COMUNE DI LUCERA Provincia di Foggia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI LUCERA Provincia di Foggia"

Transcript

1 COMUNE DI LUCERA Provincia di Foggia Settore II Servizio Pubblica Istruzione Ufficio Pubblica Istruzione OBBLIGO DI PUBBLICITÀ DELLE INFORMAZIONI (art. 35 del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33) DEFINIZIONE DEL PROCEDIMENTO : Prestito temporaneo di opere d'arte e/o reperti archeologici del Museo Civico G. Fiorelli scheda n. 2 / Ufficio MUSEO DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO : Concessione per finalità espositive in prestito temporaneo di opere d'arte e/o reperti archeologici del Museo Civico G. Fiorelli in occasione di eventi e mostre di particolare e rilevante interesse culturale. La richiesta di prestito, indirizzata al Direttore del Museo, deve pervenire almeno quattro mesi prima dell'inizio della mostra e dovrà essere corredata da un progetto scientifico dettagliato con indicazioni sugli enti promotori della manifestazione, dall'elenco dettagliato delle opere e/o materiali che si intendono esporre, da indicazioni sulla durata della mostra, sulle sedi espositive, sulle condizioni di sicurezza e di conservazione (facility report) delle stesse e sulle modalità di trasporto. Le richieste di prestito formulate dall'organizzatore a strutture museali di Enti locali devono inoltre essere trasmesse alla Soprintendenza competente per territorio che le recepisce e inoltra con motivato parere alla Direzione Generale del MIBAC. Al parere sono allegate le schede conservative delle opere contenenti i dati anagrafici del bene, il valore assicurativo e la documentazione fotografica, nonché il carteggio completo ricevuto dal richiedente. L'uscita temporanea per manifestazioni può essere autorizzata sempre che siano garantite l'integrità e la sicurezza delle opere. Restano esclusi i beni che potrebbero subire danni dal trasporto o dall'esposizione e le raccolte o le opere che costituiscono il fondo principale di un museo (D. Lgs. 22/01/2004 n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio" art. 66) La concessione del prestito, subordinata alle autorizzazioni della Giunta Comunale e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è soggetta alle seguenti condizioni: 1) rispetto di quanto indicato nel facility report ed in particolare presenza di impianti antincendio e antifurto, vigilanza diurna e notturna, climatizzazione dell'ambiente (temperatura con valore massimo in estate 23 C +/- 1 C, valore minimo in inverno 19 C +/- 1 C; parametri in relazione alla tipologia delle opere), tipo di illuminazione a luce fredda e comunque indiretta, non superiore a 150 lux per le opere e 50 lux per disegni; 2) le opere potranno essere consegnate nei giorni immediatamente precedenti l'inaugurazione della mostra e dovranno essere riconsegnate subito dopo la chiusura. In caso di proroga della mostra, ogni eventuale prolungamento del prestito deve essere richiesto tempestivamente al Servizio scrivente e deve essere assicurata la proroga della polizza assicurativa; 3) le opere dovranno essere esposte con l'indicazione di appartenenza; 4) la concessione del prestito potrà essere subordinata ad un intervento di manutenzione conservativa o di restauro sull'opera richiesta, a carico del richiedente; 5) le opere dovranno essere assicurate da "chiodo a chiodo", secondo i valori indicati dal Servizio, con la più ampia garanzia per ogni rischio, in particolare contro i rischi derivanti da: furto, rapina, atti di vandalismo, difetto o insufficienza di imballaggio, scioperi, guerre, sommosse, guerre civili, terrorismo, tumulti ed ogni tipo di causa maggiore. Non è ammessa possibilità di rivalsa contro il vettore o l'imballatore; 6) consegna e riconsegna delle opere verranno effettuate con l'assistenza di una ditta di trasporti/spedizioni specializzata, secondo le modalità richieste (eventuale presenza di accompagnatore); 7) le polizze assicurative, a totale carico del richiedente, dovranno pervenire in originale al Servizio scrivente; 8) tre copie del catalogo (o di altro materiale illustrativo, compresi CD-rom, videocassette, ecc.)

