SCRIVERE IL CURRICULUM 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCRIVERE IL CURRICULUM 1"

Transcript

1

2 SCRIVERE IL CURRICULUM 1 Un selezionatore può ricevere anche centinaia di curriculum al giorno, ed il tempo medio che dedica nello scrutinio di ognuno di essi non supera i secondi. Infatti, se per il candidato il curriculum è il primo strumento da utilizzare per ottenere un lavoro, per il selezionatore rappresenta un mezzo per scartare rapidamente le persone che non soddisfano anche solo ad una dei parametri analizzati. Il vostro curriculum deve dunque essere breve (stare tutto in una pagina, massimo due), semplice e di immediata lettura, senza che ciò vada a discapito dei contenuti. Il curriculum è uno strumento attraverso il quale vendere se stessi ed il proprio prodotto ed è quindi paragonabile ad uno spot per promuovere le proprie conoscenze, esperienze e capacità. Ricordate che la finalità del curriculum è quella di ottenere un colloquio di selezione, e per farlo dobbiamo stimolare la curiosità del selezionatore, fargli capire che avere un colloquio con noi non sarà una perdita di tempo, ma una piacevole chiacchierata con una persona brillante. Al curriculum va allegata (meglio allegarla pur se non esplicitamente richiesta) una lettera di motivazione, attraverso la quale si può completare la nostra descrizione, magari puntando sulle caratteristiche che riteniamo rilevanti, non sufficientemente evidenziate attraverso il curriculum. La forma del curriculum Il curriculum deve agevolare la lettura e presentarsi quindi snello, arioso ed ordinato, con ampi bordi e spaziature per le note del selezionatore. La carta deve essere bianca, non intestata o personalizzata e la stampa nitida. I programmi di scrittura possono aiutare nel vivacizzare la grafica (sottolineature, grassetti e font) ed evidenziare le informazioni più importanti, mantenendo in ogni caso ordine e coerenza tra i caratteri. Ricordate che se avete intenzione di spedire il vostro curriculum attraverso internet, tutte queste modifiche non sono adatte. Non inserite clip-art, simboli o altre immagini strane ( a meno che non stiate cercando un lavoro come grafico pubblicitario!). Non si devono allegare altri documenti se non esplicitamente richiesti (foto, certificati, fotocopie di diplomi.). È importante specificare sempre l autorizzazione al trattamento dei propri dati personali ai sensi della Legge n.675/96. Il decalogo del CV efficace nella forma 2 Uno e bino: il C.V. è composto da due parti: una lettera di accompagnamento ed il C.V. vero e proprio. La prima, se abbiamo una bella grafia, può anche essere scritta a mano (ma è sempre meno frequente, anche se qualche azienda lo preferisce per effettuare esami grafologici); il secondo deve essere rigorosamente scritto a macchina o - molto, molto meglio con un personal computer. Corretto: non ci devono essere errori ortografici. Pare banale dirlo, ma in realtà sono frequenti, certo più per distrazione che per ignoranza. È facile trovare errori soprattutto nelle parole straniere, che spesso si usano con una vena masochista: se non siete sicuri lasciate perdere. L unico modo per evitare errori è di rileggere il C.V. più volte, e farlo rileggere ad altri. Vivace: è importante vivacizzare il testo con le soluzioni grafiche disponibili. Breve: la lettera di accompagnamento deve essere breve: mezza pagina va bene, se no diventa un mattone e rischia di essere letta a metà. Il C.V., per chi non ha una serie di esperienze di lavoro, deve stare in una pagina e comunque mai deve superare due. Regolare: evitare di cercare di essere spiritosi o troppo originali, o di strafare nei toni: a meno che non abbiate a che fare con datori di lavoro poco convenzionali, l uso di carte colorate, fumetti, colpi di teatro, vi farà catalogare come un simpatico mattacchione ma non come un potenziale 1 Tratto dal sito web: 2 Tratto dal sito web: 06/09/01. 2

3 collega. ( Se però avete un curriculum davvero buono, l uso ad esempio di carta colorata farà sì che venga senz altro trovato: poi però bisogna che sia davvero interessante, e non solo il colore!). Leggero: non allegate cose inutili, come ad esempio fotocopie del libretto universitario o copie di diplomi di qualsiasi tipo: denota insicurezza o prolissità, e allunga il brodo. Solamente se avete fatto ricerche su temi di interesse dell azienda, e di questa esiste una breve sintesi, può essere utile allegarle. Non occorre, anzi può essere controproducente, inviare una fotografia, anche se siete bellini. Diretto: evitate di usare anche la terza persona parlando di voi stessi ( si laurea a pieni voti nel 1993.): di dissociati in azienda ce n è già abbastanza. Non usate carte baroccamente intestate, mettete prima il nome e poi il cognome, e non usate toni troppo sussiegosi e deferenti, altrimenti passerete per degli inguaribili provinciali. Cortese: non fate però neanche gli arroganti ( resto in attesa di una vostra, possibilmente rapida, convocazione., solo con un colloquio vi rendete conto delle mie effettive capacità., vi ho già contattato un mese fa, e sono stupito di non avere avuto risposta. ) perché la supponenza è sempre fastidiosa. Siate cordiali, formali quanto basta e non burocratici nel tono. Misurato: alcuni usano una forma pomposa di C.V. costituita da una cartellina personalizzata che (ad imitazione dei Servizi Segreti o, forse, nelle intenzioni delle società delle società di ricerca del personale) riporta tutte le informazioni utili sulla persona in oggetto. Ciò che distingue di solito questi C.V. è la voluminosità e la rigidità del contenitore, e la prosopopea e inutilità del contenuto. Questo strumento può essere giustificabile ( e in effetti ottiene il risultato di essere letto con calante attenzione) solo se si hanno esperienze effettivamente articolate e complesse: esperienze e studi all estero, lavoro di ricerca presso istituzioni serie, attestati di professionalità particolari, ecc. Il CV efficace nel contenuto 3 Dati personali: data e luogo di nascita, stato civile, residenza, domicilio, telefono ed indirizzo di posta elettronica (sempre più spesso si viene contattati attraverso Internet). Controllate di indicare la data di nascita in una forma corretta (es. 24/07/76-24,07,76-24 luglio ricordate che all'estero non sempre si segue questo ordine: giorno, mese, anno). Per ovvie ragioni i dati personali devono essere corretti ed affidabili se si vuole avere la speranza di essere richiamati. Sembra una banalità ma spesso ci si dimentica di aggiornare tali dati, quando necessario. Istruzione: gli studi devono essere elencati in ordine cronologico a partire dalle esperienze più recenti, fino al diploma. Devono essere specificati il nome dell'istituto, università o scuola, il luogo, il nome completo del titolo conseguito, la specializzazione scelta all'interno del corso di laurea. E' buona norma indicare sempre il voto di laurea, mentre quello di maturità va indicato solo durante i primi anni di esperienza, se molto positivo. Se siete prossimi alla laurea indicate il periodo o la data nella quale prevedete di laurearvi. Può anche essere utile indicare il titolo di tesi, tesine e progetti sviluppati, se inerenti al lavoro ricercato. Possono essere inseriti alla fine di questa sezione, sotto il titolo "formazione aziendale", le formazioni professionali seguite in azienda, purché rilevanti nell'ambito del vostro percorso professionale. Esperienze lavorative: le esperienze extra-scolastiche rappresentano sicuramente la sezione più importante di un curriculum. Se si hanno poche conoscenze nel settore, si è alla ricerca del primo lavoro o se si vuole cambiare radicalmente carriera è importante segnalare delle esperienze che possano indicare delle particolari attitudini di rapida crescita, di capacità di lavorare in gruppo, capacità organizzative e di leadership. Nella descrizione delle esperienze lavorative, è importante non limitarsi al titolo della posizione coperta, ma entrare nel dettaglio delle attività e dei progetti seguiti, delle reali competenze acquisite 3 Tratto dal sito web: 3

4 nel corso degli anni. Cercate di focalizzare i risultati da voi conseguiti, i contributi forniti, i vostri successi. Citate sempre il nome dell'azienda per la quale avete lavorato, eventualmente aggiungendo una breve descrizione dell'attività di questa. Molto importanti per chi entra nel mondo del lavoro sono le esperienze lavorative vere e proprie come gli stage o i contratti a tempo determinato, per periodi di almeno due tre mesi, il minimo per essere considerate utili. Anche per tali esperienze vanno specificati nome dell'azienda, posizione ricoperta, mansioni svolte, durata, ubicazione. Lingue straniere: in questa sezione è molto importante essere sinceri specificando il livello di conoscenza sia della lingua parlata che scritta. Molto spesso il livello di conoscenza è testato durante il colloquio di selezione e le aspettative del selezionatore non devono essere tradite da prestazioni sotto il livello dichiarato. Corsi di lingua e certificazioni internazionali (TOEFL, GMAT) possono essere citati in questa sezione. Conoscenze informatiche: office automation, specifiche conoscenze di software, linguaggi di programmazione, gestione di posta elettronica, e familiarità con il mondo di Internet sono oggi requisiti richiesti e ricercati da tutte le aziende. È importante specificare il livello di conoscenza. Hobbies e interessi: questa parte serve in genere a completare ed integrare l'immagine del candidato in tutte le sue dimensioni. E' importante mantenere un certo equilibrio tra questa sezione ed il resto del curriculum cercando di compensare alcuni aspetti in precedenza non citati (per un laureato in una facoltà umanistica potrebbe essere utile indicare un interesse personale per l'informatica). È preferibile indicare se queste passioni hanno portato dei riconoscimenti o permesso di raggiungere traguardi (patentini, premi, attestati). CV IN PILLOLE: LE 10 COSE DA FARE E LE 10 COSE DA NON FARE 4 Le dieci cose da fare: 1. Scrivere il Curriculum vitae sempre in prima persona 2. Siate brevi e chiari. Il tempo medio di lettura è di 20 secondi 3. Le voci devono essere ben distinte per dare più sistematicità e leggibilità al foglio 4. Scrivete le esperienze formative e professionali utilizzando un ordine cronologico decrescente 5. I voti scolastici indicateli solo se consapevoli di fare bella figura..in caso contrario, evitate! 6. Annotate il titolo e l argomento della tesi di laurea 7. Nell evidenziare le vostre capacità, sostenete i risultati con esempi concreti,evidenziando le competenze acquisite 8. Focalizzatevi sulle informazioni veramente significative per la candidatura. Omettendo quelle che non hanno alcun collegamento con la posizione ricercata 9. Annotate con coerenza tutte le informazioni che riguardano voi stessi. Gli hobbies e le aspirazioni dovrebbero integrarsi con il resto del curriculum. Vi piacciono hobbies creativi come disegnare? Scrivetelo se la posizione professionale per cui vi candidate è quel creativo del web designer 10. Scrivete sempre la verità Le dieci cose da non fare: 1. Assolutamente vietato scrivere a mano il curriculum Vitae 2. Non compilate CV lunghi quanto la vostra vita, evitando notizie inutili 3. Non superate le due pagine. Se neodiplomati o neolaureati è sufficiente una pagina 4. Non fate errori di grammatica 5. Evitate la confusione nell organizzare e sviluppare le sezioni, mantenendo, cioè, l ordine prestabilito 4 Tratto dal sito web: 26/09/01. 4

5 6. Non inviate domande a raffica, senza coerenza. Scegliete prima il settore lavorativo in cui mettervi in gioco 7. Non spedite CV uguali per ogni occasione, senza personalizzarli a seconda dell interlocutore al quale vi rivolgete 8. Non spedite un CV senza un adeguata lettera di presentazione 9. Dopo aver spedito il CV, non presentatevi all azienda prima di essere chiamati Non assillate il vostro destinatario con telefonate o giornaliere. Abbiate fiducia nell azienda e pazienza nell attesa di un sospirato colloquio di selezione! CHECKLIST 5 Prima di inviare il curriculum può essere utile consultare la seguente lista che consente di effettuare una serie di verifiche, onde evitare fastidiosi errori o dimenticanze che potrebbero comprometterne l'efficacia. Verificate tutti i vostri dati, data di nascita, residenza e domicilio, . I numeri di telefono non devono solo essere corretti ma anche affidabili (meglio se con una segreteria telefonica quando non ci siete), non tutti i selezionatori sono disposti a fare più di una telefonata. Rileggete il curriculum lentamente, soffermandovi su ogni parola e controllatene l'ortografia. Spesso scappano errori anche dopo diverse letture, non tanto per ignoranza quanto per distrazione. Attenti alle parole straniere, e se avete dei dubbi aiutatevi con dizionari, altrimenti cambiate termini. Meglio sarebbe far leggere e correggere il curriculum da un amico. Aspetto: il curriculum non deve essere pesante alla vista ma snello, con ampie spaziature tra le sezioni, per permettere una facile lettura ed una rapida identificazione degli aspetti rilevanti. Controllate che la carta non sia sciupata, deve essere bianca e pulita; la stampa nitida. Avete cercato di mettere in evidenza i vostri punti di forza? Potete farlo aiutandovi con elenchi puntati, magari indicando per prime le esperienze che vi distinguono dai colleghi. Linguaggio: usate frasi brevi ma d'effetto, non siate prolissi. Se avete usato dei paragrafi per descrivere le vostre esperienze, assicuratevi che non siano più lunghi di quattro o cinque righe. Il curriculum deve essere mirato alla posizione ed all'azienda in questione: dimostrate abilità e potenzialità specifiche per il lavoro che state cercando. È controproducente preparare un curriculum standard da inviare indistintamente a tutte le aziende. Siete stati obiettivi nella descrizione delle vostre esperienze? Non è di certo difficile esagerare o darsi facili riconoscimenti nella stesura del curriculum, ma ricordatevi che ad esso seguirà un colloquio con un selezionatore esperto. Sapete se il vostro curriculum verrà scannerizzato dall'azienda? Se si, il vostro curriculum potrebbe non essere adatto, per la presenza di caratteri strani, sottolineature, o corsivi. Vale la pena informarsi prima ed eventualmente scegliere di inviare il curriculum già in formato elettronico, attraverso un' . Ultimo ma non meno importante, deve essere presente nel curriculum l'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della Legge n.675/96. ESEMPIO Residenza: via Pallone Verona tel cell Mario Stoppani domicilio: via Bellezza Milano tel Tratto da G. Sangiorgi, Orientare. 5

6 Verona 24/07/75 Nazionalità: italiana Stato civile: celibe FORMAZIONE Laurea in Economia Aziendale (CLEA). Voto 110/110. Università Commerciale L. Bocconi, Milano. Luglio 1999 Specializzazione: finanza aziendale. Titolo di tesi "La piccola impresa e lo sviluppo internazionale: approfondimenti teorici e discussione di un caso aziendale". Programma di scambio universitario. Sett-Dic 1997 New York University, New York,N.Y. Diploma di maturità scientifica. Luglio 1994 Liceo Angelo Messedaglia, Verona. Voto 54/60. ESPERIENZE Stage my_companyo M&M di Milano, azienda operante nel settore delle Lug-sett 1999 telecomunicazioni. Collaborazione allo sviluppo di un piano strategico internazionale. Attività di volontariato my_companyo l'associazione S.O.S. sulla neve, Dic-Mar Verona. Ott-Dic 1997 Corso di primo soccorso my_companyo la croce rossa italiana, Verona. LINGUE Italiano: madrelingua Inglese: fluente parlato e scritto Spagnolo: buono parlato e scritto Giugno 1996 Corso intensivo di inglese. University of California, San Diego, Stati Uniti. CONOSCENZE INFORMATICHE Fluente in: Word, Excel, PowerPoint, Front page, Photoshop, Eudora, Explorer, Netscape. ALTRI INTERESSI Attivo membro del S.E.N., Student Exchange Network: organizzazione di settimane di scambio internazionale ed eventi culturali. Sport: basket, calcio, sci, snowboard. Passioni: chitarra, musica, viaggi, costruzione pagine Web (home page personale all'indirizzo: Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della Legge n.675/96. I DIVERSI TIPI DI CURRICULUM 6 Le stesse informazioni di un curriculum possono essere presentate in modo diverso; ciascun tipo di curriculum esige una tecnica di presentazione di sé e della carriera. Esistono tre tipi di curriculum: Il curriculum cronologico E' il più tradizionale; è composto da una lista cronologica delle esperienze precedenti. Include principalmente obiettivi professionali, studi e formazione e soprattutto esperienze lavorative. E' efficace se le attività recenti di lavoro e di studio sono effettivamente legate al lavoro per cui ci si candida. Svantaggi: mette in risalto le interruzioni di carriera. È utile: se si vuole esaltare una progressione di carriera se si ha un esperienza di lavoro lunga e diversificata 6 Tratto dal sito web: 12/11/01. 6

7 se si ha un percorso molto specialistico di formazione e lavoro. È sconsigliabile: se si ha un esperienza lavorativa ancora breve. Il curriculum funzionale Dà risalto alle caratteristiche che il candidato valuta più coerenti all'obiettivo - candidatura. Le diverse attività lavorative sono raggruppate in sezioni logiche, in funzioni o settori. Svantaggi: se si ha a che fare con specialisti della selezione cercheranno di ricostruire la carriera con eventuali "buchi". E' utile: per chi ha una certa età per chi deve coprire qualche fallimento lavorativo per chi è passato da un settore di attività ad un altro. E' sconsigliabile: se si ha una breve esperienza lavorativa. Il curriculum attitudinale Evidenzia gli interessi e il potenziale del candidato ed è una combinazione dei due tipi precedenti (si chiama anche combinato o misto). E' necessario allegare una buona lettera d'accompagnamento. Svantaggi: non evidenzia immediatamente i punti di forza E' utile: per chi è al primo impiego o ha una breve esperienza lavorativa E' sconsigliabile: per chi ha dei "buchi" per chi ha una carriera molto diversificata. CHI ESAMINA I CURRICULUM? 7 Il curriculum deve essere sempre personalizzato e focalizzato rispetto all'interlocutore, questo si sa. Ma chi lo legge e quale grado di conoscenza ha del mestiere per cui ci si propone? Diverse sono le persone che esamineranno il vostro curriculum e che, a volte, lo filtreranno per il livello successivo. Utile avere un'idea della loro preparazione e livello culturale per poter impostare una comunicazione che possa davvero essere compresa e apprezzata. Si può trattare di: una segretaria che fa il primo screening fra i curriculum che riceve. Nel caso di una inserzione li esaminerà per parole chiave. Quindi, al di là dell'interesse per la storia professionale in generale, vorrà solo valutare se corrispondete ai requisiti di minima. Per questa ragione nella lettera di accompagnamento rispondete, punto per punto, a tutte le richieste indicate. Nel caso inviate un curriculum spontaneo, impostatelo in modo che sia facile, anche da chi non conosce bene la materia, identificare la categoria per riunirlo/archiviarlo correttamente. Il rischio altrimenti è di essere inseriti in una generica voce "altri" o secondo il titolo di studio. uno specialista della selezione del personale. Sarà sensibile agli aspetti generali della vostra storia scolastica e professionale, ma non sempre sarà in grado di decodificare una professionalità presentata con termini troppo tecnici. 7 Tratto dal sito web: sezione Corriere&Lavoro, di Luisa Adani. 7

8 un consulente di una società di selezione. L'indirizzo a cui invierete il curriculum non vi aiuta, in realtà, a sapere chi davvero vi leggerà. A volte le risposte vengono girate direttamente all'azienda che ha utilizzato la società di ricerca solo per "copertura", ma gestisce direttamente il processo. Una cautela, però, si può adottare: riportate chiaramente in un foglio, che anticiperete alla lettera di accompagnamento oppure su una busta interna, quali sono le realtà con cui non desiderate entrare in contatto (ricordatevi di riportate anche il nome dell'azienda dove già operate!). Visto che vi rivolgete a chi per mestiere seleziona per diverse aziende, non fatevi prendere troppo la mano per presentare le vostre aspirazioni generali. Focalizzatevi, comunque, su quella specifica ricerca. Valuterete eventuali altre possibilità durante il colloquio di selezione, a cui arriverete se avrete convinto sulla vostra corrispondenza rispetto al profilo ricercato. Casomai voleste valutare delle altre possibilità, inviate ( dopo qualche settimane, indicando che comunque avete risposto anche a una ricerca specifica) un curriculum spontaneo in cui riportare le altre vostre preferenze. il vostro futuro capo o un collega dell'area. Non avendo la certezza di chi sia il vostro interlocutore, però, non potrete azzardare un linguaggio e una trattazione troppo tecnica. Indispensabile, anche in questa ipotesi, impostare una comunicazione secondo un doppio registro: semplice per poter essere compresa da chiunque vi legga e esaustiva e precisa per interessare anche chi conosce bene l'argomento. un esperto di grafologia. Poco potete fare. Inutile leggere testi o farsi dare dei suggerimenti che comunque un professionista riconoscerà facilmente. Scrivete normalmente. Un unica avvertenza: usate una penna biro facendo attenzione che non macchi e appoggiate il foglio su cui scrivete su altri. Comunque, a meno che non sia richiesto esplicitamente, meglio scrivere a macchina o computer sia la lettera di accompagnamento sia il curriculum. Questo non per non fidarsi delle abilità interpretative di chi ci legge (che se adotta questa tecnica è perché la conosce bene), ma solo per facilitare la lettura. La regola per un buon curriculum è quindi quella di impostare una comunicazione chiara e articolata. UN CURRICULUM PER INTERNET Sempre più aziende richiedono i curriculum in formato digitale attraverso internet. Se siamo certi che l azienda a cui scriviamo possieda la stessa versione del programma di videoscrittura (per es. Word) con cui abbiamo costruito il nostro curriculum, possiamo spedire il file attaccandolo ad un e- mail (attenzione solo a rinominare il vostro file con il vostro nome e cognome, per facilitare il riconoscimento del file in mezzo ad una serie di file che si chiamano tutti curriculum.doc). Nel caso in cui, invece, non fossimo certi del software usato dall azienda o dove fosse necessario candidarsi attraverso il riempimento di un modulo di candidatura presente sul sito della società, è importante prestare attenzione al formato delle informazioni mandate. La cosa migliore è quella di utilizzare un codice standard, l ASCII, che viene riconosciuto da tutti i sistemi e piattaforme (PC, Macintosh ). L ASCII, American Standard Code for Information Interchange, è il linguaggio di testo più semplice e non permette formattazioni particolari, caratteri sottolineati e in grassetto. I file in ASCII si riconoscono dall estensione.txt (per esempio: lettera.txt). La ricerca del lavoro in internet 8 Una volta redatto il proprio curriculum e una volta meditato sulla tipologia dell azienda a cui sottoporlo, è arrivato il momento di spedirlo. Oltre ad utilizzare la solita cassetta postale, è oggi possibile inviarlo via . 8 Tratto dal sito web: 06/09/01. 8

9 Per non rimanere spiazzati da questa nuova opportunità tecnologica è il caso di affinare la strategia: Invia il tuo curriculum via solo se la presenza dell azienda in rete ti sembra vera. Puoi valutare l efficacia di un sito dalla sua frequenza di aggiornamento o dai reali servizi che eroga agli utenti. Nel dubbio non rinunciare ad usare le Poste italiane. Considera che molti utenti della posta elettronica sono diffidenti nell aprire file in allegato da sconosciuti in quanto potrebbero contenere virus. Molte aziende si limitano a leggere i testi contenuti nelle . Attento, la posta elettronica spesso induce ad un rilassamento delle formalità in chi scrive (facilità nel dare del tu, ad essere prolissi, ad immaginare dall altra parte un amico). Indirizza con precisione la tua spesso è ricevuta da persone non deputate all analisi dei curricula ma devono essere in grado di interpretarne l oggetto per poi smistare il curriculum a chi di dovere. Se hai un sito personale puoi indicarlo tra le informazioni del C.V. ma non costringere il selezionatore a visitarlo per capire chi sei: potrebbe non averne voglia o tempo per farlo. Non esagerare con le possibilità che ti consente la tecnologia: banner, foto a colori, animazioni, Java script, non è detto che siano graditi dai selezionatori che, peraltro, potrebbero anche avere software non idonei alla decodificazione delle più recenti amenità tecnologiche. IL CURRICULUM CON ESPERIENZA 9 Aggiornare il proprio curriculum in base alle più recenti esperienze di lavoro non è così semplice, come a volte si ritiene. Alla stesura del curriculum vitae si dedica, in genere, molto tempo nella prima fase della propria carriera, quando si cerca il primo lavoro. Successivamente molti ritengono che sia sufficiente aggiornare il curriculum, semplicemente giustapponendo la descrizione dell'ultimo lavoro svolto. Ma tale prassi non è più la corretta. Il curriculum di una persona con qualche anno di esperienza va strutturato in un modo diverso, seguendo alcune regole di base: - Il percorso cronologico deve sempre essere al contrario, dall'anno in corso all'indietro. E' necessario partire dalle esperienze professionali più recenti, e procedere poi a scalare risalendo indietro nel tempo. - Per lo stesso motivo gli studi devono seguire, nell'ordine logico e nell'impaginazione, le esperienze professionali, perché il loro interesse è minore rispetto al curriculum di un neolaureato. - Il livello di dettaglio con cui le esperienze vengono descritte è direttamente proporzionale alla vicinanza nel tempo. Sarà utile descrivere in maniera particolareggiata l'ultima esperienza, corredandola anche di indicazioni relative allo stipendio, e invece fornire un numero più limitato di informazioni riguardo alle precedenti esperienze. - Non limitarsi al job title nella descrizione delle esperienze lavorative; entrare, invece, nel dettaglio dell'attività realmente svolta, che spesso va al di là del ruolo definito per contratto. - Inserire delle spiegazioni, laddove il percorso cronologico non è così lineare dal punto di vista logico. Se, ad esempio, le diverse esperienze di lavoro sono state relative a settori molto lontani tra di loro, sarà utile spiegare perché si è seguito un percorso di questo tipo. - In questo senso, un utile strumento per dare coerenza al proprio curriculum sono i corsi di formazione eventualmente seguiti parallelamente al lavoro. Essi testimoniano in favore della volontà del candidato di aggiornarsi continuamente e danno al percorso professionale una direzione che può anche non seguire esattamente quella indicata dalle esperienze lavorative. 9 Tratto dal sito web: 9

10 - Se il lavoro attuale non soddisfa completamente per il tipo di attività svolta, è fondamentale inserire una sezione del curriculum dedicata alle aree di interesse, in maniera da indicare gli sviluppi desiderati per la propria carriera LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO La forma Le lettere di motivazione sono generalmente lette prima del curriculum e svolgono per questo un ruolo fondamentale. Non devono essere una ripetizione del curriculum, ma fornire informazioni aggiuntive e stimolare l'interesse del nostro interlocutore. Ecco alcune regole che possono aiutare la stesura di lettere chiare, snelle e piacevoli. Intestazione: è importante indirizzare la propria lettera alla persona che effettuerà la selezione e non all'azienda o ad un ufficio. Ci si può procurare tale informazione attraverso le pubblicazioni specializzate (career book, articoli di giornali), consultando i siti ufficiali delle aziende o semplicemente telefonando. Tutto ciò impedirà che la nostra lettera finisca nelle mani sbagliate e termini così il suo tragitto ancor prima di essere stata letta. Dati: nome, cognome, indirizzo e telefono sono sufficienti; per informazioni più dettagliate c'è sempre il curriculum. Inserite i dati in alto a destra. In alto a sinistra va invece indicata la data e il luogo. Alla fine della lettera dopo aver saltato qualche riga, sul lato destro, mettete il vostro nome e firmate sotto. Riferimento: se rispondete ad un'offerta od inserzione specifica, non dimenticate di citare il riferimento di tale posizione e la fonte attraverso la quale ne siete giunti a conoscenza. Aspetto: le lettere di motivazione devono essere stampate con un computer, e non dovrebbero essere più lunghe di una pagina. Usate lo stesso tipo di carta che avete usato per il curriculum, visto che si accompagneranno nel loro tragitto. IL CONTENUTO Le lettere di motivazione possono generalmente essere divise in tre paragrafi: il primo è un'introduzione, la vostra presentazione ed il motivo per il quale state scrivendo. Il secondo paragrafo è indubbiamente il più importante perché deve essere un concentrato di astuzia, un frullato di motivazioni, stimoli, obiettivi, una cocktail di benefici che portate all'azienda, qualità e punti di forza, il tutto shakerato e servito in modo raffinato e piacevole. L'ultimo paragrafo è una conclusione che deve incoraggiare ad un proseguimento della conoscenza reciproca. Fate riferimento al curriculum che allegate. Questi punti possono aiutarvi nella stesura della vostra lettera: Motivazione: la lettera di motivazione deve distinguere il nostro curriculum da tutti quelli che affollano la scrivania del selezionatore (probabilmente molto simili al nostro o forse anche più ricchi). Si devono chiarire le motivazioni che ci spingono a cercare una specifica posizione di lavoro, i nostri stimoli, perché abbiamo scelto quell'azienda piuttosto di un'altra. Evidenziare i punti forti: alcune informazioni del curriculum non sono sufficientemente valorizzate, e vanno quindi sottolineate e dettagliate in quest'ambito. Reali punti di forza possono essere stage, altre esperienze lavorative, tesi e ricerche su tematiche di interesse aziendale, la conoscenza certificata di più lingue ed anche un particolare interesse personale per attività strategiche dell'azienda. Feeling: è bene far trasparire una certa coerenza tra il proprio modo di pensare e la cultura e l'immagine aziendale, quali sono i punti in comune e perché si ritiene di essere fatti l'uno per l'altra. È importante che l'immagine aziendale sia quella reale e non la propria visione personale. Cosa si porta in "dote": attraverso la lettera di presentazione dovreste rispondere alla domanda di 10

11 chi sta leggendo, "come Ci può aiutare questa persona? ". Le aziende sono interessate al valore aggiunto che una persona può apportare alla struttura organizzativa esistente, alle problematiche che si è in grado di risolvere, alla disponibilità e flessibilità di cambiare mansioni o accettare orari e condizioni di lavoro stressanti. Conoscere le aziende: mostrate di conoscere le aziende a cui scrivete, chi sono, cosa fanno e dove sono. Questo chiarirà che non avete scelto l'azienda attraverso l'elenco telefonico. Personalizzazione: un po' d'originalità può aiutare ad emergere dall'anonimato ed invogliare il nostro interlocutore a sostenere un colloquio con una persona brillante. ESEMPIO Mario Stoppani Via bellezza, Milano Chambre de Commerce Paris, France Milano 07/07/99 Egregio Dottor Le Moal, sono un laureato del corso di laurea in Economia Aziendale my_companyo l'università commerciale L. Bocconi di Milano fortemente interessato ad approfondire tematiche internazionali. Attraverso il mio corso di laurea e la tesi che ho sviluppato "Le piccole e medie imprese e lo sviluppo internazionale" ho avuto modo di approfondire il vasto mondo delle PMI, il loro ruolo nell'economia italiana ed europea, con particolare attenzione alle strategie di internazionalizzazione. ed i loro piani strategici di sviluppo. Sono molto interessato a verificare gli effetti delle scelte pubbliche sull'attività delle aziende e credo che un'istituzione come la Camera di Commercio rappresenti un punto di riferimento in quest'ambito. Mi piacerebbe inoltre approfondire la mia conoscenza della struttura industriale e commerciale francese, sia da un punto di vista microeconomico che macroeconomico, e la propensione delle aziende a sviluppare processi di internazionalizzazione nell'ambito della comunità europea. Attraverso il programma di scambio universitario a cui ho aderito, che mi ha dato la possibilità di frequentare un semestre my_companyo l'università francese ESSEC di Parigi e la mia attività di partecipazione al S.E.N. (Student Exchange Network), ho approfondito la conoscenza del francese che dunque oggi è fluente anche sul piano commerciale. Spero che il mio interesse possa essere ricambiato e che vogliate offrirmi l'opportunità di lavorare per i vostri progetti. Cordiali saluti. Mario Stoppani 11

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

10 errori e-mail da evitare!

10 errori e-mail da evitare! 10 errori e-mail da evitare! Dal sito PILLOLE DI MARKETING WEB Le e-mail sono parte integrante dell attività di business come mezzo di contatto e di relazione e come tali diffondono l immagine di aziende

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

Leggette attentamente le informazioni seguenti prima di compilare il modello di CV proposto.

Leggette attentamente le informazioni seguenti prima di compilare il modello di CV proposto. Istruzioni per l uso del curriculum vitae Europass (http://europass.cedefop.europa.eu) Introduzione La redazione del curriculum vitae è una tappa importante in ogni ricerca d impiego o formazione. Il CV

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE Collegati allo sportello internet studenti (click su login ed inserisci nome utente e password). Clicca su Laurea. Clicca sul

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE

TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE COPYRIGHT 2008 PROCTER & GAMBLE CINCINNATI, OH 45202 U.S.A. AVVERTENZA: Tutti i diritti riservati. Questo opuscolo non può essere riprodotto in alcun

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali Mod. A Al Museo Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali Via B. Clesio, 5 38122 - TRENTO Esente da bollo ai sensi del D.P.R. 642/1972 Punto 11 Tab. All. B Domanda di partecipazione

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Come presentare una buona candidatura

Come presentare una buona candidatura Come presentare una buona candidatura Ricerca di un impiego Candidatura Colloquio di presentazione AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

A cura di Prof. Pietro Lucisano Responsabile Scientifico del Progetto SOUL Prof. Carlo Magni Coordinatore Comitato Scientifico Progetto SOUL

A cura di Prof. Pietro Lucisano Responsabile Scientifico del Progetto SOUL Prof. Carlo Magni Coordinatore Comitato Scientifico Progetto SOUL 2 3 Copyright 2010 Edizioni Nuova Cultura - Roma P.le Aldo Moro n. 5, 00185 Roma www.nuovacultura.it per ordini: ordini@nuovacultura.it ISBN: 9788861345133 Copertina: a cura dell Autore. Composizione grafica:

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

PROCEDURE DI AMMISSIONE per i programmi triennali IED Italia (BA - IED Diploma - BAH convalidato dall University di Westminster)

PROCEDURE DI AMMISSIONE per i programmi triennali IED Italia (BA - IED Diploma - BAH convalidato dall University di Westminster) PROCEDURE DI AMMISSIONE per i programmi triennali IED Italia (BA - IED Diploma - BAH convalidato dall University di Westminster) A. REQUISITI D AMMISSIONE GENERALI 1. REQUISITI DI AMMISSIONE STABILITI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri.

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. [moduli operativi di formazione] Ascolto attivo Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. ASCOLTO ATTIVO Ogni giorno, passiamo il 49% del nostro tempo ascoltando. Ascoltiamo

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI (FAQ)

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DOMANDE FREQUENTI (FAQ) Per la sua convenienza, le seguenti informazioni sono fornite in italiano. La preghiamo di prender nota che ogni transazione od ulteriore comunicazione verrà condotta solamente

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli