PIT 2012:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIT 2012: Workshop@UniNA"

Transcript

1 PIT 2012: Compilazione del Kernel Linux - light tips && tricks - a cura di Marco Ferrigno con il patrocinio del Preside della Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Napoli Federico II: Prof. Piero Salatino e con il sostegno del Prof. Antonio Pescapè Comics Unina Research Group

2 intro PROPEDEUTICITA': Nozioni basilari sulle architetture di elaborazione, Nozioni basilari sull'utilizzo dei sistemi operativi, Curiosità e spirito di iniziativa. COSA IMPAREREMO DA QUESTO TALK: GNU/Linux Day 2011: a che punto eravamo rimasti? Il kernel Linux in pratica; Compilazione: un approccio top-down; Bootloader manager && opzioni addizionali

3 GNU General Public License Il sistema Linux è' libero, nel senso che si può' copiare, modificare e usare in qualunque modo si desideri e si può far circolare senza alcuna limitazione All'atto della distribuzione si deve rendere disponibile il codice sorgente e ciò vale per ogni componente di un pacchetto di distribuzione che sia oggetto della GPL

4 Kernel: cos'è realmente? E' il software il cui compito è quello di fornire ai processi in esecuzione sull'elaboratore un accesso sicuro e controllato al hardware. PRINCIPALI MANSIONI: Gestione della porzione tempo-macchina Gestione delle astrazioni Nel nostro caso (quasi) KERNEL MONOLITICI (UNIX->*.BSD, LINUX ) INTEGRAZIONE DEL CODICE STRETTA

5 Kernel Linux: mappa

6 Kernel Linux: perchè compilare Domanda: La mia distro ha già un kernel precompilato, perchè dovrei ricompilare? Essenzialmente sono quattro i casi in cui la ricompilazione è necessaria L'aggiornamento a versioni più recenti senza cambiare distribuzione; L'inserimento di nuove funzionalità non contenute nel kernel precompilato; L'implementazione di nuovi driver per una certa periferica; Curiosità e spirito di iniziativa ^_^

7 Kernel Linux: versioni disponibili Domanda: Dove procurarsi i sorgenti? su https://www.kernel.org/ Caso d'esempio: Linux kernel (Latest Stable Kernel; 13 aprile 2012) https://www.kernel.org/pub/linux/kernel/v3.x/ Numerazione: Nome file: linux-x.y.z Major release: x Ramo di sviluppo: y Versioni per ramo di sviluppo: z

8 Kernel Linux: il formato compresso SCOMPATTARE L'ARCHIVIO consiglio: scompattare l'archivio nella cartella /usr/src bunzip2 linux tar.bz2 sostituisce il *.tar.bz2 con il suo equivalente non compresso *.tar tar xvf linux tar estrae dall'archivio i files e crea la giusta struttura di directory, mantenendo il file *.tar a questo punto si può entrare nella direcotry creata: cd linux

9 Kernel Linux: configurazione LA FASE DI CONFIGURAZIONE make config nel caso nel sistema fossero presenti le librerie ncurses (e relativi files di sviluppo) è possibile sostituire il comando sopra citato con make menuconfig La selezione dei parametri è un procedimento lungo che richiede molta ponderazione: si tratta di decidere cosa andrà compilato ed incluso nel kernel, che cosa non dovrà essere compilato, cosa andrà compilato ma sarà utilizzato come modulo. ATTENZIONE ai contrassegni: (*); (M)

10 Kernel Linux: make menuconfig UNO DEI CASI D'USO: make menuconfig

11 General setup ---> CONFIGURA FUNZIONALITÀ GENERALI DEL KERNEL. Voci principali (o da tenere sott'occhio) su ~60: ( ) Tool per la Cross Compilazione Modalità di compressione del Kernel --- >(GZIP, BZIP2, LZMA, XZ, LZO) [*]System V IPC Sottosistema IRQ ---> Sottosistema RCU ---> [*] Initial RAM filesystem and RAM disk support [*] Configure standard Kernel features (expert users) ---> Kernel performance events and counter --->

12 [*] Enable loadable module support ---> I moduli sono piccoli pezzi di codice già compilato che possono essere inseriti nel Kernel in esecuzione. Abilitando questa opzione ed eseguendo successivamente make modules_install metteremo i moduli nella cartella /lib/modules da dove potranno essere poi caricati tramite l'utilizzo di modprobe altri dettagli nelle prossime slides :)

13 [*] Enable the block layer ---> Attivazione dei supporti di grandi dimensioni (>2TB) e opzioni per la loro gestione PRINCIPALE SOTTOVOCE: I/O SCHEDULER: DEADLINE: inizio e fine di un servizio tramite un preciso vincolo temporale CFQ: richieste sincrone alle quali è assegnata una porzione di tempo-macchina per ciascuna coda di appartenenza NOOP: semplicemente FIFO ^_^

14 Processor type and features ---> PROCESSORE: TIPO E CARATTERISTICHE. In questa sezione potete scegliere il tipo di processore per il quale va compilato il Kernel Voci principali (o da tenere sott'occhio) su ~70: [*] Enable MPS table (MultiProcessor Specification) [*] Supporting for big SMP System with more than 8 CPUs [*] Paravirtualized guest support ---> Processor family ---> [*] SMT (Hyperthreading) scheduler support Preemption model ---> (server, desktop, low-latency desktop) Hight memory support --->

15 ACPI options / Bus / ELF POWER MANAGEMENT AND ACPI OPTIONS ---> Da tenere sott'occhio: CPU frequency scaling x86 frequency scaling driver BUS OPTIONS ---> PCI/PCI-EXPRESS/PCMCIA EXECUTABLE FILE FORMAT / EMULATIONS ---> [*] Kernel support for ELF binaries

16 [*] Networking support ---> LISTA VASTISSIMA! Un insieme di opzioni specializzate per la rete, tra cui: Networking option ---> [*] Amateur radio support ---> [M] IRDA ---> [M] Bluetooth ---> [*] Wireless ---> [M] WIMAX ---> NFC (EXPERIMENTAL) --->

17 Device Drivers / Firmware Drivers DEVICE DRIVERS ---> Opzioni relative alla gestione dei device, dai più obsoleti a quelli più usati: ATA/ATAPI/MFM/RLL; SCSI; SERIAL ATA; PARALLEL ATA; IEEE 1394; MACINTOSH DEVICE DRIVER; ISDN SUPPORT; USB SUPPORT; MMC/SD/SDIO; FIRMWARE DRIVERS ---> [M] EFI variable support [M] DELL system management base driver [ ] Sigmastudio firmware loader [ ] Google firmware driver

18 File system ---> IL DOGMA: OGNI COSA E' UN FILE La lista dei filesystem supportati è vastissima: EXT2, EXT3, EXT4, RAISER, JFS, XFS, BTRFS,.. JOURNALING: annotazione delle modifiche a seguito di una caduta di tensione Altre particolarità: Supporto delle quote [M] FUSE (File system in User Space) DOS/FAT/NT file system ---> Network file system --->

19 Kernel hacking ---> Avrete a che fare con ~100naio di opzioni. Nella maggior parte dei casi si tratta di debugger e detector: File system Scheduler SLAB Kernel memory leak Spinlock

20 Security options ---> Particolare attenzione a: SELINUX: razionalizza il volume di software caricato con un rafforzamento delle politiche di sicurezza strettamente allineato con i requisiti minimi del TCSEC (Trested Computer System Evalutation Criteria) APPARMOR: permette di associare ad ogni programma un profilo di sicurezza che restringe le capacità del programma stesso

21 Cryptogaphic API ---> [*] Cryptographic algorith manager Molti degli algoritmi presenti sono impostati come moduli e sono divisi nelle seguenti categorie Authenticated encryption Block modes Hash modes Digest Ciphers Compression Random number generator Hardware crypto device --->

22 Virtualization ---> KERNEL BASED VIRTUAL MACHINE (KVM) ha tra i suoi maggiori sviluppatori Red-Hat KVM è una complessa infrastruttura di virtualizzazione attualmente implementata come modulo Si prevede a breve la realizzazione di un'interfaccia a chiamata di sistema

23 Kernel Linux: la compilazione TERMINATA LA LUUUUUUUUUNGA DISAMINA, PASSIAMO ALLA COMPILAZIONE! Assicuratevi che la vostra macchina sia a disposizione senza interruzioni ma soprattutto trovatevi qualcosa di divertente da fare 4 semplici lettere stresseranno il vostro pc in una maniera non indifferente make

24 Kernel Linux: immagine compressa e moduli IMMAGINE COMPRESSA In questo momento abbiamo compilato tutto ma non abbiamo ancora messo al loro posto nè i moduli nè l'immagine del kernel make bzimage Fatto ciò nella sottodirectory arch/xyz/boot si troverà il file bzimage. xyz = sigla che indica l'architettura per cui è stato compilato il kernel Creato il Kernel è il momento di installare i moduli make modules_install FATTO! (cit. necessaria)! Manca solo un RAMdisk

25 Kernel Linux: moduli & driver Ma cos'è un modulo? E' un componente software che può svolgere diverse funzioni VANTAGGI: Può essere compilato separatamente ed essere caricato in un kernel già in uso Alta personalizzazione Distribuzione gratuita e libera I DRIVER IN UN SISTEMA LINUX: Il kernel possiede delle tabelle dinamiche di tutti i driver noti e fornisce un insieme di procedure che permettono di aggiungere o rimuovere un driver da queste tabelle in qualunque momento MODULI & DRIVER: Un modulo può registrare molti tipi di driver; Un certo modulo può scegliere di registrare più di un driver; Un certo driver potrebbe voler registrare due meccanismi distinti per l'accesso ad un dispositivo

26 Kernel Linux: initramfs Torniamo al RAMdisk: cos'è? E' una porzione di RAM che viene utilizzata come disco. mkinitramfs -o /boot/initrd.img Il primo parametro indica in path in cui allocare il file

27 Kernel Linux: the end o quasi COPIA DEI FILE IMMAGINE DEL KERNEL cp arch/x86/boot/bzimage /boot/vmlinuz MAPPATURA DEL SISTEMA cp System.map /boot/system.map [CONSIGLIATA] CONFIGURAZIONE USATA cp.config /boot/config MODIFICA DEL BOOTLOADER LILO, GRUB, GRUB2 SI RIMANDA ALLE RISPETTIVE GUIDE (RTFM googleando googleando)

28 Kernel Linux: il lato oscuro KERNEL PANIC ERRORE IRRECUPERABILE INDIVIDUATO IN KERNEL SPACE MANCATO CARICAMENTO DEI MODULI INIEZIONE DI FALLIMENTI TRANSAZIONE DI UN SISTEMA IN UNO STATO NON CORRETTO OVERFLOW STACK BUFFER HEAP

29 Moduli: after compiling INSERIMENTO E DEALLOCAZIONE rispettivamente con insmod e rmmod Nel loro funzionamento non tengono conto delle dipendenze, di conseguenza la precedenza fra i moduli deve essere tenuta in conto quando si determina l'ordine con il quale caricarli. Naturalmente la rimozione dei moduli deve avvenire per ordine inverso. LISTA MODULI CARICATI lsmod L'output visualizza il nome del modulo, il numero di dipendenze e le dipendenze stesse. CARICAMENTO MODULI modprobe Carica, sfruttando la il contenuto di modules.dep, tutti i moduli eventualmente necessari per il corretto funzionamento di quello specificato GENERATORE DI DIPENDENZE depmod Si trova come script di avvio in tutte le distribuzioni e consente di generare automaticamente il file modules.dep (lista di dipendenze)

30 Kernel Linux: opzioni addizionali Alcune opzioni addizionali: Algoritmo di scheduling: inserimento Il kernel permette di impostare l'algoritmo di scheduling a runtime mediante sysfs; in questo modo è possibile selezionare il miglior algoritmo a seconda del proprio utilizzo echo nomescheduler > sys/block/nomedevice/queue/iosched Opzioni di avvio installazione acpi=off disattiva l'uso dell'acpi apm=off disattiva l'uso dell'apm display=ip:0 trasmette il display su un sistema remoto expert permette il partizionamento di un media staccabile e il montaggio di altri device mediacheck verifica integrità iso noathlon disattiva le ottimizzazioni per AMD Athlon noprobe disattiva il rilevamento hardware nousb disattiva il caricamento del modulo e il montaggio di periferiche usb resolution= imposta la modalità video preferita

31 Stiamo per finire... Talk is cheap. Show me the code (Linus Torvalds)

32 stiamo finendo... Un sentito ringraziamento a chi ha permesso lo svolgersi di tutto questo: al Preside della Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Napoli Federico II: Prof. Piero Salatino e al Prof. Antonio Pescapè, nostro eterno supporter Ai ragazzi dell'associazione NaLug Napoli GNU/Linux Users Group

33 abbiamo finito! Bibliografia: dal kernel 2.2 in poi parecchi kernel panic -.-' Riferimenti e contatti: Marco Ferrigno - Security & system independent researcher - - Developer of the Italian Debian GNU/Linux HOWTOs - best regards ;-)

Kernel Linux (per sysadm)

Kernel Linux (per sysadm) Kernel Linux (per sysadm) Kernel Linux distribuzione un po' di numeri (per i kernel della famiglia 2.6.x) mole: ~ 320 Mb di sorgenti per ~ 4'500'000 LOC costo dello sviluppo: ~ 4'500 anni/uomo, ~ 600'000'000

Dettagli

Compilazione Kernel 2.6x con supporto BootSplash

Compilazione Kernel 2.6x con supporto BootSplash Compilazione Kernel 2.6x con supporto BootSplash HowTo scritto da: Ed3n E-Mail: ed3nuzzo[at]gmail[dot]com WebSite: www.linux.le.it Licenza: Gnu Fdl Sistema Operativo: Debian Gnu/Linux Sid E' permesso copiare,

Dettagli

KERNEL LINUX. Ricompilazione ed Ottimizzazione. Relatore: Mirco Chinelli Linux Day Torino 2009

KERNEL LINUX. Ricompilazione ed Ottimizzazione. Relatore: Mirco Chinelli Linux Day Torino 2009 KERNEL LINUX Ricompilazione ed Ottimizzazione Relatore: Mirco Chinelli Linux Day Torino 2009 Cos'e' un Kernel? Nucleo del Sistema Operativo Astrazione dell'hardware Tipi di Kernel Monolitico Microkernel

Dettagli

LPIC-1 Junior Level Linux Certification

LPIC-1 Junior Level Linux Certification Corso 2012/2013 Introduzione a GNU/Linux Obiettivi Il percorso formativo ha l obiettivo di fornire ai partecipanti le competenze basilari necessarie per installare, configurare e gestire un server/workstation

Dettagli

Ricompilazione del Kernel a modo mio :

Ricompilazione del Kernel a modo mio : Ricompilazione del Kernel a modo mio : come tagliarsi su misura il sistema... alla "Debian Way" Savino Sasso thegamer@baslug.org Kernel? Si tratta di un software avente il compito di fornire ai processi

Dettagli

Linux su FPGA Xilinx

Linux su FPGA Xilinx Linux su FPGA Xilinx Paolo Palana University of Rome Tor Vergata System Programming Research Group palana@sprg.uniroma2.it Corso interdottorato su sistemi embedded Paolo Palana (SPRG) Linux su FPGA Xilinx

Dettagli

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato software che: opera direttamente sull hardware; isola dai dettagli dell architettura hardware; fornisce un insieme di funzionalità di alto livello.

Dettagli

Comandi di base UNIX. cd, cp, rm, mkdir, mv tar, gzip, kill, bg, fg chmod, chown sudo, su redirezione, >, >>, pagine di manuale, man

Comandi di base UNIX. cd, cp, rm, mkdir, mv tar, gzip, kill, bg, fg chmod, chown sudo, su redirezione, >, >>, pagine di manuale, man Comandi di base UNIX cd, cp, rm, mkdir, mv tar, gzip, kill, bg, fg chmod, chown sudo, su redirezione, >, >>, pagine di manuale, man Percorso 7 Linux kernel 2 Esercizio Copiare una directory da un punto

Dettagli

Introduzione ai Moduli del Kernel di Linux. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it

Introduzione ai Moduli del Kernel di Linux. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Introduzione ai Moduli del Kernel di Linux E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Introducono la possibilità di compilare parti del kernel sotto forma di moduli I MODULI DEL KERNEL SONO CARICATI DINAMICAMENTE!!

Dettagli

Sistemi Operativi STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL

Sistemi Operativi STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1 Struttura dei Componenti Servizi di un sistema operativo System Call Programmi di sistema Struttura del sistema operativo Macchine virtuali Progettazione e Realizzazione

Dettagli

Virtualizzazione di macchine Linux tramite XEN

Virtualizzazione di macchine Linux tramite XEN 26 Novembre 2005 Struttura Introduzione alla virtualizzazione Cos è la virtualizzazione La virtualizzazione è un processo di astrazione in cui alcune risorse a livello più basso vengono presentate in maniera

Dettagli

Compilazione del Kernel Linux 2.6.x

Compilazione del Kernel Linux 2.6.x Linux Day 2004, 27 Novembre 2004 Compilazione del Kernel Linux 2.6.x Relatore : Ermanno Novali presentazione creata con OpenOffice.org 1.1.3 Slackware 10.0 kernel Linux 2.6.9 Compilazione del Kernel Linux

Dettagli

Esperienze a Perugia

Esperienze a Perugia Esperienze a Perugia Installazioni Dom0 Installazioni DomU Scientific Linux 3 domu Case study: Laboratorio didattico Test con Block Device remoti Test in corso 1 Basic tests Installazioni di Dom0 Abbiamo

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso Base 2014 Lezione 3 15/04/2014 1 / 21 Obiettivi di questo incontro Conoscere cosa

Dettagli

Installare GNU/Linux

Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Linux non è più difficile da installare ed usare di qualunque altro sistema operativo Una buona percentuale di utenti medi si troverebbe in difficoltà ad installare

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

Introduzione ai Sistemi Operativi

Introduzione ai Sistemi Operativi Introduzione ai Sistemi Operativi Sistema Operativo Software! Applicazioni! Sistema Operativo! È il livello di SW con cui! interagisce l utente! e comprende! programmi quali :! Compilatori! Editori di

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella Complessità del Software Software applicativo Software di sistema Sistema Operativo Hardware 2 La struttura del

Dettagli

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche Sommario Definizione di S. O. Attività del S. O. Struttura del S. O. Il gestore dei processi: lo scheduler Sistemi Mono-Tasking e

Dettagli

Quaderni per l'uso di computer

Quaderni per l'uso di computer Quaderni per l'uso di computer con sistemi operativi Linux Ubuntu 0- INSTALLAZIONE a cura di Marco Marchetta Aprile 2013 1 HARDWARE MASTERIZZATORE CD - DVD (*) (*) Requisiti minimi richiesti da da Ubuntu

Dettagli

Implementazione di sistemi real time

Implementazione di sistemi real time Implementazione di sistemi real time Automazione 28/10/2015 Vincenzo Suraci STRUTTURA DEL NUCLEO TEMATICO HARDWARE ABSTRACTION LAYER IMPLEMENTAZIONE EVENT-DRIVEN IMPLEMENTAZIONE TIME-DRIVEN SISTEMI DI

Dettagli

Fedora: un sistema per casa e ufficio. Presentazione di: Massimiliano Bugni

Fedora: un sistema per casa e ufficio. Presentazione di: Massimiliano Bugni Fedora: un sistema per casa e ufficio Presentazione di: Massimiliano Bugni Da Unix a Linux All'università solo Unix (ma che è sto' Linux!?) Ho cominciato con Mandrake (a casa) ho proseguito con Red Hat

Dettagli

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 NOVELL SCHEDA INTRODUTTIVA Seguire le procedure riportate di seguito per installare una nuova versione di SUSE Linux Enterprise 11.

Dettagli

Differenze fra Pacchetti

Differenze fra Pacchetti Differenze fra Pacchetti Gran parte del software distribuito con i sistemi GNU è sottoposto alla licenza GNU-GPL (GNU general public license), che impone la disponibilità dei sorgenti. Per questo motivo,

Dettagli

Prima Esercitazione. Unix e GNU/Linux. GNU/Linux e linguaggio C. Stefano Monti smonti@deis.unibo.it

Prima Esercitazione. Unix e GNU/Linux. GNU/Linux e linguaggio C. Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Prima Esercitazione GNU/Linux e linguaggio C Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Unix e GNU/Linux Unix: sviluppato negli anni '60-'70 presso Bell Labs di AT&T, attualmente sotto il controllo del consorzio

Dettagli

Quaderni per l'uso di computer

Quaderni per l'uso di computer Quaderni per l'uso di computer con sistemi operativi Linux Ubuntu 0- a cura di Marco Marchetta Aprile 2014 1 HARDWARE MASTERIZZATORE CONNESSIONE INTERNET CD - DVD Chiavetta USB o Router ADSL (*) COMPONENTI

Dettagli

Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia

Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia Introduzione: 1. Principi di base dei sistemi operativi 2. Sistemi

Dettagli

VIRTUALIZZAZIONE LUG - CREMONA. Linux Day - 25 Ottobre 2008

VIRTUALIZZAZIONE LUG - CREMONA. Linux Day - 25 Ottobre 2008 VIRTUALIZZAZIONE LUG - CREMONA Linux Day - 25 Ottobre 2008 VIRTUALIZZAZIONE In informatica la virtualizzazione consiste nella creazione di una versione virtuale di una risorsa normalmente fornita fisicamente

Dettagli

Architetture Applicative

Architetture Applicative Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 6 Marzo 2012 Architetture Architetture Applicative Introduzione Alcuni esempi di Architetture Applicative Architetture con più Applicazioni Architetture

Dettagli

Introduzione ai sistemi operativi

Introduzione ai sistemi operativi Introduzione ai sistemi operativi Che cos è un S.O.? Shell Utente Utente 1 2 Utente N Window Compilatori Assembler Editor.. DB SOFTWARE APPLICATIVO System calls SISTEMA OPERATIVO HARDWARE Funzioni di un

Dettagli

#GNU/Linux for NaLUG member

#GNU/Linux for NaLUG member #GNU/Linux for NaLUG member Sistemistica di base per hardcore associate members - Brainstorming #2 - Filesystem Init daemons && runlevel Terminale (operazioni su files e cotillons) Filesystem (in teoria)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Sistemi Operativi Prof. Stefano Berretti SEMINARIO: VIRTUALIZZAZIONE DI INFRASTRUTTURE INFORMATICHE a cura di: Nicola Fusari A.A. 2012/2013

Dettagli

Hardware di un Computer

Hardware di un Computer Hardware di un Computer Monitor Mouse Tastiera Printer Disk CPU Graphics Adapter USB Controller Parallel Port Disk Controller BUS Memoria RAM Memoria ROM (BIOS) DMA CPU esegue istruzioni, effettua calcoli,

Dettagli

Sistemi Operativi per Sistemi di Elaborazione Ubiqui

Sistemi Operativi per Sistemi di Elaborazione Ubiqui Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Sistemi Operativi per Sistemi di Elaborazione Ubiqui Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Talia - UNICAL 1 Sistemi Operativi per Ubiquitous Computing Palm OS Symbian OS

Dettagli

Parte 3. Sistemi Operativi. Sistema operativo. Il sistema operativo (Operating System - OS): offre le operazioni base necessarie per:

Parte 3. Sistemi Operativi. Sistema operativo. Il sistema operativo (Operating System - OS): offre le operazioni base necessarie per: Parte 3 Sistemi Operativi Sistema operativo Il sistema operativo (Operating System - OS): offre le operazioni base necessarie per: l uso efficace del computer mediante funzionalità che non sono fornite

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi Calcolo numerico e programmazione Sistemi operativi Tullio Facchinetti 25 maggio 2012 13:47 http://robot.unipv.it/toolleeo Sistemi operativi insieme di programmi che rendono

Dettagli

Il software del PC. Il BIOS

Il software del PC. Il BIOS Il software del PC La parola software è un neologismo che è stato coniato in contrapposizione all hardware (ferraglia). L hardware si può prendere a calci, contro il software si può solo imprecare. Il

Dettagli

Sistemi Operativi. Introduzione UNICAL. Facoltà di Ingegneria. Domenico Talia A.A. 2002-2003

Sistemi Operativi. Introduzione UNICAL. Facoltà di Ingegneria. Domenico Talia A.A. 2002-2003 Domenico Talia Facoltà di Ingegneria UNICAL A.A. 2002-2003 1.1 Introduzione Presentazione del corso Cosa è un Sistema Operativo? Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi Multiprocessori Sistemi Distribuiti

Dettagli

Come fare a leggere questi dati generati da un programma windows?

Come fare a leggere questi dati generati da un programma windows? Come fare a leggere questi dati generati da un programma windows? A questo punto siamo in possesso di tutti gli elementi per sfruttare appieno le potenzialità di Linux: sappiamo destreggiarci (mai abbastanza)

Dettagli

LINUX. Che cos'e` un sistema operativo?

LINUX. Che cos'e` un sistema operativo? LINUX LINUX Introduzione Una versione completa e affidabile di UNIX Disponibile per PC x86 Intel/AMD e numerose altre piattaforme Strumento (quasi) indispensabile per le esercitazioni Include gli strumenti

Dettagli

Sistemi Operativi UNICAL. Facoltà di Ingegneria. Domenico Talia A.A. 2002-2003 1.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL

Sistemi Operativi UNICAL. Facoltà di Ingegneria. Domenico Talia A.A. 2002-2003 1.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL Domenico Talia Facoltà di Ingegneria UNICAL A.A. 2002-2003 1.1 Introduzione Presentazione del corso Cosa è un Sistema Operativo? Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi Multiprocessori Sistemi Distribuiti

Dettagli

RTAI: un po di storia

RTAI: un po di storia RTAI Andrea Sambi RTAI: un po di storia Real-Time Application Interface Sviluppato presso il Politecnico di Milano Nato per rispondere alla richiesta di un sistema operativo a basso costo da utilizzarsi

Dettagli

Sistemi Operativi. Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici alle macchine virtuali

Sistemi Operativi. Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici alle macchine virtuali Modulo di Sistemi Operativi per il corso di Master RISS: Ricerca e Innovazione nelle Scienze della Salute Unisa, 17-26 Luglio 2012 Sistemi Operativi Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici

Dettagli

Virtualizzazione e Macchine Virtuali

Virtualizzazione e Macchine Virtuali Virtualizzazione e Macchine Virtuali Gabriele D Angelo, Ludovico Gardenghi {gda, garden}@cs.unibo.it http://www.cs.unibo.it/~gdangelo/ http://www.cs.unibo.it/~gardengl/ Università di Bologna Corso di Laurea

Dettagli

CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI

CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI Introduzione ai sistemi operativi pag. 3 La shell pag. 3 Tipi di sistemi operativi pag. 4 I servizi del sistema operativo pag. 4 La gestione dei file e il file system Il

Dettagli

Come funziona un sistema di elaborazione

Come funziona un sistema di elaborazione Introduzione Cosa è un Sistema Sste aoperativo? Come funziona un sistema di elaborazione Proprietà dei Sistemi Operativi Storia dei Sistemi di Elaborazione Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi i Multiprocessori

Dettagli

SUSE Linux Enterprise Desktop 10

SUSE Linux Enterprise Desktop 10 SUSE Linux Enterprise Desktop 10 Riferimento ramarpido di installazione SP1 Novell SUSE Linux Enterprise Desktop 10 GUIDA RAPIDA Marzo 2007 www.novell.com SUSE Linux Enterprise Desktop Utilizzare i seguenti

Dettagli

Linux I/O Scheduling overview

Linux I/O Scheduling overview Linux I/O Scheduling overview Roberto Vela 09/11/2013 www.nalug.net Roadmap Perché lo scheduling? Perché lo scheduling dell'i/o è importante? Principi dello scheduling I/O Scheduling del disco Disk scheduling

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi. Introduzione

Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi. Introduzione Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi Introduzione Funzionamento di un SO La Struttura di un SO Sistemi Operativi con Struttura Monolitica Progettazione a Livelli di un SO 4.2 1 Introduzione (cont.)

Dettagli

Lab 01 Sistemi Operativi

Lab 01 Sistemi Operativi Informatica Grafica Ingegneria Edile-Architettura a.a. 2010/2011 Lab 01 Sistemi Operativi Lab01 1 Obiettivi Durante l'esercitazione vedremo come il sistema operativo si occupa di gestire: 1. i processi

Dettagli

in collaborazione con l'università degli studi di Bergamo Facoltà d'ingegneria presenta:

in collaborazione con l'università degli studi di Bergamo Facoltà d'ingegneria presenta: in collaborazione con l'università degli studi di Bergamo Facoltà d'ingegneria presenta: Panoramica del kernel linux Relatore: Luca Amigoni Sommario Presentazione Processi e scheduling Gestione della memoria

Dettagli

Acronis Universal Restore

Acronis Universal Restore Acronis Universal Restore MANUALE UTENTE Sommario 1 Che cos'è Acronis Universal Restore...3 2 Installazione di Acronis Universal Restore...3 3 Creazione di supporto di avvio...3 4 Utilizzo di Acronis Universal

Dettagli

Linux-VServer Una macchina, tante macchine. Cos è VServer

Linux-VServer Una macchina, tante macchine. Cos è VServer Una macchina, tante macchine. Micky Del Favero - Dino Del Favero micky@delfavero.it - dino@delfavero.it BLUG - Belluno Linux User Group Linux Day 2005 - Feltre 26 novembre 2005 p.1/?? Cos è VServer Un

Dettagli

MODEM USB MDC525UP Guida Rapida LINUX

MODEM USB MDC525UP Guida Rapida LINUX MODEM USB MDC525UP Guida Rapida LINUX Sommario Introduzione... 2 Requisiti minimi... 2 Contenuto del CD-ROM... 2 Procedura di installazione per Driver e Software di connessione... 3 Installazione/rimozione

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Lezione 3 Martedì 15-10-2013 1 Struttura ed organizzazione software dei sistemi

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Concetti base e architettura

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Concetti base e architettura Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Concetti base e architettura Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Sommario Funzionamento di un calcolatore (cenni) Obiettivi e

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella Il Sistema Operativo Sistema Operativo 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato

Dettagli

Overview. Linux Security Modules (LSM) I moduli del kernel. Linux e i moduli. Vantaggi e svantaggi. La nascita di LSM

Overview. Linux Security Modules (LSM) I moduli del kernel. Linux e i moduli. Vantaggi e svantaggi. La nascita di LSM Linux Security Modules (LSM) A cura di Scola Mariano I moduli del kernel Tutti i moderni sistemi operativi supportano i cosiddetti moduli del kernel caricabili dinamicamente (LKM) Si tratta di porzione

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Piccolo how to sulla compilazione ed installazione dei drivers per il modem Urmet (FastRate Usb 100) per le distribuzioni Linux

Piccolo how to sulla compilazione ed installazione dei drivers per il modem Urmet (FastRate Usb 100) per le distribuzioni Linux Piccolo how to sulla compilazione ed installazione dei drivers per il modem Urmet (FastRate Usb 100) per le distribuzioni Linux Autore: Simone Caschili Introduzione Il modem adsl usb dell'urmet assieme

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina 1 / 34 Obiettivi di questo incontro Fornire delle informazioni di base sul funzionamento

Dettagli

Sistemi di Elaborazioni delle Informazioni I

Sistemi di Elaborazioni delle Informazioni I Sistemi di Elaborazioni delle Informazioni I Docente: Marco Aldinucci aldinuc@di.unito.it http://www.di.unito.it/~aldinuc Ricevimento: Su appuntamento Esercitatore: Fabio Tordini tordini@di.unito.it 1

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. ACRONIS BACKUP AND RECOVERY 10 http://it.yourpdfguides.com/dref/3694377

Il tuo manuale d'uso. ACRONIS BACKUP AND RECOVERY 10 http://it.yourpdfguides.com/dref/3694377 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di ACRONIS BACKUP AND RECOVERY 10. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Virtualizzazione. Di tutti. Per tutti.

Virtualizzazione. Di tutti. Per tutti. Virtualizzazione. Di tutti. Per tutti. Autore: Claudio Cardinali Email: claudio@csolution.it 1 Agenda L.T.S.P. Linux Terminal Server Project Virtualizzazione K.V.M. Kernel Based Virtual Machine Deploy

Dettagli

Corso di Linux. Dott. Paolo PAVAN pavan@netlink.it

Corso di Linux. Dott. Paolo PAVAN pavan@netlink.it Corso di Linux Dott. Paolo PAVAN pavan@netlink.it Origini di Linux Nasce a fine anni 1980 ad opera del finlandese Linus Torvalds Linux non è gratis e neanche freeware è protetto da licenza GNU: "GNU non

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Architettura

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Architettura Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Architettura Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario Obiettivi di un sistema operativo Concetti di base sui sistemi operativi

Dettagli

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi Evoluzione dei sistemi operativi (4) Sistemi multiprogrammati! più programmi sono caricati in contemporaneamente, e l elaborazione passa periodicamente dall uno all altro Evoluzione dei sistemi operativi

Dettagli

Il File System di Linux

Il File System di Linux Il File System di Linux La struttura ad albero / Cartella radice, detta ROOT DIRECTORY, di cui sono figlie tutte le altre Ci si muove nel file system con percorsi relativi o percorsi assoluti In un albero,

Dettagli

Gestione dei processi. Marco Cesati. Schema della lezione. Blocco di controllo 2. Sezioni e segmenti. Gestione dei processi. Job.

Gestione dei processi. Marco Cesati. Schema della lezione. Blocco di controllo 2. Sezioni e segmenti. Gestione dei processi. Job. Di cosa parliamo in questa lezione? Lezione 4 Cosa è un processo e come viene gestito dal SO 1 e job 2 Il blocco di controllo Sistemi operativi 3 Struttura di un file eseguibile 4 La schedulazione dei

Dettagli

A chi si rivolge: amministratori di sistemi e ingegneri di sistema per Windows Server 2003

A chi si rivolge: amministratori di sistemi e ingegneri di sistema per Windows Server 2003 70 290: Managing and Maintaining a Microsoft Windows Server 2003 Environment (Corso MS-2273) Gestione di account e risorse del server, monitoraggio delle prestazioni del server e protezione dei dati in

Dettagli

1.1 Installazione di ARCHLine.XP

1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1.1 Contenuto del pacchetto di ARCHLine.XP Controllare il contenuto del vostro pacchetto ARCHLine.XP : Manuale utente di ARCHLine.XP (se in formato elettronico è contenuto

Dettagli

Corso di avvicinamento al Software Libero

Corso di avvicinamento al Software Libero Corso di avvicinamento al Software Libero Lunedi 6 Febbraio Parte 4 Archiviazione Install1 tgz = tar + gzip tar tape archive gzip GNUzip compress (unix) tgz = tar + gzip tar tape archive

Dettagli

Il supporto al Sistema Operativo

Il supporto al Sistema Operativo Il supporto al Sistema Operativo Obiettivi e funzioni del S.O. Il Sistema Operativo è il software che controlla l esecuzione dei programmi e amministra le risorse del sistema. Ha due obiettivi principali:

Dettagli

Linux-VServer Una macchina, tante macchine.

Linux-VServer Una macchina, tante macchine. Una macchina, tante macchine. Micky Del Favero - Dino Del Favero micky@delfavero.it - dino@delfavero.it BLUG - Belluno Linux User Group Linux Day 2005 - Feltre 26 novembre 2005 p.1/21 Cos è VServer Un

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX Windows vs LINUX 1 di 20 Windows vs LINUX In che termini ha senso un confronto? Un O.S. è condizionato dall architettura su cui gira Un O.S. è condizionato dalle applicazioni Difficile effettuare un rapporto

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Infrastrutture Software

Infrastrutture Software Infrastrutture Software I componenti fisici di un sistema informatico sono resi accessibili agli utenti attraverso un complesso di strumenti software finalizzati all utilizzo dell architettura. Si tratta

Dettagli

Ca ra tteristiche dei sistem i GN U/L inux. Struttura di un sistema GNU/Linux Il filesystem La shell

Ca ra tteristiche dei sistem i GN U/L inux. Struttura di un sistema GNU/Linux Il filesystem La shell Struttura di un sistema GNU/Linux Il filesystem La shell 1 GNU/Linux è un sistema operativo, cioè un insieme di programmi che collaborano fra di loro rendendo utilizzabile un calcolatore, infatti senza

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA)

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA) Il software Software Il software Il software è la sequenza di istruzioni che permettono ai computer di svolgere i loro compiti ed è quindi necessario per il funzionamento del calcolatore. Il software può

Dettagli

Elementi del calcolatore: CPU

Elementi del calcolatore: CPU Elementi del calcolatore: CPU Elementi del calcolatore: Memoria Elementi del calcolatore: Memoria Elementi del calcolatore: Hard Disk Antefatto Sistema Operativo Come il computer appare Il calcolatore

Dettagli

Informatica di Base. Il software

Informatica di Base. Il software di Base 1 Sistemi informatici Hardware Microprocessore Memoria Periferiche di input e output Software Software di sistema Programmi applicativi 2 Il sw applicativo Il sw applicativo è costituito dall insieme

Dettagli

EUCIP - IT Administrator. Modulo 2 Sistemi Operativi. Versione 2.0

EUCIP - IT Administrator. Modulo 2 Sistemi Operativi. Versione 2.0 EUCIP - IT Administrator Modulo 2 Sistemi Operativi Versione 2.0 Modulo 2: Obiettivi Modulo 2 Il modulo 2, Sistemi Operativi, richiede al candidato di avere familiarità con le procedure di installazione

Dettagli

Come installare Ubuntu Linux

Come installare Ubuntu Linux Come installare Ubuntu Linux Come procurarsi Ubuntu Acquistando riviste del settore: www.linuxpro.it - www.linux-magazine.it - www.oltrelinux.com Chiedere a un amico di masterizzarcene una copia Richiederlo

Dettagli

Sistemi embedded un dispositivo incapsulato progettato per una determinata applicazione

Sistemi embedded un dispositivo incapsulato progettato per una determinata applicazione Sistemi embedded esistono molte definizioni nessuna universalmente riconosciuta. In generale con sistema embedded si intende un dispositivo incapsulato all'interno del sistema da controllare progettato

Dettagli

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger SISGEO ha recentemente rilasciato una nuova versione del software Smart Manager Suite che viene fornito con la nuova release dei Datalogger portatili

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Guida di installazione per Fedora core 4

Guida di installazione per Fedora core 4 Guida di installazione per Fedora core 4 Centro Servizi per la Ricerca Università di Pisa Dipartimento di Informatica Guida di installazione per Fedora core 4 Centro Servizi per la Ricerca Copyright 2005

Dettagli

System Center Virtual Machine Manager Library Management

System Center Virtual Machine Manager Library Management System Center Virtual Machine Manager Library Management di Nicola Ferrini MCT MCSA MCSE MCTS MCITP Introduzione La Server Virtualization è la possibilità di consolidare diversi server fisici in un unico

Dettagli

Strutture dei sistemi operativi

Strutture dei sistemi operativi Contenuti della lezione di oggi Strutture dei sistemi operativi Descrizione dei servizi messi a disposizione dell utente dal SO Utente generico Programmatore Esame delle possibili strutture di un SO Monolitica

Dettagli

Indice 1 L architettura di un sistema GNU/Linux 1 1.1 L architettura del sistema................................ 1 1.1.1 L architettura di base.............................. 1 1.1.2 Il funzionamento del

Dettagli

Dr. Andrea Niri aka AndydnA ANDYDNA.NET S.r.l.

Dr. Andrea Niri aka AndydnA ANDYDNA.NET S.r.l. Virtual Machines Virtual BOX, Xen, KVM & C. Dr. Andrea Niri aka AndydnA ANDYDNA.NET S.r.l. 1 Che cosa è la virtualizzazione? In informatica la virtualizzazione x86 consiste nella creazione di una versione

Dettagli

Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP

Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP http://www.aprescindere.com Pag. 1 di 12 Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP Perché avere una memory stick bootable

Dettagli

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output)

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Parte 3 Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Gestione Input/Output UTENTE SW APPLICAZIONI Sistema Operativo SCSI Keyboard Mouse Interfaccia utente Gestione file system Gestione

Dettagli

Database & FreeBSD. Come configurare il sistema operativo ottimizzando le prestazioni sul DB. GufiCon#3 Milano, 12 Ottobre 2002

Database & FreeBSD. Come configurare il sistema operativo ottimizzando le prestazioni sul DB. GufiCon#3 Milano, 12 Ottobre 2002 Database & FreeBSD Come configurare il sistema operativo ottimizzando le prestazioni sul DB GufiCon#3 Milano, 12 Ottobre 2002 Gianluca Sordiglioni inzet@gufi.org I database sono applicazioni particolari

Dettagli