NIDO D INFANZIA COMUNALE CAPOLINO PIÙ BANDO ISCRIZIONE ANNO EDUCATIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NIDO D INFANZIA COMUNALE CAPOLINO PIÙ BANDO ISCRIZIONE ANNO EDUCATIVO 2015-2016"

Transcript

1 COMUNE DI CAPOLONA Provincia di Arezzo NIDO D INFANZIA COMUNALE CAPOLINO PIÙ BANDO ISCRIZIONE ANNO EDUCATIVO in attuazione di quanto disposto dal vigente regolamento comunale per la gestione dei servizi educativi per l infanzia, dalle Deliberazioni Giunta Comunale n. 59 del 21/04/2015 e n. 60 del 21/04/2015 e della determinazione registro generale n. 162 del 27/04/2015 del Responsabile dell Area 2 U.O. dei Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale Il Comune di Capolona rende noto che, a partire dal 28 APRILE 2015 e fino al 29 MAGGIO 2015, sono aperti i termini per presentare domanda di iscrizione al nido d infanzia comunale Capolino Più secondo le modalità descritte nel presente Bando. ART. 1 - DESTINATARI DEL SERVIZIO 1. Possono essere iscritti al nido d infanzia comunale Capolino Più per l anno educativo le bambine e i bambini nati dal 1 gennaio 2013 al 09 settembre 2014 residenti nel Comune di Capolona e appartenenti a nuclei familiari con almeno un genitore/tutore/affidatario residente nel territorio comunale. 2. I genitori dei bambini già frequentanti il nido nell anno educativo anche se non residenti nel Comune di Capolona ed ancora in età utile per frequentare detta struttura ovvero che non abbiano compiuto i 3 anni di età entro il 31 dicembre se interessati ad iscrivere il/la proprio/a figlio/a al nido anche per l anno educativo 2015/2016, dovranno presentare nuova domanda nei termini e con le modalità previste nel presente bando. 3. Possono presentare domanda di ammissione anche i genitori di bambini non residenti nel Comune di Capolona, purché in età utile come individuata al precedente punto 1, l ammissione dei quali sarà subordinata: - alla disponibilità di posti dopo l esaurimento della graduatoria formata dai bambini di cui ai precedenti punti 1 e 2. - alle condizioni per le quali tale ammissione non risulti economicamente svantaggiosa per il Comune di Capolona e sia compatibile con l assetto organizzativo del nido. Si precisa altresì che l ammissione di bambini non residenti con certificazione di disabilità ai sensi della L. 104/92 e per i quali sia certificato necessario - dai competenti servizi specialistici territoriali dell Azienda USL 8 - un servizio aggiuntivo di assistenza educativa di sostegno presso il nido, sarà possibile solo e tassativamente nel caso in cui il Comune di residenza e/o i genitori si impegnino formalmente all intero pagamento delle spese di assistenza. ART. 2 - CRITERI, PUNTEGGI E PRIORITA PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA DI ACCESSO

2 Nel caso di domande complessive - di cui al precedente articolo 1 punti 1 e 2 - in numero superiore ai posti disponibili, verrà formulata apposita graduatoria sulla scorta di priorità, criteri e punteggi in base a caratteristiche del nucleo familiare anagrafico e della situazione lavorativa dei genitori, come meglio specificato nella Tabella sotto riportata. Si precisa che i requisiti dichiarati o certificati devono essere posseduti alla data di apertura del presente Bando. Per i bambini non residenti - di cui al precedente articolo 1 punto 3 - verrà redatta distinta e separata graduatoria secondo i medesimi criteri e punteggi, con precedenza ai bambini i cui genitori, uno o entrambi, svolgano la propria attività lavorativa nel territorio di Capolona. Tale graduatoria non costituirà lista di attesa ai fini di legge. La graduatoria è definita tenuto conto della sommatoria dei punteggi attribuiti a ciascun bambino in relazione alle seguenti priorità e ai seguenti criteri: Requisiti Bambini già frequentanti il nido Capolino nell anno educativo 2014/2015 ed ancora in età utile Bambino orfano di uno o entrambi i genitori Bambino con disabilità Bambino con grave disagio socio-familiare Bambino in affido temporaneo Riconoscimento del bambino da parte di un solo genitore Documentazione da allegare al modulo di domanda Certificazione da parte dei servizi specialistici dell Azienda USL Relazione del servizio sociale professionale Provvedimento di affido temporaneo da parte del Tribunale dei Minori Valutazione Priorità assoluta + 1 punto rispetto al primo della graduatoria Affidamento esclusivo del bambino ad un solo genitore dopo sentenza di separazione o altro atto giudiziario definitivo Per ciascun altro figlio da 0 a 3 anni non compiuti Per ciascun altro figlio da 3 a 6 anni non compiuti Per ciascun altro figlio da 6 a 12 anni non compiuti Bambino adottato o in affidamento preadottivo Sentenza di separazione o altro atto giudiziario definitivo 12 punti 3 punti 2 punti 1 punti Provvedimento di affidamento o adozione 2 punti Bambino con gemello 1 punto

3 Requisiti Per ogni familiare disabile ai sensi della legge 104/92 presente nel nucleo familiare anagrafico Per ogni familiare con invalidità permanente nella misura del 100% presente nel nucleo familiare anagrafico Genitore disoccupato a) genitore disoccupato/inoccupato da più di sei mesi iscritto al Centro per l impiego b) genitore disoccupato/licenziato da meno di sei mesi e non ancora iscritto al Centro per l impiego Genitore studente ovvero genitore che deve conseguire il Diploma di Scuola secondaria di 2 grado o la prima laurea, a condizione che non abbia superato i 30 anni di età alla scadenza del bando Genitore occupato: - che svolge una qualsiasi occupazione lavorativa - ovvero impegnato in corsi di specializzazione post laurea con obbligo di frequenza - ovvero impegnato in corsi di orientamento professionale con obbligo di frequenza (anche per corsi di orientamento al lavoro con obbligo di frequenza) - ovvero precario, in mobilità o impegnato in lavori socialmente utili Genitore con orario di occupazione settimanale fino a 24 ore Genitore con orario di occupazione settimanale oltre le 24 ore Genitore pendolare Il punteggio è assegnato a coloro che quotidianamente si spostano dal luogo di residenza del bambino alla sede di occupazione distante oltre 30 km. Come strumento di misurazione delle distanze è utilizzato il sito internet inserendo come punto di partenza l indirizzo esatto della residenza del bambino e come punto di Documentazione da allegare al modulo di domanda Certificazione da parte dell Azienda USL Certificazione da parte dell Azienda USL Valutazione 2 punti 2 punti 4 punti 3 punti 4 punti 1 punto 2 punti 1 punto

4 Requisiti Documentazione da allegare al modulo di domanda Valutazione arrivo l indirizzo esatto della sede/destinazione di lavoro, scegliendo l opzione del percorso più corto. Genitore casalingo/a 1 punto Criteri di preferenza: a parità di punteggio saranno applicati, nell ordine, i seguenti criteri: a) presenza di fratelli che frequenteranno il nido Capolino nell anno educativo b) maggiore età c) sorteggio Ammissione in sovrannumero Le ammissioni in sovrannumero sono previste nei seguenti casi: - se un gemello risulta ammesso, è garantita l ammissione dell altro - in caso di segnalazione del Servizio sociale professionale e/o sanitario ART. 3 - TERMINI E MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le istanze dovranno pervenire all Ufficio protocollo del Comune di Capolona entro e non oltre il termine perentorio delle ore del giorno 29 MAGGIO Si precisa che l Ufficio protocollo segue il seguente orario di apertura: il lunedì, il mercoledì, il giovedì e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, e il martedì dalle ore alle ore Il Comune non risponde in alcun caso per le domande non pervenute o pervenute fuori termine. Le domande di partecipazione al presente bando dovranno essere debitamente compilate in ogni loro parte e firmate, unicamente sui moduli appositamente predisposti e distribuiti dall U.O. dei Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale Ufficio Servizi Sociali del Comune di Capolona, con sede in Capolona Piazza della Vittoria n. 1 nei seguenti giorni ed orari: il lunedì, il mercoledì, il giovedì e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il martedì dalle ore alle ore e il sabato dalle ore 9.00 alle ore Il bando e i moduli di domanda saranno altresì consultabili e scaricabili dal sito Internet del Comune di Capolona: Il richiedente ricorrerà all autocertificazione dei requisiti ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e successive modifiche e integrazioni, ad esclusione della ulteriore documentazione richiesta da allegare al modulo di domanda indicata nella tabella di cui al precedente articolo 2 criteri, punteggi e priorità per la formazione della graduatoria di accesso. Ai sensi dell art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, il Comune di Capolona procederà ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai partecipanti. Ferme restando le sanzioni previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia, nel caso di dichiarazione mendace o formazione di atto falso il partecipante decade da ogni beneficio eventualmente ottenibile o ottenuto. Si precisa, inoltre, che la mancata completezza dei dati rispetto a quanto richiesto in ciascuna sezione del modulo di domanda comporta il non riconoscimento del relativo punteggio previsto.

5 Le famiglie potranno visitare gli ambienti del nido ed incontrare il personale addetto durante tutto il periodo di apertura del presente bando dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: dalle ore alle ore e dalle ore alle ore ART. 4 - PROCEDIMENTO DI AMMISSIONE La graduatoria provvisoria sarà pubblicata all albo pretorio on line del Comune di Capolona nonché nel sito istituzionale dell Ente ( dal giorno 08 GIUGNO Eventuali istanze di riesame delle domande dovranno pervenire all Ufficio protocollo del Comune di Capolona entro e non oltre il termine perentorio delle ore del giorno 18 GIUGNO La graduatoria definitiva sarà pubblicata e resa nota con le stesse modalità di quella provvisoria a partire dal giorno 23 GIUGNO Si precisa comunque che qualora le domande complessive di cui all articolo 1 punti 1 e 2 risultassero in numero inferiore ai posti disponibili si procederà direttamente alla pubblicazione della graduatoria definitiva dal giorno 08 GIUGNO Tutte le graduatorie saranno disponibili e consultabili anche presso l U.O. Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale Ufficio Servizi Sociali del Comune di Capolona negli orari di apertura al pubblico indicati all art. 3. ALLA LUCE DELLA SOPRA INDICATA GRADUATORIA E DI QUANTO IN ESSA RIPORTATO, I GENITORI DEI BAMBINI CHE RISULTERANNO AMMESSI ALLA FREQUENZA DEL NIDO, DOVRANNO RECARSI PRESSO L U.O. SERVIZI DI RAGIONERIA, SCUOLA E SOCIALE UFFICIO SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE NEGLI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO E PROVVEDERE CONTESTUALMENTE, SUL MODULO APPOSITAMENTE PREDISPOSTO DAL COMUNE, ALL ACCETTAZIONE FORMALE DEL POSTO ASSEGNATO PERENTORIAMENTE ENTRO E NON OLTRE IL GIORNO MARTEDì 30 GIUGNO AVVISO IMPORTANTE CONTESTUALMENTE ALL ACCETTAZIONE FORMALE DEL POSTO ASSEGNATO LE FAMIGLIE CHE ISCRIVONO I PROPRI FIGLI AL NIDO PER LA PRIMA VOLTA - ESCLUDENDO PERTANTO LE FAMIGLIE CON BAMBINI GIA FREQUENTANTI IL NIDO NELL ANNO EDUCATIVO 2014/2015 PER I QUALI SI EFFETTUA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ANCHE PER L ANNO EDUCATIVO 2015/2016 DOVRANNO PRESENTARE RICEVUTA DI VERSAMENTO DI UN QUOTA PARI AD UNA MENSILITA INTERA DELLA RETTA ORDINARIA DI FREQUENZA AL NIDO QUANTIFICATA SECONDO QUANTO PREVISTO AL SUCCESSIVO ART. 5 OVVERO IN BASE AL MODULO ORARIO E ALLA

6 RESIDENZA INDIPENDENTEMENTE DAL DIRITTO DI RIDUZIONE SULLA BASE DELL ATTESTAZIONE ISEE. DETTA QUOTA: - VERRA RIASSORBITA IN TERMINE DI SCOMPUTO DEL RELATIVO IMPORTO DALLE PRIME RETTE DI FREQUENZA DEL NIDO A PARTIRE DA QUELLA PREVISTA NEL MESE DI INSERIMENTO, FINO ALL OCCORRENZA DELL INTERO IMPORTO VERSATO ANTICIPATAMENTE; - NON VERRA RIMBORSATA NEL CASO DI REVOCA DELL ISCRIZIONE (UNA VOLTA CONFERMATA) O DI RITIRO DAL SERVIZIO, SENZA ALCUNA ECCEZIONE. Il predetto versamento potrà essere effettuato con una delle seguenti modalità riportando nella causale la dicitura Quota anticipo retta nido Capolino a.e. 2015/ nome bambino : a. tramite bollettino C/C postale n intestato a Comune di Capolona Servizi Scolastici ; b. in contanti presso la Tesoreria comunale Cassa di Risparmio di Firenze Agenzia di Subbiano Viale Europa n. 24 Subbiano AR; c. tramite bonifico bancario sul conto corrente postale n intestato a Comune di Capolona Servizi Scolastici - Servizio Tesoreria Codice IBAN IT73Z La mancata accettazione del posto entro i termini di tempo previsti comporterà la perdita del diritto al posto e la cancellazione dalla graduatoria. I genitori dei bambini ammessi e per i quali si è provveduto entro i termini all accettazione del posto sono chiamati a partecipare altresì ad un incontro che si terrà presso i locali del nido Capolino il giorno mercoledì 15 luglio 2015 alle ore 17.30, in occasione del quale verranno programmate e concordate le tempistiche per l inserimento dei bambini (le prime settimane di frequenza saranno dedicate all inserimento dei bambini, con progressivo e graduale aumento di ore di frequenza sino all occorrenza dell orario completo). Si sottolinea che ai sensi dell art. 8 comma 3 della legge 241/90, il Comune di Capolona non inoltrerà comunicazioni personali all indirizzo dei singoli interessati circa l eventuale esclusione o collocazione nella graduatoria: i relativi atti saranno pubblicati all Albo Pretorio on-line del Comune e nella home page del sito istituzionale, nonché disponibili presso l U.O. Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale Ufficio Servizi Sociali. LE FAMIGLIE SONO INVITATE PERTANTO AD ATTIVARSI AUTONOMAMENTE PER ACCERTARE LA POSIZIONE ASSUNTA NELLA GRADUATORIA DAI PROPRI FIGLI E PER PROCEDERE ALL ACCETTAZIONE FORMALE DEL POSTO EVENTUALMENTE

7 ASSEGNATO, AL FINE DI NON INCORRERE NELL ESCLUSIONE DALLA GRADUATORIA STESSA. Qualora si rendesse necessario prorogare o variare i termini di pubblicazione della graduatoria e la data del giorno previsto per l incontro con i genitori, ne verrà data tempestiva comunicazione ESCLUSIVAMENTE attraverso il sito istituzionale del Comune. Si precisa che sarà possibile, in caso di posti resisi vacanti, l ammissione nel corso dell anno educativo dei bambini presenti in graduatoria e non ammessi all avvio del servizio per indisponibilità di posti. Si precisa altresì che tale graduatoria resterà valida sino alla fine dell anno educativo e che potrà essere aggiornata nel corso dell anno alla luce delle nuove istanze che dovessero essere presentate oltre i termini di scadenza previsti dal presente bando e relative a bambini con un età di almeno 12 mesi al momento della presentazione della domanda. ART. 5 - MODULI ORARI DI FREQUENZA, RETTE E RIDUZIONI I moduli orari di frequenza e le rispettive rette per l anno educativo sono i seguenti: TARIFFA DEL SERVIZIO MODULO 1 dalle ore 7.30 alle ore RETTA MENSILE MODULO 2 dalle ore 7.30 alle ore RETTA MENSILE Per i residenti che non presentano attestazione ISEE 300,00 400,00 Per i non residenti (non si applica alcuna riduzione sulla base dell ISEE) 330,00 450,00 TARIFFA DEL SERVIZIO calcolata su ISEE (solo per residenti nel Comune di Capolona) Retta mensile a carico dell utente - modulo 1 dalle ore 7.30 alle ore Retta mensile a carico dell utente - modulo 2 dalle ore 7.30 alle ore Valore ISEE fino a 5.999,99 60% della retta ( 180,00) 60% della retta ( 240,00) Valore ISEE compreso tra 6.000,00 e ,00 applicazione tariffa personalizzata * dal 70% al 90% della retta dal 70% al 90% della retta Valore ISEE superiore a ,00 100% della retta ( 300,00) 100% della retta ( 400,00) * Per calcolare la percentuale della retta mensile a carico dell utente, nel caso di tariffa personalizzata, ovvero qualora si presenti attestazione ISEE con valori ISEE compresi tra 6.000,00 e ,00 si applica la seguente formula matematica: % retta a carico dell utente = % minima + (ISEE utente ISEE iniziale) x (% massima - % minima) ISEE finale ISEE iniziale Ove: il valore della % minima corrisponde a 70 il valore della % massima corrisponde a 90 il valore dell ISEE iniziale corrisponde a 6.000,00 il valore dell ISEE finale corrisponde a ,00

8 Esempio di calcolo della % della retta a carico di utente con valore ISEE pari a 8.500,00 % retta a carico dell utente = 70 + (8.500, ,00) x (90-70) , ,00 I genitori dei bambini residenti nel Comune di Capolona, al fine di ottenere una riduzione della retta in base all ISEE, una volta confermato il posto nido, dovranno presentare domanda al Comune di Capolona su apposito modulo predisposto dall Ufficio Servizi Sociali entro la data di apertura del nido ovvero entro il giorno 09 settembre 2015, dichiarando nella medesima il possesso di attestazione ISEE calcolata ai sensi del D.P.C.M. n. 159/2013 ed indicando il valore ISEE e la data del rilascio (il valore ISEE da dichiarare, in caso di genitori non coniugati e non conviventi, è quello per prestazioni agevolate rivolte ai minorenni ai sensi dell art. 7 del D.P.C.M. n. 159/2013). Qualora la domanda di agevolazione di cui sopra pervenga oltre il termine predetto l eventuale diritto alla riduzione della retta si applicherà dal mese successivo a quello di presentazione della domanda, facendo fede, a tal fine, l attestazione del protocollo comunale; La riduzione della retta concessa a seguito di domanda di agevolazione tariffaria sulla base del valore ISEE presentata entro la data del sarà riconosciuta solo fino al tutte le attestazioni ISEE rilasciate nel corso dell anno 2015, a norma del D.P.C.M. n. 159/2013, avranno infatti scadenza al Al fine di ottenere nuova eventuale agevolazione a partire dalla data del , le famiglie dovranno presentare ulteriore domanda entro e non oltre il 28/02/2016 a seguito di acquisizione di nuova attestazione ISEE anno 2016; in assenza di nuova domanda di agevolazione nei tempi sopra previsti verrà applicata, a partire dal 01/02/2016, la retta massima prevista ( 300,00 per il Modulo 1 ed 400,00 per il Modulo 2), fino all eventuale presentazione di nuova attestazione ISEE che determinerà il diritto all eventuale riduzione della retta con decorrenza dal mese successivo a quello di presentazione della domanda medesima, facendo fede, a tal fine, l attestazione del protocollo comunale. Nel caso di cambio di residenza dal Comune di Capolona ad altro Comune o viceversa nel corso dell anno educativo, la tariffa per non residenti o viceversa sarà applicata a partire dal mese successivo alla variazione di residenza, alla cui comunicazione è tenuta la famiglia del bambino iscritto, cosi come verranno meno, nel caso di cambio di residenza dal Comune di Capolona ad altro Comune, ovvero potranno essere applicate, nel caso di cambio di residenza da altro Comune al Comune di Capolona, le eventuali riduzioni della retta su base ISEE. Si precisa che il cambiamento nel corso dell anno educativo delle fasce orarie di frequenza selezionate al momento dell iscrizione è possibile previa autorizzazione da parte dell U.O. dei Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale Ufficio Servizi Sociali rilasciata solo su preventiva istanza formale inoltrata dai genitori e solo se ritenuto economicamente non svantaggioso per il Comune di Capolona ed/od opportuno in relazione all assetto organizzativo del servizio. La retta mensile applicata - omnicomprensiva di pasti, colazione, eventuale merenda e pannolini dovrà essere corrisposta per intero per ciascun mese di occupazione del posto con eccezione per le riduzioni di seguito indicate applicabili indipendentemente dal requisito della residenza (l occupazione del posto decorre dall inizio dell anno scolastico o dalla data di ammissione al nido e viene meno alla fine dell anno scolastico o al momento della dimissione/rinuncia): a) riduzione della retta mensile nei mesi di frequenza parziale del servizio dovuti a vacanze

9 natalizie e pasquali (come da calendario del nido), cosi calcolata: retta mensile applicata / numero di giorni da calendario (sabato, domenica ed altre festività inclusi) del mese di riferimento x numero di giorni compresi nel periodo di chiusura del nido (sabato, domenica e altre festività inclusi nel periodo di chiusura); b) riduzione della retta mensile nei casi di malattia o altre ragioni sanitarie specificatamente certificate dal medico competente (il certificato dovrà indicare e attestare il periodo di malattia ovvero dovrà contenere specifica dicitura dal giorno al giorno ) così calcolata: per gli utenti che pagano la retta intera, n. giorni di assenza effettiva dal servizio x 5,00, mentre per gli utenti che pagano la retta ridotta in base all ISEE, tale importo sarà ricalcolato rapportandolo alla medesima percentuale dovuta dall utente (esempio: se la percentuale della retta a carico dell utente è pari a 60, l importo da moltiplicare ai giorni di assenza per calcolare l importo della riduzione sarà pari ad 3,00 e non ad 5,00 ovvero sarà pari al 60% di 5,00). Nel caso in cui un unico periodo di assenza interessi più mesi, la riduzione sarà applicata in forma complessiva sulla retta del mese interessato al termine dell assenza. Altresì nei mesi di frequenza parziale del servizio dovuti a inserimenti, si applica il seguente criterio generale di calcolo della retta mensile: retta mensile applicata / numero di giorni da calendario (sabato, domenica e altre festività inclusi) del mese di riferimento x numero di giorni compresi nel periodo di presenza (sabato, domenica e altre festività inclusi). Si precisa che le rette mensili dovranno essere corrisposte entro la fine del mese successivo a quello a cui si riferiscono. L importo della retta e le modalità di versamento verranno recapitati direttamente all utente presso il servizio educativo o mediante canali alternativi. ART. 5 BIS PARTICOLARI DISPOSIZIONI PER L ATTIVAZIONE DEL MODULO 2 (ORARIO ) Il Modulo 2 di frequenza al nido d infanzia (orario ) verrà attivato solo ed esclusivamente in presenza di almeno n. 4 iscritti residenti nel Comune di Capolona, che abbiano confermato il posto nido con le modalità ed entro i termini previsti dal presente bando. Qualora le domande di iscrizione al nido per il Modulo 2 non raggiungano il limite di cui al punto precedente si procederà come segue: - contestualmente alla pubblicazione della graduatoria provvisoria e definitiva si provvederà a fornire specifica comunicazione in merito alla mancata attivazione del Modulo 2 per insufficienza di domande; - i bambino per i quali è stata presentata domanda per il Modulo 2 verranno inseriti d ufficio come richiedenti il Modulo 1 (orario di frequenza ); - i genitori, se interessati comunque ad iscrivere il/la proprio/a figlio/a al nido per il Modulo 1, dovranno seguire la normale procedura di conferma del posto nido prevista al precedente art. 4. Qualora le domande di iscrizione al nido per il Modulo 2 raggiungano il limite del numero di 4 iscritti residenti nel Comune di Capolona ma, al momento della scadenza del termine ultimo fissato per la conferma del posto nido, gli iscritti residenti al Modulo 2 risultassero inferiori a 4, si

10 procederà come segue: - verrà data tempestiva comunicazione tramite il sito istituzione del Comune, nonché, con invio di lettera raccomandata, ai diretti interessati, della mancata attivazione del Modulo 2; - i genitori, una volta ricevuto l avviso, nei termini ivi previsti, potranno: confermare il posto nido per il Modulo 1 (orario ) in tal caso l intero importo versato a titolo di anticipo sarà trattenuto e verrà riassorbito in termine di scomputo del relativo importo dalle prime rette di frequenza del nido; richiedere il rimborso della somma già versata a titolo di anticipo in fase di conferma del posto nido, rinunciando definitivamente alla frequenza del nido. La mancata accettazione del posto entro i termini di tempo previsti comporterà comunque automaticamente la perdita del diritto al posto e la cancellazione dalla graduatoria; in tale caso si procederà d ufficio per l attivazione delle procedure per il rimborso automatico di quanto versato a titolo di anticipo. ART. 6 - RITIRO DAL SERVIZIO NEL CORSO DELL ANNO EDUCATIVO Il ritiro dal servizio potrà avvenire in qualsiasi momento dell anno, alle seguenti condizioni: la comunicazione formale in forma scritta dovrà essere inoltrata prima dell effettivo ritiro dal servizio; se il ritiro effettivo avviene entro il mese di aprile, saranno applicate modalità di calcolo della retta ai sensi del precedente articolo 5; se il ritiro effettivo avviene successivamente al mese di aprile, si applicano le seguenti regole: 1. in riferimento al mese nel quale avviene l effettivo ritiro, si è tenuti a pagare l intera retta mensile applicata; 2. in riferimento ai mesi successivi a quello del ritiro, si è tenuti a pagare un importo pari al 50% della retta mensile applicata fino al mese di luglio nel caso in cui non sia possibile effettuare un nuovo inserimento. ART. 7 - CALENDARIO SCOLASTICO Il servizio Nido d Infanzia Capolino Più è funzionante dal lunedì al venerdì. Il servizio sarà avviato il giorno mercoledì 09 settembre 2015 e terminerà il giorno venerdì 29 luglio 2016 per un numero totale di giorni di effettivo servizio pari a n All interno del predetto periodo, oltre che nei giorni di sabato e domenica, il nido rimarrà chiuso nelle seguenti date e periodi: - martedì 08 dicembre 2015 (Immacolata Concezione); - dal giorno giovedì 24 dicembre 2015 al giorno mercoledì 06 gennaio 2016 compresi (vacanze natalizie); - dal giorno giovedì 24 marzo 2016 al giorno martedì 29 marzo 2016 compresi (vacanze pasquali); - lunedì 25 aprile 2016 (Festa della Liberazione); - giovedì 02 giugno 2016 e venerdì 03 giugno 2016 (Festa della Repubblica e relativo ponte). ART. 8 - ALTRI ASPETTI ORGANIZZATIVI DEL SERVIZIO

11 Possono accedere ai locali del nido per il prelevamento dei bambini soltanto i genitori o persone delegate dai medesimi attraverso apposita dichiarazione sostitutiva consegnata al momento dell inserimento. Degli altri aspetti organizzativi i genitori saranno informati in occasione della riunione prevista prima dell avvio del servizio. Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno rivolgersi all Ufficio Servizi Sociali del Comune di Capolona Piazza della Vittoria n. 1 Capolona telefono 0575/ Il Responsabile del procedimento è il Responsabile dell Area 2 U. O. dei Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale del Comune di Capolona, dott.ssa Elena Squarcialupi. Capolona, 28/04/2015 La Responsabile Area 2 U.O. dei Servizi di Ragioneria, Scuola e Sociale Ufficio Servizi Sociali Dott.ssa Elena Squarcialupi

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome All ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Signa Oggetto: Iscrizione all Asilo Nido Comunale - Privato a convenzione a.e. 2015/2016 Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30)

Dettagli

COMUNE DI LEDRO. Provincia di Trento SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA COMUNALE

COMUNE DI LEDRO. Provincia di Trento SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA COMUNALE . COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA COMUNALE DISCIPLINARE recante criteri e modalità di presentazione delle domande di accesso e formazione della graduatoria Approvato con

Dettagli

Bando di iscrizione al Servizio Asilo nido comunale Anno educativo 2013-2014

Bando di iscrizione al Servizio Asilo nido comunale Anno educativo 2013-2014 Castel Focognano Castel San Niccolò Chitignano Chiusi della Verna Montemignaio Ortignano Raggiolo Poppi COMUNE DI POPPI Provincia di Arezzo Bando di iscrizione al Servizio Asilo nido comunale Anno educativo

Dettagli

COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO Settore 1 - Affari Generali Via Martiri d Istia, 1 58020 Scarlino (GR) www.comune.scarlino.gr.it MODULO PER LA RICHIESTA DI AMMISSIONE AI SERVIZI EDUCATIVI PER

Dettagli

COMUNE DI CORTONA Provincia di Arezzo BANDO PER L ISCRIZIONE AI NIDI D INFANZIA COMUNALI PER L A.E. 2013/2014. Il Dirigente Area Servizi al cittadino

COMUNE DI CORTONA Provincia di Arezzo BANDO PER L ISCRIZIONE AI NIDI D INFANZIA COMUNALI PER L A.E. 2013/2014. Il Dirigente Area Servizi al cittadino COMUNE DI CORTONA Provincia di Arezzo BANDO PER L ISCRIZIONE AI NIDI D INFANZIA COMUNALI PER L A.E. 2013/2014 Il Dirigente Area Servizi al cittadino VISTA la Legge Regionale 2 luglio 2002, n.32 (Testo

Dettagli

Il Responsabile dei servizi alla persona

Il Responsabile dei servizi alla persona Bando per l assegnazione di n 4 posti nel Nido d Infanzia di Corsagna, indetto ai sensi della Determinazione n 598 del 07.09.2010 del Responsabile dei Servizi alla Persona. Il Responsabile dei servizi

Dettagli

COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO Settore 1 - Affari Generali Via Martiri d Istia, 1 58020 Scarlino (GR) www.comune.scarlino.gr.it DOMANDA: di ammissione (da consegnare al Comune) MODULO PER LA

Dettagli

Bando per l ammissione nei posti convenzionati ai servizi educativi inseriti nel sistema pubblico dell offerta

Bando per l ammissione nei posti convenzionati ai servizi educativi inseriti nel sistema pubblico dell offerta Bando per l ammissione nei posti convenzionati ai servizi educativi inseriti nel sistema pubblico dell offerta IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Premesso che - Il Comune di Casole d Elsa non possiede nidi di

Dettagli

ANNO EDUCATIVO 2013-2014

ANNO EDUCATIVO 2013-2014 Comune di Medicina AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZI ALLA PERSONA tel. 051 6979247; fax. 051 6979321 serviziallapersona@comune.medicina.bo.it Prot.n. 13064 del 28/08/2013 Pratica n. 3973/2013 Tit. 7

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N 5

AMBITO TERRITORIALE N 5 COMUNE DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto CITTA' DI CRISPIANO Provincia di Taranto AMBITO TERRITORIALE N 5 AVVISO PUBBLICO PROGRAMMA LOCALE FAMIGLIE NUMEROSE Assegnazione di bonus in favore delle famiglie

Dettagli

COMUNE DI CASALGRANDE

COMUNE DI CASALGRANDE COMUNE DI CASALGRANDE -REGGIO NELL EMILIA- SERVIZI SCOLASTICI ED EDUCATIVI - Piazza Martiri della Libertà. 1 Casalgrande (RE) cap.42013 - C.F./P.I. 00284720356 tel 039.0522.998517 039.0522.998544 - fax

Dettagli

Sezione Primavera a Borgo Palazzo

Sezione Primavera a Borgo Palazzo SERVIZI SOCIALI ED EDUCATIVI INFANZIA E GENITORIALITÀ CENTRO FAMIGLIA Via Legrenzi, 31 24124 Bergamo Bg Tel. 035-399593 / fax 035-399380 e-mail: centrofamiglia@comune.bg.it Sezione Primavera a Borgo Palazzo

Dettagli

COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA

COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA SERVIZI ESTIVI - CENTRI ESTIVI in CITTA - CENTRI ESTIVI in CAMPAGNA - PER BAMBINI/E E RAGAZZI/E DAI 6 AI 14 ANNI BANDO PER LA RICHIESTA

Dettagli

La pubblicazione è stata curata da Carmen Pacini Responsabile del Settore Servizi al Cittadino del Comune di Gradara

La pubblicazione è stata curata da Carmen Pacini Responsabile del Settore Servizi al Cittadino del Comune di Gradara La pubblicazione è stata curata da Carmen Pacini Responsabile del Settore Servizi al Cittadino del Comune di Gradara Finito di stampare ottobre 2012 .. Comune di Gradara Carta Bimbi Informazioni per le

Dettagli

Ambito Territoriale di Campi Salentina

Ambito Territoriale di Campi Salentina Campi Salentina Carmiano Guagnano Novoli Salice Salentino Squinzano Trepuzzi Veglie 1 Ambito Territoriale di Campi Salentina AVVISO PUBBLICO PROGRAMMA LOCALE DI INTERVENTO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE

Dettagli

BANDO PER L ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO DI VIA GARIBALDI, 143 PER L ANNO EDUCATIVO 2013/2014

BANDO PER L ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO DI VIA GARIBALDI, 143 PER L ANNO EDUCATIVO 2013/2014 COMUNE DI MONTELIBRETTI Provincia di Roma DIPARTIMENTO I - Affari generali ed Istituzionali, Socio-Culturale e Pubblica Istruzione SERVIZIO SOCIO-CULTURALE E PUBBLICA ISTRUZIONE Ufficio Servizi Sociali

Dettagli

Compilare in stampatello DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ASILO NIDO

Compilare in stampatello DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ASILO NIDO Compilare in stampatello Al Comune di Mira DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ASILO NIDO Il/la sottoscritto/a nato/a a il residente a via n tel. abitazione cellulare indirizzo e-mail in qualità di : padre madre

Dettagli

Provincia di Cagliari

Provincia di Cagliari COMUNE DI SERRENTI Provincia di Cagliari Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici previsti dalle leggi sul diritto allo studio Approvato dal Consiglio Comunale con atto N. 30 dell 11.04.2003

Dettagli

Cognome Nome Sesso M / F

Cognome Nome Sesso M / F Al Sindaco del Comune di San Benedetto del Tronto Settore Servizi alla Persona DOMANDA DI ISCRIZIONE AL NIDO D INFANZIA PER L ANNO EDUCATIVO 2011-2012 (da presentare all Ufficio Protocollo entro il 29

Dettagli

Provincia dell Ogliastra BANDO DI CONCORSO

Provincia dell Ogliastra BANDO DI CONCORSO Allegato alla determinazione del Resp. Serv. Amm.vo e Economico Finanziario N. 242 del 10.11.2014 C O M U N E Provincia dell Ogliastra I L B O N O BANDO DI CONCORSO CONCESSIONE BORSE DI STUDIO IN FAVORE

Dettagli

Sezione Primavera a Borgo Palazzo

Sezione Primavera a Borgo Palazzo ISTITUZIONE PER I SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZIO INFANZIA E GENITORIALITA c/o Centro Famiglia Via Legrenzi, 31 24124 Bergamo Bg Tel. 035-399593 / fax 035-399380 e-mail: centrofamiglia@comune.bg.it Sezione

Dettagli

Comune di Ballabio Provincia di Lecco

Comune di Ballabio Provincia di Lecco Comune di Ballabio Provincia di Lecco BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI BALLABIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 - L Amministrazione Comunale riconosce come interesse della comunità locale

Dettagli

COMUNE DI CREMA Area Servizi al Cittadino Ufficio Scuola

COMUNE DI CREMA Area Servizi al Cittadino Ufficio Scuola SPAZIO RISERVATO AL COMUNE DATA DI PRESENTAZIONE / /2014 PROTOCOLLO N. VALORE I.S.E.E. SCADENZA ISEE COSTO PASTO COMUNE DI CREMA Area Servizi al Cittadino Ufficio Scuola DOMANDA DI ISCRIZIONE SERVIZIO

Dettagli

INFORMATIVA RELATIVA ALLE RETTE DEI NIDI D'INFANZIA PER L'ANNO EDUCATIVO 2015/2016

INFORMATIVA RELATIVA ALLE RETTE DEI NIDI D'INFANZIA PER L'ANNO EDUCATIVO 2015/2016 Comune di Casalecchio di Reno Via dei Mille, 9 40033 Casalecchio di Reno (BO) Area Servizi Istituzionali e Welfare Servizi educativi, scolastici e di integrazione sociale INFORMATIVA RELATIVA ALLE RETTE

Dettagli

A V V I S O PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Ai genitori dei bambini frequentanti la mensa delle Scuole dell Infanzia e Primarie

A V V I S O PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Ai genitori dei bambini frequentanti la mensa delle Scuole dell Infanzia e Primarie Orbassano, 19.05.2015 Prot. n. 13573/Fa A V V I S O PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Ai genitori dei bambini frequentanti la mensa delle Scuole dell Infanzia e Primarie O R B A S S A N O Si comunica che,

Dettagli

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Al Sig. Sindaco del Comune di ISOLA DEL LIRI Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Il/La sottoscritto/a... nato/a in... Prov. il././.. e residente in ISOLA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Approvato con deliberazione di C.C. n. 59 del 24.09.2009 1 ART. 1 - FINALITA La Baby

Dettagli

BANDO DI ISCRIZIONE AL NIDO D INFANZIA PRIMO VOLO

BANDO DI ISCRIZIONE AL NIDO D INFANZIA PRIMO VOLO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA SETTORE ATTIVITA SOCIALI E SCOLASTICHE BANDO DI ISCRIZIONE AL NIDO D INFANZIA PRIMO VOLO A.E. 2015/2016 L Amministrazione Comunale di Altopascio, attraverso il Responsabile

Dettagli

Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 81 del 25.11.2015

Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 81 del 25.11.2015 CITTA DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA GENERALE DELLE TARIFFE DEI SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA & Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 81 del 25.11.2015 REGOLAMENTO

Dettagli

La mancata accettazione entro i termini previsti oppure il recesso successivo, comportano la cancellazione dalla graduatoria. AMMISSIONI PRIORITARIE

La mancata accettazione entro i termini previsti oppure il recesso successivo, comportano la cancellazione dalla graduatoria. AMMISSIONI PRIORITARIE COMUNE DI CIMONE MODALITA DI FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO CIMONE E DEFINIZIONE DELLE GRADUATORIE (approvato con Deliberazione della Giunta comunale n.38 dd. 10.06.2015) 1. SEDE La gestione del servizio

Dettagli

COMUNE DI PARMA. NORME PROCEDIMENTALI E ORGANIZZATIVE Relative all accesso al Nido d infanzia, Spazio bambini, Educatore domiciliare

COMUNE DI PARMA. NORME PROCEDIMENTALI E ORGANIZZATIVE Relative all accesso al Nido d infanzia, Spazio bambini, Educatore domiciliare COMUNE DI PARMA NORME PROCEDIMENTALI E ORGANIZZATIVE Relative all accesso al Nido d infanzia, Spazio bambini, Educatore domiciliare ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N 930/68 DEL 13/10/2011 1 1.

Dettagli

e nelle restanti strutture sanitarie

e nelle restanti strutture sanitarie 11 ASP - AZIENDA SANITARIA LOCALE DI POTENZA BANDO DI PARTECIPAZIONE L Azienda Sanitaria Locale di Potenza, in attuazione della delibera di Giunta Regionale di Basilicata n 873 del 04.07.2012 e in esecuzione

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 36 POSTI NEI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA (12 36 mesi) ANNO 2014/2015 IL RESPONSABILE DEL SETTORE I^ PREMESSO che: - con Legge Regionale 22 novembre 2013, n. 67

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA COMUNE DI BARGA COMUNE DI BORGO A MOZZANO COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la

Dettagli

IL DIRIGENTE. Vista la Determinazione Dirigenziale n. 55 DEL 25.01.2016 RENDE NOTO CHE

IL DIRIGENTE. Vista la Determinazione Dirigenziale n. 55 DEL 25.01.2016 RENDE NOTO CHE COMUNE DI CAMAIORE Servizi scolastici BANDO PER LA CONCESSIONE DI BUONI SERVIZIO A FAVORE DI FAMIGLIE CON BAMBINI IN LISTA D ATTESA PRESSO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA COMUNALI E FREQUENTANTI UN NIDO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DI FREQUENZA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E NIDO D INFANZIA

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DI FREQUENZA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E NIDO D INFANZIA REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DI FREQUENZA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E NIDO D INFANZIA - Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 27.07.2006 - Modificato

Dettagli

COMUNE DI FIESSE. COMUNE DI FIESSE Provincia di Brescia

COMUNE DI FIESSE. COMUNE DI FIESSE Provincia di Brescia COMUNE DI FIESSE COMUNE DI FIESSE Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO (Allegato alla deliberazione C.C. n.44 del 26.09.2014 PREMESSA Articolo 1 L Amministrazione Comunale

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO DOMANDA DI ISCRIZIONE Anno Educativo 2014 2015 BAMBINO/A * TEMPO PIENO PART TIME MATTINO (dalle ore 7.30 alle ore 13.30 pranzo compreso) PART TIME POMERIGGIO (dalle ore 12.00 alle ore 18.00 pranzo escluso)

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura Approvato con deliberazione della G.C. n. 68 del 13.05.2015 MODALITA DI ACCESSO AL SERVIZIO MENSA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA

AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA SETTORE Servizi Sociali, Sanitari, Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero DISCIPLINARE

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE AL COMUNE DI POMEZIA SETTORE X POLITICHE SOCIALI P.ZA SAN BENEDETTO DA NORCIA, 25 00040 - POMEZIA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE ANNO EDUCATIVO 2016-2017 ( Da presentare entro e non oltre

Dettagli

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n.

Dettagli

PARROCCHIA S. MARIA BOLZANO VICENTINO Asilo Nido Il Melograno Piazzale Oppi 5 Bolzano Vicentino

PARROCCHIA S. MARIA BOLZANO VICENTINO Asilo Nido Il Melograno Piazzale Oppi 5 Bolzano Vicentino PARROCCHIA S. MARIA BOLZANO VICENTINO Asilo Nido Il Melograno Piazzale Oppi 5 Bolzano Vicentino ANNO EDUCATIVO 2015/16 1. REQUISITI PER L AMMISSIONE Al servizio di Asilo Nido sono ammessi i bambini di

Dettagli

COMUNE di BUSACHI. Provincia di Oristano. Prot. n 2064 Busachi 16.04.2013

COMUNE di BUSACHI. Provincia di Oristano. Prot. n 2064 Busachi 16.04.2013 COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Prot. n 2064 Busachi 6.04.203 CONDIZIONI E PROCEDURE PER ACCEDERE AL PROGRAMMA AZIONI DI CONTRASTO ALLE POVERTA ESTREME 6^ ANNUALITA BANDO DI CONCORSO LINEA DI INTERVENTO

Dettagli

C O M U N E D I L O M A G N A

C O M U N E D I L O M A G N A SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE BISOGNOSE BANDO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Con la presente comunico che l Amministrazione Comunale ha previsto nel Piano per il diritto allo Studio anno scolastico 2010/2011, approvato

Dettagli

CITTA DI SAN GIOVANNI VALDARNO (Provincia di Arezzo) ISCRIZIONE AI SERVIZI EDUCATIVI COMUNALI DELL INFANZIA. Io sottoscritto/a in.

CITTA DI SAN GIOVANNI VALDARNO (Provincia di Arezzo) ISCRIZIONE AI SERVIZI EDUCATIVI COMUNALI DELL INFANZIA. Io sottoscritto/a in. CITTA DI SAN GIOVANNI VALDARNO (Provincia di Arezzo) ISCRIZIONE AI SERVIZI EDUCATIVI COMUNALI DELL INFANZIA Al Sindaco della Città di San Giovanni Valdarno Io sottoscritto/a in qualità di codice fiscale:

Dettagli

COMUNE DI GIAVE Provincia di Sassari

COMUNE DI GIAVE Provincia di Sassari COMUNE DI GIAVE Provincia di Sassari SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE L.R. 1/2011 ART. 3 BIS MISURE DI SOSTEGNO DEI PICCOLI COMUNI AZIONE 1 BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO NIDI PER L ANNO EDUCATIVO 2012/2013

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO NIDI PER L ANNO EDUCATIVO 2012/2013 NUMERO DI PROTOCOLLO DEL N. PROGRESSIVO A ROMA CAPITALE - UFFICIO NIDI DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO NIDI PER L ANNO EDUCATIVO 2012/2013 Il sottoscritto Cognome Nome consapevole che tutte le dichiarazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MARCIGNAGO Prov. Pavia REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 13.03.2006 INDICE ART.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

AVVISO di RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

AVVISO di RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE AVVISO di RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO PUBBLICO BUONO SOCIALE PER FAMIGLIE CON FIGLI 0-13 ANNI PER L ACCESSO AI SERVIZI INTEGRATIVI Fondo Intesa Famiglia Azione 2 Giugno

Dettagli

COMUNE DI FOLLONICA SERVIZI SOCIO EDUCATIVI

COMUNE DI FOLLONICA SERVIZI SOCIO EDUCATIVI COMUNE DI FOLLONICA SERVIZI SOCIO EDUCATIVI ALLEGATO A CRITERI DI ATTRIBUZIONE PUNTEGGI E MODALITA DI REDAZIONE DELLE GRADUATORIE DI AMMISSIONE AL NIDO D INFANZIA A) NUCLEO FAMILIARE A. 1. Bambino disabile

Dettagli

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO Sede legale: C.so Italia, 55 - Sede amministrativa: via Morelli, 39 34170 GORIZIA Tel/fax 0481/536272 www.consunigo.it info@consunigo.it CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO 1. Oggetto

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2012/2013 SCUOLA PRIMARIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2012/2013 SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18.700 L.go C.V. Lodovici, n. 9 00123 Roma Tel.0630888160 Fax 0630888569 Cod. Mecc. RMIC 86000G C.F. 97198100584 http://www.soglianamaldi.org DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S.

Dettagli

Azienda Speciale Servizi Infanzia e Famiglia - G.B. Chimelli

Azienda Speciale Servizi Infanzia e Famiglia - G.B. Chimelli Azienda Speciale Servizi Infanzia e Famiglia - G.B. Chimelli Spettabile ASIF CHIMELLI Piazza Garbari n. 5 38057 Pergine Valsugana Il/La sottoscritto/a Riservato Totale quadro b.1 Totale quadro b.2 Totale

Dettagli

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI C O M U N E di A S S E M I N I Provincia di Cagliari AREA AMMINISTRAZIONE E FINANZE SERVIZIO ISTRUZIONE Ufficio Istruzione - Via Cagliari snc (ex Scuole Pintus) - tel. e fax 070\949476-070\949458 e-mail

Dettagli

COMUNE DI SANT ANTIOCO (Provincia di Carbonia- Iglesias)

COMUNE DI SANT ANTIOCO (Provincia di Carbonia- Iglesias) COMUNE DI SANT ANTIOCO (Provincia di Carbonia- Iglesias) BANDO PUBBLICO PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI AZIONI DI CONTRASTO DELLE POVERTA - Linea di intervento 3 - CONCESSIONE DI SUSSIDI PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

COMUNE DI MUSEI BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI ASSEGNI DI STUDIO - ANNO SCOLASTICO 2011/2012-2012/2013-2013/2014 (L.R. 31/1984)-(L.R.

COMUNE DI MUSEI BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI ASSEGNI DI STUDIO - ANNO SCOLASTICO 2011/2012-2012/2013-2013/2014 (L.R. 31/1984)-(L.R. COMUNE DI MUSEI Provincia di Carbonia Iglesias SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE 09010 MUSEI - CA - Piazza IV Novembre C.F. n 00528900921- Telefono 0781. 7281 - Fax 0781. 72229 PEC - comune.musei@legalmail.it

Dettagli

TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 (APPROVATE CON DELIBERAZIONE GC N. 150 del 9/9/14)

TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 (APPROVATE CON DELIBERAZIONE GC N. 150 del 9/9/14) TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 () ASILO NIDO pag. 2 CENTRO I INFANZIA pag. 4 SCUOLA DELL INFANZIA SEZ. PRIMAVERA pag. 6 PRE-POST ASILO pag. 8 MENSA SCOLASTICA pag. 9 ATTIVITA' INTEGRATIVE PRE

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS PREMESSA L'Amministrazione comunale con Delibera di

Dettagli

GUIDA AL BANDO DI CONCORSO EstateINPSieme 2016. EstateINPSieme ITALIA

GUIDA AL BANDO DI CONCORSO EstateINPSieme 2016. EstateINPSieme ITALIA GUIDA AL BANDO DI CONCORSO EstateINPSieme 2016 EstateINPSieme ITALIA BENEDEFICIARI: giovani iscritti, al momento della presentazione della domanda, alle classi seconda, terza, quarta o quinta della scuola

Dettagli

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA SPERIMENTALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ESTREME SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI NURAMINIS Provincia di Cagliari ***** REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO

COMUNE DI NURAMINIS Provincia di Cagliari ***** REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO COMUNE DI NURAMINIS Provincia di Cagliari ***** REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 13 del 26.06.2003 IL Sindaco Dr.sa Vaquer Maria Efisia

Dettagli

COMUNE di MISTERBIANCO (Provincia di Catania)

COMUNE di MISTERBIANCO (Provincia di Catania) COMUNE di MISTERBIANCO (Provincia di Catania) 3 SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO E PERSONALE Concorso pubblico per soli titoli, riservato ai soggetti disabili di cui all art. 1 legge n. 68/1999, per la copertura

Dettagli

Comune di Ballabio. Provincia di Lecco BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI BALLABIO ANNO SCOLASTICO 2009/2010 -

Comune di Ballabio. Provincia di Lecco BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI BALLABIO ANNO SCOLASTICO 2009/2010 - Comune di Ballabio Provincia di Lecco BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI BALLABIO ANNO SCOLASTICO 2009/2010 - L Amministrazione Comunale, nell intento di incentivare la

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli

Parte I - Dati del richiedente in qualità di: Padre Madre Tutore Affidatario

Parte I - Dati del richiedente in qualità di: Padre Madre Tutore Affidatario (SEZIONE DA STACCARE E UTILIZZARE COME MODELLO PER LA DOMANDA) N. PROGRESSIVO DATA Da compilare a cura della scuola che riceve la domanda N. PROTOCOLLO DATA Da compilare a cura del Municipio ALL ENTE SPECIALE

Dettagli

Bando di Concorso per l attribuzione dei Sussidi Straordinari Anno Accademico 2014-2015

Bando di Concorso per l attribuzione dei Sussidi Straordinari Anno Accademico 2014-2015 Bando di Concorso per l attribuzione dei Sussidi Straordinari Anno Accademico 2014-2015 1 - Di cosa si tratta Il sussidio straordinario è un intervento destinato a studenti in disagiate condizioni economiche

Dettagli

ASL 7 CARBONIA BANDO RISERVATO AI DIRIGENTI MEDICI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA STRUTTURA SEMPLICE A

ASL 7 CARBONIA BANDO RISERVATO AI DIRIGENTI MEDICI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA STRUTTURA SEMPLICE A ASL 7 CARBONIA BANDO RISERVATO AI DIRIGENTI MEDICI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA STRUTTURA SEMPLICE A VALENZA DIPARTIMENTALE DI ONCOLOGIA DESTINATARI: Conferimento dell incarico

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone Codice fiscale 80003930932 Partita IVA 00242130938 PIAZZA DEL POPOLO N.38 TEL.0434/842926 FAX 0434/842971 www.comune.san-vito-al-tagliamento.pn.it

Dettagli

ENTITA DEL CONTRIBUTO

ENTITA DEL CONTRIBUTO COMUNE DI CITERNA Settore Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ABBATTIMENTO DEI COSTI DI SERVIZI ANNO 2010 A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON UN NUMERO DI FIGLI

Dettagli

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 Art. 1 - Oggetto delle direttive Le presenti direttive disciplinano l erogazione del Buono Domiciliarità a favore di anziani non autosufficienti

Dettagli

COMUNE DI CARLINO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEL BONUS BEBE PER I FIGLI SUCCESSIVI AL PRIMO PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI CARLINO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEL BONUS BEBE PER I FIGLI SUCCESSIVI AL PRIMO PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI CARLINO PROVINCIA DI UDINE REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEL BONUS BEBE PER I FIGLI SUCCESSIVI AL PRIMO APPROVATO con deliberazione del C.C. n. 38 del 08/11/2012 AFFISSO all albo pretorio dal

Dettagli

COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio

COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio REGOLAMENTO PER IL DIRITTOALLO STUDIO CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina gli interventi del Comune

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma --- Servizio 9 Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma --- Servizio 9 Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma --- Servizio 9 Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane Selezione Pubblica per assunzioni di disabili per la copertura a tempo indeterminato di n. 6 posti

Dettagli

BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00

BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00 BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00 Il Comune di Vedano Olona, con deliberazione di Giunta Comunale n. 135 del 19

Dettagli

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS. Regolamento. per il funzionamento del servizio di asilo nido

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS. Regolamento. per il funzionamento del servizio di asilo nido COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS Regolamento per il funzionamento del servizio di asilo nido Approvato con deliberazione del Consiglio dei Sindaci n. 28 in data 14/04/2014 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASILO

Dettagli

PARTE I OFFERTA COMPLESSIVA E TIPOLOGIE DI SERVIZI

PARTE I OFFERTA COMPLESSIVA E TIPOLOGIE DI SERVIZI SISTEMA PUBBLICO DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZI A PARTE I OFFERTA COMPLESSIVA E TIPOLOGIE DI SERVIZI L'offerta di servizi educativi per la prima Infanzia del Comune di Borgo San Lorenzo comprende:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE TARIFFE NEI SERVIZI PER L'INFANZIA E SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE TARIFFE NEI SERVIZI PER L'INFANZIA E SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE TARIFFE NEI SERVIZI PER L'INFANZIA E SCOLASTICI Articolo 1 - Premessa I servizi rivolti all'infanzia e scolastici sono erogati dal Comune che individua in tale ambito

Dettagli

BANDO PER L ISCRIZIONE ASILO NIDO COMUNALE Anno Educativo 2015/2016

BANDO PER L ISCRIZIONE ASILO NIDO COMUNALE Anno Educativo 2015/2016 COMUNE DI LORETO Provincia di Ancona Settore VI - Servizi Sociali BANDO PER L ISCRIZIONE ASILO NIDO COMUNALE Anno Educativo 2015/2016 Il Responsabile 6 Settore Funzionale rende noto che sono aperte le

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Al Comune di Larciano Piazza Vittorio Veneto, 15 51036 Larciano Allegato B OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Il/La sottoscritt, nat_

Dettagli

COMUNE DI GORLA MAGGIORE

COMUNE DI GORLA MAGGIORE COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Articolo 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Gorla Maggiore in conformità

Dettagli

CHIAVAZZA Alba Spina MASARONE Maria Bonino PAVIGNANO Virginia Maioli Faccio ROGGIE Lidia Lanza VERNATO Annalena Tonelli. (5 posti in Convenzione)

CHIAVAZZA Alba Spina MASARONE Maria Bonino PAVIGNANO Virginia Maioli Faccio ROGGIE Lidia Lanza VERNATO Annalena Tonelli. (5 posti in Convenzione) N Domanda Ammesso/a al nido....... Mese di.. Orario concordato di frequenza.... Parte riservata all Ufficio nidi ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo Domanda

Dettagli

COMUNE DI CETARA Provincia di Salerno

COMUNE DI CETARA Provincia di Salerno Prot. 2554 del 02.05.2016 COMUNE DI CETARA Provincia di Salerno BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE DI AUTOVETTURE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Art. 1 Oggetto dell Avviso

AVVISO PUBBLICO. Art. 1 Oggetto dell Avviso AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER SOCIALI A FINALITA MULTIPLA DI CUI ALL INTESA STATO REGIONI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO, AL PROGRAMMA ASSAP VOUCHER ASSISTENTI FAMILIARI E

Dettagli

Settore 3 Servizi al Cittadino

Settore 3 Servizi al Cittadino Settore 3 Servizi al Cittadino Deliberazione della G.R. n.104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie,

Dettagli

COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO CIVICO

COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO CIVICO COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N 43 bis DEL 30/11/2006 REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO CIVICO CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 IL SERVIZIO CIVICO L Amministrazione

Dettagli

COMUNE DELLA SPEZIA. Regolamento Comunale per l applicazione dell ISEE indicatore della situazione economica equivalente

COMUNE DELLA SPEZIA. Regolamento Comunale per l applicazione dell ISEE indicatore della situazione economica equivalente COMUNE DELLA SPEZIA Regolamento Comunale per l applicazione dell ISEE indicatore della situazione economica equivalente Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 6 del 27/03/2015 1 INDICE Art.

Dettagli

Bando Alloggi universitari Anno Accademico 2015/2016 (Approvato dalla Congrega della Carità Apostolica in data 23 giugno 2015)

Bando Alloggi universitari Anno Accademico 2015/2016 (Approvato dalla Congrega della Carità Apostolica in data 23 giugno 2015) Congrega della Carità Apostolica Fondazione Alessandro Cottinelli Via Mazzini 5 25121 Brescia Casa e Opere Pubbliche Bando Alloggi universitari Anno Accademico 2015/2016 (Approvato dalla Congrega della

Dettagli

Regione Abruzzo AVVISO PUBBLICO

Regione Abruzzo AVVISO PUBBLICO Regione Abruzzo ASL 1 AVEZZANO-SULMONA-L AQUILA AVVISO PUBBLICO CORSI DI FORMAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELL ATTESTATO DI QUALIFICA OPERATORE SOCIO SANITARIO ANNO FORMATIVO 2012 In esecuzione della deliberazione

Dettagli

COMUNE DI REGGELLO Assessorato Pubblica Istruzione ISCRIZIONI ASILI NIDO

COMUNE DI REGGELLO Assessorato Pubblica Istruzione ISCRIZIONI ASILI NIDO PUNTEGGIO ATTRIBUITO (dati genitore) COMUNE DI REGGELLO Assessorato Pubblica Istruzione ISCRIZIONI ASILI NIDO Anno Educativo 2015/16 (Ai sensi del R. C. Servizi Educativi per la Prima Infanzia, approvato

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

ANNO SCOLASTICO / MODULO PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE

ANNO SCOLASTICO / MODULO PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE ANNO SCOLASTICO / MODULO PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE Spazio riservato al Protocollo Al Comune di Cremona Il/la sottoscritto/a C.F. M F Nazionalità padre nazionalità madre Tel.

Dettagli

SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ANNO 2012/2013 Modulo per Riduzione Tariffa o Esonero

SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ANNO 2012/2013 Modulo per Riduzione Tariffa o Esonero MODELLO DA CONSEGNARE ALLA SCUOLA comune di trieste p.zza unità d italia 4 34121 trieste p.i. 00210240321 SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ANNO 2012/2013 Modulo per Riduzione Tariffa o Esonero Da consegnare

Dettagli

Pubblicato sul B.U.R. di Basilicata n. 8 del 16.03.2014

Pubblicato sul B.U.R. di Basilicata n. 8 del 16.03.2014 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA BANDO DI ISCRIZIONE AI CORSI DI FORMAZIONE BASE PER OPERATORE SOCIO SANITARIO PER L ANNO 2013 SEDI FORMATIVE:OSPEDALE SAN CARLO DI POTENZA E OSPEDALE

Dettagli

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, PER IL PROGETTO AZIONE DONNA

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, PER IL PROGETTO AZIONE DONNA Allegato B) alla Determinazione Dirigenziale n. 654 del settembre 2012 BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, PER IL PROGETTO AZIONE DONNA, DI N. 20 TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO, IN AZIENDA, RIVOLTO

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2015 indetto ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, del Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 7 giugno 1999,

Dettagli

La Responsabile dell Area

La Responsabile dell Area BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI STRAORDINARI A SOSTEGNO DELL AFFITTO IN FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI CON LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA La Responsabile dell Area In applicazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli