E se si ammala il MMG?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E se si ammala il MMG?"

Transcript

1 Federazione Italiana Medici Medicina Generale Provincia di Treviso Via Montebelluna Treviso Anno XXII N 1 Gennaio - Marzo Aut. Trib. TV n 878 del 29/5/92 Direttore responsabile: Dott. Brunello Gorini, Segretario provinciale Redazione: M.G. Bianchini, L. Faggian, A. Ferri, R. Gasparri, B. Gorini, C. Patera, A. Pozzi e N. Viviano Sped. in abbonamento postale DL 353/2003 (L. 46/04) art. 1 comma 2 DCB - TV Stampa: Tipografia Rimetra Noventa di Piave (Ve) E se si ammala il MMG? 111 Il medico di famiglia, quando si assenta per malattia o infortunio dal servizio per più di 3 giorni consecutivi, deve comunicare alla competente ULSS il nominativo del collega che lo sostituisce al quale dovrà corrispondere un emolumento per i primi 30 giorni. La polizza in questione nasce per compensare il medico del danno economico subito in questa circostanza. Per questo motivo viene richiesta la fattura, che comprova l effettivo carico economico subito. Nel caso in cui il medico nominato abbia assicurato la sostituzione, a titolo gratuito (ad es. le sostituzioni cosiddette a scavalco ) non è previsto il rimborso perché non c è stato danno economico. Questo sistema consente una corretta gestione della polizza ed assicura la massima trasparenza. Il medico di Continuità Assistenziale o di Emergenza Sanitaria, quando si ammala o si infortuna, deve comunicarlo alla competente ULSS perché questa provveda alla sostituzione dei turni. CONTRAENTE Le Organizzazioni Sindacali firmatarie dell Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti libero-professionali con i medici di Medicina Generale. ASSICURATORI Assicurazioni Generali S.p.A. - Delegataria; Unipol - Coassicuratrice; Fondiaria - Sal - Coassicuratrice ASSICURATI I Medici di Medicina Generale, Assistenza Primaria, Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria. Copertura rischi economici dei medici di Assistenza Primaria Polizza n e medici di Continuità Assistenziale Polizza n GARANZIE La Società corrisponde al medico, che, a causa di malattia, si trovi nell impossibilità di prestare la propria opera e che abbia comunicato tale impossibilità alla ULSS competente e quindi sia stato sostituito da altro medico, il rimborso dell effettiva spesa sostenuta dall assicurato stesso, nei limiti riportati al successivo punto limiti delle prestazioni, a presentazione della fattura in originale, quietanziata per avvenuto pagamento, rilasciatagli dal collega sostituto. La fattura riporterà anche la descrizione del servizio reso (sostituzione) e del periodo in cui lo stesso è stato effettuato (dal... al...) (v. fac-simile a pag. 3). LIMITI DELLE PRESTAZIONI Il rimborso viene corrisposto all assicurato, entro il limite di un importo massimo giornaliero calcolato secondo un indice forfetario delle competenze spettanti a titolo di onorario professionale, con la variazione relativa alla maggiore o minore morbilità individuata convenzionalmente nel 20%; integralmente nei mesi di aprile, maggio, ottobre e novembre; maggiorati del 20% nei mesi di dicembre, gennaio, febbraio e marzo; ridotti del 20% nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre (v. Art. 59 lettera A c.1 ACN); un compenso forfetario annuo pari a 15,49 per ciascun assistito che abbia compiuto il 75 anno di età; un compenso capitario annuo di 18,07 per le scelte dei minori di età inferiore a 14 anni dall assicurato stesso percepite nei tre mesi precedenti il mese in cui si è verificata la malattia che ha comportato la sostituzione. Il suddetto rimborso sarà calcolato con decorrenza: o dal 6 giorno di sostituzione fino al 30 giorno, per ogni malattia che non comporti ricovero in Istituto di Cura; o dal 1 giorno di sostituzione fino al 30, in caso di malattia e/o malattia in gravidanza e/o infortunio che comporti ricovero in Istituto di Cura, day hospital con intervento chirurgico, day hospital per malattia oncologica anche senza intervento chirurgico; o dal 1 giorno di sostituzione fino al 30, in caso di malattia in gravidanza che comporti ricovero in Day Hospital

2 2 F I M M G T V per prestazioni diagnostiche invasive (amniocentesi, endoscopie con biopsia, biopsie, coronarografie, eliminazione dei calcoli renali attraverso bombardamento/laser); o dal 1 giorno di sostituzione fino al 30, in caso di infortunio senza ricovero che abbia per conseguenza un grave traumatismo. La sostituzione si deve iniziare e concludere in giorno lavorativo, eventuali giorni festivi all inizio e/o al termine del periodo non sono liquidati. Come calcolare in pratica l importo? Sommando la quota capitaria dei 3 mesi antecedenti la malattia e dividendo, poi, il risultato per 90 si ottiene la media giornaliera. Se non c è ricovero bisogna sottrarre i primi 5 giorni dal conteggio. Ci sono 15gg di franchigia dal precedente periodo di malattia/infortunio per il quale sia stato richiesto il rimborso a termini della presente assicurazione. La garanzia non è operante nei seguenti casi: 1. gravidanza 2. interruzione volontaria di gravidanza (L. 194/ e successive modifiche); 3. maternità nei 2 mesi antecedenti la data del parto e nei 3 mesi successivi la data effettiva del parto (L. 379/ ); 4. aborto spontaneo o terapeutico, verificatosi nel periodo compreso tra l inizio del III mese e il termine del VI mese (L. 379/ ) 5. cure termali; 6. alcolismo, tossicodipendenza; 7. infermità mentale, secondo quanto stabilito dall art.19 comma f dell A.C.N.; 8. uso non terapeutico di stupefacenti o psicofarmaci; 9. azioni dolose commesse o tentate dall assicurato, atti contro la propria persona da lui volontariamente compiuti o consentiti; 10. quanto previsto dagli artt.18 e 19 dell A.C.N. Sono inoltre escluse dalla garanzia le malattie senza ricovero che abbiano colpito il medico assicurato nei quindici giorni immediatamente successivi alla chiusura di ogni precedente periodo, per il quale sia stato richiesto il rimborso della presente assicurazione. PRESCRIZIONE In base all art del Codice Civile la prescrizione si realizza trascorso 1 anno dalla data effettiva di accadimento dell evento. L interruzione dei termini può avvenire solo su comunicazione del medico e resta valida per 1 anno dalla data dell ultima comunicazione. DENUNCIA DEL SINISTRO L assicurato deve comunicare (raccomandata A.R. a Assicurazioni Generali Ag. 63J - Servizio Malattia Medici sezione Medici di Medicina Generale viale di Villa Massimo Roma) l inizio della malattia che comporti l impossibilità di prestare la propria opera e la sostituzione con altro medico. La comunicazione, da inviarsi entro 10 gg. dall inizio della malattia o dimissione dall Istituto di Cura, deve contenere: 1. certificato medico o dichiarazione di ricovero in Istituto di Cura; 2. recapito ove il medico si rende reperibile durante il decorso della malattia. Per attivare la malattia per i primi 30 giorni, inviare alle Assicurazioni Generali: 1. Comunicazione di apertura (allegati: pag. 4 AP, pag. 5 doppia attività, pag. 6 CA) e successivo modello di chiusura (allegati: pag. 9 AP, pag. 10 doppia attività, pag. 11 CA) avendo cura di biffare la guarigione oppure l eventuale continuazione (invalidità temporanea al lavoro) o l eventuale invalidità permanente. 2. Certificato medico di inizio malattia e certificati di continuazione con chiaramente specificati diagnosi e prognosi. 3. Comunicazione di continuazione (se supera i 30 giorni) (allegato pag. 7) o di chiusura (allegati pag. 12 AP, pag. 13 doppia attività, pag. 14 CA). 4. Copia dei cedolini della ULSS dei 3 mesi precedenti la malattia. 5. Fattura in originale del medico sostituto, che sarà restituita a chiusura pratica (fac simile a pag. 3). 6. Comunicazione del codice IBAN del titolare e autorizzazione al trattamento dei dati personali (fac simile a pag. 3). Cosa fare dopo il 31 giorno di malattia 1. Inviare all ENPAM domanda di prestazioni per inabilità temporanea al lavoro con codice ENPAM (allegati pag. 15 e 16)

3 3 F I M M G T V 2. Certificato medico in originale attestante la malattia con data di inizio e durata dell inabilità 3. Dichiarazione della ULSS attestante il periodo di sospensione e che dal 31 giorno in poi i compensi sono andati al sostituto 4. Copia dei cedolini della ULSS degli ultimi tre mesi precedenti la malattia 5. Fattura in originale del medico sostituto 6. Autorizzazione al trattamento dati personali (allegato in calce). L indennità di inabilità temporanea è una prestazione che spetta al MMG colpito da infortunio o malattia. Se l attività professionale viene sospesa per più di 6 mesi continuativi, la domanda di indennità di inabilità esonera dal pagamento del contributo per la Quota A (Fondo di previdenza generale). Possono chiederla tutti i MMG di età inferiore a 70 anni, titolari di un rapporto convenzionale in corso (anche a tempo determinato o di sostituzione) divenuti inabili in modo temporaneo a causa di una malattia o di un infortunio e che hanno sospeso tutte le attività professionali sia come convenzionati, sia come liberi professionisti. L indennità ENPAM viene calcolata dal 31 giorno dalla data dell infortunio o della malattia e viene pagata fino a un massimo di 24 mesi (anche non continuativi calcolati nell arco degli ultimi 48 mesi). In base all ACN i primi 30 giorni sono coperti dalle Assicurazioni Generali (l invalidità deve essere comunicata a Assicurazioni Generali Spa, Viale di Villa Massimo 39, Roma, Tel , entro 10 giorni dall evento o in caso di ricovero, subito dopo le dimissioni dall istituto di cura; se più tardi, si deve dimostrare che è stato impossibile farlo prima). L indennità in caso di infortunio in servizio è prevista solo per i medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Territoriale. L Azienda sanitaria locale di appartenenza garantisce una copertura assicurativa dal 1 giorno dell infortunio fino a un massimo di 300 giorni. A partire dal 31 giorno si aggiunge l indennità dell Enpam che viene pagata fino a un massimo di 24 mesi (anche non continuativi calcolati nell arco degli ultimi 48 mesi). La domanda si presenta per posta a: Fondazione ENPAM, Ufficio Inabilità Temporanea Via Torino ROMA o per fax: in tal caso allegare fotocopia del documento di identità, o all Ordine dei Medici cui si è iscritti. L indennità viene pagata entro 120 gg dalla ricezione della domanda completa dei documenti richiesti. In caso di incapacità naturale del medico, la domanda può essere presentata e firmata anche da un congiunto. La modulistica per la domanda di pensione di invalidità permanente è disponibile presso l Ordine dei Medici.

4 4 F I M M G T V APERTURA MALATTIA / INFORTUNIO ASSISTENZA PRIMARIA Polizza n

5 5 FIMMG TV APERTURA MALATTIA / INFORTUNIO MEDICI DOPPIA ATTIVITÁ AP/CA Polizze n e n

6 6 FIMMG TV APERTURA MALATTIA / INFORTUNIO CONTINUITÁ ASSISTENZIALE Polizza n

7 7 F I M M G T V APERTURA MALATTIA / INFORTUNIO ASSISTENZA PRIMARIA (Oltre i 30 giorni)

8 8 F I M M G T V DENUNCIA INFORTUNIO PROFESSIONALE CONTINUITÁ ASSISTENZIALE Art. 73 ACN

9 9 FIMMG TV CHIUSURA MALATTIA ASSISTENZA PRIMARIA Polizza n

10 10 FIMMG TV CHIUSURA MALATTIA MEDICI DOPPIA ATTIVITÁ AP/AC Polizze n e n

11 11 FIMMG TV CHIUSURA MALATTIA CONTINUITÁ ASSISTENZIALE Polizza n

12 12 FIMMG TV CHIUSURA INFORTUNIO MEDICI ASSISTENZA PRIMARIA Polizza n

13 13 FIMMG TV CHIUSURA INFORTUNIO MEDICI DOPPIA ATTIVITÁ AP/CA Polizza n e n

14 14 FIMMG TV CHIUSURA INFORTUNIO EXTRAPROFESSIONALE MEDICI CONTINUITÁ ASSISTENZIALE Polizza n

15 15 F I M M G T V INDENNITÁ DI INABILITÁ TEMPORANEA

16 16 F I M M G T V

POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE

POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE POLIZZA N. 81301025 Copertura rischi economici dei Medici di Medicina Generale Il Medico di Famiglia, quando si assenta per malattia ed infortunio dal servizio per più

Dettagli

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Medicina Generale

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Medicina Generale GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio COMUNICAZIONE DI MALATTIA Per informazioni telefoniche rivolgersi ai numeri: Fax: 06-44232726 Telefono: 06-44248341 06-44233895

Dettagli

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed COMUNICAZIONE DI MALATTIA Per informazioni telefoniche rivolgersi ai numeri: Telefono: 06-4402037

Dettagli

Agenzia di Roma 63J Servizio Malattia Medici

Agenzia di Roma 63J Servizio Malattia Medici SCHEDA TECNICA (documento privo efficacia contrattuale, unicamente incativo, in forma sintetica, delle conzioni originali polizza in possesso del contraente, ovvero l insieme dei Sindacati Firmatari, a

Dettagli

1. L Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di pediatria

1. L Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di pediatria POLIZZA a copertura del pregiudizio economico delle spese di sostituzione per i primi 30 giorni di MALATTIA / INFORTUNI per i medici pediatri di libera scelta. CONTRAENTE: FIMP (Federazione Italiana Medici

Dettagli

Fondo di previdenza generale

Fondo di previdenza generale Fondo di previdenza generale PRESTAZIONI Istruzioni per la domanda di indennità di maternità, adozione, affidamento e aborto 1. Chi può richiedere l indennità di maternità, adozione, affidamento, aborto?

Dettagli

Agenzia di Roma 63J Servizio Malattia Medici

Agenzia di Roma 63J Servizio Malattia Medici SCHED TECNIC (documento privo efficacia contrattuale, unicamente incativo, in forma sintetica, delle conzioni originali polizza in possesso del contraente, ovvero l insieme dei Sindacati Firmatari, a cui

Dettagli

La Previdenza del Pediatra di libera scelta

La Previdenza del Pediatra di libera scelta ENTE NAZIONALE PREVIDENZA ED ASSISTENZA ENTE NAZIONALE MEDICI PREVIDENZA ED ODONTOIATRI ED ASSISTENZA DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI La Previdenza del Pediatra di libera scelta Pietro Fusilli Responsabile

Dettagli

GLI ASPETTI PRINCIPALI DELLA CONVENZIONE

GLI ASPETTI PRINCIPALI DELLA CONVENZIONE CONVENZIONE ASSICURATIVA PER LE ODV Attraverso un accordo con l importante broker assicurativo AON il Centro di Servizi Vol. To, in continuità con la precedente esperienza di Idea Solidale, consente alle

Dettagli

Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/2013-31/12/2015)

Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/2013-31/12/2015) Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/2013-31/12/2015) Informazioni Generali Chi assicura: il Ministero degli

Dettagli

Requisiti Ammontare del contributo

Requisiti Ammontare del contributo 1 Requisiti Rapporto professionale con il Servizio Sanitario Nazionale (o altri Istituti) in qualità di Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera scelta ed addetti ai servizi di continuità assistenziale

Dettagli

Assiteca per Ministero Affari esteri Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo

Assiteca per Ministero Affari esteri Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo Assiteca per Ministero Affari esteri Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo Polizza Infortuni Cattolica Ass.ni n. 2106.31.300032 Polizza Malattia Cattolica Ass.ni n. 2106.30.300004 Polizza

Dettagli

Nota trasmessa dalla Regione Emilia Romagna in merito al disposto dell art. 19. Comma 11 della legge finanziaria 2002 (L. 28.12.

Nota trasmessa dalla Regione Emilia Romagna in merito al disposto dell art. 19. Comma 11 della legge finanziaria 2002 (L. 28.12. FINANZIARIA 2002 (L.448 DEL 28.12.2001): IMPORTANTI NOVITA' PER I MEDICI, IN VIGORE DALL' 1.1.2002 Art. 19 (...) 10. I medici di base iscritti negli elenchi di medicina generale del Servizio sanitario

Dettagli

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Riepilogo Copertura Infortuni Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Indice INFORTUNI... 2 Oggetto della copertura... 3 Capitali assicurati... 3 Principali garanzie... 4 Principali esclusioni...

Dettagli

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali a favore del Personale appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Aprile 2008 Regole in materia di coperture

Dettagli

Agenzia Generale di Budrio Agente Generale Zucchelli Aurelio. Via Beroaldi 29 Tel. 051/801532-802521 Fax 051/808193

Agenzia Generale di Budrio Agente Generale Zucchelli Aurelio. Via Beroaldi 29 Tel. 051/801532-802521 Fax 051/808193 Agenzia Generale di Budrio Agente Generale Zucchelli Aurelio Via Beroaldi 29 Tel. 051/801532-802521 Fax 051/808193 CONDIZIONI SPECIFICHE ART.1 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE A parziale deroga del primo comma

Dettagli

TITOLO I PENSIONE DI INABILITÀ

TITOLO I PENSIONE DI INABILITÀ REGOLAMENTO PER L'ACCERTAMENTO DELL'INABILITÀ E DELL'INVALIDITÀ (ai sensi degli artt. 18, comma 8, e 20, comma 7, del Regolamento per l'attuazione delle attività di previdenza approvato con D.M. 15/10/1997,

Dettagli

CIRCOLARE N. 38 DELL 8 MARZO 2013

CIRCOLARE N. 38 DELL 8 MARZO 2013 CIRCOLARE N. 38 DELL 8 MARZO 2013 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Assicurazione integrativa Unipol La Lega

Dettagli

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti Milano 2013 1 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano

Dettagli

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA INTEGRAZIONE MALATTIA, INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE CONTROLLI CASSA EDILE, ALIQUOTE PER CALCOLO INTEGRAZIONE E GESTIONE EVENTI NEL MUT IN VIGORE DALLE DENUNCE MUT DEL MESE DI GIUGNO 2012 (INTEGRATIVO

Dettagli

REGOLAMENTO E.N.P.A.M. A TUTELA DELLA GENITORIALITA. Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Ambito di applicazione. Capo II Eventi tutelati

REGOLAMENTO E.N.P.A.M. A TUTELA DELLA GENITORIALITA. Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Ambito di applicazione. Capo II Eventi tutelati AREA DELLA PREVIDENZA REGOLAMENTO E.N.P.A.M. A TUTELA DELLA GENITORIALITA Capo I Disposizioni generali Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento reca disposizioni a tutela della maternità

Dettagli

PROCEDURE CONSIGLIATE PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI SCIOPERO

PROCEDURE CONSIGLIATE PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI SCIOPERO PROCEDURE CONSIGLIATE PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI SCIOPERO 1) Il comma 2 dell Art. 31 del vigente ACN determina la necessità che i livelli locali del sindacato comunichino alle A.S.L. di competenza

Dettagli

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN 2014 1 Previdenza ENPAM Il fondo di Previdenza Generale è composto da: Quota A Quota B 2 QUOTA

Dettagli

PRESENTAZIONE ENPAV PER GLI ORDINI PROVINCIALI

PRESENTAZIONE ENPAV PER GLI ORDINI PROVINCIALI PRESENTAZIONE ENPAV PER GLI ORDINI PROVINCIALI ISCRIZIONE ISCRIZIONE ALL ALBO PROFESSIONALE COMUNICAZIONE DELL ORDINE PROVINCIALE ISCRIZIONE ALL ENPAV COMUNICAZIONE DI ISCRIZIONE ALL ENPAV L ORDINE PUO

Dettagli

ENPAM VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO CERTIFICATO DI MALATTIA ON-LINE

ENPAM VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO CERTIFICATO DI MALATTIA ON-LINE 19 Gennaio 2011 numero 106 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone ENPAM

Dettagli

Modulo Denuncia. Spese mediche in viaggio conseguenti ad Infortunio o a Malattia Improvvisa

Modulo Denuncia. Spese mediche in viaggio conseguenti ad Infortunio o a Malattia Improvvisa Modulo Denuncia Spese mediche in viaggio conseguenti ad Infortunio o a Malattia Improvvisa Per garantire la liquidazione del sinistro in maniera veloce ed efficace, siete pregati di completare in maniera

Dettagli

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Punto 1 : COPERTURE ASSICURATIVE ASSITECA per Cassa Edile V.C.O. La Cassa Edile

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO ENTE CONTRAENTE: COMUNE DI B I B B I E N A Decorrenza: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Scadenza: alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio FIPA Fondo Integrativo Previdenza Assistenza Complementari di Bordo. POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio In caso di malattia/infortunio l Assistente di Volo

Dettagli

REGOLAMENTO ASSIDIM TITOLO 2 ASSISTENZE VITA IN CASO DI MORTE E INVALIDITA PERMANENTE MORTE CON INDENNITA SOSTITUTIVA PREAVVISO

REGOLAMENTO ASSIDIM TITOLO 2 ASSISTENZE VITA IN CASO DI MORTE E INVALIDITA PERMANENTE MORTE CON INDENNITA SOSTITUTIVA PREAVVISO MORTE REGOLAMENTO ASSIDIM TITOLO 2 ASSISTENZE VITA IN CASO DI MORTE E INVALIDITA PERMANENTE MORTE CON INDENNITA SOSTITUTIVA PREAVVISO Edizione aggiornata al 16/02/2015 le parti variate rispetto all edizione

Dettagli

Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina Servizi informativi telematici

Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina Servizi informativi telematici La tutela previdenziale del libero professionista La copertura previdenziale dell attività a carattere libero professionale svolta dai medici e dagli odontoiatri è assicurata dall Ente Nazionale di Previdenza

Dettagli

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio FIPA Fondo Integrativo Previdenza Assistenza Complementari di Bordo. POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio In caso di malattia/infortunio l Assistente di Volo

Dettagli

Le prestazioni per gli iscritti alla gestione separata dei lavoratori parasubordinati

Le prestazioni per gli iscritti alla gestione separata dei lavoratori parasubordinati Le prestazioni per gli iscritti alla gestione separata dei lavoratori parasubordinati Pensione di vecchiaia Con almeno 57 anni, sia uomini che donne possono conseguire la pensione di vecchiaia. Si prescinde

Dettagli

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 17.02.2014 Regolamento di accesso alle prestazioni economiche erogate

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA FASIFIAT è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti

Dettagli

REGOLAMENTO. per la corresponsione dell indennità di maternità. Articolo 1 Indennità di maternità

REGOLAMENTO. per la corresponsione dell indennità di maternità. Articolo 1 Indennità di maternità REGOLAMENTO per la corresponsione dell indennità di maternità Articolo 1 Indennità di maternità Agli iscritti di sesso femminile compete l indennità di maternità nella misura e nel rispetto dei termini

Dettagli

MODULO LAVORO (obbligatorio) ISTITUTI CONTRATTUALI Rimborsi alle aziende delle integrazioni di loro competenza degli istituti contrattuali di

MODULO LAVORO (obbligatorio) ISTITUTI CONTRATTUALI Rimborsi alle aziende delle integrazioni di loro competenza degli istituti contrattuali di REGOLAMENT art. 1 ISCRIZIONE AL FONDO art. 2 PRESTAZIONI art. 3 FUNZIONAMENTO DEL FONDO art. 4 EROGAZIONE PRESTAZIONI art. 5 DIRITTO ALLE PRESTAZIONI art. 6 DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI art. 7 QUOTE DI

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA FASIFIAT è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti

Dettagli

Assicurazioni Generali S.p.A. - Area Vita ed Employee Benefit. Forme di assistenza a tutela dell attività professionale. Milano, 17 maggio 2013

Assicurazioni Generali S.p.A. - Area Vita ed Employee Benefit. Forme di assistenza a tutela dell attività professionale. Milano, 17 maggio 2013 1 Assicurazioni Generali S.p.A. Area Vita ed Employee Benefits Collettive Infortuni, Malattie e Fondi Sanitari Forme di assistenza a tutela dell attività professionale Milano, 17 maggio 2013 Agenda 2 Forma

Dettagli

VADEMECUM ASSICURATIVO INFORTUNI ARBITRI OSSERVATORI E TECNICI FEDERALI

VADEMECUM ASSICURATIVO INFORTUNI ARBITRI OSSERVATORI E TECNICI FEDERALI 2010/2011 VADEMECUM ASSICURATIVO INFORTUNI ARBITRI OSSERVATORI E TECNICI FEDERALI Infortuni Arbitri, Osservatori e Tecnici federali (2351/77/46000400) Fipav Settore Assicurazioni 2010/2011 Pagina 1 di

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE DEL VENETO Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 9 Treviso Sede Legale Borgo Cavalli, 42 31100 Treviso DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 1318 del 29/12/2011 Il Direttore Generale di questa

Dettagli

PROCEDURE PER IL TESSERATO C.S.A.In. DA SEGUIRE IN CASO DI INFORTUNIO

PROCEDURE PER IL TESSERATO C.S.A.In. DA SEGUIRE IN CASO DI INFORTUNIO PROCEDURE PER IL TESSERATO C.S.A.In. DA SEGUIRE IN CASO DI INFORTUNIO La denuncia deve essere effettuata dall Assicurato o da chi ne fa le veci o eventuali aventi causa, entro 30 giorni dalla data dell

Dettagli

Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775

Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775 Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775 Modulo 1/A (per la denuncia di sinistro) Prestazione: RIMBORSO SPESE SANITARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE (p. 1 Cond. Polizza) (da inviare a CNCE

Dettagli

Quota A - pagamento contributi 2010

Quota A - pagamento contributi 2010 Flash portale giugno 2010 Quota A - pagamento contributi 2010 Il 30 giugno scade la seconda rata del contributo di Quota A. Qualora l avviso pervenga dopo la scadenza di una o più rate, il pagamento delle

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO. Cos è. A chi è rivolta. Cosa offre. Limiti di età. Durata contrattuale. Pagamento del premio. Premio minimo

SCHEDA PRODOTTO. Cos è. A chi è rivolta. Cosa offre. Limiti di età. Durata contrattuale. Pagamento del premio. Premio minimo Cos è È una polizza con libera scelta dei capitali stipulabile per la copertura del rischio infortuni in forma completa, ossia per gli infortuni che l Assicurato subisca nello svolgimento delle attività

Dettagli

Notizie Flash giugno 2011

Notizie Flash giugno 2011 Notizie Flash giugno 2011 Terremoto Abruzzo sospensione riscossione contributi Il decreto legge del 29 dicembre 2010, n. 225 (c.d. milleproroghe ), convertito con modificazioni dall art. 1, comma 1, L.

Dettagli

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA Cassa Edile dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa in Emilia Romagna Via Maestri Del Lavoro D Italia, 129 47034 Forlimpopoli (FC) Tel. 0543.745832 Fax. 0543.745829 E-mail: appalti@cassaer.org

Dettagli

Convenzione Assicurativa riservata ai soci SIN. RC Professionale

Convenzione Assicurativa riservata ai soci SIN. RC Professionale Convenzione Assicurativa riservata ai soci SIN RC Professionale Nell anno 2013 la Sin in considerazione delle recenti modifiche legislative che introducono l obbligo della polizza di Responsabilità Civile

Dettagli

PIANI SANITARI A FAVORE DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO

PIANI SANITARI A FAVORE DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO PIANI SANITARI A FAVORE DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO I PARTNER PER LA SANITÀ INTEGRATIVA RBM Salute S.p.A. è la Compagnia Assicurativa specializzata nel settore salute, autorizzata all esercizio

Dettagli

Prot.n.1708 Roma, 26 Novembre 2010. OGGETTO: Rinnovo assicurazione 2011 decorrenza 01 gennaio 2011

Prot.n.1708 Roma, 26 Novembre 2010. OGGETTO: Rinnovo assicurazione 2011 decorrenza 01 gennaio 2011 IL PRESIDENTE Prot.n.1708 Roma, 26 Novembre 2010 Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal Coni e dal Ministero dell Interno - Iscritto al Registro delle Associazioni di Promozione Sociale del Ministero

Dettagli

Polizza primi 30 gg di malattia e infortunio per i pediatri di libera scelta

Polizza primi 30 gg di malattia e infortunio per i pediatri di libera scelta Polizza primi 30 gg di malattia e infortunio per i pediatri di libera scelta modulo di proposta di adesione dati personali Cognome Nome nato a provincia nazione il codice fiscale recapiti cellulare e-mail

Dettagli

TUTELE PER I LAVORATORI DOMESTICI

TUTELE PER I LAVORATORI DOMESTICI TUTELE PER I LAVORATORI DOMESTICI Sono quei lavoratori che prestano la loro attività esclusivamente per le necessità familiari del datore di lavoro e del suo nucleo familiare. Rientrano in questa categoria:

Dettagli

Il sistema previdenziale di categoria. Fondi di Previdenza ENPAM

Il sistema previdenziale di categoria. Fondi di Previdenza ENPAM Il sistema previdenziale di categoria Fondi di Previdenza ENPAM Obbligatorietà dei Fondi I Fondi di Previdenza ENPAM sono tutti ad iscrizione obbligatoria ed automatica: 1) FONDO DI PREVIDENZA GENERALE

Dettagli

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA)

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA) Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA) Edizione 1.7.2005 www.egk.ch Condizioni aggiuntive per l assicurazione

Dettagli

ASSICURAZIONI ANNO 2006/2007

ASSICURAZIONI ANNO 2006/2007 ASSICURAZIONI ANNO 2006/2007 Quest anno tutte le coperture assicurative sono state stipulate con la Compagnia Unipol Assicurazioni per il tramite della B&S Italia Spa la quale oltre ad avere curato la

Dettagli

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO ( Valide per tutti i piani sanitari relativamente alle forme di assistenza in essi previsti ) Franchigia/ scoperto Parte del danno indennizzabile, espressa

Dettagli

CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE

CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE NUOVO REGOLAMENTO PER L ACCERTAMENTO DELLA INABILITA E DELLA INVALIDITA (Testo modificato con Ministeriale del 20 maggio 2010 - G.U. n. 128 del 4 giugno

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA Il Fondo Assistenziale Interno (di seguito per brevità definito Fondo o FAI) della Trelleborg Wheel Systems

Dettagli

GLOBALE SALUTE SCHEDA 1. Contratto di Assicurazione Multirischi Infortuni, Malattia, Assistenza e Tutela legale. Cos è

GLOBALE SALUTE SCHEDA 1. Contratto di Assicurazione Multirischi Infortuni, Malattia, Assistenza e Tutela legale. Cos è INDICE SCHEDA 1 PROFILO PRO GLOBALE SALUTE Contratto di Assicurazione Multirischi Infortuni, Malattia, Assistenza e Tutela legale Cos è è la soluzione di HDI Assicurazioni in grado di proteggere l Assicurato

Dettagli

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI Integrazione malattia Durante l assenza del lavoratore l impresa, entro i limiti della conservazione del posto di cui all art. 27 del C.C.N.L in

Dettagli

C I R C O L A R E. Adempimenti per attuazione Accordo quadro sui Contratti di Collaborazione Coordinata Continuativa (CO.CO.CO.)

C I R C O L A R E. Adempimenti per attuazione Accordo quadro sui Contratti di Collaborazione Coordinata Continuativa (CO.CO.CO.) COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI SETTORE SVILUPPO ORGANIZZATIVO C I R C O L A R E OGGETTO: Adempimenti per attuazione Accordo quadro sui Contratti di Collaborazione

Dettagli

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni F M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE Le Prestazioni R e g o l a m e n t o operante dal 01 gennaio 2014 INDICE: AVENTI DIRITTO Pag. 4 INTEGRAZIONE DELLE PRESTAZIONI E MISURA DELLE INDENNITA

Dettagli

Ai Professori Direttori delle Scuole di Specializzazione in Medica e chirurgia Loro Sedi. UMS Prot. 0044889 04/12/2007

Ai Professori Direttori delle Scuole di Specializzazione in Medica e chirurgia Loro Sedi. UMS Prot. 0044889 04/12/2007 UMS Prot. 0044889 04/12/2007 Ai Professori Direttori delle Scuole di Specializzazione in Medica e chirurgia Loro Sedi E p.c. Al Prof. Virgilio Ferruccio Ferrario Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia

Dettagli

CONVENZIONE N. 1013020

CONVENZIONE N. 1013020 CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER LA GARANZIA CONTRO IL RISCHIO DI MORTE PER ISCRITTI AL FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DEL GRUPPO BANCARIO INTESA Il FONDO PENSIONI PER IL PERSONALE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 3 Circolo Didattico Giovanni XXIII 87064 Corigliano Calabro (CS)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 3 Circolo Didattico Giovanni XXIII 87064 Corigliano Calabro (CS) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 3 Circolo Didattico Giovanni XXIII 87064 Corigliano Calabro (CS) Prot.n.4389 del12.10.2010 Al personale docente e ATA OGGETTO: informativa sulla

Dettagli

Alla c.a. Aziende Centri servizi e p.c. Parti sociali Consulenti Organi del Fondo Società di software

Alla c.a. Aziende Centri servizi e p.c. Parti sociali Consulenti Organi del Fondo Società di software http://www.fondoest.it Circolare 2/10 Prot. U/2010/68/DIR Roma, 06/04/2010 Alla c.a. Aziende Centri servizi e p.c. Parti sociali Consulenti Organi del Fondo Società di software OGGETTO: Prosecuzione volontaria

Dettagli

Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Oggetto: Nuovi modelli INPS Mod. ICRIC Mod. ICLAV Mod. ACCAS Precisazioni.

Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Oggetto: Nuovi modelli INPS Mod. ICRIC Mod. ICLAV Mod. ACCAS Precisazioni. C.A.F. UIL S.p.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

In caso di Incidente da circolazione

In caso di Incidente da circolazione 1. Il Risarcimento Diretto Dal 1 febbraio 2007 è in vigore, a seguito delle modifiche introdotte dal Codice delle Assicurazioni Private, la procedura di Risarcimento Diretto, applicabile a molte tipologie

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA FORENSE

DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA FORENSE DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA FORENSE PIANO BASE 1) Quali sono i limiti di età per il Piano Base Cassa Forense? Per gli iscritti ed i pensionati della Cassa Forense non iscritti non è previsto

Dettagli

MORTE Euro 50.000,00

MORTE Euro 50.000,00 LOTTO 4 INFORTUNI MINORI ASILI NIDO DESCRIZIONE DEL RISCHIO MORTE Euro 50.000,00 INVALIDITA PERMANENTE Franchigia fissa del 5% Fino ai 40% liq. sul capitale di euro 100.000,00 dal 41% al 50% liq. sul capitale

Dettagli

Programma Assicurativo su Mutui Immobiliari

Programma Assicurativo su Mutui Immobiliari Programma Assicurativo su Mutui Immobiliari La polizza Creditor Insurance IL CREDITOR INSURANCE: PROTEZIONE DEL MUTUO Programma composto da un pacchetto assicurativo abbinato ai mutui erogati al fine di

Dettagli

POLIZZA INFORTUNI AXIS n.937800214 RCT/O LLOYD S n. A2LIA01126G

POLIZZA INFORTUNI AXIS n.937800214 RCT/O LLOYD S n. A2LIA01126G NORME DA SEGUIRE IN CASO DI SINISTRO (indistintamente per tutte le categorie di tesserati) compilare in stampatello i moduli di denuncia in ogni parte ed inviare gli stessi a mezzo raccomandata postale

Dettagli

NOTIZIE FLASH Ottobre 2011

NOTIZIE FLASH Ottobre 2011 NOTIZIE FLASH Ottobre 2011 Terremoto Abruzzo sospensione riscossione contributi Il decreto legge del 29 dicembre 2010, n. 225 (c.d. milleproroghe ), convertito con modificazioni dall art. 1, comma 1, L.

Dettagli

Guida al Piano Sanitario Odontoiatrico per Cassagest. per i lavoratori dipendenti di aziende applicanti il CCNL LAVORATORI PORTUALI

Guida al Piano Sanitario Odontoiatrico per Cassagest. per i lavoratori dipendenti di aziende applicanti il CCNL LAVORATORI PORTUALI Guida al Piano Sanitario Odontoiatrico per Cassagest per i lavoratori dipendenti di aziende applicanti il CCNL LAVORATORI PORTUALI Procedure a carico dell Assicurato 1. L Assicurato, una volta ricevuta

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA - Approvato con nota Ministeriale del 25 ottobre 2004 e modifiche approvate con successiva nota Ministeriale del 24 luglio 2006 - Testo integrato in vigore

Dettagli

CONVENZIONE TRA CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO C.U.S.I. CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A.

CONVENZIONE TRA CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO C.U.S.I. CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A. CONVENZIONE TRA CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO C.U.S.I. E CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A. TRA CUSI CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO con sede in Roma 00195 Via A. Brofferio,7 di seguito denominato

Dettagli

PROGETTAZIONE AON S.p.A.

PROGETTAZIONE AON S.p.A. NORME DA SEGUIRE IN CASO DI INFORTUNIO CONVENZIONE CONI In caso di infortunio compilare il modulo di denuncia in ogni sua parte in stampatello ed inviare lo stesso a mezzo raccomandata postale con ricevuta

Dettagli

Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal provvedimento 2720/2009 sono indicate in rosso

Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal provvedimento 2720/2009 sono indicate in rosso Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal 2720/2009 sono indicate in rosso Esame semplificato per l iscrizione alla sezione A del RUI per iscritti alle

Dettagli

Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1

Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1 Roma, 16 gennaio 2001 Alle Aziende Associate Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1 Circolare n. 16465 L o r o S e d i OGGETTO: Ccnl 23 maggio 2000 per i dirigenti di aziende industriali. Art. 12. Facciamo seguito

Dettagli

C O M U N E D I CARAGLIO Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

C O M U N E D I CARAGLIO Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI C O M U N E D I CARAGLIO Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 33

Dettagli

Aprile 2010. Quota A - pagamento contributi 2010

Aprile 2010. Quota A - pagamento contributi 2010 Aprile 2010 Quota A - pagamento contributi 2010 Nel mese di aprile Equitalia Esatri S.p.A. di Milano ha avviato l attività di notifica degli avvisi di pagamento. I contributi possono essere versati in

Dettagli

MODULO DI DENUNCIA SINISTRO TESSERATI F.I.G.C. (DA COMPILARSI IN OGNI SUA SINGOLA VOCE IN STAMPATELLO) N. DOSSIER Contattare il numero verde 800 338168 per farsi comunicare il numero di dossier. DATI DELL

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA NAUTICA (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione INDICE PREMESSA...

Dettagli

Lotto 1. Copertura assicurativa della responsabilità civile auto e garanzie auto rischi diversi. Autobus. Scheda di offerta tecnica

Lotto 1. Copertura assicurativa della responsabilità civile auto e garanzie auto rischi diversi. Autobus. Scheda di offerta tecnica Spett.le ATAP S.p.A. Lotto 1 Copertura assicurativa della responsabilità civile auto e garanzie auto rischi diversi Autobus Scheda di offerta tecnica Il concorrente dovrà indicare le eventuali varianti

Dettagli

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1 Condizioni generali d assicurazione applicabili all assicurazione complementare di rischio per i destinatari della Cassa pensioni Swatch Group (previdenza individuale libera 3b) Edizione 01/2015 Sommario

Dettagli

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore FONDO WILA La Welfare vostra salute, Integrativo la nostra specialità Lombardo Artigianato Sintesi del nomenclatore Le coperture del piano sanitario e sociale Il fondo W.I.L.A. fornisce coperture sia sul

Dettagli

Condizioni generali d assicurazione (CGA)

Condizioni generali d assicurazione (CGA) Compact Basic Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (Assicurazione base) secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione

Dettagli

Assicurato/Beneficiario: il soggetto cui l Impresa deve corrispondere l indennizzo in caso di sinistro.

Assicurato/Beneficiario: il soggetto cui l Impresa deve corrispondere l indennizzo in caso di sinistro. Condizioni di Assicurazione della Polizza per l Assicurazione sul Credito a garanzia delle perdite patrimoniali derivanti dalla Contraente in caso di perdita dell impiego del mutuatario relativa a prestiti

Dettagli

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014 PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano Sanitario sono integrative

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE ALLEGATO A Art. 1 I competenti Uffici periferici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza operano le ritenute sulle competenze

Dettagli

Contratto integrativo aziendale Verbale di accordo

Contratto integrativo aziendale Verbale di accordo Contratto integrativo aziendale Verbale di accordo Il giorno 30 ottobre 2007 in Ravenna tra Assicoop Ravenna S.p.A., rappresentata dal Presidente, LORENZO COTTIGNOLI, e dall Amministratore delegato, CARLO

Dettagli

L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo. Padova, 22 maggio 2015

L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo. Padova, 22 maggio 2015 L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo Padova, 22 maggio 2015 Il secondo Welfare dei Dottori Commercialisti dott.ssa Anna Faccio In caso di gravidanza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO D.R. N. 688 DEL 10/12/2007 (sostituisce il testo emanato con D.R. n. 449 del 06/09/2007.) REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO CAPO I Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI A CARICO DEI PROFESSIONISTI PER LA RICHIESTA DELL ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA

ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI A CARICO DEI PROFESSIONISTI PER LA RICHIESTA DELL ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA Direzione Regionale della Toscana Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI A CARICO DEI PROFESSIONISTI PER LA RICHIESTA DELL ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI

Dettagli

Livelli di servizio: Disciplinare dei termini di conclusione dei procedimenti Anno 2013

Livelli di servizio: Disciplinare dei termini di conclusione dei procedimenti Anno 2013 D I R E Z I O N E G E N E R A L E S e r v i z i o S t u d i e A n a l i s i A t t u a r i a l i Livelli di servizio: Disciplinare dei termini di conclusione dei procedimenti Anno 2013 Ai sensi dell art.

Dettagli

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 12.12.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI SCUOLE DELL INFANZIA E NIDI D INFANZIA COMUNE DI SCANDIANO C.F./P.IVA: 00441150356

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI SCUOLE DELL INFANZIA E NIDI D INFANZIA COMUNE DI SCANDIANO C.F./P.IVA: 00441150356 POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI SCUOLE DELL INFANZIA E NIDI D INFANZIA La presente polizza stipulata tra il COMUNE DI SCANDIANO C.F./P.IVA: 00441150356 e la Società DURATA DELLA POLIZZA dalle ore 24.00

Dettagli

Mini Guida Informativa per le Aziende

Mini Guida Informativa per le Aziende Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per le Aziende MINI GUIDA INFORMATIVA PER LE AZIENDE Piano sanitario integrativo al SSN destinato ai dipendenti

Dettagli

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE RICHIESTA DI RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE O DI LIQUIDAZIONE DELLA PRESTAZIONE PENSIONISTICA COMPLEMENTARE (a norma degli artt. 10 e 12 dello Statuto) L ISCRITTO (compilazione a cura dell iscritto)

Dettagli

CONVENZIONE N. 1013021

CONVENZIONE N. 1013021 CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER LA GARANZIA CONTRO IL RISCHIO DI MORTE E INVALIDITA PERMANENTE per ISCRITTI AL FONDO PENSIONI PER IL PERSONALE DEL GRUPPO BANCARIO INTESA Il FONDO

Dettagli