ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via S. Trinchese 61/D L E C C E CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via S. Trinchese 61/D 73100 L E C C E CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO"

Transcript

1 ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via S. Trinchese 61/D L E C C E CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO OGGETTO DELL'APPALTO: CONTRATTI DI ASSICURAZIONE PER I FABBRICATI, I DIPENDENTI, GLI AMMINISTRATORI E LE AUTO DELL'I.A.C.P. LECCE. L'Istituto Autonomo per le case popolari della Provincia di Lecce, deve procedere alla stipula di polizze di assicurazione, per i fabbricati gestiti dall'ente, per la sede adibita ad uffici, nonché per i dipendenti, per gli Amministratori e per le auto di proprietà, come meglio specificato di seguito. 1 - ASSICURAZIONE FABBRICATI : 1.A - POLIZZA GLOBALE FABBRICATI CIVILI Allegato A 1.B - POLIZZA FURTO INCENDIO MOBILI ATTREZZATURE ED ARREDI (per la sede dell'iacp) 1.C - POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE CONDUZIONE UFFICI 2 - ASSICURAZIONE PERSONALE DIPENDENTE E AMMINISTRATORI: 2.A - INFORTUNI AMMINISTRATORI e PERSONALE DIPENDENTE 2.B - TUTELA GIUDIZIARIA AMMINISTRATORI 2.C - RESPONSABILITA' CIVILE E PATROCINIO LEGALE AMMINISTRATORI DIRIGENTI E RESPONSABILI DEGLI UFFICI 2.D - PATROCINIO LEGALE PERSONALE DIPENDENTE 2.E - RITIRO PATENTE PERSONALE DIPENDENTE 3 - ASSICURAZIONE AUTO : 3.A - POLIZZE ASSICURAZIONE R. C. AUTO DI PROPRIETA' DELL'ENTE ARTICOLO 1 GARANZIE E CONDIZIONI GENERALI E PARTICOLARI DI POLIZZA 1 - POLIZZE ASSICURAZIONE FABBRICATI: 1.A - POLIZZE GLOBALE FABBRICATI CIVILI per n. 677 fabbricati, come da elenco "ALLEGATO A", del valore complessivo da assicurare di EURO ,00. La copertura assicurativa riguarda l intero patrimonio immobiliare di E.R.P. e di proprietà dell IACP di Lecce, comprendente tutti i fabbricati descritti nell elenco allegato A, ovunque dislocato, sia di proprietà, che in locazione, conduzione, comodato, custodia, ovvero, gestione, uso, detenzione o a qualsiasi altro titolo detenuti, come risulta da catasto, da atti notarili, da atti deliberativi o qualsiasi atto ufficiale, adibiti prevalentemente ad alloggi di Edilizia Residenziale pubblica, ma anche garage, uffici e locali commerciali. I fabbricati possono essere uniti o separati tra loro, variamente alzati fuori terra, aventi strutture portanti verticali, pareti esterne e coperture, costruiti prevalentemente con materiali incombustibili, solai e strutture portanti del tetto, 1

2 soffittature, rivestimenti e coibentazioni anche combustibili, di infiammabili e merci speciali, che la tecnica inerente l attività svolta consente di usare. Il numero dei fabbricati ed i relativi valori da assicurare potranno variare sia in più che in meno nel periodo di vigenza del presente appalto, secondo quanto sarà comunicato di volta in volta dall'ente. In tal caso il premio annuo verrà adeguato proporzionalmente in funzione delle variazioni apportate. GARANZIE RICHIESTE I fabbricati destinati ad abitazioni civili, con annessi eventuali box auto, ripostigli, portici, locali, accessori, servizi e impianti di pertinenza (anche se fuori dal corpo di fabbricati principali), nonché cortili, recinzioni, alberature e tutte le parti di uso comune, ecc. secondo lo stato effettivo dei luoghi, dovranno essere assicurati contro i danni diretti e materiali arrecati al fabbricato ed agli impianti, da: INCENDIO - Incendio (compresi i guasti arrecati allo scopo di impedire o arrestare l'incendio). - Azione del fulmine sul fabbricato, o sulle pertinenze e sugli impianti; - Esplosione o scoppio; - Danni da fumo, gas e vapori derivati da guasti o da incendio. Gli eventi di cui ai punti precedenti dovranno essere garantiti anche se causati con colpa grave dell'assicurato e delle persone delle quali debba rispondere a norma di legge. GARANZIE COMPLEMENTARI RICHIESTE con esclusione di franchigia e massimali, tranne quelle esplicitamente indicate di seguito: - Guasti provocati dai ladri a fissi ed infissi relativi a parti di uso comune e non comune, in occasione di furto o rapine consumati o tentati; - danni causati da rovina degli ascensori; - spese necessarie per demolizione e sgombero delle macerie con un massimale di EURO ,00 per sinistro; - danni da acqua condotta compresa la spesa per la ricerca del guasto per rottura accidentale di impianti idrici, igienici e di riscaldamento, rigurgiti di fogna, pozzi neri e perdite degli stessi; - caduta aerei e cose trasportate; - urto di veicoli in transito; - ricorso dei vicini per capitale interessi e spese, quali civilmente responsabile ai sensi di legge per danni materiali diretti subiti da terzi per danneggiamento di cose di loro proprietà provocato da sinistro indennizzabile a termini di polizza; - danni ad apparecchiature, impianti derivanti da fenomeno elettrico; - perdita delle pigioni e mancato godimento dei locali; - atti vandalici e dolosi, ordigni esplosivi con franchigia non superiore a EURO 1000,00 e con limite di risarcimento dell'80% sul capitale assicurato per ogni sinistro; - EVENTI ATMOSFERICI - trombe d'aria, uragani, bufere, tempeste, grandine, esplosioni e scoppi esterni, scioperi tumulti sommosse,, con franchigia non superiore a EURO 500,00 e con limite di risarcimento dell'80% sul capitale assicurato per ogni sinistro; 2

3 RESPONSABILITA' CIVILE TERZI Copertura assicurativa sulle somme che l'i.a.c.p., in quanto proprietario dell'immobile, sia tenuto a corrispondere, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento di danni (capitale, interessi e spese) involontariamente cagionati a terzi per morte, per lesioni personali e per danneggiamenti a cose o animali. Tra le persone considerate "TERZI" dovranno essere compresi inquilini, assegnatari, conduttori, nonché i dipendenti dell'ente, in qualità di assegnatari o conduttori e i loro familiari. Il massimale unico per danni a cose persone e animali non dovrà essere inferiore a EURO ,00 per fabbricato, per sinistro e per anno assicurativo, con esclusione di franchigie. L'offerta, relativa alla polizza di cui alla lettera 1.A), dovrà contenere il prezzo del premio annuo in euro per ogni migliaio di capitale da assicurare, comprensivo di tutti gli oneri e tasse, nonché il totale del premio annuo, riferito ai rispettivi capitali complessivi da assicurare. 1.B - POLIZZA INCENDIO E FURTO MOBILI ATTREZZATURE ED ARREDI (per la sede dell'iacp) La copertura assicurativa richiesta è riferita a: mobili, attrezzature, arredi, ecc contenuti nel fabbricato adibito a sede e Uffici dell'i.a.c.p. in Lecce Via S. Trinchese 61/D (Galleria) piani 4-5 e 6, nonché di un locale al piano terra (galleria) adibito a U.R.P. e nei locali al piano interrato, adibiti a deposito materiali, attrezzi ed auto, con ingresso dalle 2 rampe su Via B. Martello. L immobile sopra riportato è stato inserito nell elenco allegato A per le garanzie Globale Fabbricati (Immobile n. 909). GARANZIE CONTRO I DANNI DELL'INCENDIO La garanzia contro i danni da incendio, ivi comprese la Responsabilità Civile, Eventi speciali, deve comprendere: a) il mobilio, le attrezzature e gli arredamenti in genere, contenuti nella sede dell Ente adibita ad uffici piano (escluso quadri d'autore ed oggetti d'arte in genere non costituenti mobilio), arazzi, tappeti, oggetti di cancelleria, registri macchine e attrezzature d ufficio (quali P.C., stampanti, fotocopiatori, ecc..) compresi gli impianti e relative attrezzature ed apparecchiature del C.E.D., nulla escluso; b) le attrezzature i mobili e i materiali da lavoro, posti nel locale a piano terra (galleria) adibito a U:R:P: e nei depositi al piano interrato; c) le auto parcheggiate nel garage e deposito attrezzi, al piano interrato. Consistenza attuale n. 2 auto per valore complessivo di circa EURO ,00. Il valore complessivo dei beni presenti all interno degli uffici e dei locali in uso all IACP (4 5 6 piano locale URP e scantinato) da assicurare in caso di incendio può essere quantificato in via presuntiva in ,00 euro. Per la garanzia della voce "Eventi Speciali e Atti Vandalici", il risarcimento per ogni sinistro, sarà con un massimo risarcibile dell'80% sul capitale assicurato e con una franchigia massima di EURO 500,00. GARANZIA CONTRO I DANNI DA FURTO, A PRIMO RISCHIO ASSOLUTO - valore da assicurare EURO ,00, con esclusione del contenuto delle casseforti, e con esclusione di franchigie. 3

4 Per tale garanzia, riferita solo ai locali sede e uffici dell Ente ivi compreso locale U.R.P. a piano terra e scantinati, si precisa: che tutti gli accessi dall'esterno, sono muniti di porte adeguatamente robuste, di metallo o di legno per tutta la loro estensione, o di saracinesche, serrande o di altri validi mezzi; il tutto chiuso con serrature a più mandate o robusti lucchetti, atti a determinare una chiusura efficace. Le finestre, vetrate, vetrine ed altre aperture a meno di 4 metri dal suolo, da superfici acquee o da ripiani accessibili dall'esterno, sono chiuse da valide inferriate fisse e da serrande avvolgibili di legno o di ferro o di plastica rigida o da altri validi mezzi; il tutto chiuso con serrature a più mandate. In particolare la sede dell Ente è stata attrezzata con apposto impianto d allarme, attivato durante gli orari di chiusura ed è da un Istituto di Vigilanza specializzato durante le ore di ricezione dell utenza. Durante le ore di chiusura, gli uffici posti al 4-5 e 6 sono garantiti da un impianto di allarme, che in caso di forzatura, invia un segnale anche agli uffici della Questura. L'offerta relativa alla polizza 1.B, dovrà contenere il premio annuo complessivo, per la copertura di tutte le garanzie e rischi richiesti, comprensivo di tutti gli oneri e tasse. 1.C RESPONSABILITA CIVILE CONDUZIONE UFFICI DELL ENTE Il contratto di assicurazione dovrà tenere indenne l Istituto Autonomo per le Case Popolari della provincia di Lecce, nei limiti del massimale garantito, di quanto sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitale, interessi, spese) di danni involontariamente cagionati a terzi, per morte, lesioni personali, e per danneggiamenti a cose, in conseguenza di evento accidentale verificatosi in relazione all esercizio della propria attività. La copertura assicurativa deve comprendere la gestione degli uffici dell Ente ivi compresi: appositi spazi riservati a parcheggio, insegne, cartelli, l impiego di guardiani anche armati, la proprietà e l uso di macchinari in genere. La garanzia richiesta comprende, altresì, la responsabilità civile personale di tutte le seguenti figure professionali per danni involontariamente cagionati a terzi nello svolgimento delle mansioni contrattali: Dirigenti, quadri, dipendenti dal contraente. Lavoratori subordinati in genere; Lavoratori a rapporto interinale; Personale assunto a contratto a termine; Personale in servizio con borsa di studio o tirocinio formativo La garanzia deve essere prestata con rinuncia alla rivalsa. Il massimale di garanzia non può essere inferiore a euro ,00 per sinistro ,00 per danni a persone e ,00 per danneggiamenti a cose o animali. Base di calcolo per il premio saranno le retribuzioni lorde erogate nell anno precedente, attualmente quantificate, con riferimento al 2012, in ,00 euro. L'offerta relativa alla polizza 1.C, dovrà contenere il premio annuo complessivo, per la copertura di tutte le garanzie e rischi richiesti, comprensivo di tutti gli oneri e tasse. 2 - ASSICURAZIONE PERSONALE DIPENDENTE ED AMMINISTRATORI: 4

5 2.A - INFORTUNI AMMINISTRATORI E PERSONALE DIPENDENTE L'assicurazione dovrà comprendere i danni derivanti da infortuni che potessero verificarsi ai dipendenti ed agli Amministratori dell'ente, durante lo svolgimento delle attività istituzionali e di servizio. La garanzia riferita solo all attività di lavoro, dovrà comprendere: gli infortuni eventualmente subiti dagli assicurati, sia all'interno che fuori dalla sede istituzionale, per partecipazioni a convegni, riunioni, ecc., nell'interesse dell'ente, senza alcun limite territoriale; gli infortuni dovuti alla circolazione di autoveicoli, di proprietà dell'ente, del dipendente e di terzi, subiti dagli assicurati, sia nella qualità di guidatori che di passeggeri, durante l'esercizio delle funzioni proprie di dipendente; gli infortuni derivanti da aggressioni, vandalismo e tumulti popolari; gli infortuni eventualmente subiti dagli assicurati, durante l'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, in qualità di passeggeri di treni, aerei ed altri mezzi di trasporto; Persone da assicurare: N. 1 Amministratore N. 2 Dirigenti N. 15 Funzionari Responsabili di U.O.C. N. 41 Impiegati Massimali di copertura per ogni assicurato con esclusione di franchigie: Amministratori, Dirigenti, Funzionari e Impiegati: -Morte EURO ,00 -Invalidità permanente EURO ,00 -Rimborso spese di cura EURO ,00 Il numero degli assicurati sarà quello effettivo risultante dagli elenchi ufficiali dell'ente al momento della stipula della polizza e sarà regolarmente aggiornato ad ogni variazione successiva. 2.B - TUTELA GIUDIZIARIA AMMINISTRATORI L'assicurazione dovrà comprendere la tutela giudiziaria, per le spese che gli assicurati dovessero affrontare per atti compiuti in ogni ordine e grado della Magistratura civile e penale, amministrativa e contabile nell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sia nel caso in cui siano chiamati a rispondere di un danno, sia nel caso in cui gli stessi risultino danneggiati. Il massimale di copertura per la presente garanzia dovrà essere di EURO ,00 per persona assicurata e per anno assicurativo. Le garanzie prestate dovranno essere valide per le richieste di risarcimento pervenute per la prima volta all'ente o all'assicurato nel corso del periodo di efficacia dell'assicurazione, a condizioni che tali richieste siano conseguenti a comportamento colposi posti in essere dall'assicurato non oltre 3 anni prima dalla data di effetto dell'assicurazione. L'assicurazione deve intendersi operante a tutela di tutti i danni derivanti da qualsiasi atto posto in essere durante il periodo di validità del contratto, anche 5

6 se la chiamata a rispondere di eventuali danni dovesse avvenire nei cinque anni successivi alla cessazione dalla carica di amministratore. - Persone da assicurare: N. 1 Amministratore (Commissario Straordinario) 2.C - RESPONSABILITA' CIVILE E PATROCINIO LEGALE DIRIGENTI E FUNZIONARI RESPONSABILI (P.O./Staff) DI CUI ALL ART.8 DEL CCNL E PERSONALE CON RESPONSABILITA ESTERNA La garanzia assicurativa deve tenere indenne l Ente di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitali, interessi e spese) di perdite patrimoniali involontarie cagionate a terzi da fatto colposo commesso dai propri dipendenti (DIRIGENTI - FUNZIONARI incaricati di responsabilità di Ufficio di cui all art. 8 del CCNL 31/3/99) nonché, DIPENDENTI dell Ente, incaricati di specifiche funzioni, con assunzione di responsabilità diretta all esterno. Tra le persone dichiarate "Terzi" dovranno essere compresi anche i dipendenti dell'ente, in quanto tali. La garanzia dovrà necessariamente comprendere la responsabilità derivante dall attività Amministrativa Contabile e Tecnica dei Dirigenti e dei Responsabili degli Uffici e/o personale incaricato di specifici procedimenti con assunzione diretta di responsabilità all esterno, (direzione lavori, validazione progetti, responsabile unico del procedimento, ecc..) ivi compresa quella derivante dalla distruzione o deterioramento di atti, documenti. A maggiore chiarimento si precisa che: La responsabilità Amministrativa incombe sull assicurato che, avendo violato obblighi doveri derivanti dal proprio mandato o dal proprio rapporto di servizio con la Pubblica Amministrazione, abbia cagionato un danno o perdite patrimoniali al proprio Ente di appartenenza, ad un altro Ente Pubblico o più in generale, allo Stato o alla Pubblica Amministrazione. La responsabilità Amministrativa-Contabile implica l esistenza di una gestione di beni, valori o denaro pubblico, da parte dell assicurato ed è fondata sul mancato adempimento di obblighi o doveri derivanti dal proprio mandato o dal proprio rapporto di servizio con la Pubblica Amministrazione e che abbia cagionato una perdita patrimoniale al proprio Ente di appartenenza, ad un altro Ente Pubblico o, più in generale, allo Stato o alla Pubblica Amministrazione. La garanzia richiesta deve tenere indenni i Dirigenti dei Servizi e i Responsabili degli Uffici per danni patrimoniali arrecati involontariamente nell esercizio dell attività assegnata a ciascuno di essi ivi compresa la responsabilità di procedimento (L. 241/90) e/o di Responsabile Unico del Procedimento nelle procedure di affidamento ed esecuzione dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (art. 10 del D.Lgs. 163/2006). In relazione alle attività istituzionali svolte dal personale dell Ente ed in particola all attività Tecnica, riguardate la costruzione la manutenzione e la gestione del patrimonio dell Ente, deve intendersi garantita anche la responsabilità professionale, derivante dalla Progettazione, Aggiudicazione e Direzione dei Lavori, prevista dalla normativa di Legge ivi compresa quella di validazione e verifica dei progetti di cui all art. 49 del D.P.R. 207/2010. Il massimale di garanzia richiesto è pari a ,00 di euro per sinistro e per anno assicurativo. PATROCINIO LEGALE 6

7 La garanzia richiesta per le figure professionali sopra richiamate, dovrà necessariamente comprendere la tutela giudiziaria ed il rimborso delle spese che gli assicurati dovessero affrontare, per l'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sia nel caso in cui gli assicurati siano chiamati a rispondere di un danno, sia nel caso in cui essi stessi risultino danneggiati ed intendano agire in giudizio nei confronti dell'autore del danno. Il massimale di copertura per la presente garanzia non dovrà essere inferiore a EURO ,00 per persona assicurata (per anno assicurativo) e non inferiore a euro ,00 complessivamente per anno assicurativo. Le garanzie prestate dovranno essere valide per i procedimenti e/o richieste di risarcimento pervenute per la prima volta all'ente o all'assicurato nel corso del periodo di efficacia dell'assicurazione, a condizione che tali richieste siano conseguenti a comportamenti colposi posti in essere dall'assicurato non oltre tre anni prima della data di effetto dell'assicurazione. L'assicurazione deve intendersi operante per danni posti in essere durante il periodo di validità del contratto, anche nei cinque anni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro avvenuta per dimissioni volontarie o per pensionamento. La copertura assicurativa dovrà garantire il rimborso delle spese sostenute per la difesa legale sia nel giudizio civile, sia in quello penale; Indicazioni, sul personale da assicurare: - Dirigenti: - n. 1 amministrativo, n. 1 tecnico con attività anche su cantieri; - n.15 Funzionari Responsabili ex art. 8 del CCNL di cui n. 4 tecnici con attività sui cantieri. Il numero dei Dirigenti, dei Responsabili di U.O.C./STAFF oltre al personale dipendente comunque incaricato di procedimenti a valenza esterna da assicurare, sarà quello effettivo risultante dagli elenchi ufficiali dell'ente, al momento della stipula della polizza. 2.D- PATROCINIO LEGALE PERSONALE DIPENDENTE L'assicurazione dovrà comprendere la tutela giudiziaria per le spese che gli assicurati dovessero affrontare, per l'esercizio delle proprie funzioni di servizio, sia nel caso in cui il personale sia chiamato a rispondere di un danno, sia nel caso in cui essi stessi risultino danneggiati ed intendano agire in giudizio nei confronti dell'autore del danno. La copertura assicurativa dovrà garantire il rimborso delle spese sostenute per la difesa legale sia nel giudizio civile, sia in quello penale; Il massimale di copertura per la presente garanzia non dovrà essere inferiore a EURO ,00 per persona assicurata (per anno assicurativo) e complessivamente euro ,00 per ogni anno assicurativo. Le garanzie prestate dovranno essere valide per le richieste di risarcimento pervenute per la prima volta all'ente o all'assicurato nel corso del periodo di efficacia dell'assicurazione, a condizione che tali richieste siano conseguenti a comportamenti colposi posti in essere dall'assicurato non oltre tre anni prima della data di effetto dell'assicurazione. L'assicurazione deve intendersi operante per danni posti in essere durante il periodo di validità del contratto, anche nei cinque anni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro avvenuta per dimissioni volontarie o per pensionamento. Indicazioni, sul personale da assicurare: 7

8 N. 41 unità tra Funzionari ed Impiegati Tecnici ed Amministrativi di categoria A B C e D non incaricati di responsabilità di Ufficio ex art. 8 del CCNL E - RITIRO PATENTE PERSONALE DIPENDENTE L'assicurazione contro i danni da ritiro temporaneo della patente da parte della competente Autorità in conseguenza diretta ed esclusiva di incidenti da circolazione verificatisi per il personale dipendente alla guida, per motivi di servizio, di un autoveicolo dell'ente, o di altro veicolo. L'assicurazione garantisce il risarcimento del sinistro, che si sia verificato anche per colpa grave del dipendente. L'indennità giornaliera da corrispondere deve essere pari a EURO 30,00 per ogni giorno di ritiro della patente. Personale da assicurare: - n. 20 persone; l'elenco nominativo ed il numero dei dipendenti da assicurare potrà variare con comunicazione da parte dell'ente. L OFFERTA RIFERITA ALLE POLIZZE DI CUI AL PUNTO 2 deve essere riferita al premio annuo per ogni singola polizza. 3 - ASSICURAZIONE AUTO DI PROPRIETA' DELL'ENTE: POLIZZE DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO L'I.A.C.P. dovrà stipulare alle rispettive scadenze di contratto, polizze di assicurazione R. C. AUTO per i seguenti automezzi: - n. 1 FORD FIESTA 1.4 TDCI 5 PORTE CLEVER DIESEL CV 16 KW 50 ANNO 1 IMM CU 1 (S4) - n. 1 FORD FIESTA 1.4 TDCI 5 PORTE CLEVER DIESEL CV 16 KW 50 ANNO 1 IMM CU 1 (S6) L'OFFERTA dovrà contenere per ogni singolo automezzo, il prezzo di tariffa nella classe di appartenenza comprensivo di oneri e tasse. Per quanto attiene la durata dei contratti, l'iacp Lecce, si impegna a riassicurare le polizze R.C.A., per la stessa durata dei contratti Rami Elementari", con l'obbligo da parte della Compagnia assicuratrice di applicare la tariffa prevista nelle classi di merito di appartenenza e di anno in anno, in base alla classe nuova acquisita. Le auto da assicurare saranno indicate al momento della stipula del contratto, in funzione di quale effettivamente possedute. ARTICOLO 2 CLAUSOLE PARTICOLARI Nei contratti dovranno essere inserite tutte le garanzie richiamate per ogni singola polizza al precedente art. 1) nonché le clausole di seguito riportate, anche, in deroga delle condizioni generali e particolari di polizza: a) In tutti contratti dovrà essere chiaramente riportato che in caso di divergenza tra le clausole contenute nelle polizze e il presente capitolato, 8

9 sarà ritenuta valida e accettata tra le parti, l interpretazione più favorevole agli Assicurati. A tale proposito ogni polizza o contratto sottoscritti, dovrà specificatamente contenere tale dichiarazione come parte integrante, tutte le condizioni richieste dal capitolato speciale di appalto, dal quale dipende l aggiudicazione del contratto medesimo. b) che i termini per la denuncia di ogni sinistro, con esclusione di quelli RCA, siano in ogni caso estesi per l'istituto, ad almeno 45 giorni dalla data del sinistro stesso e/o dalla richiesta di finanziamento; c) che in caso di eventuale recesso anticipato da parte della Compagnia di Assicurazione, dopo ogni sinistro, il termine di preavviso venga fissato in almeno 180 giorni dalla data del preavviso stesso; d) che la Compagnia Assicuratrice si impegni, qualora nel corso del contratto venga trasferita la proprietà di interi fabbricati o parte di essi, dall' IACP agli assegnatari, a stornare detti fabbricati ceduti o porzione degli stessi, con decurtazione del relativo premio corrispondente, e ad una automatica risoluzione del contratto se vengono ceduti tutti gli immobili contenuti in una polizza; e) che i singoli fabbricati, destinati ad abitazioni civili, si intendono assicurati nel loro insieme, compreso eventuali posti auto, box auto, ripostigli, portici, locali (non adibiti ad abitazioni),accessori, servizi ed impianti di pertinenza (anche se fuori corpo di fabbrica principale), nonché cortili, recinzioni, alberature e tutte le parti di uso comune, ecc., secondo lo stato effettivo dei luoghi, anche se non meglio descritti nell'elenco degli immobili Allegato A; f) In tutte le polizze di Responsabilità Civile, la Società assicuratrice assume la gestione delle vertenze tanto in sede stragiudiziale che giudiziale, sia civile che penale, a nome dell assicurato, designando, ove occorra, legali, medici e/o tecnici ed avvalendosi di tutti i diritti ed azioni spettanti all Assicurato stesso e dandone immediata comunicazione di MANLEVA. Sono a carico della Società assicuratrice le spese legali sostenute, sia per le vertenze civili che per quelle penali, per resistere all azione promossa contro l assicurato entro il limite previsto dall art c.c.. ARTICOLO 3 DURATA DEI CONTRATTI E PAGAMENTO DEI PREMI Il premio annuo offerto, resterà fisso ed invariabile per tutta la durata del contratto, ad eccezione delle variazioni di legge e di quelle che potranno intervenire a seguito di eventuale aumento di imposte e tasse. Per le polizze "fabbricati" l'eventuale variazione dei capitali assicurati, nel corso del contratto, sarà sempre riferito al premio annuo per migliaia di Euro risultante dall'offerta. Le polizze dovranno essere stipulate subito dopo la comunicazione di aggiudicazione della gara. Tutte le polizze avranno durata contrattuale di mesi 60 (sessanta) salvo, nel caso di decorrenza anticipata o successiva al a1 gennaio. 9

10 La decorrenza contrattuale presunta, avrà inizio dall' e scadenza alle ore 24 (ventiquattro) del e cesserà automaticamente alla scadenza stessa senza obbligo di disdetta da ambo le parti. Il premio annuale sarà versato, in deroga all'art.1901 C.C. entro il 30 gennaio dalla decorrenza contrattuale annuale con impegno della Compagnia a garantire la copertura delle polizze durante tale periodo fino al 31 gennaio. In caso di impossibilità ad eseguire il pagamento nei termini, per inadempienza della Compagnia o dall Agenzia incaricata, dovranno essere garantite le coperture assicurative previste dal presente contratto. La data di decorrenza della copertura assicurativa è quella indicata nel presente capitolato. Qualora l aggiudicazione dovesse avvenire in data anteriore o posteriore al 1 gennaio p.v., la decorrenza sarà stabilita dall I.A.C.P. al momento della sottoscrizione del contratto, mentre la scadenza del contratto rimarrà definitivamente fissata al 31/12/2018. In tal caso il premio relativo al primo periodo di garanzia assicurativa, sarà proporzionalmente ridotto in funzione dei mesi effettivi di copertura assicurativa con scadenza il 31dicembre successivo e sarà corrisposto entro 30 gg. successivi alla data di stipula del contratto. I premi potranno essere corrisposti direttamente alla Direzione della Compagnia Assicuratrice, ovvero, all Agente incaricato, previa comunicazione del conto dedicato, dove accreditare quanto dovuto. Sono a carico della Compagnia aggiudicataria tutte le spese inerenti la gara e la stipula del contratto ( copie, bolli, reg.ne fiscale, ecc.) ivi comprese le spese di pubblicità, come previsto dall art. 34 c. 35 del D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012. Art.4 PROROGA DELL'ASSICURAZIONE Alla scadenza del contratto, la Società assicuratrice si impegna, su richiesta del contraente, a prorogare le coperture assicurative alle medesime condizioni contrattuali ed economiche, per un periodo massimo di mesi sei oltre la scadenza contrattuale. In caso di proroga, il pagamento del relativo premio avverrà nel termine previsto contrattualmente ed in misura proporzionale al periodo di proroga concesso. Art. 5 FORMA DELLE COMUNICAZIONI E MODIFICHE DALL'ASSICURAZIONE Eventuali variazioni del valore dei fabbricati o del numero di persone da assicurare, per effetto di nuove assunzioni e/o di cessazioni dal servizio, saranno comunicate dall I.A.C.P. per l adeguamento della copertura assicurativa e del premio dovuto. Oltre che a mezzo di raccomandata, le comunicazioni relative al presente contratto possono essere fatte, e debbono quindi ritenersi valide, anche con e- mail, a mezzo telegramma e telefax. Le eventuali modifiche dell'assicurazione devono essere provate per iscritto. 10

11 Art.6 FORO COMPETENTE Foro competente per le controversie riguardanti l'esecuzione del presente contratto è quello dell'autorità Giudiziaria ove ha sede legale il contraente. Art.7 INTERPRETAZIONE DEL CONTRATTO Resta inteso che, in tutti i casi dubbi, l'interpretazione del contratto sarà quella più favorevole all'assicurato. Art. 8 RINVIO ALLE NORME DI LEGGE Per quanto non è diversamente regolato dalla polizza, valgono le norme di legge. Art.9 COMUNICAZIONE DELLA SITUAZIONE SINISTRI La Società si impegna a fornire con cadenza semestrale un tabulato riepilogativo dei sinistri denunciati specificando per ognuno: - numero del sinistro della società; - data di accadimento; - sezione di polizza attivata a copertura del rischio; - nome della controparte; - stato del sinistro ("in trattativa", "liquidato", "chiuso senza seguito"); - importo a riserva; - importo liquidato; - data della liquidazione; - numero totale dei sinistri "in trattativa" / "liquidati" / "senza seguito"; - importo totale "liquidato", " a riserva"; Art. 10 RINUNCIA ALLA RIVALSA La Società, per le somme pagate a titolo di risarcimento del danno per sinistri liquidati ai sensi di polizza, rinuncia ad esercitare il diritto di rivalsa nei confronti degli assegnatari delle unità immobiliari e dei dipendenti, salvo il caso di dolo. Resta in ogni caso impregiudicata l'azione di rivalsa cui il Contraente fosse tenuto per legge. 11

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia POLIZZA (modello MHFBDM0712 - data dell ultimo aggiornamento: Luglio 2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: - LA NOTA INFORMATIVA,

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Abitare oggi plus. Assicurazione modulare per l abitazione. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Abitare oggi plus. Assicurazione modulare per l abitazione. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela patrimonio Per la famiglia Abitare oggi plus Assicurazione modulare per l abitazione Il presente Fascicolo informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

Tua Assicurazioni S.p.A.

Tua Assicurazioni S.p.A. Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio del Condominio Tua Casa Il presente Fascicolo Informativo, contenente a) Nota informativa, comprensiva

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

PARTNER GLOBALE UFFICIO

PARTNER GLOBALE UFFICIO $c1$ 40128 Bologna (Italia) Via Stalingrado, 45 C:\SIGMA\FORM\LOGO\ 30 unipol_div_milano.png piedino_solo_datisoc_gruppo.png Jmilano2.png UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Divisione Milano www.unipolsai.com

Dettagli

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI stipulata tra il COMUNE DELLA SPEZIA e l'impresa di Assicurazioni: Decorrenza: ore 24,00 del 31/12/2012 Scadenza: ore 24,00 del 31/12/2015 1 Le

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Il presente Fascicolo viene consegnato al Contraente prima della sottoscrizione del contratto e contiene:

Il presente Fascicolo viene consegnato al Contraente prima della sottoscrizione del contratto e contiene: Servizio Clienti: 02 2805.2806 Servizio Sinistri: 02 2805.2808 Assistenza: 02 2660.9396 Contratto di assicurazione per la Casa Io e la mia Casa Fascicolo Informativo Edizione 3/2015 Il presente Fascicolo

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A.

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE Genertel S.p.A. CASA Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato al contraente

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Famiglia Più. Modello 7023 - Ed. 01.07.2014

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Famiglia Più. Modello 7023 - Ed. 01.07.2014 Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione Famiglia Più Modello 7023 - Ed. 01.07.2014 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE. Corso Vittorio Emanuele,143. 84143 Salerno. Codice Fiscale: 80000590655

CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE. Corso Vittorio Emanuele,143. 84143 Salerno. Codice Fiscale: 80000590655 Assicurazione RESPONSABILITA' CIVILE Verso TERZI e PRESTATORI D'OPERA CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE Corso Vittorio Emanuele,143 84143 Salerno Codice Fiscale: 80000590655 CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Contraente: COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Partita IVA: 00350160503 Periodo di efficacia dell assicurazione: Premio: - Effetto dalle ore 24 del: 30/04/2009 - Scadenza alle 24

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR)

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) Allegato 1 Lotto 1 CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) La normativa, qui di seguito dattiloscritta,

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DI ALTRI VEICOLI Genertel S.p.A. G l S A ALTRI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE DI CASTELTERMINI

STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE DI CASTELTERMINI ALLEGATO A STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE DI CASTELTERMINI SEGRETARIO GENERALE Individuazione aree/p.o. e ripartizione dei servizi AREA - POSIZIONE ORGANIZZATIVA N.1 1) Servizio affari generali, servizio

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Contratto di Assicurazione Autovetture

Contratto di Assicurazione Autovetture Fascicolo Informativo Modello 35000 - Edizione Aprile 2015 Contratto di Assicurazione Autovetture Responsabilità Civile verso Terzi, Incendio e Furto, Cristalli e Perdite Pecuniarie, Kasko, Eventi Naturali

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CONTRAENTE AZIENDA ULSS 20 VIA VALVERDE, 42 37122 VERONA (VR) C.F. 02573090236 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2010 SCADENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2015

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA $c1$ 20161 Milano Via Senigallia n.18/2 C:\SAGNEW \FORM\LOGO\ 1 JMINESCOMPESTMPA.png Jmilano2.png Milano Assicurazioni S.p.A. www.milass.it firma_milano.png JMARCH.bmp C:\SAGNEW \FORM\LOGO\MINESCOMPESTMPA.JPG

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE.

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. Parte prima Premessa Il presente accordo assume la disciplina generale

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CONTRAENTE AZIENDA U.L.S.S. N. 8 ASOLO Via Forestuzzo, 41 31011 Asolo (TV) c.f. e p.i.v.a. 00896810264 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2012 SCADENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2013

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli