ALLE FAMIGLIE E AGLI OPERATORI ECONOMICI - n. 56 del Registro imprese del comune - Aut.Trib. RE n. 788 del 20/02/ Prop.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLE FAMIGLIE E AGLI OPERATORI ECONOMICI - n. 56 del Registro imprese del comune - Aut.Trib. RE n. 788 del 20/02/1991 - Prop."

Transcript

1 ALLE FAMIGLIE E AGLI OPERATORI ECONOMICI - n. 56 del Registro imprese del comune - Aut.Trib. RE n. 788 del 20/02/ Prop. Società Editrice Europea Srl - Euro 0,13 - Copia omaggio

2

3 introduzione Tramonto Campagna (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10) La nostra Associazione patrocinando il progetto ProntoComune Registro Aziende ha colto l opportunità di entrare nelle case di tutte le famiglie con un prontuario che racchiude tante informazioni utili. Un vademecum da sfogliare con curiosità e da tenere a portata di mano, che contiene le informazioni sul territorio, sui servizi a disposizione di cittadini ed imprese, l elenco delle Associazioni che operano sul territorio e il calendario completo delle scadenze fiscali, nonché i numeri di telefono di pubblica utilità. Da non dimenticare l inserto sulla prevenzione sanitaria realizzato in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi. La guida, infine, comprende poi due utili elenchi telefonici, ossia quello delle attività commerciali attive nell ambito comunale e quello dei privati cittadini. Un ringraziamento particolare alle aziende inserzioniste che, nonostante il difficile periodo in cui ci troviamo, con il loro contributo hanno permesso la realizzazione del progetto. Confartigianato Imprese Rovigo Frazione Boccasette (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10) 1

4 Centrale Enel Polesine Camerini (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10)

5 Ho accettato con piacere la Direzione Editoriale di questa Collana di libri dedicata ai Cittadini, alla tutela dei più deboli, al rapporto con la Pubblica Amministrazione, incuriosito dalla innovativa convivenza di questi contenuti con le informazioni di servizio tipiche di un Elenco Telefonico. Seguirò l evoluzione di Pronto Comune e delle sue pagine dedicate ai Cittadini e alle Imprese con l obiettivo di renderlo uno strumento sempre più vicino alle esigenze dei Cittadini di questo Comune. introduzione Maurizio Costanzo Direttore editoriale Riteniamo che i contenuti di questa nuova tipologia di pubblicazione di servizio, la cura riservata alle caratteristiche del prodotto, la particolare attenzione alle attività e alle istituzioni locali, nonché la stessa diffusione capillare gratuita, rendano la guida nella versione libro e nella versione internet uno strumento innovativo e di vera utilità quotidiana. In particolar modo riteniamo interessante che questo strumento informativo, che pone l accento sui diritti dei cittadini e sull importanza della prevenzione sanitaria, si rivolga ai singoli centri che in passato hanno avuto minori possibilità di usufruire di strumenti pensati e realizzati tenendo conto delle specifiche esigenze del territorio. Per questi motivi partecipiamo con piacere, fornendo nel contempo informazioni sui nostri servizi, nella convinzione di poter dare un contributo concreto alle esigenze di informazione dei cittadini e di promozione di una cultura più attenta ai bisogni dei bambini. Ernesto Caffo Presidente di SOS il Telefono Azzurro Onlus In tutti questi anni di lavoro dedicati alla scienza e alla cura dei pazienti ho vissuto momenti di dolore, trascorsi a fianco di chi soffre. Una partecipazione che mi ha segnato e che mi ha spinto a impegnarmi nella ricerca scientifica per portare a chi soffre nuove speranze. Per questo sono convinto che il progresso scientifico sia la nostra risorsa più autentica per il futuro. E quando penso al futuro, penso ai bambini che incontro sulla mia strada, che fanno parte della mia famiglia, che accompagnano i genitori negli ospedali con sguardo smarrito, in cerca di nuove sicurezze. Questi bambini devono essere protetti offrendo loro nuove speranze di vita, ma anche incoraggiati a proseguire il nostro impegno nei confronti delle scienze. Molti di loro diventeranno i nuovi ricercatori di domani: saranno medici, studiosi, porteranno le loro conoscenze in ogni parte del mondo promuovendo lo scambio continuo di informazioni per raggiungere, con altri colleghi, obiettivi sempre più importanti. Per loro, per i nostri piccoli-grandi uomini del futuro dobbiamo lavorare instancabilmente con volontà, energia e l aiuto di tutti. I progetti della Fondazione che porta il mio nome, oggi più che mai, sono dedicati a chi soffre e a chi, crescendo, porterà avanti i valori della scienza. E basta un piccolo sostegno per costruire insieme il nostro domani Umberto Veronesi Membro della Commissione Istruzione Pubblica e Beni Culturali del Senato della Repubblica Direttore scientifico dell Istituto Oncologico Europeo 3

6 Chiesa Frazione di Donzella (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10) Chiesa Polesine Camerini (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10)

7 con il Patrocinio di: indice Direttore Editoriale: Maurizio Costanzo Direttore Responsabile: Alessandro Bettelli Licenziatario del marchio/format: Società Editrice Europea srl Editore: Società Editrice Europea srl Via Lima, 7 - Roma (Pairoli) Fax Milano Bologna Firenze Ancona Perugia Treviso P. Iva Testata: Registro imprese del comune Autorizzazione del Tribunale di Reggio Emilia n. 788 del 20/02/1991 Servizi fotografici: Studio 10 - Viale di Vittorio, Tel In copertina: Municipio di Porto Tolle Testi ed immagini relativi all Associazione Confartigianato forniti dalla stessa. Testi relativi allo Scadenziario Fiscale elaborati dal sito internet dell Agenzia delle Entrate. Segnaliamo che le date indicate sono passibili di modifiche da parte dell Autorità competente. Per informazioni aggiornate si rimanda al sito: Altri testi tratti dal sito internet dell Agenzia delle Entrate, sezione Glossario e pubblicazione Annuario del Contribuente Registro Aziende: Copyright 2010 Questo Periodico è iscritto all Unione Stampa Periodica Italiana Diffusione: Gratuita ai nuclei famigliari e alle attività economiche del Territorio Comunale di Porto Tolle Distribuzione a cura di: Poste Italiane Spa raggiungere il comune il comune informa - servizi del comune pagina 7 [Confartigianato]: attività e servizi pagina 13 associazioni di volontariato pagina 17 prevenzione e sanità pagina 23 numeri di pubblica utilità pagina 31 elenco telefonico privati pagina 37 registro aziende alfabetico pagina 65 Stampa: APRILE 2010 Tipografia: Grafiche San Benedetto - Castrocielo (FR) TIRATURA: COPIE Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs n. 196 l Editore dichiara che gli indirizzi utilizzati per l invio in abbonamento postale provengono da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili a chiunque e che il trattamento di tali dati non necessita del consenso dell interessato. Ciò nonostante, in base all art. 13 dell informativa, il titolare del trattamento ha diritto di opporsi all utilizzo dei dati facendone espresso divieto tramite comunicazione scritta da inviarsi alla sede di Società Editrice Europea Srl. pagina 77 scadenziario fiscale pagina 85 con l Adesione di: 5

8 Tramonto Sacca (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10)

9 Raggiungere il Comune Strade e autostrade Da Bologna e da Padova si viaggia sulla A13 e si esce al casello di Rovigo. Si prosegue sulla Statale 443 in direzione Adria - Porto Viro, quindi sulla Statale Romea 309 verso Taglio di Po. La Strada Statale Romea 309 serve il comune di Porto Tolle per i collegamenti con Chioggia a nord e Ravenna a sud. In treno Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Rovigo e Adria. Dati di fatto Altitudine: 1 mt s.l.m. Superficie: 227,63 kmq Popolazione: abitanti (aggiornato a luglio 2010) Comuni limitrofi: Ariano nel Polesine, Porto Viro, Taglio di Po C.A.P.: Prefisso telefonico: 0426 Codice Istat: Nominazione abitanti: portotollesi territorio Aeroporti Gli aeroporti più vicini sono quello di Venezia, Treviso e Bologna. Per info: Aeroporto M. Polo di Venezia Aeroporto A. Canova di Treviso Aeroporto G. Marconi di Bologna 7

10 Porto Frazione Scardovari (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10)

11 Comune di Porto Tolle La Giunta SINDACO con delega Affari Generali - Bilancio - Tributi - Relazioni Istituzionali Personale - Rapporti con ENEL Comune di Porto Tolle P.zza Ciceruacchio, 9 - Tel Fax Riceve: martedì, giovedì, sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Dott. Silvano Finotti Vice Sindaco e Assessore allo Sport, al Tempo Libero, al Demanio Turistico, ai Servizi Demografici, ai Servizi Informatici, al Turismo del mare, alle Relazioni con le frazioni Assessore ai Lavori Pubblici, alla Viabilità, ai Servizi Cimiteriali Riceve il Martedì e Sabato dalle ore 10:00 alle ore 12:00 il comune informa Riceve: lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Gibin Ivano Zaninello Massimino Assessore alle Politiche sociali e sanitarie, Scuola, Cultura, Terza Età, Pari Opportunità, Politiche giovanili e volontariato Riceve: martedì, venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Assessore alla Pesca ed Acquacultura, al Demanio marittimo, al Commercio, Artigianato e Promozione del territorio Crepaldi Raffaele Riceve: mercoledì, sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00 Mantovani Silvana Assessore all Ecologia, al Servizio Rifiuti, alla Protezione Civile Il Consiglio Comunale Fattorini Gianluca Assessore alla Sicurezza, all Agricoltura, ai Rapporti con il mondo venatorio Pizzoli Roberto Riceve: mercoledì, sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,30 Riceve: martedì, venerdì, sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Assessore Esterno all Urbanistica, demanio comunale, Edilizia Pubblica, Politiche per la casa Stoppa Angelo Riceve: martedì, giovedì, sabato dalle ore 10,30 alle ore 12,30 MAGGIORANZA Lista Civica 1 Silvano Finotti Massimino Zaninello Silvana Mantovani Raffaele Crepaldi Antonio Banin Vilfrido Gilberto Siviero Sauro Mori Ivano Gibin Roberto Pizzoli Alessandro Tessarin Achille Fecchio Giorgio Azzalin Gianluca Fattorini Dino Paolo Ravara MINORANZA Lista Civica 2 Mirco Mancin Virginio Tugnolo Nicolò Veronese Alberto Bergantin Paola Sacchetto Giacomo Maistrello Sinistra Arcobaleno Claudio Bortolotti La presente pagina viene pubblicata al solo fine di fornire notizie ed informazioni sulla composizione della Giunta e del Consiglio Comunale. I dati sono stati reperiti dalle fonti pubbliche e private di informazione. 9

12

13 Posta Elettronica Certificata (PEC) Area Affari Generali - Protocollo Area Servizi Finanziari Area Segretario Generale e staff Area 3 Tecnico, Lavori Pubblici, Patrimonio, Ambiente Area 6 Tecnico, Urbanistica Area Polizia Locale Area Servizi Sociali Cos è Il Comune di Porto Tolle ha attivato alcuni indirizzi di posta elettronica certificata, o PEC. Si tratta di un sistema di posta nel quale sono certificati l invio e la ricezione del messaggio e- mail e degli eventuali allegati. I gestori di posta forniscono al mittente una documentazione che attesta la spedizione di messaggio ed allegati, idem quando il messaggio viene ricevuto dal destinatario. Il gestore di posta assicura anche la notifica al mittente e al destinatario di eventuali problemi intercorsi durante la trasmissione. Validità La documentazione fornita ha valenza legale solo se inviata da PEC e ricevuta da PEC. Nelle forme stabilite dalla normativa vigente, la posta elettronica certificata è equiparata a tutti gli effetti di legge alla spedizione di una raccomandata cartacea a/r. Casi particolari In caso di smarrimento delle ricevute da parte del mittente, la traccia informatica delle operazioni svolte è conservata per legge per un periodo di 30 mesi, e quindi consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute. Gestori di posta elettronica certificata Sono soggetti privati che devono possedere i requisiti stabiliti dalla legge e possono operare solo se sono autorizzati dal CNIPA, il Centro Nazionale per l'informatica nelle Pubbliche Amministrazioni. Dove rivolgersi: Difensore Civico della Provincia di Rovigo Difensore civico: RENZO BRAGATO Via Ricchieri detto Celio, 10 - Rovigo Tel Fax Sito internet: Il Difensore Civico è una figura, ancora poco conosciuta, che ha il compito di tutelare e difendere, in

14 servizi del comune 12 La Madonna d la Sacca (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10) forma gratuita, i cittadini di fronte alle azioni della Pubblica Amministrazione (compresi gli Enti collegati/partecipati). Il Difensore Civico non è un avvocato privato e nemmeno un giudice che emette sentenze, non è neanche un dipendente pubblico. È una persona scelta per la propria competenza giuridica ed in particolare per quanto riguarda la burocrazia Pubblica. Il Difensore Civico opera in piena libertà ed autonomia, nel rispetto delle leggi, dei regolamenti e degli Statuti. Si fa garante dell imparzialità e del buon andamento dell attività del Comune e degli enti collegati. Possono chiedere l intervento del Difensore Civico i singoli cittadini, le associazioni, i comitati, le aziende, gli enti, le organizzazioni sindacali. Come sopra accennato, l intervento del Difensore Civico è completamente gratuito, non sono previsti contributi o rimborsi di sorta. Le questioni che più frequentemente vengono poste al Difensore Civico riguardano: - malfunzionamenti dei servizi pubblici (dalla manutenzione delle strade ai trasporti pubblici ai gestori di acqua, luce e gas); - problemi con le compagnie telefoniche, sia di rete fissa sia di rete mobile per quanto concerne le procedure di cambio di operatore, attivazione/disattivazione linee, traffico riportato in bolletta non riconosciuto dall utente, ecc.; nei casi più complessi, nei quali sia necessario ricorrere al Co.Re.Com (Comitato Regionale per le Comunicazioni), il Difensore Civico può intervenire a nome dell utente; - consulenza ed aiuto nel comprendere i documenti rilasciati dagli Enti Pubblici, magari se scritti in burocratese, linguaggio tecnico o giuridico (può capitare con ingiunzioni di pagamento, ad esempio); - mancate risposte dell Amministrazione in seguito a richieste già avanzate dal cittadino oppure chiarimenti ed assistenza in caso di istanze respinte: ad esempio se è stata respinta la richiesta di accesso ad un determinato documento il Difensore Civico può far riesaminare la richiesta e verificare le motivazioni che hanno portato al diniego. Una volta ricevuta l istanza del cittadino il Difensore Civico ne verifica l ammissibilità e, se confermata, apre un istruttoria chiedendo la collaborazione dell ufficio o dell Ente interessato. I vincoli del segreto d ufficio decadono di fronte alla richiesta del Difensore Civico di visionare determinata documentazione (ovviamente nel rispetto della Legge): è poi parte del codice deontologico del Difensore rispettare la privacy di ciascuno. Al termine della procedura il Difensore Civico tenta innanzitutto una mediazione tra le parti, avviando un rapporto di reciproca fiducia tra i cittadini e l Ente Pubblico. Vi sono alcuni ambiti nei quali il Difensore Civico non può operare, ad esempio: - annullare, sostituire o modificare atti già emanati da una Pubblica Amministrazione; - intervenire in questioni di diritto privato (successioni, questioni ereditarie, controversie condominiali, problemi di vicinato, ecc.); - questioni relative a rapporti di lavoro con Pubbliche Amministrazioni (dipendenti comunali o di aziende/enti partecipati, ecc.); - modificare o revocare le sentenze già emesse da giudici civili, penali, amministrativi; - ricorsi in caso di contravvenzioni al Codice della Strada (il Difensore Civico può dare assistenza ed informazioni su come procedere per il ricorso oppure valutare se vi siano gli estremi per segnalare errori molto evidenti alla Polizia Municipale, ma non può presentare ricorso né annullare le multe); - nei casi di cd responsabilità civile dell Amministrazione Pubblica, come ad esempio nei casi di risarcimento per danni subiti a causa di buche o manto stradale irregolare.

15 Servizio e consulenza fiscale, tributario, Iva e contabilità L Associazione Un associazione diffusa su tutto il territorio Il Sistema Confartigianato è presente sul territorio della Provincia di Rovigo con una razionale e diffusa rete di uffici, per rendere agevole la fruizione dei servizi da parte delle imprese associate. La dislocazione di questi uffici è il frutto dell'esperienza accumulata in 60 anni di attività a fianco degli imprenditori. Il nostro compito è rappresentare, promuovere e tutelare gli interessi dell'artigiano e delle piccole imprese, operando per l'affermazione della cultura d'impresa, contribuendo così allo sviluppo ecomonico e sociale del Paese. Perché Confartigianato crede: - nella libertà economica dell'impresa - nella centralità dell'uomo nell'impresa - nella piccola impresa come modello vincente per lo sviluppo del territorio. I nostri servizi Assistenza Amministrativa Per ogni tipo di pratica in Camera di Commercio, Inps, Inail, Asl, Regione, Provincia, Comuni, Enti vari Assistenza previdenziale gratuita Attraverso il patronato Inapa IL CAAF EMERGENZA 730 E ICI Il Caaf Confartigianato è a disposizione per verificare il Tuo 730 e la Tua ICI. Il Caaf Confartigianato controlla tutto e ti dà la certezza di consegnare una dichiarazione in perfetta regola. Se hai difficoltà più grandi, ti assiste anche nella compilazione. EMERGENZA RED Molte pensioni hanno gli importi vincolati da limiti reddituali. La mancata o non corretta segnalazione all'inps, da parte del Pensionato, della propria situazione reddituale, causa la riduzione/sospensione della pensione e la restituzione delle somme percepite. Il Caaf Confartigianato è a tua disposizione ed è in grado di aiutarti in questi adempimenti. Gratuitamente. EMERGENZA ISEE Il Caaf Confartigianato è a disposizione per certificare il Tuo ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente). Il Caaf Confartigianato ti rilascerà una attestazione da utilizzare per tutte le prestazioni agevolate che

16 Confartigianato: attività e servizi 14 dipendono dall'isee: assegno nucleo familiare, assegno di maternità, rette asili nido, servizi educativi, mense scolastiche, tasse universitarie, servizi socio-sanitari, utenze (telefono, luce, gas, etc.). Consulenza legale ed assicurativa Credito agevolato Attraverso la Co.Fid.I. Polesine. Con garanzia dal 50% all'80% sui finanziamenti degli Associati con Istituti di Credito convenzionati Mercato del Lavoro Gestione risorse umane Sportello EBAV Assistenza per tutte le pratiche Ufficio categorie Assistenza sulla normativa e problematiche relative alla categoria Formazione professionale Per titolari e dipendenti In un contesto economico come quello attuale, la conoscenza d impresa, il know how, rappresenta l elemento fondamentale per vincere le nuove sfide dei mercati nazionali ed internazionali, la carta vincente che può fare la differenza nel mercato. Un mercato caratterizzato da una evoluzione tecnologica sempre più rapida, sempre più selettivo, che impone una sempre maggiore capacità di modernizzazione, di cogliere e soddisfare le diverse sfumature della domanda, di offrire prodotti e servizi di qualità, pur mantenendo prezzi competitivi. Ecco perché è sempre più importante investire nella formazione professionale ovvero quella risorsa strategica capace di favorire lo sviluppo imprenditoriale e la competitività aziendale; quell unico, vero e grande patrimonio aziendale in grado di valorizzare, gestire ed orientare al successo dell azienda. Questa è la chiave vincente, l elemento che fa la differenza nel mercato di oggi. Sicurezza ed ambiente Consulenza e servizi SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO La normativa in materia di sicurezza, che coinvolge tutte le aziende con lavoratori subordinati (a cui si equiparano i soci lavoratori di cooperative e di società anche di fatto), è molto vasta e sempre in continua evoluzione. Confartigianato Servizi, nel continuo obbiettivo di assistere le aziende associate nella difficile attività di adeguamento alle normative in materia di sicurezza e ambiente, offre una serie di servizi. Tutte le aziende che vogliono mettersi in regola con quanto disciplinato dalle normative sulla sicurezza, o che vogliono essere sicuri di aver effettuato una corretta valutazione dei rischi con tutti gli esami obbligatori, potranno effettuare GRATUITA- MENTE un rilevamento sulla reale situazione in materia di sicurezza all'interno della propria azienda, e successivamente, valutare quali obblighi di legge assolvere per essere pienamente in regola. Oltre a questi servizi specifici, si aggiunge tutta l'attività standard dell'ufficio sicurezza, che resta a disposizione di tutte le aziende associate e non. SERVIZI OFFERTI - Informazioni sulle normative di riferimento e consulenza generica in materia di tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro. - Supporto nei rapporti con gli Enti pubblici (A.S.L. - Vigili del Fuoco - ARPAV). - Assistenza per gli adempimenti necessari per procedere alla valutazione dei rischi e per elaborare il documento di valutazione dei rischi. - Corsi di formazione per titolare di impresa che svolgono il ruolo di responsabile del servizio di prevenzione e protezione. - Corsi di primo soccorso e antincendio, validi per nominare i responsabili di tali servizi. - Individuazione delle aziende soggette all obbligo delle visite mediche ed effettuazione di tali visite attraverso medici convenzionati. - Check-up aziendale sul livello di sicurezza e compilazione del documento di valutazione dei rischi. - Assistenza nei rapporti con il rappresentante territoriale dei lavoratori per la sicurezza RTLS. UFFICIO AMBIENTE SERVIZI OFFERTI L'Ufficio Ambiente assicura e garantisce una serie di informazioni e servizi in un settore con vasta legislazione e sempre più oggetto nel tempo di continui cambiamenti. Confartigianato Servizi si pone l obbiettivo di accompagnare l'imprenditore verso un corretto adempimento delle normative su rifiuti, acqua, aria, prevenzione incendi, ecc., normative che devono essere osservate sia prima di avviare un'attività che durante il suo esercizio. Gli obblighi derivanti dalla normativa in materia ambientale, riguarda principalmente gli aspetti collegati a:

17 - suolo/rifiuti (MUD, Registro carico/scarico, il trasporto dei rifiuti ed il formulario di identificazione, Monitoraggio amianto); - aria (autorizzazione emissioni in atmosfera); - acqua (scarichi idrici); - smaltitori (smaltimento e gestione rifiuti, analisi chimiche dei rifiuti). Internet Sito a disposizione degli Associati per la promozione dell'azienda Qualità ed innovazione Assistenza e consulenza Informazione ed aggiornamento periodici Tramite il giornalino "Noi Artigiani", posta, sui temi di interesse economico Internazionalizzazione - Assistenza all export Partecipazione a fiere, interpretariato, marketing L'Ufficio Marketing e Promozione sostiene le imprese nell'attività sui mercati attraverso iniziative e strumenti per valorizzare l'immagine e la produzione delle PMI. È inoltre attivo lo SPORTELLO TELEMATICO per la varie procedure, compreso il rilascio dei certificati con la Camera di Commercio. CO.FI.DI Co.Fid.I. Polesine è una società cooperativa di garanzia mutualistica emanazione della Confartigianato Imprese di Rovigo. Obiettivo della Co.Fid.I. Polesine, dal 1982, è garantire il credito alle aziende artigiane attraverso garanzie fideiussorie agli isituti bancari convenzionati. Si offre dunque come organismo di garanzia nei rapporti tra aziende artigiane e Istituti di Credito. Offre consulenza nelle richieste di contributi, con concessione di tassi e condizioni agevolate. Per le piccole e medie imprese costituisce una valida alternativa alla dipendenza dal sistema bancario e dalla sua eccessiva burocratizzazione procedurale. Con quasi aziende associate, è la struttura di garanzia del credito più importante nella provincia di Rovigo. Svolge, inoltre, servizi di consulenza tecnica in materia finanziaria e creditizia e di assistenza nelle ri- chieste di contributi verso Enti Pubblici previsti da leggi o bandi regionali, nazionali e comunitari. Co.Fid.I. Polesine è presente in tutta la Provincia di Rovigo attraverso gli Uffici della Confartigianato. È sportello della Banca Artigiancassa Spa per la concessione diretta di finanziamenti a medio e lungo termine. Perchè COFIDI - Perché noi garantiamo per te fino all'80% del finanziamento. - Perché grazie alle nostre garanzie la banca ti eroga più credito. - Perché i nostri tassi sono legati al mercato (euribor) e non alle banche. - Perché garantiamo un costo del denaro più trasparente. - Perché costruiamo prodotti confezionati su misura per te. - Perché puoi avere finanziamenti rateali a tassi ridotti. - Perché puoi avere agevolazioni regionali a tassi vantaggiosi. - Perché grazie alle nostre convenzioni abbiamo il controllo sui costi accessori applicati dalle banche (ad esempio non paghi più la commissione di massimo scoperto). - Perché ti facciamo risparmiare il tempo che dedicheresti alle contrattazioni con le banche. - Perché proteggiamo i tuoi investimenti e ti aiutiamo a far crescere la tua azienda. Finanziamenti Grazie agli accordi stipulati con le banche convenzionate, siamo in grado di darti tutto il credito di cui hai bisogno per la crescita e lo sviluppo della tua attività. Grazie a Cofidi puoi accedere a finanziamenti: - AGEVOLATI (Imprenditoria femminile, Artigiancassa, Documento unico di programmazione,...), ovvero tutte le opportunità previste da normative regionali, statali e comunitarie a tassi inferiori a quelli del mercato; - A MEDIO / LUNGO TERMINE per importi fino a Euro in 10 anni per il tuo piano di sviluppo aziendale; - A BREVE TERMINE studiati su misura per tutte le esigenze di liquidità nella normale gestione aziendale: acquisti di beni materiali, immateriali (marchi, licenze, brevetti), integrazione scorte. Confartigianato: attività e servizi 15

18

19 TELEFONO AZZURRO I dati riportati in questa sezione sono stati liberamente tratti (nel mese di Dicembre 2010) dal sito internet del Comune di Porto Tolle: Fare riferimento allo stesso per eventuali modifiche sopraggiunte nel frattempo o per segnalare inesattezze. Associazioni di Volontariato PADOS Via Cilea 5/b Tel. 0426/ AVIS Via Matteotti Ca Tiepolo Tel. 0426/ e- mail: Solidarietà Delta Via Matteotti 40 Tel. 0426/ Caritas Vice: Federica Camisotti c/o Parrocchia di Ca Tiepolo - Tel. 0426/ AGESCI Gruppo Scout Nautico Porto Tolle 1 Via Matteotti 71 - Ca Tiepolo - Tel. 0426/ Civiltà Contadina Presidente: Girardi Arnaldo Via B. Marcello Tel. 0426/81228 Associazione Cattolica Anziani Via Matteotti 226 Ca Tiepolo Tel. 0426/ /81834 Gruppo Finestra sul Mondo Via Matteotti 282 Tel. 0426/ Gruppo Alpini Via G. Giolo 57 - Tel. 0426/81909 Ass. Culturale Il Po Via Indipendenza Donzella Ro Tel. 0426/ Deltapolitec Via Matteotti AUSER Piazza Largo Europa presso CGIL Tel. 0426/81204

20 abitazione principale È l abitazione che beneficia di varie agevolazioni quali, ad esempio, l esclusione dall Irpef, la detrazione degli interessi del mutuo stipulato per l acquisto, la costruzione o ristrutturazione, l'esenzione da una detrazione dall imposta comunale sugli immobili (ICI). Ai fini dell Irpef, è quella posseduta a titolo di proprietà o di altro diritto reale (ad esempio, usufrutto) e abitata abitualmente dal contribuente e/o dai suoi familiari. Nel campo delle imposte indirette, in caso di trasferimento di un unità immobiliare (compravendita, donazione, successione), per godere delle particolari agevolazioni previste (imposta di registro o Iva in misura ridotta, imposte ipotecaria e catastale in misura fissa) occorre invece che la stessa possieda i requisiti richiesti per essere considerata prima casa. Con tale espressione si intende l immobile non di lusso acquistato nel comune di residenza o di lavoro da chi non possiede la proprietà di altra abitazione nello stesso comune. imposte ipotecaria e catastale imposta di registro Tributi applicati in occasione delle formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione, cancellazione e annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari. Prelievo che colpisce i trasferimenti di ricchezza. Gli atti sono soggetti a tassazione in base alle aliquote indicate nella tariffa allegata al decreto istitutivo, in misura proporzionale al valore dell'atto registrato. In alcuni casi sono tassati in misura fissa. dichiarazione dei redditi È l atto attraverso il quale il contribuente comunica la propria situazione reddituale. La D. deve essere presentata da tutte le persone che l anno precedente hanno avuto redditi (dagli imprenditori e dagli esercenti arti e professioni deve essere presentata anche se non hanno percepito alcun reddito) su modelli predisposti annualmente dall Agenzia delle Entrate. I modelli variano a seconda che si tratti della D. di persone fisiche, società di persone o di capitali. Per le persone fisiche il modello da utilizzare può essere UNICO PF (persone fisiche) oppure se il dichiarante è un lavoratore dipendente o un pensionato il modello 730. dichiarazione via internet Possibilità di compilare la dichiarazione con un apposito programma messo gratuitamente a disposizione dall Agenzia delle Entrate e di trasmetterla via Internet. Sempre via Internet è anche possibile pagare le relative imposte. Per poter utilizzare questo servizio il contribuente deve chiedere il proprio codice pin, seguendo le istruzioni contenute nel sito selezionando l icona Servizi telematici. La trasmissione della dichiarazione via Internet è particolarmente utile per i residenti all estero. Per ottenere il codice Pin questi contribuenti devono, dapprima, inoltrare la propria richiesta via web e poi presentare o spedire via fax copia della richiesta, con allegata la fotocopia di un documento di riconoscimento, al Consolato italiano competente. Le persone temporaneamente non residenti e non iscritte all anagrafe dell Ufficio consolare di riferimento non possono inviare l istanza via fax ma sono tenute a recarsi personalmente presso il Consolato, per consentire la verifica della propria identità. L autorità consolare, effettuati gli opportuni controlli, provvede a far recapitare la prima parte del Pin e la relativa password. Il contribuente che ha ricevuto questa comunicazione può acquisire le restanti sei cifre collegandosi col sito dell Agenzia.

21 Gruppo Protezione Civile c/o Comando Vigili Urbani Piazza Ciceruacchio 9 Ca Tiepolo Tel. 0426/ oppure: ANTEAS Piazza Milite Ignoto 15 presso CISL Tel. 0426/ /89210 AIDO Via delle Industrie 27 Tel. 0426/82333 AVSI Viale Repubblica Scardovari Tel. 0426/89355 Croce Rossa Italiana c/o Associazione Cattolica Anziani Comitato Cittadini Liberi Porto Tolle Via Corridoni Sud 2 - Polesine Camerini Tel. 0426/ Acat c/o Forza Caterina - Sert Ulss 19 Via Matteotti 14 Taglio di Po Tel. 0426/ Pro Loco di Porto Tolle Largo Europa 2 Tel. 0426/81150 Comitato Ca Venier Via Teatro 15 Ca Venier Tel. 0426/ Comitato Boccasette Via Kennedy 70 Boccasette Tel. 0426/85054 Comitato Ca Zuliani Via Bachelet 2/4 Ca Zuliani Tel. 0426/ Comitato Pila Via Caprera 3 Pila Tel. 0426/ Comitato Tolle c/o Combattenti e Reduci Via Risorgimento 7 Tolle Tel. 0426/ Comitato Scardovari Via Roma 30/e - Scardovari Tel. 0426/ Comitato Ca Tiepolo Via Strauss 6 Ca Tiepolo Tel. 0426/ Pesca delle vongole - Canarin (Foto: Gabrieli Enrico - Studio 10) Comitato Donzella Molo/Tripoli Via Cimarosa 18 Ca Tiepolo Tel. 0426/ Comitato Santa Giulia Via L. Longo 6 Santa Giulia Tel. 0426/88013 Comitato Ca Mello Via Pradon 17 Ca Mello Tel. 0426/80161 Comitato Polesine Camerini c/o Parrocchia Santa Maria Assunta via Centro 39 Tel. 0426/ associazioni locali e di volontariato 19

22 associazioni locali e di volontariato 20 Per sostenere i bambini serve il lavoro di tutti Il 2010 si è aperto con grandi riflessioni: il nostro Paese, come il resto del mondo, sta vivendo momenti di grande difficoltà, e tale situazione investe tutti noi. I primi a esserne concretamente coinvolti nelle loro private, fragili emozioni - sono i più deboli, i più piccoli: ed è allora importante in questo momento complesso assicurare un investimento condiviso e tutelare la loro crescita, prevenendo con costanza e attenzione le difficoltà che incontrano. L aiuto, il sostegno, l attenzione di tutti sono per Telefono Azzurro sempre più preziosi, così come la volontà di condividere valori comuni e azioni concrete. Siamo convinti, infatti, che solo unendo le forze di tutti possiamo realmente investire nel loro futuro, il futuro dei nostri bambini. Le comunità forti e con comuni valori si sono sempre distinte nei momenti di difficoltà perché capaci di tendersi verso il raggiungimento di obiettivi condivisi. E importante impegnarsi concretamente ogni giorno per promuovere una cultura dell infanzia, che tuteli concretamente i bambini e gli adolescenti rispettando i lori diritti. Molti i risultati che noi di Telefono Azzurro siamo riusciti fino ad oggi a raggiungere: abbiamo potenziato le nostre linee di ascolto, abbiamo aperto un servizio dedicato ai minori scomparsi, abbiamo attivato un intenso lavoro di prevenzione e informazione nelle scuole, abbiamo attivato due Tetti Azzurri, abbiamo aperto una nuova sede a Napoli per cercare di dare risposta a un disagio profondo. Un impegno enorme, che abbiamo affrontato e che ogni giorno affrontiamo grazie all aiuto della società civile, dei tanti che credono nel nostro lavoro e soprattutto credono che occorra dare risposte ai bisogni dei bambini e degli adolescenti. Dobbiamo essere tutti uniti per riportare all attenzione di tutti i gravi problemi che affliggono ancora oggi, quotidianamente i bambini del nostro Paese, quanto sia doloroso a volte essere bambino, quante volte i diritti dei più piccoli vengono calpestati, troppe volte nell indifferenza delle istituzioni e dei singoli stessi cittadini. Ecco perché è necessario da parte di tutti sostenere l attività di Telefono Azzurro, le azioni e le sue finalità perché la presenza di linee telefoniche che ascoltano, di progetti che tutelano e prevengono, è garanzia necessaria per la serenità e la crescita intellettuale ed emotiva delle nuove generazioni, un tema vitale per ogni società che guarda avanti e conta di migliorarsi. Il vostro sostegno si protende al futuro, il nostro futuro, il futuro dei nostri bambini e dei bambini che verranno! LINEA GRATUITA PER BAMBINI E ADOLESCENTI LINEA ISTITUZIONALE PER ADULTI SERVIZIO EMERGENZA INFANZIA 114 LINEA BAMBINI SCOMPARSI PER INFORMAZIONI E PER DIVENTARE VOLONTARI: PER DONAZIONI A SOS IL TELEFONO AZZURRO ONLUS: conto corrente postale carte di credito PER DESTINARE IL CINQUE PER MILLE: CF

23

24

25 LA NOSTRA SALUTE Il Mondo Scientifico. Nell immaginario collettivo è un luogo che opera in Confini ben stabiliti, che non offre accessi a chi non si occupa di scienza, difficile da praticare, da conoscere... La Fondazione Umberto Veronesi nasce allo scopo di promuovere la ricerca scientifica. Ne sono promotori scienziati e ricercatori il cui operato è riconosciuto a livello internazionale. Al contempo la Fondazione si propone di diffondere la cultura scientifica a tutti i livelli con l intento di creare una coscienza collettiva riguardo i problemi e le scelte connessi alla ricerca scientifica. La Fondazione Umberto Veronesi da sempre crede nell importanza di diffondere in modo globale i valori della scienza, perché ogni piccolo passo del complesso mondo scientifico diventi subito patrimonio di tutti. Capire come si evolvono le ricerche, dove si orienta oggi il progresso delle scienze significa pensare il domani con nuove certezze, con nuove prospettive. E non solo. Significa creare partecipazione e coesione intorno a chi, giorno per giorno, lavora per assicurare un futuro diverso. Significa acquisire consapevolezza per affrontare un determinato percorso di malattia in modo più attivo e lucido. Diffondere la scienza è un progetto difficile, che richiede impegno costante. Fondazione Veronesi mette in campo le migliori risorse, coinvolge i migliori scienziati perché il mondo delle scienze diventi alla portata di tutti. ATTIVITÀ FISICA E BENESSERE È provato scientificamente, ed è una nozione che l uomo conosce da sempre, che l attività fisica sia un toccasana per il nostro corpo ed il nostro spirito. Mens sana in corpore sano, come recita la famosa frase latina. Esiste un attività motoria adatta a tutti, la sola cosa è trovare quella più consona alle proprie attitudini e caratteristiche fisiche, agli interessi e all età. È sbagliato pensare all attività fisica in termini di sudore e fatica: pensiamola invece come prendersi cura del proprio corpo, liberarsi dallo stress, riacquistare la forma fisica ideale, migliorare lo stato generale di salute, un occasione di socializzazione. No alla sedentarietà È purtroppo una delle condizioni che va maggiormente espandendosi nella società moderna. Molte delle professioni di oggi obbligano a stare dietro una scrivania e terminato il lavoro la stanchezza o le incombenze quotidiane sono utilizzate come scusa per non fare movimento. La sedentarietà porta però all aumento del rischio di problemi circolatori, disturbi da stress, ecc. Combattere la sedentarietà comincia dai piccoli gesti quotidiani: salire a piedi le scale invece di prendere l ascensore, fare una passeggiata, utilizzare la bici od andare a piedi per piccoli tratti e in generale non rinunciare alle piccole attività quotidiane che comportano l uso dei muscoli! Per saperne di più:

26 I DANNI CAUSATI DAL FUMO Cosa contengono le sigarette Le sigarette contengono molte sostanze: la nicotina, la più conosciuta, è solo una dei tanti pericolosi componenti di una sigaretta. È stato studiato che il fumo di tabacco contiene oltre sostanze dannose alla salute, alcune cancerogene, tra le quali idrocarburi aromatici policiclici, benzopirene, benzoantracene, nitrosamine; altre irritanti, come formaldeide (un agente disinfettante), ammoniaca (sì, proprio quella utilizzata nei detersivi!), metanolo e butano (combustibili), acetone (utilizzato anche per rimuovere la vernice). Tra le sostanze presenti, la cui percentuale varia a seconda del tipo di sigaretta, ricordiamo: - nicotina: paradossalmente è il meno dannoso tra i componenti, ma la sua pericolosità risiede nel fatto che è la prima responsabile della dipendenza fisica dal fumo; causa aumento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, restringimento dei vasi sanguigni; - monossido di carbonio (CO): è il gas che la sigaretta rilascia quando brucia. Ha la capacità di legarsi ai globuli rossi causando quindi una forte riduzioprevenzione e sanità 24 Benefici sull organismo Una regolare attività fisica, unita ad un alimentazione corretta, porta tantissimi benefici all organismo ed alle sue funzioni. Previene patologie croniche quali disturbi cardiocircolatori, obesità, diabete di tipo due; protegge dall osteoporosi e dall artrosi; riduce fattori di rischio come il colesterolo e la pressione alta; aiuta a combattere l insonnia, l ansia e la depressione. Quale sport praticare Ogni attività sportiva ha le proprie caratteristiche. Una volta individuata quella più adatta a noi sarà un piacere praticarla! La pallacanestro aumenta l agilità e sviluppa la prontezza di riflessi nonché la concentrazione (indispensabile per applicare le tattiche di gioco). La pallavolo è lo sport di squadra per eccellenza, dove ognuno a rotazione gioca in ogni ruolo, quindi si impara il rispetto per gli altri ed è esaltato lo spirito di squadra. Il calcio non richiede particolari caratteristiche fisiche per essere praticato, ed oltre al fisico allena anche la mente, che deve analizzare la situazione di gioco anche quando il giocatore non è direttamente coinvolto. E poi ci sono gli sport individuali: l'atletica leggera, che insegna la disciplina; le arti marziali, che migliorano anche l equilibrio nervoso oltre che sviluppare una muscolatura armoniosa. Sottovalutato è il ping pong: la pratica necessita di destrezza nelle mani e nelle braccia, velocità nelle gambe, coordinazione, riflessi pronti. Le età dello sport È importante avvicinare già i bambini alla pratica sportiva. Tra i 5 e i 7 anni è particolarmente indicato il nuoto, anche per aiutarli a capire che l acqua non è un elemento di cui avere paura. Crescendo poi si passerà a sport di squadra leggeri (minivolley, minibasket) e poi con l adolescenza c è solo l imbarazzo della scelta! Da adulti è necessario adattare l attività motoria ai cambiamenti fisici, per mantenere uno stile di vita sano ed adatto alle nostre condizioni, evitando attività con forti sollecitazioni fisiche. È importantissimo poi continuare a praticare attività fisica (anche solo ginnastica dolce) oltre i 60 anni, per mantenere in buono stato le articolazioni e la pressione ai giusti livelli, moderare gli effetti delle malattie croniche e migliorare l efficienza fisica così da prolungare il più possibile l autonomia della persona. E l aspetto della socializzazione in questa fase della vita è basilare: lo sport può fare grandi cose in questo senso. AGEVOLAZIONE FISCALE Trattamento preferenziale accordato in determinati casi; si concretizza generalmente nell applicazione di un aliquota ridotta oppure nella concessione di crediti d imposta, deduzioni dall imponibile, detrazioni d imposta, esenzioni.

27 ne in termini di apporto di ossigeno all intero organismo; uno dei risultati più gravi è sofferenza cardiaca; - catrame: pericolosissimo perché si deposita nei polmoni, si forma quando il fumo si raffredda e condensa. Effetti nocivi sui bambini I bambini sono tra i soggetti più a rischio in presenza di fumatori. Già in gravidanza il feto subisce gli effetti nocivi del fumo della mamma. Inoltre, i neonati nati da madri fumatrici nascono più piccoli rispetto ai figli di madri non fumatrici. Il rischio di neonati sottopeso c è anche nel caso di padre fumatore. Nei primi anni di vita i polmoni dei bambini sono potenti spugne, che attraverso il fumo passivo assorbono le sostanze nocive generate dalla combustione del tabacco. Aumenta quindi il rischio di malattie polmonari, di diventare asmatici, di contrarre otiti croniche. Danno d immagine Molti fumatori, purtroppo, sono insensibili ai danni che il fumo può arrecare alla loro salute e a quella di chi gli sta vicino. In una società come la nostra, alle volte eccessivamente proiettata verso l aspetto estetico, perché non fare leva su questo? Ricordando che, in chi fuma, vestiti e capelli avranno un cattivo odore, che le dita delle mani ed i denti assumeranno un brutto colore giallastro, che la pelle avrà tendenza all invecchiamento precoce ed alla formazione di rughe. Inoltre, a causa della progressiva riduzione dei sensi del gusto e dell olfatto, la vita perderà sapore! Attraverso gomme da masticare alla nicotina, cerotti a rilascio graduale, compresse sublinguali, viene somministrata al paziente una bassa quantità di nicotina, tale da alleviare i disturbi causati dall astinenza. L uso di questi sostitutivi non deve essere prolungato nel tempo e soprattutto si deve essere seguiti da un medico o dal farmacista di fiducia, che aiuteranno nella scelta dei dosaggi (che saranno alti ad inizio trattamento, per poi diminuire) mano a mano che la terapia prosegue. Potente alleato della terapia farmacologica è la terapia comportamentale (o psicologica), che agisce sulla quotidianità e su tutti quei piccoli gesti consueti della vita di un fumatore. Numero verde È il numero del Telefono Verde contro il Fumo (TVF), istituito dall'osservatorio Fumo, Alcol e Droga dell'istituto Superiore di Sanità. è un punto d ascolto per chiunque soffra di problemi legati al tabagismo o voglia ricevere informazioni. prevenzione e sanità I DANNI CAUSATI DALL ALCOL Smettere di fumare Sono numerosi i metodi che centri antifumo, enti Cos è l acool? vari e la pubblicità propongono per smettere di fumare, ma non tutti hanno una base scientifica. Metodo affidabile e con base scientifica è la terapia L'alcool è una sostanza tossica, potenzialmente cancerogena, che può determinare una forte dipendenza. farmacologica. Presuppone la somministrazione controllata ed in Che sostanze contiene dosi variabili di nicotina al soggetto che vuole Carbonio, idrogeno ed ossigeno ed è prodotto dalla fermentazione del glucosio. Attenzione: non smettere di fumare. La nicotina è considerata una droga, quindi la sua contiene elementi nutritivi! totale mancanza causa nel corpo sintomatologie da astinenza, che vanno dall insonnia alla forte irritabilità, dalla depressione all aumento della fame alla difficoltà di concentrazione. Smettere di fumare è un processo difficile, e intraprenderlo sapendo di incorrere in questi problemi potrebbe scoraggiare i più. Effetti immediati sull organismo Vengono spente le aree del cervello che controllano le inibizioni, i riflessi sono rallentati, la capacità di giudizio è compromessa, diminuisce la coordinazione fisica, si biascicano le parole. 25

28 26prevenzione e sanità Effetti a lungo andare Aumento del rischio di insorgenza di malattie quali tumori a seno, colon, faringe, esofago; aumento della pressione sanguigna; gastriti, ulcere ed altri problemi gastrointestinali; danni al fegato ed anche al cuore. Interazione con i farmaci L assunzione in concomitanza con farmaci (antidolorifici, anticoncezionali, antibiotici, antifebbrili) può causare gravi problemi, soprattutto legati al fegato. Le donne e l alcool L organismo femminile ha capacità ridotte (dimezzate), rispetto a quello maschile, di smaltimento dell'alcool, rendendo le donne più vulnerabili agli effetti dell'alcool, e a parità di consumo con un uomo l alcolemia sarà più alta. Alcool e gravidanza Assolutamente vietata l assunzione di alcool durante la gravidanza: attraverso la placenta arriverebbe direttamente al feto, ma quest ultimo non è in grado di metabolizzarlo e ne subirebbe gli effetti dannosi (a livello cerebrale e di formazione dei tessuti). Sintomi di dipendenza da alcool Bere più velocemente degli altri, non essere in grado di smettere di bere una volta che si è cominciato, bere di nascosto, ricorrere all'alcool per affrontare i problemi oppure bere di prima mattina. Numero verde Il numero del Telefono Verde Alcool del Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità. A disposizione di chiunque necessiti di aiuto o anche solo di informazioni. FARMACI, FITOTERAPIA. OMEOPATIA Farmaci Cosa sono I termini farmaco e medicinale sono equivalenti, l unica differenza è che il secondo è utilizzato nelle direttive comunitarie del settore. Un medicinale è così definito: 1. ogni sostanza o associazione di sostanze presentata come avente proprietà curative o profilattiche delle malattie umane; 2. ogni sostanza o associazione di sostanze che possa essere utilizzata sull'uomo o somministrata all'uomo allo scopo di ripristinare, correggere o modificare funzioni fisiologiche, esercitando un'azione farmacologica, immunologica o metabolica, ovvero di stabilire una diagnosi medica. (fonte: Ministero della Salute) Un medicinale è composto da un principio attivo, ossia il componente curativo vero e proprio, e da alcuni eccipienti.questi, sono sostanze che non hanno proprietà curative, ma che servono per preservare il principio attivo o per rendere il farmaco più gradevole al consumatore: ad esempio servono per proteggere il farmaco dal caldo o dal freddo o da altre sostanze che potrebbero danneggiarlo, oppure per non far sedimentare il principio attivo sul fondo di un flacone, o ancora: per donargli il sapore di arancia che molti farmaci in bustina hanno, o per renderlo più assimilabile dal nostro organismo. Come nasce un farmaco È un lungo e complesso processo scientifico ed industriale. Un farmaco nasce circa 12 anni prima rispetto a quando entra in commercio. Sono necessari 1 o 2 anni per scoprirlo e farlo nascere, nel senso di isolare il principio attivo e decidere la composizione; altri 4 o 6 anni servono per produrlo in piccole quantità da testare su un gruppo di pazienti, per determinare se è più efficace di altri farmaci già in commercio, e per verificarne la tollerabilità, ossia se gli effetti collaterali sono più o meno gravi di quelli dei farmaci concorrenti già in distribuzione. Poi sono da considerare i tempi per avere l autorizzazione alla commercializzazione da parte delle Autorità competenti, quelli di produzione su larga scala, quelli di lancio (pubblicità, informazione dei medici tramite gli Informatori Scientifici del farmaco). Ogni farmaco che nasce è protetto da brevetto, che si estende solitamente per 20 anni, anche se in alcuni casi può essere protratto per altri 20. La legge quindi tutela l azienda che lo ha scoperto e le garantisce che sarà l unica a poterlo commercializzare per alcuni anni. Farmaci generici o equivalenti Cosa sono I farmaci generici (o equivalenti) sono farmaci i cui brevetti sono scaduti e che quindi possono essere messi in commercio da tutte le aziende autorizzate, non solo da quella che l ha creato. Il medicinale non sarà più identificato dal nome/marchio di fantasia che l azienda scopritrice gli aveva assegnato (ad esempio Aspirina, Valium), ma con il nome del principio attivo che lo compone, ossia la cosiddetta Denominazione Comune Internazionale (ad esempio diazepam per il Valium).

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

Il Caf Acli opera sull intero territorio nazionale attraverso una rete di 105 società convenzionate, le Acli Service, e fornisce i seguenti servizi:

Il Caf Acli opera sull intero territorio nazionale attraverso una rete di 105 società convenzionate, le Acli Service, e fornisce i seguenti servizi: Il Caf Acli elabora i dati riportati dai contribuenti sul Mod. 730, calcola l'importo delle relative imposte, comunica al sostituto d'imposta i risultati ottenuti, trasmette all'amministrazione finanziaria

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il «Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il benessere dei nostri figli. Tutte le donne e gli uomini che lavorano

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA. Via n. e residente a CAP Prov. Via n.

DOMANDA DI CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA. Via n. e residente a CAP Prov. Via n. Allegato B ( domanda di contributo) Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche abitative Via di Novoli 26-50127 Firenze AVVERTENZE. Compilare la domanda in stampatello.

Dettagli

Scopri il Conto di base

Scopri il Conto di base Un conto con spese molto contenute per tutti, senza canone né imposta di bollo per chi oggi è in difficoltà economiche e a canone zero o ridotto per i pensionati. LOGO BANCA Il Conto di base 6 Il Conto

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov.

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. finestra PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: dal 15 ottobre al 21 dicembre 2012 Allegato B ( domanda di contributo) Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto Carta dei Servizi IL CAF DELLA CISL Il Caf Cisl opera per fornire ad iscritti, lavoratori e pensionati assistenza e consulenza completa e qualificata nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. Nato

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO SOSTEGNO ALLA RELAZIONE MADRE - BAMBINO NEL 1 ANNO DI VITA

REGIONANDO 2000 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO SOSTEGNO ALLA RELAZIONE MADRE - BAMBINO NEL 1 ANNO DI VITA REGIONANDO 2000 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO SOSTEGNO ALLA RELAZIONE MADRE - BAMBINO NEL 1 ANNO DI VITA La nascita di un figlio rappresenta per il sistema familiare l ingresso in una nuova fase

Dettagli

SISTRI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO E MODALITA DI CANCELLAZIONE

SISTRI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO E MODALITA DI CANCELLAZIONE SISTRI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO E MODALITA DI CANCELLAZIONE Le discussioni sull applicabilità del Sistema zombi così comè stato definito nella nuova campagna stop-sistri portata avanti dalle associazioni

Dettagli

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO Sostienici La Cooperativa Call O.n.l.u.s. grazie all aiuto di privati e imprese può garantire la continuità di molte attività e di molti servizi diversamente non realizzabili. Inoltre, grazie alle donazioni

Dettagli

Il tuo domani dipende dalle scelte di oggi. Tutte le risposte che cerchi

Il tuo domani dipende dalle scelte di oggi. Tutte le risposte che cerchi UnipolSai Assicurazioni è la compagnia del Gruppo Unipol, nata dalla fusione di tre importanti e storiche compagnie assicurative italiane: Unipol Assicurazioni, FondiariaSai e Milano Assicurazioni. Leader

Dettagli

Comune di Comune di Comune di Comune di. San Marco in Lamis San Giovanni Rotondo Rignano Garganico San Nicandro Garganico

Comune di Comune di Comune di Comune di. San Marco in Lamis San Giovanni Rotondo Rignano Garganico San Nicandro Garganico Comune di Comune di Comune di Comune di San Marco in Lamis San Giovanni Rotondo Rignano Garganico San Nicandro Garganico PRESENTAZIONE L art. 1 della legge 149 del 2001 Diritto del minore ad una famiglia

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI I pensionati vivono meglio e più a lungo. Sono sempre più una parte rilevante della popolazione italiana, un segmento demografico fiorente,

Dettagli

Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio

Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio Hai voglia di casa? Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio Regione Lombardia presenta il bando per l erogazione del contributo per agevolare l accesso alla proprietà

Dettagli

BANDO PER L ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO DI VIA GARIBALDI, 143 PER L ANNO EDUCATIVO 2013/2014

BANDO PER L ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO DI VIA GARIBALDI, 143 PER L ANNO EDUCATIVO 2013/2014 COMUNE DI MONTELIBRETTI Provincia di Roma DIPARTIMENTO I - Affari generali ed Istituzionali, Socio-Culturale e Pubblica Istruzione SERVIZIO SOCIO-CULTURALE E PUBBLICA ISTRUZIONE Ufficio Servizi Sociali

Dettagli

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: OBBLIGO PEC per tutte le ditte individuali entro il 2013

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: OBBLIGO PEC per tutte le ditte individuali entro il 2013 Circolare n. 01/2013 Chiavari, 15 Gennaio A tutti i CLIENTI Loro Sedi - OGGETTO: OBBLIGO PEC per tutte le ditte individuali entro il 2013 Entro il 31 Dicembre 2013 OBBLIGO PEC anche per tutte le ditte

Dettagli

Azimut Previdenza. A ciascuno il suo futuro.

Azimut Previdenza. A ciascuno il suo futuro. Azimut Previdenza A ciascuno il suo futuro. con Azimut PrevidenzA il futuro tiene sempre il tuo stesso PAsso. Il tuo futuro previdenziale è un cammino che inizia già da oggi. Scegli di affrontarlo con

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

Fino a quando posso fare la domanda? Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 20 dicembre 2008.

Fino a quando posso fare la domanda? Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 20 dicembre 2008. B) BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER L ACQUISTO O LA COSTRUZIONE DELLA PRIMA CASA OVVERO PER IL RECUPERO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE, NEL TERRITORIO DELLA

Dettagli

Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Lombardia COMITATO TRIBUTARIO REGIONALE NOTIZIE UTILI SU TRIBUTI E LAVORO (Norme in vigore al 30/4/2003) SEI IMMIGRATO E HAI DIFFICOLTA CON LA LINGUA ITALIANA?

Dettagli

Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 40 del 29/10/2012 (sostituisce il regolamento approvato con delibera n.

Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 40 del 29/10/2012 (sostituisce il regolamento approvato con delibera n. REGOLAMENTO PER LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DEGLI ENTI NO-PROFIT Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 40 del 29/10/2012 (sostituisce il regolamento approvato con delibera n. 23 del 19/4/2007)

Dettagli

Assessorato alle Politiche Sociali. partner. dei cittadini. Vademecum 2007/2008

Assessorato alle Politiche Sociali. partner. dei cittadini. Vademecum 2007/2008 Assessorato alle Politiche Sociali partner dei cittadini Vademecum 2007/2008 Cari concittadini, questa guida ai servizi sociali del Comune di Cagliari è una prima risposta concreta, all esigenza e al diritto

Dettagli

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA OPERAZIONE RICHIESTA E DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA OPERAZIONE RICHIESTA E DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE genzia ntrate SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA Istruzioni per la compilazione A COSA SERVE QUESTO MODULO CHI LO UTILIZZA COME SI COMPILA Con questo modulo Lei può chiedere all Agenzia

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE: A FIRMA DEL CONSIGLIERE ANTONIO MARCIANO

PROPOSTA DI LEGGE: A FIRMA DEL CONSIGLIERE ANTONIO MARCIANO PROPOSTA DI LEGGE: ISTITUZIONE DEL FONDO REGIONALE PER IL SOSTEGNO SOCIO-EDUCATIVO, SCOLASTICO E FORMATIVO DEI FIGLI DELLE VITTIME D'INCIDENTI MORTALI SUL LAVORO A FIRMA DEL CONSIGLIERE ANTONIO MARCIANO

Dettagli

INDAGINE del Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi sui Servizi Psicologici nella scuola

INDAGINE del Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi sui Servizi Psicologici nella scuola INDAGINE del Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi sui Servizi Psicologici nella scuola Svolta in collaborazione con gli IRRE e con i Consigli Territoriali dell Ordine degli Psicologi 1. Attività

Dettagli

COMUNE DI NISCEMI RIPARTIZIONE SERVIZI SOCIALI-PUBBLICA ISTRUZIONE-TURISMO SPORT E SPETTACOLO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI NISCEMI RIPARTIZIONE SERVIZI SOCIALI-PUBBLICA ISTRUZIONE-TURISMO SPORT E SPETTACOLO AVVISO PUBBLICO COMUNE DI NISCEMI RIPARTIZIONE SERVIZI SOCIALI-PUBBLICA ISTRUZIONE-TURISMO SPORT E SPETTACOLO AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE BENEFICIARI SERVIZIO ASSEGNO CIVICO IN FAVORE DI CITTADINI E/O FAMIGLIE CHE

Dettagli

DISCIPLINARE COMUNALE

DISCIPLINARE COMUNALE COMUNE DI GESICO GESTIONE DEL PROGRAMMA REGIONALE AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA LINEA D INTERVENTO 3 CONCESSIONE DI SUSSIDI PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO CIVICO DISCIPLINARE COMUNALE Programma anno

Dettagli

Ufficio di Servizio Sociale BANDO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO. Accompagnamento e integrazione sociale di persone con disabilità

Ufficio di Servizio Sociale BANDO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO. Accompagnamento e integrazione sociale di persone con disabilità Prot. nr. 1617 BANDO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO Accompagnamento e integrazione sociale di persone con disabilità In esecuzione della Determinazione del Responsabile dell Area Amministrativa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. PER L AMMISSIONE AL BENEFICIO DEL BANCO ALIMENTARE anno 2015 SI RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO. PER L AMMISSIONE AL BENEFICIO DEL BANCO ALIMENTARE anno 2015 SI RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL BENEFICIO DEL BANCO ALIMENTARE anno 015 SI RENDE NOTO Il Comune di Palma Campania, per l anno 015, continua l adesione al Progetto Condividere i bisogni per condividere

Dettagli

Oggetto: Comunicazione al contribuente degli esiti della liquidazione automatizzata dell imposta dovuta sui redditi soggetti a tassazione separata

Oggetto: Comunicazione al contribuente degli esiti della liquidazione automatizzata dell imposta dovuta sui redditi soggetti a tassazione separata Roma, 06 giugno 2005 Direzione Centrale Gestione Tributi CIRCOLARE N. 30/E Oggetto: Comunicazione al contribuente degli esiti della liquidazione automatizzata dell imposta dovuta sui redditi soggetti a

Dettagli

VI edizione 14-18 marzo 2016

VI edizione 14-18 marzo 2016 VI edizione 14-18 marzo 2016 2016 cos è Siamo nati per camminare è un grande progetto-gioco sul tema della mobilità sostenibile rivolto alle scuole primarie di Milano. Scuole, bambini, insegnanti, famiglie,

Dettagli

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere quando smettere di bere DEVI SMETTERE DI BERE? Se il bere é una scelta libera e consapevole da parte di un individuo, é anche vero che molti non si trovano nelle condizioni di poter bere e continuare a

Dettagli

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n.

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 326 11.11.2014 Isee: i nuovi modelli di compilazione Nuove componenti reddituali e nuove detrazioni Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Varie

Dettagli

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING ASSOCIARSI CHI SIAMO STRUMENTI SERVIZI Federazione Italiana Franchising Confesercenti Via Nazionale, 60 00184 Roma T +

Dettagli

GUIDA TASI Comune di San Possidonio

GUIDA TASI Comune di San Possidonio GUIDA TASI Comune di San Possidonio Cos è la TASI (Aggiornata al 15 maggio 2015) La TASI è il nuovo tributo per i servizi indivisibili istituito dalla legge n. 147 del 2013. È in vigore dal 1 gennaio 2014.

Dettagli

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM?

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? LA MEDIAZIONE CIVILE COSTA DI PIU O DI MENO DI UNA CAUSA NORMALE? Costa molto di meno. Per una mediazione relativa ad una lite

Dettagli

COME SI CALCOLA L ISEE

COME SI CALCOLA L ISEE Introdotto dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109, successivamente modificato dal decreto legislativo n.130 del 3 maggio 2000 è lo strumento necessario per poter accedere ad una serie di prestazioni

Dettagli

COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE DEFINIZIONE DEI CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA DEI SOGGETTI CHE RICHIEDONO PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE 1 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento,

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

TRA. L'anno 2013 il giorno del mese di

TRA. L'anno 2013 il giorno del mese di Convenzione tra il Comune di Cattolica e i Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale (CAAF), autorizzati ad operare in Emilia Romagna, per lo svolgimento delle funzioni relative al bonus tariffa sociale

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT Il Servizio è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio, alla promozione e valorizzazione delle attività sportive, motorie e

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO E indetto il bando di cui alla D.G.C. n. 91 del 07/11/2014

Dettagli

VADEMECUM SULL AUTOCERTIFICAZIONE

VADEMECUM SULL AUTOCERTIFICAZIONE VADEMECUM SULL AUTOCERTIFICAZIONE COSA SI INTENDE PER AUTOCERTIFICAZIONE Con questo termine si intende un insieme di istituti i quali consentono al cittadino di sostituire la certificazione della pubblica

Dettagli

La politica dell entrata

La politica dell entrata La politica dell entrata Le entrate dello Stato si classificano in: 1.Entrate tributarie: rappresentano la parte più consistente delle entrate statali e sono costituite da: Imposte=sono prelievi obbligatori

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO.

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. CON AZIMUT PREVIDENZA IL FUTURO TIENE SEMPRE IL TUO STESSO PASSO. Il tuo futuro previdenziale è un cammino che inizia già da oggi. Scegli di affrontarlo con

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER FAVORIRE L OCCUPAZIONE GIOVANILE ANCHE CON IL SOSTEGNO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER FAVORIRE L OCCUPAZIONE GIOVANILE ANCHE CON IL SOSTEGNO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI Marca da Bollo 16,00 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER FAVORIRE L OCCUPAZIONE GIOVANILE ANCHE CON IL SOSTEGNO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI Legge regionale 23 marzo 1995, n 12 e s.m.i.

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Sete e scelte di partecipazione. 20 marzo 2013

Sete e scelte di partecipazione. 20 marzo 2013 Partecipo... il diritto di essere ascoltati Esperti: dott.ssa Silvana Cremaschi. Insieme abbiamo parlato: - di come a volte sia difficile farci ascoltare , -

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE l Unione Europea incoraggia la partecipazione delle donne

Dettagli

Regolamento per l introduzione dell ISEE come strumento di valutazione della situazione economica dei richiedenti prestazioni sociali agevolate

Regolamento per l introduzione dell ISEE come strumento di valutazione della situazione economica dei richiedenti prestazioni sociali agevolate Regolamento per l introduzione dell ISEE come strumento di valutazione della situazione economica dei richiedenti prestazioni sociali agevolate Art. 1 Oggetto Art. 2 Finalità Art. 3 Riferimenti legislativi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

INTRODUZIONE. I cittadini infatti possono recarsi alla Direzione Urbanistica per:

INTRODUZIONE. I cittadini infatti possono recarsi alla Direzione Urbanistica per: CARTA DEI SERVIZI DELLO SPORTELLO AL PUBBLICO DELLA DIREZIONE URBANISTICA a cura di: Servizio supporto giuridico amministrativo P.O. Archivio e protocollo: d.ssa Isabella Anna Leonesi Rev. 1 del 30 dicembre

Dettagli

Oggetto: MODALITA E TERMINI D ISCRIZIONE RELATIVI AGLI ENTI DESTINATARI DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF (ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 ANNO D IMPOSTA 2012)

Oggetto: MODALITA E TERMINI D ISCRIZIONE RELATIVI AGLI ENTI DESTINATARI DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF (ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 ANNO D IMPOSTA 2012) . rl Roma, 25 marzo 2013 Oggetto: MODALITA E TERMINI D ISCRIZIONE RELATIVI AGLI ENTI DESTINATARI DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF (ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 ANNO D IMPOSTA 2012) La proroga disposta dall art.23,

Dettagli

COMUNE DI CARAMANICO TERME. (Provincia di Pescara) -------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO

COMUNE DI CARAMANICO TERME. (Provincia di Pescara) -------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO Comune di Caramanico Terme (PE) Corso Gaetano Bernardi, 30 - CAP 65023 - tel. (085) 92.90.131 - fax (085) 92.90.202 COMUNE DI CARAMANICO TERME (Provincia di Pescara) --------------------------------------------------------------

Dettagli

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) S.O.S. famiglia Città di Avigliana - Assessorato Politiche Sociali ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) Manuale riservato ai cittadini di Avigliana per usufruire di esenzioni e sconti

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

CIRCOLARE N.9/E. Roma, 3 marzo 2011

CIRCOLARE N.9/E. Roma, 3 marzo 2011 CIRCOLARE N.9/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 3 marzo 2011 OGGETTO: Articolo 2, comma 1, decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio

Dettagli

AREA RESPONSABILITA FAMILIARI

AREA RESPONSABILITA FAMILIARI RESPONSABILITA FAMILIARI Componente dell U. d. P. referente e responsabile d Area Nome e cognome Enrichetta La Ragione - Annamaria Neri - Giovanna Canfora - Raffaella Scotto Di Ciccariello Franco Napolitano

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 8 POLITICHE DEL PERSONALE: VALORIZZAZIONE E TUTELA DEL CAPITALE UMANO Art. 68 - Salute organizzativa Art. 69 - Strumenti per la

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL EVENTO E INVITO

PRESENTAZIONE DELL EVENTO E INVITO PRESENTAZIONE DELL EVENTO E INVITO Il panorama che stiamo osservando in questi ultimi anni aumenta la diseguaglianza sociale ed allarga la forbice delle povertà. Le azioni del non profit stanno diventando

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare Il programma GUADAGNARE SALUTE, promosso dal Ministero della Salute e dall Istituto Superiore di Sanità, con le Regioni e gli Enti locali, si propone di contrastare i 4 rischi fondamentali per la salute,

Dettagli

NOTIZIE UTILI. Le associazioni sportive dilettantistiche per essere ammesse al beneficio devono possedere i seguenti requisiti:

NOTIZIE UTILI. Le associazioni sportive dilettantistiche per essere ammesse al beneficio devono possedere i seguenti requisiti: n.19 03/04/2015 NOTIZIE UTILI 5 per mille 5 PER MILLE PER LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE Tutto pronto per l'avvio della campagna relativa al 5 per mille 2015. L'Agenzia delle Entrate ha infatti

Dettagli

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE LE AGEVOLAZIONI FISCALI A FAVORE DELL ATTIVITA SPORTIVA DILETTANTISTICA (IV PARTE) Nel mondo dell associazionismo sportivo tutti i dirigenti sportivi affrontano con abnegazione e spirito di sacrificio

Dettagli

La Promozione della Salute come strategia di intervento territoriale

La Promozione della Salute come strategia di intervento territoriale La Promozione della Salute come strategia di intervento territoriale Assistente Sanitaria Giuliana Faccini Referente Regionale Antifumo SPISAL Dipartimento di Prevenzione Az ULSS 21 Di cosa parleremo Premessa

Dettagli

BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO

BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO (D.D.G. N. 6440 del 28/06/2010) 1) FINALITA Attraverso l erogazione del Buono Sociale Famiglie numerose,

Dettagli

Management dello sviluppo delle gestioni associate comunali

Management dello sviluppo delle gestioni associate comunali Corso di Alta Formazione Management dello sviluppo delle gestioni associate comunali Corso di Alta Formazione Formazione Permanente Milano, 24 ottobre - 29 novembre 2012 In collaborazione con: Finalità

Dettagli

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria 2008 2009 2010 Decreti Affidi servizio sociale 172 210 195 Inserimenti in comunità 49 (+15 madri) 33 (+12 madri)

Dettagli

Comune di Cupra Marittima Provincia di Ascoli Piceno

Comune di Cupra Marittima Provincia di Ascoli Piceno BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI FINALIZZATI A SOSTENERE L'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE PRIVATA, AI SENSI DELL'ARTICOLO 11 DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998. N. 431. ANNO

Dettagli

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE SOGGETTI PROPONENTI IL PROGETTO 1) Denominazione Cooperativa Servizi & Formazione Indirizzo Viale

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

COMUNE DI MESSINA DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI

COMUNE DI MESSINA DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI COMUNE DI MESSINA DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE PER L ANNO 2015 Ai sensi dell art.

Dettagli

Il Responsabile dell Area amministrativo-contabile. Avvisa. che con deliberazione consiliare n. 22 del 31 luglio 2007 è stato approvato il REGOLAMENTO

Il Responsabile dell Area amministrativo-contabile. Avvisa. che con deliberazione consiliare n. 22 del 31 luglio 2007 è stato approvato il REGOLAMENTO COMUNE DI S. STEFANO IN ASPROMONTE 89057 PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Il Responsabile dell Area amministrativo-contabile Avvisa che con deliberazione consiliare n. 22 del 31 luglio 2007 è stato approvato

Dettagli

Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro

Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro Inps: Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro Dopo il decreto arrivano le istruzioni. A chi spetta, a chi non spetta, le modalità di utilizzo, la domanda e tutto quello

Dettagli

Provincia Regionale di Catania. Carta dei servizi. Ufficio U.R.P.

Provincia Regionale di Catania. Carta dei servizi. Ufficio U.R.P. Provincia Regionale di Catania denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. n. 8/2014 Carta dei servizi Ufficio U.R.P. Palazzo Minoriti Via Etnea, 67 95124 Catania Come si accede ai servizi

Dettagli

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI?

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? È un nuovo regime di tassazione agevolata sugli affitti introdotto dall art.3 del decreto legislativo n. 23/2011. Consiste nell applicare al canone annuo di locazione

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO EDUCATIVA TERRITORIALE

REGOLAMENTO SERVIZIO EDUCATIVA TERRITORIALE REGOLAMENTO SERVIZIO EDUCATIVA TERRITORIALE Allegato alla determinazione direttoriale n. 681/000/DIG/14/0024 del 06.06.2014 ART. 1 PRINCIPI GENERALI Il servizio Educativa Territoriale si inserisce come

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012 Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 19/4 del 8.5.2012 AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle

Dettagli

Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008.

Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008. Bonus sociale Che cos è il bonus sociale? Il cosiddetto bonus sociale (ovvero il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica ) è uno strumento

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE E LA PRESTAZIONE DI SERVIZI IN CAMPO SOCIALE ART.1 OGGETTO E RIFERIMENTI Il presente Regolamento disciplina l applicazione

Dettagli

BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE

BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE PREMESSE MagVenezia e Consorzio Finanza Solidale realizzano da 20 anni sul territorio del veneziano un attività finanziaria a sostegno dello sviluppo dell

Dettagli

ALLEGATO A) alla d.g.r. n. 4154 del 8 ottobre 2015

ALLEGATO A) alla d.g.r. n. 4154 del 8 ottobre 2015 ALLEGATO A) alla d.g.r. n. 4154 del 8 ottobre 2015 Reddito di autonomia. Sostegno alle famiglie residenti nei Comuni ad elevata tensione abitativa (Delibera CIPE 87/2003 e PRERP 2014-2016) per il mantenimento

Dettagli

Carta Dei Servizi. Servizio Assistenza Domiciliare Educativa In favore di minori e delle loro famiglie. Emessa il 14 Febbraio 2013 Versione 2.

Carta Dei Servizi. Servizio Assistenza Domiciliare Educativa In favore di minori e delle loro famiglie. Emessa il 14 Febbraio 2013 Versione 2. Carta Dei Servizi Servizio Assistenza Domiciliare Educativa In favore di minori e delle loro famiglie Emessa il 14 Febbraio 2013 Versione 2.0 Pagina 1 Premessa Il presente documento, denominato Carta dei

Dettagli

Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3

Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3 Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3 Oggetto:

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Premessa

AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Premessa ALLEGATO A ALLA D.G.R DEL 2013 AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI Premessa L iniziativa s inserisce nell ambito della collaborazione attivata

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE DEL III SETTORE AFFARI SOCIALI E TURISTICO - CULTURALI RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE DEL III SETTORE AFFARI SOCIALI E TURISTICO - CULTURALI RENDE NOTO Allegato 1) AVVISO PUBBLICO PROGETTO CONDIVIDERE I BISOGNI PER CONDIVIDERE IL SENSO DELLA VITA PACCO ALIMENTARE FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PERSONE BISOGNOSE RESIDENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI POMPEI

Dettagli

COMUNE DI CELANO. Regolamento per la disciplina del condono fiscale sui tributi locali (art. 13 Legge 27 dicembre 2002 n.289)

COMUNE DI CELANO. Regolamento per la disciplina del condono fiscale sui tributi locali (art. 13 Legge 27 dicembre 2002 n.289) COMUNE DI CELANO Regolamento per la disciplina del condono fiscale sui tributi locali (art. 13 Legge 27 dicembre 2002 n.289) CAPO I TRIBUTI CONDONABILI, CONDIZIONI E BENEFICI Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV Riunione del 13/06//2013 celivo. - AIDO ass. donatori organi tessuti e cellule; - Ass. Il Cesto;

Dettagli

FUMI? DIVENTA UN EX! Luoghi di Prevenzione

FUMI? DIVENTA UN EX! Luoghi di Prevenzione FUMI? DIVENTA UN EX! esperienze sensazioni Luoghi di Prevenzione emozioni conoscenze Smettere di fumare e restare ex-fumatore è un percorso possibile. In Italia gli ex-fumatori rappresentano il 22% della

Dettagli

COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ********** Allegato sub A alla deliberazione C.C. n. 70 del 26 maggio 2003 REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI ECONOMICI NEL CAMPO DEI SERVIZI SOCIALI Premessa

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov.

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. FINESTRA Allegato B (domanda di contributo PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: 15 DICEMBRE 2014 31 GENNAIO 2015 Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche abitative

Dettagli