Codice della strada. a cura di Andrea Montignani e Giorgio Perlini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Codice della strada. a cura di Andrea Montignani e Giorgio Perlini"

Transcript

1 Codice della strada a cura di Andrea Montignani e Giorgio Perlini

2 INCIDENTI STRADALI: CAUSE 60-85% eccesso di velocità guida distratta mancata precedenza mancata distanza di sicurezza assunzione di alcol altre % infrastrutture 10-20% mezzi

3 INCIDENTI STRADALI: STATISTICHE incidenti 18 morti al giorno 867 feriti al giorno e per il 2010 si prevede un aumento del trasporto su strada del 30%! fonte ISTAT

4 CODICE DELLA STRADA (in tema di sicurezza) TUTELA DELLE STRADE Art Atti vietati Art Segnaletica stradale

5 CODICE DELLA STRADA (in tema di sicurezza) VEICOLI Art Sagoma limite Art Massa limite Art Traino veicoli Art Caratteristiche costruttive e funzionali dei veicoli a motore e loro rimorchi Art Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore e loro rimorchi Art Modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione Art Efficienza dei veicoli a motore e loro rimorchi in circolazione Art Revisioni Art Destinazione ed uso dei veicoli Art Requisiti per la guida dei veicoli e la conduzione di animali Art Patente e certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli

6 CODICE DELLA STRADA (in tema di sicurezza) NORME DI COMPORTAMENTO (1) Art Principio informatore della circolazione Art Velocità Art Limiti di velocità Art Posizione dei veicoli sulla carreggiata Art Circolazione dei veicoli per file parallele Art Precedenza Art Sorpasso Art Distanza di sicurezza tra veicoli Art Incrocio tra veicoli nei passaggi ingombranti o su strade di montagna Art Segnalazione visiva e illuminazione dei veicoli Art Uso dei dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione dei veicoli a motore e dei rimorchi Art Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre Art Arresto, fermata e sosta dei veicoli Art Divieto di fermata e di sosta dei veicoli Art Ingombro della carreggiata Art Segnalazione di veicolo fermo

7 CODICE DELLA STRADA (in tema di sicurezza) NORME DI COMPORTAMENTO (2) Art Sistemazione del carico sui veicoli Art Traino di veicoli in avaria. Art Trasporti di cose su veicoli a motore e sui rimorchi Art Disciplina del trasporto su strada dei materiali pericolosi Art Uso delle cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta Art Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guida Art Durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (regolamento. CEE n. 3820/85). Art Condizioni e limitazioni della circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali Art Comportamenti durante la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali Art Circolazione degli autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di polizia o - antincendio e delle autombulanze Art Documenti di viaggio per trasporti professionali con veicoli non muniti di cronotachigrafo Art Cronotachigrafo (regolamento CEE n. 3821/85) Art Guida sotto l'influenza dell'alcool Art Guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti Art Comportamento in caso di incidente Art Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni

8 CODICE DELLA STRADA ART. 54 Veicoli a motore con almeno 4 ruote Autovetture (per trasporto persone fino a max 9 posti compreso il conducente) Autobus (per trasporto persone con più di 9 posti compreso il conducente) Autoveicoli trasporto promiscuo (trasp. di persone o cose con massa max. 3.5 t. e posti max 8 +1) Autocarri (trasp. di cose più persone addette al trasporto delle cose) Trattori stradali (traino di rimorchi o semirimorchi) Autoveicoli per trasporti specifici (trasporto di cose o persone particolari e attrezzati allo scopo) Autoveicoli per uso speciale (es. ambulanze) Autotreni (motrice più rimorchio) Autoarticolati (motrice più semirimorchio) Autosnodati (autobus composto da due tronconi con sezione intermedia snodata) Autocaravan (trasporto e alloggio di 7 persone max. compreso il conducente)

9 CODICE DELLA STRADA ART. 61 Sagoma limite Ogni veicolo compreso il suo carico deve avere: Larghezza massima non superiore a 2,55 m. esclusi i retrovisori mobili Altezza massima non superiore a 4 m. Lunghezza totale compresi gli organi di traino non sup. a 7,50 m. per i veicoli ad un asse e 12 m. per i veicoli isolati a due o più assi Eccezioni: autoarticolati lunghezza non maggiore di 16,50 m.

10 CODICE DELLA STRADA ART. 62 Massa limite La massa limite complessiva a pieno carico non deve superare: 5 t. se a 1 asse 8 t. se a 2 assi 10 t. se a 3 assi Nel rispetto dei commi 2, 3, 6 la massa complessiva di: Un autotreno non può superare 24 t. se a 3 assi Un autoarticolato non può superare 30 t. se a tre assi Un autotreno, autoarticolato non può superare 40 t. se a 4 assi e 44 t. se a 5 assi N. B. la massa gravitante su un asse è 12 t. max Eccezioni: Rimorchi in relazione al carico unitario medio trasmesso all area dell impronta sulla strada

11 CODICE DELLA STRADA ART. 141 Velocità Obbligo del conducente di regolare la velocità alle caratteristiche e condizioni: Del carico del veicolo Della strada Del traffico Di ogni circostanza di qualsiasi natura

12 CODICE DELLA STRADA ART. 142 Limiti di velocità Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocità massima non può superare: 130 Km/h su autostrade (possibilità del concessionario di aumento a 150 Km/h) ; 110 Km/h su strade extraurbane principali; 90 Km/h su strade extraurbane secondarie e locali; 50 Km/h nei centri abitati (possibilità di aumento a 70 Km/h);

13 CODICE DELLA STRADA ART. 142 Limiti di velocità Le seguenti categorie non possono superare le velocità di: 70 Km/h fuori dai centri abitati e 80 Km/h su autostrade treni costituiti da un veicolo e da un rimorchio (art. 54 lett. h; i; l.) 80 Km/h fuori dei centri abitati e 100 Km/h su autostrade autoveicoli per trasporto di cose o altri usi con massa compl. a pieno carico sup. a 3.5 t. e fino a 12 t. 70 Km/h fuori dai centri abitati e 80 Km/h su autostrade autoveicoli destinati al trasporto di cose o altri usi con massa compl. a pieno carico sup. a 12 t.

14 CODICE DELLA STRADA ART. 164 Sistemazione del carico sui veicoli il carico dei veicoli deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso il carico non deve superare i limiti di sagoma stabiliti dall art. 61 non può sporgere longitudinalmente dalla parte anteriore del veicolo può sporgere longitudinalmente la parte posteriore se costituito da cose indivisibili fino a 3/10 della lungh. del veicolo purché nei limiti dell art. 61

15 CODICE DELLA STRADA ART. 167 Trasporti di cose su veicoli a motore e rimorchi I veicoli a motore ed i rimorchi non possono superare la massa complessiva indicata sulla carta di circolazione SI APPLICA A TUTTI GLI AUTOVEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO SU STRADA DI PERSONE E/O COSE ALL INTERNO DELLA COMUNITA EUROPEA

16 CODICE DELLA STRADA ART. 174 Durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose La durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone e di cose e i relativi controlli, sono disciplinati dalle norme previste dal regolamento Cee n Il mancato rispetto del regolamento comporta: Sanzioni a carico degli autisti Sanzioni a carico dell impresa

17 CODICE DELLA STRADA ART. 174 Periodi di guida e riposi (Reg.CEE 3820/85) Periodo di guida non superiore a 20 ore in due settimane consecutive Non più di 9 ore di guida giornaliera Possibilità di guida giornaliera di 10 ore per due volte la settimana (fermo limite di 90 h in 2 settimane) Pausa di 45 min ogni 4 ore e ½ di guida consecutiva (possibilità di dividere la pausa in interruzioni di 15 min.) Durante le pause di riposo è vietato svolgere qualsiasi attività lavorativa

18 CODICE DELLA STRADA RIPOSO GIORNALIERO ART. 174 Periodi di guida e riposi (Reg.CEE 3820/85) 1) UNICO: almeno 11 ore consecutive; 9 ore consecutive IN VIA ECCEZIONALE PER 3 VOLTE LA SETTIMANA 2) FRAZIONATO: due o tre periodi separati di cui almeno uno di 8 ore consecutive; Periodo di riposo giornaliero di 12 ore a somma dei periodi frazionati

19 CODICE DELLA STRADA ART. 174 Periodi di guida e riposi (Reg.CEE 3820/85) RIPOSO SETTIMANALE obbligo ogni 6 giorni di guida consecutiva ogni settimana un riposo giornaliero esteso a 45 ore consecutive come riposo settimanale POSSIBILE RIDUZIONE DEL RIPOSO SETTIMANALE A: 36 ore continue se in luogo di stazionamento 24 ore continue se in luogo diverso

20 CODICE DELLA STRADA ART. 179 Cronotachigrafo e limitatore di velocità (Reg.CEE 3821/85) DEVONO CIRCOLARE PROVVISTI DI CRONOTACHIGAFO: autoveicoli trasporto cose con massa sup. a 3.5 t. a pieno carico compreso il rimorchio autobus con + di 9 posti (8+1) N.C.C. o corse fuori linea autobus di linea internazionale con capolinea a più di 50 Km dalla frontiera e percorso sup. a 100 Km

21 CRONOTACHIGRAFO: caratteristiche Omologato CEE con utilizzo di fogli omologati CEE Sigillato Con funzionamento automatico sia a veicolo fermo che in movimento In grado di registrare: apertura e chiusura dello sportellino; velocità (da 0 a 140 Km/h); periodi di guida e di riposo; distanza percorsa. Ogni autista dello stesso veicolo deve avere il proprio foglio di registrazione

22 ART. 142 Limiti di velocità - 10 PUNTI CHIUNQUE SUPERA DI OLTRE 40 KM/H I LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ

23 ART. 142 Limiti di velocità - 2 PUNTI CHIUNQUE SUPERA DI OLTRE 10 KM/H E DI NON OLTRE 40 KM/H I LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ

24 ART. 143 Posizione dei veicoli sulla carreggiata - 10 PUNTI CIRCOLARE CONTROMANO IN CORRISPONDENZA DELLE CURVE E DEI RACCORDI CONVESSI. IN OGNI CASO DI LIMITATA VISIBILITA, OVVERO PERCORRERE LA CARREGGIATA CONTROMANO

25 ART. 143 Posizione dei veicoli sulla carreggiata - 4 PUNTI CIRCOLARE CONTROMANO SE LA CARREGGIATA E A DUE O PIU CORSIE PER SENSO DI MARCIA, PERCORRERE LA CORSIA DI SINISTRA ANZICHE QUELLA LIBERA DI DESTRA

26 ART. 148 Sorpasso - 10 PUNTI SORPASSI PERICOLOSI (es. IN PROSSIMITA O IN CORRISPONDENZA DELLE CURVE E DEI DOSSI E IN OGNI ALTRO CASO DI SCARSA VISIBILITA ) CON VEICOLO A PIENO CARICO DI MASSA SUPERIORE A 3,5T EFFETTUAVA SORPASSO, OLTRE CHE NEI CASI SOPRA PREVISTI, ANCHE NELLE STRADE

27 ART. 149 Distanza di sicurezza - 8 PUNTI CAUSARE LESIONI GRAVI PER MANCATO RISPETTO DI DISTANZA SICUREZZA

28 ART. 149 Distanza di sicurezza - 5 PUNTI CAUSARE COLLISIONE CON GRAVE DANNO AI VEICOLI, TALE DA DETERMINARE LA REVISIONE

29 ART. 149 Distanza di sicurezza - 3 PUNTI NON TENERE UNA DISTANZA DI SICUREZZA NON IDONEA A GARANTIRE L'ARRESTO DEL VEICOLO ED EVITARE COLLISIONI

30 ART. 164 Sistemazione del carico - 3 PUNTI SISTEMARE IL CARICO IN MODO DA: NON EVITARE LA CADUTA O LA DISPERSIONE DELLO STESSO DIMINUIRE LA VISIBILITA AL CONDUCENTE E/O IMPEDIRGLI LA LIBERTA DEI MOVIMENTI COMPROMETTERE LA STABILITA' DEL VEICOLO MASCHERARE LE TARGHE DI RICONOSCIMENTO MASCHERARE I DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE VISIVA E DI ILLUMINAZIONE TRASPORTARE UN CARICO SPORGENTE LONGITUDINALMENTE NELLA PARTE ANTERIORE TRASPORTARE MATERIE DIVISIBILI CON UNA SPORGENZA LONGITUDINALE POSTERIORE TRASPORTARE CARICO SPORGENTE LATERALMENTE DI OLTRE 30 CM. DI DISTANZA DALLE LUCI DI POSIZIONE ANT./POST.

31 ART. 164 Sistemazione del carico - 3 PUNTI TRASPORTARE CARICO DI PALI, SBARRE, LASTRE O CARICHI SIMILI E SPORGENTI LATERALMENTE AVERE ACCESSORI MOBILI OSCILLANTI FUORI DALLA SAGOMA DEL VEICOLO TRASPORTARE O TRAINARE COSE STRISCIANTI SUL TERRENO TRASPORTARE UN CARICO SPORGENTE NON ADOTTANDO LE CAUTELE IDONEE AD EVITARE INCIDENTI TRASPORTARE UN CARICO SPORGENTE ANTERIORE O POSTERIORE NON SEGNALANDO SPORGENZE CON PANNELLI SISTEMARE CARICO IN MODO DA IMPEDIRE LIBERTA' DI MOVIMENTO ALLA GUIDA SISTEMARE IL CARICO IN MODO DA MASCHERARE SEGNALI FATTI CON IL BRACCIO TRASPORTARE CARICO SPORGENTE LONGITUDINALE CON PANNELLO NON CONFORME A QUELLO DI TIPO APPROVATO TRASPORTARE CARICO SPORGENTE LONGITUDINALE NON DISPONENDO NEI CASI PREVISTI DI DUE PANNELLI

32 ART. 167 Sovraccarichi - 4 PUNTI CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA SUP. A 3 T. CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA NON SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA SUP. AL 30% CON AUTOTRENO O AUTOARTICOLATO TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA SUPERIORE A 3T CIRCOLAVA CON VEICOLO/TRASPORTO ECCEZIONALE ECCEDENDO DI OLTRE 3 T, LA MASSA INDICATA SULL'AUTORIZZAZIONE

33 ART. 167 Sovraccarichi - 3 PUNTI CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUP. A 3 T CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA NON SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUP. AL 30% CON AUTOTRENO O AUTOARTICOLATO TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUPERIORE A 3T. CIRCOLAVA CON VEICOLO PER TRASPORTO AUTOVETTURE SU UNA STRADA CON CARREGGIATA INFERIORE A MT CIRCOLAVA CON VEICOLO ADIBITO A TRASPORTO DI CONTAINER SU STRADA CON ALTEZZA LIBERA DELLE OPERE DI SOTTOVIA CHE NON GARANTIVA UN FRANCO MINIMO RISPETTO ALL'INTRADOSSO DELLE OPERE D'ARTE SUPERIORE AI PRESCRITTI 30 CM.

34 ART. 167 Sovraccarichi - 2 PUNTI CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUP. A 2 T. CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA NON SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUP. AL 20% CON AUTOTRENO O AUTOARTICOLATO TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUPERIORE A 2 T. CIRCOLAVA CON VEICOLO/TRASPORTO ECCEZIONALE ECCEDENDO DI NON OLTRE 2 T, LA MASSA INDICATA SULL'AUTORIZZAZIONE

35 ART. 167 Sovraccarichi - 1 PUNTO CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUP. A 1 T. CON UN VEICOLO DI MASSA COMPLESSIVA NON SUP. A 10 T. TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUP. AL 10% CON AUTOTRENO O AUTOARTICOLATO TRASPORTAVA UN CARICO CON ECCEDENZA NON SUPERIORE A 1 T.

36 ART. 168 Materiali pericolosi - 10 PUNTI CIRCOLAVA CON VEICOLO TRASPORTANTE UN CARICO DI SOSTANZE PERICOLOSE SPROVVISTO DELL'AUTORIZZAZIONE CIRCOLAVA CON VEICOLO TRASPORTANTE SOSTANZE PERICOLOSE, VIOLANDO LE CONDIZIONI IMPOSTE A TUTELA DELLA SICUREZZA EFFETTUAVA TRASPORTO MATERIE PERICOLOSE VIOLANDO GLI OBBLIGHI E/O LE PRESCRIZIONI DELLE NORME ADR RELATIVAMENTE AGLI EQUIPAGGIAMENTI E DISPOSITIVI E PROTEZIONE DEI VEICOLI

37 ART. 168 Materiali pericolosi - 4 PUNTI EFFETTUAVA UN TRASPORTO MERCI PERICOLOSE CON UNA ECCEDENZA NON SUPERIORE A 1 T. EFFETTUAVA UN TRASPORTO MERCI PERICOLOSE CON UNA ECCEDENZA NON SUP. A 2 T. EFFETTUAVA UN TRASPORTO MERCI PERICOLOSE CON UNA ECCEDENZA NON SUP. A 3 T. EFFETTUAVA UN TRASPORTO MERCI PERICOLOSE CON UNA ECCEDENZA SUP. A 3 T.

38 ART. 168 Materiali pericolosi - 2 PUNTI EFFETTUAVA TRASPORTO MATERIE PERICOLOSE VIOLANDO OBBLIGHI E/O PRESCRIZIONI NORME ADR RELATIVAMENTE: AGLI EQUIPAGGIAMENTI, DISPOSITIVI E PROTEZIONE DEI CONDUCENTI E/O DELL'EQUIPAGGIO, ALLA COMPILAZIONE E TENUTA DEI DOCUMENTI TRASPORTO E ISTRUZIONI SICUREZZA

39 ART. 174 Durata della guida - 2 PUNTI CONDUCENTE DI AUTOVEICOLO PER TRASPORTO COSE NON OSSERVAVA I PERIODI DI GUIDA O PAUSA PREVISTI CONDUCENTE DEL VEICOLO TRASPORTO COSE NON EFFETTUAVA IL PRESCRITTO RIPOSO GIORNALIERO CONDUCENTE DEL VEICOLO TRASPORTO COSE NON OSSERVAVA I PERIODI DI RIPOSO SETTIMANALE CONDUCENTE VEICOLO ADIBITO TRASPORTO AI SENSI ART. 14 REG. CEE 3820/85 ERA SPROVVISTO DELL'ESTRATTO DEL REGISTRO DI SERVIZIO O DELLA COPIA DELL'ORARIO DI SERVIZIO

40 ART. 174 Durata della guida - 1 PUNTO CONDUCENTE VEICOLO ADIBITO TRASPORTO AI SENSI ART. 14 REG. CEE 3820/85 TENEVA ESTRATTO REGISTRO O COPIA ORARIO SERVIZIO INCOMPLETI O ALTERATI CONDUCENTE VEICOLO ADIBITO TRASPORTO AI SENSI ART. 14 REG.CEE 3820/85 NON ERA IN GRADO DI ESIBIRE L'ESTRATTO DEL REGISTRO DI SERVIZIO O COPIA DELL'ORARIO DI SERVIZIO

41 ART. 178 Documenti di viaggio per trasporti con veicoli non muniti di cronotachigrafo - 2 PUNTI CIRCOLAVA CON VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO SPROVVISTO DI LIBRETTO INDIVIDUALE DI CONTROLLO CIRCOLAVA CON VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO SPROVVISTO ESTRATTO REGISTRO SERVIZIO O COPIA ORARIO SERVIZIO CIRCOLAVA CON VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO SUPERANDO I PERIODI DI GUIDA PRESCRITTI O NON OSSERVANDO RIPORSI STABILITI

42 ART. 178 Documenti di viaggio per trasporti con veicoli non muniti di cronotachigrafo - 2 PUNTI CONDUCENTE DEL VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO DURANTE IL VIAGGIO SUPERAVA I PRESCRITTI PERIODI DI GUIDA CONDUCENTE DEL VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO NEL CORSO DEI VIAGGI NON EFFETTUAVA I PRESCRITTI RIPOSI GIORNALIERI CONDUCENTE DEL VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO NEL CORSO DEI VIAGGI NON EFFETTUAVA I RIPOSI SETTIMANALI

43 ART. 178 Documenti di viaggio per trasporti con veicoli non muniti di cronotachigrafo - 1 PUNTO CONDUCENTE DI VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO, NON TENEVA CON SE LIBRETTO NDIVIDUALE DI CONTROLLO. CIRCOLAVA CON VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO, NON TENENDO CON SE ESTRATTO REGISTRO SERVIZIO O COPIA ORARIO SERVIZIO. CIRCOLAVA CON VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO TENENDO IL LIBRETTO INDIVIDUALE DI CONTROLLO INCOMPLETO O ALTERATO. CIRCOLAVA CON VEICOLO NON OBBLIGATO ALL'UTILIZZO DEL CRONOTACHIGRAFO TENENDO ESTRATTO REGISTRO SERVIZIO O COPIA ORARIO SERVIZIO INCOMPLETO O ALTERATO.

44 ART. 179 Cronotachigrafo e limitatore di velocità - 10 PUNTI CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO SPROVVISTO DEL CRONOTACHIGRAFO CIRCOLAVA CON VEICOLO AVENTE IL CRONOTACHIGRAFO CON CARATTERISTICHE NON RISPONDENTI A QUELLE PREVISTE CIRCOLAVA CON CRONOTACHIGRAFO INSTALLATO MA PRIVO DEL FOGLIO DI REGISTRAZIONE PERCHE' NON INSERITO CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO AVENTE IL CRONOTACHIGRAFO NON FUNZIONANTE

45 ART. 179 Cronotachigrafo e limitatore di velocità - 10 PUNTI CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO AVENTE IL CRONOTACHIGRAFO ALTERATO O MANOMESSO NEI SIGILLI CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO SPROVVISTO DEL LIMITATORE DI VELOCITA CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO CON LIMITATORE DI VELOCITA ALTERATO CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO CON LIMITATORE DI VELOCITA NON FUNZIONANTE CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO CON LIMITATORE DI VELOCITA NON RISPONDENTE ALLE CARATTERISTICHE FISSATE

46 ART. 186 Guida sotto l influenza dell alcol - 10 PUNTI CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA (RECIDIVA DOPO PIU' VIOLAZIONI IN UN ANNO) SI RIFIUTAVA DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DEL TASSO ALCOOLEMICO CON APPARECCHIATURE IDONEE SI RIFIUTAVA DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DEL TASSO ALCOOLEMICO CON APPARECCHIATURE IDONEE (RECIDIVA) CONDUCENTE DI AUTOBUS O DI VEICOLO CON MASSA COMPL. A PIENO CARICO SUP. A 3,5T CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA

47 ART. 186 Guida sotto l influenza dell alcol - 10 PUNTI IN CASO D'INCIDENTE STRADALE SI RIFIUTAVA DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DEL TASSO ALCOOLEMICO IN CASO D'INCIDENTE STRADALE SI RIFIUTAVA DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DEL TASSO ALCOOLEMICO (RECIDIVA) IN CASO D'INCIDENTE CONDUCENTE DI AUTOBUS O DI VEICOLO CON MASSA COMPL. A PIENO CARICO SUP. A 3,5T SI RIFIUTAVA DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DEL TASSO ALCOOLEMICO CONDUCENTE DI AUTOBUS O DI VEICOLO CON MASSA COMPL. A PIENO CARICO SUP. A 3,5 T SI RIFIUTAVA DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DEL TASSO ALCOOLEMICO CON APPARECCHIATURE IDONEE

48 ART. 187 Guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti - 10 PUNTI CIRCOLAVA CON VEICOLO SOTTO L'INFLUENZA DI SOSTANZE STUPEFACENTI CIRCOLAVA CON VEICOLO SOTTO L'INFLUENZA DI SOSTANZE STUPEFACENTI (RECIDIVA DOPO PIU' VIOLAZIONI IN 1 ANNO) CONDUCENTE DI AUTOBUS O DI VEICOLO CON MASSA COMPL. A PIENO CARICO SUP. A 3,5T CIRCOLAVA CON VEICOLO SOTTO L'INFLUENZA DI SOSTANZE STUPEFACENTI

49 ART. 187 Guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti - 10 PUNTI QUALE CONDUCENTE A SEGUITO INCIDENTE STRADALE SI RIFIUTAVA SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI RELATIVI ALL'USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI QUALE CONDUCENTE A SEGUITO INCIDENTE STRADALE SI RIFIUTAVA SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI RELATIVI ALL'USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI (RECIDIVA) QUALE CONDUCENTE SI RIFIUTAVA SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI RELATIVI ALL'USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

50 ART. 187 Guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti - 10 PUNTI QUALE CONDUCENTE SI RIFIUTAVA SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI RELATIVI ALL'USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI (RECIDIVA) CONDUCENTE DI AUTOBUS O DI VEICOLO CON MASSA COMPL. A PIENO CARICO SUP. A 3,5T A SEGUITO INCIDENTE STRADALE SI RIFIUTAVA SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI RELATIVI ALL'USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI CONDUCENTE DI AUTOBUS O DI VEICOLO CON MASSA COMPL. A PIENO CARICO SUP. A 3,5T SI RIFIUTAVA SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI RELATIVI ALL'USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

51 ART. 189 Comportamento in caso di incidente - 10 PUNTI COINVOLTO IN INCIDENTE STRADALE CON GRAVI DANNI AI VEICOLI TANTO DA RICHIEDERE REVISIONE STRAORDINARIA EX ART. 80 OMETTEVA DI FERMARSI E PROSEGUIVA LA MARCIA COINVOLTO IN INCIDENTE STRADALE CON DANNI ALLE PERSONE OMETTEVA DI FERMARSI E PROSEGUIVA LA MARCIA

52 ART. 189 Comportamento in caso di incidente - 4 PUNTI COINVOLTO IN INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI ALLE COSE OMETTEVA DI FERMARSI E PROSEGUIVA LA MARCIA

53 ART. 189 Comportamento in caso di incidente - 2 PUNTI COINVOLTO INCIDENTE STRADALE NON ATTUAVA MISURE IDONEE PER LA SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE E PER IMPEDIRE LA DISPERSIONE DELLE TRACCE COINVOLTO INCIDENTE STRADALE NON SI ADOPERAVA PER LIBERARE SEDE STRADALE PROCURANDO INTRALCIO CIRCOLAZIONE COINVOLTO INCIDENTE STRADALE NON FORNIVA A PERSONE DANNEGGIATE PROPRIE GENERALITA' PER AZIONE RISARCIMENTO

54 ART. 191 Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni - 5 PUNTI ALLA GUIDA DEL VEICOLO OMETTEVA DI DARE LA RECEDENZA AI PEDONI CIRCOLANTI SU ATTRAVERSAMENTO PEDONALE CON VEICOLO OMETTEVA DI FERMARSI PUR IN PRESENZA DI PERSONA INVALIDA CHIARAMENTE RICONOSCIBILE CON VEICOLO NON PREVENIVA PERICOLO DERIVANTE DA COMPORTAMENTO SCORRETTO MA PREVEDIBILE DI BAMBINI O ANZIANI

55 ART. 191 Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni - 2 PUNTI SU STRADA SENZA ATTRAVERSAMENTI NON RALLENTAVA O NON SI FERMAVA PER CONSENTIRE ATTRAVERSAMENTO PEDONALE

56 SEGNALETICA STRADALE

57

58

59

60

61

62

63

ALCOOL E DROGHE CAMBI DI DIREZIONE CIRCOLAZIONE IN AUTOSTRADA. Articoli C.d.S Punti Violazioni che comportano la perdita punti

ALCOOL E DROGHE CAMBI DI DIREZIONE CIRCOLAZIONE IN AUTOSTRADA. Articoli C.d.S Punti Violazioni che comportano la perdita punti Articoli C.d.S Punti Violazioni che comportano la perdita punti ALCOOL E DROGHE art. 86, comma e 7 art. 87, comma 7 e 8 Guidare in stato di ebbrezza Guida in condizioni di alterazione fisica e psichica

Dettagli

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica Articoli C. d. S. Punti Violazioni che comportano la perdita punti Velocità art. 141, comma 8 5 Circolare a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione art. 142,

Dettagli

5 da 84,00 a 335,00. 3 da 168,00 a 674,00. 6 da 527,00 a 2.108,00. 10 da 821,00 a 3.287,00. 10 da 318,00 a 1.272,00. 4 da 41,00 a 168,00

5 da 84,00 a 335,00. 3 da 168,00 a 674,00. 6 da 527,00 a 2.108,00. 10 da 821,00 a 3.287,00. 10 da 318,00 a 1.272,00. 4 da 41,00 a 168,00 Art. 141 Comma 9, 3 periodo Articolo Norma violata Punti Velocità non regolata in relazione alle condizioni ambientali Non più operativo abrogato dalla Legge 214/2003 Sanzione amministrava 5 da 84,00 a

Dettagli

Tabella completa dei punteggi previsti dall art.126-bis Articolo Violazione commessa Punti

Tabella completa dei punteggi previsti dall art.126-bis Articolo Violazione commessa Punti Tabella completa dei punteggi previsti dall art.6-bis Articolo Violazione commessa Punti Velocità non commisurata alle situazioni ambientali, di sicurezza (intersezioni, centri abitati ecc.) e di visibilità

Dettagli

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica Articoli C. d. S. Punti Violazioni che comportano la perdita punti Velocità art. 141, comma 8 5 Circolare a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione art. 142,

Dettagli

Violazioni che comportano la perdita di 10 punti Guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti. art. 142, comma 9 bis

Violazioni che comportano la perdita di 10 punti Guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti. art. 142, comma 9 bis In che modo vengono persi i punti: ll punteggio di ciascun conducente subisce riduzioni ad ogni comunicazione relativa alle violazioni che prevedono decurtazione di punteggio, come descritti nella tabella.

Dettagli

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti Come è ormai noto, alcune e ben precise violazioni del Codice della Strada danno luogo alla sanzione amministrativa ed alla decurtazione dei punti della patente in misura variabile e legata alla gravità

Dettagli

Articolo Comma Descrizione violazione Punti

Articolo Comma Descrizione violazione Punti Articolo Comma Descrizione violazione Punti Punti neopatentati 141 8 non moderava la velocità in prossimità di intersezione, scuole, luoghi frequentati da fanciulli appositamente segnalati 141 8 Alla guida

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO COMUNE DI CARDANO AL CAMPO Provincia di Varese COMANDO POLIZIA LOCALE Telefono: 0331-266244 / 348-2665961 - Fax: 0331-266252 e - mail: poliziam@comune.cardanoalcampo.va.it ARTICOLO INFRAZIONE PUNTI IMPORTO/SANZIONE

Dettagli

articolo 56: Rimorchi articolo 57: Macchine agricole articolo 58: Macchine operatrici articolo 59: Veicoli con caratteristiche atipiche articolo 60:

articolo 56: Rimorchi articolo 57: Macchine agricole articolo 58: Macchine operatrici articolo 59: Veicoli con caratteristiche atipiche articolo 60: Indice articolo 1: Principi generali articolo 2: Definizione e classificazione delle strade articolo 3: Definizioni stradali e di traffico articolo 4: Delimitazione del centro abitato articolo 5: Regolamentazione

Dettagli

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero.

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. SERVIZI ASSICURATIVI in collaborazione con Unipol Assicurazioni Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. Il meccanismo della patente a punti viene definito dall articolo 126

Dettagli

1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere:

1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere: Codice Art.61. Sagoma limite. 1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere: a) larghezza massima non eccedente

Dettagli

Limiti di dimensione e di massa nel trasporto cose Limiti di dimensione Sagoma limite. Le dimensioni massime che un veicolo può raggiungere compreso il suo carico. Sagoma del veicolo Le dimensioni di ogni

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI F12 CODICE STRADA AGG OTT 2014.qxp_Layout 1 06/10/14 11:43 Pagina 5 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI.......................................... p. 15 Art. 1 Principi generali......................................................»

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle... INDICE SOMMARIO Presentazione...................... pag. 7 Avvertenza........................» 8 Premessa alla quinta edizione..........» 9 Abbreviazioni......................» 13 Enti e sigle........................»

Dettagli

Capitolo 7, 3 parte Il Veicolo

Capitolo 7, 3 parte Il Veicolo Capitolo 7, 3 parte Il Veicolo 10. Schede veicoli Masse complessive a pieno carico veicoli muniti di pneumatici, con carico unitario medio trasmesso all'area di impronta sulla strada non superiore a 8

Dettagli

COMUNE DI TRIESTE POLIZIA MUNICIPALE "UFFICIO STUDI" TABELLA DEI PUNTEGGI PREVISTI DALL'ART. 126 BIS C.d.S.

COMUNE DI TRIESTE POLIZIA MUNICIPALE UFFICIO STUDI TABELLA DEI PUNTEGGI PREVISTI DALL'ART. 126 BIS C.d.S. COMUNE DI TRIESTE POLIZIA MUNICIPALE "UFFICIO STUDI" TABELLA DEI PUNTEGGI PREVISTI DALL'ART. 126 BIS C.d.S. D.L.vo n. 9 del 15 gennaio 2002 come modificato dal D.L. n. 151 del 27 giugno 2003, convertito

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

INGOMBRO DELLA CARREGGIATA

INGOMBRO DELLA CARREGGIATA INGOMBRO DELLA CARREGGIATA Nel caso di ingombro della carreggiata per caduta accidentale del carico il conducente deve provvedere a rimuovere il carico, se possibile e deve presegnalare l'ostacolo mediante

Dettagli

PRONTUARIO PER MINI CORSO

PRONTUARIO PER MINI CORSO PRONTUARIO PER MINI CORSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO CON ALLEGATA RELATIVA TABELLA SIA PER TEMPI CHE PER INFRAZIONI Art. 174 del Codice della Strada modificato dalla Legge 120 del 29/07/2010 in vigore

Dettagli

AUTOTRASPORTATORI. I profili di rischio nei comparti produttivi dell artigianato, delle piccole e medie industrie e pubblici servizi

AUTOTRASPORTATORI. I profili di rischio nei comparti produttivi dell artigianato, delle piccole e medie industrie e pubblici servizi DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.P.I.S.A.L. Servizio di Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro I profili di rischio nei comparti produttivi dell artigianato, delle piccole e medie industrie

Dettagli

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo CdS art./comma argomento reato sanzione accessoria 6, commi 1,12 e 15 9-bis, comma 1 9-ter, comma 1 10, commi 1 e 18 10, commi 2, lett. a) e 18 10, commi 2, lett. b) e 18 10, commi, lett. a) e 18 10, commi,

Dettagli

La sicurezza nel trasporto delle persone

La sicurezza nel trasporto delle persone TRASPORTO SANITARIO Obiettivi definire i principi della sicurezza della circolazione stradale; fornire cenni di segnaletica stradale; definire la velocità pericolosa e le regole di utilizzo dei sistemi

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Circolazione Stradale Il quadriciclo a motore è : A Un ciclomotore a quattro ruote adibito al trasporto di persone B Un motoveicolo adibito al trasporto

Dettagli

SICUREZZA STRADALE 001 Da chi viene rilasciato il certificato di abilitazione professionale di tipo C?

SICUREZZA STRADALE 001 Da chi viene rilasciato il certificato di abilitazione professionale di tipo C? SICUREZZA STRADALE 001 Da chi viene rilasciato il certificato di abilitazione professionale di tipo C? A Dall'Albo degli Autotrasportatori F B Dalla Camera di Commercio F C Dalla Motorizzazione Civile

Dettagli

Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese

Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese Speaker Andrea Agresti, Unità Territorio e Infrastrutture Assolombarda 13 ottobre 2015 Durata della patente di guida

Dettagli

Modifiche la CdS. Sanzione 38 conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006.

Modifiche la CdS. Sanzione 38 conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006. Modifiche la CdS Tempi di guida e di riposo dei conducenti nuove sanzioni previste dall art. 174 c.d.s. Tutti i calcoli e le percentuali delle eccedenze Scheda riassuntiva Comma 4 38 conducente che supera

Dettagli

REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA PER LA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE

REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA PER LA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA PER LA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE La circolazione dei velocipedi è regolata dall art. 182 del D.Lgs. n. 285/1992 e successive modificazioni ed integrazioni (Codice della

Dettagli

5 80-318 (78 311) 10 159-639 (155 624) 6 500 2.000(*) 10 779 3.119(*) 4 154-613 (150 599) 10 302-1.207 (295-1.179) 4 39-159 (38 155)

5 80-318 (78 311) 10 159-639 (155 624) 6 500 2.000(*) 10 779 3.119(*) 4 154-613 (150 599) 10 302-1.207 (295-1.179) 4 39-159 (38 155) a cura di Rosa Maria Attanasio e Andrea Maria Candidi tra parentesi i valori precedenti Violazione Punti persi (*) Sanzioni (in euro) (*) VELOCITÀ 141, comma 8 Mancata regolazione della velocità nei tratti

Dettagli

Circolare N.155 del 22 novembre 2011. Trasporti eccezionali su gomma. Semplificazione della procedura di richiesta delle autorizzazioni

Circolare N.155 del 22 novembre 2011. Trasporti eccezionali su gomma. Semplificazione della procedura di richiesta delle autorizzazioni Circolare N.155 del 22 novembre 2011 Trasporti eccezionali su gomma. Semplificazione della procedura di richiesta delle autorizzazioni Trasporti eccezionali su gomma: semplificazione della procedura di

Dettagli

CATEGORIE delle PATENTI di GUIDA e CERTIFICATI PROFESSIONALI

CATEGORIE delle PATENTI di GUIDA e CERTIFICATI PROFESSIONALI CATEGORIE delle PATENTI di GUIDA e CERTIFICATI PROFESSIONALI A3 21 A2 18 A1 16 Motocicli leggeri Tricicli a 3 ruote Quadricicli di (Max 125 cm 3 e 11 kw) simmetriche massa a vuoto con o senza sidecar fino

Dettagli

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA NORMATIVA E SANZIONI MAGGIO 2013 A cura dell Ufficio Relazioni Industriali Faccioli Chiara - Padovani Carlo 6 SOMMARIO 1. Ambito di applicazione 2. Il tempo di guida 3.

Dettagli

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA Testo vigente dell art. 202, D.Lgs. 4 luglio 2006, n. 223 (Codice della Strada) (a seguito delle modifiche apportate dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito

Dettagli

Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena

Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena Protocollo Formativo Autisti Volontari Siena 14/11 15/12/2012

Dettagli

Cosa dobbiamo sapere prima di metterci alla guida di un ciclomotore?

Cosa dobbiamo sapere prima di metterci alla guida di un ciclomotore? a cura del Comando di Polizia Locale del Comune di Trasacco Cosa dobbiamo sapere prima di metterci alla guida di un ciclomotore? COS E UN VEICOLO? Per veicoli si intendono tutte le macchine di qualsiasi

Dettagli

SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE MECCANICO E RIMOZIONE VEICOLI (Codice Attività 52.21.6)

SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE MECCANICO E RIMOZIONE VEICOLI (Codice Attività 52.21.6) SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE MECCANICO E RIMOZIONE VEICOLI (Codice Attività 52.21.6) Attività finalizzata alla assistenza degli automobilisti in difficoltà per avaria o per incidente. Recupero e trasporto

Dettagli

Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (aggiornate biennio 2013 2014)

Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (aggiornate biennio 2013 2014) Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (aggiornate biennio 2013 2014) Tabelle di sintesi con i calcoli delle percentuali e delle

Dettagli

Ecco le principali novità al Codice della Strada con le modifiche introdotte dalla Legge 120/2010, in vigore dal 30 luglio 2010

Ecco le principali novità al Codice della Strada con le modifiche introdotte dalla Legge 120/2010, in vigore dal 30 luglio 2010 COMUNE DI SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA La Legge 9 luglio 0 n. 10 ha apportato diverse modifiche al Codice della Strada: alcune sono entrate in vigore il 30 luglio, altre il 13 agosto 0. Di seguito riportiamo

Dettagli

PUBBLICA ASSISTENZA di SIENA. Corso Formazione Autisti Soccorritori ASPETTI NORMATIVI. Gruppo Formatori Autisti P.A. Siena

PUBBLICA ASSISTENZA di SIENA. Corso Formazione Autisti Soccorritori ASPETTI NORMATIVI. Gruppo Formatori Autisti P.A. Siena PUBBLICA ASSISTENZA di SIENA Corso Formazione Autisti Soccorritori ASPETTI NORMATIVI Gruppo Formatori Autisti P.A. Siena LE RESPONSABILITA GIURIDICHE Amministrativa La responsabilità amministrativa obbliga

Dettagli

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per La patente a punti Come funziona la patente a punti? All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per chi aveva la patente il punteggio è stato attribuito

Dettagli

CODICE DELLA STRADA Art. 57. ( 1 ) Macchine agricole

CODICE DELLA STRADA Art. 57. ( 1 ) Macchine agricole CODICE DELLA STRADA Art. 57. ( 1 ) Macchine agricole 1. Le macchine agricole sono macchine a ruote o a cingoli destinate ad essere impiegate nelle attività agricole e forestali e possono, in quanto veicoli,

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 56 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- Art.152.- Segnalazione visiva e illuminazione

Dettagli

BIBLIOTECA DELL AUTO E DELLA MOTO D EPOCA Club Auto d Epoca Scalea & Motoretrò (C.A.E.S.M.)

BIBLIOTECA DELL AUTO E DELLA MOTO D EPOCA Club Auto d Epoca Scalea & Motoretrò (C.A.E.S.M.) NOZIONE DI VEICOLO E CLASSIFICAZIONE DEI VEICOLI IN GENERALE ART. 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55, 56, 57, 58 e 59 del Codice della Strada NOZIONE DI VEICOLO (ART. 46 C.d.S.) 1. Ai fini delle norme

Dettagli

Sicurezza stradale: regole per i pullman

Sicurezza stradale: regole per i pullman Sicurezza stradale: regole per i pullman 1. Prescrizioni concernenti l ammissione dei conducenti di pullman alla circolazione Conformemente all ordinanza sull ammissione alla circolazione Categoria della

Dettagli

Uso di prodotti fitosanitari e tutela della salute

Uso di prodotti fitosanitari e tutela della salute SERVIZIO INTERCOMUNALE POLIZIA LOCALE MEDIA PIANURA VERONESE - DISTRETTO VR 5 C (Provincia di Verona) Bovolone - Angiari - Concamarise - Isola Rizza Oppeano - Palù Roverchiara Salizzole - San Pietro di

Dettagli

CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI

CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI 1. PREMESSA 2. VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI 3. I MEZZI D OPERA 4. L AUTORIZZAZIONE 5. ESCLUSIONI 6. MAGGIORE USURA DELLA STRADA 7. LA 7 bis LA PER LE

Dettagli

INDICE-SOMMARIO Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti la disciplina della circolazione stradale

INDICE-SOMMARIO Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti la disciplina della circolazione stradale Introduzione........................................... Avvertenze............................................ V VII Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti

Dettagli

PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DI N. 15 OPERATORI DI ESERCIZIO, PARAMETRO 140 EX CCNL AUTOFERROTRANVIERI

PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DI N. 15 OPERATORI DI ESERCIZIO, PARAMETRO 140 EX CCNL AUTOFERROTRANVIERI I CONDUCENTI DI AUTOVEICOLI PRIMA DI IMMETTERSI IN UNA INTERSEZIONE, QUANDO SIA PRESENTE APPOSITO SEGNALE CON INDICAZIONE DI STOP (V) sono tenuti a fermarsi in corrispondenza della striscia di arresto.

Dettagli

ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA STRADALE DISPOSITIVI DI EQUIPAGGIAMENTO DEI VEICOLI A MOTORE E LORO RIMORCHI

ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA STRADALE DISPOSITIVI DI EQUIPAGGIAMENTO DEI VEICOLI A MOTORE E LORO RIMORCHI NUMERO SPECIALE - MODIFICHE CODICE DELLA STRADA SINTESI DI NORMATIVA E PRASSI SU CIRCOLAZIONE STRADALE, MOTORIZZAZIONE E TRASPORTI Notiziario settimanale via internet di informazione, tecnica e diritto

Dettagli

SICUREZZA PER LA GUIDA IN EMERGENZA

SICUREZZA PER LA GUIDA IN EMERGENZA Venerabile Confraternita di Misericordia Montelupo Fiorentino Corso di formazione per autisti SICUREZZA PER LA GUIDA IN EMERGENZA Legislazione, Procedure Operative, Comportamento in strada, Procedure Operative

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 43 Informativa OGGETTO: Circolazione. Decreto Legge 24 gennaio 2012, n.

Dettagli

APPENDICE 1 DISPOSITIVI OBBLIGATORI DISPOSITIVI FACOLTATIVI

APPENDICE 1 DISPOSITIVI OBBLIGATORI DISPOSITIVI FACOLTATIVI APPENDICE 1 M O T O C I C L I A - Luce posizione anteriore; B - Luce posizione posteriore; D - Luce targa; E - Proiettore; G - Luce di arresto; O - Catadiottro rosso. I - Proiettore fendinebbia Tutti i

Dettagli

Vedere e farsi vedere

Vedere e farsi vedere edere e farsi vedere 5 lezione Occhio allo specchio 32 Lo specchio retrovisore è un dispositivo importantissimo che permette al conducente la visibilità della strada alle sue spalle senza tuttavia distogliere

Dettagli

GITE SCOLASTICHE ORGANIZZAZIONE DELLA GITA IN VIAGGIO

GITE SCOLASTICHE ORGANIZZAZIONE DELLA GITA IN VIAGGIO ORGANIZZAZIONE DELLA GITA IN VIAGGIO Nella scelta della Ditta ossia della società che ha la disponibilità degli autobus, i Dirigenti Scolastici devono accertare con la massima diligenza, eventualmente

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE FERRARA

CORPO POLIZIA MUNICIPALE FERRARA CORPO POLIZIA MUNICIPALE FERRARA Non fa rumore Non inquina Occupa poco spazio La bicicletta ( velocipede per il codice della strada ) e le regole per circolare sulla strada La bicicletta e i dispositivi

Dettagli

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone 7.1.2011 Divisione Patenti Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone Introduzione Questo opuscolo è stato predisposto per spiegarvi le regole principali del Codice della Strada giapponese. Tenete

Dettagli

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1)

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) 1. È eccezionale il veicolo che nella propria configurazione

Dettagli

I MEZZI PER IL TRASPORTO STRADALE

I MEZZI PER IL TRASPORTO STRADALE I MEZZI PER IL TRASPORTO STRADALE APPUNTI A CURA DEL PROF.VENERUSO ENRICO I mezzi per il trasporto stradale delle unità di carico intermodali si dividono in : Autocarro lunghezza massima di 12,0 metri

Dettagli

LA SPECIALE DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA E L'ESP2009

LA SPECIALE DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA E L'ESP2009 E L'ESP2009 Alessandro Bicego Provincia di Bologna ARS2009 ed ESP2009 Attuazione ed aggiornamento Bologna 8 ottobre 2009 Mezzi d Opera I mezzi d Opera I mezzi d opera (art. 54, c.1, lett. n. del CDS) sono:

Dettagli

INDICE-SOMMARIO Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti la disciplina della circolazione stradale

INDICE-SOMMARIO Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle norme concernenti la disciplina della circolazione stradale INDICE-SOMMARIO Introduzione........................................... Avvertenze............................................ V VII Legge 13 giugno 1991, n. 190. Delega al Governo per la revisione delle

Dettagli

Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014

Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014 Commissione per la sicurezza stradale nel settore dell autotrasporto Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014 18 giugno 2015 Controlli ai veicoli muniti di cronotachigrafo Adempimenti

Dettagli

GRUPPO A - LA CIRCOLAZIONE STRADALE -

GRUPPO A - LA CIRCOLAZIONE STRADALE - GRUPPO A - LA CIRCOLAZIONE STRADALE - 01 E CONSIDERATO TRASPORTO IN CONDIZIONI D ECCEZIONALITA : Il trasporto il cui carico indivisibile sporge posteriormente oltre la sagoma del veicolo di più di 3/10

Dettagli

Il DS dovrà accertarsi che la Ditta che si aggiudica il servizio

Il DS dovrà accertarsi che la Ditta che si aggiudica il servizio Dirigente Scolastico Salvatore Amato IC D. Alighieri Venezia ITIS G. Galilei Conegliano VADEMECUM PER VIAGGIARE IN SICUREZZA Alcune regole importanti per organizzare in sicurezza i viaggi di istruzione

Dettagli

CIRCOLAZIONE Attestati L. 264 art. 5

CIRCOLAZIONE Attestati L. 264 art. 5 CIRCOLAZIONE Attestati L. 264 art. 5 All. 5-1 1. La differenza tra trasporti eccezionali e veicoli eccezionali è la seguente: nei trasporti eccezionali è il carico che supera i limiti di peso o dimensioni

Dettagli

Prontuario infrazioni del nuovo CODICE DELLA STRADA. D.L.vo 285/1992 e successive modificazioni. a cura di PALUMBO SALVATORE

Prontuario infrazioni del nuovo CODICE DELLA STRADA. D.L.vo 285/1992 e successive modificazioni. a cura di PALUMBO SALVATORE Prontuario infrazioni del nuovo CODICE DELLA STRADA D.L.vo 285/1992 e successive modificazioni a cura di PALUMBO SALVATORE Consulta il sito: www.semaforoverde.it XIII Edizione Legge 15 luglio 2009, n.

Dettagli

Nemici dichiarati di chi si mette alla guida di un veicolo a motore.

Nemici dichiarati di chi si mette alla guida di un veicolo a motore. Alcol e droghe Nemici dichiarati di chi si mette alla guida di un veicolo a motore. TASSO ALCOOLEMICO CONSENTITO PER GUIDARE: 0.5 grammi di alcool per litro di sangue EFFETTI: Ha un effetto sedativo e

Dettagli

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale CHN001 È consentito parcheggiare sul lato sinistro A sulle strade a due corsie F B sulle strade a senso unico

Dettagli

GRUPPO A LA CIRCOLAZIONE STRADALE

GRUPPO A LA CIRCOLAZIONE STRADALE 01 E CONSIDERATO TRASPORTO IN CONDIZIONI D ECCEZIONALITA : Il trasporto il cui carico indivisibile sporge posteriormente oltre la sagoma del veicolo di più di 3/10 della lunghezza del veicolo. Qualunque

Dettagli

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO V.le della libertà, 79 33170 PORDENONE TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO Normativa di riferimento: Regolamento CEE 561/06 del 15/03/2006 (sostituisce il precedente Regolamento CEE 3820/85) REGOLAMENTO CEE 561/2006

Dettagli

PROCEDURE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI DI TIPO PERIODICO

PROCEDURE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI DI TIPO PERIODICO PROCEDURE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI DI TIPO PERIODICO a cura del Gruppo Tecnico Province Sedi Territoriali Provinciali, coordinato dall U.O. Viabilità INDICE

Dettagli

Normativa: Legge 298/74 art. 45

Normativa: Legge 298/74 art. 45 asasas Dispositivi obbligatori per veicoli commerciali. Contrassegno identificativo tipologia trasporto Conto Proprio. Normativa: Legge 298/74 art. 45 La mancanza del contrassegno è sanzionata dall art.

Dettagli

06 Ottobre 2007 Isp. Sup. Franco Medri. Graphics by M.G.

06 Ottobre 2007 Isp. Sup. Franco Medri. Graphics by M.G. 06 Ottobre 2007 Isp. Sup. Franco Medri Il regolamento CE n.561/2006 del 15 marzo 2006 modifica i regolamenti del Consiglio CEE n.3821/85 e CE n.2135/98 e abroga il regolamento CEE n.3820/85 del Consiglio

Dettagli

Capitolo 5. 5.1 Segnaletica orizzontale. Segnaletica orizzontale. Segnali complementari. Strisce longitudinali

Capitolo 5. 5.1 Segnaletica orizzontale. Segnaletica orizzontale. Segnali complementari. Strisce longitudinali 5.1 Segnaletica orizzontale Capitolo 5 Segnaletica orizzontale. Segnali complementari La segnaletica orizzontale è rappresentata dai segni sulla carreggiata che si suddividono in: strisce longitudinali;

Dettagli

CODICE DELLA STRADA PATENTE

CODICE DELLA STRADA PATENTE CODICE DELLA STRADA PATENTE LA PATENTE E LA NOSTRA! Alla guida del mezzo di soccorso, per quanto riguarda la responsabilità per infrazioni commesse, risponde personalmente il conducente del veicolo. L

Dettagli

7 ACCESSI E DIRAMAZIONI

7 ACCESSI E DIRAMAZIONI 7 ACCESSI E DIRAMAZIONI 7.1 - ACCESSI E DIRAMAZIONI. DEFINIZIONI E TIPOLOGIA Tra i diversi fattori che possono influire sulle prestazioni, in termini di sicurezza e di funzionalità, di una strada, occupano

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Oggetto: Compendio di normativa sull autotrasporto. Edizione num. 3 anno 2014.

Oggetto: Compendio di normativa sull autotrasporto. Edizione num. 3 anno 2014. CIRCOLARE N. 056 Bergamo, 28 febbraio 2014 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Compendio di normativa sull autotrasporto. Edizione num. 3 anno 2014. Richiamiamo la nostra circolare n. 079 del 15

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

EDUCAZIONE STRADALE. Copyright Ulrico Hoepli Editore S.p.A. 1

EDUCAZIONE STRADALE. Copyright Ulrico Hoepli Editore S.p.A. 1 EDUCAZIONE STRADALE La possibilità di muoversi, di spostare persone e cose da un luogo all altro costituisce una delle attività più diffuse e di maggiore rilievo in una società moderna come la nostra.

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it 13 agosto 2010 Codice della strada: regole principali, documenti di guida, punti, conversione patente. Italian road rules, driving licence, points, documents, Codice della Strada:

Dettagli

Incidenti stradali in Italia nel 2014

Incidenti stradali in Italia nel 2014 Incidenti stradali in Italia nel 2014 Roberta Crialesi, Silvia Bruzzone Istat 4 Roma, 3 novembre 2015 ACI - Automobile Club d Italia Sala Assemblea Gli incidenti stradali I principali risultati per l anno

Dettagli

Sanzione 38 ( 50,67 notturna )

Sanzione 38 ( 50,67 notturna ) Rispetto della normativa CEE in materia di orari di lavoro, tempi di, interruzioni e riposi. Norme precettive ed ipotesi di violazioni ai sensi dell art. 174 c.d.s. modificato con Legge 29 luglio 2010,

Dettagli

L attività lavorativa degli autotrasportatori

L attività lavorativa degli autotrasportatori L attività lavorativa degli autotrasportatori a cura di Franco Medri cronotachigrafo tempi e di riposo PERIODO DI GUIDA GIORNALIERO Si definisce con il termine : «Il complessivo di guida tra il termine

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 17 dicembre 2009. Disciplina e procedure per l iscrizione dei veicoli di interesse storico e collezionistico

Dettagli

TABELLA DEI PUNTEGGI PREVISTI DALL ART. 126-BIS

TABELLA DEI PUNTEGGI PREVISTI DALL ART. 126-BIS TABELLA DEI PUNTEGGI PREVISTI DALL ART. 6-BIS Art. c. 8 Velocità non commisurata alle situazione ambientali Art. c. 8 c. 9 c. 9 bis Art. c. c. c., rif. al c. Superamento dei limiti di velocità di oltre

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice.- Con l avvento della primavera, si incrementa l

Dettagli

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI Il Regolamento CE n. 561/2006 relativo ai periodi di guida e di riposo dei conducenti non si applica ai trasporti stradali effettuati a mezzo di: veicoli adibiti

Dettagli

GUIDA AL CENSIMENTO PERMANENTE E AL MONITORAGGIO ANNUALE DEI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PA

GUIDA AL CENSIMENTO PERMANENTE E AL MONITORAGGIO ANNUALE DEI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PA CENSIMENTO PERMANENTE SULLE AUTO DI SERVIZIO IN DISPONIBILITÀ DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DPCM 3 agosto 2011 e successive modifiche DPCM 10 gennaio 2012 GUIDA AL CENSIMENTO PERMANENTE E AL MONITORAGGIO

Dettagli

CODICE ART. comma DESCRIZIONE INFRAZIONE PMR 2009

CODICE ART. comma DESCRIZIONE INFRAZIONE PMR 2009 01003 6 12 CIRCOLAVA CON VEICOLO ADIBITO A TRASPORTO DI COSE DURANTE IL PERIODO DI SOSPENSIONE DELLA CIRCOLAZIONE FUORI DAI CENTRI ABITATI 389,00 01006 6 12 CIRCOLAVA NONOSTANTE IL PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE

Dettagli

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO L art. 174 del CDS disciplina, come ben sappiamo, la durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose. Tale articolo, completamente rinnovato dalla

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE UFFICIO TRASPORTI

PROVINCIA DI BRINDISI SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE UFFICIO TRASPORTI PROVINCIA DI BRINDISI SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE UFFICIO TRASPORTI PUBBLICAZIONE ELENCO DEI QUESITI, A DOMANDA MULTIPLA CONCERNENTI LE MATERIE D ESAME, DI CUI ALL ART. 1 DEL D.M. TRASPORTI N. 338

Dettagli

CENNI NORMATIVI MACCHINE AGRICOLE

CENNI NORMATIVI MACCHINE AGRICOLE CENNI NORMATIVI MACCHINE AGRICOLE 1. PREMESSA 2. MACCHINE AGRICOLE 3. MACCHINE AGRICOLE ED OPERATRICI ECCEZIONALI 1. PREMESSA I cenni normativi contenuti in questa documentazione, sono stati inseriti solo

Dettagli

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL 1. È vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcooliche. 2. Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non

Dettagli

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da R. GAROFOLI

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA Diretta da R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA DIRITTO E PROCESSO CIVILE Codice del nuovo processo del lavoro di V. de GIOIA - G. SPIRITO Codice del condominio

Dettagli

LE NUOVE PATENTI DI GUIDA (dal 19 gennaio 2013)

LE NUOVE PATENTI DI GUIDA (dal 19 gennaio 2013) LE NUOVE PATENTI DI GUIDA (dal 19 gennaio 2013) N.B. LA PATENTE AM E RICOMPRESA IN OGNI ALTRA CATEGORIA CATEGORIA (Età minima) VEICOLI AM (14 anni) ciclomotori a due ruote (cat. L1e) con velocità massima

Dettagli

file:///c /Documents%20and%20Settings/fh/Desktop/ELENCO%20VIOLAZIONI/elenco%20violazioni1.txt

file:///c /Documents%20and%20Settings/fh/Desktop/ELENCO%20VIOLAZIONI/elenco%20violazioni1.txt ArticoloComma Descrizione Sanzione 60gg. 6 01 SOSTAVA FUORI DAGLI SPAZI DELIMITATI O.MIN.TR. 550 38,00 6 2 SOSTAVA OVE VIGE IL DIVIETO DI SOSTA (ORDINANZA AE 38,00 6 4 CIRCOLAVA ALLA GUIDA DEL VEICOLO

Dettagli

3 Giorno: MODULO B - SEGNALI DI INDICAZIONE - SEGNALI LUMINOSI - SEGNALI ORIZZONTALI

3 Giorno: MODULO B - SEGNALI DI INDICAZIONE - SEGNALI LUMINOSI - SEGNALI ORIZZONTALI Scheda n 1 3 Giorno: MODULO B - SEGNALI DI INDICAZIONE - SEGNALI LUMINOSI - SEGNALI ORIZZONTALI Il segnale n. 153 indica 1) che si ha la precedenza rispetto a chi viene in senso contrario V F 2) l'inizio

Dettagli

Riforma al Codice della Strada. L. 120 del 29 luglio 2010

Riforma al Codice della Strada. L. 120 del 29 luglio 2010 Riforma al Codice della Strada L. 120 del 29 luglio 2010 Automobile Club d Italia Il Club degli automobilisti che fin dai primi anni del 900 si occupa: - di problemi del traffico, delle persone e delle

Dettagli