REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U"

Transcript

1 REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di car sharing è rivolto a tutti gli studenti regolarmente iscritti presso l Università, sede del progetto FIAT Likes U, e permette agli stessi studenti di utilizzare gratuitamente le vetture messe a disposizione per il servizio di car sharing, su prenotazione. Il requisito essenziale per l adesione dell utente al servizio è il possesso di regolare patente per la guida di autoveicoli, valida da almeno un anno e non sospesa o priva di punti. Eventuali variazioni quali ritiro, sospensione temporanea, esaurimento punti devono essere comunicate immediatamente al Fiat Ambassador entro 24 ore dall evento. La prenotazione del servizio dovrà essere effettuata dallo studente tramite il seguente sito web: fiatlikesu.it La prenotazione si intenderà perfezionata in caso di ricezione da parte dello studente di una mail di conferma della prenotazione. La vettura messa a disposizione per il servizio di car sharing potrà essere utilizzata per la durata di 24 ore nei giorni feriali e per l intero week end, con ritiro il venerdì e la restituzione il lunedì. Le vetture messe a disposizione per il servizio di car sharing sono 5 per ciascun ateneo: 3 veicoli della famiglia 500 e 2 veicoli della famiglia Panda (la/le Vettura/e ). Lo studente è autorizzato ad usufruire del servizio di car sharing per due volta nel corso dei 3 mesi di permanenza dell iniziativa presso il proprio Ateneo. COSTI di CIRCOLAZIONE, CARBURANTE E PARCHEGGI Il servizio di car sharing è completamente gratuito. Tutte le spese connesse con l'uso e la circolazione delle Vetture saranno invece a carico dello studente utilizzatore (l Utilizzatore ). L Utilizzatore è tenuto a riconsegnare la Vettura con il pieno di carburante. Per quanto riguarda la circolazione nelle aree a traffico limitato e ai parcheggi a pagamento, l Utilizzatore è tenuto a prendere visione di quanto previsto per ciascuna città. Zone a traffico limitato e parcheggi sono a carico dell Utilizzatore laddove non venga specificato diversamente nella mail di conferma prenotazione della Vettura inviata all Utilizzatore. Saranno a carico dell Utilizzatore tutte le sanzioni derivanti da eventuali violazioni delle norme che disciplinano la circolazione stradale e mancati pagamenti di pedaggi autostradali e/o violazioni di altra natura conseguenti alla circolazione e/o all utilizzo della Vettura messa a disposizione per il

2 servizio di car sharing. Oltre alle predette sanzioni, all Utilizzatore verrà addebitato l importo di Euro 15 a titolo di costo amministrativo per l apertura della pratica. UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI la Vettura deve essere utilizzata esclusivamente dall Utilizzatore, vale a dire dalla persona che ha effettuato la prenotazione e firmato il modulo di comodato d uso, in conformità con i termini d uso indicati nello stesso e non può essere ceduta a terzi né condotta da terzi anche in presenza della persona abilitata all utilizzo della Vettura. Le Vetture devono essere usate nei modi e limiti stabiliti dal regolamento e devono essere condotte con la massima diligenza, responsabilità e cura. L Utilizzatore s impegna a condurre la Vettura con piena osservanza delle norme del Codice della strada e di ogni altra prescrizione di legge o regolamento applicabile alla circolazione dei veicoli e a rispondere personalmente in caso di sanzioni amministrative. L Utilizzatore dovrà segnalare prontamente al Fiat Ambassador eventuali guasti, incidenti o malfunzionamenti della Vettura e comunicare tempestivamente l annullamento della prenotazione o la variazione degli orari di presa e riconsegna della Vettura. L utilizzo delle Vetture è consentito esclusivamente all interno del territorio nazionale. Su tutte le Vetture è vietato fumare. La presenza di residui di sigaretta e rifiuti di vario genere comporterà l addebito della pulizia interna della Vettura. L Utilizzatore è tenuto a comunicare al Fiat Ambassador ogni danno provocato durante l utilizzo (vale a dire ad esempio sinistro o avaria della Vettura). L Utilizzatore è tenuto a ricoverare in luogo chiuso o comunque protetto la Vettura durante le soste prolungate e in ogni caso durante quelle notturne. PRELIEVO E RILASCIO DEGLI AUTOVEICOLI In seguito alla prenotazione on line, l Utilizzatore concorderà con il Fiat Ambassador l orario e il punto del ritiro e otterrà le chiavi della Vettura (lo smarrimento delle chiavi della Vettura comporterà l addebito del costo delle chiavi stesse nonché dell importo di Euro 15 a titolo di costo amministrativo, fatto salvo il caso in cui le chiavi non siano restituite in caso di furto della Vettura ed in tal caso l Utilizzatore si esporrà alle più gravi sanzioni previste nella tabella in calce al presente regolamento). Al momento del ritiro della Vettura, l Utilizzatore dovrà presentare la conferma della prenotazione al Fiat Ambassador e firmare il comodato d uso. L Utilizzatore dovrà verificare che la Vettura non abbia palesi danni alla carrozzeria. L Utilizzatore, in caso di rilevamento di danni, dovrà darne immediata comunicazione al FIAT Ambassador. La stessa procedura dovrà essere applicata in caso di rilevazione di anomalie di funzionamento.

3 L orario di riconsegna della Vettura dovrà essere concordato e confermato con il Fiat Ambassador presente in ciascuna Università e la Vettura dovrà essere ricondotta nel punto car sharing FIAT Likes U della propria Università e parcheggiata con cura negli appositi spazi. In caso di ritardo nella riconsegna l Utilizzatore sarà tenuto ad avvisare il FIAT Ambassador entro i primi dieci minuti di ritardo e concordare o meno la possibilità di prolungare la prenotazione. Ritardi ingiustificati superiori a 1 ora comporteranno la sospensione del servizio. In caso di sinistro o avaria l Utilizzatore dovrà darne immediatamente comunicazione al FIAT Ambassador e relazionare sulle modalità dell incidente. In caso di avaria l Utilizzatore dovrà contattare il servizio di assistenza stradale riportato nell apposito sticker inserito nell aletta parasole della Vettura che provvederà all intervento sulla Vettura. Nel caso di abbandono in strada della Vettura senza giusta causa e comunicazione sarà applicata la sospensione dal servizio e saranno addebitati i costi relativi al recupero della Vettura. ECO DRIVE Per monitorare la performance di guida, su ogni Vettura è presente il sistema ecodrive: il software sviluppato da Fiat per aiutare gli automobilisti ad analizzare il proprio stile di guida. Insieme alle chiavi e ai documenti della Vettura verrà fornita una chiavetta USB da inserire nella presa Blue & Me della Vettura per tutto il tempo di utilizzo della Vettura stessa. Alla riconsegna, la chiavetta viene inserita nel PC del Fiat Ambassador per caricarne i dati registrati di guida su piattaforma Ecodrive. A fine tappa, il Fiat Ambassador verificherà chi ha conseguito l ecoindex più alto. Un solo vincitore verrà designato per ogni tappa di progetto, ovvero ogni due atenei presso cui l attività di Fiat Likes U sarà attiva in contemporanea. Il regolamento completo è disponibile sul sito fiatlikesu.it e l applicazione Eco Drive può essere scaricata dal sito DIVIETI E vietato guidare sotto l effetto di stupefacenti, alcool o quant altro alteri le normali condizioni fisiche e mentali della persona. E vietato usare le Vetture per scopi contrari alla legge. E vietato trainare, rimorchiare o spostare altri veicoli. E vietato utilizzare le Vetture per manifestazioni sportive, corsi di sicurezza alla guida, pratica di guida. E vietato guidare su strade dissestate che danneggino qualsiasi parte della Vettura. E vietato utilizzare le Vetture per trasportare un numero di persone superiore al consentito dall omologazione. E vietato il trasporto di cose e di qualsiasi tipo di sostanza pericolosa. E vietato il noleggio con conducente. E vietato il trasporto di qualsiasi tipologia di animale (domestico e/o non).

4 L inosservanza dei suddetti divieti comporterà la sospensione dal servizio e le eventuali denunce all autorità giudiziaria. ASSICURAZIONI E COPERTURE RISCHI Le Vetture saranno dotate di una copertura assicurativa del veicolo contro i rischi da responsabilità civile con massimale di Euro ,00 (ventiseimilioni). Dettaglio coperture assicurative : - R.C.A.: Massimale di 26 (ventisei) milioni di - Assistenza stradale; Saranno a carico dell Utilizzatore tutti i danni alla Vettura, a persone e cose esclusi dalle forme di copertura assicurativa predisposte da Fiat. L Utilizzatore sarà sollevato da responsabilità in caso di furto e/o incendio della Vettura fatti salvi i casi in cui il furto e/o incendio fossero stati causati dal mancato adempimento degli obblighi a carico dell Utilizzatore e di cui al presente regolamento e fatto altresì in caso di mancata restituzione delle chiavi della Vettura a seguito di furto della stessa, come meglio specificato nella tabella riepilogativa contenuta in calce al presente regolamento. FURTO DELLA VETTURA E SMARRIMENTO CHIAVI In caso di furto totale, parziale o di tentato furto del veicolo l utente deve: - dare immediata comunicazione al Fiat Ambassador; - denunciare immediatamente (entro le 12 ore successive) il fatto all Autorità competente; - consegnare al Fiat Ambassador l originale della denuncia, le chiavi originali della Vettura. In caso di furto o atto vandalico l Utilizzatore deve informare immediatamente il Fiat Ambassador e provvedere a presentare denuncia alle Autorità di Polizia, inviando poi tutta la documentazione al Fiat Ambassador. Nel caso in cui a seguito della mancata ottemperanza alla suesposta procedura la società di assicurazione non dovesse risarcire i danni subiti dalla Vettura l importo degli stessi sarà addebitato all Utilizzatore. RISARCIMENTO DANNI E SPESE AMMINISTRATIVE Il sistema di car sharing FIAT Likes U presuppone la cooperazione tra le persone e fa affidamento sul comportamento rispettoso e civile nei confronti del sistema. L Utilizzatore sarà quindi tenuto, a seconda dei casi, al pagamento delle sanzioni, e e/o al risarcimento di danni oltre al rimborso delle spese amministrative conseguenti ad eventi lesivi delle Vetture o comunque atti ad inficiare la qualità e continuità del servizio. A titolo esemplificativo e non esaustivo si vedano alcune casistiche elencate nella seguente tabella:

5 Tipologia Descrizione Importo Vettura Danneggiamento Vettura Come da perizia Guida Sanzioni Importo della sanzione + spese amministrative Euro 15 a pratica Vettura Smarrimento chiavi Costo della chiavi + spese amministrative Euro 15 Vettura Abbandono in strada Costo del recupero del mezzo + sospensione dal servizio + spese amministrative Euro 100 Ritiro/Riconsegna Prenotazione non disdetta e mancato prelievo Sospensione dal servizio e spesa amministrativa di Euro 25 Ritiro/Riconsegna Riconsegna con ritardi immotivati superiori a 1 ora Sospensione dal servizio Ritiro/Riconsegna Mancato rifornimento Costo rifornimento Ritiro/Riconsegna Riconsegna Vettura in stato particolarmente sporco e Costo di pulizia interna e esterna rifiuti di vario genere rinvenuti a bordo Ritiro/Riconsegna Mancata denuncia/trasmissione denuncia alle Risarcimento del danno. autorità di P.S. in caso di furto, tentato furto, atto vandalico Ritiro/Riconsegna Mancata riconsegna chiavi in caso di furto Indennizzo corrispondente al valore commerciale (Eurotax Giallo) della Vettura al momento del furto

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze ALLEGATO 1 al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze Condizioni assicurative Penali per inadempienze e indennità amministrative Prenotazioni oltre 3 giorni - Tariffe - Rimborsi In vigore dal 14 marzo

Dettagli

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE 1_condizioni di accessibilità al noleggio di ciclomotori e motoveicoli Per il noleggio di ciclomotori di 50cc è richiesta un età minima di 14 anni, un documento d identità valido

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da:

REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: Pagina 1 di 6 Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: AREA BLU S.P.A REGOLAMENTO Indice 1. Tariffe pag. 1 2. Modalità di prenotazione pagg.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI http://www.comune.pontebba.ud.it/ REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI Adottato con delib. C.C. n. 40 del 18 giugno 2008. Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING TPER SpA

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING TPER SpA REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING TPER SpA Abbonamento al servizio Io Guido Car Sharing Bologna L abbonamento al servizio si attiva attraverso la sottoscrizione del contratto per l abbonamento al Servizio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO GRATUITO DI BICICLETTE MESSO A DISPOSIZIONE DEGLI STUDENTI, DEI DOCENTI E DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO E BIBLIOTECARIO

Dettagli

1. Vettura, uso e custodia del veicolo

1. Vettura, uso e custodia del veicolo Il presente contratto di noleggio con guida autonoma rispetta quanto consigliato dall'associazione degli operatori per gli autonoleggi delle Seychelles. Firmando il presente contratto, il cliente conferma

Dettagli

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013)

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Fabbisogno Art. 3 Acquisto o noleggio automezzi Art. 4 Adempimenti conseguenti all acquisto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Servizio Mobilità e Traffico REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 7/20543/13 dell'8 aprile

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA DENOMINATO MoBike

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA DENOMINATO MoBike CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA DENOMINATO MoBike Il presente contratto stabilisce le condizioni di utilizzo del Servizio di Bike Sharing (bici condivisa) denominato

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del servizio PremiaBike La tua bici di cortesia per lo shopping

Regolamento per l utilizzo del servizio PremiaBike La tua bici di cortesia per lo shopping Regolamento per l utilizzo del servizio PremiaBike La tua bici di cortesia per lo shopping Il presente regolamento disciplina il servizio PremiaBike offerto dal Consorzio Sassari in Centro. 1 Premessa

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l uso degli automezzi Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina l uso e la gestione degli autoveicoli a disposizione della Provincia di Lecce. Art. 2 Parco

Dettagli

I N D I C E. Pag. 2 di 6

I N D I C E. Pag. 2 di 6 Pag. 1 di 6 I N D I C E Articolo 1 - Ambito di applicazione pag. 3 Articolo 2 - Parco Automezzi.. pag. 3 Articolo 3 - Responsabile Parco Automezzi.... pag. 3 Articolo 4 - Referente del Parco Automezzi.....

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI Adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 22/02/2010 Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Il presente

Dettagli

COMUNE DI PASTORANO. (Provincia di Caserta)

COMUNE DI PASTORANO. (Provincia di Caserta) COMUNE DI PASTORANO (Provincia di Caserta) Via L. Caracciolo n. 6-81050 Pastorano (CE) - Tel.: 0823-879021 - Fax: 0823-879335 - C.F. e P. I.V.A.: 02703380614 Sito internet: http://www.pastorano.gov.it

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 2009) Art. 1 - Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme disciplinano

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO in vigore dal 01/12/2015

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO in vigore dal 01/12/2015 CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO in vigore dal 01/12/2015 Art. 1 - OGGETTO Le Condizioni Generali di Noleggio ( Contratto e/o Condizioni Generali ) regolano il rapporto contrattuale fra l Abbonato del

Dettagli

Regolamento. abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione. Libera l auto.

Regolamento. abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione. Libera l auto. Regolamento abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione Libera l auto. Indice 1. L abbonamento a Genova Car Sharing 3 2. Validità dell Abbonamento 4 3. La tessera Genova Car Sharing 4 4. Utilizzo

Dettagli

CONTRATTO QUADRO DI SERVIZIO DI CAR SHARING

CONTRATTO QUADRO DI SERVIZIO DI CAR SHARING CONTRATTO QUADRO DI SERVIZIO DI CAR SHARING Premesso che a. il Car Sharing è un servizio tramite il quale Sems fornisce al Cliente l utilizzo condiviso dei veicoli messi a disposizione; b. il Cliente ha

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING Caratc valido dal 01-04-2011

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING Caratc valido dal 01-04-2011 REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING Caratc valido dal 01-04-2011 Abbonamento a Caratc L abbonamento a Caratc si attiva attraverso la sottoscrizione del contratto per l abbonamento al Servizio di Car Sharing.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO GirACI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO GirACI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO GirACI 1. INTRODUZIONE Il Car Sharing GirACI è il Servizio proposto e gestito da AG per consentire ai Clienti di noleggiare un Veicolo pagando in ragione del suo utilizzo, in termini

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DA PARTE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO BIKE-CAR SHARING

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DA PARTE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO BIKE-CAR SHARING in collaborazione con: Comune di Pontedera Comune di Cascina CASCINA E PONTEDERA DIVENTANO ELETTRICHE DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DA PARTE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO BIKE-CAR SHARING La società SIAT S.r.l.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO. eco:drive UChallenge 2015 II parte

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO. eco:drive UChallenge 2015 II parte REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO eco:drive UChallenge 2015 II parte La Società Fiat Chrysler Automobiles Italy S.p.A. corrente in Torino, C.so G. Agnelli n. 200, Capitale sociale Euro 800.000.000,00

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014 Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing di ATM Servizi S.p.A. ed è pubblicato sul sito Internet

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI. 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI. 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti che consentono l utilizzo della bicicletta pubblica alla

Dettagli

Città di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Città di Castel Maggiore Provincia di Bologna Città di Castel Maggiore Provincia di Bologna N.ro chiave consegnata N.ro P.G. del Competenza: URP Classificazione: 06.09 Codificazione: Bike14 SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI Art. 1 Scopo del regolamento e disposizioni generali. Il seguente regolamento disciplina limiti, criteri e modalità per l acquisizione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Disposizioni generali Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo degli automezzi di rappresentanza

Dettagli

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo 76) del DPR 445/2000

Dettagli

Il veicolo può essere guidato solo ed esclusivamente dalle persone indicate nel contratto.

Il veicolo può essere guidato solo ed esclusivamente dalle persone indicate nel contratto. Quali requisiti e documenti servono per effettuare un noleggio? Chi sottoscrive il contratto di noleggio deve essere maggiorenne ed essere munito di un documento di identità valido, patente valida e rilasciata

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco 1 COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 1/09/2009) 2 Art. 1 Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PARCHEGGIO UNIVERSITARIO A CONA

Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PARCHEGGIO UNIVERSITARIO A CONA Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PARCHEGGIO UNIVERSITARIO A CONA STRUTTURA COMPETENTE RIPARTIZIONE EDILIZIA SENATO ACCADEMICO 25/01/2016 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 29/01/2016

Dettagli

COMUNE DI CARPI SETTORE A3 PROGETTAZIONE, D.L. INFRASTRUTTURE-PATRIMONIO-MANUTENZIONE UFFICIO VIABILITA' E TRASPORTI SCHEMA

COMUNE DI CARPI SETTORE A3 PROGETTAZIONE, D.L. INFRASTRUTTURE-PATRIMONIO-MANUTENZIONE UFFICIO VIABILITA' E TRASPORTI SCHEMA COMUNE DI CARPI SETTORE A3 PROGETTAZIONE, D.L. INFRASTRUTTURE-PATRIMONIO-MANUTENZIONE UFFICIO VIABILITA' E TRASPORTI SCHEMA MODALITA' PER L'ACCESSO E LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO GRATUITO DI BICICLETTE

Dettagli

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali Art. 1 OGGETTO Il presente Regolamento definisce le responsabilità, le modalità per la gestione ed i controlli

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO

DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO MAGNIFICA COMUNITA DEGLI ALTIPIANI CIMBRI e-mail: segreteria@comunita.altipianicimbri.tn.it pec: comunita@pec.comunita.altipianicimbri.tn.it Fraz. Gionghi n. 107-38046 LAVARONE - C.F. 96085530226 P.IVA

Dettagli

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO 1 Pistoia, Contratto N La Società/Impresa di autonoleggio (Locatrice) concede in noleggio al/alla Sig/Società che sottoscrive il presente contratto, in nome proprio/in qualità

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO ************

CITTA' DI ALCAMO ************ ALLEGATO B CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI ************ REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELL AUTOPARCO (allegato alla delibera di C.C. n. 92 del 21/7/2011) Art. 1 Principi generali

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE

CORPO POLIZIA MUNICIPALE C I T T À D I P R O V I N C I A D I C A R I N I P A L E R M O CORPO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA DI VARESE

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA DI VARESE DELIBERAZIONE G.P. N. 305 DEL 26/06/2012 Articolo 3 Responsabile del Parco Automezzi 1. Il Direttore Generale o, in mancanza, il Segretario

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.1. Il servizio comprende: noleggio per giorni e chilometri indicati nel contratto, assicurazioni: RCA (assicura i danni

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI INDICE ART. 1 - FINALITÀ E CONTENUTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 - ORGANIZZAZIONE ART. 3 - GESTIONE DEI VEICOLI E RELATIVE RESPONSABILITÀ ART. 4 - USO DEI VEICOLI CON PERSONALE AUTISTA ART. 5 - MODALITÀ DI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Vers. 2014 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.1. Il servizio comprende: noleggio per giorni e chilometri indicati nel contratto, assicurazioni: RCA (assicura i danni provocati

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI AREZZO DENOMINATO ARBIKE

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI AREZZO DENOMINATO ARBIKE ATAM SpA Loc. Case Nuove di Ceciliano, 49/5 Arezzo Tel. 0575/984520-984534 fax 0575/381012 www.atamarezzo.it atam@atamarezzo.it assistenza amministrativa: 800381730 assistenza tecnica: 335 7600743 sito

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI (Approvato con delibera di C.C. n.34 del 37/11/2009 ) ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI AUTOVETTURE E CICLOMOTORI IN DOTAZIONE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Articolo 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina l'utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso)

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI VENEZIA TARIFFE REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) Il prezzo per il servizio risulta

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO ANNUALE - PRIVATI Contratto N. Parcheggio di riferimento Parola chiave: Numero utente:

RICHIESTA DI ABBONAMENTO ANNUALE - PRIVATI Contratto N. Parcheggio di riferimento Parola chiave: Numero utente: RICHIESTA DI ABBONAMENTO ANNUALE - PRIVATI Contratto N. Parcheggio di riferimento Parola chiave: Numero utente: Tessera ID: Cognome: Nato/a a: Codice fiscale: Patente Doc. identità Residenza Telef. /Cellul.

Dettagli

COMUNE DI MILETO. Provincia di Vibo Valentia REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE

COMUNE DI MILETO. Provincia di Vibo Valentia REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE COMUNE DI MILETO Provincia di Vibo Valentia REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE Approvato con delibera della C.S. n.1 del 9.1.2014 REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BICICLETTE (BIKE SHARING) BICI CONDIVISA NELLA CITTÀ DI LIVORNO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BICICLETTE (BIKE SHARING) BICI CONDIVISA NELLA CITTÀ DI LIVORNO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BICICLETTE (BIKE SHARING) BICI CONDIVISA NELLA CITTÀ DI LIVORNO Il presente regolamento stabilisce le condizioni di utilizzo del Servizio di Bike Sharing (bici

Dettagli

GREEN MOTION ITALIA. CONDIZIONI PARTICOLARI DI NOLEGGIO (Emesso a Giugno 2014 soggetto a variazioni in qualsiasi momento)

GREEN MOTION ITALIA. CONDIZIONI PARTICOLARI DI NOLEGGIO (Emesso a Giugno 2014 soggetto a variazioni in qualsiasi momento) GREEN MOTION ITALIA CONDIZIONI PARTICOLARI DI NOLEGGIO () Tariffe: le tariffe sono definite su base giornaliera (24 ore). Le tariffe includono la RCA, la limitazione di responsabilità per i danni (CD)

Dettagli

Disciplinare per l'utilizzo del servizio di noleggio gratuito di biciclette comunali denominato Bike Sharing La Perla in bici

Disciplinare per l'utilizzo del servizio di noleggio gratuito di biciclette comunali denominato Bike Sharing La Perla in bici Disciplinare per l'utilizzo del servizio di noleggio gratuito di biciclette comunali denominato Bike Sharing La Perla in bici OGGETTO DEL SERVIZIO Il servizio Bike Sharing La Perla in Bici è finalizzato

Dettagli

COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce

COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce Settore Polizia Municipale REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI (Approvato con delibera di C.C. n. 49 del 28/11/2011) Art. 1 Disposizioni generali.

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 215/20.12.2012 In vigore dal 1 febbraio 2013

Dettagli

DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI

DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI 1 DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 FINALITA E CONTENUTO DEL DISCIPLINARE ATTIVITA

Dettagli

COMUNE di PADERNO D'ADDA

COMUNE di PADERNO D'ADDA COMUNE di PADERNO D'ADDA c.a.p. 23877 PROVINCIA DI LECCO Allegato A File: RegolparcheggioTAMBORINI\2013 REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO COMUNALE DI PALAZZO TAMBORINI Approvato con delibera C.C. n.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI CITYBIKE-CARD ( CG - CB-CARD )

CONDIZIONI GENERALI CITYBIKE-CARD ( CG - CB-CARD ) Citybike Wien Gewista Werbeges.m.b.H. Postfach 124 1031 Wien CONDIZIONI GENERALI CITYBIKE-CARD ( CG - CB-CARD ) Le presenti CG CB-CARD si applicano agli utilizzatori delle biciclette di CITYBIKE WIEN,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

COMUNE DI OLBIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DELLA TELEFONIA CELLULARE

COMUNE DI OLBIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DELLA TELEFONIA CELLULARE COMUNE DI OLBIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DELLA TELEFONIA CELLULARE ~ 2 ~ Sommario Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Suddivisione dei cellulari... 3 Articolo 3 Cellulari ad uso esclusivo...

Dettagli

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso)

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI VENEZIA TARIFFE REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) Il prezzo per il servizio risulta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 68/27.06.2013 In vigore dal 1 agosto 2013 SOMMARIO Articolo 1 - Organizzazione

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare Disciplinare per la concessione in uso gratuito alle autoscuole e/o centri di istruzione della provincia di Agrigento di autovettura multiadattata, di proprietà dell ente, per le esercitazioni pratiche

Dettagli

1. REQUISITI DEI CONDUCENTI ED OBBLIGHI A CARICO DEL CLIENTE RELATIVI ALL'USO DEL VEICOLO

1. REQUISITI DEI CONDUCENTI ED OBBLIGHI A CARICO DEL CLIENTE RELATIVI ALL'USO DEL VEICOLO CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1. REQUISITI DEI CONDUCENTI ED OBBLIGHI A CARICO DEL CLIENTE RELATIVI ALL'USO DEL VEICOLO a. Il veicolo non potrà essere utilizzato da persone in condizioni fisiche non

Dettagli

INFO NOLEGGIO. Alcune informazioni. In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine.

INFO NOLEGGIO. Alcune informazioni. In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine. INFO NOLEGGIO Alcune informazioni In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine. 1. Quali requisiti ci vogliono per noleggiare i nostri veicoli?

Dettagli

Regolamento per l'utilizzo di Automezzi di proprietà dell Associazione ARCO Onlus. Articolo 1. Oggetto

Regolamento per l'utilizzo di Automezzi di proprietà dell Associazione ARCO Onlus. Articolo 1. Oggetto A.R.C.O. Associazione Ricreativa Cittadini Operosi Via Taddeo d Este 5 35042 Este (PD) Fax 0429 693438 Cell. 3387935909 arco.onlus@alice.it postmaster@per.arco.onlus.name www.arco.onlus.name prot. n. del

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE AL CONTRATTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING DENOMINATO CAR SHARING TRENTINO [Persone Giuridiche]

DOMANDA DI ADESIONE AL CONTRATTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING DENOMINATO CAR SHARING TRENTINO [Persone Giuridiche] DOMANDA DI ADESIONE AL CONTRATTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING DENOMINATO CAR SHARING TRENTINO [Persone Giuridiche] Il sottoscritto Residente a in via n CAP Nato a il quale legale rappresentante

Dettagli

CONTRATTO QUADRO CAR2GO

CONTRATTO QUADRO CAR2GO CONTRATTO QUADRO CAR2GO Pagina 1 di 5 Fra il cliente e car2go Italia S.r.l. (di seguito denominata "car2go")viene stipulato il seguente Contratto Quadro di car sharing (il Contratto Quadro ): 1) Il presente

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE Approvato con delibera C.P. n. l5 del 25 marzo 2003 ARTICOLO 1 1. ll presente regolamento disciplina l uso, in orario

Dettagli

Comune di SAINT-MARCEL

Comune di SAINT-MARCEL Comune di SAINT-MARCEL Regione Autonoma Valle d Aosta REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI POSTI AUTO COPERTI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 13 del 11.04.2011 INDICE

Dettagli

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina)

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI RISERVATI (Simbolo e contrassegno redatto

Dettagli

Polizza assicurativa auto i vantaggi della Convenzione Alumni ATLEC

Polizza assicurativa auto i vantaggi della Convenzione Alumni ATLEC Polizza assicurativa auto i vantaggi della Convenzione Alumni ATLEC Caratteristiche Polizza Auto On Line Copertura assicurativa completa con garanzia Responsabilità Civile Auto (RCA), obbligatoria per

Dettagli

Regolamento Parcheggio Multipiano

Regolamento Parcheggio Multipiano Regolamento Parcheggio Multipiano Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore ai due metri, a

Dettagli

SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTÀ DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - IO GUIDO GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTÀ DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO 1 SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTÀ DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO 2 INDICE 1. Definizioni - Documenti 2. Tariffe Abbonamenti Opzioni

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. Testo approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 30/01/2003 con delibera n. di prot. 8685/03; in vigore dal 17/02/2003.

PROVINCIA DI UDINE. Testo approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 30/01/2003 con delibera n. di prot. 8685/03; in vigore dal 17/02/2003. PROVINCIA DI UDINE Regolamento per la provvista, la destinazione e l uso degli automezzi, dei mezzi speciali e dei natanti di proprieta della provincia di udine Testo approvato dalla Giunta Provinciale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO TRASPORTO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO TRASPORTO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO TRASPORTO Il servizio viene concesso a: Organizzazioni di volontariato iscritte al registro regionale del volontariato. Organizzazioni di volontariato non iscritte

Dettagli

Altre garanzie delle polizze Veicoli Genial+

Altre garanzie delle polizze Veicoli Genial+ Altre garanzie delle polizze Veicoli Genial+ 1 Obiettivo Al termine di questa unità sarai in grado di: Conoscere le garanzie di tutela personale, le garanzie aggiuntive e l Assistenza VIP delle polizze

Dettagli

pagamento di 7 euro per il ritiro della chiave codificata che rimane di proprità del richiedente.

pagamento di 7 euro per il ritiro della chiave codificata che rimane di proprità del richiedente. Il servizio C entro in bici è finalizzato alla valorizzazione del centro della Città di Conegliano ed a favorire l uso della bicicletta in sostituzione dell automobile allo scopo di ridurre l inquinamento

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08. COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.2010) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente

COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente DISCIPLINARE D'USO PER LA FRUIZIONE E LA GESTIONE DEL SERVIZIO BIKE SHARING PROGETTO ANXANUM Titolo I Fruizione del servizio Pedali in Comune Art. 1 Oggetto del servizio Il servizio Pedali in Comune è

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera del Consiglio Comunale del 10/07/2006 n. 15/41098 1 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 3 ART.

Dettagli

Regolamento per la disciplina dell assegnazione e dell utilizzo degli apparati di telefonia mobile

Regolamento per la disciplina dell assegnazione e dell utilizzo degli apparati di telefonia mobile COMUNE DI ARNAD REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA Regolamento per la disciplina dell assegnazione e dell utilizzo degli apparati di telefonia mobile Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 75

Dettagli

Programma Auto ad Uso dei Tesserati

Programma Auto ad Uso dei Tesserati Programma Auto ad Uso dei Tesserati Sez. B Tariffe Giornaliere 1 GIORNO 2 GIORNI DA 3 A 5 GG 6/7 GIORNI AL GIORNO AL GIORNO AL GIORNO FORFAIT GG EXTRA COSTO KM EXTRA B 48,00 44,00 39,00 231,00 33,00 0,16

Dettagli

REGOLAMENTO AUTO AZIENDALI

REGOLAMENTO AUTO AZIENDALI REGOLAMENTO AUTO AZIENDALI IL PRESENTE REGOLAMENTO HA LO SCOPO DI DISCIPLINARE L USO, LA GESTIONE E LA MANUTENZIONE, SIA ORDINARIA CHE STRAORDINARIA, DEI VEICOLI DI PROPRIETÀ O IN DOTAZIONE DELL AGENZIA

Dettagli

COMUNE DI MORGANO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA COMUNALE

COMUNE DI MORGANO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI MORGANO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA COMUNALE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 28 del 24.07.2013 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET IN

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

Benvenuto nel mondo ESmobility

Benvenuto nel mondo ESmobility Benvenuto nel mondo ESmobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e chilometraggio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO Il cliente che non si trova al punto di partenza 10 minuti prima del orario stabilito non vengono aspettati dall autobus. I Passeggeri che pagano andata e ritorno hanno il

Dettagli

CONTRATTO SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA

CONTRATTO SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA CONTRATTO SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA CONDIZIONI GENERALI DI ACCESSO E DI UTILIZZO Il presente contratto stabilisce le condizioni di utilizzo del Servizio di Bike Sharing (bici condivisa)

Dettagli

I servizi Patrouille Valido dal 1 ottobre 2011

I servizi Patrouille Valido dal 1 ottobre 2011 I servizi Patrouille Valido dal 1 ottobre 2011 { 1. GENERALE 1.1 Chi sono gli aventi diritto? a) I soci appartenenti alla categoria «junior motorizzati» per tutti i veicoli ai sensi del punto 1.2 e da

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI NOLEGGIO

TERMINI E CONDIZIONI DI NOLEGGIO TERMINI E CONDIZIONI DI NOLEGGIO Il noleggio dei veicoli da parte di Five Rent Car, o da parte dei propri Affiliati o Concessionari, (di seguito Locatore ) anche ove effettuato per conto di terzi, è regolato

Dettagli

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi NORME GENERALI La carta dei servizi definisce tutti i servizi che la Biblioteca si impegna ad erogare, le loro modalità d uso, le forme di controllo e le

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli