nuove LOCATION e/o MAPSET e crearlo/i Per creare un nuovo MAPSET si devono conoscere alcuni parametri relativi al sistema di riferimento, alla proiezione ed ai limiti dell'area che si intende rappresentare, oppure appoggiarsi ad un file esistente georeferenziato.

84 Nuova location (1) UTM Using the UTM-projection the following information are required: enter zone (e.g. 30) enter a one line description (es. Zona di TRENTO) define the default region (= location): specify your UTM-coordinates choose the ellipsoid (see list above or enter "list" here). DEFINE THE DEFAULT REGION ======= DEFAULT REGION ============== NORTH EDGE: WEST EDGE EAST EDGE SOUTH EDGE: ===================================== PROJECTION: 1(UTM) ZONE: 32 GRID RESOLUTION East-West: 1 North-South: 1 AFTER COMPLETING ALL ANSWERS, HIT <ESC> TO CONTINUE (OR <Ctrl-C> TO CANCEL) E' possibile creare delle nuove proiezioni personalizzate. Per creare una location in Roma40/Gauss Boaga vedi

85 Nuova location Come si nota, qui i dati sono ancora da inserire

86 Header di un raster RASTER HEADER (ortotn) proj: 1 zone: 32 north: south: east: west: cols: 6640 rows: 5800 e-w resol: 1 n-s resol: 1 format: 0 compressed: 0

87 Header di un raster Le coordinate che identificano i limiti del raster si riferiscono al bordo delle celle e non al centro delle celle. resol: dimensione fisica della cella (per esempio UTM metri); format: numero di byte richiesti per rappresentare i valori di categoria; 0 > 1 byte 1 > 2 bytes 2 > 3 bytes ecc. compression: indica se il file è in forma compressa; 1 compresso 0 non compresso N.B. Se i campi rows e cols hanno valori nulli nell'header allora questi sono calcolati mediamente.

88 Reclass Format si utilizza una tabella che rimappa i valori delle celle di un Raster: reclass name: mapset: #5 prima categoria da mappare 1 5 > > > > > 2

89 Raster category file format associa ai valori delle categorie di un raster una stringa descrittiva: category file #5 category titolo layer <automatic label format> <automatic label parameter> 0: no data 1: descrizione categoria 1 2: " " 2 3: " " 3 4: " " 4 5: " " 5 hist file Wed Nov 20 15:58: carta.veg grass grass reclass Reclassified map based on: Map [par.rast] in mapset [grass] generated by r.reclass category file # 3 categories :Fondovalle e improduttivo 1:Bosco fitto 2:Bosco rado 3:Pascolo e improduttivo

90 Header di un vettoriale ORGANIZATION: DIGIT DATE: DIGIT NAME: MAP NAME: MAP DATE: MAP SCALE: OTHER INFO: ZONE: MAP THRESH: USGS-NMD DLG DATA - CHARACTE 1977, youngs Output from Vpatch 1977, RC3.HYS03 **PRODUCED Header del file streams del dataset Spearfish.

91 Moduli GRASS I comandi di GRASS hanno un prefisso per identificare il tipo di comando. La prima lettera identifica il tipo di comando, mentre le parole successive identificano il sub-argomento; alcuni comandi hanno dei sub-sub-identificatori. d.* g.* i.* r.* r3.* v.* s.* m.* p.* / ps.*... - display commands for graphical screen output - general file management commands - image processing commands - raster processing commands - raster 3D processing commands - vector processing commands - site processing commands (point data) - miscellaneous commands - map creation commands - unix scripts

92 Esempi di comandi di GRASS d.mon consente la gestione di monitor; d.rast visualizza un raster; d.vect visualizza un vettoriale; i.rectify rettifica di immagini raster ; g.rename rinomina un file; v.digit digitalizza un oggetto vettoriale; r.digit digitalizza un oggetto raster; v.to.rast trasforma un vector in raster; v.in.e00 legge dati in formato Arcinfo.e00; g.manual visualizza i manuali.

93 Interfaccia python 6.4 I pulsanti sul Layer manager sono attivi, inoltre e vi sono pulsanti sui Map display. E' possibile usare: pulsanti dell'interfaccia grafica Layer manager e dei Map display; menù dell'interfaccia grafica Layer manager linea di comando.

94 Interfaccia tcltk 6.3.x I pulsanti sul gis.m sono attivi, inoltre sono presenti pulsanti sui display di visualizzazione. E' possibile usare: pulsanti dell'interfaccia grafica gis.m e dei display; menù dell'interfaccia grafica gis.m; linea di comando.

95 Come orientarsi tra le due interfacce new old

96 Interfaccia grafica o console? Ad esempio per visualizzare un raster: Su Map Display Su x11

97 Interfaccia In entrambi i casi il risultato della visualizzazione è:

98 Interfaccia 6.4 si può ancora usare la modalità monitor lanciando d.mon da riga di comando

99 per visualizzare sul monitor bisogna lanciare il comando d.rast o d.vect da terminale I tasti sul Layer Manager e sul Map Display non hanno nessun effetto sul monitor se si lavora in questa modalità

100 Script E' possibile lavorare con script che lanciano comandi di GRASS, automatizzando molte funzioni.

101 La regione attiva GRASS lavora sempre sulla regione attiva, cioè su quella porzione di territorio che è selezionata in quel momento. La regione attiva può essere modificata esplicitamente con g.region. Modificando la regione attiva esplicitamente con g.region è possibile adattare la regione all'estensione di un file raster o vettoriale oppure richiamare una regione di estensione nota salvata con un certo nome.

102 La regione attiva I settaggi della regione sono consultabili da console oppure nell'output del comando La regione attiva può, nella versione 6.4, essere modificata anche dal sottomenù dei pulsanti del Map Display attivo

103 La regione attiva Si può forzare la visualizzazione della regione attiva in modo che corrisponda sempre a quella visualizzata nel Map Display attivo

104 Interfaccia tcltk (abbandonata)

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Dipartimento di Ingegneria Civile Laura Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali A.A. 2014-2015 RELAZIONE DI FINE TIROCINIO INTRODUZIONE ALL'USO DEL SOFTWARE GIS UDIG Tirocinante:

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

Formati di file usati in ambito GIS

Formati di file usati in ambito GIS Paolo Zatelli Università di Trento 1/20 Formati di file usati in ambito GIS Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 2/20 Formati

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Compilazione con WinEdt

Compilazione con WinEdt Luciano Battaia Sommario Guida rapida ed elementare ai diversi modi di compilazione di un file L A TEX, usando WinEdt, con alcune indicazioni di base sui formati immagine supportati. Gli output standard

Dettagli

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS MondoGIS_59 29-03-2007 10:31 Pagina 62 Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS OPEN SOURCE È UN TERMINE ORMAI DI MODA, ANCHE IN AMBITO GEOGRAFICO. I VANTAGGI DEL SOFTWARE

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

lavorare con dati tabellari in ArcGis

lavorare con dati tabellari in ArcGis lavorare con dati tabellari in ArcGis 1. gestione delle tabelle 2. aggregazione di dati tabellari 3. relazioni con tabelle esterne 4. modifica di dati tabellari (1) gestione delle tabelle Tipi di tabelle

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it Il linguaggio C 1972-Dennis Ritchie 1978-Definizione 1990-ANSI C 1966 Martin Richars (MIT) Semplificando CPL usato per sviluppare

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Tutti i tipi di dato utilizzati dal Matlab sono in forma di array. I vettori sono array monodimensionali, e così possono essere viste le serie temporali,

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso Integrare le MFC con Irrlicht by Raffaele White tiger Mancuso In questo topic spiegherò come integrare irrlicht in un documento singolo MFC *(1). Io ho usato il visual c++ 6 ma la procedura dovrebbe essere

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 Database, SQL & MySQL Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 1 Struttura RDBMS MYSQL - RDBMS DATABASE TABELLE 2 Introduzione ai DATABASE Database Indica in genere un insieme di dati rivolti alla rappresentazione

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli