Interventi di manutenzione delle alberature cittadine

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Interventi di manutenzione delle alberature cittadine"

Transcript

1 Interventi di manutenzione delle alberature cittadine Conferenza stampa Lunedì 28 dicembre 2015 Settore Verde, Tutela rischio idrogeologico e Parchi

2 Il verde cittadino Elemento di primaria importanza per la vivibilità di una città FUNZIONI: estetica sociale - ricreativa Igienico - sanitaria (termoregolatrice, purificazione dell atmosfera, fono assorbente Fonoassorbente Educativa Un ruolo di fondamentale importanza è assunto dalle alberate stradali cittadine

3 Gli alberi a Brescia I dati Il Comune di Brescia dispone di un notevole patrimonio di verde pubblico con una superficie di parchi e giardini di oltre 3,5 milioni di metri quadrati (di cui 1 milione circa costituite da aree boscate di proprietà comunale inserite nel Parco delle Colline). Il patrimonio arboreo di Brescia è molto significativo ed è costituito da quasi piante nei parchi e nei giardini comunali (compreso il colle Cidneo) cui si aggiungono i soggetti arborei delle alberate stradali. A questi sono inoltre da aggiungere gli alberi dei boschi del Parco delle Colline.

4 Gli alberi a Brescia I dati Città Abitanti N. alberi delle alberature stradali N. Alberi in parchi e giardini Rapporto N. alberi per abitante Brescia Padova Vicenza Verona Trento Bolzano ,12 Trieste Quadro comparativo della dotazione arborea di alcune città italiane (fonte dei dati: indagine 2012 dell Associazione italiana direttori e tecnici pubblici giardini):

5 Le condizioni di vita Gli alberi sono esseri viventi in continua evoluzione soggetti a costanti situazioni di stress: presenza di manufatti, inquinamento, spazio vitale di crescita, presenza di sotto-servizi, scarsa qualità dei suoli, danni alle radici per escavazioni, ecc. Ciò si traduce spesso in accorciamento del ciclo vitale.

6 Le condizioni di vita E fondamentale pertanto la corretta progettazione e la successiva manutenzione Ciò per evitare futuri danni a cose e a persone, nonché per limitare i costi di manutenzione

7 Le condizioni di vita Nelle nostre città molte alberate (sempre coetanee) si avviano verso la fine del loro ciclo vitale e ciò necessità di un costante monitoraggio. Anche a Brescia in alcune situazioni sarebbe opportuno rinnovare per intero le alberate, ed in attesa della non facile operazione di rinnovo delle alberate a fine ciclo, la gestione, deve avere come scopo prioritario la sicurezza dei cittadini.

8 Le condizioni di vita Alla sicurezza si deve aggiungere il mantenimento per quanto possibile di capacità bioecologiche, funzionali, paesaggistiche ed ornamentali delle stesse.

9 Le necessità di cura IL costante monitoraggio e manutenzione delle alberate è essenziale anche per limitare i danni causati da eventi atmosferici intensi. Evidente è stato il danno causato dalla nevicata del 5-6 febbraio scorso..

10 Le potature Dovendo crescere in un ambiente artificiale è necessario provvedere alle potature per evitare l intralcio ai manufatti e l appesantimento della chioma, ma mantenendo un apparato fogliare leggero ma efficiente. Esempio di potatura errata Esempio di potatura corretta

11 Le potature E fondamentale intervenire sulle alberature in modo costante, pluriennale e ciclico sulla base di una programmazione che tenga conto di determinati fattori di rischio tra i quali: la vetustà delle piante La specie la localizzazione la presenza di eventuali bersagli (strade trafficate, scuole, parcheggi, ecc.) La potatura va eseguita da personale professionalmente preparato sulle indicazioni di tecnici competenti. Ogni albero ha la sua storia.

12 I costi di manutenzione Costi per la manutenzione delle alberate sostenuti negli ultimi 11 anni Anno Importi , , , , , , ,00 (*) (*) comprensivi di per i danni da neve 2

13 I costi di manutenzione Considerate le riduzioni di budget del bilancio comunale, si noti come l ultimo intervento organico risale al Dal 2015 sono riprese le operazioni di potatura per le quali è necessario recuperare quanto non fatto negli anni passati.

14 I costi di manutenzione Interventi di potatura nel 2015: utilizzati per potature d urgenza per mettere in sicurezza le alberature dopo la nevicata; (in corso) con i quali nel corso dell estate sono state eseguite scacchiature sui viali, sono stati potati i 279 lecci sempreverdi della città e sono in corso le potature su altre 960 piante sulle alberate storiche di via dei Mille e sui giardini Falcone, dove i tigli risalgono agli inizi del 900 e presentano notevoli problematiche legate alla loro età.

15 Dal mese di novembre inoltre, con altri due affidamenti per complessivi , si è intervenuti con contenimento arbusti, rimonda del secco ed interventi su piante isolate causa di pericolo per cose o persone, grazie anche alle segnalazioni dei cittadini e dei Consigli di Quartiere. In tali situazioni, quando vi sono problematiche relative a piante isolate, l obiettivo è quello di salvaguardare l esemplare arboreo anche se in alcuni casi purtroppo è impossibile Gli alberi in città I costi di manutenzione

16 I costi di manutenzione Si è appena conclusa inoltre, una gara per affidare altri lavori di potatura per Tali lavori che verranno realizzati nel 2016, interesseranno altre 1397 piante su vie ritenute prioritarie tra cui via Spalti S.Marco, via XX Settembre, via Veneto, via Tommaseo, via Monte Ortigara, via Montenero, via Rossetti via Toscana, Via Don Bosco, via Diaz, Via Donegani, via Turbini, via Montebello, Villaggio Sereno, via Canipari, via Lazio, via Trento, via Col di Lana, via Ziliani.

17 La programmazione Stima dei costi per un piano di manutenzione quinquennale: Anno Importo , , , , ,00 TOTALE ,00 Per recuperare i lavori non eseguiti negli scorsi anni e messo a regime il costante passaggio di potatura ogni 5 anni su ogni pianta si stima una spesa di circa ,00 all anno.

18 La programmazione Per quanto attiene invece la manutenzione degli alberi presenti negli oltre 100 tra parchi giardini della città, sono previsti per i prossimi tre anni, a titolo indicativo circa ,00 all anno nell ambito dei 5 lotti della gara europea sulla manutenzione ordinaria del verde che ammonta ad ,00 all anno come di seguito esposto: Lotto Superficie a prato m 2 Spesa manutentiva complessiva annua Stima potature alberi in parchi e giardini annua 1 - Centro , ,00 2 Nord Est , , Sud Est , ,00 4 Sud Ovest , ,00 5 Nord Ovest , ,00 Gli importi dedicati alle potature sui singoli lotti sono stai calcolati in sede progettuale funzionalmente alla dotazione arborea delle varie zone della città.

19 Grazie per l attenzione e Buon anno! Dott. Agr. Graziano Lazzaroni COMUNE DI BRESCIA Settore Verde, Tutela rischio idrogeologico e Parchi

Interventi di manutenzione sulle alberature cittadine ANNO 2015-2016

Interventi di manutenzione sulle alberature cittadine ANNO 2015-2016 CONFERENZA STAMPA Interventi di manutenzione sulle alberature cittadine ANNO 2015-2016 Area Sostenibilità Ambientale - Settore Verde, Tutela Rischio Idreogeologico e Parchi Area Sostenibilità Ambientale

Dettagli

Gestione del verde arboreo

Gestione del verde arboreo Appunti d i Gestione del verde arboreo ornamentale 1. Corretta manutenzione delle alberature: principi generali e criteri di potatura 2. Responsabilità legale nella gestione 3. Introduzione alla VTA: perché

Dettagli

I TONI DEL VERDE VIALI ALBERATI ED AIUOLE SPARTITRAFFICO

I TONI DEL VERDE VIALI ALBERATI ED AIUOLE SPARTITRAFFICO I TONI DEL VERDE VIALI ALBERATI ED AIUOLE SPARTITRAFFICO FUNZIONI DELLA VEGETAZIONE IN AMBIENTE URBANO Ecologico-ambientale Sanitaria Protettiva Sociale e ricreativa Igienica Didattico-culturale culturale

Dettagli

La Nuova Arboricoltura Il Tree-climbing per la cura delle piante e per una nuova opportunità di lavoro

La Nuova Arboricoltura Il Tree-climbing per la cura delle piante e per una nuova opportunità di lavoro La Nuova Arboricoltura Il Tree-climbing per la cura delle piante e per una nuova opportunità di lavoro A cura di Leonardo Perronace Festa delle Camelie - 21 Marzo 2004 - Velletri 1 Sommario L arboricoltura

Dettagli

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA Dott. For. Marcello Roncoloni Via degli Scaloni n. 11, int. 13 00066 Manziana (Rm) Cell. 320 9737248 E mail: marcello.roncoloni@libero.it PEC: m.roncoloni@conafpec.it COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA

Dettagli

Totale

Totale FONTE INPS REGIONE: Veneto Ordinaria Straordinaria ANNO 2009 MESE Gennaio 432.928 31.995 464.923 Febbraio 841.733 53.450 895.183 Marzo 1.198.729 155.248 1.353.977 Aprile 2.213.711 308.222 2.521.933 Maggio

Dettagli

2

2 1 2 3 4 5 6 7 8 Commento all articolo La potatura delle piante dei parchi e delle alberate Rivista della Regia Società Toscana di Orticultura. 1939, n. 3-4 di Alessandro De Philippis La lettura dell articolo

Dettagli

La presente Relazione Tecnica riguarda il sito n 10 del PIT ricadente nel Comune di Empoli (FI).

La presente Relazione Tecnica riguarda il sito n 10 del PIT ricadente nel Comune di Empoli (FI). RELAZIONE TECNICA SITO N 10 ALLEGATO A7 PONTORME NEL COMUNE DI EMPOLI (FI) DEL PIANO DI INDIRIZZO TERRITORIALE CON VALENZA DI PIANO PAESAGGISTICO (PIT) La presente Relazione Tecnica riguarda il sito n

Dettagli

! " # $ $ % & & % % " # " # &%! % " # & ' & ( % ) " #

!  # $ $ % & & % %  #  # &%! %  # & ' & ( % )  # ESTRATTO DA ARTICOLO PUBBLICATO! " # $ $ % & & % % " # " # &%! % " # & ' & ( % ) " # * % 1 La definizione di tipo richiama a: possesso di caratteri qualitativi che consentono di accomunare ad un modello.

Dettagli

COMUNE DI ALZATE BRIANZA Prov. di Como Area Edilizia Privata SUAP Servizi Ambientali e Associati

COMUNE DI ALZATE BRIANZA Prov. di Como Area Edilizia Privata SUAP Servizi Ambientali e Associati COMUNE DI ALZATE BRIANZA Prov. di Como Area Edilizia Privata SUAP Servizi Ambientali e Associati Piazza Municipio n.1 22040 Alzate Brianza (CO) C.Fisc./P.Iva 00613570134 - Telefono 031/6349300 Fax 031/632.785

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Servizio di manutenzione delle aree a verde pubblico

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Servizio di manutenzione delle aree a verde pubblico PREMESSA Il patrimonio verde pubblico riveste un ruolo di particolare importanza per qualità della vita dei cittadini e necessita quindi di interventi che garantiscano in modo continuativo standard elevati

Dettagli

ORDINANZA SINDACALE ABBATTIMENTO D URGENZA DI ALBERI PUBBLICI, UBICATI SULLE MURA CITTADINE DI TREVISO, A TUTELA DELLA PUBBLICA INCOLUMITA.

ORDINANZA SINDACALE ABBATTIMENTO D URGENZA DI ALBERI PUBBLICI, UBICATI SULLE MURA CITTADINE DI TREVISO, A TUTELA DELLA PUBBLICA INCOLUMITA. C I T T À D I T R E V I S O Comune di Treviso - Via Municipio, 16 31100 TREVISO - C.F. 80007310263 P.I. 00486490261 Centralino 0422 6581 telefax 0422 658201 email:postacertificata@cert.comune.treviso.it

Dettagli

Servizi ecosistemici e infrastrutture verdi per le città del Trentino

Servizi ecosistemici e infrastrutture verdi per le città del Trentino Servizi ecosistemici e infrastrutture verdi per le città del Trentino Davide Geneletti, Chiara Cortinovis, Linda Zardo, DICAM - Università di Trento www.planningfores.com Source: http://www.britannica.com;

Dettagli

Servizio di riqualificazione arborea anno 2017

Servizio di riqualificazione arborea anno 2017 Città di Meda Area Infrastrutture e Gestione del Territorio Servizio di riqualificazione arborea anno 2017 Progetto Esecutivo Unitari Data: Dicembre 2016 Hanno partecipato alla redazione del progetto:

Dettagli

LOTTO 2 AREA TERRITORIALE DI COMO

LOTTO 2 AREA TERRITORIALE DI COMO ALLEGATO B - Computo metrico lotto n. 2 E.P. DESCRIZIONE PRESTAZIONI LAVORI A MISURA DIMENSIONI IMPORTI Quantità par.ug. lung. larg. unitario TOTALE LOTTO 2 AREA TERRITORIALE DI COMO ERBA - Via Massimo

Dettagli

La nuova regolamentazione del verde del Comune di Bologna Bologna, 21 dicembre 2010

La nuova regolamentazione del verde del Comune di Bologna Bologna, 21 dicembre 2010 La nuova regolamentazione del verde del Comune di Bologna Bologna, 21 dicembre 2010 Settore Ambiente Illustrazioni Davide Celli Il nuovo regolamento Gli strumenti in vigore fino all aprile 2009 REGOLAMENTO

Dettagli

ELEMENTI DI RISORSA. Albero monumentale Filare Piantata Doppio filare / Viale alberato

ELEMENTI DI RISORSA. Albero monumentale Filare Piantata Doppio filare / Viale alberato ELEMENTI DI RISORSA Albero monumentale Filare Piantata Doppio filare / Viale alberato Giardino storico o di pregio Zona boscata / Verde di pregio Macero Siepe Pilastrino Edificio di culto Torre / Ed. fortificato

Dettagli

Vestire il Paesaggio Pistoia 25 giugno 2016

Vestire il Paesaggio Pistoia 25 giugno 2016 A.I.D.T.P.G. ASSOCIAZIONE ITALIANA DIRETTORI E TECNICI PUBBLICI GIARDINI Vestire il Paesaggio Pistoia 25 giugno 2016 IL VERDE URBANO ED IL FABBISOGNO DI SPECIE IDONEE ALLE DIVERSE FUNZIONI DOTT. AGR.GIUSEPPE

Dettagli

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art del Rapporto Ambientale

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art del Rapporto Ambientale CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CRITERI 1. Orientamento dell edificio Gli edifici di nuova costruzione devono essere posizionati con l asse longitudinale principale

Dettagli

In Corso. Oggetto Commessa: Committente: Importo lavori: ,00. Luogo di Realizzazione : Oggetto Commessa: Committente:

In Corso. Oggetto Commessa: Committente: Importo lavori: ,00. Luogo di Realizzazione : Oggetto Commessa: Committente: In Corso Opere a verde incluse all'interno della recinzione autostradale, nonchè le opere di competenza dei rilevati dei cavalcavia CV autostradali, della tratta della Tangenziale Est Esterna di Milano

Dettagli

RELAZIONE: IL VERDE NELLA CITTA CHE CAMBIA

RELAZIONE: IL VERDE NELLA CITTA CHE CAMBIA Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini RELAZIONE: IL VERDE NELLA CITTA CHE CAMBIA Roberto Ceccarini Pistoia 30 aprile 2015 CESPEVI Direttrici azione di governo spending review Soppressione

Dettagli

Regolamento Comunale del Verde 1

Regolamento Comunale del Verde 1 Regolamento Comunale del Verde 1 ALLEGATO A Metodo per la stima del valore ornamentale delle alberature secondo il metodo Svizzero riadattato dal Comune di Ravenna Il valore ornamentale di una alberatura

Dettagli

STATO DI CONSISTENZA INIZIALE E MANUTENZIONE MINIMA

STATO DI CONSISTENZA INIZIALE E MANUTENZIONE MINIMA Comune di Oristano Comuni de Aristanis Servizio Ambiente STATO DI CONSISTENZA INIZIALE E MANUTENZIONE MINIMA RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI ATTRAVERSO LA CONCESSIONE A SOGGETTI PRIVATI

Dettagli

SCHEDA DI RILIEVO PARCHI E GIARDINI PRIVATI DI USO PUBBLICO. Scheda n 5 Data rilievo 15/05/2008

SCHEDA DI RILIEVO PARCHI E GIARDINI PRIVATI DI USO PUBBLICO. Scheda n 5 Data rilievo 15/05/2008 SCHEDA DI RILIEVO PARCHI E GIARDINI PRIVATI DI USO PUBBLICO Scheda n 5 Data rilievo 15/05/2008 Via Tagliamento Parco privato ad uso pubblico Pista ciclabile Foto 1 vista dal parco Stazione carabinieri

Dettagli

Bando Sponsorizzazioni

Bando Sponsorizzazioni Bando Sponsorizzazioni Municipio VI Medio Ponente Area Importo P.zza Monte Santo 3.500,00 Giardini Triestino (via Ciro Menotti c/o Selex Elsag) 8.200,00 P.zza Oriani (area intorno a parking) 4.000,00 Giardini

Dettagli

APPALTO di SERVIZIO MANUTENTIVO DEL VERDE PUBBLICO ORIZZONTALE E VERTICALE 2016/2021

APPALTO di SERVIZIO MANUTENTIVO DEL VERDE PUBBLICO ORIZZONTALE E VERTICALE 2016/2021 APPALTO di SERVIZIO MANUTENTIVO DEL VERDE PUBBLICO ORIZZONTALE E VERTICALE 2016/2021 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA A. 02 AFFIDAMENTO GLOBALE DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO ORIZZONTALE

Dettagli

LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Dalla "legge obiettivo" alle opere prioritarie

LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Dalla legge obiettivo alle opere prioritarie XVII LEGISLATURA LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Dalla "legge obiettivo" alle opere prioritarie 10 Rapporto per la VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici LA PROGRAMMAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

Progetto n. 3 di AmicoAlbero: gli argini dell Osellino

Progetto n. 3 di AmicoAlbero: gli argini dell Osellino Progetto n. 3 di AmicoAlbero: gli argini dell Osellino Descrizione progetto L idea del progetto di riqualifica degli argini del canale Osellino è venuta ad AmicoAlbero cercando spazi per l impianto di

Dettagli

LA RICOGNIZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE CANTIERABILI. In collaborazione con

LA RICOGNIZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE CANTIERABILI. In collaborazione con LA RICOGNIZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE CANTIERABILI In collaborazione con 29 aprile 2015 L urgenza di investire in progetti per migliorare la qualità della vita 2 IL TERRITORIO ITALIANO È CARATTERIZZATO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 MANUTENZIONE DEL VERDE DI PERTINENZA DELLE RESIDENZE, DELLE MENSE, DEGLI UFFICI DEL DSU TOSCANA

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 MANUTENZIONE DEL VERDE DI PERTINENZA DELLE RESIDENZE, DELLE MENSE, DEGLI UFFICI DEL DSU TOSCANA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 MANUTENZIONE DEL VERDE DI PERTINENZA DELLE RESIDENZE, DELLE MENSE, DEGLI UFFICI DEL DSU TOSCANA GARA

Dettagli

Comune di Follonica (Gr)

Comune di Follonica (Gr) Comune di Follonica (Gr) Servizio di valorizzazione e gestione del Patrimonio del Verde Pubblico Urbano Dirigente resp. di settore: ing. Luigi Madeo Resp. di appalto: Rossano Margheriti Servizio di Valorizzazione

Dettagli

Rilievo del verde negli spazi aperti -- Schede censimento emergenze floristiche isolate --

Rilievo del verde negli spazi aperti -- Schede censimento emergenze floristiche isolate -- Piano del Verde Anno 2009 Rilievo del verde negli spazi aperti -- Schede censimento emergenze floristiche isolate -- Il Sindaco dott. Valerio Mardegan L Assessore alla Pianificazione Territoriale arch.

Dettagli

NOTA DI APPROFONDIMENTO RELATIVA ALLA RICOLLOCAZIONE DELLE ALBERATURE PUBBLICHE DI VIALE ROMA SP/INT MARZO

NOTA DI APPROFONDIMENTO RELATIVA ALLA RICOLLOCAZIONE DELLE ALBERATURE PUBBLICHE DI VIALE ROMA SP/INT MARZO NOTA DI APPROFONDIMENTO RELATIVA ALLA RICOLLOCAZIONE DELLE ALBERATURE PUBBLICHE DI VIALE ROMA SP/INT01.02.01 - MARZO 2015... INDICE 1. PREMESSA... 2 2. ALBERI INTERFERITI... 2 3. IPOTESI DI RICOLLOCAMENTO...

Dettagli

ZONA 5 Q5 RELAZIONE TECNICA. Progettista e Direttore dell Esecuzione: Dott. Agr. Ciro Degl Innocenti

ZONA 5 Q5 RELAZIONE TECNICA. Progettista e Direttore dell Esecuzione: Dott. Agr. Ciro Degl Innocenti Direzione Ambiente Servizio Parchi, Giardini e Aree Verdi ACCORDO QUADRO PER IL SERVIZIO DI MONITORAGGIO MEDIANTE VALUTAZIONE DI STABILITÀ E AGGIORNAMENTO DEL CENSIMENTO DEGLI ALBERI PRESENTI NEI GIARDINI,

Dettagli

LIBERA PALESTRA DEL RETRONE

LIBERA PALESTRA DEL RETRONE 22 LIBERA PALESTRA DEL RETRONE Descrizione Realizzazione di una palestra attrezzata a cielo aperto, completa di stazioni fitness fisse per esterni su pavimentazione antishock, rettilineo per atletica a

Dettagli

AREA VERDE COMPRESA TRA VIA SPALATO, VIA II GIUGNO E SECONDA TRAVERSA, LOCALITA MILANO MARITTIMA RELAZIONE TECNICO-AGRONOMICA STATO DI FATTO

AREA VERDE COMPRESA TRA VIA SPALATO, VIA II GIUGNO E SECONDA TRAVERSA, LOCALITA MILANO MARITTIMA RELAZIONE TECNICO-AGRONOMICA STATO DI FATTO AREA VERDE COMPRESA TRA VIA SPALATO, VIA II GIUGNO E SECONDA TRAVERSA, LOCALITA MILANO MARITTIMA RELAZIONE TECNICO-AGRONOMICA STATO DI FATTO Dott. Agr. Alessandra Bazzocchi L area verde oggetto di studio,

Dettagli

Settore Infrastrutture, Interventi Strategici e Mobilità

Settore Infrastrutture, Interventi Strategici e Mobilità ALLEGATO 5 Settore Infrastrutture, Interventi Strategici e Mobilità Oggetto Lavori di manutenzione ordinaria del verde, per la rete stradale della Provincia di Monza e Brianza (anno 2012 2013) CUP B86G12000110003

Dettagli

CITTÀ DI MOLFETTA Settore Territorio

CITTÀ DI MOLFETTA Settore Territorio MODIFICA E INTEGRAZIONE DELLE DELIBERE Consiglio Comunale n.284 del 27 marzo 1976 Consiglio Comunale n.48 del 12 marzo 1998 Consiglio Comunale n.11 del 25 luglio 2001 Consiglio Comunale n.107 del 18 aprile

Dettagli

COMUNE DI MONTALCINO

COMUNE DI MONTALCINO COMUNE DI MONTALCINO SIENA DPR. 160/10 - Pratica SUAP n. 323/16 ed PROCEDIMENTO DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA A VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Relazione tecnica al fine di stabilire il reale limite

Dettagli

Nuova edilizia convenzionata, residenze universitarie, centro sportivo ed aree a parco pubblico

Nuova edilizia convenzionata, residenze universitarie, centro sportivo ed aree a parco pubblico P.I.I. VIA PARRI, VIA NITTI, PARCO DEI FONTANILI Nuova edilizia convenzionata, residenze universitarie, centro sportivo ed aree a parco pubblico L'ambito del progetto si trova all estrema periferia occidentale

Dettagli

La scommessa. Sensitività alla crescita e alla spesa per interessi (valori percentuali)

La scommessa. Sensitività alla crescita e alla spesa per interessi (valori percentuali) Regione Lombardia, 1 aprile 2016 La scommessa Sensitività alla crescita e alla spesa per interessi (valori percentuali) Fonte: documento programmatico di bilancio 2016 La scommessa Stimolo domanda interna

Dettagli

VERDE SICURO? UNA QUESTIONE DI METODO 21 novembre 2013, Orto Botanico di Napoli

VERDE SICURO? UNA QUESTIONE DI METODO 21 novembre 2013, Orto Botanico di Napoli VERDE SICURO? UNA QUESTIONE DI METODO 21 novembre 2013, Orto Botanico di Napoli Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani, L. n 10/2013: cosa significa per i Comuni? Dott.ssa for. Francesca Ceres

Dettagli

Allegato A alle Disposizioni attuative del Piano delle regole del Piano di governo del territorio

Allegato A alle Disposizioni attuative del Piano delle regole del Piano di governo del territorio Allegato A alle Disposizioni attuative del del Piano di governo del territorio Criteri d intervento relativi agli ambiti di pianificazione convenzionata Elaborato adeguato rispetto alle osservazioni approvate

Dettagli

AIDTPG Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini GESTIONE E MONITORAGGIO DEL PATRIMONIO ARBOREO DEL PARCO STORICO

AIDTPG Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini GESTIONE E MONITORAGGIO DEL PATRIMONIO ARBOREO DEL PARCO STORICO AIDTPG Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini GESTIONE E MONITORAGGIO DEL PATRIMONIO ARBOREO DEL PARCO STORICO Giovedì 21 settembre 2017 Limonaia di Villa Petraia, Firenze Gestione

Dettagli

C O M U N E D I V I C E N Z A

C O M U N E D I V I C E N Z A C O M U N E D I V I C E N Z A DETERMINA N. 113 DEL 21/08/2013 PROTOCOLLO GENERALE N. 62375 del 22/08/2013 CLASSIFICAZIONE: 6 OPERE PUBBLICHE 5 INCARICATO ALLA REDAZIONE: PAOLA SCARSO RESPONSABILE DEL SERVIZIO:

Dettagli

Interferenze Verdi 22 dicembre 2015 Dott. For. Pierpaolo Grignani

Interferenze Verdi 22 dicembre 2015 Dott. For. Pierpaolo Grignani Interferenze Verdi 22 dicembre 2015 Dott. For. Pierpaolo Grignani Immagine tratta dal quotidiano La Nazione : Lo spazio urbano e la convivenza uomo/natura Ovvero L'albero giusto nel posto giusto : In ambito

Dettagli

LA SICUREZZA IDRAULICA

LA SICUREZZA IDRAULICA LA SICUREZZA IDRAULICA per un territorio di eccellenza Con il patrocinio di www.pianeta-acqua.com OGGETTO INTERVENTO La è stata interessata negli ultimi 5 anni da ben 4 eventi di piena significativi con

Dettagli

Le attività del MATTM sulla bonifica dell amianto

Le attività del MATTM sulla bonifica dell amianto Le attività del MATTM sulla bonifica dell amianto Ing. Laura D Aprile Dirigente Divisione Bonifiche e Risanamento MATTM Daprile.laura@minambiente.it «BastAmianto» Viterbo 27 gennaio 2017 Divisione Bonifiche-Risanamento

Dettagli

ESAME TOMOGRAFICO ALBERO N 1154 Quercus petraea

ESAME TOMOGRAFICO ALBERO N 1154 Quercus petraea ANNO 2017: SERVIZIO DI VERIFICA DI STABILITA' E DI SICUREZZA DELLE ALBERATURE COMUNE DI GRUGLIASCO (TO) Servizio di verifica di stabilità e di sicurezza delle alberature Comune di Grugliasco (TO) LOTTO

Dettagli

RELAZIONE PAESAGGISTICA

RELAZIONE PAESAGGISTICA RELAZIONE PAESAGGISTICA Progetto di Parcheggio a servizio dell attività produttiva OGGETTO INTERVENTO ED UBICAZIONE AREA L intervento prevede la realizzazione di un parcheggio a servizio dell attività

Dettagli

COLLEGAMENTO FERROVIARIO CON L AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA SCHEDA N.

COLLEGAMENTO FERROVIARIO CON L AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA SCHEDA N. ALLACCIAMENTI FERROVIARI E STRADALI GRANDI HUB AEROPORTUALI Hub aeroportuale sistema Veneto - Collegamenti ferroviari con aeroporti veneti (Venezia e Verona) COLLEGAMENTO FERROVIARIO CON L AEROPORTO MARCO

Dettagli

LAVORI PER LA POSA DELLE TUBAZIONI DEL ESTATE 2010. Bergamo, 22 settembre 2010

LAVORI PER LA POSA DELLE TUBAZIONI DEL ESTATE 2010. Bergamo, 22 settembre 2010 LAVORI PER LA POSA DELLE TUBAZIONI DEL TELERISCALDAMENTO ESTATE 2010 Bergamo, 22 settembre 2010 PROGETTO TELERISCALDAMENTO A BERGAMO Estensione rete (doppia tub.) Km 25 Volumetria allacciata Mm 3 2,2 Utenze

Dettagli

AGGIORNAMENTO ALLEGATI CARTOGRAFICI

AGGIORNAMENTO ALLEGATI CARTOGRAFICI REGIONE SICILIANA COMUNE DI SAN MAURO CASTELVERDE STUDIO ECOLOGICO TERRITORIALE A SUPPORTO DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DI INCIDENZA AMBIENTALE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE DEL COMUNE DI SAN MAURO CASTELVERDE

Dettagli

Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica P.E.E.P. N.60 Via SALVO D ACQUISTO EST Z.E Area 01

Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica P.E.E.P. N.60 Via SALVO D ACQUISTO EST Z.E Area 01 2007 Tav. I Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica P.E.E.P. N.60 Via SALVO D ACQUISTO EST Z.E.2450 -Area 01 RELAZIONE TECNICA DEL PROGETTO DEL VERDE Adottato con Del. di C.C. n. 82 del 18-12-2006

Dettagli

OIKOS 2000 CONSULENZA E INGEGNERIA AMBIENTALE SAGL. Sostituzione alberature passeggiata. Municipio di Mendrisio. Dicembre 2016

OIKOS 2000 CONSULENZA E INGEGNERIA AMBIENTALE SAGL. Sostituzione alberature passeggiata. Municipio di Mendrisio. Dicembre 2016 Alberature Sostituzione alberature passeggiata lungolago Comune di Mendrisio Quartiere di Capolago OIKOS 2000 CONSULENZA E INGEGNERIA AMBIENTALE SAGL er Puzzetascia 2 CH-6513 Monte Carasso Switzerland

Dettagli

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti Prof. G. d Antonio Comuni e popolazione residente secondo il grado di depurazione delle acque reflue convogliate nella rete fognaria per regione - Anno 2005 (valori assoluti) REGIONI Depurazione completa

Dettagli

Dona un albero al tuo Parco Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Giugno :57

Dona un albero al tuo Parco Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Giugno :57 1 / 5 Il Parco Nord Milano promuove una campagna per il mantenimento e l incremento del suo patrimonio verde con l iniziativa Dona un albero al tuo Parco. All iniziativa possono partecipare tutti i cittadini,

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO 2008 Sintesi della ricerca Nel periodo 2004-2007 le compravendite che hanno avuto come acquirente un lavoratore straniero immigrato sono aumentate del 22,7 per cento, raggiungendo a fine 2007

Dettagli

ANALISI DEI COSTI GESTIONALI CON DIVERSE MODALITÀ DI DISERBO NEL VERDE PUBBLICO

ANALISI DEI COSTI GESTIONALI CON DIVERSE MODALITÀ DI DISERBO NEL VERDE PUBBLICO ANALISI DEI COSTI GESTIONALI CON DIVERSE MODALITÀ DI DISERBO NEL VERDE PUBBLICO Verona, martedì 21 marzo 2017 Daniele Lugaresi Agri 2000 Obiettivi analizzare i costi e le modalità di gestione del diserbo

Dettagli

AREE VERDI COMUNALI AREA VERDE INTORNO ALLE SCUOLE ELEMENTARI DI VIA CADUTI VIA REPUBBLICA

AREE VERDI COMUNALI AREA VERDE INTORNO ALLE SCUOLE ELEMENTARI DI VIA CADUTI VIA REPUBBLICA AREE VERDI COMUNALI AREA N. 1 AREA VERDE INTORNO ALLE SCUOLE ELEMENTARI DI VIA CADUTI VIA REPUBBLICA Taglio erba a regola d'arte su aiuole con alberi e cespugli di via Repubblica e l area verde tra l edificio

Dettagli

Le attività del MATTM sulla bonifica dell amianto

Le attività del MATTM sulla bonifica dell amianto Le attività del MATTM sulla bonifica dell amianto Ing. Laura D Aprile Dirigente Divisione Bonifiche e Risanamento MATTM Daprile.laura@minambiente.it 28.4.2018 Sala 20 maggio 2012 Bologna Divisione Bonifiche-Risanamento

Dettagli

PIU LIMBIATE MENO CEMENTO Via Monte Sabotino nr. 5/E Limbiate (MB) Codice Fiscale

PIU LIMBIATE MENO CEMENTO Via Monte Sabotino nr. 5/E Limbiate (MB)   Codice Fiscale Alla Provincia di Monza e della Brianza Settore Pianificazione Territoriale e Parchi Via A. Diaz, 1 20090 Monza (MB) c.a. Direttore Arch. Paolo Morazzoni OGGETTO: Osservazioni al PTCP Provincia di Monza

Dettagli

CITTA DI CORIGLIANO CALABRO. Provincia di Cosenza PULIZIA URBANA

CITTA DI CORIGLIANO CALABRO. Provincia di Cosenza PULIZIA URBANA CITTA DI CORIGLIANO CALABRO Provincia di Cosenza PULIZIA URBANA INDICE Premessa Le principali arterie stradali e interventi Interventi, tempi e sicurezza Rischi, divieti e sanzioni 2 PREMESSA Il verde

Dettagli

Parco Alfredo Albanese (Bissuola) a Mestre

Parco Alfredo Albanese (Bissuola) a Mestre Parco Alfredo Albanese (Bissuola) a Mestre Direzione dei Lavori di Completamento zone nord e sud - opere a verde Importo dei lavori a base d'asta: lire 1.232.877.760= IL PROGETTO L idea di realizzare il

Dettagli

Strumenti e nuove tecnologie per la conoscenza dell ambiente e la diffusione dell'informazione. Il verde urbano nel contesto Smart City

Strumenti e nuove tecnologie per la conoscenza dell ambiente e la diffusione dell'informazione. Il verde urbano nel contesto Smart City Strumenti e nuove tecnologie per la conoscenza dell ambiente e la diffusione dell'informazione. Il verde urbano nel contesto Smart City Rapporto sulle attività del II anno del Dottorato di ricerca in Nuove

Dettagli

La gestione del verde pubblico: problemi e soluzioni

La gestione del verde pubblico: problemi e soluzioni La gestione del verde pubblico: problemi e soluzioni Corso introduttivo alla valutazione della stabilità degli alberi Alessandra Beretta Ufficio Verde Pubblico del Comune di Venezia Il Verde Pubblico Il

Dettagli

Key word: Ri-vegetalizzazione + Ri-forestazione = Urban Greening. Concept d intervento in area urbana

Key word: Ri-vegetalizzazione + Ri-forestazione = Urban Greening. Concept d intervento in area urbana Concept d intervento in area urbana Green Urbanism Key word: Cortile verde verde pensile Cortile verde banchina alberata aiuola spartitraffico Ri-vegetalizzazione + Verde nel traffico Verde e spazio urbano

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ QUARTIERE ITALIA SAN BORTOLO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ QUARTIERE ITALIA SAN BORTOLO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ QUARTIERE ITALIA SAN BORTOLO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei quartieri

Dettagli

Piantagioni 3P per coniugare produzione e biodiversità. Ing. Stefano De Pietri

Piantagioni 3P per coniugare produzione e biodiversità. Ing. Stefano De Pietri Piantagioni 3P per coniugare produzione e biodiversità Ing. Stefano De Pietri Partenariato Coordinamento:CONSORZIO DI BONIFICA VERONESE Associati: REGIONE DEL VENETO Area tutela e sviluppo del territorio

Dettagli

COMUNE DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO

COMUNE DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO COMUNE DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO PIANO-PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE, TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AREA CONNESSA ALLA VILLA ALARI IN CERNUSCO SUL NAVIGLIO E ALLA PORZIONE DI TERRITORIO AGRICOLO A SUD DEL

Dettagli

IL GLOBAL SERVICE, servizi complessivi

IL GLOBAL SERVICE, servizi complessivi IL GLOBAL SERVICE, servizi complessivi Il G.S. è inoltre lo strumento più idoneo con cui attivare un insieme di servizi quali: - reperibilità (24h/24h per 365 gg/anno) e pronto intervento (rimozione situazioni

Dettagli

Alberi monumentali dell Emilia Romagna Nicoletta Vai Regione Emilia Romagna - Servizio fitosanitario

Alberi monumentali dell Emilia Romagna Nicoletta Vai Regione Emilia Romagna - Servizio fitosanitario Alberi monumentali dell Emilia Romagna Nicoletta Vai Regione Emilia Romagna - Servizio fitosanitario Che cos è un albero monumentale? Non è semplicemente un grande albero di bell aspetto ha un importante

Dettagli

COMUNE DI GALLIERA VENETA CONDIZIONI ESECUTIVE LAVORI DI POTATURA DELLE PIANTE VIALE MONTE GRAPPA

COMUNE DI GALLIERA VENETA CONDIZIONI ESECUTIVE LAVORI DI POTATURA DELLE PIANTE VIALE MONTE GRAPPA COMUNE DI GALLIERA VENETA PROVINCIA DI PADOVA FOGLIO CONDIZIONI ESECUTIVE LAVORI DI POTATURA DELLE PIANTE DI TIGLIO VIALE MONTE GRAPPA 1 Art. 1 - Principi generali La finalità dell'intervento è di ridimensionare

Dettagli

SCHEDA DI RILIEVO PARCHI E GIARDINI PRIVATI. Scheda n 24 Data rilievo 15/05/2008

SCHEDA DI RILIEVO PARCHI E GIARDINI PRIVATI. Scheda n 24 Data rilievo 15/05/2008 Scheda n 24 Data rilievo 15/05/2008 Via per Gerenzano Parco privato con servizi di interesse pubblico Culturale 2 Sanitario ingresso centro S.Cammillo Attrezzature sportive regolamentati Culturale Sanitaria

Dettagli

Nuovo polo chirurgico dell Ospedale civile maggiore di Borgo Trento a Verona

Nuovo polo chirurgico dell Ospedale civile maggiore di Borgo Trento a Verona Michele Ambrosin Allen Dudine Valentina Fernetti Nuovo polo chirurgico dell Ospedale civile maggiore di Borgo Trento a Verona Il Piano del verde Il Piano del Verde Grande attenzione alla risistemazione

Dettagli

LA VITALITÀ DELLE PROVINCE ITALIANE

LA VITALITÀ DELLE PROVINCE ITALIANE Aspen Institute Italia Progetto Interesse Nazionale Agosto 2009 LA VITALITÀ DELLE PROVINCE ITALIANE LA MISURA DELLE ECCELLENZE PRODUTTIVE TERRITORIALI L analisi è condotta a livello provinciale. La costruzione

Dettagli

IL SISTEMA DELLE AREE PROTETTE della PROVINCIA di PRATO

IL SISTEMA DELLE AREE PROTETTE della PROVINCIA di PRATO IL SISTEMA DELLE AREE PROTETTE della PROVINCIA di PRATO IL PARCO DEL BARGO NELL AREA PROTETTA DELLE CASCINE DI TAVOLA Si tratta di un piccolo bosco posto fra il centro storico di Poggio a Caiano e la frazione

Dettagli

Per altri motivi. Da altri Comuni. Dall'estero

Per altri motivi. Da altri Comuni. Dall'estero Tavola 1 - Popolazione residente e movimento anagrafico per regione e ripartizione - Anno 2002 REGIONI Nati vivi Movimento Da altri Comuni Iscritti Dall'estero Movimento migratorio Cancellati Per altri

Dettagli

Problematiche strutturali e stabilità degli alberi

Problematiche strutturali e stabilità degli alberi Problematiche strutturali e stabilità degli alberi Corpo Forestale dello Stato Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale Bosco Fontana UTB di Verona Instabilità Meccanismi

Dettagli

Il censimento della popolazione straniera

Il censimento della popolazione straniera 19 dicembre 2012 Il censimento della popolazione straniera Nel corso dell ultimo decennio la popolazione straniera residente in Italia è triplicata: da poco più di 1 milione e 300 mila persone nel 2001

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEDE DI VALUTAZIONE AMBIENTALE

ALLEGATO 1 SCHEDE DI VALUTAZIONE AMBIENTALE VAS Rapporto Ambientale Allegato 1 Schede di valutazione ambientale ALLEGATO 1 SCHEDE DI VALUTAZIONE AMBIENTALE D.R.E.Am. Italia 2014 LE PREVISIONI NEL SISTEMA INSEDIATIVO Centro abitato San Martino 1

Dettagli

MOLINO DEL PIANO. 46,36 [ab/ha] (e) Superficie coperta [mq] (f) Volume edificato [mc] (g) Rapporto di copertura [e/a]

MOLINO DEL PIANO. 46,36 [ab/ha] (e) Superficie coperta [mq] (f) Volume edificato [mc] (g) Rapporto di copertura [e/a] MOLINO DEL PIANO Funzione prevalente residenziale (a) Superficie territoriale 32,52 [ha] (b) Abitanti censimento 2001 1.508 (c) Addetti - censimento 2001 46 (d) Densità territoriale abitativa 46,36 [ab/ha]

Dettagli

S.E.M.P. s.r.l. via Archimede Pero (Mi)

S.E.M.P. s.r.l. via Archimede Pero (Mi) PAOLO ALLEVA Agronomo Paesaggista S.E.M.P. s.r.l. via Archimede 7 20016 Pero (Mi) ************** ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE PER LA TRASFORMAZIONE DEFINITIVA DI SUPERFICIE BOSCATA PER AMPLIAMENTO IMPIANTO

Dettagli

GIUISTIZIA PENALE INTERCETTAZIONI DI CONVERSAZIONI E COMUNICAZIONI

GIUISTIZIA PENALE INTERCETTAZIONI DI CONVERSAZIONI E COMUNICAZIONI GIUISTIZIA PENALE INTERCETTAZIONI DI CONVERSAZIONI E COMUNICAZIONI RAPPORTO STATISTICO ANNO 2013 Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Introduzione Nel diritto processuale penale italiano

Dettagli

Stazioni di Soave, Verona EST, Verona SUD, Sommacampagna, Peschiera - Transito totale. Stazioni di Affi, Verona Nord, Nogarole Rocca - Transito totale

Stazioni di Soave, Verona EST, Verona SUD, Sommacampagna, Peschiera - Transito totale. Stazioni di Affi, Verona Nord, Nogarole Rocca - Transito totale VII. Trasporti Veicoli transitati in entrata ed in uscita - Autostrada Brescia, Verona, Vicenza, Padova S.p.A. Stazioni di Soave, Verona EST, Verona SUD, Sommacampagna, Peschiera - Transito totale Veicoli

Dettagli

DIFESA DEL VERDE URBANO: COME, QUANDO, PERCHE

DIFESA DEL VERDE URBANO: COME, QUANDO, PERCHE DIFESA DEL VERDE URBANO: COME, QUANDO, PERCHE Nicoletta Vai Servizio fitosanitario, Regione Emilia-Romagna DIFESA DEL VERDE URBANO: PERCHE? Difesa del verde urbano: perché? Per mantenere belle le piante

Dettagli

GESTIONE DEL VERDE URBANO REGOLAMENTO ATTUATIVO Cavour 17 dicembre 2016 CLAUDIA BERTOLOTTO - COMUNE DI TORINO

GESTIONE DEL VERDE URBANO REGOLAMENTO ATTUATIVO Cavour 17 dicembre 2016 CLAUDIA BERTOLOTTO - COMUNE DI TORINO GESTIONE DEL VERDE URBANO REGOLAMENTO ATTUATIVO Cavour 17 dicembre 2016 CLAUDIA BERTOLOTTO - COMUNE DI TORINO I DATI DEL VERDE (31/12/2015) AREA URBANA : MQ 130.170.000 POPOLAZIONE: n 892.276 AREE VERDI

Dettagli

Allegato 2. Specificazioni normative per gli interventi nelle aree boscate o nei boschi

Allegato 2. Specificazioni normative per gli interventi nelle aree boscate o nei boschi COMUNE DI MONTECARLO REGOLAMENTO URBANISTICO Revisione quinquennale art. 55 L.R. 03.01.2005 n. 1 Disposizioni Normative Allegato 2. Specificazioni normative per gli interventi nelle aree boscate o nei

Dettagli

VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA

VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA Pag. 1 di 8 totali INDICE INDICE... 1 1. VERIFICA REPERIMENTO STANDARD... 2 2. QUANTIFICAZIONE ONERI DOVUTI AL COMUNE... 4 3. DESCRIZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE E STIMA DEI COSTI DI REALIZZAZIONE... 5

Dettagli

COMUNE DI LIVO. PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 1 ANNO DI STAMPA :2014 NUMERO CODICE PATRIMONIALE UBICAZIONE DATA INSER.

COMUNE DI LIVO. PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 1 ANNO DI STAMPA :2014 NUMERO CODICE PATRIMONIALE UBICAZIONE DATA INSER. PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 1 1 120300 14,06 14,06 2 120300 659,06 659,06 3 120300 656,25 656,25 4 120300 5 120300 0,00 0,00 PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 2 6 120300 148,13 148,13

Dettagli

Manutenzione dei boschi: provvista di energia e benessere

Manutenzione dei boschi: provvista di energia e benessere Parco Felice Piacenza - Pollone (BI) Manutenzione dei boschi: provvista di energia e benessere La Cooperativa Sociale Il Grigio Onlus in collaborazione con lo Studio Tecnico di Arboricoltura Ornamentale

Dettagli

Stazioni di Soave, Verona EST, Verona SUD, Sommacampagna, Peschiera - Transito totale. Stazioni di Affi, Verona Nord, Nogarole Rocca - Transito totale

Stazioni di Soave, Verona EST, Verona SUD, Sommacampagna, Peschiera - Transito totale. Stazioni di Affi, Verona Nord, Nogarole Rocca - Transito totale VII. Trasporti Veicoli transitati in entrata ed in uscita - Autostrada Brescia, Verona, Vicenza, Padova S.p.A. Stazioni di Soave, Verona EST, Verona SUD, Sommacampagna, Peschiera - Transito totale Veicoli

Dettagli

EXPO VERDE E I COMUNI ITALIANI: QUALI TENDENZE? Dott. Giovanni Sala in collaborazione con Dott.ssa Francesca Pisani

EXPO VERDE E I COMUNI ITALIANI: QUALI TENDENZE? Dott. Giovanni Sala in collaborazione con Dott.ssa Francesca Pisani EXPO VERDE E I COMUNI ITALIANI: QUALI TENDENZE? Dott. Giovanni Sala in collaborazione con Dott.ssa Francesca Pisani TENDENZE 1_ Paesaggio urbano 2_ Natura e agricoltura in città 3_ Aree gioco e sportive

Dettagli

Allegato n. 1 SCHEDA CANDIDATURA COMUNI DESCRIZIONE SINTETICA DEI CARATTERI PRINCIPALI DEL TERRITORIO COMUNALE:

Allegato n. 1 SCHEDA CANDIDATURA COMUNI DESCRIZIONE SINTETICA DEI CARATTERI PRINCIPALI DEL TERRITORIO COMUNALE: Allegato n. 1 SCHEDA CANDIDATURA COMUNI Comune:... Provincia:. Superficie: km.. N di abitanti:... 1 Categoria - Comune fino a 5.000 abitanti 2 Categoria - Comune da 5.000 a 15.000 abitanti 3 Categoria

Dettagli

CRONOPROGRAMMA MODALITA E TEMPI DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO

CRONOPROGRAMMA MODALITA E TEMPI DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO CRONOPROGRAMMA MODALITA E TEMPI DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO I tempi per la realizzazione degli interventi indicati nel presente crono programma sono di carattere indicativo. Dovranno

Dettagli

RELAZIONE SUI VINCOLI URBANISTICI, AMBIENTALI E TERRITORIALI

RELAZIONE SUI VINCOLI URBANISTICI, AMBIENTALI E TERRITORIALI RELAZIONE SUI VINCOLI URBANISTICI, AMBIENTALI E TERRITORIALI Allegato A. 24 INTRODUZIONE... 2 INQUADRAMENTO TERRITORIALE... 2 RELAZIONE TECNICA... 2 PAT Elaborato 1 CARTA DEI VINCOLI E DELLA... 4 PIANIFICAZIONE

Dettagli

LA REGIONE INCONTRA Percorso tematico di incontri informativi sul Programma di Sviluppo Rurale

LA REGIONE INCONTRA Percorso tematico di incontri informativi sul Programma di Sviluppo Rurale LA REGIONE INCONTRA Percorso tematico di incontri informativi sul Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 IMPRESE AGRICOLE E FORESTALI: IL PSR PER GLI INVESTIMENTI E L AMMODERNAMENTO Regione del Veneto

Dettagli

Dai Parchi alla Rete Ecologica Regionale

Dai Parchi alla Rete Ecologica Regionale Dai Parchi alla Rete Ecologica Regionale Milano, 12 Marzo 2012 Tavolo Regionale sulla Rete Ecologica Attuazione della RER: le buone pratiche per la pianificazione Paolo Nastasio Alice Tanfoglio DGR 10415/09

Dettagli

IL 1 CENSIMENTO DEL VERDE PUBBLICO DELLA CITTA DI BISCEGLIE. Bisceglie, Sala Conferenze Museo Diocesano, 18 gennaio 2008

IL 1 CENSIMENTO DEL VERDE PUBBLICO DELLA CITTA DI BISCEGLIE. Bisceglie, Sala Conferenze Museo Diocesano, 18 gennaio 2008 IL 1 CENSIMENTO DEL VERDE PUBBLICO DELLA CITTA DI BISCEGLIE Bisceglie, Sala Conferenze Museo Diocesano, 18 gennaio 2008 Presentazione del censimento Analisi dei dati Dott. Mauro Sasso Relazione agronomica

Dettagli

Una nuova luce per Brescia

Una nuova luce per Brescia Una nuova luce per Brescia INNOVAZIONE DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA Brescia, 21 gennaio 2015 Brescia a LED Illuminazione Pubblica a Brescia 90,34 km 2 area Brescia 195.500 abitanti 42.774 lampade per l

Dettagli