Motori Asincroni Trifase a Gabbia SERIE MA - A4 - B4 - B5 GRANDEZZE CATALOGO TECNICO. MarelliMotori ASI.CT I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Motori Asincroni Trifase a Gabbia SERIE MA - A4 - B4 - B5 GRANDEZZE 63-400 CATALOGO TECNICO. MarelliMotori ASI.CT.027.4 I"

Transcript

1 otori Asincroni Trifase a Gabbia SERIE A A B B GRANDEZZE 3 00 CATALOGO TECNICO arelliotori ASI.CT.07. I

2 arelliotori è una delle società del gruppo FKI presenti a livello mondiale nei settori della generazione, trasmissione e distribuzione di energia elettrica. Con l esperienza accumulata in oltre cento anni di attività, arelliotori è sinonimo di qualità e prestigio nella produzione delle macchine elettriche rotanti. arelliotori è un fornitore preferenziale nel settore industriale, petrolchimico e marino, offrendo una gamma completa di motori e generatori standard e speciali in bassa e media tensione. I nostri prodotti rispondono alle più elevate esigenze del mercato con la garanzia di un servizio e un supporto tecnico da parte di persone altamente qualificate. La flessibilità e l efficacia delle soluzioni offerte completano la Totale Soddisfazione del Cliente, il traguardo di arelliotori.

3 INDICE Pagina ETODO Dl CODIFICA DEI OTORI TARGHE NORE ARCATURA CE RISPARIO ENERGETICO CARATTERISTICHE TECNICHE TRATTAENTI PROTETTIVI 7 FORE COSTRUTTIVE RAFFREDDAENTO 9 ATERIALI 9 EQUILIBRATURA E GRADI Dl VIBRAZIONE 10 ACCOPPIAENTO 10 RUOROSITA' 10 CUSCINETTI 11 FORZE ASSIALI FORE COSTRUTTIVE ORIZZONTALI 1 FORZE ASSIALI FORE COSTRUTTIVE VERTICALI 1 CARICHI RADIALI 1 COSTRUZIONE CARICHI RADIALI ELEVATI 17 SCATOLE ORSETTI COLLEGAENTO A TERRA 0 SCARICO CONDENSA 0 SCALDIGLIE ANTICONDENSA 0 PROTEZIONI TERICHE 0 SCHEI Dl COLLEGAENTO AVVIAENTO OTORI PER APPLICAZIONI A VELOCITÀ VARIABILE PROVE STANDARD E SPECIALI 7 DATI ELETTRICI 7 TENSIONE E FREQUENZA 9 POTENZE E DECLASSAENTI 30 EUROTENSIONE 31 TABELLE DATI SINGOLA POLARITA' 3 33 e 3 10 e 1 3 TABELLE DATI DOPPIA POLARITA' e 3 37 TOLLERANZE ECCANICHE 37 DIENSIONI DENOINAZIONE COPONENTI CODICE VARIANTI 7 ASI.CT

4 ETODO Dl CODIFICA DEI OTORI I prodotti arelliotori sono identificati da un codice a 13 caratteri indicato sulla targa principale del motore, secondo il criterio di codifica di seguito indicato. Esecuzione C Descrizione Singola Polarità Applicazione Industriale Codice ateriale A Alluminio (331) B Ghisa (3100) Revisione Serie D Doppia Polarità Applicazione Industriale E Doppia Polarita schema PA Singola Polarità Applicazione arina P Doppia Polarità Applicazione arina N Singola Polarità Esecuzione Exn A II T3 F (i) Singola Polarità Esecuzione Autoventilata per Inverter S (i) Singola Polarità Esecuzione Servoventilata per Inverter X Singola Polarità Esecuzione EExe (i) Valido solo per le serie 300 A C 1 7 A Codice Codice Codice Codice Variante Vedi pagina 7 Codice Singola Polarità Triangolo Stella Hz Codice Doppia Polarità Hz S S L 31 3 LALB LCLF 00 L S: Cassa corta : Cassa media L: Cassa lunga Lettera A B C D Forma Costruttiva B3 B B1 B3B E B3B1 Polarità Q V1 1 3 Singola Poli Poli Poli Poli 10 Poli 1 Poli 7 9 Doppia Poli Poli Poli Poli Altre V T X S V V V1V Forma Speciale ASI.CT.07.0

5 TARGHE Tutti i motori in esecuzione standard fino alla grandezza 0 sono forniti con targa in alluminio. Per esecuzioni con specialità costruttive è possibile fornire targa in acciaio inossidabile. I motori a partire dalla grandezza sono forniti con targa in acciaio inossidabile. Tutte le targhe vengono realizzate mediante incisione laser e riportano i dati caratteristici della macchina elettrica in accordo alle tipologie sottoindicate. I motori soggetti alla classificazione EFF riportano il simbolo della classe di rendimento sulla targa principale. Su tutti i motori a partire dalla grandezza 1, ove richiesti gli ingrassatori o ove già forniti nell'esecuzione standard, i dati di ingrassaggio compaiono sulla targa principale. A: Serie motori 13 A: Codice Lunghezza pacco statore Polarità COD: Codice a 13 caratteri I.CL.: Classe di isolamento h: Intervallo di lubrificazione (in ore di esercizio) GRANDEZZE 3 31S g: Quantità di grasso ad ogni relubrificazione (in g) GRANDEZZE 31 GRANDEZZE 300 ASI.CT.07.0

6 NORE Argomento CARATTERISTICHE NOINALI E Dl FUNZIONAENTO ETODI Dl DETERINAZIONE DELLE PERDITE E DEL RENDIENTO CLASSIFICAZIONE DEI GRADI Dl PROTEZIONE (CODICE IP) ETODI Dl RAFFREDAENTO (CODICE IC) CLASSIFICAZIONE FORE COSTRUTTIVE E TIPI Dl INSTALLAZIONE (CODICE I) ERCATURA DEI TERINALI E SENSO Dl ROTAZIONE LIITI Dl RUORE PROTEZIONI TERICHE A BORDO ACCHINA PRESTAZIONI ELETTRICHE DELLE ACCHINE ELETTRICHE ROTANTI ALL'AVVIAENTO VIBRAZIONI ECCANICHE TENSIONI STANDARD DIENSIONI E POTENZE NORALIZZATE DIENSIONI E POTENZE DELLE ACCHINE ELETTRICHE Norma Internazionale IEC 03 1 IEC 03 IEC 03 IEC 03 IEC 03 7 IEC 03 IEC 03 9 IEC IEC 03 1 IEC 03 1 IEC 03 IEC 07 1 Norma Nazionale CEI EN 03 1 CEI EN 03 CEI EN 03 CEI EN 03 CEI EN 03 7 CEI CEI EN 03 9 CEI EN 03 1 CEI EN 03 1 CEI EN 037 UNEL 1311 UNEL ARCATURA CE I motori elettrici descritti nel presente catalogo sono progettati e realizzati in accordo a normative europee armonizzate. Questi sono conformi alle direttive comunitarie applicabili e precisamente: 933CEE Direttiva compatibilità elettromagnetica 733CEE Direttiva Bassa tensione 939CEE Direttiva macchine Essi sono dotati di marcatura CE il che ne consente la libera circolazione nell'ambito dell'europa comunitaria. RISPARIO ENERGETICO arelliotori ha sottoscritto l'accordo volontario con il CEEP che in collaborazione con la Commissione Europea ha stabilito delle classi di rendimento energetico per motori trifasi a gabbia di scoiattolo, chiusi, da 1,1 a kw, e, a 00V, 0Hz, in servizio S1, in esecuzione standard, identificate dai simboli eff1, eff ed eff3, in ordine decrescente. La sostituzione di motori normali con questi motori permette i seguenti vantaggi: Un aumento della vita del motore e dei cuscinetti, legato alla riduzione della sovratemperatura di funzionamento. Una migliore capacità del motore a funzionare con variazioni di tensione nonché forme d'onda distorte Una maggiore resistenza a condizioni di sovraccarico. CARATTERISTICHE TECNICHE: Servizio Continuo S1: Il tipo di servizio è definito dai simboli S1 S9 in accordo alla norma IEC 031. Il servizio continuo S1 si riferisce a funzionamento a carico costante per un tempo sufficiente a raggiungere l equilibrio termico. Grado di Protezione IP I motori in esecuzione standard hanno grado di protezione IP, dove: (primo numero di indice): protezione sufficiente ad impedire l'ingresso di polvere in quantità che possa interferire con il buon funzionamento del motore. (secondo numero di indice): protezione sufficiente ad evitare che getti d'acqua da qualunque direzione possano avere effetto dannoso al funzionamento del motore. 1 I motori possono essere forniti con grado di protezione IP (motore protetto contro ondate di mare) su richiesta. Classe di Isolamento F: La classe di isolamento F consente una sovratemperatura pari a 10K misurata col metodo della variazione di resistenza e temperatura massima nel punto più caldo della macchina pari a 1 C. La scelta dei materiali e il tipo di impregnazione permettono l'uso di questi motori in climi tropicali, per servizi con forti vibrazioni e notevoli escursioni termiche. 100 I motori possono essere forniti con classe di isolamento H, su richiesta. Classe di Sovratemperatura Compatibile con la Classe B: La classe B consente una sovratemperatura massima degli avvolgimenti pari a K in condizioni di funzionamento normali (tensione, frequenza, carico nominali), a temperatura ambiente massima di 0 C e altitudine inferiore ai 1000m s.l.m. Installazione 1000m s.l.m.: Le prestazioni indicate nelle tabelle del presente catologo si riferiscono a motori operanti in servizio continuo, con alimentazione alla tensione e frequenza nominali a temperature ambiente max 0 C ed altitudine fino a 1000m s.l.m. Per condizioni ambientali diverse, le potenze erogabili si ottengono applicando i fattori correttivi indicati nella tabella a pagina 30. ASI.CT.07.0

7 TRATTAENTI PROTETTIVI SUPERFICI ESTERNE Il ciclo di verniciatura standard consiste nell'applicazione di pittura epossivinilicauretanica: gli spessori adottati garantiscono un ottima resistenza ambientale. Il colore di finitura standard è il RAL Un ciclo di verniciatura speciale consistente nell'applicazione di uno strato di pittura epossivinilica e di uno strato di pittura acrilica è disponibile su richiesta. Questo ciclo è particolarmente indicato per: Ambiente con presenza di spruzzi di liquidi acidi o basici; All'aperto con esposizione alla salsedine; Installazioni navali sopra e sotto coperta; Ambienti con presenza di gas anidridici. 919 Su richiesta sono disponibili come variante i colori previsti dalle tabelle RAL e UNSELL. Descrizione Processo Caratteristiche Spessore Std F933 Pittura bicomponente a base di resina epossidica modificata con resine viniliche e catalizzatori ammidici adottati 0µm Verniciatura Su richiesta F919 Come Std + mano di finitura acrilica con catalizzatore 00µm Colore finale Std Su richiesta RAL 010 Tavole RAL & UNSELL SUPERFICI INTERNE Tutte le parti interne dei motori a partire dalla grandezza vengono sottoposte al trattamento di tropicalizzazione consistente nell'applicazione di uno smalto isolante atto a preservare i motori dai fenomeni di corrosione dovuti alla presenza di umidità e di agenti aggressivi. 107 Il trattamento di tropicalizzazione è applicabile su richiesta sui motori di grandezza 3 0. ASI.CT

8 FORE COSTRUTTIVE I motori sono forniti nelle forme costruttive B3, B, B3B, B1, B3B1 e V1 compatibili con le disposizioni di montaggio mostrate in tabella e definite secondo la IEC037. La targa riporterà le forme costruttive citate. Codice I (Semplificato) I Codice II (Completo) I B: Orizzontale V: Verticale Codice montaggio Categoria di forma costruttiva (19) Dispositivo di montaggio Tipo di estremità d albero (19) IEC 037 Codice I Codice II IEC 037 Codice I Codice II I B3 I 1001 I V1 I ) ) I B3 I001 I V1 I 011 1) ) 1) ) I B3 I 101 I V3 I 3031 X X X 1) 3) ) I B I 3001 X X X I V3 I 031 X X X ) 1) ) I B I 101 X X X I V I 1011 X X X 1) 1) I B7 I 101 X X X I V I 1031 X X X 1) 1) I B I 1071 X X X I V I 311 1) 3) I B1 I 31 I V19 I 331 1) otori con piedi ) otori con flangia: fori passanti 3) otori con flangia: fori filettati 3) X 3) Standard Consultare arelliotori I motori a partire dall altezza d asse 100 vengono forniti con golfari di sollevamento posizionati in accordo alla forma costruttiva B3, mentre saranno posizionati in accordo alla forma V1 solo in presenza di tettuccio parapioggia. ASI.CT.07.0

9 RAFFREDDAENTO Le definizione del metodo di raffreddamento è data dal codice IC (International Cooling), in accordo alla IEC 03. Disposizione del circuito Codice I (Semplificato) IC etodi di circolazione del fluido di raffreddamento primario. etodi di circolazione del fluido di raffreddamento secondario. I motori in esecuzione standard di grandezza da 3 a 00 sono caratterizzati dal metodo di raffreddamento IC 11, con ventola radiale bidirezionale. Tutti i motori possono essere forniti con sistema di raffreddamento IC su richiesta. 177 Su richiesta, i motori di grandezza da a 00 possono essere forniti con modalità di raffreddamento IC 1. IC 11 Standard otore autoventilato. acchina chiusa, alettata esternamente. Ventola esterna montata sull'albero del motore. IC 1 Su richiesta otore con ventilazione assistita. acchina chiusa, alettata esternamente. Ventilatore indipendente montato sotto copriventola. IC Su richiesta 1) otore con ventilazione esterna. acchina chiusa, alettata esternamente. Raffreddamento assicurato da un dispositivo non montato sul motore. 1) Contattare arelliotori ATERIALI I motori arelliotori sono realizzati con componenti meccanici utilizzanti materiali come riportato nella tabella seguente. Componenti S 31S 3 00 Cassa Alluminio Ghisa Ghisa Alluminio Lato D B3 Alluminio Ghisa Scudi Lato D Lato D B B1 Alluminio Ghisa Ghisa Lato N Alluminio Ghisa Copriventola Acciaio Vetroresina Ventola Polipropilene Poliammide Poliammide Alluminio Scatola orsetti Alluminio Acciaio Ghisa ASI.CT

10 EQUILIBRATURA E GRADI Dl VIBRAZIONE I motori sono bilanciati dinamicamente con mezza linguetta applicata all'estremità d'albero secondo la norma IEC 031 e hanno grado di vibrazione normale (N) in esecuzione standard. La tabella seguente dà i limiti raccomandati dell'intensità di vibrazione per le varie altezze d'asse. Vibrazioni più elevate possono verificarsi sul motore installato sull'impianto, a causa di vari fattori come basamenti non adeguati o risposte da parte del sistema azionato. In questi casi delle verifiche più approfondite dovrebbero essere eseguite su ogni parte componente l'installazione. 13, 133 A richiesta possono essere forniti motori con vibrazioni di grado ridotto (R) e speciale (S). Grado di vibrazione Velocità nominale [min 1 ] Valori efficaci massimi della velocità di vibrazione per l altezza d asse H in mm. [mms] N normale R ridotta S speciale > > La strumentazione può avere una tolleranza del ± 10%. 3 H < H 0 < H 00 1, 0,71 1,1 0, 0,71, 1,1 1, 0,71 1,1 3, 1,, 1,1 1, ACCOPPIAENTO L'accoppiamento realizzato con giunto elastico o flessibile deve essere eseguito correttamente onde evitare la trasmissione di spinte assiali eo radiali all'albero ed ai cuscinetti del motore. Per quanto riguarda l'accoppiamento a cinghia, gli sforzi radiali ammissibili possono essere ricavati dalla tabella a pagina 1. RUOROSITA' La tabella seguente riporta i valori medi di rumorosità in pressione sonora (LpA), misurati ad un metro di distanza dal profilo della macchina e ponderati secondo la curva A (norme ISO R 1). I valori di rumorosità sono rilevati con motore funzionante a vuoto, tolleranza 3dB(A). Per funzionamento a Hz, aumentare i valori di pressione e potenza sonora di db(a) circa. 179 Per ridurre la rumorosità è possibile montare ventole speciali a partire dalla grandezza, su richiesta. Per la verifica di eventuali declassamenti consultare arelli otori L S Pressione sonora A (LpA) [db(a)] LpA LpA LpA LpA ASI.CT.07.0

11 CUSCINETTI La durata di base teorica a fatica, L10h secondo la norma ISO 11, dei cuscinetti dei motori normali di serie, costruzione orizzontale, senza carichi radiali e assiali aggiuntivi è superiore a ore. La durata effettiva dei cuscinetti è condizionata da molti fattori e in particolare: dalla durata del grasso (particolarmente nei cuscinetti con due schermi), dalle condizioni ambientali e dalla temperatura di funzionamento, dai carichi esterni e dalle vibrazioni. I motori di grandezza 13 hanno cuscinetti a sfere a doppio schermo prelubrificati. La corrispondente durata del grasso in funzionamento normale a motore orizzontale, a 0Hz e a temperatura ambiente massima di 0 C è pari a ore di funzionamento continuo nei motori a, ore di funzionamento continuo nei motori. I motori di grandezza compresa fra la 1 e la 0 hanno cuscinetti a sfere a singolo schermo prelubrificati (senza ingrassatori). I motori di grandezza hanno cuscinetti rilubrificabili (con ingrassatori tipo Tecalemit UNI) e relativo scarico grasso esausto. Nelle tabelle che seguono sono indicati gli intervalli di lubrificazione dei motori senza ingrassatori e gli intervalli di rilubrificazione dei motori con ingrassatori. I valori indicati sono riferiti al funzionamento normale con motore orizzontale e ad una temperatura ambiente di C. Ad una temperatura ambiente di 0 C, i motori necessitano di ingrassaggi più frequenti. In questo caso i valori indicati nelle tabelle seguenti vanno dimezzati. otori senza ingrassatori 30 min min otori con ingrassatori 30 min min 1 31S Intervalli di lubrificazione [ore] 00 min min min min Intervalli di rilubrificazione [ore] 00 min min min min min 1 min min 1 min I motori di grandezza 1 0 possono essere forniti con ingrassatori e relativi scarichi grasso esausto su richiesta. I motori con ingrassatori riportano in targa il tipo di grasso, la quantità e gli intervalli per la rilubrificazione. ASI.CT

12 CUSCINETTI DEI OTORI STANDARD LatoD Lato N Tipo Poli Orizzontale Verticale Orizzontale Verticale A A A A A A A AC AC AC AC AC AC AC AC BC AC BC BC BC BC BC BC BC Tutti i L S 31 S LALB 00 LCLD 1Z Z Z Z Z 30Z 30Z 310ZC3 310ZC3 310ZC3 31ZC3 313ZC3 31ZC3 31ZC3 NU 17ECC3 31C3 NU 17ECC3 31C3 NU 19ECC3 317C3 317C3 3C3 3C3 317C3 317C3 3C3 3C3 3C3 3C3 1Z Z Z Z Z Z Z 9ZC3 9ZC3 10ZC3 10ZC3 13ZC3 13ZC3 31ZC3 31ZC3 31C3 31ZC3 31C3 31C3 317C3 7317BE 3C3 3C3 317C3 7317BE 3C3 3C3 3C3 73BE POSIZIONAENTO ASSIALE DEL ROTORE Disposizione orizzontale Disposizione verticale olla di precarico lato N Cuscinetto bloccato lato N Cuscinetto bloccato lato D Cuscinetto bloccato lato N Su richiesta possono essere montati cuscinetti a sfere su entrambi i lati. In questi casi i cuscinetti vengono precaricati assialmente come indicato nelle figure seguenti. Lato D ( Poli)) 31 S Cuscinetti a sfere Lato N Lato D ( Poli)) 31 Cuscinetti a sfere Lato N 1 ASI.CT.07.0

13 SOPPORTI DEI OTORI STANDARD Lato D Lato N Lato D Lato N Lato D ( ) Lato N ( ) 31 S 1) Lato N Lato D ( ) Lato N ( ) 31 Lato N Lato D Lato N Lato D Lato N 3 ( Poli) 00 ( Poli) 00 LCLD ( Poli) Lato N 3 ( Poli) 00 LALB ( Poli) 3 00 Orizzontale 3 00 Verticale 1) BC 31 S in esecuzione standard: cuscinetti non schermati ASI.CT

14 FORZE ASSIALI FORE COSTRUTTIVE ORIZZONTALI L 10h =0 000 ore (secondo ISO R 11); Frequenza di alimentazione 0Hz; Forze radiali esterne nulle; Forme costruttive I B3, I B3, I B3, I B1 1) assima forza assiale ammissibile [N] assima forza assiale ammissibile [N] S 31 3 LALB 3 LCLF 00 LA 00 LB 00 LC 00 LD ) Consultare arelliotori per altre forme costruttive I valori corrispondenti ai motori funzionanti a Hz si ottengono da quelli relativi ai 0Hz riducendoli del % (331) e del 10% (300). Per la doppia polarità considerare sempre la velocità superiore. 1 ASI.CT.07.0

15 FORZE ASSIALI FORE COSTRUTTIVE VERTICALI L10h=0 000 ore (secondo ISO R 11 ); Frequenza di alimentazione 0Hz; Forze radiali esterne nulle; ESTREITA D ALBERO VERSO IL BASSO Forme costruttive I V1, I V1, I V 1) assima forza assiale ammissibile verso il basso [N] assima forza assiale ammissibile verso l alto [N] S 31 3 LALB 3 LCLF 00 LA 00 LB 00 LC 00 LD ESTREITA D ALBERO VERSO L ALTO Forme costruttive I V3, I V3, I V19 1) assima forza assiale ammissibile verso il basso [N] assima forza assiale ammissibile verso l alto [N] ) ) ) ) ) ) ) ) 1) Consultare arelliotori per altre forme costruttive ) Consultare arelliotori I valori corrispondenti ai motori funzionanti a Hz si ottengono da quelli relativi ai 0Hz riducendoli del % (331) e del 10% (300). Per la doppia polarità considerare sempre la velocità superiore. ASI.CT

16 CARICHI RADIALI Le forze radiali massime ammissibili applicabili in corrispondenza dell'estremità albero (X max ) e della battuta estremità albero (X 0 ) per motori aventi le caratteristiche: costruzione standard; disposizione orizzontale; frequenza di alimentazione 0Hz; durata di base teorica a fatica dei cuscinetti di ore (secondo ISO R 11 ); temperature di funzionamento dei cuscinetti comprese tra 30 e + C; sono riportate nella tabella seguente. X o [N] X max [N] X o [N] X max [N] X o [N] X max [N] X o [N] X max [N] Vedere costruzione carichi radiali elevati AC 31 S Vedere costruzione carichi radiali elevati BC 31 S Vedere costruzione carichi radiali elevati La forza radiale esterna applicabile nella zona compresa tra i valori di X 0 =0 e di X max =E, è determinabile con la relazione lineare di seguito riportata. Fr X X Fr = F xo * (F xo F xmax ) E Fx0 = forza radiale massima sulla battuta estremità d'albero [N]. Fx max = forza radiale massima sull'estremità d'albero [N]. E = lunghezza dell'estremità d'albero standard [mm]. E X = distanza del punto di applicazione della forza radiale dalla battuta estremità d'albero [mm]. X max X 0 COSTRUZIONE CARICHI RADIALI ELEVATI 19 Forze radiali esterne massime ammissibili per motori equipaggiati con cuscinetti a rulli e aventi le seguenti caratteristiche: disposizione orizzontale; frequenza di alimentazione di 0Hz; durata di base teorica a fatica dei cuscinetti di 0000 ore (secondo ISO R 11); temperature di funzionamento dei cuscinetti comprese tra 30 e +C. Il cuscinetto lato N posiziona assialmente il rotore su tutte le grandezze. 1 ASI.CT.07.0

17 otori per elevati carichi radiali cuscinetti AC 1 AC 0 AC 0 L AC 00 AC AS 0 AC * AC 31 S* BC 31 * BC 3 BC 00 Lato D Lato N Lato D Lato N Lato D Lato N NU310 9ZC3 NU310 9ZC3 NU310 9ZC3 NU310 9ZC3 NU310 9ZC3 NU310 9ZC3 NU310 10ZC3 NU310 10ZC3 NU310 10ZC3 NU31 10ZC3 NU31 10ZC3 NU31 10ZC3 NU313 13ZC3 NU313 13ZC3 NU313 13ZC3 NU31 13ZC3 NU31 13ZC3 NU31 13ZC3 NU17ECC3 31ZC3 NU17ECC3 31ZC3 NU17ECC3 31ZC3 NU17ECC3 31ZC3 NU17ECC3 31ZC3 NU17ECC3 31ZC3 NU19ECC3 31ZC3 NU19ECC3 31ZC3 NU19ECC3 31ZC3 NU3C3 3C3 NU3C3 3C3 NU3C3 3C3 NU3C3 3C3 NU3C3 3C3 NU3C3 3C3 *Le grandezze, 31S, 31 vengono forniti di serie in costruzione carichi radiali elevati. BC 00: consultare arelliotori COSTRUZIONE CARICHI RADIALI ELEVATI ASI.CT

18 SCATOLE ORSETTI ED ENTRATA CAVI Le scatole morsetti dei motori appartenenti alla serie A A B B sono situate sulla parte superiore della macchina elettrica (considerando come riferimento la versione in forma I1001 B3) e sono normalmente a sei terminali. I motori di grandezza compresa fra la 100 e la 00 permettono la disposizione della scatola morsetti sia sul lato destro sia sul lato sinistro, visto dal lato accoppiamento. La scatola morsetti è orientabile di in per i motori fino alla grandezza 00. Tipo morsettiera Filettatura morsetti Sezione massima del conduttore [mm ] assimo diametro del cavo [mm ] Fori passanti per preessacavi metrici 3 Perni Filettati, Perni Filettati ) 13 Perni Filettati 1 1) Perni Filettati ) + 0 1) 31S Perni Filettati x 3 1) 31 AC Perni Filettati x 3 1) 31 DL Perni Filettati x Barre Piane in Rame 1 x 300 Piastra cieca 1) : Foro a frattura prestabilita C 31 DL 300 ASI.CT.07.0

19 SCATOLE ORSETTI DIENSIONI I motori in esecuzione standard vengono forniti con scatole morsetti principali aventi le seguenti dimensioni: C 31 D L 3 00 ASI.CT

20 COLLEGAENTO A TERRA All'interno della scatola morsetti è presente un morsetto per il collegamento a terra, mentre un altro morsetto è posto all'esterno. SCARICO CONDENSA Quando i motori sono installati all'aperto od impiegati per servizio intermittente con alto grado di umidità, devono avere fori per scarico condensa. Deve essere precisato in ordine anche la disposizione d'impiego dei motori al fine di assicurare il corretto posizionamento dei fori stessi. Nelle grandezze dal al 00 i fori per scarico condensa sono previsti nell'esecuzione standard. 131 I motori di grandezza 3 0 possono essere forniti con fori scarico condensa su richiesta. SCALDIGLIE ANTICONDENSA 10, 109 Per i motori funzionanti in ambienti ad elevata umidità e con forti escursioni termiche si consiglia l'applicazione di scaldiglie anticondensa. Sono di tipo a nastro e vengono montate sulla testata lato D degli avvolgimenti di statore. Viene normalmente prevista la loro alimentazione quando quella del motore viene interrotta, generando un riscaldamento che previene la formazione di condensa. La tensione di alimentazione normale è 00V. I motori possono essere forniti con scaldiglie anticondensa a partire dalla grandezza 100, con terminali in scatola principale (Var. 10) oppure, a partire dalla grandezza 1, con terminali in scatola separata (Var. 109). Le potenze normalmente impiegate sono indicate nella tabella seguente S Potenza [W] PROTEZIONI TERICHE, 111, 11, 113, 11, 11 Di norma gli interruttori magnetotermici sono sufficienti a proteggere il motore da sovraccarico. I motori comunque possono venire equipaggiati con protezioni termiche aggiuntive aventi le caratteristiche indicate nella tabella seguente. Protezioni termiche aggiuntive a bordo macchina Tipo Principio di funzionamento Temperatura di intervento [ C] ove applicabile Proiettori bimetallici otoprotettori con contatto normalmente chiuso. Il contatto si apre quando la temperatura degli avvolgimenti raggiunge limiti pericolosi per il sistema isolante Termistori PTC Alla temperatura di intervento questo dispositivo varia repentiamente la resistenza Termometri a resistenza di platino PT 100 Il valore di resistenza varia linearmente con la temperatura degli avvolgimenti. Dispositivo particolarmente adatto per un rilievo continuo della temperatura. Taratura sul pannello di controllo ASI.CT.07.0

21 PROTEZIONI TERICHE SOLUZIONI STANDARD E SPECIALI Le soluzioni applicabili ai motori del presente catalogo sono descritte nella tabella seguente. Tipo Proiettori bimetallici Termistori PTC Termometri a resistenza di platino PT 100 Soluzione standard 3 collegati in serie (uno per fase) negli avvolgimenti 1) 3 collegati in serie 1) (uno per fase) negli avvolgimenti con collegato apparecchio di sgancio 3) nel circuito di controllo 3 separati (uno per fase) negli avvolgimenti con collegato display (o apparecchio di registrazione) Posizione di montaggio e numero di elementi Terminali Soluzioni speciali In scatola morsetti principale fino alla grandezza 13 (Var. ). In scatola principale (Var. ) o in scatola separata (Var. 113) per le grandezze collegati in serie (due set) (due per fase) negli avvolgimenti 1) In scatola morsetti principale fino alla grandezza 13 (Var. 111). In scatola principale (Var. 111) o in scatola separata (Var. 11) per le grandezze collegati in serie (due set) 1)) (due per fase) negli avvolgimenti con collegato apparecchio di sgancio 3) nel circuito di controllo. E' possibile anche il montaggio in cava. In scatola morsetti principale (Var. 11) fino alla grandezza 31S. In scatola principale (Var. 11) o in separata (Var. 11) per le grandezze separati (due set) (due per fase) negli avvolgimenti con collegato display (o apparecchio di registrazione). É possibile anche il montaggio in cava. Terminali Consultare arelliotori Per le grandezze 131S consultare arelliotori. In scatola principale (Var. 111 x) o in scatola separata (Var. 11x) dalla grandezza 31. Per le grandezze 131S consultare arelliotori. In scatola principale (Var. 11x) o in scatola separata (Var. 11x) dalla grandezza 31. 1) : I motori di altezza d asse fino a montano una singola protezione termica su una testata di avvolgimento. ) : La temperatura di intervento di entrambi i due set di termistori deve essere specificata all'ordine. 3) : Del Cliente. I motori della grandezza 31 montano di serie 3 PTC con terminali in scatola principale. Le grandezze 3 e 00 montano di serie 3 PTC con terminali in scatola separata. 1 I motori a partire dalla grandezza possono essere forniti con termorivelatori PT100 in prossimità dei cuscinetti, su richiesta. ASI.CT

22 SCHEI DI COLLEGAENTO Schema Collegamenti Esterni Operati anualmente Schema Avvolgimento Schema Connessioni Interne OTORI A ORSETTI COLLEGAENTO Y OTORI A ORSETTI DOPPIA POLARITÀ DUE AVVOLGIENTI ASI.CT.07.0

23 SCHEI DI COLLEGAENTO Schema Collegamenti Esterni Operati anualmente Schema Avvolgimento Schema Connessioni Interne OTORI A ORSETTI DOPPIA POLARITÀ COLLEGAENTO YY OTORI A ORSETTI DOPPIA POLARITÀ COLLEGAENTO YYY ASI.CT

24 AVVIAENTO Le grandezze caratteristiche di un motore nelle fasi di avviamento sono legate alla corrispondente tensione di alimentazione con le seguenti relazioni: La corrente di spunto (o di corto circuito) risulta quasi proporzionale alla tensione di alimentazione: I cc V Alim. La coppia di spunto (C s ) e la coppia massima (C ) del motore risultano proporzionali al quadrato della tensione di alimentazione: C S V Alim. TRANSITORIO Dl AVVIAENTO Le correnti di corto circuito espresse in valore unitario riportate nel presente catalogo consentono di ricavare le correnti di corto circuito in valore efficace, ovvero misurate dopo alcuni periodi dall'inserzione: nei primi istanti infatti si possono verificare picchi di corrente che possono risultare fino a, volte il valore stazionario. Tali picchi dipendono essenzialmente dal valore istantaneo della tensione sinusoidale di alimentazione al momento dell'inserzione e si estinguono rapidamente. I picchi di coppia di spunto, pur avendo un analogo comportamento, vengono notevolmente attenuati dalle inerzie del motore e del carico accoppiato, con conseguente trascurabile sollecitazione dell'albero e dell'organo di accoppiamento. TIPI Dl AVVIAENTO Le modalità di avviamento più comuni di un motore asincrono trifase sono: 1. Avviamento diretto (Directonline) L'avviamento del motore avviene mediante inserzione diretta alla linea di alimentazione. In queste condizioni i valori di coppia e corrente allo spunto sono quelli riportati sul catalogo.. Avviamento stellatriangolo (Star Delta) Questo tipo di avviamento può essere adottato nei casi in cui la coppia resistente sia molto bassa e siano richieste basse correnti allo spunto. In questa modalità la coppia motrice e la corrente di linea, nella fase di avviamento, vengono ridotte al % 30 % dei valori indicati nel presente catalogo con un modesto transitorio nella inserzione a triangolo. 3. Avviamento tramite soft starter Questo dispositivo eroga una tensione gradualmente crescente, limitando la corrente di avviamento ed evitando brusche inserzioni. L'ampiezza della corrente nella fase di avviamento dipende direttamente dal valore della coppia resistente della macchina operatrice, dalle inerzie in gioco e dai tempi di avviamento prefissati. Il dispositivo adatta la tensione alle condizioni di coppia richieste e consente un risparmio energetico in particolare con avviamenti a bassi carichi.. Avviamento con autotrasformatore L' utilizzo di un auto trasformatore permette di ridurre le correnti in gioco; anche le coppie motrici risulteranno diminuite con leggi similari; si avrà I AT = I + I = I VAT V N C AT = C V AT V N V AT V N V AT = tensione ridotta in uscita dell'autotrasformatore [V] I AT = corrente di avviamento a tensione V AT all'ingresso dell'autotrasformatore [A] V N = tensione nominale del motore [V] I = corrente di avviamento a tensione V AT all'ingresso del motore [A] I = corrente di avviamento alla tensione nominale [A] C = coppia di avviamento alla tensione nominale [Nm] C AT = coppia di avviamento alla tensione V AT [Nm] ESEPIO Dl CALCOLO PER L'INSERZIONE DIRETTA Una volta scelto il motore idoneo ad azionare il carico applicato, il calcolo del tempo di avviamento nel caso di inserzione diretta può essere eseguito applicando il seguente metodo semplificato. Considerati i valori di catalogo della coppia di spunto C s C n, della coppia massima C max C n e della coppia nominale C n, è possibile stimare la coppia motrice media con la seguente: C = K C n C S Cn + C max Cn Dove: k = 0,0 per h.a. 1 k = 0, per h.a. < 1 ASI.CT.07.0

25 Il tempo di avviamento sarà dato dalla seguente relazione: t = TT n C n J + J C n C + C C n C n t = n = n C = J = JC = C = C C = Dove: tempo di avviamento [sec] girimin nominali del motore [min 1 ] girimin nominali del carico (se diversi da quelli del motore) [min 1 ] momento di inerzia del motore [kgm ] momento di inerzia del carico [kgm ] coppia motrice media [Nm] coppia resistente media [Nm] Per avviamenti gravosi, con inerzie delle macchine operatrici superiori a volte l'inerzia del rotore, contattare arelliotori. OTORI PER APPLICAZIONI A VELOCITA' VARIABILE I motori asincroni, previsti per alimentazione da rete con tensione sinusoidale e frequenza costante, possono, entro determinati limiti, essere utilizzati a velocità variabile mediante l'impiego di un convertitore di frequenza. Generalmente i motori per applicazione a velocità variabile vengono alimentati tramite inverter mantenendo un rapporto U n f n costante fino alla velocità corrispondente alla tensione e frequenza nominali, e aumentando solo la frequenza con tensione costante pari alla nominale per velocità superiori. Il funzionamento dei motori alimentati da inverter è condizionato dal tipo di raffreddamento previsto: generalmente i motori autoventilati sono adatti a carichi con coppie ad andamento quadratico con la velocità (caso tipico per pompe e ventilatori). 177 L'applicazione a carichi con coppia costante a partire dalle basse velocità impone di norma l'utilizzo della ventilazione forzata. Generalmente, la scelta del tipo di motore può essere utilizzando il diagramma sotto riportato in base: al diagramma di coppia erogabile, al campo di velocità, al tipo di ventilazione. VALORI DI COPPIA DISPONIBILE (%) RELATIVI ALLA COPPIA NOINALE PER ALIENTAZIONE DA INVERTER D C B A POLI POLI FREQUENZA PER OTORE AVVOLTO A 0Hz [Hz] etodo di raffreddamento IC11 A A + B A + B + C Poli > etodo di raffreddamento IC1 A + B + C + D Poli 00 Per motori di dimensioni 3 e 00 con raffreddamento IC11 contattare arelliotori. In entrambi i casi la coppia resistente deve essere inferiore ai limiti di coppia motrice per tutto il campo di frequenze di impiego. Tale campo è compreso tra una frequenza minima F IN (tipicamente intorno ai 10Hz compatibilmente con le possibilità del convertitore), e da una frequenza massima F AX dettata da limiti di velocità del sistema rotante eo di riduzione di coppia. ASI.CT.07.0

26 La ventilazione assistita è disponibile come opzione a partire dall'altezza d'asse L S Servoventilazione otore Servoventilato 31V 0Hz 07V 0Hz p [Kg] I [mm] P [kw] In [A] P [kw] In [A],3,,1 7, Contattare arelliotori 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 1,7 0, 1,7 1,,3,0,9 0, 0, 0, 0, 0,,0, 0,7 0,7 0,7 1, 1,,0,7 17 L'utilizzo del convertitore richiede alcune precauzioni relative ai picchi di tensione e fronti d'onda che esso trasmette ai morsetti del motore. L'entità di tali picchi è strettamente legata al valore della tensione di alimentazione del convertitore e risulta amplificata dalla lunghezza dei cavi di alimentazione del motore. Per picchi superiori ai 1000V ai terminali del motore eo per tensioni nominali superiori a 00V eo rampe di tensione dudt > ai terminali del motore 00Vµs arelliotori raccomanda l'utilizzo di avvolgimenti con isolamento rinforzato eo l'inserzione di filtri adeguati tra inverter e motore. Isolamento standard Isolamento rinforzato Filtro* U n 00 V dudt < 00V s X X 00 V < U n V X *: Il filtro è legato alle caratteristiche del convertitore e pertanto va richiesto al produttore dell'azionamento. 17 I motori alimentati da convertitore di frequenza possono essere interessati da tensioni ai capi dei sopporti a rotolamento dovute all'effetto del tipo di alimentazione. L'entità di queste tensioni dipende dalle caratteristiche del convertitore e dalle dimensioni del motore stesso. Per motori di grandezza 31 e superiore o nei casi in cui la tensione d'albero ecceda i 00mV di picco, arelliotori raccomanda l'isolamento di un sopporto che viene normalmente previsto sul lato N del motore. Quanto sopra esposto, unito alla corretta messa a terra del sistema azionamento, motore e macchina accoppiata, garantisce i migliori risultati. ASI.CT.07.0

27 PROVE STANDARD E SPECIALI Tutti i prodotti arelliotori vengono collaudati secondo le vigenti norme CEIIEC. Su richiesta si possono eseguire i collaudi indicati nella tabella seguente. Collaudo standard Ridotto isura della resistenza dell'avvolgimento (a freddo). Prova di tensione applicata con misura della resistenza immediatamente prima e dopo la prova. isura della resistenza di isolamento. Prova a vuoto Prova di corto circuito. Completo (= Ridotto +) Rilievo della caratteristica di riscaldamento e misura della sovratemperatura con il metodo per variazione di resistenza. Determinazione del rendimento e del fattore di potenza a 1, 1 e 3 del carico. Prova supplementare Prova a carico con tensione variabile. isura della curva C = f(n). isura delle vibrazioni in accordo alle IEC 031. isura del livello di rumore. Determinazione NRN (Racc. IEC 039). Verifica del grado di protezione in accordo alle IEC 03. DATI ELETTRICI Tolleranze elettriche secondo norme IEC 031. Fattore di potenza Rendimento Velocità 1 di (1cosϕ) 1% 10% ±0% ±30% di (1η) dello scorrimento garantito min. 0,0 max. 0,07 Pn 0kW Pn > 0kW Pn 1kW Pn < 1kW Corrente di spunto Coppia di spunto Coppia massima +0% del valore garantito +1% del valore garantito +0% 10% del valore garantito PRESTAZIONI A Hz I motori avvolti per V = 3000V e V = 00V 0Hz, se collegati su reti aventi tensione e frequenza indicate nelle tabelle a pagina, hanno prestazioni ricavabili in base alle formule sottoindicate: Potenza nominale Coppia di spunto kw ( VHz) = kw (00V0Hz) x Kn Coppia nominale Tn ( VHz) = Coppia massima Tn (00V0Hz) 1, x Kn TmaxTn ( VoHz) TmaxTn (00V0Hz) x...vhz x 1, Kn [kw] [Nm] [] TsTn ( VoHz) TsTn (00V0Hz) x Corrente di spunto IsIn ( VoHz) IsIn (00V0Hz) x Velocità rpm ( VoHz) rpm (00V0Hz) x 1,...VHz...VHz x 1, Kn x 1, Kn [] [] [min 1 ] dove Kn: coefficiente di proporzionalità (valori di Kn indicati nelle pagine seguenti) ASI.CT

28 TIPO OTORE 00V Hz TENSIONE E FREQUENZA ALIENTAZIONE 0V Hz V Hz V Hz 00V Hz 0V Hz V Hz V Hz 00V Hz 0V Hz V Hz V Hz 00V Hz 0V Hz V Hz V Hz ASI.CT.07.0 COEFFICIENTE Dl PROPORZIONALITÀ Kn otori avvolti a 00V triangolo 0Hz COEFFICIENTE Dl PROPORZIONALITÀ Kn otori avvolti a 30 00V triangolostella 0Hz : Alimentazione che non garantisce le caratteristiche funzionali previste dalle norme : Tipo di motore non disponibile 3 A 3 B 71A 71 B A A B SA 13 SB 13 A 13 B 1 A 1 B 1 1 L 0 1 L 00 L 00 LA 00 LB AC S L 100 LA 100 LB S 0 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 100 LA 100 LB 11 A 13 SA 13 SB 13 A 13 B 1 A 1 B 1 1 L 0 0 L 00 L 00LA 00LB S 0 S 31 S 31 S 31 A 31 B 31 C 31 D 31 E 31 L 3 LA 3 LB 3 LC 3 LD 3 LE 3 LF 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0,1 0, 0, 0, AC BC BC

29 TENSIONE E FREQUENZA La Pubblicazione IEC 3 indica come tensione di riferimento a livello europeo i valori 3000V trifasi. Le tensioni 03V e 01V attualmente utilizzate per alcuni sistemi esistenti dovranno evolvere verso i sopracitati valori di riferimento. I motori descritti nella tabella a pagina 31 sono stati progettati per operare con tensioni di alimentazione pari a 3000V ±10% 0Hz. Essi sono quindi in grado di funzionare con le seguenti tensioni di alimentazione: 03V ± % 3000V ± % e ± 10% 01V ± %. I motori descritti nelle tabelle alle pagine 33 hanno caratteristiche nominali e di funzionamento riferite alla tensione nominale di targa in accordo alla norma IEC 031 che classifica le variazioni di tensione e di frequenza in due distinte zone A e B come indicato nella seguente figura. Tensione Zona A Il motore deve poter assicurare la sua funzione principale in maniera continua, ma non è necessario che soddisfi completamente alle prestazioni relative alla tensione e frequenza nominali e può presentare degli scostamenti. A Zona B In questa zona il motore deve essere in grado di assicurare la sua funzione principale ma può presentare scostamenti nelle prestazioni, rispetto a quelle a tensione e frequenza nominali, maggiori che nella zona A. Il funzionamento prolungato alla periferia zona B è sconsigliato. 0,9 1,0 1,03 Frequenza B 0, 30 I motori possono essere forniti con tensioni e frequenze speciali, su richiesta. ASI.CT

30 POTENZE E DECLASSAENTI Nelle tabelle che seguono sono indicate le caratteristiche normali in servizio continuo, con alimentazione alla tensione normale ed alla frequenza di 0Hz, temperatura ambiente max 0 C ed altitudine fino a 1000m s.l.m. Per condizioni ambientali diverse, le potenze variano e si ottengono applicando i fattori correttivi indicati nella tabella. Altitudine [m] s.l.m Temperatura ambiente [ C] ,07 1,0 0,9 0,9 0, 0, 0,97 0,97 0, 0, 0, 0,77 0,9 0,93 0, 0, 0, 0,79 0, 0,9 0,9 0, 0,3 0,79 0,7 0,71 0,7 0, 0, 0,7 0,7 0,71 0,7 0, 0,79 0,77 0, 0, 0,7 0,3 RENDIENTO E FATTORE Dl POTENZA I valori di rendimento (η) e fattore di potenza (cos ϕ) per la potenza nominale sono riportati nelle tabelle dei dati tecnici per ciascun tipo di motore. I valori per gli altri carichi si possono stimare usando le seguenti tabelle. η cos ϕ 0,91 0, 09 0, 0, 0,7 0, 0, 0, 0, 0,3 0, 0, 0,79 0,7 0,7 0,77 0,7 0,7 0, 0,73 0,7 0,71 0, 0,9 0, 0,7 0, 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 η Rendimento (η) e fattore di potenza (cos ϕ) a 3 1 del pieno carico cos ϕ 0,91 0, 0,9 0, 0,7 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 0, 0,79 0,7 0,77 0,7 0,7 0, 0,73 0,7 0,71 0, 0,9 0, 0,7 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 0, 0,9 0, η , , 3, 1, 9, cos ϕ 0, 0,7 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 0, 0,7 0,7 0,7 0,73 0,73 0,7 0, 0,9 0,7 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 0, 0, 0,7 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 0,0 η 9 9, 93, ,, 3 1, cos ϕ 0, 0, 0,79 0,7 0,77 0,7 0,73 0,7 0, 0,7 0, 0, 0,3 0, 0,9 0, 0, 0, 0, 0,1 0,0 0, 0,7 0, 0,3 0,1 0,0 0,39 0,3 0,37 0,3 0,3 0,3 0,33 η , 7 77, , , 3, 9 7, cos ϕ 0, 0,3 0, 0, 0,7 0, 0,3 0,1 0,9 0,7 0, 0,3 0, 0,1 0,0 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,33 0,33 0,3 0,30 0, 0,7 0, 0, 0, 0,3 0, 0,1 0,0 30 ASI.CT.07.0

31 EUROTENSIONE Correnti riferite a 3V, 00V e 1V 0Hz TIPO OTORE 3V 00V 1V 3V 00V 1V 3V 00V 1V 3V 00V 1V In A IsIn In A In A IsIn In A IsIn In A In A IsIn In A IsIn In A In A IsIn In A IsIn In A In A IsIn A 3 A 3 B 71A 71 B A B S L 100 LA 100 LB SA 13 SB 13 A 13 B AC 1 A 1 B 1 1 L 0 0 L 00 L 00 LA 00 LB BC S S 13 1,3, ,9 7, ,, , 7, 0 199, ,1 1, , 10, 10 10,0 31 S 31 A 0,9 0,7 1,3 1,7,9 3,3,,9,0,1 11, 1, 0,, 30, , 3, 3, 3,9,,0,0,,1,0,0,0,,,7,0,7,,3,,1,7, 0,7 0, 1,0 1,,0 3,3,7,,0 7, 11,1 1, 0,,0 9, ,0 0 1,3 1,,3 3,,7,,00 7, 11, 1, 1,0, 9, , 3,,1,,,,,,7,,, 7,0 7,,3, 7,3 7, 10,, 19, 3,3 1, 39 3, 171, 13 13, 1,7 13 1, Fattori di ricalcolo della coppia di spunto e coppia massima a 3V e a 1V 7, 7, 7,0 0, 0, 0,7 1,,0,7 3,9,9,1,9 11, 1,,1 3, ,,9 3, 3, 3, 3,9 3,,,,9,1,,3,,,,7,,,0,0 0, 0,3 0, 1,0,00,7 3,,9,, 11, 1,3 17,, , 0, 0, 1,,07, 3,7,,,7 11, 1, 17,, ,9 3,0 3, 3,9 3,,1,0,,3,3,7,3, 7,,,0,3,, 7,0,9 0 10, ,0 101, 97 9,,0 7,,3, 0,0 0,9 0,73 1,01 1,19 1,7,07,9 3,3, 7,3 9,3 13,, ,0,,3 3, 3, 3,,7,7,9,1,3,,,1,,7,0,9 0,9 0,9 0, 1,,1 3,0 3,, 7,1 9,1 13,3 1,, ,0 0, 0,71 1,17 1,,0 3,00 3,9, 7, 9, 13,3 1,1, ,1,,, 3, 3,7 3,,9,9,3,,,3,3,7,,,7,,3,3 0, 0, 0,93 1,3 3,19 3,30,3,7 7, 9, 1,7 1,, ,3,,9 3,3 3, 3,9,0,,1 3,9 3,9 3,9,,7,0,,7,7 0, 0,7 0,9 1,, 3,3,,7 7, 9,7 1, 1, , 0,7 1,3,01, 3,3,3 1,7 7,3 9,9 1,7 1,7, 3 39,1,, 3, 3,,1,,3,,,,3,3,7,,,,1, 3V 0 Hz TsTn (3) =[TsTn] (00) x 0,9 TAXTn (3) =[TAXTn] (00) x 0,9 1V 0 Hz TsTn (1) =[TsTn] (00) x 1,07 TAXTn (1) =[TAXTn] (00) x 1,07 ASI.CT

32 POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ rpm min1 CARATTERISTICHE A POTENZA NOINALE COPPIA Tn Nm CORRENTE (00V) RENDIENTO η CLASSE In A eff % FATTORE DI POTENZA COS ϕ RENDIENTO 3 (CARICO) η % PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn RUOROSITÀ LPA db(a) OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (I B3) Approx. kg 3000 min 1 = 0Hz 0, 0, 0,37 0,37 0, 0,7 0,7 1,1 1, 1,, 3 3,, 7, , A 3 A 3 B 3 C 71 A 71 B 71 C A B C S L LB 100 LA 100 LB B 13 SA 13 SB 13 B 13 C 13 D AC 1 A 1 B 1 L 0 00 LA 00 LB 0 S BC 31 S 31 A 31 C 31 D 31 L BC 3 LA 3 LB 3 LC 3 LD 3 LE BC 00 LA 00 LB 00 LC , 0, 1,7 1,3,, 3,7,0,1 7, 10,0 9,9 13, ,7 0, 1,0 1, 1,7, 3, 3,3,7,3,,0 7, 10, 11,1 1, 17,0 0, 9,0,0 9,0 37, 1, ,, 9, 9, 7,3,1,1 77, 7,7 79, 1,1, 3,3,3,3,7, 7,0 7,,0,0, 9,,7, 9, 9,9 9,9 93,0 93, 9, 9, 9,3 9,9 9, 9,7 9,0 9, 9, 9, 9, 9,7 9, 97,0 0, 0,79 0,77 0,7 0,79 0,79 0, 0, 0,7 0, 0,3 0, 0, 0, 0,7 0, 0,3 0, 0,7 0,7 0, 0, 0,3 0,7 0, 0,7 0, 0, 0,7 0,7 0, 0, 0, 0,7 0,9 0,7 0, 0, 0, 0, 0, 0,9 0, 0, 7, 9,9 9,0 9,0 7,3,1,1 77, 79, 79,,7 1,0, 3,,1,,, 7, 7,7,0,1 9,, 91,0 9,7 93,1 9, 9,7 93, 9, 93, 93,7 9, 9, 9, 9,0 9,1 9, 9, 9, 9,7 9, 9,9 3,7 3,9,,0,,,,,0,3,7,0,,,,, 7,0 7,1 7,,9,, 7, 7,1, 7,,7,7, 7,,,0,0,, 7,0 7,1 7, 7, 7,,3, 7,,3,,7,, 3,0,0,3 3,0,3 3,0 3,0,3,1,1,0 3,3 3,,0 3,,,1,,,,,,,,3,3,0,0,1,1,,3,,1,1, 1, 1,7,0,,,,7, 3,1,3, 3,1, 3, 3,,9,,, 3,1 3,3 3, 3, 3,, 3,0 3,0 3,0,9 3,0 3,0 3,0,7,,1,1,1,,,3,,,1,,0,0, ,0000 0,0003 0, ,0000 0,000 0,0007 0,0003 0, ,0010 0,001 0,00 0,00 0,000 0,003 0,003 0,007 0,01 0,019 0,03 0,0 0,0 0,030 0,03 0,00 0,0 0,1 0,0 0,3 0, 0,3 0, 1,1 1,30 1, 3,7,,,9,, 9,1 10,0 3,,0,,,3 7,,0 9, 10, 1, 17,3,0 7,0 7,0 3,0 39,,0,0,0, Potenza esclusa da accordo CEEP Non incluso nell unificazione EN 037 (potenza superiore) T AX : Coppia massima, T s Coppia di avviamento, I s Corrente di avviamento 3 ASI.CT.07.0

33 POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ rpm min1 CARATTERISTICHE A POTENZA NOINALE COPPIA Tn Nm CORRENTE (00V) RENDIENTO η CLASSE In A eff % FATTORE DI POTENZA COS ϕ RENDIENTO 3 (CARICO) η % PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn RUOROSITÀ LPA db(a) OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (I B3) Approx. kg 100 min 1 = 0Hz 0,1 0, 0, 0, 0,37 0, 0, 0,7 0,9 1,1 1, 1,, 3,, 7, , A 3 A 3 B 3 C 71 A 71 B 71 C A B C S L LB 100 LA 100 LB S 13 SA 13 A 13 B AC 1 1 L 0 0 L 00 L S 0 S 31 S BC 31 A 31 C 31 D 31 L BC 3 LA 3 LB 3 LC 3 LD 3 LE 3 LF BC 00 LA 00 LB 00 LC , 1, 1, 1,7, 3, 3,,,3 7, 10,3 1, 1, 0, , 0,3 0, 0, 1, 1,7 1,,0,,7 3,,3,9,, 10, 11, 1,3 17,, 30, ,3 3,0,9 7, 9,, 7,3 73,,1 7, 79,, 1, 3,,,0,7 7,9,0, 9,,, 91, 93,1 93, 93,7 93,7 9, 9,7 9,9 9,1 9, 9,3 9, 9, 9, 9, 9,1 9, 9, 9, 9,7 0, 0, 0, 0, 0,7 0, 0,73 0,73 0,7 0,7 0,7 0,7 0, 0,1 0, 0, 0,1 0,1 0,3 0, 0, 0, 0,3 0, 0, 0,7 0, 0, 0, 0,7 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0,7 0, 0,7 0,7 0,7,7 1, 3,,7 9,0 9,9 7,3 73,,1 77,7,0 1,0,,,,1,,0,7 9,9,3 91,0 91,7 93,1 93,7 93,9 93,9 9, 9,3 9, 9,7 9,0 9,0 9,0 9,1 9, 9,3 9, 9,7 9, 9, 97,0 3,0 3,0 3,1 3,7 3, 3,9 3,9,1,,1,,7,1,,,0,,7 7,,,9,,3,,,, 7,0 7,1 7,1,,3,,9,,,,,,,,,9,,,,,7,9,3,,,,,,,,,,1,,7,0,3,3,,,3,,3,,7,,,,,,0,0 1, 0,9,,,7,,7 3,0,3,,,,,,,,9,,,9,9,1,,,,,,,,3,,,,,,7,,,3,,3,,3,, ,000 0, ,0000 0,0000 0,000 0,0007 0, ,001 0,001 0,0033 0,000 0,00 0,0073 0,00 0,011 0,130 0,03 0,0300 0,033 0,03 0,07 0,09 0,11 0, 0,3 0,1 0, 0,9 1,0,1, 3,1 3,,1 7,,3 9, 10, 11, 11, 13,0,0 3, 3,9,3,3,0,7, 9, 10, 1, 1,0 17, 1,0, Potenza esclusa da accordo CEEP Non incluso nell unificazione EN 037 (potenza superiore) T AX : Coppia massima, T s Coppia di avviamento, I s Corrente di avviamento ASI.CT

34 POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ rpm min1 CARATTERISTICHE A POTENZA NOINALE COPPIA Tn Nm CORRENTE (00V) RENDIENTO η CLASSE In A eff % FATTORE DI POTENZA COS ϕ RENDIENTO 3 (CARICO) η % PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn RUOROSITÀ LPA db(a) OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (I B3) Approx. kg 1000 min 1 = 0Hz 0,09 0,1 0, 0, 0,37 0, 0,7 1,1 1,, 3, 7, 11 1, A 3 A 3 B 71 A 71 B A B S L 100 LA SA 13 A 13 B AC 1 1 L 0 L 00 LA 00 LB 0 S 31 S BC 31 A 31 B 31 C 31 D 31 L BC 3 LA 3 LB 3 LC 3 LD BC 00 LA 00 LB 00 LC 00 LD min 1 = 0Hz 0, 0, 0,37 0, 0,7 1,1 1,, 3, 7, 11 1, A 71 B A B S L 100 LA 100 LB SA 13 A AC 1 A 1 B 1 L 0 L 00 L S 0 S 31 S BC 31 A 31 C 31 D 31 E BC 3 LA 3 LB 3 LC 3 LD BC 00 LB 00 LC 00 LD ,03 1,33,0, 3,, 7,7 11,3 0,9 0,9 0, 1, 1,7,1 3,0 3,0,,,3,,7 71, 7,3 0, 0,3 0, 0, 0, 0, 0,73 0,71 39,0,7 1,0, 3,0,, 73,,0,1,, 3, 3,7 3,,,3,,0,1,1,,,,0,,0,0,,,1, ,000 0, ,000 0,000 0,00 0,007 0,0037 0, , 3, 7,3 0,7 73,,3, 0,010 1, 90, 7, 0,7 7,9,,3, 0,01, ,1 9,1 13,3 1,,0,1 1,0,0,, 0,7 0,7 0,73 0, 0, 7,7, 1,,1,,,7,1,,1,,,0,3,1,,,3, 0,03 0,03 0,0 0,07 0, , 0,,9,,3, 3 0, ,7 9, 0, 0, 9, 9, , 0,1 91,7,3,, 0, ,3 0, 91,,,, 0, ,1 9, 9,9 93, 93, 9,3 9, 9,0 9,3 9, 9,7 9,0 9,0 9, 9,3 9,3 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0,7 0, 0, 0, 0,7 0, 0, 0, 0,7 0,1 0 1, 0, 9,1 0,,,1,3,1 0,000,3 0 0, 3,, 7,7 10, 1,0 0,7 0,9 1,, 3,3 3,, 9,3, 7,3 73, 0,7 0,7 0, 0, 0,9 0, Potenza esclusa da accordo CEEP Non incluso nell unificazione EN 037 (potenza superiore) T AX : Coppia massima, T s Coppia di avviamento, I s Corrente di avviamento 9, 93, 93, 9,1 93,9 9,3 9, 9, 9,3 9, 9, 9,0 9,0 9,1 9, 9,3 1,0,, 1, 71,3 7,3,,,0,0,0,0,0,3,3,9,0,0,3,,9 7, 7,7,9,, 3,0 3,,0,1,1,,,,3,,,,,3,1,1,3,3 1, 1, 1,7 1, 1,7 1,,3 1,,1,3,,3,,3,,,,,,1,1,3,,,,,,0,0,0,0,0, ,17 0, 0, 1,07 1,, 3,0 3,,, 10, 13,1 17,0, 17, 19,,0 30,0 0,00 0,007 0,0037 0,000 0,00 0, ,, 73, 0, 73,,3,0,1 0,01 30, ,0 0, ,7 7, 9,7 1, 1, 7,0 7,9 1,,,7 0, 0,7 0,73 0,77 0,77 7, 77,, 1,,3,,3,,,,0,1,0,1,1, ,03 0,0 0,0 0,09 0, 7 1,7 0, 7,1,,0, 0, ,1 0, 7,,0,1,3 0, ,0,9 0,7 0,,0, , 0,,,,3, 3 0, , 9, 93,0 93, 9, 9, 9, 9,0 9, 9, 9, 9, 9,7 9, 0,79 0,79 0,1 0,1 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0, 0, 0,1 9, 93,1 9,9 9,1 9,3 9, 9, 9,0 9,1 9, 9, 9, 9, 9,7,,3,0,0,,0,,,,,,,0,0,,,,,,,0,1,,,,1 1, 1,3 1,3 1,3,,,,,,,3,3,3,1,1,0,,3,3, , 0, 1, 1,, 3,0,00,30 1,7 1,, 1, 1 7, 3, 3,9,,3, 10,3 13, 17, 39,0, , 10,3 13, 17, 19,0, ASI.CT.07.0

35 POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ rpm min1 CARATTERISTICHE A POTENZA NOINALE COPPIA Tn Nm CORRENTE (00V) RENDIENTO η CLASSE In A eff % FATTORE DI POTENZA COS ϕ RENDIENTO 3 (CARICO) η % PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn RUOROSITÀ LPA db(a) OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (I B3) Approx. kg 0 min 1 = 10 0Hz BC 31 A10 31 C10 31 D BC 3 LA10 3 LB10 3 LC10 3 LD ,0 9,0 93,0 93, 9,0 9, 9, 0,7 0,79 0,79 0,7 0,7 0,77 0,7 9 9, , 9 9, 9,,0,,,7,9,1,1 1, 1, 1,1 1,1 1, 1, 1,,,,3,,,,,00,,0 1,0 1,3 17,0, BC 00 LA10 00 LB10 00 LC ,0 9, 9,3 0,7 0,7 0,7 9,0 9,1 9,,3,, 1, 1,3 1,3,,, POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ rpm min1 CARATTERISTICHE A POTENZA NOINALE COPPIA Tn Nm CORRENTE (00V) RENDIENTO η CLASSE In A eff % FATTORE DI POTENZA COS ϕ RENDIENTO 3 (CARICO) η % PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn RUOROSITÀ LPA db(a) OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (I B3) Approx. kg 00 min 1 = 1 0Hz BC 31 A1 31 C1 31 D BC 3 LA1 3 LB1 3 LC1 3 LD ,0 9,0 9,0 93,0 93, 93, 93, 0,7 0,77 0,77 0,77 0,7 0,7 0,7, , 93, 93,3 93,,,,3,3,3,,7 1, 1, 1, 1, 1,7 1,7 1,7,,,1,,,,,00,,0 1,0 1,, 0, BC 00 LA1 00 LB1 00 LC ,1 9, 9, 0,73 0,73 0,73 93,7 93, 9,0,7,0,9 1, 1, 1,,,, Potenza esclusa da accordo CEEP Non incluso nell'unificazione IEC 071 T AX : Coppia massima, T s Coppia di avviamento, I s Corrente di avviamento ASI.CT

36 OTORI A DOPPIA VELOCITÀ PER APPLICAZIONI POPE E VENTILATORI min 1 = 0Hz unico avvolgimento collegamento YY Y POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ COPPIA CORRENTE (00V) rpm min1 Tn Nm RENDIENTO In η A % FATTORE DI POTENZA COS ϕ PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (IB3) Approx. kg 0,33 0, 0, 0, 1, 1,, 3,3,, 7,7 9, 11 1, ,0 0,09 0,13 0,17 0, 0,3 0, 0, 1,1 1, 1,,3 3,,,, 11 1 ADFP71 A 71 B A B S L 100 LA 100 LB SA 13 A 13 B ADFP 1 1 L 0 0 LA 0 LB 00 L 00 S , 1,7, 3,1,, 7, ,1 0,1 0,7 1,1 1,7, ,93 1,3 1,7, 3,1 3,9,1 7, 10, 1,3 17,0 19,,,3 3, ,39 0, 0,7 0,9 1,3 1,, 3,7 3,,1,1 7, 9, 1,7 13, 1,0,1 3,7 30, 3, , 0, 0, 0, 0, 0, 0,3 0,3 0, 0, 0, 0,3 0, 0, 0, 0,7 0,7 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0, 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 3,0 3, 3,3 3, 3,,0,,,,0,,,,0,0,, 7,0 7, 7, 7, 3, 3, 3,,,,7,0,9 7,3,0,, 7,,0,0,0 7,,7 7,9 7,3 7,0 1,,0,,0,,,3,,,3, 1,,0,0,0,,,,,,0,0,3,,,0,,,,,,,,,,,3,3,1,0,0,1,,,,7,7,,,,,,1,3,3,3,,,,,,,, 3,1,7,7, 3,1 3,1 3,0 3,0 3,1,,9 3,0,,,,,,1 0,000 0,000 0, ,0001 0,0033 0,00 0,0073 0,009 0,011 0,03 0,03 0,033 0,0 0,07 0,09 0,11 0,1 0,19 0,37 0, 0,,3, 9, 1, 1 1, S ,3 3, ,7 0,7 0, 0, 7,0 7,,9 7,,0,0,1,1,,,1, 0, S , , 0,7 7,,,0, BDFP 31 A 31 C 31 D , , ,9 0,77 0,77 0,77 7, 7, 7,,9 7,1,,,,,,,0,,,,,,1,1, 3, min 1 = 0Hz doppio avvolgimento POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ COPPIA CORRENTE (00V) rpm min1 Tn Nm RENDIENTO In η A % FATTORE DI POTENZA COS ϕ PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (IB3) Approx. kg 0, 0, 0,1 0, ADFP A B ,, 1, 1, 1, 1, 097 1, , 0, 0, 0, 3,1 3,,,9 1,3 1, 1, 1,7,,9 0,00 0,007, 10,3 0,9 1, 0, 0, S L ,,, 3, 1, 3 3 0, 0, 0, 0, 3,,,, 1,1 1,3,, 1,7, 0,0037 0,00 13, 17,, 0,7 100 L ,9, 7,, 0,71 0,,1 3,,3 1,, 0,01 1, , 3,, 3,3 0,7 0,, 3,, 1,3,9,0 0,01,,3 1, 13 A 13 B ,3 13,,0,3 7,,7 7 7, 0,79 0,79 0,7 0,7,1,,,,1, 1,,7,,1,1 0,03 0,0 7 10, 3,3 ADFP 1 1 L ,, 9,7 1, 3,1,3 73,1 77, 0,7 0,7 0,9 0,9,9,,,1,0, 1,,, 1, 0,0 0, , 0 0 L 00 LA 00 LB , ,3 13, 1, 19,,,,,1 79,3 7, 77,3 79, 0,7 0, 0,7 0,7 0,1 0,71 0,71 0,71,,,,,,, 1, 1,,0 1,7 1,,9,0,,,0 1,7 1, 0,09 0,13 0,17 0, , 1, S ,,,1 7 77,3 79, 0, 0,3 0, 0,3,,, 1,3 1,,0, 1,,0,0, 0, 0, ,0 7, 0, 0,,, 1,,,0, 0, 3 17, ,0 91,7 0,3 0,7,,,1,,1 1,07 33, 31 S ,, 7 0, 0,,,0,,, 1, BDFP 31 A 31 B 31 C 31 D , ,1,7 91,1 91, 7,, 9,9 0, 0, 0, 0, 0,3 0,3 0,1 0,,3,,, 7,7 7,7 1, 1, 1,,0,,7,7,,3,,,0,,7,7, 3 3,, : unico avvolgimento collegamento YY Y 3 ASI.CT.07.0

37 OTORI A DOPPIA VELOCITÀ PER APPLICAZIONI POPE E VENTILATORI 100 min 1 = 0Hz unico avvolgimento collegamento YY Y POTENZA NOINALE kw TIPO OTORE VELOCITÀ COPPIA CORRENTE (00V) rpm min1 Tn Nm RENDIENTO In η A % FATTORE DI POTENZA COS ϕ PER AVVIAENTO DIRETTO IsIn TsTn COPPIA ASSIA TmaxTn OENTO DI INERZIA J kgm PESO I 1001 (IB3) Approx. kg 1,3 1,, 3,, , ADFP S 0,3 L 0, 100 LA 0, 100 LB 0, ,3 1,,, 3,,, S 13 A 13 B ADFP 1 1 L 0 0 L 00 L S 0 S 31 S BDFP 31 B 31 C 31 D ,7,,, 10, 13, 17,0 19, , 3,,, 7,7 11,1 13, 1,1 1, 7,7 33, ,1 1,,3,,1,3,,0 10, 1,3 1,,9 3,,3 3,, 33,9 1,1 1, , , 3,,, 9,7, 91, 9, 9, 9, 93,1 93, 93, 9,1 9, 3, 9,,, 71,3 7,7 7 7, 77, 7, 3, 7 0,3, 0,9, 0,9 9 0,91,1 91, 91, 0,1 0, 0,3 0, 0, 0,1 0,79 0, 0,79 0,79 0, 0, 0,3 0,3 0, 0,9 0,9 0,9 0, 0, 0,9 0, 0, 0,1 0, 0,1 0,3 0, 0,3 0, 0,7 0, 0,9 0, 0,7 0,77 0,7 0,7 0,7 0,7,,,,1,9,, 7,1,,0,0,,3 7,7 7,7,,,3,9,0 7, 7,1,,7,,9 3,0 3,,, 3, 3, 3, 3,7,0,3,3,,,1,7,0,9,7,0, 1,,0,,,3,,3,,1,0,,,,0, 1, 1,7 1,7 1, 1, 1, 1, 1, 1, 1, 1, 1,,0 1,,0,0, 1,7 1, 1, 1,,0,0,,0,,,, 3,0,,,,,,,,,3,,7,0,,3 1, 1, 1, 1,7 1,,,3,,0,1,,,,,, 1,,,0 0,00 0,00 0,0073 0,009 0,011 0,0 0,03 0,03 0,0 0,07 0,09 0,11 0, 0,3 0,1 0,3 1, 1, 3 3,, 1 17, 1, TOLLERANZE ECCANICHE Nelle pagine seguenti sono indicate le dimensioni d'ingombro in mm dei motori nelle varie grandezze e forme. Esse valgono anche per le forme derivate. Nella seguente tabella sono indicate alcune tolleranze, in accordo con IEC La seconda estremità d'albero viene costruita solo a richiesta. Elemento Dimensione Tolleranza DDA FFA N H Estremità d albero Liguetta Centraggio della flangia Altezza d asse da 11 a mm Ø j da 3 a mm Ø k da a 100mm Ø m h9 fino alla grandezza 13 j oltre la grandezza 13 h fino alla grandezza 0 0,mm oltre la grandezza 0 1 mm FORI SULLE ESTREITÀ D ALBERO Nella tabella seguente sono indicati i fori sulle estremità d'albero, secondo DIN 33. Lato D Lato N () ( ) ASI.CT

38 DIENSIONI A 3 13 I B3 I 1001 I B3 I 001 A 3 A 71 A A S A L A 100 A 11 A 13 S A 13 A 3 A 71 A A S A L A 100 A 11 A 13 S A 13 Poli Poli A AA AB AC AD B BA BA1 BB BC C CA H HA HD K L ,, , 3, 1 1, Estremità d albero Flangia LC W D E F GA DA EA FA GC LA N P S T , 1 1, , 1 1, , 3, 3, 3, ASI.CT.07.0

39 DIENSIONI A 3 13 I B I 3001 I V1 I 3011 I B1 I 31 I V I 311 A 3 A 71 A A S A L A 100 A 11 A 13 S A 13 A 3 A 71 A A S A L A 100 A 11 A 13 S A 13 Poli Poli Flangia B Flangia B1 AC AD L LC LD W LA N P S T N P S T , 3, 3, 3, ,, , 3, 3, 3, Estremità d albero D E F GA DA EA FA GC , 1 1, , 1 1, ASI.CT

40 DIENSIONI A 1 31S B 31 I B3 I 1001 AC 1 L AC 0 L AC 00 L S AC AC 0 AC AC 31 BC 31 S S S AC AC D DE L AC 1 L AC 0 L AC 00 L S AC AC 0 AC AC 31 BC 31 S S S AC AC D DE L Poli Poli A AA AB AC AD B BA BA1 BB BC C CA H HA HD K L , 1,,,,, 30, 30, 30, 30, 3, , 1, 1, 1,,,,, Estremità d albero LC W D E F GA DA EA FA GC , , , , , , ASI.CT.07.0

41 DIENSIONI A 1 31S B 31 I B3 I 001 Z=numero di fori AC 1 L AC 0 L AC 00 L S AC AC 0 AC AC 31 BC 31 S S S AC AC D DE L AC 1 L AC 0 L AC 00 L S AC AC 0 AC AC 31 BC 31 S S S AC AC D DE L Poli Poli A AA AB AC AD B BA BA1 BB BC C CA H HA HD K L , 1,,,,, 30, 30, 30, 30, 3, , 1, 1, 1,,,,, Estremità d albero Flangia B LC W D E F GA DA EA FA GC LA N P S T Z , 1, , 9 79, 9 9, 9, ASI.CT

42 DIENSIONI A 1 31S B 31 I B I 3001 I V1 I 3011 Z=numero di fori AC 1 L AC 0 L AC 00 L S AC AC 0 AC AC 31 BC 31 S S S AC AC D DE L Poli Flangia B Estremità d albero AC AD L LC LD W LA N P S T Z D E F GA DA EA FA GC , 1, , 9 79, 9 9, 9,

43 DIENSIONI B 3 B 00 I B3 I 1001 I B3 I 001 BC 3 LALB LCLF BC 00 LALC LALD Poli A AA AB AC B BA BA1 BB BC C CA H HA HD K L LC W BC 3 LALB LCLF BC 00 LALC LALD Estremità d albero Flangia B Poli D E F GA DA EA FA GC LA N P S T , 10 79, 10 79, , 79, 79, 79, 79, 79,

44 DIENSIONI B 3 B 00 I V1 I 3011 Flangia B Poli AC AD L LD W LA N P S T LALB BC LCLF BC 00 LALC LALD Estremità d albero Poli D E F GA DA EA FA GC , , LALB , BC , , LCLF , 7 BC 00 LALC 0 79, , LALD , ASI.CT.07.0

45 DENOINAZIONE COPONENTI Cassa con pacco statore 111 Piedi 1 Tirante 00 Rotore con albero 11 Linguetta 300 Scudo IB3 301 Scudo IB 30 Scudo IB1 310 Cuscinetto lato D 3 Anello di tenuta lato D 3 Scudo lato N 10 Cuscinetto lato N 19 olla 10 Ventola 11 Copriventola IB3 1 Copriventola IV1 10 Scatola orsetti 11 Coperchio scatola morsetti 1 Guarnizione 13 Guarnizione orsettiera Costruzione Normale I motori forniti possono differire nei dettagli rispetto a quello illustrato. 1) Solo su richiesta 30 Anello elastico bloccaggio cuscinetto lato D Anello di tenuta lato N ASI.CT.07.0

46 DENOINAZIONE COPONENTI Cassa con pacco statore 111 Piedi 00 Rotore con albero 11 Linguetta 300 Scudo IB3 301 Scudo IB 310 Cuscinetto lato D 31 Coperchietto interno lato D 31 Valvola rotante lato D 31 Labirinto rotante lato D 3 Ingrassatore 39 tappo scarico Grasso 00 Scudo lato N 10 Cuscinetto lato N 1 Coperchietto interno lato N 1 Valvola rotante lato N 17 Anello elastico 19 olla 1 Labirinto rotante lato N Ingrassatore 7 Tubo 9 Tappo 10 Ventola 11 Copriventola IB3 1 Copriventola IV1 0 Spina 1 Anello elastico 10 Scatola morsetti 11 Coperchio scatola morsetti 1 Guarnizione 13 Guarnizione orsettiera 0 Piastra pressacavi 1 Guarnizione Lado D lato comando Lado N lato opposto comando Costruzione Normale I motori forniti possono differire nei dettagli rispetto a quello illustrato. ASI.CT.07.0

47 CODICE VARIANTI N Variante Gradezza Ove Applicabile Pagina Isolamento classe H N 9 morsetti N 1 morsetti Cavi uscenti L = 1000 mm Trattamento avvolgimento per ambiente umido e corrosivo Scaldiglie anticondensa, con terminali in scatola principale Scaldiglie anticondensa, con terminali in scatola separata Protettori bimetallici con terminali in scatola principale Termorivelatori PTC con terminali in scatola principale Termorivelatori PT100 con terminali in scatola principale Protettori bimetallici con terminali in scatola separata Termorivelatori PTC con terminali in scatola separata Termorivelatori PT100 con terminali in scatola separata Termorivelatori PT100 sui cuscinetti Protezione IP Seconda estremità d'albero Cuscinetti stagni Cuscinetto a rulli latod ,,,,,, Anello tenuta olio 3 00 Foro scarico condensa con tappo 3 00 Vibrazioni di grado R Vibrazioni di grado S Ventola metallica 3 31 Copriventola tessile 1 0 Per basse temperature C. 0 C 3 00 I ngrassatori latod e laton Predisposizione per SP 1 00 Predisposizione tachimetrica 1 00 Completo di tachimetrica 1 31 Predisposizione encoder standard Completo di encoder standard Tettuccio parapioggia per forma V Cuscinetto isolato laton Ventilazione assistita , 3 Isolamento superiore per alimentazione da inverter Ventola speciale per rumorosità ridotta Tensione eo f requenza speciale Imbocchi speciali entrata cavi 3 00 Pressacavi in ottone 3 00 Punto colore non standard RAL (Std = RAL 010) Ciclo verniciatura per ambiente corrosivo ASI.CT

48 arelliotori S.p.A. PART OF THE FKI GROUP OF COPANIES arelli otori S.p.A. Via Sabbionara, Arzignano (VI) Italy (T) (F) Branches ilano (T) (F) Firenze (T) (F) arelliotori overseas offices: GREAT BRITAIN ACO ARELLI Ltd eadow Lane Loughborough Leicester LE 11 1NB (T) (F) GERANY FKI arelli Central Europe Heilswannenweg Elze Germany (T) (F) FRANCE arelli otori L Atrium Rue du Colonel Chambonnet 900 Bron France (T) (F) USA FKI arelliusa 1 Lebanon Road Danville, KY 0 USA (T) (F) ASIA PACIFIC FKI Energy Technology AP Sdn Bhd Lot 7, Jalan ajistret U1 Hicom Glenmarie Industrial Park 010 Shah Alam Selangor D.E., alaysia (T) (F) SOUTH AFRICA FKI Rotating achines (Pty) Ltd Unit Activia RdActivia Park Elandsfontein, Gauteng Republic of South Africa (T) (F) Grafiche arcolin Schio 07 ASI.CT.07. I ARELLI OTORI si riserva il diritto di modificare il progetto, le caratteristiche tecniche e le dimensioni per aggiornare e migliorare i propri prodotti, senza alcun preavviso.

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento GRUNDFOS WASTEWATER Pompe per drenaggio e prosciugamento Pompe per drenaggio e prosciugamento altamente efficienti tecnologicamente all avanguardia Grundfos offre una gamma completa di pompe per per drenaggio

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO SCHEMA DELL AZIONAMENTO A CATENA APERTA AZIONAMENTO L azionamento a catena aperta comprende il motore asincrono e il relativo convertitore statico che riceve

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

Motori asincroni trifase chiusi a gabbia o ad anelli

Motori asincroni trifase chiusi a gabbia o ad anelli 3770 it - 07.2003 / a 74 0 Questo manuale deve essere trasmesso all'utente finale 1 2 Motori asincroni trifase chiusi a gabbia o ad anelli Installazione e manutenzione AVVERTENZA GENERALE Motori asincroni

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 Il nostro contributo al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2 È ormai universalmente riconosciuta la necessità di adottare misure efficaci mirate

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

CONNESSIONI IN MORSETTIERA. Caratteristiche generali. Morsettiere a 6 pioli per motori

CONNESSIONI IN MORSETTIERA. Caratteristiche generali. Morsettiere a 6 pioli per motori CONNESSIONI IN MORSETTIERA Morsettiere a 6 pioli per motori -monofase -monofase con condensatore di spunto -bifase -trifase a singola velocità -trifase dahlander -trifase bipolari -trifase tripolari forniti

Dettagli

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw EQUIPGGIMENTO STNDRD vviamento elettrico con motorino e alternatore 12V Comando acceleratore a distanza Pressostato

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

ESTRATTORI CENTRIFUGHI DA TETTO Serie MAX-TEMP CTHB/CTHT - Scarico orizzontale

ESTRATTORI CENTRIFUGHI DA TETTO Serie MAX-TEMP CTHB/CTHT - Scarico orizzontale Serie MAX-TMP CTHB/CTHT - Scarico orizzontale Torrini estrattori omologati per estrazione aria a 4 C/2h in emergenza (1), con scarico oriz-zontale. Costruzione con basamento in acciaio zincato, cappello

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua MACCHINE ELETTRICHE Mahine in Corrente Continua Stefano Pastore Dipartiento di Ingegneria e Arhitettura Corso di Elettrotenia (IN 043) a.a. 2012-13 Statore Sistea induttore (Statore): anello in ghisa o

Dettagli

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300 Elettrovalvole a comando diretto Serie 00 Minielettrovalvole 0 mm Microelettrovalvole 5 mm Microelettrovalvole mm Microelettrovalvole mm Modulari Microelettrovalvole mm Bistabili Elettropilota CNOMO 0

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Macchine a collettore

Macchine a collettore Manuale di installazione e manutenzione Macchine a collettore Ottobre 2006 AMK 400-500 ABB SACE ABB Questo documento è stato accuratamente verificato. Tuttavia, se si riscontrassero degli errori, Vi preghiamo

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

STAR Guide lineari con manicotti a sfere. 45 b 1cr. Linear Motion and Assembly Technologies RI 83 100/09.99

STAR Guide lineari con manicotti a sfere. 45 b 1cr. Linear Motion and Assembly Technologies RI 83 100/09.99 STAR Guide lineari con manicotti a sfere 45 b 1cr RI 83 100/09.99 Linear Motion and Assembly Technologies STAR Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia standard Guide

Dettagli

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22 pag. E- Descrizione Recuperatore di calore compatto con configurazione attacchi fissa (disponibili 8 varianti. Cassa autoportante a limitato sviluppo verticale con accesso laterale per operazioni d ispezione/manutenzione.

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Motori elettricos ad induzione trifasi a bassa ed alta tensione Linea M - Collettore rotante - Orizzontale

Motori elettricos ad induzione trifasi a bassa ed alta tensione Linea M - Collettore rotante - Orizzontale Motori Automazione Energia Trasmissione & Distribuzione Vernici Motori elettricos ad induzione trifasi a bassa ed alta tensione Linea M - Collettore rotante - Orizzontale Manuale di Installazione, Operazione

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 -

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - La gaa più completa di Sistemi VRF Esclusivo compressore HITACHI SCROLL ad Alta Pressione, garanzia di elevata resa e grande affidabilità nel tempo Scambiatori di calore

Dettagli

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico TIP Aeroteri TIP Aeroteri coe apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico Indice 01 Inforazioni sul prodotto 6 Panoraica 7 Dati sul prodotto 8 Guida alla scelta: Panoraica delle versioni 9 TIP in un

Dettagli

I Applicazione. I Disegno e caratteristiche. I Specifiche tecniche. Tenuta meccanica semplice interna EN 12756 l1k: Guarnizioni

I Applicazione. I Disegno e caratteristiche. I Specifiche tecniche. Tenuta meccanica semplice interna EN 12756 l1k: Guarnizioni Pompa entrifuga Sanitaria Hyginox MS SE I Applicazione Dovuto al suo disegno sanitario ed allo stesso tempo economico, la pompa centrifuga Hyginox SE é specialmente indicata come pompa principale nei processi

Dettagli

Misure elettriche circuiti a corrente continua

Misure elettriche circuiti a corrente continua Misure elettriche circuiti a corrente continua Legge di oh Dato un conduttore che connette i terinali di una sorgente di forza elettrootrice si osserva nel conduttore stesso un passaggio di corrente elettrica

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione

Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione Dicembre 2006 Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione 1SDC007103G0902 Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione Indice Introduzione... 2 1 Il riscaldamento nei quadri elettrici 1.1 Generalità...

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

SCHEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE. Circolatori Serie 2000

SCHEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE. Circolatori Serie 2000 SCEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE Circolatori Serie Indice Dati relativi ai prodotti MAGNA e UPE 3 Gamma di utilizzo 3 Caratteristiche dei prodotti 3 Vantaggi 3 Applicazioni 3 Impianti di riscaldamento

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro.

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro. 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042 TRASPORTATORI LEGGERI Non è saggio pagare troppo. Ma pagare troppo poco è peggio. Quando si paga troppo si

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Scheda tecnica Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Pressostati, tipo CAS Campo Ulteriori 0 10 20 30 40 50 60 bar p e Tipo informazioni bar a pag. Pressostati standard

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

CATALOGO RESISTENZE ELETTRICHE

CATALOGO RESISTENZE ELETTRICHE CATALOGO RESISTENZE ELETTRICHE TERMOBLAZE produce resistenze elettriche di ogni tipo, a filo nudo o corazzate, di ogni materiale, forma e potenza. Gli articoli presenti su questo catalogo sono semilavorati

Dettagli

SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI

SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI Catalogo Tecnico Dicembre web edition L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce componenti

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe sommergibili per acque cariche da 0,6-2,6 kw

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe sommergibili per acque cariche da 0,6-2,6 kw GRUNDFOS WASTEWATER Pompe sommergibili per acque cariche da 0,6-2,6 kw Gamme Grundfos DP, EF, SE e SEV Pompe per il drenaggio ed il sollevamento di acque cariche Grundfos offre una gamma completa di pompe

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

Il sistema più avanzato per un'esatta misurazione del calore

Il sistema più avanzato per un'esatta misurazione del calore Il sistema più avanzato per un'esatta misurazione del calore sensonic II Contatori di calore 2 Indice sensonic II Tecnologia innovativa orientata al futuro 4 Scelta del contatore versione orizzontale 6

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 11 settembre 2007 2 Indice 1 ASPETTI GENERALI 7 1.1 Introduzione........................................ 7 1.2 Classificazione delle macchine elettriche........................

Dettagli

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare.

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M & Era MH I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M Motore tubolare ideale per tende e tapparelle con

Dettagli

Banco supporto motore ad alta robustezza CAS 460 2T 7,5. Numero di poli motore 2=2900 g/min 50 Hz. Intensità massima consentita (A)

Banco supporto motore ad alta robustezza CAS 460 2T 7,5. Numero di poli motore 2=2900 g/min 50 Hz. Intensità massima consentita (A) CAS CAS: Ventilatori centrifughi ad alta pressione e aspirazione semplice con rivestimento e turbina in lamina di acciaio : Ventilatori centrifughi ad alta pressione e aspirazione semplice con rivestimento

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

per un fai da te di alta qualità

per un fai da te di alta qualità per un fai da te di alta qualità container su misura e programmati 4 anni insieme senza pensieri La garanzia copre tutto il territorio italiano. qualità tedesca 360 affidabilità Sistema di imballaggio

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli