Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS. Guida per i candidati. PARTE 1 Informazioni generali. Commissione europea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS. Guida per i candidati. PARTE 1 Informazioni generali. Commissione europea"

Transcript

1 Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS Guida per i candidati PARTE 1 Informazioni generali Commissione europea

2 Commissione europea Direzione generale Istruzione e cultura

3 INDICE Pagina LA GUIDA... 3 PARTE PRIMA: CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI TEMPUS... 5 Che cos'è Tempus?... 5 Che cosa fa Tempus?... 5 Come opera Tempus?... 6 Chi vi partecipa?... 7 Chi gestisce Tempus e come viene finanziato?... 8 Come sono selezionate le proposte di progetto ed assegnati i finanziamenti?... 9 Come sono controllati i progetti? Quadro di riferimento Partenariato Dialogo Pari opportunità Parte I Pagina 1

4

5 La Guida La presente Guida è destinata ad un pubblico eterogeneo. Per maggiore semplicità di consultazione, le varie parti sono contrassegnate con colori diversi. Tutte le informazioni essenziali sono ricavabili dalla versione cartacea della Guida. Tuttavia, la versione elettronica [http://www.etf.eu.int/tempus] contiene collegamenti ad altre svariate informazioni e consente ai potenziali candidati di scaricare e compilare i moduli di domanda. La Guida può essere modificata nel caso in cui si dovessero verificare importanti variazioni. Per essere sicuri che si sta consultando la versione più aggiornata, si invita a visitare il sito web. La parte prima (gialla) si rivolge al lettore generico che desidera conoscere le principali caratteristiche del programma Tempus. La parte seconda (grigia) si propone di dare al lettore interessato informazioni più specifiche. Descrive con dovizia di particolari le attività finanziate dal programma e i requisiti di partecipazione. La parte terza (blu) contiene le condizioni di ammissibilità per i paesi e le istituzioni partecipanti e le priorità nazionali concordate annualmente dalla Commissione europea e i paesi partner. La parte quarta (bianca) si rivolge a coloro che desiderano partecipare al programma. Contiene i moduli di domanda e le linee guida per la compilazione dei moduli. È gradito qualsiasi commento e/o suggerimento per migliorare la presente Guida. Al riguardo, si prega di scrivere alla Commissione europea, DG EAC, B-7 6/65, B-1049 Bruxelles. Parte I Pagina 3

6 Modalità per ottenere ulteriori informazioni e i moduli di domanda per via elettronica Si possono ottenere informazioni sul programma e sui moduli di domanda consultando i seguenti siti web: La parte quarta della Guida per i candidati (linee guida e moduli di domanda) può essere scaricata dal sito: o richiesta su carta scrivendo a: Parte I Pagina 4

7 Parte prima: caratteristiche principali di Tempus Che cos'è Tempus? Tempus è uno dei numerosi programmi dell'unione europea destinato ad agevolare il processo di riforma sociale ed economica e/o lo sviluppo nei paesi partner 1. Per maggiori informazioni, consultare i siti web indicati in calce. Il programma Tempus si incentra sullo sviluppo dei sistemi d'istruzione superiore nei paesi partner attraverso la cooperazione con le istituzioni degli Stati membri dell'unione europea. Il programma si basa sull'idea che i sistemi d'istruzione superiore siano particolarmente importanti per i processi di transizione economica e sociale, nonché per lo sviluppo culturale; essi costituiscono inoltre un bacino di conoscenze tecniche e di risorse umane e forniscono formazione alle nuove generazioni di dirigenti. Il primo programma Tempus è durato dal 1990 al Il programma è stato consolidato e rinnovato per i periodi e e successivamente per il periodo Abitualmente tali periodi vengono indicati rispettivamente come Tempus I, Tempus II, Tempus II bis e Tempus III. Che cosa fa Tempus? Il programma Tempus è inteso ad agevolare il processo di transizione e di riforma attraverso un ampio ventaglio di meccanismi destinati al settore dell'istruzione superiore. Nota: nell'ambito di Tempus, il termine università indica tutti gli istituti d'istruzione superiore riconosciuti dallo Stato. Il programma: contribuisce ad elaborare nuovi corsi o a riformare quelli già esistenti. Tempus può contribuire ad elaborare un nuovo programma d'insegnamento universitario in giurisprudenza, per esempio, o può aiutare un istituto medico a creare un nuovo corso. Può agevolare l'introduzione di moderne metodologie d'insegnamento orientate allo studente; aiuta la ristrutturazione degli istituti di istruzione superiore. Tempus può aiutare le università a riformare una facoltà di ingegneria o a introdurre tecniche moderne per la gestione dell'università e la programmazione accademica; 1 htm Parte I Pagina 5

8 sostiene gli istituti e gli individui che partecipano all'istruzione superiore nella definizione e nell'attuazione delle politiche di riforma e nello sviluppo di strategie. Per esempio, Tempus può contribuire allo sviluppo e all'introduzione di un sistema di crediti accademici o di una strategia di cooperazione università-azienda a livello universitario e/o nazionale; incoraggia le istituzioni (accademiche e non) a lavorare insieme su una particolare materia. Per esempio, Tempus può aiutare le istituzioni a creare delle reti sulla tecnologia di progettazione d'impianti per il gas ed il petrolio; aiuta gli istituti d'istruzione superiore a favorire il processo di transizione in una comunità sociale, economica e politica più ampia, al di fuori del terreno accademico strettamente definito ad esempio sviluppando, organizzando e dispensando corsi di formazione per i funzionari delle dogane; fornisce un aiuto materiale, ma solo, si sottolinea, se ciò è necessario per raggiungere gli obiettivi dei progetti stanziati da Tempus. Tempus, ad esempio, può aiutare le biblioteche a ricostituirsi mediante la sottoscrizione di abbonamenti a riviste accademiche, l'acquisto di computer ed altro materiale d'insegnamento. Va osservato che il programma Tempus non è destinato a sostenere la ricerca. Come opera Tempus? Il programma Tempus opera in tre modi distinti ma tra loro collegati: cofinanziando, attraverso borse di studio, progetti ed attività; incoraggiando la cooperazione fra istituti e fra paesi; incoraggiando gli scambi di persone e di conoscenze fra gli Stati membri e i paesi partner e fra i paesi partner stessi. Il programma Tempus prevede l'assegnazione di tre tipi di finanziamento: progetti europei comuni: sono progetti strutturati volti al raggiungimento di obiettivi chiaramente definiti su un periodo di due o tre anni e per i quali sono concessi finanziamenti in primo luogo ai gruppi di istituti - università - che cooperano insieme ( consorzi ). Rappresentano l'attività principale del programma Tempus; misure strutturali e complementari: sono attività di sostegno a breve termine, mirate ad esigenze specifiche, i cui finanziamenti sono concessi attraverso una selezione e una procedura di assegnazione relativamente semplici. Tali attività possono durare da poche settimane fino ad un anno; Parte I Pagina 6

9 borse individuali di mobilità: sono concesse ad individui - professori, docenti, membri del personale o funzionari di ministeri- per aiutarli a viaggiare in altri paesi onde realizzare lavori inerenti ad un particolare processo di riforma. I finanziamenti possono coprire progetti di una durata variabile da una a otto settimane. L'assistenza finanziaria viene fornita in conformità delle norme e dei regolamenti definiti in vari documenti di base: la Guida per i candidati; l'accordo per il finanziamento fra la Commissione europea e i consorzi, istituti o singoli (i modelli standard sono disponibili sul sito: linee guida pubblicate, se del caso, insieme con l'accordo per il finanziamento (i modelli standard sono disponibili sul sito: Chi vi partecipa? Al programma Tempus partecipano due gruppi principali di paesi: gli Stati membri dell'unione europea (attualmente quindici Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito); i paesi partner, che comprendono attualmente i paesi dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Serbia e Montenegro 2 ), i paesi dell'europa orientale e dell'asia centrale (Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Kazakhistan, Kirgizstan, Moldavia, Mongolia, Federazione russa, Tagikistan, Turkmenistan, Ucraina e Uzbekistan) e i partner mediterranei (Algeria, Egitto, Israele 3, Giordania, Libano, Marocco, Autorità palestinese, Siria e Tunisia). Ai progetti Tempus possono partecipare, autofinanziandosi, gli istituti dei seguenti gruppi di paesi: i paesi candidati in via di adesione (attualmente dieci Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria); i paesi candidati dell'europa centrale e orientale hanno partecipato a Tempus nel periodo come paesi partner ed hanno acquisito un patrimonio di esperienze e di risultati positivi che potrebbero essere utili ai fini della creazione dei consorzi; 2 Il Kosovo è guidato da un'amministrazione civile internazionale provvisoria, in conformità alla risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'onu n del 10 giugno Poiché non beneficia dei finanziamenti bilaterali a titolo del programma MEDA, la partecipazione di Israele prevede l'autofinanziamento. Parte I Pagina 7

10 i rimanenti paesi candidati (attualmente tre - Bulgaria, Romania e Turchia); anche Bulgaria e Romania hanno partecipato a Tempus nel periodo in qualità di paesi partner ed hanno acquisito un patrimonio di esperienze e di risultati positivi che potrebbero essere utili ai fini della creazione dei consorzi; i membri del G-24 che non fanno parte dell'unione europea (attualmente Australia, Canada, Islanda, Giappone, Liechtenstein, Norvegia, Nuova Zelanda, Svizzera e Stati Uniti d'america). Gli istituti e le organizzazioni che possono partecipare al programma Tempus spaziano dagli istituti d'istruzione superiore alle istituzioni non accademiche, quali organizzazioni non governative, aziende, industrie ed autorità pubbliche. Chi gestisce Tempus e come viene finanziato? Il programma Tempus è gestito dalla Commissione europea (Direzione generale Istruzione e cultura), con sede a Bruxelles, Belgio. L'assistenza tecnica viene dispensata alla Commissione europea dal Dipartimento Tempus dell'etf, con sede a Torino, Italia. La Commissione europea conta sulla seguente rete di uffici e di funzionari negli Stati membri e nei paesi partner: ogni Stato membro dell'unione europea designa un punto di contatto nazionale che agisce quale punto di riferimento, diffonde informazioni, aiuta gli istituti partecipanti di quel particolare Stato membro e facilita la cooperazione con i paesi partner; nei Balcani occidentali, nell'europa orientale e nell'asia centrale, la Commissione europea e le autorità locali hanno creato insieme uffici Tempus nazionali affinché svolgano un ruolo analogo. Nella regione mediterranea la creazione di tali uffici è attualmente in corso. Nella definizione degli orientamenti politici complessivi, la Commissione europea è assistita dal comitato Tempus, composto da rappresentanti degli Stati membri. All'interno della Commissione europea, sono coinvolti nello sviluppo delle politiche e dell'assistenza tecnica sottostanti al programma Tempus tre diversi interlocutori: la Direzione generale Istruzione e cultura è incaricata del programma nel suo insieme; la Direzione generale Relazioni Esterne coordina le attività riguardanti le relazioni esterne della Commissione europea; l'ufficio di cooperazione EuropeAid, un servizio della Commissione europea fondato nel 2000, è responsabile dell'attuazione della maggior parte degli strumenti di aiuto esterno della Commissione europea. Parte I Pagina 8

11 Il finanziamento del programma Tempus è definito dai tre programmi generali di assistenza per le regioni interessate (cfr. quadro di riferimento sotto riportato), in conformità di quanto approvato dalle due autorità di bilancio parallele dell Unione europea, il Parlamento europeo ed il Consiglio. Per quanto riguarda le specifiche priorità dei paesi, le autorità dei paesi partner partecipano attivamente all'individuazione di quelle priorità che soddisfano al meglio le esigenze nazionali. Il programma Tempus coinvolge un gran numero di richiedenti. Tuttavia, di norma, una parte degli altri membri di un consorzio, un'istituzione o singoli partecipanti hanno contatti solo con la Commissione europea e il Dipartimento Tempus dell'etf. Come sono selezionate le proposte di progetto ed assegnati i finanziamenti? I termini per la presentazione delle domande sono indicati nella presente Guida: una volta l'anno per i progetti europei comuni, due volte l'anno per le misure strutturali e complementari e tre volte l'anno per le borse individuali di mobilità. Progetti europei comuni Le domande pervenute entro i termini sono controllate per accertare che siano stati soddisfatti tutti i requisiti e i criteri di base e che sia stata trasmessa tutta la documentazione di supporto necessaria. Sono stabiliti criteri di selezione per valutare la capacità del richiedente il finanziamento a portare a termine il progetto proposto. I criteri di esclusione, di selezione e di assegnazione per i progetti europei comuni sono descritti nella parte quarta della presente Guida. La Commissione europea adotta una decisione definitiva in merito all'assegnazione dei finanziamenti, dopo avere consultato i ministeri dei paesi partner e tenendo conto delle valutazioni dei panel accademici e del Dipartimento Tempus dell'etf. Misure strutturali e complementari Le domande pervenute entro i termini sono controllate per accertare che siano stati soddisfatti tutti i requisiti e i criteri di base e che sia stata trasmessa tutta la documentazione di supporto necessaria. Sono stabiliti criteri di selezione per valutare la capacità del richiedente il finanziamento a portare a termine il progetto proposto. I criteri di esclusione, di selezione e di assegnazione per i progetti europei comuni sono descritti nella parte quarta della presente Guida. Parte I Pagina 9

12 La Commissione europea adotta una decisione definitiva in merito all'assegnazione dei finanziamenti, dopo avere consultato i ministeri dei paesi partner. Borse individuali di mobilità La procedura di assegnazione e i relativi criteri sono descritti nella parte quarta della presente Guida. La Commissione europea adotta la decisione definitiva. PROCEDURA DI SELEZIONE E DI ASSEGNAZIONE PER I PROGETTI EUROPEI COMUNI Presentazione del progetto Dipartimento Tempus dell'etf Verifica di ammissibilità Valutazioni accademiche indipendenti Qualità della cooperazione accademica Dipartimento Tempus dell'etf Direzione generale Istruzione e cultura della Commissione europea Direzione Generale Istruzione e cultura della Commissione europea Commissione europea Valutazione tecnica Graduatoria delle domande Consultazioni! Autorità dei paesi partner! Direzione generale Relazioni esterne! Ufficio di cooperazione EuropeAid! Delegazioni della Commissione europea nei paesi partner (se pertinente) Proposta di graduatoria definitiva Decisione sull'assegnazione del finanziamento Parte I Pagina 10

13 Come sono controllati i progetti? La Commissione attua la propria politica di controllo dei progetti in svariati modi: verifica preliminare del progetto, verifica a tavolino, verifica finanziaria e controllo dei progetti in loco (verifica sul posto). Lo scopo della politica di controllo dei progetti è duplice: fornire ai progetti assistenza e consulenza al fine di ottimizzare l'organizzazione delle attività e raggiungere risultati sostenibili in linea con gli obiettivi del progetto; fornire alla Commissione europea uno strumento per garantire che la spesa per le borse di studio soddisfi le regole contrattuali del programma Tempus. La gamma di procedure di controllo alle quali può essere sottoposto un progetto è la seguente: Assistenza preventiva al progetto: su specifica richiesta del contraente/coordinatore del progetto e attraverso comunicazioni scritte, la Commissione europea, su base regolare, fornisce la propria assistenza a livello di interpretazione delle regole per l'assegnazione delle borse e la propria consulenza sulle attività del progetto e la pianificazione caso per caso; Valutazione dei progetti in corso: in fasi predeterminate durante il ciclo di vita del progetto, si invitano i partecipanti a presentare varie relazioni sul progresso delle attività essenziali realizzate. Viene offerta l'opportunità di presentare una programmazione anticipata in relazione ai risultati del progetto e al bilancio disponibile. Sulla base di tali relazioni, sono analizzati e valutati i progressi realizzati verso il raggiungimento degli obiettivi del progetto. Valutazione finanziaria: durante il ciclo di vita del progetto, la gestione finanziaria è controllata sulla base dei documenti forniti dal beneficiario del finanziamento. La valutazione di tali documenti ha lo scopo di accertare se le spese coperte dal finanziamento Tempus concesso siano conformi alle regole per l'assegnazione del sussidio. Oltre alla valutazione finanziaria, la Commissione europea organizza controlli finanziari in loco a campione presso i beneficiari del finanziamento onde valutare e verificare la gestione del progetto; Controllo dei progetti in loco (verifica sul posto): la Commissione europea organizza missioni in loco per ottenere dati sui progressi e sui risultati e per fornire un'assistenza diretta e pratica al fine di risolvere i potenziali problemi a livello di attuazione. Parte I Pagina 11

14 Quadro di riferimento Il programma Tempus rappresenta parte dell'assistenza dell'unione europea al processo di transizione nei paesi partner, che è governata in generale da tre programmi: CARDS per i Balcani occidentali: see/docs/cards/sp02_06.pdf MEDA per i paesi del Mediterraneo: index.htm e Tacis per l'europa orientale e l'asia centrale: europa.eu.int/comm/external_relations/ceeca/tacis/reg99_00.pdf L'assistenza fornita nell'ambito dei programmi CARDS, MEDA e Tacis assume varie forme, compreso il sostegno alla riforma istituzionale, giuridica ed amministrativa attraverso il trasferimento di conoscenze e formazione e contribuisce ad una maggiore comprensione di culture diverse. Chiaramente è importante lavorare in modo complementare per quanto riguarda tutte le attività di assistenza e di cooperazione dell'unione europea. La complementarità del programma Tempus con il quadro più ampio della transizione è garantito da tre meccanismi: in primo luogo, le attività sostenute dal programma Tempus devono essere conformi alle priorità e agli obiettivi globali stabiliti dai regolamenti CARDS, MEDA e Tacis; in secondo luogo, le attività sostenute dal programma devono essere conformi alle priorità e agli obiettivi fissati: negli accordi di stabilizzazione e di associazione (CARDS): nel partenariato euromediterraneo (MEDA): htm negli accordi di partenariato e di cooperazione (Tacis): europa.eu.int/ comm/ external_relations/ ceeca/ pca/ index.htm in terzo luogo, nel caso di alcuni paesi partner, le attività supportate dal programma devono essere in linea con le priorità indicative definite dalla Commissione europea d'accordo con le autorità di quei paesi. Parte I Pagina 12

15 Il contesto CARDS Il processo di stabilizzazione e di associazione offre ad Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, e Serbia e Montenegro una prospettiva di integrazione europea, basata su un approccio progressivo adattato alla situazione di ciascun paese [http://europa.eu.int/comm/ external_relations/see/index.htm]. Questi paesi hanno concordato di indirizzare il loro sviluppo politico, economico ed istituzionale verso i valori e i modelli su cui si basa l'unione europea, con particolare attenzione alla democrazia, al rispetto dei diritti umani ed all'economia di mercato. L Unione europea li sosterrà e li assisterà nell'introduzione delle riforme necessarie per il progresso in queste zone, in particolare mediante il programma CARDS. Il patto di stabilità, varato su iniziativa dell'unione europea nel giugno 1999, ha lo scopo di portare la pace, la stabilità e lo sviluppo economico nella regione (http://www.stabilitypact.org). Il patto di stabilità comprende i paesi dell'area, nonché altri paesi ed organizzazioni, europee ed extraeuropee. Il coordinamento delle attività del patto di stabilità nei settori dell'istruzione e della gioventù è garantito dal processo di Graz, un'iniziativa della Presidenza austriaca dell'unione europea varata nell'ottobre 1998 (http://www.see-educoop.net). Il processo di Graz ha creato diversi gruppi di lavoro, compreso uno sull'istruzione superiore, che servono da piattaforma ai fini della discussione, del coordinamento delle politiche e dello sviluppo e della promozione del coordinamento dell'istruzione con l'europa sud-orientale. Il contesto MEDA Il Mediterraneo meridionale e orientale e il Medio Oriente costituiscono insieme un'area di importanza strategica fondamentale per l'unione europea. La politica dell'unione europea nei confronti della regione mediterranea è governata dal partenariato euromediterraneo, promosso alla conferenza di Barcellona del 1995 tra l'unione europea e i suoi partner mediterranei. La dichiarazione di Barcellona adottata nel corso della Conferenza riconosce anche il contributo essenziale che la società civile può apportare al processo di sviluppo del partenariato euromediterraneo, promovendo la comprensione e la vicinanza fra i popoli e l'importanza di incoraggiare i contatti e gli scambi fra i giovani nel contesto di programmi di cooperazione decentrata. L'estensione di Tempus ai partner mediterranei (2002) è stata vista come un rafforzamento di questo processo globale e come parte di una strategia più ampia intesa a rafforzare il dialogo fra popoli e culture nell'unione europea e nel Mediterraneo. Il programma MEDA è il principale strumento finanziario dell'unione europea per l'attuazione del partenariato euromediterraneo. La base giuridica del programma MEDA è il regolamento MEDA del Il regolamento è stato modificato nel novembre Abitualmente il regolamento modificato è indicato come MEDA II. Parte I Pagina 13

16 Il contesto Tacis Sin dall'inizio degli anni '90, l'ue ha sviluppato un rapporto molto più formale e politico con 13 paesi dell'europa orientale e dell'asia centrale: la creazione di forti legami commerciali è un obiettivo primario, ma lo scopo generale è la promozione di legami politici, economici e culturali durevoli, in modo da garantire la pace e la sicurezza. Per garantire il coordinamento di tutte le attività dell'unione europea e dei suoi Stati membri, l'ue ha elaborato strategie comuni, fissando orientamenti politici generali per le attività con singoli paesi 4. L'ufficializzazione delle relazioni bilaterali fra l'ue e i singoli paesi partner è stata raggiunta attraverso il negoziato degli accordi di partenariato e di cooperazione (PCA), attualmente in vigore in dieci paesi dell'europa orientale e dell'asia centrale 5. Lanciato dalla CE nel 1991, il programma Tacis fornisce assistenza tecnica finanziata ai 13 paesi dell'europa orientale e dell'asia centrale (Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Kazakhistan, Kirgistan, Moldavia, Mongolia, Russia, Tagikistan, Turkmenistan, Ucraina e Uzbekistan) ed è essenzialmente inteso a migliorare il processo di transizione in questi paesi. Quando Tacis è stato avviato, l'assistenza tecnica rappresentava un'attività autonoma, mentre adesso il programma fa parte delle complesse e fluide relazioni con ciascuno dei 13 paesi interessati. Partenariato Il programma Tempus è più di una semplice forma di cooperazione. Ha insita una forte componente di partenariato. Tempus incoraggia la formazione di legami e di reti e l'abitudine alla collaborazione in modo da superare problemi comuni quali, ad esempio, il reciproco riconoscimento dei diplomi e dei crediti accademici e la messa a disposizione di infrastrutture a favore della mobilità degli studenti. Molte di queste forme di collaborazione e di queste abitudini continueranno ad esistere ed a svilupparsi anche quando cesserà il finanziamento specifico di Tempus. Il programma pertanto è di vantaggio reciproco per tutti i paesi e gli istituti coinvolti. 4 Le strategie comuni sono un'innovazione del trattato di Amsterdam (articolo 13 del trattato sull'unione europea). Esse sono decise dal Consiglio europeo, su raccomandazione del Consiglio, in settori in cui gli Stati membri hanno importanti interessi. Ciascuna strategia specifica i propri obiettivi, la durata e le risorse che dovranno essere fornite dall'ue e dagli Stati membri. Il Consiglio procede alla loro attuazione adottando azioni comuni e posizioni comuni. La prima strategia comune, concernente la Russia, è stata adottata nel giugno Un'altra strategia comune è stata adottata nel dicembre 1999 per l'ucraina: 5 I PCA sono strumenti giuridici, basati sul rispetto dei principi democratici e dei diritti dell'uomo, e definiscono i rapporti politici, economici e commerciali fra l'ue e i paesi partner. Ciascun PCA è un trattato bilaterale decennale firmato e ratificato dall'ue e dal singolo Stato: Parte I Pagina 14

17 Dialogo Ad un più ampio livello, il programma Tempus mira a promuovere la comprensione e il ravvicinamento delle culture e dei popoli attraverso partenariati e il dialogo strutturato. Pari opportunità I potenziali candidati possono rilevare come il programma Tempus sia fermamente impegnato a realizzare il principio delle pari opportunità al fine di garantire che nessun gruppo di cittadini sia escluso dalle sue attività. Si chiede pertanto ai promotori dei progetti di prevedere il rispetto e la promozione delle pari opportunità per tutti i gruppi di cittadini. Parte I Pagina 15

18

Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS. Guida per i candidati. PARTE 2 Attività. Commissione europea

Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS. Guida per i candidati. PARTE 2 Attività. Commissione europea Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS Guida per i candidati PARTE 2 Attività Commissione europea Commissione europea Direzione generale Istruzione e cultura http://europa.eu.int/comm/dgs/education_culture

Dettagli

Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS. Guida per i candidati. PARTE 3 Priorità dei progetti comuni europei 2003-2004. Commissione europea

Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS. Guida per i candidati. PARTE 3 Priorità dei progetti comuni europei 2003-2004. Commissione europea Direzione generale Istruzione e cultura TEMPUS Guida per i candidati PARTE 3 Priorità dei progetti comuni europei 2003-2004 Commissione europea Commissione europea Direzione generale Istruzione e cultura

Dettagli

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA Un programma europeo per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile E lo strumento di attuazione del Libro Bianco sulla gioventù

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze

Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti fino al LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013

Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera nel

Dettagli

ERASMUS+ Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone

ERASMUS+ Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone 1 Erasmus da Rotterdam (1466-1536) Grande umanista olandese Insegnò in numerose università europee Acronimo per

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma a comunitario o per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale e le iniziative locali Opera nel campo dell

Dettagli

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile

Dettagli

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Firenze, 18 dicembre 2012 Prot. n. 127477 - Ai Presidi di Facoltà - Ai Direttori di Dipartimento e p.c. Ai Segretari Amministrativi

Dettagli

COSME 2014-2020. Fonte GUCE/GUUE L 347/33 del 20/12/2013. Ente Erogatore Commissione europea

COSME 2014-2020. Fonte GUCE/GUUE L 347/33 del 20/12/2013. Ente Erogatore Commissione europea COSME 2014-2020 Titolo Regolamento (UE) N. 1287/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell`11 dicembre 2013 che istituisce un programma per la competitività delle imprese e le piccole e le medie

Dettagli

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05 Tendenze nazionali nel Processo di Bologna Comunicato stampa In occasione della Conferenza dei Ministri dell'istruzione superiore di Bergen

Dettagli

Il Programma Erasmus+ Bruno Baglioni Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale - ISFOL

Il Programma Erasmus+ Bruno Baglioni Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale - ISFOL 3 Cambiare vita, aprire la mente. Opportunità di formazione, lavoro e mobilità per i giovani in Europa Bologna, 13 Novembre 2015 Il Programma Erasmus+ Bruno Baglioni Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 22.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 286/23 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA Invito a presentare proposte Programma Cultura (2007-2013) Implementazione del programma:

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE OFFERTA COMMERCIALE TISCALI BUSINESS SERVIZIO VOCE TISCALI AFFARI 2004 Tiscali Business Tiscali S.p.A. Loc. Sa Illetta S.S. 195 Km 2,300 09122 Cagliari Italy www.tiscalibusiness.it PAGE 1 OF 5 Il servizio

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE OFFERTA COMMERCIALE TISCALI BUSINESS SERVIZIO VOCE TISCALI AFFARI OPEN 2004 Tiscali Business Tiscali S.p.A. Loc. Sa Illetta S.S. 195 Km 2,300 09122 Cagliari Italy www.tiscalibusiness.it PAGE 1 OF 5 Il

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE OFFERTA COMMERCIALE TISCALI BUSINESS SERVIZIO VOCE TISCALI AFFARI TRAFFIC 2004 Tiscali Business Tiscali S.p.A. Loc. Sa Illetta S.S. 195 Km 2,300 09122 Cagliari Italy www.tiscalibusiness.it PAGE 1 OF 5

Dettagli

LISTA REFERENTI-PAESE PER LE BORSE DI STUDIO A STUDENTI STRANIERI & IRE. Aggiornamento del 4 giugno 2012

LISTA REFERENTI-PAESE PER LE BORSE DI STUDIO A STUDENTI STRANIERI & IRE. Aggiornamento del 4 giugno 2012 LISTA REFERENTI-PAESE PER LE BORSE DI STUDIO A STUDENTI STRANIERI & IRE. Aggiornamento del 4 giugno 2012 Uff. VII, DGSP, M.A.E. - Roma Tel. 06 3691 + Int. personale - Fax 06 3691 3790 dgsp7@esteri.it N.B.

Dettagli

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed SPIN - Roma, 13 giugno 2005 Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed Renzo Vanetti, Amministratore Delegato 2 Lisbona/Barcellona: lo stesso concetto di cooperazione Lisbona

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 il caffè Direzione Dipartimento Promozione NOTA INTRODUTTIVA Le elaborazioni statistiche si propongono di fornire al Lettore uno strumento per

Dettagli

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto)

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) V 1.0 FASTWEB Business Unit Executive Strettamente confidenziale 1. Convenzione Fonia Amavet La presente offerta FONIA è valida per le sole Aziende Business

Dettagli

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online INFO ITALIA Il presente listino è valido dal Marzo 0. Le tariffe indicate si intendono al netto d IVA e inclusivi dei diritti di segreteria

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

FONIA + ADSL FLAT da 1 a 4 linee PIANI A CONSUMO da 1 a 4 linee

FONIA + ADSL FLAT da 1 a 4 linee PIANI A CONSUMO da 1 a 4 linee FONIA + ADSL FLAT da 1 a 4 linee PIANI A CONSUMO da 1 a 4 linee *NOVITA AREA 1 ITZ FISSI: Andorra, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Germania, Francia, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Monaco,

Dettagli

CARTA GIOVANI EUROPEA

CARTA GIOVANI EUROPEA CARTA GIOVANI EUROPEA 2011 CHE COS E? una tessera personale e nominativa rilasciata dall Associazione di promozione sociale Carta Giovani, fondata nel 1991 - unico membro italiano della EYCA - European

Dettagli

Strumento per il dialogo Euromed e scambio delle migliori pratiche

Strumento per il dialogo Euromed e scambio delle migliori pratiche 2015/S 040-067755 Strumento per il dialogo Euromed e scambio delle migliori pratiche Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione partner mediterranei Algeria, Egitto, Giordania, Israele,

Dettagli

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi.

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi. Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi. È il momento di aggiornare il tuo sistema di navigazione Audi. Gamma A7 Sportback. Ciclo combinato: consumo di carburante (l/100 km): 5,1-8,2; emissioni

Dettagli

IL PROCESSO DI BOLOGNA

IL PROCESSO DI BOLOGNA IL PROCESSO DI BOLOGNA Il Processo di Bologna è un processo di riforma a carattere europeo che si propone di realizzare lo Spazio Europeo dell'istruzione Superiore. Vi partecipano al momento 47 paesi europei

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 Scambi giovanili, iniziative giovani e progetti giovani e democrazia AZIONE 1. Bari, 5 giugno 2012

Gioventù in Azione 2007-2013 Scambi giovanili, iniziative giovani e progetti giovani e democrazia AZIONE 1. Bari, 5 giugno 2012 Gioventù in Azione 2007-2013 Scambi giovanili, iniziative giovani e progetti giovani e democrazia AZIONE 1 Bari, 5 giugno 2012 Contesto di riferimento Programma GiA, obiettivi, azioni, priorità GIA: 5

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 2323

Università degli Studi di Perugia DR n. 2323 Università degli Studi di Perugia DR n. 2323 Il Rettore Oggetto: Avviso di selezione per l attribuzione di n. 30 contributi di mobilità per attività di Training (Staff mobility for training) Programma

Dettagli

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014.

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014. Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php Dati di maggio 2014. Questo articolo presenta gli sviluppi che hanno avuto

Dettagli

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Il Programma Erasmus+ permette di vivere esperienze culturali all'estero, di conoscere nuovi sistemi di istruzione superiore e di incontrare giovani di altri

Dettagli

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI Al servizio di gente unica Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-: : i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI EUROPA PER I CITTADINI 2014- Obiettivo generale:

Dettagli

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE IL BREVETTO 1 TIPOLOGIE BREVETTO PER: Invenzione industriale Modello ornamentale Modello utilità 2 DURATA DEI BREVETTI PER: INVENZIONE INDUSTRIALE 20 ANNI MODELLO ORNAMENTALE

Dettagli

Bando Erasmus + per l assegnazione di borse per la mobilità degli studenti ai fini di studio - A.A. 2015-2016 I - INFORMAZIONI GENERALI

Bando Erasmus + per l assegnazione di borse per la mobilità degli studenti ai fini di studio - A.A. 2015-2016 I - INFORMAZIONI GENERALI Bando Erasmus + per l assegnazione di borse per la mobilità degli studenti ai fini di studio - A.A. 2015-2016 I - INFORMAZIONI GENERALI Articolo 1 Finalità È indetta una selezione per l assegnazione di

Dettagli

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali Le Convenzioni Internazionali Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali La normativa internazionale in materia di sicurezza sociale Regolamenti comunitari Accordi e Convenzioni Bilaterali

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS PLUS. Le opportunità per gli enti locali

IL PROGRAMMA ERASMUS PLUS. Le opportunità per gli enti locali IL PROGRAMMA ERASMUS PLUS Le opportunità per gli enti locali Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo Grundtvig Trasversale Jean Monnet PROGRAMMI

Dettagli

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille I documenti devono essere: 1) Legalizzati (o apostillati) 2) Scritti o tradotti in lingua italiana 3) Non contrari a norme imperative o di ordine pubblico I documenti e gli atti dello stato civile formati

Dettagli

2. Iniziative comunitarie per agevolare l accesso ai finanziamenti - BERS. BANCA EUROPEA per la RICOSTRUZIONE e lo SVILUPPO

2. Iniziative comunitarie per agevolare l accesso ai finanziamenti - BERS. BANCA EUROPEA per la RICOSTRUZIONE e lo SVILUPPO BANCA EUROPEA per la RICOSTRUZIONE e lo SVILUPPO P R E M E S S A La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo è stata creata nel 1991. Con sede a Londra, la BERS è un istituzione internazionale

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

Obiettivi. Priorità permanenti. Priorità annuali 2011

Obiettivi. Priorità permanenti. Priorità annuali 2011 Gioventù in Azione 2007-20132013 INIZIATIVE GIOVANI Agenzia Nazionale per i Giovani Priorità ed obiettivi del programma Obiettivi Cittadinanza attiva Solidarietà e tolleranza tra i giovani Comprensione

Dettagli

La Carta sociale in breve

La Carta sociale in breve La Carta sociale in breve La Carta sociale europea Un trattato del Consiglio d Europa che protegge i diritti dell uomo 5 La Carta sociale europea (qui di seguito denominata «la Carta») sancisce dei diritti

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 345. Il Rettore

Università degli Studi di Perugia DR n. 345. Il Rettore Università degli Studi di Perugia DR n. 345 Il Rettore Oggetto: Avviso di selezione per l attribuzione di n. 10 contributi di mobilità per docenza (Staff mobility for teaching) Programma Erasmus+ A.A.

Dettagli

DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO. Gioventù Azione 2007-2013

DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO. Gioventù Azione 2007-2013 DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO Gioventù in Azione 2007-2013 GIOVENTU IN AZIONE 2007 2007-20132013 è un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 anni promuove la mobilità

Dettagli

MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16

MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16 Bando pubblicato ai sensi del D.R. n. 13 del 04/02/2016 MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16 E indetta, per l anno accademico 2015/2016, una

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai casi di sottrazione internazionale di minori Anno 2012 Roma, 24 gennaio 2013 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE

TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE ALLEGATO n. 1 TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE Il personale docente e ATA (limitatamente a direttori dei servizi generali e amministrativi e assistenti amministrativi) può partecipare alle prove

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

CONVENZIONE REPlat Listino 2011

CONVENZIONE REPlat Listino 2011 CONVENZIONE REPlat 01. VISURE IMMOBILIARI VISURE IPOTECARIE TOTALE - 15% Visura Ipotecaria Light 26,00 22,10 Visura Ipotecaria Strong 48,00 40,80 Elenco Formalità 18,00 15,30 Visura Ipotecaria per Immobile

Dettagli

Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato

Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Lucca, 25 febbraio 2012 Anno Europeo del Volontariato Volontariato: Libera scelta Libera

Dettagli

Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo

Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo Albo di Istituto Sito istituzionale Accademia Oggetto: Bando Erasmus+ Mobilità del personale per docenza o per formazione

Dettagli

PROGRAMMA GIOVENTU IN AZIONE 2007-2013

PROGRAMMA GIOVENTU IN AZIONE 2007-2013 1 PROGRAMMA GIOVENTU IN AZIONE 2007-2013 Gioventù in Azione è il programma istituito dall Unione Europea appositamente per i giovani: l obiettivo è di infondere nei giovani europei un senso di cittadinanza

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE RELATIVO ALLA MOBILITA FOR TRAINEESHIP, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ERASMUS +, PER L A.A. 2015/2016

BANDO DI SELEZIONE RELATIVO ALLA MOBILITA FOR TRAINEESHIP, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ERASMUS +, PER L A.A. 2015/2016 BANDO DI SELEZIONE RELATIVO ALLA MOBILITA FOR TRAINEESHIP, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ERASMUS +, PER L A.A. 2015/2016 Il Parlamento Europeo, con il Regolamento n. 1288/2013, ha istituito il Programma Erasmus+

Dettagli

Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR)

Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) Traduzione 1 Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) 0.741.621 Conchiuso a Ginevra, il 30 settembre 1957 Approvato dall Assemblea federale il 4 dicembre

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO RAPPORTO SULLA MOBILITA ERASMUS NELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO Aggiornato al 04/06/2014 In questo rapporto sono descritte le modalità di attivazione e gestione del programma Erasmus presso l Università

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari

Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari COUHCI1. OF tub-lpi CONSEll D t LTUPOf t Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari Londra, 7 giugno 1968 Traduzione ufficiale della

Dettagli

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 Prot.9707/a47 del 10.09.2015 Bologna, 10 settembre 2015 BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 SCADENZA: 7 ottobre 2015 - Visto il Regolamento didattico che regola le

Dettagli

CAPITOLO 4 IL PROCESSO DI BOLOGNA

CAPITOLO 4 IL PROCESSO DI BOLOGNA CAPITOLO 4 IL PROCESSO DI BOLOGNA Che cosa si indica con il termine Processo di Bologna? Il termine Processo di Bologna indica quel movimento di riforme iniziato nel giugno del 1999 a Bologna, dove i ministri

Dettagli

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE Pubblicato il Bando per la presentazione di proposte relativo al Programma Socrates a sostegno del settore dell'istruzione Obiettivi

Dettagli

Turchia CENNI FISCALI

Turchia CENNI FISCALI Turchia CENNI FISCALI I dati contenuti nel presente documento sono a puro titolo informativo e potrebbero variare a seconda della specificità dei casi. Per ottenere informazioni più dettagliate si prega

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

La C arta sociale in breve

La C arta sociale in breve LaCarta in breve sociale La Carta sociale europea Diritti umani, insieme, tutti i giorni La Carta sociale europea (qui di seguito denominata «la Carta») è un trattato del Consiglio d Europa che enuncia

Dettagli

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro 1 Preventivo Stampa CD Ricordiamo che i prezzi sotto riportati NON comprendono Iva e spese di trasporto. Per maggiori informazioni scrivi una mail al nostro indirizzo : retricaudio@gmail.com, un nostro

Dettagli

Informazioni sul prodotto

Informazioni sul prodotto Informazioni sul prodotto 04/2015, 2.0 Aftersales/Accessori/Infotrattenimento e comunicazione/aggiornamento Navigazione PI: SZ_047_04_15 Accessori Original BMW Aggiornamento BMW NEWS: Aggiornamento Descrizione

Dettagli

Erasmus per giovani imprenditori

Erasmus per giovani imprenditori Erasmus per giovani imprenditori Il nuovo Programma di scambio Europeo É un programma di scambio che offre agli aspiranti imprenditori la possibilità di lavorare a fianco di un imprenditore esperto nel

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA I CONFERENZA NAZIONALE SULL ALCOL Più salute meno rischi Costruire alleanze per il benessere e la sicurezza SCHEDA ALCOL: L ATTIVITA

Dettagli

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro Idem proveniente da libretto Europa 306 Seguito emissioni 2005 Cipro turca danimarca

Dettagli

Verbum PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 BORSE DI MOBILITÀ STUDENTI PER TIROCINIO A.A. 2014/2015 IL DIRETTORE

Verbum PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 BORSE DI MOBILITÀ STUDENTI PER TIROCINIO A.A. 2014/2015 IL DIRETTORE PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 BORSE DI MOBILITÀ STUDENTI PER TIROCINIO A.A. 2014/2015 IL DIRETTORE VISTE le leggi sull istruzione universitaria e in particolare la legge 30 Dicembre 2010 n. 240, che prevede il

Dettagli

5. ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA STUDENTI, DOCENTI E STAFF TRAINING (OM) 5.1 Scopo e ammissibilità delle attività OM pag. 24

5. ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA STUDENTI, DOCENTI E STAFF TRAINING (OM) 5.1 Scopo e ammissibilità delle attività OM pag. 24 ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del Candidato INDICE

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Infoday Erasmus+ VET: un opportunità di mobilità transnazionale per i giovani Verona, 27 Novembre 2015

Cambiare vita, aprire la mente. Infoday Erasmus+ VET: un opportunità di mobilità transnazionale per i giovani Verona, 27 Novembre 2015 3 Cambiare vita, aprire la mente. Infoday Erasmus+ VET: un opportunità di mobilità transnazionale per i giovani Verona, 27 Novembre 2015 Bruno Baglioni Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione

Dettagli

Campagna TRADE IN Storwize V3700

Campagna TRADE IN Storwize V3700 Campagna TRADE IN Storwize V3700 Termini e condizioni del Programma di permuta storage Lenovo V3700 I Rivenditori Lenovo qualificati possono ricevere un premio nel caso in cui un cliente finale acquisti

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 l olio di oliva marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare

Dettagli

RESOCONTO 35 COMITATO IPA (Bruxelles, 5 dicembre 2012).

RESOCONTO 35 COMITATO IPA (Bruxelles, 5 dicembre 2012). Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA COMMERCIALE INTERNAZIONALE Divisione VI Europa e Mediterraneo RESOCONTO 35 COMITATO

Dettagli

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009 8. Turismo Nel 2009 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi a 4 stelle costituiscono il 40,0% degli esercizi con una dotazione di posti letto pari al 59,4% del totale. La permanenza media del

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 il caffè marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare Tel.:

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 28.10.2014 C 382/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVO A PRESENTARE PROPOSTE EACEA/31/2014 Programma Erasmus+, azione chiave 3: sostegno alle riforme delle politiche Cooperazione

Dettagli

ALLEGATO III REGOLE FINANZIARIE E CONTRATTUALI

ALLEGATO III REGOLE FINANZIARIE E CONTRATTUALI ALLEGATO III REGOLE FINANZIARIE E CONTRATTUALI I. INTRODUZIONE Il presente Allegato integra le regole relative all uso del contributo nell ambito delle differenti categorie di spesa applicabile al Progetto

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 1470

Università degli Studi di Perugia DR n. 1470 Università degli Studi di Perugia DR n. 1470 Il Rettore Oggetto: Avviso di selezione per l attribuzione di n. 36 contributi di mobilità per attività di formazione (Staff Mobility for Training) Programma

Dettagli

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015.

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche Circolare n. 28 Roma, 6 febbraio 2015 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali

Dettagli

UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDA DI REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DI UN MARCHIO NAZIONALE

UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDA DI REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DI UN MARCHIO NAZIONALE UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDA DI REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DI UN MARCHIO NAZIONALE Chi intende ottenere il deposito internazionale di un marchio nazionale deve presentare

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus+? L'Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall Unione

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto

Dettagli

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT Introduzione Avvertenza preliminare: Il documento che segue è stato redatto dai servizi della direzione

Dettagli

Conservatorio di Musica G. Verdi di Como BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA DEL PERSONALE DOCENTE E AMMINISTRATIVO

Conservatorio di Musica G. Verdi di Como BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA DEL PERSONALE DOCENTE E AMMINISTRATIVO Prot. n. 291c23b del 27.01.2015 Conservatorio di Musica G. Verdi di Como ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA DEL PERSONALE DOCENTE E AMMINISTRATIVO premessa PROGRAMMA

Dettagli

Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento?

Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento? Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento? Rispondo in qualità di : % Consumatore 41 ( 31.1%) Organizzazione rappresentativa 30 ( 22.7%) Impresa 26 ( 19.7%) Organismo pubblico nazionale/regionale

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS+ (2014/2020) BANDO BORSE PER LA MOBILITA STUDIO A.A. 2015-2016. Scadenza: 20 APRILE 2015

PROGRAMMA ERASMUS+ (2014/2020) BANDO BORSE PER LA MOBILITA STUDIO A.A. 2015-2016. Scadenza: 20 APRILE 2015 Prot.n. 15 /2015 PROGRAMMA ERASMUS+ (2014/2020) BANDO BORSE PER LA MOBILITA STUDIO A.A. 2015-2016 Scadenza: 20 APRILE 2015 Informazioni generali Il Programma Erasmus + (Erasmus plus) 2014-2020 è un programma

Dettagli

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016 DIPARTIMENTO DI STUDI PER L ECONOMIA E L IMPRESA IL DIRETTORE Via E. Perrone, 18 28100 Novara NO Tel. 0321 375 521- Fax 0321 375 512 direttore.disei@unipmn.it Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa

Dettagli

Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità

Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità COMMISSIONE EUROPEA COMUNICATO STAMPA Strasburgo/Bruxelles, 19 novembre 2013 Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità Erasmus+,

Dettagli

ERASMUS+ Bando per Borse di Mobilità. da realizzare durante l'anno accademico 2015/2016. Mobilità degli Studenti per Studio e per Tirocinio

ERASMUS+ Bando per Borse di Mobilità. da realizzare durante l'anno accademico 2015/2016. Mobilità degli Studenti per Studio e per Tirocinio ERASMUS+ Bando per Borse di Mobilità da realizzare durante l'anno accademico 2015/2016 Mobilità degli Studenti per Studio e per Tirocinio Scadenza per la presentazione delle domande: 2 gennaio 2015 Mobilità

Dettagli

Sito ufficiale Italiano della Campagna di Informazione sul Processo di Bologna www.processodibologna.it

Sito ufficiale Italiano della Campagna di Informazione sul Processo di Bologna www.processodibologna.it LINK Sito ufficiale del Processo di Bologna 2007-2009: www.bologna2009benelux.org Sito ufficiale Italiano della Campagna di Informazione sul Processo di Bologna www.processodibologna.it Portale sul riconoscimento

Dettagli

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi Prezzi per servizi di telefonia tradizionale Listino prezzi Canoni (inclusi tutti i servizi di linea richiesti) per linee in ULL Tipologia linea Costo al mese IVA Linea RTG (singolo canale fonico bidirezionale

Dettagli

I L R E T T O R E. l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020;

I L R E T T O R E. l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020; U.R.I. I L R E T T O R E VISTE VISTA VISTI VISTA RITENUTO le linee guida del programma comunitario ERASMUS+; l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020;

Dettagli

1 gennaio 2012: il nuovo regime di tassazione delle rendite finanziarie e le implicazioni per i prodotti di risparmio gestito

1 gennaio 2012: il nuovo regime di tassazione delle rendite finanziarie e le implicazioni per i prodotti di risparmio gestito Q&A 1 gennaio 2012: il nuovo regime di tassazione delle rendite finanziarie e le implicazioni per i prodotti di risparmio gestito Dicembre 2011 La nuova normativa Il prossimo 1 gennaio 2012 entreranno

Dettagli

Convenzione europea sull equivalenza dei periodi di studi universitari

Convenzione europea sull equivalenza dei periodi di studi universitari Traduzione 1 Convenzione europea sull equivalenza dei periodi di studi universitari 0.414.31 Conclusa a Parigi il 15 dicembre 1956 Approvata dall Assemblea federale il 6 marzo 1991 2 Istrumento di ratificazione

Dettagli

Cesit. Rapporto AMEST (Analisi del MErcato dei Sistemi Tranviari)

Cesit. Rapporto AMEST (Analisi del MErcato dei Sistemi Tranviari) Cesit Rapporto AMEST (Analisi del MErcato dei Sistemi Tranviari) PREMESSA L indagine AMEST (Analisi di MErcato dei Sistemi Tranviari) ha per oggetto l analisi e la valutazione del mercato attuale e potenziale

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA BANDO ERASMUS + MOBILITA PER STUDIO ANNO ACCADEMICO 2014/15 INFORMAZIONI GENERALI La Struttura di Staff Scambi Didattici Internazionali per Docenti e Studenti Italiani dell

Dettagli

Seminario formativo 25-26 Febbraio 2014. la mobilità dei giovani per l apprendimento

Seminario formativo 25-26 Febbraio 2014. la mobilità dei giovani per l apprendimento Seminario formativo 25-26 Febbraio 2014 la mobilità dei giovani per l apprendimento Programma della mattinata! KA1- CAPITOLO YOUTH 1. OBIETTIVI GENERALI, CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE E REQUISITI 2. LE SINGOLE

Dettagli

INDICE. COGEN CE-ASEAN Fase III INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PROGETTI DIMOSTRATIVI SU SCALA REALE 2

INDICE. COGEN CE-ASEAN Fase III INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PROGETTI DIMOSTRATIVI SU SCALA REALE 2 INDICE COGEN CE-ASEAN Fase III INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PROGETTI DIMOSTRATIVI SU SCALA REALE 2 ASEAN-UE (AUNP) INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER IL PROGRAMMA DI RETI UNIVERSITARIE 4 DAPHNE 2000-2003

Dettagli