Note tecniche su dati ed informazioni per la Rilevazione Nuclei 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Note tecniche su dati ed informazioni per la Rilevazione Nuclei 2010"

Transcript

1 MINISTERO DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario Note tecniche su dati ed informazioni per la Rilevazione Nuclei marzo DOC /10

2 Il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario è previsto dall articolo 2 della legge 370/99. Il Comitato è organo istituzionale del MIUR con il compito di: fissare i criteri generali per la valutazione delle attività delle università; predisporre una relazione annuale sulla valutazione del sistema universitario; promuovere la sperimentazione, l'applicazione e la diffusione di metodologie e pratiche di valutazione; determinare la natura delle informazioni e dei dati che i nuclei di valutazione degli atenei sono tenuti a comunicare; attuare un programma annuale di valutazioni esterne delle università o di singole strutture didattiche; effettuare valutazioni tecniche su proposte di nuove istituzioni universitarie statali e non statali in vista dell'autorizzazione al rilascio di titoli aventi valore legale; predisporre rapporti sullo stato di attuazione e sui risultati della programmazione; predisporre studi e documentazione sullo stato dell'istruzione universitaria, sull'attuazione del diritto allo studio e sugli accessi ai corsi di studio universitari; predisporre studi e documentazione per la definizione dei criteri di riparto della quota di riequilibrio del fondo per il finanziamento ordinario delle università; svolgere per il Ministro attività consultive, istruttorie, di valutazione, di definizione di standard, di parametri e di normativa tecnica, anche in relazione alle distinte attività delle università, nonché ai progetti e alle proposte presentate dalle medesime. Con decreto del 14 maggio 2004, esaurito il primo mandato quadriennale, il Comitato è stato ricostituito e sono stati nominati i seguenti membri: prof. Luigi Biggeri (Presidente), prof. Giovanni Azzone, prof. Carlo Calandra Buonaura, prof. Alessandro Corbino, prof. Giacomo Elias, prof. Luigi Fabbris, dott. Guido Fiegna, dott.ssa Daniela Primicerio, prof. Patrizio Rigatti. In occasione della riunione di insediamento del Comitato, il prof. Giovanni Azzone è stato eletto Vice - Presidente. Il Comitato è stato prorogato con D.L. n. 194 del 30/12/2009. Il decreto istitutivo assegna al Comitato una segreteria amministrativa e tecnica per assicurare il supporto necessario. Inoltre, per le esigenze derivanti dall'attività del Comitato, possono essere affidati incarichi ad esperti, a gruppi di lavoro, enti e società specializzate per lo svolgimento di ricerche, studi e indagini. I documenti prodotti dal Comitato si articolano nelle seguenti tipologie: DOC Documenti prodotti dal Comitato in ottemperanza alle disposizioni di legge o su richiesta di parere da parte del Ministro; RdR Rapporti di ricerca prodotti da altri per conto del Comitato; REPRINT Relazioni presentate a convegni e articoli pubblicati in altra sede da parte di componenti del Comitato. Il contenuto di tali studi è, ovviamente, responsabilità degli autori e non frutto del lavoro collegiale del Comitato. Ulteriori informazioni sul Comitato nazionale e sulla documentazione fin qui prodotta sono contenute nel sito internet: La documentazione del preesistente Osservatorio è contenuta nel sito internet: Tel.06/ fax 06/ e_mail:

3 Indice Premessa L Offerta Formativa a.a 2009/10 A Dati relativi agli studenti ed ai corsi di studio Variabili a livello di ateneo Variabili a livello di singolo corso di studio Variabili a livello di facoltà Raccolta delle opinioni degli studenti frequentanti e dei laureandi Post laurea Dottorati di ricerca e Master universitari Mobilità internazionale Stage o tirocini formativi B - Dati relativi al personale C - Dati finanziari D Strutture disponibili E Ricerca scientifica Informazioni sul Nucleo di valutazione di ateneo Appendice 1 Richiesta di dati ed informazioni specifiche per le Scuole Superiori ad ordinamento speciale Allegati Allegato 1 - Criteri per l attuazione della innovazione didattica di cui al DM 509/99 Allegato 2 - Scheda settori di studio secondo la classificazione adottata nei programmi Socrates e Leonardo da Vinci Allegato 3 - Codifiche relative ai costi del personale non docente di ruolo e con contratto a tempo determinato

4 Premessa In base alla normativa vigente, i Nuclei di valutazione di Ateneo devono svolgere per il Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (nel seguito CNVSU) e per il MIUR una attività di analisi-revisione di una serie di informazioni da concludere entro il 30 aprile di ciascun anno, ed inoltre inviare una relazione sull opinione degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche. Mediante la procedura informatizzata cui si riferiscono le presenti Note tecniche, giunta nel corrente anno alla sua decima edizione, sono rese disponibili una serie di dati ed informazioni definiti dal CNVSU a partire dalla sua prima edizione dell anno Gran parte dei dati presentati provengono da rilevazioni ministeriali, in particolare dell Ufficio di statistica del MIUR (USTAT), e sono sottoposti all analisi dei Nuclei per una valutazione della loro affidabilità. Pertanto eventuali correzioni ritenute necessarie debbono essere operate attraverso i definiti rapporti istituzionali 1 e dovranno essere comunicate attraverso le strutture delegate alla trasmissione dei dati statistici e amministrativi 2 ; in modo analogo, nei casi in cui le informazioni richieste non siano state trasmesse, o trasmesse in modo incompleto, ci si attende che i Nuclei, nell ambito della loro attività di valutazione delle azioni amministrative, evidenzino l esigenza di interventi organizzativi orientati sia al rispetto delle scadenze sia al miglioramento, quantitativo e qualitativo, nella raccolta e trasmissione delle informazioni richieste. Come negli altri anni, le note tecniche che seguono illustrano in dettaglio le informazioni relative all insieme di variabili da utilizzare per la costruzione di indicatori sull intero sistema universitario, con particolare riferimento a quelle che dovranno essere raccolte e trasmesse a cura dei Nuclei. Anche per il 2010, si è mantenuta inalterata l impostazione in sei sezioni - Offerta formativa, Studenti, Personale, Dati finanziari, Strutture, Ricerca scientifica. Inoltre, la sezione relativa ai Nuclei di valutazione di ateneo consentirà di aggiornare le informazioni su composizione, caratteristiche dei componenti, organizzazione operativa degli uffici di supporto. In appendice è riportata una aggiuntiva richiesta di dati ed informazioni che riguarda solo le Scuole superiori ad ordinamento speciale che tiene conto delle specificità di tali istituzioni. Inoltre verrà predisposta, ove ritenuta necessaria, un apposita parte integrativa per le Università telematiche. I dati e le informazioni per il 2010 fanno riferimento, salvo diversa indicazione, all'a.a. 2008/09 (dal 1 novembre anno x al 31 ottobre anno x +1) e all anno solare 2008 e 2009 (al 31 dicembre). Come lo scorso anno, viene riportato anche un quadro sintetico di alcune informazioni tratte dall Anagrafe nazionale degli studenti; ai Nuclei viene richiesto un riscontro su eventuali inesattezze determinate dal processo di trasferimento dei dati dall ateneo al CINECA. Il patrimonio informativo delle varie rilevazioni ministeriali è più ampio di quello reso consultabile in questa occasione e consentirà ulteriori e più dettagliate elaborazioni che saranno rese disponibili in sede di presentazione dei dati e si conferma, anche per il corrente anno, l impegno a rendere pubblicamente consultabili 3 nel sito del CNVSU (http://www.cnvsu.it) i dati raccolti su tutto il sistema. La rilevazione e presentazione dei dati sarà effettuata, anche per l anno 2010, attraverso la consueta procedura informatizzata, predisposta in collaborazione con il CINECA, cui si potrà accedere mediante collegamento telematico ad un sito Internet appositamente predisposto (http://nuclei.miur.it); username e password per l accesso al sito sono gli stessi dello scorso anno; qualora ci sia la necessità di nuove 1 Referenti statistici di ateneo ed Ufficio di Statistica del MIUR, certificazione dei Rettori e Direttori amministrativi; altri referenti e uffici competenti del MIUR. 2 Eventuali richieste di variazioni delle informazioni riportate dalla procedura predisposta, precedentemente fornite dagli uffici delle singole istituzioni al MIUR, debbono essere comunicate mediante le stesse modalità e con gli stessi riferimenti utilizzati per l invio originario (Ufficio di statistica del MIUR e banche-dati gestite, per conto del MIUR, dal Cineca) per tutte le utilizzazioni aventi valenza amministrativa. 3 Ad esclusione dei dati sensibili. 1

5 password è possibile rivolgersi direttamente al CINECA, eventualmente anche per il tramite della segreteria tecnica del CNVSU. Cosa è cambiato rispetto alla Rilevazione Nuclei 2009 Considerata l eterogeneità delle informazioni fornite dai nuclei di valutazione in relazione alla variabile A.18.1, valutazione della didattica da parte degli studenti frequentanti, si è ritenuto di semplificare lo schema di richiesta dei dati. Variabile D.2 biblioteche: vengono dettagliate le note per la compilazione Tutte le variazioni sono evidenziate in giallo nel testo. 2

6 NOTE SPECIFICHE SUI DATI E LE INFORMAZIONI PER NUCLEI 2010 L Offerta formativa relativa all a.a 2009/10 In questa sezione sono richieste alcune informazioni, per ogni corso di studio attivato nell a.a. 2009/10, finalizzate a delineare le caratteristiche dell assetto del sistema universitario dopo la riforma degli ordinamenti didattici. Alcune di queste informazioni (da 1 sino a 7) sono desunte dalla Banca Dati dell Offerta formativa (http://offertaformativa.miur.it), altre, necessarie a completare il quadro informativo, sono da reperire a cura dei Nuclei di valutazione (da 8 sino a 13). Prospetto sintetico delle informazioni (inserite o da inserire) e relative modalità di risposta N Descrizione dell informazione Modalità di risposta Ordinamento DM 509/99; DM 270/ Classe di laurea cui afferisce il corso di studio N 2 Denominazione del corso di studio 3 Numero di curricula del corso N 4 Sede 5 Modalità di svolgimento. Corso convezionale (C), teledidattico (T), Misto (M) C; T; M 6 Utenza sostenibile N iscrivibili 7 È stato indicato almeno un docente di riferimento per il corso? SI; NO 8 Indicare se sono state previste procedure per la verifica dei requisiti richiesti per l'ammissione (Art. 6, cc.1 e 2, DM 509/99 e art. 6 cc.1 e 2, DM 270/2004) SI; NO 9 Indicare se sono state predisposte attività formative propedeutiche e di recupero per eventuali obblighi formativi SI; NO 10 Sono state predisposte specifiche modalità organizzative della didattica per studenti iscritti part-time? SI; NO 11 Indicare se è prevista l utilizzazione di docenza extra accademica (a contratto) volta ad assicurare un apporto di competenze professionali specifiche SI; NO 12 Indicare se il corso prevede un sistema di valutazione della qualità delle attività svolte, diverso dalla sola raccolta delle opinioni degli studenti frequentati prevista dall articolo 1 c. 2 della 370/99. SI; NO 13 In caso affermativo, indicare il modello di valutazione adottato (ISO 9000:2000, Modello CNVSU RdR 1/04, ISO; CNV; Altro) In caso di risposta Altro specificare il modello adottato nell apposito campo testo Altro Informazioni provenienti dalla Banca Dati dell offerta formativa Informazioni da inserire a cura dei Nuclei di valutazione 3

7 I requisiti di trasparenza Il Ministero ha introdotto tra i requisiti necessari ai fini dell attivazione di ciascun corso di studi (in seguito CdS), i cosiddetti requisiti di trasparenza (DM 544/2007, art.2), ovvero un insieme di informazioni che gli atenei sono tenuti a rendere pubbliche sulle iniziative didattiche che intende offrire. Tali requisiti sono stati definiti, in attuazione del predetto art. 2 del DM 544/2007, con successivo Decreto Direttoriale (n. 61 del 10 giugno 2008), redatto anche sulla base delle indicazioni fornite dal CNVSU nel Doc 7/07. Le informazioni, a livello di ateneo, facoltà, corso di studi e singolo insegnamento, sono suddivise tra: (i) informazioni che le Università devono inserire nella Banca dati dell offerta formativa, ad integrazione di quelle già inserite precedentemente; (ii) informazioni già inserite Banca dati dell offerta formativa, che saranno rese disponibili nella Off.F.-pubblica; (iii) informazioni da riportare nei siti internet d Ateneo, i cui indirizzi devono essere inseriti dalle Università nella Banca dati dell offerta formativa; (iv) elaborazioni, da parte del Ministero, con riferimento, in particolare, ai dati inseriti dagli Atenei nell Anagrafe nazionale degli studenti. Secondo quanto riportato nel Decreto Ministeriale citato n. 544/2007 (art. 2, cc. 2 e 3), i nuclei di valutazione procedono alla verifica delle informazioni di cui al comma 1,, inoltre Le verifiche sulla qualità delle informazioni inserite nella Banca dati dell offerta formativa (in seguito BD.Off) vengono effettuate anche in itinere dai Nuclei di valutazione e dal CNVSU. In attuazione di quanto previsto ed in vista dell avvio della procedura Nuclei 2010, si ritiene di sottoporre ai Nuclei di valutazione un breve questionario sul grado di attuazione dei requisiti di trasparenza. Il questionario riguarderà soltanto il grado di completezza delle informazioni di cui ai punti (i) e (iii). 4

8 Questionario sul grado di attuazione dei requisiti di trasparenza : A. Informazioni sui CdS: 1. Sono state rese disponibili nella BD.Off le informazioni relative a: a. Nominativi dei tre docenti di riferimento del corso (SI; NO) b. Nominativi dei tutor (SI;NO) 2. E stato indicato l indirizzo del sito internet specifico del CdS dove sono contenute le indicazioni relative agli aspetti funzionali ed informativi richiesti (SI;NO) 3. Il sito internet indicato contiene tutte le informazioni richieste (Allegato al D.D. 61/2008, pagg. 4 e 5) (SI; NO; IN PARTE) a. In caso si risponda IN PARTE indicare quali sono le informazioni mancanti. 4. Le informazioni in esso contenute sono state fornite, a parere del Nucleo, in maniera chiara per gli studenti (SI; NO) B. Informazioni sulle Facoltà (o competenti strutture didattiche): Le successive tre domande riguardano i soli CdS attivi secondo l ordinamento previsto dal D.M. 270/2004, per tali corsi infatti alle università viene richiesto l inserimento di informazioni relative agli insegnamenti attivi: 1. Sono state rese disponibili nella BD.Off le informazioni richieste per gli insegnamenti e le altre attività formative previste nei regolamenti didattici dei CdS (Allegato al D.D. 61/2008, pagg. 5 e 6, punti 1-10) (SI; NO; IN PARTE 4 ) a. In caso si risponda IN PARTE indicare la percentuale di insegnamenti attivi per i quali le informazioni inserite sono incomplete e/o mancanti. 2. Sono stati indicati gli indirizzi dei siti internet specifici per ciascun insegnamento attivo nei quali sono reperibili le ulteriori informazioni richieste (Allegato al D.D. 61/2008, pag. 6, punto 11, lettere a-p) (SI; NO; IN PARTE 5 ) b. In caso si risponda IN PARTE indicare la percentuale di insegnamenti attivi per i quali le informazioni inserite sono incomplete e/o mancanti. 3. Le informazioni contenute nei siti internet specificati sono state fornite, a parere del Nucleo, in maniera chiara per gli studenti (SI;NO) 4 Rispondere SI se tali informazioni sono state rese disponibili per tutti gli insegnamenti attivi; NO per nessun insegnamento; IN PARTE solo per alcuni insegnamenti. 5

9 4. È stato indicato l indirizzo del sito internet della Facoltà dove sono contenute le informazioni relative a: a. la mappa: dislocazione aule, laboratori didattici, presidenza, servizi, ecc. (SI; NO) b. l organizzazione: Presidenza e organi di coordinamento della didattica (SI; NO) c. i servizi per la didattica e gli studenti: aule informatiche, biblioteche, tutorato, altri servizi (segreteria studenti, ecc.) (SI; NO) d. i nominativi dei rappresentanti degli studenti (SI; NO) 5. Le informazioni contenute nel sito internet specificato sono state fornite, a parere del Nucleo, in maniera chiara per gli studenti (SI;NO) C. Informazioni sull Ateneo nel suo complesso e per gli studenti in generale: 1. sono stati indicati gli indirizzi dei siti internet dell Ateneo dove sono contenute indicazioni atte a fornire una adeguata descrizione della configurazione complessiva dell Ateneo e dei servizi per gli studenti (Allegato al D.D. 61/2008, pag. 7) (SI;NO) 2. Le informazioni contenute nei siti internet specificati sono state fornite, a parere del Nucleo, in maniera chiara per gli studenti (SI;NO) 6

10 A - Dati relativi agli studenti ed ai corsi di studio In questa sezione vengono proposte sia variabili a livello di singolo corso di studi che di facoltà tratte dalle Rilevazioni dell Ufficio di Statistica del MIUR. A livello di ateneo si presentano alcune elaborazioni tratte dall Anagrafe nazionale degli studenti. I dati delle Rilevazioni dell Ufficio di Statistica (Rilevazione dell Istruzione Universitaria 2009 I parte - Laureati, Diplomati, Annualità anno solare 2008 e II parte - Iscritti ed immatricolati a.a. 2008/09) vengono qui riproposti secondo una elaborazione le cui modalità di calcolo sono riportate nelle note che seguono o nella colonna che indica il riferimento alle variabili elementari utilizzate. I Nuclei possono richiedere, per eventuali approfondimenti, copia di tutte le informazioni trasmesse dalla propria istituzione e, per rendere più agevoli i riscontri per ciascuna variabile presentata, viene fornita la sigla dei Modelli di rilevazione utilizzati dall Ufficio di Statistica del MIUR 5 e sono riportate le precisazioni ritenute più salienti 6. Variabili a livello di Ateneo dall Anagrafe nazionale degli studenti Corsi di laurea, laurea specialistica e laurea specialistica/magistrale a ciclo unico Classe 2006/ / / /2010 N corsi attivi (*) N iscritti I anno di cui imm. N corsi attivi (*) N iscritti I anno di cui imm N corsi attivi (*) N iscritti I anno di cui imm. N corsi attivi (*) N iscritti I anno di cui imm. Classe 2006/ / / /2010 N studenti totali di cui parttime laureati N studenti totali di cui parttime laure ati N studenti totali di cui parttime laureati N studenti totali di cui part-time N laureati (*) = Corsi attivi: - per i corsi di laurea e laurea specialistica/magistrale a ciclo unico: corso con almeno un immatricolato - per i corsi di laurea specialistica (non a ciclo unico): corso con almeno un iscritto al primo anno 5 Note e guida alla compilazione dei modelli sono consultabili agli indirizzi Internet: RIU Parte - Laureati e crediti anno solare RIU Parte - Iscritti e immatricolati a.a. 2008/09 6 In particolare conviene ricordare che, in base alle definizioni adottate dall Ufficio di Statistica debbono essere considerati studenti iscritti all a.a. T/T+1 gli studenti che, alla data del 31 luglio T+1, risultavano in regola con i tutti i pagamenti relativi alle tasse di iscrizione, cioè risultano aver pagato l'ultima rata della contribuzione prevista. Inoltre, per studenti immatricolati si intendono gli studenti che nell a.a. di riferimento si sono iscritti per la prima volta ad un corso di studi di una delle università italiane (pertanto i trasferimenti non danno luogo ad una nuova immatricolazione). 7

11 Variabili a livello di singolo corso di studio Le informazioni relative ai singoli corsi di studio, attivi nell a.a. 2008/09 (ossia con almeno un iscritto), sono presentate nella forma riportata nelle tabelle seguenti. Nell ultima colonna sono indicate le sigle delle variabili utilizzate o, in caso di dato calcolato, l indicazione dell elaborazione da cui trae origine il dato. La sigla delle variabili, ove possibile, è stata mantenuta uguale a quella degli anni precedenti. Corsi di laurea, laurea specialistica/magistrale a ciclo unico e corsi del vecchio ordinamento Dati generali Dati di processo Risultati Nome della variabile Iscritti totali (esclusi gli iscritti già in possesso di un titolo di studio universitario, e quelli di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione) Iscritti già in possesso di un qualsiasi titolo di studio universitario (*) Iscritti di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione Elaborazioni o corrispondenze A.3 A.3.b (somma di ex A.3.1 e A.3.2) A.3.c Iscritti totali a tempo non pieno A.3.4 Iscritti da un numero di anni minore o uguale alla durata normale del corso Studenti regolari A.1 Iscritti da un numero di anni maggiore della durata normale del corso A.2 Immatricolati nell'a.a. 2008/09 A.5 di cui con voto di maturità superiore a 9/10 del massimo A.8 di cui con licenza liceale classica o scientifica A.7 Studenti equivalenti regolari (**) Studenti equivalenti totali (**) A.15 / (A.13/A.12) A.14 / (A.13/A.12) Iscritti totali (a.a. 2007/08) che non hanno superato annualità nel 2008 A.4 Immatricolati (a.a. 2007/08) che non hanno superato annualità nel 2008 A.6 Variazione percentuale tra immatricolati 2007/08e iscritti da 2 anni al sistema universitario (A.10-A.9) / A.9 Laureati/ Diplomati nel 2008 A.16 di cui nella durata normale del corso A.16.2 di cui già in possesso di un titolo di studio universitario A.16.3 di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione A.16.4 Fonte: RIU= Rilevazione Istruzione Universitaria (*) L ufficio di statistica rileva le caratteristiche degli iscritti già in possesso di un titolo di studio universitario soltanto per i corsi di laurea specialistica non a ciclo unico (Modello 10) quindi, per tutte le altre tipologie di corso, non si conosce il dettaglio del titolo di cui gli studenti sono già in possesso. (**) Queste variabili non vengono calcolate per i corsi del vecchio ordinamento. Corsi di laurea specialistica non a ciclo unico Dati generali Nome della variabile Elaborazioni o corrispondenze Iscritti totali A.3LS di cui in possesso di una laurea triennale conseguita nello stesso ateneo A3.1LS di cui in possesso di una laurea triennale conseguita in altro ateneo A3.2LS Iscritti totali a tempo non pieno A.3.4LS Iscritti da un numero di anni minore o uguale alla durata normale del corso Studenti regolari A.1LS Iscritti da un numero di anni maggiore della durata normale del corso A.2LS Iscritti per la prima volta ad una laurea specialistica nell a.a. 2008/09 A.5LS 8

12 Dati di processo Studenti equivalenti regolari (**) Studenti equivalenti totali (**) Nome della variabile Iscritti totali (a.a. 2007/08) che non hanno superato annualità nel 2008 Elaborazioni o corrispondenze A.15/ (A.13/A.12) A.14/ (A.13/A.12) A.4LS Laureati nel 2008 A.16LS Risultati di cui nella durata normale del corso A16.2LS Fonte: RIU= Rilevazione Istruzione Universitaria (**) Queste variabili non vengono calcolate per i corsi del vecchio ordinamento. I dati elementari e i modelli di riferimento delle rilevazioni Corsi di laurea, laurea specialistica/magistrale a ciclo unico e corsi del vecchio ordinamento A.1 - Iscritti da un numero di anni minore o uguale alla durata legale del corso - Studenti regolari Studenti iscritti alle università da un numero di anni inferiore o uguale alla durata normale dei singoli corsi, a prescindere dalla loro effettiva posizione amministrativa (in corso, fuori corso, fuori corso intermedi, ripetenti, ecc). Sono esclusi gli studenti già in possesso di un titolo di studio e quelli di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria MOD 1 A.2 - Iscritti da un numero di anni maggiore della durata legale del corso Coerentemente alla definizione della variabile A.1, tale dato si riferisce agli studenti iscritti alle università da un numero di anni superiore alla durata normale dei singoli corsi, a prescindere dalla loro effettiva posizione amministrativa. Sono esclusi gli studenti già in possesso di un titolo di studio e quelli di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 1 A.3 Iscritti totali (esclusi gli iscritti già in possesso di un titolo di studio universitario e quelli di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione) Somma dei due dati precedenti (A.1 + A.2); sono quindi esclusi gli iscritti già in possesso di un titolo di studio universitario e quelli di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 1 9

13 A.3.b Iscritti già in possesso di un qualsiasi titolo di studio universitario Studenti iscritti nell a.a. 2008/09 già in possesso di un titolo di studio universitario. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 1 A.3.c Iscritti di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Studenti iscritti all a.a. 2008/09 di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 1 A.3.4 Iscritti totali a tempo non pieno Iscritti a.a. 2008/09 non a tempo pieno per numero di crediti da acquisire. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 28 A.4 - Iscritti totali (a.a. 2007/08) che non hanno superato annualità (o acquisito crediti) nel 2008 Studenti iscritti nell'a.a. 2007/08 (al 31/07/2008) che non hanno superato annualità (o non hanno acquisito crediti) durante l'anno solare Naturalmente, per eventuali elaborazioni percentuali, si farà riferimento agli iscritti totali dell a.a. 2007/08. Per annualità si intende la prova o l'insieme di prove d'esame (moduli, unità didattiche, ecc.) che determinano l'attribuzione di un unico voto finale. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 8 A.5 - Immatricolati nell'a.a. 2008/09 Si ricorda che, per indicazione dell Ufficio di statistica del MIUR, debbono essere presi in considerazione soltanto gli iscritti per la prima volta nel sistema universitario, che alla data del 31/07/2009 erano in regola con il pagamento di tutte le rate di contribuzione previste per l'a.a. 2008/09. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria MOD 1 A.6 - Immatricolati (a.a. 2007/08) che non hanno superato annualità (o acquisito crediti) nel 2008 Il riferimento è agli immatricolati nell'a.a. 2007/08 (al 31/07/2008) che non hanno superato annualità (o non hanno acquisito crediti) durante l'anno solare Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria MOD 8 10

14 A.7 - Immatricolati nell'a.a. 2008/09 con licenza liceale classica o scientifica Il dato è riferito alla quota di immatricolati nell'a.a. 2008/09 in possesso del diploma di maturità classica o scientifica. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 9 A.8 - Immatricolati nell'a.a. 2008/09 con voto di maturità superiore o uguale a 9/10 del massimo A partire dalla rilevazione 2001, l Ufficio di Statistica del MIUR rileva anche gli immatricolati per voto di maturità, suddividendoli in quattro classi di votazione: [60-69]; [70-79]; [80-89]; [90-100]. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 25 A.9 - Immatricolati nell'a.a. 2007/08 Immatricolati nello stesso corso l anno accademico precedente.. Anno di riferimento: a.a. 2007/08 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2008 MOD 1 A.10 - Iscritti da due anni nel sistema universitario Debbono essere considerati i soggetti iscritti al corso di studi immatricolati l'anno precedente (2007/08). Anni di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 1 A.11 Anno accademico di prima attivazione del corso (Dato richiesto solo nella rilevazione del 2001) A.12 - Durata normale del corso in anni (ordinamento in vigore) Si tratta di un dato necessario per il calcolo del numero di studenti equivalenti a tempo pieno. Si assume una durata normale di 3 anni per i corsi di primo livello, di 2 anni per i corsi di laurea specialistica/magistrale (non a ciclo unico), 5 o 6 anni per i corsi di laurea specialistica/magistrale a ciclo unico. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Archivi MIUR 11

15 A.13 Annualità 7 / crediti totali previsti per il conseguimento del titolo Dato necessario anche in considerazione delle diverse modalità di registrazione delle prove superate dagli studenti, non sempre univocamente riportate in annualità. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Archivi MIUR A.14 - Annualità (crediti) superate (acquisiti) dagli iscritti nell'anno solare 2008 Tale dato fa riferimento alle annualità (crediti) superate (acquisiti) nell'anno solare Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 6 A.15 - Annualità (crediti) superate (acquisiti) dagli iscritti regolari nell'anno solare 2008 Variabile riferita alle annualità superate nell'anno solare 2008 dagli studenti regolari, ossia dagli studenti iscritti al sistema universitario da un numero di anni inferiore o uguale alla durata legale. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 6 A.16 - Laureati e diplomati totali Tale variabile individua il numero di laureati/diplomati totali nell anno di riferimento. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 4 A.16.2 Laureati e diplomati entro la durata del corso Tale insieme di variabili individua il numero di laureati/diplomati entro la durata del corso nell anno solare 2008, stimato sulla base della durata normale del corso e del numero dei laureati per anno di prima immatricolazione rilevati con il modello 4 Ufficio di Statistica. Ad esempio, per un corso di laurea triennale, vengono considerati entro la durata normale tutti i laureati che si sono immatricolati al sistema universitario negli anni accademici 2005/06 e successivi. Il dato comprende anche quei soggetti che si laureano prima dei tempi previsti. Anno di riferimento: anno solare Nella guida alla compilazione dei modelli per la rilevazione dell'istruzione universitaria si precisa che per "annualità" si intende quella prova o quell'insieme di prove d'esame (moduli, unità didattiche, ecc.) che determinano l'attribuzione di un unico voto finale. Le annualità vanno conteggiate secondo le modalità previste dall'ordinamento del corso ai fini dell'ammissione all'esame di laurea o di diploma. Gli esami relativi agli insegnamenti semiannuali, annuali, biennali, ecc., devono essere conteggiati rispettivamente come: 1/2 annualità, 1 annualità, 2 annualità, ecc.. 12

16 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 4 A.16.3 Laureati e diplomati già in possesso di un titolo di studio universitario Tale insieme di variabili individua il numero di laureati/diplomati, nell anno solare 2008, già in possesso di un titolo di studio. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 4 A.16.4 Laureati e diplomati di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Tale insieme di variabili individua il numero di laureati/diplomati, nell anno solare 2008, di cui non si conosce l a.a. di prima immatricolazione. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 4 Corsi di laurea specialistica/magistrale non a ciclo unico A.1 LS - Iscritti da un numero di anni minore o uguale alla durata legale del corso - Studenti regolari Studenti iscritti ad un corso di laurea specialistica da un numero di anni inferiore o uguale alla durata normale del corso (due anni), a prescindere dalla loro effettiva posizione amministrativa (in corso, fuori corso, fuori corso intermedi, ripetenti, ecc). Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria MOD 10 A.2 LS - Iscritti da un numero di anni maggiore della durata legale del corso Coerentemente alla definizione della variabile A.1, tale dato si riferisce agli studenti iscritti ad un corso di laurea specialistica da un numero di anni superiore alla durata normale del corso (due anni), a prescindere dalla loro effettiva posizione amministrativa. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 10 A.3 LS Iscritti totali Somma dei due dati precedenti (A.1 + A.2). Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 1 13

17 A.3.1 LS Iscritti in possesso di una laurea triennale conseguita nello stesso ateneo Studenti iscritti ad un corso di laurea specialistica non a ciclo unico (LS) nell a.a. 2008/09 in possesso di una laurea triennale conseguita nello stesso ateneo. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 10 A.3.2 LS Iscritti in possesso di una laurea triennale conseguita in altro ateneo Studenti iscritti ad un corso di laurea specialistica non a ciclo unico (LS) nell a a. 2008/09 in possesso di una laurea triennale conseguita in un altro ateneo. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 10 A.3.4 LS Iscritti totali a tempo non pieno Iscritti a.a. 2008/09 non a tempo pieno per numero di crediti da acquisire. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 28 A.4 LS - Iscritti totali (a.a. 2007/08) che non hanno superato annualità (o acquisito crediti) nel 2008 Studenti iscritti nell'a.a. 2007/08 (al 31/07/2008) che non hanno superato annualità (o non hanno acquisito crediti) durante l'anno solare Naturalmente, per eventuali elaborazioni percentuali, si farà riferimento agli iscritti totali dell a.a. 2007/08. Per annualità si intende la prova o l'insieme di prove d'esame (moduli, unità didattiche, ecc.) che determinano l'attribuzione di un unico voto finale. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 8 A.5 LS Iscritti per la prima volta ad un corso di laurea specialistica non a ciclo unico nell a.a. 2008/09 Studenti iscritti nell a.a. 2008/09 per la prima volta ad un corso di laurea specialistica non a ciclo unico. Si tratta in pratica dei nuovi ingressi al secondo livello di studi. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria MOD 10 A.16 LS Laureati totali Studenti che hanno conseguito il titolo di laurea specialistica nell anno solare di riferimento. 14

18 Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria MOD 4 A.16.2 LS Laureati specialistici entro la durata del corso Tale insieme di variabili individua il numero di laureati specialistici entro la durata del corso nell anno solare Vengono considerati tali tutti i laureati specialistici che si sono iscritti per la prima volta ad un corso di II livello negli anni accademici 2005/06 e successivi. Tale criterio viene adottato in virtù del fatto che le iscrizioni ai corsi di II livello possono avvenire anche nel corso dell anno solare successivo a quello di inizio dell anno accademico. Anno di riferimento: anno solare 2008 Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 32 15

19 Variabili a livello di facoltà Le informazioni a livello di facoltà verranno presentate nella forma riportata nelle tabelle seguenti. Età di studenti, diplomati e laureati 18 e Età meno Immatricolati A.25 Iscritti A.26 di cui da altre regioni A.26 Diplomati V.O. A.22 di cui da altre regioni e più Variabile A.22 -A.23 Laureati V.O. A.22 di cui da altre regioni A.22 -A.23 Laureati - N.O. (L) A.22 di cui da altre regioni A.22-A.23 Laureati - N.O. (LSCU) A.22 di cui da altre regioni A.22-A.23 Laureati - N.O. (LS) A.22 di cui da altre regioni A.22-A.23 Anzianità di iscrizione riferita all a.a. di prima immatricolazione Anno accademico 2008/ / / / / / / e prec. Iscritti A.3 Diplomati V.O. A.16 di cui stabili* A.21 Laureati V.O. A.16 di cui stabili* A.21 Laureati N.O. (L) A.16 di cui stabili* A.21 Laureati - N.O. (LSCU) di cui stabili* A.21 Laureati - N.O. (LS) A.16 * Per Laureati/diplomati stabili si intende l insieme di quegli studenti che si laureano/diplomano nella stessa facoltà e presso la stessa sede in cui si erano immatricolati al loro primo ingresso nel sistema universitario L=corsi di laurea; LS=corsi di laurea specialistica (esclusi cicli unici); LSCU=Corsi di laurea specialistica/magistrale a ciclo unico Variabile A.16 I dati elementari e i modelli di riferimento delle rilevazioni A.19 - Immatricolati (a.a. 2008/09) residenti nella stessa provincia in cui ha sede la facoltà Immatricolati, ad una certa facoltà, che risiedono nella stessa provincia in cui ha sede la facoltà cui sono iscritti. Questo dato verrà riportato solo nel sito del CNVSU nella sezione Progetto di portale. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD12 16

20 A.20 - Immatricolati (a.a. 2008/09) residenti nella stessa regione in cui ha sede la facoltà Immatricolati ad una certa facoltà che risiedono nella stessa regione in cui ha sede la facoltà alla quale sono iscritti. Questo dato verrà riportato solo nel sito del CNVSU nella sezione Progetto di portale. Anno di riferimento: a.a. 2008/09 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD12 A.21 - Laureati/Diplomati stabili. Laureati/Diplomati in un corso di studi della stessa facoltà di prima iscrizione nel sistema universitario ed anno di prima immatricolazione Tali variabili individuano l'insieme di quegli studenti che si laureano/diplomano nella stessa facoltà e presso la stessa sede in cui erano immatricolati al loro primo ingresso nel sistema universitario. Anno di riferimento: anno solare 2008 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 5 A.22 Laureati/Diplomati nell'anno solare 2008 per anno di nascita Tali variabili individuano l'insieme dei laureati/diplomati nell'anno solare 2008, distinti per anno di nascita. A partire dall anno solare 2002 sono stati indicati separatamente i primi laureati del nuovo ordinamento, dopo l introduzione del DM 509/99. Anno di riferimento: anno solare 2008 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 14 A.23 Laureati/Diplomati nell'anno solare 2008 per anno di nascita residenti nella stessa regione in cui ha sede l ateneo Tali variabili individuano il sottoinsieme dei laureati/diplomati residenti (in Italia) nella stessa regione in cui ha sede l ateneo presso il quale sono iscritti. Anno di riferimento: anno solare 2008 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD 14 A.24 Studenti delle Scuole di specializzazione per la formazione degli insegnanti di scuola secondaria (Dato richiesto soltanto nella rilevazione del 2001) A.25 Immatricolati per anno di nascita Tale variabile rileva gli immatricolati per anno di nascita nell a.a. 2008/09. Anno di riferimento: anno accademico 2008/09 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD24 A.26 Iscritti per anno di nascita Tale variabile rileva il complesso degli iscritti all a.a. 2008/09 per anno di nascita e per provincia di residenza. Anno di riferimento: anno accademico 2008/09 Livello di dettaglio: rilevato a livello di corso di studio; presentato aggregato per facoltà Disponibilità del dato: Rilevazione Istruzione Universitaria 2009 MOD13 17

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo.

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. Le risposte negative vengono memorizzate con i valori 1 e 2. Le risposte positive

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

DENTRO IL LABIRINTO. Roma, aprile 2011. La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10)

DENTRO IL LABIRINTO. Roma, aprile 2011. La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10) Roma, aprile 2011 DENTRO IL LABIRINTO La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10) di Emanuela Stefani e Vincenzo Zara DENTRO IL LABIRINTO. LA SOSTENIBILITA'

Dettagli

Presentazione delle Schede DAT

Presentazione delle Schede DAT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI CAMPUS UNICA Presentazione delle Schede DAT Dati e indicatori statistici Sono di seguito presentati dettagliatamente i dati e gli indicatori richiesti dal Modello CRUI per

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture SUA-RD - NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO DELL INTERFACCIA Utenze abilitate alla compilazione della scheda SUA-RD: - Ateneo - Strutture (Dipartimenti/Facoltà) - Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento Emanuela Stefani - Fondazione CRUI f Vincenzo Zara - Università del Salento LA RIFORMA UNIVERSITARIA LA NORMATIVA NAZIONALE La normativa nazionale Riferimenti normativi Corsi di Laurea Corsi di Laurea

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Guida pratica alla progettazione di un Corso di Studio ai sensi del D.M. 270/04

Guida pratica alla progettazione di un Corso di Studio ai sensi del D.M. 270/04 Roma, ottobre 2009 Guida pratica alla progettazione di un Corso di Studio ai sensi del D.M. 270/04 Interazioni con il processo di autovalutazione GUIDA PRATICA ALLA PROGETTAZIONE DI UN CORSO DI STUDIO

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI 2011/2012 2012/2013 2013/2014 Iscritti I anno I volta Iscritti totali

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO il decreto legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito dalla legge 17 luglio 2006, n. 233 ed in particolare l articolo 1, comma 8; VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco?

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Al fine dell iscrizione alle Lauree specialistiche delle professioni sanitarie non è necessario

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA PRESIDIO PER LA QUALITA DELLA FORMAZIONE LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI 1) La Scheda Unica Annuale del (SUA-) e in particolare la sezione

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO Documento approvato dal Consiglio Direttivo dell ANVUR il 09 gennaio 2013 FINALITA DEL DOCUMENTO Questo documento riassume

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con delibera del Senato Accademico del 19 luglio 2011) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli