Web Services. Introduzione, stato dell'arte e temi di ricerca. Dott. Marco Bianchi 10 marzo 2004

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web Services. Introduzione, stato dell'arte e temi di ricerca. Dott. Marco Bianchi 10 marzo 2004"

Transcript

1 Web s Introduzione, stato dell'arte e temi di ricerca Dott. Marco Bianchi 10 marzo 2004 Mi presento Chi sono Dott. Marco Bianchi Dottorando di ricerca in Informatica ed Applicazioni presso L Università degli Studi di L Aquila (XVIII ciclo) Tutor: Prof. Intrigila Gruppo di lavoro sui Web s Dott. Gaibisso (IASI-CNR) Prof. Gambosi (Univ. di Roma Tor Vergata ) Dott. Lombardi (Univ. di Roma La Sapienza ) Ing. Vitale (SRC-CNR) 1

2 Agenda Web s: Introduzione Cosa sono A cosa servono Perché sono importanti Tecnologie fondamentali Stato dell arte Temi di ricerca N-JIS euddir Web s e Grid Introduzione ai Web s 2

3 Introduzione All interno All interno di di un un azienda azienda è è necessario necessario gestire gestire diversi diversi tipi tipi di di informazioni informazioni I sistemi informatici ne agevolano la gestione Fonte: Il problema Cosa Cosa accade accade quando quando si si vogliono vogliono mettere mettere in in comunicazione comunicazione sistemi sistemi diversi? diversi? Integrazioni Integrazioni personalizzate personalizzate sono sono costose, costose, time-consuming time-consuming e e fragili. fragili. 3

4 La risposta Cosa Cosa sarebbe sarebbe accaduto accaduto se se ci ci fosse fosse stato stato un un modo modo standard standard per per far far interagire interagire i i sistemi sistemi software? software? Questo Questo sono sono i i Web Web Aree di applicazione Uno standard per l interazione di sistemi software è utile per: Enterprise Application Integration (EAI) Azienda X Business-to-Business (B2B) Azienda A Azienda B Business-to-Customer (B2C) Cliente Azienda X 4

5 Requisiti fondamentali Requisiti per la standardizzazione della comunicazione tra sistemi software: Indipendenza da: piattaforme hardware sistemi operativi linguaggi di programmazione Utilizzo di tecnologie non proprietarie Riutilizzo di tecnologie già affermate Approccio alla soluzione UDDI SERVICE DISCOVERY UDDI SERVICE PUBLICATION WSDL SERVICE DESCRIPTION SOAP HTTP, FTP, , ecc XML-BASED MESSAGING NETWORK 5

6 Che cos è SOAP? XML-BASED MESSAGING Simple Simple Object Object Access Access Protocol Protocol A A lightweight lightweight and and simple simple XML-based XML-based protocol protocol to to allow allow the the exchange exchange of of structured structured and and typed typed information information across across the the Web Web Fonte: Definizione SOAP - Che cos è WSDL? SERVICE DESCRIPTION WSDL: Web s Description Language Permette di descrivere in XML l interfaccia di un Web Essenzialmente, un file WSDL descrive: Cosa fa un servizio Come vi si accede Dove è localizzato 6

7 Cos è UDDI? SERVICE DISCOVERY SERVICE PUBLICATION Problema Problema del del fornitore fornitoredi di servizio: servizio: Come Come pubblicizzare pubblicizzareil il Web Web?? Problema Problema del del fruitore: fruitore: Come Come trovare trovarei i Web Web interessanti? interessanti? 1 Pubblicazione 3 Utilizzo 2 Ricerca Fornitore Fruitore Contenuto di un registro UDDI UDDI: Universal Description, Discovery and Integration Tre principali categorie di informazioni: Pagine bianche: Nome azienda, indirizzo, contatti, URL sito web, ecc. Pagine gialle: Tipo di azienda, prodotti, categorizzazione in tassonomie geografiche, industriali, ecc. Pagine verdi: Informazioni tecniche sul come interagire con il WS (WSDL, documentazione, ecc.) Fonte: UDDI Technical White Paper - 7

8 Il modello Web s Registry Description Find WSDL, UDDI Publish WSDL, UDDI Requestor Bind Provider Description Fonte: Web s Conceptual Architecture (WSCA 1.0) IBM 2001 Definizione di Web A Web service is a software system designed to support interoperable machine-to-machine interaction over a network. It has an interface described in a machineprocessable format (specifically WSDL). Other systems interact with the Web service in a manner prescribed by its description using SOAP-messages, typically conveyed using HTTP with an XML serialization in conjunction with other Web-related standards. [W3C Web s Glossary - 11 February 2004] Fonte: 8

9 Stato dell arte Chi dirige i lavori? (1) American Express Apple Computer, Inc. AT&T BEA Systems, Inc. The Boeing Company Canon, Inc. CERN Cisco Systems Computer Associates ERICSSON Fujitsu Limited HP IBM Corporation IEEE Computer Society IONA Technologies, Inc. Fonte: Lexmark International, Inc. Macromedia Microsoft Corporation Motorola NATO Consultation, Command and Control Agency NEC Corporation OASIS Siemens AG Sun Microsystems, Inc. VeriSign, Inc.. Vodafone Group s Limited (370 circa) 9

10 Chi dirige i lavori? (2) Organization for the Advancement of Structured Information Standards Adobe Advanced Micro Devices (AMD) BEA Systems Boeing Commercial Airplanes Computer Associates Fujitsu Hewlett-Packard Company Hitachi IBM Corporation Intel IONA Microsoft Corporation Netscape/AOL Novell Oracle RSA Security SAP Sun Microsystems U. S. Defense Information Systems Agency Verisign Visa International Vodafone Group s Fonte: Evoluzione dei Web s (1) Adoption Today Point-to-Point Integration Time Tactical Fonte: Web s Journal November

11 The Conceptual Web s Stack (2001) WSFL SERVICE FLOW UDDI SERVICE DISCOVERY UDDI WSDL SOAP HTTP, FTP, , ecc SERVICE PUBLICATION SERVICE DESCRIPTION XML-BASED MESSAGING NETWORK SECURITY MANAGEMENT QUALITY OF SERVICES = TECNOLOGIE = TECNOLOGIE UTILIZZATE CONSOLIDATE Fonte: Web s Conceptual Architecture (WSCA 1.0) IBM 2001 Evoluzione dei Web s (2) Adoption Today Point-to-Point Integration Enterprise Middleware B2B Integration Security Process flow Transactions Tactical Strategic Time Fonte: Web s Journal November

12 The Conceptual Web s Stack (2003) DISCOVERY CONTRACTS BUSINESS PROCESS/WORKFLOW TRANSACTIONS CHOREOGRAPHY CONVERSATIONS NON-FUNCTIONAL DESCRIPTION SERVICE DESCRIPTION XML-BASED MESSAGING NETWORK SECURITY MANAGEMENT QUALITY OF SERVICES Fonte: Computer IEEE October 2003 Mappa tecnologica DISCOVERY UDDI ebxml registries CONTRACTS ebxml CPA BUSINESS PROCESS /WORKFLOW BPEL4WS BPML DAML-S service model BPML TRANSACTIONS WS-Transaction BTP BPT CHOREOGRAPHY CONVERSATIONS NON-FUNCTIONAL DESCRIPTION SERVICE DESCRIPTION WS-Coordination CS-WS WSCL WSEL WSDL WSCI DAML-S service model DAML-S service profile DAML-S service grounding RDF ebxml BPSS ebxml CPP XML-BASED MESSAGING SOAP ebxml messagging NETWORK HTTP, FTP, SMTP and others WSDL-based Semantic-based ebxml-based Fonte: Computer IEEE October

13 Proposte di standard per orchestration Web s Coreography Interface (WSCI) Gruppo di lavoro del W3C fondato nel gennaio 2003 Presidenza: Oracle ed Enigmatic Primo meeting: 13 marzo 2003 Conta 43 membri tra i quali BEA, Cisco, CA, EDS, HP, Novell, SAP e Sun Business Process Execution Language For Web s (BPEL4WS) Comitato tecnico di OASIS creato nell aprile 2003 Presidenza: IBM e Microsoft Primo meeting: 16 maggio 2003 Annovera tra i suoi membri BEA, EDS, NEC, Novell, Oracle, SAP, Sun, Sybase Web s Composite Application Framework (WS-CAF) Linee guida proposta tra gli altri da Iona, Sun, Oracle, Fujitsu e Arjuna Non ancora proposto a enti di standardizzazione Fonte: ComputerWorld - Italia - ottobre 2003 Evoluzione dei Web s (3) Adoption Oriented Architecture Enterprise Middleware Today B2B Integration Point-to-Point Integration Time Tactical Strategic Transformational Fonte: Web s Journal November 2003 Per approfondimenti: 13

14 Oriented Architecture Idea di SOA: ridurre le dipendenze tra le componenti distribuite attraverso il discovery dinamico dei servizi (loose coupling) Fonte: Composition and Management of Web s - Web s Journal - Febbraio 2004 Alcuni dati sui WS nelle applicazioni d impresa Analisi di Meta Group: il 70% delle grandi aziende internazionali ed europee ha già cominciato a lavorare sui Web s all'interno della propria rete le prime 1000 aziende mondiali usano i Web s per l integrazione di: Microsoft.Net 34% J2EE 19% piattaforme omogenee Microsoft-J2EE 18%; SAP-Java, 13%; piattaforme differenti SAP-Microsoft 11%. Analisi di IDC: 3300 progetti basati sui Web s in USA nel 2002 Per il 2007 si stima una spesa di $15,2 miliardi tra hardware, software e servizi Fonte: ComputerWorld Italia - - "Standard ancora parziali, ma significativi i vantaggi - 6/11/2003 Fonte: Computer IEEE October

15 Temi di ricerca Temi di ricerca N-JIS euddir Web s e Grid Cenni: Metriche per la misurazione di Web s UDDI Semantico 15

16 N-JIS Netlab Java Integrate System M. Bianchi, C.Gaibisso, G.Gambosi N-JIS: A System for Web s Integration in Java RMI Distributed Applications Parallel and Distributed Computing and Systems - IASTED Conference, Marina del Rey (CA-US) nov Obiettivi: 1. Integrare i Web s in modo trasparente all interno di tecnologie software service oriented affermate. 2. Selezionare il miglior servizio in presenza di sue molteplici istanze Per download: Introduzione a N-JIS SOAP Applicazioni Software su HTTP Web Appl. Web Server Web EIS Che tipo di applicazioni? RMI DCOM CORBA Web 16

17 N-JIS: generatore e gestore di proxy NJIS-Proxy RMI based Application RMI RMI side WS side SOAP Web N-JIS favorisce l uso dei Web s nel mondo RMI N-JIS Proxy generato automaticamente a partire da: 1. Interfaccia RMI 2. File WSDL 3. File di mapping tra 1. e 2. N-JIS: selezione dell istanza migliore (1/2) Logica di funzionamento di RMI: RMI based Application 1 2 RMI registry RMI Object Associazione 1:1 tra nome registrato sul registro riferimento a oggetto remoto 17

18 N-JIS: selezione dell istanza migliore (2/2) Meccanismo di funzionamento di N-JIS: RMI based Application 1 N-JIS 2 3 RMI registry 1 RMI Object 1 RMI registry n RMI Object n Associazione 1:n tra nome N-JIS indirizzi di oggetti RMI N-JIS: quanto è stato implementato (1/2) RPC Component Developers Registrator N-JIS Proxy Activator Registration Archive RMI based Application RPC Component Selector Implementato da stagisti di laurea di primo livello: Federico Orfei Samyra Sallam Per download: - Seguire link: Library Tesi 18

19 N-JIS: quanto è stato implementato (2/2) RPC Component Developers Registrator N-JIS (ex-nrcr) Proxy Activator Registration Archive RMI based Application RPC Component Selector M. Bianchi, C.Gaibisso, M.Vitale A Java meta-registry for remote service objects IASTED Conference, Virgin Island nov Per download: Possibili sviluppi futuri di N-JIS Integrazione in N-JIS delle funzionalità offerte da NRCR Ripetere l esperienza della generazione automatica di proxy con: Enterprise Java Beans JINI 19

20 euddir Enhanced UDDI Registry M. Bianchi, C.Gaibisso, G.Gambosi, F. Lombardi A Framework for the Smart Dynamic Selection of Web Access Points Submitted to International Conference on Web s 2004 (ICWS04) Obiettivo: Migliorare i registri UDDI al fine di fornire ai Requestor informazioni dinamiche riguardanti lo stato dei Web s registrati (es. availability, response time, throughtput) discovery continuum High function UDDI (private or operator) WSDL-repository DISCO/ADS Simple , FTP, HTTP Static find Dynamic find Fonte: Web s Conceptual Architecture (WSCA 1.0) IBM

21 Livelli di descrizione in WSDL Descrizione astratta: Definizione dell interfaccia Descrizione concreta: Definizione dell endpoint Fonte: Livelli di descrizione UDDI Descrizioni astratte: Definizione delle interfacce Descrizioni concrete: Definizioni degli endpoint Fonte: 21

22 Mapping tra WSDL e UDDI Fonte: euddi s reference model UDDI Client 2 1 UDDI Registry Web Instance 1 Web Instance n Web Server 1 Web Server n 22

23 euddi s reference model UDDI Client 1 2 Enhanced UDDI Registry Web Instance 1 Web Instance n Enhanced UDDI Monitor Agent 1 Web Server 1 Enhanced UDDI Monitor Agent n Web Server n Enhanced UDDI Monitor Agent Web Server Monitoring Component Web Server Ingoing Outgoing Traffic Enhanced UDDI Registry Stats Logs Generator Statistics Generator Statistics Provider Logs Logs Stats Stats Logs Archive Statistics Archive Enhanced UDDI Monitor Agent 23

24 Enhanced UDDI Registry UDDI Registry Points of Access Evaluator UDDI Client Request Catcher UDDI Extension Manager Statistics Archive Enhanced UDDI Registry Agent Manager Enhanced UDDI Monitor Agent 1 Enhanced UDDI Monitor Agent n Possibili sviluppi futuri di euddir Individuazione dei parametri significativi da far misurare agli agenti di monitoraggio Individuazione di funzioni per il calcolo del grado di convenienza di una Web Instance Politiche di polling verso gli agenti di monitoraggio Modalità di un partizionamento dell insieme dei Web su diversi euddir 24

25 Web s e Grid Grid Insieme delle tecnologie software che consentono la condivisione di risorse e la risoluzione coordinata di problemi nell'ambito di organizzazioni virtuali multiistituzionali e dinamiche. Web s + Grid = WS-Resource Framework (evoluzione di OGSA) Altre linee di ricerca sui Web s Web s e Grid: Ing. Edgardo Ambrosi (Università di Firenze) Ing. Roberto Puccinelli (CED-CNR) Ing. Francesco Ruffino Metriche per la misurazione di Web s Dott. Luigi Buglione (Università del Quebéc a Montréal) Idea: Individuare criteri e metriche per la valutazione di Web s Registri UDDI semantici Centro ricerca e sviluppo di Reply (Torino) 25

26 Conclusioni I Web s sono interessanti perché: Favoriscono l interoperabilità tra sistemi in contesti EAI, B2B e B2C Tutti i maggiori produttori software (IBM, Microsoft, SUN, ecc.) contribuiscono attivamente al loro sviluppo C è spazio per la ricerca e la sperimentazione Rappresentano un possibile punto di contatto tra il mondo della ricerca e quello industriale Per scaricare le slide: "Things should be made as simple as possible, but no simpler." -- Albert Einstein 26

Web Services Introduzione, esempio di utilizzo

Web Services Introduzione, esempio di utilizzo Web s Introduzione, esempio di utilizzo e stato dell arte Dott. Marco Bianchi Agenda Web s: Introduzione Cosa sono A cosa servono Perché sono importanti Tecnologie fondamentali Esempio pratico Stato dell

Dettagli

1 Vincenzo de Stefano SAP e Servizi Web http://desvino.altervista.org

1 Vincenzo de Stefano SAP e Servizi Web http://desvino.altervista.org 1 Vincenzo de Stefano SAP e Servizi Web http://desvino.altervista.org Prefazione. Da Hello World a Hello World Wide Web. Hello World è la prima frase stampata a video dal primo programma di esempio scritto

Dettagli

Web Service Architecture

Web Service Architecture Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila dellapenna@di.univaq.it http://dellapenna.univaq.it Engineering IgTechnology Info92 Maggioli Informatica Micron Technology Neta Nous Informatica

Dettagli

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti PROGRAMMAZIONE di RETE A.A. 2003-2004 Corso di laurea in INFORMATICA Introduzione ai Web Services alberto.polzonetti@unicam.it Introduzione al problema della comunicazione fra applicazioni 2 1 Il Problema

Dettagli

SOA e Web Service SISTEMI INFORMATIVI MODULO II. Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014

SOA e Web Service SISTEMI INFORMATIVI MODULO II. Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014 SISTEMI INFORMATIVI MODULO II SOA e Web Service Figure tratte dal testo di riferimento, Copyright

Dettagli

(Service o Oriented Architecture)

(Service o Oriented Architecture) L Parliamo di SOA (Service o Oriented Architecture) Antonio Pintus, Marco Marongiu 1 Chi siamo Antonio Pintus è laureato in Informatica e studente di Dottorato di Ricerca in Informatica con argomenti relativi

Dettagli

Introduzione a Service Oriented Architecture e Web Service

Introduzione a Service Oriented Architecture e Web Service Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica Introduzione a Service Oriented Architecture e Web Service Corso di Sistemi Distribuiti e Cloud Computing

Dettagli

Web Services Security

Web Services Security Web Services Security Introduzione ai Web Services Davide Marrone Sommario Cosa sono i web services Architettura dei web services XML-RPC SOAP (Simple Object Access Protocol) WSDL (Web Services Description

Dettagli

Un introduzione ai Web service

Un introduzione ai Web service Un introduzione ai Web service Valeria Cardellini Università di Roma Tor Vergata Definizione di Web service Definizione fornita del W3C http://www.w3.org/tr/ws-arch/ A Web service is a software system

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

Composizione e Coreografia di Web Services

Composizione e Coreografia di Web Services Composizione e Coreografia di Web Services Giusy Di Lorenzo Composizione Lo scopo della composizione è quello di comporre servizi esistenti al fine di definire un nuovo servizio a valore aggiunto Richiesta

Dettagli

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF. Sommario. Page 1

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF. Sommario. Page 1 Sommario Web Services e Grid Services OGSA e WSRF SOA Grid: Evoluzione OGSA - Open Grid Services Architecture WSRF Web Services Resource Framework Web services Servizi stateless Gestione dello stato Grid

Dettagli

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF Web Services e Grid Services OGSA e WSRF Sommario SOA Grid: Evoluzione OGSA - Open Grid Services Architecture WSRF Web Services Resource Framework Web services Servizi stateless Gestione dello stato Grid

Dettagli

Definizione di Web service (2) Un introduzione ai Web service. Caratteristiche dei Web service. Valeria Cardellini Università di Roma Tor Vergata

Definizione di Web service (2) Un introduzione ai Web service. Caratteristiche dei Web service. Valeria Cardellini Università di Roma Tor Vergata Definizione di Web service Definizione fornita del W3C http://www.w3.org/tr/ws-arch/ Un introduzione ai Web service Valeria Cardellini Università di Roma Tor Vergata A Web service is a software system

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA IBM System i5 La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA Massimo Marasco System i Technical Sales Support massimo_marasco@it.ibm.com Oriented Architecture (SOA) Servizio

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Service Oriented Architectures e Web Services Corso di Applicazioni Telematiche A.A. 20010-11 Prof. Simon Pietro Romano Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Cos è un Web Service?

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Appendice D. D. Web Services

Appendice D. D. Web Services D. D.1 : cosa sono I cosiddetti sono diventati uno degli argomenti più attuali nel panorama dello sviluppo in ambiente Internet. Posti al centro delle più recenti strategie di aziende del calibro di IBM,

Dettagli

VISITA TECNICA. Ing. Luigi Sassoli. Responsabile R&D AEP Ticketing Solutions

VISITA TECNICA. Ing. Luigi Sassoli. Responsabile R&D AEP Ticketing Solutions VISITA TECNICA Ing. Luigi Sassoli Responsabile R&D AEP Ticketing Solutions Perugia 4 Maggio 2012 Outline La presentazione è articolata in due parti L integrazione dei sistemi è possibile in tempi rapidi

Dettagli

Organizzazioni nel Grid Computing

Organizzazioni nel Grid Computing Il ruolo delle Organizzazioni nel Grid Computing Un primo sguardo a Globus - Parte 5 Organizzazioni di Grid Computing Panoramica sui prodotti software Primo sguardo a Globus Dott. Marcello CASTELLANO La

Dettagli

Service Oriented Architectures (SOA)

Service Oriented Architectures (SOA) Facoltà di Ingegneria dell Informazione Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria dei Sistemi Laurea Magistrale in Ingegneria Biomedica Dipartimento di Elettronica e Informazione

Dettagli

fornitore di servizi utente all interazione tra utenti e sistemi

fornitore di servizi utente all interazione tra utenti e sistemi WEB SERVICES Successo del Web Negli anni passati il Web ha avuto un enorme successo principalmente per due motivi: Semplicità: Ubiquità Per un fornitore di servizi è semplice raggiungere un numero molto

Dettagli

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL)

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Corso di Sistemi Distribuiti Stefano

Dettagli

MAX DOLGICER EAI. Architetture, Tecnologie e Best Practices LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA

MAX DOLGICER EAI. Architetture, Tecnologie e Best Practices LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER EAI Architetture, Tecnologie e Best Practices ROMA 26-28 MARZO 2008 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it

Dettagli

JOHN KNEILING. Tools, Tecnologie NELL AMBIENTE LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ROMA 19-21 MAGGIO 2008 ROMA 22-23 MAGGIO 2008

JOHN KNEILING. Tools, Tecnologie NELL AMBIENTE LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ROMA 19-21 MAGGIO 2008 ROMA 22-23 MAGGIO 2008 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JOHN KNEILING WEB SERVICES E Tools, Tecnologie e Architetture SICUREZZA NELL AMBIENTE ROMA 19-21 MAGGIO 2008 ROMA 22-23 MAGGIO 2008 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO

Dettagli

automation using workflow technology and web services Vassilacopoulos Med. Inform. (September 2003) vol. 28, no. 3,

automation using workflow technology and web services Vassilacopoulos Med. Inform. (September 2003) vol. 28, no. 3, Emergency healthcare process automation using workflow technology and web services M. Poulymenopoulou, F. Malamateniou, G. Vassilacopoulos Med. Inform. (September 2003) vol. 28, no. 3, 195 207 Processo

Dettagli

I FORMATI DI SALVATAGGIO

I FORMATI DI SALVATAGGIO GLI ARCHIVI INFORMATICI: PROBLEMATICHE DI INTEGRITA' NEL TEMPO Fondazione dell'ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano Commissione per l'ingegneria dell'informazione Ing. Gianluca Sironi I FORMATI

Dettagli

ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0

ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0 ACG Offering Team 16 settembre 2010 ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0 ACGV4SVB 06 L evoluzione ACG: linee guida Punti fondamentali Strategia di evoluzione del prodotto ACG con particolare attenzione alla

Dettagli

Framework. Impianti Informatici. Web application - tecnologie

Framework. Impianti Informatici. Web application - tecnologie Framework Web application - tecnologie Web Application: tecnologie 2 Java-based (J2EE) Sviluppata inizialmente da Sun Cross-platform e open source Gestire direttamente le funzionalità dell applicazione

Dettagli

Introduzione ad Architetture Orientate ai Servizi e Web Service

Introduzione ad Architetture Orientate ai Servizi e Web Service Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Introduzione ad Architetture Orientate ai Servizi e Web Service Corso di Sistemi Distribuiti Stefano Iannucci iannucci@ing.uniroma2.it Anno

Dettagli

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l.

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. SAP rel.1.0 : SAP State: Final Date: 03-27-200 Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. Sede legale: Via Cola di Rienzo 212-00192 Rome - Italy Tel. +39.06.6864226 Sede operativa: viale Regina

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Survey sui Framework per Testing di Sistemi Basati su Web Services

Survey sui Framework per Testing di Sistemi Basati su Web Services Survey sui Framework per Testing di Sistemi Basati su Web Services Severoni Francesco Facoltà di Scienze Dipartimento di Informatica Università degli Studi - L Aquila 67100 L Aquila, Italia Argomenti Trattati

Dettagli

Perché OPC? Display Application. Trend Application. Report Application. Software Driver. Software Driver. Software Driver.

Perché OPC? Display Application. Trend Application. Report Application. Software Driver. Software Driver. Software Driver. Lo Standard OPC Dove si usa OPC? Perché OPC? Display Application Trend Application Report Application Software Driver Software Driver Software Driver Software Driver Perché OPC? Indipendenza dei programmi

Dettagli

Distributed Object Computing

Distributed Object Computing Evoluzione Architetturale Distributed omputing entralizzata Monolitica anni 60-70 Reti locali di P anni 80 Reti lient Server anni 80-90 Internet The network is the computer Paolo Falcarin Sistemi Informativi

Dettagli

Web service. A cura di Azzurra Ragone

Web service. A cura di Azzurra Ragone Web service A cura di Azzurra Ragone RPC (Remote Procedure Call) A type of protocol that allows a program on one computer to execute a program on a server computer. Using RPC, a system developer need not

Dettagli

Griglie computazionali LEZIONE N. 14. Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno

Griglie computazionali LEZIONE N. 14. Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno Griglie computazionali Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno LEZIONE N. 14 Web Services SOAP WSDL UDDI CE-CREAM SRM Griglie computazionali - a.a.

Dettagli

Analisi e sperimentazione della piattaforma Web Service Notification nell ambito del controllo del traffico aereo

Analisi e sperimentazione della piattaforma Web Service Notification nell ambito del controllo del traffico aereo tesi di laurea Analisi e sperimentazione della piattaforma Web Service Notification Anno Accademico 2006/2007 relatore Ch.mo prof. Domenico Cotroneo Correlatore Ing. Christiancarmine Esposito candidato

Dettagli

8. Sistemi Distribuiti e Middleware

8. Sistemi Distribuiti e Middleware 8. Sistemi Distribuiti e Middleware Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 8. Sistemi distribuiti e Middleware 1 / 32 Sommario 1 Sistemi distribuiti

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

Le tecnologie software Internet

Le tecnologie software Internet Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B2_2 V1.5 Le tecnologie software Internet Microsoft/Web services Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile

Dettagli

Web services. 25/01/10 Web services

Web services. 25/01/10 Web services Web services Tecnologia per il computing distribuito standard W3C non dissimile da RMI, CORBA, EJB... Relazione con il Web Websites for humans, Web Services for software :-) un Web service ha un indirizzo

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Corso di Applicazioni Telematiche Lezione n.1 Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Obiettivi del corso Supporti didattici Modalità d esame Panoramica

Dettagli

Modelli per la descrizione di protocolli

Modelli per la descrizione di protocolli POLITECNICO DI MILANO Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Modelli per la descrizione di protocolli asincroni basati sull usouso di servizi Web Relatore: Prof. Stefano Ceri Correlatori: Ing. Marco

Dettagli

Enterprise Application Servers

Enterprise Application Servers Enterprise Application Servers Fulvio Corno Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino Enterprise Application Servers 1 Application server Application server = software che permette

Dettagli

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Contenimento dei costi di gestione Acquisizioni/ merge Rafforzare la relazione con

Dettagli

Course Objectives (I)

Course Objectives (I) Objectives After completing this lesson, you should be able to: Identify the course objectives Discuss the course agenda and topics Grasp the concept of service contract Course Objectives (I) After completing

Dettagli

Presentazione di Cedac Software

Presentazione di Cedac Software Agenda Presentazione di Cedac Software SOA ed ESB Analisi di un caso studio Esempi Q&A Presentazione di Cedac Software 1 2 Presentazione di Cedac Software S.r.l. Divisione Software Azienda nata nel 1994

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo on-line Standard tecnici del sistema informativo per l invio telematico del Prospetto Informativo Documento: UNIPI.StandardTecnici Revisione

Dettagli

Sistemi Distribuiti. Libri di Testo

Sistemi Distribuiti. Libri di Testo Sistemi Distribuiti Rocco Aversa Tel. 0815010268 rocco.aversa@unina2.it it Ricevimento: Martedì 14:16 Giovedì 14:16 1 Libri di Testo Testo Principale A.S. Tanenbaum, M. van Steen, Distributed Systems (2

Dettagli

simplesoad SOA/BPO ARCHITECT

simplesoad SOA/BPO ARCHITECT SIMPLE ENGINEERING simplesoad SOA/BPO ARCHITECT TRAINING CYCLE SHEET SIMPLESOAD_SA_COURSE_SHEET_IT_2007032701 SIMPLE ENGINEERING 2007 - ALL RIGHTS RESERVED. SIMPLE ENGINEERING IS AN INDEPENDENT EUROPEAN

Dettagli

Le piattaforme tecnologiche per l erogazione di servizi on line. "integrare" accesso applicazioni processi per erogare "servizi"

Le piattaforme tecnologiche per l erogazione di servizi on line. integrare accesso applicazioni processi per erogare servizi Le piattaforme tecnologiche per l erogazione di servizi on line IBM Software Group "integrare" accesso per erogare "servizi" "beppe" g. dovera IBM - Senior Consulting IT Specialist Software Group - EMEA

Dettagli

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Anno Accademico: 2008/2009 DOCENTI: Prof.ssa Cecilia Rossignoli Dott. Gianluca Geremia Università degli Studi di Verona Dipartimento di Economia Aziendale

Dettagli

Approfondimento. Web Services

Approfondimento. Web Services Approfondimento Web Services Esame di Programmazione per il Web Fedele Ladisa INDICE Capitolo 1. Introduzione 1.1 Introduzione ai Web Services 1.2 Architettura dei Web Services 1.3 Stack protocollare di

Dettagli

Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria

Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria Prof. Paolo Nesi Parte: 1 -- Introduzione Department of Systems and Informatics University of Florence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Italy tel: +39-055-4796523,

Dettagli

Java Enterprise Edi.on. Gabriele Tolomei DAIS Università Ca Foscari Venezia

Java Enterprise Edi.on. Gabriele Tolomei DAIS Università Ca Foscari Venezia Java Enterprise Edi.on Gabriele Tolomei DAIS Università Ca Foscari Venezia Java Web Services Web Services: SOAP vs. RESTful 2 diversi.pi di Web Services I Web Services SOAP sono quelli classici Si basano

Dettagli

MAX DOLGICER SOI. (Service Oriented Integration) CONCETTI, TECNOLOGIE E BEST PRACTICES

MAX DOLGICER SOI. (Service Oriented Integration) CONCETTI, TECNOLOGIE E BEST PRACTICES LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER SOI (Service Oriented Integration) CONCETTI, TECNOLOGIE E BEST PRACTICES ROMA 27-29 MAGGIO 2009 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

Architettura Open Data

Architettura Open Data Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012 Open City Platform Architettura Open Data OCP e Open Data architecture OCP e Open Service OCP intende favorire

Dettagli

Universal Description, Discovery and Integration (UDDI) 1

Universal Description, Discovery and Integration (UDDI) 1 Universal Description, Discovery and Integration (UDDI) 1 Il progetto UDDI è un ambiziosa proposta finalizzata all integrazione businessto-business, che ha in Microsoft Corp, IBM e Ariba Inc, i suoi principali

Dettagli

Web Services. Scoperta del servizio UDDI. Descrizione del servizio WSDL. Accesso al servizio SOAP XML. Starto di comunicazione HTTP

Web Services. Scoperta del servizio UDDI. Descrizione del servizio WSDL. Accesso al servizio SOAP XML. Starto di comunicazione HTTP Web Services I web services servono a rendere interoperabili le applicazioni e favoriscono la loro integrazione. I servizi web sono applicazioni software che possono essere scoperte, descritte e usate

Dettagli

Servizi Web in Registri Distribuiti Luciano Baresi 1, Debora Desideri 2, Matteo Melideo 2, Alberto Sillitti 3, Giancarlo Succi 3

Servizi Web in Registri Distribuiti Luciano Baresi 1, Debora Desideri 2, Matteo Melideo 2, Alberto Sillitti 3, Giancarlo Succi 3 Servizi Web in Registri Distribuiti Luciano Baresi 1, Debora Desideri 2, Matteo Melideo 2, Alberto Sillitti 3, Giancarlo Succi 3 1 Politecnico di Milano 2 Engineering Ingegneria Informatica 3 Libera Università

Dettagli

Servizi Avanzati in Ambiente Distribuito NESSI - Grid

Servizi Avanzati in Ambiente Distribuito NESSI - Grid Università degli Studi di Messina Facoltà di Ingegneria Servizi Avanzati in Ambiente Distribuito NESSI - Grid Autore: ing. Giulio De Meo Indice degli argomenti Piattaforme Tecnologiche Europee NESSI Grid

Dettagli

PARTE 11. Web Services

PARTE 11. Web Services PARTE 11 Web Services Parte 11 Modulo 1: Motivazioni Il miraggio dell informatica moderna Integrazione delle applicazioni Interoperabilità In pratica, ogni meccanismo che consenta a diversi sistemi software

Dettagli

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE Flavia Marzano marzano@cibernet.it 10/05/2004 ARPA Club Forum PA 2004 Contenuti Cenni normativi Sistema di gestione documentale:

Dettagli

CORBA ( Common Object Request Broker Architecture ) Le specifiche più conosciute sono UML e CORBA

CORBA ( Common Object Request Broker Architecture ) Le specifiche più conosciute sono UML e CORBA CORBA ( Common Object Request Broker Architecture ) consiste in un insieme di specifiche promosse e curate da OMG (Object Management Group). L OMG è un consorzio internazionale no-profit di industrie nel

Dettagli

Candidato: Luca Russo Docente: Prof. Raffaele Montella. 27 Marzo 2013

Candidato: Luca Russo Docente: Prof. Raffaele Montella. 27 Marzo 2013 e di e di Candidato: Luca Russo Docente: Corso di laurea in Informatica Applicata Facoltá di Scienze e Tecnologie Programmazione su Reti 27 Marzo 2013 Traccia d esame Sviluppare multitier con disaccoppiamento

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

Java Remote Method Invocation

Java Remote Method Invocation Java Remote Method Invocation Programmazione in Rete e Laboratorio Comunicazione distribuita Port1 Java VM1 Java VM2 Port 2 Matteo Baldoni Dipartimento di Informatica Universita` degli Studi di Torino

Dettagli

FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE

FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2014/15 - II Semestre FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE Lucidi delle Lezioni - Capitolo IX Struttura

Dettagli

Architettura e componenti per la cooperazione applicativa nella Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Novembre 2002

Architettura e componenti per la cooperazione applicativa nella Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Novembre 2002 Architettura e componenti per la cooperazione applicativa nella Pubblica Amministrazione White Paper Oracle Novembre 2002 Architettura e componenti Oracle per la cooperazione applicativa nella Pubblica

Dettagli

Università della Calabria

Università della Calabria Università della Calabria Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Dipartimento DEIS TESI DI LAUREA Sviluppo di un sistema per la configurazione della rete UTRAN tramite un Enterprise

Dettagli

Tesi di Laurea. Modelli per la descrizione di protocolli asincroni basati sull uso di servizi Web

Tesi di Laurea. Modelli per la descrizione di protocolli asincroni basati sull uso di servizi Web POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Dipartimento di Elettronica e Informazione Tesi di Laurea Modelli per la descrizione di protocolli asincroni basati

Dettagli

Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security con token SAML

Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security con token SAML Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security

Dettagli

Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete

Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Padova Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete Massimo Maresca (CIPI) Dip. Ing. Informazione - Università di Padova Convegno

Dettagli

Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP

Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP Corso di Sistemi Distribuiti Prof. S. Balsamo Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP [ 777775] 1 INTRODUZIONE 3 2 RPC 3 3 SOAP (SIMPLE OBJECT ACCESS PROTOCOL) 3 4 UTILIZZO DI SOAP COME PROTOCOLLO

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

Sistema Informativo. Funzione ICT in Azienda

Sistema Informativo. Funzione ICT in Azienda Definizione: Sistema Informativo Insieme di persone, macchine, applicazioni software e procedure (anche cartacee) che permettono ad un impresa di disporre delle informazioni necessarie alla realizzazione

Dettagli

Un approccio innovativo per il delivery di servizi in infrastrutture di nomadic computing

Un approccio innovativo per il delivery di servizi in infrastrutture di nomadic computing Un approccio innovativo per il delivery di servizi in infrastrutture di nomadic computing Relatore Prof. Ing. Stefano Russo Correlatore Ing. Domenico Cotroneo Candidato Armando Migliaccio matr. 41/2784

Dettagli

E O System Italia THE INTEGRATION EXPERTS. Un Team di esperti in integrazione aziendale al servizio dell impresa. www.e-integra.it

E O System Italia THE INTEGRATION EXPERTS. Un Team di esperti in integrazione aziendale al servizio dell impresa. www.e-integra.it THE INTEGRATION EXPERTS X E O System Italia Un Team di esperti in integrazione aziendale al servizio dell impresa Ing. Marco Orlandi senior consultant marco.orlandi@exosystem.it EXO O system Italia Background

Dettagli

Single Sign On sul web

Single Sign On sul web Single Sign On sul web Abstract Un Sigle Sign On (SSO) è un sistema di autenticazione centralizzata che consente a un utente di fornire le proprie credenziali una sola volta e di accedere a molteplici

Dettagli

Atti della Accademia Peloritana dei Pericolanti Classe II di Scienze Medico-Biologiche Vol. XCIV, Anno Accademico CCLXXIX (2006) (DOI: 10.

Atti della Accademia Peloritana dei Pericolanti Classe II di Scienze Medico-Biologiche Vol. XCIV, Anno Accademico CCLXXIX (2006) (DOI: 10. Atti della Accademia Peloritana dei Pericolanti Classe II di Scienze Medico-Biologiche Vol. XCIV, Anno Accademico CCLXXIX (2006) (DOI: 10.3245/57386) Web Services: un nuovo modello per lo sviluppo di applicazioni

Dettagli

L02 - Web Service Definizione e Architettura. Ing. Federica Paganelli Gestione dei Servizi Telematici 1

L02 - Web Service Definizione e Architettura. Ing. Federica Paganelli Gestione dei Servizi Telematici 1 L02 - Web Service Definizione e Architettura Ing. Federica Paganelli Gestione dei Servizi Telematici 1 Servizio Servizio software Un processo che accetta richieste e restituisce risposte Esempi Funzione

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

MES E SOA UN WHITE-PAPER DI SANTIN E ASSOCIATI MASSIMO SANTIN GENNAIO 2007

MES E SOA UN WHITE-PAPER DI SANTIN E ASSOCIATI MASSIMO SANTIN GENNAIO 2007 MES E SOA UN WHITE-PAPER DI SANTIN E ASSOCIATI MASSIMO SANTIN GENNAIO 2007 SOA e MES Un white paper - 2006-2007 Santin e Associati http://www.santineassociati.com 2 MES E SOA SOA (Services Oriented Architecture)

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13 Architectural & Engineering Software L INGEGNERE NELLE NUVOLE App, WEB App e Cloud ing. Sauro Agostini Mitterand 1981 Reagan Battaglin Alice IBM PC 5150 Alonso C ERA UNA VOLTA IL DOS Non è una rivoluzione,

Dettagli

MAX DOLGICER ROMA 17-19 NOVEMBRE 2008 ROMA 20-21 NOVEMBRE 2008 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37

MAX DOLGICER ROMA 17-19 NOVEMBRE 2008 ROMA 20-21 NOVEMBRE 2008 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER Architettura, Governance, Standards e Tecnologie Modellare, progettare e implementare applicazioni ROMA 17-19 NOVEMBRE 2008 ROMA 20-21 NOVEMBRE 2008 VISCONTI

Dettagli

Tipologie di sensori e di estrazione automatica di dati

Tipologie di sensori e di estrazione automatica di dati Tipologie di sensori e di estrazione automatica di dati Prof. Gianluigi Ferrari Wireless Ad-hoc and Sensor Networks Laboratory http://wasnlab.tlc.unipr.it gianluigi.ferrari@unipr.it Dig.it 2014 - Giornalismo

Dettagli

Laboratorio di RETI DI CALCOLATORI

Laboratorio di RETI DI CALCOLATORI Laboratorio di RETI DI CALCOLATORI A.A. 2009-2010 I WEB SERVICES Carlo Mastroianni Laboratorio di Reti di Calcolatori - Orario lunedì, 11:30-13:30, aula 40B mercoledì, 10:00-11:30, laboratorio settimo

Dettagli

Fondazione per la Ricerca sulla Migrazione e sulla Integrazione delle Tecnologie Ente Morale riconosciuto con Status Consultivo dell ECOSOC delle Nazioni Unite AREA STRATEGIA E TECNOLOGIE IL CLOUD COMPUTING

Dettagli

Marco Bianchi. Laureato con lode in Scienze dell Informazione, ha un dottorato di ricerca in Informatica ed applicazioni. In breve

Marco Bianchi. Laureato con lode in Scienze dell Informazione, ha un dottorato di ricerca in Informatica ed applicazioni. In breve Marco Bianchi In breve Laureato con lode in Scienze dell Informazione, ha un dottorato di ricerca in Informatica ed applicazioni. Attualmente lavora presso il Laboratorio di sperimentazione di tecnologie

Dettagli

Gestione Remota Dispositivi di Stampa. Presentazione ai Partner

Gestione Remota Dispositivi di Stampa. Presentazione ai Partner Gestione Remota Dispositivi di Stampa Presentazione ai Partner AB Asset Management srl Aprile 2012 Unica società in Italia dedicata alla fornitura di software per i Managed Print Services e per la gestione

Dettagli

Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività

Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività Forum P.A. Roma, 9 Maggio 2005 Antonello Maraglino Business Development Manager Public Sector Microsoft

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE Corso di Laurea In Informatica

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE Corso di Laurea In Informatica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE Corso di Laurea In Informatica Sviluppo di un'applicazione Android per i servizi studenti Relatore Chiar.mo Prof. Raffaele MONTELLA

Dettagli

Digitalizzazione e interoperabilità

Digitalizzazione e interoperabilità Digitalizzazione e interoperabilità Ing. Gianfranco Pontevolpe Politecnico di Torino, 26 novembre 2010 European Interoperability Framework The European Interoperability Framework EIF v. 2 the interoperability

Dettagli

Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java

Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facoltà di Ingegneria - Sede di Modena Corso di Laurea in Ingegneria Infomatica Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java realizzata

Dettagli

Esperto informatico e Tutor E.C.D.L. e M.O.S. D.C.S. Diffusione Corsi Specializzati Corso Secondigliano, 166, 80100 Napoli

Esperto informatico e Tutor E.C.D.L. e M.O.S. D.C.S. Diffusione Corsi Specializzati Corso Secondigliano, 166, 80100 Napoli CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Web Angelo Bencivenga http://anjeloinformatic.altervista.org/ http://anjelopotenza.spaces.live.com/ e Mail anjeloinformatica@gmail.com Nazionalità

Dettagli