Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare"

Transcript

1 Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 1

2 INDICE della Carta dei Servizi Che cos è Principi fondamentali Modalità ed erogazione del servizio e presentazione della struttura Standard di qualità del Servizio Rapporti con gli utenti Ruolo della Commissione Consiliare 3^ Criteri di valutazione SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 2

3 Che cos è La carta dei servizi, dell Comunale l Aquilone, predisposta secondo quanto indicato dalla D.g.r. 11 febbraio 2005 n. 7/20588, è uno strumento di garanzia della qualità dei servizi socioeducativi per la prima infanzia (0-3 anni). Contiene informazioni riguardanti le modalità di accesso e gestione del servizio, gli orari di apertura, le prestazioni erogate, l ammontare della retta. Principi fondamentali Eguaglianza Il servizio viene erogato senza distinzioni di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psico-fisiche, socio-economiche. L Amministrazione prevede specifici interventi per favorire la frequenza di bambine e bambini portatori di handicap e/o in condizione di particolare disagio e rischio. Imparzialità e partecipazione Gli operatori svolgono le loro mansioni garantendo assoluta imparzialità verso gli utenti, nonché promuovendo, ove possibile, ogni forma di partecipazione da parte degli stessi. Favoriscono ogni forma di collaborazione finalizzata al miglioramento del servizio ed al soddisfacimento delle esigenze dei piccoli utenti. Collegialità Attraverso momenti collegiali periodici, (mensilmente) viene realizzata la programmazione delle attività educative e didattiche, che SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 3

4 permette di operare di volta in volta una valutazione del lavoro svolto per il raggiungimento degli obiettivi individuati. Vengono inoltre assicurati interventi di aggiornamento con la collaborazione di altri enti ed esperti esterni. Modalità ed erogazione del servizio e presentazione della struttura L asilo nido è un servizio socio-educativo pubblico che favorisce l equilibrato sviluppo psico-fisico del bambino-a, ne promuove l autonomia e la socializzazione, educa alla consapevolezza e al rispetto della diversità. Favorisce la continuità educativa in rapporto alla famiglia, all ambiente sociale ove è inserito, e agli altri servizi esistenti. E organizzato in spazi suddivisi in base alle diverse esigenze derivanti dalla differenziazione per fasce d età: Sezione lattanti (3-16 mesi) è composta da una sala-soggiorno, una sala-dormitorio, uno spazio per il cambio dei pannoloni Sezione divezzi (17-36 mesi) è composta da un salone per il gioco libero e ricreativo, vari angoli per attività finalizzate (angolo cucina, angolo pittura e manipolazione, angolo lettura, angolo morbido e della psico-motricità), una sala-dormitorio, uno spazio con sanitari a misura di bambino utilizzato anche per il cambio dei pannoloni, un angolo refettorio Inoltre sono presenti nella struttura una cucina e un locale lavanderia. La struttura è in diretta comunicazione con un ampio giardino alberato provvisto di una sabbionaia utilizzata nel periodo estivo. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 4

5 Il personale Il personale dell e composto da educatori ed ausiliari. Il rapporto educatore/bambino rispetta gli standard gestionali previsti dalla vigente normativa. Un educatore svolge le funzioni di coordinatore. Gli educatori garantiscono il soddisfacimento dei bisogni affettivi, cognitivi e relazionali dei piccoli utenti, valorizzando aspetti di relazione in momenti quali il cambio, il pasto, il sonno; curando la continuità del rapporto adulto-bambino. Il personale ausiliario coopera con gli educatori e partecipa all attività complessiva del nido provvedendo altresì all aspetto igienico. Alimentazione L alimentazione è differenziata per fasce d età, equilibrata secondo le indicazioni di esperti dietologi. Nel nostro Nido sono presenti due diversi tipi di menù: menù lattanti dai 3 ai 12 mesi menù semidivezzi e divezzi dai 12 ai 36 mesi Per i bambini dai 3 ai 12 mesi ci si attiene oltre che al menù standard redatto dalla dietologa dell A.S.L., alle indicazioni dietetiche del pediatra di base di ogni bambino. Per i bambini dai 12 ai 36 mesi i pasti vengono preparati nel centrocottura presso la Scuola Primaria e veicolati all con mezzi e contenitori a norma. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 5

6 Diete speciali Se un bambino necessita, per motivi di salute, di avere un alimentazione specifica, il genitore o chi ne fa le veci lo può segnalare all apposito ufficio, avendo cura di far pervenire un certificato medico che indichi il regime dietetico da seguire. Diete religiose Il diritto di richiedere un tipo di alimentazione particolare può essere esercitato anche da chi, per ragioni di fede religiosa, chiede di escludere alcuni tipi di alimenti sostituendoli con altri. GIORNATA TIPO AL NIDO Gruppo lattanti 7.30 / 9.30 accoglienza bambini e gioco 9.30 / 9.45 cambio - preparazione al sonno 9.45 / sonnellino / attività e preparazione al pranzo / pranzo / gioco libero / cambio - preparazione al sonno e sonnellino / merenda e preparazione all uscita / cambio - prima uscita / seconda uscita (solo per i genitori che hanno esigenze lavorative certificate Il cambio oltre che nei momenti indicati, viene effettuato in base alle necessità del bambino. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 6

7 Gruppo divezzi 7.30 / 9.30 accoglienza dei bambini - attività ludica libera e organizzata in salone 9.30 / cambio - riordino e organizzazione dei gruppi di attività / attività di gioco simbolico nei vari angoli / attività ludica libera, preparazione al pranzo e pranzo / 13,00 cambio - preparazione al sonno / sonnellino / merenda e preparazione all uscita / cambio - prima uscita / seconda uscita (solo per i genitori che hanno esigenze lavorative certificate) Il cambio oltre che nei momenti indicati, viene effettuato in base alle necessità del bambino. Calendario L asilo nido è aperto per 47 settimane annuali (dalla prima settimana di settembre all ultimo intera di luglio). Il calendario di apertura, definito annualmente, può prevedere alcuni giorni di funzionamento nel periodo natalizio. L apertura e esclusa nei seguenti periodi: Vacanze pasquali Mese di agosto SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 7

8 Modalità di iscrizione, criteri di ammissione e rette Iscrizioni Le domande d iscrizione, debitamente compilate e con allegata la documentazione per la formazione di un eventuale graduatoria di ammissione, devono essere presentate all Ufficio Istruzione entro il termine del 15 giugno di ogni anno. Entro lo stesso termine i frequentanti devono confermare l iscrizione per l anno successivo. Criteri di ammissione Sono ammessi, con priorità i residenti nel Comune. Possono essere accolte le domande dei cittadini non residenti nel Comune, previa completa accettazione delle domande dei residenti. In caso di domande superiori ai posti disponibili, verrà formulata una graduatoria di ammissione approvata dalla Giunta Comunale. La graduatoria tiene conto delle seguenti priorità: 1 Nucleo familiare in cui entrambi i genitori del bambino/a siano lavoratori dipendenti o autonomi 2 Nucleo familiare a cui appartengono figli portatori di handicap 3 Nucleo familiare monoparentale 4 Nucleo familiare a cui appartengono persone adulte non autosufficienti o portatori di handicap 5 Nucleo familiare in cui uno od entrambi i genitori del bambino siano in cerca di occupazione (o con frequenza a corsi di studi annuali) 6 Presenza di fratelli contemporaneamente frequentanti l SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 8

9 A parità di priorità viene data la precedenza a: 1 Nucleo familiare in cui lavora un solo genitore 2 Numero componenti nucleo familiare 3 Data di presentazione domanda di iscrizione 4 Particolari situazioni segnalate dai servizi di tutela minorile o dai servizi specialistici per minori. I predetti criteri potranno essere integrati o modificati con deliberazione della Giunta Comunale. Possono figurare nella graduatoria di ammissione solo i bambini e le bambine che, al momento dell entrata in vigore della stessa, abbiano compiuto il terzo mese e non superato i tre anni. Rette Le famiglie dei piccoli utenti concorrono alla copertura delle spese per il funzionamento del servizio con il pagamento di una retta mensile, differenziata per fasce di reddito. Le quote di contribuzione, le fasce di reddito relative, i criteri in base ai quali possono essere consentite le agevolazioni tariffarie fanno riferimento al Regolamento per la concessione di servizi sociali e socio educativi agevolati, approvato dal Consiglio Comunale, e di quanto stabilito con il provvedimento della Giunta Comunale di determinazione della tariffe e delle contribuzioni per i servizi a domanda individuale. La retta mensile di frequenza viene comunicata dagli uffici amministrativi, sulla base delle tariffe vigenti. La retta mensile di frequenza deve essere versata nei termini indicati nell apposita comunicazione di pagamento. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 9

10 L assolvimento dei pagamenti dovuti è condizione indispensabile per la frequenza all. Modalità di ammissione e frequenza Ricevuta la conferma dell ammissione, i genitori prendono contatto con la coordinatrice del Nido per programmare l inserimento del bambinoa, che avverrà secondo modalità definite ma mantenendo una certa flessibilità necessaria per affrontare la delicata fase di distacco dalla famiglia. Al momento dell inserimento viene compilata, previo colloquio con il/i genitore/i, una scheda per raccogliere il maggior numero possibile di informazioni sul bambino. Durante il successivo periodo, la permanenza del bambino al nido è limitata ad un numero di ore ridotto rispetto alla normale frequenza, senza la presenza del genitore. Al termine della settimana prevista, una opportuna verifica permetterà di valutare il livello di ambientamento raggiunto dal bambino con possibilità di prolungare il periodo di adattamento. Standard di qualità del servizio Condizione di igiene e sicurezza Gli ambienti del Nido sono sicuri ed accessibili ai piccoli utenti. Le condizioni di igiene sono assicurate dal Personale Ausiliario. L Amministrazione si impegna a garantire ai bambini la sicurezza dando piena attuazione alle norme previste per le strutture per la prima infanzia. Vengono individuati alcuni fattori di qualità riferiti alle condizioni ambientali e all organizzazione interna nei seguenti punti: SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 10

11 Orario e modalità di erogazione del servizio Organico del personale; Numero di bambini iscritti e frequentanti; Esistenza di spazi verdi esterni; Dieta differenziata per fasce di età. Controllo igienico sanitario alimenti La qualità del pasto e la sicurezza dal punto di vista igienico degli alimenti, sono garantiti dal sistema di autocontrollo basato sulla metodologia dell HACCP. Vengono inoltre effettuati controlli periodici a carico della ditta titolare dell appalto mensa, presso la sala-cucina e la sala-refettorio del Nido, con prelievi fatti allo scopo di verificare la sanificazione dei tavolini e dei piani d appoggio della cucina. Questo per dare la massima garanzia sulla sicurezza igienicosanitaria e sulla qualità dei cibi serviti. Rapporti con gli utenti Tempi e modalita di coinvolgimento delle famiglie E possibile visitare il nido, previo appuntamento telefonico con la coordinatrice o il personale educativo. Sono inoltre previste: 1 Assemblea con i genitori ad inizio anno per: a) presentazione progetto educativo b) informazioni su tempi e modalità per l inserimento dei nuovi iscritti. 2 Colloqui individuali a inizio anno con i genitori di ogni singolo bambino nuovo utente, e compilazione scheda di presentazione con notizie utili alle educatrici riguardanti il bambino e le sue abitudini. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 11

12 3 Riunione con i genitori a metà anno per verificare l andamento del servizio. 4 Open-Day della struttura nel mese di aprile (un pomeriggio di sabato). 5 Colloqui individuali su richiesta del genitore o qualora l educatrice di riferimento lo ritenga necessario. 6 Questionario di gradimento del servizio (nel periodo di maggio-giugno). Il rapporto tra il personale addetto e gli utenti deve basarsi sul reciproco rispetto e cortesia. Ruolo della Commissione Consiliare 3^ La Commissione Consiliare 3^ può elaborare proposte in merito al servizio asilare, al fine di meglio soddisfare le esigenze della cittadinanza, per la successiva approvazione da parte degli organi comunali preposti. Criteri di valutazione Per valutare la qualità del servizio asilare vengono effettuate rilevazioni periodiche mediante questionari, atti a conoscere sia la soddisfazione delle famiglie sia come le stesse giudicano il servizio fornito I questionari vengono consegnati almeno una volta all anno e vengono compilati in forma anonima. L analisi dei dati raccolti permette di poter migliorare il servizio, di intervenire per risolvere gli eventuali problemi emersi e di tener conto dei suggerimenti. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 12

13 INFORMAZIONI E NUMERI UTILI Per informazioni relative ad iscrizioni, graduatorie, rette e aspetti amministrativi riguardanti la frequenza dell, è possibile rivolgersi : Ufficio Servizi Sociali del Comune Via Marconi, 35 Stradella tel. 0385/ Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00 lunedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 18,00 Per informazioni relative ad aspetti educativi ed organizzativi della struttura, è possibile rivolgersi presso: l Aquilone Via F.lli Cervi Stradella Tel. 0385/42916 e chiedere della Coordinatrice o in sua assenza di una delle educatrici presenti nella struttura. Allegato 1: Schema Fasce ISEE e Tariffe L allegato deve intendersi aggiornato ogni anno scolastico sulla base di quanto deliberato dalla Giunta Comunale e recepito con delibera di Consiglio Comunale in sede di approvazione del bilancio di previsione. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 13

14 Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare Fascia di reddito decorrenza anno scolastico 2013 / settembre 2013 Retta mensile - sino a euro 5.900,00 esente - da euro 5.901,00 a euro 8.400,00 150,00 - fascia didattica 100,00 - da euro 8.401,00 a euro ,00 237,00 - fascia didattica 160,00 - da euro ,00 a euro ,00 377,00 - fascia didattica 253,00 - oltre euro 13,400,00 452,00 - fascia didattica 301,00 - non residenti 567,00 - non residenti - fascia didattica 381,00 La retta per gli utenti che frequentano l per la sola fascia oraria di attività (ore 8,30/13,00) viene ridotta di 1/3. La retta per gli utenti assenti per malattia documentata per un periodo superiore a 15 giorni consecutivi (compresi sabato e festivi) viene ridotta del 50%. Tale riduzione potrà essere applicata per max 2 mesi nell arco dell anno asilare. SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 14

15 Qualora vi siano documentate situazioni di intolleranza al cibo confezionato dalla mensa, è previsto l'abbattimento della retta mensile in proporzione alle giornate di mancata fruizione del servizio mensa. In fase di primo inserimento degli utenti la retta mensile viene calcolata dalla data in cui inizia l effettiva frequenza del servizio. All atto dell iscrizione viene previsto il versamento di una quota di euro 50,00 che verrà conguagliata con il versamento della prima retta. Detta quota verrà rimborsata in caso di mancata ammissione per indisponibilità di posto. Al fine di agevolare le famiglie degli utenti dell asilo nido, viene introdotta la possibilità di frequenza part-time, già prevista per gli utenti che frequentano per la sola fascia oraria di attività: 8,30 13,00 per 5 mattine settimanali, per lo stesso numero di ore di frequenza anche in senso verticale: 8,30 16,00 per 3 gg. settimanali, allo stesso costo, trattandosi solo di una diversa articolazione della frequenza. (delibera G.C. 289 del ) In caso di frequenza di due o più fratelli o gemelli, che fruiscono del servizio, con reddito ISEE non superiore a euro (DGR 9151/2009) in ragione della particolarità della situazione e nell ambito degli interventi a sostegno della famiglia, si concede un abbattimento complessivo ed esclusivo del 25% sull importo totale delle rette (intendendo assorbito nel 25% qualsiasi altro tipo di abbattimento tariffario).(delibera G.C. 289 del ). SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 15

REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Città di Somma Lombardo REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione CC n. 38 del 20 giugno 2008 Ultima modifica con deliberazione CC n. 52 del 26 luglio 2014 Ripubblicato all Albo

Dettagli

Art. 6 AMMISSIONE E FREQUENZA Possono essere ammessi ai servizi socio-educativi per la prima infanzia le bambine e i bambini in età compresa tra i

Art. 6 AMMISSIONE E FREQUENZA Possono essere ammessi ai servizi socio-educativi per la prima infanzia le bambine e i bambini in età compresa tra i Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ E istituito in Sarnonico il servizio asilo nido. Il nido di infanzia è un servizio educativo e sociale che concorre con le famiglie alla crescita e alla formazione delle bambine

Dettagli

COMUNE DI OFFANENGO Servizi Educativi CARTA DEI SERVIZI. ASILO NIDO COMUNALE Mons. Don Bellino Capetti

COMUNE DI OFFANENGO Servizi Educativi CARTA DEI SERVIZI. ASILO NIDO COMUNALE Mons. Don Bellino Capetti COMUNE DI OFFANENGO Servizi Educativi CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO COMUNALE Mons. Don Bellino Capetti CHE COS E LA CARTA SERVIZI La Carta dei Servizi è lo strumento attraverso il quale si forniscono alle

Dettagli

Area 2 - Servizi alla Persona Assessorato alla scuola e istruzione CARTA DEI SERVIZI CENTRI RICREATIVI ESTIVI

Area 2 - Servizi alla Persona Assessorato alla scuola e istruzione CARTA DEI SERVIZI CENTRI RICREATIVI ESTIVI Area 2 - Servizi alla Persona Assessorato alla scuola e istruzione CARTA DEI SERVIZI CENTRI RICREATIVI ESTIVI CARTA DEI SERVIZI CENTRI RICREATIVI ESTIVI PAG. 1 di 6 Che cos è la Carta dei Servizi La Carta

Dettagli

REGOLAMENTO MICRONIDO COMUNALE.

REGOLAMENTO MICRONIDO COMUNALE. REGOLAMENTO MICRONIDO COMUNALE. ART. 1 PRINCIPI GENERALI 1. Il Micronido comunale di Villafranca Piemonte è un servizio socio educativo di interesse pubblico che ha il duplice scopo di favorire da un lato

Dettagli

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CAIVANO

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CAIVANO AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CAIVANO Anno Scolastico 2013 2014 Il servizio di refezione scolastica è destinato agli alunni delle scuole statali e comunali di Caivano, iscritti alla scuola dell infanzia

Dettagli

CITTÀ DI VITTORIO VENETO

CITTÀ DI VITTORIO VENETO CITTÀ DI VITTORIO VENETO Errore. Il segnalibro non è definito. VICTORIA NOBIS VITA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Approvato con delibera del Consiglio Comunale n 8 del 21.04.2010 - Entrato in vigore il

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004. Finalità, principi e criteri di attuazione. Parte I

CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004. Finalità, principi e criteri di attuazione. Parte I 1 CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004 I nidi d Infanzia e i servizi integrativi costituiscono il sistema dei servizi educativi e si configurano come centri territoriali

Dettagli

COMUNE DI CETONA. Provincia di Siena. Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO

COMUNE DI CETONA. Provincia di Siena. Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO COMUNE DI CETONA Provincia di Siena Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO Il presente regolamento disciplina l attività di gestione del Nido Intercomunale d Infanzia di

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO Art.1 Oggetto a. Il presente Regolamento disciplina finalità e attività di gestione dell Asilo Nido d Infanzia Il Melograno, realizzato e gestito dalla Cooperativa

Dettagli

LA CARTA DEL SERVIZIO. Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30

LA CARTA DEL SERVIZIO. Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30 IL NIDO DI CASA REBECCA VIA MAIOLO, 5 10044 PIANEZZA (TO) LA CARTA DEL SERVIZIO ORARI Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30 Pre-Nido 7,30-8,30 Tempo Pieno 8,30/9,30-16,15/16,30 Mattino corto 8,30-12,30/13,00

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI SERVIZI SOCIO-CULTURALI

COMUNE DI ASSEMINI SERVIZI SOCIO-CULTURALI COMUNE DI ASSEMINI SERVIZI SOCIO-CULTURALI REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA (Deliberazione del Consiglio Comunale n. 72 del 08.07.2009) PARTE I - OGGETTO, DESTINATARI,

Dettagli

FAQ PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

FAQ PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE FAQ PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE 1. Quando si possono presentare le domande? Le domande possono essere presentate durante tutto l anno, ma le graduatorie vengono fatte due volte l anno: con le domande presentate

Dettagli

Comune di Airuno REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

Comune di Airuno REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Comune di Airuno REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Deliberazione di Consiglio Comunale 31 25.09.2002 Approvazione Deliberazione di Consiglio Comunale 14 29.06.2005 Modifica Deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica

COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica Art. 1 Finalità Il servizio di mensa scolastica è realizzato dal Comune nell ambito delle proprie competenze stabilite dalla legislazione

Dettagli

Settore Politiche Sociali e di Sostegno alla Famiglia. regolamento. Asili nido Arcobaleno L arca di Noè

Settore Politiche Sociali e di Sostegno alla Famiglia. regolamento. Asili nido Arcobaleno L arca di Noè Settore Politiche Sociali e di Sostegno alla Famiglia regolamento Asili nido Arcobaleno L arca di Noè regolamento Documento aggiornato a febbraio 2013 Indice capo 1 art. 1 art. 2 art. 3 capo 2 art. 4 art.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE Città di Stradella ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE Indice 1. PREMESSA 2. PRINCIPI FONDAMENTALI 3. DEFINIZIONE E FINALITA 4. OBIETTIVI 5. DESTINATARI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO MENSA COMUNALE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO MENSA COMUNALE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO MENSA COMUNALE Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 47 del 30.09.2003 pubblicata in data 06.10.2003 Modificato con delibera Consiglio Comunale n. 49 del 03.11.2004 pubblicata

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE PETER PAN

NUOVO REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE PETER PAN COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna NUOVO REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE PETER PAN Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 79 del 30/11/2001 1 modifica approvata con

Dettagli

COMUNE DI ANCONA REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE

COMUNE DI ANCONA REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE COMUNE DI ANCONA REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE Delibera Consiglio Comunale n. 51 del 10.06.2015 1 REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE ART. 1 DEFINIZIONE Il Tempo per le famiglie rientra nella tipologia

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE UN.DUE..TRE STELLA! VIA EINAUDI 5 Approvata con Deliberazione C.C. n. 8 del 27.02.2006 ANNO EDUCATIVO 2013/2014 ART. 1 - FINALITA Il Comune di Casorezzo, a conferma

Dettagli

CITTÀ DI BAGHERIA Provincia di Palermo REGOLAMENTO COMUNALE ASILI-NIDO

CITTÀ DI BAGHERIA Provincia di Palermo REGOLAMENTO COMUNALE ASILI-NIDO CITTÀ DI BAGHERIA Provincia di Palermo REGOLAMENTO COMUNALE ASILI-NIDO Approvato con Deliberazione consiliare n. 49 del 2012 in vigore dal 30 luglio 2012 REGOLAMENTO ASILI NIDO TITOLO I : FINALITA E ACCESSO

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO. Modificato con deliberazione del C.C. n.34 del 09.07.2008

REGOLAMENTO ASILO NIDO. Modificato con deliberazione del C.C. n.34 del 09.07.2008 COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo Settore Sociale Servizi Sociali e Servizio Pubblica Istruzione Piazza S.Fedele n.1 24033 Calusco d Adda (Bg) Tel. 0354389051 Fax 0354389076 e-mail mina.mendola@comune.caluscodadda.bg.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. ART. 1 Oggetto del Regolamento TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento disciplina la gestione ed il funzionamento

Dettagli

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

Carta dei Servizi degli Asili Nido del Comune di Potenza

Carta dei Servizi degli Asili Nido del Comune di Potenza Carta dei Servizi degli Asili Nido del Comune di Potenza (Approvata con Delibera di Giunta n. 220 del 09/12/2008) INDICE Parte I PRINCIPI GENERALI :Che cos è la Carta del Servizio? La sua validità Finalità

Dettagli

Comune di Albuzzano. Provincia di Pavia BANDO

Comune di Albuzzano. Provincia di Pavia BANDO Comune di Albuzzano Provincia di Pavia BANDO PER ACCESSO A TARIFFA AGEVOLATA ALLE UNITA D OFFERTA SOCIALI PER LA PRIMA INFANZIA DEL SISTEMA PRIVATO CONVENZIONATE (ASILI NIDO, MICRONIDI, NIDI FAMIGLIA)

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI BRENTONICO P R O V I N C I A D I T R E N T O REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE **** Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 18 dd. 31/03/2009 Modificato con deliberazione

Dettagli

Asilo Nido di Pramorisio

Asilo Nido di Pramorisio ῲ ASILO NIDO COMUNALE DI TRIVERO In questa sezione : Ingresso del nido Accesso al servizio Frequenze e rette Calendario e orario La giornata al Nido Inserimento e partecipazione delle famiglie Regolamento

Dettagli

Comune di Cento. Regolamento del Servizio di Mensa Scolastica, testo coordinato, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Comune di Cento. Regolamento del Servizio di Mensa Scolastica, testo coordinato, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. Comune di Cento REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA.doc REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA 1 ART. 1 FINALITA 1. Il servizio di mensa scolastica è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio

Dettagli

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 13.4.2010 ART. 1 FINALITA 1. Il servizio

Dettagli

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l.

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l. MICRONIDO l ABBRACCIO VIA SAN CARLO 11 CASCINA POGLIANASCA ARLUNO (MILANO) CARTA DEI SERVIZI 2013/14 La Carta dei Servizi è un documento che evidenzia in tutta trasparenza le modalità di erogazione del

Dettagli

ASILO NIDO MAGA MAGO

ASILO NIDO MAGA MAGO ASILO NIDO MAGA MAGO REGOLAMENTO INTERNO PREMESSA L Asilo Nido Maga Magò di Roccagorga è ubicato in via Borgo Madonna. E un servizio socioeducativo di interesse pubblico rivolto ai bambini nei primi tre

Dettagli

COMUNE DI SASSUOLO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO COMUNALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI

COMUNE DI SASSUOLO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO COMUNALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI COMUNE DI SASSUOLO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO COMUNALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI (Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 43 in data 09/03/1995)

Dettagli

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS. Regolamento. per il funzionamento del servizio di asilo nido

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS. Regolamento. per il funzionamento del servizio di asilo nido COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS Regolamento per il funzionamento del servizio di asilo nido Approvato con deliberazione del Consiglio dei Sindaci n. 28 in data 14/04/2014 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASILO

Dettagli

Regolamento del Servizio di Asilo Nido

Regolamento del Servizio di Asilo Nido COMUNE DI TAGLIO DI PO Provincia di Rovigo Regolamento del Servizio di Asilo Nido (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.61 del 9/08/2005) (Modificato con deliberazione di Consiglio comunale

Dettagli

Comune di Lodi Vecchio. Assessorato ai Servizi Sociali

Comune di Lodi Vecchio. Assessorato ai Servizi Sociali Comune di Lodi Vecchio Assessorato ai Servizi Sociali ASILO NIDO COMUNALE La Coccinella di Lodi Vecchio A.e. 2015/2016 Il Nido è un servizio socio-educativo che in collaborazione con la famiglia contribuisce

Dettagli

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA Associazione Dives in Misericordia ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA CARTA DEI SERVIZI La seguente CARTA DEI SERVIZI è stata redatta facendo riferimento alla delibera della Giunta Regionale della Campania

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AUSILIARIO ED EDUCATIVO

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AUSILIARIO ED EDUCATIVO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AUSILIARIO ED EDUCATIVO Allegato 1 Art. 1 ISTITUZIONE DEL SERVIZIO L Amministrazione Comunale regolamenta il servizio di assistenza domiciliare

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L ASILO NIDO PARTE PRIMA ART. 1)- ISTITUZIONE

REGOLAMENTO GENERALE PER L ASILO NIDO PARTE PRIMA ART. 1)- ISTITUZIONE REGOLAMENTO GENERALE PER L ASILO NIDO PARTE PRIMA ART. 1)- ISTITUZIONE E istituito a cura dell Amministrazione Comunale, il servizio di Asilo Nido per bambini, di età inferiore ai 3 anni, divisi in lattanti,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA 1 REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ART. 1 OGGETTO E FINALITA DEL SERVIZIO Il servizio di refezione scolastica è realizzato dal Comune nell ambito delle proprie competenze. Il servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI LAVARONE provincia di Trento REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione consiliare n. 18 di data 20.06.2011. Modificato con deliberazione consiliare n. 40 dd.

Dettagli

CAMPO SOLARE COMUNE SPOTORNO ESTATE 2015

CAMPO SOLARE COMUNE SPOTORNO ESTATE 2015 CAMPO SOLARE COMUNE SPOTORNO ESTATE 2015 I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA CARTA I principi che sostengono la Carta del Servizio Campo Solre sono essenzialmente quelli espressi sia della Costituzione della

Dettagli

COMUNE DI STRADELLA Via Marconi,35 27049 Stradella (PV)

COMUNE DI STRADELLA Via Marconi,35 27049 Stradella (PV) COMUNE DI STRADELLA Via Marconi,35 27049 Stradella (PV) Servizio di Formazione All Autonomia per Persone Disabili P.zza L. Meriggi 27049 Stradella (PV) Tel. 0385/44313 Fax 0385/246460 E-mail: sfacomunedistradella@libero.it

Dettagli

COMUNE DI BREBBIA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI BREBBIA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI BREBBIA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 40 del 25.11.2013 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 18 del 21/07/2010 1/7 TITOLO PRIMO SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA.. pag.3 Art. 1 - FINALITA' DEL SERVIZIO

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI

LA CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO LA CULLA D ORO gestito da consorzio arcobaleno LA CARTA DEI SERVIZI 1 INDICE 1. LA CARTA DEI SERVIZI 1.1 Che cos è la Carta dei Servizi 1.2 Quali sono i principi a cui si ispira 2. IL SERVIZIO

Dettagli

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Comune di CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 65 del 30 settembre 2009) 1 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento,

Dettagli

Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione

Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 26 del 25.09.2008 Articolo 1 Oggetto e finalità Il presente Regolamento disciplina il servizio di refezione scolastica che il Comune gestisce nell

Dettagli

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione di C.C. n 88 del 20/12/2010 1 2 ART. 1 - OGGETTO 1. La mensa scolastica

Dettagli

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza SERVIZIO SOCIALE PUBBLICA ISTRUZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 19 del 29.06.2012 regolamento

Dettagli

La mancata accettazione entro i termini previsti oppure il recesso successivo, comportano la cancellazione dalla graduatoria. AMMISSIONI PRIORITARIE

La mancata accettazione entro i termini previsti oppure il recesso successivo, comportano la cancellazione dalla graduatoria. AMMISSIONI PRIORITARIE COMUNE DI CIMONE MODALITA DI FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO CIMONE E DEFINIZIONE DELLE GRADUATORIE (approvato con Deliberazione della Giunta comunale n.38 dd. 10.06.2015) 1. SEDE La gestione del servizio

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato delibera di C.C. n.6 del 10/04/ COMUNE DI GUSPINI Provincia di Cagliari Direzione Servizi Amministrativi Servizio Pubblica Istruzione, Cultura e Sport REGOLAMENTO SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO

Dettagli

Comune di Montevecchia Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ASILO NIDO DEL COMUNE DI MONTEVECCHIA

Comune di Montevecchia Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ASILO NIDO DEL COMUNE DI MONTEVECCHIA Comune di Montevecchia Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ASILO NIDO DEL COMUNE DI MONTEVECCHIA APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.37 DEL 30/09/2011 ART. 1 - FINALITÀ DEL SERVIZIO Il Comune

Dettagli

REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI GERMAGNANO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione C.C. n. 25 del 29.07.2010 ART. 1 - FINALITÀ' DEL SERVIZIO La refezione scolastica è un servizio comunale

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato A alla delibera di C. C. n. 14 del 30.08.2012 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art.

Dettagli

ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA

ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA Progetto organizzativo - gestionale 1. Descrizione del contesto La cooperativa sociale Istituto San Giuseppe e la cooperativa sociale Sant Agostino hanno individuato

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO E DEL CENTRO DI CUSTODIA ORARIA (Baby Parking)

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO E DEL CENTRO DI CUSTODIA ORARIA (Baby Parking) REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO E DEL CENTRO DI CUSTODIA ORARIA (Baby Parking) Indice: SEZIONE I Asilo Nido Premessa Art. 1 - Finalita dell Asilo nido Art. 2 - Ammissioni - criteri e graduatoria

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO REGOLAMENTO REGOLAMENTO COMUNALE COMUNALE GESTIONE GESTIONE RERASILO ASILO - NIDO - NIDO TEL. ASILO NIDO: O434/81310 COORDINATRICE: CENTIS FRANCA (REGOLAMENTO APPROVATO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO COMUNALE

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO COMUNALE Comune di Gaggiano Provincia di Milano CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO COMUNALE ANNO EDUCATIVO 2013/2014 Approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 110 del 7/09/2013 INDICE Premessa PAG. 2 PRIMA

Dettagli

La voce dei bambini. Asilo nido bilingue ad indirizzo montessoriano accreditato con il Comune di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

La voce dei bambini. Asilo nido bilingue ad indirizzo montessoriano accreditato con il Comune di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO > pag. 1 di 6 Allegato 3 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO In vigore dall anno educativo 2014/2015 e tuttora valido Art. 1 L asilo Nido La voce dei bambini è un servizio socio-educativo di interesse pubblico, che

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO ASILO NIDO E SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO ASILO NIDO E SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE COMUNE DI CALDERARA DI RENO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO ASILO NIDO E SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 68 DEL 30/07/2009 IN VIGORE

Dettagli

Requisiti per la presentazione delle domande

Requisiti per la presentazione delle domande CITTA DI LEGNAGO Provincia di Verona BANDO PER L ISCRIZIONE AGLI ASILI NIDO COMUNALI Anno educativo 2016/2017 Si rende noto che dal 1 febbraio 2016 saranno aperte le iscrizioni per l ammissione all Asilo

Dettagli

La pubblicazione è stata curata da Carmen Pacini Responsabile del Settore Servizi al Cittadino del Comune di Gradara

La pubblicazione è stata curata da Carmen Pacini Responsabile del Settore Servizi al Cittadino del Comune di Gradara La pubblicazione è stata curata da Carmen Pacini Responsabile del Settore Servizi al Cittadino del Comune di Gradara Finito di stampare ottobre 2012 .. Comune di Gradara Carta Bimbi Informazioni per le

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 1 INDICE art. 1 Finalità del Servizio pag. 3 art. 2 Area di utenza

Dettagli

ANNO EDUCATIVO 2013-2014

ANNO EDUCATIVO 2013-2014 Comune di Medicina AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZI ALLA PERSONA tel. 051 6979247; fax. 051 6979321 serviziallapersona@comune.medicina.bo.it Prot.n. 13064 del 28/08/2013 Pratica n. 3973/2013 Tit. 7

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO MAGNOLIA

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO MAGNOLIA Comune di Mariano Comense CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO MAGNOLIA Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 132 del 14/11/2012 Settore Istruzione ed Asilo Nido Tel 031.757298 296 e-mail istruzione@comune.mariano-comense.co.it

Dettagli

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA E PER L INFANZIA

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA E PER L INFANZIA Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA E PER L INFANZIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 25 del 19.06.2008 INDICE Art. 1 - Finalità generali

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Approvato con deliberazione di C.C. n. 59 del 24.09.2009 1 ART. 1 - FINALITA La Baby

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 29/11/2013 Indice Art. 1. Oggetto e finalità del servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI FALCADE (Provincia di Belluno) REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA (TESTO DEFINITIVO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 5 DEL 17.02.2005) ART. 1 - FINALITA... 2 ART. 2 -

Dettagli

COMUNE DI CASPERIA R E G O L A M E N T O SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI CASPERIA R E G O L A M E N T O SERVIZIO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI CASPERIA R E G O L A M E N T O SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Approvato con delibera Consiglio comunale n.36 del 29/09/2009 così come modificato con deliberazione di C.C. n.48 del 29/09/2014 SOMMARIO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN)

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN) C O M U N E D I P O G G I O R U S C O c. a. p. 46025 T e l. 0386 / 51001 PROVINCIA DI MANTOVA CAP 46025 - Piazza 1 Maggio, 5 SERVIZI SOCIALI P a r t. I V A 0040203 020 9 Fax 0386/733009 Codice Ente 10860

Dettagli

COMUNE DI CASTAGNOLE DELLE LANZE PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO

COMUNE DI CASTAGNOLE DELLE LANZE PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNE DI CASTAGNOLE DELLE LANZE PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO 1 Art. 1 ISTITUZIONE E istituito dall Amministrazione Comunale, con deliberazione del Consiglio Comunale nr. 17

Dettagli

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ASILO NIDO COMUNALE

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ASILO NIDO COMUNALE ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ approvato con delibera consiliare n. 41 del 28/07/2003 modificato con delibera consiliare

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI del CENTRO RICREATIVO ESTIVO

CARTA DEI SERVIZI del CENTRO RICREATIVO ESTIVO CARTA DEI SERVIZI del CENTRO RICREATIVO ESTIVO PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO Servizio estivo diurno ricreativo e socializzante in collaborazione con l Associazione ANFFS onlus Crema che si realizza nei mesi

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO Comune di Magnago (Milano)

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO Comune di Magnago (Milano) CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO Comune di Magnago (Milano) Sommario LA CARTA DEI SERVIZI...3 Sezione I...4 Introduzione al servizio...4 CHI SIAMO...5 DOVE SIAMO...5 CALENDARIO DI FUNZIONAMENTO...5 I NOSTRI

Dettagli

REGOLAMENTO PER ASILI NIDO COMUNALI VALLE SERIANA Albino, Alzano Lombardo, Fiorano al Serio, Nembro, Leffe e Vertova

REGOLAMENTO PER ASILI NIDO COMUNALI VALLE SERIANA Albino, Alzano Lombardo, Fiorano al Serio, Nembro, Leffe e Vertova ART 1 FINALITÀ DEL REGOLAMENTO Questo Regolamento è finalizzato alla realizzazione del processo di coordinamento e d integrazione dei servizi educativi pubblici, privati sociali e privati per l infanzia

Dettagli

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi.

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi. REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi. FUNZIONAMENTO Art. 1 Principi generali del servizio. L Asilo Nido è un servizio di interesse pubblico rivolto

Dettagli

CONVENZIONE TRA.. E IL COMUNE DI MOLFETTA - SETTORE SOCIO EDUCATIVO PER AMPLIAMENTO DELL OFFERTA PUBBLICA DI POSTI NIDO.

CONVENZIONE TRA.. E IL COMUNE DI MOLFETTA - SETTORE SOCIO EDUCATIVO PER AMPLIAMENTO DELL OFFERTA PUBBLICA DI POSTI NIDO. CONVENZIONE TRA.. E IL COMUNE DI MOLFETTA - SETTORE SOCIO EDUCATIVO PER AMPLIAMENTO DELL OFFERTA PUBBLICA DI POSTI NIDO. TRA II Comune di Molfetta, Partita I.V.A./C.F....., sede legale in Via Carnicella

Dettagli

Asilo Nido Integrato. Baby Mondo. Pojana Maggiore. Anno Scolastico 2014-2015

Asilo Nido Integrato. Baby Mondo. Pojana Maggiore. Anno Scolastico 2014-2015 Asilo Nido Integrato Baby Mondo Pojana Maggiore Anno Scolastico 2014-2015 PREMESSA La presente Carta dei Servizi si pone come una presa di impegno da parte dell ente erogatore del servizio Nido che si

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI MEDUNA DI LIVENZA --------------------------------------------------- Provincia di Treviso VIA VITTORIO EMANUELE, 13 31040 MEDUNA DI LIVENZA C.F.: 8001 237 0260 P.IVA: 0049 741 0266 WWW.COMUNE.MEDUNADILIVENZA.TV.IT

Dettagli

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera di consiglio comunale n 33 del 08.08.2007 INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvata con deliberazione C.C. n. 4 del 18.02.1999 integrata con deliberazione C.C. n. 18 del 09.03.1999. ART. 1 FINALITA ART. 2 FUNZIONAMENTO ART. 3 MODALITA

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE0 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE0 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE0 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C.n. 47 del 24/09/2014 ARTICOLO I DEFINIZIONE L asilo nido è un servizio socio-educativo

Dettagli

Asilo nido. Carta dei servizi ALBANO LAZIALE. Requisiti e Modalita per L accesso al servizio Asilo Nido

Asilo nido. Carta dei servizi ALBANO LAZIALE. Requisiti e Modalita per L accesso al servizio Asilo Nido Asilo nido ALBANO LAZIALE Carta dei servizi Requisiti e Modalita per L accesso al servizio Asilo Nido Premessa I servizi educativi rivolti alla prima infanzia rappresentano una delle priorità dell Amministrazione

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno REGOLAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno REGOLAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA REGOLAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 37 del 18 aprile 2012 Regolamento del Servizio di Ristorazione Scolastica Art. 1 Finalità... 2 Art. 2 Modalità

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

REGOLAMENTO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI Città di Omegna REGOLAMENTO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI ART. 1 Finalità dell Asilo Nido Il Comune di Omegna promuove la valorizzazione sociale della maternità e della paternità, assicurando il sostegno alla

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA Comune di Castellanza REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA Approvato con Deliberazione di C.C. n. 70 del 27/11/2003 I N D I C E ARTICOLO 1 - COSTITUZIONE OBIETTIVI DELLA COMMISSIONE MENSA ARTICOLO 2 - COMPOSIZIONE

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

lettura, manipolazione, pittura, travasi, gioco simbolico, collage, costruzioni, ecc.

lettura, manipolazione, pittura, travasi, gioco simbolico, collage, costruzioni, ecc. a.s. 2014/2015 Caratteristiche del Servizio È un servizio integrativo al nido, che intende garantire risposte flessibili e differenziate alle esigenze delle famiglie (genitori e nonni) e dei bambini. Risponde

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 36 POSTI NEI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA (12 36 mesi) ANNO 2014/2015 IL RESPONSABILE DEL SETTORE I^ PREMESSO che: - con Legge Regionale 22 novembre 2013, n. 67

Dettagli

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2 Edizione del Novembre 2015 Responsabile del servizio Dott.ssa Caterina PREVER LOIRI Prefazione... 1 Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2 1.1. Che cos è la... 2 1.2. I principi generali... 2 2. POLITICA

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLO D ALBA - Provincia di Cuneo- REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTICELLO D ALBA - Provincia di Cuneo- REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTICELLO D ALBA - Provincia di Cuneo- REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 22/12/2010 MODIFICATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO

Dettagli

Regolamento per il funzionamento dell asilo nido

Regolamento per il funzionamento dell asilo nido COMUNE DI CAORSO Provincia di Piacenza Regolamento per il funzionamento dell asilo nido Testo approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 25.5.2005 Modificato con Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

PARROCCHIA S. MARIA BOLZANO VICENTINO Asilo Nido Il Melograno Piazzale Oppi 5 Bolzano Vicentino

PARROCCHIA S. MARIA BOLZANO VICENTINO Asilo Nido Il Melograno Piazzale Oppi 5 Bolzano Vicentino PARROCCHIA S. MARIA BOLZANO VICENTINO Asilo Nido Il Melograno Piazzale Oppi 5 Bolzano Vicentino ANNO EDUCATIVO 2015/16 1. REQUISITI PER L AMMISSIONE Al servizio di Asilo Nido sono ammessi i bambini di

Dettagli

Scuola dell Infanzia Don Stefano Gelmi Sezione nido IL PULCINO Via Bertoli Bortolo 22, 25050 Pian Camuno (BS) Tel/Fax 0364 591520

Scuola dell Infanzia Don Stefano Gelmi Sezione nido IL PULCINO Via Bertoli Bortolo 22, 25050 Pian Camuno (BS) Tel/Fax 0364 591520 Sezione nido IL PULCINO Premessa REGOLAMENTO anno scolastico 2011-2012 La Scuola dell infanzia, nata come espressione della Comunità di Pian Camuno, che l ha voluta autonoma e libera, radica la propria

Dettagli

Comune di Rovello Porro Prov. di Como

Comune di Rovello Porro Prov. di Como Comune di Rovello Porro Prov. di Como REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA 1. Oggetto del Regolamento e finalità del servizio. Le norme del presente Regolamento si applicano al servizio

Dettagli