Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 CGIL Newsletter del Segretariato Europa CGIL LA CES Confederazione Europea dei Sindacati - Cenni storici - Confederazioni affiliate - Federazioni di categoria europee - Struttura - Gli Istituti e i servizi Pubblichiamo in questo numero di Segretariato Europa informa delle schede che riguardano la struttura ed il funzionamento della Confederazione europea dei Sindacati. Come è noto, dal 21 al 24 maggio prossimi si svolgerà a Siviglia (Spagna) l'undicesimo congresso statutario della Ces. Affronteremo nei prossimi numeri del nostro notiziario le varie problematiche collegate a questo evento. Da subito ritieniamo di fare cosa utile nel fornire ai compagni ed alle strutture uno strumento per una migliore conoscenza del funzionamento della Ces. Oltre a queste sintetiche notizie, i nostri lettori potranno trovare approfondimenti, informazioni, notizie collegandosi con il nostro sito internet o con le pagine della Ces: Cenni storici I processi che hanno portato alla costituzione della Confederazione Europea dei Sindacati vanno ricercati nella storia del movimento sindacale europeo, soprattutto nel XX secolo. A fronte dell impulso dato alle prime organizzazioni dei lavoratori dalle teorie socialiste, le organizzazioni cattoliche iniziarono a creare le prime centrali sindacali in diversi paesi europei. Nel 1920 la Confederazione internazionale dei sindacati cristiani (CISC) riuniva sindacati tedeschi, belgi, francesi ed olandesi e permetteva loro di aderire all Organizzazione mondiale del lavoro (OIL). Con la crisi internazionale degli anni trenta e la supremazia delle dittature e della repressione antisindacale, l organizzazione a livello internazionale viene indebolita. Durante i conflitti mondiali i contatti tra sindacati britannici e sovietici pongono le basi di un processo di unificazione sindacale a livello internazionale che porterà alla nascita della Federazione Sindacale Mondiale (FSM) che però non incontra l adesione dei grandi segretariati professionali internazionali, di tendenza anticomunista. La natura antifascista e pacifista della FSM viene messa a dura prova durante i conflitti mondiali e l avvento della guerra fredda e i disaccordi Siviglia maggio 2007 rispetto al piano Marshall ne causeranno la scissione. Nel 1949 nasce così la Confederazione Internazionale dei Sindacati Liberi (CISL), che riunisce i sindacati socialisti e social democratici. L organizzazione regionale europea all interno della CISL, piuttosto debole, istituirà nel 1958 un Segretariato pagina uno

2 Sindacale Europeo (SSE), per costituire una controparte alle federazioni patronali createsi dopo la creazione della Comunità Economica Europea. L UNICE (Unione delle Confederazioni dell Industria e degli imprenditori europei) per l industria privata, nasce proprio nello stesso anno mentre il CEEP (Centro Europeo delle imprese d interesse pubblico) nasce nel Negli anni 60, incoraggiati dalla Commissione europea che sollecitava il dialogo sociale, vengono creati comitati sindacali a livello settoriale, che però entrano presto in conflitto con il SSE e quest ultimo con le confederazioni di natura cristiana. Tutte queste tensioni sono inoltre rafforzate dal rifiuto dell UNICE di partecipare alle negoziazioni con i sindacati. Nel 1969 i sindacati iscritti alla CISL dell area CEE creano la CESL (Confederazione europea dei sindacati liberi) e i sindacati cristiani la CMT (Confederazione mondiale del lavoro). Già un anno più tardi la fusione delle due organizzazioni, sebbene piuttosto contrastata, da inizio ad un processo di dialogo che si concluderà nel febbraio 1973 con un congresso che sancisce la nascita della Confederazione Europea dei Sindacati. La fase costitutiva della CES fu segnata da dibattiti sull adesione di sindacati non iscritti alla CISL, in particolare di quelli cristiani appartenenti alla CMT. L accordo fu raggiunto nel 1974 con l entrata di sette organizzazioni (Belgio, Francia, Olanda, Lussemburgo, Svizzera). Anche l adesione della CGIL, sempre nel 1974, solleverà un acceso dibattito, in quanto aderente alla FSM. Tale dibattito comunque proseguirà in occasione delle richieste di adesione di tutti i sindacati post-comunisti, per concludersi dopo la caduta del muro di Berlino con l entrata delle CCOO spagnole nel 1991, della CGTP portoghese nel 1993 e la CGT francese nel La CES attuale, costituita da confederazioni sindacali libere, indipendenti e democratiche e da federazioni sindacali europee, unitaria e pluralista, rappresentativa sul piano europeo di tutto l insieme del mondo del lavoro, riunisce 81 organizzazioni sindacali di 36 paesi europei e 12 federazioni di categoria europee, per un totale di circa 60 milioni di iscritti. E riconosciuta dall Unione Europea, dal consiglio dell Europa e dall AELE (Associazione Europea per il Libero scambio) come unica organizzazione sindacale interprofessionale rappresentativa a livello europeo. Confederazioni nazionali affiliate alla CES ANDORRA USDA Unió Sindical D Andorra AUSTRIA OGB Österreichischer Gewerkschaftsbund BELGIO ABVV / FGTB Algemeen Belgisch Vakverbond / Fédération Générale du Travail de Belgique ACV / CSC Algemeen Christelijk Vakverbond / Confédération des Syndicats Chrétiens CGSLB Centrale Générale des Syndicats Libéraux de Belgique BULGARIA CITUB Confederation of Independent Trade Unions of Bulgaria PODKREPA Confederation of Labour CROAZIA SSSH / UATUC Saveza Samotalnih Sindicata Hrvatske CIPRO SEK Synomospondia Ergaton Kyprou) TURK-SEN Kibris Türk Isci Sendikalari Federasyonu DANIMARCA AC Akademikernes Centralorganisation FTF Funktionærernes og Tjenestemændenes Fællesråd LO-DK Landesorganisationen i Danmark ESTONIA EAKL Eesti Ametiühingute Keskliit TALO Teenistujate Ametiliitude Organisatsioon FINLANDIA AKAVA Confederation of Unions for Academic Professionals in Finland SAK Suomen Ammattiliittojen Keskusjärjestö STTK Toimihenkilökeskusjärjestöry FRANCIA CFDT Confédération Française Démocratique du Travail CFTC Confédération Française des Travailleurs Chrétiens CGT Confédération Générale du Travail FO Confédération Générale du Travail - Force Ouvrière UNSA Union Nationale des Syndicats Autonomes GERMANIA DGB Deutscher Gewerkschaftsbund Bundesvorstand GRECIA ADEDY Anotati Diikisis Enoseon Dimosion Ypallilon pagina due

3 GSEE Geniki Synomospondia Ergaton Ellados ISLANDA ASI Althydusamband Islands BSRB Bandalag Starfsmanna Rikis of Baeja IRLANDA ICTU Irish Congress of Trade Unions ITALIA CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro CISL Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori UIL Unione Italiana del Lavoro LETTONIA LBAS Latvijas Brivo Arodbiedrìbu Savieníba LICHTENSTEIN LANV Liechtensteinischer ArbeitnehmerInnenverband LITUANIA LDF Lietuvos Darbo Federacija LPSK / LTUC Lietuvos Profesiniu Sajungu Konfederacija LPSS (LDS) Lietuvos Darbiniku Sajunga LUSSEMBURGO CGT-L Confédération Générale du Travail de Luxembourg LCGB Lëtzebuerger Chrëschtleche Gewerkschafts-Bond MALTA CMTU Confederation of Malta Trade Unions GWU General Workers Union NORVEGIA LO-N Landsorganisasjonen i Norge YS Yrkesorganisasjonenes Sentralforbund UNIO The Confederation of Unions for the Professionals OLANDA FNV Federatie Nederlandse Vakbeweging MHP Vakcentrale voor middengroepen en hoger personeel CNV Christelijk Nationaal Vakverbond POLONIA NSZZ Solidarnosc Niezalezny Samorzadny Zwiazek Zawodowy "Solidarnosc OPZZ Ogólnopolskie Porozumienie Zwi zków Zawodowych PORTOGALLO CGTP-IN Confederação Geral dos Trabalhadores Portugueses UGT-P União Geral de Trabalhadores PRINCIPATO DI MONACO USM Union Syndicale de Monaco REGNO UNITO TUC Trades Union Congress REPUBBLICA DI SAN MARINO CSdl Confederazione Sammarinese del Lavoro CDLS Confederazione Democratica lavoratori Sammarinese REPUBBLICA CECA CMK OS Czech Moravian Confederation of Trade Unions REPUBBLICA SLOVACCA KOZ SR Confederation of Trade Unions of the Slovak Republic ROMANIA BNS The National Trade Unions Block CARTEL ALFA Confederatia Nationalã Sindicalã CNSLR-Fratia National Confederation of Free Trade Unions of Romania - FRATIA CSDR Democratic Trade Union Confederation of Romania SLOVENIA ZSSS Zveza Svobodnih Sindikatov Slovenije SPAGNA CC.OO Confederación Sindical de Comisiones Obreras STV- ELA Solidaridad de Trabajadores Vascos Eusko Langileen Alkartasuna UGT-E Union General de Trabajadores USO Union Sindical Obrera SVEZIA LO-S Landsorganisationen i Sverige SACO Sveriges Akademikers Centralorganisation TCO Tjänstemännens Centralorganisation SVIZZERA Travail Suisse Organisation faîtière des travailleurs. Dachorganisation der Arbeitnehmenden SGB Schweizerischer Gewerkschaftsbund/Union Syndicale Suisse/Unione Sindacale Svizzera TURCHIA DISK Türkiye Devrimci Isci Senikalari Konfederasyonu HAK-IS Türkiye Hak Isçi Sendikalari Konfederasyounu KESK Kamu Emekçileri Sendikalari Konfederasyonu Servants TURK-IS Türkiye Isci Sendikalari Konfederasyonu UNGHERIA ASzSz Autonomous Trade Union Confederation Democratic League of Independent Trade Unions MOSz National Federation of Workers Councils MSzOSz National Confederation of Hungarian Trade Unions SZEF Forum for the Co-operation of Trade Unions ÉSZT Confederation of Unions of Professionals pagina tre

4 Federazioni di categoria europee EAEA European Arts and Entertainment Alliance EUROCOP European Confederation of Police EFBWW/FETBB European Federation of Building and Woodworkers EFFAT European Federation of Food, Agriculture and Tourism Trade Unions EFJ/FEJ European Federation of Journalists EMCEF European Mine, Chemical and Energy Workers Federation EMF/FEM European Metalworkers Federation EPSU European Federation of Public Service Unions ETF European Transport Workers Federation ETUCE/CSEE European Trade Union Committee for Education ETUF-TCL/FSE-THC European Trade Union Federation - Textiles Clothing and Leather UNI-EUROPA Union Network International Consigli Sindacali Interregionali La CES coordina l attività di 39 consigli sindacali interregionali (CSI) che organizzano la cooperazione sindacale a livello transfrontaliero. I CSI riuniscono le organizzazioni regionali delle confederazioni nazionali affiliate alla CES, costituiscono un Comitato di Coordinamento, i cui criteri costitutivi, nonché il regolamento, vengono definiti dal comitato esecutivo della CES. L attività di questi consigli è andata incrementandosi sempre più a partire dalla loro creazione (1976). Strutture e composizione della CES Il Congresso E l istanza suprema della CES. Si riunisce ogni 4 anni ed è composto di delegati delle organizzazioni affiliate in misura proporzionale al numero dei loro iscritti. I suoi compiti:. determinare la strategia e la politica generale della CES;. approvare le risoluzioni e le altre proposte politiche sottoposte dal Comitato Esecutivo e dalle organizzazioni membre;. esaminare e adottare i rapporti di attività;. approvare la composizione del Comitato esecutivo;. eleggere il presidente, il segretario generale, due segretari generali aggiunti, i segretari confederali e i revisori dei conti;. ratificare le decisioni del Comitato esecutivo sulle richieste di affiliazione e l attribuzione dello status di osservatore delle Confederazioni sindacali nazionali e delle Federazioni di categoria europee;. modificare lo statuto. Il segretario generale è il portavoce ed il responsabile della confederazione. Il presidente presiede gli organi direttivi della CES. Notiziario del Segretariato Europa della Cgil nazionale Corso Italia Roma Italia tel fax Redazione a cura di: Giulia Barbucci, Monica Ceremigna, Antonio Morandi, Nicola Nicolosi. pagina quattro

5 Il Comitato Esecutivo Si riunisce 4 volte l anno ed è composto da rappresentanti delle organizzazioni affiliate in proporzione al numero degli iscritti. In caso di necessità, può decidere attraverso un voto a maggioranza qualificata dei due terzi. Il Comitato esecutivo è l organo supremo della CES nelperiodo che intercorre tra i congressi. Esso:. decide le politiche necessarie all applicazione delle strategie generali adottate dal Congresso;. decide le posizioni da sostenere verso le organizzazioni imprenditoriali europee e le istituzioni europee;. decide l azione sindacale necessaria per sostenere le rivendicazioni e le posizioni sindacali comuni;. vigila sulla convergenza a livello europeo delle politiche rivendicative e contrattuali degli affiliati;. valuta le attività del Comitato direttivo e della segreteria, che redigeranno rapporti sulle rispettive attività dopo ogni incontro;. redige le regole procedurali interne;. fissa le quote e approva il bilancio nonché risorse straordinarie;. approva la composizione dei comitati permanenti;. ratifica la composizione dei CSI. Compito del Comitato esecutivo è inoltre la decisione del mandato e la composizione delle delegazioni che negozieranno con le organizzazioni padronali europee nell ambito del dialogo sociale europeo e di valutarne i risultati. Assicura parimenti tra due Congressi la sostituzione dei membri di segreteria secondo le regole di voto valide per il Congresso. Il Comitato Direttivo Il Comitato direttivo ha l incarico di:. decidere azioni intermedie ed urgenti da intraprendere per l esecuzione delle politiche decise dal Comitato esecutivo, nell ambito di un mandato ricevuto da quest ultimo;. seguire le negoziazioni con le organizzazioni imprenditoriali e le istituzioni europee;. trattare questioni di natura finanziaria e organizzativa, preparare l Odg del Comitato Esecutivo e sottoporgli le raccomandazioni. Il comitato Direttivo si riunisce 8 volte l anno, è composto da 20 membri scelti dal Comitato Esecutivo, dei quali 4 delle federazioni di categoria europee e dal presidente del Comitato donne. Partecipano inoltre il Presidente, il Segretario generale e i due segretari generali aggiunti. La segreteria. Sviluppa e mantiene i rapporti con tutte le componenti della Confederazione e con le istituzioni da essa create e gestite;. prepara i documenti e l Odg di tutte le riunioni degli organismi statutari;. convoca, secondo necessità, gruppi di lavoro ad hoc dei quali decide il mandato, la composizione ed il funzionamento;. organizza i rapporti con le Istituzioni europee e nel dialogo con le organizzazioni padronali europee;. progetta e raccomanda le azioni sindacali da intraprendere dalla Confederazione e da tutti i suoi componenti per raggiungere gli obiettivi e per sostenere le rivendicazioni comuni. La segreteria è composta dal segretario generale, i due segretari generali aggiunti da segretari confederali pagina cinque

6 il cui numero viene fissato dal Comitato esecutivo. Il segretario generale è il portavoce, coordina le attività ed è responsabile dell organizzazione interna della segreteria. I segretari generali aggiunti collaborano con il segretario generale e lo sostituiscono in caso di assenza. Nelle sue missioni la segreteria è assistita dagli Istituti creati a tale fine dalla CES. Gli istituti e i servizi della CES ETUI-REHS Istituto sindacale europeo per la ricerca, la formazione, la salute e la sicurezza Nasce dall unione dei precedenti ISE (Istituto sindacale europeo - ricerca) ASE (Accademia sindacale europea formazione) e BTS (Ufficio tecnico sindacale ambiente, salute e sicurezza) come strumento per la formazione, la ricerca e il supporto tecnico, scientifico ed educativo per le organizzazione affiliate alla CES, per contribuire allo sviluppo dell Europa sociale e del dialogo sociale europeo. Organizza e coordina le diverse attività sindacali con conferenze, incontri, seminari in tutta Europa. Il sito internet: SDA Agenzia per lo sviluppo sociale Creata nel 2004, la SDA è un organizzazione no profit la cui missione è promuovere la dimensione sociale dell Europa nel mondo globalizzato. Partecipa e progetti legati alle tematiche sociali, promuove attività legate al dialogo sociale, alla sua dimensione internazionale e fornisce assistenza e consulenza per i CAE (Consigli aziendali Europei) e i rappresentanti dei lavoratori nelle SE (Società europee). Distribuisce i risultati e le esperienze derivanti dal dialogo sociale ed organizza sistemi di rete tra esperti. La SDA gestisce inoltre il progetto INFOPOINT, sostenuto dalla Commissione UE, che costituisce, ad oggi, la sua attività più importante, in quanto offre assistenza professionale e informazioni per la realizzazione di progetti finanziati in particolare dalla linea di bilancio della Commissione UE, ma anche in altre aree. La SDA è aperta agli organismi istituzionali con interesse verso la dimensione sociale dell Europa, quali sindacati europei ed internazionali, Ong, istituti di ricerca, ecc. Il sito internet: Agenda di lavoro 29 gennaio - Bruxelles CES - Gruppo di lavoro "Protezione sociale" 1 febbraio - Bruxelles CES - Gruppo di lavoro "Coesione sociale" 2 febbraio - Bruxelles CES - Seminario "I giovani partner europei: sfide e prospettive" Partecipa Andera Albertazzi 5-6 febbraio - Roma, Cgil CES - Seminario "Il ruolo dei lavoratori e la loro capacità di azione" 6 febbraio - Bruxelles CES - Comitato dialogo sociale Partecipa Giulia Barbucci 8 febbraio - Bruxelles CES - Comitato direttivo 8-10 febbraio - Sofia, Bulgaria 7 Congresso Podkrepa Partecipa Antonio Morandi 9 febbraio - Bruxelles CES - Seminario su immigrazione febbraio - Berlino CES - Seminario "Ristrutturazioni in Europa" Partecipa Vincenzo Lacorte Sostieni la campagna della CES per i servizi pubblici di alta qualità accessibili a tutti. Collegati al sito e firma la petizione pagina sei

A ROMA NASCE IL CONSIGLIO REGIONALE PAN EUROPEO (PERC) DA LISBONA A VLADIVOSTOK 87 SEDI IN TUTTO IL CONTINENTE EUROPEO Centosettanta rappresentanti di 87 sindacati nazionali (metà della affiliazione alla

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE Sintesi comparativa Rapporto 103 ETUI-REHS RESEARCH Department La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO

I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO SCHEDA INFORMATIVA I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO 01

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

1 I PRIMI PASSI DELLA COMUNITÀ E LA SUA EVOLUZIONE

1 I PRIMI PASSI DELLA COMUNITÀ E LA SUA EVOLUZIONE 1 I PRIMI PASSI DELLA COMUNITÀ E LA SUA EVOLUZIONE Per secoli l Europa è stata teatro di conflitti, tensioni e divisioni, ma dopo gli orrori della seconda Guerra Mondiale il continente ha visto risorgere

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme.

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. 1. Normativa di riferimento Legge 20 dicembre 1966, n. 1253 Ratifica ed esecuzione della Convenzione firmata a l

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

L Europa in 12 lezioni. di Pascal Fontaine

L Europa in 12 lezioni. di Pascal Fontaine L Europa in 12 lezioni di Pascal Fontaine Potete trovare questo opuscolo e altre chiare e brevi spiegazioni sull Unione europea sul sito ec.europa.eu/publications/ Commissione europea Direzione generale

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati

Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati 1. Che cos è il reinsediamento dei rifugiati? Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati E un processo attraverso il quale un rifugiato, fuggito dal suo paese d origine e temporaneamente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

INFORMAZIONI DI BASE SUL PROGETTO E LA CONFERENZA

INFORMAZIONI DI BASE SUL PROGETTO E LA CONFERENZA Sostenere l'integrazione dei giovani lavoratori nei settori europei della metallurgia, dei trasporti, dell'alimentazione, dei servizi, dell'edilizia e del legno (nel quadro dell agenda sociale dell UE)

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

LO STATUTO DELLA CGIL (APPROVATO AL XVI CONGRESSO - RIMINI 5-8 MAGGIO 2010)

LO STATUTO DELLA CGIL (APPROVATO AL XVI CONGRESSO - RIMINI 5-8 MAGGIO 2010) LO STATUTO DELLA CGIL (APPROVATO AL XVI CONGRESSO - RIMINI 5-8 MAGGIO 2010) INDICE TITOLO I Principi costitutivi Articolo 1 - Definizione Articolo 2 - Principi fondamentali Articolo 3 - Iscrizione alla

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA C 17/10 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 20.1.2015 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Linee guida EACEA 03/2015 Iniziativa Volontari dell Unione

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 25.06.2008 SEC(2008) 2193 DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE CODICE EUROPEO DI BUONE PRATICHE PER FACILITARE L ACCESSO DELLE PMI AGLI

Dettagli

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea

Dettagli

Nuove regole per i comitati aziendali europei. Presentazione della direttiva 2009/38/CE

Nuove regole per i comitati aziendali europei. Presentazione della direttiva 2009/38/CE Nuove regole per i comitati aziendali europei Presentazione della direttiva 2009/38/CE A cosa servono i Comitati aziendali europei? I Comitati aziendali europei (CAE) sono enti che rappresentano i lavoratori

Dettagli

LA BANC A CENTRALE EUROPEA L EUROSISTEMA DI BANCHE CENTRALI

LA BANC A CENTRALE EUROPEA L EUROSISTEMA DI BANCHE CENTRALI LA BANC A CENTRALE EUROPEA L EUROSISTEMA IL SISTEMA EUROPEO DI BANCHE CENTRALI INDICE Prefazione del Presidente della Banca centrale europea 3 1 Il cammino verso l Unione economica e monetaria 1.1 L integrazione

Dettagli

Convenzione sulla protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali

Convenzione sulla protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali Traduzione 1 Convenzione sulla protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali Conclusa a Parigi il 20 ottobre 2005 La Conferenza generale dell Organizzazione delle Nazioni Unite

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

Assistenza agli anziani in Europa - Sfide per i lavoratori

Assistenza agli anziani in Europa - Sfide per i lavoratori Febbraio 2011 Assistenza agli anziani in Europa - Sfide per i lavoratori Sintesi e Raccomandazioni Per il testo integrale del rapporto si rimanda a: www.epsu.org/a/7431 A cura di Jane Lethbridge, PSIRU

Dettagli

Verso un quadro di qualità europeo per gli apprendistati e l apprendimento sul posto di lavoro. Migliori pratiche e contributi dei sindacati

Verso un quadro di qualità europeo per gli apprendistati e l apprendimento sul posto di lavoro. Migliori pratiche e contributi dei sindacati Verso un quadro di qualità europeo per gli apprendistati e l apprendimento sul posto di lavoro Migliori pratiche e contributi dei sindacati Premessa lla fine del 2012, nell Unione europea c erano oltre

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Quando può cominciare?

Quando può cominciare? Quando può cominciare? L Europa sociale Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Quando può cominciare? Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Direzione generale

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL ACCORDO-QUADRO EUROPEO SUL TELELAVORO CONCLUSO IL 16 LUGLIO 2002 TRA UNICE/UEAPME, CEEP E CES

ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL ACCORDO-QUADRO EUROPEO SUL TELELAVORO CONCLUSO IL 16 LUGLIO 2002 TRA UNICE/UEAPME, CEEP E CES ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL ACCORDO-QUADRO EUROPEO SUL TELELAVORO CONCLUSO IL 16 LUGLIO 2002 TRA UNICE/UEAPME, CEEP E CES Addì, 9 giugno 2004 Tra CONFINDUSTRIA, CONFARTIGIANATO, CONFESERCENTI,

Dettagli

Gazzetta ufficiale. Comunicazioni e informazioni

Gazzetta ufficiale. Comunicazioni e informazioni Gazzetta ufficiale dell Unione europea ISSN 1725-2466 C 83 Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 53 o anno 30 marzo 2010 Numero d'informazione Sommario Pagina 2010/C 83/01 Versione consolidata

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO 21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO Relativo alle condizioni e modalità d'ammissione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'unione europea LE ALTE PARTI CONTRAENTI,

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Nuove tecnologie per l inclusione

Nuove tecnologie per l inclusione Nuove tecnologie per l inclusione Sviluppi e opportunità per i paesi europei EUROPEAN AGENCY for S p e c ia l N e e d s a n d I n c lus i ve Ed u cati o n NUOVE TECNOLOGIE PER L INCLUSIONE Sviluppi e

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Comitato economico e sociale europeo

Comitato economico e sociale europeo Scopri cosa il CESE può fare per te Comitato economico e sociale europeo Cover Architecture: Art & Build + Atelier d architecture Paul Noël Conoscere il Comitato economico e sociale europeo Cos'è la società

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

La nuova Pac 2014-2020

La nuova Pac 2014-2020 La nuova Pac 2014-2020 Un analisi delle proposte della Commissione A cura di Fabrizio De Filippis Contributi di: Ferdinando Albisinni, Giovanni Anania, Giuseppe Blasi, Vasco Boatto, Gabriele Canali, Mario

Dettagli

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire.

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire. Elena Maddalena Agenzia nazionale LLP, Unità Comunicazione Coordinamento editoriale: Sara Pagliai, Coordinatrice Agenzia nazionale LLP Pubblicazione a cura di: Elena Maddalena Elaborazione dati: Paolo

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

UNIONE EUROPEA TRATTATI CONSOLIDATI CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

UNIONE EUROPEA TRATTATI CONSOLIDATI CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI UNIONE EUROPEA TRATTATI CONSOLIDATI CARTA DEI DIRTI FONDAMENTALI MARZO 2010 30.3.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 83/1 T U E VERSIONE CONSOLIDATA T F U E DEL TRATTATO SULL'UNIONE EUROPEA E

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 31.3.2015 COM(2015) 145 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Relazione sull'applicazione del regolamento (UE) n. 211/2011 riguardante l'iniziativa

Dettagli

PROTOCOLLO RELATIVO ALLA CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DELLE ALPI (CONVENZIONE DELLE ALPI) SULLA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE

PROTOCOLLO RELATIVO ALLA CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DELLE ALPI (CONVENZIONE DELLE ALPI) SULLA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE PROTOCOLLO RELATIVO ALLA CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DELLE ALPI (CONVENZIONE DELLE ALPI) SULLA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE La Repubblica d Austria, la Repubblica Francese, la Repubblica Federale

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d informazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

ForAge Il primo Rapporto annuale

ForAge Il primo Rapporto annuale ForAge Il primo Rapporto annuale Cos'é ForAge E' una rete multilaterale europea che ha lo scopo, per contribuire ad alti livelli qualitativi nella ricerca e nella pratica, di informare su tutto quanto

Dettagli