2 della mostra dovranno essere inviate alla Direzione del Servizio Pinacoteca e Musei; 9) nel caso presso l'archivio fotografico del Museo non sia conservata la riproduzione del materiale richiesto in prestito, la riproduzione verrà effettuata a spese del richiedente e copia dovrà essere consegnata al Servizio Pinacoteca e Musei. TERMINE DI CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO : entro 60 giorni dalla richiesta RIFERIMENTI NORMATIVI : D. Lgs. 22/01/2004 n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio", art. 48, ai sensi dell'art. 10 della L. 6/07/2002 n. 137, aggiornato con D.Lgs 24/03/2006 n. 156; L.R. n. 17 del 25 giugno UNITÀ ORGANIZZATIVA RESPONSABILE DELL ISTRUTTORIA : UFFICIO MUSEO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO : DIRETTORE DEL MUSEO recapiti telefonici :0881/ casella di posta elettronica ordinaria UFFICIO COMPETENTE AD ADOTTARE IL PROVVEDIMENTO FINALE : responsabile dell ufficio : dott.ssa Lisa Pietropaolo responsabile per l adozione del provvedimento finale : dott.ssa Domenica Franchino recapiti telefonici : 0881/ casella di posta elettronica ordinaria : ATTI E DOCUMENTI DA ALLEGARE ALL ISTANZA : Istanza curriculum del soggetto richiedente descrizione dettagliata della mostra o esposizione, progetto tecnico-scientifico della manifestazione e piano espositivo rapporto sui sistemi di sicurezza (facility report) della sede espositiva stipula della polizza assicurativa a copertura di eventuali danni, per il valore complessivo dei beni concessi in prestito curriculum della società/persona incaricata della sicurezza delle opere durante il periodo di prestito NATURA - IMPORTO E MODALITÀ DELLE SOMME DA CORRISPONDERE : Le spese di imballaggio, trasporto, installazione, assicurazione, oltre a quelle fotografiche ed eventualmente di restauro, sono a carico del richiedente. IL PROVVEDIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE SI PUÒ CONCLUDERE CON : SCIA - DIA - silenzio assenso UFFICIO AL QUALE CHIEDERE INFORMAZIONI: MUSEO CIVICO G. FIORELLI orari di accesso :10,00-13,00; 16,00-19,00 recapiti telefonici :0881/ casella di posta elettronica ordinaria UFFICIO AL QUALE PRESENTARE L ISTANZA: MUSEO CIVICO G.FIORELLI orari di accesso : recapiti telefonici : casella di posta elettronica ordinaria : MODALITÀ PER RICHIEDERE INFORMAZIONI SUI PROCEDIMENTI IN CORSO : modelli : n. 1 STRUMENTI DI TUTELA IN FAVORE DELL INTERESSATO NEL CORSO DEL PROCEDIMENTO : STRUMENTI DI TUTELA IN FAVORE DELL INTERESSATO NEI CONFRONTI DEL PROVVEDIMENTO FINALE : STRUMENTI DI TUTELA IN FAVORE DELL INTERESSATO NEL CASO DI RITARDI NEL RILASCIO DEL PROVVEDIMENTO FINALE :

3 LINK DI ACCESSO AL SERVIZIO ON-LINE : TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO E MODALITÀ PER L ATTIVAZIONE : recapiti telefonici : casella di posta elettronica ordinaria : RISULTATO DELL INDAGINE CIRCA LA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI SULLA QUALITÀ DEL SERVIZIO EROGATO : Nel precedente anno il risultato medio di soddisfazione degli utenti sul servizio erogato è risultato il seguente:

4 1. MODULO DI RICHIESTA DI PRESTITO PER FINALITÀ ESPOSITIVE Al Direttore del Museo Civico G.Fiorelli Via de Nicastri LUCERA Soggetto richiedente: Indirizzo... Tel:... Fax:... E- mail:... Natura del soggetto: Pubblico privato Responsabile del procedimento: Responsabile della custodia delle opere in prestito: Recapito dei responsabili: Materiale richiesto in prestito Titolo dell evento per il quale è richiesto il prestito: Periodo dell evento: Luogo di svolgimento: Periodo del prestito: Natura dell evento e breve descrizione:

5 Soggetto organizzatore: Soggetti patrocinanti: Soggetti finanziatori: Accesso a pagamento: si no Costo del biglietto (nel caso di accesso a pagamento): Data... Firma del richiedente... Il richiedente, a proprie spese, si obbliga a stipulare polizza assicurativa da chiodo a chiodo adeguata all importo del valore dell opera richiesta ed a consegnarne copia almeno 20 giorni prima della spedizione. La copertura assicurativa da chiodo a chiodo dovrà avere effetto dalla data di spedizione fino alla data di riconsegna, intendendosi per tale quella nella quale il campione rientrerà fisicamente al Museo. In caso di proroga del periodo del prestito il richiedente si obbliga a far pervenire al Museo copia dell appendice alla polizza assicurativa, di proroga della scadenza, almeno 5 giorni prima della scadenza prorogata. Il richiedente autorizza il trattamento dei propri dati personali ex D. Lgs. 196/2003. Firma. Alla presente richiesta vanno allegati: - curriculum del soggetto richiedente - descrizione dettagliata della mostra o esposizione, progetto tecnico-scientifico della manifestazione e piano espositivo - rapporto sui sistemi di sicurezza (facility report) della sede espositiva - stipula della polizza assicurativa a copertura di eventuali danni, per il valore complessivo dei beni concessi in prestito - curriculum della società/persona incaricata della sicurezza delle opere durante il periodo di prestito

COMUNE DI LUCERA Provincia di Foggia

COMUNE DI LUCERA Provincia di Foggia COMUNE DI LUCERA Provincia di Foggia Settore II Servizio Pubblica Istruzione Ufficio Pubblica Istruzione - Cultura OBBLIGO DI PUBBLICITÀ DELLE INFORMAZIONI (art. 35 del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33) DEFINIZIONE

Dettagli

Regolamento per il prestito temporaneo di opere e documenti di archivio per mostre ed esposizioni

Regolamento per il prestito temporaneo di opere e documenti di archivio per mostre ed esposizioni Regolamento per il prestito temporaneo di opere e documenti di archivio per mostre ed esposizioni L Archivio del Moderno concede il prestito di opere e di documenti conservati nei propri fondi e collezioni

Dettagli

Regolamento di prestito per mostre

Regolamento di prestito per mostre Regolamento di prestito per mostre Il prestito temporaneo per mostre dei documenti dell Archivio Biblioteca della Quadriennale (ArBiQ) è concesso secondo le modalità previste dal presente Regolamento.

Dettagli

GABINETTO SCIENTIFICO LETTERARIO G.P. VIEUSSEUX. Regolamento per il prestito temporaneo di opere e documenti di archivio

GABINETTO SCIENTIFICO LETTERARIO G.P. VIEUSSEUX. Regolamento per il prestito temporaneo di opere e documenti di archivio All. B GABINETTO SCIENTIFICO LETTERARIO G.P. VIEUSSEUX Regolamento per il prestito temporaneo di opere e documenti di archivio Normativa di riferimento: Dlgs. 42/2004, Codice dei beni culturali e del paesaggio

Dettagli

ACCORDO DI PRESTITO. Titolo della mostra: Luogo: Date:

ACCORDO DI PRESTITO. Titolo della mostra: Luogo: Date: ACCORDO DI PRESTITO Parma, Rif. N. Titolo della mostra: Luogo: Date: Il sottoscritto (prestatore) accetta di prestare a L oggetto/gli oggetti indicato/i nell allegato n.1 (lista opere e documenti) sotto

Dettagli

Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identità siciliana

Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identità siciliana PRESIDENZA / ASSESSORATO: Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identità siciliana DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Beni culturali e dell'identità siciliana Servizio Soprintendenza per

Dettagli

Platè Dott. Mauro Assessore X

Platè Dott. Mauro Assessore X Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 49 18 marzo 2015 Oggetto : Autorizzazione al prestito di un'opera di proprietà del Comune di Cremona e custodita presso

Dettagli

Pubblicazione: E prevista nel 2016 l edizione del catalogo collettivo del Festival nel quale verrà dato spazio alla mostra Opere dal Mondo.

Pubblicazione: E prevista nel 2016 l edizione del catalogo collettivo del Festival nel quale verrà dato spazio alla mostra Opere dal Mondo. Sezione Opere Musive Modalità di selezione e Mostra collettiva: Le opere selezionate verranno esposte in una mostra collettiva denominata Opere dal Mondo che verrà allestita a Ravenna presso Palazzo Rasponi

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE

LA GIUNTA PROVINCIALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE Deliberazione n. Rep. Gen. 258/2014 Atti n. 130032\10.3\2009\4 Oggetto: Prestito temporaneo al MART di Rovereto dell'opera fotografica di Alfredo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di SAN GIOVANNI LIPIONI (Provincia di CHIETI) Via Roma, 35-66050 SAN GIOVANNI LIPIONI (CH) * Codice Fiscale e Partita IVA: 00249220690 Telefono e Fax: 0873/952231-0873/952244 * Indirizzo E Mail:

Dettagli

Ai soci in indirizzo, Ravenna, 10 febbraio 2015

Ai soci in indirizzo, Ravenna, 10 febbraio 2015 Comune di Ravenna Ai soci in indirizzo, Ravenna, 10 febbraio 2015 Il Comune di Ravenna e l Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei propongono la quarta edizione del Primo Festival Internazionale

Dettagli

Indice. Oggetto e natura giuridica della frequenza volontaria... pag.3. Art. 2 Requisiti per l ammissione alla frequenza volontaria... pag.

Indice. Oggetto e natura giuridica della frequenza volontaria... pag.3. Art. 2 Requisiti per l ammissione alla frequenza volontaria... pag. frequenze volontarie presso le strutture aziendali Revisione n. 3 1 Indice Art. 1 Oggetto e natura giuridica della frequenza volontaria.... pag.3 Art. 2 Requisiti per l ammissione alla frequenza volontaria....

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEI MUSEI STORICI DELL INAF

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEI MUSEI STORICI DELL INAF DIPARTIMENTO STRUTTURE SERVIZIO MUSEI LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEI MUSEI STORICI DELL INAF Ai sensi del D.L. 138/2003 Riordino dell'istituto Nazionale di Astrofisica (art. 3, comma 1, lettera i) e del

Dettagli

Nipponbashi d estate 2015

Nipponbashi d estate 2015 Nipponbashi d estate 2015 MODULO PRENOTAZIONE SPAZIO ESPOSITIVO Treviso - 10, 11 e 12 Luglio 2015 Il presente modulo dovrà essere consegnato presso Ikiya (Via Manzoni 52, 31100 Treviso), inviato via fax

Dettagli

Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'identità Siciliana

Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'identità Siciliana PRESIDENZA / ASSESSORATO: Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'identità Siciliana DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Dipartimento dei beni culturali e dell'identità siciliana - Servizio

Dettagli

Norme per prestito e riproduzione beni culturali Mercoledì 04 Novembre 2009 10:47 - Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 2010 16:55

Norme per prestito e riproduzione beni culturali Mercoledì 04 Novembre 2009 10:47 - Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 2010 16:55 Versione pdf NORME PER IL PRESTITO E LA RIPRODUZIONE DEI BENI CULTURALI DI PROPRIETÀ ECCLESIASTICA AVVERTENZA: In attesa di dotarsi di un proprio regolamento per il prestito e la riproduzione dei beni

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER LA FRUIZIONE DEGLI ARCHIVI DEL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DEL MUSEO DELL AGRICOLTURA E DEL MONDO RURALE (ARCHIVIO FOTOGRAFICO-ARCHIVIO

Dettagli

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Redatto dall Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali (aggiornato al 29/02/2012) (art.27

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE ALLEGATO 1 Criteri di partecipazione per la realizzazione di un programma sperimentale di sport terapia per persone con disabilita. D.G.R. 28/68 del 24/06/2011 L Assessorato dell Igiene e Sanità e dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI I N D I C E PREMESSA...3 ART.

Dettagli

Fondazione Giorgio Castelli onlus

Fondazione Giorgio Castelli onlus La Fondazione Giorgio Castelli onlus in collaborazione con l Associazione culturale AIDAC e con Il Patrocinio della Provincia di Roma, organizza la 1 Mostra-Concorso di pittura : L arte fa vibrare il cuore,

Dettagli

Regolamento del Concorso di Pittura Guardando il Naviglio di Gaggiano

Regolamento del Concorso di Pittura Guardando il Naviglio di Gaggiano Regolamento del Concorso di Pittura Guardando il Naviglio di Gaggiano Sesta Edizione Anno 2011 - Concorso Tema Il Comune di Gaggiano, Assessorato alla Cultura, promuove il Concorso di Pittura Guardando

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE DI AZZANELLO DI PASIANO DI PORDENONE. ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento.

REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE DI AZZANELLO DI PASIANO DI PORDENONE. ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento. REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE DI AZZANELLO DI PASIANO DI PORDENONE ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento Il Centro socio-culturale di Azzanello di Pasiano di Pordenone (di seguito nominato

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19 L. 241/1990 e s.m.i.).

RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19 L. 241/1990 e s.m.i.). Al Comune di n. Pratica SUAP Sportello Unico Attività Produttive del Protocollo Indirizzo PEC / Posta elettronica RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19

Dettagli

Oggetto: richiesta utilizzo immagini di opere di proprietà dei Musei Civici di Monza. in via/piazza n.

Oggetto: richiesta utilizzo immagini di opere di proprietà dei Musei Civici di Monza. in via/piazza n. Spett.le Comune di Monza Ufficio Beni Culturali e Progetti Museali - Musei Civici Via Teodolinda, 4 20900 Monza (MB) Oggetto: richiesta utilizzo immagini di opere di proprietà dei Musei Civici di Monza

Dettagli

C I T T A DI M ATINO

C I T T A DI M ATINO C I T T A DI M ATINO PROVINCIA DI LECCE S E T T O R E S E R V I Z I A L L A C I T T A AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

EC0.3 BANDO DI PARTECIPAZIONE

EC0.3 BANDO DI PARTECIPAZIONE CARAVAGGIO CONTEMPORANEA CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI CARAVAGGIO EC0.3 BANDO DI PARTECIPAZIONE PRESENTAZIONE Il Gruppo Caravaggio Contemporanea, si fa nuovamente promotore di EC0.3, evento culturale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21del 19.04.2002 Modificato con deliberazione

Dettagli

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 OGGETTO: Assegnazione di sussidi a rimborso delle spese sostenute

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA D IREZIONE C ENTRALE W ELFARE E S TRUTTURE S OCIALI

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA D IREZIONE C ENTRALE W ELFARE E S TRUTTURE S OCIALI I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA D IREZIONE C ENTRALE W ELFARE E S TRUTTURE S OCIALI BANDO DI CONCORSO SOGGIORNI SENIOR Terme, Mare e Monti IN

Dettagli

Ù Arte - Casa di Ù ACCORDO PER CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO SPAZI PER ATTIVITA' ESPOSITIVA

Ù Arte - Casa di Ù ACCORDO PER CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO SPAZI PER ATTIVITA' ESPOSITIVA Ù Arte - Casa di Ù ACCORDO PER CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO SPAZI PER ATTIVITA' ESPOSITIVA Art. 1) Ambito di applicazione Il presente regolamento individua e regola i criteri e le modalità per la concessione

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

REGOLAMENTO PER INDIVIDUAZIONE FORME DI SOSTEGNO DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI CIVITA DI BAGNOREGIO.

REGOLAMENTO PER INDIVIDUAZIONE FORME DI SOSTEGNO DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI CIVITA DI BAGNOREGIO. REGOLAMENTO PER INDIVIDUAZIONE FORME DI SOSTEGNO DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI CIVITA DI BAGNOREGIO. Modifica con deliberazione della C.C. n 7 del 14/03/2015 Articolo 1 - Funzioni del Sito Il Borgo Medioevale

Dettagli

MODALITA' E CRITERI PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEGLI SPAZI DELLA REGGIA DI PORTICI: DETERMINAZIONE TARIFFE. Art.

MODALITA' E CRITERI PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEGLI SPAZI DELLA REGGIA DI PORTICI: DETERMINAZIONE TARIFFE. Art. MODALITA' E CRITERI PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEGLI SPAZI DELLA REGGIA DI PORTICI: DETERMINAZIONE TARIFFE Art. 1 Oggetto Il presente atto determina modalità e criteri per la concessione in uso

Dettagli

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza BANDO PER LA FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. (Ai sensi dell art. 27 della Legge 23.12.1998 n. 448) Articolo 1 Spese

Dettagli

Concorso fotografico Scatta al Parco! - Prima Edizione

Concorso fotografico Scatta al Parco! - Prima Edizione Concorso fotografico Scatta al Parco! - Prima Edizione REGOLAMENTO CONCORSO FOTOGRAFICO SCATTA AL PARCO! Il Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline organizza per la prima volta, con il supporto delle

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI ALLEGATO A DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI Art. 1) Ambito di applicazione Il presente disciplinare individua e regola i criteri

Dettagli

Cittadini. a1) Riferimenti normativi utili. D.Lgs. 22.1.2004, n. 42 e ss.mm.ii. Codice dei Beni culturali e del paesaggio art. 21

Cittadini. a1) Riferimenti normativi utili. D.Lgs. 22.1.2004, n. 42 e ss.mm.ii. Codice dei Beni culturali e del paesaggio art. 21 PRESIDENZA / Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identità ASSESSORATO: siciliana DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Beni culturali e dell'identità siciliana Servizio Soprintendenza per

Dettagli

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 Premessa L Associazione Civita, in collaborazione con la Fondazione Pastificio Cerere, bandisce la IV edizione del Premio 6ARTISTA, finalizzato

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO TEMPORANEO DI IMMOBILI DEL PATRIMONIO O DI COMPETENZA PROVINCIALE ART.

PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO TEMPORANEO DI IMMOBILI DEL PATRIMONIO O DI COMPETENZA PROVINCIALE ART. PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO TEMPORANEO DI IMMOBILI DEL PATRIMONIO O DI COMPETENZA PROVINCIALE ART. 1 Il presente Regolamento disciplina l uso temporaneo da parte di soggetti

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani BANDO DI CONCORSO CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani INDICE: Art. 1 Finalità Art. 2 Indirizzi di programma ed obiettivi Art. 3 Procedure e termini di presentazione delle domande Art. 4 Requisiti

Dettagli

SERVIZI OFFERTI Il Museo della Città eroga i seguenti servizi:

SERVIZI OFFERTI Il Museo della Città eroga i seguenti servizi: CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI Settore Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico Macro categoria attività Museo della Città Finalità attività Il Museo della Città, è il luogo

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Salerno e Avellino Via Trotula de Ruggiero, 6/7-84121 Salerno tel. +39 089 5647201/2/3 - fax +39 089

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA CONVEGNI DEL MUSEO D ARTE MODERNA VITTORIA COLONNA (CON PROSPETTO TARIFFE E MODULISTICA)

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA CONVEGNI DEL MUSEO D ARTE MODERNA VITTORIA COLONNA (CON PROSPETTO TARIFFE E MODULISTICA) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA CONVEGNI DEL MUSEO D ARTE MODERNA VITTORIA COLONNA (CON PROSPETTO TARIFFE E MODULISTICA) AGGIORNATO AL 12 OTTOBRE 2009 1 Art. 1 - Oggetto Il presente regolamento ha

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari Tel.080/5548739 Fax 080/5548742 E-Mail: baps060001@istruzione.it - C.F.80016760722 PREMESSO Che l art.

Dettagli

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012 Marca da bollo Se non dovuta Barrare la casella a pag. 4 AL COMUNE DI BAGNO A RIPOLI Area 6 Pianificazione e Gestione del Territorio e del Paesaggio Piazza della Vittoria n. 1 50012 BAGNO A RIPOLI OGGETTO

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE A FOTORIPRODUZIONI

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE A FOTORIPRODUZIONI BIBLIOTECA ARCHEOLOGICA E NUMISMATICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE A FOTORIPRODUZIONI in sede, per opere di proprietà del: COMUNE DI MILANO - Servizio Biblioteca archeologica, Biblioteca d'arte DATA RICHIEDENTE

Dettagli

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA ART. 1 PRINCIPI GENERALI La Biblioteca di Storia della Musica del Dipartimento di Studi Greco-Latini, Italiani, Scenico-Musicali è una struttura di supporto alla didattica

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Approvato dal Consiglio Provinciale con deliberazione n. 117 del 10.12.2002 Modificato con delibera di Consiglio Provinciale n. 19 del 1.4.2004 1 REGOLAMENTO

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

COMUNE DI PRESEZZO PRESEZZO IN SALUTE

COMUNE DI PRESEZZO PRESEZZO IN SALUTE COMUNE DI PRESEZZO Provincia di Bergamo Via Vittorio Veneto n. 1049 - C.a.p. 24030 c.f. 8200 3210 166 part.i.v.a. 0175 7940 166 Tel. 035 464660 Fax 035 464699 Ufficio TRIBUTI e-mail: comune@presezzo.net

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DI GENERATORI DI CALORE Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. 1. FINALITÀ DELL INIZIATIVA La Provincia di

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI

GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI Convegno Standard per i musei della Regione Piemonte GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI Adriano Da Re Torino, 3 Dicembre 2007 Agenda La Fondazione Torino Musei

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

FONDAZIONE TEATRO DELLA CITTA DI LIVORNO C. GOLDONI DISCIPLINARE D USO DEL TEATRO GOLDONI E DEL RIDOTTO LA GOLDONETTA

FONDAZIONE TEATRO DELLA CITTA DI LIVORNO C. GOLDONI DISCIPLINARE D USO DEL TEATRO GOLDONI E DEL RIDOTTO LA GOLDONETTA FONDAZIONE TEATRO DELLA CITTA DI LIVORNO C. GOLDONI DISCIPLINARE D USO DEL TEATRO GOLDONI E DEL RIDOTTO LA GOLDONETTA Livorno, aprile 2005 e successiva modifica marzo 2006 TEATRO GOLDONI E RIDOTTO LA GOLDONETTA

Dettagli

Regolamento per l utilizzo delle sale dell Unione Valdera da parte di Enti Terzi

Regolamento per l utilizzo delle sale dell Unione Valdera da parte di Enti Terzi Regolamento per l utilizzo delle sale dell Unione Valdera da parte di Enti Terzi ARTICOLO 1: Oggetto 1. Il presente regolamento individua i criteri generali per la in uso temporaneo degli ambienti a disposizione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI VENDITA CONDIZIONI GENERALI VENDITA Il presente sito è di proprietà della Baiocco S.r.l. (P.IVA IT00700120967 e REA n 00936090158), con sede legale in Via 1 Maggio 81, 20863 Concorezzo MB, ed è dedicato alla vendita

Dettagli

CERAMICA DI MARCA AD ASCOLI PICENO IV CONCORSO INTERNAZIONALE BIENNALE TRA TRADIZIONE E MODERNITA' Regolamento INDICE

CERAMICA DI MARCA AD ASCOLI PICENO IV CONCORSO INTERNAZIONALE BIENNALE TRA TRADIZIONE E MODERNITA' Regolamento INDICE CERAMICA DI MARCA AD ASCOLI PICENO IV CONCORSO INTERNAZIONALE BIENNALE TRA TRADIZIONE E MODERNITA' Regolamento L'Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno,: INDICE il IV Concorso Internazionale Biennale

Dettagli

Rep.405/2015 Prot. 29680-VII/16 del 16/6/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

Rep.405/2015 Prot. 29680-VII/16 del 16/6/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L INDIVIDUAZIONE DI UNA RISORSA PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITÀ DI SCRITTURA DI TESTI E RACCOLTA DI MATERIALE PER LO SVILUPPO DI CONTENUTI DI UN APP PER SMARTPHONE

Dettagli

Direzione Generale per i Sistemi Informativi e Statistici

Direzione Generale per i Sistemi Informativi e Statistici Denominazione ufficio: Direzione Generale per i Sistemi Informativi e Statistici N. Scheda Denominazione Procedimento Acquisizione di beni e servizi per l'informatica: provvedimenti di aggiudicazione delle

Dettagli

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo COMUNE di MADONE Provincia di Bergamo Regolamento comunale n. 87 REGOLAMENTO PER LO STANZIAMENTO DI CONTRIBUTI VOLTI ALLA RIMOZIONE E ALLO SMALTIMENTO DI MATERIALI IN FIBROCEMENTO E CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI Il Museo civico è, lo specchio della storia sociale, economica, culturale, religiosa ed artistica del territorio cuneese. Il suo patrimonio

Dettagli

SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO

SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. SCADENZA

Dettagli

SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI

SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI Allegato A COMUNE DI FAENZA Assessorato alla Cultura SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI DISCIPLINARE D USO SERVIZIO CULTURA ART. 1 DESTINAZIONE D'USO 1. La Sala Conferenze, ubicata all

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCAL.Registro Ufficiale(U).0002134.24-02-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale Ai Dirigenti Scolastici delle scuole di ogni ordine e grado della Calabria

Dettagli

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 PREMESSE GENERALI Reparto Ambiente Polizia Municipale Viale Brigate Partigiane 19 16129 GENOVA Comune di Genova

Dettagli

Prot. n.22411 Varese, 5 aprile 2013 AVVISO ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA EX ART. 30 D.LGS. N.165/2001

Prot. n.22411 Varese, 5 aprile 2013 AVVISO ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA EX ART. 30 D.LGS. N.165/2001 Prot. n.22411 Varese, 5 aprile 2013 OGGETTO: AVVISO ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA EX ART. 30 D.LGS. N.165/2001 In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n.86 del 26/02/2013 si rende noto

Dettagli

COMUNE DI MONZA CRITERI E MODALITA DI UTILIZZO DELLO SPAZIO ESPOSITIVO DENOMINATO PUNTO ARTE DI VIA BERGAMO

COMUNE DI MONZA CRITERI E MODALITA DI UTILIZZO DELLO SPAZIO ESPOSITIVO DENOMINATO PUNTO ARTE DI VIA BERGAMO COMUNE DI MONZA CRITERI E MODALITA DI UTILIZZO DELLO SPAZIO ESPOSITIVO DENOMINATO PUNTO ARTE DI VIA BERGAMO Approvato con Delibera G.C. n. 750 del 23/11/2007 e integrato con Delibera G.C. n. 398 del 3/7/2012

Dettagli

INDAGINE SULLA GESTIONE DEI DEPOSITI MUSEALI E SULLA MOVIMENTAZIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI

INDAGINE SULLA GESTIONE DEI DEPOSITI MUSEALI E SULLA MOVIMENTAZIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI INDAGINE SULLA GESTIONE DEI DEPOSITI MUSEALI E SULLA MOVIMENTAZIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI QUESTIONARIO Nell'ambito del Dottorato in Scienze e Tecnologie per l'archeologia e i Beni Culturali dell Università

Dettagli

ALLEGATO A. 1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Tipologia degli interventi ammessi a finanziamento

ALLEGATO A. 1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Tipologia degli interventi ammessi a finanziamento ALLEGATO A Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione di progetti per la nuova costruzione, ristrutturazione ed ampliamento delle aree sosta- artt. 3 e 4 l.r. 26/93-.

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente BANDO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Criteri e procedure Premessa Le comunicazioni relative a tutte le fasi

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. DLG/2015/147 O G G E T T O

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. DLG/2015/147 O G G E T T O COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. DLG/2015/147 O G G E T T O Mostra temporanea Eurasia fino alle soglie della storia. Dai popoli del Caucaso alla civiltà nuragica, Cagliari

Dettagli

UFFICIO DI PIANO AVVISO

UFFICIO DI PIANO AVVISO COMUNE DELL AQUILA DIPARTIMENTO SERVIZI ALLA PERSONA E QUALITÀ DELLA VITA Settore Politiche Sociali, Assistenza alla popolazione, Diritto allo studio, Cultura Sport e Turismo UFFICIO DI PIANO PIANO DI

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE D ELLA GR EEN EC ON OM Y AN N O 2011

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE D ELLA GR EEN EC ON OM Y AN N O 2011 BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE D ELLA GR EEN EC ON OM Y AN N O 2011 MODULO DI DOMANDA All Azienda Speciale SEI della Camera di Commercio di Isernia C.so Risorgimento, 302 86170

Dettagli

Determin.in ordine all' assegn. dei siti minerari L.R.17/91. Rapporti con relativo ente Parco Minerario per Area Fiumedinisi

Determin.in ordine all' assegn. dei siti minerari L.R.17/91. Rapporti con relativo ente Parco Minerario per Area Fiumedinisi PRESIDENZA / ASSESSORATO: Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identità siciliana DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Dipartimento dei beni culturali e dell'identità siciliana -Sopr. BBCC-

Dettagli

Questionario di autovalutazione

Questionario di autovalutazione Questionario di autovalutazione SCHEDA ANAGRAFICA i Denominazione del museo e recapiti A.1.1 Denominazione. A.1.2 Complesso di appartenenza (1). A.1.3 Indirizzo (2) A.1.4 Località (3). A.1.5 CAP A.1.6

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME-VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME-VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME-VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA Art. 1. Finalità La Camera di Commercio di Siracusa, al fine

Dettagli

Venezia Misteriosa - Atto 3

Venezia Misteriosa - Atto 3 Om Venezia Misteriosa - Atto 3 Venezia Misteriosa - atto 3 nasce dalla partecipazione iniziata nel 2009 dallo Spazio Art&fortE LAB e di Palazzo Cà Zanardi, spazi espositivi per l Arte Contemporanea a Venezia

Dettagli

OLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI LICI, ENTI E ASSOCIAZIONI PER INTERVENTI RIENTRANTI NELLE FINALITÀ DEL PARCO

OLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI LICI, ENTI E ASSOCIAZIONI PER INTERVENTI RIENTRANTI NELLE FINALITÀ DEL PARCO ENTE PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO Via Pio VII n 9-10135 TORINO OLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI LICI, ENTI E ASSOCIAZIONI PER INTERVENTI RIENTRANTI NELLE FINALITÀ DEL PARCO to con

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI UNIVERSITA' DEGLI STUDI - L'AQUILA Sistema Bibliotecario di Ateneo REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI Approvato dal Consiglio per il Sistema Bibliotecario di Ateneo in data 12 dicembre 2005 REGOLAMENTO QUADRO

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI 1 INDICE GENERALE: Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Art. 2 STRUTTURE Art. 3 SOGGETTI Art. 4 RICHIESTA

Dettagli

SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI PROCEDIMENTI AD ISTANZA DI PARTE DESTINATI ALLA

SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI PROCEDIMENTI AD ISTANZA DI PARTE DESTINATI ALLA SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI PROCEDIMENTI AD ISTANZA DI PARTE DESTINATI ALLA PUBBLICAZIONE SUL SITO ISTITUZIONALE DELL AZIENDA NELLA SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ALLA SOTTO-SEZIONE DI I LIVELLO ATTIVITÀ

Dettagli

VISTO l avviso pubblico in oggetto Prot. n. 9196/II/024 del 03/05/2011 pubblicato nel sito web dell Università dal 04/03/2011 al 19/03/2011;

VISTO l avviso pubblico in oggetto Prot. n. 9196/II/024 del 03/05/2011 pubblicato nel sito web dell Università dal 04/03/2011 al 19/03/2011; Bergamo, 19/05/2011 Decreto Prot. n. 10328/II/024 OGGETTO: Riapertura termini avviso pubblico per la sponsorizzazione dei servizi di servizi pubblici per l a.a. 2010/2011. VISTA la delibera del Consiglio

Dettagli

opere riguardanti il rifacimento ed il restauro di facciate o di parti esterne degli edifici;

opere riguardanti il rifacimento ed il restauro di facciate o di parti esterne degli edifici; REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER IL MIGLIORAMENTO ESTETICO ED IL RISANAMENTO DEI CENTRI STORICI DI SCANZO E ROSCIATE ART. 1 - CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Il Comune

Dettagli

PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti 56.ma edizione

PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti 56.ma edizione PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti 56.ma edizione BANDO E REGOLAMENTO La Cooperativa culturale CAPIT di Ravenna, in collaborazione con il MAR (Museo d'arte

Dettagli

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde 1. Premesse 1.1 Per incarico della Regione Lombardia, Lombardia Informatica S.p.A. cura la realizzazione della Carta Regionale dei Servizi (CRS) e la sua

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO Art. 1 SOGGETTI AMMESSI a) Fatto salvo il diritto di priorità all utilizzo della Palestra

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA SALA MOSTRE, DELLE SALE E DEL CHIOSTRO DEL MUSEO CIVICO DELLA LAGUNA SUD SAN FRANCESCO FUORI LE MURA

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA SALA MOSTRE, DELLE SALE E DEL CHIOSTRO DEL MUSEO CIVICO DELLA LAGUNA SUD SAN FRANCESCO FUORI LE MURA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA SALA MOSTRE, DELLE SALE E DEL CHIOSTRO DEL MUSEO CIVICO DELLA LAGUNA SUD SAN FRANCESCO FUORI LE MURA Il presente regolamento riguarda le norme e le condizioni

Dettagli

Aut orit à. Regolamento richiesta di utilizzo temporaneo della sala conferenze Autorità Portuale

Aut orit à. Regolamento richiesta di utilizzo temporaneo della sala conferenze Autorità Portuale Regolamento richiesta di utilizzo temporaneo della sala conferenze Autorità Portuale L autorità Portuale autorizza l'utilizzo temporaneo della sala convegni posta al piano terra della propria sede per

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Responsabile del Servizio Amministrazione

PROVVEDIMENTO del Responsabile del Servizio Amministrazione VIII LEGISLATURA PROVVEDIMENTO del Responsabile del Servizio Amministrazione N. 13 DEL 15/01/2008 OGGETTO: Esposizione La vite e l olivo in Umbria. Piante di civiltà Palazzo Cesaroni 16 25 novembre 2007

Dettagli

Il Direttore. rende noto il seguente AVVISO DI SELEZIONE DI PERSONALE

Il Direttore. rende noto il seguente AVVISO DI SELEZIONE DI PERSONALE In forza della delibera del Consiglio di Amministrazione del 09/07/2015 che prevede l assunzione di più profili a tempo indeterminato entro i termini previsti dal comma 118 dell art. 1, L. 190/2014 affinché

Dettagli

COMUNE DI FORMIA (Provincia di Latina)

COMUNE DI FORMIA (Provincia di Latina) COMUNE DI FORMIA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI SALE COMUNALI Articolo 1 (Oggetto del regolamento) Il presente regolamento individua i criteri generali per la

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE E DELL ORDINAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DIREZIONE GENERALE DEI DISPOSITIVI MEDICI, DEL SERVIZIO FARMACEUTICO E DELLA SICUREZZA DELLE

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita di beni tramite il sito web shop.deagostinipassion.com

Condizioni Generali di Vendita di beni tramite il sito web shop.deagostinipassion.com Condizioni Generali di Vendita di beni tramite il sito web shop.deagostinipassion.com 1. Le presenti condizioni generali di vendita (nel seguito Condizioni Generali di Vendita ) hanno ad oggetto la disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE INDICE Articolo 1. - Principi Articolo 2. - Ambiti di intervento

Dettagli

SI SELEZIONA N. 1 ESPERTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN VOLUME SUL PATRIMONIO DI PROPRIETA INDUSTRIALE NEL TESSUTO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

SI SELEZIONA N. 1 ESPERTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN VOLUME SUL PATRIMONIO DI PROPRIETA INDUSTRIALE NEL TESSUTO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA All. A) Determinazione Dirigente IV Settore n. 83 del 01/03/2013 Visto l art. 7 (commi 6, 6bis e 6ter) del D.Lgs.165/2001 che consente alle Amministrazioni Pubbliche di conferire, per esigenze cui non

Dettagli