Settore I Affari Istituzionali e Generali Area Affari Generali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Settore I Affari Istituzionali e Generali Area Affari Generali"

Transcript

1 D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E del 18/03/2014 n. 91 Settore I Affari Istituzionali e Generali Area Affari Generali Oggetto: Autorizzazione all'appalto dei servizi assicurativi dell'ente per il periodo dalle ore del 30/06/2014 alle ore del 30/06/2016 ed eventuale ripetizione per la medesima durata di ventiquattro mesi. Affidamento mediante procedura aperta ed approvazione del capitolato speciale. (CIG BF D E9D) Dipartimento II Settore I Visto, si esprime parere di regolarità contabile, attestante la copertura finanziaria mediante gli impegni riportati nel dispositivo della presente determinazione. Ancona, 19/3/2014 La Dirigente Dott. ssa Maria Rita Manzotti Destinatari Dipartimento II Settore I Settore I Ancona, 18/03/2014 Il Dirigente Dott. Fabrizio Basso

2 IL DIRIGENTE DEL SETTORE PREMESSO che questa Amministrazione ha in scadenza, alle ore del 30/06/2014, le seguenti polizze assicurative: 1. RCT/RCO 2. Kasko 3. RCAuto ARD 4. Infortuni conducenti e trasportati mezzi dell'amministrazione e propri 5. Infortuni amministratori 6. Incendio patrimonio dell'ente 7. Furto e rapina 8. Spese legali e peritali 9. Macchine elettroniche 10. Impianti fotovoltaici DATO ATTO che con nota trasmessa da Generali Ina Assitalia Agenzia di Ancona acquisita agli atti dell Ente con prot. n del 10/12/2013, con la quale si comunica la disponibilità alla ripetizione, sino al 30/06/2014, delle polizze in corso scadenti il 31/12/2013, applicando le medesime condizioni economiche dei contratti attualmente vigenti, subordinatamente all accettazione da parte della Provincia di Ancona, di una clausola in deroga alle Condizioni di Polizza e Normative, che stabilisca il 30/06/2014 come scadenza inderogabile dei contratti, con impossibilità a richiedere ulteriori proroghe; RITENUTO pertanto necessario procedere al rinnovo delle coperture assicurative per il periodo dalle ore del 30/06/2014 alle ore del 30/06/2016, con eventuale ripetizione, per la medesima durata di ventiquattro mesi, ai sensi dell articolo 57, comma 5, lett. b) del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i.; VISTA la nota dell Ufficio Cultura in data 24/02/2014, relativamente al valore da assicurare per i beni di valore artistico; VISTA la nota dell Area Informatica e Telematica in data 12/02/2014, relativamente al valore da assicurare per la polizza macchine elettroniche; VISTA inoltre la nota dell Area Attività Dipartimentali del Dipartimento II in data 20/02/2014 prot in merito al valore degli immobili e impianti fotovoltaici, relativamente alla polizza Incendio patrimonio dell Ente; VISTA la nota in data 14/04/2010 prot dell Area Economato, Patrimonio mobiliare e Servizi scolastici del Dipartimento II, per quanto attiene i valori da assicurare per la Polizza Furto e Rapina; VISTA la nota dell Area Risorse Umane e Organizzazione del Dipartimento I Settore II, in data 17/02/2014, relativamente agli emolumenti lordi corrisposti al personale secondo la categoria e la provenienza dei dipendenti, per quanto attiene alla Polizza RCT/RCO; 2

3 CONSIDERATO inoltre necessario, procedere alla stipula di una polizza per i dipendenti progettisti, ai sensi dell art. 270 del DPR n. 207/2010 e dell art. 90, comma 5, del D. Lgs. n. 163/2006; PRESO ATTO che si procederà, pertanto, ad esperire pubblico incanto per l affidamento dei servizi assicurativi dell Ente, con ripartizione in 3 lotti (1 lotto: Polizza Infortuni; Polizza Furto e Rapina; Polizza Incendio; Polizza Kasko; Polizza Macchine elettroniche; Spese legali e peritali; RCAuto ARD; Impianti fotovoltaici C.I.G BF5; 2 lotto: Polizza RCT/RCO Responsabilità patrimoniale amministratori e dipendenti C.I.G D; 3 lotto Polizza Progettisti C.I.G E9D); CONSIDERATO che il criterio adottato nella procedura aperta di appalto, di cui all art. 55 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per il 1 e 2 lotto sarà quello del prezzo più basso rispetto all'importo posto a base di gara, ai sensi dell art. 82 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., mentre per il 3 lotto l aggiudicazione avverrà a favore dell offerta recante il ribasso percentuale più elevato rispetto ai tassi lordi posti a base di gara e che per che per tutti e tre i lotti si procederà alla aggiudicazione anche nell'ipotesi in cui pervenisse una sola offerta; CONSIDERATO altresì che le caratteristiche generali delle polizze nonché la natura e l'entità delle prestazioni sono indicate all'interno del capitolato speciale di appalto, allegato sotto la lettera A alla presente determinazione della quale costituisce parte integrante; DATO ATTO che l'importo annuale presunto relativo al 1 lotto, posto a base di gara, è di ,00, quello annuale relativo al 2 lotto risulta di ,00, mentre per il 3 lotto si farà riferimento ai tassi percentuali sul valore delle opere da realizzare, con il relativo impegno di spesa da prevedersi nel quadro economico di ogni singola opera, mediante fondi appositamente accantonati; VISTO l art.1, comma 441, della legge di stabilità 2014, n. 147 del 27/12/2013, che testualmente prevede: Le gestioni commissariali di cui all'articolo 2, comma 1, della legge 15 ottobre 2013, n. 119, nonché quelle disposte in applicazione dell'articolo 1, comma 115, terzo periodo, della legge 24 dicembre 2012, n. 228, cessano il 30 giugno 2014 ; VISTA la deliberazione del Consiglio Provinciale n.19 del 28/6/2013, esecutiva ai sensi di legge, con la quale è stato approvato il Bilancio di previsione pluriennale 2013/2015; RILEVATA la necessità di indire la gara, in quanto alle ore del 30/06/2014 scadono le polizze attualmente in essere; VISTO l art. 107 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267 Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali che disciplina le funzioni e le responsabilità della dirigenza; VISTO l art. 32 del Regolamento per la disciplina dei procedimenti relativi alla emanazione di atti e all esercizio di funzioni di competenza della Provincia di Ancona; DETERMINA 3

4 I. Di autorizzare, per i motivi espressi in narrativa, l'appalto dei servizi assicurativi dell'ente mediante procedura aperta, in 3 lotti, in base ai criteri di aggiudicazione riportati in premessa, per la stipula delle seguenti polizze assicurative, per il periodo dalle ore del 30/06/2014 alle ore del del 30/06/2016 e con eventuale ripetizione, per la medesima durata di ventiquattro mesi, ai sensi dell articolo 57, comma 5, lett. b) del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.: 1 lotto: Polizza Infortuni; Polizza Furto e Rapina; Polizza Incendio; Polizza Kasko; Polizza Macchine elettroniche; Spese legali e peritali; RCAuto ARD; Impianti fotovoltaici, per un importo a base di gara di ,00 annui x 2 anni = ,00; 2 lotto: Polizza RCT / RCO, per un importo a base di gara di ,00 annui x 2 anni = ,00; 3 lotto: Polizza Progettisti in percentuale sul valore delle opere, con il relativo impegno di spesa da prevedersi nel quadro economico di ogni singola opera, mediante fondi appositamente accantonati; II. Di approvare il capitolato speciale di appalto (All. A), la tabella parco veicoli (All. A), la normativa generale (All. B), allegati alla presente determinazione di cui costituiscono parte integrante e sostanziale; III. Di dare mandato all Area Appalti e Contratti dell Ente, di indire la sopra indicata procedura di gara; IV. di assumere, ai sensi dell art.183 del D. Lgs. 267/2000, a copertura degli impegni di spesa relativa all anno 2014, un impegno di spesa di Euro ,00 all intervento , cap. 280, del Bilancio Pluriennale 2013/2015 (D.C.P. n. 19/2013), esercizio finanziario 2014, che presenta la necessaria disponibilità, sul quale costituisce vincolo definitivo (impegno n..752/ 2014); per l anno 2015 un impegno di spesa di Euro ,00 all intervento , cap. 280, del Bilancio Pluriennale 2013/2015 (D.C.P. n. 19/2013), esercizio finanziario 2015, che presenta la necessaria disponibilità, sul quale costituisce vincolo definitivo (impegno n. 29 /2015); per l anno 2016 il relativo impegno di spesa sarà assunto successivamente all approvazione del bilancio pluriennale 2014/2016; 4

5 V. Di dare esecuzione al procedimento con il presente disposto, designando la dott.ssa Laura Lampa sia quale responsabile, a norma dell art. 5 della Legge n. 241/1990, che come Responsabile Unico del Procedimento, per la procedura di affidamento ed esecuzione del contratto, ai sensi dell art. 10, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO CONSERVATA AGLI ATTI DELL UFFICIO E TRASMESSA AL DIPARTIMENTO II SETTORE I: completo Ancona, 18/03/2014 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Dott. Laura Lampa IL DIRIGENTE Dott.Fabrizio Basso 5

6 ALL. A CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELL'ENTE PER IL PERIODO dalle ore del 30/06/2014 alle ore del 30/06/2016 6

7 ELENCO POLIZZE ASSICURATIVE Definizioni pag : Norme che regolano l assicurazione in generale pag : 1 lotto: - Polizza Infortuni pag.: - Polizza Furto e Rapina pag.: - Polizza Incendio pag.: - Polizza Kasko pag.: - Polizza Spese legali e peritali pag.: - Polizza Macchine elettroniche pag.: - Polizza RCAuto ARD pag.: - Polizza Impianti fotovoltaici pag.: 2 lotto: - Polizza RCT/RCO pag.: - Responsabilità patrimoniale amministratori e dipendenti pag.: - Garanzia Danni pag : 3 lotto: Polizza Progettisti Dipendenti Enti Pubblici 7

8 DEFINIZIONI Le parti attribuiscono ai seguenti vocaboli il relativo significato: assicurazione: il contratto di assicurazione; polizza: il documento che prova l assicurazione; contraente: il soggetto che stipula l assicurazione; assicurato: il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione; società: l impresa assicuratrice; premio: la somma dovuta dal contraente della società; rischio: la probabilità che si verifichi il sinistro; sinistro: il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata la garanzia assicurativa; indennizzo: la somma dovuta dalla società in caso di sinistro; risarcimento: la somma corrisposta dalla società al terzo danneggiato in caso di sinistro; franchigia: importo che viene detratto dall indennizzo per ciascun sinistro; scoperto: la quota in percento di ogni danno liquidabile a termine di polizza che rimane a carico dell assicurato. 8

9 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE (comuni a tutti i contratti del presente capitolato) Art. 1 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio. La mancata comunicazione da parte dell'ente di circostanze aggravanti il rischio, così come le inesatte o incomplete dichiarazioni rese all'atto della stipulazione della polizza o durante il corso della stessa non comporteranno decadenza dal diritto di risarcimento né riduzione dello stesso, sempre che tali omissioni o inesatte dichiarazioni siano avvenute in buona fede. La Società ha peraltro il diritto di percepire la differenza di premio corrispondente al maggior rischio a decorrere dal momento in cui la circostanza aggravante si è verificata. Art. 2 Pagamento del premio e decorrenza della garanzia. L assicurazione ha effetto dalle ore 24 del 30/06/2014 o se successiva, dalle ore 24 dalla data di stipulazione del contratto. Il primo premio verrà corrisposto entro 30 giorni dall effetto dei contratti, ferma restando la validità, l efficacia e l effetto delle coperture come indicate nei singoli contratti. In caso di inadempienza la garanzia sarà sospesa dalle ore 24 del 30 giorno e riprenderà vigore alle ore 24 della data di pagamento del premio. I premi devono essere pagati all Agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successivi, l assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del 60 giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, fermi le successive scadenze ed il diritto della Società al pagamento dei premi scaduti ai sensi dell art C.C. Art. 3 - Durata del contratto. Il termine finale di durata del contratto è fissato alle ore del 30/06/2016. La durata del contratto viene stabilita in anni due (2), salva la facoltà di rescissione annuale da parte del Contraente. L Ente assicurato si riserva la facoltà di affidare a trattativa privata lo stesso appalto al medesimo contraente nei ventiquattro mesi successivi alla conclusione del contratto iniziale, ai sensi dell art. 57, comma 5, lett. b), del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Art. 4 Modifiche dell assicurazione. Le eventuali modificazioni dell assicurazione devono essere provate per iscritto. Art. 5 Termini di Denuncia. In deroga alle varie disposizioni delle polizze, si conviene che tutti i termini per la denuncia, stabiliti in misura inferiore ai giorni 30 sono elevati a tale misura dal momento che il Settore Affari Istituzionali e Generali della Provincia, Area Affari Generali, sia venuto a conoscenza dei fatti. Art. 6 Diminuzione del rischio. Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio o le rate di premio successivi alla comunicazione del Contraente o dell Assicurato ai sensi dell art C.C. e rinuncia al relativo diritto di recesso. 9

10 Art. 7 Recesso in caso di sinistro. Dopo ogni sinistro e fino al 60 giorno dal pagamento o rifiuto dell indennizzo, sia la Società che il Contraente possono recedere dall assicurazione con preavviso di 30 giorni. In tale caso la società, entro quindici giorni dalla data di efficacia del recesso, rimborsa la parte di premio netto relativa al periodo di rischio non corso. Art. 8 - Coassicurazione e delega. Qualora l'assicurazione sia divisa per quote fra diverse Società coassicuratrici, tenute in caso di sinistro a concorrere al pagamento dell'indennizzo liquidato a termine delle condizioni di assicurazione in proporzione alle quote da esse assicurate, la Compagnia aggiudicataria assume la qualifica di delegataria. Resta comunque inteso che la società delegataria dovrà corrispondere per intero gli indennizzi, fermo il suo diritto di rivalersi verso le coassicuratrici. Art. 9 Oneri fiscali. Gli oneri fiscali relativi all assicurazione sono a carico del Contraente. Art. 10 Foro competente. Per qualsiasi controversia che dovesse insorgere nell esecuzione o nell interpretazione del presente contratto, è competente esclusivamente il Foro di Ancona. Art. 11 Condizioni del capitolato. Le condizioni tutte del presente capitolato integrano, superano, prevalgono sulle condizioni dei modelli ANIA di riferimento. Qualora ci fosse discordanza vengono applicate quelle più favorevoli alla Provincia di Ancona. Art. 12 Rinvio alle norme di legge. Per tutto quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge. Art Comunicazione dati sinistri. Ogni semestre la società si impegna a fornire alla Provincia un elaborato analitico dei sinistri occorsi con le polizze del presente capitolato, contenente: data sinistro, dati danneggiato, tipo del danno (lesioni personali o danneggiamenti a cose), importo liquidato, importo riservato, importo franchigia a carico dell ente. 10

11 1 lotto 11

12 POLIZZA INFORTUNI 12

13 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Art. 1 - Definizione di infortunio. Sono considerati infortuni gli eventi dovuti direttamente ed esclusivamente a causa fortuita, violenta ed esterna, che producano lesioni corporali obiettivamente constatabili le quali abbiano per conseguenza la morte, un invalidità permanente o spese di cura. Sono compresi in garanzia anche: a) l'asfissia non di origine morbosa; b) gli avvelenamenti acuti da ingestione o assorbimento di sostanze; c) l'annegamento; d) l'assideramento o il congelamento; e) i colpi di sole o di calore; f) l'azione del fulmine; g) le lesioni determinate da sforzi; h) gli infortuni subiti in stato di malore o di incoscienza; i) gli infortuni derivanti da imperizia, imprudenza e negligenza anche gravi; l) gli infortuni derivanti da tumulti popolari o atti di terrorismo a condizione che l'assicurato non vi abbia preso parte attiva; m) la rottura sottocutanea del tendine di Achille nei limiti di quanto previsto all art. 10 (Invalidità Permanente); n) ernie dipendenti da strappi muscolari dipendenti da sforzi. Art. 2 - Rischi esclusi. Sono esclusi dall'assicurazione gli infortuni derivanti: a) dalla guida di veicoli e natanti a motore, se l'assicurato è privo della prescritta abilitazione; b) dall'uso anche come passeggero di aeromobili, compreso deltaplani e ultraleggeri, salvo quanto disposto dal seguente art. 4); c) dalla pratica di paracadutismo, di parapendio e degli sport aerei in genere; d) da ubriachezza, da abuso di psicofarmaci, dall'uso di stupefacenti o allucinogeni; e) da operazioni chirurgiche, accertamenti o cure mediche non rese necessarie da infortunio; f) da delitti dolosi compiuti o tentati dall'assicurato; g) da guerre o insurrezioni; h) da movimenti tellurici, inondazioni, o eruzioni vulcaniche salvo quanto previsto dal seguente art. 5); i) da trasformazione o assestamenti energetici dell'atomo, naturali o provocati, da accelerazioni di particelle atomiche (fissione, fusione nucleare, isotopi radioattivi, macchine acceleratrici, raggi x, ecc.). Art. 3 - Delimitazione dell'assicurazione. L'assicurazione vale per le persone di età non superiore ai 75 anni compiuti. L'assicurazione è operante per gli infortuni dovuti ad imprudenza e negligenza gravi o sofferti in stato di malore o incoscienza non determinati da abuso di alcolici o psicofarmaci ed uso di sostanze stupefacenti ed allucinogeni. 13

14 L'assicurazione non comprende gli infortuni sofferti in conseguenza di proprie azioni delittuose, provocazioni, imprese temerarie, nonché durante la partecipazione a corse, gare e relative prove. L'assicurazione non vale per le persone affette da apoplessia, paralisi, infermità mentali, delirium tremens, alcoolismo o da qualsiasi infermità o menomazione gravi e permanenti. Art. 4 - Rischio volo. L'assicurazione vale per gli infortuni subiti durante i viaggi in aereo effettuati in qualità di passeggero su velivoli o elicotteri da chiunque eserciti, tranne che: - da società/aziende di lavoro, in occasione di voli diversi da trasporto pubblico di passeggeri; - da aereoclubs. La somma delle garanzie della presente polizza, relativamente alla presente estensione, e di altre polizze stipulate dall'assicurato o da altri in suo favore per il rischio volo, in abbinamento a polizze infortuni comuni, non potrà superare i seguenti importi: - per persona ,00 per il caso di morte; ,00 per il caso di invalidità permanente; - per aeromobile nel caso di assicurazione di più persone ,00 per il caso di morte; ,00 per il caso di invalidità permanente. Nell'eventualità che i capitali complessivamente assicurati superassero gli importi sopra indicati, le indennità spettanti in caso di sinistro saranno adeguate con riduzione ed imputazione proporzionale sui singoli contratti. Agli effetti della garanzia, il viaggio aereo si intende cominciato nel momento il cui l'assicurato sale a bordo dell'aeromobile e si considera concluso nel momento in cui ne è disceso. Art. 5 - Calamità naturali. L'assicurazione è estesa agli infortuni causati da movimenti tellurici, inondazioni, eruzioni vulcaniche. Resta convenuto, però che in caso di evento che colpisca più assicurati con la stessa società, l'esborso massimo di quest'ultima non potrà superare il 10% dei premi del ramo infortuni, rilevati nel bilancio di esercizio precedente l'evento, con il minimo di ,00. Art. 6 - Abbandono da parte della Società del diritto di rivalsa. La Società rinuncia, a favore dell'assicurato e dei suoi aventi causa, al diritto di surrogazione di cui all art C.C. verso i terzi responsabili dell'infortunio. Art. 7 - Estensione territoriale. L'assicurazione vale per tutti i paesi del mondo; accertamenti sanitari definitivi e liquidazione saranno fatti in Italia ed in lire italiane. Art. 8 - Criteri di indennizzabilità. La Società risponde delle sole conseguenze dirette ed esclusive dell'infortunio che siano indipendenti da condizioni fisiche o patologiche preesistenti. Art. 9 Morte. 14

15 Se l'infortunio ha per conseguenza la morte dell'assicurato e questa si verifica entro due anni dal giorno nel quale l'infortunio è avvenuto, la Società liquida agli eredi la somma assicurata per il caso di morte. Art Invalidità permanente. L'indennizzo per il caso di invalidità permanente è dovuto se l'invalidità stessa si verifica - anche successivamente alla scadenza della polizza - entro due anni dal giorno dell'infortunio. L'indennizzo per invalidità permanente parziale è calcolato sulla somma assicurata per l'invalidità permanente totale, in proporzione al grado di invalidità accertato secondo i criteri e le percentuali indicate nelle tabelle di cui al D.P.R. n 1124 del 30/06/65 (Tabelle INAIL). Nel caso di perdita totale di un occhio che colpisca l'assicurato già mancante dell'altro occhio, la Società liquida un indennizzo pari al 75% della somma assicurata per invalidità permanente totale. Nel caso di sordità completa di un orecchio che colpisca l'assicurato già affetto da sordità completa dell'altro orecchio, la Società liquida un indennizzo pari al 30% della somma assicurata per invalidità permanente totale. Se la lesione comporta una minorazione, anziché la perdita totale, le percentuali vengono ridotte in proporzione alla funzionalità perduta. Nei casi di invalidità permanente non specificati nella tabelle di cui sopra, l'indennizzo è stabilito tenendo conto della diminuita capacità generica lavorativa, indipendentemente dalla professione dell'assicurato. La perdita totale, anatomica o funzionale, di più organi od altri comporta l'applicazione di una percentuale d'invalidità pari alla somma delle singole percentuali dovute per ciascuna lesione, con il massimo del 100%. Art Franchigia assoluta in caso di invalidità permanente. Qualora il capitale assicurato per il caso di invalidità permanente sia superiore a ,00, si applicano sull'importo eccedente le seguenti franchigie assolute: - sul capitale eccedente ,00 e fino a ,00 non si corrisponde alcun indennizzo se il grado di invalidità permanente, accertato secondo i criteri stabiliti nell'articolo precedente, non supera il 5%. Qualora il grado di invalidità permanente risulti superiore al 5% l'indennizzo da liquidare sarà commisurato alla sola parte eccedente detta percentuale di invalidità; - sul capitale eccedente ,00 non si corrisponde alcun indennizzo se il grado di invalidità permanente, accertato secondo i criteri stabiliti nell'articolo precedente, non supera il 10%. Qualora il grado di invalidità permanente risulti superiore al 10%, l'indennizzo da liquidare sarà commisurato alla sola parte eccedente detta percentuale di invalidità. Art. 12 Rimborso spese di cura da infortunio. La Società assicura fino alla concorrenza del massimale stabilito per ogni infortunio il rimborso delle spese rese necessarie da infortunio indennizzabile ai sensi di polizza e sostenute per: a) onorari dei medici e dei chirurghi, diritti di sala operatoria e materiale di intervento; b) accertamenti diagnostici (radioscopie, radiografie, esami di laboratorio ecc.); c) terapie fisiche e medicinali a prescindere da ricovero o meno; d) spese per acquisto di apparecchi protesici e simili a prescindere da ricovero o meno; e) il rimborso delle rette di degenza in ospedali o cliniche in caso di ricovero a seguito 15

16 dell infortunio medesimo; f) le spese mediche specialistiche conseguenti a infortunio a prescindere da ricovero o meno. Il rimborso verrà effettuato dalla Società a guarigione clinica avvenuta su presentazione dei documenti giustificativi (notula del medico, ricevuta del farmacista, dell ambulatorio, dell ospedale, della clinica ecc.) Art Denuncia di infortunio. La denuncia dell'infortunio deve essere fatta entro il termine di 30 giorni e il Contraente è tenuto ad inoltrare alla Società i successivi certificati medici sul decorso delle lesioni fino a guarigione avvenuta. Le spese relative ai certificati medici sono a carico dell'assicurato. L'Assicurato, o in caso di morte il beneficiario, deve consentire alla Società le indagini e gli accertamenti necessari. Il Contraente deve dare comunicazione scritta alla Società di ogni aggravamento del rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, nonché la stessa cessazione dell assicurazione (art Cod. Civ.). Tuttavia, l omissione da parte dell Assicurato di una circostanza eventualmente aggravante il rischio, non pregiudicano il diritto al risarcimento dei danni, sempreché tali omissioni o inesatte dichiarazioni non siano frutto di dolo, fermo restando il diritto della Società, una volta venuta a conoscenza di circostanze aggravanti che comportino un premio maggiore, di richiedere la relativa modifica delle condizioni in corso (aumento del premio con decorrenza dalla data in cui le circostanze aggravanti siano venute a conoscenza della Società o, in caso di sinistro, conguaglio del premio per l intera annualità). Art Modalità di valutazione del danno. Le divergenze sulla natura, causa ed entità delle lesioni, nonché sull'applicazione dei criteri di indennizzabilità previsti dall art. 8 sono demandate per iscritto ad un Collegio di tre medici, nominati uno per parte ed il terzo di comune accordo o, in caso contrario, dal Consiglio dell'ordine dei medici avente giurisdizione nel luogo ove deve riunirsi il Collegio dei medici. Il Collegio medico risiede nella Provincia, a scelta dell'assicurato, sede di Istituto di medicina legale, più vicino al luogo di residenza dello stesso, o presso la sede legale della Società. Ciascuna delle due parti sostiene le proprie spese e remunera il medico da essa designato, contribuendo per la metà delle spese e competenze per il terzo medico. E' data facoltà al Collegio medico di rinviare, ove ne riscontri l'opportunità, l'accertamento definitivo dell'invalidità permanente ad epoca da definirsi dal Collegio stesso, nel qual caso il Collegio può intanto concedere una provvisionale sull'indennizzo. Le decisioni del Collegio medico sono prese a maggioranza di voti, con dispensa da ogni formalità di legge e sono vincolanti per le parti, anche se uno dei medici rifiuta di firmare il relativo verbale. 16

17 SEZIONE 1: Infortuni Conducenti mezzi Art. 1 - Oggetto dell'assicurazione (CCNL personale comparto regioni e autonomie locali successivo a quello del primo aprile Art.43 code contrattuali). L'assicurazione vale per gli infortuni subiti durante la circolazione di autovetture adibite ad uso privato, a condizione che l'assicurato sia abilitato alla guida a norma delle disposizioni di legge in vigore. L'assicurazione vale altresì in occasione delle operazioni necessarie alla ripresa della marcia dell'autovettura in caso di incidente stradale o guasto verificatosi durante il viaggio. La garanzia è prestata per gli infortuni sofferti dai dipendenti, dai dirigenti e dal Segretario Generale della Provincia di Ancona, autorizzati a servirsi in occasione di missioni o per adempimenti di servizio fuori dall'ufficio, del proprio mezzo di trasporto, dei mezzi di trasporto di terzi e/o dei mezzi di trasporto di proprietà della Provincia stessa, limitatamente al tempo strettamente necessario per l'esecuzione delle prestazioni di servizio. La polizza è rivolta alla copertura dei rischi, non compresi nell'assicurazione obbligatoria di terzi, di lesioni o decesso del dipendente medesimo. Devono intendersi garantiti gli infortuni sofferti durante la salita e la discesa dai menzionati mezzi di trasporto. Art. 2 - Persone assicurate. Si intendono assicurati tutti i dipendenti della Provincia di Ancona, di ruolo e non, i dirigenti e il Segretario Generale, durante le uscite per servizio, così come specificato al precedente art. 1. La Provincia di Ancona è esonerata dall'obbligo della preventiva denuncia delle generalità delle persone assicurate. Per la identificazione di tali persone, per la determinazione delle somme assicurate e per il computo del premio, si farà riferimento alle risultanze dei libri di amministrazione dell Ente, e/o di altri documenti equipollenti in cui il contraente si impegna a registrare in modo analitico: - data e luogo della trasferta; - generalità complete del dipendente autorizzato alla trasferta. Art. 3 - Capitali assicurati. L'Assicurazione deve essere prestata per ciascuna persona assicurata: a) in caso di morte per una somma corrispondente a 6 volte la retribuzione lorda annua, con un massimo di capitale assicurato di ,00 ed un minimo di ,00; b) in caso di invalidità permanente una somma corrispondente a 6 volte la retribuzione lorda annua, con un massimo di capitale assicurato di ,00 ed un minimo di ,00; c) rimborso spese di cura fino a 8.000,00. Art. 4 - Determinazione del premio. Il premio verrà pattuito in ragione dello... per mille lordo, sulla base delle retribuzioni lorde 17

18 annue dei dipendenti. Il premio viene anticipato dalla Provincia di Ancona in base ad un preventivo annuo di retribuzioni lorde di ,00. Entro 90 gg. dalla fine di ogni anno assicurativo o di minor periodo di durata del contratto la Provincia è tenuta a comunicare alla Società l'ammontare complessivo ed effettivo delle retribuzioni lorde erogate al personale assicurato, dietro specifica richiesta della Compagnia assicuratrice affinché la stessa possa procedere alla regolazione del premio definitivo. Le differenze attive o passive risultanti dalla regolazione a favore della Società dovranno essere corrisposte entro 60 gg. dalla data di ricevimento dell'apposita appendice. 18

19 SEZIONE 2: Infortuni Amministratori Art. 1 - Oggetto dell'assicurazione. La garanzia è prestata per gli infortuni sofferti dagli amministratori della Provincia di Ancona durante l'espletamento delle funzioni connesse alla carica ricoperta. Sono altresì compresi gli infortuni derivanti dalla partecipazione a riunioni relative ad attività accessorie, particolari ed occasionali, purché riconducibili alle funzioni dei singoli (quali a titolo esemplificativo e non limitativo: riunioni o seminari in scuole, partecipazioni promosse da Enti pubblici ecc.) L'assicurazione comprende gli infortuni verificatisi durante i viaggi di trasferimento resi necessari dall'espletamento delle funzioni predette oltre che a piedi anche con uso di mezzi di locomozione, di motocicli, autoveicoli ed aerei. Art. 2 - Persone assicurate. Si intendono assicurati n.4 amministratori (Commissario Straordinario e n. 3 sub commissari prefettizi). Il Contraente è esonerato dall'obbligo della preventiva denuncia delle generalità delle persone assicurate. Per l identificazione di tali persone, per la determinazione delle somme assicurate e per il computo del premio, si farà riferimento alle risultanze dei libri di amministrazione e di altri documenti equipollenti. Art. 3 - Capitali assicurati. L'Assicurazione deve essere prestata per ciascuna persona assicurata: a) in caso di morte ,00; b) in caso di invalidità permanente fino a ,00; c) rimborso spese di cura fino a 8.000,00. Art. 4 - Determinazione del premio. Il premio viene pattuito in.. pro capite. Il premio viene anticipato dalla Provincia di Ancona in base ad un preventivo annuo di n 4 amministratori. Entro 90 gg. dalla fine di ogni anno assicurativo o di minor periodo di durata del contratto la Provincia è tenuto a comunicare alla Società la variazione del numero degli assicurati, dietro specifica richiesta della Compagnia assicuratrice affinché la stessa possa procedere alla regolazione del premio definitivo. Le differenze attive o passive risultanti dalla regolazione a favore della Società dovranno essere corrisposte entro 60 gg. dalla data di ricevimento dell'apposita appendice. 19

20 POLIZZA FURTO e RAPINA 20

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO. Contraente: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO. Contraente: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO Contraente: COMUNE DI BIBBIENA Durata contrattuale: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 alle ore 24 del 30 Giugno 2012 DEFINIZIONI Assicurazione: Polizza:

Dettagli

ESTRATTO CONDIZIONI FURTO PENSIONATI BANCA DI CESENA

ESTRATTO CONDIZIONI FURTO PENSIONATI BANCA DI CESENA ESTRATTO CONDIZIONI FURTO PENSIONATI BANCA DI CESENA La Banca di Cesena ha stipulato polizza convenzione con la Compagnia di assicurazione Bcc Assicurazioni S.p.A. al fine di tutelare i titolari del conto

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE DANNI ALLE AUTOVETTURE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI UTILIZZATE PER CAUSA DI SERVIZIO

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE DANNI ALLE AUTOVETTURE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI UTILIZZATE PER CAUSA DI SERVIZIO CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE DANNI ALLE AUTOVETTURE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI UTILIZZATE PER CAUSA DI SERVIZIO SCHEMATIZZAZIONE RICHIESTA DI OFFERTA Effetto contratto : ore 24,00 del 30.09.2012

Dettagli

RESPONSABILITA' CIVILE DELLA FAMIGLIA

RESPONSABILITA' CIVILE DELLA FAMIGLIA RESPONSABILITA' CIVILE DELLA FAMIGLIA POLIZZA NR.: COMPAGNIA: B50/07/0001508 ITALIANA ASSICURAZIONI SPA Soci della Cassa Rurale Alta Vallagarina titolari di conto corrente e loro familiari conviventi MASSIMALI:

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA

COMUNE DI MASSA MARITTIMA COMUNE DI MASSA MARITTIMA COPERTURA ASSICURATIVA CORPO VEICOLI TERRESTRI (INCENDIO, FURTO, KASKO E RISCHI DIVERSI) DURATA DEL CONTRATTO: DALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2014 ALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2017 SCADENZE

Dettagli

POLIZZA APIARI FURTO E ATTI VANDALICI

POLIZZA APIARI FURTO E ATTI VANDALICI POLIZZA APIARI FURTO E ATTI VANDALICI PREMESSA SASA si obbliga, nei termini ed alle condizioni di questo contratto, verso il pagamento anticipato del premio, nei limiti delle somme assicurate, a risarcire

Dettagli

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO Nel testo che segue, si deve intendere per: DEFINIZIONI ASSICURATO ASSICURAZIONE BROKER CONTRAENTE ASSICURATI INDENNIZZO INDENNITÀ LIMITE DI INDENNIZZO PERIODO DI ASSICURAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia

C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia Cottimo fiduciario per l affidamento dei servizi assicurativi del Comune di Cannara per l anno 2014 LOTTO C CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE KASKO - DIPENDENTI IN MISSIONE CON MEZZI PROPRI C O M U N E D I C

Dettagli

Polizza Incendio a Copertura di Mutuo

Polizza Incendio a Copertura di Mutuo MutuoLiguria Polizza Incendio a Copertura di Mutuo DEFINIZIONI Nel testo si intende: Assicurato: Assicurazione: Contraente: Esplosione: Fabbricato: Incendio: Indennizzo: IVASS o ISVAP: Scoppio: Sinistro:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA 1 D E F I N I Z I O N I Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione

Dettagli

Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE COMUNE DI ACQUI TERME

Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE COMUNE DI ACQUI TERME Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI ACQUI TERME e Decorrenza ore 24.00 del 31/3/2008 Scadenza ore 24.00 del 31/3/2011

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI 1. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga, fino alla concorrenza degli importi indicati nell allegata scheda e nei limiti ed alle condizioni

Dettagli

INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA

INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA Condizioni di assicurazione Mod. 237 ed. 3 I N D I C E 1 Definizioni 2 Condizioni generali di assicurazione 3 Condizioni relative alla garanzia Invalidita permanente da

Dettagli

POLIZZA N. 10130/45/45746499 COMUNE DI PIEVE LIGURE. POLIZZA FURTO COMUNE DI PIEVE LIGURE PREMESSA

POLIZZA N. 10130/45/45746499 COMUNE DI PIEVE LIGURE. POLIZZA FURTO COMUNE DI PIEVE LIGURE PREMESSA POLIZZA FURTO COMUNE DI PIEVE LIGURE PREMESSA La presente assicurazione è disciplinata dalle condizioni a stampa di cui al modello U4001A edizione 06/2006 Parte A che precede nonché dalle condizioni relative

Dettagli

Invalidità Permanente da Malattia

Invalidità Permanente da Malattia QUISICURA Salute Condizioni di Assicurazione Invalidità Permanente da Malattia INDICE QuiSicura GARANZIA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA OGGETTO DELLA GARANZIA Art. 1 Invalidità permanente da malattia

Dettagli

SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE

SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE COMPAGNIA ASSICURATRICE: MILANO DIVISIONE SASA Numero di polizza Sostituisce la polizza Broker/Agenzia Codice ==== RELA BROKER s.r.l. CONTRAENTE RELA

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Capitolato LOTTO 2 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI DURATA DELL APPALTO L appalto ha la durata di 3

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO ENTE CONTRAENTE: COMUNE DI B I B B I E N A Decorrenza: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Scadenza: alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

POLIZZA FURTO CONI SERVIZI S.p.A.

POLIZZA FURTO CONI SERVIZI S.p.A. POLIZZA FURTO CONI SERVIZI S.p.A. DEFINIZIONI Assicurato la Società CONI Servizi SpA Assicurazione il contratto di assicurazione. Contraente il soggetto che stipula l assicurazione. Indennizzo la somma

Dettagli

KASKO Danni accidentali ai veicoli

KASKO Danni accidentali ai veicoli COMUNE di PEDARA Capitolato Polizza di Assicurazione KASKO Danni accidentali ai veicoli LOTTO 5 1 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: ASSICURAZIONE: Il contratto di assicurazione; ASSICURATO:

Dettagli

CAPITOLATO INFORTUNI DEL COMUNE DI ANDRIA (BA)

CAPITOLATO INFORTUNI DEL COMUNE DI ANDRIA (BA) SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI CAPITOLATO INFORTUNI DEL COMUNE DI ANDRIA (BA) Pagina 1 di 7 CONDIZIONI GENERALI Art. 1 - RICHIAMO ALLE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Premesso che le normative

Dettagli

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA REGOLAMENTO INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA EDIZIONE 2010-1 - Definizioni - Assistito: la persona a favore della quale viene prestata l assistenza

Dettagli

POLIZZA VOLONTARIO SICURO

POLIZZA VOLONTARIO SICURO POLIZZA VOLONTARIO SICURO CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "Legge sul volontariato : la legge-quadro sul volontariato del 11 agosto 1991, n 266;

Dettagli

KASKO Danni accidentali ai veicoli

KASKO Danni accidentali ai veicoli COMUNE di RAGUSA Capitolato Polizza di Assicurazione KASKO Danni accidentali ai veicoli Lotto 3 1 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: ASSICURAZIONE: Il contratto di assicurazione; ASSICURATO:

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU ASSICURAZIONE GLOBALE CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ASSICURATIVO GLOBALE

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU ASSICURAZIONE GLOBALE CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ASSICURATIVO GLOBALE PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU SETTORE ORGANI ISTITUZIONALI E AA.GG. Servizio Provveditorato ASSICURAZIONE GLOBALE CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ASSICURATIVO GLOBALE ART. 1. OGGETTO 1.A.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 60 FURTO Le norme di seguito riportate annullano e sostituiscono integralmente tutte le condizioni riportate a stampa su moduli della Compagnia assicuratrice, eventualmente allegati alla polizza, che quindi

Dettagli

GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2

GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2 GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2 Capitolato di assicurazione C.V.T. per la copertura dei rischi Incendio; Furto; Eventi Naturali; Eventi Sociopolitici; Ricorso Terzi; Cristalli;

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI MESSINA Policlinico "Gaetano Martino"

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI MESSINA Policlinico Gaetano Martino AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI MESSINA Policlinico "Gaetano Martino" Capitolato Polizza di Assicurazione Danni accidentali ai veicoli (Kasko) LOTTO n 2 1 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono:

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE RIMPIAZZO E POSA IN OPERA. GARANZIA DI QUALITÀ Mod. RPO-GDQ

POLIZZA DI ASSICURAZIONE RIMPIAZZO E POSA IN OPERA. GARANZIA DI QUALITÀ Mod. RPO-GDQ (impermeabilizzazioni, pavimentazioni, rivestimenti, serramenti, vetri) RISCHI TECNOLOGICI Edizione 01.07.2013 Pagina 1 di 11 Pagina lasciata intenzionalmente bianca Edizione 01.07.2013 Pagina 2 di 11

Dettagli

Università degli Studi di Teramo Viale F. Crucioli 122 64100 Teramo

Università degli Studi di Teramo Viale F. Crucioli 122 64100 Teramo Università degli Studi di Teramo Viale F. Crucioli 122 64100 Teramo LOTTO XI Capitolato di Polizza di Assicurazione Kasko Dipendenti in missione ROMA 26/11/07 GBS SpA General Broker Service Direzione Generale

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI RISCHI EXTRA PROFESSIONALI N. 310039254 DEFINIZIONI Assicurazione Polizza Contraente Assicurato Società Premio Infortunio Sinistro Indennizzo Retribuzione : il contratto

Dettagli

9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione;

9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione; '(),1,=,21, Nel testo che segue si intendono per: 9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 3ROL]]D: il documento che prova l assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione;

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA ASSICURAZIONE NELLA FORMA LIBRO MATRICOLA 1 SEZ. 1

Dettagli

I nvalidità P ermanente da M alattia

I nvalidità P ermanente da M alattia I nvalidità P ermanente da M alattia INDICE Definizioni... Oggetto e delimitazione del rischio... Sinistri - Diritti e doveri delle Parti... Altri diritti e doveri delle Parti... PAGINE 2 3 5 8 CONDIZIONI

Dettagli

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA Capitolato di polizza di Assicurazione KASKO AMMINISTRATORI E DIPENDENTI LOTTO N. 2 UNICOVER

Dettagli

4 CAPITOLATO INAF - INFORTUNI DIPENDENTI IN MISSIONE 2013-2014-2015

4 CAPITOLATO INAF - INFORTUNI DIPENDENTI IN MISSIONE 2013-2014-2015 Contraente/Assicurato: Al presente contratto si applicano le norme sotto riportate le quali sostituiscono qualsiasi altra norma scritta e/o riportata in contrasto o contraria ai contenuti di quanto indicato

Dettagli

Piazza del Popolo, 1 61100 Pesaro. P.Iva 00272430414. Lotto 4

Piazza del Popolo, 1 61100 Pesaro. P.Iva 00272430414. Lotto 4 Piazza del Popolo, 1 61100 Pesaro P.Iva 00272430414 DISCIPLINARE TECNICO PER LA STIPULAZIONE DELLA POLIZZA POLIZZA AUTO RISCHI DIVERSI mezzi amministratori e dipendenti Lotto 4 1/1 NORME CHE REGOLANO L

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Associazione RIUNITI Polizza Long Term Care CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Le presenti Condizioni di Assicurazione sono formate da 6 pagine Pagina 1 di 6 DEFINIZIONI Le definizioni, il cui significato è riportato

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI SCUOLE DELL INFANZIA E NIDI D INFANZIA COMUNE DI SCANDIANO C.F./P.IVA: 00441150356

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI SCUOLE DELL INFANZIA E NIDI D INFANZIA COMUNE DI SCANDIANO C.F./P.IVA: 00441150356 POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI SCUOLE DELL INFANZIA E NIDI D INFANZIA La presente polizza stipulata tra il COMUNE DI SCANDIANO C.F./P.IVA: 00441150356 e la Società DURATA DELLA POLIZZA dalle ore 24.00

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE LOTTO 4 ASSICURAZIONE DANNI ACCIDENTALI ALTRI RISCHI

CAPITOLATO SPECIALE LOTTO 4 ASSICURAZIONE DANNI ACCIDENTALI ALTRI RISCHI CAPITOLATO SPECIALE LOTTO 4 ASSICURAZIONE DANNI ACCIDENTALI ED ALTRI RISCHI 1 DEFINIZIONI Nel testo delle presenti Condizioni di Assicurazione si definiscono con: Contraente Società Broker Assicurato Assicurazione

Dettagli

COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO

COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intende per: Amministrazione:.., Assicurato e Contraente della polizza; Assicurato: il soggetto, persona fisica o giuridica,

Dettagli

CONTRAENTE. Comune di Barletta Corso Vittorio Emanuele n.94 76121 Barletta (Bt) C.F. n.00741610729

CONTRAENTE. Comune di Barletta Corso Vittorio Emanuele n.94 76121 Barletta (Bt) C.F. n.00741610729 GARA D'APPALTO SERVIZI ASSICURATIVI LOTTO 5 CAPITOLATO COPERTURA ASSICURATIVA RISCHIO KASKO DEGLI AMMINISTRATORI E DIPENDENTI IN MISSIONE DEL COMUNE DI BARLETTA CONTRAENTE Comune di Barletta Corso Vittorio

Dettagli

PROTEZIONE FURTO - In caso di furto, il denaro sottratto con la carta resta protetto.

PROTEZIONE FURTO - In caso di furto, il denaro sottratto con la carta resta protetto. O PROTEZIONE FURTO - In caso di furto, il denaro sottratto con la carta resta protetto. Cash ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA OFFERTE ESCLUSIVAMENTE AI TITOLARI IMPORTANTE I servizi assicurativi si

Dettagli

COMUNE DI MACERATA POLIZZA INCENDIO FURTO DANNI ACCIDENTALI (KASKO) VEICOLI A MOTORE - LOTTO 5 - Polizza I/Furto/Kasko Comune di Macerata 1

COMUNE DI MACERATA POLIZZA INCENDIO FURTO DANNI ACCIDENTALI (KASKO) VEICOLI A MOTORE - LOTTO 5 - Polizza I/Furto/Kasko Comune di Macerata 1 COMUNE DI MACERATA POLIZZA INCENDIO FURTO DANNI ACCIDENTALI (KASKO) VEICOLI A MOTORE - LOTTO 5 - Polizza I/Furto/Kasko Comune di Macerata 1 DEFINIZIONI Le norme dattiloscritte indicate di seguito prevalgono

Dettagli

Capitolato di Polizza di Assicurazione

Capitolato di Polizza di Assicurazione Allegato E al disciplinare di gara UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE 60121 ANCONA P.zza Roma 22 LOTTO IV Capitolato di Polizza di Assicurazione Danni Accidentali Automezzi dei dipendenti in missione

Dettagli

ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA CAPITOLATO TUTELA LEGALE DIRIGENTI

ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA CAPITOLATO TUTELA LEGALE DIRIGENTI ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA CAPITOLATO TUTELA LEGALE DIRIGENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue s intendono: per Contraente: per Assicurato: per Società: per Polizza: per Premio: per Rischio: per Sinistro:

Dettagli

INFORTUNI PERSONALE IN MISSIONE

INFORTUNI PERSONALE IN MISSIONE REGIONE SICILIANA Capitolato Speciale di Appalto Polizza di Assicurazione INFORTUNI PERSONALE IN MISSIONE Lotto 2 DEFINIZIONI ASSICURAZIONE: Il contratto di assicurazione come definito dall art. 1882 cc.

Dettagli

KASKO / INFORTUNI DIPENDENTI IN MISSIONE. AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI-COTUGNO-C.T.O. Via L. Bianchi 80131 NAPOLI

KASKO / INFORTUNI DIPENDENTI IN MISSIONE. AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI-COTUGNO-C.T.O. Via L. Bianchi 80131 NAPOLI Capitolato per l Assicurazione KASKO / INFORTUNI DIPENDENTI IN MISSIONE Contraente AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI-COTUGNO-C.T.O. Via L. Bianchi 80131 NAPOLI Il presente Capitolato contiene: Definizioni

Dettagli

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO ASSICURAZIONE INVALIDITA' PERMANENTE DA MALATTIA Anno 2004 PRESTAZIONI Art. 1 - Assicurati Art. 2 - Prestazioni SOMMARIO DELIMITAZIONE DELL ASSICURAZIONE Art. 3 Limiti

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI. Condizioni di Assicurazione

POLIZZA DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI. Condizioni di Assicurazione POLIZZA DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI Condizioni di Assicurazione Art. 1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga, fino alla concorrenza degli importi indicati in polizza e nei limiti

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 CAPITOLATO TECNICO RISCHI DIVERSI VEICOLI DEI DIPENDENTI IN MISSIONE PER L ENTE POLIZZA DI ASSICURAZIONE

Dettagli

POLIZZA ASSICURATIVA INCENDIO - FURTO - EVENTI SOCIOPOLITICI - EVENTI ATMOSFERICI - KASKO VEICOLI DEI DIPENDENTI

POLIZZA ASSICURATIVA INCENDIO - FURTO - EVENTI SOCIOPOLITICI - EVENTI ATMOSFERICI - KASKO VEICOLI DEI DIPENDENTI POLIZZA ASSICURATIVA INCENDIO - FURTO - EVENTI SOCIOPOLITICI - EVENTI ATMOSFERICI - KASKO VEICOLI DEI DIPENDENTI La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI ASSAGO 20090 Assago (MI) PI 04150950154 e

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE RISCHIO KASKO KILOMETRICA AMMINISTRATORI E DIPENDENTI - LOTTO 5 -

CAPITOLATO SPECIALE RISCHIO KASKO KILOMETRICA AMMINISTRATORI E DIPENDENTI - LOTTO 5 - COMUNE DI MONIGA DEL GARDA CAPITOLATO SPECIALE RISCHIO KASKO KILOMETRICA AMMINISTRATORI E DIPENDENTI - LOTTO 5 - stipulata tra il COMUNE DI MONIGA DEL GARDA Piazza S.Martino 1 25080 Moniga del Garda (Brescia)

Dettagli

LOTTO 3 COMUNE DI MELE CAPITOLATO FURTO

LOTTO 3 COMUNE DI MELE CAPITOLATO FURTO LOTTO 3 COMUNE DI MELE CAPITOLATO FURTO DEFINIZIONI Ai seguenti termini, le Parti attribuiscono il significato qui precisato. - per "Assicurazione" : il contratto di assicurazione - per "Polizza" : il

Dettagli

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA SEZIONE 1 DESCRIZIONE DEL RISCHIO E DEFINIZIONI DESCRIZIONI DEL RISCHIO E DEFINIZIONI ART. 1 - DESCRIZIONE DEL RISCHIO La garanzia

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "assicurazione": il contratto di assicurazione; per "polizza": il documento che prova l'assicurazione;

Dettagli

SUORE FRANCESCANE ELISABETTINE LE ASSICURAZIONI. Padova 1-41. 4 luglio 09

SUORE FRANCESCANE ELISABETTINE LE ASSICURAZIONI. Padova 1-41. 4 luglio 09 SUORE FRANCESCANE ELISABETTINE LE ASSICURAZIONI Padova 1-41 4 luglio 09 LE NOSTRE POLIZZE ASSICURATIVE Sono gestite da Janua B. & A. Broker S.p.A. AXA Convezione pronta diaria LE POLIZZE gestite da Janua

Dettagli

RISCHIO 4) COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO (PG) POLIZZA DI ASSICURAZIONE FURTO

RISCHIO 4) COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO (PG) POLIZZA DI ASSICURAZIONE FURTO ALLEGATO A CAPITOLATI SPECIALI RISCHIO 4) COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO (PG) POLIZZA DI ASSICURAZIONE FURTO A) DEFINIZIONI I seguenti vocaboli, usati nella polizza, significano: - Assicurazione: il contratto

Dettagli

17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci

17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca della

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

POLIZZA TIPO-CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOTTO N. 1

POLIZZA TIPO-CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOTTO N. 1 POLIZZA TIPO-CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOTTO N. 1 KASKO, FURTO INCENDIO E RISCHI DIVERSI DEI VEICOLI DEI DIPENDENTI UTILIZZATI PER RAGIONI DI SERVIZIO Base di gara: Euro 0,05.- al km percorso; Euro

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA SONDRIO Lotto n. 3 Capitolato Tecnico Kasko SOMMARIO Definizioni Pag. 3 Definizioni di settore Pag. 3 Caratteristiche del Rischio Pag. 3 Somme

Dettagli

COMUNE di RAGUSA. Capitolato Polizza di Assicurazione DANNI ACCIDENTALI VEICOLI. Lotto n. 3

COMUNE di RAGUSA. Capitolato Polizza di Assicurazione DANNI ACCIDENTALI VEICOLI. Lotto n. 3 COMUNE di RAGUSA Capitolato Polizza di Assicurazione DANNI ACCIDENTALI VEICOLI Lotto n. 3 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per ASSICURAZIONE: Il contratto di assicurazione; per POLIZZA: Il

Dettagli

LOTTO 2 POLIZZA FURTO

LOTTO 2 POLIZZA FURTO LOTTO 2 POLIZZA FURTO Decorrenza: dal 01/05/2008 Scadenza: al 31/12/2012 DICHIARAZIONE DEL CONTRAENTE O DELL' ASSICURATO a) che agisce in qualità di proprietario e per conto di chi spetta b) che nel quinquennio

Dettagli

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE - CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA - CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE Pag. 1 di 10 DEFINIZIONI Contraente L azienda A.O.R.N. DEI COLLI MONALDI-COTUGNO-C.T.O. Impresa La Compagnia Assicuratrice.

Dettagli

Capitolato speciale di appalto polizza di assicurazione. Lotto 4. Allegato alle Norme per la partecipazione alla gara

Capitolato speciale di appalto polizza di assicurazione. Lotto 4. Allegato alle Norme per la partecipazione alla gara Capitolato speciale di appalto polizza di assicurazione Lotto 4 Allegato alle Norme per la partecipazione alla gara PROCEDURA APERTA, IN QUATTRO LOTTI, PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DI TRENTINO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO ASSICURATIVO ANTITRUFFA

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO ASSICURATIVO ANTITRUFFA CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO ASSICURATIVO ANTITRUFFA SETTORE SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO INTERVENTI SOCIALI Via Roma, 54 18038 SANREMO (IM) Tel. 0184/59281 Fax 0184/576565 e-mail: sicurezzasociale@comunedisanremo.it

Dettagli

LOTTO n 3 CAPITOLATO POLIZZA INCENDIO FURTO E KASKO

LOTTO n 3 CAPITOLATO POLIZZA INCENDIO FURTO E KASKO LOTTO n 3 CAPITOLATO POLIZZA INCENDIO FURTO E KASKO P O L I Z Z A I N C E N D I O F U R T O E K A S K O Dati Assicurato/Contraente Nome : COMUNE DI FIVIZZANO C. Fiscale P. IVA : 00087770459 Domicilio :

Dettagli

COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO E RAPINA DEI BENI MOBILI, DENARO E VALORI. Lotto 1 Ambito 1.2

COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO E RAPINA DEI BENI MOBILI, DENARO E VALORI. Lotto 1 Ambito 1.2 COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO E RAPINA DEI BENI MOBILI, DENARO E VALORI Lotto 1 Ambito 1.2 DEFINIZIONI: 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 4 Art. 1: Durata del contratto 4 Art. 2:

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTI Pagina 1 di 9 POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTI La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI CASALBORDINO Piazza Umberto I^ 66021 Casalbordino (CH) C.F. 00234500692 e Società Assicuratrice

Dettagli

LOTTO 4 - CAPITOLATO POLIZZA FURTO/RAPINA CIG: 6119823DB0

LOTTO 4 - CAPITOLATO POLIZZA FURTO/RAPINA CIG: 6119823DB0 LOTTO 4 - CAPITOLATO POLIZZA FURTO/RAPINA CIG: 6119823DB0 CONTRAENTE: SIENA PARCHEGGI S.p.A. EFFETTO: 31.03.2015 SCADENZA CONTRATTO: 31.03.2020 DEFINIZIONI Assicurazione: Il contratto di assicurazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A.

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. Art. 1 Oggetto dell Assicurazione La Società si obbliga a tenere indenne gli Assicurati,associati di A.N.U.S.C.A., di quanto questi sia tenuti

Dettagli

Polizza di Assicurazione danni accidentali veicoli dipendenti in missione

Polizza di Assicurazione danni accidentali veicoli dipendenti in missione Polizza di Assicurazione danni accidentali veicoli dipendenti in missione (Compagnia) Terbroker S.r.l. Corso Cerulli, 59 64100 Teramo Tel. 0861 413494 Fax 0861 211786 e-mail: info@terbroker.it DEFINIZIONI

Dettagli

TECHNOrisk s.r.l. 60125 Ancona Via De Gasperi, n 72 Tel 071 2814179 - Fax 071 2818834 e mail: info@technorisk.it

TECHNOrisk s.r.l. 60125 Ancona Via De Gasperi, n 72 Tel 071 2814179 - Fax 071 2818834 e mail: info@technorisk.it COMUNE DI CASTELFIDARDO P.zza della Repubblica n. 8 60022 Castelfidardo (AN) tel. 071.78291 - fax 071.7820119 c.f/p.iva 00123220428 Capitolato di Polizza di Assicurazione Contro i Danni Accidentali Automezzi

Dettagli

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DEI DANNI AI VEICOLI DI DIPENDENTI IN MISSIONE

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DEI DANNI AI VEICOLI DI DIPENDENTI IN MISSIONE Contraente/Ente POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DEI DANNI AI VEICOLI DI DIPENDENTI IN MISSIONE Partita I.V.A. CENTRO SERVIZI ALLA PERSONA MORELLI BUGNA 01557080239 sede legale c.a. p. città Via Rinaldo, 16

Dettagli

CARTA TASCA. www.cartabcc.it www. creditocooperativo.it MODALITÀ PER LA RICHIESTA DELLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E DI ASSISTENZA

CARTA TASCA. www.cartabcc.it www. creditocooperativo.it MODALITÀ PER LA RICHIESTA DELLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E DI ASSISTENZA www.cartabcc.it www. creditocooperativo.it MODALITÀ PER LA RICHIESTA DELLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E DI ASSISTENZA Per i Servizi Assicurativi (Infortuni): telefoni al numero +39 06 / 93.20.325 (in funzione

Dettagli

CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014

CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014 CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico A tutte le Società di Lega Pro LORO SEDI Assicurazione infortuni ai sensi dell art. 20 Accordo Collettivo Lega

Dettagli

CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE.

CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE. CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE. CONTRAENTE CITTA DI MONTALTO UFFUGO (CS) DEFINIZIONI. Nel testo che segue,

Dettagli

Uso Fraudolento Carte di Credito e debito

Uso Fraudolento Carte di Credito e debito Pag.1 di 6 Assicurato : BCC PIOVE DI SACCO CREDITO COOPERATIVO Agenzia : PIOVE DI SACCO 468 Polizza n. 468.12.300689 Uso Fraudolento Carte di Credito e debito SOMMARIO: - DEFINIZIONI - ESTRATTO DELLE CONDIZIONI

Dettagli

COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I DANNI ACCIDENTALI AI VEICOLI

COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I DANNI ACCIDENTALI AI VEICOLI COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I DANNI ACCIDENTALI AI VEICOLI DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intende per: Amministrazione:.., Contraente della polizza; Assicurato: il soggetto, persona fisica o giuridica,

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE ENTI LOCALI

RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE ENTI LOCALI RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE DI ENTI LOCALI ATTIVITA AMMINISTRATIVE E TECNICHE CONTRAENTE: Comune di

Dettagli

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA UIL-SCUOLA -UDINE SEGRETERIA PROVINCIALE Via G. Chinotto, 3 331OO UDINE Telefax O432 / 509783 - Sito web: POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA Quanto di seguito espresso costituisce un sunto delle condizioni

Dettagli

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione; - per Polizza :

Dettagli

POOL INQUINAMENTO TESTO DI PURO RIFERIMENTO E DEL TUTTO INDICATIVO LO STESSO PERTANTO PUÒ ESSERE MODIFICATO DALLE SINGOLE IMPRESE

POOL INQUINAMENTO TESTO DI PURO RIFERIMENTO E DEL TUTTO INDICATIVO LO STESSO PERTANTO PUÒ ESSERE MODIFICATO DALLE SINGOLE IMPRESE POOL INQUINAMENTO CONDIZIONI TIPO DI RIFERIMENTO DELLA ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE INQUINAMENTO DERIVANTE DALLA COMMITTENZA DEL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE TESTO DI PURO RIFERIMENTO E DEL

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DANNI VEICOLI A MOTORE DIPENDENTI IN MISSIONE

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DANNI VEICOLI A MOTORE DIPENDENTI IN MISSIONE REGIONE SICILIANA CAPITOLATO SPECIALE POLIZZA DI ASSICURAZIONE DANNI VEICOLI A MOTORE DIPENDENTI IN MISSIONE Lotto 1 1 DEFINIZIONI Nel testo delle presenti Condizioni di Assicurazione si definiscono con:

Dettagli

PRESIDENZA REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO DEL PERSONALE, DEI SS.GG. DI QUIESCENZA, PREVIDENZA E DI ASSISTENZA DEL PERSONALE

PRESIDENZA REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO DEL PERSONALE, DEI SS.GG. DI QUIESCENZA, PREVIDENZA E DI ASSISTENZA DEL PERSONALE PRESIDENZA REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO DEL PERSONALE, DEI SS.GG. DI QUIESCENZA, PREVIDENZA E DI ASSISTENZA DEL PERSONALE Capitolato Polizza di Assicurazione Infortuni Cumulativa Lotto 2 DEFINIZIONI

Dettagli

COPERTURA ASSICURATIVA DELLE SPESE LEGALI E PERITALI. Lotto 4 Ambito 4.1

COPERTURA ASSICURATIVA DELLE SPESE LEGALI E PERITALI. Lotto 4 Ambito 4.1 COPERTURA ASSICURATIVA DELLE SPESE LEGALI E PERITALI Lotto 4 Ambito 4.1 DEFINIZIONI... 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE... 3 Art. 1: Durata del contratto... 3 Art. 2: Gestione del contratto... 3

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE di CATANIA

PROVINCIA REGIONALE di CATANIA PROVINCIA REGIONALE di CATANIA COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DEL FURTO E RAPINA DEI BENI MOBILI, DENARO E VALORI LOTTO n. 1 Ambito 1.2 Capitolato polizza furto pag. 1 di 13 DEFINIZIONI: Ai fini

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. Art. 2 Modifiche all assicurazione. Le eventuali modificazioni dell Assicurazione devono essere provate per iscritto.

COMUNE DI PALERMO. Art. 2 Modifiche all assicurazione. Le eventuali modificazioni dell Assicurazione devono essere provate per iscritto. COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA ANNUALE R.C.A. ED A.R.D. DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETÀ DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PALERMO. Premessa

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI 01/09 02/09 POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI Ed. Gennaio 2010 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intende per: - ASSICURAZIONE : il contratto di assicurazione - POLIZZA : il documento che

Dettagli

COMUNE DI LECCO. Capitolato Speciale di Polizza

COMUNE DI LECCO. Capitolato Speciale di Polizza LOTTO 7 COMUNE DI LECCO Capitolato Speciale di Polizza DANNI AI VEICOLI PRIVATI UTILIZZATI DAGLI AMMINISTRATORI, DAL SEGRETARIO GENERALE E DAI DIPENDENTI COMUNALI PER MOTIVI DI SERVIZIO Anno 2011 DEFINIZIONI

Dettagli

POLIZZA CONVENZIONE N. 130152486 Comparto Sanità Privata

POLIZZA CONVENZIONE N. 130152486 Comparto Sanità Privata POLIZZA CONVENZIONE N. 130152486 Comparto Sanità Privata RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE Azione di Rivalsa per Colpa Grave per Dipendenti Comparto Sanitario e Comparto NON Sanitario, con rapporto di lavoro

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA DANNI ACCIDENTALI TOTALI A FAVORE DEI DIPENDENTI E DEGLI AMMINISTRATORI LOTTO 7 CIG 0235803EC6

CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA DANNI ACCIDENTALI TOTALI A FAVORE DEI DIPENDENTI E DEGLI AMMINISTRATORI LOTTO 7 CIG 0235803EC6 CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA DANNI ACCIDENTALI TOTALI A FAVORE DEI DIPENDENTI E DEGLI AMMINISTRATORI ALLEGATO L DETERMINA N. /08 LOTTO 7 CIG 0235803EC6 C.I.S.A.S CONSORZIO INTERCOMUNALE

Dettagli

COMUNE MONIGA DEL GARDA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA FURTO/RAPINA/PORTAVALORI - LOTTO 4

COMUNE MONIGA DEL GARDA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA FURTO/RAPINA/PORTAVALORI - LOTTO 4 COMUNE MONIGA DEL GARDA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA FURTO/RAPINA/PORTAVALORI - LOTTO 4 (DA SOTTOSCRIVERE PER ACCETTAZIONE ED INSERIRE NELLA BUSTA 1 Documentazione) La presente polizza è stipulata

Dettagli

ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA OFFERTE ESCLUSIVAMENTE AI TITOLARI

ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA OFFERTE ESCLUSIVAMENTE AI TITOLARI Beep! ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA OFFERTE ESCLUSIVAMENTE AI TITOLARI PROTEZIONE FURTO In caso di furto, il denaro sottratto e i beni acquistati con la carta restano protetti. IMPORTANTE I servizi

Dettagli