Una grande vittoria per il Sei di Sesto!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una grande vittoria per il Sei di Sesto!"

Transcript

1 Sei di Sesto VITA NUOVA, SEI DI SESTO! N. 6 anno IV, maggio 2012 Una grande vittoria per il Sei di Sesto! Il 20 aprile a Chianciano Terme (Si) il giornalino scolastico dell Istituto di Istruzione Superiore C.A. Dalla Chiesa di Sesto Calende, il Sei di Sesto, così chiamato per la sua periodicità (esce circa 6 volte in un anno scolastico) e per la sua appartenenza, ha ricevuto un Diploma di Merito nell ambito del Meeting Nazionale di Alboscuole, Associazione Nazionale di Giornalismo Scolastico - Targa d argento del Presidente della Repubblica. Tale Diploma viene rilasciato in forma ufficiale alle prime 100 redazioni studentesche a livello nazionale tra gli oltre 2000 giornali scolastici selezionati in tutte le scuole di ogni ordine e grado. La Dirigente Scolastica dell Istituto, Professoressa Renata Santarossa, ha sostenuto il progetto e segnalato alla redazione del Sei la prestigiosa competizione nazionale. Il Sei di Sesto è ormai giunto, pur con alcune modifiche e i necessari passaggi di consegne, al suo quarto anno di vita nell Istituto: potete leggerne una completa rassegna dell a.s su a destra della homepage, sezione Studenti, Giornalino. Riceviamo questo divertente articolo che bonariamente descrive una situazione capitata nel nostro Istituto ad un alunno. E firmato Gandalf il grigio. Riteniamo che i toni siano piuttosto garbati e non sconvenienti. Ci permettiamo pertanto di inserirlo nel nostro Sei, anche se invitiamo a firmare con coraggio i vostri contributi; lo inseriamo nella convinzione che chi si riconoscerà nel testo ne trarrà occasione per farsi una risata e al massimo una riflessione. NON APRITE QUELLA PORTA!!! Se c è un consiglio che mi sento di dare alle matricole di questa scuola o a tutti gli alunni che la frequentano è quello di non dimenticarvi mai il vocabolario di italiano quando avete un tema oppure quello di latino quando dovete fare una versione di verifica. Il motivo è semplice: se dimenticate il dizionario dovete andarlo a chiedere in prestito alla scuola, in apposito ufficio del piano terra del lotto A. Ebbene, una volta entrati in quell ufficio, le possibilità di sopravvivenza sono esigue. Proprio così. Vi chiederete cosa alberghi dietro a quell apparentemente innocua e normalissima porta. Ve lo dico subito: c è lei, la Signora. La chiameremo così. Si tratta di una donna dall aspetto carino e gentile di una comune signora di mezz età: ma è in grado di sferrare attacchi micidiali ai poveri studenti malcapitati. Vi racconto quello che mi è accaduto al mio secondo anno di liceo.

2 Era una fredda mattinata invernale, avevamo la versione di latino e io, disgraziatamente, dimenticai il mio fedele vocabolario Castiglioni-Mariotti a casa. Non avevo altra scelta, dovevo recarmi nell ufficio famigerato e chiederne uno alla Signora, povero me. Entrai timidamente e pronunciai le fatidiche parole: Buongiorno, avrei bisogno di un vocabolario di latino, per favore e lei, con uno sguardo di ghiaccio, mi disse: Questi ragazzi d oggi, non si ricordano mai nulla, ma io non lo so Diciamo che una giornata di nervosismo in cui hai bisogno di sfogarti con qualcuno capita a tutti e io non me l ero di certo presa con la Signora. Tuttavia da quel giorno mi ero convinto del fatto che sarebbe stato meglio non dimenticare mai più il vocabolario a casa nei giorni di verifica per evitare altre incomprensioni. Ebbi la conferma dei miei sospetti qualche mese dopo, quando un mal di pancia fortissimo mi colpì durante l ora di disegno e decisi di andare a casa. Per telefonare ai genitori, il regolamento vuole, sciaguratamente, che tu telefoni dall apparecchio che si trova nel suddetto ufficio. Pertanto mi recai ancora una volta in loco. Salve, dovrei telefonare a casa, non mi sento molto bene... Con totale noncuranza delle mie fitte alla pancia, mi fu indicato il telefono. Io non sono un ragazzo molto pratico delle tecnologie e quello era un telefono piuttosto insolito, non ne avevo mai visto uno così, era uno di ultima generazione, uno di quelli pieni di tasti che si utilizzano anche per spedire i fax e cose del genere. Dopo qualche vano tentativo non ero ancora riuscito a capire come si telefonava. Chiesi aiuto alla Signora. Fu la fine. Si alzò repentinamente dalla sedia, furibonda Ma com è possibile che alla vostra età non sappiate usare un telefono?! Ma come diavolo vuoi che funzioni un telefono?! Preso dal panico e con la fronte sudata digitai nuovamente il numero e poi schiacciai il pulsante che la Signora mi aveva mostrato; dopo tre squilli a casa mia non rispondeva ancora nessuno, cominciavo a temere il peggio, non volevo dover rifare un altra volta la telefonata, volevo solo andarmene da quella stanza, grazie al cielo al quinto squillo mia mamma alzò la cornetta all altro capo e così le dissi di venirmi a prendere: era la salvezza. Uscii dalla stanza e pensai che forse la celebre frase di Dante posta all inizio dell Inferno Lasciate ogni speranza voi che entrate non ci sarebbe stata male appesa sulla porta di quel sito. Beh, cari alunni del Dalla Chiesa, spero abbiate imparato la lezione: non aprite quella porta!!!! ******************************************************************************** Progetto Giovani Alianti 2012: la mafia Quest anno il consueto appuntamento per condividere i prodotti del progetto Giovani Alianti, che è nato con lo scopo di promuovere e diffondere i valori sociali del volontariato e l impegno verso i bisognosi da parte degli studenti delle scuole superiori, si è tenuto mercoledì 29 febbraio al Teatro Apollonio di Varese. Alcuni ragazzi delle classi 2AL, 3AL e 3BL, in rappresentanza degli altri giovani che hanno aderito al progetto, hanno partecipato all XI conferenza riguardante il tema della lotta alla mafia e della legalità. La manifestazione, patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Varese e dall associazione Il Cantiere della solidarietà onlus, era dedicata a La memoria come fondamento della cittadinanza. La scelta della tematica è legata al trentesimo anniversario dell omicidio del generale Dalla Chiesa e al ventesimo dei giudici Falcone e Borsellino. Oltre al nostro Istituto, le scuole coinvolte nel progetto sono gli Istituti di Varese e Provincia, il Liceo Scientifico Ferraris, il Liceo Artistico Frattini, il Liceo Linguistico Manzoni, l ISIS Daverio e l IPC Einaudi, unite al Liceo Artistico Medardo Rosso di Lecco e all ISIS Europa di Pomigliano d Arco. Durante la mattinata gli studenti si sono alternati sul palco per presentare i loro lavori realizzati utilizzando vari strumenti della comunicazione come video, lavori in PowerPoint, letture, performance musicali rap e rock anche unite alla danza e cortometraggi come quelli presentati dal nostro istituto, sul tema della oppressione mafiosa e dell omertà.

3 La classe 2AL ha presentato un cortometraggio ispirato al romanzo di L. Sciascia Il giorno della civetta. La classe 3AL ha realizzato un'ipotetica intervista ad un pentito di mafia, avente lo scopo di mettere in evidenza come un giovane possa prima scegliere e poi rifiutare l'appartenenza alla criminalità organizzata. Gli ospiti presenti, tra i quali Don Aniello Manganiello (ex parroco anticamorra di Scampia già ospite in novembre dell'isis Dalla Chiesa), hanno affrontato i temi della malavita al nord e al sud, sottolineando che la mafia e la delinquenza trovano maggiore spazio dove c è disagio sociale e disoccupazione. E stato comunque da tutti evidenziata l'importanza di continuare a combattere queste piaghe sociali senza arrendersi. Al contrario di quanto era stato annunciato, Salvatore Borsellino e Giulio Cavalli non hanno potuto purtroppo presenziare ed offrire le loro testimonianze. La mafia, la legalità e la forza di combattere la delinquenza senza omertà sono state affrontate con entusiasmo grazie alla vivacità e all allegria dei numerosi studenti presenti. Il progetto Giovani Alianti ha sicuramente il merito di coinvolgere i giovani in questioni sociali che non possono e non devono mai passare in secondo piano. Elena Gianetti, 3AL L angolo della Scienza a cura di Marco Diani (5 BL) Corpi che possono essere onde? Il dualismo onda corpuscolo Una delle teorie che stanno alla base della meccanica quantistica è rappresentata dal dualismo ondacorpuscolo della luce. Innanzitutto, che cos è la luce esattamente? Un fascio di onde di natura elettromagnetica, certo, ma non soltanto: essa può anche essere considerata come uno sciame di quanti interessanti, chiamati fotoni. Un fotone è una particella che trasporta energia ma che non ha massa! Sostanzialmente si tratta di energia quantizzata, ma per comodità è meglio dire che essi sono dei pacchetti di energia che si propagano alla velocità della luce. Questi fotoni e, quindi, la stessa luce, sono onde o corpuscoli, allora? Entrambi o, talvolta, solo uno dei due: si dice che in ciascun esperimento essi si comportano, all occorrenza, come onde o come particelle. Da una parte, ovvero come onde, essi manifestano proprietà ondulatorie come l interferenza o la rifrazione; dall altra parte, cioè come particelle, hanno una propria quantità di moto e si fermano quando urtano una superficie, facendo così proiettare un ombra dietro di essa. Per anni si è dibattuto a lungo sulla natura della luce, fino a che si è deciso di conciliare la sua natura ondulatoria con quella corpuscolare, risolvendo il problema. La faccenda finisce qui? No! Udite, udite: anche la materia ha proprietà ondulatorie! Per la precisione, la lunghezza d onda di ogni corpo è stabilita in base alla massa e alla velocità del corpo stesso. Affinché, però, tale lunghezza d onda non sia trascurabile (e cioè si abbiano proprietà ondulatorie in forma evidente), la massa del corpo in questione deve essere molto piccola, pressappoco come quella di un elettrone o giù di lì. Di conseguenza, le reali proprietà ondulatorie della materia si limitano ai soli corpuscoli, come le particelle subatomiche (elettroni, neutrini, mesoni, bosoni, eccetera). Un esempio di ciò è il cosiddetto decadimento alfa, che consiste nell emissione di radiazioni composte da nuclei di atomi di elio (che, a differenza dei fotoni, possiedono una massa). Ecco quindi il famoso dualismo onda-corpuscolo, che interessa onde come la luce e particelle come i leptoni, che presentano aspetti quasi complementari. In base poi all energia trasportata, le onde si suddividono in onde radio (le meno potenti), microonde, infrarosse, luce visibile (tutti i colori dell iride dal rosso fino al violetto), ultraviolette, raggi X, e raggi γ (gamma, le più potenti). Come si può notare, la luce che noi vediamo occupa il giusto livello energetico intermedio. Bisogna inoltre precisare che, sebbene i fotoni viaggino alla massima velocità (quella della luce, appunto), l energia che essi trasportano può a volte essere inferiore a quella di un onda associata ad una particella, ma d altronde non paragoneremmo mai un fotone di un raggio γ con un neutrino elettronico che viaggia a solo un decimo della velocità della luce, giusto!?

4 Una gita a Londra: tante classi e un unica città Londra ha sempre aperto le sue porte ai turisti di tutto il mondo ed è ormai la capitale europea dove si scelgono i nuovi trend e dove la vita culturale è più vivace. Quest anno le sue porte sono state aperte a noi, alunni delle classi quinte dell Istituto, a cui la scuola ha offerto un occasione per visitare una città stupenda, particolarmente viva e interessante sotto il profilo culturale, storico e artistico grazie ai suoi affascinanti monumenti e musei. Londra è una capitale che offre un sacco di attrattive per i giovani e il ritmo della vita è molto frenetico; infatti è una città dove si corre, dove tutti sembrano di fretta. Abbiamo passato quattro giorni ricchi e intensi. Siamo partiti il 13 Marzo dall aeroporto di Linate e, una volta arrivati a Heathrow, ci siamo spostati all hotel con il bus. Subito siamo rimasti colpiti dal modo di guidare: d impatto sembrava che tutti viaggiassero contromano! Abbiamo cenato in un ristorante convenzionato con l hotel e siamo andati a fare quattro passi in centro dove abbiamo visto il Big Ben illuminato e la London Eye, una grandissima ruota panoramica, il tutto avvolto in un atmosfera quasi cinematografica. Per spostarci avevamo una tessera per i mezzi pubblici che ci permetteva di utilizzare l autobus e la metro ogni volta che ne avevamo bisogno. I mezzi pubblici sono eccezionali: sempre puntuali e mai stracarichi. Il giorno seguente, dopo la colazione in hotel, siamo andati a fare una visita al British Museum: un museo enorme dove è possibile ammirare oggetti di ogni tipo, manoscritti, stampe e disegni e conoscere la storia di Egitto, Grecia, Roma, del vicino Oriente, dell'estremo Oriente, delle Americhe e dall'asia. Nel pomeriggio abbiamo fatto la passeggiata lungo la Queen Walk, sulla riva del Tamigi, abbiamo camminato sul Tower Bridge e visto il Globe Theatre e Saint Paul s Cathedral. Visitando la città abbiamo avuto l impressione che passato, presente e futuro insieme facessero emergere un contrasto tra quella che è la modernità e una tradizione che porta con sé la storia passata. Tornati all hotel, abbiamo cenato e la sera siamo andati a visitare l Hard Rock Cafè. Mercoledì, dopo la colazione, abbiamo visitato la National Gallery, dove abbiamo visto diverse opere d arte di alcuni tra i pittori più importanti quali Van Gogh, Leonardo, Caravaggio, Turner e molti altri ancora. Il pomeriggio è stato dedicato allo shopping. Abbiamo camminato fino a Buckingham Palace, passeggiando per Green Park, ammirando la vivacità dei colori dei giardini e giocando con gli scoiattoli; abbiamo raggiunto la cattedrale di Westminster e poi siamo tornati all hotel. L ultima serata siamo stati in un caratteristico pub poco distante dall hotel. L ultimo giorno, dopo aver preparato le valigie, abbiamo preso il bus per andare a Notting Hill, Kengsington Gardens, Kengsington Palace e la zona dei musei. Ci siamo allora divisi in gruppi e abbiamo scelto di visitare uno dei tre musei: Natural History Museum, Science Museum, Victoria and Albert Museum. Dopo gli ultimi acquisti presso il negozio di Harrods, siamo tornati all albergo e abbiamo preso il pullman per Heathrow, dove ci aspettava l aereo che ci avrebbe riportato a casa. Con grande sorpresa, all arrivo a Linate, abbiamo scoperto che sul nostro volo c era il famoso giocatore di calcio Mario Balotelli e, per concludere in bellezza, abbiamo fatto una foto con lui. Alla fine della nostra gita, siamo tornati tutti felici alla nostra piccola cittadina di Sesto. Londra è una città dove tutto è ordinato e si respirano ancora oggi le tipiche tradizioni britanniche, a partire dalla guida a destra, dalle strade sempre illuminate, dal tè alle cinque, dal verde dei prati, fino alle tipiche cabine telefoniche rosse e alla Royal Family. Un ringraziamento ai prof. che ci hanno accompagnato e hanno permesso la realizzazione di questa gita. Jessica Carù classe 5^ BP

5 *INSERTO INTERVISTE* Un intervista speciale: Marco, il nostro tecnico dell informatica Intervistatore (Giacomo Bassetti, 5AL): Ciao! Per cominciare, presentati brevemente ai nostri lettori. Come trascorre la tua vita privata? Come ti definiresti dal punto di vista del carattere? Quali sono state le tue esperienze di studio e di lavoro, fino ad adesso? E così via! Marco: Ciao, sono Marco, ho 43 anni Sono sempre disponibile e condivido ogni cosa che so con tutti (ad esempio, condivido pienamente la filosofia hacker!). Ho studiato in questa scuola quando l ITIS era ancora una sezione staccata a Gallarate, quindi il triennio ho dovuto farlo lì: a Sesto Calende c era solo il biennio (anni ). Poi, dopo il diploma, mi sono iscritto all Università di Milano ma, purtroppo, non ho concluso gli studi; nel frattempo sono stato chiamato ad insegnare, sempre qui! Sono stato docente di Elettronica, Sistemi ed Informatica fino al 1994 poi sono dovuto partire per la leva militare (ma come servizio civile). Al mio rientro nel 1995 ho iniziato il lavoro di Assistente Tecnico presso diversi Istituti in provincia fino al I: Quando sei venuto a lavorare nella nostra scuola? Da quanto tempo sei qui? Come ci sei arrivato? M: Sono arrivato in questo Istituto nel , anzi direi ritornato! Ci sono arrivato facendo domanda di avvicinamento, perché nel frattempo mi sono sposato con Maria, che lavora negli uffici del Dalla Chiesa. I: Che cosa significa, esattamente, essere un tecnico di un laboratorio d informatica? Precisamente, di che cosa ti occupi, anche oltre all assistenza nel laboratorio? M: Fare l assistente di laboratorio prevede, secondo il contratto di lavoro in essere, di occuparsi della preparazione, della manutenzione e della gestione dei laboratori; dobbiamo anche partecipare alla vita scolastica degli allievi che vi accedono e collaborare con i docenti alla gestione dei computer. Per esempio installare un software, tenere aggiornati gli antivirus o controllare che non si facciano danni alle attrezzature. Io mi occupo di TUTTI i laboratori del Plesso A o, meglio, della parte informatica di ogni laboratorio. Considerando che i computer sono ovunque, in totale ho una decina di aule da seguire ogni giorno! Sotto il mio diretto controllo ho circa 85 computer su un totale di 130 circa. Nella mia giornata lavorativa mi occupo di tutte queste cose e in più mantengo i computer degli uffici, i software di gestione ed il Server del Plesso A, collaboro con il mio collega Raffaele alla gestione del server del Plesso B perché dipendono da me gli accessi e le limitazioni. Ho un computer basato su una distribuzione linux (IPCOP) che si prende carico di farvi navigare tutti insieme con una semplice linea 7 Mega di beh, non facciamo pubblicità! I filtri invece sono gestiti esternamente da OPENDNS, mentre io tengo memorizzato in un LOG ogni vostro comportamento su internet I: Quanti siete in tutta la scuola a ricoprire questo incarico? M: L incarico per gli uffici è solo mio, per i server dei due plessi (perché i server sono due) siamo in due ad occuparcene. I: Come hai cominciato il tuo lavoro come tecnico dell informatica? M: Ho iniziato a programmare in BASIC nel 1983, ancora da studente, poi ho imparato il Fortran e il Modula 2 all Università ma non ho mai approfondito questo ramo ; mi sono sempre

6 appassionato alla parte fisica (hardware) ed alla gestione (server) Diciamo che il mio lavoro è soprattutto passione per l informatica e per i giovani. Mi ci sono trovato quasi per caso: ho fatto domanda in provveditorato e ho avuto immediatamente il posto. I: Di preciso, quale pensi che sia la funzione di un laboratorio d informatica all interno di una scuola? Perché credi che sia importante avere struttura come questa nel nostro istituto? M: Qui l intervista pone una domanda chiave! NON si deve confondere l informatica con il computer: l informatica è tutto ciò che riguarda la comunicazione, mentre il personal computer (PC) è solo uno strumento Esso cambierà nel tempo, come già è cambiato nel corso degli anni, ma l informatica è sempre presente: Pensate ai cellulari (o, più correttamente, agli Smartphone), ai tablet, alla televisione che permette di interagire con essa Questa è informatica Informatica è anche condivisione di conoscenza e di idee Anche il P2P (Peer to Peer) è informatica!!! I: Di solito, che cosa prevalentemente fanno i ragazzi delle varie classi (o età) quando vengono nel tuo laboratorio? Quale tra gli indirizzi di questo istituto utilizza maggiormente i computer? M: Più o meno tutte le classi accedono ai laboratori, per imparare l uso del pc, per imparare a scrivere con Word o ad usare Excel. Molti di voi, credo, usino più la tastiera della penna! Posso dire chi vedo di meno, e me ne spiaccio: il liceo frequenta poco il laboratorio! I: Già, purtroppo Come vedi il rapporto dei ragazzi con il computer (oppure come dovrebbe essere, secondo te, se il tuo punto di vista non corrisponde alla realtà)? M: Qualche anno fa era un legame meccanico, forse banale; oggi lo vedo più costruttivo, più poliedrico: i ragazzi usano con dimestichezza e facilità tutti gli strumenti per arrivare allo scopo: PC, Tablet, Smartphone I: Che cosa ti piace di più in questo servizio che svolgi? Oppure un episodio in particolare che ti è piaciuto in modo speciale M: Sicuramente il contatto con voi ragazzi, il rapporto di pariteticità che cerco con voi Non ci sono episodi particolarmente belli: un vostro grazie mi soddisfa ogni giorno ed è stupendo! I: Cosa invece non ti piace più di tanto? Oppure un episodio in particolare che non ti è stato gradito M: Beh, sicuramente l ultimo incidente successo nel laboratorio di Informatica Due o Multimediale: i danneggiamenti alle tastiere e al computer del laboratorio mi hanno infastidito! Chiariamo questo punto: io ho deciso di pubblicare un video dell accaduto sul mio profilo di Facebook (dove fra l altro ho molti studenti come amici), per far capire che danneggiare uno strumento NON è solo un atto vandalico deprecabile ma soprattutto una violenza verso il prossimo, verso lo studente che poi non ha potuto lavorare su quella macchina. Il danno di per sé è stato da me risolto come al solito, ma il gesto è rimasto! I: Qual è il tuo rapporto con i ragazzi? E con gli insegnanti? Con le altre persone che lavorano nell istituto? M: Mah, secondo me buono Spetta però a voi giudicarmi ogni giorno! A volte i docenti sono più discoli di voi studenti Non posso aggiungere altro ;-) Con il resto del personale la collaborazione è sempre positiva, seppure con molti colleghi, per motivi di diversità di incarichi, non ci vediamo praticamente mai. I: Vorresti dire qualcosa in particolare a qualcuno che pensi possa leggere questa pagina? M: Beh, la cosa fondamentale è non fermarsi all apparenza delle cose, non ascoltare solo una campana ma ascoltare sempre il più possibile prima di dare un giudizio! I: Per concludere, un bel saluto! Un grazie a voi per avermi dato voce Molti, forse, neppure mi conoscono ma sappiate che qualsiasi cosa facciate sui pc di questo istituto è anche grazie a me che lo potete fare! Un ciao a tutti quelli che quest anno se ne andranno con il Diploma in mano pensando di aver raggiunto la libertà È solo allora che inizia la vera vita: fuori la vita è veramente dura! Un in bocca al lupo! a chi deve fare i compiti in classe (ed una mano per i bigini c è sempre!) e un benvenuto ai nuovi. Grazie.

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

parcheggio cani ammessi camera matrimoniale L albergo ideale Leggi le descrizioni degli alberghi e rispondi alle domande di pag. 47.

parcheggio cani ammessi camera matrimoniale L albergo ideale Leggi le descrizioni degli alberghi e rispondi alle domande di pag. 47. In albergo 1 Che cosa significa? Collega le parole ai disegni. b. frigobar bagno parcheggio a. c. camera singola cani ammessi e. doccia camera matrimoniale d. f. 2 L albergo ideale Leggi le descrizioni

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

I modelli atomici da Dalton a Bohr

I modelli atomici da Dalton a Bohr 1 Espansione 2.1 I modelli atomici da Dalton a Bohr Modello atomico di Dalton: l atomo è una particella indivisibile. Modello atomico di Dalton Nel 1808 John Dalton (Eaglesfield, 1766 Manchester, 1844)

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli