UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE, QUALITA E VALUTAZIONE SUPPORTO ORGANI COLLEGIALI SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO 21 MAGGIO ORE ************** RESOCONTO SINTETICO DELLE DELIBERAZIONI ************** a cura del SERVIZIO SUPPORTO AGLI ORGANI COLLEGIALI Consiglio di Amministrazione

2 Il Consiglio di Amministrazione è stato convocato con lettera prot del 15/05/2014 con il seguente: 1. Comunicazioni. ORDINE DEL GIORNO 2. Riaccertamento dei residui esercizio Rendiconto unico di Ateneo Provvedimenti riguardanti l edilizia Relazione del Presidente della Commissione Edilizia, sicurezza ed agibilità, Prof. Elio Giamello. A) Edilizia e sicurezza; B) Accordi, convenzioni, centri e fondazioni; C) Varie. 5. Provvedimenti riguardanti il personale - Relazione del Presidente della Commissione Personale e organizzazione di Ateneo, Dott.ssa Silvia Barbara Pasqua. A) Regolamenti di Ateneo; B) Personale; C) Accordi, convenzioni, centri e fondazioni; D) Varie. 6. Provvedimenti riguardanti la didattica Relazione del Presidente della Commissione Studenti e diritto allo studio, Sig. Francesco Vincenzo Surano. A) Regolamenti di Ateneo; B) Studenti; C) Corsi post lauream e di formazione e aggiornamento professionale; D) Accordi, convenzioni, centri e fondazioni; E) Varie. 7. Provvedimenti riguardanti il bilancio e la programmazione Relazione del Presidente della Commissione Bilancio e programmazione, Prof. Giacomo Büchi. A) Accordi, convenzioni, centri e fondazioni; B) Provvedimenti contabili; C) Varie. 8. Ratifiche Decreti Rettorali d urgenza. 9. Varie ed eventuali. *********** Nel seguito il resoconto sintetico dei principali argomenti discussi e delle deliberazioni assunte. 2

3 I. - COMUNICAZIONI 6/2014/I/1. - Il Rettore fornisce le seguenti comunicazioni: Nella seduta della CRUI del 17 aprile 2014 sono stati eletti i nuovi membri della Giunta: Stefano Paleari (Università di Bergamo) Presidente Roberto Lagalla (Università di Palermo) Vice Presidente Lucio d Alessandro (Università di Napoli Suor Orsola Benincasa) Vice Presidente Alberto Tesi (Università di Firenze) Segretario Generale Daria de Pretis (Università di Trento) Giuseppe Novelli (Università di Tor Vergata) Pasquale Catanoso (Università Mediterranea di Reggio Calabria) Luigi Frati (Università di Roma La Sapienza) Sergio Pecorelli (Università di Brescia) Giuseppe Zaccaria (Università di Padova) Vincenzo Zara (Università del Salento). In data 28 aprile sono state pubblicate sul sito dell ANVUR le linee guida per l accreditamento periodico delle sedi e dei corsi di studio. In occasione della riunione della Commissione Ricerca CRUI fissata il 21 maggio 2014 è previsto un incontro con il prof. Castagnaro (ANVUR), in merito alla SUA-RD. E pervenuta nota dal MIUR nella quale comunicava il parere espresso dal CUN relativo alle proposte formulate dall Università degli Studi di Torino sull istituzione o modifica dei corsi di studio. Attraverso la nota ad oggetto: R.A.D. - istituzione o modifica di corsi di studio già istituiti D.M. 270/2004, decreta l approvazione e l integrazione del Regolamento didattico di Ateneo di Unito. Il 12 maggio 2014 è stato pubblicata sul sito dell ANVUR la nota sul fattore correttivo Kr, che è un fattore correttivo dipendente dalla qualità della ricerca di Ateneo e permette di moltiplicare l indicatore relativo alla quantità massima di didattica assistita (DID). In particolare, il valore massimo che il fattore correttivo può assumere è 1,2 corrispondente a una valutazione positiva di eccellenza della ricerca che permette di incrementare del 20% la quantità massima di didattica erogabile. Trattandosi di un fattore correttivo dipendente dalla qualità della ricerca, il DM 1059/2013 lo collegava ai risultati della VQR e lo scorso anno, non essendo questi ancora disponibili, permetteva a ciascun Ateneo in via transitoria ed esclusivamente per l a.a di fissare autonomamente il valore Kr. In quella sede l Ateneo di Torino aveva deciso di optare per il valore 1,1 che si è rivelata a posteriori una previsione precisa dato che il valore formalizzato quest anno per Torino è appunto 1,1. Il Senato Accademico, nella seduta del 19 maggio, ha deliberato, a seguito delle richieste presentate dal Consiglio, dagli studenti della Scuola di Studi Superiori dell Università degli Studi di Torino (SSST) e dal Consiglio della Scuola di Medicina, di intitolare al Prof. Ferdinando Rossi sia la Scuola di Studi Superiori (SSST ) che la Biblioteca Federata di Medicina. 3

4 Lo scorso 17 maggio si è conclusa al Campus Luigi Einaudi l iniziativa #hackunito. La partecipazione è stata elevata: quasi 1200 persone hanno partecipato on line, delle quali circa 700 dell Università di Torino, i progetti presentati sono stati 184, di cui 87 riguardano direttamente l Ateneo. La Commissione, specificamente nominata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta straordinaria del 9 maggio u.s. è ora chiamata a effettuare una valutazione per l eventuale finanziamento. Il Rettore rivolge un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile e partecipato a tale iniziativa. Il Consiglio di Amministrazione prende atto. II. - RIACCERTAMENTO DEI RESIDUI ESERCIZIO /2014/II/1 - Riaccertamento dei residui esercizio 2013 (art. 43 Regolamento di Ateneo per la Finanza e la Contabilità). 1. approvare la variazione in diminuzione della consistenza dei residui attivi di Ateneo per l importo di ,36 e la situazione dei residui attivi suddivisi per anno di provenienza; 2. approvare la consistenza finale dei residui attivi di Ateneo per l importo di ,32; 3. approvare la variazione in diminuzione della consistenza dei residui passivi di Ateneo per l importo di ,30 e la situazione dei residui passivi per anno di provenienza; 4. approvare la consistenza finale dei residui passivi di Ateneo per l importo di ,65; 5. prendere atto della descrizione dettagliata delle motivazioni che stanno alla base del minor riaccertamento dei residui attivi e passivi di Ateneo. III. RENDICONTO UNICO DI ATENEO /2014/III/1 Rendiconto unico di Ateneo Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare il Rendiconto unico di Ateneo 2013 Bilancio Consuntivo IV. - PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI L EDILIZIA RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EDILIZIA, SICUREZZA ED AGIBILITÀ, PROF. ELIO GIAMELLO A) EDILIZIA E SICUREZZA 6/2014/IV/1 - Nuova configurazione degli spazi nella zona del centro città. 1) approvare il seguente piano di interventi, a cura della Direzione Tecnica: 1.1 realizzazione di aule per la didattica al fine di dismettere l immobile di via Plana 10; 4

5 trasformazione dell immobile di via Sant Ottavio 54 in aule per la didattica; adeguamento dei locali del primo piano dell immobile di corso Regina Margherita n. 60 in aule per la didattica; interventi presso l immobile in via Verdi 25 per la trasformazione di 4 aule di medie dimensioni in 2 da circa 200 posti l una e la riconfigurazione dello spazio di ingresso e accoglienza; 1.2 adeguamento dell immobile di via Sant Ottavio 50 ad uso uffici per lo spostamento temporaneo di uffici al fine di consentire lo svolgimento dei lavori presso Palazzo Nuovo; 1.3 interventi di manutenzione ordinaria presso gli edifici di Via Po 11, via Verdi 8 (Palazzo del Rettorato), Via Vasco 6 (quinto e sesto piano di Palazzo Badini Confalonieri), via Po 31 (Palazzo degli Stemmi) al fine di ottimizzare gli spazi per la riallocazione degli uffici dell Amministrazione Centrale; 2) dare mandato al Coordinamento dei Dirigenti di predisporre: - il piano di dettaglio per la riconfigurazione, secondo le linee guida, degli spazi per uffici dell Amministrazione Centrale nei soli edifici di Via Po 11, via Verdi 8 (Palazzo del Rettorato), Via Vasco 6 (quinto e sesto piano di Palazzo Badini Confalonieri), via Po 31 (Palazzo degli Stemmi), Vicolo Benevello 3/a; - procedere con la successiva dismissione delle locazioni passive degli immobili di Via Bogino 9, Piazza Castello 113, Corso S. Maurizio 31; - attuare la riallocazione degli spazi. La copertura finanziaria per le attività di trasloco è prevista sui capitoli della Direzione Patrimonio, Approvvigionamenti e Logistica. 3) stralciare dal piano delle dismissioni, deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 20 dicembre 2012 con deliberazione n. 14/2012/VI/2, l immobile di via Po 11 e mantenere l attuale destinazione ad uso uffici; 4) stralciare dall elenco dei beni immobiliari destinati al conferimento al fondo immobiliare i seguenti edifici di proprietà universitaria: - Via Sant Ottavio 50 - Via Sant Ottavio 54; 5) avviare l aggiornamento del censimento degli spazi in uso a tutte strutture dell Ateneo al fine di acquisire le informazioni sulle effettive destinazioni d uso e sull assegnazione degli spazi alle persone; 6) dare mandato agli uffici a pubblicare una manifestazione di interesse, non vincolante per l Ateneo, per l acquisizione (anche di cosa futura) di un immobile idoneo per attività d ufficio e aule per la didattica, al fine di azzerare gli affitti passivi della zona del centro città, secondo le seguenti linee guida: a) destinazione d uso: la struttura edilizia dell immobile deve essere adeguata a rendere il bene asservibile alla destinazione universitaria; b) ubicazione topografica: l immobile deve essere compreso in un area dalla quale risulti possibile raggiungere agevolmente a piedi l asse di via Verdi nel tratto tra il Rettorato e Palazzo Nuovo; 5

6 c) superficie: minimo mq circa ad uso ufficio e minimo mq circa per aule per la didattica; d) tempi di consegna del bene: entro marzo 2015; e) valore del bene (pronto all uso universitario): congruo con gli attuali prezzi di mercato; f) forma di pagamento: permuta di beni immobili nella disponibilità dell Ateneo. 6/2014/IV/2 - Servizio di accoglienza e portierato presso le varie sedi universitarie. 1) dare mandato agli uffici di procedere con la ripetizione del servizio di accoglienza e portierato per il periodo 01/10/ /11/2015 tramite procedura negoziata con l attuale fornitore; 2) costituire una apposita Commissione, composta dal Prof. Elio Giamello e dalla Sig.na Stella De Luca, con il compito di: - effettuare l analisi degli effettivi fabbisogni dell Ateneo relativamente ai servizi di accoglienza e portierato e sulla relativa erogazione in funzione della nuova organizzazione universitaria e della eventuale disponibilità di risorse interne di personale; - valutare l assegnazione dei servizi di portierato e accoglienza e i servizi di vigilanza presso le varie strutture, trattando le richieste pervenute periodicamente oltre a valutare la situazione attualmente in essere. 6/2014/IV/3 - Comprensorio di Grugliasco Via Leonardo da Vinci 44. Avviso indicativo, destinato a società ESCO certificate, per presentare proposte di efficientamento energetico presso il Comprensorio di Grugliasco con lo strumento del Project Financing. 1. approvare la procedura di project financing atta a individuare un promotore certificato e appartenente a federazione nazionale per l affidamento della valutazione e della realizzazione di interventi di efficientamento energetico presso il comprensorio di Grugliasco Largo Paolo Braccini 2; 2. prevedere, nell avviso indicativo, la garanzia di un risparmio minimo di spesa energetica totale a carico dell Ateneo di almeno il 20 %, a fronte di un canone di ammortamento annuo; 3. dare atto che, una volta ricevute le varie proposte, si provvederà a incaricare opportuna Commissione Tecnico Amministrativa per la valutazione delle stesse offerte e la scelta del soggetto promotore. 6/2014/IV/4 - Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino - Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche (già Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Micro-biologia - Sezione di Igiene) - via Santena 5 bis, Torino. Recupero funzionale, ristrutturazione ed interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e di accessibilità. Lavori complementari ai sensi dell art. 57, comma 5 lett. a, D.lgs. 163/

7 1. approvare la realizzazione delle opere edili e impiantistiche presso la Palazzina di Via Santena n. 5/bis Torino; 2. dare atto che le opere di cui al punto 1 sono complementari a quelle affidate tramite il contratto per i lavori di recupero funzionale e messa a norma della Palazzina, rep. n. 3184, stipulato in data 5/02/2014 con l impresa C.E.V.I.G. s.r.l., Via Busano 37 - Rivara (TO), C.F. e P.I , autorizzando l affidamento alla stessa tramite apposito atto aggiuntivo al contratto principale; 3. dare atto del quadro economico e che l esecuzione dei lavori complementari non comporta un aumento dei termini contrattuali previsti. 6/2014/IV/5 - Recupero funzionale, ristrutturazione ed interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e di accessibilità. Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino - Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche (già Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Microbiologia - Sezione di Igiene), via Santena 5/bis - Torino. Allestimento interno con fornitura e installazione di arredo tecnico e attrezzature per laboratori scientifici. Approvazione progetto definitivo. CUP: D13B approvare il progetto definitivo, e il relativo quadro economico, redatto dal Settore Edilizia e Allestimenti della Direzione Tecnica per l allestimento interno, con fornitura e installazione di arredi tecnici e di n. 8 laboratori scientifici al primo piano del lato ovest dell edificio di via Santena 5/bis - Torino, sede del Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche - Sezione di Igiene, 2. dare atto che si procederà all esperimento di una procedura di gara con spesa in economia - cottimo fiduciario. 6/2014/IV/6 Piano Risparmio energetico Aspetti operativi. Il Consiglio di Amministrazione esprime un orientamento favorevole in merito al piano in oggetto. B) ACCORDI, CONVENZIONI, CENTRI E FONDAZIONI. 6/2014/IV/7 - Convenzione tra l Università degli Studi di Torino e l Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte (ARPA) per il supporto nell approfondimento del censimento e conseguente mappatura dei manufatti contenenti amianto negli edifici dell Università. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare la proposta di affidare lo svolgimento dell attività in oggetto all Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte (ARPA), per un somma pari a euro oltre Iva di legge, per una durata di tre anni, autorizzando il Magnifico Rettore \a provvedere con proprio decreto d urgenza all approvazione della relativa convenzione. 7

8 C) VARIE 6/2014/IV/8 Realizzazione del Polo Scientifico Universitario di Grugliasco mediante Fondo Immobiliare Memoria della situazione in atto. Il Consiglio di Amministrazione prende atto. V. - PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI IL PERSONALE - RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE DI ATENEO, DOTT.SSA SILVIA BARBARA PASQUA. A) REGOLAMENTI DI ATENEO 6/2014/V/1 Richiesta modifica Art. 12 Regolamento in materia di servizio erogazione buoni pasto per il Personale. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare la modifica al Regolamento in materia di servizio erogazione buoni pasto, in particolare all art /2014/V/2 Regolamento per l erogazione di incentivi ai docenti e ricercatore a valere sui fondi competitivi per la ricerca. Il Consiglio di Amministrazione, Vista la deliberazione n. 12/2014/V/1 del 19 maggio 2014, con la quale, al fine di promuovere il più ampio accesso dei docenti e ricercatori dell Ateneo a progetti e programmi competitivi di ricerca dell'unione europea e di altri organismi nazionali ed internazionali, l Università degli Studi di Torino, ai sensi dell art. 24, comma 6, del Decreto Legislativo , n 165 e dell art. 1, comma 16 della Legge n 230, il Senato Accademico ha espresso l intenzione di istituire un fondo per l erogazione di incentivi economici sotto forma di integrazione reddituale. Ai fini dell applicazione di detto principio, verrà steso un regolamento per l erogazione di incentivi ai docenti e ricercatori a valere sui fondi competitivi per la ricerca da portare in approvazione entro il mese di giugno, anche a valle di una discussione più ampia sull incentivazione della ricerca che possa considerare il tema del conto terzi e delle possibili progressioni di carriera per i vincitori ERC; Considerato che in sede di Consiglio di Amministrazione è stato condiviso tale orientamento; delibera di approvare le linee guida per l erogazione di incentivi ai docenti e ricercatori a valere sui fondi competitivi per la ricerca. B) PERSONALE 6/2014/V/3 - Trasferimento fondi ai Dipartimenti per le finalità di cui all art. 11 delle Linee guida Programmazione Personale Docente

9 Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare il trasferimento delle somme dal capitolo Fondo di accantonamento di risorse da destinare CDR A.A200.AC00.A100 ai Centri di Gestione dei Dipartimenti di Chimica, Economia e statistica Cognetti De Martiis, Fisica, Giurisprudenza, Informatica, Matematica Giuseppe Peano, Scienze della Terra, Scienze della Vita e biologia dei sistemi, Scienze Veterinarie, che dovranno essere finalizzate a borse di studio e assegni di ricerca. 6/2014/V/4 Richiesta avvio procedure assunzione personale tecnico amministrativo tempo determinato Direzione Sistemi Informativi, Portale e Orientamento, Direzione Generale. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare le richieste avanzate dalla Direzione Sistemi Informativi, Portale e Orientamento e dalla Direzione Generale di avviare le procedure di assunzione per quattro posizioni di personale a tempo determinato di categoria D, area amministrativa gestionale, per la durata di un anno, con rapporto di lavoro a tempo pieno. 6/2014/V/5 Richiesta avvio procedure assunzione personale tecnico amministrativo tempo determinato Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare la richiesta avanzata dal Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche di avviare le procedure di assunzione per un unità di personale a tempo determinato di categoria D area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per la durata di 18 mesi, con rapporto di lavoro a tempo pieno. 6/2014/V/6 Collaboratori ed Esperti Linguistici: Criticità a.a. 2014/2015. Il Consiglio di Amministrazione, Considerato che in sede di discussione è emersa l opportunità di verificare ulteriormente le risorse di cui si propone l attribuzione ai Dipartimenti di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne e di Studi Umanistici, in relazione all afferenza dei collaboratori ed esperti linguistici; delibera di: 1. approvare l utilizzo, secondo quanto proposto dal Senato Accademico, della somma disponibile a bilancio 2014, suddividendola tra i Dipartimenti dove si sono verificate nel corso degli anni le cessazioni di collaboratori ed esperti linguistici proporzionalmente alle ore di lezione per l insegnamento delle lingue straniere non coperte, quale contributo per la copertura della spesa necessaria, secondo il prospetto sotto riportato, rinviando la decisione relativa ai Dipartimenti di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne e di Studi Umanistici a una fase successiva di verifica, che viene demandata al Rettore con i Direttori dei due Dipartimenti interessati alla luce degli elementi che saranno forniti; 3. i Dipartimenti possono provvedere autonomamente e, ove lo ritengano utile, avvalersi del Centro Linguistico di Ateneo CLA-UNITO per soddisfare le esigenze di formazione linguistica, in particolare nei casi in cui il CFU venga rilasciato a seguito di accertamento di abilità linguistica; 9

10 4. invitare la Commissione Didattica del Senato Accademico ad approfondire il tema dell offerta formativa linguistica dell Ateneo e la Commissione Bilancio e programmazione del Consiglio di Amministrazione a valutare la compatibilità finanziaria. 6/2014/V/7 Lettori di Scambio - art. 26 della Legge 240/2010 a.a. 2014/15. Il Consiglio di Amministrazione delibera di autorizzare la proroga di n. 5 contratti di collaborazione coordinata e continuativa e la stipula di n. 1 contratto di collaborazione coordinata e continuativa per l a.a. 2014/15, ai sensi dell art. 7, co. 6 del D.Lgs. 165/01 s.m.i. con i sei Lettori di Scambio, in attuazione a quanto previsto dall art. 26 commi 1 e 2 della L. 240/2010, in attesa dell entrata in vigore del D.M. che definirà le modalità per il conferimento degli incarichi. C) ACCORDI, CONVENZIONI, CENTRI E FONDAZIONI 6/2014/V/8 Accordo Quadro di collaborazione tra l Università degli Studi di Torino ed il Consorzio Piemontese per la prevenzione e la repressione del doping e altri usi illeciti dei farmaci. 1. approvare, autorizzando il Rettore a sottoscriverlo, l Accordo Quadro tra l Università degli Studi di Torino e il Consorzio Piemontese per la prevenzione e la repressione del doping e altri usi illeciti dei farmaci 2. designare, quale referente amministrativo, la Dott.ssa Mariarosaria Muci. Viene anticipata la trattazione degli argomenti riguardanti il bilancio e la programmazione VII. - PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI IL BILANCIO E LA PROGRAMMAZIONE RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO E PROGRAMMAZIONE, PROF. GIACOMO BÜCHI. A) ACCORDI, CONVENZIONI, CENTRI E FONDAZIONI 6/2014/VII/1 - Convenzione di collaborazione tra l Università degli Studi di Torino Istituto Confucio e Turismo Torino e Provincia per favorire progetti e attività comuni sulle tematiche inerenti la lingua e la cultura cinese e per sostenere la promozione dell Ateneo e del territorio nell area cinese. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare, autorizzando il Rettore a sottoscriverla, la convenzione di collaborazione tra l Università degli Studi di Torino Istituto Confucio e Turismo Torino e Provincia per favorire progetti e attività comuni sulle tematiche inerenti la lingua e la cultura cinese e per sostenere la promozione dell Ateneo e del territorio nell area cinese. 10

11 6/2014/VII/2 - Adesione Università di Torino all Associazione Cluster innovativo BioPMed. Il Consiglio di Amministrazione delibera di aderire all Associazione Cluster innovativo BiopMed in qualità di socio fondatore. 6/2014/VII/3 - Adesione Università di Torino all Associazione Cluster Agrifood nazionale CL.AN. Il Consiglio di Amministrazione delibera di aderire all Associazione Cluster Agrifood Nazionale CL.A.N in qualità di associato. 6/2014/VII/4 - Agreement between Confucius Institute Headquarters of China and University of Turin on the establishment of Confucius Institute at University of Turin. FS_3.4 Il Consiglio di Amministrazione delibera: 1) prende atto della stipula dell Agreement between Confucius Institute Headquarters of China and University of Turin on the establishment of Confucius Institute at University of Turin sottoscritto dal Rettore il 7 dicembre 2013; 2) di approvare l Agreement between Confucius Institute Headquarters of China and University of Turin on the establishment of Confucius Institute at University of Turin; 3) di nominare quale referente scientifico della collaborazione la Prof.ssa Monica De Togni. 6/2014/VII/5 - Approvazione rinnovo accordo di Cooperazione Accademica tra l Università degli Studi di Torino - Italia e la Universidad Nacional de San Antonio Abad del Cusco- Perù. 1. approvare il rinnovo dell Accordo di Cooperazione Accademica tra l Università degli Studi di Torino - Italia e la Universidad Nacional de San Antonio Abad del Cusco-Perù autorizzando il Rettore a sottoscriverlo; 2. nominare, quale referente scientifico della collaborazione, il Vice Rettore per l Internazionalità, Prof. Sergio Bortolani.. 6/2014/VII/6 - Memorandum of Understanding tra l Università degli Studi di Torino e la Shanghai Academy of Social Sciences (Cina). Il Consiglio di Amministrazione delibera: 1) prende atto della stipula del Memorandum of Understanding tra l Università degli Studi di Torino e la Shanghai Academy of Social Sciences, (Cina), sottoscritto dal Rettore il 18 marzo 2014; 2) di approvare la stipula del Memorandum of Understanding tra l Università degli Studi di Torino e la Shanghai Academy of Social Sciences, (Cina); 11

12 3) di nominare, quale referente scientifico della collaborazione, il Rettore, Prof. Gianmaria Ajani. 6/2014/VII/7 - Memorandum of Cooperation between N.I. Pirogov Russian National Research Medical University and Università degli Studi di Torino. Il Consiglio di Amministrazione delibera: 1. prende atto della stipula del Memorandum of Cooperation tra l Università degli Studi di Torino e la N.I. Pirogov Russian National Research Medical University (Federazione Russa), sottoscritto dal Rettore il 27 marzo 2014; 2. di approvare il Memorandum of Cooperation tra l Università degli Studi di Torino e la N.I. Pirogov Russian National Research Medical University (Federazione Russa); 3. di nominare, quale referente scientifico della collaborazione, il Vice Rettore per la Ricerca, Prof. Federico Bussolino. 6/2014/VII/8 - Memorandum of Understanding tra l Università degli Studi di Torino e il National Research Nuclear University MEPhI (Russia). Il Consiglio di Amministrazione delibera: 1. prende atto della stipula del Memorandum of Understanding tra l Università degli Studi di Torino e il National Research Nuclear University MEPhI (Russia), sottoscritto dal Rettore il 29 marzo 2014; 2. di approvare il Memorandum of Understanding tra l Università degli Studi di Torino e il National Research Nuclear University MEPhI (Russia); 3. di nominare, quale referente scientifico della collaborazione, il Rettore, Prof. Gianmaria Ajani. 6/2014/VII/9 - Memorandum of Understanding for the Joint Research Center for Cyberspace Law and Policy between Università degli Studi di Torino and Nanjing University of Information Science and Technology (Cina). Il Consiglio di Amministrazione delibera: 1. prende atto della stipula del Memorandum of Understanding for the Joint Research Center for Cyberspace Law and Policy between Università degli Studi di Torino and Nanjing University of Information Science and Technology (Cina), sottoscritto dal Rettore il 6 dicembre 2013; 2. di approvare il Memorandum of Understanding for the Joint Research Center for Cyberspace Law and Policy between Università degli Studi di Torino and Nanjing University of Information Science and Technology (Cina); 3. di nominare, quale referente scientifico della collaborazione, il Rettore, Prof.Gianmaria Ajani. 6/2014/VII/10 - Convenzione tra il Consorzio Dottorato in Filosofia del Nordovest Fino - e l Università degli Studi di Torino, Pavia, Genova, Piemonte Orientale. 12

13 Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare la convenzione tra il Consorzio Dottorato in Filosofia del Nordovest - Fino e l Università degli Studi di Torino, Pavia, Genova e Piemonte Orientale, autorizzando il Rettore a sottoscriverla con le correzioni e/o integrazioni eventualmente apportate. 6/2014/VII/11 - Convenzioni tra l Università degli Studi di Torino e il Cineca, triennio Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare, autorizzando il Rettore alla sottoscrizione, le convenzioni tra l Università degli Studi di Torino e il Cineca, triennio , per: l utilizzo dei sistemi informatici U-GOV, contabilità integrata di Ateneo (CIA), Data Warehouse di Ateneo, ESSE3, ConFirma ESSE3, MyESSE3mobile, Titulus e per i servizi di assistenza connessi; il servizio di hosting ed erogazione dei servizi Portale di Ateneo, Piattaforma Servizi Integrati, E-learning di Ateneo, Live-To-Learning (L2L), Web Conference, Streaming, Scenario Didattico dello Studente ed Edumap e per i servizi di assistenza connessi. 6/2014/VII/12 - Convenzione tra l'università degli Studi di Torino, la LUISS - Libera Università Internazionale degli studi sociali Guido Carli e la Società Consortile a responsabilità limitata Studi in Amministrazione Aziendale e d Amministrazione pubblica - SAA S.c.ar.l. per la realizzazione della I edizione del Corso di Master Interuniversitario di II livello in Open Innovation & Intellectual Property nell a.a. 2014/2015 d intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Approvazione Piano Finanziario Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare l allegato alla convenzione tra l'università degli Studi di Torino l'università degli Studi di Torino, la LUISS Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli e la Società Consortile a responsabilità limitata Studi in Amministrazione Aziendale e d Amministrazione pubblica - SAA S.c.ar.l. per la realizzazione della I edizione del Corso di Master Interuniversitario di II livello in Open Innovation & Intellectual Property nell a.a. 2014/2015 d intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. 6/2014/VII/13 - Convenzione tra l'università degli Studi di Torino Dipartimento di Management e la Società Consortile a responsabilità limitata Studi in Amministrazione Aziendale e d Amministrazione pubblica - SAA S.c.ar.l. per il funzionamento dei Master di I livello in Business Administration Executive XI edizione (biennale) aa. 2013/2014 e IT Governance e Compliance V Edizione (biennale) aa. 2013/2014 Approvazione Piani Finanziari. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare gli allegati 1 e 3 alla convenzione tra l'università degli Studi di Torino Dipartimento di di Management e la Società Consortile a responsabilità limitata Studi in Amministrazione Aziendale e d Amministrazione pubblica - SAA S.c.ar.l. per il funzionamento dei Master di I livello in Business Administration Executive XI edizione (biennale) aa. 2013/2014 e IT Governance e Compliance V Edizione (biennale) aa. 2013/2014, con la precisazione che le voci Compenso personale tecnico amministrativo e 13

14 Altro indicate nei suddetti allegati si riferiscono rispettivamente al personale contrattualizzato della SAA e alla SAA. B) PROVVEDIMENTI CONTABILI 6/2014/VII/14 - Bando per il finanziamento di progetti di ricerca di Ateneo - anno Assegnazione saldo (PS_RIC_01). Il Consiglio di Amministrazione delibera di assegnare le somme di: ,00, quale saldo (30%) del progetto finanziato nell ambito della Call 01 del Bando per il finanziamento dei progetti di ricerca di ateneo anno al Dipartimento di Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche; ,00, quale saldo (30%) del progetto finanziato nell ambito della Call 02 del Bando per il finanziamento dei progetti di ricerca di ateneo anno al Dipartimento di Psicologia; ,00, quale saldo (30%) del progetto finanziato nell ambito della Call 02 del Bando per il finanziamento dei progetti di ricerca di ateneo anno 2012, al Dipartimento di Informatica; ,90, quale saldo (30%) del progetto finanziato nell ambito della Call 02 del Bando per il finanziamento dei progetti di ricerca di ateneo anno al Dipartimento di Giurisprudenza; ,00, quale saldo (30%) del progetto finanziato nell ambito della Call 02 del Bando per il finanziamento dei progetti di ricerca di ateneo anno 2012, al Dipartimento di Chimica. 6/2014/VII/15 - Progetto TEACH-MOB, attrazione di Visiting Professor presso l Università di Torino, finanziato dalla Fondazione CRT. Accettazione contributo. Il Consiglio di Amministrazione delibera di accettare il contributo della Fondazione CRT, pari a ,00, per il finanziamento del Progetto "TeachMob - Teaching Staff Mobility Programme: visiting professors", finalizzato all attrazione di Visiting Professor stranieri presso i dipartimenti dell Università di Torino. 6/2014/VII/16 - Determinazione tuition fees per i partecipanti al BioHealth Computing European Master - Programma Erasmus Mundus II AA.2013/2014. Il Consiglio di Amministrazione delibera di determinare le Tasse e contributi per gli studenti partecipanti al BioHealth Computing European Master per l A.A.2013/2014. La contribuzione di ciascun studente partecipante al BioHealth Computing European Master per l A.A.2013/2014, e per un semestre accademico, è fissata per un importo pari a La contribuzione, per ciascun studente partecipante al BioHealth Computing European Master per l A.A.2013/2014: A- sarà sostenuta interamente dai fondi disponibili per il progetto BioHealth Computing European Master, secondo quanto previsto dal punto 7.5 del Consortium agreement Tuition fees ; B- sarà versata dalla Direzione Ricerca e Relazioni Internazionali, che gestisce le operazioni amministrativo-contabili del progetto, sui pertinenti capitoli di bilancio dell Università degli 14

15 Studi di Torino sia dell Amministrazione Centrale, sia del Dipartimento Biotecnologie Molecolari e Scienze per la salute, di cui fa parte la Struttura Didattica Speciale di Biotecnologie, tramite il trasferimento dei fondi pervenuti dall Université Joseph-Fourier de Grenoble (Francia). 6/2014/VII/17 - Proposta di variazione al bilancio preventivo 2014 n. 14/A - Riassegnazione dell'avanzo di amministrazione Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare l utilizzo della quota vincolata dell avanzo di amministrazione e autorizza la conseguente variazione al bilancio di previsione 2014, contrassegnandola con il numero 14/A. 6/2014/VII/18 - Proposta di variazione al bilancio preventivo 2014 n. 15/A. Il Consiglio di Amministrazione delibera di autorizzare la variazione al bilancio preventivo 2014, contrassegnandola con il numero 15/A. C) VARIE 6/2014/VII/19 - Convenzione tra la Fondazione Cirpark e l Università degli Studi di Torino per l utilizzazione del realizzando Centro di Biotecnologie e Medicina Traslazionale. Concessione fidejussione. 1. approvare l accensione di una fidejussione, a parziale sostegno del finanziamento per la realizzazione del Centro di Biotecnologie e Medicina Traslazionale, per un valore massimo di euro 1,2 milioni, attraverso la copertura della garanzia con immobili di proprietà dell Ateneo non utilizzati a fini istituzionali; 2. dare mandato agli uffici competenti di effettuare le opportune verifiche in ordine agli immobili di proprietà dell Ateneo, non utilizzati a fini istituzionali, da destinare al fine di cui al punto precedente. 6/2014/VII/20 Posta elettronica di Ateneo, attivazione del servizio di Google Apps for Education. Il Consiglio di Amministrazione prende atto dell avvio delle attività tecniche di migrazione della posta elettronica di Ateneo sul nuovo servizio mail Google Apss for Education. VI. - PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI LA DIDATTICA RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE STUDENTI E DIRITTO ALLO STUDIO, SIG. FRANCESCO VINCENZO SURANO A) REGOLAMENTI DI ATENEO 6/2014/VI/1. Regolamento Didattico del Dipartimento di Management 15

16 Il Consiglio di Amministrazione esprime parere favorevole all approvazione del Regolamento Didattico del Dipartimento di Management. B) STUDENTI. 6/2014/VI/2 - Seconda rata tasse Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali a.a Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare l importo relativo alla seconda rata delle tasse della Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali, per l a.a. 2014/2015, fissato in 2.900,00. 6/2014/VI/3 Ripartizione fondi per il Tutorato come da D.M. del 23/10/2003, n. 198 art. 2 Assegnazione fondi Cap (ex 5552) Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti Assegnazione definitiva stabilire che i criteri di ripartizione definiti dal Senato Accademico nella seduta del 19/05/2014 siano utilizzati con i seguenti pesi percentuali: a) rapporto iscritti al Dipartimento sul totale degli iscritti in Ateneo peso del 40%; b) rapporto [iscritti al primo anno 2012/2013 (meno) abbandoni 2012/2013 al 31/10/2013] su CFU 2012/2013 sostenuti al 31/10/2013 suddivisi per Dipartimento peso del 20%; c) rapporto classi (inteso come rapporto tra iscritti su numerosità massima della classe) su docenti suddivisi per Dipartimento peso del 40%; 2. dare mandato agli uffici di procedere all assegnazione dei fondi alle strutture secondo i criteri definiti, raccomandando che detti fondi siano gestiti in maniera unitaria all interno delle Scuole. 6/2014/VI/4 - Scadenze amministrative per l anno accademico Il Consiglio di Amministrazione prende atto che per l anno accademico sono previste le scadenze amministrative (applicabili a tutti i corsi di studio, fatta eccezione per i corsi di studio delle Scuole di Specializzazione, i Corsi di Perfezionamento, i Master e i Dottorati di Ricerca per i quali si fa riferimento a specifiche disposizioni): C) CORSI POST LAUREAM E DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE. 6/2014/VI/5 - Rendicontazioni gestioni Master a.a. 2011/2012. Il Consiglio di Amministrazione preso atto della conclusione della gestione dei Master indicati, richiama l attenzione dei Dipartimenti all attento rispetto della normativa vigente e delle regole gesionali interne. 16

17 6/2014/VI/6 - Corso di Formazione e di Aggiornamento Professionale Metodi e strumenti della nuova informazione 2.0 per la Scuola: comunicazione, management, didattica per l a.a : richiesta di istituzione e attivazione. 1. approvare l istituzione e l attivazione, per l a.a , del corso di formazione e aggiornamento professionale Metodi e strumenti della nuova informazione 2.0 per la Scuola: comunicazione, management, didattica, finanziato dall INPS Gestione Dipendenti Pubblici; 2. dare mandato alla Direzione Didattica e Servizi agli Studenti di: esaminare la documentazione del suddetto corso e di trasmettere al Dipartimento proponente gli eventuali rilievi che emergeranno in fase di valutazione; correggere refusi e inesattezze di carattere amministrativo; provvedere alla redazione dei Decreti Rettorali di istituzione e attivazione del corso non appena la documentazione sarà stata modificata e integrata secondo quanto richiesto. 6/2014/VI/7 - Corsi di Master di I e di II livello già istituiti e ripresentati per l attivazione - a.a con mancata attivazione negli anni accademici 2012_2013 o 2013/2014. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare i piani finanziari per l anno accademico di vari corsi di Master di I e di II livello, non attivati negli anni accademici o , e i relativi contributi individuali. 6/2014/VI/8 - Corsi di Master di I e di II livello di nuova istituzione e attivazione - a.a Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare i piani finanziari per l anno accademico 2014/2015, di vari corsi di Master di I e di II livello di nuova istituzione, e i relativi contributi individuali. 6/2014/VI/9 Master universitario biennale di I livello in Bioetica e consulenza in etica clinica del Dipartimento di Filosofia e Scienza dell Educazione richiesta attivazione a.a Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare l attivazione, per l anno accademico 2014/2015, del Master universitario biennale di I livello in Bioetica e consulenza in etica clinica del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell Educazione, e il relativo contributo individuale di 3.000,00, richiamando l attenzione dei Dipartimenti all attento rispetto della normativa vigente e delle regole gesionali interne. 6/2014/VI/10 Master universitario di I livello in IT Governance and Compliance (biennale) del Dipartimento di Management - a.a : integrazione riconoscimento sconto iscrizione corsi singoli. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare il riconoscimento di uno sconto del 15% sul costo del singolo modulo, pari a Euro 2.400,00 escluso il contributo da versare 17

18 all Ateneo (pro capite), ai membri delle associazioni che riconoscono una partnership con il Master di I livello in IT Governance and Compliance. D) ACCORDI, CONVENZIONI, CENTRI E FONDAZIONI. 6/2014/VI/11 - Convenzione del Centro Interateneo di interesse regionale per la formazione degli insegnanti secondari - CIFIS. Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare la Convenzione del Centro Interateneo di interesse regionale per la formazione degli insegnanti secondari - CIFIS tra l Università degli Studi di Torino, l Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro, e il Politecnico di Torino, autorizzando il Rettore a sottoscriverla. 6/2014/VI/12 - Approvazione accordo specifico per la realizzazione di un percorso di studi internazionale volto al rilascio di un doppio titolo di studio a livello di laurea magistrale tra l Università degli Studi di Torino - Dipartimento di Scienze Economico- Sociali e Matematico-Statistiche (nell ambito del corso di laurea magistrale LM 56 ), e la Université di Rennes 1 - Facoltà di Scienze Economiche dell Università di Rennes 1 (Francia). 1. approvare l Accordo Specifico per la realizzazione di un percorso di studi internazionale volto al rilascio di un doppio titolo di studio a livello di laurea magistrale tra l Università degli Studi di Torino e la Université di Rennes 1 (Francia), autorizzando il Rettore a sottoscriverlo; 2. nominare, quale referente scientifico della collaborazione, la Prof.ssa Marina Nuciari. VIII. - RATIFICHE DECRETI RETTORALI D URGENZA. 6/2014/VIII/1 Decreto Rettorale d Urgenza n. 9 del 20 maggio Il Consiglio di Amministrazione ratifica il Decreto Rettorale d Urganeza n. 9 del 20 maggio 2014 relativo alla rinuncia del legato Luigi De Vendittis. IX. - VARIE ED EVENTUALI 6/2014/IX/1 Designazione componenti all interno del Comitato Universitario per lo Sport. Il Consiglio di Amministrazione delibera di designare, per il 2013/ /2015 quale ulteriore rappresentante del Consiglio di Amministrazione all interno del Comitato Universitario per lo Sport, la Dott.ssa Paola Piscazzi. Il Dott. Mauro Zangola parteciperà alle riunioni del Comitato fungendo da figura di raccordo tra il Comitato Universitario per lo Sport e il Consiglio di Amministrazione, per consentire forme di interazione e di sinergia indispensabili per il perseguimento delle finalità del Comitato, in coerenza con gli indirizzi strategici e gestionali dell Ateneo. 18

19 6/2014/IX/2 Nomina Rappresentante dell Università degli Studi di Torino nel Consiglio di Amministrazione e del membro supplente del Collegio dei Revisori dei Conti della Fondazione European School of Management Italia - ESMI (di seguito Fondazione ESMI ). Il Consiglio di Amministrazione delibera di nominare il Prof. Giacomo Büchi quale rappresentante dell Università degli Studi di Torino nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione European School of Management Italia ESMI, e il Prof. Piergiorgio Re quale membro supplente del Collegio dei Revisori dei Conti della medesima Fondazione, per il triennio /2014/IX/3 Costituzione gruppo di lavoro per la predisposizione del Regolamento tasse e contributi a.a. 2014/2015. Il Consiglio di Amministrazione delibera di costituire un gruppo di lavoro per la predisposizione del Regolamento tasse e contributi a.a. 2014/2015, composto da: - Prof. Giacomo Büchi - Prof. Vincenzo Ferrone - Sig. Francesco Vincenzo Surano. 19

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE, QUALITA E VALUTAZIONE SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO 25 NOVEMBRE 2014 - ORE 15.00 ************** RESOCONTO SINTETICO DELLE

Dettagli

STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE

STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE 1 ITALIAN UNIVERSITY LINE...1 CAPO I...3 Disposizioni generali...3 Art. 1 - Istituzione...3 Art. 2 - Natura giuridica e fonti normative...3 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE Emanato con decreto rettorale n. 9 del 12 novembre 2013 N.B. - Sostituisce

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO, AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PERMANENTE E CONTINUA (D.R. n. 137 del 8.4.

REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO, AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PERMANENTE E CONTINUA (D.R. n. 137 del 8.4. REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO, AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PERMANENTE E CONTINUA (D.R. n. 137 del 8.4.2015) Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina le procedure

Dettagli

Approvazione Convenzione tra Regione Piemonte e Universita' degli Studi di Torino, ai sensi della d.g.r. 7-2062 del 7/9/2015

Approvazione Convenzione tra Regione Piemonte e Universita' degli Studi di Torino, ai sensi della d.g.r. 7-2062 del 7/9/2015 REGIONE PIEMONTE BU43 29/10/2015 Codice A1108A D.D. 8 settembre 2015, n. 512 Approvazione Convenzione tra Regione Piemonte e Universita' degli Studi di Torino, ai sensi della d.g.r. 7-2062 del 7/9/2015

Dettagli

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Premessa L Ateneo svolge attività di diffusione e promozione della ricerca scientifica sostenendo la partecipazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E DEI SERVIZI DIDATTICI INTEGRATIVI EX ART. 35 STATUTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E DEI SERVIZI DIDATTICI INTEGRATIVI EX ART. 35 STATUTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E DEI SERVIZI DIDATTICI INTEGRATIVI EX ART. 35 STATUTO Emanato con D.R. n. 11632 del 05/12/2005 e successive modificazioni ed integrazioni

Dettagli

STATUTO del Consorzio Interuniversitario per l Università Telematica della Sardegna

STATUTO del Consorzio Interuniversitario per l Università Telematica della Sardegna Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Sassari STATUTO del Consorzio Interuniversitario per l Università Telematica della Sardegna ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE 1. Il Consorzio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT INDICE Titolo I - Premessa... 2 Art. 1 Finalità... 2 Art. 2 Ambito di applicazione... 2 Art. 3 Definizioni... 2 Titolo II Organi del dipartimento e

Dettagli

LIBERA UNIVERSITA DEGLI STUDI S. PIO V STATUTO DI AUTONOMIA. Sezione prima. Disposizioni generali. Art. 1

LIBERA UNIVERSITA DEGLI STUDI S. PIO V STATUTO DI AUTONOMIA. Sezione prima. Disposizioni generali. Art. 1 LIBERA UNIVERSITA DEGLI STUDI S. PIO V STATUTO DI AUTONOMIA Sezione prima Disposizioni generali Art. 1 1. E istituita in Roma la Libera Università degli Studi S. Pio V, di seguito denominata Università.

Dettagli

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER \ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 Art.1 Master universitari REGOLAMENTO MASTER 1. In attuazione dell articolo 1,

Dettagli

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di Ateneo ed in particolare l'art. 38, comma 1, lett. c;

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di Ateneo ed in particolare l'art. 38, comma 1, lett. c; U.S.R. Decreto n. 1226 IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo ed in particolare l'art. 38, comma 1, lett. c; VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA RITENUTO il Decreto del M.I.U.R. 22 ottobre 2004, n. 270, ed in

Dettagli

1 Bando per la concessione di contributi per l avvio e lo sviluppo di collaborazioni internazionali dell Ateneo anno 2014

1 Bando per la concessione di contributi per l avvio e lo sviluppo di collaborazioni internazionali dell Ateneo anno 2014 AREA RICERCA E SVILUPPO U.O.A. COOPERAZIONE INTERNAZIONALE PER LA FORMAZIONE E LA RICERCA BANDO INTEGRATO CON LE MODIFICHE DI CUI AL DECRETO RETTORALE N. 4163 DEL 25.11.2014 Vedi art. 2 - Modalità di presentazione

Dettagli

Articolo 1 (Definizioni)

Articolo 1 (Definizioni) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI: MASTER UNIVERSITARI, CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Articolo 1 (Definizioni) Ai sensi del presente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE Pubblicato in albo web 17.7.2015 Decreto n. 5864 I L R E T T O R E Vista la L. del 9.5.1989, n. 168 e s.m.i.; Vista la L. del 30.12.2040, n. 240

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO Rip.Affari Istituzionali e Internazionali IL RETTORE VISTO lo Statuto della Seconda Università degli Studi di Napoli; VISTO il Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità;

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE CONVENZIONE PER L ISTITUZIONE DEL CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCA SUL TURISMO (CIRT) L anno 201X il giorno 15 del mese di dicembre tra: L'Università degli Studi di Firenze, con sede a Firenze, Piazza

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 108/2015 ADOTTATA IN DATA 29/01/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 108/2015 ADOTTATA IN DATA 29/01/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 108/2015 ADOTTATA IN DATA 29/01/2015 OGGETTO: Convenzione con l Università degli studi di Roma La Sapienza per lo svolgimento di tirocini formativi da parte degli psicologi iscritti alla

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (integrato con modifiche apportate dal Senato Accademico con delibera n 994

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 20/07/2011 01 - Comunicazioni 1. Comunicazioni del Presidente 02 - Approvazioni verbali sedute precedenti 1. Approvazione verbale del 09/06/2011 03 -

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REGOLAMENTO DEL CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO (approvato nella seduta del CdA del 22 marzo 2011 - modificato con delibera n. 5 del S.A. del 08/05/2012) Art. 1 Definizione 1

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SCIENZE GIURIDICHE, POLITICHE ED ECONOMICO-SOCIALI Art. 1 Definizione e attribuzioni Art. 2 Compiti della Scuola Art. 3 Organi della Scuola Art. 4 Compiti del Consiglio della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SEDUTA DEL SENATO ACCADEMICO del giorno 16 FEBBRAIO 2015 - ore 15.00 RESOCONTO DELLE DELIBERAZIONI a cura dell Ufficio Supporto al Senato Accademico Il Senato Accademico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Direzione Funzione Assistenziale, Scuole e Dipartimenti Staff Atti e convenzioni con il SSN Decreto Rettorale D. ~~4 del ~.b/.fbl~ IL RETTORE Vista la legge 30.12.2010

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA REGOLAMENTO CENTRO DI SICUREZZA STRADALE (DISS) (Centro Universitario ai sensi dell art.6 del Regolamento per l Istituzione ed il funzionamento dei Centri Universitari,

Dettagli

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 10.05.2013 n. 300/5609

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE, QUALITÀ, VALUTAZIONE SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO 6 NOVEMBRE 2013 - ORE 9.00 ************** RESOCONTO SINTETICO DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Codice A1108A D.D. 23 settembre 2015, n. 545 Rettifica determinazione. 512 dell' 8/09/2015 - sostituzione dell'allegato A

Codice A1108A D.D. 23 settembre 2015, n. 545 Rettifica determinazione. 512 dell' 8/09/2015 - sostituzione dell'allegato A REGIONE PIEMONTE BU43 29/10/2015 Codice A1108A D.D. 23 settembre 2015, n. 545 Rettifica determinazione. 512 dell' 8/09/2015 - sostituzione dell'allegato A Richiamata la Determinazione dirigenziale n. 512

Dettagli

Regolamento Approvato dal Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte il 16 luglio 2007

Regolamento Approvato dal Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte il 16 luglio 2007 Regolamento Approvato dal Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte il 16 luglio 2007 REGOLAMENTO CENTRO ON LINE STORIA E CULTURA DELL INDUSTRIA: IL NORD OVEST DAL 1850 ARTICOLO 1 Obiettivi e finalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05 Emanato con D.R. n. 301 del 16/4/2009, modificato con D.R. 57 del 3/02/2010 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

Dettagli

Università degli Studi di Messina. Regolamento dei corsi di alta formazione

Università degli Studi di Messina. Regolamento dei corsi di alta formazione Università degli Studi di Messina Regolamento dei corsi di alta formazione Art. 1. - Ambito di applicazione TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI 1. Il presente regolamento disciplina le procedure per l'istituzione

Dettagli

Art. 3 Piano finanziario Art. 4 - Copertura finanziaria del Master Universitario

Art. 3 Piano finanziario Art. 4 - Copertura finanziaria del Master Universitario Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 Modificato con D.R. n. 1033 2013 Prot. n 24843 del 10.07.2013 REGOLAMENTO MASTER

Dettagli

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti REGOLAMENTO Scuola Superiore di Economia e Management Scuola di dottorato di ricerca interateneo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Decreto Rettorale n.3998 del 31 luglio 2014 Oggetto: Attivazione del Sistema Museale di Ateneo (SMA) quale Centro di servizi di interesse per l Ateneo, emanazione del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia (DIGIEC)

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia (DIGIEC) AVVISO PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER COPERTURA, TRAMITE CONTRATTO DI DIRITTO PRIVATO, DI INSEGNAMENTI VACANTI NEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRIDENZA - DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA

Dettagli

Articolo 2 Finalità e ambiti di intervento

Articolo 2 Finalità e ambiti di intervento DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9 Fax 0161 210 289 progetti.didattica@unipmn.it REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE PER LA RICERCA E LA

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Rep. n. 2235 Prot. n. 25405 Data 05 agosto 2013 Titolo I Classe 3 UOR AG POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTA la Legge 09.05.1989, n. 168 Istituzione del Ministero dell'università e della ricerca scientifica

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. AG IL RETTORE Decreto n. 425 VISTO VISTO il DM 270/04 ed in particolare l art.3 comma 9 che recita Restano ferme le disposizioni di cui all'articolo 6 della legge 19 novembre 1990, n. 341, in materia

Dettagli

1979 Laurea in Economia e Commercio - Università degli Studi di Messina 1979

1979 Laurea in Economia e Commercio - Università degli Studi di Messina 1979 Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Mariangela Mazzaglia Indirizzo (residenza) Via Flarer, n. 25 27100 Pavia Telefono 06 97727075 (MIUR) Fax 06 97727391 (MIUR) E-mail mariangela.mazzaglia@miur.it

Dettagli

STATUTO CENTRO INTERDIPARTIMENTALE CENTRO STUDI E RICERCHE DONNE E DIFFERENZE DI GENERE

STATUTO CENTRO INTERDIPARTIMENTALE CENTRO STUDI E RICERCHE DONNE E DIFFERENZE DI GENERE STATUTO CENTRO INTERDIPARTIMENTALE CENTRO STUDI E RICERCHE DONNE E DIFFERENZE DI GENERE Art. 1 (Natura) Il centro interdipartimentale di ricerca Centro di studio e ricerca sulle donne e le differenze di

Dettagli

REGOLAMENTO del CENTRO UNIVERSITARIO di MEDIAZIONE. Articolo 1 Costituzione del Centro

REGOLAMENTO del CENTRO UNIVERSITARIO di MEDIAZIONE. Articolo 1 Costituzione del Centro UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Centro Universitario di Mediazione n. 209 registro Ministero della Giustizia REGOLAMENTO del CENTRO UNIVERSITARIO di MEDIAZIONE Articolo 1 Costituzione del Centro Il presente

Dettagli

Convenzione per l'istituzione del Centro Interateneo di Studi per la Pace

Convenzione per l'istituzione del Centro Interateneo di Studi per la Pace Statuto Convenzione per l'istituzione del Centro Interateneo di Studi per la Pace Tra l'università degli Studi di Torino, rappresentata dal Rettore pro-tempore prof. Rinaldo Bertolino debitamente autorizzato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PROFESSORI STRAORDINARI E DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 1, COMMA 12 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N. 230 E DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30

Dettagli

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art.

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art. Regolamento per l istituzione e la gestione dei Master universitari di I e di II livello, dei Corsi di aggiornamento, perfezionamento e di formazione professionale SEZIONE I- Disposizioni generali SEZIONE

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Regolamento per il conferimento di Borse e Premi di studio nel campo della formazione con esclusione dei progetti comunitari o di internazionalizzazione Senato Accademico

Dettagli

Regolamento in materia di CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO E CORSI DI PERFEZIONAMENTO. dell Università degli Studi di Perugia

Regolamento in materia di CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO E CORSI DI PERFEZIONAMENTO. dell Università degli Studi di Perugia Regolamento in materia di CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO E CORSI DI PERFEZIONAMENTO dell Università degli Studi di Perugia (Emanato con decreto rettorale n. 66 del 26 gennaio 2015) 1 Indice TITOLO I DEFINIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTAL STUDIES

REGOLAMENTO DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTAL STUDIES REGOLAMENTO DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTAL STUDIES (proposta deliberata dal Senato Accademico nella seduta del 23 maggio 2013 e approvata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 23 maggio

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO (Emanato con decreto rettorale n. 759 del 21 ottobre 2005 Modificato con decreto rettorale n. 31 del

Dettagli

STATUTO DELL ISTITUTO UNIVERSITARIO DI STUDI SUPERIORI IUSS FERRARA 1391. Art. 1. Costituzione

STATUTO DELL ISTITUTO UNIVERSITARIO DI STUDI SUPERIORI IUSS FERRARA 1391. Art. 1. Costituzione SENATO ACCADEMICO 20/04/206 CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE 27/04/2016 DECRETO RETTORALE Rep. n. 873/2016 Prot. n. 45381 del 01/06/2016 UFFICIO COMPETENTE Ufficio Dottorato di Ricerca Pubblicato all Albo informatico

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANENTE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA. Art. 1. Tipologia dell attività

REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANENTE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA. Art. 1. Tipologia dell attività REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANENTE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA Art. 1 Tipologia dell attività I corsi di perfezionamento e di alta formazione permanente

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI (emanato con DR n. 1629/2014 del 07.11.2014 pubblicato nel BU n. 218 del 17.11.

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI (emanato con DR n. 1629/2014 del 07.11.2014 pubblicato nel BU n. 218 del 17.11. Alma Mater Studiorum-Università di Bologna NormAteneo - sito di documentazione sulla normativa di Ateneo vigente presso l Università di Bologna - REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI (emanato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Regolamento del Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Articolo 1. Costituzione e scopi 1. Il Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE STRANIERE E COMUNICAZIONE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE STRANIERE E COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE STRANIERE E COMUNICAZIONE Emanato con DR. Rep. n. 548/2012 prot. n. 22878/XII/1 del 15.11.2015 Art. 1 Composizione 1. Il Dipartimento

Dettagli

Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 (Ambito di applicazione)

Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 (Ambito di applicazione) REGOLAMENTO INTERNO IN MATERIA DI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E PERMANENTE, DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO E DEI MASTER DI ALTO APPRENDISTATO (emanato con decreto rettorale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE, QUALITA E VALUTAZIONE SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO 30 SETTEMBRE 2014 - ORE 15.00 ************** RESOCONTO SINTETICO DELLE

Dettagli

7. OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/15: ISTITUZIONE NUOVI CORSI

7. OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/15: ISTITUZIONE NUOVI CORSI 7. OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/15: ISTITUZIONE NUOVI CORSI Su invito del Rettore, entra nel luogo della riunione il Sig. Paolo Capuani, Responsabile dell Ufficio Offerta formativa e orientamento in entrata.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO Emanato con D.R. n. 128 del 06/05/2013 Modificato con D.R. n. 107 del 28/02/2014. TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SCUOLE (Strutture di raccordo ex art. 2, comma 2, lett. c) della Legge n. 240/2010)

REGOLAMENTO DELLE SCUOLE (Strutture di raccordo ex art. 2, comma 2, lett. c) della Legge n. 240/2010) REGOLAMENTO DELLE SCUOLE (Strutture di raccordo ex art. 2, comma 2, lett. c) della Legge n. 240/2010) emanato con D.R. n. 192 del 27 febbraio 2014 INDICE Art. 1 Istituzione 2 Pag. Art. 2 Attribuzioni 2

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 La Facoltà di Medicina adotta un bilancio annuale di previsione per l anno finanziario 2010 redatto in conformità a quanto previsto dal Regolamento di Ateneo

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3817 Seduta del 14/07/2015

DELIBERAZIONE N X / 3817 Seduta del 14/07/2015 DELIBERAZIONE N X / 3817 Seduta del 14/07/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

Riunione Data: Orario Approvato il Sede: Nr.4 11/10/12 11.10 Seduta stante Sala Consiglio del Rettorato

Riunione Data: Orario Approvato il Sede: Nr.4 11/10/12 11.10 Seduta stante Sala Consiglio del Rettorato Riunione Data: Orario Approvato il Sede: Nr.4 11/10/12 11.10 Seduta stante Sala Consiglio del Rettorato Presente Assente Note Presidente Prof. Michele SCUDIERO Componenti Prof.ssa Anna Maria GUERRIERI

Dettagli

Titolario unico di classificazione Titulus 97 In vigore dal 1 gennaio 2013

Titolario unico di classificazione Titulus 97 In vigore dal 1 gennaio 2013 Titolario unico di classificazione Titulus 97 In vigore dal 1 gennaio 2013 Titolo I. Amministrazione 1. Normativa e relativa attuazione 2. Statuto 3. Regolamenti 4. Stemma, gonfalone e sigillo 5. Sistema

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia. Corso di Laurea in Scienze Economiche

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia. Corso di Laurea in Scienze Economiche UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia Corso di Laurea in Scienze Economiche Regolamento per lo svolgimento di Tirocini di formazione e orientamento

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 6 del 20/7/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione locale dei corsi

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANEN TE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA

REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANEN TE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANEN TE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA Art. 1 Tipologia dell attività I corsi di perfezionamento e di alta formazione permanente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER, DI PERFEZIONAMENTO E DI FORMAZIONE. Premessa

REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER, DI PERFEZIONAMENTO E DI FORMAZIONE. Premessa REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER, DI PERFEZIONAMENTO E DI FORMAZIONE Premessa Il Regolamento per l istituzione ed il funzionamento dei corsi master universitari, emanato con D.R. n. 868 del 27.6.2005, è modificato

Dettagli

Programmazione triennale 2010/2012

Programmazione triennale 2010/2012 Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali PIANO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI ATENEO Programmazione triennale 2010/2012 L Università degli Studi di Firenze tradizionalmente

Dettagli

Il Direttore Generale

Il Direttore Generale Il Direttore Generale Procedure conferimento incarico La nomina del Direttore Generale, ai sensi dell art. 1 D.L. 27 agosto 1994, n. 512 ss.mm.ii., avviene previo esperimento di pubblica selezione disposta

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 7 DEL 24.02.2014 Anno 2014 giorno 24 mese febbraio ore 18.00 sede di Via dell'artigliere n. 9 a seguito di regolare convocazione si è riunito il C.d.A. dell'esu

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9- Fax 0161 210 289 progetti.didattica@uniupo.it REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Affari Generali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Affari Generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Affari Generali VISTO io Statuto emanato con D. R. n. 6435 del 7 ottobre 1994, modificato con D. R. n. I 1448 del 23.06.2000, con D. R. n. 2/2002 dei 08.01.2002

Dettagli

Programma Vinci Bando 2013

Programma Vinci Bando 2013 Programma Vinci Bando 2013 Apertura della procedura di registrazione online: 14/1/2013 Termine per la registrazione online della candidatura: 4/03/2013 (ore 12.00 ) Termine per l invio della documentazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ DI RICERCA, DI FORMAZIONE E DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO (L. 1/2009 * ) - ANNO 2014 - * Ex art.3 quater D.L. n. 180/2008 convertito con legge 1/2009. Disposizioni urgenti per il

Dettagli

Legge Regionale n. 33 Norme sugli interventi regionali per il diritto allo studio universitario IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA.

Legge Regionale n. 33 Norme sugli interventi regionali per il diritto allo studio universitario IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA. Legge Regionale n. 33 Norme sugli interventi regionali per il diritto allo studio universitario Il Consiglio regionale ha approvato La seguente legge Art. 1 (Oggetto) IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA Promulga

Dettagli

CONVENZIONE TRA E PREMESSO CHE

CONVENZIONE TRA E PREMESSO CHE CONVENZIONE TRA AIAS Associazione professionale italiana Ambiente e Sicurezza, con Sede Operativa Via del Vecchio Politecnico, 7 20121 - Milano (Mi) Partita IVA 11534520157 rappresentata da Ing. Giancarlo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Regolamento Didattico di Ateneo e Certificazione dell Offerta Formativa DECRETO Rep. n. 1623/2008 - Prot. n. 33873 Anno 2007 Tit. III

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO, CORSI DI PERFEZIONAMENTO E CORSI DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PERMANENTE Art. 1 Definizione 1. L Università promuove, ai sensi della normativa

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO PREVENTIVO 2015

RELAZIONE AL BILANCIO PREVENTIVO 2015 Consorzio Interuniversitario per L Alta Formazione in Matematica Polo Scientifico - CNR Edificio F Via Madonna del Piano 50019 Sesto Fiorentino (FI) email: ciafm@fi.iac.cnr.it Codice Fiscale: 94114230488

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso.

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso. U.S.R. DECRETO N. 4009 lo Statuto di Ateneo; il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.); il decreto ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270; il Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei Corsi

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007 REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007 Sezione I Disposizioni generali Articolo 1 Istituzione 1. Al fine di razionalizzare

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

PROCEDURE ATTIVAZIONE MASTER, DIPLOMI DI PERFEZIONAMENTO O SPECIALIZZAZIONE E CORSI DI PERFEZIONAMENTO DELL ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM

PROCEDURE ATTIVAZIONE MASTER, DIPLOMI DI PERFEZIONAMENTO O SPECIALIZZAZIONE E CORSI DI PERFEZIONAMENTO DELL ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM PROCEDURE ATTIVAZIONE MASTER, DIPLOMI DI PERFEZIONAMENTO O SPECIALIZZAZIONE E CORSI DI PERFEZIONAMENTO DELL ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM Approvate dal Rettore con Decreto Rettorale N 3/2016 del

Dettagli

STATUTO DELL ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE DI FIRENZE

STATUTO DELL ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE DI FIRENZE STATUTO DELL ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE DI FIRENZE Art. 1 Istituzione 1. L Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (d ora in poi ISIA) di Firenze e stato istituito in forma sperimentale

Dettagli

si conviene e si stipula quanto segue

si conviene e si stipula quanto segue Allegato A) Convenzione tra la Regione Piemonte e l Università degli Studi di Torino, stipulata ai senti dell art. 15 della L. 7 agosto 1990, n. 241 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L INTEGRAZIONE ED IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L INTEGRAZIONE ED IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI REGOLAMENTO DI ATENEO PER L INTEGRAZIONE ED IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI Emanato con D.R. n. 83 del 27 febbraio 2008 Entrata in vigore 13 marzo 2008 INDICE TITOLO I - CAMPO

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.) emanato con D.R. n. 2440 del 16 luglio 2008 e s.m.i.;

IL RETTORE. VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.) emanato con D.R. n. 2440 del 16 luglio 2008 e s.m.i.; DR/2013/3422 del 28/10/2013 Firmatari: MANFREDI GAETANO U.S.R. IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo emanato con Decreto Rettorale n. 2897 del 04.09.2013; VISTO il Decreto Ministeriale 22 ottobre 2004

Dettagli

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 NORME GENERALI ART. 2 OBBLIGHI DEGLI ALLIEVI ART. 3 PERCORSO INTEGRATIVO ART. 4 DIDATTICA FRONTALE ART. 5 DIDATTICA INTERATTIVA ART. 6 ACCESSO AI

Dettagli

MODALITA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI Piano Nazionale Lauree Scientifiche (DM 976/2014, art. 3 comma 4 e 5 ed art. 4)

MODALITA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI Piano Nazionale Lauree Scientifiche (DM 976/2014, art. 3 comma 4 e 5 ed art. 4) 1. Progetti ammissibili e durata dei progetti MODALITA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI Piano Nazionale Lauree Scientifiche (DM 976/2014, art. 3 comma 4 e 5 ed art. 4) Per la realizzazione delle azioni previste

Dettagli

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI 15 BORSE DI STUDIO PER GLI STUDENTI DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA A.A. 2015-16 TRA L Università Ca Foscari

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INTEGRAZIONE E IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DISABILI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

REGOLAMENTO PER L INTEGRAZIONE E IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DISABILI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA REGOLAMENTO PER L INTEGRAZIONE E IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DISABILI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Emanato con D.R. n. 686 del 29 novembre 2010 Entrato in vigore il 1 dicembre

Dettagli

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE. Titolo I Organi rappresentativi... pag.

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE. Titolo I Organi rappresentativi... pag. SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE Titolo I Organi rappresentativi... pag. 2 art. 1 Organi della Facoltà di Architettura... pag. 2 art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO Il presente Regolamento determina le modalità d istituzione ed organizzazione dei Master Universitari

Dettagli