FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FREQUENTLY ASKED QUESTIONS"

Transcript

1 FREQUENTLY ASKED QUESTIONS NUOVA OFFERTA FORMATIVA Il numero rosso indica l ultimo aggiornamento 1. Che offerta formativa ci sarà l anno prossimo nella nostra facoltà? Oltre alle due lauree triennali professionalizzanti (cl4 tecniche del costruire e cl7 tecniche del territorio ) il 3+2 sarà sostituito dalla nuova laurea quinquennale a ciclo unico in Architettura 2. C era proprio bisogno di un nuovo ordinamento didattico? È il terzo cambiamento in 5 anni! Hai ragione purtroppo in questi ultimi anni c è stato un susseguirsi di disposizioni ministeriali la cui applicazione ha comportato alcune innovazioni positive, ma anche alcune evidenti disfunzioni come il moltiplicarsi del numero degli esami e la sproporzione tra i crediti formativi e gli effettivi programmi didattici (in genere più impegnativi dei crediti attribuiti). Proprio la riduzione del numero degli esami ed il ricalibramento dei programmi in una logica di sinergica integrazione e di diminuzione del carico didattico complessivo sono fra gli obiettivi che si pone la nuova offerta didattica. 3. Quali sono le principali differenze? La differenza più vistosa, come detto, è la riduzione del numero degli esami che passano dai 54 della 3+2 ai 32 della nuova quinquennale. Naturalmente aumentano i crediti per gli esami dato che il loro totale per il conseguimento della laurea magistrale rimane invariato: 300 cfu. Un altra importante innovazione è il laboratorio di ambito del 5 anno che assomma ben 19 cfu tutti utilizzati per elaborare la tesi. 4. In termini di crediti cosa cambia? In termini di crediti totali non cambia nulla. Per laurearsi alla specialistica prima servivano 300 crediti (180 della triennale e 120 del biennio specialistico). Anche adesso per la laurea quinquennale servono 300 cfu. Anche i parziali di ogni singolo settore scientifico disciplinare (gli ICAR) sono rimasti identici (vedi tabella riassuntiva). Gli unici SSD che hanno cambiato crediti sono: matematica (MAT/05) che prima aveva 16 cfu e ora ne ha 8, e tecnologia (ICAR/12) che prima aveva 16 cfu e ora ne ha Gli studenti già iscritti al 3+2 sono obbligati a trasferirsi nella nuova quinquennale? No, è data loro facoltà di decidere se continuare a seguire il piano di studio della 3+2 oppure trasferirsi nella quinquennale. 1

2 6. e quelli che si sono appena laureati nella triennale? Quelli che hanno appena conseguito il titolo della triennale, a settembre si potranno iscrivere al 4 anno della quinquennale (non sarà attivato il primo anno della specialistica) 7. Quali convenienze si hanno nel trasferimento? Meno esami con più crediti, laboratori integrati con meno insegnamenti, quinto anno dedicato laboratorio finale di laurea. In genere il trasferimento conviene, soprattutto se si è iscritti alla triennale. 8. La facoltà vuole favorire il trasferimento? Certo! La Facoltà ha tutto l interesse di mandare subito a regime la nuova offerta formativa con i trasferimenti dalla 3+2. Per questo motivo si stanno prendendo una serie di decisioni a livello amministrativo che possano facilitare il riconoscimento dei crediti acquisiti nei precedenti ordinamenti didattici (ad esempio si sono istituite le attività di recupero crediti che non comportano il superamento di un esame, ma solo la certificazione dell attività svolta vedi più avanti). 9. Se decidessi di non trasferirmi nella nuova quinquennale potrò comunque frequentare i corsi del mio piano di studi della 3+2? Certo l anno prossimo ci saranno i corsi del secondo e terzo anno della triennale e del secondo anno della specialistica. Tali insegnamenti potranno essere mutuati da quelli erogati per la quinquennale (vai a seguire lo stesso corso che ora è nella magistrale), oppure essere stabilite le equipollenze (quell esame che avevi nel piano di studio ora puoi darlo seguendo quest altro esame della quinquennale), oppure seguire i corsi di recupero che saranno attivati per quegli insegnamenti non presenti nell offerta didattica della quinquennale 10. Sto per conseguire la laurea triennale, l anno prossimo posso iscrivermi alla specialistica? No l anno prossimo ti puoi iscrivere al 4 anno della laurea magistrale quinquennale a ciclo unico. Ti saranno riconosciuti tutti i crediti formativi che hai acquisito nella triennale. 11. Ho già la laurea triennale e vorrei trasferirmi alla quinquennale. Ho già dato diritto urbanistico al terzo anno ora vedo nella guida nuova che ci sono 8 crediti di diritto al 5 anno. Devo rifare l esame? No, ti verranno riconosciuti i crediti che hai già acquisito di diritto, per cui farai un altro esame che ti permetterà di acquisire gli 8 cfu che ti mancano in altri settori scientifici. Dato che rispetto al vecchio ordinamento tecnologia (ICAR/12) ha aumentato il suo pacchetto di crediti, probabilmente ti mancano dei crediti di tecnologia che potrai ottenere sostenendo uno o più degli esami previsti a scelta del 4 anno. 12. Dato che diversi esami nella quinquennale hanno più crediti di quanti ne avevano nella 3+2, se ho già dato alcuni di questi, come posso fare per recuperare i crediti che mi mancano? Saranno organizzate delle Attività di recupero per sanare i debiti formativi. Queste attività non comporteranno il superamento di un esame, ma solo il conseguimento di un 2

3 attestato di frequenza. Le attività saranno diverse per ciascun settore disciplinare ed in ragione dei crediti da integrare. 13. Può specificare meglio quanto detto al punto precedente per gli esami di storia (ICAR/18)? Storia mantiene lo stesso numero di crediti che aveva nel precedente ordinamento (24 cfu in totale sui cinque anni), però cambia la distribuzione negli anni degli esami e mette più crediti a ciascun insegnamento (fa solo 3 esami da 8 crediti l uno, anziché 5 esami). Per chi si trasferisce dalla triennale sarà organizzata una attività di recupero da 4 cfu nel 1 ciclo (nella fattispecie un seminario) che attribuirà, attraverso la certificazione delle presenze ed un eventuale elaborato di sintesi, i crediti necessari. Non sarà quindi un esame con voto, ma un seminario a frequenza certificata; il voto sarà quello conseguito nell esame sostenuto nella triennale. Per coloro che si laureano nella triennale e poi si iscrivono al 4 anno della quinquennale sarà invece organizzato un percorso specifico che prevede: un corso di recupero di storia delle tecniche architettoniche da 4 cfu ed un programma dedicato di storia 3 da 8 cfu; quindi non si ripeterà il programma di storia 3 già dato nella triennale, ma si approfondiranno alcuni argomenti che saranno specificati dai docenti incaricati. In questo modo gli studenti avranno la possibilità di ottenere i 24 cfu di ICAR/18 non dando mai più dei 5 esami che avrebbero dato rimanendo nel 3+2, (anzi nella maggior parte dei casi danno un esame in meno). 14. Può ricapitolare tutti i trasferimenti del Settore Scientifico disciplinare di Storia (ICAR/18)? Chi si trasferisce avendo dato storia 1 da 4 cfu frequenta un attività di recupero (un seminario) nel primo semestre e poi prosegue dando storia 2 da 8 cfu e storia 3 da 8 cfu. Chi si trasferisce avendo dato storia 1 da 4 cfu e storia 2 da 4 cfu frequenta un attività integrativa da 4 cfu (seminario) e sostiene un esame ad hoc da 4 cfu (storia delle tecniche architettoniche), poi sostiene l esame di storia 3 da 8 cfu. Chi si trasferisce dopo aver sostenuto storia 3 (che sia laureato o meno) avrà un percorso specifico che prevede un esame integrativo di storia delle tecniche architettoniche da 4 cfu ed un programma dedicato di storia 3 da 8 cfu (diverso da programma già sostenuto nel triennio). Chi si trasferisce dal primo anno della specialistica avendo già sostenuto Storia della città e del territorio da 4 cfu sosterrà il programma dedicato da 8 cfu di storia 3 (diverso dal programma già sostenuto nella triennale). 15. Può riassumere anche la disciplina dei trasferimenti nel settore ICAR/19 (restauro) Il totale dei cfu che devi acquisire nel settore ICAR/19 è rimasto 16 cfu. Se ti trasferisci dopo aver dato teoria e storia del restauro da 4 cfu, prosegui nella quinquennale con il laboratorio di restauro da 12 cfu. Se ti trasferisci dopo aver dato anche il laboratorio di restauro del primo anno della specialistica da 8 cfu, devi seguire il corso di recupero di caratteri da 4 cfu, esattamente come avresti fatto se avessi proseguito con la specialistica. Per cui non dai mai più degli esami che avresti dovuto dare se non ti fossi trasferito. 16. Può specificare cosa si intende per "corsi di recupero", "attività integrative" e "corsi sostitutivi"? Si ricorda che per "corso di recupero" si intende un corso dei vecchi ordinamenti che non è più presente nella nuova offerta didattica. I corsi di recupero sono attivati su richiesta degli studenti (scadenza 11 settembre). Le "attività integrative" sono invece attività studiate ad hoc per sanare i debiti formativi di insegnamenti già sostenuti nella 3

4 3+2 (o nei vecchi ordinamenti) che hanno più crediti nella quinquennale. Tali attività non comportano il superamento di un esame, ma solo l'accertamento della frequenza e l'eventuale elaborazione di una tesina. Tali attività sono in genere di 2 cfu. Le attività integrative non sono cumulabili. I "corsi sostitutivi", infine, sono corsi preparati ad hoc con programmi specifici per gli studenti della quinquennale che avevano già sostenuto i programmi di studio in oggetto (per es. storia 3 per chi è laureato alla triennale). Il dettaglio di tutti questi corsi e attività può essere scaricato da questo sito. 17. Sono iscritto alla triennale e ho già dato Azioni e materiali strutturali da 4 cfu al primo anno. Nel passaggio alla laurea quinquennale, visto che l insegnamento non c è più, i crediti acquisiti mi saranno riconosciuti? Certamente i cfu che hai acquisito ti sono riconosciuti. Il totale dei crediti di ICAR/09 non è cambiato dal vecchio al nuovo ordinamento (sempre 16 cfu alla fine dei 5 anni) per cui tu avrai a disposizione altri 12 cfu (oltre ai 4 che hai già acquisito) nell offerta formativa del quinquennio. Inoltre per te nel primo ciclo sarà organizzato un insegnamento ad hoc che prevede un esame sostitutivo da 4 cfu con un programma dedicato con nozioni sia di strutture in c.a. che di strutture in acciaio. Questo esame sostitutivo, insieme ad Azioni e materiali che hai dato nella triennale, ti copre gli 8 cfu dei primi tre anni (quindi non cambia nulla rispetto a prima: stesso numero di crediti e sempre due esami da sostenere). Sono semplicemente cambiati i programmi che si sono aggiornati alle innovazioni della disciplina. Per completare la tua formazione in questo settore scientifico-disciplinare al 4 anno dovrai sostenere l esame da 8 cfu di Laboratorio di progettazione strutturale raggiungendo così il totale di 16 cfu di ICAR/09 che ti è richiesto per la laurea Magistrale. 18. chi invece ha già acquisito 8 cfu di ICAR/09 nella triennale (indipendentemente che si sia laureato o meno) come fa a colmare il suo debito formativo? Dovrà sostenere solo il Laboratorio di progettazione strutturale da 8 cfu al 4 anno. 19. Ho già fatto il tirocinio da 7 cfu della triennale, mi varrà anche per la quinquennale? Si il tirocinio della triennale varrà anche per la quinquennale anche se prevede tre cfu di meno 20. Sono fuori corso al 3 anno. Se mi iscrivo alla nuova quinquennale a che anno sarò inserito? Al 4 anno in corso, a meno che tu abbia dato pochi esami e allora sarai iscritto al 3 anno per evitare di andare eccessivamente fuori corso 21. Quando devo decidere per il trasferimento? Le date sono riportate sulla Guida agli studi pubblicata sul sito 22. Come saranno conteggiate le medie ai fini del calcolo del voto di laurea per la nuova laurea quinquennale? E un argomento sul quale stiamo approfondendo i riferimenti legislativi per cui la risposta è ancora transitoria. Ma allo stato delle cose: chi si laurea nella triennale e poi si iscrive al 4 anno, avendo concluso il primo ciclo di studi, vedrà la sua media 4

5 conteggiata sui voti riportati nel 4 e 5 anno della magistrale. Chi invece si trasferisce dalla triennale prima del conseguimento del titolo, vedrà riconosciuti gli esami che ha dato con i voti che ha conseguito, pertanto la media sarà effettuata su tutti gli esami (anche quelli riconosciuti nel trasferimento dalla triennale). Ai fini del voto di laurea sarà fatta una media aritmetica delle valutazioni ottenute nei diversi insegnamenti. 23. La disciplina delle iscrizioni con riserva alla laurea specialistica è cambiata rispetto a prima? No. Per cui chi si laurea nella triennale nella I sessione di luglio si iscrive regolarmente al 4 anno della magistrale a ottobre. Chi si laurea alla triennale nella II sessione di novembre si può iscrivere con riserva al 4 anno della magistrale a ottobre. Chi si laurea alla triennale nella III sessione di febbraio si può iscrivere con riserva al 4 anno della magistrale a ottobre. 24. Ho dato un esame che adesso è all interno di un laboratorio integrato insieme ad un secondo esame che devo ancora dare. Cosa devo fare e come mi sarà calcolato il voto? L esame che hai dato ti sarà riconosciuto con il voto che hai preso. Per cui devi frequentare il laboratorio integrato solo per la componente dell insegnamento che ti manca. Il voto sarà dato dalla media ponderata delle valutazioni che hai riportato nei due insegnamenti. 25. Fino a quando ci saranno le attività di recupero per i trasferimenti dai vecchi al nuovo ordinamento? Sicuramente per i prossimi due anni. Poi si verificherà la situazione. 26. Sono laureato nella triennale (o sto per laurearmi). Ho seguito un orientamento e quindi ho crediti in esubero in un determinato settore scientifico disciplinare rispetto al totale che mi sarebbe richiesto. Perdo questi debiti in esubero? No, tutti i crediti che hai conseguito ti saranno riconosciuti. Se hai già raggiunto il tetto dei crediti in un determinato settore scientifico, gli esuberi andranno nel pacchetto dei 19 crediti a scelta al 5 anno (che quindi diminuiranno di conseguenza) 27. Può specificare meglio? Ad esempio io ho conseguito la laurea triennale con orientamento in tecnologia (ICAR/12). Cosa succede se passo alla quinquennale? Tecnologia è un caso particolare perché questo settore scientifico (ICAR/12) alla quinquennale ha 8 cfu in più rispetto al vecchio ordinamento. Se passi alla quinquennale tu avrai riconosciuti tutti i crediti che hai acquisito nell orientamento. In particolare siccome tu hai già acquisito 22 cfu di tecnologia (gli 8 obbligatori + i 14 dell orientamento) ti mancheranno solo 2 cfu di questo SSD per raggiungere il totale richiesto. Questi 2 cfu li potrai acquisire attraverso un attività di recupero che non comporta un esame con voto, ma solo la presenza certificata ad attività accreditate che saranno organizzate dalla facoltà come conferenze, workshops, seminari, etc. (l elenco delle attività accreditate pubblicizzato all inizio di ogni a.a.). 28. Ed invece coloro che si sono laureati con un orientamento diverso da tecnologia? 5

6 Tutti coloro che hanno conseguito il titolo della triennale con un orientamento, vedranno naturalmente riconosciuti i loro cfu, che in linea di massima andranno a sanare i debiti formativi che mancano in quel settore scientifico disciplinare. Se dovessero ancora esserci dei cfu in esubero perché si è già raggiunto il tetto di crediti del SSD in questione, allora i cfu in esubero andranno conteggiati nel contenitore dei 19 crediti a scelta del 5 anno. Facciamo l esempio di coloro che si sono laureati alla triennale con orientamento in urbanistica. Costoro hanno acquisito i 12 cfu obbligatori + i 14 cfu a scelta per un totale di 26 cfu di ICAR/21. La quinquennale (vedi tabella a pag. 19 della guida ) richiede 24 cfu di urbanistica per cui si hanno 2 cfu in esubero che andranno a scontare il pacchetto dei 19 cfu a scelta del 5 anno che in questo caso scenderà a Quale è la differenza tra corsi di recupero e attività integrative? Le attività integrtive sono quelle organizzate in questo periodo di transizione per favorire i trasferimenti attribuendo i crediti mancanti su taluni insegnamenti, senza aggravare il carico didattico. Normalmente sono attività come workshops, conferenze, seminari, recensioni bibliografiche, viaggi, etc. che non comportano un esame con un voto, ma solo la frequenza certificata (o lo svolgimento dell attività assegnata). I corsi di recupero invece sono veri e propri esami con voto che vengono attivati su richiesta degli studenti (raccolta di firme entro l 11 settembre 2006) qualora ad es. ci siano degli insegnamenti dei vecchi ordinamenti che non sono più presenti nell offerta didattica nuova. 30. Nella triennale ho sostenuto un esame integrato di Matematica e informatica da 10 cfu (8 di MAT/05 e 2 di INF/01). Se passo alla quinquennale cosa mi viene riconosciuto visto che adesso l esame integrato pur essendo sempre da 10 cfu ne prevede 6 di matematica e 4 di informatica? Ti viene riconosciuto l intero corso integrato di matematica e informatica da 10 cfu. In pratica nel passaggio dalla 3+2 alla quinquennale i crediti di matematica e informatica sono considerati intercambiabili. 31. Ho sostenuto Statica nella triennale (4 cfu). Se passo alla quinquennale vedo che Statica fa parte di un corso integrato insieme a Elementi di fisica matematica. Significa che devo integrare l esame? Esatto. I 4 cfu di Statica ti verranno naturalmente riconosciuti. Per quanto concerne i 2 cfu che ti mancherebbero per completare il corso integrato tu potrai: a) usufruire di crediti in esubero di in matematica o informatica se ne hai; b) oppure frequentare un attività di recupero da 2 cfu di MAT/05 che sarà organizzata nel 1 semestre. Il voto del corso integrato sarà quello che hai ottenuto dall esame di statica. 32. Mi sono laureato nella triennale. Leggendo la nuova guida ho notato che alcuni insegnamenti pur mantenendo il totale dei cfu, hanno cambiato distribuzione durante gli anni. Ad esempio Fisica tecnica e Scienza della rappresentazione non hanno più insegnamenti al 4 e 5 anno come avevano nella 3+2. Come faccio a raggiungere il totale dei crediti che mi mancano (di Scienza della rappresentazione ad es. ho dato 16 cfu e me ne mancano 8) se non ci sono più insegnamenti in quei SSD nel 4 e 5 anno? 6

7 Il totale dei crediti non è cambiato, come hai visto. Tu potrai quindi sostenere ad es. Scienza della rappresentazione 3 (che non hai ancora dato) o fisica 2 (idem) frequentando le lezioni che si svolgono al 3 anno pur essendo iscritto al 4. Nel fare il calendario si è prestata attenzione a non far sovrapporre queste lezioni per cui non dovresti avere alcun problema. Se dovessero insorgere problemi di sovrapposizione con qualche altro insegnamento che dovresti frequentare, vieni subito in presidenza a segnalarlo e sarà fatto il possibile per cercare di risolvere il problema. 33. Sono laureato triennale con orientamento in architettura. Ho acquisito 42 cfu di ICAR/14 e me ne mancano 14 per arrivare al tetto richiestomi per la laurea magistrale. Come li acquisisco? Sostieni l esame di Composizione 4 da 12 cfu e fai un attività integrativa da 2 cfu nel 1 ciclo (conferenze con presenza certificata) 34. Può riassumere gli esempi di trasferimento dalla 3+2 alla nuova quinquennale relativi al SSD ICAR/21 urbanistica? Simuliamo un trasferimento dal piano di studi Chi si trasferisce al 1 anno avendo dato Fondamenti di Urbanistica vede riconosciuti gli 8 cfu. Chi si trasferisce avendo dato anche Urbanistica 2 da 4 cfu va ad integrare con un attività di recupero i 2 cfu mancanti e poi segue regolarmente il nuovo piano di studi a partire dal 3 anno. Chi si trasferisce dal 1 anno della specialistica avendo sostenuto Urbanistica 3 da 8 cfu deve dare Urbanistica 4 da 4 cfu. Chi ha seguito l orientamento in Architettura e ha quindi sostenuto l esame di Analisi della città e del territorio da 4cfu deve sostenere urbanistica 3 da 6 cfu ed integrare 2 cfu con un attività di recupero. 35. In cosa consiste l attività di recupero da 2 cfu di urbanistica? L attività di recupero di ICAR 21, come le altre attività di recupero, non comportano il sostenimento di un esame, ma solo la certificazione dell attività svolta. Molto probabilmente per urbanistica l attività di recupero consisterà in una recensione bibliografica (ad ognuno verrà assegnato un libro che dovrà essere letto e sul quale dovrà essere compilata una scheda di recensione bibliografica con un format predefinito). 36. Sono laureato alla triennale e ho quindi acquisito 8 cfu in Tecnologia. Mi mancano quindi 16 cfu per completare il SSD - ICAR/12. Quali esami devo sostenere? Tu puoi sostenere tutti gli esami presenti nell offerta formativa del 4 e del 5 anno. Al 4 anno, come vedi dalla guida, devi dare Cultura tecnologica da 4 cfu e poi puoi dare uno o più degli esami che ti servono fra quelli a scelta di ICAR/12. Puoi inoltre decidere di dare anche l esame di Progettazione ambientale del 3 anno (in questo caso dai un esame in meno di quelli a scelta del 4 ). 37. e se invece sono laureato alla triennale con orientamento in tecnologia? In questo caso tu hai già dato 8 cfu obbligatori + 14 cfu dell orientamento per un totale di 22 cfu di ICAR/12. Ti mancano 2 cfu che potrai integrare con un attività di recupero. 38. Il SSD ICAR/13 (disegno industriale) nel vecchio ordinamento 3+2 aveva 4 esami per un tot. di 12 cfu. Nella quinquennale gli esami 7

8 sono solo 2 (Design 1 al terzo anno da 8 cfu e Disegn 2 al quarto anno da 4 cfu). Cosa succede nel trasferimento? Prendiamo come riferimento il piano di studi Chi ha sostenuto solo Elementi della costruzione da 2 cfu dovrà sostenere sia Design 1 che Design 2 e l esubero di 2 cfu gli sarà scontato nel contenitore a scelta del 5 anno. Chi ha sostenuto sia Elementi della costruzione che Sperimentazione di sistemi costruttivi da 6 cfu dovrà sostenere solo Design 2 da 4 cfu. Chi è già iscritto alla specialistica e ha già sostenuto i 2 cfu che prima aveva Design 1 (ha quindi acquisito 10 cfu di ICAR/13) dovrà solo integrare 2 cfu con un attività di recupero. 39. Nel caso i crediti a scelta con i quali si è conseguito la laurea triennale facciano parte di un orientamento generale (essendo il risultato di un precedente passaggio da laurea UE a laurea 3+2), verranno essi interamente riconosciuti ed andranno a sanare i debiti formativi che mancano nello specifico settore disciplinare di appartenenza? SI! Le segreterie hanno disposizione di riconteggiare tutti i cfu che nel passaggio dalla laurea UE alla 3+2 erano risultati in esubero e quindi erano stato messi in un contenitore a scelta della specialistica. Questi cfu saranno attribuiti ai singoli ICAR. 40. Ho 4 crediti di geotecnica ICAR/07, presi nell orientamento in architettura per ottenere la laurea di primo livello, come posso riutilizzarli nella laurea quinquennale? Ti verranno conteggiati come crediti a scelta nel contenitore dei 19 cfu del 5 anno. ATTENZIONE!!! In precedenza nelle FAQ era indicato erroneamente che tali cfu venivano conteggiati come crediti di Tecnica delle costruzioni ICAR/ Avendo sostenuto l esame di analisi matematica II (che non è più presente nella laurea quinquennale) perdo i crediti conseguiti? No! Regola generale è che nessun credito conseguito vada perso. Nel tuo caso i cfu di MAT/05 possono essere conteggiati per quelli che ti servono di Informatica, oppure essere conteggiati come "Elementi di Fisica Matematica andando ad integrare l esame di Statica, oppure ancora andare nel contenitore dei 19 cfu del 5 anno. 42. A quale anno verrò iscritto nel passaggio alla quinquennale non avendo ancora sostenuto tutti i crediti dello scorso anno? Come sai la segreteria studenti fa un conteggio dei crediti che tu hai acquisito nella 3+2 e te li riconosce nella quinquennale (i cfu ti sono sempre riconosciuti tutti!). Poi dovendo decidere a quale anno iscriverti fa una proposta al consiglio di facoltà in base agli esami che hai sostenuto e quelli che ti mancano. In genere la segreteria ti iscrive all anno successivo rispetto a quello che sei adesso, anche se tu hai dato molti meno cfu di quanti avresti dovuto; la segreteria d'altronde è perfettamente consapevole che tu potresti avere in sospeso addirittura 26 cfu di un laboratorio avendo sostenuto la prova finale di tutte le materie fuorché una. D altra parte se invece tu sei adesso iscritto al secondo anno e chiedi il trasferimento, ma hai dato solo un paio di esami, allora la segreteria ti iscriverà nuovamente al secondo e non al terzo per cercare di limitare i tuoi anni fuori corso. Detto ciò però è importante sottolineare che la segreteria fa una proposta al consiglio di facoltà, proposta che può essere modificata su richiesta degli studenti. Disposizione della presidenza è che dopo che la segreteria ha fatto la sua proposta e te la comunica all atto dell iscrizione alla quinquennale, tu possa avere voce 8

9 in capitolo chiedendo eventualmente un cambio di anno di iscrizione tra quelli di cui tu hai diritto. In pratica l ultima parola spetta a te! 43. L iscrizione alla quinquennale cambia qualcosa ai fini dell erogazione delle borse di studio dell ADSU? L ADSU come sai è un azienda autonoma rispetto all Università, e le sue decisioni sono insindacabili ed indipendenti. So che ci sono stati dei problemi perché (giustamente) l ADSU non era al corrente della nostra nuova offerta formativa e quindi si è trovata spiazzata quando non ha avuto più a che fare con (ad. es.) il primo anno della specialistica, bensì con il quarto anno della magistrale a ciclo unico. Appena si è resa conto di ciò la presidenza di facoltà ha dato disposizione alla segreteria studenti di mettersi in contatto con la dirigenza dell ADSU e produrre tutto il materiale amministrativo per dimostrare la perfetta coincidenza del quarto e quinto anno della nuova offerta formativa con il vecchio primo e secondo anno della specialistica. La decisione finale rispetto all erogazione delle borse - in ogni caso - ritorno a sottolineare che è di esclusiva competenza dell Azienda per il Diritto alla Studio. 44. Avendo da recuperare 12 cfu (in alcuni casi addirittura 16) di ICAR/12 (tecnologia) è possibile dare almeno un esame da 8 crediti anziché tre (o quattro) esami da 4 cfu, nei corsi a scelta di ICAR/12 del 4 anno? Questo tipo di richiesta ci è stata fatta da numerosi studenti ed appare ragionevole, per cui il prossimo anno sarà attivato almeno un corso da 8 cfu negli esami a scelta di ICAR/12 del 4 anno. Per quest anno si evidenzia che è comunque possibile seguire con lo stesso professore un corso al 1 ciclo da 4 cfu ed un corso al 2 ciclo sempre da 4 cfu. Ad es. con il prof. Cavallari si può seguire Tecnologie del recupero edilizio al 1 ciclo e Tecnologia dell architettura al 2 ciclo; oppure con la prof.ssa Forlani si può seguire Cultura tecnologica al 1 ciclo e Tecnologia dell architettura al 2 ciclo; oppure con il prof. Di Sivo si può seguire Cultura tecnologica al 1 ciclo e Procedimenti e metodi della manutenzione al 2 ciclo. Con il prof. Falasca infine già adesso è possibile seguire Cultura tecnologica e Progettazione ambientale, tutti e due al 1 ciclo. 45. Ho deciso di rimanere nella 3+2. Come faccio a seguire i corsi e dare gli esami previsti nel mio piano di studi? Potrai seguire i corsi equipollenti previsti per la quinquennale (se hanno lo stesso numero di crediti) oppure i corsi di recupero per quegli esami che avevi nel tuo piano di studi e che ora non ci sono più nella nuova offerta formativa. Se invece hai già seguito il corso e devi solo dare l esame, ti puoi rivolgere agli stessi professori che hanno svolto il corso che sono autorizzati a farti dare l esame fino alla sessione di febbraio. Naturalmente essendo rimasto alla 3+2 non puoi partecipare alle attività di recupero. 46. INFO/01 - Gli studenti che hanno sostenuto solo Informatica da 2 cfu nella triennale cosa devono fare per completare il settore scientifico Possono partecipare all attività integrativa da 2 cfu di informatica andando così a completare i 4 cfu richiesti per la laurea quinquennale 47. MAT/05 - Dato che Matematica II non è più presente nell offerta formativa della quinquennale, come verranno ripartiti i 4 cfu di Matematica II per chi si è trasferito alla quinquennale avendo dato anche informatica da 2 cfu? 9

10 I 4 cfu di MAT II verranno riconosciuti in 2 cfu di INF/01 (che si completa raggiungendo i 4 cfu) e in 2 CFU di Elementi di fisica matematica MAT/05 (corso integrato di meccanica delle strutture, primo anno) 48. Esami da 2 cfu dati nella 3+2 come vanno conteggiati nel passaggio alla quinquennale, come crediti nel settore specifico di appartenenza oppure nel pacchetto dei 19 cfu a scelta del 5 anno? Tutti gli esami dati nella 3+2 (anche quelli da soli 2 cfu) vengono conteggiati nel settore scientifico di appartenenza. E comunque facoltà dello studente fare richiesta motivata per aver riconosciuti gli esami da 2 cfu (solo quelli da 2 cfu!) nel pacchetto dei 19 cfu a scelta del 5 anno anziché nel settore scientifico di appartenenza. 49. ICAR/12 - Si può scegliere più di un esame nell elenco di quelli a scelta del quarto anno del settore? Certo si possono scegliere quanti esami si vogliono nel pacchetto di quelli a scelta del quarto anno fino al raggiungimento dei crediti necessari per completare il settore ICAR/ ICAR/13 - Chi ha sostenuto l esame di Sperimentazione da 6 cfu cosa può fare per completare i crediti del gruppo? Attività integrativa da 2 cfu + Design II da 4 cfu 51. ICAR/13 - Chi ha sostenuto elementi della costruzione da 2 cfu + sperimentazione da 6 cfu come completa i crediti del SSD? Design II da 4 cfu 52. ICAR/13 - Chi ha sostenuto Disegno industriale da 4 cfu come completa i crediti del SSD? Corso integrativo da 4 cfu di disegno industriale + Design II da 4 cfu 53. ICAR/13 - Chi ha sostenuto Morfologia dei componenti da 4 cfu come completa i crediti del SSD? Corso integrativo da 4 cfu di disegno industriale + Design II da 4 cfu 54. ICAR/13 - Chi ha sostenuto Disegno industriale da 4 cfu + Morfologia dei componenti da 4 cfu come completa i crediti del SSD? Design II da 4 cfu 55. ICAR/14 - Chi ha sostenuto 14 cfu al primo anno della triennale come completa i crediti del SSD? Composizione dalla 2 alla 5 e poi avrà 2 cfu in esubero che andranno scomputati dal pacchetto dei 19 cfu a scelta 56. ICAR/14 - Chi ha sostenuto 4 cfu al primo anno della triennale (p. es con Teorie e tecniche) come completa i crediti del SSD? 10

Modelli per FAQ da pubblicare sui siti dei corsi di studio ottobre 2012

Modelli per FAQ da pubblicare sui siti dei corsi di studio ottobre 2012 Modelli per FAQ da pubblicare sui siti dei corsi di studio ottobre 2012 Premessa e legenda: Le differenze intrinseche nell organizzazione dei corsi di laurea e dei servizi amministrativi correlati rendono

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/2013 CONFORME AL D.M. 270

FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/2013 CONFORME AL D.M. 270 4 FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 20/2013 CONFORME AL D.M. 270 Il Consiglio della Facoltà di Ingegneria, nella seduta del 31 maggio 20, ha approvato il seguente Manifesto annuale degli

Dettagli

Corso di Laurea in Giurisprudenza

Corso di Laurea in Giurisprudenza FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in Giurisprudenza CORSO DI LAUREA A CICLO UNICO (QUINQUENNALE) IN GIURISPRUDENZA Classe LMG/01 - Giurisprudenza Sede didattica: Reggio Calabria Presentazione del

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia) Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia) (dall Anno Accademico 2015-2016) Art. 1 Definizioni Ai fini del presente

Dettagli

LAUREA e LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04. a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse

LAUREA e LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04. a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse LAUREA e LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04 a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse POSTER (1/2) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012-allegato n.5 di 9 pagine

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012-allegato n.5 di 9 pagine UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA ENZO FERRARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA (CLASSE LM-32 INGEGNERIA INFORMATICA)

Dettagli

Caro studente, qui di seguito troverai alcuni consigli per orientarti alla scelta dei corsi e per organizzare al meglio il tuo percorso di studi.

Caro studente, qui di seguito troverai alcuni consigli per orientarti alla scelta dei corsi e per organizzare al meglio il tuo percorso di studi. Caro studente, qui di seguito troverai alcuni consigli per orientarti alla scelta dei corsi e per organizzare al meglio il tuo percorso di studi. CASELLA DI POSTA ISTITUZIONALE Innanzitutto ricorda di

Dettagli

Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions

Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions Da chi è finanziato il Progetto MoVE? Il progetto MoVE è un iniziativa realizzata nell'ambito del Programma Operativo FSE 2007/2013, con il cofinanziamento

Dettagli

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012 allegato n.7 di 10 pagine

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012 allegato n.7 di 10 pagine Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina gli aspetti organizzativi e didattici del Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica (classe LM-33), in conformità alla normativa

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA) REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

FAQ - Corso di laurea in Mediazione Linguistica Interculturale SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE sede di Forlì (ex SSLMIT)

FAQ - Corso di laurea in Mediazione Linguistica Interculturale SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE sede di Forlì (ex SSLMIT) FAQ - Corso di laurea in Mediazione Linguistica Interculturale SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE sede di Forlì (ex SSLMIT) N. DOMANDE RICORRENTI Risposta 1 È una Scuola privata?

Dettagli

Guida alla Carriera universitaria. regole, disposizioni e indicazioni sulla permanenza e conclusione degli studi

Guida alla Carriera universitaria. regole, disposizioni e indicazioni sulla permanenza e conclusione degli studi Guida alla Carriera universitaria regole, disposizioni e indicazioni sulla permanenza e conclusione degli studi Anno Accademico 2014/2015 Redazione e coordinamento: Area Servizi agli Studenti e ai Dottorandi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SEZIONE I - NORME GENERALI E COMUNI CAPO I - DENOMINAZIONE E ORGANI Art. 1 - Denominazione dei corsi di laurea e classi di riferimento Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-46 in di cui al D.M. 16 marzo

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA

LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04 (link alla versione con confronto LS-509) a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse A.A. 2009/10 TEMPISTICA I L/270 II L/509 III

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE A.A. 2014/15

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE A.A. 2014/15 FACOLTA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE A.A. 2014/15 SOMMARIO DATI GENERALI... 1 Art. 1 -

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE (CLASSE LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE)

Dettagli

Decreto rettorale n. 29 del 17/07/2014 Computer Systems and Communication Networks IL RETTORE

Decreto rettorale n. 29 del 17/07/2014 Computer Systems and Communication Networks IL RETTORE Decreto rettorale n. 29 del 17/07/2014 Istituzione del Master Universitario di primo livello in Computer Systems and Communication Networks. Anno Accademico 2014-2015. IL RETTORE VISTO lo Statuto dell

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE La prova finale dei corsi di laurea triennali è in forma

Dettagli

La formazione iniziale degli insegnanti: il DM 249/10 23/9/2011

La formazione iniziale degli insegnanti: il DM 249/10 23/9/2011 La formazione iniziale degli insegnanti: il DM 249/10 23/9/2011 1 Di che parliamo Il DM 249 del 10 settembre 2010 ha definito nuove modalità per la formazione iniziale degli insegnanti nelle scuole di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN PUBBLICITA, EDITORIA E CREATIVITA D IMPRESA (Classe LM-19 Informazione e sistemi editoriali e Classe LM-59 Scienze della comunicazione

Dettagli

CANDIDARSI PER L ERASMUS

CANDIDARSI PER L ERASMUS Gentile studentessa, gentile studente, prima di contattarci ti invitiamo a verificare che la risposta alle tue domande non sia già contenuta in questo elenco. Grazie per la collaborazione! Staff International

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN ASTRONOMIA

CORSO DI LAUREA IN ASTRONOMIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN ASTRONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I Finalità e Ordinamento Didattico Art. 1 Premesse e Finalità

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Ingegneria Civile)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Ingegneria Civile) 139 CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Civile) Referente del Corso di Laurea - Prof. Giovanni Vannucchi (Tel. 0/479621 e-mail: giovan@dicea.unifi.it.) OBIETTIVI FORMATIVI Il corso

Dettagli

Piano di Orientamento e Tutorato

Piano di Orientamento e Tutorato Università degli Studi di Siena Facoltà di Lettere e Filosofia Piano di Orientamento e Tutorato a.a. 2011-2012 2012 Il lavoro dei delegati di Facoltà all Orientamento, Prof.ssa Maria Rita Digilio (Delegato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN FINANZA E METODI QUANTITATIVI PER L ECONOMIA CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI LM-1 e LM-83 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 (FIN) (Sede

Dettagli

Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG

Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG Seconda Edizione, A.A. 2013-2014 Principali risultati 18 Giugno 2014 Indagine realizzata a dicembre 2012 tra gli iscritti alla Laurea Triennale nell

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Obiettivo didattico L obiettivo principale del corso di laurea è quello di formare

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON CHIVASSO. Organizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione Superiore Universitaria

LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON CHIVASSO. Organizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione Superiore Universitaria LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON CHIVASSO Organizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione Superiore Universitaria A cura della Prof.ssa Paola Giacone Giacobbe a.s. 2010-2011 Il Sistema

Dettagli

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro.

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro. FAQ (frequently asked questions) DOMANDE GENERICHE! Cosa è IntesaBridge? È un nuovo servizio che i Politecnici propongono ai propri studenti: un prestito personale (sotto forma di scoperto di conto corrente)

Dettagli

II Facoltà di Ingegneria

II Facoltà di Ingegneria II Facoltà di Ingegneria La II Facoltà di Ingegneria è una Facoltà giovane come te, in continua evoluzione, dove le nuove idee sono di casa. Ti offre la possibilità di seguire, sin dal primo anno, un percorso

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E

Dettagli

F.A.Q. - Frequently Asked Questions

F.A.Q. - Frequently Asked Questions Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Provinciale di Milano F.A.Q. - Frequently Asked Questions E VERO CHE ANCHE NELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO ESISTONO TRE FASCE?

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Economia Aziendale (Adeguamento di corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA E PAESAGGISTICO-AMBIENTALE. (PTUPA) Spett.le UNITEL Alla c.a. del Presidente Egr. Arch.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche)

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche) UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 ART.

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI DSA3

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI DSA3 DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI DSA3 Informazioni per gli Studenti del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali Università degli Studi di Perugia Attività del PRECORSO

Dettagli

Guida ai Corsi di Laurea Specialistica - Magistrale UE. Architettura Architettura - Architettura delle Costruzioni

Guida ai Corsi di Laurea Specialistica - Magistrale UE. Architettura Architettura - Architettura delle Costruzioni Facoltà di Architettura Civile Milano Bovisa Guida ai Corsi di Laurea Specialistica - Magistrale UE Architettura Architettura - Architettura delle Costruzioni A.A. 2007-2008 In copertina: Mario Sironi,

Dettagli

F.A.Q. IMMATRICOLAZIONI 2013

F.A.Q. IMMATRICOLAZIONI 2013 INDICE OFFERTA FORMATIVA... 2 CORSI AD ACCESSO PROGRAMMATO... 3 VERIFICA DELLA PREPARAZIONE INIZIALE... 7 INIZIO DELLE LEZIONI... 8 1 OFFERTA FORMATIVA 1) Mi sono appena diplomato. A quali corsi potrei

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Guida al Test On Line CISIA per la verifica delle conoscenze iniziali per l accesso ai Corsi di studio triennali di Ingegneria (TOLC-I) ANNO ACCADEMICO 2015/2016 (Decreto

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA CESENA REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA CESENA REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI Decreto n. 719 del 05.02.2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA CESENA ISTITUTO SUPERIORE DI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI ARCHITETTURA. CLASSE DELLE LAUREE IN DISEGNO INDUSTRIALE ( cl.42) Corso di Laurea in DISEGNO INDUSTRIALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI ARCHITETTURA. CLASSE DELLE LAUREE IN DISEGNO INDUSTRIALE ( cl.42) Corso di Laurea in DISEGNO INDUSTRIALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI ARCHITETTURA CLASSE DELLE LAUREE IN DISEGNO INDUSTRIALE ( cl.42) Corso di Laurea in DISEGNO INDUSTRIALE MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007 2008 1. NelI

Dettagli

edile Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 01/04/2004 didattico

edile Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 01/04/2004 didattico Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di PADOVA 4/S - Classe delle lauree specialistiche in architettura e ingegneria edile Data del DM di approvazione del ordinamento

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE) Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN Laurea in D.M. 270/04 LAUREA MAGISTRALE IN (D.M. 270/04) I nuovi scenari La sfida ambientale Le potenzialità della tecnologia Le dinamiche dell innovazione 2 Queste sfide richiedono: Nuove abilità e aggregazioni

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRONICA, CHIMICA E INGEGNERIA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN LINGUE PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI (CLASSE

Dettagli

C. Esami. Testi d esame (e biblioteca), appelli, statini, prenotazioni, prove scritte, etc.

C. Esami. Testi d esame (e biblioteca), appelli, statini, prenotazioni, prove scritte, etc. C. Esami Testi d esame (e biblioteca), appelli, statini, prenotazioni, prove scritte, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (VERSIONE STAMPABILE) C1. IN QUALI PERIODI DELL ANNO CI SONO GLI ESAMI? C2. QUANDO POSSO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI STUDI LINGUISTICI E CULTURALI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI STUDI LINGUISTICI E CULTURALI Allegato N. 1 al Verbale CCL in data 21/06/2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI STUDI LINGUISTICI E CULTURALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE

Dettagli

CI SIAMO! LA LAUREA SI AVVICINA DA DOVE COMINCIO?

CI SIAMO! LA LAUREA SI AVVICINA DA DOVE COMINCIO? CI SIAMO! LA LAUREA SI AVVICINA DA DOVE COMINCIO? A cura del Servizio Tesi di Facoltà Consultando IL SERVIZIO TESI Edificio U6-3 piano stanza 313 Per chiarire dubbi e ottenere informazioni su - procedure

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi Magistrale in Ingegneria meccanica afferisce

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico Art. 1 Premessa e ambito di competenza Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto

Dettagli

A.A. 2014/ 15. 4 anno ATTIVITA DI TIROCINIO

A.A. 2014/ 15. 4 anno ATTIVITA DI TIROCINIO A.A. 2014/ 15 4 anno ATTIVITA DI TIROCINIO Il tirocinio del 4 anno è organizzato in attività di tirocinio indiretto tirocinio diretto autoformazione Tirocinio diretto Tirocinio indiretto autoformazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN. Comunicazione pubblica, digitale e d impresa Public, Digital and business communication

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN. Comunicazione pubblica, digitale e d impresa Public, Digital and business communication UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Comunicazione pubblica, digitale e Public, Digital and business communication CLASSE LM-59 DELLE LAUREE MAGISTRALI Anno accademico

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale in DESIGN (Classe LM - 12 ) Anno Accademico di istituzione: 2009-2010 Art. 1. Organizzazione del corso di studio

Dettagli

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2011/20 GUIDA DELLO STUDENTE - Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA - Corso di Laurea in TECNICHE DELL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO in Scienze e Tecniche Psicologiche dei Processi Mentali CLASSE L 24, ai SENSI DEL D.M. 270/2004 A.A. 2014-2015 TITOLO I - SCIENZE

Dettagli

Guida alla Carriera universitaria

Guida alla Carriera universitaria Guida alla Carriera universitaria regole, disposizioni e indicazioni sulla permanenza e conclusione degli studi Anno Accademico 2011/2012 Redazione e coordinamento: Area Servizi agli Studenti e ai Dottorandi

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ASTRONOMIA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ASTRONOMIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ASTRONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I Finalità e Ordinamento didattico Art. 1 Premesse

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA

CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I Finalità e Ordinamento didattico Art. 1 Premesse e Finalità

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Università degli Studi di Siena REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN FISICA E TECNOLOGIE AVANZATE

Università degli Studi di Siena REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN FISICA E TECNOLOGIE AVANZATE Università degli Studi di Siena REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN FISICA E TECNOLOGIE AVANZATE PHYSICS AND ADVANCED TECHNOLOGIES Classe delle lauree in Scienze e tecnologie fisiche (L-30) (Emanato

Dettagli

la strada della Istruzione Artistica

la strada della Istruzione Artistica la strada della Istruzione Artistica Come viverci senza problemi... In questo percorso è necessario essere disponibili ad andare a scuola per un monte ore settimanale di circa 40 ore, per cui è probabile

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea magistrale in Architettura. Classe di laurea magistrale LM 4

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea magistrale in Architettura. Classe di laurea magistrale LM 4 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea magistrale in Architettura Classe di laurea magistrale LM 4 DM 270/2004, art. 12 R.D.A. art. 5 RIDD Approvato dal

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICA Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA afferisce

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Scienza dei Materiali. Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2 1. Obiettivi specifici del corso...2 2.

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI (Classe LM-90 Studi Europei) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico Art. 1 Premessa e ambito di competenza Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ISTITUZIONE E L ATTIVAZIONE DEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DEL D.M. 270/04 OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI

LINEE GUIDA PER L ISTITUZIONE E L ATTIVAZIONE DEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DEL D.M. 270/04 OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI LINEE GUIDA PER L ISTITUZIONE E L ATTIVAZIONE DEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DEL D.M. 270/04 primo livello: OBIETTIVI GENERALI - incrementare il numero dei laureati - ridurre gli abbandoni avvicinando la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE EUROPEE (CLASSE L-12 Mediazione linguistica) Art. 1 Premesse

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Fisica Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...1 1. Obiettivi specifici del corso...1 2. Risultati di apprendimento

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN FISICA

CORSO DI LAUREA IN FISICA Università degli Studi di Trieste MANIFESTO DEGLI STUDI CORSO DI LAUREA IN FISICA A.A. 2015-201 Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche (D.M. 270/04) INDICE: PREMESSA 1. TITOLI ACCADEMICI 2. PRESENTAZIONE

Dettagli

Anno Accademico 2013/2014 A) ISCRIZIONE CON RISERVA

Anno Accademico 2013/2014 A) ISCRIZIONE CON RISERVA REGOLE DI ISCRIZIONE E MODULISTICA PER I LAUREANDI CHE ASPIRANO AD ISCRIVERSI AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE AD ACCESSO NON PROGRAMMATO DELL ATENEO DI PALERMO Anno Accademico 2013/2014 A) ISCRIZIONE CON

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE E TECNOLOGIE. Bando di concorso per l ammissione al. MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE E TECNOLOGIE. Bando di concorso per l ammissione al. MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in 1. Istituzione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE E TECNOLOGIE Anno Accademico 2011/2012 Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in STRUMENTI E

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERFACOLTA IN INFORMAZIONE ED EDITORIA (CLASSE LM-19)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERFACOLTA IN INFORMAZIONE ED EDITORIA (CLASSE LM-19) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERFACOLTA IN INFORMAZIONE ED EDITORIA (CLASSE LM-19) Art. 1 Premessa ed ambito di competenza. Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA (AGRARIA-MEDICINA VETERINARIA)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA (AGRARIA-MEDICINA VETERINARIA) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA (AGRARIA-MEDICINA VETERINARIA) in PRODUZIONI ANIMALI (Classe L-38) Ai sensi del D.M. 270/2004 Art. 1 Finalità 1.

Dettagli

SCIENZE CRIMINOLOGICHE PER L INVESTIGAZIONE E LA SICUREZZA

SCIENZE CRIMINOLOGICHE PER L INVESTIGAZIONE E LA SICUREZZA Ammissione al Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE CRIMINOLOGICHE PER L INVESTIGAZIONE E LA SICUREZZA Classe delle lauree magistrali LM 88 Sociologia e ricerca sociale a.a. 2015/16 Il Corso di Laurea

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Interpretariato e traduzione editoriale, settoriale (ITES)

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Interpretariato e traduzione editoriale, settoriale (ITES) Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Interpretariato e traduzione editoriale, settoriale (ITES) Classe: LM-94 Traduzione specialistica e interpretariato Codice del corso: LM7Il presente

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Edile Classe di appartenenza: L-23 Scienze e tecniche dell edilizia Building Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO Emanato

Dettagli

11/11/2014: discussione sulla organizzazione del rapporto e sua compilazione

11/11/2014: discussione sulla organizzazione del rapporto e sua compilazione Schede tipo per la Redazione dei Rapporti di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : Storia e Civiltà Europee Classe : LM 84 Sede: Potenza, Dipartimento di Scienze Umane Primo anno accademico

Dettagli

Come cambia il Manifesto del Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale

Come cambia il Manifesto del Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale 1 Come cambia il Manifesto del Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale Le novità del DM270 2 Accento sugli aspetti metodologici piuttosto che su quelli professionalizzanti Separazione netta livelli

Dettagli

Nell A.A. 2009/10 verrà attivato soltanto il II anno del Corso di Laurea Specialistica in Matematica (Classe 45/S - D.M. 509/99).

Nell A.A. 2009/10 verrà attivato soltanto il II anno del Corso di Laurea Specialistica in Matematica (Classe 45/S - D.M. 509/99). CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN MATEMATICA Classe 45/S delle Laurea Specialistiche in Matematica D.M. 509/99 MANIFESTO DEGLI STUDI PER L ANNO ACCADEMICO 2009/10 1. ASPETTI GENERALI Il Corso di Laurea

Dettagli

D. R. n. 36/14 IL RETTORE

D. R. n. 36/14 IL RETTORE IL RETTORE D. R. n. 36/14 Vista la legge 9 maggio 1989 n. 168; Vista Visti Visti Vista Viste la legge 19 novembre 1990 n. 341 ed in particolare l art.11; l art. 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997,

Dettagli

Corso di laurea in Matematica (classe L-35) Manifesto degli studi per l a.a. 2015/2016

Corso di laurea in Matematica (classe L-35) Manifesto degli studi per l a.a. 2015/2016 Corso di laurea in Matematica (classe L-35) Manifesto degli studi per l a.a. 2015/2016 1. Scheda informativa Sede didattica Genova Via Dodecaneso 35 Dipartimento di riferimento Dipartimento di Matematica

Dettagli

A.A. 2014/2015. VADEMECUM per le MATRICOLE. della Scuola di Giurisprudenza

A.A. 2014/2015. VADEMECUM per le MATRICOLE. della Scuola di Giurisprudenza SCUOLA DI GIURISPRUDENZA dell Università degli Studi di Padova A.A. 2014/2015 VADEMECUM per le MATRICOLE della Scuola di Giurisprudenza a cura dei proff. Marco Tremolada e Chiara Maria Valsecchi ultimo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli