VOCI DI CASA PERIODICO DELLA ONLUS VILLA GIOVANNI XXIII SOMMARIO. Divina Misericordia Papa Giovanni XXIII a. N. 11 Aprile. Anno IV

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VOCI DI CASA PERIODICO DELLA ONLUS VILLA GIOVANNI XXIII SOMMARIO. Divina Misericordia Papa Giovanni XXIII a. N. 11 Aprile. Anno IV"

Transcript

1 VOCI DI CASA PERIODICO DELLA ONLUS VILLA GIOVANNI XXIII SOMMARIO N. 11 Aprile 2014 Anno IV Semel in anno licet insanire Pag. 1 Festa di carnevale Pag. 5 Progetto Anzibam: carnevale 2014 Pag. 6 Progetto Anzibam Pag. 7 Sorrisi alla Onlus Villa Giovanni XXIII grazie alla CRI Pag. 9 L angolo dei libri Pag. 10 L angolo della poesia Pag. 11 L angolo di Fra Gile Pag. 12 L esperienza del Servizio Civile Pag ed eccoci all opera Pag. 14 La stimolazione sensoriale: l olfatto Pag. 15 Amici pelosi Pag. 16 Primavera e...parassiti Pag e infine alcuni dei nostri compleanni Pag. 18 Un saluto speciale a Dorotea! Pag. 21 Nella festività della Divina Misericordia Papa Giovanni XXIII a cui è intitolata la nostra Casa è stato proclamato Santo. Ci piace ricordarlo con le parole da lui pronunciate, la sera dell 11 ottobre 1962, al termine della fiaccolata che concluse la giornata di apertura del Concilio ecumenico Vaticano II. Quella sera Papa Giovanni in piazza San Pietro, in tono familiare, pronuncia quelle parole che conquisteranno e commuoveranno il mondo intero: "Cari Figliuoli, sento le vostre voci. La mia è una voce,sola, ma riassunte la voce del mondo intero: qui tutto il mondo è rappresentato. Si direbbe che persino la luna si è affrettata stasera, osservatela in alto, a guardare questo spettacolo. La mia persona conta niente: è un fratello che parla a voi, diventato padre per la volontà di nostro Signore... Ma tutti insieme, paternità e fraternità e grazia di Dio, tutto tutto Continuiamo dunque a volerci bene, a volerci bene così; guardandoci così nell'incontro: cogliere quello che ci unisce, lasciar da parte, se c'è, qualche cosa che ci può tenere un po' in difficoltà... Tornando a casa, troverete i bambini, date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa. Troverete qualche lacrima da asciugare: dite una parola buona. Il Papa è con noi, specialmente nelle ore della tristezza e dell'amarezza. E poi, tutti insieme ci animiamo: cantando,.sospirando, piangendo, ma sempre pieni di fiducia nel Cristo che ci aiuta e che ci ascolta, continuiamo a riprendere il nostro cammino".

2 SEMEL IN ANNO LICET INSANIRE Tolerabile est semel anno insanire, scriveva Sant Agostino. E tollerabile, è permesso almeno una volta durante l anno uscire di senno, fare qualche trasgressione, divertirsi. Anche un antico detto dialettale pugliese diceva più o meno la stessa cosa: Per una volta tanto, perdona Dio con tutti i santi (L ho scritto in italiano per non offendere il dialetto. Chi legge, può tradurlo nel proprio vernacolo). E quale occasione migliore del carnevale per poter ottemperare alla concessione del Santo di Ippona, che di trasgressioni se ne intendeva, e far trascorrere qualche ora di sana allegria a chi dalla vita non si aspetta nient altro che chiudere in bellezza? Carpe diem, allora, cogli l attimo e, come invitava Lorenzo de Medici, Quant è bella giovinezza che si fugge tuttavia! Chi vuol esser lieto, sia: del doman non c è certezza Proprio perché del doman non c è certezza, il personale di Villa Giovanni XXIII ha voluto far festeggiare il carnevale agli ospiti, non più giovanissimi, accompagnati dai propri famigliari. Non ha importanza l età: è giovane non chi è giovane, ma chi si sente giovane. La gioventù non è una stagione della vita, è uno stato mentale. E allora, per due ore circa, dalle 18,30 alle 20,30 del 18 febbraio, l ampia sala riunioni di Villa Giovanni XXIII ha cambiato look mascherandosi da grande Salone delle feste. Oltre ad un sacro dipinto del 600 che occupava tutta una parete, alle altre, al posto degli arazzi e degli specchi, vi erano bellissime, variopinte e fantasiose maschere di ottima fattura artigianale. Dal soffitto non pendevano ricchi candelabri con gocce di cristallo di Boemia ma, altrettanto belli e forse più suggestivi, palloncini e coriandoli colorati. Alla grande orchestra, ha sopperito egregiamente una più modesta consolle, guidata da un ottimo dj con l ausilio della bellissima voce di una giovane soprano, che ha inondato il salone di musiche consone all occasione e alle varie età dei presenti. Questa trasformazione non è stato il frutto del tocco della bacchetta magica della Fatina Azzurra, - la fatina azzurra, rossa, celeste o di altro colore, è da parecchio in pensione, - ma del lavoro di equipe delle varie operatrici e volontarie che, rinunciando ai momenti di relax, si sono impegnate nel rendere accogliente e allegro l ambiente. Pagina 2 VOCI DI CASA

3 N. 1 Pagina 3 Dopo la cena del 18 febbraio, le brave operatrici come perfette lacchè, hanno accompagnato, non in ricche carrozze come si conveniva un tempo ai grandi signori, ma in più modeste carrozzelle, i partecipanti al grande ballo in maschera e poco alla volta il salone si è animato e ha preso vita. Come tante Cenerentole le ospiti e le operatrici, in abiti sgargianti, catapultate in una realtà molto diversa dalla loro quotidianità, almeno per qualche ora, hanno potuto realizzare un desiderio: esulare dalla realtà quotidiana. Un caleidoscopio di colori, una fantasia di abiti e personaggi: 2 madame butterfly, 2 suore, una donna indiana d America, un monaco, un Peter Pan, una femme fatale, 2 neonate, 3 contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti - per citare alcuni travestimenti più eccentrici una musica accattivante e coinvolgente hanno fatto il miracolo di trascinare, nel vero senso della parola, anche i più riottosi, nel vortice delle danze. E in quel momento ognuno ha vissuto in un limbo, sospeso tra realtà e fantasia, dove si è identificato con la maschera che indossava e, in un melange di personaggi protetti dall anonimato, operatrici, ospiti e loro familiari, dimentichi dei loro ruoli giornalieri, si sono sentiti liberi di esprimere il proprio io senza badare alle convenzioni e ai disagi dell età. Semel in anno licet insanire ( una volta all'anno è lecito far cose da pazzi ) è stato l imperativo categorico (anche se solo per due ore!). L euforia contagiosa di chi danzava, i cori spontanei, l accattivante musica, il clima di spensieratezza hanno fatto sì che mia madre novantanovenne, che non sapeva spiegarsi il perché sulla testa avesse la Bombetta da Charlot e il viso truccato da Pierrot, e costretta sulla sedia a rotelle, avesse nostalgia del - per dirla con Leopardi. suo buon tempo, quando ai dí della festa ella si ornava, ed ancor sana e snella solea danzar la sera intra di quei ch ebbe compagni nell età più bella., E per un breve istante ritornata in sé dalla dimensione tutta sua in cui vive giornalmente, ha creduto di essere in grado di muovere passi di danza tanto da pregarmi di aiutarla ad alzarsi e ad accompagnarla in quell allegro vortice colorato. Una bugia pietosa l ha convinta a desistere e a fare da spettatrice impotente al divertimento altrui. Se per mia madre, che vive in un mondo tutto suo, quell allegria contagiosa ha fatto tornare alla memoria una giovinezza ormai passata, son sicuro che anche gli altri ospiti, lucidi di mente ma impossibilitati a muoversi, avranno avuto lo stesso ricordo prontamente fatto rimuovere dalle amorevoli attenzioni delle operatrici che hanno preso tutti per la

4 gola offrendo loro squisite chiacchiere di carnevale, dolcetti vari e fresche bevande donati dai famigliari degli ospiti. Questo dolce rimedio alla nostalgia ha reso men duro il rimpianto dei giorni andati tanto che qualcuno, come mi è parso sentire, voleva che il tempo si fermasse. Ma questo, inesorabile, è volato in fretta. Le cose belle, purtroppo, durano poco! L orologio che a Cenerentola scandì la mezzanotte rompendole l incantesimo, per gli ospiti del Giovanni XXIII ha scandito le ore venti, ora fatidica per tornare alla realtà. E allora, spente le luci, zittite le musiche, tolta l allegra maschera del carnevale, ciascuno ha indossato quella seria di tutti i giorni. Un lento via vai di carrozzelle e di anziani ancora autonomi ha percorso, come in una mesta processione, i corridoi per raggiungere le stanza e il lettucci in cui riposare. E nella quiete della notte e nel sopraggiunto silenzio degli ambienti, al calduccio del proprio lettino, forse qualcuno avrà continuato a sognare, grazie alla magia del carnevale, quella gioventù passata in fretta e per lui ormai tanto lontana. Michele Ventrella Pagina 4 VOCI DI CASA

5 N. 1 Pagina 5 FESTA DI CARNEVALE La festa di carnevale preannunciata e tanto attesa è arrivata. Esuberante e piena di allegria briosa e variopinta. Ha colorato gli animi di bambini, ragazzi e anziani, contagiando in maniera esilarante tutti. Un aria diversa aleggiava in Villa Giovanni XXIII. Sorrisi e scambi affettuosi si incrociavano e si scontravano divertiti. Tutti protagonisti e come in un copione aspettavano la loro parte. Ecco pronti per interpretare i vari personaggi che come bambini cercavano l abito più bello per rivivere l emozione dell infanzia e poi il trucco che completava il capolavoro, civettuoli come attori, trepidanti per l esordio aspettavano il ciak del regista e poi via al grande cinema, ed ecco come per magia l aria si tempestava di melodie, la musica come per incanto si mescolava nell aria e dava il benvenuto a donne folletti e maschere di ogni genere e come scia luminosa tutti noi operatori OSS e infermieri accompagnavamo e incorniciavamo il grande scenario. Coriandoli e stelle filanti scendevano come brina sfiorando delicatamente e colorando i volti accaldati, sorridenti e a volte imbarazzati di nonni e nonne, in un atmosfera di festa accompagnata da gustosi e prelibate chiacchiere e dolcetti vari che si alternavano a balli e musica. Tutto ciò ha incastonato pietre preziose come in una tessera di un mosaico cesellata dalla convinzione di esistere per dare un sorriso e una speranza. Rosaria Frascella

6 PROGETTO ANZIBAM: CARNEVALE 2014 Ancora una tappa: è carnevale. Anche quest'anno gli alunni di seconda A, D, E, F, G della scuola primaria N. Fornelli hanno preferito festeggiare il carnevale con i loro "nonni speciali" della casa di riposo Villa Giovanni XXIII. Una sfilata di cento bambini con i loro costumi di carnevale, accompagnati dalle insegnanti e da genitori, anche loro mascherati. - Dove andate? - chiedono stupiti alcuni passanti che vedono questa lunga carovana festante, dirigersi verso la periferia della città. Ci tuffiamo nel sottopasso fra urla, trombette e sonaglini sorridiamo perché sappiamo che i nonni sono anche loro in trepidante attesa. Arriviamo in vista della struttura, aumentiamo i toni, vogliamo annunciare il nostro arrivo festoso! -Grazie nonni per questa bella sorpresa! -Grazie bambini per essere venuti a rallegrarci! Entriamo nel salone e questa volta la sorpresa ce la fanno i nonni! Si sono preparati al nostro arrivo e ci accolgono anche loro con mascherine, cappellini, copricapo realizzati da loro...la festa ha inizio! Tutti al centro sala a ballare, si lanciano coriandoli, si suonano maracas, si fa il trenino, anziani e bambini insieme! Il tempo scorre veloce è già ora di salutarci. Il PROGETTO ANZIBAM continua ad avere successo! Allora? Alla prossima tappa! Anziani e bambini insieme,si può e...si deve! Pagina 6 VOCI DI CASA

7 N. 1 Pagina 7 PROGETTO ANZIBAM Eccoci alla seconda tappa del progetto che vede gli ospiti di Villa Giovanni XXIII e gli alunni di seconda A- D- F -G della scuola Nicola Fornelli continuare il laboratorio dei g i ochi d i u n a v olta i n i ziato q u est'anno s colastico "La mamma lega una pezza per la sua bambina/e la pezza diventa la più bella bambolina./la bimba felice ninna e culla quella bambola fatta di nulla." È con questi versi, ascoltando antiche nonne e mamme che ha avuto inizio il laboratorio de "la pupe de pezze"! Chi insegna a chi? È un tenero mistero che ancora insegnanti, operatori e famiglie non riescono a scoprire ma di cui vedono i benefici effetti. Ins. Teresa Mastro Io e Lucrezia siamo state insieme a nonna Maria, abbiamo fatto tante bamboline disegnando naso e bocca con un pennarello. Dopo aver finito abbiamo regalato una bambola di pezza a nonna Maria che era tanto felice. Stefania Amendolagine A me piace andare alla casa di riposo perché ci stanno tanti nonni. Noi facciamo tanti giochi e ci divertiamo. I nonni sono molto felici di vederci perché insieme a noi trascorrono qualche ora in compagnia. Si divertono con noi e noi con loro. Antonella Calamita Oggi 5 Febbraio siamo andati a trovare i nonni speciali della casa di riposo Villa Giovanni XXIII. Quest anno è già la terza volta che siamo andati a giocare con loro. La prima volta abbiamo giocato al nocciolo dell albicocca, un gioco che ci ha insegnato nonno Marco a scuola. La seconda volta siamo tornati nel periodo di Natale e abbiamo giocato alla tombola e ci siamo tanto divertiti. La terza volta abbiamo regalato le bambole di pezza alle nonne tutor che ci hanno insegnato a costruirle. Abbiamo anche giocato alla camicia del topo. Alessandra Vacca

8 Oggi 5 febbraio mi sono emozionato perché stavo con i nonni speciali. Sono stato felice perché era venuta mia nonna Mariella e mi ha aiutato a realizzare le bambole. E bello vedere i nonno speciali perché sono felici ed è stupendo sentirli cantare. Gian Marco Ruggiero Il mio gioco preferito è stato realizzare le bambole di pezza perché quando ero piccola mia nonna mi insegnò a farle e per me è stato bellissimo farle insieme ai nonni e ai miei amici. Abbiamo preso un fazzoletto, l abbiamo piegato e arrotolato e abbiamo formato una bambola Lucrezia Cazzolla Mi sono divertita alla casa di riposo soprattutto perché sono venuti i miei nonni. Alla fine ero triste perché volevo stare ancora però dovevo tornare a scuola Anna Rita Oggi siamo andati alla casa di riposo. Mi sono divertito a fare le bambole di pezza con mia nonna. Poi la maestra Teresa ha detto a qualche nonno se si ricordava una ninna nanna che cantavano alla bambola di pezza per farla addormentare Flavio Vacca Oggi 5 Febbraio siamo andati alla casa di riposo. I nonni ci hanno insegnato come si costruivano le bambole di pezza. Io ed Emanuele abbiamo colorato con i pennarelli e abbiamo disegnato cuori e stelle. Siamo stati molto soddisfatti del nostro lavoro. Abbiamo giocato alla camicia del topo, poi ci siamo molto divertiti! Giuseppe Trovato Oggi alla casa di riposo abbiamo fatto le bambole di pezza con le nostre mani. E stato emozionante, bello e ci siamo divertiti molto con i nonni. E stata una giornata molto bella! Francesco Lanciano Pagina 8 VOCI DI CASA

9 N. 1 Pagina 9 SORRISI ALL ONLUS VILLA GIOVANNI XXIII GRAZIE ALLA C.R.I I Volontari della Croce Rossa Italiana di Bitonto hanno trascorso la serata di giovedì 13 Febbraio presso la casa di riposo ONLUS VILLA GIOVANNI XXIII, su iniziativa dell omonima associazione che svolge numerose attività e garantisce servizi di grande importanza per il territorio. Il gruppo, diretto da Grazia Pice, ha partecipato inizialmente alla cena in cui sono state servite pietanze ma soprattutto sorrisi e momenti di sana convivialità. Successivamente gli Ospiti si sono riuniti nella sala dove i Volontari hanno animato il resto della serata. Gli Ospiti hanno assistito a esibizioni di alcuni membri dell associazione, si sono dilettati con il karaoke, cantando i grandi classici della musica italiana e hanno danzato con i Volontari sulle note degli stessi. La serata è stata un occasione per far trascorrere agli Ospiti momenti di gioia e serenità e distogliersi dalla quotidianità. Tatiana Pazienza

10 L ANGOLO DEI LIBRI A un passo dall amore di Liz Fielding Il racconto di Liz Filding A un passo dall amore racconta la storia d amore di due persone per cui ogni minuto trascorso insieme stava diventando un passo verso il meraviglioso futuro che potevano costruire insieme e quindi ogni bacio che si scambiavano era un passo verso la felicità. Prima o poi sarebbe arrivata ed era solo questione di tempo Flen Gilibert l aveva sempre saputo e forse anche sperato. Fin da quando sei anni prima, costretta da circostanze legate alla famiglia, aveva compiuto due scelte fondamentali della sua vita. Era scappata da un matrimonio celebrato nella massima segretezza. Poi aveva tenuto nascosta al marito l esistenza di un figlio. Adesso Mat era ritornato riaccendendo un amore dolcissimo e manifestandole la sincera disponibilità a svolgere il ruolo di padre. Per il loro legame alla luce del sole, mancava ancora un passo, ovvero l amore. Nella Schiavone, ospite Pagina 10 VOCI DI CASA

11 N. 1 Pagina 11 L ANGOLO DELLA POESIA Tristezza Nei tuoi occhi lambiti di malinconia, laconici e tristi, una luce flebile ho intravisto, vana speranza ho incontrato, ogni lacrima ho studiato. La scuola di vita troppo presto hai appreso, ma la voce del tuo cuore più forte e razionale ha vinto l emozione e la povertà d animo di chi vicino non ha capito l importanza della tua gioventù mera e gioviale, di quelle lacrime innocenti che cercavano solo amore. Rosaria Frascella Il tempo Il tempo corre corre non si ferma mai Corre ricorrendo cosa? chi? ma intanto porta via la tua infanzia e corre portando via la tua adolescenza i tuoi sorrisi, i tuoi pensieri. E il tempo corre portando via la tua gioventù Ma il tempo corre E tu ti accorgi Che poco tempo fa eri una bambina e oggi sei già mamma. Ma il tempo corre e tu lo implori di fermarsi senza accorgertene ti senti già vecchia, stanca e nonna. E incominciano gli acciacchi della vecchiaia, e ti accorgi che il tempo incomincia a essere lungo e pesante da sopportare e ti lamenti. La notte è lunga e pesante e inesorabilmente triste e incominci a pregare Dio che finisca la notte e incominci il giorno, per alleviare i dolori finché un giorno il tempo si fermerà e ti prenderà la vita e tu dici si è fermato e va da uno che è appena nato! Grazia Montanari

12 L ANGOLO DI FRA GILE Allucinazione Questo vento di maestrale Sa di mandorle amare Profuma di glicini e gelsomini Il mare, petali di velluto, S increspa appena al luccichio del primo sole E sciamano gabbiani così a volo radente E dentro si fa strada il silenzio L onda ritorna e s accoppia con l altra E insieme si infrangono sulla lastra di terra Nera, bruciata di sole Ubriaca di schiuma Schizzato Dall acqua rarefatto Sento il cielo venirmi addosso E percosso dal silenzio che mi fa nudo Sorrido del mio essere un poco Così grande Pagina 12 VOCI DI CASA

13 N. 1 Pagina 13 L ESPERIENZA DEL SERVIZIO CIVILE... Salve! Ci chiamiamo Angie, Sara e Lucia e siamo le volontarie coinvolte nel progetto del Servizio Civile in atto anche quest anno presso questa struttura. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere il più possibile gli ospiti nelle attività animative, e fare in modo di stimolare anche le loro abilità cognitive residue, il linguaggio delle emozioni, la loro creatività. Questo progetto è iniziato il 3 Febbraio ed alcuni ospiti si sono dimostrati subito molto entusiasti delle nostre proposte, partecipando con molto interesse ad alcune attività. Il rapporto con gli ospiti sta crescendo di giorno in giorno ed è sempre più segnato da sentimenti di fiducia nei nostri confronti. Siamo certi che questo cammino sarà un insegnamento di vita per noi ed arricchirà il nostro bagaglio culturale ed emotivo.

14 ...ED ECCOCI ALL OPERA Il giorno 22 marzo 2014 con il pulmino della struttura, ci siamo recati per una gita fuori porta presso l Auricarro a Palo del Colle. Noi ragazze del Servizio Civile, con la Dott.ssa Antonia Fallacara e due operatrici della struttura, siamo state molto contente di trascorrere una mattinata diversa con gli ospiti. Alle 9,30 dopo esserci sistemati sul pulmino siamo partiti. L entusiasmo di tutti era tanto. Gli ospiti, ignari di dove li stessimo portando, guardavano dal finestrino cercando di scorgere qualcosa. Dopo un breve e divertente viaggio eccoci arrivati a destinazione. Prima tappa, lo Show bar, un bar tranquillo dove tutti insieme abbiamo fatto colazione.e che colazione! Sono bastati cornetti, gelati e caffè ad allietare e rendere di buon umore gli ospiti. Il parco di fronte al bar era molto grande, il sole splendeva nel cielo e l aria era fresca. Seduti sulle panchine abbiamo osservato il parco e quello che offriva, gli anziani hanno parlato, si sono divertiti e qualcuno ne ha approfittato per camminare. Un ora diversa dalla routine quotidiana, un modo per assaporare questa seconda giornata di primavera. Come tutte le cose belle anche questa è finita presto, e con un po di tristezza siamo rientrati in struttura, augurandoci di tornare presto in quel luogo davvero piacevole. Le volontarie del Servizio Civile: Angie Lamacchia, Sara Minenna e Lucia Monopoli Pagina 14 VOCI DI CASA

15 N. 1 Pagina 15 LA STIMOLAZIONE SENSORIALE: L OLFATTO La stimolazione sensoriale è una valida alternativa per la cura della mente e del corpo. Essa implica attività volte alla sollecitazione dei cinque sensi: vista, udito, olfatto, gusto e tatto che in tal modo spingono la persona a dimostrare interesse verso l ambiente circostante. Pertanto tale tecnica riabilitativa dimostra tutta la sua efficacia anche con persone che, avendo difficoltà ad esprimersi, utilizzano soprattutto il canale non verbale. In questo articolo intendiamo approfondire il senso dell olfatto, descrivendo la nostra esperienza con gli anziani. Gli odori sono in grado di stimolare sensazioni positive, evocare piacevoli ricordi e riportare alla mente scene vissute nel passato e legate proprio ad un determinato profumo. La stimolazione olfattiva avviene attraverso diverse modalità: in cucina, con lo scopo di innescare reazioni emotive suscitate dalle fragranze attraverso l associazione tra un odore e uno stato d animo che può quindi essere rievocato in tempi successivi alla percezione dell odore stesso ; come riequilibratore dell umore: si è visto come alcuni aromi abbiano effetti universali. Possono rivelarsi rasserenanti, antipanico ed antidepressivi; a contatto con la natura : molte piante vengono coltivate e curate direttamente dagli anziani nel nostro giardino che traggono da queste benefici quotidiani. Il funzionamento della memoria olfattiva è tale che i primi ricordi olfattivi che risalgono all infanzia sono i più potenti nella loro capacità di suscitare delle gradevoli emozioni e anche più facili da attivare. Le memorie olfattive non svaniscono mai e la loro forza dipende dall importanza che ha avuto la situazione in cui l odore è stato percepito. Più antiche sono le memorie olfattive, più profonde le emozioni che si risvegliano. Le educatrici Centro Alzheimer: dott.ssa Marialuisa Caldarola, dott.ssa Barbara Bonasia, dott.ssa Concetta Margiotta, dott.ssa Giorgia Aduasio

16 AMICI PELOSI C è nell uomo un soffio, uno spirito che assomiglia al soffio e allo spirito di Dio. Gli animali non ne sono privi. (Giovanni Paolo II) Sono convinta che il rispetto e la protezione degli animali rappresentino un valore morale ed etico irrinunciabile per la società. Faccio parte di un associazione Scuola cani salvataggio nautico Onlus 2011 BARI e parte di questa grande organizzazione, che considero una famiglia, mi ha permesso di cambiare il mio punto di vista su molte cose: sulla realtà che mi circonda. L Associazione mi ha aiutata molto ed è vero quello che si crede: questo mondo è delicato, tocca corde dell essere che nel quotidiano ignoriamo di avere. Ma è soprattutto un mondo denso di emozioni. A volte il cuore esplode per una carezza verso questi amici pelosi, per un biscottino che divorano dopo aver dato un comando e un nostro sorriso inatteso quando loro cercano la nostra attenzione solo per rincorrerli. Così ho mostrato attenzione quando nella mia struttura sono entrati loro...gli amici della Pet Therapy. La presenza degli animali nella struttura, importante perché può costituire ottimo stimolante in caso di demotivazione, di tristezza e di depressione latente. Giocare con l animale favorisce l autostima e il senso di responsabilità e, inoltre, permette di socializzare con gli altri ospiti. Grazie amici pelosi! Pagina 16 VOCI DI CASA

17 N. 1 Pagina 17 PRIMAVERA E... PARASSITI Ormai è tempo di primavera, il primo sole ci ispira lunghe passeggiate all'aperto, in campagna, nei boschi o sulle rive del mare sempre accompagnati dai nostri amici a 4 zampe. Anche i nostri gatti, gran dormiglioni nei mesi più freddi, in questa stagione affilano gli artigli e riprendono a cacciare e curiosare in giardino. Il risveglio della natura, sopita d'inverno, riguarda, però, anche nemici fidati dei nostri animali: pulci e zecche. Parassiti esterni, temuti e temibili per i rischi di malattia che possono trasmettere. Le zecche si attaccano alla cute degli animali per nutrirsi del loro sangue; durante il pasto, con la saliva, possono trasmettere importanti agenti patogeni come Ehrlichia, Babesia e Borrelia, agenti eziologici di patologie molto gravi per i nostri amici, a volte, se non curate adeguatamente, anche fatali. Nel punto di attacco della zecca si può notare una tumefazione di dimensioni variabili, che potrebbe infettarsi, provocando dolore e fastidio. Le pulci, invece, sono piccole, marrone scuro e spesso si nota il loro passaggio sui nostri amici solo evidenziando una polverina nerastra sul loro pelo, soprattutto in corrispondenza dell'attaccatura della coda: sono feci di pulce. Molto spesso è sufficiente il morso, anche occasionale, di una sola pulce, per provocare una dermatite sistemica, diffusa su tutto il corpo dell'animale. Un'altra patologia, tipica dell'infestazione di questi parassiti, è il Dipylidium caninum o tenia del cane, parassita cosmopolita di canidi e felidi. Per non rovinare, quindi, la nostra voglia di sole, scampagnate e aria aperta in compagnia dei nostri amici a 4 zampe, affidiamoci, per tempo, ai prodotti in commercio per prevenire queste pericolose infestazioni e assicurare a fido e mao buona salute... sempre!

18 ...E INFINE ALCUNI DEI NOSTRI COMPLEANNI Francesco Bonelli Anna Persano Pasquale Marannino Pagina 18 VOCI DI CASA

19 N. 1 Pagina 19 Francesco Minenna Grazia Galliano Raffaele Santoruvo Francesca Tatulli

20 Maria Tisbo Letizia Tamborra Angela Chiumarulo Maria Sgobba Vito Lovero Pagina 20 VOCI DI CASA

21 N. 1 Pagina 21...E UN AUGURIO SPECIALE A DOROTEA! A nostra madre, nonna e bisnonna nel giorno del suo 102 compleanno! E il laccio che lega e abbraccia ancora tutta la nostra famiglia. Vorremmo non si spezzasse mai. E il cerchio da affetti insostituibili nel quale ci si sente forti e in qualche modo ancora protetti! Con la partecipazione e l affetto di tutti noi vorremmo festeggiare per tante e tante volte ancora I nipoti e i parenti tutti

22 Pagina 22 V O C I DI C A S A

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

natale Gnomi al lavoro!

natale Gnomi al lavoro! natale Gnomi al lavoro! La fabbrica di Babbo Natale è un posto davvero speciale, ci sono gnomi specializzati molto ben organizzati che preparano giochi e dolcetti per riempire tutti i pacchetti: dipingono

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

PRESENTAZIONE INDICE

PRESENTAZIONE INDICE PRESENTAZIONE Quest anno noi ragazzi di prima C, con l aiuto dell insegnante di Lettere, abbiamo deciso di comporre alcune brevi poesie per creare un atmosfera natalizia dolce e festosa. Oltre a rallegrarvi

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Le piace molto stare in compagnia,le piace giocare con me con papà e con Alessandro anche

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino La mia Storia nome Spazio riservato alla foto del bambino cognome Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. Questa è la copia del mio documento d identità: ( Spazio riservato alla copia

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

preghiere Associazione Ragazzi del Cielo guardando di la

preghiere Associazione Ragazzi del Cielo guardando di la preghiere Associazione Ragazzi del Cielo Ragazzi della Terra 1 guardando di la Madre di tutte le madri Vergine Maria, madre di tutti i figli, madre di tutte le madri e di tutti i padri. Noi, famiglie dei

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Sintesi descrittiva del Progetto

Sintesi descrittiva del Progetto Sintesi descrittiva del Progetto ISTITUTO: Casa per anziani Mons. Craveri-Oggero CATEGORIA PROGETTO: A tutta arte ALLEGATI: Documento in power point FIGURE COINVOLTE: Volontari tesserati S.V.A.F. (Servizio

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

SPETTACOLO DI NATALE 2014

SPETTACOLO DI NATALE 2014 Sabato 20 Dicembre 2014 SPETTACOLO DI NATALE 2014 TUTTO IL MONDO FESTEGGIA IL NATALE Carissime famiglie, mamme, papà, fratelli, sorelle, nonni, zii Benvenuti a tutti! Eccoci anche quest anno alle porte

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni 27 gennaio 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA Film di R. Benigni Attività di approfondimento svolte in VB - Scuola Primaria A. Schmid PRIMA DEL FILM : conversazione con la

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015

DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015 Anno scolastico 2015/2016 anno II DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015 Siamo finalmente ritornati, non ci credevate più eh!!!, Invece ci siamo. Siamo pronti per ricominciare, per raccontarvi i primi giorni

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì!

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Limerik di Ettore (nipotino grande) 9 PREFAZIONE È stata un emozione

Dettagli

Neretta e Bertola suonarono

Neretta e Bertola suonarono Neretta e Bertola suonarono il campanello di via dei Mirtilli n 15, alle ore 17. Era il primo venerdì del mese e loro erano puntualissime, come sempre. Aprì loro una vecchina piccola, piccola che con un

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Circolo Didattico Agrate Brianza Anno scolastico 2008-2009

Circolo Didattico Agrate Brianza Anno scolastico 2008-2009 Circolo Didattico Agrate Brianza Anno scolastico 2008-2009 Progetto realizzato in collaborazione tra: Sezione Azzurri scuola dell Infanzia Via Garibaldi Classe 1B scuola Primaria Omate Classe 1C scuola

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Vi aspettiamo in Bottega! Un caro saluto da tutti noi!

Vi aspettiamo in Bottega! Un caro saluto da tutti noi! Siamo felici di presentarvi un nuovo servizio newsletter pensato per condividere le idee regalo e bomboniere realizzate dalla nostra Bottega. Potremo, così, regolarmente, tenervi aggiornati sui nuovi arrivi

Dettagli

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando A Natale C è una strana sensazione che ti fa nascere un emozione di amicizia e unità e tanta felicità. Dentro gli occhi di un bambino si vede un mondo più carino, senza guerre e disuguaglianza un mondo

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it Follow us on Ciccio Pasticcio pepita.it Ciao, sono Ciccio Pasticcio! Forse ci siamo incontrati già da qualche parte, per cinque anni ho girato tutta l'italia per far divertire i bambini negli spettacoli

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Frasi di matrimonio con felicitazioni

Frasi di matrimonio con felicitazioni Frasi di matrimonio con felicitazioni Questo giorno di grande felicità sia l inizio di una serie di splendidi momenti Vi auguro tanta felicità e serenità per la vostra nuova vita insieme Vi auguro di conservare

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

festa per la famiglia o famiglia per la festa?

festa per la famiglia o famiglia per la festa? Natale: festa per la famiglia o famiglia per la festa? Inserto N. 4 2010 Bè provo un po a spiegarmi: ogni anno mi viene un certo nervosino perchè mi sembra che tutti: la tv, internet, gli amici, le pubblicità

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

LA NEVE SOFFICE. Lorenzo Belgrano, 1 C

LA NEVE SOFFICE. Lorenzo Belgrano, 1 C LA NEVE SOFFICE La neve non si sa dov'è ma è bello se c'è. Soffice come un letto dove puoi fare un angioletto, se vai al sole la vedi brillare ma con gli occhiali gli occhi devi riparare. La neve si scioglie

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

PIANO ANNUALE DI ANIMAZIONE

PIANO ANNUALE DI ANIMAZIONE Anno 2016 a. PREMESSA Nel programma di animazione della RSA Karol Wojtyla sono favorite attività di svago e relazione che permettono agli anziani di rompere la quotidianità della struttura, per questo

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli