PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO"

Transcript

1 PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO SERVIZIO TECNICO ing. Giovanni Sala DIRETTORE TECNICO ing. Luca Comitti RESPONSABILE INGEGNERIA Redatto ing. Emiliano Lonardi PARTE 1 di 2 opere civili e forniture elettromeccaniche

2 Sommario PREMESSA OPERE CIVILI Pozzetto in ingresso all impianto Vasca di afflusso liquame Pozzetto di contenimento valvole Pozzetto in uscita dall impianto FORNITURE ELETTROMECCANICHE Tipologia elettropompe sommergibili Corpo pompa Motore elettrico Tipologia valvole, saracinesche e giunti elastici Carpenteria idraulica Valvole di ritegno Saracinesche Giunti elastici antivibranti Elenco opere elettromeccaniche per pozzetto Accessori idraulici pozzetto in ingresso Accessori idraulici vasca afflusso liquame Accessori idraulici pozzetto di contenimento valvole Accessori idraulici pozzetto in uscita Dimensioni minime tubazione premente Portata minima delle pompe Sistemi di rincalzo ALLEGATI Impianto di sollevamento in pianta Dotazione elettromeccanica in pianta Sezione A-A Sezione B-B Sezione C-C

3 PREMESSA Le presenti specifiche tecniche stabiliscono i criteri standard per la progettazione e la realizzazione di impianti di sollevamento che in seguito verranno presi in carico e gestiti da Acque Veronesi. OSS1: oltre al presente quaderno tecnico contenente gli standard di progetto (riguardante le opere civili e le dotazioni elettromeccaniche minimali), Acque Veronesi fornirà ai progettisti un quaderno tecnico contenente gli schemi elettrici del quadro avviatore pompe + quadro di telecontrollo ed un file - in formato DWG - di un impianto di sollevamento con caratteristiche standard (due pompe a funzionamento alternato). Il file grafico dovrà essere modificato a cura del progettista sulla base di una Relazione Tecnica che egli stesso avrà redatto nel rispetto degli standard minimi progettuali forniti da Acque Veronesi. OSS2: nella RELAZIONE TECNICA il progettista dovrà dimensionare la parte civile (vasca afflusso liquame) e la parte elettromeccanica (pompe) in relazione alla curva dell impianto (collettore di mandata). Le portate in gioco saranno discusse e concordate con l Ufficio Tecnico di ACQUE VERONESI S.C. a R.L.. OSS3: la TAVOLA GRAFICA impianto di sollevamento dovrà rappresentare almeno: una planimetria d inquadramento dell area dell impianto in scala 1:50; una planimetria del solo impianto di sollevamento in scala 1:25; una o più sezioni tipologiche in scala 1:50 o 1:25. OSS4: qualsiasi modifica alle specifiche o ai materiali indicati nei quaderni o nel file DWG dovrà essere preventivamente approvata dall Ufficio Tecnico di ACQUE VERONESI S.C. a R.L.. OSS5: per impianti che impegnino potenze maggiori di 11 kw 1 (per pompa), le specifiche tecniche dovranno essere concordate con l Ufficio Tecnico di ACQUE VERONESI S.C. a R.L. 1 la componentistica elettrica che gestisce pompe di questa taglia risulta piuttosto ingombrante e quindi andrebbe alloggiata in quadri di maggiori dimensioni. 2

4 1. OPERE CIVILI (sempre a carico della Ditta Appaltatrice) 1.2 Pozzetto in ingresso all impianto OSS1: qualora la distanza tra l ultimo pozzetto della fognatura a gravità e l impianto di sollevamento fosse inferiore a 10 m tale pozzetto potrà essere omesso. Tale possibilità andrà comunque discussa e preventivamente concordata con l Ufficio Tecnico di Acque Veronesi. Materiale: pozzetto prefabbricato in calcestruzzo armato, monoblocco, completamente resinato internamente (con doppia mano di resina epossidica dello spessore minimo di 300 µm cadauna), dotata di fori per alloggiamento chiusini e carrabile da mezzi pesanti. Dimensioni interne minime: il pozzetto avrà dimensioni in pianta 120 x 120 cm (da intendersi tutte come dimensioni minime) con sezione idraulica a mezzo tubo. Chiusini: conformi alla norma UNI EN 124 tipo C250 o D400 (in funzione dell esatta ubicazione dell impianto di sollevamento). 3

5 1.3 Vasca di afflusso liquame Materiale: la vasca di afflusso potrà essere costruita in cemento armato in opera o con elementi prefabbricati. In ogni caso dovrà essere assicurata la perfetta tenuta idraulica del sistema. Dimensioni interne minime: considerata la potenza e le dimensioni delle pompe oggetto del presente documento, Acque Veronesi ha stabilito le dimensioni interne minime della vasca in 150 x 150 cm. Profondità della vasca: individuata dal progettista dell impianto, dovrà garantire almeno 100 cm tra la quota di scorrimento del collettore fognario affluente e la quota del fondo-vasca. Rivestimento interno: la vasca dovrà essere rivestita internamente con doppia mano di resina epossidica con spessore minimo di 300 µm cadauna. Piastra di copertura: dovrà essere carrabile con fori di estrazione pompe di dimensioni adeguate al tipo di pompa e passo d uomo di almeno 60 cm. Chiusini: conformemente alla norma UNI EN 124 tipo C250 o D400 (in funzione dell esatta ubicazione dell impianto di sollevamento). Inoltre sono OBBLIGATORI per questo pozzetto chiusini a semi-coperchi triangolari incernierati (a spicchio) che, data la maggiore leggerezza, consentono un apertura agevolata rispetto ai sistemi tradizionali. 4

6 1.4 Pozzetto di contenimento valvole Materiale: la vasca di afflusso potrà essere costruita in cemento armato in opera o con elementi prefabbricati. Dimensioni interne minime: il pozzetto di contenimento delle valvole avrà dimensioni in pianta 150 x 150 cm ed una profondità di 150 cm (da intendersi tutte come dimensioni minime). Dimensioni ridotte andranno concordate preventivamente con Acque Veronesi. Scala: tale pozzetto dovrà essere dotato di scala alla marinara in acciaio INOX AISI 304. Piastra di copertura: dovrà essere carrabile con passo d uomo di 60 cm. Collegamenti: il collegamento mediante flange tra il collettore in acciaio e la condotta premente (realizzata preferibilmente in PEad) dovrà essere interno al pozzetto. Chiusini: conformi alla norma UNI EN 124 tipo C250 o D400 (in funzione dell esatta ubicazione dell impianto di sollevamento). Inoltre sono OBBLIGATORI per questo pozzetto chiusini a semi-coperchi triangolari incernierati (a spicchio) che, data la maggiore leggerezza, consentono un apertura agevolata rispetto ai sistemi tradizionali. 5

7 1.5 Pozzetto in uscita dall impianto Materiale: vasca prefabbricata in calcestruzzo armato, monoblocco, dotata di fori per alloggiamento chiusini e carrabile da mezzi pesanti; Dimensioni interne minime: il pozzetto avrà dimensioni in pianta 120 x 120 cm (da intendersi tutte come dimensioni minime) ed una profondità superiore di almeno 30 cm alla distanza che si realizza tra il piano di campagna e lo scorrimento della condotta premente in uscita dall impianto. Chiusini: conformi alla norma UNI EN 124 tipo C250 o D400 (in funzione dell esatta ubicazione dell impianto di sollevamento). 6

8 2. FORNITURE ELETTROMECCANICHE (sempre a carico della Ditta Appaltatrice) Di seguito saranno definite le specifiche tecniche per la fornitura ed installazione di tutta l impiantistica idraulica ed elettromeccanica da impiegare. OSS1: si precisa che gli schemi esecutivi dell impiantistica idraulica ed elettromeccanica, in ogni caso aderenti alle specifiche date, dovranno essere preventivamente approvati da ACQUE VERONESI S.C. a R.L Tipologia elettropompe sommergibili CORPO POMPA Specifiche tecniche: Fusioni principali: ghisa GG20/25 2 ; Girante: acciaio inox AISI 3 420/431; Albero: ghisa GG20/25; Tenute meccaniche: carburo di tungsteno/carburo di tungsteno o equivalenti; Tipo di girante: a canale, trituratrice, arretrata MOTORE ELETTRICO Specifiche tecniche: asincrono trifase, 380 V 50 Hz, a 4 poli; isolamento protezione classe F IEC 85/IP 68; raffreddamento mediante liquido circostante; curve caratteristiche garantite secondo le norme ISO 2548 classe C; tubi guida e catena per il sollevamento delle pompe in acciaio INOX con spessore minimo di 4 mm; cavo elettrico sommergibile; fissaggio delle pompe sul fondo della vasca mediante piede d accoppiamento rapido flangiato, costituito da un supporto in ghisa bloccato alla soletta di calcestruzzo mediante tasselli in acciaio INOX; il motore dovrà essere dotato di sensori termici in grado di spegnere la pompa in caso di sovratemperatura e sistema di controllo della tenuta con sensori che rilevino le infiltrazioni di umidità attraverso la tenuta dell albero. 2 le ghise vengono designate con la lettera G seguita da un numero che indica il carico di rottura a trazione garantito in MPa/10. 3 acronimo di American Iron and Steel Institute: il numero si riferisce al contenuto di Cromo all interno dell acciaio. 7

9 2.2 Tipologia valvole, saracinesche e giunti elastici CARPENTERIA IDRAULICA Materiale: dovrà essere fornita sempre in acciaio nel tipo AISI 304; Specifiche tecniche: spessore minimo 2,0 mm; DN richiesto dal tipo di pompa (minimo DN 80) e comunque con diametro interno superiore al passaggio minimo della girante pompe Valvole di ritegno Tipologia: le valvole di ritegno saranno del tipo a sfera e flangiate; Specifiche tecniche: DN xx corpo e tappo d ispezione in ghisa GS400; sfera in ghisa o acciaio rivestita in elastomero NBR o EPDM; bulloni in acciaio INOX; pressione massima d esercizio 10 bar (1 MPa) Saracinesche Tipologia: le saracinesche saranno del tipo a corpo piatto; Specifiche tecniche: corpo, cappello, cuneo e volantino in ghisa; anelli di tenuta del corpo e del cuneo in ottone; albero in acciaio INOX; madrevite in bronzo. DN 100 PN Giunti elastici antivibranti Verranno utilizzati per ridurre le sollecitazioni assiali-laterali-angolari indotte alle linee a causa della variazione della temperatura del liquido pompato o dell ambiente circostante, per smorzare le vibrazioni indotte dal motore delle elettropompe e per interrompere la propagazione del rumore provocato dall azione del pompaggio nelle tubazioni. 8

10 Tipologia: i giunti flessibili dovranno essere in gomma di tipo flangiato; Specifiche tecniche: Diametro minimo pari a DN 80 mm; Corpo stampato in forma di onda singola, formato da più strati di fibre di nylon immerse nella gomma (preferibilmente neoprene o EPDM); Flange girevoli, contenenti il bordo della cartella del giunto in un apposita scanalatura sagomata. Il materiale delle flange potrà scegliersi tra la ghisa e l acciaio al carbonio zincato. 2.3 Elenco opere elettromeccaniche per pozzetto ACCESSORI IDRAULICI POZZETTO IN INGRESSO Il pozzetto in ingresso analogamente all elemento di base di un pozzetto d ispezione necessiterà di: resinatura interna; fondo sagomato (con sezione idraulica a mezzo tubo di diametro equivalente alla tubazione in arrivo). OSS: l innesto nella vasca di afflusso liquami sarà realizzato mediante tubazione in materiale plastico di diametro equivalente alla tubazione a gravità entrante nel pozzetto d ingresso. 9

11 2.3.2 ACCESSORI IDRAULICI VASCA AFFLUSSO LIQUAME La vasca di afflusso liquame dovrà contenere: n 2 elettropompe sommergibili (dimensionate sulla base di una relazione tecnica dettagliata da parte del progettista dell impianto) di cui al paragrafo 2.1; n 2 piedi d accoppiamento (quantità n. 1 per pompa) automatico di mandata minima DN80 mm; n 2 tubi guida (quantità n. 1 per pompa) per installazione ed estrazione pompe in acciaio INOX AISI 304, spessore minimo 2 mm; n 2 catene per la movimentazione delle pompe in acciaio INOX AISI 304, lunghezza minima 5 metri; n 2 tubazioni di risalita delle singole pompe in acciaio INOX AISI 304, DN minimo 80 mm (e comunque dimensionato sulla base di una relazione tecnica dettagliata da parte del progettista dell impianto), dal piede d accoppiamento di ciascuna elettro-pompa al collettore di mandata; complete di raccordi, pezzi speciali, bulloneria, flange e guarnizioni. A scelta del Gestore verranno alloggiati all interno di questa vasca: per IMPIANTI MEDIO-PICCOLI: n 1 SENSORE DI LIVELLO PIEZO-RESISTIVO (misura il livello all interno della vasca afflusso-liquame). A tale proposito va ricordato che si dovrà realizzare una junction box all interno del pozzetto di afflusso liquame per facilitarne la sostituzione in caso di guasto 4. 4 Così facendo verrebbe immediata la sostituzione senza perder tempo nel ripassare il cavo della sonda al quadro elettrico. 10

12 FUNZIONAMENTO GENERICO DI UNA SONDA PIEZO-RESISTIVA La misura di livello mediante sensore piezo-resistivo sfrutta la caratteristica di uno speciale dispositivo in grado di pesare la colonna d acqua sovrastante; la misura viene trasmessa ad un display digitale per mezzo di un segnale di corrente proporzionale all altezza del battente idrostatico. MONTAGGIO DELLA SONDA PIEZORESISTIVA ALL INTERNO DELLA VASCA LIQUAME Il sensore è corredato di uno speciale sistema di sospensione composto da un serracavo in nylon e da un anello in acciaio per facilitarne il fissaggio. In vasche o serbatoi privi di turbolenze, il sensore può essere installato lasciandolo liberamente appesoal sistema di sospensione (Fig. 1). In presenza di turbolenze si raccomanda che il sensore venga protetto all interno di un tubo di calma, di diametro non inferiore a 80 mm, installato nella vasca o nel canale. Il tubo deve essere provvisto di adeguate fessurazioni per consentire il ricambio del liquido all interno onde evitare la formazione di crostoni di superficie che possono influire sul rilevamento del livello (Fig. 2). Il sistema di sospensione è utile per poter riposizionare il sensore nel punto di calibrazione dopo aver eseguito manutenzioni, pulizie ecc. un sistema di rincalzo composto da n 2 SONDE CONDUTTIVE DI LIVELLO (comunemente chiamate aste ) regolate sui livelli di minimo e massimo voluti nell impianto. FUNZIONAMENTO DELLE ASTE Le sonde conduttive di livello rilevano la resistenza del prodotto, che copre l'elettrodo o gli elettrodi. Tra elettrodo e prodotto circola una piccola corrente alternata, la cui ampiezza e posizione di fase viene misurata dall'elettronica dell'elaboratore e trasformata in un comando d'intervento. Il segnale d'intervento viene definito dalla lunghezza o dalla posizione di montaggio dell'elettrodo. Una sonda conduttiva di misura é costituita di base da un elettrodo di massa e da un elettrodo di misura di livello. MONTAGGIO DI UNA SONDA ALL INTERNO DELLA VASCA LIQUAME Ogni asta metallica verrà fissata ad un profilo ad L di spessore 2 mm in acciaio inox AISI 304 avente le caratteristiche riportate a lato. 11

13 per IMPIANTI MEDIO-GRANDI: n 1 sensore di livello ad ultrasuoni (misura il livello all interno della vasca afflusso-liquame). Acque Veronesi - in genere - si affida a misuratori di livello ad ultrasuoni per liquidi tipo ENDRESS+HAUSER Prosonic S FDU91 (o equivalenti) ed centraline tipo ENDRESS+HAUSER Prosonic S FMU90 (o equivalenti). FUNZIONAMENTO DEI SENSORI AD ULTRASUONI I sensori di livello ad ultrasuoni si basano sulla variazione del tempo di transito (o di percorrenza o di volo) di un suono o di un ultrasuono, provocato dall innalzamento e/o abbassamento del livello nel serbatoio da misurare. Il suono o ultrasuono viene emesso da un trasmettitore posto alla sommità del serbatoio e viene riflesso dal livello del prodotto liquido o solido del serbatoio, in un eco di ritorno rilevato da un ricevitore accoppiato al trasmettitore. I trasmettitori di livello ad ultrasuoni sono dei misuratori adatti per l indicazione continua e di stati di livello, idonei per liquidi e solidi polverulenti. un sistema di rincalzo composto da n 1 camera d aria pressostati in acciaio INOX AISI 304, diametro 300 mm, altezza 1600 mm, completa di tubazioni in Teflon PA 12 per la trasmissione della pressione ai pressostati alloggiati in un terzo armadio (che si affiancherà all armadio del quadro avviatore pompe ed al quadro di telecontrollo). SCHEMA GRUPPO PRESSOSTATI (da alloggiare nel 3 armadio stradale) GOMITO M.F. IN ACCIAIO INOX DN3/4" TEE F. IN ACCIAIO INOX DN3/4" VITE DOPPIA IN ACCIAIO INOX DN3/4" VALVOLA A SFERA DN3/4" VITE DOPPIA RIDOTTA IN ACCIAIO INOX DN3/4"-1/4" MANICOTTO RIDOTTO F.F. IN ACCIAIO INOX DN1/4"-1/8" PRESSOSTATO DN1/8" VITE DOPPIA IN ACCIAIO INOX DN3/4" VALVOLA A SFERA DN3/4" VITE DOPPIA IN ACCIAIO INOX DN3/4" GOMITO M.F. IN ACCIAIO INOX AISI DN3/4" RIDUZIONE M.F. IN ACCIAIO INOX DN3/4"-1/2" MANOMETRO 12

14 2.3.3 ACCESSORI IDRAULICI POZZETTO DI CONTENIMENTO VALVOLE Il pozzetto di contenimento valvole necessiterà di: n 1 collettore di mandata in acciaio INOX AISI 304, DN minimo 200 mm completo di raccordi, pezzi speciali, flange, guarnizioni, distanziatori e collari d ancoraggio; n 1 sistema di sfiato commisurato alle portate di progetto, applicato sul collettore di mandata; n 2 giunti elastici antivibranti (uno per ogni pompa installata) di diametro minimo DN 80 mm (e comunque dimensionati sulla base di una relazione tecnica dettagliata da parte del progettista dell impianto) di cui al paragrafo 2.2.4; n 2 valvole di ritegno a sfera (una per ogni pompa installata) di diametro minimo DN 80 mm (e comunque dimensionate sulla base di una relazione tecnica dettagliata da parte del progettista dell impianto) di cui al paragrafo 2.2.2; n 2 saracinesche (uno per ogni pompa installata) di diametro minimo DN 80 mm (e comunque dimensionate sulla base di una relazione tecnica dettagliata da parte del progettista dell impianto) di cui al paragrafo 2.2.3; n 1 saracinesca di cui al paragrafo 2.2.3, diametro DN 80 mm, installata sulla tubazione di scarico del collettore nella vasca di accumulo; n 1 collettore di scarico nella vasca di accumulo, in acciaio INOX AISI 304, DN 80 mm; n 1 sfiato per fognature da 2 (per il degasaggio delle sacche d aria durante l esercizio dell impianto) montato al di sopra del collettore di mandata di cui sopra ACCESSORI IDRAULICI POZZETTO IN USCITA Il pozzetto in uscita necessiterà di: una saracinesca a corpo piatto in ghisa, DN 100 mm o superiore (comunque dello stesso diametro del collettore in acciaio); tubazione in acciaio AISI 304, flangiata, DN 100 mm (o superiore), completa di raccordi, pezzi speciali, bulloneria, flange e guarnizioni; giunto di collegamento tra collettore DN 100 (di cui al precedente punto) e la tubazione di mandata in PEad (di diametro dimensionato dal progettista dell impianto); dispositivo di auto-spurgo DN 100 mm (formato da un TEE in acciaio AISI 304 DN100 + saracinesca in ghisa DN100 + tubazione in acciaio AISI 304 con attacco per auto spurgo tubazione di mandata). 13

15 2.4 Dimensioni minime tubazione premente È compito del progettista il dimensionamento corretto della tubazione di spinta sulla base della curva dell impianto, delle portate previste ecc. Tutte queste informazioni dovranno essere raccolte ed elaborate nella Relazione Tecnica di progetto. Tuttavia Acque Veronesi fissa il diametro interno minimo della tubazione premente in 80 mm. Tale diametro è stato determinato considerando le seguenti condizioni al contorno: la velocità minima che garantisca il trasporto dell eventuale materiale solido presente nel liquame, fissata in 0,8 m/s; passaggio libero della girante delle pompe (80 mm per le pompe di cui trattasi). OSS2: per le condotte prementi si dovranno adottare preferibilmente tubazioni in PEad (solitamente PN10). L utilizzo di altri materiali e di altre classi di pressione dovrà essere preventivamente autorizzato dall Ufficio Ingegneria di Acque Veronesi. 2.5 Portata minima delle pompe La portata minima è stata fissata in 5 l/s, valore che la pompa deve garantire nelle condizioni di esercizio date dal sistema. 14

16 2.6 Sistemi di rincalzo Prima di iniziare con la progettazione vera e propria il professionista esterno (sia esso progettista di opere di urbanizzazione o di un progetto interno ad Acque Veronesi) dovrà comunicare all Ufficio Ingegneria di Acque Veronesi: ubicazione esatta impianto; dimensionamento di massima dell impianto (profondità approssimativa vasca liquame, n pompe, potenza pompe, distanza rilancio, predimensionamento della condotta di mandata ). Il Gestore locale di Acque Veronesi - sulla base delle informazioni trasmessegli dall Ufficio Ingegneria - comunicherà il sistema di rincalzo che reputerà necessario per quell impianto scegliendo tra: 1) un sistema composto da n 2 sonde conduttive di livello (aste): un asta segnala il livello minimo, mentre la seconda il livello massimo in vasca. Le sonde vengono gestite dal quadro avviatore all interno del quale verrà posizionato il relè. Per la gestione dell allarme di sfioro, eventualmente, ci si affiderà al classico galleggiante. Questo sistema di rincalzo è sempre associato ad un misuratore di livello di tipo piezoresistivo. 2) un sistema composto da n 1 camera d aria pressostati in acciaio INOX AISI 304, diametro 300 mm, altezza 1600 mm, completa di tubazioni in Teflon PA 12 per la trasmissione della pressione ai pressostati alloggiati in un terzo armadio (che si affiancherà all armadio del quadro avviatore pompe e del quadro di telecontrollo). Questo sistema di rincalzo è sempre associato ad un sensore di livello ad ultrasuoni. 3. ALLEGATI Nella sezione che segue vengono riportati, a titolo di esempio, gli allegati relativi ad un impianto di sollevamento dotato di due pompe e sistema di rincalzo con campana + pressostati. 15

17 Impianto di sollevamento in pianta 16

18 Dotazione elettromeccanica in pianta 17

19 Sezione A-A 18

20 Sezione B-B 19

21 Sezione C-C 20

22 Impianto di sollevamento in pianta 16

23 Dotazione elettromeccanica in pianta 17

24 Sezione A-A 18

25 Sezione B-B 19

26 Sezione C-C 20

OPERE DI URBANIZZAZIONE

OPERE DI URBANIZZAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE REALIZZAZIONE DELLE RETI E/O IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE IDRICA E FOGNARIA 8 Piano stradale 7 3 4 2 6 5 4 3 2 SERVIZIO TECNICO Ing. Giovanni Sala DIRETTORE TECNICO Ing. Luca Comitti

Dettagli

COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA)

COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA) COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA) PROGETTO ESECUTIVO Depurazione di Chiusi, Sarteano e Cetona Ampliamento impianto di depurazione e collettori fognari al servizio della località Querce al Pino DIMENSIONAMENTO

Dettagli

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE MODELLI ST100 / ST200 / ST500 / ST500 DUO Le stazioni di sollevamento prefabbricate costituiscono un'efficace ed economica soluzione per la raccolta e il rilancio delle

Dettagli

APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE E RACCOLTA LIQUAMI PER MODULI SERVIZI/CUCINA.

APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE E RACCOLTA LIQUAMI PER MODULI SERVIZI/CUCINA. 10436 SISTEMA DI GESTIONE ACQUA X MODULI BAGNO DOCCIE CUCINA Questo Sistema Permette Di Gestire L emergenza Di Bagni Docce Cucine Immediatamente Con Semplicità APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE E RACCOLTA

Dettagli

Catalogo prodotto. Pompe sommergibili M 3000, 50 Hz

Catalogo prodotto. Pompe sommergibili M 3000, 50 Hz Catalogo prodotto Pompe sommergibili M 3000, 50 Hz Indice Introduzione...3 Caratteristiche costruttive...4 Identificazione prodotto...5 M 3068...6 M 3085...9 M 3102...12 M 3127...16 Selezione del modello

Dettagli

Descrizione serie: Wilo-DrainLift XXL

Descrizione serie: Wilo-DrainLift XXL Descrizione serie: Wilo-DrainLift XXL Tipo Stazione di sollevamento per acque cariche con 2 pompe installate in luogo asciutto Impiego Stazione di sollevamento acque reflue per il drenaggio di edifici

Dettagli

ELEMENTI PER UNITA' DI MISURA N. INCIDENZA PREZZI PRODOTTI SOMME

ELEMENTI PER UNITA' DI MISURA N. INCIDENZA PREZZI PRODOTTI SOMME P.A.OE07 Fornitura ed installazione di gruppo elettrogeno trifase, con motore diesel da 1.500 giri su basamento, completo di controllo ed avviamento automatico, batteria al piombo, tensione nominale 400/231

Dettagli

DISCIPLINARE ELEMENTI TECNICI

DISCIPLINARE ELEMENTI TECNICI LAVORI DI COSTRUZIONE DEL DEPURATORE COMUNALE PROGETTO DEFINITIVO DISCIPLINARE ELEMENTI TECNICI nell ambito del progetto definitivo per la realizzazione di impianto comunale per la depurazione delle acque

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

SL 27-IM Sensore di livello piezoresistivo INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

SL 27-IM Sensore di livello piezoresistivo INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE SL 27-IM Sensore di livello piezoresistivo INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DESCRIZIONE... 3 Generalità... 3 Principio di misura... 3 Tipologia del sensore... 3 INSTALLAZIONE... 4 Aerazione... 4 Montaggio

Dettagli

2 RELAZIONE GENERALE ILLUSTRATIVA

2 RELAZIONE GENERALE ILLUSTRATIVA 1 PREMESSA La presente relazione dimensiona e verifica le opere idrauliche relative alle fontane direttamente connesse con la realizzazione delle opere di Completamento dell area adiacente alla Cascina

Dettagli

MINI-SVO. POMPE SOMMERGIBILI Acque cariche domestiche 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

MINI-SVO. POMPE SOMMERGIBILI Acque cariche domestiche 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 18 m3/h Prevalenza fino a: mc.a. Temperatura d esercizio: da 0 a +40 C Profondità d immersione max: 5 m DN attacchi mandata: R1 1/2 Granulometria max: Ø 35 mm* * Max. 60 C

Dettagli

LIFTSON M-L. SISTEMI DI SOLLEVAMENTO Acque cariche domestiche 50 Hz Conforme alla norma EN 12050-1 CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

LIFTSON M-L. SISTEMI DI SOLLEVAMENTO Acque cariche domestiche 50 Hz Conforme alla norma EN 12050-1 CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: m 3 /h Prevalenza fino a: 22 mc.a. Temperatura d esercizio: da + 3 a 40 C Arrivo collettore: DN 40/100/1 Mandata: DN 80 Ventilazione: DN 70 Granulometria max: Ø mm LIFTSON

Dettagli

Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011. Ama Porter 5

Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011. Ama Porter 5 Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011 Ama Porter Scheda tecnica Descrizione Pompe sommergibili monofasi e trifasi per sollevamento di acque nere provenienti da scarichi fognari civili e industriali

Dettagli

Computo metrico estimativo opere di urbanizzazione primaria "A.T.U. 4"

Computo metrico estimativo opere di urbanizzazione primaria A.T.U. 4 Ambito di Trasformazione Urbanistica n. 4 OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA totale Euro A INSTALLAZIONE CANTIERE.000,00 B SISTEMAZIONE ED ALLARGAMENTO STRADA.37,59 C NUOVA CONDUTTURA DI FOGNATURA 2.040,2

Dettagli

PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO

PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO DIREZIONE TECNICA Dott. Francesco Berton Direttore Tecnico (a.i.) Ing. Luca Comitti Responsabile ingegneria Redatto: Ing. Emiliano Lonardi PARTE

Dettagli

g r u p p i m o t o p o m p a

g r u p p i m o t o p o m p a gruppi motopompa in linea Gruppo attacco motopompa in linea PN 12 FILETTATO L H P RB0834 Orizzontale con 1 idrante 2 320 225 180 RB0835 Orizzontale con 1 idrante 2 1/2 350 230 183 RB0954 Orizzontale con

Dettagli

SISTEMI DI ACCUMULO FORMATI DA TUBI SPIRALATI IN HDPE SGK

SISTEMI DI ACCUMULO FORMATI DA TUBI SPIRALATI IN HDPE SGK Integrated 1 CALOTTA PER SERBATOI FORMATI DA TUBO SPIRALATO SGK Tubo spiralato in HDPE Norma DIN 16961 Diametri da ID1000 a ID2500 mm Le giunzioni degli elementi saranno eseguite a mezzo di apposito bicchiere

Dettagli

ACQUEDOTTICA ELETTROPOMPE

ACQUEDOTTICA ELETTROPOMPE , AUTOADESCANTI, LOWARA Per acque pulite. Portate e prevalenze di seguito indicate con aspirazione max. 8m da conteggiare nella prevalenza. Bocca di aspirazione assiale e bocca di mandata radiale all asse

Dettagli

SETTORI DI APPLICAZIONE CIVILE, AGRICOLO, INDUSTRIALE.

SETTORI DI APPLICAZIONE CIVILE, AGRICOLO, INDUSTRIALE. Elettropompe centrifughe monogiranti Serie SETTORI DI APPLICAZIONE CIVILE, AGRICOLO, INDUSTRIALE. IMPIEGHI Convogliamento di acqua e di liquidi chimicamente e meccanicamente non aggressivi (*). Rifornimento

Dettagli

ALLEGATO B2) - LOTTO 2

ALLEGATO B2) - LOTTO 2 Servizio di verifica periodica, pronto intervento, manutenzione ordinaria e straordinaria non programmabile di impianti e presìdi di sicurezza degli edifici dell Università degli Studi di Ferrara. ALLEGATO

Dettagli

UVO-UCA-UCB. POMPE SOMMERGIBILI Drenaggio e sollevamento acque cariche collettive 2 e 4 poli - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

UVO-UCA-UCB. POMPE SOMMERGIBILI Drenaggio e sollevamento acque cariche collettive 2 e 4 poli - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 360 m 3 /h Prevalenza fino a: 62 mc.a. Profondità d immersione max: 12,5 m DN attacchi mandata: 80/100/150 mm Granulometria max: Ø da 50 a 80mm* IP: 68 *a seconda dei modelli

Dettagli

IL WC DOVE VUOI TU. Stazioni di sollevamento. acque nere. acque chiare. Trituratori. Pompe. da incasso. classici. acque chiare.

IL WC DOVE VUOI TU. Stazioni di sollevamento. acque nere. acque chiare. Trituratori. Pompe. da incasso. classici. acque chiare. IL WC DOVE VUOI TU SFA Trituratori classici da incasso Pompe WC con trituratore acque chiare acque di condensa Stazioni di sollevamento acque chiare acque nere CATALOGO C A T A L O GTECNICO O T E C N2012

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI CUNEO

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI CUNEO AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI CUNEO Legge n. 513 del 08/08/1977 art. 25-3 comma anni 2008/2009 Interventi di manutenzione straordinaria in Cuneo e Provincia FABBRICATO SITO IN SAVIGLIANO

Dettagli

Gruppi di pressione antincendio Lowara

Gruppi di pressione antincendio Lowara Gruppi pressione antinceno Lowara 198 Alta efficienza motopompe o elettropompe orizzontali Nel settore antinceno è fondamentale selezionare prodotti formi allo standard europeo (EN 12845) e formi alla

Dettagli

stazioni di sollevamento CATALOGO PRODOTTI 2012 3.0 stazioni di sollevamento

stazioni di sollevamento CATALOGO PRODOTTI 2012 3.0 stazioni di sollevamento CATALOGO PRODOTTI 2012 stazioni di sollevamento 3.0 stazioni di sollevamento 385 stazioni di sollevamento CATALOGO PRODOTTI 2012 3.1 Stazioni di sollevamento Le stazioni di sollevamento prefabbricate costituiscono

Dettagli

ELETTROPOMPE IN-LINE NORMALIZZATE in ghisa

ELETTROPOMPE IN-LINE NORMALIZZATE in ghisa ELETTROPOMPE INLINE NORMALIZZATE Elettropompe centrifughe inline gemellari con idraulica, a girante singola, progettate in accordo allo standard DIN 24255. Equipaggiate con motore normalizzato. APPLICAZIONI

Dettagli

1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA

1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA 1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA HERA s.p.a. SOT MODENA Via Cesare Razzaboni 80 SERVIZIO ENERGIA E CICLO IDRICO Aggiornamento settembre 2012 SPECIFICHE MATERIALI Materiali per

Dettagli

Stazioni di Pompaggio Prefabbricate. Micro Micro Pac Maxi Sub

Stazioni di Pompaggio Prefabbricate. Micro Micro Pac Maxi Sub Stazioni di Pompaggio Prefabbricate Micro Micro Pac Maxi Sub P P Stazioni di Pompaggio Prefabbricate Micro...pag. 2 Micro Pac...pag. 8 Maxi Sub...pag. 10 1 Micro 200 / Micro 400 Le soluzioni ideali per

Dettagli

SERIE 3D ELETTROPOMPE CENTRIFUGHE MONOBLOCCO E NORMALIZZATE SECONDO EN 733 (EX DIN 24255) 3DS 3DP. Your Life, our Quality. Worldwide.

SERIE 3D ELETTROPOMPE CENTRIFUGHE MONOBLOCCO E NORMALIZZATE SECONDO EN 733 (EX DIN 24255) 3DS 3DP. Your Life, our Quality. Worldwide. Elettropompe centrifughe monoblocco (3D) e normalizzate secondo EN 733 (3DS-3DP) in ghisa. APPLICAZIONI Movimentazione di acqua e di liquidi puliti chimicamente non aggressivi Approvvigionamento idrico

Dettagli

Gruppi di pressurizzazione idrica A velocità variabile con convertitore di frequenza. Wilo GPV-R

Gruppi di pressurizzazione idrica A velocità variabile con convertitore di frequenza. Wilo GPV-R Wilo GPV-R 19 98 mm H Q 135 39 m 3 /h 3 /h Chiave di lettura: Gruppo di alimentazione con convertitore di frequenza e pompe verticali serie MVI Esempio: GPVR 2-44 GPV Serie modello R Con convertitore di

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

0371/549372 STUDIO TECNICO

0371/549372 STUDIO TECNICO Via Paolo Gorini, 12 26900 LODI (LO) Tel.: 0371/549372 STUDIO TECNICO Fax: 0371/588158 E-mail ing.bergomi@libero.it DI INGEGENRIA CIVILE Dott. Ing. GIUSEPPE BERGOMI Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

JETSON. Pompa JET AUTO-ADESCANTI ACCIAIO INOX AISI 304 Modelli: standard, portatile, automatica 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

JETSON. Pompa JET AUTO-ADESCANTI ACCIAIO INOX AISI 304 Modelli: standard, portatile, automatica 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 5 m 3 /h Prevalenza max: 50 mc.a. Pressione d esercizio max: 8 bar Altezza d aspirazione max: 8 m Temperatura fluido max: +35 C Temperatura ambiente max: +40 C DN Attacchi:

Dettagli

Stazioni di sollevamento, vasche di segregazione, pozzetti speciali

Stazioni di sollevamento, vasche di segregazione, pozzetti speciali 2015 Stazioni di sollevamento, vasche di segregazione, pozzetti speciali Primel AG - Via Principale - 7608 Castasegna, Bregaglia (GR) Tel: +41 76 8198688 fedele.pozzoli@bluewin.ch Stazioni di sollevamento

Dettagli

Capitolo 3 (71-108):Pag. 231/276 26-05-2008 10:03 Pagina 71. C a t a l o g o t e c n i c o C i r c o l a z i o n e D U E - 2 0 0 9

Capitolo 3 (71-108):Pag. 231/276 26-05-2008 10:03 Pagina 71. C a t a l o g o t e c n i c o C i r c o l a z i o n e D U E - 2 0 0 9 Capitolo (71-108):Pag. 21/276 26-05-2008 10:0 Pagina 71 C a t a l o g o t e c n i c o C i r c o l a z i o n e D U E - 2 0 0 9 Etanorm / Etanorm SYA Capitolo (71-108):Pag. 21/276 26-05-2008 10:0 Pagina

Dettagli

Mulimax. release: Rilasciare

Mulimax. release: Rilasciare release: Rilasciare 264 Mulimax 19 ACO Mulimax - Stazione di pompaggio Introduzione 266 Mulimax - F mono 267 Mulimax - F duo 268 265 19 ACO Mulimax F Stazioni di pompaggio Sicurezza antirigurgito Mulimax

Dettagli

RELAZIONE SPECIALISTICA STAZIONE DI POMPAGGIO ANTINCENDIO

RELAZIONE SPECIALISTICA STAZIONE DI POMPAGGIO ANTINCENDIO PROGETTO GESTIONE ORDINARIA EDIFICI SCOLASTICI II Codice Edificio: 2008 RELAZIONE SPECIALISTICA STAZIONE DI POMPAGGIO ANTINCENDIO OGGETTO: L.S. BRUNO, TORINO - INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

SHS-SBS. POMPE SOMMERGIBILI Acque chiare, poco cariche e piovane SBS Bassa Pressione - SHS Alta Pressione 2 POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI

SHS-SBS. POMPE SOMMERGIBILI Acque chiare, poco cariche e piovane SBS Bassa Pressione - SHS Alta Pressione 2 POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 57 m 3 /h Prevalenza fino a: mc.a. Temperatura d esercizio: da +3 a +35 C* Granulometria max: Ø 1 mm Densità fluido max: 1,5 ph fluido: 6-11 Profondità d immersione max: 1

Dettagli

UNIPUMPS SOLLEVAMENTO ACUQE REFLUE STAZIONI AUTOMATICHE DI RACCOLTA E DI SOLLEVAMENTO ACQUE REFLUE IMPIEGO COMPONENTISTICA LOGICA DI FUNZIONAMENTO

UNIPUMPS SOLLEVAMENTO ACUQE REFLUE STAZIONI AUTOMATICHE DI RACCOLTA E DI SOLLEVAMENTO ACQUE REFLUE IMPIEGO COMPONENTISTICA LOGICA DI FUNZIONAMENTO STAZIONI AUTOMATICHE DI RACCOLTA E DI SOLLEVAMENTO ACQUE REFLUE IMPIEGO Stazioni di raccolta e sollevamento automatico d'acqua domestica di rifiuto modello SER50, per acque scaricate da lavelli, vasche

Dettagli

kyla scelta ideale per applicazioni con aria e gas

kyla scelta ideale per applicazioni con aria e gas . kyla scelta ideale per applicazioni con aria e gas Pompa ad anello liquido MR-166S, -185S, -200S, -300 Applicazione Il modello MR è una pompa ad anello liquido progettata appositamente per il pompaggio

Dettagli

GRUNDFOS ACQUE CARICHE MINI PUST STAZIONE DI POMPAGGIO PER ACQUE DI DRENAGGIO, ACQUE PIOVANE E ACQUE CARICHE.

GRUNDFOS ACQUE CARICHE MINI PUST STAZIONE DI POMPAGGIO PER ACQUE DI DRENAGGIO, ACQUE PIOVANE E ACQUE CARICHE. GRUNDFOS ACQUE CARICHE MINI PUST STAZIONE DI POMPAGGIO PER ACQUE DI DRENAGGIO, ACQUE PIOVANE E ACQUE CARICHE. La stazione di pompaggio Grundfos MINI PUST viene impiegata per acque grigie e nere e per l

Dettagli

ELETTROPOMPE AUTOADESCANTI

ELETTROPOMPE AUTOADESCANTI Elettropompe autoadescanti in acciaio inossidabile AISI 304. APPLICAZIONI Alimentazione di acqua potabile Pressurizzazione domestica Piccola irrigazione di giardini Svuotamento serbatoi e piscine Movimentazione

Dettagli

SANITSON PREMIUM CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 62 m 3 /h

SANITSON PREMIUM CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 62 m 3 /h CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 62 m 3 /h Prevalenza fino a: 25 mc.a. Temperatura d esercizio: +35 C* Tubazione di carico: DN 100 Tubazione di mandata: DN 32-65 Tubazione di aerazione: Ø 75 mm Canalina presa

Dettagli

Prestazioni Rotore di taglio con effetto agitazione

Prestazioni Rotore di taglio con effetto agitazione Applicazioni Le pompe sommerse con sistema di taglio MultiCut vengono impiegate come stazioni fisse nella protezione di abitazioni singole e negli impianti di sollevamento. Sono indicate per l estrazione

Dettagli

Catalogo prodotto. Pompe sommergibili N 3000, 50 Hz

Catalogo prodotto. Pompe sommergibili N 3000, 50 Hz Catalogo prodotto Pompe sommergibili N 3000, 50 Hz Indice Introduzione...3 Caratteristiche costruttive, pompe piccole.4 Caratteristiche costruttive, pompe medie...5 Identificazione prodotto...6 N 3085...7

Dettagli

Circolatori. Circolatori Elettronici A Basso Consumo Per Applicazioni Di Riscaldamento/ Condizionamento/Acqua Sanitaria alpha 2 - alpha 2 n.

Circolatori. Circolatori Elettronici A Basso Consumo Per Applicazioni Di Riscaldamento/ Condizionamento/Acqua Sanitaria alpha 2 - alpha 2 n. 11 GRU Circolatori Temperatura Liquido: da +2 a +110 C, TF110 secondo CEN 335-2-51. Temperatura ambiente: max. +40 C. Pressione d esercizio: PN10. Umidità ambiente: max. 95%. Con funzione AutoAdapt. ersione

Dettagli

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4 Sommario 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2 2. Descrizione degli interventi... 4 2.1 Impianto protezione idrica antincendio... 4 2.1.1 Rete idranti... 4 2.1.2 Sostituzione del gruppo di pressurizzazione

Dettagli

4SR Elettropompe sommerse da 4"

4SR Elettropompe sommerse da 4 4SR Elettropompe sommerse da 4" CAMPO DELLE PRESTAZIONI Portata fino a 375 (22.5 ) Prevalenza fino a 45 m LIMITI D IMPIEGO Temperatura del liquido fino a +35 C Contenuto di sabbia massimo 15 g/m³ Profondità

Dettagli

MODELLO: MONOBLOCK MINI BOX VTP

MODELLO: MONOBLOCK MINI BOX VTP MODELLO: MONOBLOCK MINI BOX VTP Stazione di stoccaggio e pressurizzazione idrica per impianti antincendio IBRIDA composto da riserva idrica da interro vano tecnico con installato gruppo di pressurizzazione

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI. - Dimensioni della vasca: diametro mm xx.xxx profondità mm x.xxx. - Passerella in CA o di nostra fornitura.

CARATTERISTICHE GENERALI. - Dimensioni della vasca: diametro mm xx.xxx profondità mm x.xxx. - Passerella in CA o di nostra fornitura. ISPESSITORE FANGHI L Ispessitore Fanghi è una macchina dotata di struttura a picchetti e lame raschianti collegate al perno centrale che, ruotando in senso orario, portano in superficie i gas presenti

Dettagli

FEKA VS - FEKA VX. DAB PUMPS si riserva il diritto di apportare modifiche senza obbligo di preavviso

FEKA VS - FEKA VX. DAB PUMPS si riserva il diritto di apportare modifiche senza obbligo di preavviso FEKA FEKA VS - FEKA VX Prodotto dal design innovativo e moderno Facilità e velocità di manutenzione Adattabile a qualsiasi tipologia di impiego Girante di ampia dimensione e alta efficienza Supporti cuscinetti

Dettagli

Capitolo 8 (65-82):87-106 21-07-2008 12:03 Pagina 65. C a t a l o g o t e c n i c o D r e n a g g i o - 2 0 0 9. Amarex N 8

Capitolo 8 (65-82):87-106 21-07-2008 12:03 Pagina 65. C a t a l o g o t e c n i c o D r e n a g g i o - 2 0 0 9. Amarex N 8 Capitolo (65-2):7-106 21-07-200 12:03 Pagina 65 C a t a l o g o t e c n i c o D r e n a g g i o - 2 0 0 9 Capitolo (65-2):7-106 21-07-200 12:03 Pagina 66 Scheda tecnica Descrizione Pompe sommergibili trifasi

Dettagli

CONSISTENZA DELLA FORNITURA SARACINESCA A CUNEO GOMMATO CORPO PIATTO PN

CONSISTENZA DELLA FORNITURA SARACINESCA A CUNEO GOMMATO CORPO PIATTO PN SPECIFICHE TECNICHE Si è provveduto alla redazione del DUVRI (Documento unico di valutazione dei rischi da interferenze ai sensi del D.Lgs. 81/2008) relativamente alle operazioni di manovra e scarico da

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI ANALISI

Dettagli

Pompa per acqua potabile. Rio-Therm N. Fascicolo illustrativo

Pompa per acqua potabile. Rio-Therm N. Fascicolo illustrativo Pompa per acqua potabile RioTherm N Fascicolo illustrativo Stampa Fascicolo illustrativo RioTherm N Tutti i diritti riservati. Sono vietati la riproduzione, l'elaborazione e la divulgazione a terzi dei

Dettagli

JETSON. Pompa JET AUTO-ADESCANTI ACCIAIO INOX AISI 304 4 Versioni : standard, portatile, automatica e Hydromini 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI

JETSON. Pompa JET AUTO-ADESCANTI ACCIAIO INOX AISI 304 4 Versioni : standard, portatile, automatica e Hydromini 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI CAMPO DI IMPIEGO Portata fino a: 5 m 3 /h Prevalenza fino a: 50 mc.a. Pressione d esercizio: 6 bar Temperatura fluido max: + 35 C Temperatura ambiente max: + 40 C DN Attacchi: G1 Altezza d aspirazione

Dettagli

Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011. Rotex 3

Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011. Rotex 3 Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011 Rotex Scheda tecnica Descrizione Pompe a gambo, con motore esterno al pozzetto di raccolta, per estrazione acque chiare e condensato Struttura della

Dettagli

Unità automatica di scarico e pompaggio APT14, APT14HC e APT14SHC

Unità automatica di scarico e pompaggio APT14, APT14HC e APT14SHC Pagina 1 di 5 TI-P612-02 ST Ed. 7 IT - 2009, HC e SHC Descrizione Le unità automatiche di scarico e pompaggio Spirax Sarco, HC e SHC funzionano come pompe volumetriche e hanno attacchi filettati o flangiati

Dettagli

Stazione solare. Panoramica dei prodotti SD25-RS e SD25-RD

Stazione solare. Panoramica dei prodotti SD25-RS e SD25-RD Stazione solare Panoramica dei prodotti SD25-RS e SD25-RD Stazione solare, incl. regolazione a uno o due circuiti Questa stazione solare a 2 tubi ¾ trova impiego in impianti solari termici che non superano

Dettagli

SIR 900-1100. STAZIONI INTERMEDIE DI DRENAGGIO Acque cariche collettive 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

SIR 900-1100. STAZIONI INTERMEDIE DI DRENAGGIO Acque cariche collettive 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Volume utile fino a: 1100 00 L 900 60 L Temperatura ambiente: da 0 a + 0 C Temperatura max fluido: + 40 C* Passaggio libero pompa: 6 mm Ø entrata: 10 mm DN Ø uscita: 1 1/2 Ø ventilazione:

Dettagli

ACCESSORI STAZIONI DI POMPAGGIO QUADRI DI COMANDO E PROTEZIONE

ACCESSORI STAZIONI DI POMPAGGIO QUADRI DI COMANDO E PROTEZIONE ACCESSORI STAZIONI DI GGIO QUADRI DI COMANDO E PROTEZIONE 191 ACCESSORI STAZIONI DI GGIO ESEMPIO DI INSTALLAZIONE DI DUE ELETTRO SOMMERGIBILI LEGENDA: 1 Elettropompa somergibile 2 Piede di accoppiamento

Dettagli

Elettropompe sommergibili per acque sporche con dispositivo di triturazione Serie

Elettropompe sommergibili per acque sporche con dispositivo di triturazione Serie Elettropompe sommergibili per acque sporche con dispositivo di triturazione Serie DOMO GRI Le elettropompe della serie DOMO GRI sono equipaggiate con un sistema di triturazione estremamente efficiente

Dettagli

Per. Ind. Sorri Enrico Termotecnico. Bergamo, 20 novembre 2008 1465CMCCM01-1_Mascheroni.xls Pagina 1 di 4. prezzi unitari

Per. Ind. Sorri Enrico Termotecnico. Bergamo, 20 novembre 2008 1465CMCCM01-1_Mascheroni.xls Pagina 1 di 4. prezzi unitari Pagina 1 di 4. A Impianto antincendio esterno 1 FORNITURA E POSA IN OPERA DI: SARACINESCA esente da manutenzione in ghisa sferoidale a corpo ovale, diametro DN 100 PN 16 di sezionamento completa di doppia

Dettagli

- L - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO. (Max 3 kw) STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001

- L - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO. (Max 3 kw) STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001 STANDARD PROGETTO - L - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO (Max 3 kw) (revisione 03) Pagina 1 di 26 INDICE Pag. PARTE L IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO L.1

Dettagli

SIL. ELETTROPOMPE IN-LINE SINGOLE Riscaldamento - Condizionamento Ricircolo acqua calda sanitaria 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

SIL. ELETTROPOMPE IN-LINE SINGOLE Riscaldamento - Condizionamento Ricircolo acqua calda sanitaria 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata fino a: m /h Prevalenza fino a: mc.a. Press. max d esercizio: bar fino a + C bar fino a + C Temperatura d esercizio: da a + C DN attacchi : da a SIL ELETTROPOMPE IN-LINE SINGOLE

Dettagli

DIREZIONE TECNICA UNITA SERVIZIO FOGNATURA

DIREZIONE TECNICA UNITA SERVIZIO FOGNATURA DIREZIONE TECNICA UNITA SERVIZIO FOGNATURA FORNITURA DI ELETTROPOMPE SOMMERGIBILI TIPO CAPRARI DESTINATE AL REINTEGRO DELLE SCORTE DI MAGAZZINO INDISPENSABILI PER LA SOSTITUZIONE DI ELETROPOMPE NON PIU

Dettagli

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione SISTEMA SOLARE BSTD Manuale di montaggio e messa in funzione 1 INDICE AVVERTENZE PER LA SICUREZZA 3 ELENCO DEI COMPONENTI 4 INFORMAZIONI GENERALI 4 ACCUMULO BSTD 4 Descrizione generale 4 Dati tecnici 5

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0003 - INFRASTRUTTURE

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE PREMESSA Vengono descritte in seguito le caratteristiche principali delle opere di urbanizzazione previste dal Piano Urbanistico Attuativo Zona di Perequazione via delle Granze. La realizzazione delle

Dettagli

IMPIANTI TERMICI E DI CONDIZIONAMENTO DEL COMUNE DI TORINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO B ELENCO PREZZI AGGIUNTIVI

IMPIANTI TERMICI E DI CONDIZIONAMENTO DEL COMUNE DI TORINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO B ELENCO PREZZI AGGIUNTIVI IMPIANTI TERMICI E DI CONDIZIONAMENTO DEL COMUNE DI TORINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO B ELENCO PREZZI AGGIUNTIVI MANUTENZIONE STRAORDINARIA, RINNOVI ED ADEGUAMENTI DEGLI IMPIANTI TERMICI E

Dettagli

ELETTROPOMPE AUTOADESCANTI in AISI 304

ELETTROPOMPE AUTOADESCANTI in AISI 304 Elettropompe autoadescanti in acciaio inossidabile AISI 304. APPLICAZIONI Alimentazione di acqua potabile Pressurizzazione domestica Piccola irrigazione di giardini Svuotamento serbatoi e piscine Movimentazione

Dettagli

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it INDICE NLITICO VLVOLE DI RITEGNO VLVOLE DI RITEGNO MOLL FLNGITE E FILETTTE VLVOLE DI RITEGNO UGELLO VENTURI VLVOLE DI RITEGNO PLL FLNGITE E FILETTTE VLVOLE DI RITEGNO CLPET FLNGITE E FILETTTE VLVOLE DI

Dettagli

SFA IL WC DOVE VUOI TU. Pompe. acque chiare. Trituratori. Stazioni di sollevamento. da incasso. classici. acque di condensa. acque nere.

SFA IL WC DOVE VUOI TU. Pompe. acque chiare. Trituratori. Stazioni di sollevamento. da incasso. classici. acque di condensa. acque nere. IL WC DOVE VUOI TU SFA Trituratori classici da incasso Pompe WC con trituratore acque chiare acque di condensa Stazioni di sollevamento acque chiare acque nere CATALOGO C A T A L O G TECNICO O T E C N2011

Dettagli

ELETTROPOMPE CENTRIFUGHE IN-LINE

ELETTROPOMPE CENTRIFUGHE IN-LINE Elettropompe centrifughe In-Line con idraulica in acciaio inossidabile AISI 304. APPLICAZIONI Impianti di riscaldamento civili e industriali Impianti di movimentazione di acqua calda sanitaria Impianti

Dettagli

DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE

DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE 1. VERIFICA DELLA RETE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE NERE Il centro di cure palliative hospice di Spicchio è allocato all interno di un fabbricato già esistente nel complesso

Dettagli

VALVOLA DI SFIATO PER ACQUE REFLUE Mod. SR

VALVOLA DI SFIATO PER ACQUE REFLUE Mod. SR Nuoval è certificata UNI EN ISO 9001: 2000 VALVOLA DI SFIATO PER ACQUE REFLUE Mod. SR NUOVAL srl Località Asola 38050 SCURELLE (TN) ITALIA Tel. 0461 782007 Fax 0461 780535 E-mail: nuoval@nuoval.com Web:

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IMPIANTO ANTINCENDIO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IMPIANTO ANTINCENDIO Comune di Offida Lavori di: Legge 27 dicembre 2002 n. 289, art. 21 comma 80 PIANO STRAORDINARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI Delibera CIPE n. 143/2006 di approvazione del II programma

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

INDICE. 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Dimensionamento della rete... 3 IMPIANTO SMALTIMENTO ACQEU 4 VERIFICHE, COLLAUDO E CERTIFICAZIONI...

INDICE. 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Dimensionamento della rete... 3 IMPIANTO SMALTIMENTO ACQEU 4 VERIFICHE, COLLAUDO E CERTIFICAZIONI... INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Dimensionamento della rete... 3 IMPIANTO SMALTIMENTO ACQEU 4 VERIFICHE, COLLAUDO E CERTIFICAZIONI... Pagina 1 di 6 1. PREMESSA La presente relazione intende

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE. Trasmettitori di portata Sistemi compatti

MANUALE DI INSTALLAZIONE. Trasmettitori di portata Sistemi compatti MANUALE DI INSTALLAZIONE PER MISURATORI DI PORTATA AD INDUZIONE MAGNETICA Trasmettitori di portata Sistemi compatti IFS 5000 F IFS 4000 F IFS 4005 F IFM 4014 K IFM 4020 K IFM 4080 K IFM 5010 K IFM 5020

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

computo metrico estimativo

computo metrico estimativo Pagina 1 di 10. A Impianto antincendio esterno 1 FORNITURA E POSA IN OPERA DI: GRUPPO attacco motopompa UNI 70 flangiato orizzontale costituito da una saracinesca in ottone e/o ghisa a corpo piatto, valvola

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Premessa

RELAZIONE TECNICA. Premessa RELAZIONE TECNICA Premessa La presente relazione illustra la RELAZIONE TECNICA SUGLI ELEMENTI, ai sensi dell art. 83, commi 1 a 14 del DLgs 163/2006 e succ. mm. ed ii. CARATTERISTICHE MATERIALI CONDOTTA

Dettagli

ALLEGATO 1 (al Capitolato Speciale d Appalto)

ALLEGATO 1 (al Capitolato Speciale d Appalto) ALLEGATO 1 (al Capitolato Speciale d Appalto) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO NEGLI IMMOBILI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE ELENCO PREZZI UNITARI

Dettagli

2.7 RELAZIONE IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE DI PISCINA

2.7 RELAZIONE IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE DI PISCINA DEFINITIVO di cui al punto10.1.c) del disciplinare di gara 2. RELAZIONI TECNICHE SPECIALISTICHE 2.7 RELAZIONE IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE DI PISCINA Pagina 1 DEFINITIVO di cui al punto10.1.c) del disciplinare

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

BANCO PROVA AUTOMATICO PER POMPE VOLUMETRICHE ACQUA FINO A 30 KW POMPE PER IRRORAZIONE POMPE PER IDROPULITRICI

BANCO PROVA AUTOMATICO PER POMPE VOLUMETRICHE ACQUA FINO A 30 KW POMPE PER IRRORAZIONE POMPE PER IDROPULITRICI BANCO PROVA AUTOMATICO PER POMPE VOLUMETRICHE ACQUA FINO A 30 KW POMPE PER IRRORAZIONE POMPE PER IDROPULITRICI Caratteristiche generali Banco prova per pompe volumetriche acqua a pistoni Prova di pompe

Dettagli

STUDIO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO PER UN MOTORE FUORIBORDO

STUDIO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO PER UN MOTORE FUORIBORDO STUDIO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO PER UN MOTORE FUORIBORDO Tesi di laurea di: FEDERICO MORSELLI Relatore: Prof. Ing. LUCA PIANCASTELLI Università degli Studi di Bologna Facoltà di

Dettagli

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO 86 Divisione Depurazione STAZIONI ACCESSORI DEOLIATORI TRATTAMENTI SECONDARI SPINTI INDICAZIONI SUB-IRRIGAZIONE VASSOI PER FITODEPURAZIONE IMPIANTI DI PRIMA PIOGGIA STAZIONI POZZETTI firi percolatori IMPIANTI

Dettagli

Grundfos SOLOLIFT2 DRENAGGIO E FOGNATURA

Grundfos SOLOLIFT2 DRENAGGIO E FOGNATURA DRENAGGIO E FOGNATURA Grundfos SOLOLIFT2 Le stazioni di sollevamento Grundfos SOLOLIFT2 sono adatte a quei luoghi in cui non è possibile convogliare direttamente le acque reflue nella fognatura principale

Dettagli

ACQUEDOTTICA ANTINCENDIO

ACQUEDOTTICA ANTINCENDIO $ $ GIUNTI SCANALATI, F.M. Per la giunzione di tubazioni scanalate su impianti antincendio. Materiali: corpo di ghisa verniciata, bulloni di acciaio zincato, guarnizione di gomma EPDM. RIGIDI Non tollerano

Dettagli

Collettori per circuiti del riscaldamento. Collettori per circuiti del riscaldamento.

Collettori per circuiti del riscaldamento. Collettori per circuiti del riscaldamento. Collettori per circuiti del riscaldamento I.6.2 Collettori per circuiti del riscaldamento. Tutti i componenti dei collettori del riscaldamento della SCHÜTZ sono compatibili nel modo più ottimale agli armadietti

Dettagli

Pompe autoadescanti. Materiali Componenti NG B-NG Corpo pompa Coperchio con raccordo Parete del diffusore

Pompe autoadescanti. Materiali Componenti NG B-NG Corpo pompa Coperchio con raccordo Parete del diffusore Esecuzione Elettropompe centrifughe monoblocco autoadescanti con eiettore incorporato. NG: versione con corpo pompa e raccordo in ghisa. B-NG: versione con corpo pompa e raccordo in bronzo. Le pompe in

Dettagli

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale SALTI DI QUOTA ESTERNI PFEIFENKOPF Pfeifenkopf, salto di quota esterno al pozzetto in polietilene per pozzetti di canalizzazione e di pompe, è costituito da una camera di raccolta con un muro rinforzato

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

n. cod. 3501.00 PRESA PER L ANALISI DI COMBUSTIONE per tubi monoparete. - Corpo, dado e tappo in ottone OT58 cromato, guarnizioni al silicone.

n. cod. 3501.00 PRESA PER L ANALISI DI COMBUSTIONE per tubi monoparete. - Corpo, dado e tappo in ottone OT58 cromato, guarnizioni al silicone. 97 PLACCA CONTROLLO FUMI verniciata rossa Foro sonda prelievo fumi e 50 deprimometro e analizzatore PIROMETRO Cassa 65 scala 0/500 C Completo di molla Coops cod. 3501.00 3501.00 gambo cm. 10 3503.10 15

Dettagli

IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA

IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA PREMESSA Gli impianti di trattamento acque di prima pioggia hanno la funzione di controllare il convogliamento delle acque meteoriche nelle reti

Dettagli

Mammuth - Pompe di rilancio

Mammuth - Pompe di rilancio Mammuth - Pompe di rilancio GRUPPO DI DISTRIBUZIONE PER IMPIANTI A ZONA I gruppi di distribuzione e gestione di utenza di impianti a zone MAMMUTH serie 80, sono stati appositamente studiati per poter

Dettagli

FILTRO DEPURATORE AD Y

FILTRO DEPURATORE AD Y FILTRO DEPURATORE AD Y CT0858.0_02 ITA Settembre 2012 GAMMA DI PRODUZIONE Attacchi Grado di filtrazione [μm] Misura Kv [m 3 /h] (1) FILETTATI FF UNI-EN-ISO 228-1 800 DESCRIZIONE 1/2 858.04.12 3,69 3/4

Dettagli