PIANO TRIENNALE PREVENTIVO DELLE RAZIONALIZZAZIONI Ai sensi della Legge n.244 del 24 Dicembre 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO TRIENNALE PREVENTIVO DELLE RAZIONALIZZAZIONI 2011 2013. Ai sensi della Legge n.244 del 24 Dicembre 2007"

Transcript

1 PIANO TRIENNALE PREVENTIVO DELLE RAZIONALIZZAZIONI Ai sensi della Legge n.244 del 24 Dicembre 2007 Approvato con Delibera del CdA n. 40 del 09 Dicembre 2011

2 INDICE 1. Premesse 2. Dotazioni beni strumentali Software 3. Dotazioni beni strumentali Hardware 4. Dotazioni beni strumentali Fotocopiatrici 5. Dotazioni beni strumentali Stampanti 6. Dotazioni beni strumentali Telefonia mobile e fissa 7. Dotazioni beni strumentali Automezzi 8. Dotazioni beni strumentali Terreni ed Immobili

3 1. Premesse Il presente Piano è redatto in ossequio alla Legge n.244 del 24 Dicembre E redatto in modo tale da evidenziare, per ciascuna categoria di beni che sono individuati dalla norma in esame: - il valore complessivo alla data del 01 Gennaio 2011 dei beni strumentali in possesso e/o in uso all azienda; - il numero dei beni strumentali; - gli investimenti ed i disinvestimenti a valore e volume, coerentemente con il Piano Pluriennale degli Investimenti ; - alcuni indicatori parametrati sui beni in oggetto. L analisi contempla inoltre gli obbiettivi posti alla base del Piano e adottati dall azienda, nonché le azioni migliorative messe in campo dall azienda per il raggiungimento dei predetti obbiettivi. In generale, l obbiettivo del Piano è quello di evidenziare un utilizzo responsabile dei beni strumentali in possesso e/o in uso all azienda, in termini di economicità, utilizzo esclusivo ai fini aziendali, utilizzo ecocompatibile.

4 2. Dotazioni beni strumentali Software Macro Categoria: B.I. - Immobilizzazioni Immateriali Categoria: B.I.3) - Software e altrri diritti di utilizzazione delle opere dell'ingegno Descrizione Bene strumentale di proprietà (Costo storico) N.licenze unitario licenza n. dipendenti in forza licenza x n. cespiti per SOFTWARE Anno 2011 Costo storico al ,05 Acquisto nuovi software gestionali Acquisto licenze d'uso (Disinvestimenti) TOTALE GENERALE ,05 SOFTWARE Anno 2012 Acquisto nuovi software gestionali Acquisto licenze d'uso (Disinvestimenti) TOTALE GENERALE ,06

5 SOFTWARE Anno 2013 Acquisto nuovi software gestionali Acquisto licenze d'uso (Disinvestimenti) TOTALE GENERALE ,07 TOTALE Le licenze di proprietà dell'azienda si riferiscono a quella di Contabilità Generale, Analitica, Gestione Ordini ed Inventario, Gestione Protocollo, alle licenze per i Firewall installati, alle licenze per lo Sportello Sociale, alla licenza del sito aziendale ed infine alla licenza per il CDI (Centro Documentazione Integrata), utilizzato in rete con la Regione E.R. Queste ultimi due software sono in "Open Source". DETTAGLIO OBBIETTIVI - AZIONI MIGLIORATIVE OBBIETTIVO - Sostituzione di strumentazioni informatiche (software) obsolete e/o non più funzionanti AZIONE - L'azienda pone attenzione al pieno ed efficiente utilizzo del software. Qualora obsoleto o non funzionante viene sostituito. Nel triennio in esame non sono previste sostituzioni. OBBIETTIVO - Utilizzo di software in "open source" AZIONE - Come sopra evidenziato, l'azienda ha sfrutato la possibilità di utilizzare programmi in "Open Source" OBBIETTIVO - Utilizzo di convenzioni (Consip e/o Intercent), con efficacia in termini di risparmio costi a parità di qualità AZIONE - Ove conveniente si utilizzano convenzioni Consip / Intercent E.R.

6 3. Dotazioni beni strumentali Hardware Macro Categoria: B.II - Immobilizzazioni Materiali Categoria: B.II.11) - Macchine d'ufficio elettromeccaniche ed elettroniche, computers ed altri strumenti elettronici ed informatici Descrizione Bene strumentale di proprietà (Costo storico) N.CESPITI unitario cespite n. dipendenti in forza cespite x n. cespiti per HARDWARE Anno 2011 Costo storico al Acquisto hardware uffici (Disinvestimenti) ,0 TOTALE GENERALE ,0 HARDWARE Anno 2012 Acquisto hardware uffici (Disinvestimenti) - TOTALE GENERALE ,0

7 HARDWARE Anno 2013 Acquisto hardware uffici (Disinvestimenti) - TOTALE GENERALE TOTALE INVESTIMENTI / (DISINVESTIMENTI) ,0 La dotazione di harware dell'azienda consiste in n. 4 server, n. 125 tower con screen, n. 5 laptop, n. 2 scanner monofunzione. DETTAGLIO OBBIETTIVI - AZIONI MIGLIORATIVE OBBIETTIVO - Sostituzione di strumentazioni informatiche obsolete e/o non più funzionanti AZIONE - Compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione si programmano sostituzioni di strumentazioni informatiche obsolete con altre nuove e più performanti OBBIETTIVO - Assegnazione delle attrezzature informatiche da dismettere ad utenti che svolgono mansioni meno qualificate e che non necessitano di strumenti di ultima generazione AZIONE - L'assegnazione delle attrezzature informatiche viene effettuata in base alle reali necessità ed alla complessità delle mansioni assegnate OBBIETTIVO - Utilizzo di convenzioni (Consip e/o Intercent), con efficacia in termini di risparmio costi a parità di qualità AZIONE - Ove conveniente si utilizzano convenzioni Consip / Intercent E.R.

8 4. Dotazioni beni strumentali Fotocopiatrici Macro Categoria: B.II - Immobilizzazioni Materiali Categoria: B.II.11) - Macchine d'ufficio elettromeccaniche ed elettroniche, computers ed altri strumenti elettronici ed informatici Descrizione Bene strumentale di proprietà (Costo storico) N.CESPITI unitario cespite n. dipendenti in forza cespite x n. cespiti per FOTOCOPIATRICI Anno 2011 Costo storico al ,1 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 TOTALE GENERALE ,1 FOTOCOPIATRICI Anno 2012 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 TOTALE GENERALE ,1 FOTOCOPIATRICI Anno 2013 non sono pianificati investimenti 0

9 (Disinvestimenti) 0 TOTALE GENERALE ,1 TOTALE INVESTIMENTI / (DISINVESTIMENTI) L'azienda utilizza, mediante gare d'appalto, strumentazioni con contratto di noleggio a lungo termine. Delle n. 7 fotocopiatrici in uso, n. 2 sono con noleggio a lungo termine presso la sede amministrativa dell'azienda, mentre le altre n. 4 sono presso le strutture di accoglienza, per uso amministrativo. DETTAGLIO OBBIETTIVI - AZIONI MIGLIORATIVE OBBIETTIVO - Sostituzione di strumentazioni informatiche obsolete e/o non più funzionanti AZIONE - negli anni precedenti al 2011 si sono sostituite fotocopiatrici di proprietà con fotocopiatrici a noleggio, economicamente più vantaggiose. OBBIETTIVO - Utilizzo di convenzioni (Consip e/o Intercent), con efficacia in termini di risparmio costi a parità di qualità AZIONE - Ove conveniente si utilizzano convenzioni Consip / Intercent E.R. OBBIETTIVO - Utilizzo della rete, quindi riduzione delle stampanti singole e riduzione del costo copia (risme di carta, toner, ecc.) AZIONE - Anche in questo caso, come per le stampanti in previsione triennale, l'azione pianificata prevede un basso numero di fotocopiatrici a disposizione del personale e con utilizzo "responsabile" delle stesse in termini di risme di carta. Nota: il costo storico è all interno del costo storico della voce Hardware

10 5. Dotazioni beni strumentali Stampanti Macro Categoria: B.II - Immobilizzazioni Materiali Categoria: B.II.11) - Macchine d'ufficio elettromeccaniche ed elettroniche, computers ed altri strumenti elettronici ed informatici Descrizione Bene strumentale di proprietà (Costo storico) N.CESPITI unitario cespite n. dipendenti in forza cespite x n. cespiti per STAMPANTI Anno 2011 Costo storico al ,8 133 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 TOTALE GENERALE ,8 STAMPANTI Anno 2012 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 TOTALE GENERALE ,8 STAMPANTI Anno 2013 non sono pianificati investimenti 0

11 (Disinvestimenti) 0 TOTALE GENERALE ,8 TOTALE DETTAGLIO OBBIETTIVI - AZIONI MIGLIORATIVE OBBIETTIVO - Sostituzione di strumentazioni informatiche obsolete e/o non più funzionanti AZIONE - Compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione si programmano sostituzioni di strumentazioni informatiche obsolete con altre nuove e più performanti OBBIETTIVO - Utilizzo di convenzioni (Consip e/o Intercent), con efficacia in termini di risparmio costi a parità di qualità AZIONE - Ove conveniente si utilizzano convenzioni Consip / Intercent E.R. OBBIETTIVO - Utilizzo della rete, quindi riduzione delle stampanti singole e riduzione del costo copia (risme di carta, toner, ecc.) AZIONE - Nel futuro a medio-lungo termine, e nel momento in cui il cespite non è più funzionante, si è pianificato, ove possibile, l'utilizzo in rete delle stampanti nonché il passaggio a stampanti multiclient. Nota: il costo storico è all interno del costo storico della voce Hardware

12 6. Dotazioni beni strumentali Telefonia mobile e fissa Macro Categoria: B.II - Immobilizzazioni Materiali Categoria: B.II.11) - Macchine d'ufficio elettromeccaniche ed elettroniche, computers ed altri strumenti elettronici ed informatici Descrizione Bene strumentale di proprietà (Costo storico) N.CESPITI unitario cespite n. dipendenti in forza cespite x n. cespiti per TELEFONIA MOBILE Anno 2011 Costo storico al ,06 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 0 TOTALE GENERALE ,06 TELEFONIA MOBILE Anno 2012 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 0 TOTALE GENERALE ,06 TELEFONIA MOBILE Anno 2013 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) 0 0 TOTALE GENERALE ,06

13 TOTALE Della dotazione di telefonia mobile, consistente in n.8 telefoni, n. 1 telefono è in uso al Direttore e n.7 telefoni sono in uso al personale operativo sociale. DETTAGLIO OBBIETTIVI - AZIONI MIGLIORATIVE OBBIETTIVO - Utilizzo di tecnologia VoIP (Voice over Internet Protocol) AZIONE - E' in corso la migrazione dall'attuale sistema al sistema VoIP OBBIETTIVO - Utilizzo dei telefoni aziendali, fissi e mobili, esclusivamente per motivi di lavoro con periodiche verifiche dei tabulati e addebiti ai dipendenti delle telefonate private AZIONE - L'utilizzo dei telefoni aziendali, sia fissi che mobili, avviene esclusivamente per motivi di lavoro. Vengono effettuate periodiche verifiche dei tabulati richieste alle compagnie telefoniche fornitrici. Qualora dalla verifica emergessero usi privati, è previsto l'addebito al OBBIETTIVO - Utilizzo di convenzioni (Consip e/o Intercent), con efficacia in termini di risparmio costi a parità di qualità AZIONE - Ove conveniente si utilizzano convenzioni Consip / Intercent E.R. Nota: il costo storico è all interno del costo storico della voce Hardware

14 7. Dotazioni beni strumentali Automezzi Macro Categoria: B.II - Immobilizzazioni Materiali Categoria: B.II.12) - Automezzi Descrizione Bene strumentale di proprietà (Costo storico) n. beni soggetti a disinvestimento N.CESPITI unitario cespite n. dipendenti in forza cespite x n. cespiti per AUTOMEZZI Anno 2011 Costo storico al ,17 Acquisto autoveicolo Struttura Cervia Acquisto autoveicolo Struttura Russi (Disinvestimenti) TOTALE GENERALE ,18 AUTOMEZZI Anno 2012 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) -2 TOTALE GENERALE ,17 AUTOMEZZI Anno 2013

15 non sono pianificati investimenti 0 (Disinvestimenti) -2 TOTALE GENERALE ,15 TOTALE L'azienda dispone di n. 22 automezzi ad uso eslusivamente aziendale. Non sono quindi concessi automezzi in uso esclusivo a dipendenti che rivestono ruoli apicali e/o componenti dell'organo Amministrativo. Gli automezzi del parco aziendale sono utilizzati per il trasporto utenti o altri utilizzi connessi all'attività operativa. Solo n. 3 automezzi sono adibiti ad uso promiscuo, in termini di trasporto utenti e per missioni effettuate da dipendenti. DETTAGLIO OBBIETTIVI - AZIONI MIGLIORATIVE OBBIETTIVO - Contenimento del numero dei veicoli AZIONE - L'azienda contiene il numero di veicoli allo stretto necessario all'attività operativa. Gli autoveicoli aziendali non utilizzati per l'attività operativa di gestione, ma utilizzati a rotazione dal personale di struttura per missioni e/o adempimenti amministrativi fuori sede, sono ridotti all'essenziale e preventivamente autorizzati. OBBIETTIVO - Sostituzione di veicoli obsoleti e/o non più funzionanti e sostituzione con nuovi a basso impatto ambientale, con riduzione costo/km carburante e costo di manutenzione AZIONE - Compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione si programmano sostituzioni di veicoli obsoleti con veicoli eco-compatibili e a basso impatto ambientale OBBIETTIVO - Utilizzo di convenzioni (Consip e/o Intercent), con efficacia in termini di risparmio costi a parità di qualità AZIONE - Ove conveniente si utilizzano convenzioni Consip / Intercent E.R.

16 8. Dotazioni beni strumentali Terreni ed Immobili La tabella che segue evidenzia la dotazione strumentale, in proprietà o in disponibilità dell azienda, utilizzata per l attività operativa. Descrizione Numero Utilizzo Terreni 17 Locazione attiva Fabbricati di proprietà 15 Servizi Sociali / Locazione attiva Fabbricati in locazione passiva - uso sedi aziendali 10 Servizi Sociali Fabbricati in locazione passiva - uso servizi per utenti 4 Servizi Sociali Fabbricati in comodato 51 Servizi Sociali Nel periodo considerato l azienda, a parte una recente acquisizione di immobile sito in Russi (RA) e destinato ad appartamenti per anziani, non ha pianificato investimenti a titolo di acquisizioni di terreni ed immobili. Sono previsti invece,

17 oltre alle consuete manutenzioni ordinarie, interventi di manutenzione straordinaria al fine di accrescere la qualità e capacità di utilizzo del bene da parte degli utenti. In termini di utilizzo dei beni strumentali sopraelencati, occorre inoltre sottolineare quanto segue: A. Terreni I terreni dell azienda derivano integralmente da donazioni e/o lasciti testamentari di soggetti privati. Tali terreni vengono concessi in locazione attraverso procedure di gara ad evidenza pubblica, locazioni formalizzate contrattualmente in ossequio alla Legge sui fondi agrari ( L. n. 203 / 82 e s.m.i.). - Obbiettivi / azioni migliorative Obbiettivo primario e correlata azione migliorativa dell azienda sono quelli di mettere a reddito i beni ed ottenere una marginalità tale, come minimo, da coprire i relativi costi d esercizio. B. Fabbricati B.1 Fabbricati di proprietà. L azienda, come indicato in tabella, dispone di n. 13 fabbricati in proprietà, dei quali n. 3 strutture di notevoli dimensioni ad uso casa protetta / centro diurno per anziani. Gli altri immobili, ad uso abitazione e quindi di dimensioni minori rispetto ai precedenti, sono concessi in locazione ad utenti anziani residenti nei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi.

18 La tabella che segue indica i posti a disposizione per gli utenti nelle Case protette / Centri diurni per anziani. Zona Ravenna Zona Cervia Zona Russi Totale Posti Residenziali convenzionati Posti Residenziali non convenzionati Posti Centro diurno Posti Comunità alloggio Fonte: Relazione sulla Gestione allegata al Bilancio d Esercizio 2010 B.2 Fabbricati in disponibilità. L azienda, come indicato in tabella, dispone complessivamente di n. 67 fabbricati a titolo di locazione passiva e/o comodato ex art e segg. del c.c.. Parte di tali immobili sono utilizzati dall azienda come sedi della propria attività, compresa la sede operativa centrale, mentre la maggioranza di tali immobili sono utilizzati per l emergenza abitativa nel campo sociale e quindi a favore di utenti delle fasce sociali svantaggiate.

19 - Obbiettivi / azioni migliorative Obbiettivi primari e correlate azioni migliorative dell azienda sono quelli di razionalizzazione ed economicità, a parità di volumi e qualità delle prestazioni sociali fornite all utenza. Nell ambito dell emergenza abitativa, ad esempio, si sono progressivamente ridotte, a partire dal 2011, le locazioni immobiliari gli immobili in locazione erano n. 22 al 01 Gennaio 2011, sono diventati n. 4 al 30 Novembre , risolvendo i relativi contratti e riorganizzando il servizio, spostando la permanenza del soggetto servito in strutture multiutenti nelle disponibilità già presenti o di nuova disponibilità dell azienda. A tal fine le collaborazioni con le associazioni di volontariato giocano un ruolo fondamentale. ELENCO BENI IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO ALL'ASP PER LA GESTIONE DEI SERVIZI N. 51 Destinazione Località - Indirizzo mq Servizi Socio Sanitari Ravenna Via Berlinguer ,43 Servizi Socio Sanitari San Pietro in Vincoli Via Pistocchi 41 78,10 Servizi Socio Sanitari Ravenna Via Maggiore ,10 Servizi Socio Sanitari Ravenna Via Pola Via Aquileia 250,00 Servizi Socio Sanitari Mezzano Piazza della Repubblica 10 81,10 Servizi Socio Sanitari Piangipane Piazza XXII Giugno 50,00 Servizi Socio Sanitari Roncalceci Via Babini ,00 Servizi Socio Sanitari Sant Alberto Via Nigrisoli 67 90,00

20 Trasf.in Via Cavedone Servizi Socio Sanitari Castiglione Piazza della Lib. ANG. VIA V.VENETO 48,00 Servizi Socio Sanitari Marina di Ravenna Angolo Via Volturno Via Vecchi 23,10 Casa Protetta Ravenna Via Punta Stilo ,00 Casa Albergo per anziani Ravenna Via Centofanti ,00 Abitazione per EMERGENZA ABITATIVA Ravenna Via P.Traversari ,00 (n.2 APPARTAMENTI) Abitazione per anziani Mezzano Via F. lli Cervi ,00 Abitazione per anziani S.P.Vincoli Via Giotto ,00 Centro Diurno PER ANZIANI Piangipane Via delle Rimembranze ,00 Centro educativo Lo Zodiaco Ravenna Via Mattei ,00 Parte di immobile Centro educativo Bosco Baronio Ravenna Via F.Montone Abbandonato ,00 Centro educativo Ravenna Via Romea Nord ,00 Centro per extracomunitari Ex Sc.Elementare Massa CASTELLO- Via Massa ,00 Centro per extracomunitari Ex Scuola Elementare Mensa Matellica Via Mensa ,00

21 Appartamento casa famiglia ed emergenza abitativa (6 appartamenti I II, III piano ) Ravenna Via Caorle 14 (DA 2 APP. RICAVATONE 1,riprosinati gli altri 2 app.) 500,31 Appartamenti emergenza abitativa Ravenna 181,60 3 appartamenti Viale Newton Appartamenti emergenza abitativa Ravenna 341,88 4 appartamenti e garage Piazza Ridracoli n.1,2,4 Residenza per anziani costituita da 12 alloggi con servizi Ravenna Via San Mama 1200 mq Casa Protetta/Centro Diurno BUSIGNANI Cervia (RA) Via Pinarella mq Comunità Alloggio per anziani Cervia (RA) Via Abruzzi mq n.1 appartamento uso emergenza abitativa Russi (RA) Via Saffi n.3 65 mq n.1 appartamento uso emergenza abitativa Russi (RA) Via Saffi n.5 65 mq Residenza per anziani Maccabelli Ravenna da AUSL mq

AGGIORNAMENTO anno 2010

AGGIORNAMENTO anno 2010 Allegato alla delibera di G.C. n. 117 del 21/12/2010 PIANO TRIENNALE 2009-2011 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza A LLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTRE E DEI

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI Misure finalizzate al contenimento della

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA Misure finalizzate

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P.

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. IVA 00675950364 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE N. generale 112 data

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008)all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Approvato con delibera G.C. n. 101 del 26/10/2009 PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Premessa La legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 RELAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008) all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE Allegato A) Piano Triennale 2011-2013 di razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, anche informatiche, ex art. 2, commi 594 e seguenti della Legge Finanziaria 2008 (art. 2, commi 594,

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNITA MONTANA ALTAVALMARECCHIA ZONA A Piazza Bramante n. 11 61015 NOVAFELTRIA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Dotazioni strumentali anche informatiche

Dettagli

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma)

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) PIANO TRIENNALE DI PREVISIONE 2014/2016 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE AL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (Art. 2, commi 594/598 della legge 24/12/2007 n. 244) PIANO TRIENNALE 2011 2013 Vista la Legge 244/2007 (Finanziaria 2008)

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO TRIENNIO 2009/2011 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 127 DEL 11/11/2009 A) DOTAZIONI

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594)

PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594) PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594) approvato con deliberazione G.C. n. 54 del 2/4/2010 DOTAZIONI INFORMATICHE La

Dettagli

COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2, commi 594-599, Legge

Dettagli

a) DOTAZIONI STRUMENTALI

a) DOTAZIONI STRUMENTALI ' ()!"" #$$%$& La legge Finanziario 2008 (L. 244/2007) ha previsto alcuni adempimenti di verifica delle dotazioni strumentali degli enti pubblici fra cui anche i seguenti commi:594. Ai fini del contenimento

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

COMUNE DI COPPARO Provincia di Ferrara

COMUNE DI COPPARO Provincia di Ferrara PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DOTAZIONI STRUMENTALI, ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO O DI SERVIZIO TRIENNIO 2015 2017 Approvato con Delibera

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE

PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE COMUNE DI POMPIANO PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE Allegato D : RELAZIONE SULLE MISURE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2,commi 594 e seguenti, L.244/2007 Legge Finanziaria 2008) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

COMUNE DI AGAZZANO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI AGAZZANO PROVINCIA DI PIACENZA PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DEI BENI E DELLE STRUTTURE COMUNALI 2010 2012 Art. 2 commi 594 e seguenti della Legge 244/2007 ( Legge Finanziaria 2008

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2,commi 594 e seguenti, L.244/2007 Legge Finanziaria 2008) PREMESSA La Legge finanziaria 2008 detta numerose ed importanti

Dettagli

Piano di razionalizzazione art. 2 comma 594 e 595 L.. 24412007

Piano di razionalizzazione art. 2 comma 594 e 595 L.. 24412007 Piano di razionalizzazione art. 2 comma 594 e 595 L.. 2442007 Premessa n relazione alle previsioni dell art. 2 comma 594 e 595 della legge 244/2007, gli Uffici e le Strutture Assistenziali dell Azienda

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE * 2014/2016 (Art. 2, commi 594-598 L. 244/2007) RELAZIONE SULL'ESITO DELLE MISURE ADOTTATE NELL ANNO PRECEDENTE.

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE * 2014/2016 (Art. 2, commi 594-598 L. 244/2007) RELAZIONE SULL'ESITO DELLE MISURE ADOTTATE NELL ANNO PRECEDENTE. nb. ogni piano è redatto, per il primo anno del triennio, congiuntamente al report dell'anno precedente, i successivi 2 anni, redatti in forma testuale possono contenere elementi di razionalizzazione generali,

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART 2 COMMI 594-598 L. 244/2007

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART 2 COMMI 594-598 L. 244/2007 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART 2 COMMI 594-598 L. 244/2007 RELAZIONE CONSUNTIVA ANNI 2010 2011-2012. 1 PARTE GENERALE dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

Dotazioni strumentali

Dotazioni strumentali Premessa Dotazioni strumentali L'unione ha realizzato il proprio sistema informativo centrale per la sede di Belgioioso dotandosi delle apparecchiate hardware necessarie: - Server Windows2008 con alimentatore

Dettagli

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 LE NORME RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 La legge n. 244 del 24.12.2007 (finanziaria 2008), in particolare ai commi da 594 a 598

Dettagli

1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI (Art. 2, lettera a), comma 594, legge 244/07)

1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI (Art. 2, lettera a), comma 594, legge 244/07) ALLEGATO C Relazione al "piano triennale 2008-2010 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle autovetture di servizio, dei beni immobili"

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2010-2012 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2010-2012 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2010-2012 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008) all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

PIANO TRIENNALE (ANNI 2008, 2009, 2010) DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI DOTAZIONI STRUMENTALI, AUTOVETTURE DI SERVIZIO E BENI IMMOBILI AI SENSI

PIANO TRIENNALE (ANNI 2008, 2009, 2010) DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI DOTAZIONI STRUMENTALI, AUTOVETTURE DI SERVIZIO E BENI IMMOBILI AI SENSI PIANO TRIENNALE (ANNI 2008, 2009, 2010) DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI DOTAZIONI STRUMENTALI, AUTOVETTURE DI SERVIZIO E BENI IMMOBILI AI SENSI DELL ART. 2, COMMI 594 E 595 DELLA L. 24 DICEMBRE 2007,

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO TRIENNIO 2012/2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 16/04/2012 A) DOTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI COSTA VOLPINO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI COSTA VOLPINO PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI COSTA VOLPINO PROVINCIA DI BERGAMO AGGIORNAMENTO DEL PIANO TRIENNALE 2012-2014 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI ALMESE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI ALMESE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI ALMESE PROVINCIA DI TORINO PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO 2013-2015 (art. 2, commi 594-599,

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia Allegato alla deliberazione di Giunta comunale n. 49 del 30 aprile 2013 OGGETTO: PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008-

COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008- ORIGINALE COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008- DELIBERA DEL PRESIDENTE COMMISSARIO STRAORDINARIO Numero 23 Del 15-02-2010 GIUNTA Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2010-2012

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria

Dettagli

COMUNE DI S. MARCO D ALUNZIO PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI S. MARCO D ALUNZIO PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI S. MARCO D ALUNZIO PROVINCIA DI MESSINA PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI, DEI

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO PERIODO 2012/2014

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO PERIODO 2012/2014 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO PERIODO 2012/2014 (art. 2, commi 594 ss., legge n. 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

Dettagli

MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI

MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI Premessa Ai sensi dell art. 2 comma 594 e 598 della Legge n.244/2007 (Legge Finanziaria 2008),

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA PIANO PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI E DEI BENI IMMOBILI TRIENNIO 2014 2016 Art.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA PIANO PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI E DEI BENI IMMOBILI TRIENNIO 2011 2013 Art.2

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA 1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

SOMMARIO PREMESSA 1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI Piano triennale 2011-2013 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle autovetture di servizio, dei beni immobili previsto dalla legge

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del N. = Indirizzi per la realizzazione, sul sito internet del Comune di Venezia www.comune.venezia.it, di uno spazio informativo denominato "Anagrafe Pubblica del Patrimonio Immobiliare del Comune

Dettagli

(approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 101 in data 3 agosto 2010)

(approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 101 in data 3 agosto 2010) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO - ANNI 2010-2012 (art. 2, commi 594-599, Legge 24 dicembre 2007, n.

Dettagli

U. O. COMUNICAZIONE E RELAZIONI COL PUBBLICO. servizi sociali. Dove? Come? Quando? Collana di specializzazione aree tematiche

U. O. COMUNICAZIONE E RELAZIONI COL PUBBLICO. servizi sociali. Dove? Come? Quando? Collana di specializzazione aree tematiche U. O. COMUNICAZIONE E RELAZIONI COL PUBBLICO servizi sociali Dove? Come? Quando? Collana di specializzazione aree tematiche COMUNE SAP - SERVIZIO AIUTO PERSONALE via R. Gardini 11, 48100 - Ravenna Tel.

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI 2010 2011-2012

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI 2010 2011-2012 ALLEGATO A PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI 2010 2011-2012 DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE ARTICOLO 2 COMMA 594 LETTERA A) LEGGE 24.12.2007

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA RELATIVA ALLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA RELATIVA ALLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO COMUNE DI ORGIANO ALLEGATO PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA RELATIVA ALLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO 2011 2012-2013 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità;

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità; LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: -la Legge 24.12.2007, n.244 (Legge Finanziaria 2008) prevede alcune rilevanti disposizioni dirette al contenimento e alla razionalizzazione delle spese di funzionamento

Dettagli

STATO PATRIMONIALE - allegato a)

STATO PATRIMONIALE - allegato a) STATO PATRIMONIALE ATTIVO STATO PATRIMONIALE - allegato a) A) CREDITI PER INCREMENTO DEL PATRIMONIO NETTO TOTALE CREDITI PER INCREMENTI DEL PATRIMONIO NETTO B) IMMOBILIZZAZIONI B.I) Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia Allegato n. 2 alla deliberazione di Giunta comunale n. 124 del 10 settembre 2014 PIANO TRIENNALE 2014-2016 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2, commi 594-599, Legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA Piano triennale di razionalizzazione delle spese di funzionamento di cui all art. 2, commi dal 594 al 599 della legge finanziaria 2008 (L. 244/2007) per il triennio 2011-2013. Premessa In un apparato amministrativo

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA 1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

SOMMARIO PREMESSA 1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI Piano triennale 2013-2015 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle autovetture di servizio, dei beni immobili previsto dalla legge

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena. DELIBERA N 12 del 09.11.

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena. DELIBERA N 12 del 09.11. AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena DELIBERA N 12 del 09.11.2012 Oggetto: Approvazione Piano Triennale per l individuazione

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2014 INTRODUZIONE

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2014 INTRODUZIONE INTRODUZIONE Gruppo Aleimar è un'organizzazione di volontariato laica di radice cristiana che, attraverso il sostegno a distanza (SAD) e i progetti di sviluppo, si occupa di minori in stato di bisogno

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AREA SISTEMA INFORMATIVO LAVORO VENETO

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AREA SISTEMA INFORMATIVO LAVORO VENETO N. 26 DEL 04/06/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AREA SISTEMA INFORMATIVO LAVORO VENETO OGGETTO: Affidamento, mediante procedura CONSIP, della fornitura di componenti HW per server, storage, PdL e firewall.

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

1) L acquisizione dei beni strumentali

1) L acquisizione dei beni strumentali Parte Seconda: Processi e rilevazioni della gestione caratteristica 1) L acquisizione dei beni strumentali Classificazione. Le immobilizzazioni sono costituite da tutti gli elementi del patrimonio di funzionamento

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Parte I PREMESSA Nel più ampio ambito della legislazione ispirata al contenimento della spesa pubblica, le disposizioni contenute nei commi 594, 595, 596, 597, 598, 599 dell articolo 2 della legge 24.12.2007

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Premessa I commi dal 594 al 598 dell art. 2 della Legge 24 dicembre

Dettagli

PIANO SOSTITUZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE

PIANO SOSTITUZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE allegato b) alla deliberazione n. 58 del 28.5.2012 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007

Dettagli

1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI (Art. 2, lettera a), comma 594, legge 244/07)

1. MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI (Art. 2, lettera a), comma 594, legge 244/07) ALLEGATO C Relazione al "piano triennale 2011-2013 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle autovetture di servizio, dei beni immobili"

Dettagli

Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni immobili ad uso abitativo e di servizio.

Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni immobili ad uso abitativo e di servizio. Q:\\PIANO TRIENNALE DOTAZIONI\VERIFICA RISULTATI 2009\RELAZIONE FINALE.DOC Zola Predosa, 16 aprile 2010 Alla Sezione Regionale della Corte dei Conti Agli organi di controllo interni Oggetto: Piano triennale

Dettagli

SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato

SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato COMUNE DI RAVENNA Lett. b. SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La

Dettagli

ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068

ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068 ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068 Oggetto: LEGGE 244/2007:PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE PER L'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE INTERNE. L'anno

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013/2015 PER

PIANO TRIENNALE 2013/2015 PER PIANO TRIENNALE 2013/2015 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONE STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO. (ART. 2 COMMI 595-594 DELLA

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008

DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008 DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008 Oggetto: Approvazione piano triennale per l'individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dei beni e delle strutture della

Dettagli

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate:

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate: PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria 2008). Al fine del contenimento

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA LUIGI GALUPPI FRANCESCO RAMPONI

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA LUIGI GALUPPI FRANCESCO RAMPONI AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA LUIGI GALUPPI FRANCESCO RAMPONI PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO TRIENNIO 2013 2015 Ai sensi del c. 594 dell art.

Dettagli

COMUNE DI COTIGNOLA Piazza Vittorio Emanuele II n.31-48010 COTIGNOLA (RA) e-mail comunecotignola@racine.ra.it

COMUNE DI COTIGNOLA Piazza Vittorio Emanuele II n.31-48010 COTIGNOLA (RA) e-mail comunecotignola@racine.ra.it COMUNE DI COTIGNOLA Piazza Vittorio Emanuele II n.31-48010 COTIGNOLA (RA) e-mail comunecotignola@racine.ra.it AREA TECNICA Ufficio LL.PP. e Patrimonio telefono 0545-908811 telefax 0545-908825 ALLEGATO

Dettagli

PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010

PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010 LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010 PER L INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI BENI MOBILI ED IMMOBILI FINALIZZATO AL CONTENIMENTO DELLE

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO E D'UFFICIO DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 25 Marzo 2010 San Martino in

Dettagli

Linee guida e schemi di redazione dei bilanci di esercizio degli Enti non profit

Linee guida e schemi di redazione dei bilanci di esercizio degli Enti non profit ENTI NON PROFIT Linee guida e schemi di redazione dei D I L U C A P A G L I O T T A 1. Introduzione Dopo aver esaminato in un recente intervento (vedi Notizie Sintesi n. 265 di Dicembre 2008, pag. 2) gli

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE

PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE COMUNE DI MACERATA FELTRIA PU PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 42 DEL 27/08/2014 Ai sensi dell art. 2 comma

Dettagli

LEASING. È un contratto mediante il quale una parte (locatore), cede ad

LEASING. È un contratto mediante il quale una parte (locatore), cede ad LEASING Il codice civile non menziona esplicitamente fra i singoli contratti la locazione finanziaria per cui quest ultima si configura come un contratto atipico È un contratto mediante il quale una parte

Dettagli

A.S.P. DEL RUBICONE RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

A.S.P. DEL RUBICONE RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI A.S.P. DEL RUBICONE Azienda pubblica di Servizi alla Persona Sede legale e amministrativa: Via Manzoni, 19 47030 San Mauro Pascoli (FC) RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2013-2015

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2011/2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE

PIANO TRIENNALE 2011/2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE PIANO TRIENNALE 2011/2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE art. 2, commi 594 e seguenti della l. finanziaria 2008 I commi

Dettagli

REGOLAMENTO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTABILITA

REGOLAMENTO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTABILITA REGOLAMENTO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTABILITA Premessa... 4 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 5 CAPO I LE FINALITA E I PRINCIPI CONTABILI... 5 Art.1 Le finalità... 5 Art.2 Principi contabili e postulati

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

Comune di Mogliano Veneto PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA

Comune di Mogliano Veneto PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA Comune di Mogliano Veneto PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA Triennio 2012/2014 Piano triennale di razionalizzazione della spesa In ottemperanza al disposto dell art. 2, commi da 594 a 599,

Dettagli

Allegato Deliberazione Giunta Provinciale nr. /2013 del / /2013

Allegato Deliberazione Giunta Provinciale nr. /2013 del / /2013 Piano triennale di razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali delle autovetture e degli immobili ad uso abitativo e di servizio - anni 2014-2016 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE 2010 2012 PER IL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE 2010 2012 PER IL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Allegato A) P.I. 00251860698 SERVIZIO TECNICO PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE 2010 2012 PER IL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PREMESSA Il presente piano si riferisce ai servizi tecnico-amministrativi.

Dettagli

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 9 SEDUTA DEL 25/03/2011. C O P I A OGGETTO: Approvazione piano triennale 2011-2013 per razionalizzazione utilizzo

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE Allegato A) Piano Triennale 2013-2015 di razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, anche informatiche, ex art. 2, commi 594 e seguenti della Legge Finanziaria 2008 (art. 2, commi 594,

Dettagli

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate:

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate: PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria 2008). ANNO 2012. AGGIORNAMENTO.

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 15 del 17.01.2012 OGGETTO: Programmazione delle procedure degli acquisti dei beni mobili,

Dettagli

DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010

DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010 DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010 Oggetto: Relazione sullo stato di attuazione al 31.12.2009 del Piano Triennale sulle misure finalizzate alla razionalizzazione dei beni

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 425 Anno 2010

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 425 Anno 2010 24/06/10 Di quanto innanzi è stato redatto il presente verbale, che, previa lettura e conferma, viene sottoscritto come segue: IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE F.to Dr. Raffaele Bagnardi F.to Dr. Paola

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNE DI CASTROCARO TERME E TERRA DEL SOLE PROVINCIA DI FORLI' - CESENA PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO Art. 2 comma

Dettagli

Piano triennale di individuazione di misure di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali e autovetture Anni 2015-2017

Piano triennale di individuazione di misure di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali e autovetture Anni 2015-2017 Piano triennale di individuazione di misure di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali e autovetture Anni 2015-2017 La Legge Finanziaria 2008 ha stabilito per le Amministrazioni Pubbliche

Dettagli

COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 33 *********** COPIA

COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 33 *********** COPIA COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 33 *********** COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE del giorno10 Dicembre 2008 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) ALLEGATO B) UNIONE DEI COMUNI Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Misure di contenimento delle spese per autoveicoli e fotocopiatori

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli