POR FESR PACCHETTO COMPETITIVITÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POR FESR 2007 2013 PACCHETTO COMPETITIVITÀ"

Transcript

1 POR FESR PACCHETTO COMPETITIVITÀ 2007 Presentazione a cura di: Rossetti, Paolini, Toccacelo, Fabiani 16 Luglio 2007 Brufa di Torgiano (PG) 1 PACCHETTO COMPETITIVITÀ: Parole chiave 2 Innovazione Integrazione Ricerca 1

2 PACCHETTO COMPETITIVITÀ: Obiettivi di politica industriale 3 Innalzare produttività e competitività del sistema delle imprese attraverso: Supporto alla crescita dimensionale mediante introduzione di innovazione di prodotto, di processo e nell organizzazione dei fattori dei fattori della produzione ; Rafforzamento delle relazioni tra imprese e tra imprese e centri di ricerca; Sostegno a programmi di Ricerca e Sviluppo; PACCHETTO COMPETITIVITÀ: Strumenti 4 Bando PIA Pacchetto Integrato di agevolazioni Bando Ricerca e Sviluppo (legge 598/94) Bando Reti Stabili d Impresa (Re.Sta) 2

3 PACCHETTO COMPETITIVITÀ: Copertura territoriale 5 Intero territorio regionale Maggiorazioni di contributo previste per le aree di cui all art c del Trattato (ancora in corso di definizione) PACCHETTO COMPETITIVITÀ: Risorse 6 Risorse 6 mln 4 mln 10 mln Strumenti di intervento PIA RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO RETI STABILI D IMPRESA 3

4 Bando PIA Caratteristiche e Componenti progettuali 7 Bando PIA: Pacchetto Integrato di Agevolazioni 8 Finanzia un progetto proposto da una singola impresa e relativo a più componenti progettuali POR FESR

5 Bando PIA: Finalità 9 Sostenere in modo integrato: Programmi di innovazione e ricerca Crescita dimensionale delle PMI Bando PIA 10 COMPONENTI PROGETTUALI: INVESTIMENTI INNOVATIVI: A.I - Investimenti per innovazione di prodotto e processo A.II - Laboratori ricerca e sviluppo A.III - Investimenti TIC SERVIZI B.I - Consulenze specialistiche B.II - Consulenze TIC B.III - Certificazioni RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 5

6 Bando PIA 11 BENEFICIARI Piccole e Medie Imprese (PMI) dei seguenti settori: Artigianato Industria (compresa agro-industria) Servizi alla produzione SCADENZA 15 Ottobre 2007 Bando PIA 12 SPESE AMMISSIBILI: Sostenute dopo la data della presentazione della domanda LIMITI DI SPESA: Componente A INVESTIMENTI INNOVATIVI B C SERVIZI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO min max

7 Bando PIA Componente INVESTIMENTI INNOVATIVI: A.I - Investimenti produttivi A.II - Laboratori ricerca e sviluppo A.III - Investimenti TIC 13 Bando PIA: INVESTIMENTI INNOVATIVI 14 Agevolazioni: contributi in conto impianti REGIME ORDINARIO REGIME ORDINARIO 87.3c REGIME DE MINIMIS A.I Investimenti produttivi 7,5% Media 15% Piccola 10% Media 20% Piccola 30% PMI A.II Laboratori ricerca e sviluppo 7,5% Media 15% Piccola 10% Media 20% Piccola 40% PMI A.III Investimenti TIC 7,5% Media 15% Piccola 10% Media 20% Piccola 40% PMI 7

8 Bando PIA Componente INVESTIMENTI INNOVATIVI: A.I - Investimenti produttivi A.II - Laboratori ricerca e sviluppo A.III - Investimenti TIC 15 Bando PIA: INVESTIMENTI PRODUTTIVI 16 Sono esclusivamente finalizzati all introduzione in azienda di innovazioni di prodotto e di processo 8

9 Bando PIA: INVESTIMENTI PRODUTTIVI 17 Spese AMMISSIBILI: Impianti produttivi Macchinari ed attrezzature Brevetti e programmi informatici Opere murarie e impianti tecnologici (max 10% solo se necessari all installazione dei macchinari) Solo per imprese start up max 35% del costo del progetto per costruzione o acquisizione immobili Bando PIA Componente INVESTIMENTI INNOVATIVI: A.I - Investimenti produttivi A.II - Laboratori ricerca e sviluppo A.III - Investimenti TIC 18 9

10 19 Bando PIA: LABORATORI RICERCA E SVILUPPO Spese AMMISSIBILI: Costruzione o ampliamento di immobili Terreno (max 10%) Strumentazione tecnico scientifica Nel caso di realizzazione/ampliamento di immobili max 25mq per addetto all attività di ricerca 20 Bando PIA: LABORATORI RICERCA E SVILUPPO Devono essere documentate Le professionalità utilizzate La coerenza con il piano di sviluppo La tempistica per l avvio delle attività La conformità con le norme vigenti Collaborazioni con Università, Centri di ricerca e laboratori accreditati SINAL 10

11 Bando PIA Componente INVESTIMENTI INNOVATIVI: A.I - Investimenti produttivi A.II - Laboratori ricerca e sviluppo A.III - Investimenti TIC 21 Bando PIA: INVESTIMENTI TIC 22 Spese AMMISSIBILI: acquisto hardware specifico acquisto software specifico acquisto di altri beni di investimento strettamente attinenti alle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) 11

12 Bando PIA: INVESTIMENTI INNOVATIVI (1) 23 VALUTAZIONE: Incremento occupazionale (max 10 pti) Rilevanza patrimoniale dell investimento (max 10 pti) Innovatività e integrazione investimento (max 45 pti) Bando PIA: INVESTIMENTI INNOVATIVI (2) 24 VALUTAZIONE: Incremento occupazionale (max 10 pti) solo dipendenti assunti a tempo indeterminato (no apprendisti) 0,5 pti per ogni nuovo occupato 1 punto per ogni nuovo occupato con laurea tecnicoscientifica maggiorazione 50% qualora le assunzioni riguardino donne 12

13 Bando PIA: INVESTIMENTI INNOVATIVI (3) 25 VALUTAZIONE: Rilevanza patrimoniale dell investimento (max 10 pti) Investimenti Nuovi 10* Investimenti Preesistenti + Investimenti Nuovi Bando PIA: INVESTIMENTI INNOVATIVI (4) 26 VALUTAZIONE: Innovatività integrazione dell investimento (max 45) Per ciascuna componente si determina: Indice di composizione dell investimento: misura il peso economico della componente nel totale dell investimento Indice di integrazione: misura il livello d integrazione e coerenza con il progetto Indice di innovatività: misura il contenuto innovativo tenendo anche in considerazione il livello di complessità 13

14 Bando PIA: INVESTIMENTI INNOVATIVI (5) 27 VALUTAZIONE: Innovatività e integrazione dell investimento(max 45) Si sommano i prodotti dei 3 indici per ciascuna componente e si moltiplica per il coefficiente X in funzione del valore economico dell investimento innovativo: Totale Investimento innovativo X=35 X=38 X=43 da , , ,00 a , , ,00 Bando PIA Componente SERVIZI: B.I Consulenze specialistiche B.II Consulenze TIC B.III Certificazioni 28 14

15 Bando PIA: SERVIZI 29 MISURA DELLE AGEVOLAZIONI: a fondo perduto 50% delle spese previste (al netto IVA) in applicazione del Reg.70/2001 limite spesa: min max VALUTAZIONE: Ogni sotto-componente ha i suoi criteri di valutazione e il suo punteggio Nel caso di attivazione di più sotto-componenti il punteggio della componente Servizi sarà la media fra i singoli punteggi delle sotto-componenti attivate. Bando PIA Componente SERVIZI: B.I Consulenze specialistiche B.II Consulenze TIC B.III Certificazioni 30 15

16 Bando PIA: CONSULENZE SPECIALISTICHE 31 TIPOLOGIE DI INTERVENTO: Acquisizione di Consulenze Specialistiche relative ad: aree funzionali: marketing organizzazione finanza gestione logistica produzione prima partecipazione a fiere ed esposizioni Bando PIA: CONSULENZE SPECIALISTICHE 32 TIPOLOGIE DI INTERVENTO: AREA MARKETING (es: Consulenze finalizzate accesso nuovi mercati) AREA ORGANIZZAZIONE (es: Applicazione metodi organizzativi innovativi) AREA FINANZA (es: Studi relativi miglioramento performances finanziarie) AREA GESTIONE (es: Sistemi di gestione per attività) AREA LOGISTICA (es: ottimizzazione distribuzione e/o rete fornitura) AREA PRODUZIONE (es: progettazione per mettere a punto nuovi prodotti o metodi di produzione) 16

17 Bando PIA: CONSULENZE SPECIALISTICHE 33 VALUTAZIONE: Validità del progetto presentato (max 10 pti): validità degli obiettivi (0-1) validità tecnica (0-4) livello di complessità (0-2,5-5) Bando PIA: CONSULENZE SPECIALISTICHE 34 VALUTAZIONE: Le maggiorazioni: pertinenza e congruità delle spese previste dalla consulenza (10% punteggio validità progetto) carattere integrato dell intervento rispetto al progetto (10% - 20% - 30% punteggio validità + pertinenza) carattere innovativo del progetto presentato (10% - 20% - 30% punteggio validità + pertinenza) 17

18 Bando PIA Componente SERVIZI: B.I Consulenze specialistiche B.II Consulenze TIC B.III Certificazioni 35 Bando PIA: CONSULENZE TIC (1) 36 TIPOLOGIE DI INTERVENTO: Acquisizione di Consulenze tecniche relative alle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione: portali web (e-commerce, Business to Consumer, Business to Business, ecc. ); infrastrutture (cablaggio, server farm, tecnologie wireless, VoIP, ecc ); software gestionali: ERP - Enterprise Relationship Management SCM - Supply Chain Management ERM - Employee Resource Management CRM - Customer Relationship Management SRM Supplier Relationship Management BI - Business Intelligence Sistemi di tesoreria 18

19 Bando PIA: CONSULENZE TIC (2) 37 TIPOLOGIE DI INTERVENTO: Acquisizione di Consulenze tecniche relative alle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione: archiviazione ottica dei documenti; gestione del flusso documentale (WorkFlow Management); sistemi di autenticazione (firma digitale, smart-card, ecc) software di supporto alla progettazione tecnica sistemi informativi globali (GIS - Geographic Information System) sistemi per creare opportunità di lavoro ai disabili Bando PIA: CONSULENZE TIC VALUTAZIONE: Validità del progetto presentato (max. 9 pti): validità degli obiettivi (0-1) validità tecnica (0-4) livello di complessità (0 2,5-5) Maggiorazioni: pertinenza e congruità delle spese previste dalla consulenza carattere integrato dell intervento rispetto al progetto carattere innovativo del progetto presentato pluralismo informatico (open source) (max. 30% rispetto alla validità del progetto e pertinenza delle spese) 38 19

20 Componente SERVIZI: Bando PIA B.I Consulenze specialistiche B.II Consulenze TIC B.III Certificazioni 39 Bando PIA: CERTIFICAZIONI 40 TIPOLOGIE DI INTERVENTO: Acquisizioni di specifiche consulenze per certificazioni di: Sistemi di Gestione Aziendale Prodotto Norme/standard di riferimento: ISO 9001:2000 OHSAS 18001:1999 ISO 14001:1996 e/o Regolamento CE n. 761/2001 (EMAS II) SA 8000 ECOLABEL 20

21 Bando PIA: CERTIFICAZIONI 41 VALUTAZIONE: Validità tecnica del progetto: Coerenza del progetto in termini di organizzazione, processi e attività previsti a regime (max 4pti) Adeguatezza del progetto alla complessità dell organizzazione, alle sue attività ed alla/e normativa/e oggetto della certificazione (max 2pti) Altri aspetti: quanto la norma/e proposta/e ha/hanno effetto sul territorio, sul prodotto/servizio in relazione all attività dell azienda e/o al processo produttivo (max 2pti) implementazione e certificazione del S.G.A. in conformità alla norma UNI EN ISO14001 e certificazione ECOLABEL (max 2pti) implementazione e certificazione del S.G. in conformità alle altre norme (UNI EN ISO 9001:2000 SA8000) (max 2pti) Pertinenza e congruità delle spese (max 4pti) Bando PIA Componente Ricerca e Sviluppo: 42 21

22 Bando PIA: Ricerca e Sviluppo 43 Progetti di sviluppo precompetitivo (sperimentale) comprendenti eventualmente attività di ricerca industriale (max 40% del costo del progetto) Bando PIA: Ricerca e Sviluppo 44 Sviluppo precompetitivo = concretizzazione risultati attività di ricerca in un piano progetto o disegno, compresa la realizzazione di prototipi, relativo a prodotti processi e servizi nuovi Ricerca Industriale = ricerca pianificata per l acquisizione di nuove conoscenze utili per la messa a punto di nuovi prodotti processi o servizi 22

23 Bando PIA: Ricerca e Sviluppo 45 Spese ammissibili: Personale dipendente di ricerca Spese generali (max 15%) costo del personale di ricerca Costo attrezzature e macchinari di novo acquisto utilizzate per il progetto quote ammortamento Spese per servizi di consulenza Materiali direttamente imputabili all attività di R&S Bando PIA: Ricerca e Sviluppo Valutazione tecnica MCC Spa Validità tecnico scientifica Esperto Albo MIUR Capacità finanziaria a realizzare il progetto: 46 Congruenza capitale netto - costo del progetto Costo delprogeto -Intervento Cap.Neto > 2 Onerosità posizione finanziaria Oneri finanziari < 5% del fatturato 23

24 Bando Legge 598/94 art. 11 Ricerca Industriale e Sviluppo Pre Competitivo 47 Bando Legge 598/94 Ricerca e Sviluppo 48 progetti ammissibili Importo minimo euro Importo massimo euro progetti ammissibili Distretto Tecnologico e reti di imprese Importo minimo euro Importo massimo euro

25 Bando Legge 598/94 Ricerca e Sviluppo 49 Valutazione tecnico scientifica attuata secondo le modalità del PIA Graduatoria sulla base dell ordine cronologico Presentazione nei giorni 1, 2 e 3 ottobre 2007 Bando RETI STABILI D IMPRESA (RE.STA) Caratteristiche 50 25

26 Bando RE.STA.: Concetto Finanzia un progetto, condiviso da più imprese, composto da un insieme di azioni reciprocamente coerenti e collegate tra loro, necessarie a costruire e/o rafforzare processi di collaborazione/cooperazione tra imprese appartenenti: a filiere produttive regionali POR FESR a sistemi produttivi localizzati nella regione Bando RE.STA.: Principali innovazioni 52 Sostegno alla progettazione Focus valutativo su consistenza e tipologia delle relazioni Approccio tecnico economico nella fase di valutazione Rapporto interattivo tra P.A. ed imprese Possibilità di sostituzione di imprese Maggiorazioni del contributo in caso di rapporti tra reti di imprese ed enti pubblici di ricerca 26

27 Bando RE.STA.: Destinatari Pool di piccole e medie imprese (almeno 3) sotto forma di: RTI anche finalizzato alla costituzione di nuove società di capitali Consorzio o società consortile ex art 2602 C.C. 53 Possono partecipare al pool: Grandi imprese Centi di ricerca pubblici o privati Bando RE.STA.: Destinatari LINEE DI INTERVENTI ATTIVABILI: Progetti esecutivi progetti già definiti in termini di: imprese partecipanti investimenti Consulenze per lo sviluppo di idee progettuali idee progettuali ancora da definire e sviluppare per la successiva stesura di un progetto esecutivo da presentare in fase successiva 54 27

28 Bando RE.STA.: Componenti Progettuali 55 INVESTIMENTI INNOVATIVI: A.I - Investimenti per innovazione di prodotto e processo A.II - Laboratori ricerca e sviluppo A.III - Investimenti TIC SERVIZI B.I - Consulenze specialistiche B.II - Consulenze TIC B.III - Certificazioni RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Bando RE.STA. Maggiorazioni di contributo 56 A.I Investimenti produttivi REGIME ORDINARIO 7,5% Media 15% Piccola REGIME ORDINARIO 87.3.c 10% Media 20% Piccola REGIME DE MINIMIS 40% PMI A.II Laboratori ricerca e sviluppo 7,5% Media 15% Piccola 10% Media 20% Piccola 50% PMI 50% PMI A.III Investimenti TIC 7,5% Media 15% Piccola 10% Media 20% Piccola + 10% nel caso di attività di R&S svolte in collaborazione con Enti Pubblici di ricerca 28

29 Bando RE.STA. Maggiorazioni di contributo R&S 57 REGIME ORDINARIO REGIME ORDINARIO 87.3.c Collaborazione Enti Pubblici di RIcerca 1 Sviluppo Precompetitivo 35% + 5% +10% 2 Ricerca Industriale 60% +5% +10% Bando RE.STA. Progetti esecutivi Linea A 58 CRITERI DI SELEZIONE (1): Requisiti minimi quantitativi Valutazione sulla qualità del progetto Priorità 29

30 Bando RE.STA. Progetti esecutivi Linea A 59 CRITERI DI SELEZIONE (2): Requisiti minimi QUANTITATIVI: Numero imprese coinvolte (min 3) Valore progettuale (min ) Componenti progettuali (min 2) Bando RE.STA. Progetti esecutivi Linea A 60 CRITERI DI SELEZIONE (3): Valutazione Qualitativa : Qualità e completezza del Progetto Sostenibilità gestionale ed organizzativa Innovatività Sostenibilità ambientale Sostenibilità economica e finanziaria 30

31 Bando RE.STA. Progetti esecutivi Linea A CRITERI DI SELEZIONE (4): Priorità: Attivazione della componente Ricerca e Sviluppo 61 Progetti relativi ad attività ricomprese nei settori del Distretto Tecnologico dell Umbria Progetti che prevedono la partecipazione in forma stabile al network di Università e centri di ricerca. Possesso o conseguimento di Certificazioni ambientali da parte di almeno un impresa aderente al network Ordine cronologico di presentazione dei Progetti. Bando RE.STA. Progettazione Linea B 62 È destinata a raggruppamenti di almeno tre imprese con idee progettuali di collaborazione interaziendale, non ancora sviluppate in progetti esecutivi tali da permettere la presentazione di domande di contributo a valere sulla linea A. 31

32 Bando RE.STA. Progettazione Linea B SPESE AMMISIBILI spese relative all acquisizione di consulenze specialistiche, finalizzate alla creazione di una rete di imprese volta alla realizzazione di collaborazioni interaziendali MISURA DELLE AGEVOLAZIONI 50% del costo totale fino ad un massimo di contributo di ,00 EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO 70% al momento della rendicontazione della spesa consulenziale 30% (eventuale) al momento della presentazione del Progetto di rete a valere sulla Linea A 63 Bando RE.STA. Progettazione Linea B 64 VALUTAZIONE: livello di coerenza degli obiettivi proposti validità dei contenuti della consulenza proposta e delle metodologie adottate professionalità coinvolte complessità del livello di aggregazione raggiungibile ATTUAZIONE: 3 mesi dalla concessione 32

33 Bando RE.STA. 65 SCADENZA Linea A: progetti esecutivi Presentazione domande: dal 15 Settembre 2007 al 31 marzo 2008 Primo step valutativo: Tutti i progetti inviati fino al 31 Ottobre 2007 Linea B: consulenze per lo sviluppo di idee progettuali Presentazione domande: dal 15 Settembre 2007 al 30 novembre 2007 Procedura di selezione: Valutativo a sportello 66 Grazie per l attenzione! 33

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo.

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo. CAPO II INVESTIMENTI Acquisto, costruzione, ristrutturazione, ammodernamento ed ampliamento di immobili aziendali Art. 9 comma 1 200.000,00) 200.000,00) Fino al 50% 200.000,00) se LEASING: fino al 40%

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

VADEMECUM PER LE ATTIVITÀ DI RENDICONTAZIONE E CONTROLLO DI I LIVELLO

VADEMECUM PER LE ATTIVITÀ DI RENDICONTAZIONE E CONTROLLO DI I LIVELLO VADEMECUM PER LE ATTIVITÀ DI RENDICONTAZIONE E CONTROLLO DI I LIVELLO Realizzato con i contributi del PON GOVERNANCE e AT (FESR) 2007/2013. Progetto di Assistenza tecnica alle Regioni dell obiettivo Convergenza

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI Dott. Nicola ZERBONI Dottore Commercialista in Milano Finanziamenti europei 2007/2013 e contrasto alle irregolarità e alle frodi nei fondi Diretta

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 17 febbraio 1982, n. 46 che, all articolo 14, ha istituito il Fondo speciale rotativo per l innovazione tecnologica; Visto il decreto-legge 22 giugno

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

1. Finalità pag. 2. 2. Definizioni. 3. Proposte. 4. Promotori. 5. Linee di intervento. 6. Dotazione finanziaria

1. Finalità pag. 2. 2. Definizioni. 3. Proposte. 4. Promotori. 5. Linee di intervento. 6. Dotazione finanziaria LE FIERE PER LA COMPETITIVITA E LO SVILUPPO DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE LOMBARDO. INVITO A PRESENTARE PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE 1. Finalità pag.

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 23 aprile 2014, n. G06045 POR FESR LAZIO 2007-2013 ASSE I - Attività I.1 "Potenziamento e messa

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Incontro formativo con gli operatori del territorio Lo stato dell arte del Fondo di Garanzia per le PMI Le attività di informazione e formazione operativa per

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Articolo I. Obiettivi. Articolo II. Disponibilità finanziarie

Articolo I. Obiettivi. Articolo II. Disponibilità finanziarie Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 114 del 23 aprile 2015 BANDO DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE AGGREGAZIONI TRA IMPRESE NELLA FORMA DEL CONTRATTO DI RETE Articolo I. Obiettivi L azione

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL COFINANZIAMENTO A PROGETTI STRATEGICI DI R&S IN MATERIA DI ICT, E MECCANICA AVANZATA

AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL COFINANZIAMENTO A PROGETTI STRATEGICI DI R&S IN MATERIA DI ICT, E MECCANICA AVANZATA PAR FAS 2007-2013 Azione 1.2.1 (ex linea 1.1 P.I.R. 1.1.B) PROMOZIONE DELLA RICERCA INDUSTRIALE, DEL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO, DELLO SVILUPPO PRECOMPETITIVO; VALORIZZAZIONE DELLA RICERCA E INNOVAZIONE

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA ATTIVITÀ 74.90.21 CONSULENZA SULLA SICUREZZA ED IGIENE DEI POSTI DI LAVORO ATTIVITÀ 74.90.92 ATTIVITÀ RIGUARDANTI

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

Direzione Generale dell Industria

Direzione Generale dell Industria PO R FESR 2007-2013 A sse VI C om petitività- Linee di attività 6.2.2.i) e 6.2.3.a) D eliberazione della G iunta Regionale n. 51/25 del 24.09.2008 Interventi per favorire l'innovazione del sistem a delle

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

FAQ aggiornate al giorno 05/01/2015

FAQ aggiornate al giorno 05/01/2015 FAQ aggiornate al giorno 05/01/2015 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA FONDAMENTALE, RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE REALIZZATI CONGIUNTAMENTE DA IMPRESE E ORGANISMI DI RICERCA

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei rapporti business to business. I settori di azione spaziano

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli