ETUC. Obiettivi. Influenzando il processo decisionale europeo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ETUC. Obiettivi. Influenzando il processo decisionale europeo"

Transcript

1 Obiettivi L ETUC nasce per parlare a nome degli interessi comuni degli operai, a un livello europeo. Il suo obiettivo primario è quello di promuovere il modello sociale europeo e di lavorare per lo sviluppo di un Europa unita offrendo un ambiente pacifico e stabile dove gli operai e le loro famiglie possono godere pieni diritti umani e civili e alti tenori di vita. Influenzando il processo decisionale europeo L ETUC è a favore di un UE con una forte dimensione sociale ed una bilanciata struttura macroeconomica che prende in considerazione i bisogni e le aspirazioni degli abitanti. Per questa ragione è coinvolto nel processo delle politiche sociali ed economiche e lavora con tutte le istituzioni dell UE: la Presidenza, il Consiglio, la Commissione ed il Parlamento. Il Dialogo Sociale Europeo L ETUC negozia con i datori di lavoro al livello europeo attraverso il Dialogo Sociale Europeo. Seguendo il riconoscimento formale dell UE del diritto dei Partner Sociali per negoziare accordi a un livello europeo, l ETUC ha firmato 3 accordi con i datori di lavoro europei, che sono stati ratificati dal Consiglio dei Ministri e implementati come direttive sul congedo parentale (1996), il lavoro a orario ridotto (1997), ed i contratti a termine fisso (1999). I sindacati e gli stessi datori di lavoro stanno implementando ulteriori accordi sul piano europeo in base al sistema del dialogo sociale autonomo, trattando così le condizioni per i teleworkers (2002), l educazione permanente e lo stress causato da lavoro (2004).

2 Il lavoro del sindacato Per sostenere i suoi reclami, l ETUC può rivolgersi ai suoi filiali per prendere misure. Ha coordinato grandi campagne per conseguire l inclusione di nuovi provvedimenti sull impiego nel trattato dell UE, mobilitare i votanti per le elezioni europee e per rafforzare lo statuto europeo dei diritti fondamentali ed il trattato costituzionale. Processi di lavoro democratici L ETUC decide su tutte le politiche attraverso una struttura democratica di rappresentanti eletti. Il Congresso è l ente responsabile del processo politico. S incontra ogni 4 anni, ed elegge anche il Segretario Generale. Il Comitato Esecutivo ed il Comitato Direttivo sono responsabili dell implementazione di politiche tra i congressi, mentre il segretariato in Bruxelles dirige le attività giornaliere dell ETUC. Struttura Il Congresso: Il Congresso è l autorità suprema dell ETUC. S incontra ogni 4 anni, (ultima riunione Praga nel 2003). È composto da delegati dalle organizzazioni affiliate in proporzione alla loro appartenenza. Il Congresso elegge i membri del Comitato Esecutivo, il Presidente, il Segretario Generale ed i due Deputati Segretari Generali. Il Comitato Esecutivo: Il Comitato Esecutivo s incontra 4 volte all anno ed è composto da rappresentanti dalle organizzazioni affiliate in proporzione alla loro appartenenza. Se necessario, le decisioni possono essere prese in una votazione con una maggioranza di due-terzi. È il Comitato Esecutivo che decide sul mandato e la

3 composizione delle delegazioni per i negoziati con le organizzazioni europee dei datori di lavoro nel dialogo sociale europeo, e che valuta i risultati. Il Comitato Direttivo: Il Comitato Direttivo è un ente più piccolo, che segue le decisioni del Comitato Esecutivo. S incontra 8 volte all anno ed è composto di 21 membri eletti dal Comitato Esecutivo. Il Segretariato: Il Segretariato dirige le attività giornaliere dell ETUC e si occupa delle relazioni con le istituzioni europee e le organizzazioni dei datori di lavoro, pianifica e raccomanda azioni sindacali ed è responsabile del funzionamento interno dell ETUC. È composto come segue: John Monks Segretario Generale; Maria Helena Andrè Deputata Segretaria Generale; Reiner Hoffmann Deputato Segretario Generale; Walter Cerfeda Segretario Confederale; Joël Decaillon Segretario Confederale; Josef Niemiec Segretario Confederale; Catelene Passchier Segretaria Confederale. I Membri Attualmente l ETUC comprende 76 organizzazioni membri, da un totale di 34 paesi nell Europa Occidentale, Centrale, ed Orientale, e 11 federazioni industriali. Tutto sommato, l ETUC rappresenta l interesse di 60 milioni di sindacalisti al livello europeo. Confederazioni Sindacali Nazionali (76) AUSTRIA - OGB (Österreichischer Gewerkschaftsbund ) Federazione Sindacale Austriaca.

4 BELGIO - ABVV / FGTB (Algemeen Belgisch Vakverbond / Fédération Générale du Travail de Belgique ) Federazione Generale Belga del Lavoro. ACV / CSC (Algemeen Christelijk Vakverbond / Confédération des Syndicats Chrétiens ) Confederazione dei Sindacati Cristiani. CGSLB (Centrale Générale des Syndicats Libéraux de Belgique ) Confederazione Generale dei Sindacati Liberali del Belgio. BULGARIA - CITUB Confederazione dei Sindacati Indipendente della Bulgaria. PODKREPA Confederazione del lavoro CROAZIA - SSSH / UATUC (Saveza Samotalnih Sindicata Hrvatske ) Sindacato dei Sindacati Autonomi della Croazia. CIPRO - SEK (Synomospondia Ergaton Kyprou ) Confederazione degli Operai Ciprioti. TURK-SEN (Kibris Türk Isci Sendikalari Federasyonu ) Federzione Sindacale degli Operai Turchi. REP. CEKA - CMK OS Czech Confederazione Morava dei Sindacati. DANIMARKA - AC (Akademikernes Centralorganisation ) Confederazione Danese di Associazioni Professionali. FTF (Funktionærernes og Tjenestemændenes Fællesråd) Confederazione degli Operai Stipendiati e degli Impiegati Statali. LO-DK (Landesorganisationen i Danmark) Confederazione Danese dei Sindacati. ESTONIA - EAKL (Eesti Ametiühingute Keskliit) Associazione dei Sindacati Estoni TALO (Teenistujate Ametiliitude Organisatsioon) Associazione dei Sindacati Estoni. FINLANDIA - AKAVA Confederazione dei sindacati per i professionisti Accademici in Finlandia

5 SAK (Suomen Ammattiliittojen Keskusjärjestö) Organizzazione Centrale dei Sindacati Finlandesi. STTK (Toimihenkilökeskusjärjestöry) Confederazione Finlandese di Operai Stipendiati. FRANCIA - CFDT (Confédération Française Démocratique du Travai) Confederazione Democratica Francese del Lavoro. CFTC (Confédération Française des Travailleurs Chrétiens) Confederazione Francese di Operai Cristiani. CGT (Confédération Générale du Travail) Confederazione Generale del Lavoro. FO (Confédération Générale du Travail - Force Ouvrière) Confederazione Generale del Lavoro-Potere degli Operai. UNSA (Union Nationale des Syndicats Autonomes) Sindacato Nazionale dei Sindacati Autonomi. GERMANIA - DGB (Deutscher Gewerkschaftsbund Bundesvorstand) Confederazione Tedesca dei Sindacati. GRECIA - ADEDY (Anotati Diikisis Enoseon Dimosion Ypallilon) Confederazione dei sindacati degli impiegati statali greci. GSEE (Geniki Synomospondia Ergaton Ellados) Confederazione Generale Greca del Lavoro. UNGERIA - ASzSz Confederazione dei sindacati autonomi. LIGA Lega Democratica dei Sindacati Indipendenti. MOSz Federazione Generale dei Consigli degli Operai. MSzOSz Confederazione Nazionale dei Sindacati dell Ungheria. SZEF (Szakszervezetek Egyuttmukodesi Foruma)Foro per la Cooperazione dei Sindacati. ÉSZT (Értelmiségi Szakszervezeti Tömörülés) Confederazione dei Sindacati dei Professionisti.

6 ISLANDA - ASI I(Althydusamband Islands) Confederazione Islandese del Lavoro. BSRB (Bandalag Starfsmanna Rikis of Baeja)Confederazione degli Operai Statali e Municipali IRLANDA - ICTU Congresso Irlandese dei Sindacati. ITALIA - CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro. CISL Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori. UIL Unione Italiana del Lavoro. LETTONIA - LBAS (Latvijas Brivo Arodbiedrìbu Savieníba) Sindacto dei Sindacati Indipendenti in Lettonia. LIECHTENSTEIN LANV (Liechtensteinischer ArbeitnehmerInnenverband) Federazione degli Operai in Liechtenstein. LITUANIA - LDF (Lietuvos Darbo Federacija) Federazione del Lavoro In Lituania. LPSK / LTUC (Lietuvos Profesiniu Sajungu Konfederacija) Confederazione Sindacale in Lituania LPSS (LDS) (Lietuvos Darbiniku Sajunga) Sindacato "Solidarumas" in Lituania LUSSEMBURGO - CGT-L (Confédération Générale du Travail de Luxembourg) Confederazione Generale del Lavoro in Lussemburgo. LCGB (Lëtzebuerger Chrëschtleche Gewerkschafts-Bond) Confederazione Sindacale Cristiano in Lussemburgo MALTA - CMTU Confederazione dei sindacati maltesi. GWU Sindacato Generale Lavoratori. OLANDA CNV (Christelijk Nationaal Vakverbond) Federazione Nazionale dei Sindacati Cristiani.

7 FNV (Federatie Nederlandse Vakbeweging) Confederazione Sindacale Olandese. MHP (Vakcentrale voor middengroepen en hoger personeel) Federazione Sindacale per il ceto medio e gli operai di livello più elevato. NORVEGIA - LO-N (Landsorganisasjonen i Norge) Confederazione Norvegese dei Sindacati. YS (Yrkesorganisasjonenes Sentralforbund)Confederazione dei Sindacati Professionali. POLONIA - NSZZ Solidarnosc (Niezalezny Samorzadny Zwiazek Zawodowy "Solidarnosc") Sindacato Indipendente e Autonomo "Solidarnosc" PORTOGALLO -CGTP-IN (Confederação Geral dos Trabalhadores Portugueses) Confederazione Generale degli Operai Portoghesi. UGT-P (União Geral de Trabalhadores) Sindacato Generale degli Operai Portogallo. ROMANIA - BNS Sindacati nazionali. CARTEL ALFA (Confederatia Nationalã Sindicalã) Confederazione Nazionale dei Sindacati Cartel ALFA CNSLR-Fratia Confederazione nazionale dei sindacati liberi in Romania - FRATIA CSDR Confederazione dei Sindacati Democratici. SAN MARINO CDLS Confederazione Democratica dei Lavoratori Sammarinesi. CSdL Confederazione Sammarinese del Lavoro. SLOVACCHIA - KOZ SR Confederazione dei Sindacati della Repubblica Slovacca

8 SLOVENIA - ZSSS (Zveza Svobodnih Sindikatov Slovenije) Associazione Slovena degli Operai Baschi. SPAGNA - CC.OO (Confederación Sindical de Comisiones Obreras) Confederazione Sindacale delle Commissioni degli Operai. STV-ELA (Solidaridad de Trabajadores Vascos Eusko Langileen Alkartasuna) Sindacato degli Operai Baschi. UGT-E (Union General de Trabajadores) Sindacato Generale degli Operai Spagna SVEZiA - LO-S (Landsorganisationen i Sverige) Confederazione del Sindacato Svedese. SACO (Sveriges Akademikers Centralorganisation) Confederazione Svedese delle Associazioni Professionali. TCO (Tjänstemännens Centralorganisation) Confederazione Svedese degli Operai Professionali. SVIZZERA CNG (Confédération des Syndicats Chrétiens de Suisse Christlichnationaler Gewerkschaftsbund der Schweiz) Confederazione Svizzera dei Sindacati Cristiani. SGB (Schweizerischer Gewerkschaftsbund/Union Syndicale Suisse/Unione Sindacale Svizzera) Federazione Svizzera dei Sindacati. TURCHIA - DISK (Türkiye Devrimci Isci Senikalari Konfederasyonu) Confederazione dei Sindacati Progressivi in Turchia. HAK-IS (Türkiye Hak Isçi Sendikalari Konfederasyounu)Confederazione dei Sindacati Turchi. KESK (Kamu Emekçileri Sendikalari Konfederasyonu Servants) Confederazione dei Sindacati degli Impiegati Pubblici. TURK-IS (Türkiye Isci Sendikalari Konfederasyonu) Confederazione dei sindacati turchi. REGNO UNITO - TUC Congresso dei Sindacati.

9 Organizazzioni Osservatrici (2) MACEDONIA - SSM Federazione dei Sindacati in Macedonia SERBIA - NEZAVISNOST (Ujedinjeni Granski Sindikati Nezavisnost ) Confederzione Sindacale Indipendenza Federazioni Industriali Europee (11) EEA Alleanza Europea dell Intrattenimento EFBWW / FETB Federazione Europea dei Lavoratori Edili e dei Falegnami EFFAT Federazione Europea dei Sindacati dell Alimentazione e l Agricoltura e del Turismo EFJ / FEJ Federazione Europea dei Giornalisti EMCEF Federazione Europea dei Minatori, degli Operai nel Settore Chimico e quello dell Energia EMF / FEM Federazione Europea degli Operai Metallurgici EPSU Federazione Europea dei Sindacti addetti ai Servizzi Pubblici ETF Federazione Europea degli Operai Impiegati nel Settore dei Trasporti ETUCE / CSEE Comitato Sindacale Europeo per l Educazione ETUF-TCL / FSE THC Federazione Sindacale Europea Tessuti e Cuoio UNI-EUROPA Network Internazionale dei Sindacati Istituzioni L ETUC ha dato vita a 3 istituti specializzati ed un agenzia per sostenere il suo lavoro nelle aree come la ricerca sociale (ETUI), istruzione nel campo sindacale (ETUCO), salute e sicurtà sul posto di lavoro (TUTB), e promuovere una dimensione sociale europea in tutto il mondo (SDA) Questi enti lavorano indipendentemente, ma in stretta cooperazione con l ETUC. I centri di documentazione ETUI e TUTB hanno sviluppato un data base comune delle risorse europee riguardo all informazione sul

10 lavoro: Labourline con più di 30,000 riferimenti a documenti riguardo alle relazioni industriali (ETUI Labourline) e questioni di salute e sicurtà (TUTB Labourline). Il sito web ETUCO offre una vasta gamma di materiali per l educazione e l istruzione del sindacato, molti pronti per essere scaricati in lingue diverse da internet. L Agenzia di Sviluppo Sociale (SDA) è un organizzazione non a scopo di profitto, nata nel maggio del 2004 e sostenuta dall ETUC. Mira a promuoverre una dimensione sociale europea in un contesto globale. SDA lavora per estendere il dialogo sociale internazionale, esegue progetti specifici su questioni sociali e facilita lo scambio di conoscenze ed esperienze e fa raccomandazioni ai Consigli di Lavoro Europei e i rappresentanti nelle aziende europee. Lo SDA gestisce anche ETUC Infopoint, una risorsa dell ETUC, che fornisce informazioni e rappresenta uno dei suoi progetti primari. La Strategia di Lisbona Nel Marzo del 2000, alla riunione del Consiglio Europeo a Lisbona, Portogallo, l UE stabilisce un nuovo scopo strategico per il prossimo decennio: diventare il corpo economico più intelligente, competitivo e dinamico nel mondo, capace di sostenere una crescita economica con più e migliori impieghi e maggiore coesione sociale. Quest impresa fino al 2010 è conosciuta come la Strategia di Lisbona. L ETUC ha sempre sostenuto la Strategia, ma crede che non sia raggiungendo i suoi obiettivi, perché gli obiettivi sociali ed ambientali essenziali si stanno sacrificando a causa di esigenze economiche a breve termine. Ogni primavera, l ETUC prende parte al vertice sociale tripartito dell UE per riesaminare il progresso. Le Politiche Sociali La Commissione Europea ha il dovere statutario di consultare i partner sociali rigurdo alla legislazione sociale e l obiettivo dell ETUC è di difendere e migliorare il Modello

11 Sociale, combinando una sostenibile crescita economica al continuo miglioramento del tenore di vita e delle condizioni di lavoro. Questo implica abbastanza posti di lavoro, impieghi di buona qualità, ugualianza per quello che riguarda le opportunità di lavoro, protezione sociale per tutti, inclusione sociale e il coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni che li riguradano. Questo distingue l Europa, dove il progresso sociale del dopo guerra corrisponde alla crescita economica, dal modello americano, dove un piccolo numero di individui ha tratto profitto alle spese della maggioranza. Il Dialogo Sociale e le Relazioni Industriali L ETUC conduce relazioni industriali con i datori di lavoro attraverso il dialogo sociale europeo. I partner sociali europei i rappresentanti degli operai e dei datori di lavoro hanno lavorato insieme per molti anni su comitati dell UE e corpi consultativi. Venti anni fa, nel 1985, Jacques Delors (che più in là è diventato presidente della Commisione Europea) ha formalmente introdotto il dialogo sociale europeo bipartito tra l ETUC ed i datori di lavoro. Il Trattato di Maastricht ha riconosciuto il diritto dei partner sociali per negoziare accordi europei vincolanti, formalizzati nella legislazione dell UE come direttive, o implementati autonomamente a livelli europei e nazionali. L ETUC sostiene il diritto degli operai per sapere di più ed influenza politiche e decisioni nelle aziende che operano in più di uno stato membro dell UE, es: attraverso consigli di lavoro europei e procedure di consultazione ed informazione. La Costituzione Europea L ETUC sostiene l abbozzo del trattato costituzionale ed incita le filiali a condurre campagna per un voto si. La costituzione è un passo in avanti se paragonata

12 all esistente trattato di Nizza e dovrebbe essere il trampolino di lancio per una rinnovata campagna per un Europa sociale più forte. Le relazioni esterni L ETUC ha cercato di lavorare in maniera coerente con i movimenti di sindacato nell UE, e in cooperazione con le confederazioni internazionali. Il suo obiettivo è di assicurare che il rispetto per gli standard internazionali di lavoro e le strutture per l assistenza sociale e lo sviluppo, siano inclusi in tutti gli accordi di tutte le associazioni, e soprattutto quelli dell UE. Specifici gruppi d interesse L ETUC fa accordi speciali per consultare e rappresentare gli interessi dei giovani e delle donne, attraverso il suo comitato giovanile ed il comitato delle donne, l implementazione di progetti d uguaglianza, ed una politica dove si foca direttamente sull ugualianza tra i sessi in tutte le decisioni dell ETUC e le attività. L ETUC convoca anche il comitato di coordinamento dell ITUCS, che comprende i Presidenti dell ITUCS e contribuisce a formulare le politiche dell ETUC, soprattutto quelle in rapporto al benessere degli operai nelle regioni di confine. Il Memorandum di Presidenza dell UE Ogni sei mesi, all inizio di una nuova presidenza dell UE, l ETUC presenta il suo elenco di priorità per agire sia nei campi sociali che in quelli economici, dove crede che l UE dovrebbe fare progressi. L ETUC controlla attentamente gli sviluppi in queste aree durante il periodo dei sei mesi, ed alla fine emette una valutazione del rendimento e le insufficienze.

13 Gli Accordi dei Partner sociali europei L accordo riguardo allo stress causato da lavoro 2004 L accordo riguardo al teleworking 2003 Domande fatte frequentemente Che scopi ha l ETUC? L ETUC lavora per lo sviluppo di un Europa unita offrendo un ambiente pacifico e stabile dove gli operai e le loro famigli possono godere pieni diritti umani e civili ed alti tenori di vita. Quali sono le attività principali dell ETUC? L ETUC, insieme ad altri partner sociali, lavora con tutte le istituzioni dell UE per sviluppare una politica di lavoro sociale e macroeconomica e questo comporta: ogni anno, in primavera prendere parte al summit sociale tripartito; porre il punto di vista del sindacato su proposte della commissione europea; fare da collegamento tra un intergruppo di membri europarlamentari nel parlamento europeo; coordinare la partecipazione del sindacato in un numero di corpi consultivi, includendo il comitato economico e sociale e le agenzie dell UE per la formazione professionale, condizioni di vita e di lavoro, saluti e sicurtà. Prende anche parte ai negoziati con i datori di lavoro al livello Europeo per raggiungere accordi autonomi su argomenti che riguardano l operaio europeo. Quant influenza esercita l ETUC sulle azioni dell UE? L ETUC gioca un ruolo assai importante in determinare legislazioni per migliorare le condizioni degli operai. Ha il diritto di essere consultato su tutte le proposte politiche di lavoro e sociali europee.

14 Quant è democratico l ETUC? L ETUC esiste per agire a nome dei suoi filiali nazionali e settoriali al livello europeo, dunque tutte le sue decisioni e politiche sono approvati attraverso una struttura democratica di rappresentanti eletti. Chi sono i membri affiliati? L ETUC rappresenta 60 milioni sindacalisti che appartengono a 76 confederazioni nazionali in 34 paesi in tutt Europa: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lussemburgo, Lituania, Malta, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia ed il Regno Unito in più la Macedonia e la Serbia (come osservatori). È l affiliazione dell ETUC limitata agli Stati Membri dell UE? No, non è limitata agli Stati Membri dell UE bensì ad altri paesi. Ancor prima della crescita dell UE (nel maggio del 2004), l ETUC aveva già reclutato organizzazioni sindacali da molti paesi dell Europa centrale ed orientale. Ha filiali negli attuali paesi candidati all UE (Bulgaria, Romania, Turchia e Croazia) come pure filiali ed osservatori in paesi fuori dall UE. Quanto controllo ha l ETUC sulle sue filiali - se ce l ha? Le organizzazioni di sindacato affiliate mantengono le loro proprie strutture riguardo al processo decisionale. Delegati dalle organizzazioni membri decidono in modo democratico le politiche e le attività dell ETUC, e lo stesso ETUC non possiede un mandato per imporre una linea su confederazioni nazionali. Cosa sono le Federazioni Industriali Europee? Che rapporto esiste tra loro e l ETUC? Ci sono 11 Federazioni industriali Europee affiliate all ETUC. Rappresentano operai in settori individuali, dal giornalismo al divertimento, dalle industrie chimiche a quelle

15 metalliche. Le federazioni industriali sono responsabili del dialogo sociale europeo al livello settoriale: I 31 comitati settoriali diversi discutono questioni in rapporto alle industrie che rappresentano e possono uscire fuori con una vasta gamma di iniziative. L ETUC, a sua volta è responsabile del dialogo sociale europeo. I sindacati singoli potrebbere affiliarsi all ETUC? Non di solito. L ETUC è composto da confederazioni nazionali in ogni paese, di cui sono membri sindacati singoli. Comunque, le strutture dei sindacati si differenziano da un paese all altro, il che significa che mentre in alcuni paesi c è una sola organizzazione che unisce tutti i sindacati, in altri, spesso per ragioni storiche, ci possono essere quattro o cinque, a volte rappresentando settori diversi delle forze di lavoro o i punti di vista politici. L ETUC potrebbe ordinare scioperi? No. L azione industriale rimane una questione nelle mani dei sindacati nazionali, per essere intrapresa in linea con le loro proprie procedure decisionali. Comunque, l ETUC con l approvazione del suo Comitato Esecutivo organizza dimostrazioni ed iniziative per concentrarsi su importanti questioni europee. È nelle mani dei partecipanti filiali decidere quali attività organizzare nei propri paesi. Come è consolidata l ETUC? L ETUC finanzia il suo personale e le sue attività attraverso gli onorari pagati dalle sue organizzazioni affiliate, in proporzione al loro grado d appartenenza. Ottiene anche un sostegno finanziario dall Unione Europea, per esempio, è sovvenzianato per le riunioni di dialogo sociale, per i servizi d informazione e consultazione degli operai e attività d istruzione. Che rapporto esiste tra l ETUC e la Confederazione Internazionale dei Sindacati Liberi (ICFTU)? Le due organizzazioni sono indipendenti, ma lavorano insieme molto da vicino. L ICFTU unisce i sindacati a un livello globale e stabilisce una solidarietà

16 mondiale e rappresenta membri dei sindacati nel foro internazionale come l Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), le Nazioni Unite, e l Organizzazione di Commercio Mondiale (WTO). Tutte le filiali europee dell ICFTU appartengono anche all ETUC, che opera entro un contesto europeo più largo. I due corpi lavorano in stretta cooperazione su molte questioni, come i diritti di sindacato, ugualianza e discriminazione, l ambiente, e la migrazione. Hanno anche il loro quartier generale nello stesso edificio: Casa internazionale dei sindacati in Bruxelles, Belgio. L ETUC prende in considerazione gli interessi degli operai nei paesi in fase di sviluppo, mentre agisce a nome di quelli in Europa? Come una delle regioni più ricche del mondo, l Europa ha la responsabilità di lavorare per garantire sia migliori condizioni di lavoro che migliori diritti umani fuori dai suoi confini. Allo stesso tempo gli operai europei hanno un particolare interesse in incrementare il salario e le condizioni nei paesi in fase di sviluppo per evitare il dumping sociale e prottegere il loro impiego. Per fare tutto ciò si devono stabilire rapporti comunicativi e scambiare informazione con gli operai di società multinazionali che operano nell UE ed altrove, cosicchè rafforzare la solidarietà sindacale e l organizzazione al in fuori dell Europa.

CGIL Newsletter del Segretariato Europa CGIL - www.cgil.it/segretariatoeuropa - email europa.web@mail.cgil.it LA CES Confederazione Europea dei Sindacati - Cenni storici - Confederazioni affiliate - Federazioni

Dettagli

I sindacati e le relazioni industriali nei paesi dell UE

I sindacati e le relazioni industriali nei paesi dell UE I sindacati e le relazioni industriali nei paesi dell UE 4 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

I sindacati a livello europeo

I sindacati a livello europeo I sindacati a livello europeo 1 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso progetto europeo,

Dettagli

Nuova Appendice I ( approvata dal Comitato Esecutivo il 4 e 5 marzo 2004)

Nuova Appendice I ( approvata dal Comitato Esecutivo il 4 e 5 marzo 2004) Nuova Appendice I ( approvata dal Comitato Esecutivo il 4 e 5 marzo 2004) Lingue: Interpretariato a) Le lingue per le quali si avrà un interpretazione attiva nelle riunioni statutarie e nelle conferenze

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014.

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014. Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php Dati di maggio 2014. Questo articolo presenta gli sviluppi che hanno avuto

Dettagli

I sindacati turchi e le relazioni industriali

I sindacati turchi e le relazioni industriali I sindacati turchi e le relazioni industriali 3 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso progetto

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015 LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego Laura Robustini EURES Adviser 04 Marzo 2015 IL LAVORO IN EUROPA EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i

Dettagli

La Carta sociale in breve

La Carta sociale in breve La Carta sociale in breve La Carta sociale europea Un trattato del Consiglio d Europa che protegge i diritti dell uomo 5 La Carta sociale europea (qui di seguito denominata «la Carta») sancisce dei diritti

Dettagli

Le relazioni industriali a livello europeo

Le relazioni industriali a livello europeo Le relazioni industriali a livello europeo 2 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso progetto

Dettagli

Obiettivi. Priorità permanenti. Priorità annuali 2011

Obiettivi. Priorità permanenti. Priorità annuali 2011 Gioventù in Azione 2007-20132013 INIZIATIVE GIOVANI Agenzia Nazionale per i Giovani Priorità ed obiettivi del programma Obiettivi Cittadinanza attiva Solidarietà e tolleranza tra i giovani Comprensione

Dettagli

La C arta sociale in breve

La C arta sociale in breve LaCarta in breve sociale La Carta sociale europea Diritti umani, insieme, tutti i giorni La Carta sociale europea (qui di seguito denominata «la Carta») è un trattato del Consiglio d Europa che enuncia

Dettagli

Breve guida al Parlamento europeo. Elezioni, gruppi e partiti politici italiani

Breve guida al Parlamento europeo. Elezioni, gruppi e partiti politici italiani Breve guida al Parlamento europeo Elezioni, gruppi e partiti politici italiani Introduzione Tra poco più di un mese 450 milioni di cittadini europei saranno chiamati ad eleggere i loro rappresentanti al

Dettagli

Newsletter del Segretariato Europa CGIL - www.cgil.it - email europa.web@cgil.it Europa dell'est: crisi, lavoro, sindacato Alla situazione nell Europa dell Est sono dedicate queste pagine che riassumono

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI Al servizio di gente unica Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-: : i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI EUROPA PER I CITTADINI 2014- Obiettivo generale:

Dettagli

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE Formazione oltre i confini per crescere insieme SELEZIONE CANDIDATURE PAESE SELEZIONE CANDIDATURE FORMAZIONE FRANCIA 12 3 Formazione Esabac 3 Formazione

Dettagli

Le Istituzioni dell UE

Le Istituzioni dell UE Le Istituzioni dell UE Il Parlamento europeo 754 Membri del Parlamento Potere legislativo condiviso con il Consiglio Potere di bilancio condiviso con il Consiglio Potere di controllo politico Il Consiglio

Dettagli

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05 Tendenze nazionali nel Processo di Bologna Comunicato stampa In occasione della Conferenza dei Ministri dell'istruzione superiore di Bergen

Dettagli

I sindacati e la libera circolazione dei lavoratori nell Unione europea

I sindacati e la libera circolazione dei lavoratori nell Unione europea I sindacati e la libera circolazione dei lavoratori nell Unione europea 8 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell

Dettagli

LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA. L INTEGRAZIONE EUROPEA: 50 anni di storia

LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA. L INTEGRAZIONE EUROPEA: 50 anni di storia LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA L INTEGRAZIONE EUROPEA: 50 anni di storia Che cos è l'unione europea L Ue èun soggetto politico a carattere sovranazionale ed intergovernativo Èformato da 27paesi membri indipendenti

Dettagli

EURES vi aiuta ad assumere in Europa

EURES vi aiuta ad assumere in Europa EURES vi aiuta ad assumere in Europa Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES vi aiuta ad assumere in Europa State cercando di formare una forza lavoro

Dettagli

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese Luciano Camagni Condirettore Generale Credito Valtellinese LA S PA S PA: area in cui i cittadini, le imprese e gli altri operatori economici sono in grado di eseguire e ricevere, indipendentemente dalla

Dettagli

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Il Programma Erasmus+ permette di vivere esperienze culturali all'estero, di conoscere nuovi sistemi di istruzione superiore e di incontrare giovani di altri

Dettagli

I sindacati e la migrazione nell Unione europea

I sindacati e la migrazione nell Unione europea I sindacati e la migrazione nell Unione europea 7 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione un po di storia le istituzioni e gli organi dell UE alcune informazioni di base sui paesi membri PAUE 05/06 I / 1 Cronologia dell Unione Europea 1951

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 22.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 286/23 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA Invito a presentare proposte Programma Cultura (2007-2013) Implementazione del programma:

Dettagli

I sindacati e la società civile

I sindacati e la società civile I sindacati e la società civile 6 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso progetto europeo,

Dettagli

Il trattato di Lisbona parte IV La nuova architettura istituzionale europea prevista dal trattato di Lisbona

Il trattato di Lisbona parte IV La nuova architettura istituzionale europea prevista dal trattato di Lisbona Il trattato di Lisbona parte IV La nuova architettura istituzionale europea prevista dal trattato di Lisbona Le nuove istituzioni europee Con l introduzione del trattato di Lisbona e la conseguente soppressione

Dettagli

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi.

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi. Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi. È il momento di aggiornare il tuo sistema di navigazione Audi. Gamma A7 Sportback. Ciclo combinato: consumo di carburante (l/100 km): 5,1-8,2; emissioni

Dettagli

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1 Creditreform Italia 1 Creditreform in Europa Creditreform nata in Germania nel 1879 Servizi di Informazioni Commerciali, Recupero Crediti e Marketing 543.000.000 fatturato totale 170.000 clienti 200 sedi

Dettagli

Cosa è il Volontariato?

Cosa è il Volontariato? VOLONTARIATO Cosa è il Volontariato? Attività all'interno di una organizzazione strutturata Aree di intervento: ambiente, arte, cultura, conservazione del patrimonio culturale, disabilità, disagio sociale,

Dettagli

I sindacati e le donne

I sindacati e le donne I sindacati e le donne 5 Per: Europa sociale Solidarietà Sostenibilità Il presente documento fa parte di una serie di moduli di formazione elaborati nell ambito dell ambizioso progetto europeo, Civil Society

Dettagli

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile

Dettagli

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2016 è prevista la raccolta di informazioni

Dettagli

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015.

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche Circolare n. 28 Roma, 6 febbraio 2015 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze

Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti fino al LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Erasmus per giovani imprenditori

Erasmus per giovani imprenditori Erasmus per giovani imprenditori Il nuovo Programma di scambio Europeo É un programma di scambio che offre agli aspiranti imprenditori la possibilità di lavorare a fianco di un imprenditore esperto nel

Dettagli

Direzione degli affari europei DAE L Unione europea

Direzione degli affari europei DAE L Unione europea Dipartimento federale degli affari esteri DFAE Direzione degli affari europei DAE L Unione europea Giugno 2015 Contenuto 1. Grandi linee 2. Funzionamento 3. Trattati 4. Organi e istituzioni European Union,

Dettagli

Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020»

Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020» Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020» Firenze - maggio 2016 Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Il Programma Europa per i

Dettagli

Programma Erasmus+ Azione KA 1 a.s. 2015/2016

Programma Erasmus+ Azione KA 1 a.s. 2015/2016 Programma Erasmus+ Azione KA 1 a.s. 2015/2016 Erasmus+ 2015/16 Documenti ufficiali e Moduli Regolamento Ue 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio Invito a presentare proposte in Erasmus+ 2015

Dettagli

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L Italia è 136esima a livello mondiale e ultima in Europa: dal 2011 siamo retrocessi di 13 posizioni. Continuano a pesare la conflittualità tra

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS . p.1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) . p.2/10 Lifelong Learning

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma a comunitario o per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale e le iniziative locali Opera nel campo dell

Dettagli

Divisione Didattica e Studenti

Divisione Didattica e Studenti Divisione Didattica e Studenti Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica U.O. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE AMEDEO AVOGADRO LIFELONG LEARNING

Dettagli

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA Un programma europeo per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile E lo strumento di attuazione del Libro Bianco sulla gioventù

Dettagli

STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm)

STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm) STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm) Austria Anno di adesione all UE: 1995 federale Capitale: Vienna Superficie: 83 870 km² Popolazione: 8,3 milioni

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS p. 1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) p. 2/10 Lifelong Learning

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013

Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera nel

Dettagli

Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento?

Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento? Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento? Rispondo in qualità di : % Consumatore 41 ( 31.1%) Organizzazione rappresentativa 30 ( 22.7%) Impresa 26 ( 19.7%) Organismo pubblico nazionale/regionale

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Roma, 06/08/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 145

Roma, 06/08/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 145 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 06/08/2015 Circolare n. 145 Ai Dirigenti centrali

Dettagli

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi Stati membri dell Unione europea Paesi candidati I fondatori Idee nuove per un lungo periodo di pace e prosperità Konrad Adenauer Alcide De Gasperi Winston

Dettagli

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa.

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. La moneta La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA La moneta e le istituzioni monetarie Le forme fisiche assunte dalla moneta sono diverse,

Dettagli

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA.

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. COME STUDIARE ALL ESTERO Per studiare all estero, le università italiane, in accordo con i progetti europei e con i trattati internazionali, rendono

Dettagli

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali Le Convenzioni Internazionali Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali La normativa internazionale in materia di sicurezza sociale Regolamenti comunitari Accordi e Convenzioni Bilaterali

Dettagli

Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane

Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane di Francesca Fazio Uno stage presso la Commissione europea? È il sogno di molti ragazzi italiani

Dettagli

ERASMUS+ Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone

ERASMUS+ Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone 1 Erasmus da Rotterdam (1466-1536) Grande umanista olandese Insegnò in numerose università europee Acronimo per

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 3.8.2009 COM(2009) 412 definitivo 2009/0115 (CNS) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la conclusione dell'accordo tra la Comunità europea

Dettagli

ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N.

ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N. ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N. e: L Istituto (Denominazione istituto di appartenenza): Indirizzo completo:

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Riunione Informativa Programma Erasmus+ Studio A.A. 2015-2016. Bologna, 4 febbraio 2015

Riunione Informativa Programma Erasmus+ Studio A.A. 2015-2016. Bologna, 4 febbraio 2015 Riunione Informativa Programma Erasmus+ Studio A.A. 2015-2016 Bologna, 4 febbraio 2015 Finalità Il programma Erasmus+ Studio 2014-2020 consente agli studenti di trascorrere un periodo di studi da tre a

Dettagli

DG Éducation et culture L autonomie scolaire en Europe Politiques et mécanismes de mise en œuvre

DG Éducation et culture L autonomie scolaire en Europe Politiques et mécanismes de mise en œuvre DG Éducation et culture L autonomie scolaire en Europe Politiques et mécanismes de mise en œuvre Commission européenne Comunicato stampa L autonomia scolastica in Europa Politiche e modalità attuative

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo

Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo Albo di Istituto Sito istituzionale Accademia Oggetto: Bando Erasmus+ Mobilità del personale per docenza o per formazione

Dettagli

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio).

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio). ESTRATTO DELL ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del

Dettagli

3000 Bern 14. Geschäftsstelle. Sicherheitsfonds BVG. Postfach 1023

3000 Bern 14. Geschäftsstelle. Sicherheitsfonds BVG. Postfach 1023 Sicherheitsfonds BVG Geschäftsstelle Postfach 1023 3000 Bern 14 Tel. +41 31 380 79 71 Fax +41 31 380 79 76 Fonds de garantie LPP Organe de direction Case postale 1023 3000 Berne 14 Tél. +41 31 380 79 71

Dettagli

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare?

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? 1 Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? Roberto Dini Torino, 13 Maggio 2014 2 Brevetto Unitario e Tribunale Unificato dei Brevetti Regolamento(EU) No. 1257/2012 del

Dettagli

REGIONE MARCHE SERVIZIO LAVORO. www.europa.eu./eures/

REGIONE MARCHE SERVIZIO LAVORO. www.europa.eu./eures/ REGIONE MARCHE SERVIZIO LAVORO www.europa.eu./eures/ EURES (European Employment Services Servizi europei per l impiego) nasce nel 1993: è una rete di cooperazione internazionale per promuovere e facilitare

Dettagli

Commissione europea PROGRAMMA SOCRATES. Modulo di candidatura per PROPOSTE PRELIMINARI

Commissione europea PROGRAMMA SOCRATES. Modulo di candidatura per PROPOSTE PRELIMINARI Riservato alla Commissione Numero Data del timbro postale Commissione europea PROGRAMMA SOCRATES Modulo di candidatura per PROPOSTE PRELIMINARI Barrare la casella corrispondente all Azione cui si riferisce

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai casi di sottrazione internazionale di minori Anno 2012 Roma, 24 gennaio 2013 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

Bando Erasmus + per l assegnazione di borse per la mobilità degli studenti ai fini di studio - A.A. 2015-2016 I - INFORMAZIONI GENERALI

Bando Erasmus + per l assegnazione di borse per la mobilità degli studenti ai fini di studio - A.A. 2015-2016 I - INFORMAZIONI GENERALI Bando Erasmus + per l assegnazione di borse per la mobilità degli studenti ai fini di studio - A.A. 2015-2016 I - INFORMAZIONI GENERALI Articolo 1 Finalità È indetta una selezione per l assegnazione di

Dettagli

Polizza Annullamento e Interruzione del Soggiorno in Hotel. formula partner STORNOHOTEL

Polizza Annullamento e Interruzione del Soggiorno in Hotel. formula partner STORNOHOTEL Polizza Annullamento e Interruzione del Soggiorno in Hotel formula partner STORNOHOTEL Descrizione Prodotto: Polizza STORNOHOTEL formula partner Dedicato a prenotazioni e soggiorno su strutture ricettive

Dettagli

I sistemi pensionistici

I sistemi pensionistici I sistemi pensionistici nei Paesi membri Comitato Esecutivo FERPA Bruxelles, 24/02/2012 Enrico Limardo Paesi coinvolti nella ricerca Austria Francia Italia UK Spagna Portogallo Germania Romania Belgio

Dettagli

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro 1 Preventivo Stampa CD Ricordiamo che i prezzi sotto riportati NON comprendono Iva e spese di trasporto. Per maggiori informazioni scrivi una mail al nostro indirizzo : retricaudio@gmail.com, un nostro

Dettagli

REPORT FINALE Conferenza di Vilnius 2014

REPORT FINALE Conferenza di Vilnius 2014 REPORT FINALE Conferenza di Vilnius 2014 1 CONTENUTI Introduzione...3 1. Il campione del questionario. I sindacati coinvolti 4 2. Follow-Up della Strategia Europa 2020 e Tasso di Occupazione.....5 3. Social

Dettagli

I L R E T T O R E. l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020;

I L R E T T O R E. l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020; U.R.I. I L R E T T O R E VISTE VISTA VISTI VISTA RITENUTO le linee guida del programma comunitario ERASMUS+; l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020;

Dettagli

ZA6585. Flash Eurobarometer 421 (Internationalisation of Small and Medium-Sized Enterprises) Country Questionnaire Italy

ZA6585. Flash Eurobarometer 421 (Internationalisation of Small and Medium-Sized Enterprises) Country Questionnaire Italy ZA Flash Eurobarometer (Internationalisation of Small and Medium-Sized Enterprises) Country Questionnaire Italy A Numero dell'indagine FL A B Codice Paese FL B C Numero del questionario FL C NACE Codice

Dettagli

Studio Professionale AM Consulting

Studio Professionale AM Consulting La seguente scheda fornisce solo alcune informazioni di carattere generale e non è da considerarsi esaustiva, si rimandano gli approfondimenti a un momento successivo con le parti interessate. SALUTE 2008-2013

Dettagli

Cosa è il servizio volontario europeo (SVE)? WHAT IS EVS?

Cosa è il servizio volontario europeo (SVE)? WHAT IS EVS? Cosa è il servizio volontario europeo (SVE)? WHAT IS EVS? Cosa è il servizio volontario europeo (SVE)? Il SVE è un percorso alternativo di formazione, un'esperienza unica per conoscere la lingua e la cultura

Dettagli

FONDAMENTI NELLA GESTIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE. Ing. Giancarlo Notaro POLITECNICO-CHILAB 12 febbraio 2013

FONDAMENTI NELLA GESTIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE. Ing. Giancarlo Notaro POLITECNICO-CHILAB 12 febbraio 2013 FONDAMENTI NELLA GESTIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE Ing. Giancarlo Notaro POLITECNICO-CHILAB 12 febbraio 2013 Gestione dei brevetti corretta ed efficiente I punti fondamentali da ricordare nella gestione

Dettagli

euroregione OPPORTUNITA' dalla COMUNITA' EUROPEA: BANDI e altre SEGNALAZIONI

euroregione OPPORTUNITA' dalla COMUNITA' EUROPEA: BANDI e altre SEGNALAZIONI euroregione OPPORTUNITA' dalla COMUNITA' EUROPEA: BANDI e altre SEGNALAZIONI OPPORTUNITA DALLA COMUNITA EUROPEA: BANDI ED ALTRE SEGNALAZIONI Questa rubrica è dedicata alla segnalazione di bandi comunitari

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNÀ EUROPEE Bruxelles, 21/VIII/2007 C(2007) 3926 def. DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 21/VIII/2007 recante applicazione della decisione 2007/435/CE del Consiglio per quanto riguarda

Dettagli

Agenzia europea dell ambiente. chi siamo cosa facciamo come operiamo

Agenzia europea dell ambiente. chi siamo cosa facciamo come operiamo Agenzia europea dell ambiente Missione L AEA punta a contribuire a uno sviluppo sostenibile e ad un miglioramento significativo e misurabile dell ambiente in Europa, fornendo ai responsabili delle politiche

Dettagli

La Confederazione Svizzera, di seguito denominata «la Svizzera», da una parte, l Unione europea,

La Confederazione Svizzera, di seguito denominata «la Svizzera», da una parte, l Unione europea, Questo Protocollo III è stato tradotto in lingua italiana ai fini di informazione e non ha validità formale giuridica. Determinante e la versione siglato del Protocollo III in versione francese e inglese.

Dettagli

Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO. Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015

Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO. Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015 Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015 Quali opportunità con Erasmus+ per studio? Francesca P., Universität zu Köln, Colonia, Germania,

Dettagli

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi 26 giugno 2014 Alessandro Laterza Vice Presidente per il Mezzogiorno e le Politiche regionali Con la crisi, in calo gli investimenti pubblici in Europa 4,5

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 0 è prevista la raccolta

Dettagli

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007 IP/07/584 Bruxelles, 27 avril 2007 Sicurezza stradale: il programma d azione europeo continua a registrare buoni risultati l obiettivo di salvare 25 000 vite sulle strade d Europa può essere raggiunto

Dettagli

Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato

Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Lucca, 25 febbraio 2012 Anno Europeo del Volontariato Volontariato: Libera scelta Libera

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS+ (2014/2020) BANDO BORSE PER LA MOBILITA STUDIO A.A. 2015-2016. Scadenza: 20 APRILE 2015

PROGRAMMA ERASMUS+ (2014/2020) BANDO BORSE PER LA MOBILITA STUDIO A.A. 2015-2016. Scadenza: 20 APRILE 2015 Prot.n. 15 /2015 PROGRAMMA ERASMUS+ (2014/2020) BANDO BORSE PER LA MOBILITA STUDIO A.A. 2015-2016 Scadenza: 20 APRILE 2015 Informazioni generali Il Programma Erasmus + (Erasmus plus) 2014-2020 è un programma

Dettagli

Piano di Attuazione Abruzzo 2014-2015

Piano di Attuazione Abruzzo 2014-2015 ORGANISMO INTERMEDIO REGIONE ABRUZZO Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università PON Iniziativa Occupazione Giovani Piano di Attuazione Abruzzo 2014-2015 Tirocini

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli