MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO"

Transcript

1 EDIZIONE dal 14 GIUGNO 2004 al 31MAGGIO 2005 M inistero dell Istruzione dell Università e della Ricerca MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO ENTE GESTORE Via Prin cipessa Iola n da, S a ssari ; C F Tel. 079/ Fax. 079/ Fax. 079/ E - mail li.it Sito pssfp.it E N T E C E RTIFIC A TO UNI EN ISO 9001: 2 000

2 INDICE 2 Il master in generale 3 Staff master 4 Obiettivi formativi 5 Figura professionale 6 Beneficiari 6 Requisiti 6 Selezione 6 Modalità di partecipazione 7 Contributo di iscrizione 7 Durata e articolazione del master 7 Certificati e borse di studio 8 Rimborso spese viaggio 8 Schema del progetto 9 Percorso formativo del master 10 Docenti 10 Cicli, obiettivi, materie e docenti 11 Testi e materiale didattico 12 Stage 12 Valutazione dell apprendimento 13 Attività di placement 14 Allievi del master 15 Ringraziamenti aziende 16 Ringraziamenti docenti 17 Allievi a fine master 18 Tesine di ricerca 19 Ringraziamenti MIUR 20 Risultati master in termini occupazionali 21 Vincitori borse di studio 22

3 IL MASTER IN GENERALE: MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO Denominazione Master in Diritto Tributario Figura professionale Creare una figura professionale capace di condurre in piena autonomia sia la gestione e l organizzazione di uno studio professionale che di curare gli aspetti economico-fiscali di una azienda. Beneficiari - 15 laureati in Economia e Commercio, giurisprudenza e scienze politiche - residenti in Sardegna - disoccupati Modalità di accesso Titoli rilasciati Borse di studio Durata e sede di svolgimento Cicli didattici Presentazione domanda, del curriculum vitae, titolo di studio, autocertificazione dello stato di disoccupazione e fotocopia del documento di identità. Selezione: valutazione basata su esami e titoli. L esame consiste in tre prove scritte (un tema di cultura generale e 2 test uno di inglese e l altro di informatica di base) e in un colloquio motivazionale; Il contributo di iscrizione è di. 1000,00, da corrispondere dopo la selezione e prima dell inizio del corso. - attestato di frequenza; - attestati sicurezza sul lavoro validi ai sensi della Legge 626/94: - Responsabile della Sicurezza, - Rappresentante dei lavoratori - Prevenzione (incendi basso rischio) - n. 4 borse di studio : - 1 classificato borsa di studio di ,00, - 2 classificato borsa di studio di.1.500,00, - 3 classificato borsa di studio di.1.000,00, - 4 classificato borsa di studio di. 500,00; Durata ore: Attività formative in aula dal 14 giugno 2004 al 20 gennaio 2005 (interruzione dal 23/12/2004 al 09/01/05 inclusi); Visite guidate il giorno 21/01/2005; Stage dall 07/02/2005 al 17/05/2005 presso imprese o studi professionali; Esame finale entro il 31/05/2005; Sede - Sassari, Via Principessa Jolanda, 2 Ore complessive 1000, di cui: - attività in aula visite di studio 5 - stage..395 Sbocchi occupazionali I partecipanti possono trovare una valida collocazione in strutture pubbliche e private rivolte alla consulenza aziendale fiscale e tributaria, nonché in strutture dedicate al controllo ed alla gestione della qualità e della sicurezza.

4 STAFF DEL MASTER Consiglio di amministrazione Apssfp: Presidente: Rag. Cosima Corallo, professionista Vice Presidente: Rag. Angela Farina, professionista Segretaria: Rag. Monica Schintu, professionista Staff master: Coordinatore generale: Dr. Stefano Manca Direzione: D.ssa Antonella Puggioni Responsabile servizi amministrativi: D.ssa Sabrina Simola Segretaria: Sig.na Monica Villella Comitato scientifico apssfp: Coordinatore: Dr. Stefano Manca, professionista Componenti: Dott. Bernardo De Muro, esperto in Gestione delle Risorse Dott. Alberto Gamberoni, esperto nella materia Qualità ISO 9000 Dott. Marco Ledda, giornalista, esperto in Risorse Umane Dott. Ronni Luzzaro, Consulente Aziendale Dott. Franco Perino, esperto in Sicurezza sul lavoro Dott. Antonello Sai, esperto nella materia Finanziamenti alle PMI Dott. Sandro Sau, esperto in Marketing, Haccp, Commercio elettronico Dott. Giorgio Tonzanu, esperto Telematico Rag. Giovanni Solinas, esperto informatico, contabilità aziendale. Coordinatore dei progetti nazionali, comunitari e internazionali: Dott. Stefano Manca

5 OBIETTIVI FORMATIVI Il corso si propone di conseguire il duplice obiettivo di orientare e preparare alla professione dell assistente di studio professionale in materia fiscale e tributaria. In tal senso sarà volto a fornire gli strumenti concettuali e tecnico-operativi di interpretazione della cultura del lavoro degli studi di consulenza, fiscale e tributaria, nelle componenti gestionali, organizzative, consulenziali, valoriali e comportamentali. In particolare si intende: sviluppare le abilità professionali: al termine della parte teorica, gli allievi saranno in grado di svolgere le attività di assistenza di base che perfezioneranno e approfondiranno durante le ore di stage; sviluppare capacità relazionali e capacità di interpretazione del contesto professionale di riferimento; sviluppare le capacità prospettiche della professione, prefigurando le opportunità di sviluppo e valorizzazione delle competenze dopo una adeguato periodo di esperienza; Rispondere alle esigenze di mercato di avere figure professionali altamente specializzate nel settore economicofiscaletributario. fornire le conoscenze e le competenze utili per una gestione degli aspetti tributario-fiscali all interno di una azienda; fornire gli elementi necessari per effettuare una consulenza a 360 in qualsiasi tipo di azienda. In generale, il corso si pone l obiettivo di rendere possibile una maggiore capacità di affrontare l inserimento lavorativo in modo più maturo e responsabile, con un orientamento all accrescimento continuo delle competenze acquisite.

6 FIGURA PROFESSIONALE Il collaboratore di studi professionali in materia fiscale e tributaria è la figura che conduce in piena autonomia la gestione e l organizzazione dello studio professionale come sistema di procedure interne ed esterne, alle dirette dipendenze del consulente/titolare dello studio: Al suo fianco si occupa dell assistenza (direttamente al cliente o al consulente) in materia di fisco e tributi, adempiendo al calendario fiscale, fornendo consulenza informativa, presentando soluzioni fiscali e tributarie, e compilando la relativa modulistica prevista per le persone fisiche e giuridiche. Creare una figura professionale capace di gestire al meglio uno studio professionale nonchè il sistema fiscale di una azienda. BENEFICIARI - 15 laureati in Economia e Commercio, Giurisprudenza e scienze politiche - residenti in Sardegna - disoccupati REQUISITI TITOLO DI STUDIO SPECIFICO Diploma di laurea in Economia e Commercio, giurisprudenza e scienze politiche. CONOSCENZE INTEGRATIVE La conoscenza della Lingua Inglese e dell Informatica di base costituirà titolo preferenziale di ammissione all intervento formativo. SELEZIONE TITOL TITOLI Voto di laurea TEST PROVE Tema di cultura generale o sulle materie del master o sulla figura professionale Test di inglese Test di informatica di base Colloquio individuale M inistero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

7 MODALITA DI PARTECIPAZIONE Il modulo di domanda di ammissione al master e l autocertificazione sono scaricabili dal sito o reperibili, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 presso la sede dell Associazione Professionisti Sardi Settore Formazione Professionale Via principessa Jolanda 2. La domanda, completa di tutti i dati richiesti, del curriculum vitae, della fotocopia del titolo di studio, dell autocertificazione sullo stato di disoccupazione e della fotocopia del documento di identità dovrà essere compilata sull apposito modulo e potrà essere presentata a mano o spedita tramite posta all indirizzo: Associazione Professionisti Sardi- Settore Formazione Professionale Via Principessa Iolanda n Sassari dal giorno 10/05/04 sino alle ore 13:00 del giorno 17/05/2004, se consegnata a mano solo negli orari 9:00 13:00. Per informazioni tel. 079/292509, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 tutti i giorni dal lunedì al venerdì, oppure sul sito internet Non saranno valide le domande pervenute prima e oltre le date su indicate, anche se spedite per via postale e non saranno accettate domande tramite fax. Le selezioni: avverranno presso Promocamera Via Predda Niedda, 18 Sassari il giorno 27/05/2004 alle ore 9:00. CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE Il contributo di iscrizione è di. 1000,00, da corrispondere dopo la selezione e prima dell inizio del corso. DURATA E ARTICOLAZIONE DEL MASTER Il progetto formativo consta di 1000 ore/allievo, di cui n. 600 ore dedicate all acquisizione dell impianto cognitivo, processuale metodologico mediante metodologie didattiche d aula e applicazioni pratiche con il supporto del personal computer e/o a mezzo di metodologie attive quali la simulazione, le giornate di studio, la simulazione di caso. L iter formativo prevede inoltre n 5 ore di visite guidate durante i cicli/moduli significativi per il futuro ruolo professionale e n 395 ore di stage in aziende, che configura la base funzionale e temporale per una corretta impostazione della professionalità ed un opportunità di contatto con il mercato del lavoro per un eventuale successivo inserimento. L attività formativa si svolgerà a Sassari, in Via P.ssa Iolanda n. 2. Verrà sviluppata settimanalmente per 25 ore (5 ore al giorno, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8,20 alle ore 13,30), la durata dell intervento in aula è prevista dal 14/06/2004 al 02/02/2005 (pausa nel mese di agosto e parte di dicembre/gennaio) e dal 07/02/2005 al 17/05/2005 per lo stage. Il progetto prevede un iter didattico che consenta all'utente di essere introdotto alle problematiche professionali di sua pertinenza anche attraverso la trattazione di lezioni pratiche. Infatti, all interno di ogni unità didattica, vi è sempre la contestuale presenza di metodologie didattiche attive per una efficace apprendimento degli aspetti metodologico - procedurali dell attività professionale. M inistero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

8 ESAMI FINALI L esame finale consisterà nella discussione, davanti alla Commissione d esame, di una tesina di ricerca, su una delle materie del master previo accordo con il docente prescelto come relatore per la scelta del titolo oggetto della tesina stessa. La copertina della tesina di ricerca contenente le indicazioni tesina di ricerca titolo, relatore e allievo dovrà essere depositato presso la segreteria del corso entro e non oltre il 22/12/2004 su apposito modulo fornito dalla segreteria dell APSSFP. La copia cartacea della tesina ed il floppy con la stessa dovranno essere consegnati alla segreteria entro e non oltre il 09/05/2005. Sarà cura della segreteria produrne copia per il docente. Per la stesura della tesina e per ricerche sulla stessa l allievo potrà, previo accordo con la segreteria e fuori dall orario del master, utilizzare l aula di informatica. CERTIFICATI Alla conclusione del master e del superamento delle prove finali, verrà rilasciato - Attestato di frequenza; - Attestati sulla sicurezza sul lavoro validi ai sensi della Legge 626/94: - attestato di responsabile della Sicurezza sul Lavoro, - Attestato di rappresentante del Lavoratori, - Attestato di sicurezza incendi basso rischio. BORSE DI STUDIO - n. 4 borse di studio : - 1 classificato borsa di studio di ,00, - 2 classificato borsa di studio di.1.500,00, - 3 classificato borsa di studio di.1.000,00, - 4 classificato borsa di studio di. 500,00; RIMBORSO SPESE VIAGGIO Per i non residenti in Sassari è previsto il rimborso della spese di viaggio documentate da biglietto o abbonamento di mezzi pubblici, sostenute per raggiungere la sede dell attività formativa in aula Per i non residenti in Sassari

9 Schema del progetto M inistero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ATTIVITA PRE-CORSUALI PLANNING Pubblicità Attività di selezione ORIENTAMENTO N. 5 ore modulo di ingresso N. 30 ore area relazionale ATTIVITA CORSUALI FONDAMENTI DI BASE Richiami: 1) Area del diritto: - N. 10 ore diritto CE - N. 20 ore diritto fallimentare - N. 20 ore diritto bancario - N. 30 ore diritto commerciale - N. 30 ore diritto tributario - N. 20 ore diritto del lavoro 2) area della contabilità - N. 10 ore fondamenti - N. 40 ore scritture - N. 10 ore bilancio 3) area Studio professione: - N. 20 ore organizzazione - N. 20 ore finanziamenti agevolati - N. 75 ore sistemi di qualità - N. 40 ore igiene e sicurezza sul lavoro - N. 50 ore informatica - N. 60 ore inglese di base e comm.le APPROFONDIMENTI - N. 30 ore le società - N. 40 ore contenzioso tributario - N. 40 ore consulenza ATTIVITA APPLICATIVE INTEGRATIVE N. N ore visite stage di studio ATTIVITA POST-CORSUALI VALUTAZIONE Valutazione dell apprendimento Attività di placement Certificato di frequenza Master DT Attestati sicurezza sul lavoro 626/94

10 PERCORSO FORMATIVO STRUTTURA DEL PERCORSO FORMATIVO PER COMPLESSIVE 1000 ORE Orientamento Preformativo; 5 ; Area Richiami; 190 Stage; 395 visite guidate; 5 Inglese ; 60 Area Relazionale; 30 Studio Prodfessionale; 155 Informatica; 50 Consulenza; 110 Orientamento Preformativo Studio Prodfessionale Consulenza Inglese Stage Area Richiami Informatica Area Relazionale visite guidate DOCENTI I docenti, di norma esperti, sono docenti universitari e liberi professionisti nelle varie discipline che fondano i contenuti dell intervento. Essi pertanto hanno la funzione di mettere a disposizione dei partecipanti il know-how più aggiornato ed avanzato, oggetto del processo di apprendimento e formazione. Ad essi è affidata prevalentemente la docenza di tutti gli argomenti specialistici del corso e traducono all utenza i significati più espressivi delle esperienze sia di ricerca che di lavoro. Blasina Valentino Bozzo Mauro Cannas Maria Luisa Aghedu Carboni Giuseppina Cillo Christian Dongu Marco Valerio Fadda Ruggero Gamberoni Alberto Lupinu Giovanna Luisa Macciocco Salvatore Manca Stefano Marogna Paolo Onorato Giuseppe Pinna Antonio Pisano Carlo Solinas Giovanni Tonzanu Giorgino

11 CICLI, OBIETTIVI, MATERIE E DOCENTI CICLI H OBIETTIVI MATERIE DOCENTI Ciclo I Orientamento preformazione 5 Curare gli aspetti di orientamento al corso quale opportunità di crescita e sviluppo professionale e personale; tale obiettivo si spiega alla luce del contenuto dell'intervento che nel successivo ciclo dello stage ovvero di inserimento in azienda, trasla sul partecipante il compito di inserire innovazione e know how (procedure di Qualità Aziendale e il Controllo di Gestione) all interno dell azienda stessa; Orientamento 5 Manca Ciclo II Area richiami 190 Acquisire conoscenze di natura cognitiva e abilità specifiche relative a strutture giuridico - normative, finanziarie e di contabilità; Diritto: diritto CE diritto fallimentare diritto bancario diritto commerciale diritto tributario diritto del lavoro.. Contabilità fondamenti Scritture bilancio Onorato Fadda Dettori Onorato Macciocco Blasina Marogna Marogna Marogna Ciclo III Studio professionale Ciclo IV Informatica 155 Conoscere l'organizzazione di uno studio professionale, in termini di strutturazione delle attività, principi di amministrazione, gestione e delle aree di consulenza; 50 Il ciclo è progettato per utenti privi di esperienza nel campo delle tecnologie informatiche, relativamente a quelle utilizzate a supporto gestionale e operativo delle attività professionali Il ciclo si propone di trasferire le conoscenze e le abilità operative per l utilizzo del PC in autonomia, con particolare riferimento ai pacchetti applicativi più utilizzati, quali la Video-scrittura ed il foglio elettronico; Org.ne aziendale Sistemi di qualità Finanz.ti agevolati.. Sic. Sul lavoro Sistemi informativi Pacch.tti informatici Inn. Technology Lupinu Gamberoni - Grendene Pisano Dongu Solinas Solinas Tonzanu Ciclo V Consulenza 110 A Conoscere le strutture societarie e la relativa organizzazione Conoscere i principali atti societari e saper espletare in simulazione le principali procedure relative Conoscere le tecniche relative agli aspetti fiscali e tributari dei contribuenti persone fisiche Saper effettuare procedure di interferenza fiscale sul bilancio delle Società Saper compilare la modulistica richiesta dall Ufficio Tributi; Le società Contenz tributario consulenza Cannas Bozzo Cillo Ciclo VI Area relazionale 30 - Conoscere gli aspetti metodologici afferenti ad un efficace comunicazione - Conoscere il problem solving come strumento risolutivo di problemi motivazionali e personali rispetto alla professione - Conoscere la metodologia di gestione pianificata delle risorse umane - Conoscere le tecniche di costruzione del Team di lavoro, Al fine di comprendere gli aspetti della comunicazione d impresa come fattore centrale di una professione che deve coordinare e gestire il patrimonio umano dell azienda; Gestione risorse e Comunicazione az.le Gestione risorse umane Carboni Carboni Ciclo VIII Inglese Visite guidate 60 Essere in linea con il mercato del lavoro che richiede sempre più frequentemente personale abile nel parlare la lingua ìnglese; 5 Verificare dal vivo quanto appreso durante la fase formativa in aula e di laboratorio didattico; Inglese el. di base Inglese commerciale Pinna Pinna visite guidate 5 - Stage 395 Facilitare l inserimento nel mondo del lavoro. 395

12 TESTI E MATERIALE DIDATTICO Esso rivestirà all interno del corso grande importanza, infatti, dovrà svolgere un azione mediatrice tra il momento formale erogativo del corso ed il momento della verifica e del ripasso. Pertanto, esso sarà articolato e polivalente e strutturato attraverso: - dispense modulari od unità didattiche, che rappresentano il supporto primario di ogni lezione, contenenti la sintesi teorica e pratica e tutto quanto concerne l obiettivo della lezione; - dispense monografiche, aventi lo scopo di approfondire particolari momenti cognitivi, sia teorici che pratici; - libri consigliati al fine di fornire un allargamento della base culturale e/o bibliografica. Materie Testi utilizzati Editore Contenzioso tributario Il contenzioso tributario- Frizzera ilsole24ore Manuale del difensore tributario-sergio Magorovich Maggioli Le società La nuova srl. Le novità della riforma societaria ed. fiscale seac 2004 Spa e cooperative. Le novità della riforma societaria ed. fiscale seac 2004 Consulenza Memento fiscale 2004 Ipsoa Diritto fallimentare Il fallimento e le altre procedure concorsuali Simone Sistemi di Qualità Uni En iso qualità sistema di gestione - Barbarino ilsole24ore Org. Azien. Organizzazione aziendale - Richard L. Daft Apogeo Diritto tributario Manuale di diritto tributario - fantozzi Utet Co.GE Cod.civile con Leggi tributarie- Paramond Ragioneria generale Simone Bilancio di esercizio e nota integrativa Maggioli Principi contabili per il bilancio di esercizio-santesso Simone Diritto commerciale Diritto commerciale- Aldo Fiale Simone Il formulario dei contratti La tribuna Diritto CE Diritto dell'ue e delle CE - Fausto Pocar Giuffrè Inglese di base New headway English course student's book+workbook+student's audio CD-intermediate- Liz & John Soars Inglese commerciale Informatica Il computer come è fatto e come funziona-ron White mondadori informat. OUP

13 STAGE L obiettivo dello stage è formare gli allievi on the job, applicando quanto appreso in aula nella concreta realtà aziendale nella quale l esperienza viene effettuata; cercando di far emergere le qualità positive del formando. Un attività di questo tipo, completa sia dal punto di vista teorico che pratico, è sicuramente un buon biglietto da visita per chi è in cerca di lavoro. Non solo perché l azienda stessa dove viene svolto lo stage potrebbe diventare il futuro luogo di lavoro, ma anche perché un esperienza sul campo è sempre ben spendibile con eventuali altre aziende del settore e non. L allievo parteciperà alle attività lavorative dell azienda ospitante, in particolare modo, alle attività sviluppate durante il corso in previsione di un eventuale potenziamento della stessa azienda e, quindi,anche per un eventuale assunzione. Lo stage è essenzialmente un momento di verifica, di esercitazione e sperimentazione sul campo, dei contenuti (o almeno di parte di essi) affrontati e sviluppati in aula. La presenza di un tutor assicura ai partecipanti un punto di riferimento costante per qualsiasi problema che si dovesse verificare nel corso dello stage. Nella scelta delle strutture organizzative ospitanti saranno privilegiate le aziende di produzione, di servizi e gli studi professionali. Lo stage avrà una durata di 400 ore, trascorse nell azienda ospitante, che costituirà il necessario completamento di un esperienza che necessita di essere metabolizzata affinché possano essere tratte le dovute considerazioni e valutazioni. L allievo dovrà redigere una relazione finale sulla propria attività formativa e di stage ed eventualmente produrre un report o project work.

14 VALUTAZIONE DELL APPRENDIMENTO La valutazione periodica dell'apprendimento sarà gestita sia autonomamente dai partecipanti, sia in aula. Tanto nel caso della gestione autonoma quanto nel contesto dell'aula, la validazione dei risultati potrà essere coadiuvata da sistemi tecnologicamente avanzati. Buona parte della valutazione formativa sarà erogata in forma auto valutativa (questionari di verifica dei progressi formativi). L'auto valutazione permette infatti di responsabilizzare l'utente sui "veri" obiettivi didattici da conseguire, sui tempi necessari per conseguire i traguardi formativi e sulle eventuali lacune formative che occorre colmare..saranno previsti momenti di verifica dell'apprendimento alla fine di ciascun modulo formativo, da effettuare generalmente attraverso test o colloqui orali, dal docente che ha svolto il modulo o che ha coordinato i contributi dei vari docenti al modulo stesso. L'analisi delle risposte consentirà, a ciascun partecipante di valutare il proprio livello di apprendimento e di assimilazione delle nuove conoscenze per ciascun modulo. A conclusione del percorso formativo è prevista la discussione di una tesi finale di ricerca scelta dal partecipante su un argomento fra quelli trattati durante il corso che costituirà il completamento della valutazione finale dell allievo. ATTIVITA DI PLACEMENT Si prevedono azioni di accompagnamento per l'ingresso dei giovani laureati sul mercato del lavoro, congiunte alla diffusione dei risultati progettuali, ovvero iniziative a sostegno del posizionamento professionale dei laureati entro 6 mesi dal termine del corso, da intendersi come creazione di un rapporto di lavoro formalizzato con un azienda (non di natura puramente precaria) o creazione di un attività imprenditoriale o professionale in proprio in ordine al settore del progetto. L'attività di placement si concretizzerà nella implementazione di una serie di azioni di accompagnamento per l'ingresso dei giovani laureati sul mercato del lavoro; essa risulta particolarmente importante per contenere il fenomeno della "fuga dei cervelli", in costante crescita nella nostra regione, individuando sbocchi occupazionali qualificanti e coerenti con il percorso di formazione universitaria e postuniversitaria. Le azioni di placement faciliteranno il contatto tra le esigenze aziendali di recruiting e le competenze, esperienze e attitudini dei candidati. Potranno prevedere anche interventi di orientamento professionale verso forme di auto impiego e creazione di impresa; individuazione delle prospettive occupazionali dell allievo sulla base delle capacità e delle vocazioni specificamente dimostrate; inserimento dei nominativi e dei curricula degli allievi in banche dati delle agenzie pubbliche e private di reclutamento e delle associazioni professionali. Verrà predisposta l organizzazione di workshop fra aziende e partecipanti del corso, in funzione della divulgazione delle competenze acquisite.

15

MASTER IN GIURISTI DI IMPRESA

MASTER IN GIURISTI DI IMPRESA EDIZIONE dal 07 giugno 04 al 31 maggio 05 MASTER IN GIURISTI DI IMPRESA ENTE GESTORE Via Prin cipessa Iola n da, 2 07100 S a ssari ; C F 9 307905 Tel. 079/ 292509 Fax. 079/ 3760026 Fax. 079/ 2959 E - mail

Dettagli

MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION

MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca EDIZIONE dal 31 marzo 2003 al 28 febbraio 2004 MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION ENTE GESTORE Via Principessa

Dettagli

EDIZIONE Ottobre 2006 - Luglio 2007. Master in ENTE GESTORE

EDIZIONE Ottobre 2006 - Luglio 2007. Master in ENTE GESTORE EDIZIONE Ottobre 2006 - Luglio 2007 Master in ENTE GESTORE Via Principessa Jolanda, 2 07100 Sassari CF 92030720905 Tel. 079/292509 Fax. 079/3760026 Fax. 079/295920 E - mail apssfp @tiscali.it Sito www.apssfp.it

Dettagli

EDIZIONE Dicembre 2007 - Settembre 2008

EDIZIONE Dicembre 2007 - Settembre 2008 EDIZIONE Dicembre 2007 - Settembre 2008 ENTE GESTORE Via Principessa Jolanda, 2 07100 Sassari CF 92030720905 Tel. + 39 079 292509 Tel-fax: + 39 079 3760026 Fax: + 39 079 295920 Email: apssfp@tiscali.it

Dettagli

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014)

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) FAQ Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 23 ottobre 2014 alle

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1 BANDO MASTER IIN IINTERNATIIONAL BUSIINESS STUDIIES Accrediitato ASFOR IIXX ediiziione Anno 2014/2015 1 Indicazioni generali Il CIS è la Scuola per la Gestione d Impresa di Unindustria Reggio Emilia operante

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN Università Ca Foscari di Venezia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Centro di Eccellenza Interateneo per la Ricerca, l Innovazione e la Formazione Avanzata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVII edizione MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO

BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVII edizione MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE per la promozione della cultura economica BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVII edizione del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2010 - Aprile 2011 OBIETTIVI

Dettagli

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - TURISMO FONDAZIONE ARCHIMEDE

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - TURISMO FONDAZIONE ARCHIMEDE I T S ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - TURISMO FONDAZIONE ARCHIMEDE Viale Scala Greca n 67 - Siracusa - www.its-fondazionearchimede.it Prot.

Dettagli

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Prot. n 184 del 30/07/2015 D.R. n 98 del 30/07/2015 L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Con il patrocinio di Associazione

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. M a s t e r i n E n v i r o n m e n t a l M a n a g e m e n t

BANDO DI SELEZIONE. M a s t e r i n E n v i r o n m e n t a l M a n a g e m e n t Programma Operativo Nazionale per le Regioni Obiettivo 1 Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione 2000-2006 Asse III Misura III.4 Formazione superiore e universitaria UNIONE EUROPEA Fondo

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. Direzione didattica: Antonio Turturiello

BANDO DI SELEZIONE. Direzione didattica: Antonio Turturiello BANDO DI SELEZIONE Direzione didattica: Antonio Turturiello ARTICOLO 1. INDIZIONE CONCORSO E indetto il concorso pubblico per titoli per l ammissione al Master di secondo livello, di durata annuale, in

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI (Master PreviCasse) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico

Dettagli

PROGETTO INVENTA 2012

PROGETTO INVENTA 2012 SCHEDA SINTETICA PROGETTO INVENTA 2012 ID N. 189 AMBITO FORMATIVO FORGIO PACCHETTO FORMATIVO BASE Avviso Pubblico n. 20/2011 Percorsi formativi per il rafforzamento dell occupabilità e dell adattabilità

Dettagli

Regolamenti ISIA Firenze

Regolamenti ISIA Firenze Regolamenti ISIA Firenze Regolamento di transizione dei corsi accademici di secondo livello di indirizzo specialistico Il Consiglio Accademico dell ISIA di Firenze VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508,

Dettagli

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE Master Gestione e controllo degli interventi di assetto e riqualificazione delle aree urbane nei PVS Prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Via Antonio Gramsci, 53-00197 Roma ANNO ACCADEMICO 2002

Dettagli

Riteniamo questa una grande opportunità da diffondere, come informativa, ai vostri iscritti potenzialmente interessati.

Riteniamo questa una grande opportunità da diffondere, come informativa, ai vostri iscritti potenzialmente interessati. Spett.le Libersind Conf. Sal, Via Virgilio Melandri, 72 Roma Roma 18/09/2012 Spett.le Libersind, la presente per informarvi, in qualità di Partner Elidea, dell opportunità di BORSE DI STUDIO A COPERTURA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011. Art. 1 Istituzione del Corso

AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011. Art. 1 Istituzione del Corso AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011 Art. 1 Istituzione del Corso In conformità alle Delibere adottate dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

MASTER di I Livello EURO PROJECT MANAGEMENT. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA452

MASTER di I Livello EURO PROJECT MANAGEMENT. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA452 MASTER di I Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA452 Pagina 1/8 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area GIURIDICA ECONOMICA Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2015/2016

Dettagli

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Corsi di specializzazione

Dettagli

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace.

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace. EVENT MANAGER Scenario Il settore congressuale e degli eventi risulta oggi essere tra quelli di più ampio sviluppo del mercato turistico degli ultimi dieci anni particolarmente utilizzata sia da Enti pubblici

Dettagli

Gestione e Sviluppo. Master in. delle Risorse Umane. 10 edizione. Human Resources Development and Management. www.consorziolaif.it.

Gestione e Sviluppo. Master in. delle Risorse Umane. 10 edizione. Human Resources Development and Management. www.consorziolaif.it. Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria www.consorziolaif.it Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane Human Resources Development and Management a 10 edizione Reggio Calabria Direttore

Dettagli

MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE

MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE A E ATELIER EUROPEO in collaborazione con MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE Atelier Europeo, in collaborazione con la Fondazione Politecnico di Milano, allo scopo di incrementare

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control. IV Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control. IV Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MAAC Master in Accounting, Auditing & Control IV Edizione 2013-2014 MAAC Master in Accounting, Auditing & Control Le vicende finanziarie degli ultimi

Dettagli

MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE

MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE A E ATELIER EUROPEO in collaborazione con MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE con il patrocinio di Comune di Brescia Atelier Europeo, in collaborazione con la Fondazione Politecnico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII Presentazione Il Master mira alla definizione di una figura professionale tecnico-scientifica di alto livello

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

M A S T E R MANAGER ASSISTANT

M A S T E R MANAGER ASSISTANT FACOLTA DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE Anno Accademico 2011/2012 M A S T E R di I livello in MANAGER ASSISTANT Attivato ai sensi del D.M. 509/99 e D.M. 270/2004 I EDIZIONE FINALITÁ Il Master si propone

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER EXECUTIVE

AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER EXECUTIVE AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER EXECUTIVE Anno accademico 2015 2016 Indice Art. 1 - Oggetto dell avviso Art. 2 Iniziative formative

Dettagli

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 Pagina 1 di 7 DATA I EMISSIONE: 12/01/2008 Resp. Redazione RGSQ Resp. Verifica RGSQ Resp. Approvazione DIR REVISIONI DATA MODIFICHE RESP. VERIFICA GESTIONE SISTEMA

Dettagli

ORIENTAMENTO PERMANENTE

ORIENTAMENTO PERMANENTE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione ORIENTAMENTO PERMANENTE Referente per l Orientamento nelle scuole Il Master è organizzato dalla LUMSA in convenzione con il Consorzio

Dettagli

(Marketing & Comunicazione d Impresa)

(Marketing & Comunicazione d Impresa) EXECUTIVE MASTER in COMUNIC@ZIONE INTEGRATA 6 a Ed. (Marketing & Comunicazione d Impresa) 10 Ottobre 2009-22 Febbraio 2010 Premessa La globalizzazione dei mercati, la competizione e l internazionalizzazione,

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 28.06.2005 Reg 1 Fog 10 N 115 /AD-ID POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 22.10.2004, n. 270; VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo;

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

Master in selezione del personale

Master in selezione del personale Master in selezione del personale Il Centro Formativo Provinciale Zanardelli,, in collaborazione con Seleform e Centro Scuole Athena, organizza un corso di formazione specialistica nell ambito della ricerca

Dettagli

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7)

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7) PONTIFICIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELL EDUCAZIONE «AUXILIUM» via Cremolino, 141-00166 ROMA tel. 06.61564226 fax. 06.61564640 e-mail: segreteria@pfse-auxilium.org ALLEGATO 1 REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA

Dettagli

Art. 1 (Campo di applicazione)

Art. 1 (Campo di applicazione) DISCIPLINARE INTERNO DEGLI ALLIEVI DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN GESTIONE E CONTROLLO DELL AMBIENTE: TECNICHE E TECNOLOGIE PER IL CICLO DEI RIFIUTI A.A. 2007/8 Art. 1 (Campo di applicazione)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione

Facoltà di Scienze della Formazione Facoltà di Scienze della Formazione Corso di laurea magistrale in Management delle Politiche e dei Servizi Sociali LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELLO STAGE Il percorso formativo del CdLM in Management

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello D.R. n 90/2012 Prot. n 208/2012 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Formazione Master Universitario di I livello In MANAGEMENT, MARKETING, INNOVAZIONE E DIREZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

I Edizione SECURITY MANAGER

I Edizione SECURITY MANAGER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione SECURITY MANAGER Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas DIRETTORE:

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria 8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria REGOLAMENTO DEL CORSO E BANDO DI AMMISSIONE 1 Art. 1 Istituzione del Corso La Scuola Librai Italiani e l Università Ca Foscari di Venezia - Dipartimento

Dettagli

VISTO il Regolamento Didattico dell Università degli Studi di Palermo;

VISTO il Regolamento Didattico dell Università degli Studi di Palermo; Titolo III Classe 5 Fascicolo N. Del UOR CC U.O.A Master e IFTS RPA L. Mortelliti Decreto n. Il Rettore VISTO l'art. 3 comma 8 del D.M. n. 509 del 3 novembre 1999 recante norme concernenti l'autonomia

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Economia e Finanza

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Economia e Finanza Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Economia e Finanza CORSO DI FORMAZIONE in COACHING SINERGICO Anno Accademico 2013-2014 realizzato in convenzione tra l'università di Roma "Tor

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Titolo I - Istituzione ed attivazione Art. 1 - Informazioni generali 1. Il presente Regolamento didattico si riferisce al Corso di Laurea in Informatica,

Dettagli

MASTER RISK MANAGEMENT IN

MASTER RISK MANAGEMENT IN MASTER RISK MANAGEMENT IN QUALITA', AMBIENTE, SICUREZZA, ENERGIA XX Edizione SETTEMBRE 2015 Con 3 Corsi 40 ore Riconosciuti Auditor Qualità ISO 9001: 2015 Auditor Ambiente ISO 14001:2015 Auditor Safety

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2010 2011 Regolamento ed ordinamento didattico Il Master di primo livello in Marketing del Commercio Internazionale, sarà

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

MANAGER DI IMPRESE TURISTICHE: Dalla gestione delle imprese turistiche all hospitality management

MANAGER DI IMPRESE TURISTICHE: Dalla gestione delle imprese turistiche all hospitality management MANAGER DI IMPRESE TURISTICHE: Dalla gestione delle imprese turistiche all hospitality management Affrontare da protagonista i nuovi scenari del mercato turistico Scenario Oggi il settore Turistico occupa

Dettagli

BANDO. Per il Corso di formazione in Europrogettazione

BANDO. Per il Corso di formazione in Europrogettazione BANDO Per il Corso di formazione in Europrogettazione - Presentazione L accesso ai finanziamenti diretti e ai fondi strutturali dell Unione europea rappresenta un opportunità di sviluppo e di apertura

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MEDICINA COMPORTAMENTALE COGNITIVO ZOOANTROPOLOGICA

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MEDICINA COMPORTAMENTALE COGNITIVO ZOOANTROPOLOGICA BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MEDICINA COMPORTAMENTALE COGNITIVO ZOOANTROPOLOGICA Istituito ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270, realizzato

Dettagli

Bando di selezione allievi Corso ITS

Bando di selezione allievi Corso ITS Fondazione ITS ALBATROS Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Alimentare Bando di selezione allievi Corso ITS Tecnico per il controllo e la valorizzazione delle produzioni

Dettagli

MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE

MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE Il Master Imprenditorialità e Management del turismo sostenibile e responsabile ideato dal Centro Studi CTS, giunto all XI

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA FACOLTA DI INGEGNERIA Concorso di ammissione al Master universitario di secondo livello in Ingegneria dell Emergenza Anno 2008-2009 Codice corso di studio: 10642 L Università degli Studi di Roma La Sapienza

Dettagli

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione Art. 6, comma 8, lettera m-bis, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i Decreto interministeriale 6 marzo 2013 Corso di specializzazione con ESAME FINALE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

Avviso Master J. Definizione di Master Master universitario di I o II Livello, attivato ai sensi dell'articolo 3, punto 9 del decreto MIUR 270/2004.

Avviso Master J. Definizione di Master Master universitario di I o II Livello, attivato ai sensi dell'articolo 3, punto 9 del decreto MIUR 270/2004. Avviso Master J Allegato 1 Requisiti minimi per l accreditamento Iniziative Accademiche ad elevata occupabilità in favore dei giovani figli e orfani di iscritti e di pensionati dell INPS - Gestione Ex

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI Bando di ammissione al percorso formativo per: TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI La Fondazione Istituto Tecnico Superiore per l efficienza energetica della

Dettagli

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 Risorse Umane Docenti qualificati 2 borse di studio Laboratori interattivi Stage + job placement con oggilavoro.com Esperto in Gestione delle Risorse

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. C al bando di ammissione pubblicato in data 22/10/2014 ART.1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. l a.a. 2014/2015, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE

Dettagli

AVVISO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI SPECIALIZZAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DELLE RISORSE NATURALI

AVVISO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI SPECIALIZZAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DELLE RISORSE NATURALI AVVISO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI SPECIALIZZAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DELLE RISORSE NATURALI La Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato del lavoro, formazione professionale,

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali

MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali dipartimento di Giurisprudenza MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali XII edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE?

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Padova, 6 Giugno 2014 Con il patrocinio della Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO,

Dettagli

Sezione 1 - Informazioni generali

Sezione 1 - Informazioni generali FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE (IFTS) Sezione 1 - Informazioni generali ANNO 2002 1.1 Titolo del corso: 1.2 Figura professionale oggetto del corso:

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia III edizione Anno Accademico 2013/2014 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

Bando TEM ACADEMY per GIOVANI LAUREATI

Bando TEM ACADEMY per GIOVANI LAUREATI in collaborazione con Bando TEM ACADEMY per GIOVANI LAUREATI Art. 1 - Corso e posti L'ICE Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza 3 edizioni del

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012

BANDO DI SELEZIONE. del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012 ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE per la promozione della cultura economica BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVIII edizione del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012 OBIETTIVI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN REGIONE ABRUZZO Master GESLOPAN MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN GESTIONE DELLO SVILUPPO LOCALE NEI PARCHI E NELLE RISERVE NATURALI (GESLOPAN) Organizzato dall Università degli Studi di Teramo

Dettagli

LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO

LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO Articolo 1 - Caratteristiche e finalità Lo Studio Lipani & Partners (di seguito, per brevità, solo Studio)

Dettagli

RIAPERTURA TERMINI BANDO PER L AMMISSIONE A 30 POSTI AL CORSO STRATEGIE DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Codice 16CON15

RIAPERTURA TERMINI BANDO PER L AMMISSIONE A 30 POSTI AL CORSO STRATEGIE DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Codice 16CON15 RIAPERTURA TERMINI BANDO PER L AMMISSIONE A 30 POSTI AL CORSO STRATEGIE DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Codice 16CON15 1. L Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio A. C. Jemolo, in accordo con Corecom

Dettagli

Programma di tirocinio della Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze - Università Italiane

Programma di tirocinio della Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze - Università Italiane Programma di tirocinio della Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze - Università Italiane II Bando 202, per posti presso le sedi Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze SSEF I Programmi

Dettagli

IL RETTORE. gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n..2440 del 16-07-08;

IL RETTORE. gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n..2440 del 16-07-08; Segreteria Studenti Facoltà di Ingegneria IL RETTORE Prot. N. 3103 VISTO VISTI gli artt. 38 e 39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II ; gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli