LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE"

Transcript

1 Convegno Formativo Monza, 16 marzo 2012 LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE Ing. Alberto Colombo 1

2 SOMMARIO DEFINIZIONI METODI DI CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA NORME DI PRODOTTO ( UNI EN 834, UNI/TR 11388, UNI 9019 ) NORMATIVA DI RIPARTIZIONE SPESE ( UNI ) AGEVOLAZIONI/FINANZIAMENTI/MAGGIORANZE ASSEMBLEARI 2

3 Termoregolazione e contabilizzazione del calore L alternativa tra centralizzato e termoautonomo ha ceduto il posto, nelle scelte degli italiani come nelle norme nazionali ed europee, ad una terza via : quella della termoregolazione e contabilizzazione del calore. La caldaia è unica per tutto il condominio ma ogni proprietario ha la possibilità di spegnere, ridurre o alzare (entro i limiti di legge) la temperatura del proprio appartamento, ufficio o negozio Grazie a totalizzatori di calore individuali, ciascuno paga in proporzione a quanto effettivamente consuma. Si paga una certa quota delle spese per la manutenzione e l esercizio dei beni comuni (caldaia centralizzata, tubazioni e altri apparecchi connessi) in base alla ripartizione millesimale e un altra quota rapportata ai costi effettivi per il combustibile e l energia elettrica consumati da ogni appartamento. 3

4 La contabilizzazione del calore Per gli impianti esistenti la tecnologia mette a disposizione diverse soluzioni per risolvere il problema: un sistema di rilevamento indiretto dei consumi individuali di calore, che consenta di suddividere l energia prodotta in centrale termica fra le singole unità immobiliari (appartamenti, negozi e uffici); dispositivi automatici di regolazione della temperatura ambiente in ogni unità immobiliare (cronotermostati e termostati). un sistema di contabilizzazione diretta del calore totale erogato al circuito di riscaldamento, da installare in centrale termica; 4

5 CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DETERMINAZIONE DEI CONSUMI VOLONTARI DI ENERGIA TERMICA (CALORE) DELLE SINGOLE UTENZE, BASATA SULLE LETTURE DEI DISPOSITIVI A MISURA INDIRETTA, CHE EFFETTUANO UNA RAGIONEVOLE STIMA DEL CONSUMO, MISURANDO PARAMETRI CHE HANNO UNA ELEVATA CORRELAZIONE CON IL CONSUMO DI ENERGIA. LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA SI EFFETTUA SEMPRE A RIPARTIZIONE 5

6 DISPOSITIVI A MISURA INDIRETTA RIPARTITORI DI CALORE ELETTRONICI UNI EN 834; 1997 TOTALIZZATORI COMPENSATI UNI/TR 11388; 2010 TOTALIZZATORI GRADI-GIORNO DI UTENZA UNI 9019;

7 NORMATIVE DI PRODOTTO UNI EN 834 Ripartitori elettronici Norma Europea di ispirazione tedesca Definisce i dispositivi di ripartizione del calore elettronici, che sono applicati sulle piastre radianti dei corpi scaldanti, in posizione opportuna per rilevare la temperatura media di piastra di cui fanno l integrazione nel tempo. Eseguono un conteggio che diventa espressione del calore ceduto dal corpo scaldante dopo opportuno calcolo di compensazione in funzione della potenza nominale del radiatore e dei coefficienti di adattamento e scambio termico tra piastra e dispositivo. Definisce caratteristiche, metodo di calcolo, requisiti, prove di omologazione 7

8 NORMATIVE DI PRODOTTO UNI EN 834 Ripartitori elettronici Questi dispositivi sono utilizzabili solo su corpi scaldanti che hanno accessibile la superficie radiante ( radiatori e termoconvettori ) Il metodo di conteggio del consumo si basa sulla integrazione nel tempo delle temperature di funzionamento (piastra radiante ed ambiente) Il valore del consumo può essere letto direttamente sul ripartitore,con l inserimento nel dispositivo dei parametri relativi al corpo scaldante ed al suo accoppiamento al dispositivo, oppure ottenuto tramite conversione esterna del conteggio Precisione tipica 5% nelle condizioni normalmente presenti 8

9 VERSIONI RIPARTITORI Versioni a una sonda ( piastra radiante), usano la temperatura ambiente convenzionale per il calcolo del consumo Versioni a due sonde ( piastra radiante ed ambiente), risentono fortemente della morfologia dell ambiente circostante che può alterare la misura di temperatura ambientale Versioni a sonda separata per il montaggio in situazioni installative particolari ( es: termoconvettori ); anche in questa esecuzione risentono fortemente della morfologia dell ambiente circostante Possono essere dotati di solo visualizzatore e/o di teletrasmissione radio dei conteggi 9

10 REQUISITI INSTALLATIVI Corpo scaldante con superficie radiante accessibile (radiatore, termoconvettore) Conoscenza dei coefficienti di compensazione (per la tipologia del corpo scaldante ) Omogeneità dei dispositivi di contabilizzazione usati nell impianto Posizionamento corretto sul corpo scaldante Temperature di impianto compatibili con dispositivi Consigliato accoppiamento con regolazione di temperatura 10

11 NORMATIVE DI PRODOTTO UNI/TR Totalizzatori Compensati E l evoluzione della vecchia norma UNI 8465, che si riferiva ai contaore classici ma ne prevedeva la possibilità di compensazione nel caso di regolazione della temperatura di mandata Norma di ispirazione italiana, non regolamentata a livello europeo, ma presente a livello nazionale in altri Paesi Europei nella versione che utilizza i contaore classici Definisce i dispositivi totalizzatori del tempo di inserzione, moltiplicati per la potenza nominale del corpo scaldante e compensati dalla temperatura ambiente e di mandata (o dalla temperatura media tra mandata e ritorno) 11

12 NORMATIVE DI PRODOTTO UNI/TR Totalizzatori Compensati I dispositivi sono utilizzabili anche su corpi scaldanti con superficie non accessibile, purchè ne sia nota la potenza di emissione Grazie alla compensazione sulla temperatura la norma è valida per impianti dotati di pompa a portata variabile e caldaia a condensazione. 12

13 REQUISITI INSTALLATIVI Corpo scaldante/sistema radiante di potenza nota Valvola con apertura tutto/niente, regolata da termostato ( dispositivo modulante il tempo di inserzione) Portata variabile con centralina climatica Impianto idraulicamente bilanciato 13

14 NORMATIVE DI PRODOTTO UNI 9019 Totalizzatori Gradi-Giorno E ancora in vigore la Norma in versione originale che regolamenta il metodo di contabilizzazione indiretta tramite il principio dei Gradi- Giorno Definisce i totalizzatori Gradi-Giorno di appartamento, condizionati dalla inserzione/ disinserzione della valvola di zona, per conteggiare i gradi-giorno di ogni utenza (che differiscono dai gradi-giorno tradizionali usati per ponderare la rigidità climatica stagionale dell area geografica in cui risiede l impianto) E norma tipicamente italiana 14

15 NORMATIVE DI PRODOTTO UNI 9019 Totalizzatori Gradi-Giorno Il metodo di conteggio si basa sul tempo di inserzione del corpo scaldante e dalla potenza nominale del corpo scaldante, corretto del fattore di compensazione derivato dalla temperatura esterna, dalla temperatura ambientale convenzionale (20 C). Tale compensazione è messa in relazione alle temperature del fluido termovettore dalla regolazione climatica di centrale I dispositivi sono utilizzabili anche su corpi scaldanti con superficie non accessibile, purchè ne sia nota la potenza di emissione 15

16 REQUISITI INSTALLATIVI Corpo scaldante di potenza nota Valvola con apertura tutto/niente, regolata da termostato modulante Centralina climatica Portata costante del fluido circolante nel corpo scaldante Impianto idraulicamente bilanciato 16

17 NORMATIVE DI RIPARTIZIONE SPESE UNI Fornisce i principi di classificazione delle spese e le indicazioni per la loro ripartizione in funzione dei consumi per riscaldamento e acqua calda centralizzata I criteri sono stabiliti per i casi di contabilizzazione diretta, di contabilizzazione indiretta, di mancata contabilizzazione Definisce la componente energetica delle spese (combustibile + energia elettrica) e la componente gestionale ( manutenzione ordinaria + conduzione + servizio contabilizzazione + perdite impianto) 17

18 Fornisce il criterio di calcolo del costo unitario del calore ( / KWh) e del rendimento stagionale dell impianto La spesa di riscaldamento e acqua calda attribuibile ad ogni utenza è composta dalla Quota per consumo (corrispettivo del calore consumato volontariamente) e dalla Quota per potenza termica impegnata (quota parte degli oneri sostenuti per rendere disponibile il servizio, a prescindere dai consumi) 18

19 RIPARTIZIONE CON CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA I conteggi forniti dai dispositivi sono Numeri di Ripartizione, non esprimibili in grandezze fisiche di consumo (es: KWh) ma con elevata correlazione col consumo stesso Si determina analiticamente la Spesa complessiva per Potenza Impegnata dalla Componente Gestionale, identificandone i costi delle singole componenti. In particolare i costi delle perdite di impianto dovute alle dispersioni sono ricavabili dai dati di progetto o da una diagnosi energetica dell edificio La Quota per Potenza Impegnata si ricava dalla Spesa complessiva per Potenza Impegnata tramite ripartizione millesimale (millesimi di riscaldamento) 19

20 La Spesa per Consumo si ricava per differenza dalla Spesa Totale dell impianto La Quota per Consumo si ricava per ripartizione della Spesa complessiva tramite la frazione dei Numeri di Ripartizione indicati dai dispositivi di contabilizzazione dell unità abitativa rispetto al loro totale di tutto il fabbricato La Spesa Totale di Utenza è data dalla somma delle due componenti di Quota per Consumo e Quota per Potenza Impegnata Spesa di Utenza = Quota Consumo + Quota Potenza Impegnata 20

21 EVOLUZIONE NORMATIVA IN CORSO UNI EN 834 Ripartitori E in corso la revisione da parte del Comitato Tecnico Europeo CEN TC/171 UNI /TR Totalizzatori compensati Recentemente pubblicata come Rapporto tecnico, con aggiornamento di riferimenti normativi e requisiti per evoluzione impiantistica. Evolverà verso una Norma vera e propria in ambito CTI da parte del SG3 del GL803 Tempistica :

22 UNI 9019 Totalizzatori Gradi- Giorno In corso di revisione da parte del SG3 del GL803 in ambito CTI, con aggiornamento riferimenti normativi e requisiti per evoluzione impiantistica Tempistica : fine 2012 UNI Ripartizione delle Spese di Riscaldamento In corso di revisione da parte del GL803 in ambito CTI, per aggiornamento riferimenti normativi dei dispositivi a contabilizzazione indiretta e per casistiche di co-generazione con energie rinnovabili Tempistica : metà

23 Impianti a distribuzione verticale Applicabilità Tipo di terminale di emissione Radiatori statici (ghisa, acciaio o alluminio) Contabilizzazione diretta UNI EN 1434 * * (a) Contabilizzazione indiretta UNI EN 834 Contabilizzazione indiretta UNI/TR UNI 9019 * * * * * * * * Termoconvettori * * (a) * * * (b) * * * Ventilconvettori * * (a) --- * * (f) Pannelli radianti a pavimento * * (a)(d) --- * * (d) Pannelli radianti parete o soffitto * * (a)(d) --- * * (d) Bocchette di aria calda

24 Legenda --- Soluzione non realizzabile ** Soluzione realizzabile *** Soluzione buona/ottimale per particolari situazioni (es. spazi, costi ) **** Soluzione ottimale Nota (a) (b) (c) (d) (e) (f) Con installazione di un contatore di calore per ogni corpo scaldante o circuito intercettabile (condizione antieconomica non consigliabile). E utilizzabile il modello con sonda separata solo per alcuni tipi di termoconvettori. Nel caso in cui le tubazioni di andata e ritorno e gli eventuali organi di intercettazione siano contenute in apposite cassette di zona (situazione da realizzare se si tratta di nuovi impianti). Nel caso in cui le tubazioni di andata e ritorno di impianti esistenti siano sotto traccia (l inserimento dei dispositivi di regolazione e contabilizzazione di zona richiederebbe opere murarie di una certa consistenza. La batteria di riscaldamento è normalmente alloggiata nella controsoffittatura dei disimpegni; il contatore di calore può eventualmente essere alloggiato in tale vano. Limitatamente a ventilconvettori con velocità fissa o bloccata altrimenti non è realizzabile. 24

25 Impianti a distribuzione orizzontale Tipo di terminale di emissione Radiatori statici (ghisa, acciaio o alluminio) Contabilizzazione diretta UNI EN 1434 Applicabilità * * * * (c) * * (d) Contabilizzazione indiretta UNI EN 834 Contabilizzazione indiretta UNI/TR UNI 9019 * * * * * * Termoconvettori * * * * (c) * * (d) * * * (b) * * * Ventilconvettori * * * * (c) * * (d) --- * * (f) * * * * (c) * * * (c) Pannelli radianti a --- pavimento * * (d) * * (d) Pannelli radianti * * * * (c) * * * (c) --- parete o soffitto * * (d) * * (d) Bocchette di aria calda * * (e)

26 LEGGE DI STABILITA 2012 Disposizioni urgenti per la crescita, l equita e il consolidamento dei conti pubblici Nel Decreto Anti Crisi firmato da Napolitano è stata inserita la proroga del provvedimento del 55% fino al 31 dicembre 2012 con l'attuale apparato normativo. Nel Decreto "Disposizioni urgenti per la crescita, l equita e il consolidamento dei conti pubblici", il testo dell art. 4 nella parte concernente le detrazioni cita: Nell articolo 1, comma 48, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, le parole 31 dicembre 2011 sono sostituite dalle seguenti: 31 dicembre L articolo 1 comma 48 della Legge di stabilità 2011 non faceva altro che prorogare il provvedimento delle detrazioni del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica sugli edifici esistenti dal dicembre 2010 al dicembre 2011, allungando gli anni di detrazioni a 10. Questo significa che per il 2012 nulla cambia: non cambia la % di detrazione, non cambiano le opere detraibili, non cambiano gli anni di detrazione, non cambiano probabilmente le modalità di applicazione 26

27 LEGGE DI STABILITA 2011 n. 220 del 13 dicembre 2010 Conferma la detrazione del 36% per le Ristrutturazioni Edilizie fino a tutto il 2012 manutenzione ordinaria parti comuni (anche impianti tecnologici) manutenzione straordinaria (anche impianti tecnologici ) interventi di risparmio energetico 27

28 DELIBERE ASSEMBLEARI All argomento delle maggioranze condominiali in materia di termoregolazione e contabilizzazione è dedicato il comma 5 dell articolo 26 della legge della legge 10/1991, con regole diverse da quelle previste per gli altri interventi di risparmio energetico (trattati nel comma 2). Per le innovazioni relative all adozione di sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del calore e per il conseguente riparto degli oneri di riscaldamento in base al consumo effettivamente registrato, l assemblea di condominio decide a maggioranza, in deroga agli articoli 1120 e 1136 del codice civile. Tale comma crea un eccezione al criterio che la modifica dei millesimi di riscaldamento deve essere approvata all unanimità dall assemblea. Inoltre, a differenza di quanto accade per le altre opere di risparmio energetico contemplate nel comma 2 dello stesso articolo, non occorre documentare la riduzione dei consumi con un attestato di certificazione energetica o una diagnosi energetica realizzata da un tecnico abilitato. Resta però incerto con quale maggioranza si decide. La tesi più accreditata è quella che si tratti di maggioranza ordinaria, in quanto non diversamente specificato. E cioè metà +1 degli intervenuti in assemblea e almeno 500 millesimi (in prima convocazione) e della maggioranza degli intervenuti che rappresenti almeno un terzo dei condomini e un terzo millesimi (in seconda convocazione) 28

29 Grazie per l attenzione 29

ATTENDIBILITÀ E AFFIDABILITÀ DELLA MISURA IN CAMPO DELL'ENERGIA TERMICA PER LA CORRETTA CONTABILIZZAZIONE E LA CONCESSIONE DI INCENTIVI

ATTENDIBILITÀ E AFFIDABILITÀ DELLA MISURA IN CAMPO DELL'ENERGIA TERMICA PER LA CORRETTA CONTABILIZZAZIONE E LA CONCESSIONE DI INCENTIVI METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA ATTENDIBILITÀ E AFFIDABILITÀ DELLA MISURA IN CAMPO DELL'ENERGIA TERMICA PER LA CORRETTA CONTABILIZZAZIONE E LA CONCESSIONE DI INCENTIVI Torino, 14 Luglio 2014

Dettagli

METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA. 14 luglio 2014 - INRIM - Torino

METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA. 14 luglio 2014 - INRIM - Torino METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA 14 luglio 2014 - INRIM - Torino Contabilizzazione dell energia termica: quadro normativo, Contesto applicativo e tecnologie allo stato dell'arte Marco Masoero

Dettagli

Marco Masoero Dipartimento di Energetica Politecnico di Torino

Marco Masoero Dipartimento di Energetica Politecnico di Torino La contabilizzazione dell energia termica negli impianti di riscaldamento: aspetti tecnici e gestionali Marco Masoero Dipartimento di Energetica Politecnico di Torino 1 Premessa (1) I tradizionali impianti

Dettagli

Convegno Robbiate 24 Gen 2014

Convegno Robbiate 24 Gen 2014 Convegno Robbiate 24 Gen 2014 Termoregolazione e Contabilizzazione del calore (aspetti tecnici) Relatore Bianca Grazioli TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE PERCHÉ? Europa: Direttiva 2002/91/CE

Dettagli

Millesimus IV. Contabilizzazione del calore Ripartizione delle spese Norma UNI 10200:2015

Millesimus IV. Contabilizzazione del calore Ripartizione delle spese Norma UNI 10200:2015 Millesimus IV Contabilizzazione del calore Ripartizione delle spese Norma UNI 10200:2015 In questo documento verrà illustrata la corretta procedura per la contabilizzazione del calore e per la ripartizione

Dettagli

Normativa LEGGI, DELIBERE E REGOLAMENTI REGIONALI. DIRETTIVA 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull efficienza energetica nell Unione Europea

Normativa LEGGI, DELIBERE E REGOLAMENTI REGIONALI. DIRETTIVA 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull efficienza energetica nell Unione Europea NORMATIVA Release 01/03/2015 LEGGI, DELIBERE E REGOLAMENTI REGIONALI Il D.P.R. 59, la Direttiva 2012/27/UE e i regolamenti regionali attualmente in vigore, dove esistenti, prevedono che l installazione

Dettagli

DECRETI LEGISLATIVI LEGGI EUROPEE, NAZIONALI E REGIONALI

DECRETI LEGISLATIVI LEGGI EUROPEE, NAZIONALI E REGIONALI LEGGI e NORME DECRETI LEGISLATIVI LEGGI EUROPEE, NAZIONALI E REGIONALI Delibera del Parlamento Europeo:2012 Obbligo della contabilizzazione su tutto il territorio europeo entro 31 Dicembre 2016. DPR 59:2009

Dettagli

DIRETTIVA 2012/27/UE Articolo 9 Nei condomini e negli edifici polifunzionali riforniti da una fonte di riscaldamento/raffreddamento centrale o da una rete di teleriscaldamento [...], sono inoltre installati

Dettagli

Juan Pedro Grammaldo Francesco Mazziotti. Contabilizzazione del calore

Juan Pedro Grammaldo Francesco Mazziotti. Contabilizzazione del calore Juan Pedro Grammaldo Francesco Mazziotti Contabilizzazione del calore INDICE Premessa... 7 Riferimenti normativi... 13 Termini e definizioni... 23 1. Tipologie impianti termici centralizzati 1.1. Classificazione

Dettagli

CONVEGNO EDIFICI CONDOMINIALI: REGOLE PER L USO ALLA LUCE DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE VIGENTI

CONVEGNO EDIFICI CONDOMINIALI: REGOLE PER L USO ALLA LUCE DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE VIGENTI CONVEGNO EDIFICI CONDOMINIALI: REGOLE PER L USO ALLA LUCE DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE VIGENTI Impianti termici centralizzati: i nuovi obblighi di contabilizzazione, le tecnologie possibili e i modelli

Dettagli

SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE

SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE I VANTAGGI DELL IMPIANTO CENTRALIZZATO E DELL IMPIANTO AUTONOMO IN UN UNICA SOLUZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE Lo scenario energetico sta cambiando rapidamente; le direttive

Dettagli

3 INCONTRO FORMATIVO. Gli impianti di produzione e distribuzione del calore. 09 dicembre 2010. Relatore arch. Giorgio Gallo

3 INCONTRO FORMATIVO. Gli impianti di produzione e distribuzione del calore. 09 dicembre 2010. Relatore arch. Giorgio Gallo 3 INCONTRO FORMATIVO Gli impianti di produzione e distribuzione del calore 09 dicembre 2010 Relatore arch. Giorgio Gallo Impianti termici centralizzati Impianti tradizionali Distribuzione a colonne montanti:

Dettagli

Sistemi di Termoregolazione e Contabilizzazione del calore

Sistemi di Termoregolazione e Contabilizzazione del calore Sistemi di Termoregolazione e Contabilizzazione del calore Come trasformare un obbligo di legge in una opportunità: i vantaggi del sistema PDA Energy Alberto Colombo Indice degli argomenti -Leggi europee,

Dettagli

Termoregolazione e contabilizzazione degli impianti termici di ultima generazione

Termoregolazione e contabilizzazione degli impianti termici di ultima generazione 1 Termoregolazione e contabilizzazione degli impianti termici di ultima generazione ing. Mirko Moretti Ricerca e Sviluppo Comparato 2 INDICE 1. Termoregolazione e contabilizzazione: il modulo satellite

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DI CALORE

LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DI CALORE LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DI CALORE Torino, 22 Aprile 2013 Normativa regionale proroga obbligo Dgr.46-11968 del 4 agosto 2009 (punto 1.4.17) Gli edifici

Dettagli

Contabilizzazione del calore

Contabilizzazione del calore 14 Contabilizzazione del calore La nuova UNI 10200 Lo scorso febbraio è stata pubblicata la UNI 10200, norma tecnica dal titolo Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale e produzione

Dettagli

Contabilizzazione del calore

Contabilizzazione del calore Contabilizzazione del calore RINNOVABILI QUADRO NORMATIVO 2 RIPARTITORI CONSUMI TERMICI D.P.R. 59 Regolamento di attuazione dell articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto

Dettagli

Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. 29 settembre 2012 Ing. Marco VIEL

Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. 29 settembre 2012 Ing. Marco VIEL Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. LE PRIME FORME DI INQUINAMENTO Si può dire che l inquinamento dell aria ad opera dell uomo risale alla scoperta del fuoco quando ha

Dettagli

Soluzione Energetica Domotecnica

Soluzione Energetica Domotecnica Soluzione Energetica Domotecnica QUALE SOLUZIONE PER I CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO? Il risparmio energetico e il contenimento dei consumi negli impianti centralizzati sono determinati dal miglioramento

Dettagli

DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord.

DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord. DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord. Andrea Orsi Milano, 26 Novembre 2015 1 Sommario Obblighi normativi: cenni sul D.Lgs. 102/2014

Dettagli

MODULI TECHEM PER LA CONTABILIZZAZIONE DEI CONSUMI NEGLI IMPIANTI IDROTERMOSANITARI CENTRALIZZATI

MODULI TECHEM PER LA CONTABILIZZAZIONE DEI CONSUMI NEGLI IMPIANTI IDROTERMOSANITARI CENTRALIZZATI MODULI TECHEM PER LA CONTABILIZZAZIONE DEI CONSUMI NEGLI IMPIANTI IDROTERMOSANITARI CENTRALIZZATI Premessa: il riscaldamento nei condomini Negli ultimi decenni, anche grazie alla diffusione del gas metano,

Dettagli

Contabilizzazione del calore Confort ambientale Isolamento risparmio energetico Serramenti isolamento termico risparmio energetico Sicurezza e

Contabilizzazione del calore Confort ambientale Isolamento risparmio energetico Serramenti isolamento termico risparmio energetico Sicurezza e Contabilizzazione del calore Confort ambientale Isolamento risparmio energetico Serramenti isolamento termico risparmio energetico Sicurezza e certificazione Le scadenze per la messa a norma in base alla

Dettagli

Principali tipologie di impianti

Principali tipologie di impianti www.save-energy.it Ripartitori Ing. Gaetano Moschetto Convegno ANTA 13/03/2012 Principali tipologie di impianti La contabilizzazione è effettuata con contatori diretti di calore e la termoregolazione con

Dettagli

COMMISSIONE IMPIANTI TECNOLOGICI CORSO DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE NEGLI IMPIANTI TERMICI ESISTENTI

COMMISSIONE IMPIANTI TECNOLOGICI CORSO DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE NEGLI IMPIANTI TERMICI ESISTENTI COMMISSIONE IMPIANTI TECNOLOGICI CORSO DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE NEGLI IMPIANTI TERMICI ESISTENTI Relatore Per. Ind. Angelo Parma 1 LA NORMA UNI 10200/2005 TITOLO 2 LA NORMA UNI

Dettagli

LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Soggetti beneficiari Per gli interventi di cui all art. 1, commi da 2 a 5 del Decreto 19 febbraio 2007, la detrazione dall imposta

Dettagli

La sostenibilità degli interventi sugli impianti termici e i risparmi energetici conseguibili

La sostenibilità degli interventi sugli impianti termici e i risparmi energetici conseguibili La sostenibilità degli interventi sugli impianti termici e i risparmi energetici conseguibili Alberto Montanini Vicepresidente Assotermica 5 ottobre 2010, Seminario FAST L Associazione nazionale di categoria

Dettagli

PER LA TERMOREGOLAZIONE, IL TELECONTROLLO E LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE W I R E L E S S

PER LA TERMOREGOLAZIONE, IL TELECONTROLLO E LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE W I R E L E S S PER LA TERMOREGOLAZIONE, IL TELECONTROLLO E LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE COMPOSIZIONE 1PE TERMOREGOLAZIONE D AMBIENTE, TELECONTROLLO E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE MISURA INDIRETTA Codici componenti

Dettagli

Fabio Gelli. Associato U.N.A.I. Unione Nazionale Amministratori d Immobili

Fabio Gelli. Associato U.N.A.I. Unione Nazionale Amministratori d Immobili Fabio Gelli Associato U.N.A.I. Unione Nazionale Amministratori d Immobili Detrazioni fiscali per il risparmio energetico e le Ristrutturazioni Edilizie RISPARMIO ENERGETICO nel condominio bonus dal 50

Dettagli

CALEFFI. SISTEMI CALORE. RIPARTITORI CONSUMI TERMICI

CALEFFI. SISTEMI CALORE. RIPARTITORI CONSUMI TERMICI RIPARTITORI CONSUMI TERMICI PREMESSA Contabilizzazione diretta dell energia termica: determinazione dei consumi volontari di energia termica dei singoli utenti basata sull utilizzo dei contatori di calore

Dettagli

La contabilizzazione del calore Per. Ind. Franco Soma

La contabilizzazione del calore Per. Ind. Franco Soma in collaborazione con la Delegazione Piemonte di La contabilizzazione del calore Per. Ind. Franco Soma LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE CONCETTI BASILARI 1. La contabilizzazione conferisce ad ogni utente

Dettagli

OBBLIGHI INTRODOTTI DAL. DECRETO LEGISLATIVO 4 luglio 2014, n. 102

OBBLIGHI INTRODOTTI DAL. DECRETO LEGISLATIVO 4 luglio 2014, n. 102 !"#$%&'()*"+,"-./-$%"0+1, OBBLIGHI INTRODOTTI DAL DECRETO LEGISLATIVO 4 luglio 2014, n. 102 SITUAZIONE iniziale: nessuna gestione delle temperature INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA La strategia italiana per l'efficienza energetica arch. Mario NOCERA GREEN JOBS E NUOVE OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO NELL AMBITODELL EFFICIENZA ENERGETICA: STRUMENTI, INNOVAZIONI E BUONE

Dettagli

La valvola termostatica I ripartitori elettronici doprimo 3 radio net

La valvola termostatica I ripartitori elettronici doprimo 3 radio net La valvola termostatica serve per regolare la temperatura desiderata in ogni stanza e viene installata in sostituzione della valvola di chiusura che si trova sui caloriferi. La possibilità di impostare

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DELL IMPIANTO CENTRALIZZATO IN IMPIANTI A GESTIONE AUTONOMA MEDIANTE REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE00

LA TRASFORMAZIONE DELL IMPIANTO CENTRALIZZATO IN IMPIANTI A GESTIONE AUTONOMA MEDIANTE REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE00 LA TRASFORMAZIONE DELL IMPIANTO CENTRALIZZATO IN IMPIANTI A GESTIONE AUTONOMA MEDIANTE REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE00 Il modo di vivere moderno ci costringere a convivere con la malattia

Dettagli

Contabilizzazione del calore. La proposta Siemens

Contabilizzazione del calore. La proposta Siemens Contabilizzazione del calore La proposta Siemens For internal use only / Copyright Siemens AG 2006. All rights reserved. Indice Perché contabilizzare Cenni sulle normative Tipologie d applicazione Principali

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Dott. Ing. Pietro Marforio

Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Dott. Ing. Pietro Marforio Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti Dott. Ing. Pietro Marforio Sistema edificio/impianto Per soddisfare il fabbisogno di energia termica di un edificio,

Dettagli

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Convegno Risparmio Energetico e Uso di Fonti Rinnovabili in Edilizia Parma, 2 febbraio 2006 INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Sara Moretti IL TELERISCALDAMENTO: COS E Per teleriscaldamento

Dettagli

Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi

Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi Gianfranco Cellai DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Il ruolo dell edificio e degli impianti Assicurare

Dettagli

LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE. Franco Soma - VicePresidente ANTA

LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE. Franco Soma - VicePresidente ANTA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE Franco Soma - VicePresidente ANTA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE CONCETTI BASILARI 1. La contabilizzazione conferisce ad ogni utente l autonomia gestionale. 2. L'utente

Dettagli

APPUNTI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE PER AMMINISTRATORI

APPUNTI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE PER AMMINISTRATORI APPUNTI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE PER AMMINISTRATORI L unica cosa che deve sapere l amministratore è che deve chiamare un progettista : infatti esistono un certo numero di criticità...stante

Dettagli

LINEE GUIDA RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO IN CONDOMINIO: CONTABILIZZAZIONE, RIPARTIZIONE SPESE E DISTACCO

LINEE GUIDA RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO IN CONDOMINIO: CONTABILIZZAZIONE, RIPARTIZIONE SPESE E DISTACCO LINEE GUIDA RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO IN CONDOMINIO: CONTABILIZZAZIONE, RIPARTIZIONE SPESE E DISTACCO All approssimarsi di ogni nuova stagione invernale iniziano i problemi connessi al riscaldamento.

Dettagli

CONTABILIZZAZIONE del CALORE e il RISPARMIO ENERGETICO nei CONDOMÌNI

CONTABILIZZAZIONE del CALORE e il RISPARMIO ENERGETICO nei CONDOMÌNI per la i di SERVIZI PROGEST s.r.l. CONTABILIZZAZIONE del CALORE e il RISPARMIO ENERGETICO nei CONDOMÌNI Ai sensi della D.G.R. del 4/08/2009, n. 46-11968 Regione Piemonte Contatori a marchio CE-M Normativa

Dettagli

IMPIANTI RISCALDAMENTO Descrizione

IMPIANTI RISCALDAMENTO Descrizione Corso di IMPIANTI TECNICI per l EDILIZIA IMPIANTI RISCALDAMENTO Descrizione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it Impianto termico : Impianto tecnologico

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 AGOSTO 2005, N

RELAZIONE TECNICA DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 AGOSTO 2005, N ALLEGATO 3 RELAZIONE TECNICA DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 AGOSTO 2005, N. 192, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Finanziaria e detrazioni del 55%

Finanziaria e detrazioni del 55% Finanziaria e detrazioni del 55% Le detrazioni del 55% saranno valide fino al 31 dicembre 2012 alle stesse condizioni. In dettaglio ecco cosa prevede la normativa a sostegno degli interventi di risparmio

Dettagli

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di

Dettagli

IL PROGETTO, QUESTO SCONOSCIUTO

IL PROGETTO, QUESTO SCONOSCIUTO IL PROGETTO, QUESTO SCONOSCIUTO Ing. Laurent Socal PER FARE UN INTERVENTO OCCORRE 1. Individuare le opportunità di risparmio energetico o conoscere gli obblighi 2. Decidere l intervento 3. Progettare l

Dettagli

IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA

IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA CHE COS È IL TELERISCALDAMENTO Gruppo Società Gas Rimini - SGR Servizi S.p.A. 47924 Rimini Via Chiabrera 34 b Tel. 0541 303030 Fax 0541 380344 e-mail

Dettagli

Contabilizzazione del calore: esperienza nell edilizia residenziale pubblica.

Contabilizzazione del calore: esperienza nell edilizia residenziale pubblica. Salvatore Pillitteri Responsabile settore impianti e certificazione energetica A.C.E.R. Ravenna Contabilizzazione del calore: esperienza nell edilizia residenziale pubblica. La contabilizzazione: Cos è?!

Dettagli

IVR RIPARTIZIONE. Kit e servizi per la ripartizione dei costi di riscaldamento

IVR RIPARTIZIONE. Kit e servizi per la ripartizione dei costi di riscaldamento IVR RIPARTIZIONE Kit e servizi per la ripartizione dei costi di riscaldamento IVR RIPARTIZIONE Premessa: il riscaldamento nei condomini Negli ultimi decenni, anche grazie alla diffusione del gas metano,

Dettagli

Contabilizzazione del calore: la proposta di SIEMENS

Contabilizzazione del calore: la proposta di SIEMENS Contabilizzazione del calore: la proposta di SIEMENS Diapositiva sommario Perché contabilizzare Cenni sulle normative Tipologie d applicazione Le caratteristiche da richiedere Le linee di prodotto SIEMENS

Dettagli

Calore e acqua. Su misura per il tuo benessere. www.istaitalia.it. Contabilizzazione

Calore e acqua. Su misura per il tuo benessere. www.istaitalia.it. Contabilizzazione Calore e acqua Su misura per il tuo benessere Contabilizzazione www.istaitalia.it Autonomia, comfort e risparmio grazie alla contabilizzazione del calore ista, azienda leader in Europa per la contabilizzazione

Dettagli

LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli EDIFICI COMITATO SCIENTIFICO. Ing. Valerio DABOVE Direttore Comitato Scientifico

LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli EDIFICI COMITATO SCIENTIFICO. Ing. Valerio DABOVE Direttore Comitato Scientifico INCONTRO TAVOLA ROTONDA 14 luglio 2008 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E RISPARMIO ENERGETICO: COME ATTUARE GLI INTERVENTI NEGLI IMMOBILI LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli

Dettagli

Nuova versione TERMO_CE 9.05

Nuova versione TERMO_CE 9.05 Nuova versione TERMO_CE 9.05 Principali migliorie rispetto alla versione precedente Fabbisogno di energia termica per climatizzazione invernale ed estiva Queste in sintesi le principali variazioni rispetto

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO nr. 102 del 4 luglio 2014

DECRETO LEGISLATIVO nr. 102 del 4 luglio 2014 Convegno ANACI Verona 16/5/2015 DECRETO LEGISLATIVO nr. 102 del 4 luglio 2014 Cosa cambia nella termoregolazione e contabilizzazione individuale dei consumi 1 Date salienti delle normative di riferimento

Dettagli

COMPONENTI D IMPIANTO IN REGIME INVERNALE Dispositivi termici atti alla Distribuzione del Calore

COMPONENTI D IMPIANTO IN REGIME INVERNALE Dispositivi termici atti alla Distribuzione del Calore Dispositivi termici atti alla Distribuzione del Calore Distribuzione del calore E della portata idraulica Tipologie: A velocità fissa A 3 velocità regolabili A velocità variabile o elettronica modulante

Dettagli

Sistemi di contabilizzazione

Sistemi di contabilizzazione Sistemi di contabilizzazione Ing. Laurent SOCAL 31/01/2011 Ing. SOCAL - Contabilizzazione individuale 1 Perché tornare al centralizzato? Riduzione dei costi di installazione Riduzione delle potenze per

Dettagli

LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: IL QUADRO NORMATIVO LA DIRETTIVA EUROPEA

LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: IL QUADRO NORMATIVO LA DIRETTIVA EUROPEA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: IL QUADRO NORMATIVO LA DIRETTIVA EUROPEA DIRETTIVA 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull efficienza energetica nell Unione Europea La nuova Direttiva stabilisce un quadro

Dettagli

CDP - Studio Tecnico Casetta & Del Piano Ingegneri Associati

CDP - Studio Tecnico Casetta & Del Piano Ingegneri Associati IMPIANTO TERMICO 1. Impianto termico La presente relazione riguarda il dimensionamento dell impianto termico a servizio dell edificio in progetto da adibire struttura a servizio del Comune di Orbassano

Dettagli

La contabilizzazione e

La contabilizzazione e La contabilizzazione e termoregolazione del calore Quorum - Ripartizione Spese - Distacco 18 Dicembre 2015 Hotel Due Torri - Verona L assemblea: i quorum Legge n. 10/1991 art. 26, Comma V: Per le innovazioni

Dettagli

LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE

LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE MILANO, 19 MAGGIO 2016 Roberto Colombo LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE Dov è richiesta la contabilizzazione indiretta? L 85% dei fabbricati è stato costruito prima del 1990. La tipologia di distribuzione

Dettagli

Linee guida per l adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore

Linee guida per l adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore Linee guida per l adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore PREFAZIONE Con la delibera della Giunta regionale del 4 agosto 2009, n. 46-11968, la Regione Piemonte ha adottato

Dettagli

1951-2011: la nostra evoluzione

1951-2011: la nostra evoluzione 1951-2011: la nostra evoluzione Azienda fondata nel 1951 da Alberto Giacomini in San Maurizio d Opaglio (Novara), sulle rive del lago d Orta, come piccola azienda di produzione nel settore valvolame-rubinetteria.

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA CASA E L'ABITARE ARCA SUD SALENTO Via Trinchese 61/D Galleria 73100 LECCE tel. 0832 446111 fax 0832 315034

AGENZIA REGIONALE PER LA CASA E L'ABITARE ARCA SUD SALENTO Via Trinchese 61/D Galleria 73100 LECCE tel. 0832 446111 fax 0832 315034 AGENZIA REGIONALE PER LA CASA E L'ABITARE ARCA SUD SALENTO Via Trinchese 61/D Galleria 73100 LECCE tel. 0832 446111 fax 0832 315034 PROGETTO ESECUTIVO PER LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEI FABBRICATI SITI

Dettagli

La norma UNI 10200: PROPOSTE DI AGGIORNAMENTO NEI CASI DI IMPIANTI STANDARD

La norma UNI 10200: PROPOSTE DI AGGIORNAMENTO NEI CASI DI IMPIANTI STANDARD La norma UNI 10200: PROPOSTE DI AGGIORNAMENTO NEI CASI DI IMPIANTI STANDARD 1 Per renderla più facile da applicare negli impianti centralizzati più comuni Ing. Antonio Magri antonio.magri31@gmail.com IMPIANTI

Dettagli

50% SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA. Visualizzabile da PC, tablet e smartphone

50% SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA. Visualizzabile da PC, tablet e smartphone SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA L EFFICIENZA DEL RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO, I VANTAGGI DELLA GESTIONE AUTONOMA INCENTIVI FISCALI 50% RISTRUTTURAZIONI 65% RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Visualizzabile

Dettagli

Contabilizzazione dell energia termica

Contabilizzazione dell energia termica Contabilizzazione dell energia termica Legge 3/2011 Regione Lombardia: Obbligo di contabilizzazione del calore e termoregolazione per la Regione Lombardia entro agosto 2012. All'art.17 di questa legge

Dettagli

NORME, LEGGI, MERCATO QUADRO NORMATIVO FINANZIAMENTI DECRETI LEGISLATIVI MERCATO CONCORRENTI

NORME, LEGGI, MERCATO QUADRO NORMATIVO FINANZIAMENTI DECRETI LEGISLATIVI MERCATO CONCORRENTI Perry Electrics.r.l. - Divisione PDA Energy NORME, LEGGI, MERCATO QUADRO NORMATIVO FINANZIAMENTI DECRETI LEGISLATIVI MERCATO CONCORRENTI Il sistema PDA Energy TERMOREGOLAZIONE WIRELESS CONTABILIZZAZIONE

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

50% SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA. Visualizzabile da PC, tablet e smartphone

50% SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA. Visualizzabile da PC, tablet e smartphone SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA L EFFICIENZA DEL RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO, I VANTAGGI DELLA GESTIONE AUTONOMA INCENTIVI FISCALI 50% RISTRUTTURAZIONI 65% RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Visualizzabile

Dettagli

QUANTITA (litri di gasolio)

QUANTITA (litri di gasolio) UN CASO REALE DI RISPARMIO ECONOMICO (ENERGETICO) IN UN CONDOMINIO DI ROMA PASSATO ALLA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE. (di Paolo Mohoric ) Tutti i diritti riservati 1. RISULTATI ECONOMICI A settembre 2002,

Dettagli

Impianti di riscaldamento convenzionali

Impianti di riscaldamento convenzionali Impianti di riscaldamento convenzionali convenzionale Impianti di riscaldamento Schema di un impianto con caldaia Combustibile Generazione regolazione emissione Carichi termici Distribuzione Impianti di

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL AUTODIAGNOSI

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL AUTODIAGNOSI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL AUTODIAGNOSI Il foglio Excel AUTODIAGNOSI CONDOMINI E VILLETTE è uno strumento che consente, attraverso le risposte date ad alcune domande relative all impianto di riscaldamento,

Dettagli

CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ABBINATI A TERMOREGOLAZIONE IN IMPIANTI CENTRALIZZATI ALLEGATO 1

CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ABBINATI A TERMOREGOLAZIONE IN IMPIANTI CENTRALIZZATI ALLEGATO 1 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER I SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ABBINATI A TERMOREGOLAZIONE IN IMPIANTI CENTRALIZZATI ALLEGATO 1 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE ALLA CONTABILIZZAZIONE DEL

Dettagli

TECNOLOGIE ED APPLICAZIONI

TECNOLOGIE ED APPLICAZIONI IL RISPARMIO ENERGETICO NELL EDILIZIA TECNOLOGIE ED APPLICAZIONI AGIRE Agenzia Veneziana per l Energia ing. Michele Chieregato L AGENZIA VENEZIANA PER L ENERGIA FONTI RINNOVABILI EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SISTEMI PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ED IL RISPARMIO ENERGETICO

DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SISTEMI PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ED IL RISPARMIO ENERGETICO DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SISTEMI PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ED IL RISPARMIO ENERGETICO RIFERIMENTI NORMATIVI DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE In riferimento

Dettagli

CONTABILIZZARE PER RISPARMIARE:

CONTABILIZZARE PER RISPARMIARE: CONTABILIZZARE PER RISPARMIARE: ADEMPIMENTI LEGISLATIVI E OPPORTUNITÀ Iniziativa promossa dal Comune di Verdellino Con la collaborazione di IQS srl - Ingegneria Qualità e Servizi CONTABILIZZARE PER RISPARMIARE:

Dettagli

(Roma) Rev 0 prot. 29/FS/010

(Roma) Rev 0 prot. 29/FS/010 CAPITOLATO LAVORI PER LA TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE INDIVIDUALE (RIPARTIZIONE) DELL IMPIANTO TERMICO Ad uso riscaldamento a Servizio degli immobili siti in Via E. Lepido, 46 Roma (Roma) Rev 0

Dettagli

Sistema Condominio Emmeti

Sistema Condominio Emmeti Sistema Condominio Emmeti La proposta Emmeti negli impianti centralizzati IT 01 Idee da installare Risparmio e rispetto per l ambiente Per incentivare il risparmio energetico e l utilizzo di fonti energetiche

Dettagli

ANACIDAY 2014 28 GENNAIO

ANACIDAY 2014 28 GENNAIO ANACIDAY 2014 28 GENNAIO La progettazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore: suggerimenti per gli amministratori Perito Termotecnico Gino De Simoni Il progetto perché? È obbligatorio

Dettagli

SISTEMA DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE PERRY DESCRIZIONE DEL SISTEMA

SISTEMA DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE PERRY DESCRIZIONE DEL SISTEMA SISTEMA DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE PERRY DESCRIZIONE DEL SISTEMA Il sistema 1PE di Perry trasforma gli impianti di riscaldamento centralizzati esistenti in impianti termoautonomi

Dettagli

NOTE : TERMOREGOLAZIONE

NOTE : TERMOREGOLAZIONE NOTE : TERMOREGOLAZIONE OBBLIGO INSTALLAZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE DELL ENERGIA NEGLI IMPIANTI CENTRALIZZATI CONDOMINIALI entro il 31 dicembre 2016 : secondo quanto prescritto dalla Direttiva Europea

Dettagli

Ripartizione del calore

Ripartizione del calore Ripartizione del calore Soluzioni, Risparmio, Comfort Quanto c'è da sapere per l'installazione dell'impianto nelle comuni strutture condominiali a colonne montanti Un pò di teoria... La contabilizzazione

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Concetti e spunti applicativi Relatore: Ing. Luca Spotti CERTIFICAZIONE ENERGETICA Impianto e centrale termica CERTIFICAZIONE ENERGETICA Impianto

Dettagli

Termoregolazione e Contabilizzazione del Calore

Termoregolazione e Contabilizzazione del Calore Termoregolazione e Contabilizzazione del Calore Seminario Formativo ANACI LECCO 17 Novembre 2015 Riferimenti e Obblighi Normativi LA NORMA TECNICA - UNI 10200:2015 OBBLIGO della TERMOREGOLAZIONE e del

Dettagli

MARTEDI 03 DICEMBRE ORE 18.00 RISPARMIO ENERGETICO

MARTEDI 03 DICEMBRE ORE 18.00 RISPARMIO ENERGETICO MARTEDI 03 DICEMBRE ORE 18.00 RISPARMIO ENERGETICO QUALI SONO GLI INTERVENTI UTILI PER RISPARMIARE ENERGIA RELATORI: ARCH. IGOR PANCIERA - ING. DAVIDE FRACCARO A.P.E. ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

Dettagli

SOLUZIONI PER IL COMFORT E IL RISPARMIO ENERGETICO

SOLUZIONI PER IL COMFORT E IL RISPARMIO ENERGETICO SOLUZIONI PER IL COMFORT E IL RISPARMIO ENERGETICO La dispersione di energia, l inquinamento ambientale e il continuo aumento dei costi dei combustibili fossili ci spingono a riflettere sulle nostre abitudini

Dettagli

EDIFICIO DI CLASSE A

EDIFICIO DI CLASSE A Pratica n: 489/11 LOTTO 3 Cliente: Bodo Costruzioni Srl, Via Bagnoli, 31/A 35010 Vigonza (PD) ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA (dati riferiti alla situazione successiva agli interventi) Ai sensi

Dettagli

10-05-2008 TECNO CAMP - RIGENERGIA 2008 - AOSTA. "Contabilizzazione e ripartizione del calore nei condomini con riscaldamento centralizzato"

10-05-2008 TECNO CAMP - RIGENERGIA 2008 - AOSTA. Contabilizzazione e ripartizione del calore nei condomini con riscaldamento centralizzato 10-05-2008 TECNO CAMP - RIGENERGIA 2008 - AOSTA "Contabilizzazione e ripartizione del calore nei condomini con riscaldamento centralizzato" dal 1990 in ITALIA come RAAB KARCHER e VITERRA ISTA ITALIA S.r.l.

Dettagli

Comuni di Sirolo e Numana

Comuni di Sirolo e Numana Progettista: Arch. Giorgio Pagnoni LUGLIO 2012 RELAZIONE TECNICA IMPIANTO RISCALDAMENTO I STRALCIO FUNZIONALE Service & Consulting Immobiliare s.r.l. - Via Trieste n. 21-60124 Ancona - tel 071 3580027

Dettagli

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO linea CONDOMINI LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO RISCALDAMENTO CLIMATIZZAZIONE ENERGIE ALTERNATIVE LO STATO SOSTIENE IL 55% DEI COSTI. L IMPORTO RESTANTE SI RIPAGA

Dettagli

FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL

FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL 19/06/2007 Ing. SOCAL - Certificazione energetica 1 Finanziaria Detrazione 55% in tre anni se Riqualificazione energetica fino a ridurre il FEP al di sotto dell 80%

Dettagli

RM Impianti Via delle case Rosse, 16 Loc. Tuori, 52040, Civitella in Val di Chiana Arezzo Tel.: +390575441292 Fax : +390575441385

RM Impianti Via delle case Rosse, 16 Loc. Tuori, 52040, Civitella in Val di Chiana Arezzo Tel.: +390575441292 Fax : +390575441385 Requisiti necessari per accedere alla detrazione Irpef del 65% per l installazione di caldaia a biomassa REQUISITI GENERALI CHE L IMMOBILE OGGETTO D INTERVENTO DEVE POSSEDERE PER POTER USUFRUIRE DELLE

Dettagli

La casa evoluta. Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici. Ministero dello Sviluppo Economico

La casa evoluta. Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici. Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico 1 La casa evoluta Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE, L ENERGIA E L AMBIENTE La casa evoluta

Dettagli

Riscaldamento: centralizzato o autonomo? No, contabilizzato!

Riscaldamento: centralizzato o autonomo? No, contabilizzato! Riscaldamento: centralizzato o autonomo? No, contabilizzato! Quasi l 80% del fabbisogno energetico di una famiglia è impiegato per il riscaldamento di casa e la produzione di acqua calda sanitaria. Il

Dettagli

1 Associazione Nazionale per l Isolamento Termico e acustico www.anit.it. Milano, 24 gennaio 2012 FAQ 55%- REVISIONE GENNAIO 2012

1 Associazione Nazionale per l Isolamento Termico e acustico www.anit.it. Milano, 24 gennaio 2012 FAQ 55%- REVISIONE GENNAIO 2012 COSA SONO LE DETRAZIONI DEL 55%? FAQ 55%- REVISIONE GENNAIO 2012 Rappresentano un iniziativa per promuovere gli interventi di riqualificazione e valorizzazione energetica del patrimonio edilizio esistente.

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

Relazione Tecnica attestante la rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico degli edifici

Relazione Tecnica attestante la rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico degli edifici Relazione Tecnica attestante la rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico degli edifici 1. Informazioni Generali art. 28 Legge n. 10 del 09/01/91 D.Lgs. 29 dicembre

Dettagli

Sistemi di contabilizzazione del calore

Sistemi di contabilizzazione del calore Sistemi di contabilizzazione del calore Soluzioni per il comfort e il risparmio energetico Answers for infrastructure. Regolare il comfort dell appartamento pagando per quel che si consuma Negli ultimi

Dettagli