La destra manca? CHE DUE MATTONI. Alen LA. DE. SA. All interno. il punto. intervista. il sassolino nella scarpa RINNOVATE PER VINCERE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La destra manca? CHE DUE MATTONI. Alen LA. DE. SA. All interno. il punto. intervista. il sassolino nella scarpa RINNOVATE PER VINCERE"

Transcript

1 il N 17 MENSILE DI ATTUALITÀ E CULTURA, ANNO 2 - NOVEMBRE 2006 Distribuzione gratuita Colloqui con Magdi Allam e Antonio Caprarica ALLE PAGINE 6-7 di Fabio Panciroli SASSUOLO E LE FIERE DI OGNI TIPO Sassuolo e le fiere hanno un affinità che esiste da secoli, un affinità che è andata via via crescendo negli anni, consolidandosi anno dopo anno fino a superare tutti i record. Da sempre, da oltre cinquecento anni, il mese d Ottobre è quello in cui quest affinità si rinnova e si consolida. Fu infatti nel lontano 1503 che Eleonora Bentivoglio, allora reggente a Sassuolo per la casa dei Pio, ottenne da Alfonso I d Este di poter fare una fiera per dì octo a Saxolo, libera da tutti li dacii de li loci de Vostra Excellentia : una sorta di ringraziamento alla popolazione lese che, per tutta l estate, aveva ospitato i Duchi d Este nella reggia estiva di Palazzo Ducale e si apprestava a salutarli nel loro viaggio di ritorno a Modena. Ventiquattro anni fa, invece, un gruppo di ben intenzionati industriali lesi decisero di dare vita al Cersaie, una manifestazione fieristica capace di racchiudere tutte le novità in campo ceramico, una fiera realizzata appositamente per loro, le piastrelle, che come le signore di una volta, una volta l anno si vestivano a festa per mostrarsi in tutto il loro splendore. In tempi più recenti anche chi produce macchinari per la ceramica e l edilizia decise di dar vita ad una fiera, che per lunghi tempi fu itinerante, tra Rimini e Verona, per poi tornare a Rimini, una volta completato il nuovo centro fieristico, ed inaugurare la sua biennalità. Dalla fine di Settembre alla fine di Ottobre, quindi, Sassuolo tutta (sia chi lavora, dirige, commercializza ceramica e il suo indotto, sia chi fa altro ma a Sassuolo vive e lavora) ogni anno vive la sua fiera; una fiera che, quest anno, ha battuto tutti i record sono stati i visitatori di Cersaie a Bologna, segnando un + 2,7% d affluenza; quelli che, invece, sono stati a Rimini a visitare il Tecnargilla, con un + 1,9% d affluenza. Mancano, ovviamente, i dati per le Fiere d Ottobre, ma è sufficiente essere stati presenti il 1 di Ottobre all inaugurazione di p.zza Garibaldi, l 8 Ottobre alla mega paellata in p.le della Rosa, il 15 alla Festa del Volontariato, anch essa in p.zza Garibaldi alla presenza di Nek e Caterina Caselli, è sufficiente essere capitato, magari per caso, in centro una delle cinque domenica, indifferentemente la mattina o il pomeriggio, per rendersi conto di cosa siano state le Fiere d Ottobre. Quando Sassuolo ha bisogno i lesi rispondono, quando Sassuolo si veste a festa i lesi scendono in piazza: se mai ci fosse stato bisogno di una prova, l Ottobre appena terminato, in tutti i sensi, lo è stata. LATTONERIA - IMPERMEABILIZZAZIONI COPERTURE INDUSTRIALI E CIVILI SMALTIMENTO AMIANTO BECA IMPIANTI S.R.L. via Olivari, Sassuolo (MO) tel fax SCRIVERE DI SASSUOLO CHE DUE MATTONI Che due mattoni potrebbe essere la scherzosa imprecazione che una buona parte delle agenzie immobiliari cittadine vorrebbe rivolgere al comune. Alcuni operatori del settore sono pessimisti sul mercato locale del residenziale, altri lo sono molto meno, ma tutti auspicherebbero un maggior numero di concessioni edilizie. Più mattoni, insomma All interno, confronti con i prezzi degli immobili dei paesi vicini e tra le varie zone di Sassuolo. Inoltre una lunga intervista con Susanna Bonettini, Assessore alle politiche sociali, ed un incontro con chi la casa se la vuole costruire da sé. La destra manca? All interno intervista Betta Frigieri cultura Una Borgia a Sassuolo racconto Tyrannosaurus Rex M.M LA REDAZIONE ALLE PAGINE Luca Caselli ci parla del rapporto tra destra e cultura in città nella scarpa Passeggini impossibili Non sembrerebbero essere molti i circoli cittadini e le associazioni culturali riconducibili, anche in maniera indiretta, all orbita politica della destra. Ne abbiamo parlato con Luca Caselli, noto esponente lese di Alleanza Nazionale: Generalmente le associazioni più vicine alla destra si dichiarano apolitiche per non essere penalizzate, mentre quelle di sinistra possono liberamente esprimersi e vengono generalmente premiate MARCELLO MICHELONI A PAGINA 9 Gli è andata male al primo tentativo, ma Claudio 'YoYo' Giovanardi non è certo il tipo che si lascia deprimere da un insuccesso. Semplicemente perché questa parola, insuccesso, non la conosce... Alen RINNOVATE PER VINCERE DORIANO RABOTTI A PAGINA 13 TESSUTI E TAPPEZZERIE di Francia Maria Teresa via Radici in Piano, 38 (ang. via Tien An Men, 2/4) Sassuolo (Mo) -tel Aut. Pubbl. Sanit. del 30/08/2005 prot LA. DE. SA. AMBULATORIO PRIVATO ODONTOIATRICO Dir. San. Dott. Davide Fagandini, Odontoiatra 043-A REGISTERED TO ISO 9001:2000 NO B VIA FELICE CAVALLOTTI, 132/a SASSUOLO (MO) - TEL. 0536/ FAX 0536/

2 Casa. Sassuolo più cara rispetto al reggiano, con meno scelta rispetto a Formigine Viaggio tra le agenzie: mercato immobiliare tra punti fermi e divergenze di giudizio. Pare opinione condivisa che, ad esempio, Casalgrande sia più economico di Sassuolo, così come che Formigine proponga una tipologia abitativa più completa. Ma le posizioni sull andamento complessivo del mercato non sono così uniformi I numeri e le riflessioni pubblicati in queste pagine, sono stati estrapolati da colloqui con diverse agenzie immobiliari di Sassuolo e dintorni (oltre 15, comprese agenzie affiliate a franchising e compresi alcuni costruttori-venditori). Molte opinioni sono risultate coincidenti, altre meno. Abbiamo quindi fatto una media dei prezzi indicatici ed un sunto dei ragionamenti, scegliendo, inoltre, di specificare i nomi di alcuni agenti immobiliari di cui abbiamo riportato discorsi diretti, ma non le intestazioni delle agenzie cui fanno riferimento, per non rischiare di privilegiare qualcuno. Sono tanti i lesi che cercano casa fuori città. Il sostegno a questa tesi arriva da una buona fetta delle agenzie immobiliari locali, e particolarmente (va sottolineato) da quelle affiliate a franchising: Dall altra parte del Secchia si spende meno: per un immobile nuovo si possono risparmiare anche alcune centinaia di euro al metro quadro. Formigine, invece, è la meta di chi cerca una certa qualità in un posto tranquillo. Sassuolo destinata a svuotarsi? A sentire altre campane meno drastiche (soprattutto presso le agenzie indipendenti ) assolutamente no: A parità di immobile non è vero che la nostra città costi di più: dipende dalla tipologia del prodotto. La differenza era più netta una volta. I SASSOLESI DI FORMIGINE E LA SPONDA MENO CARA DEL SECCHIA Si stima che a Sassuolo per acquistare residenziale nuovo occorrano di media 2400 euro al metro quadro (la provvigione di un agenzia per una compra-vendita oscilla dall 1,5 al 3%). C è chi sostiene che tra i vari comuni del distretto il costo del mattone si stia ormai uniformando rispetto a qualche tempo fa, ma facendo una cernita dei dati forniti dalle agenzie sembra che oltre il ponte della Veggia si riesca a risparmiare ancora: il valore intermedio del nuovo a Casalgrande si aggira sui 2000 euro al metro quadro; anche Castellarano costa meno di Sassuolo: ca euro al metro quadro, ma vale la pena sottolineare come in questo comune reggiano, per via della discreta domanda, i prezzi stiano effettivamente lievitando più in fretta che altrove. Scandiano si aggira tra i 2100 e i 2200 di media. Va da sé che la possibilità di un concreto risparmio possa spingere, soprattutto le giovani coppie, ad acquistare casa oltre il fiume: la distanza chilometrica da Sassuolo resta comunque limitata. NOTA BENE: i valori riportati nella tabella si riferiscono alla media matematica, ma non è detto che corrispondano al valore più ricorrente Fiorano, per motivi geografici ed anche economici, può essere considerato un appendice lese, ed in effetti la media del costo dell immobile è sì più bassa rispetto a quella della capitale della ceramica, ma non troppo: si parla di ca. 100 euro in meno al metro quadro. A Formigine, che nel comprensorio invece fa spesso storia a sé, il costo del nuovo supera quello di Sassuolo, ma nonostante ciò una buona porzione degli agenti immobiliari racconta di come la miscela qualità della casa e tranquillità del posto spinga verso quei lidi chi cerca un prodotto medio-alto. Perché è un prodotto che a Sassuolo manca - spiegano da più parti - Qui il mercato accontenta o le fasce medio-basse, oppure quelle particolarmente alte. È opinione condivisa che a Formigine il mercato sia più omogeneo, con un offerta di tipologie abitative più completa rispetto alla nostra città. Ed ecco, allora, un altra probabile spiegazione da annoverare tra quelle dei tanti lesi di Formigine o di Casalgrande. MA LA ZONA FA IL PREZZO. LE DIFFERENZE QUARTIERE PER QUARTIERE C è ad esempio chi, come Pasquale Accardo, funzionario commerciale presso un franchising, pur ribadendo la voglia di allontanarsi che accomuna molti, descrive ancora Sassuolo come un isola felice, perché in fondo la gente con i soldi non manca e si trova sempre quello che magari vuole passare da un appartamento ad una casa più grande. Una considerazione specifica e interessante, ma probabilmente non sostenuta da tutti ed in particolare da colleghi che trattano prodotti meno lussuosi. Unanime, invece, l opinione secondo cui la zona determini decisamente il prezzo. Nel Centro storico di Sassuolo, per ovvi motivi, non si può ragionare sul nuovo: un buon prodotto ristrutturato non si vende a meno di 3000/3500 euro al metro quadro. Più o meno gli stessi prezzi di un immobile nuovo in zona musicisti, nella parte ovest del Parco e al Fontanazzo. Pontenuovo pare essere molto richiesta: si viaggia sui 2700 al metro quadro. Rometta e San Michele sono poco sotto (tra i 2500 e i 2700). Meno care Ancora e Quattroponti, con una forbice che va dai 2000 ai 2400 euro. E poi Braida: tutte le agenzie immobiliari invitano a sottolineare come sia un errore fare di tutto un quartiere un fascio. Le problematiche del triangolo a ridosso della tangenziale sono note a tutti, ma Braida non è solo quei 300 metri e si estende ben oltre, sia ad ovest che ad est, e la media complessiva si aggira sui 2000 euro al metro quadro. Dall altra parte della città, intanto, pare che si vada rivalutando Borgo Venezia, come ci ricorda in particolare l agente immobiliare non affiliato Stefano Chini. TANTE LE LAMENTELE FRESH FARM sassuolo USAIR WEST-LTD sassuolo re CARHARTT STORE mo MISTER GAL bo PER LE POCHE CONCESSIONI EDILIZIE Sono le concessioni edilizie a trainare il mercato. Altrove ne fanno molte, mentre qui risultano scarse. È questa l opinione diffusa tra gli operatori del settore, che sull argomento non si può dire siano benevoli con il Comune: Stanno spingendo via i lesi - racconta con particolare lucidità Stefano Panini, mediatore presso un franchising, intercettando l opinione di molti - Il mio vuole essere un discorso assolutamente costruttivo, nella speranza che qualcuno raccolga il messaggio. Faccio un esempio concreto: è più facile che una giovane coppia cerchi casa altrove. Qui c è una buona offerta di usato che è richiesto, però, più che altro da extracomunitari. I giovani sono costretti a cercare il prodotto intermedio di qualità in altri luoghi. E la conseguenza a medio termine sarà che, naturalmente, i lesi trasferiti faranno la spesa nel nuovo comune, pagheranno l Ici nel nuovo comune, manderanno i figli a scuola nel nuovo comune. E qui a Sassuolo si creerà un buco generazionale, con tanti over sessanta e giovani lavoratori stranieri. Panini spiega come il 2000 sia stato un anno di svolta, dopo il quale il mercato immobiliare avrebbe cominciato a crescere nei paesi vicini e a diventare stagnante a Sassuolo. Altri, soprattutto tra le agenzie non affiliate, sono meno pessimisti e parlano di un mercato lese non ancora esaurito, ma che, ad ogni modo, soffrirebbe le poche concessioni e lottizzazioni. Ne riparleremo. MARCELLO MICHELONI CHIARA DINI (HA COLLABORATO FRANCESCO MARTIGNONI) Affitto, la posizione incide poco. Richieste: 40% da stranieri Il grosso del mercato degli affitti a Sassuolo si muove in una forbice che va dai 450 ai 750 euro mensili. Tra le principali variabili che influiscono sul prezzo si riscontrano la metratura (monolocale, bilocale, etc.), i posti letto, il garage, la presenza o meno dell arredamento. A differenza delle trattative di vendita, nella nostra città la posizione dell immobile è poco influente: il quartiere non determina più di tanto il costo d affitto dello stesso. Tra le richieste, la maggior parte proviene da cittadini extracomunitari (il 40-50%). Sono ancora notevoli le domande d affitto da parte di lavoratori provenienti dal Sud Italia, mentre una piccola fetta, il 10-15%, è rappresentata da gente della zona. Per questi ultimi le esigenze sono spesso transitorie, non si tratta di contratti a lungo termine: è un continuo turnover da parte di chi si trasferisce temporaneamente qui a lavorare, di persone che si stanno separando o di coppie che provano una convivenza e di figli che decidono di uscire di casa per andare a vivere dal soli. Oggi, visto il moltiplicarsi di offerte di mutui agevolati, chi può permetterselo propende per l acquisto. Chi ricerca casa in affitto, soprattutto se straniero, deve affrontare la diffidenza dei proprietari: succede spesso che le agenzie immobiliari ricevano esplicita richiesta dal locatore di non stipulare contratti d affitto con cittadini extracomunitari. Entrano qui in gioco diverse situazioni: a fianco di quei casi in cui si decide di tener vuoto l immobile, vi sono quelli di sfruttamento delle condizioni di necessità in cui si trovano diversi immigrati a cui viene richiesto un affitto troppo alto, alimentando quelle situazioni di subaffitto i cui problemi sono ben noti alla città. Carenza di capannoni, abbondanza di uffici C.D. E M.M. (F.M.) Parlare di capannoni ed uffici nel mercato lese significa riferirsi a due poli diametralmente opposti. Dei primi c è moltissima richiesta, in particolare si ricercano stabili piccoli e con grandi cortili, caratteristiche importanti soprattutto per chi produce piastrelle; il problema è che di immobili con queste peculiarità ve ne sono pochi liberi sul mercato. Totalmente diverso e più articolato il discorso per gli uffici (o per il commerciale per la vendita non al minuto): molta disponibilità, ma poca richiesta. Una delle possibili spiegazioni potrebbe riferirsi alla legge Tremonti dell inizio della scorsa legislatura, che in sostanza prevedeva benefici fiscali per chi acquistava un immobile destinato a bene strumentale per l impresa; l interesse manifestato dall imprenditoria locale ha favorito la costruzione da parte delle imprese edili di parecchi immobili destinati a laboratori o uffici, molti dei quali però ad oggi sono rimasti non affittati ed invenduti. Ci sono direzionali lesi, infatti, che risultano vuoti fino al 50%. In generale, le maggior parte delle richieste arriva per soluzioni al piano terra, propensione che si riscontra anche da parte del terziario e dei servizi che ricercano una maggiore visibilità ed un contatto più diretto con il pubblico. I prezzi variano dai 1000 ai 2500 euro al metro quadro (stiamo parlando del prezzo di vendita del nuovo), per una media di 1600 euro. Per fare qualche confronto con i paesi del comprensorio sul rapporto tra domanda e offerta, il mercato fioranese segue grossomodo la nostra città, quello formiginese risulta più equilibrato, mentre per quello maranellese la tendenza è inversa: nella città del Caval rampante sono tante le richieste di uffici, soprattutto in seguito alla crescita dovuta all indotto economico creato dalla Ferrari, ma pochi quelli a disposizione. C.D. E M.M. (F.M.) per le tue inserzioni pubblicitarie scaricare la rivista da internet o Il Sasso offre inoltre la possibilità di inserimento e distribuzione di volantini pubblicitari attraverso la rivista, concordando eventualmente le modalità. IL SASSOLINO SCRIVERE DI SASSUOLO 6000 copie distribuite gratuitamente tra: 25 edicole di Sassuolo, Fiorano e Veggia i principali punti di ritrovo (bar, circoli, scuole, manifestazioni, biblioteche, fiere ) il porta a porta, ruotando mensilmente le zone della città Inoltre... centinaia di copie distribuite via e la possibilità di IL SASSOLINO SCRIVERE DI SASSUOLO Direttore Responsabile: Laura Corallo Redattore: Marcello Micheloni In Redazione: Catia Bartoli, Daniele Dieci, Chiara Dini, Andrea Magnani, Marco Mazzacani Hanno collaborato a questo numero: Alessio Anceschi, Marcello Bandierini, Mirella Barchi, Stefano Landini, Francesco Martignoni, Doriano Rabotti, Giuseppe Sofo Ideazione grafica: Anna Anselmino Impaginazione: Rossella Tabaroni Illustrazioni del Sasso : Silvia Casamassima Stampa: Litostampa La Rapida s.n.c., Via Garibaldi 1/a, Casalgrande (RE) Edito e distribuito da: Associazione Culturale Il Sasso Registrazione Tribunale di Modena N del 14/4/2005 IL SASSOLINO si può trovare anche nelle seguenti edicole: Edicola Del Centro di Saia Roberto, Via Cesare Battisti Edicola Rivi Sauro, c/o Stazione per Modena Tabaccheria Edicola Termanini, c/o Stazione per Reggio Edicola Ruggi Renato, V.le XX Settembre Edicola di Via Mazzini, Via Mazzini 283 (zona Stadio) Edicola Venturelli Maurizia di Via Peschiera Edicola Cervi di Via Indipendenza (Parco) Edicola della Posta, P.za S. Paolo 22 (Braida) Edicola Mareggini Marina, Via Braida 301 Edicola Bronzati Loris, Via Rometta 36 Edicola Spattini Mirella di Via Circonv. Sud 31 (Rometta alta) Due Chiacchiere, Via Montanara 69 (Pontenuovo) Venus, c/o Centro commerciale Panorama Tabaccheria Edicola Ferrari Omar, Via Radici in Piano 108 Tabaccheria Sandra, Via Radici in Piano 546 Edicola Cartoleria Valentina, Via Ancora 236 (strada per Magreta) Tabaccheria Edicola Baccarani Paola - S. Michele Le Cafè, Via Radici in Piano 16/a -Veggia Edicola Charta di Margutti Laura, Via Statale 157/c - S. Antonino L edicola di Frigieri P., via San Francesco Fiorano... e altre SASSUOLO Via Circonvallazione N/E 160 -Tel CENTRO REVISIONE AUTOVEICOLI DI TUTTE LE MARCHE VANTAGGI FINO A CON FINANZIAMENTO ANCHE A TASSO 0% 3

3 Ogni anno oltre 400 richieste per le case popolari Susanna Bonettini, assessore alle politiche sociali, parla dei criteri di assegnazione degli alloggi comunali, della difficile lotta ai sub-affitti in nero, della situazione degli ex inquilini di via San Pietro La casa è mia e la costruisco io! A Modena un gruppo di dodici famiglie ha sperimentato un modo originale e partecipativo per rispondere al bisogno di case: l autocostruzione Il problema della casa e del lavoro precario rendono fragile la famiglia lese. Queste le parole dell Assessore alle Politiche Sociali, Susanna Bonettini. Dal contestato sgombero di via San Pietro e dalle conseguenti dimissioni dell allora Assessore alle Politiche Abitative Abbiuso, la Bonettini si occupa anche di casa, nella giusta ottica di fondere assessorati logicamente vicini e cooperanti. È sbagliato quindi definirla Assessore alle Politiche Abitative? Sì. Formalmente la delega è ancora in capo al sindaco. Capisco. Andiamo subito in medias res. Qual è la salute delle case popolari? Direi che la situazione è abbastanza complessa. Abbiamo 568 appartamenti (555 comunali e 13 demaniali) per rispondere a una domanda che annualmente supera le 400 richieste. Di queste, riusciamo a soddisfarne solamente una ventina, utilizzando gli appartamenti liberatisi nel corso dell anno. Quali sono i criteri per l assegnazione delle case? Prima di tutto si guarda il reddito. Poi si considera la composizione del nucleo famigliare e la presenza di anziani o disabili. Ovviamente nel caso di un altra proprietà si viene automaticamente esclusi. So che per far fronte a questa vera e propria emergenza è stata istituita l Agenzia Casa, in collaborazione con i comuni limitrofi e i sindacati. È un altra strada per offrire risposte concrete al dramma della casa. Il comune acquisisce appartamenti in affitto da privati (in base alla dislocazione, alla tipologia ), poi li assegna tramite bando privilegiando le mamme sole con figli minori, gli anziani e i disabili. Il costo dell affitto, grazie ad un accordo tra le associazioni di categoria, seguirà un canone concordato, il proprietario sarà esentato dall ICI e avrà un ulteriore agevolazione del 30% sull IR- PEF. In casi di profonda difficoltà economica, il comune interverrà pagando una parte dell affitto. Per quanto riguarda le case sfitte? In una situazione così critica il loro utilizzo potrebbe risultare a dir poco vitale. Certamente. Proprio per questo, con l aiuto dell Ufficio Tributi, stiamo cercando di individuarle in modo preciso. L idea sarebbe di richiedere ai proprietari di inserire queste numerose abitazioni nel progetto dell Agenzia Casa. Altra soluzione sarebbe quella di costruire nuove case popolari, come si sta facendo a Rometta. Qui però si sono incontrate forti resistenze da parte dei residenti del quartiere. Come mai? La paura del ghetto ormai ha contagiato tutti i lesi. Temevano un nuovo Braida. Ora il problema sembra essere superato, infatti quegli appartamenti sarebbero destinati, con speciali graduatorie, a giovani coppie, anziani, mamme sole. È bastato spiegare loro le funzioni dell edificio e la protesta è rientrata. A proposito di Braida: come si pensa di contrastare il proliferare di sub-affitti in stabili come quelli di via Adda o via Circonvallazione? Purtroppo il margine d intervento comunale è minimo. Di fronte a monolocali dove vivono in condizioni disperate 7-8 persone pagando affitti assurdi, l unica azione possibile è lo sgombero, nel momento in cui le Forze dell ordine e l Azienda Usl rinvengano gravi condizioni igienico-sanitarie, obbligando il proprietario a ripristinare i normali parametri d agibilità dell appartamento. Altra strada sarebbe la riqualificazione dall interno, utilizzando abitazioni di quegli stabili per creare attività di animazione territoriale. Ma non si trova nessun proprietario (privati lesi e modenesi in genere) disposto a vendere o ad affittare. Forse perché il loro guadagno attualmente è troppo allettante, aggiungerei. Parlando sempre di edifici caldi, che ne sarà dei palazzi verdi di via San Pietro? Il progetto contempla l acquisto degli appartamenti a prezzo di mercato e l abbattimento dell intero stabile. Al suo posto verrà costruito un edifico per accogliere funzioni pubbliche come la sede della Polizia Municipale, la Croce Rossa Non tutti i proprietari (tutti priva- Susanna Bonettini, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Sassuolo ti, sia italiani che extracomunitari) sono però disposti a vendere gli appartamenti. Se la situazione rimarrà questa, saremo costretti a passare all esproprio per motivi di pubblica utilità. Per concludere, un breve aggiornamento sulle famiglie sgomberate dallo stabile di via San Pietro. Le famiglie coinvolte erano 52 (due terzi delle quali con figli). È stato trovato un appartamento per tutte le famiglie. 12 singoli sono stati ospitati a Ponte Fossa, presso un ex centro di accoglienza. L affitto medio pagato è di circa 300 euro e può variare in base al reddito e al nucleo famigliare. Chi invece pagava un mutuo per l acquisto dell appartamento nel quale risiedeva, continua nel pagamento del suddetto senza spese aggiuntive. Quindi continuano a versare un mutuo per una proprietà che verrà distrutta? Praticamente sì. Nel momento in cui lo stabile verrà demolito riceveranno un corrispettivo dal comune, esattamente equivalente al reale valore dell appartamento (oltretutto diminuito negli anni a causa del degrado dell immobile). Indennità che certamente non potrà ricoprire gli interessi pagati per comprare, in sostanza, altri soldi Purtroppo è così, non posso negarlo. DANIELE DIECI Non sono geometri, né muratori, né imbianchini. Eppure 12 famiglie modenesi, accomunate dal problema dell abitazione, hanno risolto la questione costruendosi una casa con le proprie mani. Una vera casa. Anzi un intera palazzina di dodici appartamenti in via Faenza a Modena. Per farlo hanno costituito, nel 1992, la Cooperativa di autocostruzione Itaca, unica esperienza di questo tipo in provincia di Modena. Si parla di autocostruzione quando una casa viene costruita dalle stesse persone che la abiteranno. E non importa se chi costruisce fa l avvocato o l operaio: oggi esistono tecniche costruttive per l autocostruzione tali da consentire a chiunque di imparare il mestiere e di produrre un edificio completo simile a qualsiasi altra costruzione. Nella foto la casa in bioedilizia realizzata con l autocostruzione Questa pratica viene utilizzata da tempo in molti paesi stranieri, ma sta prendendo piede anche in alcune regioni italiane. La nostra avventura è iniziata negli anni 90 ha detto Giorgio Tosi, socio e fondatore della cooperativa Itaca Eravamo un gruppo di amici ognuno con seri problemi nel trovare un abitazione. Dopo mesi di confronti e riflessioni abbiamo deciso di percorrere la strada dell autocostruzione. L occasione per realizzare il nostro progetto arrivò con la vincita di un bando di concorso per l acquisizione di un area PEEP a Modena aperto a cooperative di costruttori a proprietà indivisa. Noi partecipammo al bando come cooperativa di autocostruzione facendo un offerta imbattibile per le altre ditte. La realizzazione della casa è avvenuta in coprogettazione: gli spazi abitativi sono stati pensati dall architetto Emilia Costa e da noi soci. Abbiamo scelto e acquistato i materiali. La costruzione dell edificio, in bioedilizia, è stata affidata in parte ad una impresa edile per la realizzazione del grezzo edificio principale, dei pavimenti in ceramica e degli intonaci. Invece le fasi progettuali e di produzione edilizia (garage, tetti verdi, pavimenti in legno, predisposizione impianti, tinteggiatura, casa in terra cruda, ecc.) sono state realizzate attivamente da noi. Per tre anni Giorgio e gli altri soci hanno dedicato il tempo libero per realizzare il loro sogno portanto le proprie competenze e disponibilità di tempo. Con l autocostruzione, grazie anche a crediti agevolati, abbiamo abbattuto i costi di costruzione in modo significativo mantenendo standard qualitativi molto alti. Infatti la palazzina, realizzata secondo i criteri della bioarchitettura, è stata costruita con materiali ecocompatibili e contro lo spreco energetico. Credo che l autocostruzione come alternativa al costruire abbia i suoi vantaggi conclude Tosi - da una parte l autogestione permette all individuo di riappropriarsi del controllo di un momento essenziale della propria vita: il costruire la propria abitazione. Ma dall altra viviamo in un contesto sociale poco favorevole a queste pratiche alternative. LAURA CORALLO NOTTE JAZZ MODENA 90,00 Mhz In un mondo di assordante rumore una nota di elegante armonia... tel EdiliziaSpinta.it, per tutelare il patrimonio urbanistico di Sassuolo. Tutti insieme. È nato un nuovo sito, il cui scopo è quello di formare ed alimentare la consapevolezza della cittadinanza lese alla tutela urbanistico-architettonica della propria città. Sassuolo ha assistito negli anni del suo boom economico ad un progressivo degrado del proprio patrimonio paesaggistico e monumentale. Parliamo di sito che vuole rappresentare la memoria di un passato prezioso quanto irrecuperabile, la vetrina della realtà contemporanea della città ed una forma di vigilanza civile verso il futuro della nostra comunità. Non c'è l'intenzione sterile di processare le amministrazioni passate per la mancanza di specifiche sensibilità allora non ancora patrimonio comune, ma è forte la volontà di apprendere dagli errori passati per poter contribuire ad uno sviluppo urbano sostenibile. Insomma: Il sito vuole essere prima di tutto uno strumento in mano alla cittadinanza per una fruttuosa collaborazione con l'amministrazione Per saperne qualcosa di più sul sito e contribuire alle sue finalità, oltre che per conoscere meglio il suo autore, Alberto Barbieri, basta visitare M.M. 5

4 colloqui colloqui Magdi Allam, un vero italiano Intervista a Magdi Allam, editorialista e vice direttore de Il Corriere della Sera, in occasione della presentazione del suo ultimo libro IO AMO L ITALIA. Ma gli italiani la amano?. Il giornalista ci ha parlato di integrazione: Se non si esige dagli immigrati il rispetto delle leggi, l adesione delle regole e la partecipazione ad un processo di costruzione comune, inevitabilmente gli immigrati faranno ciò che a loro sembra il proprio interesse Magdi Allam I problemi dell integrazione. Ma anche la guerra tra Libano e Israele, la paura di nuovi attentati in Europa dopo i fatti dell 11 settembre, il difficile dialogo tra Islam e mondo cristiano. Da molti anni Magdi Allam, noto giornalista e vice direttore de Il Corriere della Sera mette a repentaglio la propria vita per scrivere di questi temi. Conduce un esistenza sotto scorta, dopo le minacce subite. Ma questa vita in trincea non lo spaventa, anzi per Allam scrivere rappresenta un impegno sociale. E così dalle colonne dei suoi editoriali, se da una parte si oppone coraggiosamente contro l ideologia dell odio che alimenta il terrorismo islamico in tutto il mondo, dall altra denuncia la disgregazione valoriale di cui sono preda gli italiani e lo stesso Occidente. Signor Allam lei ha scritto un libro dal titolo per alcuni versi provocatorio. Quindi per un immigrato, amare un paese è l unico modo per integrarsi? Per integrarsi bisogna avere gli strumenti che favoriscono l integrazione che sono, nell ordine, la conoscenza della lingua, la conoscenza della cultura in senso lato (quindi anche della religione, del senso di appartenenza della società e di accoglienza) e infine l adesione ai valori fondanti della società e ad un comune sentire l identità collettiva. Tutto ciò deve essere parte integrante di una logica che contempli i diritti e i doveri. Ovvero a fianco di diritti che vengono acquisiti ci devono essere dei doveri che devono essere adempiuti. Nel suo libro è citata una frase che recita: ogni società ha gli immigrati che si merita. Cosa significa? Parafrasando il detto, brutto ma veritiero, che ogni popolo ha il governante che si merita, io ho concluso che ogni popolo ha gli immigrati che si merita, nel senso che se il popolo non è in grado di diventare un modello di comportamento per gli altri inevitabilmente gli altri saranno ciò che viene consentito loro di essere. Se non si esige dagli immigrati il rispetto delle leggi, l adesione delle regole e la partecipazione ad un processo di costruzione comune, inevitabilmente gli immigrati faranno ciò che a loro sembra il proprio interesse. Spesso si interpreta l Islam e i musulmani alla luce di falsi stereotipi e luoghi comuni. L assenza di un rapporto reale con loro ma anche la non conoscenza del loro percorso storico - culturale impedisce la comprensione del presente. Che ruolo può avere la scuola per favorire l integrazione tra la nostra cultura e la loro? La scuola è fondamentale, è il veicolo principale dell integrazione quindi di una LA TUA PATENTE È SCADUTA? Servizio rinnovo patenti con visita medica in sede Trasferimenti di proprietà con autentica atto di vendita gratuita conoscenza che però non deve fondarsi sul relativismo culturale, cioè sul mettere sullo stesso piano tutto e a prescindere dalla sostanza dei contenuti. La scuola deve favorire un integrazione che parta dalle certezze della popolazione autoctona, cioè dai valori e da una identità collettiva della società di accoglienza (in questo caso gli italiani) e al tempo stesso recepire quelle istanze culturali e valoriali che possono essere integrabili e accettabili perché rappresentano un fattore di arricchimento senza svilire in alcun modo le certezze degli italiani Tutti ricordano la vicenda del video choc di via Adda e le migliaia di firme raccolte dai cittadini lesi a favore dei due carabinieri accusati del presunto pestaggio ad un extracomunitario. Lei si aspettava questa rivolta? È la risposta dell Italia che lei ama? Noi dobbiamo valutare i fatti per quello che sono. In Italia esistono dei ghetti etnici, confessionali identitari che rappresentano un problema per le popolazioni locali e Bolli auto Agenzia Pratiche Auto FERRARI MORINI PIZZETTI srl via Radici in Piano, Sassuolo (MO) Tel Fax per l insieme della collettività. Ci sono problemi legati alla delinquenza, problemi legati ad altri fenomeni eversivi, ci sono problemi legati ad un venir meno di regole di un comune sentire che era radicato in Italia. La reazione va valutata in questo contesto e la gente vuole che venga affermato un contesto di regole, di leggi e di valori condivisi. In quest ambito si è ritenuto che l azione delle forze dell ordine, e dei carabinieri fosse pienamente legittima e necessaria per favorire questo traguardo. LAURA CORALLO Io amo l'italia. Ma gli italiani la amano? (Mondadori 2006), l'ultimo libro di Magdi Allam Caprarica, a very british correspondent Modi da gentleman, eloquio affascinante, Antonio Caprarica è noto al grande pubblico come capo corrispondente RAI da Londra. Intervistato in occasione della presentazione del libro Dio ci salvi dagli inglesi o no?!, ci ha esposto, con la vivacità intellettuale che gli è propria, la sua personale percezione del Regno Unito e dell Italia in questi ultimi dieci anni Antonio Caprarica con Catia Bartoli e Marco Mazzacani, autori dell intervista Egregio Caprarica, lei una volta disse: Dovere di un corrispondente è osservare quotidianamente gli spostamenti impercettibili della società. Dall eredità di Margaret Thatcher a quella ormai prossima di Tony Blair, come sono cambiati quelli che lei definisce gli europei d oltremare? In questo caso si può affermare senza difficoltà che i cambiamenti non siano stati impercettibili, bensì piuttosto rilevanti. L abilità maggiore di Blair è stata quella di sfruttare il lascito positivo della rivoluzione tatcheriana, che aveva davvero cambiato una società decisamente chiusa e conservatrice come quella britannica, introducendo il principio del merito. La Thatcher viene spesso ricordata, secondo me a torto, solo come la bastonatrice dei sindacati, ma è stata piuttosto colei che ha infranto le incrostazioni classiste radicate nella società britannica aprendo il paese a quelle masse di immigrati che rappresentano parte importante della odierna società integrata e multirazziale inglese; in altre parole, da una società white, anglosaxon, protestant al United colors of Benetton! Oggi sulle rive del Tamigi ci sono la bellezza di più di 50 diverse etnie che parlano 300 tra dialetti e lingue, vale a dire il mondo in una sola città. Tony Blair ha assecondato il compimento di questo processo e ha introdotto elementi importanti di garanzia sociale, il famoso welfare state britannico. Quindi nel complesso direi che la sua opera sia stata meritoria, purtroppo macchiata, a giudizio stesso di gran parte dei britannici, dall intervento bellico in Iraq e in particolare dalle bugie legate ad esso. I britannici infatti mai nella storia hanno avuto paura delle armi, quello che non tollerano sono le menzogne. Per questo oltre Manica oggi Blair è spesso apostrofato come the poodle of bush, il barboncino di Bush. Crede che questa ondata rivoluzionaria abbia investito allo stesso modo il nostro paese? Qual è la sua percezione dell Italia, dopo 16 anni in giro per il mondo? I cambiamenti in apparenza sono stati enormi, sostanzialmente temo molto meno rilevanti. Effettivamente c è stata una specie di rivoluzione da Mani Pulite in avanti, un intera classe dirigente è stata spazzata via, sembra però sia arduo introdurre in questo paese comportamenti virtuosi; è difficile parlare di cambiamenti quando ancora si ha notizia di un evasione fiscale che sfiora quasi la metà della platea contributiva e di resistenze tetragone a certe riforme del mercato del Bar Cristallo Via XX Settembre, 79 Galleria Domus Sassuolo (MO) Tel lavoro e delle pensioni, cioè a tutte quelle misure essenziali per garantire un futuro al nostro paese. Le nostre generazioni danno l impressione di essere piuttosto ancorate al potere mentre quelle nuove sembrano ancora timide nel rivendicare diritti legittimi. Potrei concludere che rivedendola da vicino questa Italia è cambiata meno di quanto ci si potesse aspettare. E in Europa alcuni nostri comportamenti vengono giudicati, per usare un understatement, ancora piuttosto pittoreschi. Penso che spetti agli italiani essere un po meno pittoreschi e un po più concreti, per il loro bene. Concludendo con una nota di colore, lei si è occupato spesso di questioni reali, qual è la sua personale opinione relativamente alla famosa teoria del complotto? Credo sia una delle più grandi bufale del 900. Quando muoiono personaggi leggendari come la principessa Diana c è sempre chi avanza ipotesi strampalate. Per taluni l idea che questo servisse alla corona inglese per sbarazzarsi di una regina scomoda può sembrare legittima. Niente di più inesatto. Agli occhi di molti sudditi della regina, forse legittimamente, l idea di una liason tra la principessa del Galles e un ricco playboy musulmano era come fumo negli occhi, ma la teoria del complotto non è altro che il risultato del nostro inconscio, la necessità di trovare una spiegazione ad eventi che ci appaiono straordinari. Forse è importante sottolineare che il maggiore sponsor di tali supposizioni è stato il padre di Dodi al- Fayed, Mohammed, ma ciò, presumibilmente per ragioni legate alle responsabilità civili del fatto e a conseguenti risarcimenti miliardari. MARCO MAZZACANI E CATIA BARTOLI Dio ci salvi dagli inglesi... o no!? di Antonio Caprarica, Sperling and Kupfler editore. Un viaggio nella cultura, nei costumi, nella testa degli inglesi attraverso le storie grandi e piccole, le testimonianze, gli aneddoti raccolti dal noto corrispondente Rai a Londra. SASSUOLO srl tel fax Servizi e consulenze immobiliari Oltre 800 immobili residenziali - commerciali - capannoni a vostra disposizione in tutto il comprensorio ceramico modenese e reggiano 6 P.zza Garibaldi, Sassuolo (MO) tel fax Dermocosmesi (VICHY, ROC, BIONIKE, EUCERIN...) Erboristeria (ABOCA, PLANTERS, LONG LIFE...) Farmaci otc (senza obbligo di prescrizione medica) Prodotti per la prima infanzia (CHICCO, AVENT, HUMANA...) Parafarmaci - Integratori sportivi - Dietetici Prodotti ENERZONA Alimentazione per intolleranze ERBORISTERIA PARAFARMACIA Dr. Debbi: Via Braida, Sassuolo (MO) - Tel Fax

5 il il culture e spettacoli culture e spettacoli parole, pensieri, nani e ballerine Via Circonvallazione n/e Sassuolo (MO) Una Borgia a Sassuolo Tra leggenda e fonti ufficiali, la storia di Angela Borgia signora di Sassuolo Lucrezia Borgia, la celebre cugina di Angela, in un dipinto di Bartolomeo Veneziano Angela Borgia, cugina della più celebre Lucrezia, era una ragazza bellissima e spregiudicata. Le cronache la ricordano per due episodi in particolare della sua vita: la tormentata e segreta storia d amore con lo sfortunato don Giulio, fratellastro del duca Alfonso d Este, ed il suo presunto assassinio, avvenuto, secondo fonti non confermate, per mano della suocera Eleonora celeberrima Bentivoglio, figura ricordata oltre che per la sua forza e caparbietà, la sua abilità politica, anche per aver istituito la tradizione delle Fiere d Ottobre nella nostra città. A soli 18 anni Angela, a cui si dice gli innamorati non bastassero mai, partorì un bambino di cui la storia fece perdere le tracce, ma la cui paternità fu dalle fonti uffi- ciali attribuita a don Giulio. Ma non fu solo lo scandalo della gravidanza che la costrinse a venire in sposa al signore di Sassuolo Alessandro Pio. Don Giulio infatti pagò pesantemente il pegno di questo amore, cadendo vittima di un agguato al suo ritorno da una visita alla giovane da parte del fratello cardinal Ippolito, anche lui innamorato di Angela e furiosamente geloso della relazione. Don Giulio non morì ma, sfigurato ed in parte accecato (era famosa in tutto il ducato la bellezza dei suoi occhi) finì i suoi giorni nella torre del castello di Ferrara, accusato inoltre, assieme all altro fratello Ferrante, di aver attentato alla vita del duca Alfonso. Per questo nemmeno Lucrezia si oppose all allontanamento di Angela dalla corte ferrarese, onde La sinistra usa spesso le associazioni per creare consenso evitare che la focosa ragazza creasse ulteriori imbarazzi. Angela accettò di buon grado le nozze con il signore di Sassuolo, avanzando anzi pretese da gran dama: una veste di drappo d oro, un palazzo affittato a Ferrara dove svernare, un corredo ricchissimo e una carrozza personale di raso e velluto. Le nozze tra i giovani furono consumate all interno del palazzo ferrarese, qualche mese prima del matrimonio, dove Lucrezia ebbe premura di rinchiudere il giovane Alessandro in uno dei suoi camerini per più di due ore assieme all impetuosa giovane. Le nozze ufficiali furono invece celebrate nel dicembre del 1505, in pompa magna, con un corteo magnifico onorato dagli stessi duchi, preceduto da una fanfara di trombe che sottolinearono il trionfale ingresso della nuova signora di Sassuolo. Ma a Sassuolo Angela non stava volentieri, sempre pronta com era a scappare ai banchetti e ai ricevimenti ferraresi, e poco incline alle questioni politiche. E forse fu questa sua ingenuità che le costerà la vita, sedici anni dopo. La suocera Eleonora infatti, della famiglia bolognese dei Bentivoglio, avversa alla supremazia degli Este, e dal carattere completamente dissimile a quello della nuora, vide sempre in lei una minaccia, lei che probabilmente trovava naturale dare il suo appoggio alla famiglia da cui proveniva e che l aveva sempre protetta ed accontentata. Nel 1517 Alessandro morì, seguito dalla moglie nel Si racconta sia stata avvelenata, si sussurra che la mano che versò il veleno sia stata proprio quella di Eleonora. CATIA BARTOLI Monolocali e bilocali con angolo cottura completamente arredati per 1 fino a 6 persone Riscaldamento autonomo Aria condizionata parcheggio e garage Informazioni e prenotazioni: Tel fax Il vino della luna Sarà presentato sabato 11 novembre presso la sala ex mensa del Palazzo Ducale il libro curato da Francesco Genitori e Paola Gemelli Il vino della luna. Un appassionata raccolta di testimonianze e foto inedite, raccontate dalla vive voce di chi ha vissuto sulle rive del fiume Secchia prima che Sassuolo diventasse l importante centro industriale che tutti conosciamo. Dormivamo nel fienile, ma c era poco da mangiare. Dopo la guerra abbiamo continuato ad andare nei campi lungo gli argini, ma andavamo a rubare la frutta e anche a fare l amore ricorda una delle testimoni, Pina Ferrari. Un libro sulla storia di Sassuolo che mancava, una testimonianza inedita che riporte- rà alla luce la natura creativa e ribelle dei poveri abitanti lesi e della loro arte di arrangiarsi, come nell imbottigliare al vin lunèin, il lambrusco novello, che verrà offerto, assieme alle caldarroste, (è il giorno di San Martino) a tutti i partecipanti. La presentazione avrà inizio alle ore con l intervento del sindaco Graziano Pattuzzi e dell Assessore alla Cultura Stefano Cardillo, mentre la fisarmonica di Claudio Ughetti proporrà i brani musicali della colonna sonora che accompagnano le fotografie raccolte in un CD. Seguirà il rinfresco dove, originalmente, le bottiglie del vino della luna riproporranno la copertina del libro. Caselli, sul numero scorso abbiamo pubblicato la lista delle associazioni che nel 2005 hanno ricevuto contributi dall'assessorato alla cultura. È chiaro che nessuna associazione ha la politica tra le sue finalità specifiche, ma ad occhio non mi pare ce ne siano tante riconducibili anche indirettamente alla destra. È vero, nessuna associazione dovrebbe avere la politica tra le sua finalità, ma come sappiamo bene ce ne sono tante che aggregano le persone e che, al momento giusto, riescono a convogliare il consenso. La sinistra in questo è maestra: l esempio delle bocciofile nella nostra regione non è soltanto una battuta, ma una realtà. Domanda d obbligo, guardando la lista: non esistono associazioni nella vostra orbita politica oppure, pur esistendo, non vengono sostenute dal Comune? Generalmente le associazioni più vicine alla destra, nella nostra realtà, si dichiarano apolitiche per non essere penalizzate, mentre quelle di sinistra possono liberamente esprimersi e vengono generalmente premiate. È un po come nel mondo del lavoro e delle imprese: pochi dichiarano pubblicamente di essere di destra, perché hanno paura di subire conseguenze nel rapporto con la pubblica amministrazione e con il mondo della politica. Sono anni che mi sento sussurrare Sa Caselli che la voto? Vada avanti così. E non ho detto sussurrare a caso. In generale cosa pensa del mondo dell'associazionismo e delle persone che cercano di proporre iniziative attraverso le modalità che l'associazionismo consente? L associazionismo vero è una delle più belle realtà nel nostro paese. Bella perché disinteressata e in molti casi realmente utile, a differenza di tanti enti creati dalla politica. Utile perché parte da bisogni veri e realmente avvertiti dalla gente. L associazionismo vero tira fuori il meglio delle persone. Quello, invece, peloso e finalizzato a creare gruppi di pressione e a catalizzare consensi e contributi pubblici è quanto di peggio esista. Il rischio di generalizzare è forte, ma proviamoci lo stesso: secondo lei chi vota a destra tendenzialmente partecipa in maniera diversa alla vita sociale e politica rispetto a chi vota a sinistra? È proprio questo. Chi vota a destra è fondamentalmente un individualista e soprattutto, se si impegna nell associazionismo, tiene fuori la politica, un po perché ha paura di essere penalizzato e un po perché ritiene questa commistione poco corretta. Anche io mi comporto nello stesso modo quando sono in ambienti che si definiscono apolitici. La sinistra, invece, spesso crea le associazioni ad hoc, oppure fa in modo di controllare quelle che nascono spontaneamente. Se una associazione ha cento soci (molti dei quali in buona fede) è molto più semplice delegare il presidente per fare campa- gna elettorale piuttosto che contattarli tutti. E spesso vengono messi sul piatto i contributi pubblici come incentivo. Anche la frase questo assessore ci ha aiutato molto non è una invenzione, dalle nostre parti. Restando sul concreto di Sassuolo: cosa pensa di avvenimenti culturali quali il Festival Filosofia oppure, ad esempio, dei vari Incontri con l'autore? Se lei fosse alla guida della città organizzerebbe comunque questi avvenimenti? E se sì, lo farebbe in maniera diversa? La grande partecipazione al Festival della Filosofia non ammette repliche. È anche vero, però, che io personalmente lo vedo come un vuoto esercizio retorico di certa sinistra elitaria e culturaloide, che peraltro maschera la propaganda politica dietro a grandi tematiche come L Umanità. Si precettano persino gli studenti, tramite gli insegnanti, ad andare a sentire filosofi chiaramente schierati, e lo si fa in modo subdolo, spacciando tutto questo per Cultura. Per me Cultura è ciò che interessa, e non ciò che viene fatto trangugiare acriticamente a dei ragazzini di vent anni, specie da parte di coloro che nel 68 dall Università uscivano senza aver mai aperto un libro e oggi si trovano a insegnare ai nostri figli. Diverso è il discorso per gli Incontri con l Autore: sono manifestazioni realmente culturali e realmente partecipate dai lesi, che portano nella nostra città personaggi di chiara fama e interesse. Per rispondere alla domanda, se io amministrassi la città, terrei entrambe le manifestazioni, ma darei un taglio più leggero e meno politico al Festival della Filosofia. E, soprattutto, gli cambierei il nome, perché la parola Festival ne evoca un altro noto più che altro per le salsicce. Non ho mai pensato che fosse un caso MARCELLO MICHELONI OZU, SEMPRE DI PIÙ Anche quest anno il Festival Yasujiro Ozu, organizzato dal Circolo Fahrenheit 451, ha ottenuto un successo enorme, raccogliendo nelle 4 serate più di 600 persone. Tra i 27 corti internazionali, scelti tra gli oltre 200 arrivati, è risultato vincitore Io so chi sono di Simone Massi. L'Ozu, unico in Italia, sarà partner con altri 9 festival stranieri del network internazionale di PlatformaVideo06 Atene, dove gli sarà dedicata una retrospettiva. Il vincitore del XIV Ozu sarà quindi invitato ad Atene dal 2 al 7 dicembre 2006, accompagnato da un membro di F451 che introdurrà la sezione dedicata al festival lese. Nelle altre categorie si sono imposti per la miglior regia Pippo Mezzapesa da Bari per Come a Cassano e per la miglior sceneggiatura Elisabetta Bernardini con Baiano. Il premio della giuria è andato a Giovanni e il mito impossibile delle arti visive dei palermitani Ruggero Di Maggio e Gabriele Gismondi ed il miglior montaggio ad Antonio Zucconi per Un giorno o l altro mi metto in ghingheri. Il lese Dagoberto Brasile con Per un pugno di schiaffi ha vinto il premio come miglior corto locale. Successo per Il mio tappeto rosso Il vino della luna. San Michele, Borgo Venezia, Ancora, Pista: storia e storie tra Secchia, miseria e fantasia, a cura di Francesco Genitoni e Paola Gemelli, Incontri Editrice, 2006 COSTRUZIONI EDILI E RISTRUTTURAZIONI 8 C.B. Luca Caselli, esponente lese di Alleanza Nazionale, accusa certa sinistra di certi metodi: L associazionismo vero tira fuori il meglio delle persone. Quello, invece, fatto per catalizzare consensi e contributi pubblici è quanto di peggio esista. E poi ci dice la sua su Festival della Filosofa e Incontri con l Autore Via Trieste, Sassuolo (Modena) - tel fax Enorme riscontro di pubblico per la mostra organizzata, dal 7 al 29 ottobre, dall Associazione Culturale Magazzini Criminali, in piazzale Gazzardi a Sassuolo. L esposizione ha raccolto una serie di opere realizzate dall autore nei primi anni novanta, al ritorno da un viaggio nordafricano che è stato incarnato - per usare un espressione del poeta-amico Emilio Rentocchini che la mostra ha recensito - nel segno del corpo, che prende se stesso a modello spirituale e perimetra così, e solo così, l esperienza del mondo. Opere che l autore ha salvato da se stesso, con l abitudine di distruggere, spesso e volentieri, ciò che appartiene al suo passato artistico. Opere che sono invece state esposte allo sguardo interessato e, è capitato, polemicamente ma piacevolmente stupito ed incuriosito, di un pubblico che ha saputo cogliere il senso dell arte di Emidio Cocchi: Le immagini scorrono rapide, come in un film di Ridolini [ ] qualsiasi mezzo è buono per fermare quel film. Acquarello, matita, gessetto, carboncino. Cartone ondulato, carta, qualsiasi carta. Lavoro velocemente, disegno, dipingo E poi ancora disegno, dipingo Ancora. E il film dei miei ricordi velocemente si compone. CATIA BARTOLI 9 Due opere di Emidio Cocchi. Dall alto in basso: Al centro del mio tappeto rosso e Ingresso

6 rubriche Elzeviro Riflessioni di varia natura a soggetto narrativo, critico, di costume IL BOTULINO DI ALESSANDRO BORGHETTI Il botu è una di quelle cose di cui tutti conoscono gli effetti ma nessuno sa cos'è, un po' come per il sesso prima degli 8 anni.. Farsi il botu si deve tradurre in farsi fare delle iniezioni della tossina (veleno) prodotta dal batterio Clostridium botulinum. Già solo così sembrerebbe meno invitante. Come funziona questa tossina: normalmente entra attraverso l'apparato digerente e si sviluppa in una malattia chiamata Botulismo caratterizzata da pupille fisse, dilatate, mucose secche, paralisi muscolare progressiva, che parte dal capo e va verso le braccia ed elevata mortalità; i malati di botulismo muoiono per paralisi respiratoria. Insomma sembrerebbe il nostro peggior nemico! Ma è qui che dei brillanti medici hanno pensato di iniettarne piccole quantità nella zona tra nervi e muscoli per paralizzarli! La paralisi è temporanea (4-6 mesi) e garantisce dei superbi benefici estetici! Ho scoperto che è vero. Infatti la tossina botulinica è uno dei veleni più potenti che siano noti all'uomo: 1mg di tossina pura è in grado di uccidere 6 miliardi di volte un topo e 100 grammi sarebbero sufficienti a sterminare tutti gli esseri umani del pianeta. La dose per cancellare le rughe è 30 volte inferiore a quella letale per l'uomo ma io vedo le cose da un altro punto di vista: in un anno è RADDOPPIATO il consumo di tossina per soli fini estetici; dopo 6 mesi l'effetto svanisce e le persone vogliono un'altra iniezione prima che l'effetto svanisca anche se non ci sono studi sui danni per un utilizzo prolungato. Vedo la gente che salta la pausa pranzo per l'iniezione di botu, un po' come andare a fare benzina... Vedo che le persone non riescono ad accettare che gli uomini invecchiano ed è normale invecchiare. Ma forse noi siamo solo stanchi di essere uomini... Alessandro Borghetti, lese, cura il blog dove è possibile reperire la versione integrale e le fonti. Avete anche voi riflessioni a soggetto narrativo, critico, di costume? La rubrica L elzeviro è aperta ai contributi dei lettori. Scriveteci a Sofismi MEZZE VERITÀ di Giuseppe Sofo Il 2 Ottobre scorso un uomo che guidava il camioncino del latte (quello che c'è in tutti i film) entra nella scuola Amish di Nickel Mines, Pennsylvania, spara, uccide cinque bambine e poi si suicida. A cento chilometri di distanza dalla tragedia, qualche giorno dopo ho partecipato ad un dibattito politico per le elezioni che si terranno fra poco, per eleggere i membri del congresso e del senato americano. Vengo invaso dai gadget, dagli slogan e dai palloncini coi colori della bandiera americana, che volano ovunque. Tutti intorno a me sono spillati con il nome del candidato preferito e hanno il sorriso stampato, poi finalmente parte il dibattito tra un democratico e un repubblicano. Per circa un'oretta si cincischia a centrocampo, come direbbe il caro Pizzul. Dopo una decina di L'educazione è importante e Il terrorismo è un problema, rimpiangi di non sapere se anche negli Stati Uniti dicono che Non ci sono più le mezze stagioni, perché potrebbe essere un argomento piuttosto interessante. Poi finalmente arriva il tempo delle domande del pubblico e ti azzardi a scrivere: Non credete che le norme sulle armi siano troppo leggere?. Ti accorgi che la differenza fondamentale tra un repubblicano e un democratico è che il primo ti risponde solo No, l'altro ti dice che è colpa della televisione e della musica metal. Rifletti un attimo e ti ricordi che nei supermercati qua non puoi comprare alcol, ma puoi comprare pistole, fucili e proiettili. Che un ventenne non può bere birra, ma ha il diritto di possedere una pistola già da due anni, senza nessun porto d'armi. Perché la legge dice che devi avere diciotto anni per comprare pistole e fucili o munizioni e che la patente di guida è la più accettata forma di identificazione. E pensi che sì, deve proprio essere colpa della televisione e del metal. E magari è anche un po' colpa delle mezze stagioni che 10 non ci sono più. Buk e altre storie L angolo del legale di Stefano Landini di Alessio Anceschi IL RICORSO AL GIUDICE DI PACE CONTRO LE MULTE A chi non è mai capitato di prendere una multa? Quella che nel gergo comune si chiama multa, viene tecnicamente definita una sanzione amministrativa pecuniaria, poiché la multa vera e propria è una sanzione, sempre a carattere pecuniario, che discende da un vero e proprio illecito penale e non da un semplice illecito amministrativo. Benché la differenza tecnica tra l una e l altra sia abissale, a quasi tutti interessa in realtà poco poiché, in un modo o nell altro, sempre di pagare si tratta. La disciplina generale sulle sanzioni amministrative pecuniarie è contenuta nella legge 24 novembre 1981 n. 689, ma ne esiste un altra, più specifica, che interessa la maggior parte delle persone, che è quella contenuta nel codice della strada agli artt. 194 e seguenti. Entro 60 giorni dal ricevimento del verbale di contestazione, l interessato è ammesso a pagare una somma pari al minimo fissato dalle singole norme, salvo in casi eccezionali nei quali ciò non è consentito. Entro lo stesso termine, l interessato può fare ricorso in via amministrativa al Prefetto (art. 203 c.d.s.), passaggio che solitamente è inutile perché viene quasi sempre respinto, oppure in via giudiziale al Giudice di pace (art. 204 bis c.d.s.). In entrambi i casi l interessato può provvedere autonomamente, senza l ausilio di un legale. Una cosa diversa è l opposizione contro l ingiunzione di pagamento di una sanzione amministrativa che presuppone già un titolo esecutivo (quindi il decorso dei 60 giorni senza aver né pagato, né fatto ricorso) e può essere fatta entro 30 giorni dalla notifica qualora ve ne siano i presupposti, ovvero nei casi in cui si dimostri di non aver avuto conoscenza legale della precedente contestazione dei fatti. Nel ricorso occorre sempre richiedere la sospensione dei termini per effettuare il pagamento in misura ridotta, in modo da poter usufruire di quell agevolazione nel caso in cui il ricorso venga rigettato. Alessio Anceschi esercita la professione legale a Sassuolo ed è autore di diverse pubblicazioni in materia di famiglia (Reati in famiglia e risarcimento del danno e La famiglia nel diritto privato internazionale), diritto urbanistico (Le distanze legali tra costruzioni) e diritto bellico. Avete curiosità o problematiche da sottoporre al nostro legale? Potete farlo scrivendo a i vostri racconti TYRANNOSAURUS REX DI MICHELE REGINAMARIA È il 16 luglio 2006 e sono quasi le otto di sera, mentre aspetto con la mia famiglia, seduto ad un tavo del bar-tabacchi alle grotte di Castelcivita, l arrivo di mio fratello Gabriele, della moglie Carla e, soprattutto, dei piccoli: Michele e Silvia. Con il silenzioso e sottile dolore della nostalgia, considero che, senza volerlo, è quasi un anno che non ci vediamo. Ilenia comincia a mostrare segni d insofferenza per l attesa perchè non ci sono giochi, per una bimba della sua età, in questo posto e legittimamente rompe un po le scatole a tutti chiedendo, quasi ogni cinque minuti: Quando arrivano i cuginetti?. Sbruffando e lamentandosi che non c è niente da fare. Ho esaurito i miei giochetti di parole e mi rendo conto che, come giullare, non sono bravo perché con lei non posso certo sfoderare il mio repertorio di barzellette, abbastanza sconce, che conosco. Mia figlia Chiara, anche lei un po annoiata, sembra persa nei suoi stati d animo e pensieri da quindicenne; non mi aiuta, come invece fa di solito, per regalare a me e alla madre un po di tranquillità dopo il lavoro, comportandosi da brava baby-sitter con la sorellina. Ora è semplicemente se stessa: troppo grande per giocare con Ilenia, troppo piccola per sentire il rumore dei pensieri e delle preoccupazioni di mamma e papà che, apparentemente oziosi, sorseggiano una limonata in un luogo che non è solamente un bel posto, ma per loro rappresenta un po un ritorno alle origini. È in quei luoghi, infatti, che la madre si è affacciata alla vita ed è cresciuta; ed è sempre tra quelle montagne che suo padre ha ritrovato se stesso, dove le sue ferite di bambino e di giovane uomo, sono state curate e lavate dal sale del mare della sua Salerno, attraverso l amore immenso ed intenso che solo una donna del Cilento sa donare. Per ingannare il tempo lo so, sto dicendo una grande sciocchezza: il tempo è forse l unica cosa al mondo che non si può ingannare! siamo andati a fare una passeggiata fino al ponte, lì vicino, per ammirare meglio il fiume che, lento, scorre come la nostra vita e, come lei, trasporta antichi ricordi, a volte dolci ed alcune altre dolorosi (segreta è la lacrima che dalla mia guancia precipita e che arriverà fino al mare e da lì, magari, salirà in Cielo, nel cuore grandissimo e fragile di mio suocero Pietro). È forse la visione di quello scorcio di natura così vera e dell imbrunire, a lei, bimba abituata a vedere, di solito, solo i palazzi e le fabbriche di un onesta e laboriosa cittadina padana, a stimolarle l incredibile fantasia e la paura che le fa chiedere se, all improvviso, può saltar fuori un ferocissimo tirannosauro. Sorridendo un poco, credo di tranquillizzarla assicurandole che i dinosauri si sono tutti estinti milioni d anni fa, ma evidentemente non è così perché sedendoci nuovamente davanti al bar, m incalza chiedendomi: Ma se uscisse fuori, adesso, di là (indicandomi con la manina il folto scuro della vegetazione) tu, papà, scapperesti? Stavolta prendendola in braccio, rispondo: No, gli andrei incontro - Per ucciderlo? - No Non potrei mai farcela contro un simile bestione. - Allora perché? - Così se esistesse, ma come ti ho detto prima, ormai non esistono più da tantissimo tempo, mentre lui mangerebbe me, tu, la mamma e Chiara, potreste scappare e mettervi in salvo OK? Fa cenno di sì, mentre si accoccola meglio tra le mie braccia. Mia moglie mi osserva senza parlare e, con lo sguardo, sembra dirmi: Lo so che lo faresti, lo so che così tu sei uomo e soprattutto padre; per questo, nonostante i tuoi mille difetti, ti amo e ti stimo I miei occhi rispondono, come in un famoso e stupendo film romantico, soltanto con una parola: Idem Accarezzo la bionda testolina di mia figlia e rifletto che è troppo piccola, ovviamente, per saper leggere il linguaggio del corpo e rendersi così conto che ho fuggito il suo sguardo, mentre le affermavo che il tirannosauro, il mostro, non esisteva più: mentivo sapendo di mentire, godendo pure dell ammirazione di una figlia innamorata del papà, in quell attimo, il suo più grande eroe. È solo che ho ritenuto, giustamente, meglio non dirle che invece il mostro esiste veramente, ma si chiama porno-pedofilia, pulizia etnica, petroldollaro, guerra santa, mafia, disperazione che ti fa salire su una carretta del mare e che tu speri ti possa portare dall Africa al finto paradiso dell Europa. A volte il mostro si chiama, semplicemente e tragicamente, qualunquismo, relativismo o addirittura cinismo. Penso che, a sette anni, Ilenia debba continuare a credere che i mostri, le streghe e gli orchi esistano soltanto nelle favole e lasciarle, per quanto mi sarà ancora possibile, la gioia di sorridere e parlare serenamente con tutti, com è sua abitudine. Lei non deve sapere che, nella ex Jugoslavia, un essere umano ha violentato una donna sotto gli occhi dei suoi tre figli e, dopo, l ha costretta ad andare in cucina a prendere il coltello più affilato che aveva e a scegliere quale dei tre, Questa sezione sarà dedicata alla creatività dei lettori. Mandateci i vostri racconti (max 6000 battute) o le vostre poesie a accompagnati da qualche nota biografica e, se volete, da una fotografia (o un disegno, etc.) da affiancare al testo. Grazie e buona lettura doveva essere sgozzato per primo. Non deve comprendere perché, ora che è più grandina, preferisco vedere il telegiornale da solo e non più abbracciato sul divano con lei, per non farle percepire, neanche inconsciamente, che spesso avrei soltanto voglia di morire, con la speranza di poter così guardare negli occhi Dio e dirgli: Ho solo delle piccole ed insignificanti lacrime della mia anima, per rispondere al Tuo infinito messaggio d amore e per implorarti di far cessare tutto questo male Preferisco essere schiavo dell amare piuttosto che libero di odiare! Poi, rendendomi conto che il mio dolore umano non è assolutamente nulla in confronto al Suo, divino, chiudo gli occhi fingendo di volerli un poco riposare, mentre invece canto, mentalmente, il ritornello di una vecchia e cara nenia che, a un certo punto, recita così: - Ahi, quanto Ti costò l averci amato! Mentre con un dito, scorro il profilo di questo pulcino che cerca, quanto più può, di rannicchiarsi tra le mie braccia, per lei, così forti e sicure, sono più che convinto di non poterle rivelare che io non avrei certo il coraggio di sacrificarla, per dare il tempo e la possibilità di salvarsi dal mostro, ad altri bambini, di tutte le età e di tutti i tempi. E questo a differenza di quanto hanno fatto un Papà ed una Mamma che offrirono il loro Bimbo di trentatre anni che, puro ed innocente, si prese sulle spalle tutto il male del mondo, per salvarci. Leggero e teneramente fresco, mi avvolge uno sbruffo di vento estivo e mentre lo respiro profondamente, mi sembra di udire, ancora una volta, la voce di mio suocero chiamarmi. Adesso io so che anche i papà, spesso, hanno bisogno di essere ancora figli, ma non possono confessarlo a nessuno e spero che lui conosca, ora che è in Paradiso, quello che non gli ho saputo dire: - È bellissimo chiamarti papà e sentirti rivolgere, a me, con un figlio mio che mi dichiara tutto il tuo affetto e che mi fa percepire il tuo perdono, per aver portato lontano da te, al Nord, tua figlia e la luce dei suoi occhi - Occhi nei quali io lo rivedo e nella cui luce ancora mi perdo, mentre lei accenna un breve e dolce sorriso e non sa quanto, in questo momento, avrei bisogno di stare abbracciato e riposare un poco sul suo petto, come se fossi io Ilenia, perché non può proprio immaginare, quanto mi manchi suo padre e quanto, per questo, sono nel cuore inginocchiato. Michele Reginamaria è in realtà lo pseudonimo dell autore di questo brano, estrapolato dal suo breve racconto poetico Sentimenti in ginocchio. Si evince chiaramente dal titolo dell opera (allo stato, ancora inedita) che il tema è particolarmente delicato ed i toni sono necessariamente profondi e, quindi, ritenuti poetici, nonostante il linguaggio in prosa e diretto (forse anche troppo diretto) da farne ritenere, la lettura, adatta ad un pubblico maturo, anche in considerazione della natura, quasi del tutto, autobiografica dei contenuti. Da qui l esigenza dell autore - uomo di quarant anni, sposato da circa venti e, soprattutto, felice papà di due bimbe (Chiara ed Ilaria) rispettivamente di quindici e sette anni - di tutelare la sua vera identità e la riservatezza della propria famiglia. INCONTRI EDITRICE sassuolo via Indipendenza, 30 Sassuolo (MO) tel

7 Parlando del suo lavoro, lei esporrà nella sua prossima mostra artisti come Nan Goldin e Andres Serrano; per la nostra città è un risultato notevole, come lo ha ottenuto? Le potrei rispondere con passione e competenza, ma la verità è che c è il lavoro di una vita alle spalle. Paggeriarte è presente a Sassuolo dal 1991 e nasce dalla collaborazione tra l associazione culturale Betta Frigieri e l amministrazione comunale. Attualmente è uno spazio espositivo per la promozione di percorsi d'arte nel contemporaneo, non solo arti visive ma anche concerti, conferenze, libri e laboratori didattici. In questi anni ho sempre cercato di elevare il livello delle esposizioni e l intervista Betta Frigieri La mia Sassuolo... moderna. Di più: contemporanea Molte voci esprimono da tempo l intenzione e la necessità di dare alla nostra città un immagine più ampia, completa, contemporanea. L esigenza di spazi di confronto, di strutture adibite alla produzione culturale è quantomeno attuale. Abbiamo discusso di questo e della sua personale attività con Betta Frigieri, gallerista responsabile di Paggeriarte Betta Frigieri dare al pubblico lese l opportunità di toccare con mano artisti di reale fama internazionale. Spero di essere riuscita nel mio intento. Lei saprà di alcuni contrasti sorti in merito alla sua posizione e alla natura della sua collaborazione con l amministrazione cittadina. Può fare chiarezza a riguardo? La mia collaborazione con il comune di Sassuolo per la gestione di Paggeriarte è cominciata in seguito al concorso comunale che avevo vinto con l associazione culturale che porta il mio nome. Successivamente il contratto mi è stato rinnovato discrezionalmente dagli amministratori ma se volete entrare nello specifico preferisco, e credo sia più opportuno, che chiediate a chi di dovere, vale a dire alle persone di competenza nel comune. Parlando invece di arte tout court, come giudica la scena lese? Se ci limitiamo al nostro territorio in questi anni abbiamo esposto i lavori di artisti piuttosto bravi come Franco Huller, Laura Serri, Fausto Denisco, e poi Diego Cuoghi, Luigi Tagliavini e Davide Pradelli, quest ultimo lese d adozione. Credo sia stato importante avere affiancato le opere di questi ragazzi a quello di artisti ben più noti, da Ettore Sottsass a Karin Andersen, solo per indicare gli estremi cronologici delle mostre esposte. Le cito la cultura spagnola a Palazzo Ducale, Francesco Jodice in Piazza Garibaldi, i Magazzini Criminali in piazzale Gazzadi, e poi lei, la Galleria Annovi e altri ancora. Forse esagero, ma crede ci sia una nuova coscienza artistica in città? Bisogna dare merito ai privati e all amministrazione comunale per i tentativi fatti per rispondere a quei cittadini lesi che hanno esigenze e aspettative anche sul piano culturale e non solo economico o consumistico. Gli sforzi per portare un turismo culturale a Sassuolo sono visibili. Quelli che lei riporta sono solo alcuni esempi di quanto si è tentato di fare in questi ultimi anni ma le possibilità di intervento lasciano ancora margini molto ampi. Quali le sue personali idee a proposito? Mi sovvengono immediatamente gli esempi di Torino, Napoli, Roma, ma anche la vicina Reggio Emilia. In quest ultima città l amministrazione comunale si è dimostrata sensibile ed aperta nei confronti dell arte e dell architettura contemporanea ospitando in maniera stabile gli interventi di artisti internazionali come Santiago Calatrava o Sol LeWitt. CRUEL PHOTOGRAPHY Se anche la nostra amministrazione decidesse di avviare politiche di questo tipo intervenendo nel tessuto urbano con opere ed installazioni di artisti ed architetti realmente famosi questo esporrebbe il nostro territorio a livello nazionale ed europeo e porterebbe in pianta stabile un turismo moderno, un turismo di settore, specializzato, ed elevato culturalmente anche nella nostra città. MARCO MAZZACANI dal 4 Novembre 2006 al 7 Gennaio 2007 Nan, Goldin, Masbedo, Andres Serrano, Ed Templeton a cura di Betta Frigieri e Luca Panaro Mercoledì e Venerdì ore Giovedì ore Sabato e Domenica ore e Paggeriarte - Piazzale della Rosa, Sassuolo Una fotografia di Ed Templeton sport Rinnovate per vincere Le ragazze dell Unicom Starker Kerakoll si presentano ancora più agguerrite al via del nuovo campionato di A2. Un bastimento rinnovato e carico di determinazione. E il comandante è sempre Claudio Giovanardi Gli è andata male al primo tentativo, ma Claudio 'YoYo' Giovanardi non è certo il tipo che si lascia deprimere da un insuccesso. Semplicemente perché questa parola, insuccesso, non la conosce: testardo il giusto, determinato quanto basta, capace di capire dove ha sbagliato, il patron dell'unicom Starker Kerakoll ha allestito una formazione completamente rivoluzionata per riprovare a dare l'assalto alla promozione in A1 di volley femminile. Il suo obiettivo era lo scudetto in pochi anni, una stagione di ritardo, se lo conosciamo, non sposta di molto il mirino. Così come possono stare tranquilli quelli che temono che Giovanardi possa inseguire le sirene: ha creato una squadra di A2 maschile a Milano, ha capito che si può lavorare in un certo modo e quindi sicuramente l'obiettivo è quello di fare le cose in grande, appena possibile, anche sotto la Madonnina. Ma i lesi possono stare tranquilli sul futuro della squadra cittadina, e lo dimostra il fatto che sia appena stata siglata una santa alleanza con la Scuola di Pallavolo Anderlini per quanto riguarda una seconda squadra, dove dare spazio alle giovani. L'Unicom Starker Kerakoll Sassuolo che tenterà nuovamente di scalare l'a2 è una squadra profondamente rinnovata. Nelle giocatrici, visto che in pratica dell'anno scorso sono 'sopravvissute' solo Mikusova e Lugli. Ma soprattutto nella filosofia: dopo aver iniziato la passata stagione con il giovane Ettore Guidetti e averlo cambiato in corsa con l'espertissimo Cuccarini, Giovanardi ha deciso di portare nei club un santone delle nazionali giovanili azzurre come Luciano Pedullà. Un tecnico che nelle passate stagioni ha forgiato molte delle ragazze che ora si ritrovano nella nazionale maggiore, tra selezioni giovanili e club Italia. Un tecnico che conosce benissimo il panorama dei vivai nazionali, e infatti ha chiesto a Giovanardi una rosa ringiovanita, su cui poter lavorare come piace a lui. Le eccezioni sono anche le stelle della formazione: a parte la conferma già citata della capitana Iveta Mikusova, ad impreziosire il lato tecnico sono arrivate la rumena Carmen Turlea, giocatrice in grado di fare la differenza in A1, figuriamoci in A2; e l'italiana Barbara De Luca, reduce da un brutto infortunio ma ormai recuperata, giocatrice di sicuro affidamento. Le altre giocatrici sono giovani abbastanza per provare a fare di questa caratteristica un punto di forza, dalla centrale Nucu che in A2 è un altro lusso, all'alzatrice Pincerato, dal libero Cozzi all'universale Manfredini. Un gruppo ricco anche sul piano tecnico, forte su quello fisico, insomma sicuramente in grado di reggere l'urto di un campionato lungo, difficile e complicato come quello dell'a2. Una squadra che può, soprattutto, rappresentare un progetto su base pluriennale. Di quelli che piacciono tanto a Claudio Giovanardi. DORIANO RABOTTI Muro Nucu - De Luca Coach Pedullà catechizza le ragazze durante un time-out DAL 1991 IL FITNESS E LA DANZA A SASSUOLO CENTRO FITNESS Viale Gramsci, 85 Sassuolo Tel Via Mantova, 1 Sassuolo Tel Via C. Menotti 34 (ang.p.leteggia 1) Sassuolo (Mo) Tel Attacco Turlea

8 il il passatempo Orizzontali CRUCIVERBA SASSOLESE chi più ne ha, più ne metta! In corsivo, le definizioni lesi 1. All'opposto di on 4. Storico istituto lese (vedi foto) nella scarpa SCRIVETECI!!!...la parola ai lettori Tutte le critiche verranno ascoltate; le lettere ed i messaggi più significativi saranno pubblicati. 12. L'Anno Santo cattolico 14. Testata Giornalistica Regiona- le 15. Un album della Nannini 16. Rampollo di casa Elkann 17. Può averlo chi cavalca 20. Di dubbia fama 21. Ewan, superstar scozzese 22. Romanzo di Giorgio Todde 23. Corso Caro assessore, le metto a disposizione il mio passeggino d'acqua 24. Una delle commedie di Alessi di Turi 26. Paesi Bassi abbreviati 27. Comincia da queste parti 30. Ne escono periti tecnici 32. Così com'era 34. Noto gruppo industriale del distretto. Verticali 1. Tra ieri e domani 2. Il celebre Huckleberry di Twain 3. La terza del passato remoto di essere 4. Antico nome della Thai- landia 5. Ilaria, giornalista uccisa a Mogadiscio 6. Alterazio- La soluzione nel prossimo numero mente malate 10. Si sono sviluppati 11. Raccoglie riviste Soluzione ottobre ne cutanea 7. Vai in Inghilterra! 8. Smisurata 9. Poetica13. Chiacchiera da fumetto 17. Dietro di te 18. Point Guard (monch) 19. Io, te e lui 21. Mente lese 25. Particella nobiliare 28. Vi si razzola 29. Network americano 31. Rotta finale 33. Arezzo per l'aci. Come visitare Sassuolo spingendo un passeggino. A quarantasei anni mi ritrovo nuovamente madre di una bambina nata lo scorso marzo. Riscopro, con orrore, cosa vuol dire essere costretta a girare con un passeggino per le vie di Sassuolo. Mi sono attrezzata con un passeggino ultra leggero, ultra piccolo e poco ingombrante. Ma nonostante ciò, girare per buona parte delle strade del centro di questa città si rivela un impresa altamente rischiosa e frustrante. Lunghi tratti di parecchie vie della nostra città sono totalmente privi di marciapiedi, e quando questi marciapiedi sono presenti, sono o troppo stretti, o infestati da: buche, pali, piante, bidoni della spazzatura e addirittura scalini, alla faccia della ormai vecchia legge sulle barriere architettoniche! Spesso poi i marciapiedi si interrompono d incanto. Vi presento solo un breve elenco di vie i cui marciapiedi sono impraticabili: Via Pia, Via Goito, Via Cialdini, Via San Giorgio, Via Peschiera, Via Venezia, Viale Crispi, Via Giovanni XXIII lascio ai lettori il divertimento di continuare l elenco. Passiamo alle piazze: Piazza della Libertà e Piazza Martiri Partigiani qui i marciapiedi sono presenti e sembrano larghi, peccato che buona parte se non tutto lo spazio disponibile venga venduto dalla amministrazione comunale a baristi e fruttivendoli per essere occupati da tavolini e sedie o da stand per esporre della merce, costringendo così i mal capitati pedoni con o senza passeggino a scendere sulla strada per procedere!. Poi c è la zona a traffico limitato, mi riferisco a Piazzale Teggia, Via Farosi, Via Matteotti, ecc. ma anche qui regnano le auto di tutti coloro che hanno il permesso sia di circolare, che di parcheggiare, perché hanno il negozio, o devono portare o ritirare i figli dalla scuola San Giuseppe, o perché abitano proprio lì. È incredibile quante persone abbiano questo permesso (!). Mi chiedo, se questa città e questi suoi cittadini debbano continuare a tollerare una simile inciviltà, obbligando tutti coloro che camminano con o senza dei passeggini e naturalmente anche chi è su di una carrozzella, a girare inevitabilmente in mezzo alla strada in balia del traffico. Una breve panoramica delle condizioni dei marciapiedi di via Goito, via Pia e via Peschiera citati nella lettera Il Sasso direttamente nella tua Guarda caso la casa nel parco riapre con il vecchio nome Temple Bar. Non era meglio lasciare tutto come era prima? Non ci sarà per caso qualche interesse politico? Vi manderò in seguito un messaggio completativo. Ciao e grazie. MARCO Poche donne Non pensavo ci fossero così poche donne in consiglio comunale. Ora lo so e sono delusa. ANNA Soldi altrui Vi sembra il caso di mettere in piazza i soldi altrui? Bravi... Caro Assessore, con Delega ai Lavori Pubblici, Manutenzione e Decoro Urbano (scusi ma a Sassuolo dov è il decoro urbano?) se desidera rendersi conto personalmente di cosa voglia dire girare per il centro di Sassuolo con un passeggino, metto subito e senza esitazione il mio a sua disposizione, si faccia una bella passeggiata partendo da una delle due stazioni della Ferrovia e vada poi verso il centro di Sassuolo. Penso, che non ci metterà molto a capire ciò che intendo, sempre che non venga investito! UN LETTORE Contributi fuori Sassuolo CRISTINA GAIOTTO Egregia Redazione, vi ho appena scritto, scusate... Ho letto con molto interesse i contributi dell assessorato alla cultura. Molti soldi vanno a circoli di fuori Sassuolo. Poi non lamentiamoci che ci sono pochi soldi. Grazie. Scrivici per essere aggiunto alla mailing list e ricevere gratuitamente ogni mese la rivista in formato PDF La versione on-line del giornale può essere scaricata dal sito del Circolo Culturale Fahrenheit 451 Salvarola Terme -Sassuolo (MO) -info: dal 8/11/2006 al 7/12/2006 l oroscopo di Mirella Barchi ARIETE (21/03-20/04) LEONE (23/07-23/08) SAGITTARIO (23/11-21/12) L'amore per voi stessi è senza fine Amore: chi cerca trova Lavoro: la professionalità rende Salute: è ora di una dieta drastica Siete distratti... Amore: non siate troppo emotivi! Lavoro:otterrete molte cose Salute: occhio alla digestione! Vi lasciate sfuggire belle occasioni Amore: avete lasciato andare un acquario... Era l'amore! Lavoro: dovrete accettare compromessi... Salute: ridere fa bene al cuore TORO (21/04-20/05) VERGINE (24/08-22/09) CAPRICORNO (22/12-20/01) Siete voi i protagonisti della vostra Vita! Amore: triplicate gli sforzi in amore! Lavoro: siate protagonisti, non ospiti!! Salute: attenzione agli sbalzi di temperatura... GEMELLI (21/05-21/06) Rivivete il passato guardando al futuro... Amore: voglia di valori nuovi Lavoro: date, date. Ma quando iniziate a ricevere? Salute: mai pensato al biologico? CANCRO (22/06-22/07) Avete molto charme in questo periodo Amore: ne fate di tutti colori Lavoro: azzardi sul lavoro! Salute: attenzione a mal di schiena ed torcicollo 14 Verso nuovi traguardi... Amore: siete appagati negli affari di cuore Lavoro: sarete più autorevoli Salute: attenzione allo stress BILANCIA (23/09-22/10) Le mode cambiano, lo stile rimane! Amore: voglia di libertà Lavoro: mirate in alto.. Salute: siete in super forma! SCORPIONE (23/10-22/11) Auguri di buon compleanno! Amore: passione ed erotismo Lavoro: siate opportunisti Salute: troppi impegni vi rendono nervosi State dando il meglio di voi stessi... Amore: risveglio dei sensi! Lavoro: abbiate fiducia nelle vostre capacità Salute: il troppo stroppia! ANNA Via F.Cavallotti n. 79 SASSUOLO È un fatto che ha del paradossale ma con i restauri scientifici (!?!?) di piazza Garibaldi, i cittadini residenti al numero 44 si sono visti chiudere il passaggio che fin dal '600 permetteva di entrare con carrozze e cavalli e poi con piccole autovetture nel cortile interno. Infatti è stato piazzato un fittone proprio nel mezzo del volto antistante il portone di ingresso. A richiesta di una spiegazione a questo sopruso (come chiamarlo diversamente visto che i rogiti di acquisto dei proprietari contengono il diritto di accesso al cortile), l'urp ci ha risposto che l'uffico tecnico comunale ha ritenuto che il portone è scentrato rispetto al volto del portico e che questo fatto non agevola l'ingresso di vetture al cortile. Il fatto vero, a mio avviso, è che il progettista non ha tenuto conto di questo diritto. Mi spiego meglio. Fino a sei mesi fa, durante i mercati di Piazza Garibaldi, il Comune prevedeva una striscia carrabile al centro della piazza, in modo da permettere l'accesso ai residenti al proprio cortile. Da me incontrato lo stesso sindaco Pattuzzi ammetteva che, quando egli lavorava per la Cisl, anche lui accedeva, con la sua 127, al nostro cortile!! Mi sono rivolto al difensore civico comunale per avere una risposta in tempi brevi per ripristinare un diritto acquisito nei secoli. Credo che questa amministrazione voglia tenere conto del parere dei cittadini ma, soprattutto, rendere giustizia di un sopruso operato senza nessuna spiegazione. tel e fax errata corrige Numero 16: Le stesse fonti comunali che ci avevano informato sui mestieri dei membri della Giunta, ci hanno comunicato che: - il sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi non è politico di professione, bensì è dipendente UNIRISCOSSIONI in aspettativa. ORLANDO CAVEDONI LA REDAZIONE C Ce en nt tr ro o b be en ne es ss se er re e ACQUARIO (21/01-19/02) I dubbi si impadroniscono di voi... Amore: abbassate le difese... Lavoro: cercate di risolvere un affare in sospeso Salute: dovete sopravvivere ai vostri ritmi frenetici... SERVIZI IMMOBILIARI Dal 600 si entrava in piazza Garibaldi, adesso il fittone!!! Esprimete le vostre idee Amore: nuovi incontri folgoranti all'orizzonte,,, Lavoro: vi attirate le simpatie! Salute: palestra amore-odio PESCI (20/02-20/03) Guarda che caso VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA. con nuova gestione asms 92 camere e suite - Sale riunioni - Parcheggio e garage Tel fax Piscina con idromassaggio -Bagno turco Sauna - Cascata Tropicale Profumeria - Solarium - Estetica Tel VIA CIRCONVALLAZIONE N/E SASSUOLO (MO) 15

9

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI 11 luglio 2012 Anno 2011 I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI Il 59,5% dei cittadini afferma che nel nostro Paese gli immigrati sono trattati meno bene degli italiani. In particolare, la maggior parte degli

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli